Sindrome acetonemica in un bambino: trattamento del vomito nei bambini, dieta durante una crisi

La sindrome acetonemica nei bambini può manifestarsi in modi diversi. Tuttavia, ogni attacco ha un sintomo tipico, che causa un sacco di disagio.

Quindi, la sindrome acetonemica nella fase di esacerbazione ha sintomi come il vomito acetonemico, a cui è ripetuta e continua. Inoltre, il vomito inizia in un bambino, non solo dopo aver mangiato, ma anche dopo aver bevuto un liquido. Questa condizione è molto grave, in quanto porta alla disidratazione.

Oltre agli attacchi di vomito costante, la sindrome acetonemica si manifesta con tossicosi, che è aggravata dalla disidratazione. Inoltre, la pelle del paziente diventa pallida e appare un arrossamento innaturale sulle guance, il tono muscolare diminuisce e si avverte una sensazione di debolezza.

Il bambino è in uno stato eccitato, accompagnato da pianti e urla. Questo fenomeno è sostituito da debolezza e sonnolenza. Allo stesso tempo, le mucose (occhi, bocca) e la pelle si asciugano.

Inoltre, la sindrome acetonemica è accompagnata da un aumento della temperatura corporea - 38-39 gradi.

In alcuni casi, a causa della disidratazione e della tossicosi, la temperatura può raggiungere i 40 gradi. Tuttavia, il corpo del bambino emana un odore sgradevole, che ricorda l'odore di acetone o solvente.

Fai attenzione! I genitori devono sapere che il vomito acetonemico nei bambini non appare senza causa. Pertanto, è necessario condurre un'analisi approfondita dello stato precedente e del comportamento del bambino.

Di norma, il vomito acetonemico si manifesta in seguito a sovraccarico emotivo o fisico. Spesso, questa condizione progredisce dopo le vacanze o mangiare cibi grassi e dolci.

Inoltre, il vomito acetonemico può svilupparsi sullo sfondo di varie malattie, come il comune raffreddore.

Di norma, i genitori attenti possono identificare i segni che indicano il verificarsi del vomito. I seguenti segni indicano che il bambino ha una crisi acetonemica:

  • pianto;
  • sbalzi d'umore;
  • dolore addominale;
  • rifiuto di mangiare (anche i tuoi piatti preferiti);
  • mal di testa;
  • la debolezza;
  • feci sconvolte o sciolte;
  • l'odore dell'acetone arriva dalla bocca.

È inoltre possibile determinare il contenuto di acetone nelle urine con l'aiuto di strisce reattive speciali.

Va notato che i genitori esperti possono prevenire la sindrome acetonemica, grazie a questo, le condizioni del bambino sono notevolmente alleviate e anche il verificarsi del vomito è prevenuto. In casi estremi, la crisi passerà rapidamente e facilmente, senza complicazioni.

Quale dovrebbe essere il primo soccorso per la sindrome acetonemica nei bambini?

In presenza di crisi al bambino è necessario prendere misure senza indugio per migliorare lo stato di salute del paziente. Quei genitori che non hanno esperienza nel fermare le sindromi dovrebbero essere chiamati a casa del medico. Soprattutto, è impossibile fare a meno dell'assistenza medica se si verifica un attacco acetonemico in un bambino molto piccolo (1-4 anni).

Se hai dei dubbi, devi anche chiamare un'ambulanza, perché la sindrome acetonemica viene spesso confusa con varie malattie infettive che sono molto pericolose. E il medico che è venuto alla chiamata, determinerà se c'è bisogno di ricovero in ospedale e la nomina di una terapia aggiuntiva.

Il trattamento iniziale è quello di asciugare il bambino, cioè deve bere una grande quantità di liquido. Un rimedio eccellente sarà il tè dolce e forte, tuttavia, dovrebbe essere bevuto lentamente ea piccoli sorsi, in modo da non provocare il vomito.

L'assunzione in batch di liquidi è ben assorbita dal corpo e una grande quantità di acqua consumata può causare vomito. In questo caso, la temperatura del tè o della composta dovrebbe essere uguale alla temperatura corporea o essere leggermente inferiore. E in caso di vomito grave, si consiglia di bere acqua fresca ma non ghiacciata.

Se il bambino ha voglia di mangiare, allora puoi dargli una fetta di pane raffermo o cracker bianchi. Ma se il paziente rifiuta di mangiare, non è necessario costringerlo.

Con il normale assorbimento del liquido, al paziente può essere somministrato un decotto a base di erbe di origano o menta piperita oppure puoi dargli dell'acqua minerale calda senza gas.

Inoltre, è necessario seguire una dieta speciale, tra cui purea di verdura e frutta e bevande a base di latte fermentato.

trattamento

La sindrome acetonemica nei bambini viene trattata in due aree principali:

  • trattamento di convulsioni acetonee, tra cui la tossicosi e il vomito;
  • trattamento e processo di riabilitazione tra gli attacchi per ridurre la frequenza e la complessità delle riacutizzazioni.

Il trattamento durante attacchi abbastanza attivi e intensi. La tecnica viene selezionata in base alla situazione specifica e alla concentrazione di acetone nelle urine durante il periodo di esacerbazione. In caso di comparsa di convulsioni da lievi a moderate con acetone fino a 2 incroci, il trattamento può essere effettuato a casa, ma sotto controllo medico e parentale, e in situazioni particolarmente difficili il paziente viene ricoverato in ospedale.

Di norma, una crisi acetonemica viene trattata prevenendo la disidratazione e riempiendo la perdita di liquidi dopo vomito prolungato.

Inoltre, la terapia ha lo scopo di eliminare gli effetti tossici dei corpi chetonici sul corpo dei bambini (in particolare sul sistema nervoso) e l'eliminazione del vomito stesso.

Inoltre, viene osservata una dieta speciale e in alcuni casi vengono utilizzati ulteriori metodi terapeutici.

Una dieta speciale viene somministrata a ciascun bambino che ha una crisi acetonica associata a vomito. Prima di tutto, nella dieta dei bambini dovrebbero essere presenti carboidrati leggeri (zucchero, glucosio) e alcolici pesanti. Ma il consumo di cibi grassi dovrebbe essere limitato.

Ai primi sintomi della sindrome dovrebbe immediatamente otpaivat bambino. Cioè, ha bisogno di essere dato una bevanda calda, il cui volume varia da 5-15 ml. È necessario bere liquidi ogni 5-10 minuti per fermare i desideri emetici.

Fai attenzione! Otpaivat bambino migliore acqua minerale alcalina (non gassata) o tè dolce forte.

Nella fase iniziale della malattia, l'appetito del paziente diminuisce, per queste ragioni non bisogna dargli da mangiare troppo. Soffre abbastanza se mangia qualche biscotto o cracker. Quando il vomito viene interrotto (il secondo giorno), il bambino può essere alimentato con un porridge di riso farinoso liquido, bollito in acqua e brodo vegetale. In questo caso, le porzioni dovrebbero essere piccole e l'intervallo tra l'uso del cibo dovrebbe essere ridotto.

Per i bambini è prevista anche una dieta speciale. Il bambino deve essere applicato al seno il più spesso possibile, e i bambini allattati al seno dovrebbero ricevere una miscela liquida, cereali e abbeverati il ​​più spesso possibile.

Se il vomito si è ritirato e il corpo ha iniziato ad assimilare il cibo normalmente, allora il menu dei bambini può essere gradualmente esteso aggiungendo prodotti contenenti carboidrati ad esso:

  1. cotolette o pesce al vapore;
  2. porridge di grano saraceno;
  3. farina d'avena;
  4. porridge di grano.

Al fine di prevenire il verificarsi di convulsioni in futuro dopo la loro interruzione, è necessario seguire una determinata dieta. Il bambino non può essere nutrito:

  • bovine;
  • pelle di pollo;
  • Shchavlev;
  • pomodori;
  • lardo e altri cibi grassi;
  • carni affumicate;
  • cibo in scatola;
  • ricchi brodi;
  • legumi;
  • caffè;
  • cioccolato.

La preferenza dovrebbe essere data a prodotti lattiero-caseari, cereali, patate, frutta, uova e verdure.

Il principale problema con la crisi acetonica è la disidratazione, quindi il trattamento dovrebbe essere completo. Con acetonemia lieve e moderata (1-2 incroci di acetone nelle urine), è sufficiente la reidratazione orale (saldatura) con l'uso di procedure aggiuntive.

Prima di tutto, è necessario rimuovere l'eccesso di acetone e altri prodotti di decomposizione e fare un clistere purificante, poiché la soda neutralizza i corpi chetonici e purifica l'intestino, migliorando così le condizioni del bambino. Di norma, questa procedura viene eseguita utilizzando una soluzione alcalina. La ricetta per la sua preparazione è semplice: 1 cucchiaino. la soda si scioglie in 200 ml di acqua calda.

Quando viene effettuato tale trattamento, il bambino deve essere trattato con l'introduzione di liquido con un calcolo di 100 ml per 1 kg di peso corporeo. E dopo ogni vomito, ha bisogno di bere fino a 150 ml di liquido.

In ogni caso, la scelta del liquido deve essere discussa con il medico. Tuttavia, se non vi è alcuna possibilità di consultare il medico, è necessario prendere la soluzione da soli. Dopo ogni 5 minuti, il bambino deve bere 5-10 ml di liquido da un cucchiaio.

Come bevanda, perfetto dolce tè caldo con limone o miele, soluzione di soda, acqua minerale alcalina non gassata. È inoltre possibile utilizzare soluzioni per la reidratazione orale, se sono nel kit di pronto soccorso domestico.

Un sacchetto di questo strumento viene sciolto in 1 litro d'acqua e poi bevuto da un cucchiaio durante il giorno. I preparativi ottimali per un bambino sono "ORS-200", "Oralit", "Glukosolan" o "Regidron".

Terapia tra attacchi

Un bambino diagnosticato con crisi acetonemica, un pediatra mette a verbale e svolge un monitoraggio regolare delle sue condizioni. Viene anche prescritto un trattamento profilattico, anche in assenza di convulsioni.

Prima di tutto, il medico regola la dieta dei bambini. Questo aspetto è molto importante, poiché la dieta dovrebbe essere limitata, come nel caso della sovralimentazione e del consumo regolare di cibi proibiti, le condizioni del paziente possono peggiorare e il vomito si ripresenterà.

Inoltre, il medico prescrive la terapia vitaminica due volte all'anno, spesso in autunno e primavera. Inoltre, per il bambino sarà utile un trattamento sanitario.

Per migliorare il funzionamento del fegato, finalizzato alla neutralizzazione dei corpi chetonici, il medico prescrive l'assunzione di sostanze lipotropiche ed epatoprotettori. Questi farmaci aiutano il fegato a normalizzare il metabolismo dei grassi ea migliorarne il funzionamento.

Se c'è un cambiamento nell'analisi delle feci che indica un malfunzionamento del pancreas, allora il medico prescrive un ciclo di enzimi. La durata di tale trattamento è da 1 a 2 mesi.

Un bambino con un'elevata eccitabilità del sistema nervoso viene prescritto un ciclo di trattamento, inclusi farmaci a base di motherwort e valeriana, prendendo tè sedativi, bagni terapeutici e terapia di massaggio. Questo trattamento viene ripetuto un paio di volte all'anno.

Per monitorare costantemente la concentrazione di acetone nelle urine nel chiosco della farmacia, è possibile acquistare le strisce reattive. L'analisi delle urine di acetone deve essere eseguita il primo mese dopo la sindrome acetonica. E, se i genitori sospettano che il livello dell'acetone del loro bambino sia abbassato a causa dello stress e delle malattie catarrali, se necessario, viene condotto uno studio.

Se il test determina la presenza di acetone nelle urine, è possibile procedere immediatamente a tutte le procedure di cui sopra in modo che le condizioni del bambino siano stabili e il vomito non compaia. A proposito, le strisce reattive consentono anche di monitorare l'efficacia della terapia.

Sfortunatamente, la crisi acetonica può provocare un ulteriore sviluppo del diabete. Pertanto, i bambini con tali patologie endocrinologo mettono su registrazione dispensario. Inoltre, il bambino viene testato ogni anno per determinare il livello di glucosio nel sangue.

Con un trattamento adeguato e il successivo recupero, gli attacchi acetonemici si ritirano di 12-15 anni. Ma i bambini che sono sopravvissuti alla crisi possono sviluppare una serie di malattie (distonia, calcoli biliari, ipertensione, ecc.).

Tali bambini dovrebbero essere sottoposti a costante supervisione medica e dei genitori, in particolare, a causa di un aumento dell'eccitabilità nervosa e di attacchi costanti. Sono regolarmente esaminati dai medici e sottoposti a visita medica per il riconoscimento tempestivo dell'insorgenza della sindrome o lo sviluppo di complicanze.

Inoltre, per evitare conseguenze, è necessario effettuare la prevenzione di ARVI e raffreddori. Quindi, seguendo tutte le istruzioni mediche e soggetto alle crisi di dieta corrette in un bambino può ritirarsi per sempre.

Dieta per la sindrome acetonemica nei bambini

In molti forum ho trovato discussioni su mamme in cui condividono la loro esperienza nel trattamento delle condizioni acetonemiche nei bambini e l'efficacia dei metodi. Ho visto lì un sacco di consigli pratici e molte contraddizioni. Pertanto, voglio evidenziare questo problema dal punto di vista del praticante.

Cos'è la sindrome acetonemica?

La definizione di sindrome acetonemica è caratterizzata dalla mancanza di appetito del bambino, vomito ripetuto o incontrollabile per 1-2 giorni, a volte di più, pelle pallida con rossore caratteristico, debolezza, immobilità, sonnolenza, dolore all'ombelico, aumento della temperatura corporea a 37-38, 5 gradi. Ma il più sorprendente e aiutare a determinare con precisione questa condizione è l'odore di acetone dalla bocca. Inoltre, l'acetone può essere determinato nelle urine, nel sangue, nel vomito.

La sindrome acetonemica, o crisi, è un segno di una malattia metabolica nel corpo. E non un collegamento specifico del metabolismo. Può indicare molti processi patologici, spesso associati a metabolismo compromesso di grassi e carboidrati. Frequenti attacchi di vomito con acetoneiso nei bambini sono pieni di sviluppo di vari disordini metabolici in età più matura. Ad esempio, possono insorgere diabete mellito di primo tipo (insulino-dipendente), gotta, obesità, urolitiasi, colelitiasi, diatesi dell'acido urinario, diatesi di neuroartrite, ecc.

I genitori dovrebbero essere sicuri di conoscere i fattori che provocano la crisi acetonica. Questi includono:

  • malattia acuta, stress;
  • alimentazione forzata;
  • abuso di carne e cibi grassi;
  • mangiare cioccolato, caffè, cacao e fagioli.

L'alimentazione dietetica con sindrome acetonica comprende alcune raccomandazioni nutrizionali durante la crisi acetonemica (una condizione acuta che richiede cure di emergenza) e un'ulteriore adesione a lungo termine ad una dieta speciale.

Dieta per crisi acetonemica:

Durante l'intera malattia, è importante che il bambino beva spesso, ma in piccole porzioni. Qualsiasi bevanda dolce farà - tè, composta, succo e così via.

  1. Con i sintomi iniziali, regala al bambino tè dolce, succhi di frutta fresca, in estate puoi offrire un cocomero o un melone. In questa situazione, puoi usare l'acqua frizzante. La coca-cola aiuta particolarmente bene (per quanto paradossale possa sembrare), la cosa principale è non abusarne, una mezza tazza sarà abbastanza. Quindi parleremo del fatto che l'acqua gassata è controindicata nei bambini con un aumento frequente di acetone, ma è all'inizio dell'attacco che il corpo ha bisogno di glucosio - la principale fonte di energia. L'intero meccanismo dello sviluppo della sindrome acetonemica è piuttosto complicato, si basa su processi biochimici che sono molto difficili da comprendere per una persona lontana dalla scienza, e non c'è nulla. Basta capire che con una carenza di glucosio nel corpo (cioè, fornisce all'organismo energia), vengono attivati ​​meccanismi compensatori, che mirano ad ottenere energia prima dai grassi e solo con estrema carenza di proteine. La scissione dei grassi produce energia e altri prodotti, uno dei quali è il corpo dei chetoni, che causa i suddetti sintomi. Pertanto, il primo passo è fornire all'organismo energia (glucosio) e qualsiasi bevanda dolce lo farà.
  2. Frequenti bevute frazionate in tutte le fasi della crisi con l'uso di acqua minerale non gassata (Borjomi, per esempio), composta di frutta secca, preparati speciali per la reidratazione (reintegro del volume del liquido perso) - Elettrolito Humana, Bio-Guy, Hip-ORS. Tale soluzione può essere preparata in modo indipendente. Per fare questo, è necessario sciogliere 1 cucchiaino di sale e 1 cucchiaio di zucchero in un litro d'acqua, mescolare accuratamente fino a completa dissoluzione e bere un bambino ogni 10-15 minuti un po ', se un bambino beve 1-2 cucchiai alla volta, questo è sufficiente. Nei bambini con vomito si perde una grande quantità di liquido, e se il vomito è invincibile, si perde molto liquido, che deve essere riempito il più presto possibile, altrimenti è irto dello sviluppo di uno stato comatoso e il trattamento inizierà con l'unità di terapia intensiva.
  3. Un bambino non deve morire di fame nello stadio dei precursori (rifiuto di mangiare, letargia, nausea, odore di acetone dalla bocca, mal di testa, dolore addominale) eccetto per il periodo in cui c'è vomito e l'alimentazione del bambino non è possibile. È necessario dare la preferenza a prodotti contenenti carboidrati facilmente digeribili, ma allo stesso tempo la quantità minima di grassi: banane, purè di verdure o patate, latte, kefir, semola liquida. Cerca di non forzare il bambino, ma di convincere a mangiare.
  4. Raccomandiamo una dieta con prodotti per un minimo di 3-5 giorni contenenti corpi chetonici: grano saraceno, farina d'avena, porridge di mais, acqua bollita, purè di patate senza burro, mele cotte di varietà dolci, biscotti galetnici.
  5. Quando si migliora la condizione generale dopo la cessazione del vomito nella dieta, è possibile immettere kefir, latte, zuppa di verdure.
  6. Nelle prossime 2-3 settimane, dovresti seguire una dieta delicata, eliminando tutte le marinate e le carni affumicate. I prodotti devono essere al vapore o bolliti. Per nutrire un bambino è ogni 2-3 ore.
  7. Dopo aver fermato la crisi, si raccomanda di assumere farmaci che aiutino a normalizzare il livello di acido urico nel sangue e farmaci che migliorano i processi metabolici nel corpo.

Raccomandazioni dietetiche per bambini con frequenti condizioni acetonemiche

Nutrizione razionale e regime quotidiano - la chiave del successo nel trattamento della maggior parte delle malattie. La sindrome acetonemica non fa eccezione.

I bambini devono essere protetti da un intenso stress psicologico, per limitare la visione di TV, giochi per computer e social networking. Utile (banale, ma davvero vero) indurimento, giocando sport leggeri e semplicemente rimanendo all'aria aperta.

Un fatto interessante è che le crisi acetonemiche nei bambini si fermano da 9-11 anni. Pertanto, dopo aver rimosso l'attacco, il bambino è costantemente a dieta fino all'adolescenza. Dopo puoi rimuovere tutte le restrizioni.

I seguenti principi nutrizionali dovrebbero essere seguiti:

  1. Il principio di base è escludere i prodotti contenenti basi puriniche dalla dieta e limitare i prodotti contenenti grassi. Le basi delle purine sono composti organici che fanno parte degli acidi nucleici.
  2. Bevanda abbondante con l'uso di acque minerali alcaline, tè verde.
  3. Frequenti pasti suddivisi fino a 5-6 volte al giorno.
  4. Forzably, il bambino in nessun caso non dovrebbe essere alimentato, nonostante il fatto che nei bambini con frequenti crisi acetonee, l'appetito è generalmente ridotto.
  5. Permettere al bambino di scegliere il proprio cibo nel quadro della dieta descritta.

Nella dieta dovrebbe prevalere:

  • latticini: latte, kefir, ryazhenka a basso contenuto di grassi, formaggio bianco, formaggio a pasta dura;
  • verdure: zuppe e borscht su brodo vegetale, patate, barbabietole, carote, cipolle, zucchine, cetrioli, cavoli, ravanelli, lattuga;
  • frutta: mele non acide, pere, anguria, melone, albicocche, pompelmo, limone, ciliegie dolci;
  • cereali: grano saraceno, riso, frumento, farina d'avena, miglio, orzo;
  • prodotti a base di carne: carne di animali adulti (carne di manzo, maiale magro), tacchino, coniglio, pollo (1-2 volte a settimana), uova (una al giorno bollite);
  • frutti di mare: varietà di pesce di mare, kale di mare;
  • bevande: succhi freschi con polpa, succo di mirtillo, composta di frutta, tè verde.

Limitare la carne, in particolare stufato e carne in scatola, pesce (fritto, affumicato), bastoncini di granchio, grassi animali, arance, mandarini, banane, datteri, pomodori, pasta, biscotti, muffin.

  • prodotti a base di carne: carne di animali giovani (vitello, pollo), maiale grasso, anatra, gelatina, pesce forte e brodi di carne, salsicce, sottoprodotti (fegato, cervello, reni);
  • frutti di mare: caviale nero e rosso, spratti, sardine, aringhe;
  • Alcune verdure: funghi (bianco secco), spinaci, rabarbaro, asparagi, acetosa, legumi, prezzemolo, cavolfiore;
  • dolci e bevande: cioccolato, caffè, cacao, tè nero forte, acqua frizzante e pasticceria;
  • così come tutti i tipi di cibo in scatola, noci, patatine, panna acida, kiwi.

Di notte, si consiglia di dare cibi che contengono carboidrati difficili: pane di segale, farina d'avena e polenta di grano saraceno, patate.

Se un bambino mangiava segretamente qualcosa di proibito dai suoi genitori e i precursori della crisi acetonica sono evidenti, ricomincia lo schema. Con frequenti crisi si ottengono strisce reattive per determinare il livello di acetone. Questo ti permetterà di regolare il livello di acetone nel sangue e al momento giusto per aiutare il bambino, in modo da non portarlo nel letto d'ospedale. Se mantieni uno stile di vita sano e principi di corretta alimentazione, le tue possibilità di scoprire, con l'esempio del tuo bambino, quale sia la sindrome acetonemica, sono vicine allo zero.

Circa l'acetone nell'analisi del bambino e altre caratteristiche di urina dice al programma «La scuola del dottore Komarovsky»:

Sindrome acetonemica nei bambini. Che dottori tacciono

Corretto trattamento con acetone Sindrome acetonemica - complicanze e conseguenze. Primo soccorso al bambino con acetone elevato.

La sindrome acetonemica (AS) è un complesso di disturbi che causano un disturbo metabolico nel corpo di un bambino. La causa della sindrome è considerata una maggiore quantità di corpi chetonici nel sangue. I corpi chetonici sono prodotti dall'ossidazione incompleta del grasso. La sindrome acetonemica si manifesta con episodi stereotipati ripetuti di vomito acetonemico e alterna periodi di completo benessere.

I segni della malattia compaiono in due o tre anni. Più pronunciato in pazienti di età compresa tra sette e otto anni, e all'età di dodici anni passano.

Sindrome acetonemica mkb 10 - R82.4 Acetonuria

Sindrome acetonemica: consiglio del medico

Sulla sindrome acetonemica nei bambini, un medico pediatra afferma che questo è un segnale dal corpo circa la fine della glicemia. Il trattamento è una bevanda ricca e dolce. Si è verificato vomito acetonemico - glucosio per via endovenosa o iniezione di un antiemetico, dopo di ciò, innaffiare il bambino.

Perché l'acetone aumenta nei bambini? Principali 8 ragioni

Il motivo principale è un aumento dell'acido acetico nel sangue e dell'acetone, che porta alla crisi acetonemica. Se tali casi si ripresentano spesso, la malattia ha inizio.

Le ragioni per l'aumento dell'acetone nel corpo nei bambini sono le seguenti:

  1. Diatesi neuro-artritica
  2. stress
  3. Stress emotivo
  4. Infezioni virali
  5. Nutrizione sbilanciata
  6. inedia
  7. eccesso di cibo
  8. Eccessivo apporto di proteine ​​e cibi grassi

Sintomi di acetone elevato in un bambino

Un livello elevato di acetone nel corpo del bambino provoca intossicazione e disidratazione. Sintomi di acetone elevato:

  • odore di acetone dalla bocca del bambino
  • mal di testa ed emicrania
  • mancanza di appetito
  • vomito
  • odore sgradevole di mele acide e marce
  • perdita di peso
  • sonno disturbato e psiconevrosi
  • colore della pelle pallido
  • debolezza di tutto il corpo
  • sonnolenza
  • temperatura elevata fino a 37-38 gradi
  • dolore intestinale

Temperatura con acetone in un bambino

La malattia è accompagnata da un aumento della temperatura del bambino a 38 o 39 gradi. Ciò è dovuto alla tossicosi del corpo. La temperatura cambia molto più in alto. Avvicinamento 38 - 39 gradi. L'ansia sorge quando appare per la prima volta. Un bambino malato è urgentemente ricoverato in ospedale in un istituto medico per cure mediche.

Discussioni su Internet sulla temperatura di un bambino con acetone

Abbassare la temperatura a volte indica che la crisi acetonemica si è interrotta.

Sindrome acetonemica in bambini e adulti. I sintomi e le loro differenze

La sindrome acetonemica nei bambini è caratterizzata da vari segni patologici che si verificano durante l'infanzia e si verificano nel corpo a causa del grande accumulo di corpi chetonici nel plasma sanguigno.

"Corpi chetonici" - un gruppo di sostanze per lo scambio di prodotti, formate nel fegato. In parole semplici: un disordine metabolico, in cui le scorie non vengono rimosse.

Segni e manifestazioni della malattia nei bambini:

  1. Nausea frequente
  2. vomito
  3. Affaticamento mentale
  4. fiacchezza
  5. mal di testa
  6. Dolore alle articolazioni
  7. Dolore addominale
  8. diarrea
  9. disidratazione
Questi sintomi compaiono individualmente o in combinazione.

La sindrome acetonemica nei bambini è di due tipi:

  • primario - a causa di un'alimentazione squilibrata.
  • secondaria - con malattie infettive endocrine, nonché sullo sfondo di tumori e lesioni del sistema nervoso centrale.

Si riscontra anche la sindrome acetonemica idiopatica primaria nei bambini. In questo caso, il principale meccanismo di provocazione è un fattore ereditario.

La sindrome acetonemica negli adulti si verifica in violazione del bilancio energetico della proteina. Accumulo di una quantità eccessiva di acetone, che porta all'intossicazione del corpo. Segni e manifestazioni sono simili a quelli di una sindrome acetonemica infantile, e c'è un odore di acetone dalla bocca. Cause dello sviluppo:

  1. diabete di tipo II
  2. insufficienza renale
  3. intossicazione da alcol
  4. inedia
  5. stress

Conclusione: nei bambini, la malattia si verifica a causa di malattie congenite o infettive. Gli adulti acquisiscono la malattia a causa di fattori esterni.

Le conseguenze e le complicazioni di un trattamento improprio

Con un trattamento adeguato, la crisi di questa malattia passa senza complicazioni.

Con un trattamento improprio, si verifica acidosi metabolica - ossidazione dell'ambiente interno del corpo. C'è una violazione del lavoro degli organi vitali. Il bambino affronta il coma acetonico.

I bambini che hanno sofferto di questa malattia in futuro soffrono di calcoli biliari, gotta, diabete, obesità, malattie croniche dei reni e del fegato.

Diagnosi della sindrome acetonemica

La sindrome acetonemica, la cui diagnosi si verifica quando esaminata da un medico, viene rilevata solo nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Per concludere, il medico curante si affida alla storia, ai reclami, ai test di laboratorio del paziente.

A cosa dovresti prestare attenzione:

  1. Vomito lungo contenente tracce di bile, sangue
  2. La nausea dura da due ore a giorni
  3. Analisi che non mostrano deviazioni significative dalla norma
  4. La presenza o l'assenza di altre malattie

Corrispondenza su Internet

Quale medico tratta la sindrome acetonemica?

Prima di tutto, ci rivolgiamo al pediatra. Poiché la sindrome acetonemica è una malattia infantile, quindi il medico è un bambino. Il medico prescrive un esame da parte di uno psicoterapeuta, un gastroenterologo, un'ecografia o prescrive un corso di massaggio del bambino.

Se la sindrome acetonemica negli adulti, consultare l'endocrinologo o terapeuta.

Pronto soccorso per un bambino con acetone elevato

Il vomito disidrata il corpo. I bambini spesso soffrono di vomito. Gli adulti possono anche avere nausea e vomito, se non controllano la loro dieta, sono costantemente sotto stress.

Azioni prima del ricovero:

  • dare al paziente da bere un tè dolce o una soluzione di glucosio e 1% di soda ogni 15 minuti al primo segno
  • ospedalizzare immediatamente il paziente se ha un vomito acetonemico
  • bere la valeriana Calma il sistema nervoso e stabilizza le sue condizioni.

Trattamento della sindrome acetonemica a casa

  1. Ci liberiamo degli elementi di decadimento in eccesso con l'aiuto di un clistere alcalino. Preparazione della soluzione - un cucchiaino di soda sciolta in 200 millilitri di acqua purificata
  2. Beviamo farmaci per la reidratazione interna - "Carbone attivo", "Enterosgel", "Regidron", "ORS-200", "Glukosolan" o "Oralit"
  3. Riempire i liquidi persi, perché il corpo è disidratato a causa di vomito grave - forte tè al limone zuccherato o acqua minerale non gassata. Dissaldiamo il bambino con una bevanda calda ogni 5-10 minuti a piccoli sorsi durante il giorno.
  4. Più spesso applichiamo al seno del bambino che è allattato al seno.
  5. Arricchiamo la razione giornaliera con carboidrati, ma rifiutiamo del tutto gli alimenti grassi.
  6. Se un pasto causa nuovi impulsi emetici, avrai bisogno di una flebo con glucosio.

Determinare indipendentemente il livello di acetone utilizzando strisce reattive. Il trattamento domiciliare è consentito dopo un esame completo.

Il trattamento della sindrome acetonemica è principalmente una lotta con crisi e sollievo delle esacerbazioni.

Il recupero al momento di esacerbazione della malattia è accompagnato da una terapia intensiva. Il metodo di trattamento è selezionato singolarmente a seconda del livello di acetone nel corpo. La sindrome acetonomica nei bambini, il trattamento e le misure preventive sono effettuate su raccomandazione di un medico e in istituzioni mediche per escludere le ricadute.

Segni di sindrome acetonemica e metodi di trattamento della patologia

Atsetonemichesky sindrome - una serie di sintomi causati dall'accumulo di corpi chetonici nel sangue (beta-idrossibutirrico, acido acetico e acetone) a causa di disturbi di processo del metabolismo dei grassi e acidi. La condizione porta allo sviluppo di acidosi, accompagnata dall'odore di acetone dalla bocca del paziente, dolore addominale, vomito ripetuto, febbre.

Cause di

L'insorgenza della sindrome acetonemica è dovuta alla mancanza di carboidrati. Riducendo la quantità di glucosio, l'organismo compensa il deficit utilizzando riserve interne. Dividendo i grassi con l'enzima lipasi, forma un eccesso di acidi grassi, che si trasformano in un metabolita del coenzima A. L'energia viene rilasciata, il colesterolo ei corpi chetonici sono sintetizzati.

Un'elevata concentrazione di composti acidi e acetone viola l'equilibrio elettrolitico e acido, effetti tossici sul sistema nervoso centrale e sul tratto gastrointestinale, che si esprime con i sintomi clinici.

La patologia più comune si manifesta nei bambini di età compresa tra 1 anno per 13 anni negli adulti si verifica a causa della fame, diabete mellito a causa della incapacità di assorbire i carboidrati si osserva nelle donne in gravidanza durante la tossicosi. La condizione acetonemica nei bambini è divisa in due forme:

  • Primaria. È classificata come chetoacidosi non diabetica, diagnosticata nel 6% dei casi. Il quadro è caratterizzato da una crisi, accompagnata da periodiche manifestazioni di vomito ciclico. Si verifica a causa delle caratteristiche legate all'età del metabolismo nel corpo del bambino. È spiegato dalla ridotta capacità di utilizzare i chetoni e l'insufficienza degli enzimi epatici coinvolti nei processi ossidativi.
  • Secondario. Si sviluppa in un bambino sullo sfondo di malattie: diabete, tireotossicosi, disturbi neuroendocrini, disturbi del fegato, formazioni nel cervello o le sue lesioni infettive. La ferita alla testa e l'epilessia, la leucemia e l'anemia emolitica contribuiscono alla condizione. Qui, i sintomi e la prognosi sono determinati dalla patologia sottostante.
    La sindrome acetonemica nei bambini si manifesta in frequente rigurgito, che è associato alla presenza di nefropatia o tossicosi nelle ultime fasi della gravidanza nella madre.

In un bambino, lo sviluppo della sindrome del vomito ciclico può innescare i seguenti fattori:

  • basso tenore di carboidrati nella dieta;
  • il digiuno;
  • consumo eccessivo di cibi grassi in assenza di carboidrati;
  • stress e dolore;
  • infezione;
  • superlavoro e surriscaldamento, prolungata insolazione;
  • esercizio eccessivo

L'ipoglicemia chetotica è spesso diagnosticata nei bambini con diatesi neuro-artritica, un'anomalia costituzionale con compromissione del metabolismo delle purine e dell'acido urico. Nell'età adulta, queste caratteristiche dei processi metabolici aumentano il rischio di formazione di calcoli nei reni, nell'artrite, nella gotta, nel diabete, nell'obesità. Questi bambini sono caratterizzati da labilità della psiche, nevrosi, paura, fisico sottile, ma hanno una memoria eccellente, sono distinti dagli interessi cognitivi.

Sintomi caratteristici

Con la crescita dei corpi chetonici e l'intossicazione del corpo, si sviluppa una crisi acetonica. Una condizione acuta si verifica all'improvviso, a volte alla vigilia di un attacco, l'umore del bambino cambia: l'appetito scompare, appare agitazione o letargia. Mal di testa preoccupato, nausea, dolore all'ombelico.

La crisi acetonemica nei bambini si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Vomito sfrenato o ripetuto. Per prima cosa, escono i resti di cibo non digerito, poi si osserva la bile nel vomito, a volte con il sangue, in seguito - muco schiumoso. Quando si tenta di dare cibo o acqua, le convulsioni si ripresentano.
  • L'odore di acetone proviene dalla bocca, dal contenuto di urina e vomito del paziente (può avere l'odore di fumi o mele marce).
  • I dolori addominali stanno gradualmente aumentando, diventando spastici. La palpazione rivelò tenerezza nello stomaco. A volte le sensazioni sono così forti da richiedere l'esclusione di una malattia chirurgica.
  • Segni di disidratazione a causa di vomito intenso si manifestano con la secchezza delle mucose, una diminuzione dell'elasticità della pelle, senza lacrime durante il pianto, una forte diminuzione del volume delle urine.
  • Pallore di pelle e perdita di peso accompagna un rossore luminoso sulle guance.
  • Febbre di basso grado (la temperatura sale a 37,5-38, a volte fino a 39 ° C).
  • Debolezza, battito cardiaco accelerato e respiro rumoroso.

Il bambino non mostra alcun interesse per i giochi e le attività, dorme molto. La malattia grave è accompagnata da crampi, sintomi meningei, coma.

Non ritardare la chiamata di un medico, anche se non si presentano per la prima volta le crisi. I segni sono facilmente confusi con la patologia infettiva o chirurgica. Inoltre, la disidratazione è una condizione pericolosa, soprattutto per i bambini piccoli, per cui il trattamento deve essere eseguito al meglio in ospedale.

diagnostica

Per la diagnosi della sindrome acetonemica in un bambino, il medico fa affidamento sulla storia, i reclami, il quadro clinico della patologia, assegna anche metodi di esame strumentali e di laboratorio. I metodi di laboratorio includono:

  • Studio clinico del sangue. Nei casi lievi, l'analisi non rivela cambiamenti significativi, a volte c'è una VES accelerata, aumento dei leucociti e granulociti neutrofili.
  • Biochimica del sangue. L'ematocrito del sangue (la proporzione di cellule del sangue) e le proteine ​​totali sono dovute alla durata del vomito e al livello di disidratazione. Si osserva un aumento dell'urea a causa dell'emoconcentrazione e una diminuzione del deflusso delle urine. L'ipokaliemia si riscontra nei casi di vomito prolungato e lieve acidosi. Con una forte interruzione dell'equilibrio acido-base, il potassio è normale o aumenta. Più spesso, il liquido viene perso dallo spazio extracellulare, quindi è presente l'iponatremia.
  • Analisi delle urine Rivela la chetoneuria in vari gradi, dove + e ++ parlano di un processo non complicato e permettono la terapia a casa. Gli indicatori +++ e ++++ indicano un aumento dei corpi chetonici di 400 e 600 volte e stadio grave della malattia, il rischio di complicanze e coma. La condizione richiede cure di emergenza, la terapia viene eseguita in ospedale.

La sindrome acetonemica primaria è differenziata dalla forma secondaria, così come l'infezione intestinale, patologie neurochirurgiche, appendicite e peritonite. Per consultare specialisti invitati: un gastroenterologo, endocrinologo, neurologo, specialista di malattie infettive.

Nell'individuare la chetoacidosi secondaria, è importante stabilire la causa della formazione per la scelta della tattica delle misure terapeutiche.

Trattamento per la sindrome acetonemica

Il compito di trattare la sindrome acetonemica nei bambini durante una crisi è l'eliminazione della disidratazione, il ripristino dell'equilibrio elettrolitico, il sollievo degli attacchi di vomito. Durante i periodi di riposo, gli interventi terapeutici consistono nel prevenire lo sviluppo della condizione con l'aiuto della terapia di mantenimento e prevenzione.

Terapia tradizionale

Se viene rilevata chetoacidosi, il bambino viene posto in un ospedale e vengono prese le seguenti misure:

  • Dieta di correzione Rigorosa restrizione dei grassi, consumo di carboidrati e proteine ​​facilmente digeribili.
  • Reidratazione orale Bere pesante è indicato in acetonuria moderata prima di ++, quando non è stato rilevato alcun significativo squilibrio elettrolitico o disidratazione. Il liquido viene spesso somministrato nel cucchiaio per non provocare il vomito. Applicare soluzioni di glucosio, 1% di soda, Ringer, acqua minerale con un alto contenuto di alcali.
  • Clistere purificante La procedura è raccomandata per la rimozione di corpi chetonici dall'intestino usando una soluzione di bicarbonato di sodio.
  • Terapia sintomatica Per alleviare il vomito, vengono somministrate iniezioni di procinetici (metoclopramide). Viene mostrato l'uso di sedativi e antispastici. Quando lo scarso appetito prescriveva l'enzima "Carnitina" "Obomin".

Nel caso di una forma secondaria di chetoacidosi, viene effettuato il trattamento etiotropico della malattia di base.

La terapia infusionale è indicata per vomito persistente ripetuto e presenza di disidratazione moderata e grave. L'infusione endovenosa di glucosio e soluzioni alcaline ha i seguenti effetti:

  • aiuta ad eliminare la disidratazione;
  • migliora la microcircolazione nel corpo;
  • aiuta a un assorbimento e un metabolismo più efficienti dei carboidrati facilmente disponibili;
  • ripristina l'equilibrio acido-base.

Un trattamento adeguato può far fronte alle manifestazioni della sindrome acetonemica per 2-5 giorni.

Periodo interittuale

Nei periodi tra gli attacchi per bambini inclini a crisi acetonemiche, l'osservazione dispensativa viene effettuata da un pediatra, coinvolto un endocrinologo pediatrico, poiché vi è il rischio di sviluppare il diabete. Corso assegnato:

  • massaggio terapeutico;
  • complessi multivitaminici e preparati di calcio;
  • enzimi ed epatoprotettori;
  • sedativi.

Due volte all'anno vengono monitorati la glicemia, l'ecografia dell'addome e i reni. È richiesto un coprogramma (analisi fecale completa) per rilevare i cambiamenti nel funzionamento degli organi interni.

Funzioni di alimentazione

Una corretta alimentazione con vomito acetonemico nei bambini è alla base del trattamento e della prevenzione delle crisi, pertanto è necessario rivedere il menu e formulare correttamente una dieta:

  • Gli alimenti consentiti includono latticini e latte, patate, cereali, uova. Carne di manzo magro adatto, petto di pollo, tacchino, coniglio. Il pesce può essere bollito, zuppe - in brodo vegetale.
  • La dieta comprende carote, barbabietole, frutta e bacche, bevande alla frutta fresca e composte di frutta secca. Gli agrumi non proibiscono il pompelmo e il limone, poiché supportano la reazione alcalina delle urine.
  • I pasti sono preferibili al vapore, al forno o all'ebollizione.
  • È necessario un sufficiente apporto di liquidi: 1-1,5 litri al giorno.
  • I cibi proibiti includono carne grassa (specialmente i giovani animali) e pesce, ossa e brodi di carne ricchi, frattaglie (reni, cervello, fegato). Non si dovrebbe dare la maionese e la panna acida, cibi affumicati e in scatola, legumi, sottaceti, a causa dell'aumento di acidità indesiderabile di kiwi, uva passa, rosa canina.
  • Non permettere pause prolungate tra un pasto e l'altro (non più di 3 ore). Nutrire il bambino in modo frazionario, dare del cibo in piccole porzioni.

Durante la stesura di un menù dietetico, dovresti identificare quali alimenti il ​​tuo bambino reagisce negativamente, in questo caso sono strettamente limitati. Il grasso non è completamente rimosso dalla dieta, sono sostituiti con oli vegetali per 2/3.

Poiché i carboidrati bruciano i grassi, vengono combinati nella preparazione dei piatti: il burro viene messo nel porridge, le polpette sono ammesse solo con lo stufato di verdure o con i contorni dei cereali.

Metodi popolari

Nella sindrome acetonemica vengono utilizzate ricette popolari per prevenire attacchi di vomito quando appare l'odore dell'acetone. Per ricostituire il bilancio elettrolitico, si consiglia l'abbondanza di bevande dolci. Usa tisane e infusi:

  • Erba secca di melissa (1 cucchiaio L.) versata in un thermos, versare acqua bollente (200 ml), insistere per 2 ore. Filtrare, prendere 25 ml durante il giorno 6 volte.
  • Menta piperita alla menta piperita (1 cucchiaio L.) Viene versata con un bicchiere di acqua bollente, i piatti sono coperti con un coperchio e avvolti. Dopo 2 ore, filtrare, il decotto viene preso 4 volte durante il giorno in un cucchiaio.
  • Mescolare un cucchiaio di melissa secca cruda, catnip, timo, versare acqua calda (400 ml). Stare in un bagno d'acqua per un quarto d'ora e filtrare. Dopo aver distribuito in parti uguali, l'intera composizione viene bevuta al giorno.

Se il metodo non ha aiutato e il vomito è iniziato, dovresti consultare un medico.

Raccomandazioni del Dr. Komarovsky

Il pediatra Komarovsky considera la sindrome acetonemica non una malattia, ma una caratteristica individuale del corpo di un bambino, correlata all'attività dei processi metabolici, al funzionamento del fegato e del pancreas, alla capacità dei reni di eliminare le sostanze tossiche. È importante che i genitori comprendano il meccanismo dello sviluppo della sindrome per aiutare il bambino a far fronte al problema, osservare le misure preventive e prevenire il verificarsi di una crisi.

È importante innaffiare regolarmente i bambini con una composta di frutta secca, conservare le compresse di glucosio e fruttosio nel kit di pronto soccorso in caso di corpi chetonici in aumento. Il medico consiglia di acquistare una soluzione o compresse della preparazione di vitamine "Nicotinamide", il cui effetto si estende alla regolazione dell'assorbimento del glucosio. In caso di deterioramento o dopo l'esercizio, il rimedio viene somministrato tre volte al giorno a 5 mg / kg.

Prognosi e prevenzione

La prognosi per la sindrome acetonemica è favorevole, con accesso tempestivo a un medico e seguendo le raccomandazioni, è possibile interrompere il vomito e ridurre la frequenza delle crisi. Quando il bambino invecchia, di solito quando entra in pubertà, i sintomi scompaiono completamente.

Per prevenire lo sviluppo di convulsioni nei bambini, è importante osservare le seguenti regole:

  • Aderire a una corretta alimentazione con ridotto contenuto di grassi.
  • Non sovraccaricare, sovraccarico emotivo. Per prevenire le malattie infettive, si raccomandano procedure tempestive di vaccinazione e tempra.
  • Per organizzare il regime quotidiano con riposo e passeggiate, almeno 8-10 ore di sonno, e il tempo calmo è obbligatorio per i bambini in età prescolare.
  • Fornire attività fisica ottimale, è necessario per la crescita del tessuto muscolare e aumentare il glicogeno. Ma è necessario assicurarsi che il bambino non lavori troppo.

Per determinare la concentrazione di corpi chetonici a casa, i genitori devono usare speciali strisce reattive. Il metodo espresso consente di determinare nel tempo l'aumento dei prodotti metabolici nelle urine su scala cromatica e di non perdere la diminuzione dei carboidrati e l'inizio della crisi.

Se un bambino ha costantemente attacchi di vomito, è importante che i genitori lo nutrano correttamente, controllino attentamente la sua salute, monitorino la concentrazione dei corpi chetonici, in modo da non perdere la ripetizione delle crisi.

È difficile vivere con la sindrome acetonemica?

Diagnosi e trattamento della sindrome acetonemica nei bambini.

Spesso i genitori preoccupati, chiamando il medico a casa, lo dicono bambino sano di notte o al mattino, improvvisamente si è verificato un forte vomito. E il piccolo paziente stesso è debole, apatico e non vuole mangiare. Spesso queste condizioni vengono scambiate per infezioni intestinali, inviando il bambino all'ospedale delle malattie infettive. E improvvisamente nell'analisi dell'urina viene rilevato l'acetone. E il medico informa i genitori ansiosi che il bambino ha "sindrome acetonemica".

Cerchiamo di capire che tipo di attacco è, come comportarsi con i genitori, cosa fare e come prevenire il ripetersi degli attacchi.

La sindrome acetonemica è una condizione che si verifica in violazione dei processi metabolici nelle briciole corporee, una sorta di fallimento nel processo del metabolismo. Allo stesso tempo, non ci sono malformazioni degli organi, non vengono rilevate violazioni nella loro stessa struttura, solo il funzionamento di, per esempio, il pancreas e il fegato non è regolato. La stessa sindrome è una delle manifestazioni della cosiddetta anomalia neuro-artritica della costituzione (diatesi neuro-artritica - il vecchio nome della stessa condizione). Questo è un certo insieme di tratti caratteriali in combinazione con un certo lavoro degli organi interni e il sistema nervoso del bambino.

Sindrome acetonemica in letteratura diversa può essere chiamata sindrome da vomito ciclone acetoneo, chetosi non diabetica, chetoacidosi non diabetica, vomito acetonemico - tutte queste diagnosi sono essenzialmente le stesse condizioni. Solo alcuni medici inseriscono nel nome della diagnosi il sintomo principale nel quadro clinico - vomito e altri - la causa della sua comparsa - l'acetone. Pertanto, ci può essere una certa confusione.

I genitori di tale diagnosi nella scheda possono essere scioccanti. Ma non c'è bisogno di farsi prendere dal panico immediatamente - in effetti, lo stato è abbastanza gestibile e con le giuste tattiche del comportamento dei genitori viene rapidamente trattato, e se si seguono alcune semplici regole, è possibile evitare le convulsioni a tutti. Ora tutto è più dettagliato.

Perché si verifica un attacco?

Per capire da dove viene l'acetone nel corpo, è necessario fare una digressione un po 'dalla descrizione della malattia stessa e fare una piccola escursione nella fisiologia della nutrizione. Tutti i nostri organi e tessuti richiedono energia per la crescita e il normale funzionamento. Normalmente, per le cellule di quasi tutti gli organi e i tessuti, la principale fonte di energia sono i carboidrati, più specificamente il glucosio. Il corpo lo prende da tutti i carboidrati provenienti dal cibo - amido, saccarosio, zucchero di frutta e altri. Tuttavia, durante lo stress, in condizioni di digiuno, nelle malattie e in alcuni altri casi, i carboidrati da soli, come fornitori di glucosio, non sono sufficienti. Quindi il corpo inizia a ricevere glucosio attraverso trasformazioni metaboliche da grassi. E in casi estremi, quando le riserve di grasso sono esaurite, anche gli scoiattoli iniziano a essere consumati (nei bambini, con grande gioia, questo è molto raro, in casi estremi).

Bene, bene, tu dici. Se c'è qualcosa per sostituire la mancanza di carboidrati, qual è la differenza? E la differenza sta proprio nel fatto che i carboidrati sono direttamente destinati a essere fornitori di glucosio - sono divisi solo con la formazione di glucosio e talvolta anche con l'acqua. Ma durante la sintesi del glucosio dai grassi, si forma una massa di intermedi e sottoprodotti - i cosiddetti corpi chetonici, che includono acetone, acido acetoacetico e acido p-idrossibutirrico. Una piccola quantità di corpi chetonici si forma in condizioni normali, sono una fonte di energia per il cervello e il tessuto nervoso, ma nelle condizioni dello sviluppo della sindrome acetonemica, la loro concentrazione aumenta al 400-600% delle concentrazioni normali.

Gli scienziati ritengono che la causa della sindrome acetonemica sia una rottura nel lavoro di alcune parti del cervello - l'ipotalamo e l'ipofisi, che sono responsabili del sistema endocrino, specialmente per il corretto metabolismo di carboidrati e grassi. Ci sono molte ragioni per questo: è la patologia della gravidanza e del parto, quando il feto e il suo tessuto nervoso sono carenti di ossigeno, fattori ereditari e disordini metabolici nel corpo, stress, infezioni e così via.

Qualsiasi condizione che provochi lo sviluppo di vomito, è lo stress per l'organismo karapuz. E sotto stress, molti ormoni (ad esempio glucagone, adrenalina e altri) iniziano a essere rilasciati, il che attiva la rottura dei carboidrati e le loro riserve sono molto limitate. Sono sufficienti per diverse ore, non appena sono consumati, passano ai grassi per soddisfare le esigenze del corpo. Quindi i corpi chetonici del corpo cominciano a essere prodotti molto, non hanno il tempo di essere bruciati dalle cellule nervose, iniziano ad accumularsi nel corpo del bambino, entrano nel flusso sanguigno, si diffondono in tutto il corpo, hanno un effetto tossico sul sistema nervoso centrale, sul tessuto renale, sul pancreas, sul fegato e altri organi. Certo, il corpo sta cercando di combattere, rimuovendo vigorosamente i chetoni con le urine e il vomito, con l'aria espirata e persino la pelle. Ecco perché, dove si trova il bambino malato, si sente l'odore caratteristico dell'acetone, come dicono i medici, odora di "frutti maturi".

I chetoni provocano effetti molto negativi sul corpo del bambino - si verifica una cosiddetta acidosi metabolica, cioè l'acidificazione dell'ambiente interno del corpo. Ciò che causa fallimenti nel lavoro di tutti gli organi. Per aiutare in qualche modo il corpo, il sistema aumenta la respirazione, aumenta il flusso di sangue ai polmoni. Ma per altri organi e il flusso del cervello diminuisce. I chetoni agiscono direttamente sul tessuto cerebrale, causando un'azione, simile a narcotico, anche a coma. Pertanto, i bambini diventano letargici, inibiti. E dato che l'acetone è un buon solvente, viola anche l'integrità della membrana grassa delle cellule del corpo. A causa dell'irritazione delle mucose dello stomaco e dell'intestino con corpi chetonici, si verificano dolore addominale e vomito.

Quando aspettarsi un attacco?

Di solito, i bambini di 2-3 anni soffrono di sindrome acetonemica, le convulsioni raggiungono il loro picco a 6-7 anni e all'inizio della pubertà (11-14 anni) di solito scompaiono.

La sindrome acetonemica primaria è annotata nel 4-6% di bambini da 1 a 12-13 anni, e più spesso è registrata in ragazze. Inoltre, metà dei piccoli pazienti con questa patologia richiede ospedalizzazione e liquidi per via endovenosa.

In condizioni normali, il corpo di un bambino con un'anomalia neuro-artritica della costituzione e della sindrome acetonemica funziona allo stesso modo degli altri bambini, ma le riserve del corpo nei bambini sono limitate. Pertanto, anche un evento relativamente minore per i bambini normali può provocare un attacco - ipotermia, stress, errori dietetici e molto altro.

Se il medico chiede attentamente alla madre, puoi scoprire che questi bambini hanno avuto un trauma alla nascita, un danno cerebrale precoce e alcuni medici credono addirittura che questo sia un tipo di manifestazioni di emicrania. A volte il vomito acetonemico inizia con infezioni virali respiratorie acute, infezioni intestinali, bronchiti e polmoniti.

Molto spesso, gli attacchi sono innescati da errori nell'alimentazione. Certo, è molto difficile spiegare le briciole, perché non puoi mangiare certi cibi. Pertanto, di solito le madri seguono rigorosamente la dieta, semplicemente non introducendo le briciole a prodotti potenzialmente pericolosi per loro. I problemi sorgono più spesso quando si visitano gli ospiti, si mangiano, o quando un bambino viene nutrito dai nonni, i quali credono di conoscere meglio ciò che il loro amato nipote può fare. All'età di 7-8 anni, la capacità di assimilare il grasso si riduce drasticamente e la sovralimentazione con cibi grassi - panna, panna acida, burro, pancake e torte grassi, polpette fritte - provoca convulsioni.

Anche se per correttezza, notiamo che non c'è bisogno di precipitarsi agli estremi: il vomito acetonemico può verificarsi anche con una forte restrizione della nutrizione. Se l'apporto di nutrienti non è regolare o drasticamente ridotto, il corpo inizierà a utilizzare le proprie riserve di grasso e l'aumento della scomposizione del grasso, come abbiamo scoperto, porta all'accumulo di chetoni. Quindi, cari genitori, se il vostro bambino ha un eccesso di peso, non dovreste passare i suoi giorni di digiuno o mettervi a dieta, e ancor più morire di fame. Per ridurre il peso del bambino dovrebbe trattare con un medico sotto il controllo delle prove!

Trova e neutralizza

La sindrome è caratterizzata dalla presenza di un certo insieme di manifestazioni - attacchi di vomito ripetuto, indomito, che si ripresentano anche quando si cerca di nutrire un bambino. In parallelo, ci sono segni di disidratazione e intossicazione - pallore con un rossore luminoso sulle guance, riduzione del tono muscolare, prima eccitazione, che viene sostituita da sonnolenza, debolezza, pelle secca e mucose. Di solito si forma una febbre fino a 38,5 ° C, l'odore di acetone, solvente o "frutta appassita" è chiaramente percepito dal bambino e dalle sue feci e dal vomito.

Sappiamo già che un attacco non avviene proprio così, da zero. Ricorda nel dettaglio cosa stava mangiando il bambino e cosa stava facendo il bambino, se c'erano segni di raffreddore. Di solito, prima di un attacco, è possibile identificare precursori peculiari dell'inizio di una crisi - nella forma di eccessiva capricciosità, pianto, rifiuto di mangiare e lamentele di mal di testa. Spesso la crisi è preceduta da sintomi dispeptici e dolore addominale. E a volte anche prima dello sviluppo di un attacco, un bambino può percepire un particolare odore "fruttato" dalla bocca e determinare la presenza di acetone nelle urine. I genitori esperti, conoscendo questi sintomi, possono prevenire un ulteriore deterioramento delle condizioni del bambino e ridurre significativamente il numero di crisi.

Naturalmente, in caso di dubbi, nel caso di lamentele simili, e anche se sei un genitore esperto, e la crisi del bambino non è la prima, dovresti comunque chiamare il medico a casa. Questa condizione è simile ad alcune altre infezioni. Pertanto, al fine di stabilire correttamente la diagnosi, il medico farà affidamento su alcuni segni clinici, che possono essere tutti o con l'eccezione di uno o due. Inoltre, le crisi possono essere di volta in volta di diversa gravità e possono richiedere un'ulteriore prescrizione di farmaci.

Prima che arrivi il dottore, dona immediatamente al bambino più liquido - di solito è un tè caldo e forte con lo zucchero, ma devi berlo a piccoli sorsi, senza fretta. Ubriaco rapidamente e in un grande volume di liquido può causare vomito, mentre l'assunzione frazionata di liquido caldo previene la disidratazione. Se il bambino vuole, puoi dare un crostino o una fetta di pane bianco con il tè. Ma se non vuole, non dovrebbe essere costretto. Puoi infondere e infuso a base di erbe con origano o menta, puoi bere acqua minerale alcalina come "Essentuki-4", "Shadrinskaya", "Uralochka", ma sempre senza gas. Mangiare un bambino al momento dell'attacco è di solito brutto, ma se non si rifiuta di mangiare, dagli la purea di frutta, un cucchiaio di miele, purè di patate senza olio, kefir scremato a freddo.

Tipicamente, le manifestazioni della sindrome acetonemica sotto forma di vomito in un bambino durano da 1-2 a 5 giorni, la frequenza delle esacerbazioni dipende dalla salute del bambino, dall'adattamento dei genitori alla dieta e dal regime. Il vomito può essere singolo, ma più spesso accade più volte, fino a 10-15 convulsioni al giorno.

Diagnosi della sindrome

I genitori stessi possono effettuare una diagnosi rapida per la determinazione dell'acetone nelle urine - possono essere d'aiuto speciali strisce diagnostiche che vengono vendute in farmacia. Devono essere abbassati in una porzione di urina e, usando una scala speciale, per determinare il livello di acetone. In laboratorio, nell'analisi clinica delle urine, la presenza di chetoni è determinata da "uno più" (+) a "quattro vantaggi" (++++). Attacchi di luce - il livello di chetoni su + o ++, quindi il bambino può essere curato a casa. "Tre vantaggi" corrispondono ad un aumento del livello dei corpi chetonici nel sangue 400 volte e quattro - 600 volte. In questi casi è richiesto il ricovero in ospedale: questa quantità di acetone è pericolosa a causa dello sviluppo di coma e danni cerebrali.

Un medico deve certamente determinare la natura della sindrome acetonemica: se è primaria o secondaria - sviluppata, ad esempio, come una complicanza del diabete.

Al consenso pediatrico internazionale del 1994, i medici hanno identificato criteri specifici per fare una diagnosi del genere, sono divisi in base e aggiuntivi.

  • il vomito si ripete sporadicamente, con attacchi di varia intensità,
  • tra un incontro e l'altro ci sono intervalli dello stato normale del bambino,
  • la durata delle crisi varia da alcune ore a 2-5 giorni,
  • risultati negativi di esami di laboratorio, radiografici ed endoscopici che confermano la causa del vomito, come manifestazione della patologia del tratto gastrointestinale.

Ulteriori criteri includono:

  • gli episodi di vomito sono caratteristici e stereotipati, gli episodi successivi sono simili a quelli precedenti in termini di tempo, intensità e durata, e le crisi stesse possono concludersi spontaneamente.
  • attacchi di vomito accompagnati da nausea, dolore addominale, mal di testa e debolezza, fotofobia e letargia del bambino.

La diagnosi viene fatta anche con l'eccezione della chetoacidosi diabetica (complicanze del diabete), patologia chirurgica acuta del tratto gastrointestinale - peritonite, appendicite. Anche la patologia neurochirurgica (meningite, encefalite, edema cerebrale), la patologia infettiva e l'avvelenamento sono esclusi.

Come viene trattata la sindrome acetonemica?

Ci sono due direzioni nel trattamento: il trattamento degli attacchi stessi e la terapia nei periodi interictali, che mira a ridurre il numero di esacerbazioni.

Quindi, trattiamo un attacco di vomito. I metodi di trattamento dipendono dalla quantità di acetone nelle urine - per le crisi lievi e moderate (acetone nelle urine "+" o "++") il medico guarisce il bambino a casa con l'aiuto dei genitori.In condizioni più gravi del bambino si raccomanda di essere ricoverato in ospedale.

Le basi del trattamento del vomito acetoneo sono: correzione della disidratazione causata da attacchi di vomito, prevenzione dell'effetto tossico dei corpi chetonici su organi e sistema nervoso, arresto degli attacchi di vomito stesso, correzione dietetica ed eventi correlati.

La correzione nutrizionale è assegnata a qualsiasi bambino con vomito. Il cibo dovrebbe contenere carboidrati più facilmente digeribili, dovrebbe essere molto liquido, i grassi sono strettamente limitati. Già ai primi sintomi di una crisi, è necessario iniziare a otpaivat bambino - qualsiasi liquido dovrebbe essere somministrato frazionalmente, 3-5-10 ml ogni 5-10 minuti, in modo da non provocare attacchi di vomito. Si consiglia di bere acqua minerale alcalina senza gas, ma se non è a portata di mano, si può dare al bambino un tè dolce.

Il primo giorno, l'appetito del bambino si ridurrà drasticamente, quindi se non chiederà del cibo, non dovresti alimentarlo forzatamente, e il giorno dopo cerca di dare con cura cracker, biscotti, porridge di riso all'acqua o mezzo latte, zuppa di verdure - ma il danno dovrebbe essere piccolo, e gli intervalli tra loro devono essere ridotti. Bene, se il bambino sta ancora allattando al seno, allora basta allattare di più. Con una buona portabilità dei primi prodotti, è possibile espandere il menu - dare grano saraceno, farina d'avena o porridge di grano, cotolette di vapore, pesce.

Per prevenire le convulsioni, dovrai seguire alcune raccomandazioni dietetiche - non puoi nutrire il tuo bambino con prodotti a base di carne di pollame, carne di vitello, strutto, cibi grassi, brodi forti, cibo in scatola e carne affumicata. È necessario limitare il consumo di legumi, acetosa, pomodori - freschi e in scatola, tè forte, caffè, cioccolato e dolci. La preferenza nell'alimentazione dovrebbe essere data a latticini, uova, patate, verdure, frutta, cereali per cereali.

La lotta contro la disidratazione e la tossicosi viene effettuata in un complesso. Alle prime fasi e con flusso lieve e moderato (acetone nelle urine a "++"), è possibile limitarsi a dissaldare e ad alcune semplici raccomandazioni.

Al primo stadio, si consiglia la pulizia dell'intestino utilizzando un clistere contenente una soluzione alcalina, di solito un cucchiaino di soda per tazza di acqua tiepida. Oltre alla rimozione diretta di sostanze indesiderate, neutralizzerà parte dei corpi chetonici intrappolati nel lume intestinale e allevierà leggermente le condizioni del bambino.

Il calcolo della quantità di liquido che deve essere versato in un bambino si basa su almeno 100 ml per chilogrammo di peso corporeo, ma esiste un metodo di calcolo ancora più semplice: ad ogni vomito, il bambino ha bisogno di bere almeno 100-150 ml di liquido.

È meglio affidare la scelta del fluido per la reidratazione al medico, ma se non si ha il tempo di aspettare che il medico o la connessione con lui siano difficili, è possibile iniziare a dissaldare il bambino da soli. Acqua con un cucchiaio ogni 5-10 minuti con tè dolce, con acqua minerale alcalina non gassata, limone, soluzione di bicarbonato di sodio all'1-2% (soda commestibile), soluzioni combinate per la reidratazione orale - "Regidron", "Oralit", "Glyukosolan", "Tsitorglyukosolan".

Se le condizioni del bambino non tornano alla normalità, il vomito non si ferma o la condizione peggiora progressivamente - quindi il medico passerà ai liquidi per via endovenosa, ma questo sarà già in ospedale. Il bambino riceverà una flebo con soluzioni speciali - aiuteranno a combattere l'intossicazione da corpi chetonici e la disidratazione. Pertanto, non è necessario temere e rifiutare i contagocce.

Oltre a tutto ciò, a un bambino può essere somministrata un'iniezione di un farmaco antiemetico, farmaci prescritti che aiutano a normalizzare il metabolismo e che normalizzano il funzionamento del fegato e dell'intestino.

Non appena il bambino diventa migliore, e può bere se stesso, e il vomito si ferma, viene trasferito nell'otpaivanie e inizia a mangiare lentamente da solo. Se il bambino ha dolore addominale, gli può essere somministrata un'iniezione di antispastici (papaverina, platiflilina, ma shpa nella dose di età). Se il bambino è agitato, molto irrequieto, il medico consiglierà sedativi e tranquillanti - rimuoveranno l'eccitazione eccessiva nel cervello, questo aiuterà a far fronte al vomito più velocemente.

Con un trattamento corretto e tempestivo, tutti i sintomi diminuiscono di 2-5 giorni di malattia. In linea di principio, anche i sequestri espressi in durata, che durano per diversi giorni, non minacciano la vita delle briciole, se fatte correttamente. Ma questo non significa che non hai bisogno di un medico e di un trattamento. Il vomito dovrebbe essere interrotto il prima possibile nelle primissime fasi, perché indebolisce il sistema immunitario e porta alla disidratazione. E i chetoni irritano il tessuto renale, perché hanno una reazione acida, il loro accumulo viola l'equilibrio acido-base del corpo nella direzione di aumentare l'acidità e lo sviluppo di acidosi - un contenuto eccessivo di acidi nel sangue e nei tessuti del corpo. Questo cambia ulteriormente il metabolismo e peggiora le condizioni del bambino: in tali condizioni, il cuore lavora con tensione, le cellule cerebrali soffrono.

Cosa fare nei periodi interictali?

Di solito, tutte le attività del medico e dei genitori sono volte a ridurre il numero di attacchi e prevenire le esacerbazioni della malattia. Di solito, il medico raccomanda almeno due cicli di trattamento preventivo all'anno, preferibilmente in bassa stagione, in autunno e in primavera.

Per aiutare il bambino con una tale malattia, è necessario riconsiderare quasi completamente lo stile di vita del bambino. La base della prevenzione è, per quanto banale possa sembrare, uno stile di vita sano. Ciò include, naturalmente, un soggiorno regolare e piuttosto lungo all'aria aperta, ed è meglio combinarlo con giochi e sport all'aria aperta. L'esercizio regolare e misurato porta alla normalizzazione del metabolismo dei carboidrati e dei grassi, ma qui è importante non esagerare, il superlavoro può provocare convulsioni. Nella routine quotidiana, assicurati di includere le procedure per l'acqua: bagni, docce, arti versatori o tutto il corpo. Queste procedure allenano il corpo, induriscono le briciole e normalizzano il metabolismo. Il bambino ha bisogno di un sonno giornaliero di almeno 8-10 ore, e di bambini in età prescolare con il sonno obbligatorio durante il giorno. Evita l'esposizione prolungata al sole e assicurati di ridurre drasticamente la visione della TV e di lavorare con un computer.

Proteggi il tuo bambino dalle malattie infettive - questi bambini hanno dimostrato di effettuare tutte le vaccinazioni preventive sul calendario vaccinazione, e se vanno all'asilo e in più.

Le malattie croniche dell'apparato digerente e altri sistemi possono peggiorare la digestione e l'assorbimento dei nutrienti. Di conseguenza, vi è un aumento nell'uso delle riserve di grasso, e questo porta all'accumulo di corpi chetonici nel sangue.

In una dieta limite alimenti ricchi di grassi e cibi contenenti chetoni. Tuttavia, i medici sostengono che non si dovrebbero rimuovere completamente i grassi dalla nutrizione, sono necessari per il corpo di un bambino in crescita - le membrane cellulari sono costruite da loro. Grassi intrattabili, come maiale, agnello, nonché piatti come torte e dolci con creme, anatra, brodo ricco dovrebbero essere completamente esclusi. Ma non eliminare completamente i grassi dalla dieta, devono essere limitati e i due terzi vanno sostituiti con oli vegetali: girasole, oliva, senape. Il rapporto di proteine, grassi e carboidrati dovrebbe essere nel rapporto di: 1: 1: 4. È necessario limitare fortemente la dieta di animali giovani e carne di pollame, carni grasse, prodotti affumicati, sottoprodotti, acetosa, rabarbaro, cavolfiore, pomodori, arance e banane, bevande contenenti caffeina e soda.

La preferenza nella dieta dovrebbe essere data alla dieta del latte vegetale, quasi sempre bisogno di prodotti di acido lattico, cereali, verdure fresche, frutta. Bene contribuiscono alla normalizzazione del metabolismo della ricotta, pesce magro, farina d'avena, olio vegetale, che è in grado di facilitare l'assorbimento dei grassi animali, e in quantità moderate può essere dato a un bambino in combinazione con verdure - in insalate e vinaigrette.

Per i bambini con sindrome acetonemica nella stesura di una dieta c'è una regola: "i grassi vengono bruciati nella fiamma dei carboidrati". Ciò significa che i grassi possono essere somministrati solo in combinazione con carboidrati. Burro messo in polenta o stufato di verdure, polpette fritte possono essere solo con contorno di verdure o cereali, panna acida in zuppa di verdure, verdure o cereali in casseruola. Quando si sviluppa una dieta, è necessario tenere conto dei gusti e delle caratteristiche individuali del bambino, i genitori notano rapidamente quali prodotti il ​​bambino peggiora e li esclude o li limita strettamente. La prima volta, forse, sarà un po 'pesante, ma col tempo, sia tu che la briciola ci si abituerà al nuovo stile di cibo.

Cosa farà il dottore?

Un bambino con la sindrome acetonemica sarà nel dispensario, in assenza di esacerbazioni, il medico gli consiglierà corsi di trattamento preventivo. Prima di tutto, a causa del fatto che vengono imposte restrizioni al cibo delle briciole, i multivitaminici vengono mostrati due volte all'anno, di solito in primavera e in autunno. Trattamento raccomandato in un sanatorio.

Per mantenere il fegato, vengono prescritti corsi di farmaci - epatoprotettori e sostanze lipotropiche - questi farmaci migliorano la nutrizione e il funzionamento delle cellule epatiche e consentono di normalizzare il metabolismo dei grassi. Quando i cambiamenti nel coprogramma che si verificano sullo sfondo di lavoro squilibrato del pancreas, i preparati enzimatici sono prescritti per uno o due mesi con la loro graduale cancellazione.

Considerando il tipo di sistema nervoso inizialmente squilibrato nei bambini affetti da questa sindrome, viene prescritto un ciclo di terapia sedativa - vari tipi di tè, decotti di valeriana e di motherwort, bagni e massaggi lenitivi. I corsi si svolgono più volte l'anno.

Per controllare l'acetone delle urine, un medico può raccomandare l'acquisto di strisce reattive. Si raccomanda vivamente di esaminare giornalmente l'urina per l'acetone utilizzando strisce diagnostiche per almeno il primo semestre a due mesi. La diagnosi precoce di acetone nelle urine ci consentirà di eseguire la correzione precedentemente descritta in modo tempestivo. In futuro, puoi utilizzare le strisce se necessario, se sospetti una violazione dello scambio.

I bambini con sindrome acetonemica sono considerati un gruppo a rischio per l'insorgenza di diabete mellito, quindi sono registrati presso il dispensario e l'endocrinologo. Subiscono una prova annuale della glicemia.

Tipicamente, le crisi acetonemiche cessano completamente entro il periodo della pubertà, di 12-14 anni. Tuttavia, hanno più di altri bambini, probabilmente lo sviluppo di tali condizioni patologiche come la gotta, la formazione di calcoli nella cistifellea, danno renale, diabete mellito, ipertensione di ipertensione, ipertensione. Questi bambini hanno bisogno di un esame annuale da parte di un pediatra e specialisti, ecografia dei reni e degli organi addominali e in presenza di sali nelle urine. Monitoralo ogni sei mesi.

Tuttavia, con il rispetto di tutte le misure preventive descritte, gli attacchi possono diventare più brevi e meno gravi.

Compresse e iniezioni Acido lipoico: istruzioni per la perdita di peso, prezzo e recensioni

Come rimuovere il dolore della pancreatite