Quali test dovrebbero essere presi per la pancreatite cronica?

Nella pratica medica sono disponibili test di laboratorio per diagnosticare la pancreatite cronica. Ma i test per la pancreatite cronica - test di sangue, feci, urine, liquido pleurico - valutano solo indirettamente la funzione esocrina (esocrina) del pancreas (PJ) e la gravità dell'infiammazione. Una diagnosi accurata comporta la combinazione di studi di laboratorio e di imaging: ecografia, TC, risonanza magnetica addominale, endoscopia.

Esame fecale

I risultati dell'analisi fecale valutano la secrezione del pancreas (PJ) - il volume, la concentrazione e l'attività dei carboidrati (amilasi e lipasi). Nelle feci untuose, c'è una maggiore quantità di acidi grassi, grassi neutri e fibre non digerite.

Determinare la quantità di grasso nelle feci non è difficile, ma richiede molto tempo. La dose giornaliera di escrezione di grasso in base ai risultati di una raccolta di tre feci di tre volte è di 3-4 g / giorno di ogni 100 g di grasso neutro assunto con il cibo. Una quantità superiore a 5 g nei bambini e 7 g negli adulti indica steatorrea pancreatica - una feci grasse. I risultati falsi negativi possono essere causati da una mancanza di appetito o da un'assunzione di grassi troppo bassa.

Ma con la forma cronica della malattia, il metodo non consente di differenziare l'insufficienza esocrina del pancreas e dei disturbi digestivi intestinali.

Esiste un semplice test per la presenza dell'enzima chimotripsina (proteasi gastrointestinale) nelle feci, valutando la funzione esocrina del pancreas. Ma con una moderata disfunzione durante una malattia cronica, il metodo è inaccettabile a causa della bassa sensibilità.

La concentrazione dell'elastasi-1 pancreatica (E1) nelle feci è un marker standard di carenza enzimatica e la dinamica della capacità esocrina del pancreas. L'enzima E1 è coinvolto nella digestione insieme ad altri e non è soggetto a cambiamenti quando si muove attraverso l'intestino. Le fluttuazioni individuali di E1 nelle feci del paziente sono piccole e la terapia sostitutiva non influisce sui risultati dell'analisi. Nella pancreatite cronica nel caso di insufficienza esocrina, il livello di elastasi nelle feci diminuisce.

Il deterioramento della secrezione di E1 nelle feci è dovuto a:

  • infiammazione cronica del pancreas;
  • distruzione (distruzione) del parenchima esocrino dell'organo;
  • disfunzione ereditaria della secrezione pancreatica;
  • interruzioni nel deflusso di secrezioni nel duodeno.

La specificità (quota di risultati negativi) delle feci è del 94%, la sensibilità (risultato positivo) è 0-93%. Nella forma cronica della malattia, nei risultati del test sono riportati errori per l'insufficienza esocrina moderata e moderata del pancreas.

Analisi della saliva nella pancreatite cronica

L'amilasi è un enzima secretorio esocrino prodotto dal pancreas e dalla saliva (60% dell'amilasi sierica totale). Gli studi spettrofotometrici dell'enzima rivelano il suo contenuto quantitativo nella saliva. Il tasso di attività dell'amilasi è di 160-320 unità. Viene calcolato in base alla quantità di sospensione di amido dello 0,1% (in ml), che può scomporre l'enzima saliva in determinate condizioni.

Nella forma cronica di pancreatite, l'analisi per l'amilasi viene somministrata ripetutamente, poiché i risultati del test registrano inizialmente un moderato aumento dell'attività dell'enzima e quindi una diminuzione del contenuto di amilasi.

Prelievo di sangue per l'esame

Un esame del sangue è meno utile per determinare la pancreatite cronica rispetto alla conferma della forma acuta, ma indica un aumento o una diminuzione della concentrazione di amilasi e lipasi, riflettendo anche un aumento del livello di glucosio. Il biomateriale per l'analisi generale del sangue viene prelevato dal dito e per il biochimico sarà richiesto il sangue venoso.

Emocromo completo per monitorare il trattamento viene effettuato ripetutamente. Si consiglia di farlo nello stesso momento e nelle stesse condizioni di quello primario. L'allenamento speciale non richiede entrambe le forme di prelievo del sangue. Ma i medici tendono a raccomandare ai pazienti di donare il sangue a stomaco vuoto, poiché la scelta della dieta influisce sul risultato finale.

globale

I risultati di un esame del sangue generale per la pancreatite cronica mostreranno una leucocitosi moderata - un aumento del numero di leucociti nel sangue a una velocità di 4-10 mila / microlitro, a volte un aumento della VES e un aumento dello zucchero. Nella forma grave della malattia, viene diagnosticata la leucopenia (una diminuzione del numero di globuli bianchi). Eosinofilia spesso marcata - un aumento del numero di eosinofili nel sangue. Anche il contenuto di linfociti appartenenti a globuli bianchi, che forniscono protezione immunitaria, sta crescendo quantitativamente.

biochimica

I risultati della biochimica del sangue consentono di valutare rapidamente il corso dei processi metabolici nel corpo, il funzionamento degli organi, lo stato delle navi in ​​base ai parametri chiave delle seguenti sostanze nel sangue:

  1. La bilirubina comune è un pigmento di sangue. La norma è 8-20,5 μmol / l. Quando la forma pseudo-tumorale di infiammazione cronica della testa del pancreas aumenta, interferisce con il funzionamento delle vie biliari, causa il ristagno della bile. Il pigmento aumentato causa l'ittero.
  2. L'alfa-amilasi è l'enzima più importante del pancreas che divide un carboidrato complesso - amido - in zuccheri semplici. Norma ≤ 220 U / l. Con una maggiore attività enzimatica, viene diagnosticata un'esacerbazione della pancreatite cronica. Un triplo aumento di amilasi indica pancreatite acuta.
  3. L'enzima lipasi che scompone i grassi e la tripsina è un enzima proteolitico. Norma ≤ 60 e 25,0 ± 5,3 mg / l, rispettivamente. Aumentare il loro livello in combinazione con l'attività alfa-amilasi è un segno affidabile di esacerbazione della pancreatite cronica.
  4. AST, ALT - enzimi del metabolismo degli aminoacidi. La norma è ≤ 40 U / L. Un aumento del tasso è caratteristico della pancreatite, una diminuzione dell'ALT indica un ingrossamento del fegato.
  5. Proteine ​​totali Norma 64 - 84 g / l. Una diminuzione dei livelli proteici indica la gravità della pancreatite cronica.

Oltre a questi indicatori di base, l'analisi biochimica contiene dati sulla creatinina (metaboliti), sui livelli di calcio e glucosio, fosfatasi alcalina, colesterolo, THG (proteina del pancreas e fegato), deviazioni dalla norma dei quali problemi medi con il fegato e il pancreas.

Quali sono i test per la pancreatite?

Negli ultimi anni, la pancreatite sta diventando più comune. Uno dei motivi è l'uso di alcol, che è la causa principale della pancreatite acuta. Ecco perché l'infiammazione del pancreas è una delle malattie più comuni durante le vacanze. Con la comparsa dei suoi sintomi, le cui cause potrebbero essere bere, assicurati di fare dei test. Le analisi per la pancreatite, vale a dire la cosiddetta infiammazione del pancreas, comprendono vari studi che consentono di valutare l'entità della lesione e determinare correttamente il regime di trattamento.

Funzioni pancreatiche

Il pancreas si trova nella parte superiore dell'addome, dietro lo stomaco e l'intestino. Produce un fluido (succo pancreatico) contenente gli enzimi necessari per digerire il cibo che passa attraverso i dotti alla parte iniziale dell'intestino tenue, chiamato il duodeno, immediatamente dopo lo stomaco. Nel pancreas, gli enzimi sono in uno stato latente (dormiente), altrimenti i tessuti dell'organo si dissolverebbero. Diventano più attivi quando rilasciati nel duodeno per digerire il cibo.

Inoltre, il pancreas è responsabile della produzione degli ormoni insulina e glucagone. Sono prodotti da cellule chiamate isolotti di Langerhans. Questi ormoni sono secreti direttamente nella circolazione sanguigna per controllare la quantità di glucosio nel sangue.

Considerato quanto sopra, non sorprende che con eventuali irregolarità nel pancreas si sviluppino vari problemi. Una delle patologie è la pancreatite, in altre parole, l'infiammazione del pancreas.

Varietà di pancreatite

Esistono due tipi di pancreatite:

  • Pancreatite acuta: l'infiammazione si sviluppa rapidamente, per diversi giorni, dopo alcuni giorni.
  • Forma cronica - manifesta sintomi meno intensi, ma non si ferma e può portare a cicatrici e danni irreversibili al tessuto pancreatico.

Il 75% dei casi di pancreatite acuta si manifesta con sintomi "lievi", nonostante possano verificarsi gravi dolori addominali, vomito, nausea, debolezza e ittero. Questi attacchi sono accompagnati da infiammazione locale, gonfiore ed emorragia, che di solito rispondono bene alla terapia.

Il 25% di tutti i casi di forma acuta sono caratterizzati da attacchi molto forti, che possono provocare complicanze quali la morte dei tessuti, infezioni, pressione bassa, disturbi respiratori, shock, insufficienza epatica o renale. Questo è il motivo per cui la diagnosi e il trattamento di gravi attacchi di pancreatite acuta devono essere effettuati il ​​prima possibile per prevenire il verificarsi di complicanze critiche, ridurre l'infiammazione e prevenire l'infezione.

Con lo sviluppo di sintomi sia deboli che forti, le misure di trattamento devono essere eseguite in modo tempestivo e professionale, poiché la forza dei sintomi non sempre coincide con l'entità del danno. Inoltre, gli attacchi di pancreatite sono molto simili ai sintomi di altre malattie molto gravi che richiedono un trattamento urgente.

Nella pancreatite cronica, le convulsioni sono molto più piccole e ripetute periodicamente. Man mano che questa forma di infiammazione del pancreas progredisce, le convulsioni si intensificano in frequenza e forza se non viene somministrato un trattamento appropriato. Molto spesso, la forma cronica di dolore nel mezzo dell'addome, dando la parte bassa della schiena, che dura almeno diverse ore in un attacco.

Nel corso del tempo, si formano cicatrici morte nel pancreas, incapaci di produrre enzimi. Allo stesso tempo, si sviluppano insufficienza pancreatica, perdita di peso, malnutrizione, ascite, pseudocisti pancreatiche. Le feci per pancreatite sono grasse e lucenti. Mentre le cellule di Langerhans vengono distrutte, la produzione di insulina e glucagone viene interrotta, il che può causare il diabete. Il dolore durante la pancreatite cronica è acuto e prolungato o intermittente. Può aumentare con il mangiare, bere e bere alcolici.

Cos'è l'amilasi

Quando gli esami del sangue della pancreatite prevedono la somministrazione di amilasi, lipasi, tripsina, estalasi. Questi sono enzimi che il pancreas produce. Va notato che con il progredire della forma cronica, i livelli di amilasi e lipasi possono essere normali o meno del normale anche durante le convulsioni.

Amilasi (un altro nome per la diastasi) è un enzima che aiuta a digerire i carboidrati. Durante l'inizio della pancreatite acuta, l'amilasi pancreatica è elevata. Il suo livello sale nel sangue entro 2-12 ore e raggiunge i valori più alti in 7-72 ​​ore.

Per diagnosticare l'infiammazione del pancreas, il contenuto di amilasi deve superare la norma di almeno 3 volte. Va tenuto presente che il livello di analisi dell'amilasi nel sangue pancreatico può mostrare un eccesso di 5-10 volte superiore alla norma. Il monitoraggio dell'amilasi viene effettuato anche in pazienti con la forma cronica. L'analisi dell'amilasi pancreatica è spesso leggermente elevata fino a quando le cellule che la producono non vengono distrutte dalla pancreatite, dopo di che il livello di diastasi nel sangue diminuisce.

È necessario tenere conto del fatto che l'amilasi esiste nel corpo in varie forme, chiamate isoenzimi: la P-amilasi è una forma prodotta dalle cellule del pancreas e l'S-amilasi, prodotta dalle ghiandole salivari. Per determinare la pancreatite, viene presa un'analisi dell'amilasi totale, che include entrambe queste forme. A volte i test per ciascuno di questi isoenzimi vengono eseguiti separatamente per distinguere tra crescita pancreatica e non pancreatica di amilasi.

Poiché la diastasi può essere aumentata a causa di una diminuzione della funzionalità renale, il medico curante può ordinare un test delle urine per la pancreatite per l'amilasi per verificarne il funzionamento. Dovresti anche essere consapevole che l'analisi sulla biochimica dell'amilasi sarà elevata con pancreatite e colecistite (infiammazione della cistifellea), che può essere rilevata durante l'esame.

La diastasi urinaria è anche un indicatore abbastanza affidabile per l'infiammazione del pancreas. Ciò è spiegato dal fatto che un livello aumentato di urstasi diastasi può essere presente più a lungo del livello di amilasi nel sangue.

Lipase - che cos'è?

La lipasi è un enzima che, insieme alla bile del fegato, digerisce i grassi. Questo è il secondo indicatore necessario per la diagnosi di "pancreatite", definita nel test del sangue. Un livello elevato di lipasi nel sangue si osserva da 4 a 8 ore dopo l'inizio di un attacco di pancreatite acuta e raggiunge il livello più alto dopo 24 ore. La lipasi è un indicatore più sensibile e specifico rispetto all'amilasi per la diagnosi di pancreatite acuta.

Oltre al pancreas nel corpo, ci sono altri organi che producono la lipasi. Pertanto, alcuni tipi di test di laboratorio rivelano un aumento dell'origine lipasica non pancreatica.

Nei pazienti con infiammazione del pancreas, la lipasi può essere aumentata più volte rispetto alla norma e rimane in questo stato per molto più tempo rispetto all'amilasi. Come nel caso dell'amilasi, si ritiene che per fare una diagnosi di pancreatite acuta sia necessario aumentare almeno tre volte la norma. Con la distruzione del tessuto pancreatico nella pancreatite cronica, l'osservazione della produzione di lipasi (meno del 10% dei valori normali). Un sintomo caratteristico di una caduta del livello della lipasi è la steatorrea (aspetto oleoso e puzza di feci).

Tripsina ed estalasi

L'enzima pancreatico che aiuta le proteine ​​del corpo a digerire è la tripsina. Si ritiene che la misurazione della quantità di questa sostanza nel sangue sia il test di pancreatite più sensibile, specialmente nel caso della forma cronica. Tuttavia, tale diagnosi di pancreatite non è ampiamente disponibile e spesso viene utilizzata l'analisi. Più comune è il dosaggio del tripsinogeno, che è una forma modificata di tripsina o tripsina immunoreattiva.

Oltre alla tripsina, un altro enzima rompe anche le proteine, chiamate elastasi. L'elastasi pancreatica e altri enzimi si trovano nello stato inattivato del pancreas. L'elastasi pancreatica ha ricevuto il suo nome dall'elastina, un tessuto connettivo che è incluso nella sua struttura.

Entrando nel duodeno, l'elastasi pancreatica viene attivata dalla tripsina. L'analisi delle feci per l'elastasi pancreatica consente di misurare la quantità della sua produzione. L'elastasi nelle feci è di grande importanza per la diagnosi di pancreatite, perché ha una maggiore sensibilità, secondo alcune stime, è molto maggiore della sensibilità della tripsina.

Altre analisi

Se parliamo di test per la pancreatite diversi da quelli principali, quindi per diagnosticare la pancreatite e verificare la presenza di complicanze, sono prescritti a prendere:

  • Un esame del sangue dettagliato generale per pancreatite, gli indicatori di cui includono il conteggio dei leucociti.
  • I test che è necessario eseguire per la pancreatite possono includere un pannello metabolico espanso (con l'inclusione di un test della bilirubina).
  • Glucosio.
  • Calcio.
  • Magnesio.
  • Proteina C-reattiva (che mostra lo stadio dell'infiammazione).

Altri test che possono essere utilizzati in particolare per la diagnosi di pancreatite cronica comprendono l'analisi delle pancreatiti fecali per l'analisi dell'elastasi fecale e dei grassi. L'analisi del sudore del cloruro può anche essere fatta per diagnosticare le cisti fibrose. Oltre ad avere un esame del sangue biochimico per la pancreatite, possono essere prescritti studi genetici. Test biologico molecolare di mutazioni genetiche associate a citosi fibrosa.

Inoltre, la diagnosi di pancreatite fornisce ecografia addominale, risonanza magnetica, tomografia computerizzata, test secretin-pancreatico. Una colankiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP) aiuterà a stabilire la diagnosi quando una microvideo collegata a un tubo lungo flessibile viene inserita attraverso la bocca nell'esofago, che consente la valutazione visiva del danno al pancreas e / o ai dotti biliari. Dopo aver ricevuto tutti i dati, il medico fa una diagnosi e prescrive il trattamento.

Test necessari per la pancreatite cronica

La pancreatite cronica è una malattia del pancreas, che è caratterizzata da alterazioni infiammatorie e distruttive nei tessuti dell'organo. Il corso del processo patologico è detto dal medico generico essente presente per pancreatite cronica. Un posto importante è il valore dell'amilasi nelle urine e nel sangue del paziente.
In questo articolo imparerai quali test di laboratorio devono essere fatti per assicurarti che la malattia sia presente.

Quando è necessario fare dei test per la presenza di pancreatite cronica

Non appena iniziano a comparire i primi segni di interruzione del normale funzionamento del pancreas, è necessario recarsi immediatamente a un appuntamento con uno specialista esperto. Il gastroenterologo o il terapeuta prescriverà un esame di base, dopo di che, coerentemente con i risultati, ti indirizzerà a ulteriori studi.
Le analisi sono fornite con i seguenti indicatori:

  • sensazioni dolorose nell'ipocondrio sinistro, che si manifestano periodicamente, che si aggravano dopo aver mangiato e diminuiscono durante il digiuno o quando sono seduti;
  • aumento della secrezione di saliva;
  • stato emetico;
  • frequenti eruttazioni con aria o cibo;
  • appetito ridotto;
  • aumento della formazione di gas;
  • la diarrea (feci giallastre o paglierine, con un odore sgradevole, a volte contiene particelle alimentari non digerite);
  • riduzione del peso;
  • il corpo si stanca rapidamente.
Dolore nell'ipocondrio sinistro - un segno di indigestione

La condizione del corpo di cui sopra indicano cattivo funzionamento del pancreas, che colpisce la salute, danneggia la capacità di lavorare, la pelle diventa secca, il capello cade, c'è l'anemia.
La cosa principale è identificare la patologia nel tempo e iniziare il trattamento. Grave esaurimento, compromissione dell'equilibrio elettrolitico e perdita di oligoelementi vitali possono rappresentare un pericolo per la vita umana.

È importante! Devi anche essere consapevole del fatto che prima di iniziare i test per la pancreatite cronica è proibito, e qualche giorno prima vale la pena di rifiutare cibi grassi e fritti. Se i test devono essere passati per determinare il livello di glucosio, allora puoi mangiare cibo come al solito, senza limitarti.

Quali test dovrebbero essere presi in questa patologia

Sicuramente al paziente viene prescritto di sottoporsi a una serie di studi. Per ottenere un quadro completo della salute del paziente, il medico deve valutare:

  • emocromo completo;
  • glicemia;
  • livello di colesterolo;
  • il livello di amilasi nel sangue, nelle urine, nella saliva;
  • analisi delle feci;
  • attività enzimatica (lipasi, tripsina);
  • livello di bilirubina e attività delle transaminasi;
  • contenuto duodenale;
  • fluido dalla cavità addominale ottenuto durante laparoscopia (esame di effusione);
  • CEA;
  • test per i marcatori tumorali.

emocromo completo

Quali test dovrebbero essere presi in caso di pancreatite cronica può essere risolta da uno specialista esperto-gastroenterologo.

Nell'analisi generale del sangue per la diagnosi di pancreatite cronica, leucociti, eritrociti (ESR), viene determinata la quantità di enzimi. La regola principale è passare un'analisi generale al mattino a stomaco vuoto. Nei processi patologici, gli indicatori saranno più alti del normale e indicano il punto focale dell'infiammazione nel corpo. È interessante notare che nella pancreatite cronica il livello degli enzimi non differisce in alcun modo da quello di una persona sana.

Analisi del sangue biochimica

La biochimica ti consente di determinare il livello di:

  • glucosio, che è aumentato (il tasso non deve superare 5,5 mmol / l);
  • colesterolo, che è al di sotto della norma (in ragione di 3-6 mmol / l);
  • enzimi pancreatici (alfa 2-globulina sarà ridotta).

Tuttavia, nei processi infiammatori e neoplastici, malattie renali - aumenta (normalmente è del 7-13%), aumenta la tripsina (la norma 10-60 μg / l) e aumenta la lipasi (la norma 22-193 U / l).

Attenzione! Molto pericoloso nella pancreatite cronica è il livello di zucchero, per il quale il paziente è obbligato a monitorare. Un indicatore di più di 7 mmol / l indica la presenza di diabete.

Quando si osserva una diminuzione degli enzimi, è un indicatore di insufficienza esocrina.

Analisi della saliva

Le analisi che aiutano a identificare i sintomi della pancreatite cronica comprendono la determinazione del livello di amilasi nella saliva, che di solito si abbassa. A seconda del grado di progressione della malattia, gli indicatori saranno leggermente aumentati o diminuiti.

Analisi delle feci

Nello studio delle feci sulla biochimica, viene rilevata la fibra, che non ha avuto il tempo di digerire, le fibre muscolari; il colore sarà leggermente grigiastro, la consistenza è grassa. In presenza di pancreatite, c'è una diminuzione dell'insufficienza esocrina, che indica una ridotta attività degli enzimi.

Analisi delle urine

L'amilasi pancreatica nelle urine aumenta molte volte. È necessario raccogliere l'urina del mattino nella quantità di 100-150 ml. Il tasso di amilasi pancreatica - 0-50 unità / l.
Al momento della consegna del test dell'urina sulla pancreatite cronica determinare il tasso di aminoacidi, in quanto la malattia è caratterizzata eccesso di escrezione, indicando scarso assorbimento di aminoacidi nel piccolo intestino. Il test di Lasus aiuta a determinare la loro presenza. Per la ricerca utilizzare l'urina del mattino, raccogliendo la porzione media in un contenitore sterile.

È importante! Nella pancreatite cronica, il livello di CEA (antigene cancro-fetale) aumenta del 70%.

Nella pancreatite cronica, vi è un livello aumentato di marcatore CA 125. Con pancreatite, la concentrazione di marcatore CA 72-4 aumenta.

Determinazione del livello dei marcatori tumorali

Sulla base di questi risultati, non è stata stabilita la diagnosi finale della presenza di pancreatite cronica. È necessario sottoporsi a un esame completo per determinare la diagnosi esatta:

  • Esame ad ultrasuoni degli organi addominali per determinare i cambiamenti diffusi nei tessuti pancreatici;
  • Raggi X: per confermare la calcificazione del pancreas;
  • esame con tomografo per rilevare aree di necrosi o tumore;
  • imaging a risonanza magnetica per visualizzazione pancreatica;
  • prendere la biopsia per la ricerca;
  • la fibrogastroscopia aiuterà ad esaminare il pancreas in maggior dettaglio.

Molti pazienti spesso hanno una domanda sul perché la maggior parte dei test rientrano nel range normale con una diagnosi di pancreatite cronica. Il fatto è che la diagnosi di questa patologia è complicata dalla predisposizione anatomica del pancreas e dalla sua connessione con altri organi del tratto gastrointestinale.
Tuttavia, un elenco abbastanza ampio di procedure aiuterà lo specialista in grado di stabilire la diagnosi più accurata e selezionare il trattamento appropriato. Affinché i risultati siano affidabili, è necessario seguire rigorosamente tutte le regole per la raccolta delle analisi.

Al paziente viene prescritta la risonanza magnetica per la visualizzazione del pancreas

Quali sono le misure preventive delle malattie del tratto gastrointestinale?

Per prevenire questa malattia, è necessario aderire alla corretta alimentazione. La dieta dovrebbe includere tutte le vitamine e gli oligoelementi necessari. Mangiare frutta e verdura necessariamente. Sotto la restrizione si ottengono cibi grassi e fritti, è necessario abbandonare i cibi troppo salati e dolci. Per escludere dall'uso di sostanze cancerogene, conservanti e altri additivi chimici.

Analisi per pancreatite: quali ricerche dovrebbero essere fatte e quali indicatori indicano

I test di pancreatite sono la fase più importante nella diagnosi dello stato del pancreas. La diagnosi è un processo che richiede tempo. Sintomi simili causano confusione nel quadro clinico. Per conoscere in modo affidabile la salute del corpo, devi passare l'urina, le feci e il sangue, sottoporsi a un'ecografia, ecc. L'articolo evidenzia i punti chiave della diagnosi: un elenco di analisi con l'interpretazione dei risultati.

Pancreatite: quali test dovrei prendere?

donna che lavora al microscopio Eine Anwenderin sitzt an dem Mikroskop

Il processo infiammatorio, che progredisce nel pancreas, in molti casi è accompagnato da sintomi che possono facilmente essere attribuiti al carico di lavoro, all'affaticamento, alla mancanza di sonno. Debolezza, affaticamento, perdita di peso, malfunzionamenti nell'apparato digerente - tutto questo accompagna la vita quotidiana degli abitanti della metropoli, che fanno uno spuntino al volo, bevono caffè a stomaco vuoto, riposano un po 'e lasciano molto tempo sulle strade.

La diagnosi di pancreatite comprende esami del sangue, feci, urina. L'astuzia è che il ferro può tollerare abitudini distruttive, ignorare i pasti, lo stress, ma un giorno "esplodere" e ricordare a se stessi con un attacco acuto. Dopo aver soppresso i dolori più forti, non tornerai mai più al tuo vecchio stile di vita. Da allora, la dieta e la medicina diventeranno i tuoi compagni eterni. Qualsiasi dimissione dalla dieta comporterà nuove convulsioni o, peggio ancora, gravi complicazioni.

Quali test devono passare quando la pancreatite in primo luogo? Di norma, quando si visita uno specialista, il paziente riceve un numero di rinvii in un laboratorio di ricerca. A seconda dei risultati ottenuti, il medico decide già se è necessario fare un esame più approfondito e respingere i singoli aspetti di ciascun paziente. I test di cui sopra sono obbligatori e, se necessario, vengono assegnati studi più complessi (risonanza magnetica, ecografia, ecc.).

Esame del sangue per pancreatite: indicatori e il loro valore

Un esame del sangue generale può sospettare l'infiammazione della ghiandola. Tuttavia, fare una diagnosi esclusivamente dai suoi risultati è sbagliato.

Quando si nota la pancreatite nel test del sangue:

Il numero di leucociti ha sovrastimato molte volte;

Il conteggio del sangue nella pancreatite cambia in su o in giù. Normalmente, questi criteri sono:

Negli uomini, gli eritrociti vanno da 3,9 * 10 12 a 5,5 * 10 12, nelle donne: 3,9 * 10 12 a 4,7 * 10 12 cellule / l.

L'emoglobina negli uomini va da 135 a 160, nelle donne - da 120 a 140 g / l.

ESR negli uomini - da 0 a 15, per le donne - da 0 a 20 mm / h.

Leucociti in uomini e donne - da 4 a 9 * 10 9 litri.

Ematocrito negli uomini - da 0,44 a 0,48, per le donne - da 0,36 a 0,43 l / l.

Un esame del sangue per la pancreatite è una misura ausiliaria. Per una diagnosi accurata può essere rinominato. Naturalmente, l'attenzione è rivolta ad altri metodi di ricerca, che saranno discussi di seguito.

Esame del sangue biochimico per pancreatite

Lo stato di salute dell'intero organismo risulta, in piena vista, quando si esegue un esame del sangue biochimico. Nel processo infiammatorio, i seguenti indicatori si discostano dalla norma:

Amilasi del pancreas - enzima pancreatico responsabile della scomposizione dell'amido, aumenta.

Anche altri membri del gruppo enzimatico sono elevati, come tripsina, elastasi, fosfolipasi, lipasi.

La sintesi insufficiente di insulina causa un aumento del glucosio nel siero.

La bilirubina cambia verso l'alto dalla norma se la ghiandola gonfia blocca i dotti biliari.

In alcuni casi, le transaminasi aumentano.

La proteina totale diminuisce.

L'amilasi aumentata è il sintomo principale della pancreatite nella sua manifestazione cronica o acuta. Questo enzima favorisce la disgregazione dei carboidrati. La lipasi è responsabile della decomposizione dei grassi. La tripsina e l'elastasi sono rappresentanti di un gruppo di proteasi la cui funzione è quella di scindere i peptidi di aminoacidi nelle proteine.

La biochimica con pancreatite viene eseguita entro un giorno dal giorno in cui il paziente viene portato in ospedale con un attacco acuto. Durante l'ospedalizzazione, viene studiata la dinamica dell'amilasi, prevenendo ulteriori attacchi e complicanze. Questo è suggerito al medico dal suo continuo aumento, unito alle più forti sensazioni del dolore.

Che test hai per la pancreatite e la colecistite?

Il medico può raccomandare altri test, per esempio, per determinare la tripsina immunoreattiva nel siero. Solo in 4 casi su 10 un risultato positivo indicherà una lesione pancreatica. In altri - che le violazioni hanno colpito altri organi (insufficienza renale, colecistite, ipercorticoidismo, ecc.). La concentrazione di inibitori della tripsina nel sangue è un altro esame del sangue per la pancreatite, che mostra il grado di disfunzione della ghiandola. Più basso è il numero di inibitori, meno favorevole è la prognosi.

L'analisi delle urine per pancreatite è raramente prescritta a causa del suo costo. L'informazione non è comune, ma quella che determina la presenza di tripsinogeno nelle urine. Il tripsinogeno è un proferimento che è una forma inattiva di tripsina. Il suo contenuto nelle urine conferma in modo affidabile il processo infiammatorio.

Malfunzionamenti dell'apparato digerente influiranno sicuramente sulle feci, quindi ricorrono ai test per le feci. L'attenzione è rivolta a criteri quali:

Se il grasso è presente nelle feci;

Non ci sono frammenti di cibo digerito.

Tutto ciò indica un problema nel sistema digestivo e le feci scolorite significano che il tratto biliare è bloccato. Con l'infiammazione, le feci vengono scarsamente lavate via dalle pareti della toilette. A causa del grasso in eccesso ha una superficie lucida. La sua consistenza è fluida, la voglia di defecare frequente. La defecazione è accompagnata da un odore acre e sgradevole.

Ora sai come determinare la pancreatite mediante analisi. Tuttavia, è meglio fornire questo dovere al proprio medico, che, avendo professionalità e conoscenze mediche, non solo farà la diagnosi corretta, ma elaborerà anche correttamente un regime di trattamento.

I risultati degli esami del sangue nello sviluppo della pancreatite

Una dieta scorretta, spuntini in fuga, livelli eccessivi di fumo e consumo di alcool, uso incontrollato di farmaci possono causare lo sviluppo del diabete o causare un processo infiammatorio acuto o cronico nel pancreas. Al fine di adottare le misure necessarie in modo tempestivo, è necessario sapere quali test devono essere presi per identificare la causa del disturbo e assegnare il regime di trattamento corretto. Per fare una diagnosi accurata, è necessario passare le urine generali, le feci e gli esami del sangue per la pancreatite, i cui indicatori saranno la base per valutare lo stato della struttura e il funzionamento del pancreas.

Test richiesti per le malattie del pancreas

Le misure diagnostiche del pancreas devono essere eseguite in modo completo, poiché è necessario identificare non solo le condizioni strutturali del corpo, ma anche il livello delle sue prestazioni. Ciò è spiegato dal fatto che il pancreas ha una struttura e una funzionalità uniche. Su questo corpo si trova la responsabilità chiave per l'implementazione dei processi digestivi, la produzione di enzimi essenziali che promuovono la disgregazione di proteine ​​e grassi allo stato dei componenti più piccoli che entrano nel sangue e nutrono il corpo a livello cellulare. Inoltre, il pancreas produce altri ormoni vitali.

L'unicità del suo funzionamento risiede nel fatto che, se una certa sezione di organo tissutale è danneggiata, i restanti tessuti sani hanno un effetto sostitutivo e assumono le prestazioni dell'area danneggiata, mentre non può esserci sintomatologia di tale patologia.

Ma, d'altra parte, ci può essere una tale situazione che quando si estingue o l'infiammazione di una parte insignificante di un organo, un cambiamento notevole nella relazione strutturale della ghiandola può non essere osservato, ma in termini di efficienza, possono sorgere determinati problemi. Questo è il motivo per cui è necessario un esame completo del pancreas, che copra lo stato strutturale e il livello di funzionamento.

La pancreatite secondo l'analisi del sangue mostra il grado di funzionalità della ghiandola, un quadro clinico particolarmente vivido è visibile nel suo decorso acuto.

Vale la pena notare che nella pancreatite acuta c'è un aumento dell'intensità dei composti enzimatici, alcuni dei quali possono essere determinati in modo più informativo nel sangue, alcuni nelle urine e nelle feci.

Cosa mostra il sangue sul pancreas?

Le analisi del sangue generali in studi clinici possono mostrare la presenza di un processo infiammatorio, ma la diagnosi si basa solo su questi risultati non è corretta.

Nella pancreatite del pancreas, i risultati di un esame del sangue generale possono mostrare le seguenti anormalità:

  • basso numero di globuli rossi;
  • diminuzione dell'emoglobina;
  • aumento della VES;
  • un numero enorme di globuli bianchi;
  • anche l'ematocrito aumenta.

Un esame del sangue completo per la pancreatite può avere vari indicatori che eccedono la norma, o viceversa essere meno della norma.

I seguenti indicatori sono considerati normali:

  • il numero di globuli rossi nel corpo maschile può variare da 3,9 a 5,5 * 10 12, e nel corpo femminile da 3,9 a 4,7 * 10 12 cellule / l;
  • livello di emoglobina nel corpo maschile da 134 a 160, nel corpo femminile da 120 g / le a 141;
  • il numero di ESR nella metà maschile può essere compreso tra zero e 15 mm / h, e nella metà femminile tra 20 e 20;
  • la norma del livello dei leucociti per i rappresentanti di qualsiasi genere è la stessa - 4-9 * 10 9;
  • Ematocrito negli uomini è 0,44-0,48, e nelle donne, 0,36-0,43 l / l.

Un'analisi del sangue clinica generale è solo un metodo ausiliario di ricerca del pancreas. Al fine di verificare e ottenere informazioni diagnostiche affidabili sul livello di danno al pancreas, gli esperti possono programmare un secondo test.

Oltre ai test di ricerca nei laboratori clinici, per controllare il pancreas, gli esperti prescrivono di sottoporsi a test per altri tipi di ricerca.

Analisi biochimiche

Lo stato di funzionamento dell'organismo nel suo complesso diventa evidente dopo aver decifrato l'analisi biochimica del sangue. Nella pancreatite cronica, vengono rilevati i seguenti cambiamenti patologici:

  • c'è un aumento di amilasi nel pancreas, che è un enzima pancreatico responsabile dei processi di scissione dell'amido;
  • il contenuto di tripsina ed elastasi, che sono rappresentanti del gruppo protozoario di enzimi responsabili della scissione di legami peptidici di aminoacidi in proteine, lipasi responsabili della scissione di molecole grasse e fosfolipasi aumenta anche;
  • l'insufficienza di produzione di composti insulinici provoca un aumento del livello di glucosio nella composizione del plasma sanguigno;
  • nel caso in cui il pancreas sotto l'influenza del processo infiammatorio inizi a bloccare il tratto biliare, si verifica un aumento del livello di bilirubina;
  • in alcuni casi si può osservare un aumento della transamilasi;
  • i livelli di proteine ​​totali scendono al di sotto del normale.

Elevati livelli di amilasi, responsabili dei processi di scissione dei carboidrati, consentono di determinare la diagnosi esatta - lo sviluppo della pancreatite acuta o cronica. Fino ad ora, questo indicatore era il segno principale dello sviluppo della pancreatite. Quando esacerbazione del processo infiammatorio nel pancreas, l'intensità di questo enzima supera i 30 g / l. Nei casi di estinzione di alcune sezioni del tessuto pancreatico, è indicata una diminuzione dell'amilasi nel sangue, al di sotto di g / l in 60 minuti.

Nelle moderne condizioni di medicina per le malattie del pancreas come l'indicatore principale necessario per verificare la presenza di patologia nella zona dell'organo parenchimale, è un elastase composto enzimatico, che deve essere controllato come parte delle masse fecali.

I valori del contenuto di elastasi, che non raggiunge i 200 μg / g, possono indicare la presenza di insufficienza dell'organo parenchimale e, con gravi patologie patologiche nella regione del pancreas, il suo contenuto non raggiunge nemmeno 100 μg / g.

È importante sapere che tutti i test devono essere eseguiti a stomaco vuoto. Puoi anche essere assegnato all'analisi, richiedendo un addestramento speciale precedente. E nel caso in cui il medico non specifichi questo momento, è meglio porre questa domanda a uno specialista, che prende il sangue per l'analisi, per la propria tranquillità.

Analisi aggiuntive

Oltre ai metodi sopra descritti di analisi del sangue, gli specialisti in singoli casi possono prescrivere ulteriori studi, come ad esempio la rilevazione del livello di tripsina nel siero del sangue. Uno studio simile con un risultato positivo in quattro casi su dieci indica la presenza di una lesione del pancreas. In altri casi, un risultato positivo di questo esame del sangue può indicare la presenza di processi patologici, come colecistite, insufficienza renale, ecc., Che hanno colpito organi vicini.

Determinare il livello di concentrazione degli inibitori della tripsina nel sangue, è un altro metodo per determinare il grado di stato disfunzionale della ghiandola. Più basso è l'indicatore dei risultati di questa analisi, peggiore è la condizione dell'organo parenchimale.

Tutti gli esami del sangue diagnostici sopra descritti sono assegnati per determinare il livello di cambiamenti nello stato strutturale e funzionale del pancreas, sulla base dei risultati dei quali viene fatta una diagnosi accurata e si sviluppa il regime terapeutico più efficace.

Sangue e altri test per la pancreatite

I segni clinici di infiammazione del pancreas sono difficili da distinguere da altre malattie del tratto digerente, tutti causano sintomi simili: dolore addominale, dispepsia. In questo caso, il ruolo principale è svolto dagli esami del sangue per la pancreatite. Altri test, come l'esame delle feci, la saliva, l'urina, determinano la forma di pancreatite - acuta o cronica. Per un medico che sta trattando la pancreatite, è necessario sapere con certezza che si sta occupando di una forma acuta della malattia o di una esacerbazione di un processo infiammatorio cronico nella ghiandola.

Metodi per la determinazione della pancreatite cronica

Il pancreas produce enzimi che abbattono proteine, grassi e carboidrati e sintetizza anche l'insulina ormonale che trasporta il glucosio nelle cellule del corpo. La diagnosi di pancreatite comporta la determinazione della concentrazione degli enzimi digestivi e degli ormoni della ghiandola nel sangue.

  • Amilasi - è coinvolto nella trasformazione di alimenti a base di carboidrati (abbatte l'amido); distinguere amilasi pancreatica e α-amilasi totale (diastasi).
  • Tripsina ed elastasi - forniscono la digestione delle proteine.
  • Lipasi - abbatte i grassi, la loro carenza si trova aumentando il colesterolo nelle analisi.

La mancanza di insulina porta ad un aumento della glicemia.

Gli enzimi pancreatici normalmente diventano attivi solo nell'intestino. Se il movimento del succo pancreatico lungo i dotti dell'intestino è difficile, alcuni degli enzimi vengono attivati ​​nell'organo stesso, "digerendolo" - si verifica un processo infiammatorio. Può essere fiacco, verificarsi senza dolore, ma è accompagnato dalla degenerazione dei tessuti del corpo che perdono attività secretoria. Test di pancreatite cronica rivelano processi patologici e insufficienza funzionale del pancreas. Se si sospetta la pancreatite cronica, la diagnosi comprende tali test di laboratorio;

  1. Emocromo completo (UAC) - rileva l'infiammazione nel corpo;
  2. L'analisi biochimica - lo studio diagnostico più importante per la pancreatite - fornisce informazioni sul contenuto degli enzimi digestivi, così come il glucosio, il colesterolo nel sangue.
  3. Analisi delle urine per la diastasi - può mostrare un lieve ma prolungato eccesso di amilasi nelle urine - un segno di pancreatite cronica; una diminuzione di amilasi rispetto alla norma indica la degenerazione del tessuto ghiandolare
  4. Analisi delle feci: masse fecali grasse di colore grigiastro con residui alimentari non digeriti indicano disfunzione del pancreas.
  5. Un'analisi della saliva per i livelli di amilasi aiuterà a differenziare la forma acuta di infiammazione da quella cronica.

Il trattamento della forma cronica consiste nell'organizzare una corretta alimentazione e nell'assunzione di farmaci che correggano l'insufficienza secretoria dell'organo. Le persone malate capiscono rapidamente se è possibile mangiare piccante, grasso, salato. È necessario interrompere la dieta con la pancreatite, poiché poche ore dopo inizia un attacco doloroso, che deve essere distinto dalla forma acuta di infiammazione del pancreas.

Diagnosi di pancreatite acuta

Nell'infiammazione acuta c'è una distruzione intensiva del tessuto ghiandolare con i suoi enzimi, che è accompagnato da avvelenamento e deterioramento delle condizioni generali del corpo. La diagnosi di pancreatite nella sua forma acuta inizia con la considerazione delle manifestazioni cliniche. Il sintomo principale - la colica del pancreas - un forte dolore nella regione epigastrica, è così forte che il paziente perde conoscenza.

La sindrome del dolore è esacerbata da attacchi di vomito, non portando sollievo. In una tale situazione, i medici prescrivono test che sono necessari per stabilire il fatto di infiammazione nel corpo, per valutare il grado di danno alla ghiandola. Gli studi standardizzati sulla pancreatite sono accompagnati dalla nota "cito!", E dovrebbero essere fatti il ​​più rapidamente possibile:

  • emocromo completo (KLA);
  • biochimica del sangue - differisce da un forte aumento del contenuto di amilasi nel sangue, dal momento che con una tale patologia viene attivato non nell'intestino, ma nel pancreas stesso ed entra nel flusso sanguigno;
  • l'analisi biochimica delle urine mostra un aumento della diastasi a volte 200-250 volte, per controllare le dinamiche dell'infiammazione acuta, l'urina deve essere testata ogni tre ore;
  • l'analisi delle feci nella pancreatite acuta può indicare che il processo di digestione è disturbato.

Un aumento di amilasi nel sangue è anche caratteristico di patologie come colecistite, diabete mellito e dolore acuto-addominale può indicare appendicite, perforazione dell'ulcera e altre malattie della cavità addominale. Per chiarire la pancreatite è necessaria la diagnosi differenziale. Prima di riconoscere l'infiammazione acuta, il pancreas viene esaminato con altri metodi diagnostici. Ultrasuoni, risonanza magnetica, radiografia, - determinare la localizzazione della patologia, la sua natura (infiammazione, cisti, tumori).

Esami del sangue

I test informativi per la pancreatite sono un esame del sangue: il sangue viene prelevato da un dito per l'analisi generale; da una vena - per biochimico.

Analisi generale

I dati di analisi generali mostrano la presenza di infiammazione nel corpo. Nella pancreatite acuta, il conteggio ematico cambia significativamente.

  • Il numero di leucociti a volte aumenta di dieci volte. Normalmente, il contenuto di leucociti non è superiore a 9 ∙ 109 / l.
  • Aumenta la velocità di eritrosedimentazione (ESR), il suo tasso normale: 15-20 mm / h.
  • L'ematocrito aumenta (il rapporto tra il volume di eritrociti e plasma), il sangue diventa spesso a causa della violazione dell'equilibrio del sale marino, perdita di liquidi. L'ematocrito normale è del 46-48%.
  • il numero di leucociti a volte diminuisce, ma di solito c'è un leggero aumento nel tempo;
  • L'ESR rallenta;
  • si osserva una diminuzione dei livelli di emoglobina, che indica un'anemia in via di sviluppo sullo sfondo dell'esaurimento del corpo. Il livello di emoglobina normale è 120-160 g / l

Biochimica del sangue

Durante l'analisi biochimica del sangue per pancreatite prestare attenzione ai seguenti dati:

  • il livello di enzimi che il pancreas produce: diastasi, lipasi, tripsina;
  • contenuto di glucosio;
  • la quantità di proteine ​​della fase acuta dell'infiammazione (globuline, proteina C-reattiva);
  • concentrazione proteica totale.

Una complicazione dello sviluppo della pancreatite è indicata nel test del sangue da un basso contenuto di calcio, dalla comparsa di marcatori tumorali, dalla crescita dell'emoglobina glicosilata.

Enzimi pancreatici

Quando l'infiammazione del pancreas distrugge le sue cellule, gli enzimi che erano in esse entrano nel sangue - il loro livello aumenta drammaticamente, il che indica l'attività del processo infiammatorio.

amilasi

Il segno più caratteristico della pancreatite è un salto nell'amilasi nel sangue. All'inizio della pancreatite acuta e nelle prime ore di recidive di una malattia cronica, inizia la rapida crescita dell'amilasi pancreatica nel flusso sanguigno. Questo indicatore raggiunge il valore massimo entro la fine del primo giorno, quindi diminuisce e nel giorno 4-5 torna gradualmente alla normalità.

Va notato che il valore dell'amilasi totale (diastasi) non sempre indica lo sviluppo di pancreatite. Questo enzima è prodotto sia dal pancreas (tipo P) che dalle ghiandole salivari (tipo S). La crescita di α-amilasi a normale tipo P non è un segno di pancreatite. Nella forma cronica della malattia, a volte c'è anche una diminuzione dell'enzima nel sangue, che può indicare un profondo danno alle cellule della ghiandola che producono questo segreto.

lipasi

Come parte del succo pancreatico, la lipasi entra nell'intestino, dove promuove la degradazione dei grassi alimentari. Il suo contenuto nel sangue dovrebbe essere 20 mila volte inferiore rispetto al succo pancreatico. Un aumento del livello di lipasi nel sangue - iperlipasemia - significa che i cibi grassi nell'intestino non sono completamente digeriti, questo porta ad un livello elevato di colesterolo nel sangue, così come a un cambiamento nelle feci. Entrambi questi segni sullo sfondo della crescita della lipasi nel sangue rendono possibile diagnosticare la pancreatite e altre patologie pancreatiche. Il livello di lipasi nella pancreatite acuta inizia a crescere il secondo giorno dall'inizio dell'insorgenza dell'infiammazione e rimane ad un'altezza di 1,5-2 settimane, superando la norma di 5-10 volte.

Attualmente è stato sviluppato un metodo radioimmunologico per la determinazione della tripsina e della fosfolipasi nel siero. Durante l'esacerbazione della pancreatite, l'attivazione della fosfolipasi aumenta decine e persino centinaia di volte (a una velocità di 2-7,9 ng / l, raggiunge 400 ng / l). Un basso livello di lipasi indica un danno alle cellule della ghiandola che sintetizzano gli enzimi.

Proteasi: tripsina ed elastasi

Le proteasi abbattono il cibo proteico nell'intestino, in violazione dei dotti pancreatici invece del tratto digestivo, entrano nel sangue.

  • Il contenuto di tripsina nel sangue nelle forme acute di pancreatite aumenta di 12-70 volte rispetto alla norma - il primo giorno della malattia, per poi ridursi rapidamente al suo livello normale. Il decorso cronico della malattia è accompagnato da un basso livello di tripsina (2-10 volte inferiore alla norma), che è un indicatore della morte delle cellule della ghiandola che secernono enzimi.
  • L'elastasi è un enzima che, nella pancreatite acuta, rimane alto per 7-10 giorni di malattia. In questo momento, in molti pazienti il ​​contenuto di lipasi e amilasi sta già tornando alla normalità, ma la quantità di elastasi rimane significativa nel 100% dei pazienti con pancreatite. Maggiore è la concentrazione di elastasi nel sangue, maggiore è l'infiammazione del ferro, maggiore è l'area di necrosi e peggiore è la prognosi della malattia. Nella pancreatite cronica, la diagnostica viene effettuata sul contenuto di elastasi nelle masse fecali, il suo basso contenuto indica un indebolimento della capacità della ghiandola di sintetizzare gli enzimi digestivi.

Livello di glucosio

Se l'infiammazione cattura le ghiandole endocrine della ghiandola, che sintetizzano l'insulina, un aumento di zucchero nel sangue si verifica sullo sfondo della sua carenza. Senza insulina, l'assorbimento del glucosio da parte delle cellule del corpo è impossibile. Il livello di glucosio è molto importante, poiché il diabete mellito è una delle complicanze frequenti della pancreatite. Un indicatore più accurato è l'emoglobina glicata (glucosio-correlata), che dà un'idea del contenuto di zucchero nel sangue per tre mesi.

Contenuto di proteine

Quando la pancreatite cambia il contenuto proteico nel sangue.

  • Il numero di proteine ​​della fase acuta (proteina C-reattiva, fibrinogeno) sta crescendo - compaiono nel sangue durante qualsiasi processo infiammatorio. Con successo sollievo dall'infiammazione, il loro numero diminuisce.
  • La concentrazione di proteine ​​totali e di albumina diminuisce - questo è dovuto a un disturbo digestivo: il cibo che penetra nell'intestino non viene digerito completamente a causa della mancanza di enzimi, non viene assorbito nel sangue, ma lascia il corpo con le feci. Particolarmente caratteristico di questo indicatore nella pancreatite cronica.

Altri indicatori

In alcuni casi, altri indicatori sono coinvolti nella diagnosi di pancreatite.

  • Quando l'infiammazione del pancreas aumenta la concentrazione degli enzimi ALT (alanina aminotransferasi) e AST (aspartato aminotransferasi). Normalmente, questi composti all'interno delle cellule, partecipano al metabolismo delle proteine. Con la distruzione patologica delle cellule, gli enzimi entrano nel flusso sanguigno. Un aumento di ALT e AST nel sangue non è solo un segno di pancreatite, ma accompagna anche malattie epatiche, problemi cardiaci e gravi lesioni muscolari. Insieme ad altri sintomi della patologia pancreatica, gli indicatori ALT e AST sono usati per chiarire la diagnosi. Nella pancreatite acuta, la concentrazione di AST supera la norma di 2-5 volte e l'enzima ALT - di 6-10 volte.
  • La definizione dei marcatori tumorali nel sangue viene assegnata per escludere una grave complicazione della pancreatite - cancro pancreatico. Specifici per la patologia della ghiandola sono le proteine ​​CA 19-9 e CEA (antigene cancro-fetale), che sono prodotte da cellule rigenerate. Un aumento di C 19-9 è tre volte e il CEA è un segno di pancreatite due volte, in caso di superamento di questi indicatori, si dice che un tumore maligno possa svilupparsi nella ghiandola. In alcuni casi, un risultato positivo per i marcatori tumorali indica malattie del fegato, dello stomaco e non del pancreas.
  • Si osserva un aumento della bilirubina nel caso di un aumento delle dimensioni del pancreas infiammato, che ostacola il deflusso di enzimi dalla cistifellea.

Analisi delle urine

Informativo nella diagnosi di pancreatite è un'analisi biochimica delle urine. Un segno della malattia diventa il colore dell'urina: un colore giallo chiaro cambia sull'infiammazione fino al giallo scuro fino al marrone. Un aumento della diastasi è osservato nell'analisi delle urine. Più è attivo il processo infiammatorio, più aumenta il livello di amilasi totale nelle urine. Questo indicatore è caratteristico non solo della pancreatite acuta, dell'amilasi negli aumenti delle urine e del diabete. Compagni di grave infiammazione sono corpi chetonici, leucociti ed eritrociti presenti nelle urine. La proteina nelle urine si trova quando il suo assorbimento nell'intestino è compromesso. Nel decorso acuto della malattia, l'urina deve essere ripetutamente presa per controllare la dinamica dell'amilasi nel corpo.

L'analisi delle urine nella malattia delle ghiandole croniche mostra una diminuzione del livello di α-amilasi, che è associato ad un indebolimento delle funzioni secretorie della ghiandola durante la patologia a lungo termine.

Analisi delle feci

Se si hanno sintomi di infiammazione del pancreas, per chiarire la diagnosi è necessario passare le feci per lo studio. Per ottenere risultati affidabili, eseguire i test dopo un pasto dietetico. Hai bisogno di mangiare 105 grammi di proteine, 180 grammi di carboidrati, 135 grammi di grassi. L'analisi della pancreatite fecale fornisce informazioni sui disturbi funzionali del pancreas.

  • Elevati livelli di grasso fecale rende lucido, con una consistenza pastosa e un alto contenuto di acidi grassi - la prova di una mancanza di enzima lipasi nell'intestino.
  • I cambiamenti nelle feci influenzano anche il suo colore: con la pancreatite, acquista una tinta grigiastro.
  • La presenza di residui non digeriti indica una generale mancanza di enzimi nell'intestino.
  • Una diminuzione del livello di elastasi-1 nelle feci indica quanto la funzione secretoria pancreatica è ridotta. Nei casi più gravi, il livello di elastasi nelle feci scende al di sotto di 100 μg / g.

Decodifica delle analisi biochimiche

La formulazione finale della diagnosi è fatta sulla base della ricerca: laboratorio e strumentale. Nella diagnosi di infiammazione del pancreas è il test del sangue principale per pancreatite, dà indicatori di anomalie degli enzimi della ghiandola:

  • il livello di amilasi pancreatica nel sangue non deve superare le 54 unità, con pancreatite che aumenta drammaticamente il primo giorno della malattia;
  • il contenuto normale di lipasi è fino a 1,60 unità / l, con pancreatite acuta aumenta 5-20 volte;
  • Il contenuto normale di tripsina è 10-60 mcg / l, l'aumento indica un'infiammazione acuta, una diminuzione dell'indice è un processo cronico.
  • Il limite superiore della velocità dell'elastasi nel sangue è di 4 ng / ml, maggiore è il suo eccesso, più grave è la forma della malattia.

L'esame di laboratorio fornisce altri indicatori informativi.

  • Il contenuto di zucchero nel sangue non dovrebbe essere superiore a 5,5 mmol / l, con la pancreatite che sale.
  • Il contenuto di proteine ​​totali nelle persone sane - 64 g / l, la sua diminuzione indica la patologia del pancreas, carenze nutrizionali o malattia intestinale.
  • Il tasso di proteina CA 19-9 - fino a 34 u / l; eccesso di livelli - un segno di pancreatite, un aumento significativo - un sospetto di oncologia.
  • La norma del colesterolo nel sangue è di 6,7 mmol / l, negli uomini il suo livello è più alto che nelle donne. In caso di diabete, pancreatite aumenta il contenuto di colesterolo.
  • Gli enzimi AST e ALT normalmente producono fino a 41 mmol / l, se l'indicatore è elevato, c'è una ragione per diagnosticare la pancreatite.

Quando una varietà di metodi diagnostici e indicatori per il valore informativo del medico curante è amilasi pancreatica nel primo giorno di malattia e la determinazione della lipasi e elastasi nei giorni successivi.

Cos'è la dislipidemia

Corny su un mignolo non dà riposo