Pectina: i benefici e i danni

Spesso, essendo interessati al negozio con la composizione di un prodotto alimentare, dobbiamo fare i conti con un componente chiamato pectina. Questo ingrediente è un componente frequente di salsicce, cibi in scatola, dessert, latticini, maionese e altro ancora.

In effetti, poche persone sanno cos'è la pectina e quali proprietà ha? La pectina è aggiunta a molti cibi.

Il nostro articolo ti consentirà di conoscere meglio la pectina, le sue proprietà benefiche e gli effetti collaterali dell'applicazione. Capire cos'è la pectina di frutta (che cos'è la pectina di mela e che cos'è la pectina di agrumi), perché è la più ottimale per il corpo umano e più utile del polisaccaride sintetico presente in molti integratori alimentari.

Cos'è la pectina?

La pectina è una sostanza con proprietà leganti che è di origine vegetale e si trova in molte verdure a radice, verdure e frutta. Nell'industria alimentare vengono utilizzate le pectine, ottenute estraendo la polpa di frutta (principalmente mela, meno spesso agrumi).

Questo polisaccaride è ufficialmente registrato come additivo alimentare E440 ed è un ottimo addensante, chiarificante, agente gelificante e uno stabilizzante.

Quali alimenti contengono pectina? Mele e arance, così come banane, pere, datteri, fichi sono famosi per le loro alte concentrazioni di pectina. Il fatto che le mele abbiano più pectina dipende dalla varietà di frutta, dalle condizioni di conservazione e dal grado di maturità.

Il beneficio e il danno della marmellata su pectine, creme, gelati o marshmallow sono stimati dalle proprietà generali della sostanza e non variano a seconda del prodotto finito. Il basso prezzo di 1 kg di pectina è spiegato dalla convenienza relativa delle materie prime e dalla sua disponibilità.

Sui benefici e i danni della pectina sono attualmente molte polemiche.

Ma questo non interferisce con le moderne casalinghe e dipendenti di grandi imprese dell'industria alimentare per usarlo ampiamente per cucinare un gran numero di piatti moderni della cucina.

È importante notare che il polisaccaride è uno dei prodotti con un basso contenuto calorico, quindi molti del buon sesso cercano di perdere peso con esso. Il contenuto calorico della pectina è di soli 52 kcal per 100 g di materia prima, mentre nella sua composizione non vi è assolutamente alcun grasso.

Applicazioni principali

L'area più comune di applicazione della pectina è la produzione di cibo. Oggi questa sostanza è utilizzata come componente importante di molti dolci da negozio (torte, pasticcini, marmellate, gelati, gelatine, delizie turche), latticini, cibo in scatola e anche alcune salsicce.

Non ancora inventato come sostituire pectina e farmacisti, che usano questa sostanza come base per la preparazione di unguenti e creme.

Spesso, la pectina può essere trovata tra i componenti aggiuntivi di compresse e altri medicinali che purificano il corpo umano, in particolare il tubo digerente e i vasi sanguigni, dalle scorie. Ciò è dovuto alla proprietà di questo polisaccaride di assorbire sostanze nocive e di rimuoverle dal corpo senza danni speciali alla salute.

Un'altra area di applicazione delle sostanze pectiche è la cosmetologia. Qual è la pectina per i produttori di prodotti cosmetologici?

Questa sostanza vegetale naturale si trova in molte maschere e creme.

La pectina in cosmetologia è un ingrediente molto rispettato e prezioso, in quanto consente di ottenere un prodotto naturale all'uscita, che è ipoallergenico e sicuro.

Proprietà utili

Gli scienziati hanno da tempo dimostrato che le sostanze pectiche sono il prodotto che può migliorare significativamente la salute umana. Secondo le istruzioni sull'uso della pectina, se consumi circa 15 grammi di questo polisaccaride al giorno, puoi portare grandi benefici al tuo corpo e rimuovere rapidamente il colesterolo dannoso da esso, ridurre il rischio di incidenza del cancro o ridurre le manifestazioni di iperglicemia.

I benefici della pectina per il corpo sono evidenti. Una volta nel tratto digestivo umano, questa sostanza agisce come glucosio. Come la fibra alimentare, questo polisaccaride assorbe le tossine e gli agenti cancerogeni, che vengono poi rimossi con successo dal corpo.

Tutti i dettagli sui vantaggi della pectina, imparerai dal video:

Nel sangue, la pectina rimuove perfettamente il colesterolo cattivo dannoso e anche parzialmente dissolve le placche di colesterolo. Pertanto, l'assunzione giornaliera di pectina riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, ischemia miocardica, aterosclerosi e simili.

Potresti anche starti chiedendo che mangiare semi di chia, carruba e avocado aiuterà a evitare problemi con il sistema cardiovascolare.

Le pectine nei prodotti alimentari sono più vantaggiose dagli analoghi sintetici del polisaccaride. La sua percentuale più alta si trova nelle mele e nelle arance (circa l'1,6%). L'alto contenuto di pectina nei frutti permette di produrre una mela, un substrato di agrumi e nelle verdure - una polvere e uno stabilizzatore liquido dalla polpa di barbabietola, i girasoli. A seconda di quale pectina è ottenuta, la sostanza ha alcune proprietà benefiche ed esercita il suo effetto benefico sull'organismo.

In generale, le proprietà benefiche della pectina per un organismo sono valutate dalle seguenti qualità di un polisaccaride:

  • riduce la quantità di colesterolo;
  • stabilizza i processi metabolici del corpo;
  • migliora la qualità del flusso sanguigno generale e intraorganico;
  • riduce il rischio di malattie cardiache e vasi sanguigni;
  • pulisce il corpo umano da tossine, tossine, agenti cancerogeni e altre sostanze nocive;
  • normalizza il funzionamento del tratto digestivo;
  • attiva la microflora intestinale;
  • migliora l'assorbimento dei nutrienti nell'intestino;
  • riduce la probabilità di cancro.
Il consumo regolare di pectina fornirà un eccellente benessere!

Molto spesso, la domanda su quale pectina sia e su come sia utile viene chiesta da donne che vogliono perdere peso. I benefici della pectina per perdere peso sono enormi. Contribuisce alla disgregazione dei depositi di grasso, migliora la microcircolazione del sangue nel grasso sottocutaneo, normalizza la digestione. Come prendere la pectina per la perdita di peso? La dose giornaliera raccomandata di polisaccaride per chi ha problemi con il grasso in eccesso è compresa tra 15 e 35 G. In ogni caso, prima di usare la pectina per la perdita di peso, è necessario consultare uno specialista.

È possibile perdere peso con prodotti come asparagi, kiwi e bacca d'avena.

Possibile danno al corpo

Studiando la questione dei benefici e dei danni al corpo della pectina, va notato che il polisaccaride non è così innocuo. La letteratura descrive situazioni in cui mangiare pectina può essere dannoso per la salute.
Ci sono due opzioni in cui la pectina è palpabile:

  • intolleranza individuale al polisaccaride e reazioni allergiche ad essa associate;
  • deterioramento della condizione generale causata da sovradosaggio di pectina durante il suo uso incontrollato. Se usi troppa pectina, potresti sentirti poco bene

Se usi molta pectina, può provocare:

  • attivazione dei processi di fermentazione nell'intestino;
  • violazione dell'atto di defecazione;
  • sviluppo della flatulenza;
  • diminuzione dell'assorbimento di sostanze utili, microelementi, vitamine.

Ecco perché dovresti pensare all'uso della pectina e limitarne l'uso sotto forma di integratori alimentari per eliminare lo sviluppo di effetti collaterali.

Sostanze pectiche

Le pectine, o pectina polisaccaridi, sono un gruppo di carboidrati idrosolubili che si trovano nelle membrane cellulari e nei tessuti intercellulari di alcune piante.

Cos'è la pectina

La pectina è una sostanza naturale che si trova nelle bacche e nei frutti. Soprattutto un sacco di mele. Nella frutta, la pectina aiuta a mantenere uniti i muri delle cellule. Nel frutto immaturo contiene la propectina - la sostanza precursore, che si trasforma in pectina solo dopo che il frutto è maturo. Nella fase di maturazione, la sostanza aiuta il frutto a mantenere la sua forma e la sua fermezza. Nel frutto maturo viene decomposto allo stato di semplici saccaridi che si dissolvono completamente in acqua. È questo processo chimico che spiega perché il frutto troppo maturo diventa morbido e perde la sua forma.

Storia della scoperta

Le marmellate e la gelatina in hostess di libri di cucina sono apparse molto tempo fa. Almeno nel XVIII secolo, e più precisamente nel 1750, le ricette di questi dolci furono pubblicate nell'edizione di Londra. Poi dolci di gelatina sono stati fatti da mele, ribes, mele cotogne e alcuni altri frutti.

E solo nel 1820 la sostanza fu isolata per la prima volta, che, come risultò, è in effetti la chiave per la produzione di marmellate e gelatine. Poi, quando le persone hanno appreso la lista dei prodotti gelificanti, hanno imparato a fare marmellate di frutta e bacche, che a loro volta non sono in grado di addensarsi. E per ingannare la natura, i pasticceri hanno fatto ricorso agli ingredienti della mela come ingrediente aggiuntivo.

La prima versione commerciale della pectina era sotto forma di succo di mela. La prima sostanza estratta liquida apparve nel 1908 in Germania. Poi ha imparato a produrre negli Stati Uniti. È l'americano Douglas a possedere il brevetto per la produzione di pectina liquida. Il documento risale al 1913. Un po 'più tardi, questa sostanza ha guadagnato ampia popolarità in Europa. E negli ultimi anni, il centro di produzione sono il Messico e il Brasile. Lì, la pectina viene estratta dagli agrumi.

Dove è contenuto?

La pectina si trova in molti frutti e bacche che crescono alle nostre latitudini. E queste sono mele, pere, mele cotogne, prugne, pesche, albicocche, ciliegie, uva spina, fragole, uva, lamponi, ribes, mirtilli, more. Anche una fonte importante di pectina sono gli agrumi: arance, pompelmi, limoni, lime, mandarini. Ma per quanto riguarda gli agrumi, in questi frutti la sostanza si concentra principalmente nella pelle, nella sua mollica è molto piccola.

Come determinare la concentrazione nei frutti

La concentrazione di pectina dipende dallo stadio di maturazione del frutto. Questo, ovviamente, consigli pratici. Ma ancora, come determinare se il frutto è abbastanza maturo per la raccolta? Bene, la verità è che non portare ogni frutto alla ricerca in laboratorio. E per tali casi c'è un trucco che aiuterà a determinare la concentrazione approssimativa della sostanza.

Per questo è necessario un cucchiaino di frutta tritata e 1 cucchiaio di alcol. Mescolare i due ingredienti, mettere in un contenitore aderente e agitare leggermente. Se il frutto contiene un'alta concentrazione di pectina, il succo selezionato si trasformerà in un forte nodulo simile al gel. Un basso contenuto di sostanze pectiche provocherà la formazione di piccole particelle di gomma. Il livello medio del contenuto di pectina dovrebbe produrre un risultato sotto forma di numerosi pezzi di sostanza gelatinosa.

Pectina di frutta: benefici e danni al corpo

La maggior parte dei prodotti vegetali contiene sostanze pectiche. Ma la più grande concentrazione è nella buccia di agrumi, mela e prugna. Questi prodotti sono anche un'ottima fonte di fibra solubile.

Alcuni studi condotti da scienziati americani hanno dimostrato che i prodotti contenenti pectina possono impedire la diffusione delle cellule tumorali in tutto il corpo.

Se parliamo del danno alla salute, le sostanze pectiche, forse, non sono in grado di danneggiare una persona sana. Ma ancora, prima di prendere integratori di pectina, è meglio consultare un medico.

Pectina in polvere estremamente rara può causare attacchi di asma nei pazienti, oltre a flatulenza. È importante ricordare che gli agrumi appartengono al gruppo di prodotti altamente allergenici. Le persone con intolleranza agli agrumi di pectina fatta da questo tipo di frutta, è anche importante rinunciare. Gli studi dicono che le persone che sono allergiche agli anacardi o ai pistacchi possono potenzialmente soffrire di intolleranza alla pectina.

Benefici della pectina di frutta

La pectina di frutta ha molti effetti benefici per il corpo umano. Considera alcuni di loro.

Abbassa il colesterolo

Il colesterolo alto è un fattore importante nello sviluppo delle malattie cardiovascolari. Gli studi hanno dimostrato che la pectina di agrumi riduce i livelli di colesterolo nel sangue del 6-7 percento. Ma, come dicono gli scienziati, questo non è il limite. La pectina di mele dà risultati ancora migliori nella lotta contro le lipoproteine ​​a bassa densità.

Effetto sulla digestione

Essendo una forma di fibra solubile, la pectina, entrando nel tratto digestivo, si trasforma in una sostanza gelatinosa, che aiuta a rallentare il processo digestivo. Questo effetto consente di mantenere a lungo una sensazione di pienezza, che è particolarmente importante per le persone che seguono una dieta ipocalorica per la perdita di peso. Inoltre, le proprietà gelificanti della pectina aiutano nel trattamento della diarrea.

Controllo del cancro

Secondo i dati pubblicati nel 1941 in una rivista scientifica in Polonia, la pectina contribuisce alla morte delle cellule tumorali nel colon. La capacità della pectina di espellere i carcinogeni dal corpo contribuirà anche a ridurre il rischio di cancro. Ma mentre questo aspetto degli effetti sul corpo, gli scienziati continuano a esplorare.

Altre proprietà utili:

  • migliora la peristalsi intestinale;
  • effetto positivo sulla microflora intestinale;
  • rimuove scorie e tossine dal corpo;
  • abbassa i livelli di zucchero nel sangue;
  • migliora la circolazione sanguigna;
  • distrugge i batteri patogeni.

Necessità quotidiana

Il fabbisogno giornaliero di pectina è di circa 15 g Questa porzione è sufficiente per regolare il livello di colesterolo. Volendo perdere peso con questa sostanza, è importante aumentare la porzione giornaliera a 25 g. A proposito, per ottenere 5 g di pectina, devi mangiare circa un chilo di frutta fresca.

È importante aumentare il consumo di pectina per le persone con alti livelli di zuccheri o di colesterolo, sovrappeso, cancro, stitichezza. Il bisogno di una sostanza aumenta con l'intossicazione e le malattie infettive.

Marmellata fatta in casa e pectina

Probabilmente, tutti hanno una nonna o un amico che, non appena i frutti appaiono nei giardini, prende le marmellate. E all'inizio questo processo sembra essere una vera magia: la miscela liquida, fatta bollire a fuoco lento, diventa gelatina o marmellata densa. Ma se sai che questo processo è possibile solo grazie alla presenza di pectina nel frutto, tutta la magia scompare. Anche se non è il caso. La magia non è dissipata - solo la marmellata rivela il suo segreto principale.

Ma anche le nonne, che nel loro tempo hanno digerito centinaia di litri di marmellata, a volte la dolcezza del frutto può a volte fallire. E il colpevole ci sarà già familiare per noi pectin.

Inceppamento "Problema": perché sta succedendo questo?

Granulato, con una consistenza grumosa, la confettura suggerisce che il frutto contenesse troppa pectina.

La marmellata troppo dura funzionerà se il prodotto è cotto a bassissima temperatura. In questo caso, l'acqua evapora e la pectina non viene distrutta. Un effetto simile si ottiene quando si cuoce a fuoco troppo alto senza agitazione.

L'uso di frutta acerba con un alto contenuto di pectina inoltre non influisce nel modo migliore sulla consistenza della miscela dolce.

Quando l'inceppamento si surriscalda, la struttura della pectina viene distrutta. Di conseguenza, il prodotto perde la sua capacità di congelare.

Fasi di produzione

La produzione di sostanze pectiche è un processo costituito da più fasi. Diverse aziende producono la sostanza secondo la propria tecnologia, ma qualcosa in questo processo rimane identico.

Nella fase iniziale, il produttore di pectina riceve una spremuta di mele o una buccia di agrumi (di solito questo prodotto viene consegnato dai produttori di succhi senza problemi). Quindi, l'acqua calda viene aggiunta alla materia prima, che contiene acidi minerali o altri enzimi. I solidi vengono rimossi, la soluzione viene concentrata rimuovendo parte del liquido. Dopo l'invecchiamento, il concentrato viene miscelato con l'alcol, che consente la precipitazione della pectina. Il precipitato viene separato, lavato con alcool, essiccato. Nel processo di lavaggio possono usare sali o alcali. Prima o dopo l'essiccazione, la pectina può essere trattata con ammoniaca. La fase finale della produzione consiste nel macinare la sostanza indurita a secco in polvere. Per la vendita la pectina pronta viene spesso sotto forma di miscele con altri additivi alimentari.

Pectina nell'industria alimentare

Grazie alla sua capacità di formare una soluzione gelatinosa, la pectina viene utilizzata nell'industria alimentare per produrre marmellata, marmellate e marmellate come additivo per E440. Svolge il ruolo di stabilizzatore, addensatore, chiarificatore, elemento di ritenzione idrica e filtrante.

Le principali fonti di pectina industriale sono i componenti di agrumi e mela. Gli agrumi di solito usano bucce, e dalle mele c'è una compressione per la lavorazione dopo la preparazione del sidro. Altre fonti: barbabietola da zucchero, cachi, cesti di girasole (tutto sotto forma di torta). A proposito, un bel po 'di pectina, acidi di frutta e zucchero sono sufficienti per fare la gelatina.

La pectina, rappresentata nell'industria alimentare, contiene quasi il 65 percento di polimero composto da acido galatturonico. E 'anche contenuto in varie salse, pastiglie, prodotti di gelatina, alcuni dolci, gelati e anche parte di carbone attivo.

Altri usi

Le proprietà di ispessimento di questa sostanza hanno trovato applicazione nell'industria farmaceutica e tessile. Si ritiene che la pectina possa ridurre il livello di lipoproteine ​​a bassa densità (colesterolo "cattivo") e trattare la diarrea. Inoltre, si ritiene che la pectina contribuisca alla morte delle cellule tumorali.

In cosmetologia l'aceto di mele è ampiamente utilizzato - un prodotto ricco di pectina. Gli involucri e l'uso di questa sostanza aiutano a liberarsi della cellulite. Inoltre, la pectina aiuta a pulire la pelle delle macchie senili, conferendole elasticità e aspetto sano.

La pectina ha interessanti proprietà fisico-chimiche che influenzano il sistema cardiovascolare e le funzioni digestive del corpo. Conosciuto per la sua capacità di ridurre il colesterolo e migliorare le condizioni dell'intestino. Quindi, come si è scoperto, marmellata di mele - il prodotto non è solo delizioso, ma estremamente utile. Tienilo a mente quando scegli la prossima dolcezza per il tè.

Pectina - che cos'è, proprietà utili. La composizione e l'uso della pectina

La pectina della sostanza viene spesso chiamata l'ordine sanitario del corpo. È in grado di assorbire tossine e sostanze nocive, pur mantenendo la microflora intestinale. Un gran numero di proprietà positive ha reso questo additivo un prodotto popolare nell'industria farmaceutica e per uso domestico.

Cos'è la pectina

Per la pulizia naturale del corpo, molti esperti consigliano di assumere integratori alimentari E440 o pectina, le cui proprietà benefiche sono da tempo utilizzate per le ricette e in campo medico. Dal greco, la sostanza è tradotta come "congelata". Questa caratteristica ha determinato l'utilizzo di questo prodotto in cucina. Molte persone moderne sono interessate alla domanda, pectina: che cos'è e come può essere consumata?

Per la prima volta la descrizione delle proprietà benefiche dell'additivo alimentare è stata fatta dallo scienziato francese A. Brakonno. La pectina è un polisaccaride (un composto chimico) che alcune piante contengono. Soprattutto molta sostanza nei frutti e nelle alghe. Per l'industria alimentare, questo additivo è utilizzato attivamente come addensante per prodotti gelificanti. Marmellata, marshmallow, confettura, gelatina, gelatine: tutte queste prelibatezze contengono sostanze pectiche.

Pectina: i benefici e i danni

L'additivo E440 è un idrocarburo purificato, addensante, stabilizzante, assorbente. Usato pectina per la produzione di farciture di frutta, gelatine, dolci, latticini. In medicina e prodotti farmaceutici, il polisaccaride viene utilizzato come sostanza attiva, utile per la digestione e necessario per l'incapsulamento dei farmaci.

Il fatto che la pectina sia il beneficio e il danno di questo prodotto, molte versioni sono state avanzate, ma si riducono tutte al fatto che l'integratore porta a una persona troppi benefici, con un effetto benefico sulle condizioni generali del corpo.

Qual è la pectina utile

In medicina, l'additivo attivo E440 viene utilizzato per la produzione di capsule. È spesso incluso in molti farmaci che purificano il corpo. In cosmetologia, la sostanza viene utilizzata per la produzione di creme e maschere, che possono essere acquistati presso qualsiasi farmacia. Questo polisaccaride è indispensabile per la produzione di gelatina, marshmallow, marmellata, marmellata, marmellata, ketchup e maionese. Si raccomanda di assumere la sostanza pectina separatamente (come farmaco) - il beneficio per il corpo sarà solo più alto, poiché questo integratore può:

migliorare la circolazione periferica;

stabilizzare il metabolismo;

normalizzare la motilità intestinale;

si manifesta come un agente antinfiammatorio naturale per le ulcere peptiche e anche come un anestetico leggero;

pulire da sostanze nocive (antidoto per avvelenamento);

legare metalli pesanti (rimuove ioni di mercurio, rame, ferro, piombo dal corpo);

rimuovere gli steroidi anabolizzanti, le tossine biogeniche, i prodotti metabolici, gli acidi biliari, l'urea;

ridurre il rischio di cancro, diabete;

attivare i microrganismi responsabili della produzione di vitamine;

aiutare il ringiovanimento naturale del corpo (specialmente nelle donne), grazie all'acido galatturonico presente nel polisaccaride;

promuovere la ripartizione dei grassi, che aiuta a sbarazzarsi di chili in più.

Oggi è particolarmente nota la pectina di mele, che è la più utile e di alta qualità. Per un ampio uso, questo prodotto è prodotto in due forme: polvere e liquido. La sostanza pura se consumata con il cibo non crea una riserva di energia nel corpo, è neutrale. Questo additivo è funzionalmente diverso da molti altri polisaccaridi.

Pectina - danno

Questo polisaccaride può avere un effetto dannoso sul corpo se una persona ha abusato dell'assunzione della sostanza. Allo stesso tempo, l'assimilazione di elementi importanti come magnesio, ferro, zinco e calcio diminuisce significativamente. Una persona può essere allergica alla pectina, ma i prodotti contenenti una sostanza naturale non sono in grado di provocarla, perché sono pochissimi in frutta, bacche e verdure. Solo quei prodotti in cui è presente un additivo ottenuto con mezzi artificiali sono pericolosi. Se c'è un sovradosaggio di pectina - il danno da esso può colpire in modo significativo l'intero corpo:

causare grave flatulenza;

provocare la fermentazione nel colon e l'ostruzione intestinale;

ridurre l'assorbimento di proteine ​​e grassi.

Dove è contenuta la pectina

Se è necessario pulire il corpo con l'aiuto del popolare supplemento E440, è possibile acquistare un farmaco speciale in farmacia, ma è meglio concentrarsi sul livello della sostanza negli alimenti di origine vegetale. Dopo aver appreso l'elenco dettagliato, è possibile aumentare significativamente l'uso quotidiano di tali prodotti, migliorando così il vostro benessere. Ecco una breve lista di ciò che contiene pectin:

  • cavolo;
  • barbabietole;
  • carote;
  • uva spina;
  • ribes nero;
  • mirtilli;
  • lampone;
  • pesche;
  • fragole;
  • prugne;
  • mele;
  • ciliegio;
  • dolce ciliegia
  • albicocche;
  • pere;
  • limoni;
  • uve;
  • le arance;
  • mandarini;
  • meloni;
  • melanzane;
  • cetrioli;
  • anguria;
  • cipolle;
  • patate.

Produzione di pectina

Per la prima volta un polisaccaride è stato isolato dal succo di mela. Ora per la produzione di sostanze utilizzate materiali vegetali con un alto contenuto di pectina. L'additivo attivo risultante è ampiamente utilizzato nell'industria alimentare, farmaceutica, cosmetica, nonché per le ricette di cucina casalinga. Il polisaccaride può essere trovato sugli scaffali del negozio, è perfettamente in grado di sostituire la gelatina. Di regola, si distinguono quattro principali tipi di materie prime, da cui faccio la pectina:

torta di barbabietola da zucchero.

Pectina - istruzioni per l'uso

È possibile acquistare speciali sorbenti di pectina contenenti gli additivi necessari in qualsiasi farmacia. Oltre al normale uso attivo con il cibo, la pectina può anche essere assunta in forma pura. Molte persone che sono in sovrappeso sono interessate alla domanda, che cos'è la pectina - come usare una sostanza per la perdita di peso? Presta attenzione alla ricetta per la bevanda brucia grassi. Avrai bisogno di:

polvere di pectina - 1 cucchiaino;

acqua calda - 500 ml.

La polvere deve essere versata in un contenitore e sciolta in acqua calda.

Mescolare tutto accuratamente

Prenda la bevanda dovrebbe essere 200 ml due volte al giorno tra i pasti.

Cos'è la pectina e come è utile

La pectina è una sostanza che viene attivamente utilizzata nel mondo moderno. I benefici e i danni della pectina sono noti a quasi tutti, ma non a tutti. È usato sia in cucina che in medicina.

Cos'è la pectina

La pectina è un prodotto di origine vegetale che ha proprietà leganti. In altre parole, è un polisaccaride puro, che si ottiene estraendo la polpa di mela.

Ci sono 2 tipi di questo prodotto: polvere e estratto liquido.

Dove è contenuta la pectina

Sostanza in grandi quantità trovata in bacche e frutti. Ad esempio, uva passa, rosa canina, mele, agrumi.

La buccia di agrumi ha eccellenti proprietà gelificanti. Nei dolci c'è anche questo elemento, vale a dire: marshmallow, marshmallow e altri.

Tabella del contenuto di sostanza nei prodotti:

La composizione chimica della pectina

Il valore energetico della sostanza è 52 kcal. Quantità di BJU per 100 g di prodotto:

La sostanza è costituita dai seguenti elementi: cenere, mono e disaccaridi, acqua, acidi organici e fibre alimentari.

Delle vitamine del prodotto è l'acido nicotinico (vitamina PP).

I minerali sono molto di più: ferro, fosforo, potassio, sodio, magnesio e calcio. Di questi predominano il potassio e il sodio.

I benefici della pectina per il corpo

I benefici per il corpo sono i seguenti:

  • migliora il metabolismo, prende una parte attiva nel metabolismo, normalizza le reazioni redox;
  • riduce la quantità di colesterolo nel sangue;
  • controlla il funzionamento del tratto gastrointestinale;
  • ripristina la microflora intestinale;
  • elimina tossine, sali e altre sostanze nocive.

Studi di laboratorio hanno stabilito che la sostanza è in grado di attivare i processi di formazione del sangue. Un apporto significativo delle sostanze richieste nel corpo umano può rafforzare il sistema immunitario.

È stato riscontrato che con l'assunzione regolare di cibo con pectina in pazienti con diabete mellito, il tasso di formazione di glucosio diminuisce. Questa proprietà è dovuta al fatto che nel tratto gastrointestinale aumenta la viscosità della massa alimentare.

Ridurre la quantità di colesterolo nel sistema circolatorio è direttamente correlata all'assorbimento lipidico ridotto. È la proprietà di legarsi con gli acidi dello stomaco che lo rende possibile. Inoltre, l'uso della pectina è per le articolazioni, specialmente nella vecchiaia.

La presenza di polisaccaridi conferisce proprietà antibatteriche e antimicrobiche alla pectina. A causa di ciò, la microflora intestinale è normalizzata.

Assunzione giornaliera di pectina

Un tasso accettabile di consumo di pectina al giorno per una persona in buona salute è di 4-10 g Se una persona vive in un'area con radiazioni aumentate o il suo lavoro è associato ad una maggiore nocività, il consumo dovrebbe aumentare a 15 g al giorno.

Per ricostituire la quantità giornaliera di polisaccaridi, è sufficiente che una persona consumi 500 g di frutta e bacche al giorno.

Come prendere la pectina mentre si perde peso

Oggi molte ragazze usano le proprietà benefiche della sostanza per perdere peso. C'è una dieta speciale composta da 7 giorni a base di pectina. È considerato il più vantaggioso rispetto ad altri tipi di diete. Il fatto è che la sostanza può influenzare i grassi che si sono accumulati nel corso degli anni.

Questo prodotto ha la proprietà di rimuovere le tossine e le tossine dal corpo umano.

La dieta di sette giorni è che la ragazza dovrebbe mangiare tutta la settimana con i frutti nella quantità richiesta. La dieta per ogni giorno è quasi la stessa:

  • prima colazione: insalata fresca di mele grattugiate e noci tritate, dal condimento - succo di limone;
  • pranzo: insalata di uova di pollo bollite, mele e verdure;
  • cena: 5 mele di varie varietà.

Una tale dieta comporta il consumo di pectina di mele, che a sua volta apporta benefici all'organismo.

Come usare la pectina in medicina e cosmetologia

Prodotto diffuso ricevuto in cosmetologia e medicina. E a causa delle proprietà di questa sostanza viene utilizzato per la produzione di farmaci.

I farmaci basati su questa sostanza sono finalizzati a:

  • trattamento di malattie del tratto gastrointestinale;
  • prevenzione del diabete e dell'obesità;
  • normalizzazione del metabolismo;
  • pulire le cellule dalle tossine.

In cosmetologia, utilizzare una sostanza derivata da cestini di girasole.

L'uso della pectina in cucina

I cuochi usano la pectina e le sue proprietà come addensante, brillantante e agente gelificante.

Sulla base di questa sostanza si fabbricano prodotti come:

Viene anche usato a casa. A causa delle proprietà di questo polisaccaride, richiede meno tempo per preparare marmellata e marmellata piuttosto che usare lo zucchero.

Come cucinare la pectina a casa

Nonostante il fatto che la pectina in grandi quantità si trova nella buccia di agrumi, a casa un metodo popolare e più semplice è quello di preparare la sostanza dalle mele.

Avrai bisogno dei seguenti ingredienti per cucinare:

  • mele - 1 kg;
  • acqua pura - 120 ml.
  • Risciacquare le mele, asciugarle e tagliarle in 7 parti;
  • mettete le fette in una casseruola, aggiungete acqua e portate ad ebollizione, ma non fate bollire, fate sobbollire a fuoco basso per mezz'ora;
  • ora deve essere rimosso dal fuoco;
  • Dovresti mettere un setaccio di nylon su un'altra padella e metterci dentro delle mele raffreddate, il succo si drenerà da esse, in cui sarà contenuta la sostanza necessaria;
  • dopo che tutto il succo è stato svuotato, dovresti mettere la pentola nel forno, scaldarla a 100 gradi, tenere la pentola fino a quando tutto il liquido non è evaporato.

La polvere marrone risultante è la pectina. La pectina di mele ha lo stesso beneficio e danno del prodotto originale.

Danno di pectina e controindicazioni

Il prodotto ha molte caratteristiche utili, ma può anche causare danni al corpo, ma questo è possibile solo con un uso eccessivo. Influirà sull'assorbimento dei minerali. Per questo motivo, la fermentazione avviene nell'intestino e nella flatulenza.

Cosa può sostituire la pectina

Se non c'è pectina nel negozio più vicino, allora può essere sostituito con i seguenti prodotti:

  • buccia di mela;
  • altri frutti sono ricchi di sostanza;
  • amido di mais;
  • gelatina;
  • succo di limone;
  • agar-agar.

Come scegliere e conservare la pectina

Per scegliere la pectina di alta qualità, è necessario esaminare attentamente la composizione. I prodotti prodotti con mezzi sintetici non sono di alta qualità.

Conservalo solo in un luogo asciutto, lontano dalla luce solare. Il tempo di conservazione è di 12 mesi e in una banca aperta non più di sei mesi.

conclusione

I benefici e i danni della pectina sono noti a molti, il prodotto viene utilizzato attivamente non solo in cucina, ma anche in medicina e cosmetologia. Grande richiesta di perdere peso. In generale, la sostanza è innocua, ma prima di acquistarla vale la pena conoscere la sua composizione.

Sostanze pectiche, i loro tipi, proprietà, valore e applicazione

Tra le molte sostanze biologicamente attive che compongono i tessuti vegetali, le sostanze pectiche o le pectine svolgono funzioni molto importanti: essendo un elemento portante dei tessuti, supportano il turgore delle cellule vegetali, aumentano la resistenza alla siccità delle piante, aumentano la durata di conservazione dei frutti (verdure, frutta e bacche). Il loro numero, struttura, composizione chimica sono diversi non solo nelle diverse piante, ma differiscono anche tra di loro a seconda della posizione nei tessuti di una pianta: alcuni tessuti possono contenere fino al 30% di pectina, mentre in altri la quantità di pectina è meno di un centesimo. Inoltre, le caratteristiche delle sostanze pectiche possono cambiare in diverse fasi dello sviluppo della pianta e nel tempo, cioè le pectine sono in costante cambiamento, passando da una forma all'altra.


Le sostanze pectiche si trovano sia nelle pareti cellulari e nello spazio intercellulare di tutte le piante superiori, sia in alcune alghe. Sono presenti non solo nel verde, ma anche negli organi senza clorofilla. Le pectine si trovano nelle foglie di piante legnose ed erbacee, steli, cime, frutti, radici, radici, semi, ecc. La maggior quantità di pectine si trova nei frutti di verdure e frutta. Le sostanze pectiche sono carboidrati ad alto peso molecolare - polisaccaridi, formati combinando metanolo con residui di acido galatturonico. Per la prima volta, le pectine di eteropolisaccaridi strutturali furono isolate e descritte nel 1825 dal chimico e farmacista francese Henri Bronson.


Come risultato di anni di ricerca biologica, gli scienziati hanno scoperto che il tessuto delle pareti cellulari delle piante consiste principalmente di polisaccaridi. Lo strato interno della parete cellulare è formato da cellulosa, un polisaccaride di struttura cristallina, che è più vicino al guscio esterno e si trasforma in emicellulosa e parzialmente pectina. Lo strato esterno della cellula vegetale è costituito da pectina. La struttura viscosa e gelatinosa della pectina lega e lega tra loro non solo la parete di ogni cellula, ma anche tutte le cellule della pianta, poiché le sostanze pectiche si trovano anche nello spazio intercellulare. La forma elastica delle sostanze pectiche consente alle cellule e all'intera pianta di crescere.


Le pectine sono coinvolte nei processi metabolici dei tessuti vegetali. Sono in grado di legare e trattenere l'acqua, limitando in tal modo i processi chimici ed enzimatici nei tessuti del frutto. Grazie a questa capacità delle loro piante vengono fornite riserve idriche in caso di condizioni climatiche avverse. Sono le sostanze pectiche che proteggono i tessuti vegetali dall'asciugarsi durante lunghi periodi di siccità e garantiscono una buona conservazione e freschezza dei frutti durante lo stoccaggio.


Oltre alla parete cellulare e allo spazio extracellulare, nella linfa delle cellule sono presenti alcune sostanze pectiche in forma solubile. Un numero significativo di essi (dall'1,5% al ​​2,5%) si trova in bacche di lampone, tuberi di patata, radici di barbabietola e carote. Sostanze leggermente meno pectiche (dallo 0,8% all'1,2%) - nella linfa delle cellule di frutta, agrumi (mele, pere, prugne, limoni), nel mais.

Nella categoria delle sostanze pectiniche, sono combinati diversi tipi di composti altamente molecolari: protopectine, pectine, acido pectinico con pectinati (gruppo principale) e acido pectico con pectati. La propectina è una pectina insolubile che si trova nelle pareti cellulari dei frutti acerbi ed è associata ad altri polisaccaridi: cellulosa ed emicellulosa. La presenza di protopectina fornisce alta densità e durezza alle verdure e ai frutti immaturi. Nel processo di maturazione dei frutti, parte della protopectina sotto l'azione di acidi organici ed enzimi si trasforma gradualmente in una forma idrosolubile - la pectina, che viene poi scissa in zuccheri semplici e completamente dissolta nella linfa delle cellule. Di conseguenza, i frutti a questo stadio diventano morbidi e succosi. La linfa delle cellule contiene anche sali e pectinati pectinati. L'acido pectico, così come i suoi pectati salini, differiscono dalla solubilità più bassa della pectina.


La principale proprietà della pectina è la capacità di gelificarsi, creando la struttura del prodotto, quindi le sostanze pectiche sono ampiamente utilizzate nei settori alimentare, dolciario, cosmetico, farmaceutico e medico, dove vengono utilizzate come agente gelificante e assorbente. La pectina viene prodotta in due forme: liquida e in polvere. Ogni forma ha le sue regole di applicazione: la polvere viene aggiunta a succhi freddi, mousse, cocktail, yogurt e pectina liquida viene aggiunta al prodotto caldo.

Sostanze pectiche

Le pectine o le pectine (dal greco antico πηκτός - coagulato, congelato) sono polisaccaridi formati da residui di acido principalmente galatturonico. Presente in tutte le piante superiori, specialmente nei frutti e in alcune alghe. Le pectine, essendo un elemento strutturale dei tessuti vegetali, contribuiscono al mantenimento del turgore in esse, aumentano la resistenza alla siccità delle piante, la stabilità delle verdure e dei frutti durante lo stoccaggio. Sono utilizzati nell'industria alimentare - come agenti di formazione della struttura (agenti gelificanti), addensanti, nonché nell'industria medica e farmaceutica - come sostanze fisiologicamente attive con proprietà utili per il corpo umano. Su scala industriale, le sostanze pectiche sono ottenute principalmente da vinacce di mela e / o di agrumi, polpa di barbabietola da zucchero, cestini di girasole. Altri tipi di materiali vegetali non hanno uno speciale valore industriale e applicato.

Il contenuto

applicazione

Pectina per uso nell'industria alimentare e farmaceutica - il polisaccaride purificato è ottenuto per estrazione di acidi da agrumi (calce, limone, arancia, pompelmo), melassa di mela, polpa di barbabietola da zucchero o cestini di girasole. Lo schema tecnologico della produzione di pectina comporta la sua purificazione dopo l'estrazione, la precipitazione con solventi organici, l'essiccazione, la macinazione e così via. standardizzazione. La standardizzazione è il processo di modifica delle proprietà della pectina, ottenuto con metodi fisici e / o chimici, al fine di portarli in linea con i requisiti tecnologici e di prescrizione per la produzione di vari gruppi di prodotti alimentari e non alimentari. La pectina è un agente gelificante, uno stabilizzante, un addensante, un agente idratante, un chiarificatore, un ausilio filtrante e un agente incapsulante, registrato come additivo alimentare E440. Nell'industria alimentare, la pectina viene utilizzata nella produzione di ripieni per dolciumi, la produzione di ripieni di frutta, gelatine e prodotti pastiglia (per esempio, marshmallow, caramelle, gelatine di frutta), latticini, dessert, gelati, creme spalmabili, maionese, ketchup, bevande contenenti succhi. Nell'industria farmaceutica e medica, la pectina viene utilizzata per incapsulare farmaci, nonché per la produzione di speciali agenti terapeutici e profilattici, ad esempio l'additivo biologicamente attivo Pepidolo è costituito da pectina, che viene utilizzata per disbacteriosi, infezioni intestinali e avvelenamenti.

solubilità

Le pectine per uso industriale, ottenute da varie fonti vegetali, sono polveri inodori dalla crema chiara al marrone. Le pectine di agrumi sono solitamente più leggere delle mele. In un'atmosfera umida, le pectine possono assorbire fino al 20% di acqua. In eccesso di acqua, si dissolvono. Le pectine non si sciolgono in soluzioni con un contenuto di sostanza secca superiore al 30%. A differenza dello zucchero, che subito dopo essere entrato nell'acqua inizia a dissolversi, una particella di pectina in polvere, una volta in acqua, la aspira come una spugna, aumentando di dimensioni diverse volte e solo dopo aver raggiunto una certa dimensione inizia a dissolversi. Se le particelle di pectina in polvere sono a stretto contatto con l'acqua, succhiano l'acqua e si gonfiano, si attaccano insieme, formando una grossa massa appiccicosa che si dissolve estremamente lentamente nell'acqua.

gelificazione

Nella produzione di prodotti alimentari come marmellata, marmellata, marmellata, marmellata, la pectina viene utilizzata come agente gelificante. La pectina può essere utilizzata nello zucchero gelificante per la preparazione di prodotti gelatinosi a casa. A seconda delle proprietà chimiche, ci sono due gruppi principali di pectine - 1) pectine altamente esterificate e 2) pectine a bassa esterificazione. I meccanismi di gelificazione dei gruppi di pectina citati differiscono l'uno dall'altro.

Le pectine ad alta esterificazione sono gelificate con un alto contenuto di sostanze secche nel terreno (ad esempio, con un alto contenuto di zucchero) e un'elevata acidità, mentre le pectine a bassa esterificazione sono in grado di formare gel con bassi livelli di sostanze secche e bassa acidità. La gelificazione di pectine altamente esterificate è un processo in cui le molecole polimeriche in condizioni di elevata acidità e alto contenuto di solidi interagiscono l'una con l'altra attraverso la formazione di legami chimici - ponti di idrogeno - formano una densa struttura spaziale chiamata gel o gel. Le molecole di pectina formano una rete tridimensionale uniformemente distribuita, che collega una grande quantità di acqua. La gelificazione delle pectine a bassa esterificazione avviene sia tramite il meccanismo di gelificazione delle pectine ad alta esterificazione, sia come risultato dell'interazione con ioni di metalli polivalenti, ad esempio con ioni di calcio. In questo caso, gli ioni di calcio sono i collegamenti tra le molecole polimeriche della pectina, formando la struttura spaziale del gel (gelatina). È la capacità di gelificazione della pectina che è il fattore determinante per il suo uso diffuso nell'industria alimentare.

complessazione

La capacità di complessazione si basa sull'interazione della molecola di pectina con ioni di metalli pesanti e radioattivi. A causa della presenza di un gran numero di gruppi carbossilici liberi nelle molecole, sono le pectine a bassa esterificazione che sono più efficaci. Preparazioni speciali contenenti complessi di pectine ad alta e bassa esterificazione, includono nella dieta di persone nell'ambiente contaminate da radionuclidi e in contatto con metalli pesanti. Speciali pectine altamente purificate possono essere attribuite a una sostanza indispensabile per l'uso nella produzione di alimenti funzionali, nonché a prodotti di un'alimentazione sana e speciale (preventiva e terapeutica). Il dosaggio ottimale di profilassi di pectina speciale è di 5-8 g al giorno e in condizioni di contaminazione radioattiva - almeno 15-16 g [1] [2]

produzione

La produzione di pectina è un'attività dinamica con un aumento annuale della produzione del 3-4%. Il mercato mondiale della produzione e della pectina è concentrato in Europa (Germania, Svizzera, ecc.), Sud America (Argentina, Brasile), Sudafrica, Cina, Iran, ecc. Il volume di produzione è di circa 28-30 mila tonnellate all'anno. La pectina di agrumi rappresenta fino al 70% della pectina prodotta e la pectina di mele fino al 30%. I principali produttori mondiali di questo prodotto sono Herbstreith Fox, Cargill, Danisco, Unipectin. Nella Federazione Russa, la pectina viene principalmente utilizzata per la produzione di prodotti di gelatina di confetteria (marmellata, marshmallow), gelatina di frutta (marmellata, marmellata, marmellata, ripieno), prodotti caseari (yogurt, ripieni per yogurt), prodotti da forno (ripieni termostabili), ecc. Nel 2011 è prevista la costruzione del primo impianto di produzione di pectina nella Federazione Russa nella città di Frolovo.

Contenuto nel cibo

Poiché le sostanze pectiche sono composti organici naturali - i polisaccaridi, sono contenute in varie quantità in frutta, verdura e piante da radice. Il più ricco di pectina è barbabietola, carote, peperoni, zucche, melanzane, mele, mele cotogne, ciliegie, prugne, pere, agrumi, bacche. Succhi di frutta e verdura con polpa (mela, carota, mela-carota, mela-mirtillo, mela cotogna, pesca, pomodoro), frutta e bacche, grattugiate con zucchero e il suo sostituto (mele, fragole, uva spina, prugne, ribes, ecc.). Si raccomandano frutta e verdura in scatola preparate in anticipo, arricchite con pectina (tagliata con verdure, caviale di melanzane), purea di frutta, bevande, gelatina, sciroppi, marmellata, pillole, gelatina. [3]

Sostanze pectiche

Le sostanze pectiche sono carboidrati ad alto peso molecolare (eteropolisaccaridi) di origine vegetale. Le sostanze pectiche appartengono alla classe degli acidi poliuronici, poiché il principale componente strutturale delle loro macromolecole è l'acido -D-galatturonico. Le sostanze pectiche contengono anche alcune (talvolta significative) quantità di residui di ramnopiranosio 2-O-sostituiti.

Sfondo storico Nel 1790, il chimico francese Louis Nicholas Vauclin, che stava attivamente ricercando oggetti di origine vegetale, isolò una sostanza dal succo di frutta che è altamente solubile in acqua ed è capace di gelificazione. Dopo 40 anni, è nato il nome moderno della sostanza isolata - pectina (dal greco "pektos" - congelato). La struttura della pectina è stata scoperta solo negli anni '20 del XX secolo.

Diffuso in natura

Le sostanze pectiche sono ampiamente distribuite in natura: si trovano nei tessuti di quasi tutte le piante terrestri più alte e alcune alghe. Le pectine sono presenti negli steli e nelle foglie delle piante, così come nelle radici e nei frutti. Ad esempio, la buccia di limone e arancia è una ricca fonte di pectina (il contenuto di pectina può raggiungere il 20-40% del peso della materia secca). La pectina si trova anche nelle mele (10-20% in peso di sostanza secca), rape, massa di barbabietola e altri organi di immagazzinamento dei carboidrati delle piante. Contiene cotone fiorito

5% pectina. Quando il cotone matura, la quantità di pectina diminuisce a

0,8 - 1%. Si scopre che il contenuto di pectina nella frutta cambia (diminuisce o (più spesso aumenta) nel processo di maturazione dei frutti. Di conseguenza, le pectine (insieme alla funzione strutturale) svolgono un ruolo importante nel metabolismo delle sostanze di riserva.

La classificazione delle sostanze pectiche è mostrata nella Figura 1.

Fig. 1. Classificazione delle sostanze pectiche.

Nei tessuti vegetali, le sostanze pectiche sono prevalentemente presenti nella forma di protopectina, che è principalmente contenuta nelle pareti della cellula vegetale (a volte in combinazione con emicellulose e cellulosa), nel materiale di cementazione intercellulare, giocando il ruolo di elementi di supporto del tessuto. Se le fibre di cellulosa diritte (lineari), come la struttura in acciaio di un edificio, costituiscono il principale reticolo strutturale di una cellula vegetale, le protopectine fibrillari servono come materiale per i dettagli strutturali. La linfa delle cellule contiene pectine e pectinati. Svolgono un ruolo importante nella divisione cellulare e nella crescita, nel mantenimento del bilancio idrico e salino dei tessuti non sinterizzati.

reception

Le materie prime per la produzione industriale di pectina sono la buccia di agrumi, la polpa di mela, la barbabietola da zucchero e la poppa di anguria, i cestini di girasole (cioè dai rifiuti di produzione alimentare). Lo schema di produzione industriale di pectina è mostrato in Fig.2.

Fig.2 Schema generalizzato per la produzione industriale di pectina.

La pectina è ottenuta per estrazione dalla biomassa contenente pectina. L'estrazione viene effettuata con acidi caldi diluiti (idroclorico, ossalico, ecc.) O acqua calda in presenza di agenti complessanti che collegano cationi bivalenti (ossalato di ammonio, esametafosfato di sodio, acido etilendiamminotetraacetico). Durante l'estrazione, la protopectina è decomposta. La pectina risultante viene precipitata con alcol. Le pectine estratte vengono purificate per riprecipitazione (il solvente è acqua, il precipitante è alcol etilico). Più severe sono le condizioni di estrazione, maggiore è la resa del prodotto, ma le macromolecole di pectina sono più distrutte.

Fatto con i frutti: cos'è la pectina e a cosa serve?

Qui puoi trovare informazioni complete sulla pectina dell'additivo alimentare: che cos'è e dove puoi acquistare, come usarla a casa e molto altro. La pectina viene solitamente utilizzata in cucina come addensante per marmellata. Inoltre, è diventato uno dei nuovi superfood popolari o additivi alimentari utili. Se le affermazioni sulle proprietà curative della pectina sono vere e se può essere dannoso per la salute, continua a leggere.

Cos'è la pectina?

La pectina è una sostanza (polisaccaride) contenuta nei frutti, nelle bacche e in alcune verdure che, se riscaldate insieme allo zucchero, causano l'addensamento e l'indurimento caratteristici delle confetture e delle gelatine.

In altre parole, è un agente gelificante - un additivo alimentare naturale (designato E440), inteso per la formazione della consistenza gelatinosa dei prodotti alimentari, nonché dell'agar-agar. Senza pectina, marmellata, marmellate e gelatine sarebbero solo sciroppi.

La pectina viene aggiunta come agente gelificante, addensante, stabilizzante o emulsionante a marmellate, gelatine, marmellate, budini, yogurt, cibi in scatola, torte, torte e altri dolci, bevande.

Che aspetto ha la pectina?

La pectina si presenta come polvere bianca, giallastra, grigio chiaro o marrone chiaro.

Informazioni generali

La pectina è contenuta nei tessuti cellulari della pianta e li mantiene sodi e densi, aiutando i frutti e le bacche mature a rimanere fermi per qualche tempo ea mantenere la loro forma durante lo stoccaggio. Quando il frutto diventa troppo maturo, la pectina si scompone in zuccheri semplici, che sono completamente solubili in acqua. Di conseguenza, i frutti troppo maturi diventano morbidi e cominciano a deformarsi.

Il frutto solido contiene la maggior parte della pectina. Frutta e bacche con un alto contenuto di pectina possono essere trasformate in marmellata o gelatina senza zucchero e forte bollitura.

Ma non tutti i frutti hanno abbastanza di questa sostanza naturale per fare marmellata, marmellata o gelatina - alcuni richiederanno più tempo di cottura o aggiunta aggiuntiva di pectina.

Indice di pectina e acido in frutta e bacche

La struttura della pectina si lega efficacemente con l'acqua in un ambiente acido. Lo zucchero aumenta la capacità della pectina di gelificare e influenza anche la consistenza e la consistenza di gelatina e marmellata quando si raffreddano e si solidificano. Cioè, un alto contenuto di zucchero e alcuni acidi, ad esempio l'acido citrico, saranno necessari per attivare l'ispessimento.

L'acido è un catalizzatore per l'ispessimento, riduce significativamente il tempo di reazione. La pectina funziona senza di essa, si congelerà molto più a lungo.

Il livello di pectina e acido nella frutta e nei frutti di bosco, comunemente usati per fare la marmellata, è convenzionalmente diviso in tre gruppi:

  • Gruppo I: se il frutto non è troppo maturo, ha abbastanza pectina naturale e acido per formare una consistenza gelatinosa con solo zucchero aggiunto.
  • Gruppo II: basso livello di acido naturale o pectina, potrebbe essere necessario aggiungere queste sostanze.
  • Gruppo III: Devi sempre aggiungere acido o pectina, o entrambi.

La concentrazione di pectina varia a seconda del tipo di frutto e della maturazione.

Elenco di prodotti con diversi livelli di pectina

I lamponi vengono sempre identificati dai ricercatori come contenenti poca pectina, ma molti cuochi casalinghi hanno scoperto che si comporta spesso come se avesse un alto livello di questa sostanza.

I frutti con un basso contenuto di pectina dovrebbero solitamente essere combinati con frutta e con un alto contenuto per ottenere una buona gelatina. Inoltre, durante la cottura, aggiungi anche pectina acquistata o fatta in casa per compensare il suo basso livello o accelerare il processo.

Gelatina e pectina: qual è la differenza? confronto

Gelatina e pectina creano entrambi gel trasparenti, ma questi sono prodotti completamente diversi.

La principale differenza sta nel fatto che la pectina è una fibra idrosolubile ottenuta dalle alghe rosse marine e la gelatina è una proteina ottenuta da pelli, ossa, tendini e cartilagine di animali.

  • La pectina è usata quasi esclusivamente in alimenti ad alto contenuto di zucchero come le marmellate.
  • La gelatina viene utilizzata in una gamma molto più ampia di prodotti, tra cui mousse, marshmallows e smalti, perché indurisce in un ambiente fresco e non richiede l'inclusione di determinati ingredienti per attivarla.

Come ottenere la pectina e in quali prodotti contiene

La pectina in polvere, che trovi in ​​vendita, è solitamente composta da mele.

Le sostanze pectiche per l'uso in cucina sono anche ottenute da scorze di agrumi, gusci di barbabietola da zucchero, cestini di girasole e zucca.

La pectina è ottenuta mediante estrazione acquosa dei materiali vegetali commestibili appropriati, principalmente da scorze di agrumi e torte di mele, seguita da precipitazione selettiva con alcool o sali. Le materie prime utilizzate contengono una grande quantità di pectina di eccellente qualità e sono disponibili in quantità sufficienti per rendere più economico il processo di produzione.

La pectina viene venduta sia in forma liquida che in polvere.

Come scegliere la pectina e dove acquistarla

Puoi comprare la pectina nei grandi supermercati e nelle pasticcerie specializzate. Se entrambi non sono disponibili, possono sempre essere ordinati online con la consegna.

Quando si acquista la pectina, leggi attentamente la composizione sull'etichetta, poiché molti prodotti sono prodotti sinteticamente: alcuni contengono destrosio, dolcificanti artificiali, ecc. Potrebbero contenere conservanti, incluso il benzoato di sodio o di potassio.

Ci sono tre tipi di pectina in vendita:

  • La pectina gialla - progettata per marmellate, marmellate e marmellate resistenti al calore, conferisce una consistenza viscosa che li distingue dalla solita marmellata. Questo tipo di "irreversibile", cioè, ri-riscaldare e dissolvere non funzionerà.
  • Pectina NH - adatto per salse da dessert, gelatinosi e gelatinosi (come piatto autonomo e sotto forma di uno strato per torte). La termoregistrabilità di questo tipo consente di sperimentare la consistenza della purea trasformandola in salsa o gelatina.
  • La pectina FX58 è ideale per preparare gelatine al latte, salse e mousse. È in grado di interagire con prodotti contenenti calcio, come latte e panna.

Come conservare

La pectina in polvere viene conservata in un luogo asciutto e buio in un contenitore ermetico per non più di 12 mesi. La durata di conservazione della pectina gialla in un barattolo aperto è di un massimo di 6 mesi, quindi inizia a perdere le sue proprietà e il prodotto si indurisce peggio.

La pectina liquida fatta in casa sarà conservata in frigorifero per una settimana o nel congelatore per 6 mesi.

La composizione chimica della pectina

100 g di pectina liquida contengono:

  • 96,9 g di acqua
  • 11 calorie
  • 1 g di cenere
  • 2,1 g di fibra.

100 g di pectina secca contengono:

  • 335 calorie
  • 0,3 g di proteine
  • 0,3 g di grassi
  • 0,3 g di cenere
  • 90 g di carboidrati
  • 8,6 g di fibra.

Contiene anche minerali come 8 mg di calcio, 2,7 mg di ferro, 2 mg di fosforo, 8 mg di potassio, 200 mg di sodio, 0,46 mg di zinco, 0,42 mg di rame e 0,07 mg di manganese.

Proprietà utili di pectina

La pectina offre una varietà di benefici per la salute:

  • È una fibra solubile, che funge da terreno fertile per i batteri benefici e partecipa anche alla rimozione delle sostanze nocive attraverso il sistema digestivo. Le pectine non sono praticamente assorbite dal sistema digestivo umano, ma funzionano come enterosorbenti.
  • La pectina deterge il corpo dalle sostanze nocive senza disturbare l'equilibrio batteriologico. A causa della capacità delle sostanze della pectina di non scindersi sotto l'azione degli enzimi gastrici, così come di interagire con gli ioni di vari metalli, essi vengono utilizzati come agente profilattico per l'intossicazione del corpo con metalli pesanti.
  • Abbassa il colesterolo I risultati della ricerca hanno dimostrato che i partecipanti che assumevano quotidianamente 15 grammi di pectina di mela o di agrumi con il cibo hanno ridotto il livello di colesterolo "cattivo" per 4 settimane del 7-10%. Negli esperimenti successivi, l'assunzione di 6 g di pectina di agrumi al giorno per tre settimane ha comportato una riduzione del colesterolo LDL del 6-7%.
  • Protegge contro il cancro al colon. Secondo gli studi, una dieta ricca di fibre, come la pectina, può essere la chiave per prevenire i tumori intestinali. Gli scienziati hanno studiato l'effetto della pectina sulle cellule del cancro del colon umano e hanno scoperto che inibisce la crescita del tumore. I ricercatori hanno concluso che la pectina e le sostanze derivanti dalla decomposizione della pectina possono proteggere dal cancro del colon.
  • Aiuta con il diabete. La buona notizia è che mangiare cibi ricchi di fibre solubili, come la pectina, aiuta a normalizzare i livelli di glucosio nel sangue. La fibra solubile rallenta la digestione e rallenta i movimenti intestinali. Questo aiuta a rallentare l'assorbimento dei carboidrati dal cibo, mantenendo i livelli di glucosio stabili.
  • Promuove la perdita di peso. La fibra solubile in pectina ti fa sentire pieno molto più velocemente, poiché assorbe l'acqua durante il processo digestivo. Anche le fibre solubili rallentano l'assorbimento dei carboidrati. Ciò mantiene il livello di glucosio nel sangue stabile e conserva la sensazione di fame.
  • Indebolire la diarrea. La pectina aumenta la viscosità e il volume delle feci e quindi aiuta ad alleviare la diarrea. È usato in molte medicine per la diarrea. La pectina, ottenuta direttamente dalla frutta, fornisce al colon nutrienti e batteri "buoni" e aiuta a riparare i tessuti danneggiati.
  • Utile per le articolazioni. Le persone con artrite di solito soffrono di dolori articolari, rigidità, infiammazione e sono costantemente alla ricerca di farmaci che non provocano dipendenza. La pectina, che è naturalmente presente negli agrumi, nelle banane, nelle mele e in alcune verdure, si lega ai metalli pesanti e li rimuove dalle articolazioni. Questo è chiamato chelazione. I giunti si danneggiano quando si accumulano metalli pesanti e diventano dolorosi e rigidi. Liberarsi dai metalli pesanti mediante chelazione permette al corpo di auto-ripararsi. La pectina stimola anche la produzione di liquido sinoviale, che protegge le articolazioni e consente loro di funzionare correttamente.
  • Previene i calcoli biliari. In alcuni studi, è stato scoperto che la pectina può interferire con la formazione di calcoli biliari e anche dissolvere efficacemente quelli esistenti.

La pectina è disponibile sotto forma di additivi alimentari, che possono essere acquistati in farmacia, se non si ha paura di acquistare prodotti di bassa qualità, ma qui si può scegliere tra noti produttori globali.

Seguire le istruzioni per l'uso della pectina e fare attenzione: un consumo eccessivo può non solo beneficiare, ma anche causare danni.

Controindicazioni (danno) pectina

Ricevere grandi quantità di cibi ricchi di fibre e integratori di pectina può portare a conseguenze spiacevoli per il corpo:

  • Come risultato del consumo di grandi quantità di pectina, possono formarsi gas, dolore e gonfiore. Alcune persone non hanno gli enzimi necessari per la distruzione delle fibre nell'intestino tenue. Di conseguenza, la fibra rimane non digerita e, quando si accumula nell'intestino, si formano gas che causano disagio e gonfiore.
  • La pectina aiuta a pulire il tratto intestinale, ma in grandi quantità può causare diarrea. Se l'assunzione di fibre elevate avviene nella dieta, l'assorbimento di altri nutrienti nel tratto intestinale è ridotto e questo può causare diarrea. Pertanto, si consiglia di prendere una grande quantità di acqua durante l'assunzione di tali additivi alimentari come pectina.
  • Le fibre nel tubo digerente possono interferire con l'assorbimento di nutrienti importanti come calcio, zinco, ferro e magnesio. Pertanto, la pectina e altri integratori alimentari devono essere assunti separatamente.
  • La pectina di agrumi può causare una reazione allergica in persone sensibili alle arance, limoni, ecc. Alcuni dei sintomi di una reazione allergica comprendono indigestione e diarrea.
  • Gli integratori di pectina possono influenzare l'assorbimento del farmaco: a causa dell'alto contenuto di fibre, l'efficacia dei farmaci è ridotta.

L'uso della pectina in cucina

La marmellata è uno dei modi più affidabili per conservare frutta e bacche per l'inverno. Ecco quando la pectina acquistata può aiutare la causa: riduce significativamente il tempo richiesto per i preparati dolci.

Come fare la pectina dalle mele a casa

A casa, la pectina può essere ricavata dai rifiuti di mela: il nucleo e la buccia. Congelateli mentre si formano nel frigorifero finché non ne avrete abbastanza per la ricetta. Assicurati di usare frutta coltivata biologicamente se usi la buccia. Le mele crostose e acerbe contengono più pectina di quelle dolci e mature.

  • 1 litro di mele (carote e bucce, o interi, affettati pezzi di 2-3 cm).
  • 2 litri di acqua.
  1. Metti le mele in una casseruola e aggiungi abbastanza acqua per coprirle.
  2. Portare a ebollizione. Ridurre il calore e cuocere a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto fino a quando le mele sono morbide. Questo potrebbe richiedere circa un'ora.
  3. Togliere dal fuoco e lasciare filtrare attraverso un colino disposto in diversi strati di garza per tutto il giorno o la notte.
  4. Liquido leggermente denso, ottenuto dopo lo sforzo: questa è la tua pectina di mele.

Per salvare la tua pectina fatta in casa per un uso futuro, puoi congelarla e archiviarla per un massimo di 6 mesi o conservare:

  1. Riscaldare la pectina a ebollizione.
  2. Versare in vasetti di vetro puliti, lasciando uno spazio di 1 centimetro al collo.
  3. Chiudere i coperchi e lavorarli in un bagno d'acqua bollente per 10 minuti.

Come cucinare la pectina di agrumi

È possibile utilizzare qualsiasi agrume per questa ricetta, ma il pompelmo è più adatto a causa della sua maggiore densità.

  • 250 grammi di parti bianche di scorza di agrumi.
  • 2 bicchieri d'acqua.
  • Tazza di succo di limone
  1. Rimuovere la parte colorata della buccia della buccia con una grattugia.
  2. Tritare finemente i pezzi bianchi rimanenti.
  3. Mescolare con succo di limone in una piccola casseruola e lasciare riposare per 2 ore.
  4. Aggiungere acqua e lasciare per un'altra ora.
  5. Portare a ebollizione la miscela ad alta temperatura.
  6. Riduci il calore e fai sobbollire per 15 minuti. Rimuovi il calore e lascia raffreddare.
  7. Filtrare attraverso una borsa o diversi strati di garza.

Come usare la pectina pronta per la marmellata

La pectina in polvere è solubile in acqua fredda. Dopo la dissoluzione, si forma una soluzione viscosa. Deve essere mescolato molto rapidamente, altrimenti inizia a raggrupparsi e in futuro sarà difficile liberarsene.

Prima di aggiungere la pectina a un liquido, combinalo con altre polveri solubili, come lo zucchero.

Mescolalo con liquidi e altri ingredienti usando un frullatore a immersione.

  • Utilizzare circa ¼ di tazza di pectina per 1 tazza di frutta o bacche per marmellata.
  • Per la gelatina, prendi ¼ tazza di pectina in un bicchiere di succo di frutta.

Aggiungi la pectina in polvere a una massa fredda o calda (non superiore a 45 ° C) e poi portala a ebollizione. Se aggiungi una temperatura più alta, diventerà un grumo e non si mescolerà bene.

  • Una versione liquida di pectina viene sempre aggiunta dopo l'ebollizione.

Ogni tipo di pectina acquistata si comporta in modo diverso, quindi leggi le istruzioni per l'uso sul pacchetto e seguilo. Di solito il negozio si lega molto più velocemente e più forte della pectina naturale e può essere molto spesso.

La polvere e la pectina liquida non sono intercambiabili, quindi attenersi sempre alla ricetta originale.

Ricetta della marmellata di pectina - Video

Ricetta Marshmallow su pectina - Video

Marmellata di fragole Pectin in 5 minuti - Video di ricette

Cosa sostituire la pectina nella ricetta

Se è necessario trovare un sostituto efficace per la pectina, è possibile utilizzare una di queste opzioni:

  • Aggiungi frutta ad alto contenuto di pectina naturale, come mele, mirtilli, ribes e uva. Mescolare con frutta a basso contenuto di pectina (fragole, pesche) per una marmellata più densa. Nei frutti non maturi, di regola, c'è più pectina che in quelli maturi.
  • La buccia e il nucleo di molti frutti contengono molta pectina. A volte sono inclusi nelle ricette di marmellata e marmellata come addensante naturale, come pezzi bianchi e buccia d'arancia e limone.
  • Aumentare il tempo di cottura. In questo caso, non dovrai cercare cosa sostituire la pectina e puoi mettere meno zucchero. Quando la marmellata o la gelatina vengono preparate per lungo tempo, si addensano naturalmente, ma questo degrada leggermente il gusto.
  • Utilizzare l'amido di mais come sostituto della pectina. Mescola costantemente durante la cottura, poiché brucia facilmente. Tenere presente che i liquidi condensati con l'amido di mais non acquisiscono un aspetto trasparente.
  • In casi estremi, è possibile sostituire la gelatina aromatizzata con pectina. Aggiungerà un colore brillante e un sapore fruttato.

1 cucchiaio da tavola di pectina liquida = 2 cucchiaini in polvere.

Tuttavia, la migliore alternativa alla pectina acquistata è quella di farlo da soli (la ricetta è più alta).

Cosa aiuta iniezioni e compresse Milgamma: istruzioni per l'uso

Ricette semplici per pancreatite del pancreas