Pancreatite cronica del pancreas

La pancreatite cronica è una malattia in cui il danno irreversibile appare nei tessuti pancreatici a causa dell'infiammazione. Questa è una malattia comune che può svilupparsi in persone di qualsiasi età e sesso, ma il più delle volte si verifica in uomini adulti di età compresa tra 40 e 55 anni.

Negli ultimi decenni, il numero di persone con una forma cronica è aumentato significativamente. Inoltre, la causa della malattia nel 75% dei casi è ora alcol, mentre una precedente pancreatite alcolica copriva solo il 40% di tutti i casi.

La malattia si sviluppa per diversi anni ed è caratterizzata da un cambiamento nei periodi di esacerbazione e remissione della malattia. Molto spesso nella pancreatite cronica, i sintomi della malattia sono lievi o assenti. La fase principale del trattamento è seguire una dieta speciale e una corretta alimentazione nei momenti di esacerbazione e remissione.

motivi

Cos'è? Nelle cause della pancreatite cronica nei paesi industrializzati, l'uso eccessivo di alcol svolge un ruolo di primo piano. Molto meno frequentemente, le cause di questa sofferenza sono la colelitiasi e le sue complicanze (coledocolitiasi, stenosi della papilla duodenale maggiore).

La patogenesi della malattia non è ben compresa, anche se ora è fermamente stabilito che il suo elemento chiave è la sostituzione del tessuto epiteliale degli acini del pancreas con il tessuto connettivo. Secondo il lavoro scientifico dell'ultimo decennio, un ruolo importante appartiene anche alle citochine (mediatori dell'infiammazione).

La gravità della pancreatite cronica è divisa in tre forme:

  1. Grave: esacerbazioni frequenti e prolungate (più di 5 volte l'anno) con dolore severo. Il peso corporeo viene drasticamente ridotto fino all'esaurimento, causato dalla diarrea pancreatica. Complicazioni si uniscono - diabete mellito, stenosi duodenale a causa di una testa del pancreas ingrossata.
  2. Medio: esacerbazioni 3-4 volte l'anno, si verificano a lungo con dolore intenso, nell'analisi delle feci - un aumento di grassi, fibre muscolari, proteine, peso corporeo può essere ridotto, la funzione esocrina della ghiandola può essere ridotta.
  3. Corso lieve: le riacutizzazioni si verificano raramente (1-2 volte l'anno), sono di breve durata, il dolore non è pronunciato, è facilmente interrotto, la perdita di peso non si verifica, la funzione escretoria della ghiandola non è compromessa.

La pancreatite cronica si verifica nello 0,2-0,6% delle persone. Allo stesso tempo, il numero di pazienti è in costante aumento, che è associato ad un aumento dell'alcolismo.

Forma acuta e cronica

Esistono due tipi principali di malattia: acuta e cronica.

Nella maggior parte dei casi, la pancreatite acuta si verifica sullo sfondo di abuso di alcol, colelitiasi (fino al 30% dei casi), così come a causa di avvelenamento (intossicazione), una malattia virale o un'operazione sul tratto gastrointestinale. La pancreatite acuta può anche verificarsi come esacerbazione della pancreatite cronica.

A sua volta, senza un adeguato trattamento, la pancreatite acuta può trasformarsi in pancreatite pancreatica cronica.

Tuttavia, la pancreatite cronica può anche presentarsi come una malattia indipendente, senza precedente fase acuta. In questo caso, le cause della pancreatite cronica possono servire, prima di tutto, alle malattie delle vie biliari - colecistite (infiammazione della cistifellea), discinesia biliare, malattia del calcoli biliari.

Sintomi di pancreatite cronica

La pancreatite cronica si manifesta con periodi di esacerbazione, quando i sintomi della malattia vengono attivati ​​sotto forma di dolore, nausea, disturbi digestivi e altri, e la remissione, quando il paziente si sente soddisfacente.

Il principale sintomo della pancreatite cronica è il forte dolore. La sua posizione dipende dalla posizione della lesione del pancreas - questo può essere sinistro o destro dell'ipocondrio o dolore allo stomaco (sotto le costole nel mezzo).

Di solito, il dolore si verifica dopo 40 minuti o un'ora dopo aver mangiato, soprattutto se il cibo era troppo grasso o piccante. Il dolore può aumentare nella posizione prona, così come dare alla scapola sinistra, alla spalla, all'addome inferiore o alla regione del cuore. Spesso l'unica posizione in cui il paziente può essere - seduto con un'inclinazione in avanti.

  1. Se viene colpito l'intero pancreas, il dolore sotto forma di una "cintura" copre l'intero addome superiore.
  2. Con la sconfitta della testa del pancreas il dolore si verifica nel giusto ipocondrio.
  3. Con la sconfitta del corpo della ghiandola il dolore si verifica nella fossa dello stomaco.
  4. Se la coda del pancreas è colpita, allora il dolore si fa sentire nell'ipocondrio sinistro o sulla sinistra dell'ombelico.

Con la sconfitta del pancreas diminuisce la produzione di enzimi digestivi, sconvolgendo il lavoro dell'intero apparato digerente. Pertanto, nausea, eruttazione e bruciore di stomaco sono sintomi che accompagnano sempre la pancreatite cronica.

Esacerbazione di pancreatite cronica

Nel periodo di esacerbazione, la pancreatite cronica acquisisce i sintomi della pancreatite acuta, quindi è meglio trattarla in un ospedale, sotto la supervisione di specialisti. I sintomi durante l'esacerbazione possono essere pronunciati o, al contrario, cancellati.

Il paziente di solito lamenta dolore nella regione epigastrica o nell'ipocondrio destro, che può verificarsi sia dopo aver mangiato che a stomaco vuoto. Sono possibili la dispepsia (gonfiore, diarrea, brontolio nello stomaco, nausea).

All'esame, il medico nota l'apparizione della placca bianca sulla lingua, la perdita di peso. La pelle del paziente è secca, si stacca. Nell'area dell'addome sono possibili macchie rosse, possono verificarsi emorragie sottocutanee ai lati dell'addome.

diagnostica

I test di Coprologic con Elastase-1 sono usati per valutare il funzionamento del pancreas (la norma è più di 200 μg / g di feci). A causa del danno dell'apparato endocrino di questa ghiandola nei pazienti in circa un terzo dei casi, si sviluppano disturbi del metabolismo dei carboidrati.

Per la diagnosi differenziale, gli esami ecografici e radiologici sono spesso utilizzati nella pratica medica.

complicazioni

Le prime complicanze della pancreatite cronica del pancreas sono: ittero ostruttivo a causa di violazioni del deflusso della bile, ipertensione portale, emorragia interna dovuta a ulcerazione o perforazione degli organi cavi gastrointestinali, infezioni e complicazioni infettive (ascesso, parapancreatite, cellulite retroperitoneale, infiammazione delle vie biliari).

Complicazioni di natura sistemica: patologie multiorganiche, insufficienza funzionale di organi e sistemi (renale, polmonare, epatico), encefalopatia, DIC. Con lo sviluppo della malattia può verificarsi sanguinamento dell'esofago, perdita di peso, diabete, tumori maligni del pancreas.

prospettiva

La stretta osservanza della dieta e della dieta, l'astinenza completa dall'alcool, la stretta aderenza alle raccomandazioni per il trattamento farmacologico riducono significativamente la frequenza delle riacutizzazioni, traducendo il processo in un'opzione raramente ricorrente con una lenta progressione. In alcuni pazienti è possibile ottenere una remissione notevole e duratura.

La pancreatite cronica è caratterizzata da un decorso progressivo, ma la cessazione dei fattori causali e una terapia adeguata rallentano la progressione della malattia, migliorano significativamente la qualità della vita e la prognosi del paziente.

Trattamento di pancreatite cronica

Nella maggior parte dei casi con pancreatite cronica, il trattamento consiste in diversi metodi che hanno un effetto complesso:

  • dieta;
  • eliminazione del dolore;
  • ripristino del processo digestivo, eliminazione della carenza di enzimi pancreatici;
  • fermare il processo infiammatorio;
  • riparazione del tessuto pancreatico;
  • prevenzione delle complicanze.

Questo elenco descrive uno standard specifico per il trattamento della pancreatite cronica del pancreas, a cui tutti i medici aderiscono. Solo i farmaci possono differire, la loro scelta tiene conto delle caratteristiche individuali del paziente.

chirurgia

I pazienti con pancreatite cronica, di regola, non mostrano un intervento chirurgico.

Tuttavia, in caso di dolore severo che non può essere trattato con farmaci, e in particolare nella forma pseudotumorica della pancreatite cronica, è raccomandata la chirurgia - sfinterotomia (dissezione ed espansione dell'orifizio del dotto pancreatico).

Trattamento di esacerbazione di pancreatite cronica

Quando l'infiammazione peggiora, il paziente viene indicato per il ricovero urgente. I primi giorni dopo l'attacco, il paziente può utilizzare solo acqua alcalina non gassata.

Analgesici e farmaci che alleviano lo spasmo muscolare vengono somministrati per via endovenosa. Poiché la pancreatite nella fase acuta è spesso accompagnata da vomito ripetuto e diarrea, grandi perdite di liquidi sono compensate da contagocce dalla soluzione salina.

La forma cronica di trattamento prevede il digiuno completo durante il periodo di malattia acuta. A questo proposito, soluzione per glucosio iniettata per via endovenosa.

Gli enzimi sono anche prescritti come trattamento farmacologico se il tipo di pancreatite è iposecretorio. In caso di rilascio eccessivo di enzimi da parte del pancreas, vengono prescritti farmaci per ridurre la funzione secretoria. I farmaci per il trattamento sono in gran parte determinati dal tipo di malattia. Pertanto, solo il medico curante può prescrivere determinati farmaci.

Gli standard per il trattamento della pancreatite cronica in fase acuta sono invariati ed efficaci. Tre principi che sono stati guidati dalla medicina per molti anni: fame, freddo e pace: queste sono le "tre balene" che sostengono il trattamento efficace di questa malattia.
Dopo che la condizione è stata normalizzata, il medico curante dovrebbe seguire una dieta rigorosa, che una persona che soffre di pancreatite deve seguire sempre.

dieta

Affinché il pancreas possa far fronte normalmente alle sue funzioni, i pazienti con pancreatite cronica devono seguire una dieta. La terapia nutrizionale è una parte importante della terapia complessa non solo per la pancreatite acuta, ma anche per quelle croniche.

Prima di tutto, una dieta corretta aiuta ad eliminare i fattori che possono provocare un'esacerbazione della pancreatite cronica (alcol, fumo, caffè, cibi grassi o fritti, cibi affumicati, antipasti vari, cibi piccanti, cioccolato e altri).

I pesci, i funghi o i brodi di carne sono proibiti. È necessario mangiare piccole porzioni (non più di 300 g per pasto), pasti ipocalorici, 5-6 volte al giorno. Non puoi mangiare cibo freddo o molto caldo.

Bere acqua che neutralizza l'acidità nello stomaco (Borjomi, Essentuki n. 17). Limitare l'assunzione giornaliera di grassi, fino a 60 g al giorno, carboidrati fino a 300-400 g al giorno, proteine ​​60-120 g al giorno. Limitare l'assunzione di sale al giorno a 6-8 g

Rimedi popolari

Il trattamento più comune e accessibile della pancreatite sono i rimedi popolari, ma anche in questo caso, la consultazione professionale del medico è inizialmente necessaria.

  1. Baffi d'oro. Per preparare il brodo avrete bisogno di un lenzuolo lungo 25 cm, o di 2 fogli da 15 cm ciascuno, da schiacciare e versare 0,7 l di acqua. Quindi il prodotto viene posto su un fuoco silenzioso per un quarto d'ora, dopo di che viene infuso in un luogo caldo durante il giorno. Prendi 25 ml di brodo caldo nel periodo di remissione della malattia.
  2. Patate e carote Per cucinare hai bisogno di cinque patate piccole e due carote medie. Le verdure dovrebbero essere lavate in acqua fredda, ma non pelate. L'importante è togliere tutti gli occhi dalle patate e lavarli di nuovo. Spremere il succo dalle verdure. Si dovrebbe avere un bicchiere di succo, se succede di meno, aggiungere le verdure nella stessa proporzione. Questa miscela terapeutica deve essere bevuta durante la settimana. Fallo prima di cena una volta al giorno. Quindi fai un intervallo settimanale e ripeti il ​​trattamento. Il trattamento di pancreatite in questo modo consiste di tre corsi.
  3. Lavate e versate l'avena infusa per circa 24 ore, quindi asciugate e macinate nella farina. Successivamente, la farina viene diluita con acqua, fatta bollire per 3-5 minuti e infusa per 20 minuti. Il kissel pronto viene preso quotidianamente in una forma fresca e fresca.
  4. Mescolare insieme 3 cucchiai. l. erba erba di San Giovanni, motherwort, aggiungere 6 cucchiai. l. fiori secchi di immortelle. Mescola tutto bene. Quindi 1 cucchiaio. l. erba riempire 1 cucchiaio. acqua bollente, coprire, avvolgere, lasciare per 40-50 minuti. Filtrare, bere 1 cucchiaio. prima di mangiare per mezz'ora. Ma non più di 3 volte al giorno. Il trattamento popolare continua per 2 mesi.
  5. Abbiamo bisogno di assenzio, radice di bardana, radice elecampane, fiori di calendula, camomilla, erba di erba di San Giovanni, palude Cudweed, zecche successione, salvia medicinali e coda di cavallo (10 grammi di ogni ingrediente). Tutti i componenti sono macinati e completamente asciugati. Prossimo 2 cucchiai. cucchiai di raccolta versare 250 ml di acqua bollente, scaldare sotto un coperchio chiuso a bagnomaria per circa mezz'ora e tirare per 10 minuti, quindi filtrare e portare a 250 ml con acqua bollita. Prendere la miscela di erbe dovrebbe essere tre volte al giorno per mezzo bicchiere per mezz'ora prima dei pasti.

Se sospetti che lo sviluppo di un trattamento domiciliare con pancreatite acuta non sia accettabile, poiché tali azioni possono provocare il verificarsi di varie complicanze.

Pancreatite cronica - sintomi e trattamento, nonché cause, complicanze, diagnosi e dieta

Qual è la pancreatite cronica?

Tra tutte le malattie del tratto gastrointestinale, la frequenza della pancreatite cronica varia dal 5,1 al 9% e negli ultimi decenni il tasso di incidenza della pancreatite nel nostro paese è raddoppiato. La pancreatite cronica è una malattia grave, in gran parte dovuta alla sua natura ricorrente. I pazienti spesso temono periodi di esacerbazione, accompagnati da forte dolore, nausea, vomito.

La pancreatite cronica è molto delicata - questo processo "sfigura" il tessuto ghiandolare, porta alla sua formazione delle rughe, alla formazione di varie cisti, alla rinascita degli stessi acini, che producono prezioso succo pancreatico. Sono sfregiati, sostituiti da tessuto connettivo, vari restringimenti dei dotti escretori si verificano nella ghiandola, si formano dei concrementi (pietre).

Questa malattia può manifestarsi con segni clinici minimi e con attacchi severi regolari, oltre a mascherarsi sotto varie malattie dell'apparato digerente, che si verificano con il dolore o con una violazione della digestione del cibo. I sintomi e il trattamento della pancreatite cronica nella fase acuta non differiscono dalla forma acuta.

pancreas

Il pancreas - una grande ghiandola digestiva, è secondo solo al fegato. Durante il giorno produce 500-700 ml succo pancreatico, che contiene gli enzimi coinvolti nella digestione delle proteine, grassi e carboidrati, ed entra attraverso i condotti nel duodeno.

In secondo luogo, i singoli gruppi di cellule pancreatiche producono ormoni che regolano il metabolismo dei carboidrati e grassi nel corpo e penetrano direttamente nel sangue, per cui questa parte del pancreas si riferisce al sistema endocrino.

Cause di pancreatite cronica

La pancreatite acuta cronica può trasformarsi in cronica, ma più spesso si forma gradualmente sullo sfondo:

Patogenesi: rilascio ritardato e l'attivazione di enzimi pancreatici intraorganic - tripsina e lipasi, conducendo autolisi parenchima ghiandola reattiva crescita eccessiva formazione di grinze e tessuto connettivo cicatriziale, che poi porta alla sclerosi organo, disturbi circolatori croniche del pancreas.

Nella progressione del processo infiammatorio sono di grande importanza l'autoaggressione. Nella pancreatite cronica origine infettiva patogeno può penetrare nel pancreas dal lume del duodeno (ad esempio, in un dysbacteriosis) o attraverso vie biliari, pancreatiche percorso ascendente, che contribuisce alla discinesia tratto digestivo accompagnato reflusso duodeno e choledoch-pancreatico.

Predisponente a crampi pancreatite cronica, infiammatoria o tumore stenosi Vater capezzolo, impedendo il rilascio del succo pancreatico nel duodeno e insufficienza dello sfintere di Oddi, che facilita l'ingresso presentavano contenuti duodenale nel dotto pancreatico, soprattutto nel succo intestinale conteneva tripsina attivazione enterochinasi.

Il processo infiammatorio può essere diffuso o limitato alla regione della testa o della coda del pancreas. Ci sono pancreatite cronica edematosa (interstiziale), parenchimale, sclerosante e calcicola.

Sintomi di pancreatite cronica

I sintomi della pancreatite cronica sono:

Forte dolore

Il dolore severo e continuo è il sintomo più pronunciato della pancreatite. I pazienti descrivono la natura del dolore come opaca e tagliente. Se il dolore non si attenua nel tempo, lo shock del dolore arriverà presto. Localizzazione del dolore si verifica sotto il cucchiaio, a destra o sinistra dell'ipocondrio, a seconda della posizione della lesione, con ampia infiammazione dell'organo, il dolore diventa accerchiamento.

vomito

L'iniziale, acuta, fase di sviluppo della malattia è accompagnata da attacchi di vomito con la presenza di bile. Durante questo periodo, dovresti assolutamente rifiutarti di mangiare. Problemi con la defecazione - costipazione o diarrea. La pancreatite acuta è caratterizzata da una sgabello schiumoso con un forte odore e dalla presenza di cibo non digerito. Raramente, si verifica la condizione opposta - costipazione con gonfiore e indurimento dei muscoli addominali, che indica un attacco acuto di pancreatite in arrivo.

Insufficienza muscolare

Nel bel mezzo di un attacco, i muscoli addominali non si contraggono, il che porta al gonfiore. Il gonfiore severo è determinato dal medico dopo l'esame - durante la palpazione dei muscoli addominali non si irrigidisce.

Temperatura e pressione instabili

Il rapido sviluppo dell'infiammazione porta a un rapido deterioramento della salute, può aumentare notevolmente la temperatura corporea, diminuire o aumentare la pressione sanguigna.

Il colore della pelle cambia

Durante la pancreatite, le caratteristiche del viso del paziente sono rese più nitide, la pelle diventa pallida, assumendo un colore grigio terroso.

Disturbo della pressione sanguigna

Salti di pressione portano a irregolarità nel sistema cardiovascolare, causando costante mancanza di respiro, il rilascio di sudore appiccicoso, l'aspetto nella lingua di una grande quantità di patina gialla.

emorragia

La pelle nei centri di dolore diventa ombra cianotica, espresso sotto forma di punti intorno all'ombelico e sul retro, danno alla pelle una tonalità di marmo, e nella zona dell'inguine della pelle possono diventare di colore blu-verde. Questo può essere attribuito alla penetrazione del sangue dalla ghiandola infiammata sotto la pelle nella zona addominale.

Ittero meccanico

La pelle e la sclera possono diventare itteriche. La pancreatite nella forma sclerosante provoca ittero meccanico, che si verifica dopo che i tessuti interessati della ghiandola compressa comprimono la parte comune del dotto biliare. Il colore itterico della sclera, che è uno dei sintomi della pancreatite.

Inoltre, potrebbero esserci:

  • Perdita di appetito
  • Rumbling nell'addome.
  • Nausea.
  • Bocca secca

Il dolore è localizzato nella zona epigastrica a destra con processo di localizzazione preferenziale nella testa del pancreas, con il coinvolgimento nel processo infiammatorio del corpo - nella zona epigastrica a sinistra, con la sconfitta della sua coda - nel quadrante in alto a sinistra; Spesso il dolore si irradia alla schiena e ha una natura circostante può irradiarsi alla regione del cuore, imitando l'angina.

Il dolore può essere costante o parossistico e apparire qualche tempo dopo l'ingestione di cibi grassi o piccanti. C'è dolore nella regione epigastrica e nell'ipocondrio sinistro. Spesso c'è dolore nel punto nell'angolo sinistro-vertebrale sinistro (un sintomo di Mayo - Robson).

Talvolta zona di innervazione cutanea zona iperestesia rispettivamente ottavo (sintomo agitando) sinistro segmento toracico e alcuni atrofia del tessuto adiposo sottocutaneo nella proiezione pancreas sulla parete addominale anteriore definita. I sintomi dispeptici nella pancreatite cronica sono quasi costanti.

Corso di pancreatite cronica

Il decorso della malattia è protratto. Secondo le peculiarità del corso, si distinguono pancreatite cronica ricorrente, dolore, forma pseudo-tumorale, latente (raramente trovata).

Descrizioni dei sintomi della pancreatite cronica

Diagnosi di pancreatite cronica

Nel sangue - moderata anemia ipocromica, durante una riacutizzazione - aumento della velocità di sedimentazione eritrocitaria, leucocitosi, ipoproteinemia e disproteinemia a causa di alto contenuto di globuline. Con lo sviluppo di diabete mellito e iperglicemia, glicosuria rivelato, nei casi più gravi - violazioni del metabolismo elettrolitico, in particolare iponatriemia.

Sommario tripsina antitripsina, amilasi e lipasi nel sangue e amilasi nelle urine è aumentata nella pancreatite acuta, così come ostacoli al deflusso del succo pancreatico (edema infiammatorio e compressione dei condotti ghiandola testa, cicatriziale stenosi papilla di Vater et al.).

Nei contenuti duodenali, la concentrazione di enzimi e la quantità totale di succo nel periodo iniziale della malattia possono essere aumentati, tuttavia, con un pronunciato processo atrofico-sclerotico nella ghiandola, questi indicatori diminuiscono, vi è un'iposecrezione pancreatica.

La duodenoragenografia rivela le deformità del contorno interno del ciclo duodenale e della depressione, a causa di un aumento della testa pancreatica.

La scansione sonora e radioisotopica mostra la dimensione e l'intensità dell'ombra del pancreas; nei casi diagnosticamente difficili viene eseguita la tomografia computerizzata.

La pancreatite cronica è differenziata principalmente da un tumore pancreatico, con pancreatoangiografia, colangiografia retrograda (virengografia), ecografia e scansione radioisotopica del pancreas diventando di grande importanza.

Potrebbe essere necessaria una diagnosi differenziale di pancreatite cronica con malattia del calcoli biliari, ulcera gastrica e ulcera duodenale (si dovrebbe anche considerare la possibilità di combinare queste malattie), enterite cronica e meno spesso altre forme di patologia del sistema digestivo.

Complicazioni di pancreatite cronica

  • ascessi;
  • cisti o calcificazione del pancreas;
  • diabete grave;
  • trombosi della vena splenica;
  • cicatrice stenosi infiammatoria del dotto pancreatico e papilla duodenale, ecc.

Nella forma sclerosante di pancreatite cronica, si può osservare ittero subepatico (meccanico) a causa della compressione del dotto biliare comune che passa in esso da un tessuto ghiandolare compresso.

Trattamento di pancreatite cronica

Quali medici curare per la pancreatite cronica:

Uno dei principali problemi nel trattamento dei pazienti con pancreatite cronica è la tempestiva diagnosi di complicanze e il riferimento del paziente a un centro gastroenterologico chirurgico specializzato per la consultazione e l'eventuale trattamento chirurgico. Quanto prima il paziente riceve assistenza qualificata, maggiori sono le possibilità di preservare la funzionalità pancreatica e l'alta qualità della vita.

A sua volta, la diagnosi competente di pancreatite cronica non è possibile senza una valutazione qualificata dei cambiamenti nel parenchima pancreatico, il suo sistema duttale da parte dei medici, e questo è possibile solo in cliniche specializzate con una vasta esperienza nel trattamento della pancreatite.

Pertanto, raccomandiamo che i pazienti con pancreatite, ripetutamente entrati in ospedale con una esacerbazione di pancreatite cronica o con dolore persistente, chiedano al medico curante di mandarlo a farsi curare in una clinica del genere per evitare errori diagnostici.

Trattamento conservativo

Le possibilità di un trattamento conservativo nella fase cronica della pancreatite sono limitate; i farmaci correlati alla droga che influenzano specificamente lo sviluppo della pancreatite cronica sono praticamente assenti.

Pertanto, gli sforzi principali dovrebbero essere mirati ad alleviare il dolore, la terapia razionale della dieta, la correzione dell'insufficienza esogena e intrasecoria del pancreas, nonché l'eliminazione delle cause della pancreatite, interrompendo il processo infiammatorio delle vie biliari, combattendo la dipendenza dall'alcol del paziente.

La necessità di una terapia dietetica è dovuta alla diminuzione del peso corporeo e alla presenza di beri-beri nei pazienti con pancreatite cronica; È anche un importante mezzo per prevenire esacerbazioni di pancreatite.

La presenza di segni di insufficienza pancreatica esocrina (perdita di peso, steatorrea, aumento della formazione di gas) richiede una terapia sostitutiva con preparazioni moderne ad alto contenuto di lipasi, facilitando la correzione della steatorrea e l'assorbimento alterato delle vitamine liposolubili.

L'uso di preparati microgranulari in capsule protette da un rivestimento speciale (Creon) impedisce la disattivazione della lipasi nell'ambiente acido dello stomaco.

L'accettazione di enzimi e farmaci antisecretori ha anche un effetto analgesico, poiché aumenta il contenuto di proteasi nel lume della parte iniziale dell'intestino, riduce la secrezione di enzimi pancreatici e riduce la pressione nel sistema di condotti e nei tessuti pancreatici.

Istruzioni per l'uso nella pancreatite cronica

Trattamento chirurgico

Le complicanze della pancreatite sono un'indicazione per il suo trattamento chirurgico. Per eliminare le complicanze, vengono eseguite operazioni dirette sul pancreas. Il loro arsenale è vario, prende in considerazione vari tipi di danni alla ghiandola, ma cadono tutti in due grandi gruppi: operazioni finalizzate a drenare il principale dotto pancreatico e il secondo gruppo di operazioni volte alla resezione dei tessuti fibrosi del pancreas stesso.

Trattamento della pancreatite in casa rimedi popolari

Per curare la pancreatite con le erbe, è necessario selezionare attentamente le ricette. Considera il parere dei medici sul trattamento della malattia con rimedi popolari, che raccomandano a pazienti con infiammazione cronica del pancreas.

Senza le ricette naturali, non è stato possibile escludere il trattamento con pillole di pancreatite per tutta la vita. Fortunatamente, ci sono erbe efficaci che aiutano a normalizzare la funzione degli organi e prevenire le complicazioni della malattia. Nella forma cronica della malattia senza farmaci non si può fare.

Tuttavia, dovrebbe essere chiaro che le seguenti ricette sono adatte per il trattamento dell'infiammazione del pancreas negli adulti. Quando si cura la malattia nei bambini, è meglio attenersi strettamente ai farmaci. Cosa può sostituire i farmaci per la pancreatite negli adulti:

  • Decotto di erbe che migliorano l'escrezione della bile;
  • Infusioni anti-infiammatorie;
  • Normalizzazione della dieta.

Qualsiasi tattica di trattamento deve essere coordinata con il medico, in quanto vi sono diverse forme di malattia (acuta, cronica, reattiva) e molte ragioni.

Per migliorare il flusso della bile

Mescolare un cucchiaio di immortelle, radici di tarassaco, tanaceto, camomilla e poligono. Preparare la miscela in un litro di acqua bollente e infondere per 1-2 ore. Prendere un decotto in un bicchiere, ogni 30 minuti dopo i pasti. Prima di ogni pasto, consumare insieme al brodo l'acqua minerale cloridrato-sodio.

Per alleviare l'infiammazione

Spremere il succo dalla piantaggine di erbe e mangiarlo su 1 cucchiaino prima dei pasti per un mese. Il succo di piantaggine fresco contiene vitamina R, che è un epatoprotettore naturale. Dopo un mese di utilizzo, prenditi una pausa per 2-3 mesi, quindi ripeti il ​​corso.

Per alleviare il dolore

Mescolare l'erba dello zopnik, agape, dente di leone, piantaggine, motherwort, camomilla, mais essiccato, achillea. Schiacciarli Prendi 2 cucchiai della miscela e aggiungi ad un thermos con acqua bollente (0,5 litri). Il prodotto deve essere infuso per 8 ore. Deve essere bevuto durante la notte per eliminare il dolore e aumentare il flusso biliare. Non dimenticare che la migliore medicina per il dolore del pancreas è l'acqua minerale alcalina.

È possibile recuperare completamente dalla pancreatite cronica?

Dopo essersi sbarazzati dei dolori, non sarà più possibile vivere lo stesso stile di vita di prima della malattia, senza pensare a cosa mangiare. Dovremo dimenticare fast food, prelibatezze, bevande alcoliche.

Ma per prevenire le irritazioni e puoi vivere in pace, devi solo fare uno sforzo. Per fare questo, è necessario semplificare il cibo e seguire le regole, perché ogni malattia viene trattata. Si dice che durante l'esacerbazione della malattia è necessario aderire a tre componenti:

Durante il recupero, è necessario seguire la tabella di dieta numero 5. Questa dieta comporta la limitazione di grassi e carboidrati, vieta quegli alimenti che possono causare gonfiore con fibre grossolane. Il cibo viene cotto a vapore, in acqua e in forma schiacciata.

Piatti molto caldi o troppo freddi dannosi. Nonostante il successivo miglioramento della salute, non trascurare questi suggerimenti. Mangia spesso e in piccole porzioni. Per la prevenzione, è consigliabile bere tè alle erbe.

Dieta per pancreatite cronica

Nei primi 2-3 giorni di esacerbazione della pancreatite cronica, l'assunzione di cibo è esclusa. Il cibo del corpo è fornito dalla somministrazione endovenosa di glucosio, una soluzione isotonica di cloruro di sodio. Dissetare la soluzione all'1% di bicarbonato di sodio.

Dal quarto giorno aumenta gradualmente il valore energetico del cibo. Il cibo non salato deve contenere carboidrati semplici facilmente solubili, acido ascorbico, vitamine del gruppo B, molto liquido.

Mangiare è necessario in piccole porzioni, 7-8 volte al giorno. Puoi mangiare succhi di frutta, zucchero, miele, marmellata; decotto di ribes nero, fianchi di brodo, succo di mirtillo rosso - solo fino a 2-2,5 litri al giorno di liquido.

Il quinto giorno è consentito il cibo con un basso contenuto di proteine ​​vegetali e del latte.

Da 6-7 giorni di trattamento nella dieta aumentare la quantità di proteine ​​e carboidrati, viene introdotto il grasso. Il cibo deve asciugare I prodotti che hanno un pronunciato effetto stimolante sulla secrezione gastrica e sulla funzione pancreatica sono esclusi dalla dieta del paziente:

  • brodi di carne;
  • pesce;
  • ortaggi;
  • funghi;
  • bevande alcoliche e gassate;
  • pane nero;
  • caffè;
  • tè forte;
  • verdure crude e loro succhi;
  • carne affumicata;
  • cibo in scatola;
  • spezie.

Tali stimolanti della secrezione pancreatica sono proibiti, come ad esempio:

  • cioccolato;
  • di cacao;
  • pasta dolce;
  • panna acida;
  • salsicce;
  • succhi di frutta acida;
  • acidi (citrico, acetico, ecc.).

Al fine di ridurre l'eccitabilità riflessa della cistifellea, del pancreas e limitare la funzione motoria dell'apparato digerente durante un'esacerbazione della malattia, gli alimenti ricchi di fibre di cellulosa, tessuto connettivo (cartilagine e tendini), cibi freddi e bevande sono esclusi dalla dieta.

Attualmente, è dimostrato che una quantità sufficiente di proteine ​​nella dieta di un paziente con pancreatite cronica migliora il decorso della malattia. Pertanto, nella dieta di un tale paziente comprendono circa 140 g di proteine, di cui il 60-70% di origine animale.

La quantità di carboidrati è limitata a 350-400 g al giorno e talvolta a 150-200 g eliminando i carboidrati semplici. Il contenuto di grassi è ridotto a 80 g al giorno.

Durante il periodo di esacerbazione della pancreatite cronica e durante la remissione, si consiglia di consumare alimenti meccanicamente e chimicamente parsimoniosi, vaporizzati, macinati e strofinati.

Nella pancreatite cronica sono permessi:

Nella pancreatite cronica sono esclusi:

Domande e risposte sulla pancreatite

Domanda: Ciao. Ho una esacerbazione acuta della pancreatite cronica con colecistite e gastroduodenite: non hanno un ospedale, come resistere a tre giorni di fame senza supporto farmacologico e come iniziare a mangiare bene, ogni sito ha diverse raccomandazioni su cosa scegliere.

Risposta: Quando si esacerba la pancreatite, deve essere ricoverato in ospedale. L'automedicazione è pericolosa. Hotline del Ministero della Sanità della Russia: 8 800 200 03 89.

Domanda: Dopo aver mangiato, ho dolori allo stomaco e perdite di feci. Già due giorni.

Risposta: ciao Le ragioni possono essere diverse, è necessaria una consultazione medica a tempo pieno.

Domanda: Ciao. Quando l'infiammazione della pancreatite cronica, provo a morire di fame i primi due o tre giorni. Mi piacerebbe sapere che i farmaci prescritti smekta, pancreatina, hilak forte 3 volte dovrebbero essere presi dal primo giorno? Quando muoio di fame? Sono presi come ho capito prima di mangiare? E io in questo momento non prendo il cibo? Per favore dimmelo Grazie

Risposta: ciao Quando si esce dalla modalità di digiuno.

Domanda: Ciao, ho 35 anni, ho la pancreatite. Un anno fa, è stata ricoverata in ospedale con appendicite acuta, quando è stata tagliata, la pancreatite era in una fase molto brutta. In un estratto scritto pancreatite acuta. Durante l'anno, gli ultrasuoni hanno esacerbato. E 'possibile curare la pancreatite e per quanto tempo è necessario attenersi a una dieta, quanto dovrebbe essere una dieta quando non c'è esacerbazione. Grazie

Risposta: Di norma, la pancreatite acuta diventa cronica e richiede l'adesione per tutta la vita alla dieta e all'uso di medicinali. La gravità della dieta, la dieta e il dosaggio della terapia enzimatica sostitutiva (CREON, festal, pancreatina) è prescritta dal gastroenterologo che si occupa del trattamento a seconda della carenza enzimatica del pancreas.

Domanda: Ciao! Ho avuto un tale problema circa 2 settimane fa, ho virato in giallo, ho appena preso i test e sono andato dal terapeuta. Uzi ha mostrato che il pancreas è leggermente aumentato e il colesterolo è aumentato! Ancora c'è una leggera nausea, flatulenza. Il dottore ha detto che era una pancreatite! È vero, vale la pena provare o hai bisogno di contattare un altro specialista per una diagnosi più accurata?

Risposta: Tali sintomi possono effettivamente essere manifestazioni di pancreatite. Se non ti fidi delle qualifiche dello specialista che ti ha esaminato, puoi sempre fare riferimento ad un altro gastroenterologo, forse, per chiarire la diagnosi, dovrai superare un test delle feci per il coprogramma e un test delle feci per la disbatteriosi.

Domanda: Ciao. Ho 19 anni. 2 mesi fa ho iniziato ad avere eruzioni cutanee con prurito molto grave. Un dermatologo ha fatto dei test, non sono state rilevate infezioni della pelle. Era un allergologo, proprio non ha trovato nulla. Consegnate analisi, il terapeuta sulle loro (analisi) ai risultati inviati su ultrasonografia. È stata rilevata un'anomalia della forma della cistifellea, la diagnosi: disfunzione delle vie biliari, pancreatite. Bevo holosas al mese. Il dottore ha detto che l'eruzione cutanea era associata a pancreatite. Una settimana fa, ha iniziato un forte prurito in luoghi intimi. Prima di ciò, ha fatto dei test al ginecologo - non hanno trovato nulla. Ho provato a spruzzare con spray "Epigen" - non aiuta. Sul lato interno dei glutei è comparsa l'acne, che ha anche un forte prurito. Queste eruzioni cutanee e prurito possono essere associate a pancreatite e come liberarsene?

Risposta: L'eruzione cutanea può essere realmente associata a pancreatite e stasi biliare. Se il numero di lesioni è aumentato drasticamente e il prurito è aumentato, questo potrebbe indicare una esacerbazione della malattia di base. È necessario riprendere il test del sangue generale e biochimico, l'analisi delle urine e consultare personalmente un gastroenterologo. Forse, in base ai risultati del sondaggio, dovrai seguire un ciclo di terapia enzimatica o un corso di trattamento per ripristinare la normale attività funzionale del fegato e della cistifellea. Oltre al trattamento farmacologico, tu, al momento della riacutizzazione, devi seguire una dieta rigorosa.

Domanda: è possibile praticare sport (manubri, barre orizzontali, barre parallele, bilanciere) per la pancreatite cronica?

Risposta: Nel periodo delle esacerbazioni, lo sforzo fisico è controindicato. Al di fuori delle riacutizzazioni, solo il gastroenterologo che frequenterà sarà in grado di consigliarti un livello accettabile di sforzo fisico, poiché solo lui ha le informazioni più complete sulla tua salute. Raccomandazioni generali - per ridurre il più possibile l'intensità dell'allenamento, poiché possono causare un'esacerbazione della pancreatite, potrebbe essere necessario rifiutarsi di praticare sport, a seconda del grado di lesione del pancreas e della frequenza di comparsa di esacerbazioni.

Domanda: ho 24 anni, ho la pancreatite. Amo bere cicoria, li ho sostituiti con il caffè. Recentemente ho sentito dire che la cicoria non è raccomandata per la pancreatite. Per favore, rispondi, è possibile bere cicoria con pancreatite? Grazie in anticipo

Risposta: Le principali controindicazioni all'uso della cicoria sono la presenza di emorroidi e vene varicose pronunciate. Questo integratore alimentare, di origine vegetale, ha un effetto normalizzante sul pancreas, quindi, senza esacerbazioni della pancreatite, può essere mangiato.

Domanda: soffro di pancreatite cronica da 30 anni. Per due settimane, lo stomaco fa male nella regione epigastrica, e lo stomaco si è gonfiato come una palla: una costante sensazione di pienezza nello stomaco. Anche nella tua posa preferita sullo stomaco fa male a dormire. Ho provato a bere Creonte senza risultati, ho provato anche omez senza risultato. Cosa fare

Risposta: Molto probabilmente, questi sintomi sono manifestazioni di esacerbazione della pancreatite cronica. Assicurati di sottoporti a un riesame da un gastroenterologo. Sarà necessario passare un'analisi generale del sangue e delle urine, un'analisi biochimica del sangue e un'ecografia degli organi addominali. Ricorda che durante il periodo di esacerbazione, è estremamente importante seguire una dieta - escludere cibi grassi e fritti, cibi affumicati, spezie, caffè, alcool, cibo dovrebbe essere regolare e frazionario (cioè in piccole porzioni).

Domanda: Ciao. Ho frequenti dolori alla schiena sul lato destro, che si estendono fino all'addome. Cosa potrebbe essere? Jamming o pancreatite? Grazie

Risposta: Sfortunatamente, si possono osservare dolori da herpes originari della schiena sia nella pancreatite che nella sindrome radicolare. Pertanto, per diagnosticare questa condizione, è necessario un consulto personale di specialisti - un gastroenterologo e un neuropatologo. Sarà necessario condurre un esame clinico, esame ecografico, esami del sangue di laboratorio per gli enzimi pancreatici.

Domanda: Caro dottore! Mi appello a voi con la seguente domanda: ho 26 anni. 7 anni fa sono stato rimosso dal metodo laparoscopico della cistifellea, perché le pietre sono state trovate in esso. Mia nonna soffriva di questa malattia e il dottore mi ha detto che l'avevo ereditata. Un mese fa, sono stato portato via con un grave dolore epigastrico in un'ambulanza. Sono stato curato in ospedale, si è scoperto un attacco di pancreatite acuta. Per un mese sono stato a dieta n. 1. Dimmi, per favore, è davvero una croce, ora non puoi mai mangiare fritto, affumicato. E che dire dell'alcol? È davvero impossibile avere un bicchiere di champagne per un nuovo anno? E che tipo di bevanda è possibile?

Risposta: Nel tuo caso, si raccomanda di escludere completamente dalla dieta cibi fritti e affumicati, nel caso in cui venga raggiunta una remissione a lungo termine, l'uso di alimenti proibiti in quantità limitata è possibile, lo stesso vale per l'alcol. Tuttavia, l'ingestione incontrollata di alimenti proibiti potrebbe nuovamente provocare un esacerbazione del processo.

Domanda: è possibile partorire in caso di pancreatite cronica e se ci sono problemi con l'intestino.

Risposta: La pancreatite cronica non è una controindicazione per la gravidanza.

Domanda: buon pomeriggio! Il medico ha diagnosticato la pancreatina cronica allo stadio acuto, la cronicità cronica del midollo osseo, la gastroduodenite cronica. Trattamento: Creonte 10000, phosphalugel, meteospasmil, complesso biforme, raccolta di erbe (camomilla, calendula, aneto e semi di lino, acetosella). Ho preso tutto questo per 2 settimane più una dieta (n. 5). Non c'era dolore prima, solo una sensazione di distensione sul lato sinistro sotto la costola. Uzi: pancreas (testa-31mm, corpo-20mm, coda-29mm, eco-potenziato). Dopo un corso di due settimane, ho mangiato mele, ciliegie, cetrioli, pomodori e ancora un po 'scoppiando sul lato sinistro. E ho una forte formazione di gas. Dimmi qual è la causa di tali gas? Come può essere trattato? Per continuare il trattamento e quanto o bisogno di aggiungere qualche altro farmaco? Quanto tempo ci si attenga a una dieta? Posso mangiare frutta e verdura? Grazie!

Risposta: In questa situazione, è necessario sottoporsi a un riesame del gastroenterologo in cura, forse il trattamento dovrà essere ripetuto. Con pancreatite e colecistite, l'uso di pomodori in qualsiasi forma, melanzane, legumi - è controindicato.

Domanda: ho 26 anni. Già da una settimana sono stato disturbato dal disagio allo stomaco a sinistra, proprio vicino alle costole. Io sento costantemente quest'area. Ora sentirsi meno, ma c'è. Prima di questo, per circa tre giorni ci fu la distensione addominale, e poi alcuni attacchi con dolore. Dopo di che, le sensazioni di trazione quasi non se ne vanno. Cosa potrebbe essere? Grazie per la risposta!

Risposta: Si consiglia di consultare il proprio medico un gastroenterologo per escludere lo sviluppo di pancreatite, dal momento che I sintomi che descrivi sono adatti alla malattia.

Domanda: Ciao. Ho la terza settimana di disagio nell'ombelico, a sinistra ea destra di esso, così come nell'ipocondrio destro e sinistro. Restituisce, la stessa sensazione di coma in gola e eruttazione. Non c'è temperatura, feci normali, nausea, vomito, nessun altro sintomo oltre a quelli descritti sopra. Dimmi cosa può essere e cosa fare?

Risposta: una possibile causa potrebbe essere la pancreatite. Per la diagnosi di questa condizione e la nomina di un trattamento adeguato, è necessario rivolgersi al proprio medico o al gastroenterologo. Sarà richiesto un esame clinico e di laboratorio.

Pancreatite cronica - sintomi e trattamento negli adulti, dieta e farmaci

Molte persone sanno che la pancreatite acuta è una malattia grave e pericolosa. Stranamente, dopo un singolo attacco di pancreatite acuta, la maggior parte dei pazienti guarisce, e se seguono una dieta sana dopo questo, questo episodio spiacevole rimane l'unico nella loro vita.

Ma, più spesso, vari errori nell'alimentazione e malattie concomitanti degli organi digestivi e della zona epatobiliare portano al fatto che di volta in volta "si fa sentire" da dolori e disfunzione del pancreas e la pancreatite cronica negli adulti è una malattia sempre più comune.

La pancreatite cronica è molto delicata - questo processo "sfigura" il tessuto ghiandolare, porta alla sua formazione delle rughe, alla formazione di varie cisti, alla rinascita degli stessi acini, che producono prezioso succo pancreatico. Sono sfregiati, sostituiti da tessuto connettivo, vari restringimenti dei dotti escretori si verificano nella ghiandola, si formano dei concrementi (pietre).

Questa malattia può manifestarsi con segni clinici minimi e con attacchi severi regolari, oltre a mascherarsi sotto varie malattie dell'apparato digerente, che si verificano con il dolore o con una violazione della digestione del cibo. Infine, "tira" lo sviluppo di un'altra patologia: la colecistite cronica, un frequente compagno di pancreatite cronica.

Diamo un'occhiata più da vicino a questa malattia. Il nostro compito principale sarà quello di imparare come trattare correttamente le esacerbazioni, e imparare come evitarle del tutto. Dopo tutto, se una persona con una malattia cronica non ne ha alcun segno e allo stesso tempo vive una vita piena, allora si può tranquillamente equipararla ad uno stile di vita sano.

Transizione rapida sulla pagina

Pancreatite cronica - che cos'è?

La pancreatite cronica è un intero gruppo di malattie attuali a lungo termine che colpiscono il pancreas, con la progressione di vari cambiamenti infiammatori (focali, segmentari o diffusi). La principale caratteristica patologica dell'infiammazione cronica è un cambiamento nella struttura dei pancreatociti, la loro atrofia, la loro sostituzione da parte di una matrice extracellulare o tessuto connettivo fibroso.

Di conseguenza, il sistema di condotti e l'escrezione di succo pancreatico vengono disturbati e l'apparato di isole, che produce insulina, soffre.

Pertanto, in caso di lesioni diffuse del pancreas, si manifesta una vera carenza di insulina e il diabete mellito del primo tipo può svilupparsi, in cui il paziente dovrà iniettare costantemente insulina. Si può anche indicare che una causa molto comune dello sviluppo di tale diabete è un livido della ghiandola con un trauma contusivo addominale durante un incidente stradale.

Differenza da pancreatite acuta

Come ogni processo cronico, la pancreatite cronica differisce da quella acuta dai seguenti indicatori:

  • corso ondulato, con periodi di esacerbazioni e remissioni;
  • un'immagine più "tollerabile" delle esacerbazioni, in cui la sindrome del dolore, ovviamente, non è così forte come nella pancreatite acuta;
  • lo sviluppo predominante della fibrosi nel tessuto ghiandolare.

L'ultimo fatto deve essere detto. Nel caso di un processo acuto, i principali fattori dannosi sono l'autolisi, o auto-digestione, quando il succo pancreatico si riversa nel tessuto ghiandolare retrogrado e inizia a "dissolversi". Poi si unisce la morte dei suoi tessuti, si verifica la necrosi, che può essere diversa - grassa o emorragica.

È durante questi processi che insorgono dolore insopportabile, accerchiamento e tutti i sintomi della pancreatite acuta. Quindi i fuochi necrotici si fondono, si unisce spesso un'infezione secondaria, si formano cisti e talvolta 2-3 settimane dopo un attacco di pancreatite acuta, il paziente deve essere operato per formare ascessi pancreatici o cellulite retroperitoneale.

E nella pancreatite cronica, il processo procede senza problemi, ma il fattore principale nel danno non è la morte, ma la rigenerazione e la sostituzione delle cellule normali con tessuto fibroso. La fibrosi è una cicatrice, "morta", un tessuto denso. Pertanto, l'esito dell'epatite cronica è la fibrosi del fegato (cirrosi), il risultato di molte malattie polmonari (enfisema) è la fibrosi polmonare o la pneumosclerosi.

Cause di pancreatite cronica

Nell'ICD-10, si può leggere in bianco e nero cos'è "pancreatite alcolica cronica" e in seguito "altre forme". L'alcol è la principale causa di infiammazione cronica di questo organo, in particolare di qualità forte e scarsa.

Maggiore è il livello di consumo di alcol nel paese, maggiore è l'incidenza di pancreatite cronica. In generale, con questa diagnosi si osserva dal 6 al 9% di tutti i pazienti gastroenterologi e l'incidenza globale media negli ultimi anni è raddoppiata.

Allo stesso tempo, l'aumento in Russia non è stato due volte, ma dieci volte, e le cifre attuali per la Russia sono cinque volte superiori a quelle medie europee. Altre cause non alcoliche di pancreatite cronica includono:

  • violazione del deflusso della bile, suo cast nella ghiandola (forme biliari);
  • con disturbi metabolici (diabete, emocromatosi, iperparatiroidismo, grave ipercolesterolemia);
  • con infezioni e invasioni parassitarie;
  • con effetti collaterali di droghe;
  • infine, ci sono, ma raramente, forme autoimmuni e idiopatiche.

Sopra, abbiamo scritto che questa malattia si verifica in onde. Le esacerbazioni causate da errori nell'alimentazione e nell'alcolismo sono sostituite da periodi di remissione o di remissione dell'infiammazione attiva. Come peggiora la malattia?

Sintomi di esacerbazione di pancreatite cronica negli adulti

Il paziente "con esperienza" ha un talento che gli dice inequivocabilmente quali prodotti non dovrebbero essere consumati e in cui le feste non dovrebbero essere coinvolte. Ma "e la vecchia è proruha". Pertanto, dopo 30-40 minuti, il paziente presenta un forte dolore all'addome, che, sebbene non raggiunga la stessa forza della pancreatite acuta, può essere accompagnato da nausea, vomito, gonfiore.

I classici sintomi di esacerbazione della pancreatite cronica sono:

  • Dolore sordo e doloroso nell'epigastrio, così come nell'ipocondrio sinistro o destro;
  • La comparsa del dolore circostante in processi totali e diffusi;
  • Aumento del dolore dopo aver bevuto alcol ed errori nell'alimentazione;
  • Nausea, o scarso vomito. Di regola, il vomito non è mai debilitante come nella pancreatite acuta, i pazienti possono bere acqua;
  • Si verifica un disturbo intestinale: la stitichezza si alterna alla diarrea;
  • Si verifica steatorrea e creatore. Il primo indica una mancanza di digestione dei grassi e il secondo - proteine. Di conseguenza, ci sono feci grasse, che sono scarsamente lavate nella toilette, in cui la microscopia può essere utilizzata per trovare particelle di carne quasi non digerite;
  • Raramente, ma potrebbe verificarsi il giallo. Indica solo che la testa della ghiandola compattata, infiammata e cicatrizzata, schiaccia il dotto biliare comune, che normalmente ottiene sia la bile che il succo pancreatico. Di conseguenza, si verifica ittero subepatico o meccanico;
  • A poco a poco, il peso corporeo diminuisce e durante la remissione viene ripristinato di nuovo. Questo è un risultato diretto dell'insufficienza secretoria esterna e del malassorbimento (mancanza di assorbimento). Inoltre, la paura del paziente di mangiare come risultato di aspettare i dolori porta a questo, così la fame forzata si unisce anche con insufficiente digestione.

Abbiamo già menzionato il diabete. Nel periodo di esacerbazione, ci può essere un peggioramento della carenza di insulina e un aumento dei livelli di zucchero nel sangue.

Per quanto riguarda il periodo di remissione, quindi, nella classica fase iniziale delle lesioni croniche del pancreas, una persona può completamente dimenticare che ha avuto recentemente una esacerbazione. Tutti i sintomi di cattiva salute e digestione compromessa scompaiono e, dopo un po ', "il cattivo sembra essere un sogno".

Di conseguenza, il paziente stesso non crede che "un paio di colpi di vodka con snack caldi e caldi" possa portargli dei danni. Di conseguenza, c'è un errore nella dieta e viene il rimborso. Come trattare i periodi di esacerbazione della pancreatite cronica negli adulti e quali misure possono essere prese a casa?

Trattamento di pancreatite cronica, droghe e dieta

È necessario trattare la pancreatite cronica per il resto della tua vita - questo è un fatto assolutamente inevitabile, e devi accettarlo. Come affrontare il dolore intenso? Dopotutto, non è un segreto che l'esacerbazione della pancreatite cronica può provocare un attacco acuto con lo sviluppo della necrosi pancreatica.

Pronto soccorso

È richiesto un rifiuto completo per un giorno - due dal cibo, e il primo giorno è meglio astenersi dall'acqua. Il giorno dopo puoi usare l'acqua semplice. Puoi bere minerale, ma solo completamente non gassato. Come sapete, il gas contribuisce allo sviluppo del succo gastrico e questo aumenta la secrezione pancreatica. Il compito di questa fase è di calmare completamente la ghiandola.

  • Per fare questo, il paziente viene posto sullo stomaco con un impacco di ghiaccio. Ciò consente di ridurre l'attività degli enzimi e ridurre i possibili danni.

Antispasmodici e antiemetici

Per il sollievo del dolore, nel trattamento della pancreatite cronica a domicilio, è possibile utilizzare solo antispasmodici miotropi, che rilassano la muscolatura liscia, eliminano gli spasmi degli sfinteri e permettono al succo pancreatico attivo di lasciare la ghiandola e entrare nel lume intestinale. Questo "No-shpa", papaverina e altri farmaci.

È severamente vietato usare antidolorifici, come "Ketanova". Dopotutto, il dolore addominale acuto può essere un sintomo, ad esempio, la perforazione di un'ulcera gastrica, che richiede un intervento chirurgico urgente, e gli antidolorifici creeranno un falso benessere e porteranno a complicazioni.

È possibile utilizzare "Zerukal", "Metaclopramide", riducendo la voglia di vomitare e ridurre la nausea. Va ricordato che agiscono sui centri di vomito del cervello e non del tutto sul tratto gastrointestinale.

dieta

La dieta per la pancreatite cronica è la pietra angolare di tutti i trattamenti. Se scegli i giusti alimenti e la dieta, puoi evitare completamente le esacerbazioni e preservare la qualità della vita, evitando i disturbi digestivi e la comparsa del diabete per molti anni. I principi guida della dieta sono:

  • Rifiuto completo di alcol e fumo (ingestione di tabacco);
  • Rifiuto di piatti fritti, speziati, speziati, grassi, affumicati, lardo, cibo in scatola, sottaceti, marinate, condimenti, grassi refrattari, piatti acidi, frutti di bosco, bevande alla frutta, limonata frizzante e bevande gassate;
  • Limitare i prodotti a base di latte fermentato ad alto contenuto di calcio;
  • Limitare l'assunzione di fibre, specialmente in caso di malattie prolungate. La fibra inattiva gli enzimi e, sullo sfondo di una debole digestione, aumenta la fermentazione e marcisce nell'intestino;
  • Utile cibo frazionale in piccole porzioni, ma spesso, l'uso di proteine ​​facilmente digeribili e oli vegetali, piatti bolliti e vapore, l'uso di verdure.

Come mostra la pratica clinica, quasi l'80% di tutte le esacerbazioni si verificano a causa di disturbi alimentari durante feste festive (ad esempio, a Capodanno) - questo, a sua volta, è causato dalla disinibizione del comportamento dopo che il paziente è convinto a "bere un bicchiere di vino sano". Dopo anche una singola porzione di alcol di qualità, è possibile ottenere una riacutizzazione grave e grave.

Bloccanti secrezione gastrica

Per ridurre la produzione di succhi digestivi iniziare con lo stomaco. A tale scopo, sono prescritti omeprazolo (bloccanti della pompa protonica) e bloccanti del recettore H2. Di conseguenza, la produzione di succo pancreatico diminuisce.

In parallelo, prescrivere involucro ("Phosphalugel") e altri farmaci.

enzimi

Insieme con la dieta sono farmaci per l'uso della vita. Sono consumati con i pasti, facilitando la digestione. Questi sono "Creonte", "Festal", "Enzistal", "Pancreatin-Forte", "Panzinorm" e altre droghe.

Vitamine ed Eubiotics

L'indigestione a lungo termine con il trattamento inefficace della pancreatite cronica porta al fatto che nell'intestino crasso c'è marcescenza e fermentazione, i microbi normali muoiono. C'è un'avitaminosi e una dysbacteriosis. Applicare "Hilak-forte", "Linex", "Baktisubtil".

Il criterio dell'efficacia è la normalizzazione della sedia, la scomparsa del disagio e il gonfiore.

Chirurgia cronica di pancreatite

In alcuni casi, le operazioni vengono eseguite in caso di pancreatite cronica. Le indicazioni sono una pietra nel dotto Virunga, un restringimento pronunciato del condotto, la sua stenosi cicatriziale, nonché forme gravi dolorose in cui il trattamento conservativo è inefficace.

In questi casi, ad esempio, viene eseguita la resezione pancreatica o la resezione laparoscopica dei nervi celiaci. In quest'ultimo caso, vi è un'interruzione delle vie ascendenti sensibili dell'innervazione autonomica, che porta ad una diminuzione della gravità della sindrome del dolore.

Prognosi del trattamento

Come in molte altre malattie, la prognosi per il trattamento della pancreatite cronica negli adulti è determinata dalla gravità e dalla durata della malattia. E nemmeno il dolore determina la prognosi, ma la gravità dell'insufficienza enzimatica e endocrina.

La corretta alternanza di esacerbazioni e remissioni calma dura circa 10 anni. Allo stesso tempo, la digestione durante la remissione è completamente compensata. Dieci anni dopo, il quadro clinico cambia: i dolori diminuiscono sempre di più ei disturbi digestivi si rafforzano ei periodi di remissione sono accompagnati anche da distensione addominale, diarrea, segni di beri-beri e disbiosi.

I disordini di evacuazione motori dell'intestino si uniscono, la peristalsi è disturbata. Di conseguenza, si manifesta un esaurimento pronunciato e una diminuzione dell'immunità, che può essere combinata con un grave grado di carenza di insulina. Di conseguenza, una persona diventa disabilitata.

Al fine di non progredire nella fase dei disturbi digestivi cronici, è necessario già all'inizio della malattia, quando sono apparse esacerbazioni e remissioni, semplicemente per non portare loro la questione. Sai già come distinguere, nel qual caso, e in base a quali sintomi appare la esacerbazione della pancreatite cronica negli adulti e quale trattamento è necessario.

Guarda la tua dieta e rimani in salute!

Recensione: Wafer sul fruttosio "Heather" - Wafer sul fruttosio! Ma è davvero utile?

Rimuoviamo natoptysh in pochi giorni con il cheratolico