Ipotiroidismo nelle donne: trattamento farmacologico e ausiliario, prognosi

Ipotiroidismo è una condizione associata a una diminuzione della funzione tiroidea e una carenza dei suoi ormoni. La patologia è comune tra le donne in menopausa, ma oggi è sempre più comune in età riproduttiva. I sintomi dell'ipotiroidismo nelle donne possono essere limitati all'affaticamento e al malessere generale. Le conseguenze della malattia influenzano non solo il benessere, ma anche la funzione della gravidanza. Come sospettare la patologia nel tempo?

La ghiandola tiroidea è l'organo principale della secrezione interna. Avendo una piccola dimensione e un peso di circa 20-40 g, questa "farfalla" (ricorda nella forma) svolge il ruolo di un direttore d'orchestra nel corpo. La base del trattamento delle malattie è la correzione dei livelli di ormone tiroideo. È importante cambiare la dieta, spostarsi di più. Secondo l'ICD-10, la malattia è classificata con il codice E03.

Tipi di patologia

Ipotiroidismo è una sindrome che si verifica quando c'è una carenza di ormoni tiroidei. Può essere associato ad una diminuzione della produzione di ormoni da parte dell'organo endocrino o ad una diminuzione della sensibilità dei tessuti ad essi. Principali ormoni tiroidei:

  • tiroxina -T4;
  • triiodotironina - T3.

La ghiandola pituitaria sintetizza l'ormone stimolante la tiroide (TSH), che regola la formazione di T3 e T4. Il livello di TSH può essere valutato sul lavoro della tiroide.

Ipotiroidismo include i seguenti tipi.

  • Primaria. Formato a causa della ridotta produzione di ormoni tiroidei.
  • Centrale. Si sviluppa a causa della patologia dell'ipofisi (secondaria) o dell'ipotalamo (terziario).
  • Periferico. Gli ormoni sono prodotti dalla ghiandola, ma i tessuti degli organi sono resistenti a loro.
  • Subclinica. L'ipotiroidismo subclinico è caratterizzato da un aumento del livello di ormone stimolante la tiroide, ma dall'assenza di sintomi clinici.
  • Transient. In concomitanza con alcune malattie, può verificarsi sullo sfondo del farmaco, scompare da solo dopo il recupero o la cancellazione dei farmaci.
  • Autoimmune. Si verifica a causa di "rottura" nel sistema immunitario, mentre i tessuti tiroidei sono percepiti come estranei e vengono distrutti dalle loro stesse cellule.
  • Congenita. L'ipotiroidismo congenito è anche chiamato cretinismo. Si verifica nei bambini in utero, portando alla disabilità mentale e fisica.

Cause e patogenesi

I fattori che influenzano lo sviluppo dell'ipotiroidismo dovrebbero essere considerati separatamente per ciascuna delle sue varietà.

I seguenti motivi portano al tipo di patologia primaria e subclinica:

  • rimozione della ghiandola tiroidea;
  • difetti congeniti dello sviluppo;
  • tipo tiroidite autoimmune;
  • terapia con iodio radioattivo;
  • carenza di iodio o eccesso;
  • intossicazione del corpo.

L'ipotiroidismo centrale può innescare i seguenti fattori:

  • disturbi circolatori nel cervello;
  • anomalie congenite delle strutture cerebrali;
  • neoplasie ipotalamiche;
  • processi infettivi nell'ipofisi o nell'ipotalamo;
  • radioterapia del cervello;
  • operazioni nella zona ipotalamo-ipofisaria.

Il tipo periferico di ipotiroidismo è causato da violazioni, a causa delle quali i recettori diventano resistenti agli ormoni tiroidei. I loro livelli ematici sono normali e i loro organi e sistemi soffrono di una mancanza immaginaria. La patologia transitoria è causata da tiroidite asintomatica, l'uso di citochine per il trattamento dell'infiammazione.

Quali sono le cause

La distruzione della ghiandola tiroide colpisce tutti gli organi e sistemi. Ipotiroidismo è pericoloso per le seguenti condizioni.

  • Cuore e vasi Ipotiroidismo porta ad una diminuzione della frequenza cardiaca. Di conseguenza, un volume più piccolo di sangue viene pompato attraverso il cuore. Di conseguenza, i tessuti e gli organi ricevono meno nutrienti. Porta anche a una diminuzione persistente della pressione arteriosa, cardiomiopatia e nei casi gravi - a insufficienza cardiaca.
  • Emopoiesi. La formazione di corpuscoli sanguigni è disturbata nel midollo osseo, che causa anemia e indebolimento delle funzioni piastriniche e provoca forti emorragie.
  • Sistema respiratorio In condizioni di mancanza di afflusso di sangue, il muscolo diaframmatico si indebolisce, la capacità vitale dei polmoni diminuisce, si verifica ipoventilazione alveolare e l'ipossia di tutti gli organi e tessuti è aggravata.
  • Metabolismo. I processi metabolici si indeboliscono di un terzo, a causa del quale il peso aumenta con il solito modo di vita e nutrizione. La perdita di peso è data con difficoltà. Aumentano i livelli ematici di colesterolo, che influiscono negativamente anche sul lavoro del sistema cardiovascolare.
  • Sistema nervoso Forme gravi di ipotiroidismo portano a cambiamenti atrofici nelle cellule nervose e inizia il processo della loro degenerazione.
  • Organi digestivi Un rallentamento del metabolismo porta a una diminuzione del consumo e della necessità di risorse energetiche, che comporta una perdita di appetito. Quando si osserva spesso l'ipotiroidismo disturbi gastrointestinali - costipazione, colite. Ridurre la contrattilità dei dotti biliari porta a discinesia e malattia calcoli biliari.
  • Sistema muscolo-scheletrico. Ipotiroidismo può causare ipertrofia (aumento irregolare) dei muscoli scheletrici e compromissione della formazione ossea.
  • Sistema riproduttivo C'è uno squilibrio degli ormoni sessuali. Il livello di estrogeni e androgeni diminuisce, mentre aumenta la concentrazione di prolattina nel sangue. Questo porta all'anovulazione e spesso alla sterilità.
  • Sistema urinario. L'ipoperfusione (riduzione dell'afflusso di sangue) dei reni porta gradualmente a una violazione della loro funzione.

Sintomi di ipotiroidismo nelle donne

Nelle fasi iniziali, l'ipotiroidismo è più spesso asintomatico, nel tempo si dà a conoscere i seguenti sintomi:

  • malessere generale;
  • prestazione diminuita;
  • sonnolenza;
  • distrazione;
  • apatia, depressione;
  • brividi, costante sensazione di freddo;
  • violazione della sensibilità;
  • visione e udito offuscati;
  • cambio di voce;
  • dolore alle articolazioni;
  • dolore muscolare e debolezza, crampi;
  • aumento, ispessimento dei muscoli della parte superiore del corpo;
  • disturbo del ritmo cardiaco, bradicardia;
  • aumento della dimensione del cuore;
  • pressione ridotta;
  • diminuzione del livello di emoglobina nel sangue;
  • violazione del ciclo mestruale;
  • scarico dai capezzoli;
  • mancanza di desiderio sessuale;
  • gonfiore degli arti e del viso;
  • borse permanenti sotto gli occhi;
  • deterioramento di capelli e unghie;
  • secchezza, desquamazione, pallore della pelle;
  • costipazione;
  • dolori epigastrici;
  • aumento di peso, obesità.

diagnostica

All'inizio dell'esame, lo specialista registra i reclami della donna. Analizza anche lo stato della sua salute, le comorbidità, che potrebbero essere la causa principale dell'ipotiroidismo. Successivamente, gli esami del sangue sono assegnati ai seguenti ormoni:

  • TSH (tireotropico) - solitamente elevato;
  • tiroxina e triiodotironina - valori al di sotto della norma.

La tabella presenta le norme del livello di ormoni responsabili del funzionamento della ghiandola tiroidea.

ipotiroidismo

L'ipotiroidismo è una malattia causata da una diminuzione della funzione tiroidea e dalla produzione insufficiente di ormoni. Manifestata dal rallentamento di tutti i processi che si verificano nel corpo: debolezza, sonnolenza, aumento di peso, pensiero lento e linguaggio, freddolosità, ipotensione, nelle donne - disturbi mestruali. Nelle forme gravi, il mixedema si sviluppa negli adulti e nel cretinismo (demenza) nei bambini. Complicazioni della malattia sono coma ipotiroideo, danni al cuore e ai vasi sanguigni: bradicardia, aterosclerosi dei vasi coronarici, malattia coronarica. I pazienti con ipotiroidismo sono trattati con ormone tiroideo sintetizzato artificialmente.

ipotiroidismo

L'ipotiroidismo è la forma più comune di disturbi funzionali della ghiandola tiroidea, che si sviluppa a causa di una lunga carenza persistente di ormoni tiroidei o di una diminuzione dei loro effetti biologici a livello cellulare. L'ipotiroidismo potrebbe non essere rilevato per molto tempo. Ciò è dovuto al graduale, impercettibile esordio del processo, al soddisfacente benessere dei pazienti nei gradi lievi e moderati della malattia, ai sintomi cancellati, considerati superlavoro, depressione, gravidanza. La prevalenza di ipotiroidismo è di circa l'1%, tra le donne in età riproduttiva - 2%, nella vecchiaia aumenta al 10%.

La mancanza di ormoni tiroidei provoca cambiamenti sistemici nel corpo. Gli ormoni tiroidei regolano il metabolismo energetico nelle cellule degli organi e la loro carenza si manifesta in una diminuzione del consumo di ossigeno da parte dei tessuti, una diminuzione del consumo di energia e il trattamento dei substrati energetici. L'ipotiroidismo distrugge la sintesi di vari enzimi cellulari dipendenti dall'energia necessari per la normale attività cellulare. Nel caso di ipotiroidismo avanzato si verifica un edema mucoso (mucoso) - mixedema, più pronunciato nel tessuto connettivo. Myxedema si sviluppa a causa dell'accumulo eccessivo di glicosaminoglicani nei tessuti, che, avendo aumentato l'idrofilia, trattengono l'acqua.

Classificazione e cause dell'ipotiroidismo

L'ipotiroidismo può essere acquisito e congenito (diagnosticato immediatamente dopo la nascita e può avere qualsiasi genesi). Il più comune è l'ipotiroidismo acquisito (oltre il 99% dei casi). Le principali cause di ipotiroidismo acquisito sono:

  • tiroidite autoimmune cronica (danno diretto al parenchima della ghiandola tiroide dal proprio sistema immunitario). Conduce all'ipotiroidismo anni e decenni dopo il suo verificarsi.
  • ipotiroidismo iatrogeno (con rimozione parziale o completa della ghiandola tiroidea o dopo trattamento con iodio radioattivo).

Le cause sopra citate causano spesso ipotiroidismo irreversibile persistente.

  • trattamento del gozzo tossico diffuso (tireostatica);
  • carenza di iodio acuta nel cibo, acqua. La carenza di iodio lieve e moderata negli adulti non porta all'ipotiroidismo. Nelle donne in gravidanza e nei neonati, una leggera e moderata carenza di iodio causa disturbi transitori nella sintesi degli ormoni tiroidei. Nel caso di ipotiroidismo transitorio, la disfunzione della ghiandola tiroidea può scomparire durante il decorso naturale della malattia o dopo la scomparsa del fattore che la causa.

L'ipotiroidismo congenito si sviluppa a seguito di disturbi strutturali congeniti della ghiandola tiroidea o del sistema ipotalamico-ipofisario, un difetto nella sintesi degli ormoni tiroidei e vari effetti esogeni durante il periodo prenatale (uso di farmaci, presenza di anticorpi materni alla tiroide nella patologia autoimmune). Gli ormoni tiroidei materni, penetrando attraverso la placenta, compensano il controllo dello sviluppo intrauterino del feto, che ha una patologia della ghiandola tiroidea. Dopo la nascita, il livello di ormoni materni nel sangue di un neonato diminuisce. La carenza di ormone tiroideo provoca un sottosviluppo irreversibile del sistema nervoso centrale del bambino (in particolare, la corteccia cerebrale), che si manifesta con ritardo mentale a vari livelli, fino a cretinismo, compromissione dello sviluppo scheletrico e altri organi.

A seconda del livello dei disturbi che si verificano, l'ipotiroidismo si distingue:

  • primario - deriva dalla patologia della ghiandola tiroidea stessa ed è caratterizzato da un aumento del livello di TSH (ormone stimolante la tiroide);
  • secondaria - associata a danno alla ghiandola pituitaria, T4 e TSH hanno bassi livelli;
  • terziario - si sviluppa in violazione della funzione dell'ipotalamo.

L'ipotiroidismo primario si sviluppa a seguito di processi infiammatori, aplasia o ipoplasia della ghiandola tiroidea, difetti ereditari nella biosintesi degli ormoni tiroidei, tiroidectomia subtotale o totale e insufficiente assunzione di iodio. In alcuni casi, la causa dell'ipotiroidismo primario rimane poco chiara - in questo caso, l'ipotiroidismo è considerato idiopatico.

Raramente osservato ipotiroidismo secondario e terziario può essere causato da varie lesioni del sistema ipotalamico-ipofisario, riducendo il controllo sull'attività della ghiandola tiroidea (tumore, chirurgia, radiazioni, traumi, emorragia). L'ipotiroidismo periferico (tessuto, trasporto), causato dalla resistenza del tessuto agli ormoni tiroidei o dalla distruzione del loro trasporto, viene rilasciato da solo.

Sintomi di ipotiroidismo

Le caratteristiche cliniche della manifestazione dell'ipotiroidismo sono:

  • l'assenza di segni specifici caratteristici solo dell'ipotiroidismo;
  • sintomi simili alle manifestazioni di altre malattie croniche somatiche e mentali;
  • mancanza di dipendenza tra il livello di deficit dell'ormone tiroideo e la gravità dei sintomi clinici: le manifestazioni possono essere assenti nella fase clinica o essere fortemente pronunciate già nella fase dell'ipotiroidismo subclinico.

Le manifestazioni cliniche dell'ipotiroidismo dipendono dalla sua causa, dall'età del paziente e dal tasso di aumento della carenza di ormone tiroideo. La sintomatologia dell'ipotiroidismo è generalmente caratterizzata da polisistema, sebbene in ogni singolo paziente predominino disturbi e ansietà da qualsiasi singolo organo, il che spesso rende difficile una corretta diagnosi. L'ipotiroidismo moderato potrebbe non manifestare alcun segno.

Con ipotiroidismo persistente e prolungato, il paziente ha un aspetto caratteristico - un viso gonfio e gonfio, con una sfumatura giallastra, gonfiore delle palpebre, arti associati alla ritenzione di liquidi nel tessuto connettivo. Preoccupato per la sensazione di bruciore, formicolio, dolori muscolari, rigidità e debolezza nelle mani. Si notano secchezza della pelle, fragilità e opacità dei capelli, assottigliamento e aumento della perdita. I pazienti con ipotiroidismo sono in uno stato di apatia, letargia. Per le forme gravi della malattia è caratterizzato da un rallentamento del discorso (come se "la lingua si intreccia"). Ci sono cambiamenti nella voce (a bassa, roca) e perdita dell'udito a causa dell'edema laringeo, della lingua e dell'orecchio medio.

I pazienti hanno un aumento di peso, ipotermia, raffreddore costante, che indica una diminuzione del livello dei processi metabolici. Le violazioni del sistema nervoso si manifestano con un deterioramento della memoria e dell'attenzione, una diminuzione dell'intelligenza, dell'attività cognitiva e dell'interesse per la vita. Ci sono lamentele di debolezza, affaticamento, disturbi del sonno (sonnolenza durante il giorno, difficoltà ad addormentarsi la sera, insonnia). La condizione generale si manifesta con umore depresso, depressione e depressione. I disturbi neuropsichiatrici nei bambini di età superiore ai 3 anni e negli adulti sono reversibili e passano completamente con la nomina della terapia sostitutiva. Nell'ipotiroidismo congenito, la mancanza di terapia sostitutiva porta a conseguenze irreversibili per il sistema nervoso e l'organismo nel suo insieme.

Si notano cambiamenti nel sistema cardiovascolare: bradicardia, lieve ipertensione arteriosa diastolica e formazione di versamento nella cavità pericardica (pericardite). Ci sono frequenti, poi costanti mal di testa, aumento dei livelli di colesterolo nel sangue, si sviluppa anemia. Da parte del sistema digestivo, può verificarsi una diminuzione della produzione di enzimi, deterioramento dell'appetito, costipazione, nausea, flatulenza, discinesia delle vie biliari, epatomegalia.

Le donne sullo sfondo dell'ipotiroidismo sviluppano disturbi del sistema riproduttivo, che è associato a un fallimento del ciclo mestruale (amenorrea, sanguinamento uterino disfunzionale) e allo sviluppo di mastite. Una marcata carenza di ormoni tiroidei minaccia di infertilità, ipotiroidismo meno pronunciato in alcune donne non impedisce la gravidanza, ma la minaccia con un alto rischio di aborto spontaneo o di avere un bambino con disturbi neurologici. Sia gli uomini che le donne hanno una diminuzione del desiderio sessuale.

Le manifestazioni cliniche dell'ipotiroidismo congenito spesso non possono aiutare nella sua diagnosi precoce. I primi sintomi includono un addome gonfio, un'ernia ombelicale, ipotensione muscolare, una lingua grande, un aumento della molla posteriore e della ghiandola tiroidea, una voce bassa. Se il trattamento non viene avviato in modo tempestivo, allora a 3-4 mesi di età, difficoltà a deglutire, perdita di appetito, piccolo aumento di peso, flatulenza, stitichezza, pallore e pelle secca, ipotermia, debolezza muscolare si sviluppano. All'età di 5-6 mesi, si osserva un ritardo nello sviluppo psicomotorio e fisico del bambino, si osserva una sproporzione di crescita: chiusura tardiva delle fontanelle, ampio ponte nasale, aumento della distanza tra gli organi appaiati - ipertelorismo (tra i bordi interni degli zoccoli, i capezzoli pettorali).

Complicazioni di ipotiroidismo

Una complicazione dell'ipotiroidismo congenito è la distruzione dell'attività del sistema nervoso centrale e lo sviluppo dell'oligofrenia (ritardo mentale) in un bambino, e talvolta il suo estremo grado di cretinismo. Il bambino è stentato nella crescita, nello sviluppo sessuale, soggetto a frequenti malattie infettive con un lungo decorso cronico. La sedia indipendente in lui è difficile o impossibile. L'ipotiroidismo durante la gravidanza si manifesta in varie anormalità nello sviluppo del feto (difetti cardiaci, anomalie nello sviluppo degli organi interni) e nella nascita di un bambino con insufficienza tiroidea funzionale.

La complicazione più grave ma raramente presente dell'ipotiroidismo è il coma ipotiroideo (mixedema). Di solito si verifica nei pazienti anziani con ipotiroidismo non trattato a lungo termine, gravi malattie concomitanti, con basso status sociale o in assenza di assistenza. Lo sviluppo del coma ipotiroideo contribuisce a malattie infettive, lesioni, ipotermia, assunzione di farmaci che inibiscono l'attività del sistema nervoso centrale. Manifestazioni del coma ipotiroideo sono: inibizione progressiva del sistema nervoso centrale, confusione, bassa temperatura corporea, dispnea, diminuzione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, ritenzione urinaria acuta, gonfiore del viso, delle mani e del corpo, ostruzione intestinale.

L'accumulo di liquido nel pericardio e nella cavità pleurica violano bruscamente l'attività cardiaca e la respirazione. Un aumento significativo del livello di colesterolo nel sangue provoca il primo sviluppo di IHD, infarto miocardico, arteriosclerosi cerebrale, ictus ischemico.

Uomini e donne con ipotiroidismo possono soffrire di infertilità, hanno alterato la funzione sessuale. L'ipotiroidismo causa una grave compromissione dell'immunità, che si manifesta con frequenti infezioni, progressione dei processi autoimmuni nel corpo e lo sviluppo di malattie oncologiche.

Diagnosi di ipotiroidismo

Per fare una diagnosi di ipotiroidismo, l'endocrinologo stabilisce il fatto che la funzione della ghiandola tiroidea diminuisce in base all'esame del paziente, alle sue lamentele e ai risultati degli esami di laboratorio:

  • determinare il livello di tiroxina - T4 e triiodotironina - T3 (ormoni tiroidei) e il livello di ormone stimolante la tiroide - TSH (ormone pituitario) nel sangue. Nell'ipotiroidismo, c'è un contenuto ridotto di ormoni tiroidei nel sangue, il contenuto di TSH può essere aumentato o diminuito;
  • determinazione del livello di autoanticorpi anti-tiroide (AT-TG, AT-TPO).
  • analisi biochimica del sangue (l'ipotiroidismo aumenta il livello di colesterolo e di altri lipidi);
  • Ultrasuoni della tiroide (per determinarne dimensioni e struttura);
  • scintigrafia tiroidea o biopsia con ago sottile.

La diagnosi di ipotiroidismo congenito si basa sullo screening neonatale (determinazione del livello di TSH nel 4-5 giorno di vita del neonato).

Trattamento ipotiroidismo

Grazie ai risultati dell'industria farmaceutica, che consente di sintetizzare artificialmente l'ormone tiroideo, l'endocrinologia moderna ha un modo efficace per trattare l'ipotiroidismo. La terapia viene effettuata sostituendo gli ormoni tiroidei mancanti nel corpo con il loro analogo sintetico - levotiroxina (L-tiroxina).

L'ipotiroidismo manifesto (clinico) richiede la nomina della terapia sostitutiva, indipendentemente dall'età del paziente e dalle comorbidità. L'opzione assegnata individualmente inizia il trattamento, la dose iniziale del farmaco e il tasso del suo aumento. Per l'ipotiroidismo latente (subclinico), l'indicazione assoluta per la terapia sostitutiva è diagnosticare in una donna incinta o pianificare una gravidanza nel prossimo futuro.

Nella maggior parte dei casi, la normalizzazione della condizione generale del paziente con ipotiroidismo inizia nella prima settimana dall'inizio del trattamento. La completa scomparsa dei sintomi clinici di solito avviene entro pochi mesi. Nelle persone anziane e nei pazienti debilitati, la reazione al farmaco si sviluppa più lentamente. Per i pazienti con malattie cardiovascolari, è necessario selezionare attentamente la dose del farmaco (l'assunzione eccessiva di L-tiroxina aumenta il rischio di angina pectoris, fibrillazione atriale).

Nel caso dell'ipotiroidismo conseguente alla rimozione della ghiandola tiroidea o della radioterapia, gli ormoni sintetici vengono assunti per tutta la vita. Anche il trattamento per tutta la vita dell'ipotiroidismo è necessario sullo sfondo della tiroidite autoimmune (malattia di Hashimoto). Nel corso del trattamento, il paziente deve visitare regolarmente il medico per regolare la dose del farmaco, monitorare il livello di TSH nel sangue.

Se l'ipotiroidismo si verifica sullo sfondo di altre malattie, la normalizzazione della funzione tiroidea si verifica più spesso nel processo di cura della patologia sottostante. I sintomi di ipotiroidismo causati dall'assunzione di alcuni farmaci vengono eliminati dopo la sospensione di questi farmaci. Se la causa dell'ipotiroidismo è la mancanza di assunzione di iodio con il cibo, al paziente vengono prescritti farmaci contenenti iodio, mangiando sale iodato, frutti di mare. Il coma ipotiroideo viene trattato in unità di terapia intensiva e rianimazione con la somministrazione di somministrazioni endovenose di grandi dosi di ormoni tiroide e glucocorticosteroidi, correzione dell'ipoglicemia, disturbi emodinamici ed elettrolitici.

Prognosi e prevenzione dell'ipotiroidismo

La prognosi dell'ipotiroidismo congenito dipende dalla tempestività della terapia sostitutiva iniziata. Con la diagnosi precoce e il trattamento sostitutivo tempestivo iniziato dell'ipotiroidismo nei neonati (1-2 settimane di vita), lo sviluppo del sistema nervoso centrale non è praticamente influenzato e corrisponde alla norma. Quando un ipotiroidismo congenito tardivo compensato sviluppa una patologia del SNC nel bambino (oligofrenia), la formazione dello scheletro e di altri organi interni è disturbata.

La qualità della vita dei pazienti con ipotiroidismo che assumono un trattamento compensativo di solito non è ridotta (non ci sono restrizioni, ad eccezione della necessità di assumere L-tiroxina quotidianamente). La mortalità nello sviluppo del coma ipotiroide (mixedema) è dell'80% circa.

La prevenzione dello sviluppo dell'ipotiroidismo è una nutrizione con un apporto sufficiente di iodio ed è finalizzata alla diagnosi precoce e alla terapia sostitutiva tempestiva.

I sintomi dell'ipotiroidismo femminile

L'ipotiroidismo è una malattia endocrina, che è caratterizzata da una diminuzione della secrezione dell'ormone tiroideo da parte dei tessuti tiroidei. Una carenza di tiroxina e triiodotironina nel corpo di una donna porta a una violazione del metabolismo, colpisce il lavoro degli organi riproduttivi, il sistema nervoso digestivo e cardiovascolare.

Come si manifesta l'ipotiroidismo

La malattia può svilupparsi a qualsiasi età, ma il più delle volte la malattia viene diagnosticata in pazienti di età superiore ai 45 anni. Questo di solito coincide con l'inizio della menopausa.

Nelle fasi iniziali, i segni di ipotiroidismo nelle donne si manifestano con debolezza generale, affaticamento, sonnolenza e apatia. A causa del disturbo dei processi metabolici, la temperatura corporea diminuisce, gli arti sono costantemente congelati. I segni non sono specifici, quindi vengono spesso scambiati per superlavoro o altre malattie.

Con una carenza a lungo termine degli ormoni tiroidei, i sintomi dell'ipotiroidismo nelle donne sono più pronunciati:

  • giallo della pelle;
  • gonfiore del viso;
  • essiccazione delle mucose;
  • fragilità, perdita di capelli;
  • violazione del ciclo mestruale;
  • ipercheratosi dei gomiti, talloni;
  • raucedine;
  • eccesso di peso;
  • bassa pressione sanguigna;
  • diminuzione della frequenza cardiaca;
  • fitte falangi delle dita;
  • acne sul corpo e sul viso, che non è curabile;
  • indebolimento dell'immunità, frequenti raffreddori;
  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • alterazione della memoria, letargia.

Lo squilibrio ormonale porta all'interruzione del ciclo mestruale. Possono verificarsi periodi di ritardo, la perdita di sangue diventa più abbondante o, al contrario, troppo scarsa, si verifica un sanguinamento intermestruale. Ci sono segni caratteristici della sindrome premestruale: dolore addominale, emicrania, irritabilità, vampate di calore. Particolarmente intensi tali sintomi si verificano durante l'inizio della menopausa.

Ipotiroidismo della tiroide nelle donne in età riproduttiva può causare infertilità, menopausa precoce. Quando il bilancio degli ormoni è disturbato, il follicolo non matura, il processo di ovulazione è disturbato. In caso di fecondazione dell'uovo, l'ovulo non può consolidarsi sulle pareti dell'utero.

I sintomi di ipotiroidismo della ghiandola tiroidea possono manifestare secchezza delle membrane mucose della cavità orale, nasale, faringe. Per questo motivo, la lingua si gonfia e aumenta di dimensioni, diventa difficile parlare, respirare e una voce si siede. Virus e batteri entrano facilmente nel tratto respiratorio superiore, causando malattie infettive catarrali.

Perché compare l'ipotiroidismo?

La malattia è primaria acquisita, secondaria e congenita. A questo proposito, i sintomi della patologia possono differire. Le principali cause di ipotiroidismo nelle donne:

  • malattia infiammatoria e autoimmune della tiroide (tiroidite);
  • anomalie congenite;
  • effetti della terapia con iodio radioattivo;
  • eseguite operazioni sulla ghiandola tiroidea;
  • uso a lungo termine di tireostatica, sopprimendo la sintesi di tiroxina.

L'ipotiroidismo centrale secondario può verificarsi quando l'ipofisi è danneggiata dal cervello a causa di lesioni, infiammazione o formazione di tumori. La forma del tessuto della malattia è caratterizzata dalla resistenza dei tessuti periferici agli ormoni tiroidei.

L'effetto dell'ipotiroidismo sul corpo

L'anemia è spesso diagnosticata in pazienti di sesso femminile. La patologia è causata dall'assorbimento ritardato dei nutrienti nell'intestino. Inoltre, la composizione del sangue cambia. L'aggregazione delle piastrine diminuisce, la concentrazione di lipoproteine ​​a bassa densità aumenta. Questo può portare allo sviluppo di aterosclerosi, scarsa coagulazione del sangue.

L'ipotiroidismo nelle donne influisce sullo stato del sistema nervoso, i pazienti sono preoccupati per la debolezza, l'apatia, la tendenza alla depressione, gli attacchi di panico. I riflessi del movimento sono disturbati, la sensibilità del tessuto diminuisce. Nella fase avanzata, si sviluppano parestesia, polineuropatia delle estremità, demenza di grado variabile. Capacità mentali significativamente deteriorate, memoria.

Nelle donne incinte, l'ipotiroidismo può portare ad aborto spontaneo, complicato travaglio. La violazione del background ormonale della madre influenza lo sviluppo fetale, il bambino può avere anomalie congenite, resterà indietro nello sviluppo mentale e fisico dai suoi coetanei.

La sofferenza e il sistema digestivo, c'è una tendenza alla stitichezza. Il deterioramento della peristalsi intestinale porta a uno scarso assorbimento dei nutrienti, a un indebolimento dell'utilizzo delle tossine. Ciò si riflette nella condizione della pelle, dei capelli, delle unghie, è la causa dell'acne. Il decorso prolungato dell'ipotiroidismo nelle donne con ghiandola tiroidea influisce negativamente sul cuore, tachicardia, insufficienza cardiaca, malattia coronarica.

Prima dell'inizio del coma myxedema, la temperatura corporea scende sotto i 35 ° C, la respirazione diventa rara, si verifica la carenza di ossigeno nel cervello, la coscienza si confonde, le convulsioni appaiono, la sensibilità scompare e la reazione agli altri è persa. Quindi il paziente perde conoscenza. Senza assistenza tempestiva, può essere fatale.

Classificazione dell'ipotiroidismo

A seconda della gravità della malattia della tiroide, si distinguono ipotiroidismo subclinico e manifesto. La forma subclinica o latente si manifesta con un aumento del livello di ormone stimolante la tiroide con livelli normali di tiroxina e triiodotironina. I sintomi in questa fase possono essere lievi.

In caso di ipotiroidismo manifest, il livello di tireotropina (TSH) è alto e la tiroxina libera (T4) è ridotta. I segni della malattia sono chiaramente espressi. A sua volta, questa forma della malattia è suddivisa in compensata, scompensata e complicata.

Se è possibile normalizzare l'equilibrio ormonale durante il trattamento, allora stiamo parlando di ipotiroidismo compensato. Nel caso di progressione della patologia, lo sviluppo di effetti collaterali diagnosticare lo stadio scompensato. Una forma complicata è caratterizzata dalla presenza di gravi lesioni del cuore, vasi sanguigni, sistema nervoso.

Metodi per diagnosticare l'ipotiroidismo

Per identificare e assegnare il corretto trattamento dell'ipotiroidismo nelle donne, viene eseguito un esame del sangue biochimico a livello degli ormoni tiroidei.

Risultati di laboratorio:

"Ipotiroidismo: caratteristiche dei sintomi nelle donne, metodi di trattamento"

2 commenti

L'ipotiroidismo è una condizione patologica che riflette l'insufficienza funzionale della ghiandola tiroidea, manifestata da una diminuzione della sintesi ormonale. Poiché i processi di rinnovamento e ristrutturazione costanti nel corpo umano (metabolismo energetico) dipendono dalla produzione di ormoni, una carenza di ormoni porta all'inibizione di tutti i principali processi metabolici.

La patologia viene diagnosticata in quasi il 3% della popolazione e in forma latente si verifica in più del 9% dei pazienti. Il contingente principale consiste nel dare alla luce donne mature e anziane. Il lento sviluppo dell'ipotiroidismo causa alcune difficoltà nella diagnosi, poiché i sintomi primari possono essere mascherati per molte malattie.

Cos'è l'ipotiroidismo?

Cos'è questa malattia?

Ipotiroidismo della ghiandola tiroidea ha una serie di caratteristiche, e di per sé non è considerato come una malattia separata. C'è sicuramente una causa alla base di questo, che ha causato disfunzione della tiroide. I processi a lungo termine di riduzione della sua attività saranno necessariamente riflessi dalla diversa gravità dei disturbi nel corpo, con la stratificazione di altre patologie a cui la condizione rappresenterà uno sfondo favorevole.

La base dell'ipotiroidismo non sono i disordini organici nel tessuto tiroideo e il loro cambiamento strutturale, ma il disordine nei processi di sintesi ormonale (tiroxina, calcitonina, triiodotironina), provocando altri disturbi (funzionali, organo-anatomici) in vari organi e tessuti. Allo stesso tempo, non solo il lavoro è disturbato, ma anche la struttura anatomica.

E poiché il nostro sistema (endocrino), che regola tutte le funzioni degli organi interni attraverso gli ormoni, funziona secondo il principio di un circolo vizioso, la perdita anche di una catena di collegamento insignificante da essa inibisce tutto il lavoro. Questo è quello che succede con l'ipotiroidismo.

  • La mancanza di ormoni ipofisari che regolano la funzione tiroidea provoca un'aumentata stimolazione della sintesi di ormoni stimolanti la tiroide, che si manifesta attraverso la diffusa proliferazione di tessuti ghiandolari - noduli o tumori maligni;
  • Sullo sfondo di disturbi nella sintesi degli ormoni ipotalamici-ipofisari - una diminuzione della produzione di ormoni tiroidei e un aumento degli ormoni stimolanti la tiroide, aumenta la sintesi della prolattina, che si manifesta attraverso varie patologie nelle ghiandole mammarie, manifestazioni persistenti di galattorrea (il rilascio di colostro e latte dal seno, se una donna allatta o meno) o cambiamenti in sintesi ormonale delle ovaie.
  • La riduzione della produzione di ormoni da parte delle ghiandole surrenali e delle ghiandole sessuali si riflette nella compromissione della sintesi proteica (conversione delle proteine) nel fegato, causando un deterioramento funzionale delle ghiandole surrenali e delle ovaie.
  • L'eccessiva attività degli ormoni paratiroidei e i disturbi del metabolismo del calcio, che provocano la sua lisciviazione libera dalla struttura tissutale delle ossa, può essere il risultato di disfunzioni intorno alle ghiandole tiroidee (paratiroidi), che non forniscono al corpo una sintesi sufficiente dell'ormone calcitonina.

L'ipotiroidismo nelle donne può essere una malattia indipendente se la causa sottostante del suo sviluppo non è stata stabilita, o quando ad un livello completamente normale di sintesi ormonale, si nota un quadro clinico caratteristico della malattia. In questi casi, viene diagnosticata come forma idiopatica (indipendente). Ma c'è una spiegazione per questo. Uno stato simile si sviluppa sullo sfondo della struttura anormale (proteine ​​tridimensionali) degli ormoni, o della loro rapida disintegrazione nel plasma.

Può essere provocato da processi autoimmuni, manifestati in gravi patologie infettive, lesioni complesse, ustioni o sullo sfondo della necrosi pancreatica.

Ciò significa che ci sono abbastanza ormoni nel sangue circolante, ma sono inattivati ​​dalla loro stessa immunità.

I primi segni di ipotiroidismo

Sonnolenza, brividi, diminuzione della temperatura corporea...

Sviluppando gradualmente, l'ipotiroidismo per molti anni potrebbe non manifestarsi affatto. Pertanto, è difficile diagnosticare immediatamente la patologia. I sintomi possono comparire all'improvviso e scomparire altrettanto rapidamente. In questo momento, le donne possono essere disturbate da problemi completamente diversi - si rivolgono al medico con denunce di violazioni del sistema cardiovascolare, possono sperimentare vertigini, chilliness costante e stati depressivi.

I medici possono sospettare il processo di sviluppo iniziale di alcuni dei sintomi caratteristici dell'ipotiroidismo manifestati nelle donne:

  • In questo periodo, il paziente è ossessionato dalla sensazione di freddo. Lei sente i brividi con qualsiasi tempo e qualsiasi microclima nell'appartamento.
  • Le donne sono assonnate durante il giorno, nonostante dormano bene la notte. Sono lenti e lenti. Non percepiscono immediatamente ciò che gli viene detto.
  • Il ritmo rallentato dei processi metabolici viene visualizzato sulla pelle da secchezza e desquamazione focale.
  • L'indice di temperatura può scendere a livelli critici. Tuttavia, tale stato, oltre al suo aumento, può indicare il periodo iniziale di sviluppo di qualsiasi processo patologico o di forte esaurimento psico-emotivo.
  • Ci può essere stitichezza persistente, una diminuzione della frequenza del polso (bradicardia) e disturbi nervosi.

Ai primi sintomi di ipotiroidismo in una donna, la diagnosi e il trattamento non devono essere ritardati nel bruciatore posteriore. Solo una terapia precoce può prevenire lo sviluppo di complicanze, farmaci per tutta la vita e processi irreversibili.

Sintomi espliciti di ipotiroidismo nelle donne

Se i primi segni non sono specifici e possono essere osservati in molte malattie, la manifestazione di specifici sintomi caratteristici dell'ipofunzione della ghiandola tiroidea parla della progressione del processo patologico, manifestandosi inoltre:

  • Discorso lento e sottile;
  • Dimenticanza e deterioramento della memoria; 0
  • Macroglossia (aumento della lingua) e alopecia (perdita di capelli);
  • Pelle secca e grigio-gialla;
  • Ipotensione e mancanza di respiro;
  • Completa apatia per il cibo e forte perdita di peso;
  • Disturbi psico-emotivi;
  • Timbro ruvido di voce;
  • Segni di anemia e tromboflebite.

La manifestazione dei sintomi primari e successivi indica solo il possibile sviluppo della patologia. Per chiarire le ragioni di tali cambiamenti, sono necessari un esame endocrinologo e una diagnosi approfondita. Soprattutto quando si pianifica una gravidanza, per prevenire conseguenze indesiderabili già nel processo di trasporto di un feto.

Qual è la peculiarità dell'ipotiroidismo femminile?

Oltre ai principali sintomi della malattia, che si manifestano a seguito di disturbi nei processi metabolici, le donne mostrano una serie di sintomi che sono completamente atipici nella malattia negli uomini (o meno pronunciati).

Nelle donne, nella stragrande maggioranza, l'insufficienza cronica dei principali ormoni tiroidei, tiroxina e triiodotironina (T4 e T3), influenza in modo significativo il funzionamento del loro sistema riproduttivo:

  • Come risultato della distruzione (inattivazione del plasma) di questi ormoni, la loro attività è significativamente ridotta, il che porta ad un aumento significativo del livello di ormoni steroidei (estrogeni) sintetizzati dai follicoli ovarici.
  • La produzione di ormoni ipofisari (prolattina) sta aumentando.
  • Aumenta il livello quantitativo degli ormoni maschili (testosterone).
  • Si verifica uno squilibrio degli ormoni prodotti dall'ipotalamo e dalla ghiandola pituitaria (follicolo-stimolante e luteinizzante), che regola gli ormoni sessuali delle donne.

Come risultato di tale "metamorfosi", le donne incontrano problemi nel ciclo mestruale - una violazione della loro ciclicità con secrezioni abbondanti o troppo piccole, o la loro completa assenza. Le emorragie uterine sono possibili. L'attrazione sessuale è marcatamente ridotta.

Diagnostica di laboratorio e strumentale

Come diagnosticare una violazione?

La conferma di ipotiroidismo e l'individuazione delle sue cause è effettuata sulla base di un esame della endocrinologo del paziente, la presenza di specifiche manifestazioni di lamentele del paziente e dei risultati di diagnostica strumentale e di laboratorio.

  1. Nella diagnosi di laboratorio vengono rilevati livelli ematici di tiroide e ormoni pituitari. L'ipotiroidismo può essere confermato da un maggiore indicatore di ormoni tiroidei (tiroide) e gli ormoni ipofisari possono essere qualsiasi indicatore (aumentato e diminuito).
  2. Viene determinata la presenza di autoanticorpi alla tiroide.
  3. I parametri del sangue biochimico sono studiati. La presenza di patologia è confermata indirettamente da livelli più elevati di colesterolo e altre sostanze simili ai grassi (lipidi).

Le tecniche strumentali includono:

  1. Scansione della ghiandola tiroidea, che mostra la velocità con cui lo iodio radioattivo viene assorbito. Una diminuzione del tasso di assorbimento indica ipotiroidismo.
  2. Ultrasuono della ghiandola, che aiuta a rilevare i cambiamenti patologici nella sua struttura - compattazione, allargamento e altri disturbi strutturali.
  3. Secondo le indicazioni, una biopsia dell'ago sottile della ghiandola tiroidea o della scintigrafia può essere eseguita per escludere o confermare l'oncologia in uno stadio precoce di sviluppo.
  4. Elettrocardiogramma, che aiuta a stabilire le violazioni della conduttività e della frequenza cardiaca.
  5. Elettroencefalografia, che aiuta a identificare la caratteristica lentezza della psiche.

La diagnosi di alta qualità contribuisce alla compilazione di un quadro obiettivo della malattia e alla determinazione del programma efficace ottimale per il trattamento dell'ipotiroidismo.

Terapia dell'ipotiroidismo - Terapia ormonale

La terapia medica si basa sull'arresto delle principali cause di ipotiroidismo. Sfortunatamente, questo non è sempre possibile, e l'effetto positivo è raro. I rimedi sintomatici per il trattamento dell'ipotiroidismo sono inclusi nello schema complesso:

  • Preparati di cardioprotettori sotto forma di "Riboxin", "Preductal", "Trimetazidine", "AFT" e "Mildronata".
  • Per mezzo di glicosidi cardiaci - "Digoxin", "Korglikon", "Strofantina".
  • Complessi vitaminici - "Neurobex", "Aevita", "Milgam".
  • Farmaci nootropici e neuroprotettivi per migliorare l'attività cerebrale.
  • Nell'edema grave vengono prescritte piccole dosi di diuretici - "Lasix" o "Furosemide".
  • Gli stati depressivi vengono fermati da droghe come "Persen", "Volokordin" o "Corvalol".

Oltre ai farmaci farmacologici, il trattamento dell'ipotiroidismo è completato da una dieta adeguatamente selezionata, che esclude i prodotti che possono ridurre la secrezione dell'ormone tiroideo. I piatti di legumi, miglio, mais e patate dolci dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Ridurre al minimo l'uso di aglio e cipolle.

Sostituti artificiali per la tiroxina sono i farmaci "Levotiroxina", "Triiodotironina", "Tiroide", "Eutirox" o "Bagotirox". Il corso e il dosaggio sono sempre individuali. La questione dell'appuntamento degli agenti contenenti iodio è risolta individualmente.

Quando i segni di tessuto (periferica) ipotiroidismo, quando i tessuti e gli organi presentano resistenza (immunità) pazienti ormone tiroideo sono assegnati due sostitutiva ormonale (triiodotironina e tiroxina), o loro forme combinate come "Thyreocombum", "Tireotom forte" o "thyrotomy". Altrimenti, il trattamento non darà un effetto positivo.

Nei casi in cui i pazienti sono stati sottoposti, in vista della necessità, alla radioterapia o alla rimozione chirurgica della tiroide, la terapia ormonale sostitutiva viene effettuata per tutta la vita.

Come mezzo per mantenere l'immunità, è prescritto il trattamento dell'ipotiroidismo "Badami" "Endonorm", "Bi-Pollen", "Garcinia", "Kelpa" o "Grepine". Questi sono farmaci che migliorano i processi metabolici. Tutti sono di origine vegetale, l'efficienza è raggiunta da una lunga ricezione del corso appositamente selezionata.

Quali sono le possibili complicazioni?

Nelle donne durante la gravidanza, questa patologia può essere riflessa da difetti di sviluppo anormali degli organi interni del bambino e dalla sua nascita con insufficienza tiroidea funzionale.

Nelle donne con ipotiroidismo, la funzione riproduttiva è compromessa, che minaccia di infertilità. Si verificano disordini immunitari, che si riflettono nella progressione delle malattie sistemiche, nello sviluppo di frequenti infezioni e patologie oncologiche.

Sintomi di ipotiroidismo nelle donne, diagnosi, trattamento

La causa di molti disturbi femminili è un disturbo ormonale. Un ruolo importante nella produzione di ormoni che influenzano il lavoro del sistema nervoso, cardiovascolare e di altri organi, è svolto dalla ghiandola tiroidea. Spesso, l'affaticamento cronico, l'ipoacusia e le condizioni della pelle e dei capelli sono dovute precisamente a un fallimento nel funzionamento di questo organo. Una delle manifestazioni di un tale fallimento è la mancanza di ormoni tiroidei. Nelle donne, questa patologia spesso porta a una complicazione della salute riproduttiva. Gli effetti pericolosi dell'ipotiroidismo possono verificarsi a qualsiasi età.

Cos'è l'ipotiroidismo

Ipotiroidismo è una condizione in cui il corpo manca di ormoni tiroidei (T3 e T4) prodotti dalla ghiandola tiroide e che partecipano al metabolismo. Senza di loro, il normale funzionamento del sistema nervoso e del cervello è impossibile. La capacità delle persone di pensare e percepire le informazioni si deteriora. Nelle donne si verifica il disturbo del parto.

Le donne affrontano questa condizione più spesso degli uomini. La ragione di ciò è la naturale incostanza del background ormonale associato al lavoro del sistema riproduttivo. Più spesso, l'ipotiroidismo si verifica in età menopausale, quando la produzione di ormoni sessuali nelle donne è fortemente ridotta nel corpo.

Cause dell'ipotiroidismo

L'insufficienza tiroidea può essere congenita. L'ipotiroidismo acquisito è molto più comune.

Ipotiroidismo congenito

La causa della carenza congenita degli ormoni tiroidei nel corpo è il sottosviluppo della ghiandola tiroidea nel feto o la presenza di malattie genetiche. L'ipotiroidismo congenito è più comune nelle ragazze che nei ragazzi. Per un neonato, questa condizione è estremamente pericolosa, poiché la patologia compromette il funzionamento del cervello. Il bambino smette di crescere e svilupparsi mentalmente.

Ipotiroidismo acquisito

A seconda delle ragioni, ci sono diverse forme di ipotiroidismo acquisito. La forma primaria è associata ad una produzione insufficiente di ormoni tiroidei a causa della violazione delle proprie funzioni. Le ragioni possono essere:

  • rimozione chirurgica parziale della ghiandola;
  • la presenza di malattie infettive di una donna (ad esempio, l'epatite B o C), che richiedono l'uso a lungo termine di farmaci antivirali;
  • malattie infiammatorie e autoimmuni della ghiandola tiroidea (per esempio, il goiter di Riedel o tiroidite di Hashimoto);
  • carenza di iodio nel corpo (ad esempio, a causa della sua mancanza di acqua naturale o suolo nella regione);
  • trattamento del cancro della tiroide con iodio radioattivo;
  • sovradosaggio di farmaci antitiroidei (tireostatici come propiltiouracile, tiamazolo) nel trattamento dell'ipertiroidismo;
  • terapia ormonale a lungo termine, cambiamenti legati all'età (associati alla menopausa) o fisiologici (ad esempio durante la gravidanza) nel contesto ormonale delle donne;
  • assumere droghe di azione narcotica;
  • degenerazione maligna del tessuto tiroideo.

La forma secondaria si verifica quando la causa è una disfunzione della ghiandola pituitaria, in cui viene prodotto l'ormone tireotropico (TSH), che regola la produzione di T3 e T4.

Forma terziaria C'è un malfunzionamento dell'ipotalamo, che controlla la ghiandola pituitaria. La causa della disfunzione del cervello ipotalamo-ipofisario diventa la ferita alla testa, la formazione del tumore, l'infezione e l'infiammazione del cervello. La causa del fallimento può essere un ictus, una commozione cerebrale e uno stress emotivo.

Forma periferica (tessuto) di ipotiroidismo. La produzione di ormoni tiroidei avviene normalmente, ma la sensibilità dei recettori tissutali agli effetti di queste sostanze diminuisce, in conseguenza della quale non entrano nelle cellule degli organi.

Forma idiopatica - ipotiroidismo di natura sconosciuta.

Nota: è noto che l'ipotiroidismo iatrogeno è una condizione in cui si riscontrano sintomi in persone che hanno avuto uno shock nervoso o in pazienti molto sensibili.

Fattori provocatori

Lo sviluppo dell'ipotiroidismo è favorito dalla malnutrizione (che porta a un disordine metabolico, dallo sviluppo del beriberi), nonché dall'aumento dello sforzo fisico, dall'ecologia sfavorevole.

Video: Perché si verifica l'ipotiroidismo

Sintomi di ipotiroidismo

La gravità dei sintomi dell'ipotiroidismo in donne diverse varia. Esistono 2 tipi di patologia simile.

I sintomi dipendono dal tipo di malattia

L'ipotiroidismo subclinico ha una manifestazione liscia e lieve. Allo stesso tempo, è possibile stabilire la presenza di patologia solo attraverso i risultati delle analisi.

L'ipotiroidismo manifesto, al contrario, appare quasi immediatamente. C'è un forte deterioramento delle condizioni del paziente, la comparsa di segni caratteristici di una diminuzione della funzione tiroidea.

La natura dei sintomi dipende dall'età del paziente, dalla causa e dal tasso di sviluppo dell'ipotiroidismo, dal grado di abbandono dei disturbi. I segni più caratteristici di una diminuzione della produzione di ormoni tiroidei nelle donne sono:

  • irritabilità insolita, apatia;
  • insonnia di notte e sonnolenza di giorno;
  • pelle secca del viso, formazione di pelle ruvida sui gomiti e sulle ginocchia;
  • battito cardiaco debole, raro;
  • nausea, mal di testa, aumento della sudorazione, mancanza di respiro;
  • aumento irragionevole del peso corporeo;
  • disturbo mestruale;
  • intorpidimento delle dita delle mani e dei piedi, aumento della freddezza;
  • bassa temperatura corporea;
  • stitichezza, flatulenza;
  • raffreddori frequenti, il loro corso complicato con manifestazioni di polmonite e bronchite.

Avvertenza: se compare una combinazione di almeno alcuni di questi sintomi, è necessario consultare un endocrinologo e controllare le condizioni della tiroide. Prima si inizia il trattamento, più deboli saranno le conseguenze.

L'effetto dell'ipotiroidismo sul funzionamento di organi e sistemi

A causa della mancanza di ormoni tiroidei nel corpo, il metabolismo e la fornitura di energia dei tessuti sono disturbati. Ciò si riflette nel lavoro degli organi di formazione del sangue, respirazione, digestione e altri.

Come conseguenza delle violazioni del metabolismo del sale marino nell'ipotiroidismo, nei tessuti si verifica la ritenzione di liquidi, il gonfiore appare sul viso, sul collo e sugli arti inferiori che si gonfiano. La pelle comincia a staccarsi, acquista una tinta giallastra. Le unghie diventano fragili, i capelli in testa e le sopracciglia cadono forte.

Colpito dalla mancanza di calcio, zinco e altri elementi necessari per rafforzare l'osso e il tessuto dentale. Il corpo si indebolisce, c'è un dolore alle articolazioni e ai muscoli. Appare stanchezza cronica, letargia.

Quando l'ipotiroidismo grave dovuto al gonfiore della laringe diventa più ruvido e basso, appare la raucedine. Nei pazienti con udito ridotto. Il linguaggio diventa meno leggibile a causa del gonfiore della lingua. Espressioni facciali violate

Interruzione del sistema riproduttivo porta ad un cambiamento nella solita natura delle mestruazioni, la comparsa di forti emorragie tra di loro. Questo porta allo sviluppo dell'anemia. Sullo sfondo di una diminuzione della produzione di ormoni tiroidei tiroide e TSH dell'ormone pituitario, il livello di prolattina nel sangue aumenta. Le manifestazioni di iperprolattinemia possono essere il rilascio di latte dai capezzoli (non associato con l'allattamento al seno dopo il parto), la crescita dei capelli sul viso e sul corpo. Il rischio di ovaia policistica aumenta.

La produzione di estrogeni diminuisce. L'insuccesso ormonale spesso porta alla scomparsa delle mestruazioni, dell'infertilità e dell'invecchiamento precoce. C'è una diminuzione del desiderio sessuale. A causa dell'indebolimento del muscolo cardiaco, la frequenza delle sue contrazioni diminuisce. Nei casi più gravi di ipotiroidismo, si verifica un'insufficienza cardiaca. C'è un calo della pressione sanguigna.

La nutrizione e la fornitura di ossigeno dei tessuti di vari organi, incluso il cervello, sono compromesse. Di conseguenza, una persona ha una diminuzione delle capacità mentali, appare una letargia.

Conseguenze e gravità dell'ipotiroidismo

Se non viene effettuato un trattamento tempestivo, una conseguenza dell'insufficienza tiroidea può essere un infarto, ictus, alterazione della circolazione cerebrale (aterosclerosi), una forte diminuzione dell'immunità. La gravità dell'ipotiroidismo è diversa:

  1. Il grado lieve è caratterizzato da piccoli cambiamenti nel carattere e nel comportamento di una persona, una diminuzione dell'intelligenza. Vi sono manifestazioni come un indebolimento del cuore, una rapida stanchezza, un deterioramento della pelle, dei capelli, delle unghie e dei denti.
  2. Grado medio. Disturbato dall'insonnia, c'è una tendenza alla depressione, al nervosismo. Ci sono costipazione, le mestruazioni diventano abbondanti, appare il sanguinamento uterino intermestruale. Ci sono segni di anemia (pallore, vertigini, mal di testa, debolezza).
  3. Grave (mixedema). Si sviluppano i sintomi di interruzione di tutti gli organi e sistemi. Un coma mortale è possibile, in cui gli ormoni non sono affatto prodotti.

L'insorgenza di coma ipotiroideo può essere scatenata da un intossicazione alimentare fredda, una reazione ad alcuni farmaci che sopprimono l'attività del sistema nervoso (ad esempio, tranquillanti, anestetici usati durante l'intervento chirurgico).

Le differenze tra i sintomi di ipotiroidismo e altre malattie

Una caratteristica dell'ipotiroidismo è che non è sempre possibile distinguerlo dalle malattie di vari organi o disturbi neuropsichiatrici dalle sue manifestazioni esterne. Ad esempio, sintomi come mancanza di respiro, gonfiore dei tessuti, elevati livelli di colesterolo nel sangue, cambiamenti caratteristici nei parametri ECG, appaiono sia nelle anormalità della tiroide che nella cardiopatia ischemica. Tuttavia, le manifestazioni di queste patologie non sono completamente identiche. A differenza di IHD, con ipotiroidismo non c'è traccia di sinistra quando si preme sulla zona edema, il polso è debole e raro (in IHD è più frequente).

I sintomi dell'insufficienza tiroidea sono anche caratteristici della glomerulonefrite (disfunzione renale). Gonfiore, gonfiore del viso, pallore, una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue sono manifestazioni comuni. Tuttavia, è possibile rilevare le differenze nell'analisi del sangue (per la malattia renale, la creatinina e i livelli di urea sono aumentati). Inoltre, con la malattia renale, non ci sono segni caratteristici come un cambiamento nel timbro della voce, un pensiero ritardato.

L'anemia è un sintomo comune per malattie dell'apparato digerente, beri-beri e altre condizioni. Ma con l'ipotiroidismo, oltre all'anemia, ci sono molte manifestazioni associate. Allo stesso tempo, è possibile riempire la carenza di ferro nel corpo solo dopo l'eliminazione della carenza di ormone tiroideo.

Sintomi di danno al sistema nervoso si verificano nel diabete mellito, avvelenamento da veleni (ad esempio arsenico, sali di mercurio o piombo). Pertanto, la natura dei disturbi accompagnatori è necessariamente presa in considerazione nella diagnosi.

diagnostica

Uno dei principali metodi diagnostici è un esame del sangue per il mantenimento dell'ormone stimolante la tiroide della ghiandola pituitaria e degli ormoni tiroidei tiroide. Se i livelli di T3 e T4 sono abbassati e il TSH è aumentato, allora la patologia è primaria e se il TSH è abbassato, allora quello secondario.

Viene condotto un esame del sangue per la presenza di anticorpi ai componenti da cui si formano gli ormoni tiroidei. Il contenuto di anticorpi è aumentato nelle malattie autoimmuni.

Scintigrafia consente di studiare il grado di attività della tiroide, la sua capacità di assorbire lo iodio, necessaria per la sintesi di sostanze ormonali. Al paziente viene somministrata una bevanda contenente uno iodio radioattivo, che con il flusso sanguigno nella ghiandola tiroidea. I segnali in uscita vengono catturati utilizzando una telecamera speciale.

Per l'individuazione di patologie che portano all'ipotiroidismo, vengono eseguite ecografia, TC o radiografia della tiroide.

Video: manifestazioni di ipotiroidismo. Come viene eseguito il trattamento

trattamento

Per eliminare le patologie, viene prescritto un trattamento complesso, basato sui risultati dei test.

Trattamento farmacologico

Per aumentare il contenuto di iodio nel corpo, vengono utilizzati preparati contenenti iodio (Iodomarin, Antistrum). Assegnato alle vitamine A ed E, contribuendo al suo assorbimento (farmaco complesso Aevit).

La terapia viene effettuata con farmaci contenenti ormoni che compensano il deficit di T3 e T4 (L-tiroxina, Bagotirox, Eutirox). A seconda della causa e del tipo di patologia, tali mezzi sono presi dai corsi o per la vita. Le dosi sono aggiustate da esami del sangue periodici.

Viene trattato con i neuroprotettori - farmaci che migliorano la funzione cerebrale. Tali mezzi come Cerebrolysin, Piracetam, Neuro-norme e altri sono usati. In parallelo, farmaci cardiaci prescritti, mezzi per normalizzare la pressione sanguigna.

Il ginecologo conduce la terapia per eliminare i disturbi mestruali e ripristinare la funzione riproduttiva del corpo.

fisioterapia

Un metodo progressivo di trattamento per l'insufficienza tiroidea è la riflessoterapia al computer: l'effetto del calore su determinati punti del corpo responsabili dell'attività della ghiandola tiroidea. La posizione dei punti è determinata dal computer. Questo trattamento aiuta ad aumentare la produzione di ormoni ed elimina molte manifestazioni di ipotiroidismo.

Medicina tradizionale

Ci sono ricette di rimedi popolari che aiutano a rafforzare il sistema immunitario, reintegrare il corpo con vitamine, iodio e altri minerali utili necessari per migliorare il funzionamento della tiroide. Ad esempio, è utile utilizzare una miscela di barbabietola, carota e succo di patate ogni giorno per 2 settimane.

Si consiglia di assumere 1-3 cucchiaini 3 volte al giorno. miscela preparata da 1 tazza di noci macinate, 5 cucchiai. l. aneto essiccato, 2 cucchiai. l. aglio grattugiato e 0,5 tazza di miele.

Il trattamento di rimedi popolari è fatto in aggiunta al principale, medico.

Nutrizione medica e preventiva

Si raccomanda di mangiare cibi ad alto contenuto di iodio: cavolo marino, pesce (aringa, salmone, merluzzo, tonno, passera). Lo iodio è ricco di piatti a base di ostriche, gamberi, granchi.

Il sale deve essere usato iodato e in piccole quantità, in modo da non provocare un aumento del gonfiore. È necessario ridurre la quantità di liquido consumato al giorno. La carne povera di grassi viene consumata solo bollita senza spezie piccanti. Le zuppe di porridge e di verdure sono piatti sani, poiché migliorano il processo digestivo. Dovresti evitare i dolci, mangiare grassi animali.

Ipotiroidismo durante la gravidanza

Il più delle volte, le donne che hanno insufficienza tiroidea, soffrono di infertilità. Tuttavia, se la gravidanza di una donna si verifica, le probabilità di conservarla sono molto ridotte. Si verifica un aborto o il feto presenta gravi malformazioni. Forse una gravidanza ricorrente fino a 42 settimane. Di conseguenza, aumenta il rischio di traumi alla nascita negli aumenti di madri e bambini. È importante assicurarsi che non vi siano patologie della ghiandola tiroidea anche durante il periodo di pianificazione del concepimento.

In circa il 2% delle donne, l'ipotiroidismo si sviluppa già dopo l'inizio della gravidanza a causa di un forte aumento del fabbisogno corporeo di ormoni tiroidei. È importante rilevare la patologia in una fase iniziale. È necessario iniziare immediatamente il trattamento con tiroxina, per monitorare il contenuto di sostanze ormonali nel sangue durante l'intero periodo di gravidanza, nonché dopo il parto.

FitAudit

Le funzioni del fegato: il suo ruolo principale nel corpo umano, la loro lista e le caratteristiche