Cardiosclerosi aterosclerotica: perché si presenta questa forma di malattia coronarica e come trattarla?

La cardiosclerosi aterosclerotica è considerata una forma di malattia coronarica (CHD). Si verifica a causa della carenza di ossigeno del muscolo cardiaco, che si verifica a causa del restringimento del lume dei vasi sanguigni.

Questo è un processo irreversibile che si sviluppa nello spessore del tessuto cicatriziale del miocardio. I cardiomiociti normali sono sostituiti dal tessuto connettivo, rendendo il cuore più duro.

Nella cardiosclerosi aterosclerotica, i disturbi causano reazioni complesse del metabolismo lipidico delle molecole.

Cause e fattori di rischio

La malattia si sviluppa quando la circolazione del sangue è disturbata nel cuore a causa del blocco dei vasi sanguigni. I fattori che alterano la loro permeabilità possono essere diversi. La causa principale della cardiosclerosi aterosclerotica è la placca di colesterolo, che si verifica più spesso nelle persone di età superiore a 50 anni, e in coloro che non aderiscono a uno stile di vita sano. Il loro sistema vascolare è debole e molto vulnerabile.

Fattori che contribuiscono allo sviluppo di aterosclerosi:

  • Aumento dei livelli di colesterolo nei vasi sanguigni. Ciò è dovuto al consumo di alimenti contenenti colesterolo.
  • Obesità e peso in eccesso.
  • Cattive abitudini (fumo, alcool), che causano spasmi vascolari, aumentano i livelli di colesterolo. Le piastrine sono incollate insieme e il flusso di sangue attraverso i vasi è compromesso.
  • Attività muscolare insufficiente (ipodynamia).
  • Il diabete mellito provoca uno squilibrio dei carboidrati, contribuendo alla formazione di placche vascolari.

In presenza di IHD e diabete in una persona, il rischio di sviluppare la cardiosclerosi aterosclerotica aumenta dell'80%. La cardiosclerosi aterosclerotica viene diagnosticata in quasi tutti i pazienti dopo i 55 anni di età.

Gruppi di rischio:

  • età avanzata;
  • uomini da 45 anni;
  • predisposizione genetica alla malattia.

classificazione

  • ischemia;
  • rottura delle fibre muscolari;
  • distrofia del miocardio;
  • disordini metabolici nel cuore.

Al loro posto appaiono cicatrici o necrosi di tessuti danneggiati. Questo complica ulteriormente il flusso di ossigeno al cuore, aumentando la cardiosclerosi. Il miocardio inizia a morire in piccole aree.

Il processo interessa gradualmente l'intero organo, dove le fibre del muscolo cardiaco vengono sostituite da tessuto connettivo in diversi siti.

La diagnosi di cardiosclerosi aterosclerotica è una manifestazione di cardiopatia ischemica cronica. Può presentarsi in 2 forme:

  • cardiosclerosi a piccola focale diffusa (area di sclerosi non superiore a 2 mm di diametro);
  • macrofocal diffuso.

A differenza della cardiosclerosi post-infarto, la forma aterosclerotica della malattia ha un lungo processo di sviluppo. L'ipossia delle cellule si verifica gradualmente a causa di insufficiente circolazione del sangue nel miocardio a causa della scarsa permeabilità vascolare. Questo spiega la natura diffusa della patologia.

Pericolo e complicazioni

La progressione della cardiosclerosi può interrompere il ritmo cardiaco. Gli impulsi nervosi di una persona sana dovrebbero essere trasmessi in modo uniforme ai muscoli cardiaci. La cardiosclerosi aterosclerotica viola gli impulsi ciclici corretti. Ciò è dovuto a cicatrici e cambiamenti necrotici nel tessuto miocardico.

Le interferenze nel percorso degli impulsi si trasformano in tessuti compatti, cicatrici e necrosi. Il miocardio viene quindi ridotto in modo irregolare.

Alcune cellule lavorano secondo il loro ritmo, che è dissonante con il ritmo cardiaco principale, mentre altre non si contraggono affatto. Si sviluppa extraristole - un disturbo del ritmo cardiaco, nel quale compaiono impulsi straordinari di singole parti del cuore.

Se viene rilevata una cardiosclerosi aterosclerotica, può insorgere un'insufficienza cardiaca. Dipende dal numero di tessuti che soffrono di fame di ossigeno.

Il cuore con questa malattia non può spingere completamente il sangue. Di conseguenza, sintomi come:

  • mancanza di respiro;
  • vertigini;
  • svenimento;
  • gonfiore degli arti;
  • gonfiore delle vene del collo;
  • dolore alle gambe;
  • sbiancamento della pelle.

Sintomi della malattia

La cardiosclerosi aterosclerotica è accompagnata da una CHD progressiva (abbiamo scritto qui i segni di questa malattia). Pertanto, i sintomi tipici sono molto difficili da identificare. La malattia è caratterizzata da un progressivo lungo corso. Nelle prime fasi della malattia, i sintomi non compaiono.

  • Prima viene la dispnea dallo sforzo fisico. Nel processo di progressione della malattia, si preoccupa anche durante la camminata tranquilla.

  • Sensazioni dolorose di un personaggio lamentoso nella regione del cuore, che può dare alla spalla o al braccio.
  • Attacchi di asma cardiaco.
  • Palpitazioni cardiache (fino a 160 battiti al minuto), aritmia.
  • Gonfiore delle mani e dei piedi, causato da insufficiente circolazione del sangue.
  • Se l'insufficienza cardiaca si sviluppa in conseguenza della cardiosclerosi, può esserci congestione polmonare, epatomegalia. Nella malattia grave possono verificarsi ascite e pleurite.

    diagnostica

    Anche se una persona si sente bene, la cardiosclerosi aterosclerotica può essere rilevata in un ECG. Un elettrocardiogramma rende il medico un diagnostico funzionale. Questo studio offre l'opportunità di identificare i disturbi del ritmo cardiaco, i cambiamenti nella conduttività.

    Il compito del terapeuta è di differenziare le cause della cardiosclerosi. L'ECG è importante da fare ripetutamente, seguendo le dinamiche della patologia.

    Ci sono anche:

    Per analizzare tutti i risultati ottenuti dovrebbe un cardiologo e determinare lo schema della terapia complessa.

    Tattiche di trattamento

    La malattia è piuttosto complicata, pertanto richiede un approccio integrato durante il trattamento. Il suo compito principale è rivolto a:

    • eliminare l'ischemia;
    • mantenere le fibre del miocardio in buona salute;
    • rimuovere i sintomi di insufficienza cardiaca e aritmia.

    Prima di tutto, devi stabilire uno stile di vita sano. Limita lo sforzo fisico e rinuncia alle cattive abitudini. Escludere tali prodotti:

    • fritto e carne;
    • tè forte, caffè;
    • alimenti contenenti colesterolo;
    • aumentare la formazione di gas nell'intestino;
    • piatti piccanti e condimenti.

    Terapia farmacologica

    Il medico può prescrivere farmaci solo se viene confermata la diagnosi della malattia. Il complesso di farmaci per la cardiosclerosi aterosclerotica comprende diversi gruppi.

    Per normalizzare la circolazione del sangue sono assegnati:

    • Nitrati (nitroglicerina, nitrosorbide): riducono il carico sulla parete cardiaca, aumentano il flusso sanguigno.
    • Beta-bloccanti (Inderal, Anaprilin) ​​- riducono la necessità di fibre muscolari in ossigeno, riducono la pressione sanguigna.
    • Calcio antagonisti (Veroshpiron, Nifedipina) - alleviare gli spasmi vascolari, ridurre la pressione.

    Per ridurre le lipoproteine ​​aterogene nel sangue e la sua saturazione con proteine ​​ad alta densità, vengono prescritte statine e fibrati. Non tutti i pazienti tollerano bene tali farmaci, quindi devono essere assunti sotto stretto controllo medico con monitoraggio delle condizioni:

    • rosuvastatina;
    • lovastatina;
    • simvastatina;
    • clofibrato;
    • Gemfibrozil.

    Se necessario, nominato da:

    • ACE inibitori (Captopril, Ramipril);
    • Antiargate (Aspirin Cardio, Cardiomagnyl);
    • Diuretici (Furosemide).

    operazione

    Se i farmaci sono inefficaci, è necessario un intervento chirurgico. In questa patologia vengono eseguiti stenting, shunt e angioplastica a palloncino.

    Quando stenting, una struttura metallica viene introdotta nella cavità della nave, che si espande. Lo smistamento è un'operazione pericolosa eseguita su un cuore aperto. Angioplastica con palloncino - posizionamento nel vaso del catetere con un palloncino. Nel punto di costrizione, si gonfia, quindi, la nave si espande.

    Previsioni e misure preventive

    La terapia con cardiosclerosi aterosclerotica è molto lunga. Ma per garantire che la condizione del paziente sia stabile per lungo tempo, nessuno può. Con una predisposizione alle malattie cardiache, è necessario prendere misure preventive per prevenire lo sviluppo di cardiosclerosi.

    • Potenza corretta Il menu dovrebbe essere solo cibo fresco e sano. I pasti sono meglio cotti al vapore o al forno. Limitare l'uso di sale.
    • Normalizza il peso. Con l'obesità, il corpo si consuma più velocemente. C'è un carico sul cuore. I vasi sono rapidamente ostruiti da placche lipidiche.
    • Elimina la dipendenza. Sigarette e alcol distruggono il sistema vascolare, interrompendo il metabolismo.
    • Rafforzare il corpo con lo sforzo fisico. Se non vuoi praticare sport, puoi camminare regolarmente all'aria aperta, giocare all'aperto.

    Per evitare questa malattia, è necessario iniziare a prendersi cura del proprio cuore e dei vasi sanguigni in anticipo. Per fare ciò, è necessario rivedere la dieta, condurre uno stile di vita sano e almeno 1 volta all'anno per condurre un esame completo del proprio corpo.

    Cos'è la cardiosclerosi aterosclerotica nella cardiopatia ischemica

    Per molti anni la diagnosi di cardiosclerosi aterosclerotica non è stata considerata come unità patologica indipendente. Tali cambiamenti sono legati al fatto che gli specialisti domestici nel campo della cardiologia sono stati costretti a passare all'uso della classificazione internazionale delle malattie. Secondo questa classificazione, la cardiosclerosi aterosclerotica è considerata una complicanza della cardiopatia coronarica. Se parliamo della natura di questa malattia, allora questa condizione è una proliferazione diffusa o diffusa del tessuto connettivo nello strato muscolare del cuore (miocardio).

    La causa della malattia coronarica e della cardiosclerosi aterosclerotica nella maggior parte dei casi diventa un blocco dei vasi che alimentano il miocardio. Dal punto di vista dei sintomi clinici, la cardiosclerosi aterosclerotica si manifesta sotto forma di malattia coronarica (cardiopatia coronarica in progressione). I sintomi della coronaropatia comprendono disturbi del ritmo cardiaco e della conduzione, attacchi di angina e altri tipi di insufficienza cardiaca. Per identificare la cardiosclerosi aterosclerotica e trattare questa condizione patologica, al paziente viene prescritta un'intera gamma di metodi high-tech.

    Se parliamo di cos'è la cardiosclerosi aterosclerotica, allora questa condizione è una proliferazione patologica diffusa del tessuto connettivo, che sostituisce le fibre muscolari miocardiche. Dal punto di vista della natura della malattia, è classificata in miocardite, post-infarto, aterosclerotica e primaria. La base della variante miocardica della cardiosclerosi è le conseguenze della miocardite o reumatismo precedentemente trasferiti.

    La versione aterosclerotica della malattia è caratterizzata dalla presenza di placche ateromatose nei vasi coronarici del cuore. L'aterosclerosi postinfartuale si sviluppa sullo sfondo della sostituzione delle aree danneggiate della membrana muscolare del cuore con le fibre del tessuto connettivo. Se parliamo della forma primaria di cardiosclerosi, allora questa condizione patologica si sviluppa con fibroelastosi e la cosiddetta collagenosi congenita. Per la variante aterosclerotica della malattia è caratterizzata da lesioni predominanti di maschi, anziani e mezza età.

    motivi

    Vari fattori possono servire come stimolo alla formazione di cambiamenti aterosclerotici nello strato muscolare del cuore. Nella maggior parte dei casi, questi fattori sono identici alle cause dei cambiamenti aterosclerotici in qualsiasi parte del corpo. Nella pratica medica, ci sono due gruppi principali di questi fattori: dipendenti dalla persona e indipendenti.

    La prima categoria di fattori predisponenti comprende il seguente elenco:

    • Uso e fumo di alcolici. Entrambe le cattive abitudini hanno un impatto negativo sullo stato e il tono delle arterie coronarie, e causano gravi disturbi del metabolismo lipidico nel corpo, osservata in cardiosclerosis;
    • Ipertensione o sindrome ipertensiva. Un aumento sistematico della pressione sanguigna nella formazione di placche ateromatose e deposizione intensivo di lipoproteine ​​a bassa densità nell'intima delle arterie;
    • Sovrappeso. Le persone che hanno un peso corporeo eccessivo, così come coloro che amano mangiare cibi grassi e fritti, sono ad alto rischio di cambiamenti aterosclerotici nei vasi coronarici del cuore;
    • Diabete e altri disturbi del metabolismo dei carboidrati;
    • mancanza di esercizio;
    • Trattamento tardivo e improprio di malattie infettive e infiammatorie. In particolare, stiamo parlando del citomegalovirus e del virus dell'influenza.

    Il secondo gruppo di fattori predisponenti include i seguenti elementi:

    • Paul. Sulla base di dati provenienti da studi clinici, la popolazione maschile ha un rischio molto maggiore di cardiosclerosi aterosclerotica. All'età di oltre 50 anni, il corpo femminile cessa di essere invulnerabile e comincia ad essere esposto a un rischio simile alla comparsa di questa malattia;
    • Età avanzata Questi cambiamenti involutivi che si verificano nel corpo umano nella vecchiaia, sono la causa della formazione di molte gravi malattie. La malattia aterosclerotica non fa eccezione;
    • Predisposizione ereditaria La comparsa di questa condizione patologica nelle persone di età giovane, spesso a causa della presenza della cosiddetta predisposizione ereditaria allo sviluppo di malattie cardiovascolari. Se nella storia familiare ci sono casi di incidenza di malattia coronarica o ipertensione, allora il rischio di ereditarietà di questa predisposizione è dell'80%.

    Patogenesi della malattia

    I cambiamenti aterosclerotici nei vasi del cuore, di regola, sono accompagnati da disturbi metabolici e ischemici nello strato muscolare del cuore. I focolai locali di necrosi diventano una conseguenza dell'ischemia, seguita dalla sostituzione con fibre di tessuto connettivo. Insieme alle fibre muscolari, i recettori responsabili della sensibilità del miocardio alle molecole di ossigeno muoiono.

    Questa condizione porta alla rapida progressione della malattia coronarica e dell'angina (angina pectoris). La cardiosclerosi aterosclerotica e la cosiddetta angina pectoris sono caratterizzate da progressione prolungata e diffusione diffusa. Nel processo di sviluppo, la persona forma la cosiddetta ipertrofia compensatoria e cardiomiopatia, il cui risultato è l'espansione o dilatazione del ventricolo sinistro.

    Il pericolo di questa condizione è che l'aumento dell'insufficienza cardiaca causa un fallimento funzionale del muscolo cardiaco. Un miocardio danneggiato non è in grado di ridurre completamente, quindi, una persona sviluppa insufficienza circolatoria e ipossia acuta di tutti gli organi e sistemi.

    sintomi

    Il decorso asintomatico è caratteristico della fase iniziale della cardiosclerosi aterosclerotica. Se parliamo di pazienti di mezza età e di età avanzata, sono caratterizzati da vivide manifestazioni cliniche dei cambiamenti aterosclerotici. Se una persona ha precedentemente sofferto di un infarto miocardico, quindi senza ulteriori metodi diagnostici, si può essere certi che sulla superficie del muscolo cardiaco di questo paziente si sono formati numerosi focolai di cicatrici, così come la cardiosclerosi aterosclerotica delle arterie coronarie (sclerosi coronarica).

    Per il quadro clinico di questa malattia, tali manifestazioni sono caratteristiche:

    1. Nelle fasi iniziali della malattia, una persona può lamentare mancanza di respiro durante l'esercizio. Mentre la malattia progredisce, una sensazione di mancanza di respiro appare durante la camminata intensa e lenta. Un'altra caratteristica caratteristica è l'aumento dei sentimenti di debolezza e malessere generale quando si esegue qualsiasi azione;
    2. Mal di testa e sensazione di vertigini. Questo sintomo caratteristico è spesso accompagnato da tinnito e indica la carenza di ossigeno nel tessuto cerebrale;
    3. Dolore nel cuore del carattere lamentoso. Il dolore cardiaco ischemico nella cardiosclerosi aterosclerotica può durare da pochi minuti a diverse ore. Inoltre, la coronarocardiosclerosi è caratterizzata da segni tipici di angina pectoris (dolore nel cuore che si irradia alla scapola sinistra, al braccio e alla clavicola);
    4. Disturbi del ritmo cardiaco, che si manifestano sotto forma di tachicardia, extrasistole o fibrillazione atriale. Nelle persone che soffrono di cardiosclerosi aterosclerotica, la frequenza cardiaca può superare i 120 battiti al minuto;
    5. Sindrome edematosa alle gambe e ai piedi, manifestata alla sera. Questo sintomo indica insufficienza circolatoria.

    Come la progressione dello scompenso cardiaco e dell'angina, i sintomi clinici di congestione polmonare, epatomegalia, ascite e pleurite si uniscono ai sintomi di cui sopra. Le persone con una diagnosi simile sono inclini al blocco ventricolare e intraventricolare atriale. Nelle fasi iniziali, questi disturbi sono parossistici o parossistici. Le lesioni aterosclerotiche dei vasi coronarici del cuore sono caratterizzate da una combinazione con l'aterosclerosi delle arterie cerebrali, dell'aorta e delle arterie periferiche.

    diagnostica

    La formulazione della diagnosi clinica della cardiosclerosi aterosclerotica viene stabilita analizzando i metodi di indagine di laboratorio e strumentali. La combinazione di queste tecniche consente di ottenere segni affidabili di lesioni aterosclerotiche dei vasi coronarici del cuore.

    Diagnosi completa per sospetta cardiosclerosi aterosclerotica, include le seguenti opzioni di ricerca:

    1. Lipidogram. Nel valutare lo stato del metabolismo dei grassi nel corpo, vengono presi in considerazione indicatori quali trigliceridi (aumento), colesterolo (aumentato), lipidi utili (ridotti), lipidi dannosi (aumentati). I livelli normali di colesterolo nel corpo umano variano da 3,3 a 5,0 mmol / l;
    2. Analisi del sangue clinico generale. Quando i cambiamenti aterosclerotici nei vasi del cuore non vengono osservati eventuali marcatori patologici nell'analisi generale del sangue;
    3. Esame ecografico del cuore (ECHO). Questa tecnica è una delle più istruttive, poiché a causa degli ultrasuoni è possibile rilevare focolai di tessuto connettivo nella regione miocardica. Attraverso gli ultrasuoni, è possibile stimare la dimensione dei focolai patologici, il loro numero e la loro localizzazione;
    4. Elettrocardiografia. Questa opzione diagnostica semplice e comune consente di identificare i focolai ischemici in alcune aree del miocardio. Inoltre, a causa dell'ECG, è possibile rilevare disturbi del ritmo quali tachicardia, aritmia, extrasistoli e vari blocchi;
    5. Angiografia coronarica Questa tecnica è la più affidabile e informativa. Effettuando questa diagnosi è praticata in grandi istituzioni mediche specializzate dotate di attrezzature speciali e con specialisti altamente qualificati. Prima dell'inizio dello studio, i pazienti con sospetta cardiosclerosi aterosclerotica eseguono l'inserimento di un catetere speciale attraverso l'arteria femorale. Questo catetere viene fatto avanzare attraverso il vaso, conducendo attraverso l'aorta all'area dei vasi coronarici del cuore. Dopo che il catetere si trova nell'area richiesta, attraverso di esso viene iniettata una speciale sostanza radiopaca. Lo stadio finale dell'angiografia coronarica è un'immagine a raggi X dell'area cardiaca, seguita da una valutazione della pervietà vascolare coronarica. Nella pratica medica moderna, viene eseguita la tomografia computerizzata con l'introduzione della sostanza radiopaca. Dopo che la diagnosi è stata confermata, i medici specialisti prescrivono un trattamento complesso della cardiosclerosi aterosclerotica. Il suo scopo è quello di inibire i processi di rapida progressione, ridurre il rischio di infarto miocardico e ridurre la gravità delle manifestazioni cliniche.

    trattamento

    Data la specificità e la gravità di questa condizione patologica, è necessario ricordare che la lotta contro questa malattia dovrebbe essere effettuata in un complesso. La correzione dei cambiamenti patologici nei vasi coronarici del cuore può essere effettuata con metodi conservativi, che includono terapia farmacologica, fisioterapia, terapia dietetica e correzione dello stile di vita. Con l'inefficacia di questi metodi, i medici decidono l'uso di metodi operativi per ripristinare l'apporto di sangue al miocardio.

    Correzione dello stile di vita

    Uno dei potenziali motivi per la formazione della cardiosclerosi aterosclerotica è uno stile di vita scorretto, che contribuisce all'accumulo di lipidi dannosi nel corpo e danni alle pareti dei vasi sanguigni.

    Il piano generale per la correzione dello stile di vita in questa malattia include i seguenti elementi:

    • Rinuncia all'uso di alcool e tabacco;
    • Prevenzione dell'inattività fisica, che è quella di rispettare la modalità motore ottimale. Le persone che soffrono di cardiosclerosi, l'esercizio moderato è benefico. Per questi scopi, passeggiate all'aria aperta, visite alla piscina, esercizi mattutini ed esercizi di respirazione;
    • Evitare il consumo eccessivo di cibi grassi e fritti. Questo evento ti permetterà di regolare la quantità di colesterolo nella circolazione sistemica;
    • Evitare sovraccarico emotivo eccessivo e stress. Dal momento che nessuno può proteggersi completamente dall'influenza di situazioni stressanti, al fine di preservare il benessere funzionale del sistema circolatorio, si raccomanda di ridurre l'influenza del fattore emotivo sul corpo.

    Terapia dietetica

    Le persone con più di 40 anni e indipendentemente dal sesso, si raccomanda di prestare attenzione alla dieta quotidiana. Quando si diagnosticano lesioni aterosclerotiche delle arterie coronarie, è necessario apportare modifiche radicali alla dieta abituale.

    Gli alimenti e gli alimenti usa e getta contenenti grandi quantità di grassi e carboidrati rientrano nel divieto definitivo. Inoltre, se viene diagnosticata l'aterosclerosi, non è consigliabile utilizzare tali prodotti:

    • Varie salse e condimenti piccanti;
    • Cibi grassi e fritti, nonché fast food;
    • Pesce e carne grassi;
    • Pasticceria e pasticceria;
    • Tè e caffè forti;
    • Bevande zuccherate gassate;
    • Alcol.

    Eliminando questi prodotti dalla dieta, è consigliabile utilizzare verdure fresche e frutta, foglie di lattuga, verdure fresche, latticini, pane integrale come alternativa utile. Tè e caffè devono essere sostituiti con brodo, infuso di melissa, menta o erba di San Giovanni. Inoltre, si raccomanda di prestare attenzione ai pasti a base di cereali, varietà a basso contenuto di grassi di pesce e carne di pollame. Prima di mangiare frutta e verdura con un alto contenuto di zucchero, si raccomanda di assicurarsi che i livelli di glucosio nel sangue non vadano oltre la norma fisiologica.

    Terapia farmacologica

    La terapia dei cambiamenti aterosclerotici in questa malattia si raccomanda di iniziare solo con la condizione di conferma affidabile della presenza di alterazioni patologiche nei vasi coronarici.

    La terapia con farmaci di cardiosclerosi aterosclerotica comprende i seguenti gruppi di farmaci:

    1. Le statine. Questi farmaci medicinali influenzano il metabolismo lipidico nel corpo, riducendo la concentrazione di colesterolo nella circolazione sistemica e prevenendo l'aterosclerosi. Questi farmaci comprendono Simvastatina, Rosuvastatina e Atorvastatina. Lo scopo di questi fondi è anche a scopo preventivo, quando una persona ha un aumento della funzione sintetica del fegato in varie malattie;
    2. Agenti antipiastrinici. Questo gruppo di farmaci influenza il meccanismo della cosiddetta aggregazione piastrinica, prevenendo la coagulazione accelerata del sangue. Un importante rappresentante di questi medicinali è l'acido acetilsalicilico o l'aspirina e Cardiomagnyl. I disaggregati medicinali impediscono l'intasamento dei vasi sanguigni e la formazione di placche ateromatose;
    3. Preparazioni dal gruppo di nitrati. Questo gruppo di farmaci è efficace nell'alleviare gli attacchi di malattia coronarica. La nitroglicerina in compresse e spray è particolarmente efficace. L'unico avvertimento è che l'effetto della nitroglicerina si verifica in un breve periodo di tempo. Se una persona è disturbata da frequenti attacchi di malattia coronarica, si raccomanda di assumere nitrati prolungati, che dura fino a 12 ore. Questi farmaci comprendono mononitrato o isosorbide dinitrato;
    4. Diuretici (diuretici). Per ridurre l'intensità della sindrome edematosa e combattere l'ipertensione nell'insufficienza cardiaca, ai pazienti vengono prescritti diuretici come Veroshpiron, Furosemide o Spironolattone;
    5. antipertensivi. Se una persona ha un aumento persistente della pressione sanguigna (ipertensione), quindi per ridurre il carico sul miocardio, gli viene prescritto Captopril, Enalapril o Lisinopril.

    In caso di disturbi del ritmo e sindrome del dolore, le persone che soffrono di cardiosclerosi aterosclerotica sono prescritte medicine medicinali con il seguente effetto:

    • Nutrire il muscolo cardiaco e fornirlo di energia;
    • Espansione del lume dei vasi coronarici;
    • Riducendo l'eccitabilità in focolai patologici del miocardio.

    Inoltre, come ulteriore mezzo di terapia farmacologica, ai pazienti con cardiosclerosi aterosclerotica vengono prescritti i seguenti farmaci:

    • Preparati di potassio e magnesio (Asparkam e Panangin Magnesium B6);
    • Complessi multivitaminici;
    • antidepressivi;
    • Tranquillanti.

    Trattamento chirurgico

    Se non è possibile curare l'aterosclerosi con metodi conservativi, i medici specialisti ricorrono all'uso di tecniche chirurgiche per ripristinare il trofismo miocardico. Per il trattamento della cardiosclerosi aterosclerotica, viene utilizzato un piccolo elenco di tecniche chirurgiche. Tra i metodi utilizzati, si distinguono angioplastica a palloncino, smistamento e posizionamento dello stent.

    L'intervento di bypass con arteria coronaria è una tecnica chirurgica pericolosa e complessa che viene eseguita a cuore aperto.

    La tecnica dell'angioplastica a palloncino è la cosiddetta fase iniziale dello stenting, ma in alcuni casi clinici viene utilizzata come metodo indipendente. L'angioplastica con palloncino viene eseguita sotto il controllo dei raggi X. L'essenza di questa operazione è l'installazione di un catetere speciale con un palloncino nel vaso coronarico, quando viene espanso, la pervietà arteriosa viene ripristinata.

    Durante l'esecuzione di stent, i medici specialisti introducono un disegno speciale (stent) nel lume del vaso coronarico. La funzione di questa struttura metallica è l'espansione del lume della nave coronaria. Per accedere ai vasi coronarici del cuore, i pazienti vengono sottoposti a cateterizzazione dell'arteria femorale.

    fisioterapia

    Nonostante il fatto che i metodi fisioterapeutici di trattamento non siano una panacea per le patologie cardiovascolari, il loro uso aiuta ad alleviare le condizioni generali dei pazienti e rallenta la progressione della malattia. Nei pazienti con cardiosclerosi aterosclerotica, viene applicato il metodo dell'elettroforesi locale utilizzando farmaci speciali. L'elettroforesi con le statine è diventata diffusa, il che consente di aumentare l'accumulo di questi farmaci nell'area del cuore.

    Inoltre, le persone con una diagnosi simile sono raccomandate per il trattamento di un sanatorio in condizioni montane. Lo scopo di questo trattamento è quello di arricchire il corpo con l'ossigeno, migliorare le proprietà reologiche del sangue e rafforzare l'intero corpo. Oltre alla climatoterapia, sul territorio delle istituzioni sanitarie-resort, i pazienti ricevono raccomandazioni individuali riguardanti la nutrizione, la routine quotidiana e il livello di attività fisica.

    Complicazioni e prevenzione

    Come ogni malattia del sistema cardiovascolare, la cardiosclerosi aterosclerotica presenta numerose complicanze nascoste. Come risultato di gravi danni al muscolo cardiaco, una persona nota un deterioramento della qualità della vita e difficoltà nell'adattamento sociale. Le complicanze più comuni sono blocco, disturbi del ritmo cardiaco, fibrillazione ventricolare.

    La più formidabile complicazione è asistolia e morte. Complicanze extracardiache sullo sfondo della cardiosclerosi manifestate sotto forma di cambiamenti atrofici negli arti superiori e inferiori, sensibilità alterata e ridotta acuità visiva. Durante la progressione della malattia, gli effetti della cardiosclerosi colpiscono tutti gli organi e i sistemi del corpo.

    Le previsioni relative alla qualità della vita e alla sopravvivenza dipendono direttamente dai risultati dello studio, che il paziente esegue costantemente. Il grado di danno miocardico, il livello di conduzione nel muscolo cardiaco, la natura e l'intensità delle aritmie cardiache, il livello di carenza di ossigeno e il grado di vasi coronarici sono presi in considerazione. Con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, i pazienti con cardiosclerosi aterosclerotica hanno prognosi favorevole per quanto riguarda l'attività vitale e la sopravvivenza.

    La malattia non può essere completamente curata, ma la terapia medica tempestiva può rallentare la progressione della malattia.

    Le misure preventive volte a prevenire lo sviluppo di questa malattia richiedono un approccio integrato e un certo dispendio di tempo. La prevenzione primaria di questa malattia comporta la correzione della dieta e una revisione dello stile di vita. Si raccomanda a queste persone di smettere di bere alcolici, di consumare eccessivamente cibi grassi e fritti e di fumare. Inoltre, la prevenzione primaria comporta la normalizzazione degli indicatori di peso e pressione sanguigna.

    Se queste raccomandazioni vengono seguite, ogni persona ha l'opportunità di evitare lo sviluppo di una malattia così grave, nonché di prevenire lo sviluppo di una patologia esistente.

    Cardiosclerosi aterosclerotica: trattamento, cause, prevenzione

    La cardiosclerosi aterosclerotica è un tipo di cardiopatia ischemica caratterizzata da insufficiente apporto di sangue. Si sviluppa sullo sfondo dell'aterosclerosi progressiva nelle arterie coronarie del miocardio. Si ritiene che questa diagnosi venga fatta a tutte le persone di 55 anni e almeno una volta affette da dolore al cuore.

    Cos'è la cardiosclerosi aterosclerotica?

    Poiché una tale diagnosi di "cardiosclerosi aterosclerotica" non esiste da molto tempo e non la ascolti da uno specialista esperto. Questo termine è chiamato le conseguenze della malattia coronarica, al fine di chiarire i cambiamenti patologici nel miocardio.

    La malattia si manifesta con un aumento significativo del cuore, in particolare del ventricolo sinistro e dei disturbi del ritmo. I sintomi della malattia sono simili alle manifestazioni di insufficienza cardiaca.

    Prima che la cardiosclerosi aterosclerotica si sviluppi, il paziente può soffrire di angina per un lungo periodo.

    La base della malattia è la sostituzione del tessuto sano nel miocardio della cicatrice, a causa dell'aterosclerosi dei vasi coronarici. Ciò si verifica a causa di alterata circolazione del sangue coronarica e insufficiente afflusso di sangue al miocardio - manifestazione ischemica. Di conseguenza, in futuro, molti fuochi si formano nel muscolo cardiaco, in cui il processo necrotico ha avuto inizio.

    La cardiosclerosi aterosclerotica è spesso "adiacente" all'ipertensione cronica, così come il danno aortico sclerotico. Spesso, il paziente ha fibrillazione atriale e aterosclerosi dei vasi cerebrali.

    Come si forma la patologia?

    Quando un piccolo taglio appare sul corpo, cerchiamo tutti di renderlo meno evidente dopo la guarigione, ma non ci saranno comunque fibre elastiche sulla pelle - le forme del tessuto cicatriziale. Una situazione simile si verifica con il cuore.

    Una cicatrice sul cuore può apparire per i seguenti motivi:

    1. Dopo il processo infiammatorio (miocardite). Nell'infanzia, la ragione di ciò sono le malattie posticipate come il morbillo, la rosolia, la scarlattina. Negli adulti - sifilide, tubercolosi. Con il trattamento, il processo infiammatorio si attenua e non si diffonde. Ma a volte dopo rimane una cicatrice, cioè il tessuto muscolare viene sostituito dalla cicatrice e non è già in grado di ridurre. Questa condizione è chiamata miocardite cardiosclerosi.
    2. Assicurati di cicatrizzare il tessuto rimarrà dopo l'operazione sul cuore.
    3. Un infarto miocardico acuto posticipato è una forma di malattia coronarica. L'area risultante di necrosi è molto suscettibile alla rottura, quindi è molto importante formare una cicatrice piuttosto densa con l'aiuto del trattamento.
    4. L'aterosclerosi dei vasi causa il loro restringimento, dovuto alla formazione di placche di colesterolo all'interno. L'apporto insufficiente di ossigeno alle fibre muscolari porta alla graduale sostituzione del tessuto cicatriziale sano. Tale manifestazione anatomica della malattia ischemica cronica può verificarsi in quasi tutte le persone anziane.

    motivi

    La ragione principale per lo sviluppo della patologia è la formazione di placche di colesterolo all'interno delle navi. Col tempo, aumentano di dimensioni e interferiscono con i normali movimenti di sangue, sostanze nutritive e ossigeno.

    Quando il lume diventa molto piccolo, iniziano i problemi cardiaci. È in uno stato costante di ipossia, con conseguente cardiopatia ischemica e quindi cardiosclerosi aterosclerotica.

    Essendo in questo stato per lungo tempo, le cellule muscolari vengono sostituite dal tessuto connettivo e il cuore si arresta per contrarsi correttamente.

    Fattori di rischio che innescano lo sviluppo della malattia:

    • Predisposizione genetica;
    • L'identità sessuale. Gli uomini sono più inclini alla malattia rispetto alle donne;
    • Criterio di età. La malattia si sviluppa più spesso dopo i 50 anni. Più una persona è anziana, più è alta la formazione di placche di colesterolo e, di conseguenza, di malattia ischemica;
    • La presenza di cattive abitudini;
    • Mancanza di attività fisica;
    • Nutrizione impropria;
    • sovrappeso;
    • La presenza di malattie concomitanti, di regola, è diabete, insufficienza renale, ipertensione.

    Esistono due forme di cardiosclerosi aterosclerotica:

    • Piccola focale diffusa;
    • Diffuso macrofocal.

    In questo caso, la malattia è divisa in 3 tipi:

    • Ischemico - si verifica in conseguenza del digiuno prolungato dovuto alla mancanza di flusso sanguigno;
    • Postinfarto - si verifica al posto del tessuto affetto da necrosi;
    • Misto: questo tipo è caratterizzato da due segni precedenti.

    sintomatologia

    La cardiosclerosi aterosclerotica è una malattia che ha un decorso lungo, ma senza un trattamento adeguato, sta progredendo costantemente. Nelle fasi iniziali, il paziente può non avvertire alcun sintomo, pertanto è possibile notare deviazioni nel lavoro del cuore solo sull'ECG.

    Con l'età, il rischio di aterosclerosi è molto alto, quindi, anche senza precedente infarto miocardico, si può presumere che ci siano molte piccole cicatrici nel cuore.

    • In primo luogo, il paziente nota l'apparenza di mancanza di respiro, che appare durante l'esercizio. Con lo sviluppo della malattia, inizia a disturbare una persona anche durante la camminata lenta. La persona inizia a provare affaticamento, debolezza e non è in grado di eseguire rapidamente alcuna azione.
    • Ci sono dolori nel cuore, che sono aggravati di notte. Tipici attacchi di angina non sono esclusi. Il dolore dà alla clavicola sinistra, scapola o braccio.
    • Mal di testa, congestione e tinnito suggeriscono che il cervello è privo di ossigeno.
    • Il ritmo cardiaco è disturbato. Sono possibili la tachicardia e la fibrillazione atriale.

    Metodi diagnostici

    La diagnosi di cardiosclerosi aterosclerotica viene effettuata sulla base della storia raccolta (precedente infarto miocardico, presenza di cardiopatia coronarica, aritmie), manifestando sintomi e dati ottenuti attraverso studi di laboratorio.

    1. Al paziente viene somministrato un ECG, in cui possono essere determinati segni di insufficienza coronarica, presenza di tessuto cicatriziale, ritmo cardiaco anormale e ipertrofia ventricolare sinistra.
    2. Viene eseguito un esame del sangue biochimico che rivela ipercolesterolemia.
    3. Queste ecocardiografie indicano violazioni della contrattilità miocardica.
    4. L'ergometria della bicicletta mostra il grado di disfunzione del miocardio.

    Per una diagnosi più accurata di aterosclerotiche cardiosclerosis seguenti studi può essere effettuata: il monitoraggio ECG quotidiano, la risonanza magnetica cardiaca, ventricolografia, ultrasuoni cavità pleuriche, ecografia addominale, radiografia del torace, rhythmocardiography.

    trattamento

    Non esiste un tale trattamento per la cardiosclerosi aterosclerotica, poiché è impossibile riparare il tessuto danneggiato. Tutta la terapia ha lo scopo di alleviare i sintomi e le esacerbazioni.

    Alcuni farmaci sono prescritti al paziente per tutta la vita. Certamente farmaci prescritti che possono rafforzare ed espandere le pareti dei vasi sanguigni. Se ci sono prove, può essere eseguita un'operazione durante la quale verranno eliminate grandi placche sulle pareti vascolari. La base del trattamento è un'alimentazione corretta e un esercizio moderato.

    Prevenzione delle malattie

    Al fine di prevenire lo sviluppo della malattia, è molto importante iniziare a monitorare la tua salute in tempo, soprattutto se ci sono già stati casi di cardiosclerosi aterosclerotica nella storia familiare.

    La prevenzione primaria è una corretta alimentazione e la prevenzione del sovrappeso. È molto importante eseguire l'esercizio fisico quotidiano, non condurre uno stile di vita sedentario, visitare regolarmente il medico e monitorare il livello di colesterolo nel sangue.

    La profilassi secondaria è il trattamento di malattie che possono scatenare la cardiosclerosi aterosclerotica. Nel caso della diagnosi della malattia nelle fasi iniziali dello sviluppo e soggetta all'adempimento di tutte le raccomandazioni del medico, la cardiosclerosi potrebbe non progredire e permetterà alla persona di condurre uno stile di vita a tutti gli effetti.

    Cardiosclerosi aterosclerotica con cardiopatia ischemica: cause di morte

    La cardiosclerosi aterosclerotica è una malattia in cui i vasi che alimentano il miocardio sono bloccati. Si manifesta come malattia coronarica (malattia delle arterie coronarie) e angina pectoris, popolarmente chiamata angina pectoris. La coronarosclerosi aterosclerotica interrompe la frequenza cardiaca. La malattia è caratterizzata da una diffusa proliferazione del tessuto connettivo.

    Caratteristiche e tipi di cardiosclerosi

    La progressione del processo patologico porta alla sconfitta del miocardio. Esistono diversi tipi di cardiosclerosi:

    • myocardio;
    • del miocardio;
    • aterosclerotica;
    • primaria.

    La cardiosclerosi miocardica si verifica in pazienti che hanno sofferto di miocardite o reumatismo. Il tipo aterosclerotico è associato alla formazione di placche nei vasi coronarici. La cardiosclerosi postinfartuale si manifesta se le membrane muscolari del cuore sono danneggiate. Successivamente, le fibre del tessuto connettivo si formano al loro posto. La cardiosclerosi primaria si verifica sullo sfondo della fibroelastosi.

    Le patologie cardiache sono più spesso rilevate negli uomini di età pre-età. Se si verificano cambiamenti aterosclerotici in qualsiasi organo, si verificano malattie del sistema cardiovascolare. Fattori predisponenti alla cardiosclerosi.

    1. Fumare, bere alcolici. Nei pazienti con cattive abitudini, il tono delle arterie coronarie si abbassa e il metabolismo dei lipidi è compromesso. Questi problemi causano l'aterosclerosi (cardiosclerosi).
    2. Ipertensione. L'aterosclerosi è soggetta a persone la cui pressione sanguigna aumenta regolarmente.
    3. Sovrappeso. I pazienti in sovrappeso hanno maggiori probabilità di sviluppare malattie cardiache.
    4. Patologie endocrine, incluso il diabete. La cardiosclerosi si verifica a causa di una violazione del metabolismo dei carboidrati.
    5. L'inattività fisica. Le malattie sono inclini a persone che conducono uno stile di vita sedentario.
    6. Trattamento improprio o tardivo della malattia. La sclerosi coronarica viene diagnosticata in coloro che si sono auto-curati nei disturbi o sono andati da un medico in stadi avanzati.

    Parlando delle cause della malattia, è necessario considerare il genere. Gli studi hanno dimostrato che i cambiamenti aterosclerotici hanno maggiori probabilità di verificarsi negli uomini di età superiore a 50 anni. IHD e cardiosclerosi aterosclerotica sorpassano gli anziani. Non l'ultimo ruolo è giocato dalla predisposizione ereditaria. Cambiamenti patologici nei vasi sanguigni di un giovane paziente indicano che il disturbo si trasmette naturalmente. Se c'erano pazienti con una diagnosi di ipertensione o cardiopatia ischemica in famiglia, la probabilità di trasmissione ereditaria è dell'80%.

    Patogenesi della malattia vascolare

    Cambiamenti patologici nei vasi del cuore si verificano se la membrana muscolare è interessata. Il medico diagnostica disturbi metabolici e ischemici. La progressione della malattia porta alla necrosi, in cui il rivestimento del cuore è coperto da fibre di tessuto connettivo. In questo caso, le fibre muscolari stanno morendo, i recettori del miocardio sono interessati. La coronarocardiosclerosi è una malattia pericolosa, la morte del paziente è un danno totale al muscolo cardiaco.

    Se la sclerosi cardio non viene trattata nelle fasi iniziali, i sintomi di IHD e "angina pectoris" saranno pronunciati. Dopo l'angina pectoris, appare l'ipertrofia compensatoria. Una complicanza della cardiosclerosi è la cardiomiopatia, una malattia in cui il ventricolo sinistro si ingrandisce. L'ipertrofia compensatoria provoca la disfunzione del cuore. Atrofia del miocardio, e come risultato non può adeguatamente contrarre. Le reazioni patologiche portano all'ipossia tissutale, che può anche essere la causa della morte.

    Il quadro clinico della malattia

    Inizialmente, l'aterocardiosclerosi è asintomatica. In futuro, apparirà un quadro clinico distinto.

    1. Il paziente ha respiro corto dopo l'esercizio. Se la patologia progredisce, l'apnea compare dopo una camminata lenta.
    2. I pazienti si lamentano di debolezza, malessere.
    3. Periodicamente sono preoccupati per un mal di testa, la coordinazione di movimenti è disturbata.
    4. La fame di ossigeno porta al dolore cardiaco. Il sintomo dura 2-4 minuti, ma a volte - poche ore.
    5. Quando l'aortocardosclerosi appare dolore ai muscoli e agli arti, c'è un disagio nella clavicola.
    6. Lo sviluppo della malattia porta a disturbi del ritmo cardiaco. Il sintomo si manifesta sullo sfondo della tachicardia e della fibrillazione atriale. La frequenza cardiaca può essere di 120 battiti al minuto.
    7. La progressione dell'aterosclerosi porta anche al gonfiore degli arti inferiori. In alcuni pazienti, il processo patologico colpisce le gambe e i piedi. Il sintomo si manifesta la sera. Indica l'insufficienza circolatoria.
    8. Negli stadi successivi della malattia c'è ristagno nei polmoni. L'ascite viene diagnosticata in alcuni pazienti.
    9. Il sintomo della cardiosclerosi aterosclerotica n1 è il blocco ventricolare atriale. Si manifesta sotto forma di attacco e conduce alla sconfitta dell'aorta, delle vene periferiche, delle arterie cerebrali.

    Diagnosi della malattia cardiosclerosi

    Per confermare la diagnosi di cardiosclerosi, è necessario condurre esami di laboratorio e strumentali. Le tecniche aiutano a identificare il livello di lipidi dannosi.

    1. Esame del sangue È necessario per identificare i livelli di colesterolo.
    2. Stati Uniti. Questo è un metodo diagnostico informativo che consente di identificare i fuochi del tessuto connettivo nel miocardio. Grazie all'ecografia, il medico vede quali dimensioni hanno raggiunto i focolai patologici e dove si trovano.
    3. Elettrocardiografia. La procedura consente di trovare le lesioni che hanno subito ischemia. Un elettrocardiogramma consente di valutare lo stato del sistema cardiovascolare. Con questa tecnica, il medico identifica la tachicardia e l'aritmia.
    4. Angiografia coronarica Per la procedura, il medico inserisce un catetere attraverso la vena femorale. Lo strumento si muove attraverso i vasi sanguigni ed entra nelle arterie coronarie del cuore. Per identificare i cambiamenti patologici, è necessario inserire la sostanza radiopaca. Al completamento della procedura, viene eseguita un'istantanea. Guardandolo, il dottore valuta lo stato dei vasi cardiaci. L'angiografia comporta l'introduzione di sostanza radiopaca.

    Terapia aterosclerotica

    Dopo aver confermato la diagnosi, il medico prescrive il trattamento. Gli obiettivi degli interventi terapeutici:

    • fermare la progressione della malattia;
    • ridurre il rischio di infarto miocardico;
    • salvare il paziente dai sintomi della coronaropatia e dell'angina.

    Il trattamento della cardiosclerosi aterosclerotica dovrebbe essere completo. Se la terapia locale fallisce, il medico prescrive un intervento chirurgico. La procedura è necessaria per ripristinare l'afflusso di sangue al muscolo cardiaco.

    La sclerosi coronarica aterosclerotica viene spesso diagnosticata in coloro che conducono uno stile di vita anormale. Se i lipidi si accumulano nel corpo, le pareti dei vasi sanguigni sono danneggiate, con conseguente predisposizione alle malattie cardiovascolari. Il paziente deve adeguare lo stile di vita. Dovrebbe abbandonare l'alcol, fumare. Le persone con una diagnosi di cardiosclerosi hanno bisogno di esercizio fisico. Camminata consigliata Il beneficio porterà esercizi di nuoto e mattutino. Evita lo stress e dormi a sufficienza. Per ridurre il colesterolo, è necessario includere nella dieta di verdure a vapore.

    Trattamento farmacologico della malattia

    I farmaci sono prescritti dopo la conferma della diagnosi. Hanno un effetto tonico:

    1. Le statine. I farmaci in questo gruppo migliorano il metabolismo dei lipidi e riducono i livelli di colesterolo. Le statine sono prese per garantire la prevenzione dell'aterosclerosi. I più popolari sono Rosuvastatina e Atorvastatina. I farmaci in questo gruppo inibiscono la coagulazione del sangue.
    2. Agenti antipiastrinici. Questi includono l'aspirina e l'acido acetilsalicilico. Le medicine migliorano il flusso sanguigno.
    3. Nitrati. I farmaci in questo gruppo arrestano i sintomi della malattia coronarica. Il farmaco più popolare è la nitroglicerina. Il dottore non lo prescrive per un lungo periodo. Se gli attacchi IHD sono frequenti, il paziente assume nitrati prolungati. Sono 10-12 ore. La medicina più popolare è il mononitrato.
    4. Diuretici. Questi farmaci aiutano a liberarsi dell'edema. A causa dell'effetto diuretico, i farmaci riducono il carico sugli organi interni. Lo scopo di prendere diuretici è di alleviare i sintomi dell'ipertensione. I farmaci più comuni sono furosemide e spironolattone. I farmaci sono prescritti da un paziente con insufficienza cardiaca.
    5. antipertensivi. Sono prescritti a pazienti con ipertensione. Il farmaco più popolare è Lisinopril. Se la cardiosclerosi è accompagnata da intenso dolore, il medico prescrive farmaci che nutrono il muscolo cardiaco e dilatano i vasi sanguigni. Questi includono vitamine, tranquillanti, antidepressivi.

    Intervento chirurgico

    Ci sono casi in cui l'aterosclerosi non può essere curata con metodi conservativi, quindi il medico prescrive un'operazione. L'intervento chirurgico viene effettuato al fine di ripristinare il miocardio trofico.

    La scelta della manipolazione operativa dipende dallo stadio della malattia. Il medico può prescrivere:

    • angioplastica a palloncino;
    • intervento chirurgico di bypass;
    • stenting.

    La procedura è una procedura chirurgica delicata. Si svolge nel cuore aperto. L'angioplastica con palloncino viene eseguita sotto i raggi X. Il medico posiziona il catetere nel vaso sanguigno. Quando questo catetere si gonfia, le arterie si dilatano. Stenting comporta anche l'espansione dei vasi sanguigni. Grazie a questa manipolazione, il muscolo cardiaco è meglio nutrito. Per eseguire stent, è necessario accedere all'arteria femorale.

    Il trattamento di fisioterapia contribuisce alla pronta guarigione. Un paziente con una diagnosi di cardiosclerosi viene assegnato elettroforesi locale. I farmaci sono usati durante la procedura. Efficace elettroforesi con statine. Per una pronta guarigione è necessario saturare il corpo con l'ossigeno. Il medico consiglia il trattamento di cure sanitarie. La climatoterapia dà un buon risultato, se supportata dalla dieta e dal trattamento farmacologico.

    Complicazioni e misure preventive

    La cardiosclerosi aterosclerotica può portare a complicanze nascoste. In alcuni pazienti, il ritmo cardiaco è disturbato, nei casi gravi, fibrillazione ventricolare, asistolia. Il trattamento tardivo porta alla morte. Le complicanze extracardiache sono l'atrofia vascolare degli arti.

    La cardiosclerosi aterosclerotica può ridurre l'acuità visiva. Man mano che il processo patologico si sviluppa, tutti gli organi e i sistemi sono interessati. A questo proposito, è necessario trattare la malattia in modo tempestivo. La prognosi dipende dalla gravità del processo patologico. Se la patologia viene diagnosticata nelle prime fasi, aumenteranno le possibilità di una pronta guarigione.

    Rimedi popolari nel trattamento del pancreas

    Glucometro Accu-Chek prezzi in farmacia Blagoveshchensk (regione Amur.)