Dieta 0 - una dieta equilibrata nel periodo postoperatorio

Il dott. Mikhail Pevzner, negli anni '20 del secolo scorso, insieme ai suoi colleghi, sviluppò 15 diete destinate all'uso durante il trattamento di varie malattie. La dieta 0 è il primo elemento nell'elenco dei sistemi di alimentazione. Ha 3 modifiche ed è assegnato ai pazienti nei primi giorni dopo le principali operazioni sugli organi digestivi.

Come funziona la dieta e qual è la sua essenza

Dieta-tabella 0 - questa è la dieta più benigna di tutti i 15. È indicato per la fornitura di pazienti che sono in uno stato semi-cosciente con sostanze necessarie per il mantenimento dell'attività vitale. Le indicazioni per questo sistema alimentare possono essere non solo interventi chirurgici, ma anche malattie accompagnate da una forte febbre, quando una persona non può mangiare cibo senza assistenza, e il suo corpo ha bisogno di un menu speciale per combattere la malattia.

Di norma, il cibo nei primi giorni della dieta è frazionario, è necessario nutrire il paziente giorno e notte, almeno 7-8 volte al giorno. Tutto il cibo dovrebbe essere servito in forma liquida o sotto forma di gelatina, quindi sarà buono come può essere percepito dal corpo. È importante osservare il regime di assunzione di alcol: è necessario che tra un pasto e l'altro il paziente assuma almeno 1,5 litri di liquido.

Mantenendo una dieta, si mantengono gli organi vitali, si previene la flatulenza (accumulo di gas nell'intestino) e il corpo è pronto a ricevere cibo normale. Il sistema di alimentazione ha 3 diverse modifiche, che vengono utilizzate in diverse fasi di recupero del paziente.

Dieta 0a (2-4 giorni dopo l'intervento)

Cosa puoi mangiare dopo l'operazione:

  • brodo di carne non raffinato, preferibilmente quello preparato dopo il secondo cambio di acqua;
  • gelatina di bacche non acide, deve essere liquida;
  • composta dolce;
  • infuso di bacche di rosa canina con aggiunta di zucchero;
  • crema diluita in brodo di riso, puoi anche sostituirli con un pezzetto di burro;
  • gelatina a base di succo di frutta fresca;
  • succhi di frutta non acidi freschi che devono essere diluiti con acqua dolce nella proporzione di 1 parte di succo, 3 parti di acqua;
  • Tè nero sfuso con limone e zucchero.

Non puoi mangiare latte fresco, bevande con gas e purè di patate. Il cibo dovrebbe avere una temperatura di 45 gradi, quindi sarà meglio assorbito dal corpo.

Dieta 0b

Questa dieta può anche durare da 2 a 4 giorni, a seconda di come il paziente si riprenderà. Comprenderà tutti i piatti della prima opzione e alcuni prodotti aggiuntivi.

Nella seconda fase, puoi abilitare il menu:

  1. Grano saraceno, riso e farina d'avena, dovrebbero essere macinati e liquidi. Prepararli in acqua con l'aggiunta di latte o brodo di carne piccante, ma non più di ¼ del liquido totale.
  2. Zuppe con cereali viscosi o semola, puoi cuocerle in brodo vegetale o sullo stesso brodo di carne, come nella preparazione dei cereali.
  3. Soufflé e purè di patate, cucinati con carni magre o pesce al vapore. Dagli ingredienti è necessario rimuovere completamente tutti i pezzi di grasso, midollo e pelle.
  4. Mousse a base di bacche fresche che non hanno un sapore aspro e brillante.
  5. Omelette al vapore e uova alla coque.

Dieta 0v

Questa è l'ultima fase della dieta chirurgica, che prevede la graduale preparazione del paziente al ritorno alla dieta abituale.

Aggiungi al menu precedente:

  • pane bianco essiccato;
  • zuppe fritte, zuppe cremose;
  • piatti a base di carne e pesce al vapore;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • mele cotte;
  • porridge cotto nel latte;
  • purea di frutta e verdura.

Il rispetto di tutte le regole della dieta aiuterà a uscire dal periodo postoperatorio il più rapidamente possibile. La dieta contribuirà al rapido recupero del paziente, perché è ricco di tutte le sostanze utili per il corpo. Sarà abbastanza facile preparare il cibo per ciascuna fase, poiché i prodotti destinati al consumo sono venduti in tutti i mercati e sono facili da elaborare.

Ricette per ogni fase della dieta

  • Brodo di carne di pollo crudo (per dieta 0a)

Prendi un filetto di pollo di media grandezza e fai bollire il brodo. Aggiungere verdure o spezie non è auspicabile, così come il sale. Se il pollo è fatto in casa, allora cambiamo l'acqua 2 volte e diamo solo il terzo brodo al paziente.

  • Souffle di stufato di coniglio (per dieta 0b)

Prendiamo 200 g di polpa di coniglio, lo interrompiamo in un frullatore o saltiamo 2-3 volte attraverso un tritacarne. Salare la massa risultante, aggiungere 2 tuorli, mescolare il tutto accuratamente, quindi battere 2 proteine ​​separatamente in una schiuma densa e aggiungere delicatamente al ripieno. Metti la massa in una forma unta e cuoci per una coppia.

  • Cotolette di pesce gatto (per la dieta 0v)

Pulire il filetto di pesce gatto dalla pelle, sciacquare accuratamente e asciugare con un tovagliolo di carta. Saltiamo la carne attraverso un tritacarne 1-2 volte, aggiungiamo una fetta di pane bianco imbevuto di latte, la saliamo a piacere, aggiungiamo una cipolla, grattugiata su una grattugia fine, nel trito, mescoliamo tutto accuratamente. Produciamo cotolette della giusta misura, cucinarle a bagnomaria.

Il rispetto della prima dieta Pevzner sarà molto utile per coloro che desiderano tornare rapidamente a un ritmo normale e una vita dopo l'altra. Ma non dimenticare che anche dopo il recupero, è necessario monitorare la dieta e non permettere che sia dannoso per i prodotti per la salute.

Dieta, tabella 0, menu per tutti i giorni

Qual è il numero di tabella 0 nella dieta

Il tavolo zero è anche chiamato una dieta chirurgica. La dieta medica numero 0 è divisa in tre tipi e denotata, rispettivamente, dieta numero 0a, dieta numero 0b e dieta numero 0 in. È in questa sequenza che di solito vengono raccomandati, mentre continuano a vicenda. Considerare le caratteristiche, le indicazioni per l'uso, i piatti consigliati per ciascun numero di dieta 0.

Indicazioni per l'uso:

La tabella n. 0a è una dieta che viene prescritta a una persona nei primi giorni dopo un'operazione eseguita sullo stomaco o sull'intestino. Ad esempio, resezione dello stomaco, rimozione dell'appendicite, dopo altre operazioni sugli organi dell'apparato digerente. Anche indicativo dell'appuntamento è la gastrite acuta e le condizioni gravi dopo l'avvelenamento acuto, cioè quando il veleno entra nel corpo attraverso la bocca. Può essere chimico, microbico e altri avvelenamenti. Lo stesso tavolo è prescritto quando è difficile o impossibile prendere cibo solido. Questa condizione si verifica non solo dopo le operazioni, ma anche con febbri, disturbi della circolazione cerebrale, lesioni alla testa, ecc.

Funzioni di alimentazione:

La particolarità della dieta zero sta nell'effetto estremamente delicato del cibo sulla membrana mucosa dell'esofago, dello stomaco e dell'intestino. Allo stesso tempo, i disturbi della fermentazione sono prevenuti, cioè non si verifica gonfiore intestinale (flatulenza) e si ottiene un effetto antinfiammatorio. Questo è facilitato da piatti a dieta zero.

Nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico o nelle altre condizioni sopra descritte, il cibo deve essere liquido o simile al gel. I pasti dovrebbero essere frequenti, frazionati durante il giorno e la notte e porzioni - piccole. Cioè, riducendo la quantità di assunzione di cibo, si aumenta il numero dei suoi ricevimenti. Di solito il numero di pasti al giorno arriva da cinque a sei volte e, se necessario, una persona dovrebbe mangiare tutto il giorno ogni 2-2,5 ore. La durata della dieta numero 0a è in genere da due a tre giorni.

Puoi e non puoi:

La tabella numero 0a proibisce rigorosamente l'assunzione di latte, panna e alimenti densi, anche se sono cotti in forma purea. Si raccomanda inoltre di limitare al minimo l'uso di sale da cucina, ed è preferibile escluderlo del tutto nei primi giorni. Una dieta zero esclude panna acida, succhi di verdura, bevande gassate dalla dieta.

Le bevande che si possono prendere mentre si osserva il tavolo n. 0a sono acqua potabile, tè leggero con zucchero, brodo di fianchi e zucchero, succhi di bacche e frutti freschi, diluiti con acqua dolce (albicocca, ciliegia, uva, fragola, ribes nero, lampone), composta di frutta filtrata, gelatine di frutta e bacche. Piatti ammessi, secondo una dieta zero, non così tanto. Si tratta di brodi di carne deboli (a base di pollo, manzo, coniglio), riso, grano saraceno, brodi di avena, gelatine. Di norma, non devono essere consumati più di 200-300 g per pasto e la sua temperatura non deve superare i 45 ° C.

Il valore nutrizionale del cibo con la dieta n. 0a è 755-1020 kcal. Secondo la sua composizione chimica, contiene 5-10 g di proteine, 15-20 g di grassi, 150-200 g di carboidrati, 1-2 g di cloruro di sodio e 2-2,2 l di liquido libero.

Dieta, tabella 0, menu per tutti i giorni:

Esempio di menu dietetico numero 0a:

  • 08.00: 100 g di tè caldo con 10 g di zucchero, 100 g di frutta liquida o gelatina di bacche.
  • 10.00: 180 g di liquido di composta di mele.
  • 12,00: 200 g di brodo di carne debole con 10 g di burro.
  • 14.00: 150 g di gelatina di frutta, 150 g di brodo di rosa selvatica.
  • 16.00: 150-200 g di tè con limone e 10-15 g di zucchero.
  • 18,00: 180 g di brodo di riso con 10 g di burro o panna, 100-150 g di gelatina di frutta.
  • 20,00: 180 g di fianchi di brodo.
  • Di notte: 180 g di composta di liquido.

Numero tabella 0b:

Questa dieta è una continuazione del numero di tabella 0a. È prescritto da due a quattro giorni dopo la dieta n. 0a. La composizione del cibo che è permesso mangiare sta cambiando. I piatti stanno diventando più vari, ma ancora liquidi.

Così, i cereali purificati liquidi da riso, grano saraceno, fiocchi d'avena, bolliti in brodo di carne o acqua con l'aggiunta di 1/4 o 1/2 di latte vengono introdotti nella razione. Le zuppe di cereali sono ammesse in brodi vegetali o in brodi di carne senza grassi con semolino. Dieta № About consente di entrare nella dieta di frittata di proteine ​​del vapore, uova sode, purè di carne o pesce, liberati da grasso, tendini, pelle. È possibile variare la nutrizione con mousse di bacche non acide o introdurre fino a 100 g di crema nella dieta.

Il valore energetico della tabella n. 0b è il seguente: 40-50 g di proteine, 40-50 g di grassi, 250 g di carboidrati, 4-5 g di sale da cucina, fino a 2 litri di liquido libero. Il contenuto calorico totale del cibo è 1500-1600 kcal. Si raccomanda di attenersi a sei pasti al giorno. In questo caso, un pasto dovrebbe essere 350-400 g.

Esempio di menu dietetico numero 0b:

  • Prima colazione: porridge di farina di grano saraceno liquida su acqua - 200 g con latte e 5 g di burro, frittata di proteine ​​del vapore da 2 uova, tè con limone.
  • Seconda colazione: crema - 100 g, fianchi di brodo - 100 g
  • Pranzo: brodo di carne con semolino - 200 g, soufflé di carne bollita al vapore - 50 g, composta di decotto - 100 g
  • Snack: uovo alla coque, gelatina di frutta - 150 g, decotto di rosa canina - 100 g
  • Cena: soufflé di pesce bollito al vapore - 50 g, porridge di farina d'avena grattugiato liquido in brodo di carne - 200 g con 5 g di burro, tè con limone.
  • Per la notte: gelatina di frutta - 150 g, brodo di rosa canina - 100 g.
  • Per l'intera giornata: 50 g di zucchero e 20 g di burro.

Numero di tabella 0B

Questa dieta continua ad espandere la dieta umana e lavora alla transizione verso una dieta fisiologicamente completa. Il tavolo sta diventando più vario. Vale a dire: zuppe di purea e crema, carne bollita al vapore, piatti al vapore di pollo o pesce vengono gradualmente aggiunti alla razione. Puoi mangiare la ricotta fresca, purè di panna o latte in uno stato semi-liquido, così come i prodotti a base di latte fermentato a basso contenuto di grassi, i porridge del latte. Il divieto di purea di frutta e verdura ben frullata, mele cotte viene revocato. Puoi bere il tè con il latte.

Quando si alimenta con la dieta n. 0, il cibo contiene 80-90 g di proteine, 65-70 g di grassi, 320-350 g di carboidrati, 6-7 g di sale e il valore energetico della dieta è di 2.100-2.300 kcal. Si raccomanda comunque di assumere cibo fino a 6 volte al giorno. Tuttavia, ora la temperatura dei piatti caldi può essere aumentata a 50 gradi, ma non superiore, e la temperatura di quelli freddi non dovrebbe essere inferiore a 20 gradi.

Esempio di menu dietetico numero 0v:

  • Prima colazione: uovo sodo, porridge di semolino di latte - 200 g con 5 g di burro, tè con limone e zucchero.
  • Seconda colazione: purè di ricotta con panna - 120 g, purè di mele cotte - 100 g, decotto di rosa canina - 180 g
  • Pranzo: zuppa di crema di verdure - 300 g, polpettine di carne al vapore - 100 g, gelatina di frutta - 150 g.
  • Pranzo: vapore di omelette proteiche, succo di frutta - 180 g
  • Cena: soufflé di pesce bollito al vapore - 100 g, porridge di latte d'avena grattugiato - 200 g con 5 g di burro, tè con 50 g di latte.
  • Per la notte: kefir 180 g
  • Per l'intera giornata: 100 g di pane grattugiato, 60 g di zucchero, 20 g di burro.

Tre diete consecutive - № 0а, № 0b, № 0в - contengono proteine, grassi, carboidrati, elevate quantità di liquidi e vitamine facilmente digeribili. Questo è richiesto da una persona dopo le operazioni sugli organi digestivi e in un certo numero di altri casi, che sono stati menzionati all'inizio del capitolo.

Tabella 0, ricette:

Gelatina di ribes nero. 1½ st. cucchiai di bacche di ribes nero, 1 cucchiaio. Cucchiaio di zucchero, 1 ora cucchiaio di fecola di patate, poche foglie di ribes nero, 200 ml di acqua.

Kissel è preparato solo da bacche mature e succose. Risciacquare il ribes e sciacquare bene con acqua fredda. Quindi spremere il succo, versarlo in un piatto (può essere smaltato) e metterlo al freddo. Nel frattempo, mettere la massa rimanente in una casseruola, aggiungere acqua calda e far bollire per circa 5 minuti insieme a foglie di ribes lavate (facoltativo). Quindi filtrare il brodo con garza o colino frequente. Versare lo zucchero nel brodo cotto, bollirlo, rimuovere la schiuma dalla superficie con un mestolo forato. In uno sciroppo caldo versare l'amido diluito con acqua fredda e con una vigorosa agitazione portare rapidamente a ebollizione. Dopo aver preparato l'amido nella gelatina, versare immediatamente il succo raffreddato. Il bacio pronto si agita bene e si versa nei bicchieri. Per evitare che il film si formi sulla superficie della gelatina, puoi cospargerlo con una piccola quantità di zucchero.

Fianchi di brodo Per 20 g di cinorrodi prendere 200 ml di acqua.

Per selezionare i cinorrodi secchi, sciacquare con acqua fredda, schiacciare leggermente. Versare acqua bollente Far bollire il frutto in una ciotola di acciaio inossidabile sotto un coperchio ben chiuso. Insistere in un luogo fresco per almeno 8 ore, meglio - un giorno.

Frittata al vapore di proteine. Proteine ​​2 uova, 60 g di latte, 5 g di burro, sale.

Lavare delicatamente le uova, separare accuratamente i bianchi dai tuorli. Montate i bianchi dei bianchi con una piccola quantità di sale, continuando a sbattere, versate il latte. Versare il composto in stampi imburrati e infarinati, cuocere a bagnomaria.

Un uovo alla coque. 1 uovo, sale.

Metti le uova lavate in acqua fredda, aggiungi un po 'di sale. Dal momento di bollire, far bollire per 3 minuti, quindi raffreddare in acqua fredda (in modo che il guscio possa essere rimosso facilmente). Al tavolo può essere servito con un pezzo di burro fresco.

Secondo il libro A. Sinelnikova "Alimentazione dietetica. Ricette culinarie per la tua salute

Dieta postoperatoria numero 0 o come mangiare dopo l'intervento

Numero della tabella alimentare 0
Dopo aver eseguito un intervento chirurgico sugli organi digestivi, ai pazienti viene prescritto un pasto dietetico per accelerare la riabilitazione. Per i primi 2-3 giorni, si raccomanda la dieta n. 0, che migliora rapidamente il funzionamento degli organi danneggiati. Spesso questo cibo è assegnato a quei pazienti che sono in uno stato di semi-conscio dopo una lesione cranica o un intervento chirurgico al cervello.
Il cibo dietetico è facilmente assorbito dall'organismo, ricco di vitamine e minerali. La dieta è dominata da piatti prevalentemente liquidi o gelatinosi che non danneggiano le pareti dello stomaco, l'intestino o il duodeno.

Nella prima fase, il numero di calorie consumate non supera 1000. Brodi, brodi e varie gelatine costituiscono la base della nutrizione. Gradualmente, gli alimenti familiari vengono introdotti nella dieta del paziente e il valore energetico dei piatti aumenta. Al termine della riabilitazione, sono ammessi cereali, cracker e prodotti caseari.

Se nel periodo postoperatorio per rompere la dieta, le conseguenze non ci mettono molto ad aspettare. Cibo troppo caldo o ruvido può danneggiare gli organi del tubo digerente e il processo di trattamento dovrebbe iniziare dall'inizio.

Destinazione d'uso

La tabella n. 0 e le sue varietà (0а, 0b, 0в) includono prodotti alimentari che contengono il minimo necessario di vitamine e minerali. Dopo l'intervento chirurgico, il cibo solido e grossolano è spesso controindicato per i pazienti, quindi il corpo nella maggior parte dei casi non riceve abbastanza nutrienti e il processo di riabilitazione viene ritardato. Il cibo medicinale liquido contribuisce allo scarico del sistema digestivo e impedisce la comparsa di gas nell'intestino.

testimonianza

  • lesioni cerebrali o craniche;
  • gastrite acuta;
  • recupero dopo l'intervento chirurgico sugli organi digestivi;
  • intossicazione del corpo.

Numero opzioni di dieta 0

Tabella numero 0a

Dieta terapeutica a basso valore energetico. Il giorno si consiglia di consumare fino a 1000 kcal e bere circa 2 litri di acqua.
Elaborazione culinaria
Tutto il cibo è liquido (decotti, brodi) o gelatinoso.
Modalità di alimentazione
Il cibo è diviso in 7-8 porzioni da 250 g. È necessario mangiare durante il giorno a intervalli regolari, si consiglia di mangiare anche di notte. La temperatura del cibo e delle bevande non deve superare i 45 gradi Celsius.
consigliata:

  • carne debole brodi di carne magra;
  • gelatina di frutta;
  • gelatina e succo di frutta e bacche non acide;
  • decotto di rosa canina con aggiunta di zucchero;
  • brodo di riso con crema;
  • Le miscele liquide nutrizionali sono prescritte a discrezione del medico.
  • prodotti a base di latte intero;
  • cibo solido, grossolano;
  • purè di patate;
  • acqua gassata

Numero tabella 0b

Dopo il completamento della dieta, a 0b viene assegnato 0b, che dura 1 settimana o più. Il valore energetico aumenta a 1600 kcal, alla dieta vengono aggiunti vari cereali, purè di patate e mousse. È consentito un massimo di 5 g di sale da tavola al giorno. La quantità di liquido non deve superare i 2 litri.
Modalità di alimentazione
Tutto il cibo è diviso in 6 ricevimenti. Dimensione della dose - non più di 400 g. Bisogna fare attenzione a garantire che bevande e cibo siano serviti in una forma calda.
consigliata:

  • tavolo da pranzo №0a;
  • zuppe con brodo vegetale con cereali;
  • grano saraceno, riso, porridge di farina d'avena in forma liquida;
  • frittata di proteine ​​al vapore;
  • uova alla coque;
  • carne magra o pesce sotto forma di purè di patate o soufflé;
  • mousse non acide alla bacca.

Dieta numero 0v

Questa variante della dieta è una fase di transizione: la nutrizione medica dopo l'operazione viene gradualmente sostituita dalla dieta abituale per il paziente. Apporto calorico giornaliero - non più di 2400. È necessario garantire che il consumo di sale non superi i 7 grammi al giorno. La quantità di liquido nella dieta è ridotta a 1,5 litri.
Modalità di alimentazione
Cibo e bevande sono consumati in calore e in piccole porzioni. 6 pasti al giorno, in un momento non più di 500 g sono autorizzati a mangiare e bere
consigliata:

  • zuppe di purea;
  • carne magra bollita, pesce;
  • piatti a base di carne e pesce al vapore;
  • cagliata grattugiata con crema;
  • piatti di ricotta;
  • kefir, ryazhenka e altre bevande a base di latte fermentato;
  • mele cotte al forno;
  • purea di verdura o frutta omogenea;
  • Cracker di pane bianco (non più di 70 g).

La durata dell'ultima fase è determinata dal medico. È severamente vietato cambiare la dieta o interrompere la dieta da soli.

Tabella di dieta 0: recupero postoperatorio

La tabella di dieta numero 0 viene assegnata nel periodo postoperatorio per ridurre il carico sugli organi digestivi, quando sono sottoposti a intervento chirurgico. Le varietà di dieta numero 0 (a, b, c) sono applicate sequenzialmente una dopo l'altra per il ripristino qualitativo dei tessuti danneggiati del tratto gastrointestinale e la prevenzione della formazione di gas in essi. La base della dieta è la purea, i piatti tritati al massimo, così come i prodotti gelatinosi.

Dieta numero 0 e suoi tipi

La dieta zero (chiamata anche tabella di dieta numero 0) viene utilizzata per i pazienti in stato semi-incosciente sottoposti a varie operazioni sugli organi digestivi. A causa della consistente introduzione nella dieta di varie consistenze di piatti (dapprima esclusivamente alimenti macinati in forma di purè di patate, soufflé, gelatine), gli organi digestivi possono rimanere in relativa pace. Questo è particolarmente importante per il recupero e la guarigione più rapidi.

Ci sono diverse varietà del menu quando si fa la tabella numero 0, che ha ricevuto i nomi della dieta numero 0a, numero 0b e numero 0c. Si differenziano tra loro per la quantità di cibo assunto al giorno, la consistenza e i metodi di cottura, il loro contenuto calorico giornaliero totale e la composizione chimica, così come i compiti che determinati prodotti e le loro combinazioni sono progettati per risolvere.

La dieta numero 0 viene prescritta immediatamente dopo l'intervento chirurgico. Dal momento che il paziente è in uno stato semi-cosciente, non può sempre mangiare da solo. Cosa dire della sua digestione.

La sequenza di introduzione al menu di diversi prodotti è la seguente:


La dieta numero 0 consiste in tre fasi consecutive (foto: Hudey.net)

Fase 1 - dieta numero 0a. Dura per due o tre giorni. La base della dieta sono porridge viscido, gelatina, zuppe di terra, brodi a bassa percentuale di grassi. Le porzioni durante questo periodo sono piccole - 150-250 g, che dovrebbero essere prese circa 7-8 volte al giorno. Le principali fonti di cibo in questa fase dovrebbero essere bevande calde - fino a 45 C.

Fase 2 - dieta numero 0b. Si svolge per i prossimi 5-7 giorni. Il cibo non solo gelatinoso, ma anche semi-solido viene gradualmente introdotto nella dieta. Tuttavia, questo viene fatto solo se il paziente non ha rifiutato. Le dimensioni delle porzioni aumentano a 300-400 g e il loro numero al giorno si riduce a 5-6.

Fase 3 - Dieta №0в. Durante questo periodo, la quantità di alimenti proteici aumenta approssimativamente al livello mostrato dalle persone sane (per accelerare il processo di guarigione, poiché le proteine ​​sono il principale materiale da costruzione per il corpo). Il numero di porzioni e le loro dimensioni sono approssimativamente uguali a quelle della fase precedente. Una dieta zero di questo tipo deve essere seguita per 5-7 giorni (le date possono variare a seconda delle condizioni del paziente, pertanto, solo il medico curante raccomanda la transizione alla dieta abituale).

Durante ogni fase della dieta è importante osservare la temperatura corretta quando si mangia cibo. Il cibo non dovrebbe essere più caldo di 60 ° C, ma non più freddo di 15 ° C. È meglio che gli organi digestivi percepiscano il cibo servito ad una temperatura di 35-45 ° C.

Indicazioni per l'appuntamento del numero di tavolo medico 0

La dieta zero è prescritta in questi casi:

  • dopo l'intervento chirurgico, durante il quale sono stati colpiti gli organi digestivi;
  • con lesioni alla testa quando il paziente rimane in ospedale è in uno stato semi-cosciente;
  • quando a un paziente viene diagnosticata una malattia infettiva, accompagnata da febbre intensa e alterata circolazione cerebrale.

Lo scopo della dieta №0 Pevzner

Lo scopo di questa dieta è creare le condizioni più favorevoli dal punto di vista meccanico e chimico. Ciò significa che il corpo deve ricevere la quantità minima di nutrienti per supportare i processi vitali durante i primi tre giorni dopo l'intervento. In futuro, il cibo dovrebbe essere facilmente digeribile, ma contenere la quantità necessaria di minerali, microelementi e macroelementi, in modo che il corpo abbia abbastanza forza per guarire.

I prodotti durante la dieta non dovrebbero causare aumento di gas, gonfiore e altri problemi di digestione.

Caratteristiche generali del numero di tabella 0

La composizione calorica e chimica totale dei piatti varia a seconda di come si sente il paziente e di quanto tempo è trascorso dall'intervento.

Dieta medica numero 0

Formazione avanzata:

  1. Gastroenterologia con endoscopia.
  2. L'autoipnosi di Erickson.

Il principale problema dopo l'intervento chirurgico sugli organi del tratto gastrointestinale è una violazione dell'assorbimento e della digestione. Pertanto, l'alimentazione del paziente dopo l'intervento chirurgico richiede particolare attenzione e cautela. Durante il periodo di riabilitazione, il paziente deve ricevere abbastanza nutrienti e vitamine, ma non danneggiare lo stomaco e l'intestino indeboliti con cibo pesante. Per risolvere questi problemi è stata prescritta una dieta chirurgica, che si chiama tabella numero 0.

Una tale dieta terapeutica fornisce il massimo risparmio del tratto gastrointestinale e contribuisce al suo rapido recupero. Oltre ai pazienti con malattie gastrointestinali, questo sistema nutrizionale viene utilizzato per riabilitare pazienti con altre patologie gravi che si trovano nell'unità di terapia intensiva.

Quando viene applicata la dieta 0?

L'ambito della tabella numero 0 è piuttosto esteso. Oltre ai pazienti dopo interventi chirurgici nel tratto gastrointestinale, viene utilizzato in caso di disturbi della circolazione cerebrale, dopo lesioni cerebrali traumatiche.

Inoltre, per i pazienti affetti da malattie infettive in gravi condizioni è richiesta la nomina di una dieta numero 0.

Caratteristiche generali della nutrizione clinica

Il tavolo di trattamento numero 0 è stato compilato da Manuel Pevzner - uno scienziato, un professore nel campo della gastroenterologia e della dieta. Come già accennato, questa dieta è progettata per ripristinare la vitalità del paziente, ricostituire le riserve di nutrienti e aumentare la resistenza generale del corpo.

La dieta è molto severa, la velocità di ripristino della salute dipenderà dall'osservanza esatta di tutte le regole. Poiché questo sistema di alimentazione è progettato per un corpo indebolito, implica una riduzione del carico sugli organi interni, principalmente il tratto gastrointestinale. Prima di tutto, riguarda le regole della cucina. Per facilitare il lavoro del tratto digerente, Pevsner ha tre tipi di pulizia: termica, meccanica e chimica.

La schazhenie termica significa che cibo e bevande devono essere caldi. È proibito essere molto freddi e molto caldi, poiché tali tipi di cibo caricano anche l'intestino e lo stomaco. In caso di danno cerebrale, il cibo caldo o freddo eccita il sistema nervoso centrale, che influisce negativamente sui processi di recupero delle cellule nervose danneggiate.

La schazhenie chimica fornisce una certa composizione di cibi e bevande. Fino al completo recupero del paziente, gli additivi sintetici sono completamente vietati, il sale e lo zucchero sono limitati. Tutto il cibo deve essere naturale e di alta qualità. Spezie e salse, cibi acidi e salati, caffè e tè forte sono proibiti. Dopo le operazioni sul tratto gastrointestinale, il compito della nutrizione terapeutica è prevenire la formazione di gas. Per questo motivo, legumi, cavoli e latte intero sono proibiti.

Schazhenie meccanico un altro molto importante nella dieta. Tutti i cibi consumati devono essere ben cotti o cotti al vapore, sono proibiti cibi difficili da digerire che contengono molte fibre grezze. Il cibo solido può essere risolto dal medico curante, in altri casi il cibo deve essere liquido, sotto forma di porridge bolliti, purè di patate liquidi. Tutti i componenti devono essere strofinati o più volte passati attraverso un tritacarne.

Diet numero 0 Pevzner nominato in tre fasi. Quando il paziente si riprende, sempre più prodotti consentiti vengono aggiunti al menu. Ogni fase dura da due a quattro giorni e ha il suo nome. Quindi, nei primi giorni dopo complicazioni o interventi chirurgici, viene applicata la dieta 0a - è la più severa e limitata. Dopo di ciò, la dieta si espande - è una dieta 0b, la fase di chiusura si chiama 0c ed è progettata per preparare il paziente alla dieta abituale.

Prima fase: tabella 0a

La fase introduttiva della dieta è destinata a pazienti in condizioni molto gravi: temperatura critica elevata, i primi giorni dopo le operazioni sul sistema digestivo, in violazione della circolazione cerebrale.

In tali situazioni, il paziente può trovarsi in uno stato di coscienza disturbata. Allo stesso tempo, ha bisogno di ricostituire l'apporto di nutrienti affinché l'organismo possa riabilitare.

La dieta 0a esclude completamente:

  • cibo solido;
  • caldo e freddo;
  • grasso;
  • arrosto;
  • legumi, funghi, cavoli;
  • speziato, acido, salato.

La dieta del paziente all'inizio del trattamento sarà simile alla pappa sia nella composizione che nella consistenza. Tutti i piatti devono essere frantumati, macinati, raffreddati a temperatura normale. Cibo e bevande dovrebbero essere intorno ai 40-45 gradi. Consentito di entrare nella dieta:

  1. Brodo di carne leggero. La carne e il pollame dietetici dovrebbero essere scelti: vitello, petto di pollo senza pelle, tacchino o coniglio. Il brodo è meglio cucinare da un singolo pezzo di carne sul brodo secondario (il primo da non usare), il sale non è permesso. Puoi aggiungere le carote in pezzi grandi durante la cottura e prima di mangiare per ottenerlo.
  2. Non dolce gelatina. Devono essere preparati solo con ingredienti freschi, puoi usare bacche o frutta, lo zucchero non è raccomandato.
  3. Gelatina di riso Per questo è necessario far bollire una parte del cereale in quattro parti di acqua, filtrare il tutto. Puoi aggiungere un po 'di panna a basso contenuto di grassi.
  4. Gelatina fatta in casa Puoi usare frutta e bacche non acide, puoi mangiare solo sciroppo surgelato, frutta e pezzi interi non sono ammessi.
  5. Naturale fresco Sono consentite solo le opzioni di frutta e bacche, le verdure sono proibite anche sotto forma di succo. Per cucinare, è possibile utilizzare varietà non acide di frutti di bosco e frutta. Un accurato elenco di articoli consentiti può essere dato solo dal medico curante, in base al quadro generale della malattia.

Ecco come apparirà la tabella n. 0a durante il primo periodo di recupero. Tutto ciò che non è incluso nella lista è proibito, cibi e bevande non sono conditi con sale, zucchero e spezie. L'intera dieta giornaliera dovrebbe essere divisa in 7-8 pasti, ma in piccole porzioni. Il volume di un pasto medico non deve superare i 300 g.

Oltre alla nutrizione, il paziente deve garantire un regime di bere ottimale. Tra 1500 e 2200 ml di liquidi al giorno, è necessario bere acqua calda purificata. Banned acqua dolce, soda, caffè, tè forte. Con il permesso del medico ha iniettato un decotto di rosa selvatica o altre bevande medicinali.

Il contenuto calorico di tale alimento non sarà superiore a 1200 kcal, che consentirà di coprire il consumo energetico per le funzioni vitali del corpo. Durante la dieta il paziente deve rispettare il riposo a letto. Dopo la scadenza stabilita dal medico arriva la fase successiva della dieta, il numero di tabella 0a è sostituito da 0b.

Seconda fase: tabella 0b

Il passo successivo è che la dieta dei pazienti si sta espandendo e il contenuto calorico giornaliero sta crescendo. Al giorno si mostra che il paziente consuma fino a 1700 kcal. La dieta è rappresentata principalmente da zuppe bollite e pappe, vari soufflé.

Alla lista sopra di ingredienti permessi è necessario aggiungere:

  1. Grano saraceno, erculeo, porridge di riso. Per la preparazione, si usa un rapporto di 1: 3, le graniglie sono ben bollite in acqua pura, poi strofinate più volte con un setaccio fine. Prima di servire, il piatto dovrebbe raffreddarsi alla temperatura ottimale.
  2. Purea di pesce e carne Per loro, è necessario utilizzare solo le specie magre. Le ossa, il grasso e la pelle vengono rimossi. Purè di patate dovrebbe essere tritato più volte, è possibile utilizzare un frullatore.
  3. Uova di gallina Di loro è permesso cucinare una frittata su un paio di proteine. Le uova alla coque devono essere ben impastate con una forchetta.
  4. Mousse e soufflé Le mousse possono essere fatte da frutti e bacche non acide. La carne o il pesce soufflé sono preparati a bagnomaria.
  5. Zuppe di verdure Sono autorizzati ad aggiungere cereali, ma ben bolliti.

Il cibo è ancora bollito o cotto a vapore con l'aggiunta di un minimo di sale. Le bevande sono proibite bevande gassate, caffè, latte e prodotti lattiero-caseari. È importante con una serie minima di prodotti diversificare la dieta del paziente il più possibile per riempire i macro e microelementi mancanti e le vitamine.

La preparazione di piatti medicinali richiederà tempo, ma la dieta non durerà a lungo e il suo effetto benefico accelererà significativamente la riabilitazione. Di norma, il numero di tabella 0b è prescritto per una o due settimane, la durata esatta di tale nutrizione è stabilita dal medico curante. Spesso questa fase di recupero si svolge a casa, nel qual caso è meglio fare scorta di ricette utili e fare un menù con una settimana di anticipo. Considera alcune di queste ricette che aiuteranno a diversificare la dieta.

Ricetta soufflé di carne:

  • carne magra - 100 g;
  • un uovo di gallina;
  • 50 ml di latte.

Fai bollire il filetto di carne, fallo raffreddare due volte con un tritacarne, puoi macinare con un frullatore ad uno stato di purè di patate. Dividete l'uovo in tuorlo e bianco, mescolate il tuorlo con la pasta di carne e mescolate la proteina a una schiuma densa. Unire attentamente la massa proteica con la carne. Cuocere a vapore il soufflé in una forma unta.

Ricetta per zuppa di riso:

  • 200 ml di latte;
  • cucchiaio di riso;
  • uovo di gallina

Lavare i cereali di riso in acqua pura, mandarli a cuocere fino a quando non sono pronti. Filtrare il brodo e rimetterlo a fuoco. Separatamente, scaldare il latte e versarvi un uovo crudo, mescolare velocemente per fare scaglie. Versare il composto di latte nel brodo di riso, mescolare e far bollire di nuovo. Puoi mettere un pezzo di burro nella zuppa prima di servire, se non è proibito dal medico.

Ricetta di gelatina dietetica:

  • 100 grammi di bacche (ribes, mirtilli rossi, mirtilli);
  • 400 ml di acqua;
  • fecola di patate

Le bacche ben lavate devono essere strofinate attraverso un colino, versare il succo in un contenitore separato e mettere da parte il resto delle bacche. Prolunga il brodo e ritorna alla stufa. In succo di bacca freddo, sciogliere l'amido di patate e versarlo nel brodo bollente, far bollire per un altro minuto e lasciare raffreddare. Con il permesso del medico, puoi aggiungere un po 'di zucchero o dolcificante, la stevia è la cosa migliore.

La modalità di alimentazione per la tabella 0b varia leggermente rispetto alla precedente. Il numero di pasti è leggermente ridotto e le porzioni sono in aumento. Un paziente può mangiare 5 volte al giorno, fino a 400 g di cibo alla volta è permesso. La quantità di fluido può essere aumentata a 2000 ml.

Dopo che la digestione e il benessere del paziente migliorano significativamente, viene trasferito alla fase successiva della nutrizione dietetica.

Terza fase: tabella 0c

La fase finale della terapia dietetica sarà una tabella 0v. Per composizione chimica e contenuto calorico, è vicino a una buona alimentazione, ma i principi di risparmio rimangono. È prescritto solo dopo che le funzioni del tratto gastrointestinale e di altri organi sono prossime al pieno recupero.

Alla lista dei piatti consentiti per i tavoli 0a e 0b vengono aggiunti latte e prodotti a base di latte fermentato. Di loro sono autorizzati a mangiare ricotta a basso contenuto di grassi fino al 3,5% di grassi, aggiungere la panna acida al 10% di grassi ai piatti, è possibile diluire il tè con latte magro, cucinare il porridge con il latte.

Per il primo corso, è possibile utilizzare cereali e verdure, è preferibile preparare minestre in crema. Il secondo permetteva piatti bolliti e al vapore di pesce, carne magra, verdure frullate. Puoi ancora fare gelatina, mousse, purè di patate, succhi di frutta freschi, che sono diluiti 1: 2 con acqua e frutta, e sono ammesse anche mele cotte di varietà non acide.

Inoltre, vengono introdotte le briciole di pane, preferibilmente fatte in casa. Non sono consentiti più di 100 g di pane secco al giorno, possono essere consumati separatamente con succo con tè leggermente preparato o aggiunti ai primi piatti.

Un esempio di un simile menu

Opzione numero 1

Colazione: purè di porridge di farina d'avena con latte, tè nero debole.

Snack: gelatina di succo di pera, frittata di proteine ​​al vapore.

Pranzo: crema zuppa con riso e patate, porridge di grano saraceno grattugiato.

Spuntino: gelatina di ribes, ricotta fresca.

Cena: purè di coniglio bollito, composta di mele.

Opzione numero 2

Colazione: tè al latte, tè.

Spuntino: mela al forno non acida, brodo di crusca.

Pranzo: zuppa di porridge, mousse di carne, composta.

Spuntino: brodo, gelatina di carota.

Cena: zrazas al vapore di carne magra, purè di patate con burro.

Opzione numero 3

Colazione: uova di pollo bollite, gelatina di frutta secca.

Spuntino: ricotta con panna acida, tè al lime.

Pranzo: zuppa di verdure, zuppa al vapore del nasello.

Snack: cracker di grano e composta di pere.

Cena: hamburger di manzo al vapore, farina d'avena in acqua, grattugiato.

Nel processo di cottura, gli ingredienti sono ancora ben schiacciati. Anche la ricotta e le uova prima dei pasti devono essere macinate in uno stato di massa omogenea. Del trattamento termico permesso solo bollire in acqua o latte, cuocere a vapore, con il permesso del medico, inserire i piatti al forno senza una crosta dura.

A seconda delle condizioni del paziente e della dinamica del processo patologico, la tabella dieta 0 può essere estesa con ingredienti aggiuntivi. È categoricamente sconsigliato introdurre cibi proibiti nella dieta in modo indipendente. Gli alimenti con qualità discutibile e additivi sintetici rimangono vietati fino al completo recupero. Durante l'intero corso del trattamento, l'alcol è controindicato per il paziente, anche in piccole quantità.

La dieta dovrebbe essere frazionaria e le porzioni devono essere formate entro 350-400 grammi. La quantità di sale consentita è stabilita dal medico. Se non ci sono complicazioni, la tabella 0v consente fino a 7 g di cloruro di sodio al giorno. Si raccomanda di non salare il cibo durante la cottura, ma di dare sale al paziente nelle sue mani per l'uso durante i pasti.

Il regime di bere rimane entro i bisogni fisiologici. Delle bevande consentivano brodi e tè fragili, composte fatte in casa, succhi di frutta freschi diluiti con acqua. Le bevande da latte possono essere inserite in una dieta dopo l'approvazione del medico.

Fino al completamento del programma di trattamento, il cibo deve essere caldo pur mantenendo la pulizia chimica e meccanica.

Risultati della dieta terapeutica

Durante i primi giorni della dieta - tabella 0a - il paziente ripristina gradualmente il lavoro degli organi interni, principalmente il tratto gastrointestinale. Durante questo periodo, ai sistemi del corpo viene dato un "riposo", che gli consente di combattere in modo indipendente la malattia.

La maggior parte dei nutrienti e delle vitamine arriva nel secondo stadio - tabella 0b. Durante il tempo stabilito dal medico, lo scarico del tratto gastrointestinale continua, ma allo stesso tempo il corpo viene reintegrato energeticamente. In questa fase, il paziente sta guarendo visibilmente, appare l'appetito.

La tabella 0c prepara i sistemi interni del corpo per ritornare al loro normale stile di vita e alla normale dieta. La durata di questo stadio dipende dalla gravità della malattia e dalla sua regressione. Durante questo periodo, il paziente può sembrare una persona completamente sana, un aumento dell'appetito e dell'attività, c'è il desiderio di muoversi di più.

In alcuni casi, dopo la tabella 0b, al paziente viene prescritta un'altra dieta Pevzner terapeutica: n. 1, n. 15 e altre. Questo può essere necessario se il corpo richiede ancora di risparmiare e la malattia non recede.

Oltre al suo scopo diretto - il ripristino degli organi interessati e le loro funzioni - è progettato per migliorare il corpo nel suo complesso. Il cibo naturale e digeribile si libererà dall'accumulo di tossine, metalli pesanti, composti pericolosi. Tale sistema nutrizionale ridurrà gli effetti collaterali della terapia farmacologica e consentirà un ritorno più rapido a uno stile di vita attivo. La cosa principale - seguire rigorosamente le regole della dieta e le raccomandazioni del medico.

Tabella di dieta 0

Descrizione aggiornata al 29/03/2018

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 21 giorni
  • Condizioni: 3-5 mesi
  • Il costo dei prodotti: 1200-1300 rubli. a settimana

Regole generali

Indicazioni per il trattamento chirurgico dell'ulcera peptica possono essere: perforazione dell'ulcera, sanguinamento ulcerativo, stenosi piloroduodenale, malignità, penetrazione e inefficacia della terapia conservativa. Qualsiasi operazione è, prima di tutto, stress per il corpo e la presenza di una superficie della ferita. Da quanto grande la superficie della ferita e il volume dell'operazione, in questo caso sullo stomaco, dipenderanno dai tempi di recupero della funzione d'organo. Quando il corpo è sotto stress, le proteine ​​muscolari, i muscoli e gli organi interni sono usati come proteine.

Quando si ripristinano organi e tessuti danneggiati, viene attivata la neoplasia delle cellule e dei nuovi vasi sanguigni, viene sintetizzata una grande quantità di collagene. È il componente principale della cicatrizzazione e gli aminoacidi sono usati per costruirlo. Durante questo periodo, è necessario, da un lato, risparmiare l'organo operato, e dall'altro, per garantire un maggiore apporto di proteine ​​(vengono introdotte gradualmente), vitamine e oligoelementi nella dieta del paziente. Di solito, dopo l'operazione, sono collegati alimenti specializzati - fonti di proteine, maltodestrina, lecitina, acidi grassi polinsaturi, trigliceridi, minerali, vitamine. Hanno tutti un alto livello di digeribilità e biodisponibilità.

Quindi passano al cibo normale con il cibo, e la dieta dei pazienti chirurgici è bilanciata e nutriente con un aumento graduale del carico sul tratto gastrointestinale e la prevenzione della fame per l'organismo.

Le diete chirurgiche zero, che inizia il processo di mangiare i pazienti operati, sono costantemente nominate Tabelle 0А, 0Б, 0В. Aumentano gradualmente la quantità di proteine, il volume di servizio e l'elenco di piatti. Il tratto gastrointestinale nella modalità di allenamento è alimentato alla dieta secondo la dieta specializzata n. 1 (chirurgica), che si raccomanda di rimanere per 2-4 mesi.

Una corretta alimentazione nel periodo postoperatorio include:

  • risparmiando il corpo dopo l'intervento chirurgico;
  • normalizzazione del metabolismo e rapido recupero del corpo;
  • aumentare la resistenza del corpo;
  • la rapida guarigione della ferita;
  • pasti frazionari fino a 6 volte al giorno.

Queste diete forniscono il massimo scarico degli organi digestivi, il loro risparmio e prevengono il gonfiore intestinale. Questo cibo può essere prescritto ai pazienti quando il cibo normale è difficile o per qualsiasi motivo impossibile. In generale, le diete chirurgiche sono prescritte per un massimo di 6-7 giorni.

La dieta 0A include solo pasti liquidi e gelatinosi nella quantità di 100-200 ml per ricevimento, la quantità di sale è fortemente limitata (non più di 1 g al giorno). È in questa fase che i soliti prodotti possono essere sostituiti con soluzioni di miscele nutrienti. Questa dieta contiene un minimo di proteine ​​(5 g), grassi (15-20 g) e carboidrati.

Sono ammessi i seguenti piatti:

  • debole brodo di carne (senza grassi);
  • brodo di riso con una piccola quantità di crema;
  • decotto di frutta secca (filtrato);
  • gelatina liquida alle bacche (senza bacche);
  • fianchi di brodo con aggiunta di zucchero;
  • composta filtrata di frutta fresca e bacche;
  • tè con aggiunta di zucchero e spicchi di limone;
  • succhi preparati al momento, diluiti con acqua dolce 2-3 volte (fino a 50 ml per ricevimento).
  • gelatina di frutta,
  • la quantità di fluido 2 litri al giorno.

Con un soddisfacente stato di salute nel periodo postoperatorio, la dieta dopo 3 giorni si espande e il paziente viene trasferito alla dieta 0B, che contiene già 40-50 g di proteine, la stessa quantità di grassi e 250 g di carboidrati.

La dieta 0B comprende già bolliti e prodotti a vapore di carne macinata, accuratamente strofinato e porridge liquido purea. In primo luogo, il volume del nuovo cibo dovrebbe essere 70-100 ml per ricevimento e aumentare gradualmente fino a 300 g.

In nutrizione sono introdotti:

  • cereali purea (grano saraceno, riso, farina d'avena) in forma liquida, i cereali possono essere cotti in acqua, con brodo o latte;
  • zuppe di cereali, zuppe cremose e zuppe cremose, brodo di carne debole con aggiunta di semolino;
  • uovo alla coque, omelette di proteine ​​al vapore;
  • cracker di pane integrale a 50 g;
  • 20 g di burro e 50 g di panna;
  • soufflé di carne e pesce al vapore, purea di carne e pesce;
  • purea di verdure in forma liquida (usare patate, carote, zucchine, zucca);
  • gelatina, purè di patate e mousse di frutta e bacche - non più di 100 g al giorno;
  • bevande a base di latte fermentato, purea di ricotta con aggiunta di latte o panna, purea di ricotta, al vapore;
  • bevande, come nella dieta precedente.

La dieta 0B include 90 g di proteine ​​e 70 g di grassi, 6 g di sale. Il cibo è ancora al vapore e squallido. Inoltre, il numero di cracker a 100 g, crema a 100 g, uova a 2-3 pezzi. al giorno, mele cotte, pesce lumpy bollito, cavolfiore grattugiato, orzo grattugiato e porridge d'orzo. Piatti limitati introdotti dalla massa della cotoletta.

Inoltre, i pazienti sottoposti a resezione gastrica, la dieta chirurgica n. 1 è raccomandato - questo è un contenuto di grassi 90-100 g fisiologicamente completo, ad alto contenuto proteico (110 g) e con la restrizione di carboidrati semplici. La tabella n. 1 chirurgica è diversa dalla dieta standard n. 1 con l'inclusione di brodi deboli (carne / pesce / verdura) e il latte intero è limitato.

Quindi, dopo 4 mesi (a volte dopo 5 mesi), si consiglia di passare a una tabella non lucidata n. 5p, che appesantisce ulteriormente il tratto gastrointestinale, adatta il suo funzionamento a nuove condizioni dopo l'intervento. Ciò esclude i potenti agenti patogeni della secrezione (speziato, spezie, cibi fritti, cipolle, aglio), prodotti che sono difficili da digerire e indugiare a lungo nello stomaco (funghi, carne dura, verdure con fibre grossolane).

Prodotti consentiti

Una dieta zero per l'ulcera peptica comprende:

  • Fette biscottate di pane integrale Il loro numero aumenta gradualmente da 50 a 100 g al giorno.
  • Zuppe crema e zuppe crema di cereali, verdure, pesce e carne. Aggiungono una miscela di latte e uova, crema. Dalle verdure usate patate, carote, cavolfiori, zucca, zucchine. Il fegato di manzo passato può anche essere aggiunto alle zuppe.
  • Porridge passato con latte o acqua: semolino, riso, farina d'avena, grano saraceno. Un po 'più tardi, con l'espansione della dieta, è possibile immettere orzo e pappa di orzo perlato (con una buona tolleranza).
  • Verdure sotto forma di purè di patate. Puoi usare patate, carote, zucchine, zucca e aggiungere burro o olio vegetale ai pasti pronti.
  • Carni magre di animali giovani (manzo, vitello, pollo, coniglio). In primo luogo, sono cucinati sotto forma di purè di patate, soufflé e poi sotto forma di polpette cotte a vapore. Tuttavia, le cotolette per la prima volta non dovrebbero essere usate frequentemente.
  • Varietà a basso contenuto di grassi di pesce cucinato sotto forma di torte, purè di patate, soufflé e polpette di carne. Successivamente, viene introdotto il pesce bollito in grumi. Per cucinare, è possibile utilizzare merluzzo, ghiaccio, merluzzo, lucioperca, luccio, navaga, melù o nototeniyu.
  • Latte e panna aggiunti ai piatti, ricotta grattugiata, che viene diluita in uno stato semi-liquido, piatti a base di ricotta, gelatina di latte, bevande con latte acido.
  • Uova fino a 2-3 pezzi al giorno sotto forma di omelette al vapore e uova sode bollite.
  • Frutti e bacche - solo trattati e frullati termicamente (purè di patate, mele cotte, gelatine, mousse, gelatina e frutta in umido con frutta grattugiata).
  • Succhi: susina, albicocca, pesca, decotto di rosa canina, succhi di verdura, tè leggero, caffè debole con latte.
  • Burro e olio vegetale nei piatti.

Cosa significa dieta dietetica 0?

Una volta in ospedale, una dieta di tabella 0 viene prescritta se una persona viene trattata all'interno delle mura di una struttura medica a seguito di gravi lesioni che impediscono il ricevimento di microelementi benefici dal cibo in un modo standard.

Le principali indicazioni per la nomina di una tabella di dieta 0

La dieta zero è chiamata dieta chirurgica o dieta terapeutica. Di norma, è prescritto a pazienti di istituzioni mediche che sono stati sottoposti a intervento chirurgico sugli organi digestivi. Inoltre, tale dieta può essere prescritta anche se il paziente è incosciente, se tale condizione è associata alla presenza di una lesione cerebrale traumatica, qualsiasi malattia infettiva manifestata come febbre alta e alterata circolazione cerebrale.

La dieta zero mira a fornire una buona alimentazione per una persona che attualmente non è in grado di mangiare normalmente. Grazie a tale dieta, lo staff medico dell'istituto in cui si trova il paziente può controllare i processi di digestione e allo stesso tempo prevenire il gonfiore intestinale. Il controllo e oltre i processi di carico e scarico dello stomaco.

La tabella di dieta 0 rappresenta tre diete che si sostituiranno gradualmente a seconda della velocità con cui la persona malata si riprenderà e sarà in grado di mangiare altri tipi di alimenti.

Fin da quando gli fu permesso di usare al momento dell'intervento chirurgico nel corpo (se tale intervento veniva effettuato) solo alcuni cibi. Lo stesso vale per quei casi in cui al paziente è consentito mangiare solo un po 'di cibo dopo il recupero.

La composizione della tabella di dieta 0 include schemi di potere come:

  • numero di tabella 0A;
  • numero di tabella 0B;
  • numero di tabella 0B.

Nel menu ci sono solo quei prodotti e quei piatti che hanno nella loro composizione le proteine, i grassi e altri microelementi più rapidamente digeribili che sono necessari per una persona affinché la sua condizione si normalizzi il più rapidamente possibile. Particolare attenzione è rivolta a limitare l'uso del sale.

I pasti dovrebbero essere frequenti. In questo caso, le porzioni sono generalmente piccole. L'assunzione di cibo misurato è necessaria per non danneggiare il sistema digestivo umano.

Quali piatti possono essere consumati, aderendo alla tabella di dieta 0A?

Particolare attenzione è prestata al brodo scremato da tavola 0A dietetico. Il brodo deve essere carne. È facile da preparare, pur possedendo un'enorme quantità di sostanze utili necessarie per un malato affinché la sua condizione si normalizzi in breve tempo.

La gelatina di bacche liquide è un altro piatto che può essere mangiato dal paziente se ha bisogno di seguire la tabella di dieta 0A. Naturalmente, un tale piatto sarà rilevante in estate. In inverno, è piuttosto difficile fare gelatina da bacche fresche.

I fianchi di brodo con una piccola quantità di zucchero non sono adatti per tutti i pazienti. Il piatto ha un gusto specifico che piacerà non a tutte le persone che non hanno l'opportunità di mangiare cibo standard per un dato periodo della loro vita.

La composta tesa è un'altra bevanda che può essere consumata dai pazienti se è stata prescritta una dieta 0. Quando si cucina, è necessario monitorare attentamente che la composta non risulta troppo dolce. In caso contrario, il suo utilizzo per la tabella zero sarà inaccettabile.

Il tè con zucchero e limone è una bevanda che attiva il lavoro mentale del cervello, darà una carica di vigore e forza, in modo che il paziente attivi tutti i processi responsabili di una pronta guarigione.

È consigliabile preparare da soli una gelatina di frutta per una persona malata e non acquistare la sua controparte pronta in un negozio. Quindi, nella gelatina finita potrebbe essere troppo zucchero, che non è ammissibile per una persona malata. Inoltre, i prodotti di stoccaggio possono essere preparati da ingredienti di scarsa qualità o beni artificiali, a causa dei quali il sistema digestivo della persona a cui è stata prescritta una tale dieta può successivamente soffrire.

È consentito offrire al paziente una scelta di una varietà di succhi preparati al momento. L'unica condizione è che prima di bere, il succo deve essere diluito con acqua due o tre volte. Ad una volta non è consigliato bere più di 50 g di succo.

Se il terzo giorno dopo la nomina di una tale dieta, le condizioni del paziente miglioravano notevolmente, egli può mangiare un piccolo pezzo di burro (non più di un grammo), un uovo alla coque e una panna.

Il menu dovrà necessariamente escludere i succhi di verdura come auto-preparazione e quelli che sono stati acquistati nel negozio. Latte intero e kiwi non sono raccomandati per i pazienti a cui è stata prescritta una dieta zero.

Le bevande gassate dovranno essere permanentemente escluse dal menu. I piatti frullati e altri piatti non dovrebbero essere offerti a una persona con la tabella delle priorità 0.

Tabella di dieta numero 0B: caratteristiche

Di solito, una dieta del genere viene prescritta non prima di alcuni giorni dopo la prescrizione del numero di tabella 0. Oltre a quei piatti che erano autorizzati ad essere utilizzati nella dieta sopra descritta, il paziente può anche usare un certo numero di altri piatti.

Diventa accettabile usare il porridge di purè. Dovrebbero essere fatti bollire in acqua con l'aggiunta di brodo di carne o latte fresco. È anche possibile utilizzare il brodo di carne con l'aggiunta di semola. Uso consentito di minestre cotte in brodo vegetale.

Se lo si desidera, alla persona direttamente ammalata possono essere offerti vari succhi, gelatine e mousse preparate sulla base di bacche a basso contenuto di grassi. Allo stesso tempo, al fine di non deteriorare le condizioni del paziente, è possibile consumare tali piatti per non più di cento grammi al giorno fino al momento in cui è programmato il mantenimento di un'altra dieta.

Ogni giorno, se si osserva una tale dieta, il paziente deve bere almeno due litri di acqua. Questa quantità non include l'uso di zuppe o composte, così come il tè. L'acqua deve essere pulita e non gassata. Non è consentito l'uso di bevande zuccherine come l'acqua dolce frizzante.

Il cibo per il giorno dovrebbe essere diviso in sei ricevimenti. Per ogni pasto vengono consumati circa quattrocento grammi di cibo, che dovrebbero essere consumati durante il giorno.

Tabella di dieta utile 0V

Tale dieta è prescritta quando il paziente è pronto a passare a una dieta a pieno titolo calcolata per il consumo di una persona sana. Un centinaio di grammi di cracker bianchi vengono aggiunti a tutti gli altri piatti che sono stati consentiti nelle precedenti due diete. Loro, per esempio, possono essere usati con zuppa.

I latticini possono essere utilizzati senza restrizioni speciali. Tuttavia, questo non significa che l'intera razione del paziente dovrà essere esclusivamente prodotti lattiero-caseari. Per quanto riguarda la ricotta, è meglio usarla subito dopo la cottura. La ricotta fatta in casa allo stesso tempo sarà molto più utile della sua controparte commerciale, che non sarà meno fresca.

Il porridge di latte prima che l'uso sia adesso pre-pulito non è necessario, siccome è stato necessario, conforme alla dieta precedente. Il loro uso in tale forma in cui sono al momento della preparazione è ammissibile.

Mangiare uova non è proibito.

Tuttavia, si consiglia di rinunciare ai cibi fritti almeno per un po ', poiché possono irritare la mucosa gastrica.

Come con altre diete simili, tutti i pasti per il giorno dovrebbero essere divisi in sei ricevimenti. Tutte le porzioni hanno approssimativamente le stesse dimensioni e contengono vari oligoelementi utili.

È possibile mangiare semi con pancreatite: i loro benefici e danni al corpo?

Dimensione della coda del corpo della testa del pancreas