Dieta per esacerbazione di pancreatite cronica

L'infiammazione del pancreas, che non è completamente guarita sei mesi dopo il primo attacco acuto, è considerata una forma cronica di questa malattia. I suoi sintomi dolorosi e il trattamento, mirato principalmente ad alleviare il dolore, la nausea e la flatulenza, richiedono l'adesione obbligatoria ad una dieta speciale che contribuirà ad affrontare i processi digestivi disturbati durante una esacerbazione della malattia. Come una dieta con esacerbazione di pancreatite cronica può aiutare con il trattamento è descritto nel nostro articolo.

Terapia dietetica: l'effetto della dieta sullo stato del pancreas

La forma cronica di pancreatite può svilupparsi sullo sfondo di infiammazioni ricorrenti della cistifellea e della colelitiasi, quindi i suoi primi sintomi spesso passano inosservati e iniziano a trattare la malattia solo in connessione con un attacco acuto. L'essenza della pancreatite cronica è che le aree all'interno della ghiandola appaiono gradualmente e crescono dove i tessuti si sono atrofizzati a causa dell'infiammazione e hanno smesso di produrre enzimi digestivi e insulina. Pertanto, il trattamento e la dieta per le riacutizzazioni mirano a dare alla ghiandola un riposo funzionale e allo stesso tempo forniscono all'organismo le necessarie fonti energetiche facilmente digeribili.

Un segno di danno alle aree del pancreas responsabili della produzione di insulina, variazioni dei livelli di glucosio nel sangue. In questo caso, dopo aver consultato il medico, lo zucchero e tutti i piatti con il suo contenuto sono esclusi dal menu. I carboidrati necessari sono ottenuti da verdure (per esempio patate), cereali vari e cracker di grano - il tasso di carboidrati è distribuito equamente a tutti i pasti durante il giorno. Se le aree del pancreas responsabili della secrezione degli enzimi digestivi soffrono di infiammazione, i batteri si moltiplicano rapidamente nell'intestino e la pancreatite cronica peggiorerà con nausea, vomito, diarrea, brontolio nello stomaco. In questo caso, è importante aumentare il contenuto proteico nella dieta - gli aminoacidi aiuteranno a combattere i batteri, e il menu sarà integrato con prodotti ad alto contenuto di potassio e di calcio - elementi in traccia che aiutano a far fronte alla diarrea. In consultazione con il medico, integrare la razione con vitamine, poiché l'esacerbazione della pancreatite cronica, il loro assorbimento dal cibo può essere compromessa.

Se la pancreatite cronica è peggiorata, che cos'è il primo soccorso?

Durante l'esacerbazione della pancreatite cronica, la dieta dovrebbe essere speciale, che contribuirà a ridurre al minimo l'attività secretoria del pancreas, alleviare spasmi, ridurre il dolore e le manifestazioni della sindrome dispeptica. In questo caso, un certo effetto terapeutico è reso dalla fame completa in combinazione con la terapia farmacologica. Il cibo è escluso per 1-2 giorni. Il primo giorno, è permesso bere 0,5 litri di acqua calda - pochi sorsi ogni ora, il secondo giorno, è permesso bere 1,5 litri di acqua alcalina calda senza gas o tè debole. Il terzo giorno, al volume di liquido libero viene aggiunto un bacello, una minestra viscida fatta di farina d'avena, riso o grano saraceno, un porridge semi-liquido sull'acqua (farina d'avena o riso). Hai bisogno di mangiare in piccole porzioni (circa mezza tazza) ogni due ore.

Una restrizione prolungata della nutrizione durante l'esacerbazione della pancreatite cronica è considerata poco pratica, poiché la secrezione compromessa degli enzimi digestivi porta a perdita di appetito, assorbimento dei nutrienti alterato e perdita di peso, quindi, man mano che lo stato migliora, la tabella dietetica si espande gradualmente. Da 3-4 giorni di malattia, vengono introdotte puree vegetali, soufflé di carne, fiocchi di latte magri e omelette al vapore. I pasti sono ancora cotti liquidi o viscosi, sfilacciati prima dell'uso. Menu di esempio per il giorno:

  • 1a colazione: 100 g di omelette proteiche, 250 g di farina d'avena in acqua, tè;
  • 2a colazione: 100 g di purea di formaggio magro, gelatina;
  • pranzo: zuppa di riso viscido 110 g, gnocchi di manzo bolliti 100 g, gelatina di frutta dolce;
  • spuntino: mela cotta grattugiata;
  • cena: soufflé al vapore di pesce bollito 100 g, purea di carote 200 g, tè dolce;
  • per la notte: un bicchiere di brodo di rosa canina (2 cucchiai di bacche per scaldare 500 g di acqua bollente in un thermos e lasciare per la notte, scolare al mattino).

Stabilizzando il lavoro del pancreas

Quando il dolore diminuisce gradualmente, la condizione generale migliora, la nutrizione con esacerbazione della pancreatite cronica diventa gradualmente più completa, ma si basa sui principi di risparmio meccanico e chimico - quando il cibo viene bollito e asciugato, i brodi di carne per zuppe o salse, i brodi di cavolo, le verdure speziate sono esclusi dal menu ( cipolle, aglio), prodotti con grassi saturi (agnello, formaggio grasso, panna), piatti fritti e affumicati. I prodotti che provocano flatulenza (funghi, legumi, cavolo bianco e talvolta latte - con intolleranza individuale), caffè forte, cioccolato, pasticceria fresca sono anche nella lista dei divieti.

Un esempio del menu di schazheniya meccanico durante esacerbazione di pancreatite cronica:

  • 1a colazione: 200 g di porridge di riso con latte grattugiato, tè con cracker;
  • 2 ° colazione: 100 g di soufflé di ricotta;
  • cena: zuppa vegetariana grattugiata 110 g, cotoletta di manzo al vapore con purea di carote 200 g, composta da mele fresche;
  • spuntino: frittata di proteine ​​del vapore, gelatina;
  • cena: gnocchi di pesce bollito 100 g, purè di patate 200 g, tè dolce;
  • per la notte: un bicchiere di kefir magro.

Fino a quando il dolore scompare, si dovrebbe sedere al tavolo 6-8 volte al giorno e mangiare il cibo caldo, a poco a poco le parti uguali. Limitare il sale a 8 g al giorno, spolverando leggermente i piatti pronti. Lo zucchero non può contenere più di 40 g al giorno e, se a causa della ridotta produzione di insulina, è scarsamente assorbito, sostituirlo con fruttosio o xilitolo. I grassi sono limitati a 90 g al giorno e sono distribuiti uniformemente a tutti i pasti, e devono essere mescolati con il cibo (in porridge o zuppa). Le proteine ​​aumentano a 120 g al giorno, gran parte di questa norma deve provenire da carne e latticini.

Menu dopo esacerbazione di pancreatite cronica

Con il benessere e la normale assimilazione del cibo dai menu precedenti, la dieta per la pancreatite cronica dopo la sua esacerbazione si sta gradualmente espandendo - un nuovo pasto ogni pochi giorni per essere sicuri della loro normale tolleranza. I pasti puliti non devono essere consumati a lungo per eliminare il rischio di sviluppare costipazione. Se non c'è diarrea, prima dei pasti - 3-4 volte al giorno - nel menu vengono introdotti succhi di verdura e di frutta, verdure crude affettate (carote, verdure a foglia verde, insalata, cavoli) - non più di 100 g in un pasto. I piatti freddi e le bevande dal frigorifero sono completamente esclusi, i piatti caldi sono indesiderabili.

Prodotti consentiti e vietati nella fase di uscita dalla esacerbazione della pancreatite cronica

Dieta per esacerbazione di pancreatite cronica

La pancreatite cronica è un fenomeno anormale comune che può verificarsi in ogni persona. Per il suo trattamento, i medici raccomandano non solo farmaci e complessi vitaminici. Per consolidare più efficacemente l'azione dei farmaci, è necessario seguire una tabella dietetica speciale.

Qual è la dieta per esacerbazione di pancreatite cronica e cosa è necessario sapere su di esso?

Fattori di aspetto e sintomi della pancreatite


La patologia è caratterizzata da recidive infiammatorie nel pancreas, a seguito delle quali viene alterato il corretto funzionamento dei suoi ormoni e degli enzimi. Più la malattia progredisce, maggiore è l'effetto distruttivo degli enzimi pancreatici sul tessuto pancreatico.

L'infiammazione può essere dovuta a pancreatite acuta. Tuttavia, la patologia può anche essere una manifestazione auto-formante se il paziente è stato malato di aterosclerosi, cirrosi epatica, ittero o abuso di cibi grassi e alcol.

  1. Pesantezza nello stomaco dopo aver mangiato.
  2. Bruciore di stomaco, bruciore, a causa dell'aumentata acidità nell'intestino tenue.
  3. Gonfiore.
  4. Forte dolore sul lato destro dell'ombelico.
  5. Sapore dolce e cattivo odore in bocca.
  6. Eruttazione, nausea.
  7. L'accumulo di sostanze tossiche nel corpo, che è pieno di auto-avvelenamento.
  8. Feci frequenti (carattere liquido e oleoso).
  9. Insulin Disruption.
  10. Sensazione di fame.
  11. Gonfiore e abbassamento delle palpebre superiori.
  12. Arrossamento della pelle
  13. Labbra secche

Una nutrizione delicata nell'esacerbazione della pancreatite cronica è solo un bisogno passeggero, che deve essere rispettato fino a quando il sistema del pancreas non sarà rinforzato e tornerà alle sue naturali responsabilità lavorative.

La durata della conformità con il menu di trattamento è di almeno 12 mesi.

Caratteristiche della dieta durante un attacco


La dieta per la pancreatite cronica durante l'esacerbazione comporta la preparazione di cibi ricchi di proteine. I prodotti con una significativa presenza di grassi e carboidrati al momento del trattamento devono essere rimossi dalla dieta o per ridurre al minimo l'assunzione, poiché influenzano negativamente la cistifellea e il pancreas. In alcuni casi è consentita una dose minima di olio vegetale.

  • Le proteine ​​contribuiscono alla rapida ripresa delle aree danneggiate del pancreas.
  • In relazione ai carboidrati, non ci sono restrizioni speciali, ma se il paziente ha una predisposizione al diabete, è meglio rimuovere tutti gli alimenti dalla dieta con la presenza di zucchero.

Dieta nella pancreatite cronica del pancreas durante esacerbazione comporta una forte diminuzione della presenza di sale nel cibo. L'uso di cibo assolutamente non salato consente per 2-3 settimane di ridurre significativamente il gonfiore della ghiandola infiammata.

Se si nota una esacerbazione della pancreatite cronica, la dieta dovrebbe consistere interamente in piatti sottili e frullati che vengono consumati caldi, ma non freddi o caldi.

Tutto il cibo viene preparato senza sale e ancora di più senza spezie e condimenti. Sono ammessi kefir non lievitati, zuppe a forma di purea, pappe rare fatte con riso, farina d'avena, semolino o semola. Purè di verdure, ricotta a basso contenuto di grassi, tè leggero e senza zucchero sono molto utili.

Inoltre, nel corso dell'esacerbazione della pancreatite cronica, vengono gradualmente introdotti nuovi prodotti: albume, carne magra e pesce, gelatina, pane bianco (leggermente essiccato o sotto forma di cracker).

Le porzioni, rispettivamente, dovrebbero essere piccole, ma è necessario mangiare il più spesso possibile. Tale schema di potenza aiuta a prevenire l'eccesso di cibo accidentale, che in questo caso è completamente indesiderabile. Un pasto di sei portate per tutto il giorno è considerato l'opzione migliore.

Caratteristiche del menu dopo complicazioni


Non appena lo stato di salute del paziente migliora e diminuiscono i segni di peggioramento della malattia, la dieta non deve essere interrotta in alcun modo. Il sistema del pancreas è ancora molto debole e non sarà in grado di far fronte a carichi aggiuntivi. L'alimentazione dietetica aiuterà a prevenire il ripetersi della malattia.

La dieta dopo l'esacerbazione della pancreatite cronica consente la presenza di piatti in umido, bolliti, al forno o al vapore, che vengono poi strofinati. Il cibo preparato deve essere consumato esclusivamente sotto forma di calore e porzioni relativamente piccole, ma spesso 4-6 volte al giorno.

Opzione del giorno:
1 pasto: porridge liquido di semola con latte e acqua, tè debolmente preparato;
2 assunzione di cibo: casseruola di ricotta o ricotta grattuggiata, gelatina;
3 pasti: zuppa di verdure, polpette di pollo con grano saraceno, soufflé di bacche, acqua o tè leggero;
4 pasti: soufflé di pesce con verdure in umido, brodo di rosa canina;
5 assunzione di cibo: yogurt o un bicchiere di yogurt magro.

Le principali sfumature del potere

Malattia di dieta flessibile: "la pancreatite cronica nella fase acuta" ha un numero di caratteristiche.

La carne magra e il pesce utilizzati nel menu dietetico evitano cambiamenti indesiderati di grassi nel fegato del paziente. La ricotta non grassa fatta in casa non grassa ha una capacità simile. Dal negozio per questi scopi non va assolutamente bene.

Le proteine ​​sono presenti nel riso, cracker, pane secco, grano saraceno, semolino, farina d'avena e pasta.

I grassi sono preferibili all'uso di origine animale. Si consiglia di aggiungere burro ai cibi già pronti prima del suo utilizzo. Per quanto riguarda l'olio vegetale, si può dire che è consentito solo in quelle situazioni se è ben tollerato dal paziente.

I carboidrati si trovano in zucchero, marmellata, miele, sciroppi vari, briciole di pane e così via.

L'elenco di prodotti che è consentito utilizzare


I nutrizionisti raccomandano l'uso di alimenti dietetici come:

  • Carne di vitello, manzo, maiale magro, coniglio, pollo e tacchino.
  • Pesci magri, soprattutto pollock, luccio, merluzzo, passera.
  • Cereali: riso, farina d'avena, semolino. I cereali di orzo e mais possono essere utilizzati anche nel menu, ma non molto spesso.
  • Pasta.
  • Latte (solo per la preparazione di zuppe di latte, cereali e baci). Prodotti caseari freschi molto più utili.
    con un costante miglioramento del benessere, è possibile produrre varietà di formaggio non acuta.
  • Uova (per la cottura di frittate di vapore).
  • Mele non acide (al forno, purè, composte).
  • Patate, zucca, barbabietole, zucchine, carote contengono carboidrati.

Tutti i piatti di verdure sono preparati sul bagno di vapore o bolliti in acqua. Verdure bollite è meglio macinare in una purea, aggiungendo un po 'di brodo di cereali.

Prodotti che non sono raccomandati per la malattia


Gli specialisti hanno sviluppato un elenco di prodotti che non dovrebbero essere usati nello sviluppo di malattie acute:

  • Evita di mangiare anatra, carne d'oca e agnello, grasso.
  • Non puoi mangiare carne fritta e le stesse polpette.
  • Rinunciare al kebab e tutti i prodotti a base di salsicce, lo stesso si può dire di tutte le prelibatezze di carne.
  • Tutti i tipi di carne e pesce in scatola, incluso lo stufato, sono vietati.
  • Non mangiare brodo ricco e aspic.
  • Rimuovi dal tuo menu tutti i tipi di pesce grasso: sgombro, storione, salmone, anguilla, pesce gatto, aringa.
  • Anche il pesce salato e affumicato è categoricamente non raccomandato nella fase acuta della malattia.
  • Anche la ricotta grassa e la panna acida devono essere rimosse dalla dieta.
  • Tutti i tipi di formaggio affumicato e piccante sono vietati.
  • Non mangiare uova strapazzate e uova sode cotte.
  • Molte verdure con alta speziatura e acidità: ravanello, cipolle fresche, acetosa, pomodori, rafano, spinaci e tutti i tipi di legumi.
  • Tutti i frutti aspri o molto dolci dovrebbero essere evitati: arance, mirtilli rossi, uva, fichi, datteri.
  • Rimuovi dal menu tutti i dolci, le torte.
  • Evita di mangiare cioccolatini e gelati.
  • Non puoi bere kvas, ma anche bevande popolari: cacao, caffè, tè forte.
  • Assolutamente no prodotti alcolici.
  • Spezie piccanti e condimenti vari sono severamente vietati.
  • La segale con margarina, maiale e manzo non è raccomandata per cucinare.

Prima di iniziare una dieta, in caso di esacerbazione di pancreatite cronica, consultare il medico.

Una carta dietetica opportunamente selezionata aiuterà in breve tempo non solo a superare la ricorrente manifestazione della malattia, ma anche a prevenirne il ripetuto ritorno in futuro. La dieta deve essere osservata durante il trattamento della malattia, anche durante il periodo di riabilitazione. A proposito, tali diete non consistono in prodotti costosi, e la preparazione di piatti da loro non richiede molto tempo.

Sarai sorpreso di quanto velocemente la malattia si allontani. Prenditi cura del pancreas! Più di 10.000 persone hanno notato un miglioramento significativo della loro salute bevendo al mattino...

La dieta curativa promuove la graduale normalizzazione di tutti i processi vitali responsabili della rimozione tempestiva della bile e dello scambio di sostanze nel corpo.

L'alcol e il fumo sono due cattive abitudini che contribuiscono allo sviluppo della forma cronica della malattia. Inoltre, il corpo è privo di vitamine come A e C, che danneggia il tessuto ghiandolare

Dieta per pancreatite del pancreas: i principi di base del menu

Quando l'esacerbazione della pancreatite del pancreas richiederà la prima volta di osservare il regime del digiuno. Questo periodo di solito richiede da 4 a 6 giorni, ma nei casi più gravi può durare più di una settimana.

Dopo la prima fase del digiuno, al paziente viene prescritta la tabella 5 (p) - questa dieta viene utilizzata per la pancreatite del pancreas nella fase acuta. Include molte restrizioni e un menu di esempio per ogni giorno della settimana.

L'obiettivo principale della dieta n. 1 5 (p) durante l'esacerbazione della pancreatite è quello di scaricare l'organo malato - questo gli permetterà di recuperare.

Dalla dieta escludono tutti gli alimenti che aumentano la secrezione del pancreas, così come quelli che aumentano l'acidificazione nello stomaco.

La dieta numero 1 (5p) è prescritta nella fase acuta della malattia dopo il digiuno. La dieta includerà un minimo di alimenti e non più di 1000 kcal al giorno. In futuro, l'elenco di piatti consentiti si sta espandendo e il numero di kcal aumenta a 1500-1700.

Come parte della norma giornaliera dovrebbe essere non più del 35% di proteine ​​animali, fino al 25% di grassi vegetali, 25 g di zucchero, 10 g di sale e 1,5 litri di liquido.

Quando si fa a dieta 5 (p) il cibo viene assunto in piccole porzioni 5-6 volte al giorno. Tra i pasti non dovrebbero essere spuntini.

La dieta è prescritta per la forma acuta, così come per la pancreatite cronica nel periodo di esacerbazione. Non ci sono differenze nella dieta per un adulto e un bambino. Solo le porzioni per le diverse categorie di peso differiscono, negli adulti sono calcolate dal carico minimo sul pancreas e nei bambini dal minimo richiesto di calorie.

La lista dei cibi consentiti è piccola, esclude la maggior parte dei soliti piatti e cibo. Durante la dieta dopo il digiuno, è permesso mangiare:

  • Stufati, verdure bollite.
  • Pesce bollito, carne, pollame (solo magro).
  • Porridge sdrucciolevole (ad eccezione di miglio, grano d'orzo) sull'acqua o con l'aggiunta di latte.
  • Cracker di grano, pane raffermo.
  • Mele cotte e passate di varietà dolci.
  • Zuppe di verdure e latte (senza aglio e cavolo bianco).
  • Casseruole di ricotta e omelette proteiche.
  • Latticini a basso contenuto di grassi e non acidi.
  • Miele e marmellata non più di 2 cucchiai. l. al giorno
  • Composta, gelatina, tè debole.

La dieta è progettata per lungo tempo - fino a 8 mesi.

Per la prima volta, la dieta non dovrebbe includere piatti come:

  • Brodi ricchi
  • Carne e frattaglie grasse.
  • Piatti e cibi acidi.
  • Pesce azzurro
  • Verdure piccanti: ravanelli, rape, ravanelli.
  • Piatti piccanti e grassi
  • Carni affumicate
  • Sottaceti e qualsiasi cibo in scatola.
  • Pane fresco, cottura fresca.
  • Sour frutta e agrumi.
  • Tutti i tipi di spezie piccanti, tra cui cipolle e aglio.

Bevande gassate, cacao, kvas, birra, alcolici, caffè sono severamente proibiti.

I primi 2-3 giorni dopo il digiuno, al paziente vengono prescritte solo composte di frutta secca e frutta dolce, baci, mousse. Tutti i pasti sono preparati senza aggiunta di zuccheri in xilitolo o sorbitolo. Non c'è altro cibo ancora.

Nella pancreatite acuta, la dieta è il componente principale del trattamento.

Quindi, con il permesso del medico, puoi usare il menu esemplificativo presentato nella tabella - aiuterà a nutrire il paziente in vari modi, senza testare il pancreas:

Esacerbazione della pancreatite cronica: terapia con una dieta moderata

La dieta con esacerbazione della pancreatite cronica non solo può sbarazzarsi degli spiacevoli sintomi ad essa associati, ma può anche migliorare il processo della terapia farmacologica.

Dieta con sintomi di esacerbazione

L'esacerbazione della pancreatite cronica è accompagnata da segni quali:

  • dolore improvviso e acuto nell'ipocondrio destro e sinistro, aggravato dopo i pasti;
  • gonfiore;
  • sgabelli sciolti grigi sporchi;
  • nausea;
  • vomito frequente e agonizzante;
  • aumento della temperatura corporea;

Nei primi due giorni con esacerbazione della pancreatite, per il paziente è raccomandato il riposo completo e l'astensione dal mangiare. Durante questo periodo è consentita solo acqua minerale non gassata o tè a temperatura ambiente debole in un volume non superiore a 1,5 litri al giorno.

La dieta nei giorni successivi dovrebbe essere mirata a massimizzare il carico sul pancreas. Tale regime di risparmio può essere creato solo da prodotti che non contengono grassi, nonché consistenza solida o ruvida, che consente di escludere non solo l'irritazione meccanica, ma anche chimica dello stomaco. I componenti principali della dieta nel trattamento della pancreatite cronica sono l'uso di proteine ​​facilmente digeribili di origine animale, ed è desiderabile ridurre l'assunzione di carboidrati e ridurre i grassi.

Dieta durante il trattamento

La dieta nei primi giorni dopo l'esacerbazione della pancreatite comporta la ricezione di tali prodotti e piatti come:

  • minestre passate di vari cereali ad eccezione del miglio, cotte su brodo vegetale o semplicemente sull'acqua;
  • zuppe cremose di carne o pesce bolliti;
  • cotolette di vapore o gnocchi a base di pesce magro, carne magra e pollame, spellato, grasso e tendini;
  • pappe semi-viscose e liquide su acqua di grano saraceno, farina d'avena, semola e riso;
  • uova alla coque e omelette proteica;
  • latte e burro solo in piatti;
  • crostate di formaggio fuso senza lievito;
  • formaggio non acuto;
  • purè di patate, cavolfiore, zucchine, carote e mele cotte;
  • gelatina, gelatine, composte a base di frutta secca e fresca;
  • acqua minerale non gassata, tè leggero e brodo di rosa canina.


Durante questo periodo, è imperativo limitare l'assunzione di sale e il rispetto della dieta, il che implica mangiare il cibo in una forma calda in porzioni limitate con un intervallo di 3-4 ore.

Dopo 5-7 giorni dall'esordio della riacutizzazione della pancreatite cronica, la nutrizione deve essere basata sulla base di una variante moderata delle diete n. 5 o n. 5p, che implicano prodotti spazzati via. Queste restrizioni devono essere osservate per 3-4 settimane fino alla completa scomparsa dei sintomi del disturbo e al miglioramento delle condizioni del paziente, dopo di che, in consultazione con il medico e nei tempi indicati, è possibile rifiutare di pulire il cibo. La dieta principale in questo periodo dovrebbe essere la dieta principale numero 5.

Menu di esempio durante l'esacerbazione

Un menu per un paziente al 3-4 ° giorno di esacerbazione della pancreatite cronica può essere di due opzioni.

  • 1a colazione: omelette proteica, purea di farina d'avena senza burro, tè non zuccherato debolmente preparato.
  • 2 ° colazione: ricotta fresca, latte.
  • Pranzo: zuppa di grano saraceno, stufato di manzo bollito, gelatina di frutta.
  • Cena: polpette al vapore di pollo; zucchine schiacciate, 200 ml di fianchi di brodo.
  • Prima di dormire: 1 tazza di kefir.
  • 1a colazione: porridge di semola liquida, 200 ml di brodo di rosa canina.
  • 2 ° colazione: gelatina di mele, 1 bicchiere di acqua minerale.
  • Pranzo: zuppa di farina d'avena, polpette di pesce al vapore, purea di carote, tè non zuccherato piuttosto debole.
  • Cena: soufflé di fiocchi di latte, far bollire il porridge di grano saraceno bollito, senza olio.
  • Prima di dormire: 1 bicchiere di gelatina di succo di frutta.

Allo stesso tempo, sono permessi 15-20 grammi di zucchero e 30 grammi di cracker per l'intera giornata. Tutti i prodotti sono preparati senza sale, è possibile aggiungere sale a piatti già preparati.

Elenco degli alimenti vietati

Nel periodo di esacerbazione della pancreatite cronica, la dieta suggerisce un rifiuto categorico di prodotti quali:

  • brodi forti e ricchi di carne e pesce;
  • cibi grassi, speziati, salati, affumicati, marinati e fritti;
  • fagioli, fagioli, piselli;
  • cipolle, aglio, funghi, ravanelli, spinaci;
  • uva, datteri, fichi;
  • salsicce, salsicce, wieners;
  • cibo in scatola;
  • uova crude e fritte;
  • ricotta grassa;
  • uova di pesce;
  • marmellata, cioccolato, gelato;
  • prodotti da forno freschi, nonché muffin;
  • salse e maionese;
  • bevande gassate;
  • caffè e tè forte;
  • birra e alcol forte.

L'implementazione di raccomandazioni dietetiche nel trattamento della pancreatite cronica ridurrà al minimo le manifestazioni della malattia. Considerando che il ripristino delle funzioni pancreatiche avviene piuttosto lentamente, la dieta risparmiante dovrebbe essere mantenuta per 4-7 settimane.

Sarà possibile introdurre gradualmente alcuni prodotti esclusi dalla dieta, con estrema cautela e solo con un costante miglioramento delle condizioni del paziente, previa consultazione con il medico curante. Durante il periodo di remissione stabile, la necessità di risparmiare così tanto tempo sullo stomaco è già assente, tuttavia, l'elenco dei prodotti proibiti non dovrebbe essere dimenticato per evitare la provocazione di nuove esacerbazioni.

L'importanza della dieta

Dopo ogni esacerbazione nel pancreas, una cicatrice connettiva rimane al posto del fuoco infiammatorio. La dimensione di un tessuto ghiandolare normalmente funzionante diminuisce ogni volta, la conseguente diminuzione della produzione di enzimi e ormoni porta alla distruzione dei processi digestivi.

Pertanto, un fattore come la dieta è uno dei principali fattori nel complesso trattamento della pancreatite acuta e cronica. In caso di violazione, la compensazione della malattia è praticamente impossibile da raggiungere.

Cosa si può mangiare con esacerbazione della pancreatite

I dolori circostanti nell'addome superiore, irradiati alla schiena, riduzione della pressione, battito cardiaco accelerato, nausea e vomito debilitanti sono tutti sintomi di infiammazione del pancreas, una malattia grave nota come pancreatite. La disfunzione pancreatica è piena di conseguenze spiacevoli, incluso il rischio di sviluppare il diabete e persino il cancro, quindi il problema non può essere ignorato.

"Ambulanza" per esacerbare la pancreatite dovrebbe essere riposo a letto e riposo completo, impacchi freddi sull'addome superiore, così come una dieta ben scelta che consentirà a un importante organo del sistema digerente di non sintetizzare temporaneamente gli enzimi e "rilassarsi" un po '. Ciò aiuterà il pancreas a ripristinare rapidamente il normale funzionamento e il ritorno al benessere del paziente.

Cosa si può mangiare con esacerbazione della pancreatite

Nutrizione in diverse fasi di esacerbazione della pancreatite

Per alleviare la condizione generale, si raccomanda uno schema energetico graduale, che è diviso in tre fasi e comprende un periodo di digiuno, l'introduzione graduale di alcuni tipi di alimenti nella dieta e una transizione graduale a una dieta a tutti gli effetti.

Fase iniziale

Il principio principale dell'organizzazione del cibo nei primi giorni del periodo "acuto" è il rifiuto totale del cibo. Il paziente può bere solo acqua minerale senza gas (per sopprimere la secrezione di succo gastrico), tè debole o un brodo debole di rosa canina. Ciò garantirà lo scarico del tratto gastrointestinale e preverrà lo sviluppo di complicazioni e la progressione del processo infiammatorio.

Dieta parsimoniosa nella pancreatite acuta

Fino a quando la causa della esacerbazione non viene eliminata, il periodo di affamati deve essere continuato - spesso sono necessari 2-3 giorni per alleviare la condizione. Nei casi più gravi, questo metodo di alimentazione deve essere continuato da una settimana a un mese, ma in tali situazioni una persona ha bisogno di ricovero ospedaliero e di supporto alla droga.

Dieta per esacerbazione di pancreatite cronica

Periodo di miglioramento

Con il miglioramento delle condizioni del paziente, quando i sintomi della malattia iniziano a sbiadire, è consentito gradualmente ricostituire la dieta con determinati cibi e bevande.

Prodotti consentiti e vietati per pancreatite

Scegliendo il menu, devi considerare alcuni punti importanti:

  • il principio della nutrizione frazionata dovrebbe essere rispettato (mangiare in piccole porzioni 5-7 volte al giorno in un tempo chiaramente definito);
  • non è necessario nutrire il paziente con la forza (è meglio spostare leggermente il programma temporale per mangiare fino a quando l'appetito)
  • Un fattore di rischio altrettanto importante è l'eccesso di cibo (l'assunzione giornaliera di cibo (tenendo conto del liquido che si beve) non deve superare i 2,5 kg);
  • il cibo deve essere servito caldo oa temperatura ambiente;
  • le pietanze possono essere cotte o al vapore e devono avere una consistenza uniforme (possono essere frizionate in un frullatore);
  • il cibo deve essere sgrassato per evitare lo sforzo funzionale pancreatico;
  • La quantità di calorie può variare da 500-1000 kcal al giorno (a seconda delle condizioni generali del paziente e delle sue attività fisiche).

Come mangiare con pancreatite

Nelle zuppe prioritarie al latte, porridge liquidi e semi-liquidi su acqua, purea di verdure, gelatina e composte. In combinazione con il trattamento farmacologico, è possibile ottenere dinamiche positive nelle condizioni del paziente il più rapidamente possibile.

Stadio di esacerbazione smorzata di pancreatite

Quando rimuovi la maggior parte dei sintomi della malattia, puoi ampliare l'ambito della dieta. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che la dieta dovrebbe contribuire allo scarico del pancreas e una diminuzione della secrezione gastrica. Il cibo dovrebbe anche essere preso in piccole porzioni ad intervalli di non più di 4 ore. Inoltre, si consiglia di aggiungere l'assunzione di acido folico e vitamine A, B1, B2, B12, C, PP e K durante questo periodo, ma solo dopo aver consultato un medico.

Prodotti consentiti per pancreatite

Il menu principale dovrebbe includere:

  • pesce magro e pollo bollito, carne di coniglio, così come vitello e tacchino;
  • minestre e cereali liquidi come contorno (ad eccezione di miglio e orzo perlato);
  • frutta secca macinata, imbevuta di acqua (con il minimo contenuto calorico ci sono molte sostanze che sono utili per la normalizzazione del tratto digestivo);
  • patate, barbabietole, carote, zucchine, zucca, cavolfiore in forma bollita, al forno o grattugiata;
  • albumi d'uovo;
  • kefir e formaggio dietetico;
  • biscotti secchi

Formaggi consentiti e proibiti per pancreatite

Come bevande di base, è meglio usare acqua minerale (non gassata) o tè non zuccherato, così come composte dolci, gelatina, gelatina e succhi di frutta freschi, diluiti con acqua (in rapporto 1: 1). A poco a poco, puoi inserire frutta e verdura fresca (eccetto il ravanello, la cipolla e l'aglio). L'importante è non riempirli con olio vegetale, panna acida o maionese. Anche permesso di usare il pane.

Suggerimento: Si consiglia di mangiare il pane di ieri, o prima di servire i pezzi di fresco essiccato nel forno.

Cosa escludere dalla dieta

Per escludere la transizione della pancreatite acuta allo stadio cronico, è necessario stilare un elenco di restrizioni alimentari, evitando prodotti che stimolino il lavoro attivo del pancreas e tenendo conto dell'intolleranza individuale.

Prodotti vietati per pancreatite

Dalla dieta quotidiana, è necessario rimuovere completamente:

  • cibo a base di carne grassa, lardo e un po 'di pesce (triglia, salmone, pesce gatto, carpa, ippoglosso), così come il caviale;
  • grasso di maiale e agnello;
  • pane di segale;
  • sottoprodotti della carne (salsicce, involtini, wieners, salsicce, ecc.) e carni affumicate;
  • cibi in scatola, sottaceti, sottaceti;
  • spezie piccanti, spezie e condimenti;
  • alcuni tipi di verdure (ravanello, rovo, ravanello, cipolla e aglio, oltre a cavolo bianco, funghi e legumi con un alto contenuto di fibre grossolane);
  • frutti aspri;
  • arancia, limone, mandarino e altri tipi di agrumi;
  • frutta candita;
  • latte condensato;
  • cagliata glassata e panna acida grassa;
  • bevande gassate e caffè;
  • prodotti di cioccolato, torte, pasticcini, biscotti, marmellata, caramello, lecca lecca e altri dolci.

Cosa è vietato mangiare nella prima settimana dopo l'esacerbazione della pancreatite

Suggerimento: Dal fast food (patatine fritte, hot dog), patatine, cracker, noci salate, è meglio rifiutare per sempre per evitare le esacerbazioni della malattia.

Inoltre, è necessario limitare l'uso di alcol (non solo bevande forti, ma cocktail a bassa gradazione alcolica). L'alcol può provocare uno spasmo dello sfintere di Oddi (un dispositivo valvolare che consente il movimento di enzimi nell'intestino e, allo stesso tempo, non consente la fuoriuscita del cibo digerito). Dopo l'adozione della valvola "calda", la valvola potrebbe non aprirsi in tempo e il succo digestivo verrà bloccato nei condotti, causando un attacco acuto e conseguenze spiacevoli.

Elenco dei prodotti per la pancreatite

Menù giornaliero approssimativo con esacerbazione della pancreatite

Una dieta rigorosa non è una frase. Dai prodotti ammessi è possibile preparare molti piatti gustosi e salutari. Prima di fare una dieta equilibrata per ogni giorno, dovresti consultare il tuo medico e tener conto di tutti i suoi consigli. Ma se non è possibile consultare uno specialista, un menu approssimativo in cui tutti i prodotti necessari sono raccolti in dosi consentite e il tempo di somministrazione raccomandato contribuirà a facilitare questo processo.

Suggerimento: Nel processo di cottura il cibo non può essere salato. È consentito aggiungere un po 'di sale al cibo poco prima di servire, ma il suo volume non deve superare i 10 g al giorno.

Il corpo avrà bisogno di tempo per riprendersi da una riacutizzazione, quindi la dieta per la pancreatite è auspicabile per osservare un lungo periodo (da 6 a 12 mesi), attenendosi rigorosamente a tutte le raccomandazioni e i consigli di un medico.

Dieta nella prima settimana dopo l'esacerbazione della pancreatite

Piatti di pancreatite

Un attacco di pancreatite non dovrebbe diventare una barriera alle emozioni positive. E se il dolore si è ritirato, puoi piacere al paziente con deliziose prelibatezze preparate rigorosamente nell'ambito delle norme accettabili e della dieta dichiarata.

Frutti sani con pancreatite

Per questo utile alcune ricette semplici e interessanti.

  1. Souffle di pollo delicato (pollo bollito mescolato con proteine ​​e cotto in una forma cotta a vapore, se lo si desidera, il pollo può essere sostituito con carne di vitello).
  2. Casseruola di vermicelli appetitosi (prendete 30 g di vermicelli, ricotta e latte, tritate la ricotta con i vermicelli bolliti, ¼ sbattete le uova con il latte, mescolate il tutto, aggiungete lo zucchero a piacere, mettetelo in una forma e infornate).
  3. Dessert alla fragola (mescolare 1 proteina battuta con zucchero a velo e vaniglia, unire con un cucchiaio e immergere in acqua bollente per formare delle palline, decorare con una densa gelatina di fragole, versare nei bicchieri).
  4. Filetti di lucioperca (400 g di filetti di pesce tritati, 100 g di pane bianco immergere 0,5 grammi di latte, spremere, macinare e aggiungere le proteine ​​montate, mescolare il tutto in una massa omogenea, salare leggermente, usare un cucchiaio per formare zrazy e metterlo giù in acqua bollente per 15-20 minuti).

Menù terapeutico per pancreatite

Utilizzando l'elenco di prodotti consentiti e vietati, puoi riempire il salvadanaio di ricette con le tue scoperte. Grazie agli esperimenti culinari, il paziente sarà in grado non solo di placare l'appetito, ma anche di ricevere molte emozioni positive, che è importante per il buon esito del ciclo di trattamento.

conclusione

La dieta è la base del trattamento complesso della pancreatite e la sua stretta osservanza consente di far fronte rapidamente alla malattia. Le minime deviazioni dal corso prescelto possono influenzare negativamente l'esito della terapia, poiché ogni aggravamento porta alla comparsa di cicatrici connettive nelle aree di infiammazione, pertanto, il tessuto ghiandolare, che normalmente svolge la sua funzione, nel pancreas è sempre meno. Di conseguenza, la produzione di enzimi è ridotta e i processi digestivi sono disturbati.

Dieta per pancreatite cronica e acuta

Oltre alle restrizioni alimentari, il successo della riabilitazione dipende in gran parte dallo stile di vita del paziente, dalla ragionevole attività fisica e dal rifiuto delle cattive abitudini. Ciò avrà un effetto positivo non solo sull'attività del pancreas, ma anche sul lavoro di tutte le funzioni del corpo e, cosa più importante, aiuterà a evitare attacchi ripetuti.

Dieta per pancreatite cronica

In generale, la pancreatite è un'infiammazione del pancreas. In questa malattia, specialmente nella forma cronica, deve essere seguita una dieta speciale. Idealmente, per tutta la mia vita, e non solo durante le esacerbazioni.

Oggi parleremo di ciò che una persona mangia prima di diagnosticare la pancreatite, cioè delle sue cause, della nutrizione umana dopo aver diagnosticato la pancreatite e altre cose importanti.

Nutrizione prima di diagnosticare la pancreatite

Secondo gli studi, la causa più comune di problemi con il pancreas, tra cui la pancreatite, è una dieta malsana - dipendenza da cibi fritti, dolci e salati e altri cibi spazzatura, così come da alcol, eccesso di cibo.

Su cosa dovrebbe essere la nutrizione di una persona dopo la diagnosi di pancreatite, in particolare, cosa può essere mangiato e su cui è necessario "mettere su una croce", leggi sotto.

Nutrizione dopo diagnosi di pancreatite

L'alimentazione umana dopo la diagnosi di pancreatite si basa sul rifiuto del 100% di cibi fritti, dolci e salati e di altri alimenti nocivi, nonché di alcol e una normale quantità di cibo. Altrimenti, il tavolo sarà esattamente lo stesso di prima: vario e nutriente. E non pensare che il cibo sano sia privo di gusto. Non lo è.

Dieta "№5": le basi

Dieta "№5" è stato sviluppato da medici sovietici per le persone con pancreatite cronica. Il suo obiettivo è ridurre la secrezione delle secrezioni pancreatiche. Implica un approccio responsabile alla scelta del cibo, alle dimensioni della porzione e al metodo di cottura.

Più precisamente, la dieta "№5" si basa su:

  • il vantaggio delle proteine;
  • un minimo di grassi e carboidrati;
  • esclusione di carne pesante e fibra grezza.

Le porzioni non dovrebbero essere più che i tuoi due pugni accatastati insieme.

Cucinare è meglio per una coppia, che, a proposito, non sarà superfluo anche in assenza di pancreatite. Così, l'acquisto di una doppia caldaia uccide due piccioni con una fava: è utile sia per il paziente che per tutti gli altri membri della famiglia.

Durante le esacerbazioni, per migliorare la condizione, non è necessario mangiare uno o due giorni e bere un decotto di bacche di rosa canina senza zucchero.

Suggerimenti per la nutrizione

Una dieta che richiede:

  • dare la preferenza alle proteine, in quanto contribuiscono al ripristino del pancreas;
  • Non mangiare troppo e non sopportare la sensazione di fame per diverse ore (se fai un lungo viaggio, assicurati di fare uno spuntino con te);
  • dividere l'intero volume del cibo il giorno alle 5, e se possibile, e 6 ricevimenti;
  • non mangiare o bere qualcosa di molto caldo o, al contrario, molto freddo - tutto ciò che entra nel tratto gastrointestinale dovrebbe essere a una temperatura media;
  • limitare l'assunzione di sale a 8 - 10 grammi al giorno;
  • non trattare l'elenco di ciò che può essere mangiato e ciò che non dovrebbe essere mangiato con la pancreatite costante come la verità ultima;
  • dovresti considerare il tuo benessere dopo aver preparato un piatto secondo la ricetta di questa malattia;
  • introdurre con attenzione nuovi alimenti nella dieta, un po ';
  • Non mangiare uno o due giorni e bere un decotto di bacche di rosa canina senza zucchero durante le esacerbazioni.

Queste raccomandazioni nutrizionali dovrebbero essere sempre ricordate, anche se viene servito un piatto innocuo come una zuppa alla panna.

Se si seguono tutte le regole e, altrettanto importante, farlo regolarmente, e non di tanto in tanto, il carico sul sistema digestivo diventerà molto più basso e, in particolare, il pancreas produrrà meno secrezione.

Dieta "№5": cibo

Su una dieta "№5" con pancreatite costante (non durante riacutizzazioni) è permesso di mangiare:

  • il pane, se è fatto di farina di alta qualità e viene infuso per diverse ore (per asciugare pasticcini freschi), così come altri prodotti di farina di prima scelta, se c'è poco zucchero in essi;
  • la pasta;
  • cereali - farina d'avena, semola, grano saraceno, riso sotto forma di porridge in acqua o con una piccola quantità di latte; condito con un pezzetto di burro o un cucchiaino di panna acida;
  • latte - latte con una bassa percentuale di grassi, se il negozio e diluito con acqua, se fatta in casa, e quindi solo per la preparazione di cereali; ricotta a basso contenuto di grassi in forma pura o nella forma di un piatto, per esempio, casseruola di ricotta; formaggio a pasta dura con basso contenuto di grassi e senza additivi;
  • carne con un basso contenuto di grassi, che è carne di manzo e vitello, pollo e tacchino senza la pelle appena bollita o sotto forma di polpette bollite, cotolette di vapore;
  • uova - proteine ​​sotto forma di una frittata di vapore, e il tuorlo deve essere gettato via o, se fortemente voluto, diluito a metà con acqua e aggiunto alla stessa omelette di vapore;
  • pesce con basso contenuto di grassi appena bollito o sotto forma di cotolette di vapore;
  • verdure - patate, carote, zucchine, cavolfiori, zucca, semplicemente bollite o sotto forma di zuppa alla panna;
  • frutta e bacche sono mature al 100% e dolci, sia crude che cotte, per esempio, mele cotte in forno;
  • bevande - tè nero o verde con limone, latte, succo senza zucchero.

La verdura e il burro sono ammessi - il loro volume non deve superare rispettivamente 10-15 ml e 30 ml, che è pari a un cucchiaio incompleto. Possono essere messi solo nel piatto finito.

Per quanto riguarda le riacutizzazioni. Come notato sopra, non è necessario mangiare uno o due giorni e bere un decotto di bacche di rosa canina senza zucchero. Questa bevanda può essere sostituita da un'altra bevanda con un mezzo alcalino - tè verde senza zucchero, acqua minerale con bicarbonato di sodio senza zucchero.

Se in questo momento completamente senza cibo non funziona, quindi fare una scelta a favore di un alimento con una consistenza omogenea - gelatina, gelatina, brodo di farina d'avena. Non solo avvolge la membrana mucosa del tratto gastrointestinale, ma fornisce anche la pace per il pancreas, rendendolo meno attivo. Puoi anche mangiare alcuni pezzi di ieri o di oggi, ma pane essiccato, che non stimola la produzione di secrezioni pancreatiche.

Maggiori informazioni sulla nutrizione durante le esacerbazioni

Non appena sono passati diversi giorni dopo l'esacerbazione della pancreatite permanente, da 3 a 5, a seconda delle condizioni del paziente, la dieta viene integrata con il cibo con carboidrati, perché hanno meno "contatto" con il pancreas. Questi includono:

  • purè di patate;
  • porridge sull'acqua (latte con basso contenuto di grassi e latte diluito con acqua, come in remissione, non sono ammessi);
  • zuppe frullate.

La quantità di carboidrati non dovrebbe essere superiore a 200 grammi al giorno.

In questo momento, in nessun caso non può mangiare:

  • carne, anche con basso contenuto di grassi;
  • pesce, anche con basso contenuto di grassi;
  • gelatina;
  • verdure e burro.

Dopo sette-dieci giorni, la razione si espande:

  • carne con basso contenuto di grassi;
  • pesce con basso contenuto di grassi;
  • latte acido con basso contenuto di grassi;
  • ortaggi;
  • frutta.

E col passare del tempo, il menu aumenterà.

Dieta "№5": alimenti proibiti

A sua volta, con pancreatite costante non è permesso mangiare:

  • pane, anche se fatto con farina di prima scelta, ma più recentemente; prodotti a base di pasta sfoglia e frolla; tutti i tipi di golosità - cioccolato, caramello, gelato, marmellata;
  • cereali - orzo perlato, miglio, orzo;
  • zuppe su brodo forte - non importa, da carne, pollame o pesce, zuppe su latte non diluito, zuppe fredde come okroshka e zuppe acide come zuppa di cavolo e borscht su crauti;
  • carne con un'alta percentuale di grassi, che è carne di maiale e anatra, salsiccia, carne in scatola;
  • pesce con un'alta percentuale di grasso, qualsiasi pesce, se è spento o fritto, pesce in scatola;
  • uova, se sono sode o fritte;
  • verdure - funghi, cavoli, ravanelli, pepe dolce e amaro, acetosa, aglio;
  • frutta - banane, uva, datteri;
  • bevande - tè nero e verde, se sono forti, caffè, cacao, succo di zucchero, succo d'uva, anche senza zucchero, soda, alcool.

Quindi, siamo stati convinti che la nutrizione nella pancreatite cronica sia varia e nutriente - che è impossibile mangiare un po 'con questa malattia.

Menù approssimativo durante la remissione

Poiché nella malattia in esame sono ammessi molti prodotti alimentari, non vi sono problemi nella scelta di una dieta in cui vi sia una grande quantità di proteine ​​e un minimo di grassi e carboidrati facilmente digeribili.

Menù approssimativo per una persona con pancreatite permanente durante la remissione:

  1. Prima colazione №1: porridge su acqua o latte - con una bassa percentuale di grasso o diluito con acqua (farina d'avena, semola, grano saraceno, riso) o un pezzo di carne magra o di pollame con pane di ieri, oltre a tè nero o verde senza zucchero o, molto meglio, decotto bacche di rosa selvatica senza zucchero.
  2. Prima colazione №2, circa una o due ore dopo la prima colazione: proteine ​​di due uova, bollite a fuoco lento o sotto forma di frittata, al vapore, una tazza di cicoria è una specie di caffè, solo innocuo.
  3. Pranzo: zuppa in un leggero brodo di pollo o brodo vegetale, o un po 'di pasta cucinata con cura con cotolette di vapore, oltre a un decotto di albicocche secche e prugne secche.
  4. Pranzo: 100 grammi di ricotta all'1% con qualsiasi frutto, tranne il proibito, più una composta di frutta uguale.
  5. Cena: lombata di pesce al vapore o al vapore, oltre a tè nero o verde senza zucchero.

Inoltre, prima di andare a letto, puoi bere un bicchiere di kefir all'1% con due o tre biscotti come un cracker.

Ricezione di acqua minerale

Il ricevimento di acqua minerale con pancreatite costante è molto utile per il corpo. Ma solo se non è ubriaco per dissetare, ma secondo un piano sviluppato da un medico.

Bere acqua minerale dovrebbe essere un po ', a piccoli sorsi più volte al giorno per 20 - 30 minuti prima dei pasti. È meglio bere dalla fonte stessa, ma puoi anche a casa. La bevanda deve essere a temperatura ambiente, non fuori dal frigorifero.

L'effetto positivo generale sul tratto gastrointestinale si osserva quando si prende tale acqua minerale come:

Se la pancreatite è passata nella forma cronica, ma viene sostituita con la seguente acqua minerale:

  • Essentuki №4;
  • Borjomi;
  • Smirnoff.
  • ridurre la probabilità di stasi della bile sia direttamente nel pancreas che nei dotti biliari;
  • ridurre il rischio di malattie infiammatorie;
  • eliminando malfunzionamenti del sistema digestivo.

Tutta l'acqua minerale di cui sopra può essere acquistata presso qualsiasi farmacia. La durata del trattamento varia da due a tre settimane a sei mesi, a seconda della complessità della situazione. Con le riacutizzazioni, si ferma.

A proposito di semi e noci

Poiché i semi di girasole e di zucca, così come le noci hanno un sacco di proteine ​​e grassi, possono agire come alternativa alla carne o al pesce. Tuttavia, non possono essere mangiati durante l'esacerbazione di questa malattia.

Ma c'è una cosa: i semi possono essere mangiati solo crudi o in forma di halvah.

Per altri tipi di frutta secca - arachidi, pistacchi, mandorle. Anche loro, come le noci, sono autorizzati, ma solo in remissione.

I semi e le noci possono essere mangiati come piatto separato o aggiunti ad altri piatti, supponiamo i porridge.

Pancreatite, anche permanente - non è così male solo se segui una dieta speciale. Affinché il trattamento sia più efficace e la vita rimanga quasi la stessa di prima, contatta uno specialista per aiuto. Svilupperà un piano alimentare che è giusto per te. Ricorda che l'automedicazione non può solo dare risultati, ma anche aggravare la malattia.

Caratteristiche della dieta nella esacerbazione della pancreatite cronica

La dieta durante l'esacerbazione della pancreatite limita drammaticamente i grassi - questo è dovuto al loro alto carico funzionale sull'organo e sul fegato colpiti. I cibi grassi richiedono una grande quantità di enzimi per la digestione - questo aumenta il carico sull'organo malato. Nel periodo del processo infiammatorio più pronunciato, è consentito aggiungere solo olio vegetale raffinato nella forma.

Dieta in caso di esacerbazione

La nomina di una dieta a base di carboidrati e proteine ​​durante l'esacerbazione della pancreatite è alla base della nutrizione in questa fase. Le proteine ​​sono necessarie per riparare le cellule danneggiate dell'organo infiammato. Se si sospetta il diabete, la quantità di carboidrati deve essere ridotta da dolci e zuccheri semplici che vengono rapidamente assorbiti.

Durante l'esacerbazione della pancreatite cronica, il sale viene ridotto di 15-20 giorni a causa del gonfiore della ghiandola.

Ogni piatto viene consumato caldo, liquido o pastoso, senza spezie. I pasti sono presi in piccole porzioni, ma spesso - fino a 8 volte al giorno. Questo protegge l'organo interessato dalla produzione di una quantità eccessiva di enzimi a causa di eccesso di cibo.

L'elenco dei prodotti necessari e quello che puoi mangiare dai piatti in un primo momento, il medico spiegherà in dettaglio. C'è una tabella speciale in cui sono specificati in dettaglio. Quando l'infiammazione, accompagnata da un quadro clinico brillante, la dieta consiste di:

  • zuppe di purea;
  • porridge sull'acqua;
  • purea di verdure;
  • ricotta a basso contenuto di grassi;
  • tè debolmente fermentato;
  • kefir.

I Kashi costituiscono la base dell'alimentazione per il bambino e l'adulto nella fase acuta. I seguenti cereali sono utili per preparare i porridge:

Il grano e l'orzo perlato sono considerati pesanti, non sono inclusi nella dieta. Preparare un piatto sull'acqua: il latte intero fresco causa flatulenza e diarrea, quindi è escluso dal menu. Di latticini, puoi mangiare yogurt magro e kefir, oltre a fiocchi di latte con un contenuto di grassi non superiore al 9%. Il pane nero è proibito, ma i biscotti secchi sono ammessi.

La dieta terapeutica dura un mese. Non c'è differenza nell'età o nel campo di un paziente con una dieta limitata: sia l'uomo che la donna dovrebbero seguirlo. La ricetta per un'alimentazione sana è la stessa per tutti.

Tutto quanto sopra è incluso nella dieta numero 5 - è progettato per l'uso con pancreatite nella fase acuta. Viene anche presa in considerazione la diagnosi concomitante disponibile: gastrite, colecistite da colelitiasi. La cistifellea rimossa spesso accompagna l'aumento dell'infiammazione e del gonfiore della ghiandola e richiede una stretta aderenza alla corretta alimentazione.

Con esacerbazione o remissione incompleta, c'è il divieto di alcuni piatti. Non puoi mangiare cibo in forma fritta, affumicata e in salamoia. E anche controindicato:

  • alimenti in scatola;
  • lardo, panna acida;
  • Cottura morbida e fresca.

Soprattutto con attenzione è necessario seguire ciò che il bambino mangia.

Tabella: composizione chimica degli alimenti durante l'esacerbazione

Per mangiare bene e non peggiorare la condizione, è necessario conoscere la composizione chimica del cibo che si mangia. Le basi della nutrizione sono le proteine. I grassi sono ridotti al minimo. I carboidrati sono anche limitati il ​​più possibile a causa del doppio ruolo del pancreas nel corpo: svolge una funzione endocletica, producendo insulina per abbattere le molecole di carboidrati e mantenere una normale quantità di zucchero nel sangue. Pertanto, il cibo a base di carboidrati è un carico elevato per l'organo interessato.

Bere quando si verifica un aggravamento

Nei primi 2-3 giorni, la fame e le bevande sono indicate per un grave processo infiammatorio. La quantità di liquido consumato, la frequenza di assunzione, il volume di ogni porzione consumata è determinata dal medico, in base alla gravità delle condizioni del paziente. Volume giornaliero approssimativo - 2,5 litri.

Assolutamente sconsigliate bevande gassate, calde o fredde - la temperatura del liquido deve essere confortevole, non irritante per le mucose.

Se il paziente può deglutire, non ha vomito multiplo, sono nominati:

  • acqua minerale alcalina (Borjomi, Slavyanovskaya, Smirnovskaya, Polyana Kvasova) sotto forma di calore senza gas;
  • tè debole;
  • composte;
  • gelatina.

Bevi qualche sorso spesso. Se il regime di bere deve essere prolungato per più di 3 giorni a causa della gravità delle condizioni del paziente, se c'è qualche sintomo dispeptico e il trattamento deve essere continuato nell'unità di terapia intensiva, un'alimentazione endovenosa di una soluzione di glucosio con vitamine viene eseguita in parallelo.

Elenco di prodotti vietati

Con un'esacerbazione pronunciata, molti prodotti sono vietati. controindicato:

  • cibi grassi, fritti, affumicati, sott'olio, condimenti piccanti;
  • brodi ricchi o grassi;
  • fagioli;
  • verdure fresche;
  • prodotti a base di salsicce, cibo in scatola;
  • latticini;
  • muffin, pane bianco tenero;
  • uova;
  • tè forte, caffè.

Devi smettere di prendere qualsiasi dessert con cioccolato e crema e gelato.

Menu di esempio per l'esacerbazione della pancreatite per una settimana

Se la malattia viene esacerbata, viene compilata una dieta individuale, fornendo un completo riposo funzionale alla ghiandola infiammata. Nei primi tre giorni, al paziente viene assegnata la fame e il riposo:

  • bere è permesso;
  • nulla può essere fatto al paziente - si osserva il riposo a letto.

Si raccomanda di astenersi completamente dal cibo fino a quando la sindrome del dolore non viene interrotta. Puoi bere:

  • acqua minerale alcalina a temperatura ambiente;
  • decotto di rosmarino debole;
  • tè dolce debole.

Se la condizione del paziente non è critica, si consiglia una piccola quantità di cibo - dieta n ° 5P, la versione spazzolata è una consistenza pastosa o sotto forma di purè di patate. La sera, si consiglia di bere un bicchiere di kefir a basso contenuto di grassi. Ciò consente al paziente di migliorare in breve tempo - qualsiasi segno della malattia, mentre segue la dieta, passa gradualmente e inizia lo stadio di remissione.

Una serie di piatti assomiglia alle tabelle n. 1a e 1b - il tipo di cibo utilizzato nella malattia da ulcera peptica, quando lo stomaco fa male e ci sono manifestazioni di dispepsia. La differenza sta nel minore utilizzo del latte e nella limitazione delle uova. Tutti i piatti sono consumati senza sale.

Primo giorno

  • 1 colazione - metà della zuppa della consistenza mucosa, mezzo bicchiere di acqua minerale;
  • 2 colazione - mela cotta, sbucciata;
  • pranzo - patate sotto forma di purè di patate non salate, senza burro (mezza porzione), yogurt;
  • cena - porridge di riso purè, tè debolmente fermentato;
  • prima di andare a dormire - acqua, cracker.

Secondo giorno

  • 1 colazione - omelette di proteine ​​(non più di 2), tè di camomilla;
  • 2 colazione - banana;
  • pranzo - zuppa di verdure, fatta a bagnomaria;
  • cena - acqua, galeta;
  • prima di andare a letto - skim kefir.

Terzo giorno

  • 1 colazione - farina d'avena con uvetta, tè alla rosa canina;
  • 2 colazione - gelatina;
  • pranzo - pesce bollito, zucchine, pane di ieri, composta;
  • cena - cotoletta di vapore, carote macinate, tè leggero;
  • prima di andare a letto - gelatina di frutta.

Quarto giorno

Dal quarto giorno la condizione inizia a stabilizzarsi, la tabella della dieta si espande gradualmente.

  • 1 colazione - una frittata di due proteine, farina d'avena viscida senza burro, tè caldo, debole, non zuccherato;
  • 2 colazione - ricotta, kefir a basso contenuto di grassi;
  • pranzo - zuppa di grano saraceno, stufato di manzo, tè;
  • cena - purea di carote, cotoletta di pollo al vapore, decotto di rosa canina;
  • prima di coricarsi - kefir a basso contenuto di grassi.

Quinto giorno

  • 1 colazione - porridge liquido di semola, tè;
  • 2 colazione - gelatina di mele, un bicchiere di acqua minerale senza gas;
  • pranzo - zuppa di farina d'avena, purè di patate, crocchette di vapore, tè leggero;
  • cena - porridge di grano saraceno bollito grattugiato in acqua senza burro, soufflé di ricotta;
  • prima di andare a letto - gelatina.

Sesto giorno

  • 1 colazione - purè di patate, una fetta di pane raffermo o cracker, tè;
  • 2 colazione - omelette proteica, gelatina;
  • pranzo - verdure grigliate bollite con carne macinata, composta;
  • cena - casseruola di ricotta a basso contenuto di grassi, tè;
  • prima di andare a letto - kefir.

Il settimo giorno

  • 1 colazione - porridge di riso sull'acqua, grattugiato accuratamente, barbabietole bollite, tè alla rosa canina;
  • 2 colazione - gelatina di frutti di bosco;
  • pranzo - zuppa di farina d'avena viscida, soufflé di carne con purea di carote, tè;
  • cena - ricotta a basso contenuto di grassi, biscotti;
  • prima di andare a dormire - acqua, cracker.

Nutrizione del paziente con attenuazione dei sintomi

Quando l'infiammazione inizia a diminuire e la malattia va in remissione, il menu si espande, sono inclusi nuovi prodotti. Durante questo periodo viene prescritta la versione passata della dieta n. 5B. È usato per prevenire la recidiva e la progressione della malattia, per correggere gli errori che ne derivano nell'alimentazione. Per ridurre il carico funzionale sulla ghiandola nella preparazione dei piatti corrispondente al numero di tabella 5B, si applica la lavorazione:

L'azione meccanica dei prodotti dipende da diversi fattori:

  • grado di macinazione;
  • consistenza del cibo;
  • consumato il volume della singola porzione;
  • natura della lavorazione del cibo (bollitura, cottura a vapore, stufatura).

L'impatto chimico è stimato dalla qualità del cibo: gli estratti e gli olii essenziali sono severamente proibiti. Questi sono gli stimoli più forti del sistema digestivo, causando la produzione di grandi quantità di succo gastrico e pancreatico.

Il fattore termico ha il minimo impatto alla temperatura del cibo consumato, vicino alla temperatura corporea.

Con la completa scomparsa del dolore e altri segni patologici della malattia, la tabella 5B non viene cancellata. Con remissione persistente, schazhenie meccanica difficile non eseguita.

Quando si riducono i sintomi della malattia, i principi nutrizionali rimangono gli stessi: restrizioni qualitative e quantitative sul mangiare.

Elevate quantità di proteine, ma grassi ridotti e carboidrati semplici:

  • proteine ​​- 100-120 grammi al giorno, con una marcata diminuzione del peso del paziente - 130 grammi al giorno;
  • grassi - 70 grammi al giorno (il limite inferiore del tasso consentito), di cui il 20% deve essere vegetale;
  • carboidrati - 350-400 g, la restrizione dei carboidrati semplici a 30 grammi al giorno.

Il contenuto calorico totale - 2500 kcal. La quantità di fluido necessaria è di 1500 ml al giorno. La quantità di sale è limitata a 6-8 grammi al giorno.

Durante 2 settimane dopo l'esacerbazione del piatto è necessario bollire o vaporizzare, tagliare o pulire. Si consiglia di far bollire la carne in porzioni di 100 g, versando il primo brodo. Questo lascia fino al 65% di estrattivi.

Dei cereali, sono preferibili riso, grano saraceno, fiocchi d'avena (fiocchi). Dopo la bollitura, vengono macinati in uno stato semi-viscoso.

  • uovo alla coque 1 volta al giorno o omelette proteica;
  • verdure bollite in forma di terra, una piccola quantità di fresco, con tolleranza normale;
  • mele cotte, gelatina, marmellata di xilitolo;
  • si consiglia di introdurre gradualmente il burro fino a 20 g al giorno e l'olio di girasole raffinato fino a 5-15 ml, iniziando dalla quantità minima.
  • piatti marinati e fritti, carni affumicate, condimenti piccanti;
  • cereali friabili;
  • pane bianco appena sfornato e segale;
  • zuppe su brodi di carne forti;
  • caffè, gelato, miele, cioccolato, marmellata, succo d'uva.

La nutrizione dietetica ha un buon feedback da parte dei pazienti: è possibile ridurre significativamente la lista e le dosi di farmaci assunti e migliorare le condizioni generali.

La pancreatite è una malattia con tendenza a ripetersi e progredire. Pertanto, l'aderenza a una dieta in fase acuta è una questione urgente e una parte necessaria del trattamento. La frequente violazione delle regole stabilite per un'alimentazione sana porta ad un aumento dell'insufficienza esocrina e alla necessità di seguire una dieta in ogni momento.

Diabete: foto e sintomi

Perché la bilirubina ematica è elevata e cosa significa?