Indicazioni e recensioni sulla famotidina

In condizioni che comportano un aumento dell'attività secretoria delle ghiandole digestive, i preparati antagonisti dell'istamina vengono utilizzati per ridurre la produzione di succo gastrico. Famotidina e altri farmaci da gruppi adiacenti vengono utilizzati per questo scopo.

Qual è l'effetto della famotidina?

La famotidina, come tutti questi farmaci, colpisce i recettori dell'istamina, che si trovano in diverse parti del sistema digestivo.

Questo è un tipo di recettore separato, direttamente associato al lavoro del tratto digestivo. Sicuramente hai sentito il concetto di "antistaminici", applicato ai farmaci antiallergici. In questo caso, i recettori dell'istamina sono del primo tipo, che non hanno alcuna relazione con la digestione.

La famotidina agisce anche sui recettori istaminici del secondo tipo, riducendo così il livello di attività delle ghiandole che producono acido cloridrico nello stomaco e succo pancreatico nel pancreas.

Inoltre, la famotidina "attutisce" la risposta della mucosa gastrica alla stimolazione naturale con pepsina.

Indicazioni per l'uso: quando e perché?

Non è difficile ipotizzare quali stati possano richiedere la nomina di Famotidina. Tuttavia, ci sono alcune sfumature e sottigliezze.

Quindi, a chi, dopo tutto, viene mostrata la Famotidina? Ecco una breve lista di indicazioni:

  1. Ulcera peptica dello stomaco e / o del duodeno.
  2. Buttare il contenuto acido dello stomaco nell'esofago (questo porta all'infiammazione della mucosa esofagea, che è accompagnata da sintomi estremamente sgradevoli).
  3. Sindrome di Zollinger-Ellison - un tumore del pancreas che produce l'istamina, aumentando così la secrezione di acido cloridrico nello stomaco.
  4. Ricevere farmaci che danneggiano la mucosa gastrica: farmaci antinfiammatori, glucocorticoidi.

Abbastanza spesso la causa dell'appuntamento di Famotidine diventa pancreatite, accompagnata da un'eccessiva produzione di enzimi aggressivi. La famotidina inibisce la loro secrezione, proteggendo così il pancreas dall'auto-digestione.

La famotidina può essere assunta da quasi tutti. L'eccezione è solo alcuni stati:

  • gravidanza e allattamento al seno;
  • forme gravi di cirrosi;
  • prima infanzia.

Ma anche loro non sono controindicazioni assolute! Se necessario, tali pazienti possono essere trattati con Famotidina, ma è consigliabile farlo in ospedale, sotto la stretta supervisione di un medico.

Raccomandazioni per prendere il farmaco

La famotidina viene solitamente assunta la sera, dopo l'ultimo pasto. Tuttavia, è possibile dividere la dose in due dosi durante il giorno.

Il trattamento inizia con alte dosi, che diminuiscono gradualmente e gradualmente non appena la mucosa gastrica inizia a riprendersi.

È importante ricordare che la ricezione simultanea di Famotidina con alcuni farmaci è impossibile. Se devi assumere Augmentin e Fluconazolo con questo farmaco, fai un intervallo di 1,5-2 ore tra le dosi per non ostacolare l'assorbimento di Famotidina nel sangue.

Alcuni farmaci, come l'aerofillina e i suoi analoghi, al contrario, aumentano la concentrazione di famotidina nel sangue. A volte questo causa una correzione dei dosaggi o anche una revisione del regime di trattamento.

Effetti collaterali: cosa puoi incontrare?

Teoricamente, i possibili effetti collaterali di Famotidine molto. È difficile dire quanto sia reale la possibilità di incontrarli, ma se sono menzionati nel contesto di questo strumento, allora c'erano dei precedenti.

Ecco i principali effetti collaterali che possono verificarsi durante l'assunzione di Famotidina:

  • perdita di appetito, ittero;
  • dolore muscolare e articolare;
  • aritmia;
  • attacchi d'asma;
  • mal di testa;
  • affaticamento, debolezza, sonnolenza;
  • raramente - un cambiamento nel gusto;
  • cambiamenti nel numero di sangue;
  • reazioni cutanee: eruzione cutanea, prurito.

Famotidina: pro e contro

Raccontando le mie impressioni su questa medicina, voglio sottolineare immediatamente il suo costo e la sua disponibilità. La famotidina, come la maggior parte dei farmaci di questa serie, è sempre disponibile nelle farmacie (sono prodotte attivamente). Allo stesso tempo, il prezzo di questo è sempre stato e rimane basso, quindi, la somministrazione giornaliera a lungo termine di Famotidine non diventa mai un problema.

Ho assunto Famotidina per molto tempo, dal momento in cui sono comparsi i primi sintomi dell'ulcera, fino a poco tempo fa. Al momento, mi è stato prescritto un altro farmaco, più efficace e altrettanto più costoso. Limzer, una medicina combinata che combina Omeprazolo e Domperidone, mi è stato prescritto di recente. In realtà, non appena ho notato che Famotidin agisce sempre meno su di me, sono stato sostituito dal trattamento.

Tuttavia, non ho ancora nulla contro Famotidine, non una sola lamentela! È un farmaco conveniente che è facile da acquistare e facile da prendere. La sua efficacia è abbastanza ovvia. A volte dopo un'ora o un'ora e mezza dopo averlo preso, puoi notare che il dolore allo stomaco diventa più debole. Lo stesso risultato si ottiene prendendo antiacidi (Almagel, ecc.), Ma questo non è un trattamento.

Rivisto "Indicazioni e recensioni sulla famotidina"

Hai provato la ranitidina? Questo guarisce davvero o allevia solo il dolore?

Compresse di famotidina per pancreatite

I medici usano la famotidina per la pancreatite per sopprimere la secrezione pancreatica e ridurre la gravità del dolore, nausea, eruttazione e altri sintomi caratteristici della malattia. Il farmaco appartiene al gruppo farmacologico dei bloccanti del recettore H2 che riducono la produzione di acido cloridrico. Si presenta sotto forma di compresse, il cui uso aiuta a togliere il carico dal pancreas infiammato e ne garantisce il rapido recupero.

Indicazioni per l'uso

La famotidina è utilizzata nel complesso trattamento della pancreatite acuta come mezzo per ridurre l'attività degli enzimi pancreatici.

Dosaggio e somministrazione

La famotidina deve essere deglutita intera e lavata con pochi sorsi d'acqua. Per ottenere il massimo risultato terapeutico, si consiglia di utilizzare il farmaco al momento di coricarsi. Con un doppio apporto di una dose di farmaci da bere al mattino a stomaco vuoto, il secondo - la sera prima di andare a letto.

Il ricevimento di Famotidina con esacerbazione della pancreatite deve essere effettuato secondo un regime di trattamento compilato da un gastroenterologo. Per gli adulti, il farmaco viene prescritto 20 mg 1-2 volte al giorno.

Effetti collaterali

Durante l'uso di Famotidina, il paziente potrebbe lamentarsi di effetti indesiderati dal tratto gastrointestinale, dal sistema nervoso, dal cuore, dalla vista, dall'udito, ecc. Tra le reazioni avverse ai farmaci, gli esperti sottolineano:

  • disturbi dell'apparato digerente (flatulenza, stitichezza, diarrea, nausea, vomito, dolore epigastrico, secchezza della bocca, disgeusia);
  • enzimi epatici elevati;
  • ittero colestatico;
  • l'epatite;
  • perdita di peso;
  • ipotensione;
  • palpitazioni;
  • bradicardia;
  • disturbi nervosi (capogiri, confusione, allucinazioni, sonnolenza, insonnia, mal di testa, incoordinazione);
  • disfunzione sessuale;
  • broncospasmo;
  • tinnito;
  • congiuntiviti;
  • dolore muscolare, articolare o osseo;
  • reazioni allergiche (orticaria, rash, prurito, angioedema, shock anafilattico);
  • febbre;
  • alterazioni patologiche del sangue (leucopenia, pancitopenia, trombocitopenia, neutropenia, agranulocitosi).

Il verificarsi di reazioni avverse è la ragione per l'abolizione delle pillole e il trattamento da un medico.

Controindicazioni

La famotidina è vietata per il trattamento di persone che hanno un'ipersensibilità alle sostanze costituenti.

In forma cronica di insufficienza renale o epatica, cirrosi epatica, ipotensione arteriosa e stati di immunodeficienza, la famotidina deve essere usata con cautela per la pancreatite.

Durata del trattamento

La famotidina inizia ad agire 1-3 ore dopo la somministrazione, riducendo gradualmente l'intensità dei sintomi della pancreatite. Il farmaco ha un effetto dose-dipendente: maggiore è la concentrazione del suo principio attivo nel plasma, più forte è la soppressione della secrezione di acido cloridrico causata da un aumento del contenuto di istamina nel sangue. Per questo motivo, per ottenere un risultato stabile, si consiglia di assumere il farmaco per un lungo periodo (da 2 a 8 settimane).

Interazione con altri farmaci

La famotidina è in grado di modificare l'effetto dei farmaci, la cui velocità di assorbimento dipende dall'acidità del succo gastrico (farmaci contenenti ferro, ketoconazolo, amoxicillina, ecc.), Pertanto, in combinazione con questi farmaci, è necessario osservare un intervallo di tempo di almeno 2 ore.

È necessario evitare l'uso simultaneo di farmaci con farmaci che deprimono il midollo osseo, poiché ciò può provocare lo sviluppo di neutropenia in un paziente.

La combinazione di famotidina con calcio antagonisti, antidepressivi triciclici, caffeina, lidocaina, anticoagulanti indiretti, diazepam, metronidazolo, teofillina, fenazone, esobarbital e glipizide porta all'inibizione del loro metabolismo nel fegato. La famotidina non ha compatibilità con alcol e agenti contenenti alcol.

overdose

Un sovradosaggio del farmaco si manifesta sotto forma di nausea, vomito, palpitazioni, tremore delle estremità, abbassamento della pressione sanguigna, collasso. Un paziente che ha assunto una dose elevata di Famotidina viene lavato nello stomaco e quindi viene prescritta una terapia sintomatica e di supporto. Se necessario, applicare l'emodialisi.

Condizioni di conservazione

Compresse conservate a temperatura ambiente in una stanza buia e asciutta.

Periodo di validità

Il farmaco può essere utilizzato per scopi medicinali entro 24 mesi dalla data di rilascio.

Composizione e forma di rilascio

L'effetto terapeutico del farmaco fornisce la componente attiva famotidina. Il contenuto di massa di questa sostanza in una compressa è 20 o 40 mg. Inoltre, nella produzione di medicinali usati: cellulosa microcristallina, sodio croscaramelloso, talco, magnesio stearato, biossido di silicio e amido di mais. Il guscio delle compresse è costituito da biossido di titanio, idrossipropilmetilcellulosa, talco, macrogol e colorante alimentare E172.

Il farmaco è disponibile in commercio sotto forma di compresse rotonde con una superficie biconvessa, coperto da un guscio alimentare. Famotidina 20 mg è di colore marrone chiaro. Le compresse con un dosaggio dell'ingrediente attivo 40 mg hanno una superficie bruno-rossastra.

La famotidina è confezionata in blister da 10 compresse. Dentro la scatola della fabbrica ci sono 2 o 3 bolle con la medicina e una sintesi medica per essa.

Gravidanza e allattamento

Il farmaco non deve essere usato nel trattamento della pancreatite durante l'allattamento e la gravidanza.

Utilizzare durante l'infanzia

La famotidina non deve essere prescritta ai bambini di età inferiore ai 12 anni.

Condizioni di vendita della farmacia

La famotidina è destinata alle vendite over-the-counter.

Compresse di famotidina per pancreatite

Le compresse di famotidina per pancreatite sono prescritte per ridurre l'acidità del succo gastrico.

1 Indicazioni per l'uso

Il farmaco può essere usato come nella forma cronica nella fase acuta e nella pancreatite acuta.

Le compresse di famotidina per pancreatite sono prescritte per ridurre l'acidità del succo gastrico.

Un alto livello di acidità nel duodeno porta ad un aumento della sintesi di secretina e colecistochinina, che sono stimolatori dell'attività funzionale del pancreas. Il blocco della secrezione di acido cloridrico riduce il carico sul pancreas.

2 Composizione e liberatoria

Il principio attivo è la famotidina (nella quantità di 20 mg o 40 mg).

La famotidina appartiene al gruppo dei farmaci antisecretori. Il meccanismo d'azione è un antagonista dei recettori H2-istamina. Il blocco di questi recettori porta ad una diminuzione della secrezione di acido cloridrico e pepsina (un enzima che scompone le proteine).

I componenti aggiuntivi inclusi nella composizione includono: lattosio, amido, silicio, calcio.

La forma di rilascio - targhe su 20 mg e 40 mg.

3 Dosaggio e somministrazione

Ci sono 2 modi per usare il farmaco:

  • 1 volta al giorno - 40 mg prima di coricarsi;
  • 2 volte al giorno - su 20 mg al mattino e alla sera.

Se necessario, è possibile aumentare la dose (fino a un massimo di 160 mg).

Il farmaco inizia ad agire entro 40-60 minuti dalla somministrazione. La durata dell'effetto è di 12 ore.

Le compresse sono assunte per via orale, intere, lavate con una piccola quantità di liquido.

Il farmaco può essere usato come nella forma cronica nella fase acuta e nella pancreatite acuta.

4 effetti collaterali

Quando applicato, lo sviluppo dei seguenti effetti collaterali è possibile:

  1. Reazioni allergiche: dermatite (eruzione cutanea, prurito), broncospasmo, shock anafilattico.
  2. Da parte del tratto gastrointestinale: nausea, vomito, diarrea. È possibile osservare un aumento del livello degli enzimi citolitici (ALT, AST).
  3. Dal momento che il sistema cardiovascolare: abbassare la pressione sanguigna, bradicardia, ridotta conduzione cardiaca.
  4. Da parte del sistema nervoso autonomo: vertigini, scottature della pelle, sensazione di calore, aumento della fatica e sonnolenza.

Quando si prende il farmaco non vi è alcun effetto sulla guida.

5 controindicazioni

Una controindicazione da utilizzare è la presenza delle seguenti condizioni:

  1. Intolleranza individuale ai componenti del farmaco (compresa una storia di reazioni allergiche).
  2. Grave insufficienza epatica
  3. Gravidanza.
  4. Periodo di lattazione.

famotidina

Forme di rilascio

Istruzioni per la famotidina

La famotidina è un farmaco anti-ulcera, che, mostrando ostilità antagonistica persistente all'istamina, blocca i recettori "nominati" di questo mediatore. Inattivando i recettori H2-istamina dei glandulociti, riduce significativamente la secrezione di acido cloridrico a causa di vari stimoli. L'azione della famotidina è dose-dipendente, cioè maggiore è la concentrazione del principio attivo nel plasma sanguigno, più forte è il basale e stimolato (causato da istamina, gastrina e acetilcolina), la secrezione di acido cloridrico viene soppressa. Insieme con l'aumento del pH, il farmaco riduce l'attività dell'enzima digestivo pepsina. Dopo somministrazione orale, l'effetto farmacologico di famotidina inizia a svilupparsi dopo 1 ora e raggiunge il suo picco dopo 3 ore. L'attività del farmaco, come già accennato, è fortemente legata alla dose e, dopo una singola dose, può essere mantenuta nell'intervallo di tempo compreso tra 12 e 24 ore. Le compresse di famotidina vengono rapidamente assorbite dal tratto digestivo. La biodisponibilità del farmaco non dipende molto dall'assunzione di cibo, ma soffre quando si assumono antiacidi.

La famotidina è disponibile esclusivamente in compresse. È necessario accettarli senza masticare, nelle dosi nominate dal medico generico essente presente secondo indizi.

Un'ulcera gastrica e duodenale nella fase acuta richiede 40 mg del farmaco da assumere ogni giorno (questa dose può essere assunta 1 o 2 volte, nel primo caso, per la notte). In assenza dell'effetto desiderato, è permesso aumentare la dose a 80-160 mg. La durata del corso terapeutico è di 1-2 mesi. In caso di sintomi dispeptici causati dall'aumentata acidità dello stomaco, una dose di 20 mg 1-2 volte al giorno sarà sufficiente. In ogni caso, la frequenza di somministrazione e il dosaggio devono essere concordati con il gastroenterologo.

La scomparsa dei sintomi delle ulcere gastriche e duodenali non dovrebbe causare l'interruzione immediata del farmaco: il trattamento deve essere continuato per altri 7-14 giorni, dopo i quali deve essere eseguita l'endoscopia dell'ulcerazione. Prima della terapia con famotidina, si raccomanda di garantire la natura benigna del dolore gastrico, perché il carcinoma gastrico può essere mascherato come un'ulcera. La famotidina è caratterizzata dalla sindrome da ricochet (deterioramento del quadro clinico dopo l'interruzione improvvisa del farmaco). Durante il trattamento con famotidina, si dovrebbe astenersi dal consumare bevande e alimenti che irritano la mucosa gastrica.

Recensioni dei pazienti con famotidina

A dicembre, senza successo cadde e si ruppe il coccige, per quasi un mese fu sottoposta ad antidolorifici, alla fine la gastrite peggiorò. Questo è successo prima, quindi non sono andato dal medico (ce ne sono così tanti nella mia vita ultimamente). Ho conosciuto Famotidina per un lungo periodo, ho iniziato a prenderlo secondo il solito schema e, come sempre, il farmaco funziona, il mal di stomaco e il bruciore di stomaco sono scomparsi.

Le compresse aiutano in venti minuti, non di più, perfette per un aiuto rapido, ad esempio, se afferrano il fegato o se c'è una sensazione di bruciore allo stomaco. In generale, le pillole sono state salvate più di una volta e, inoltre, salvate dall'ambulanza. Non ho notato effetti collaterali, non ci sono cambiamenti seri nel lavoro dello stomaco.

In qualche modo c'erano sensazioni spiacevoli nello stomaco e, per così dire, sangue nelle feci, un tempo abuso di alcol, corse da un chirurgo esperto. Il medico dopo la palpazione e un altro esame non hanno trovato nulla di speciale, ma mi consigliavano comunque di bere il corso "Famotidina", che io, di conseguenza, ho fatto. Dopo aver bevuto le pillole, il disagio scomparve, come altri sintomi. Da allora bevo periodicamente "Famotidin", ma con un piccolo ciclo di una o due settimane ogni sei mesi, secondo i miei sentimenti, aiuta. Ma non sostengo che è necessario consultare un medico.

Non sono riuscito a trovare la ranitidina in farmacia, che è stata trattata per un po 'di tempo, e un medico esperto mi ha raccomandato di sostituirla con Famotidina. Poiché non aveva dubbi sulla competenza della sua amica, iniziò a prendere questa droga. La buona medicina, non peggio della ranitidina, allevia il dolore e il disagio. A quanto ho capito, questo farmaco blocca il rilascio di acido, che mangia via la mucosa gastrica. Lo prendo per trattare la gastrite con alta acidità. Prendo il corso per 2 settimane come raccomandato dal medico, questa volta è sufficiente per rimuovere tutti i sintomi spiacevoli, so che si può bere di più, ma ho sentito che può creare dipendenza.

Ho sofferto di gastrite cronica sin dall'adolescenza e ero abituato a prendere la ranitidina. Ma nel tempo, ha smesso di aiutare con dolori nella regione epigastrica e i miei conoscenti mi hanno suggerito di provare la famotidina. Certo, so che questo farmaco non è per trattare la gastrite, ma personalmente, la famotidina aiuta ad alleviare la gravità, il disagio e la nausea. E poi, ho provato diversi tipi di farmaci dopo la ranitidina, non c'era alcun sollievo significativo.

La famotidina è un farmaco appartenente al gruppo dei bloccanti del recettore H2-istamina. Molte persone credono erroneamente che la famotidina oi suoi analoghi, come la ranitidina, siano antidolorifici e quindi allevia il dolore allo stomaco. Ma in realtà, questo farmaco blocca i recettori H2-istamina che si trovano nello strato di copertura della mucosa gastrica, agendo quindi sul recettore, la famotidina, bloccando la loro funzione di partecipazione alla formazione di succo gastrico (acido). Questo acido provoca dolore allo stomaco durante la gastrite o l'ulcera gastrica e l'ulcera duodenale. Pertanto, l'uso di questo farmaco è ragionevole!

Ho una pancreatite cronica e prendo Famotidina non molto tempo fa (ho assunto Ranitidina per un lungo periodo). Quando nel periodo di esacerbazione appaiono pesantezza e dolore nell'ipocondrio sinistro, Famotidina rapidamente e, soprattutto, rimuove delicatamente queste sensazioni spiacevoli. Ma dal momento che il farmaco ha un alto grado di purificazione, è molto più sicuro prenderlo rispetto ad altri farmaci in questo gruppo.

Recensioni su pazienti con Famotidina e Gastroenterologi

La famotidina appartiene al gruppo dei bloccanti del recettore H2-istamina che inibiscono la formazione di acido nello stomaco. Il farmaco è comunemente usato per trattare la malattia da GERD e ulcera peptica. Questo farmaco viene anche prescritto ai pazienti prima dell'intervento chirurgico per ridurre il rischio di polmonite da aspirazione.

Recensioni della droga Famotidina per lo più positivo, ma alcune delle sfumature è ancora la pena considerare.

Recensioni di pazienti che assumono Famotidina

"Le prime settimane di assunzione di Famotidina, pensavo di aver trovato la migliore medicina per il bruciore di stomaco e l'esofagite. Ma poi ha avuto un effetto collaterale piuttosto raro, cioè perso la capacità di controllare la vescica. Tanto che non potevo uscire di casa senza indossare biancheria intima assorbente speciale.

Questo è terribile, perché mi è sembrato costantemente che ci fossero macchie sui vestiti nei luoghi più indecenti. Ho chiesto al medico di trovare un analogo, e finora ho smesso di prendere la famotidina. "

Korinevskaya Dina Kirillovna, 48 anni

"Prendo Famotidina per il trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo cronica. Ho dimenticato da tempo sintomi spiacevoli e vivere una vita normale. Naturalmente, oltre a prendere le pillole, ho cambiato le mie abitudini alimentari, ho perso peso e ho iniziato a praticare sport. In primo luogo, ora mangio ogni 2 o 3 ore, perché piccoli spuntini aiutano davvero a evitare il bruciore di stomaco. In secondo luogo, faccio sport, ma ho rifiutato di eseguire esercizi che comportano torsioni nella zona addominale.

Prendo Famotidina solo una volta al giorno, e l'effetto è sicuramente! Quindi non dovresti affidarti solo alle pillole, è importante cambiare anche il tuo stile di vita. "

Pirogov Konstantin Fedorovich, 39 anni

"Il mio problema principale non è il bruciore di stomaco, ma un forte reflusso. Il cibo rifiutato a volte raggiunge la gola. Le esacerbazioni si verificano soprattutto quando comincio a mangiare molto pane e carne.

C'è la sensazione che la gola bruci e l'acqua non può lenire la sensazione di bruciore. La famotidina ha iniziato a bere seguendo le raccomandazioni di un farmacista. Devo dire che non ho assunto il medicinale secondo le istruzioni: il dosaggio raccomandato è troppo alto e l'uso prolungato è pieno di gravi complicanze. Ho iniziato con 10 mg (1/4 di pillola) una volta al giorno, e i sintomi di reflusso spiacevoli sono scomparsi davvero.

Sfortunatamente, gradualmente il sapore caratteristico dell'amarezza nella bocca cominciò a ricomparire, e aumentai il dosaggio. Quindi, in sei mesi, ho già preso 2 compresse al giorno. Di conseguenza, ho avuto dolore in alcune articolazioni. All'inizio, il medico distrettuale ha effettivamente diagnosticato l'artrite, ma poi ha saputo che assumevo la famotidina e ha detto che le articolazioni danneggiavano a causa di questo farmaco.

Ho smesso di prendere le pillole e i dolori articolari sono andati via. Ora soffro ancora di grave bruciore di stomaco e reflusso. Credo che le recensioni positive su Famotidina non mentano, ma devono ancora prendere il farmaco con interruzioni ".

Altynnikov Andrei Igorevich, 30 anni

"Ho 25 anni e 6 mesi fa mi è stata diagnosticata una gastrite, complicata da ulcera peptica. Da allora, ho iniziato a bere mezza compressa di Famotidina (20 mg) una volta al giorno. Dopo una settimana di trattamento, tutti i sintomi spiacevoli sono scomparsi, quindi è stato deciso di abbandonare il farmaco. Purtroppo, il bruciore di stomaco, il reflusso acido e il mal di stomaco sono tornati rapidamente. In generale, la famotidina mi ha aiutato, ma non sono sicuro che questo farmaco promuova la guarigione delle pareti dello stomaco.

Amo il cibo piccante e speziato, quindi una o due volte al mese mi concedo piccole porzioni dei miei piatti preferiti. Di conseguenza, devi bere un doppio dosaggio di farmaci, dato che metà della pillola non ha affrontato la rimozione di sintomi spiacevoli. Quindi il farmaco è più adatto per il trattamento sintomatico, perché la guarigione delle ulcere, a giudicare dai risultati degli studi completati, non è avvenuta in questi sei mesi.

Ma Famotidine si preoccupa della normalizzazione della produzione di acido gastrico e sollievo dal dolore. Un'altra nota importante: non sono stati rilevati effetti collaterali durante l'assunzione. È una piccola indigestione nei primi giorni di assunzione di pillole. E la parte migliore è il prezzo basso e l'opportunità di acquistare pillole senza prescrizione medica in qualsiasi farmacia ".

Marat Kleshnev Timurovich, 25 anni

Recensioni di medici su Famotidine

"La famotidina appartiene a una classe di farmaci chiamati bloccanti del recettore H2-istamina. Il farmaco riduce la quantità di acido prodotto dallo stomaco. Prescrivo la famotidina secondo i protocolli, solo nel caso del rilevamento di ulcere gastriche e duodenali nel paziente.

Tuttavia, la pratica è diffusa quando il farmaco viene anche prescritto come parte della terapia di mantenimento della duodenite del duodeno, nonché con problemi iper-secretoria come la sindrome di Zollinger-Ellison. L'uso a breve termine di una piccola dose di famotidina può aiutare ad alleviare i sintomi dell'esofagite, malattia da reflusso gastroesofageo (GERD).

Tuttavia, molto spesso il paziente dimentica la parola "a breve termine" e, gioendo per liberarsi rapidamente di sintomi spiacevoli, inizia a bere pillole su base giornaliera per un lungo periodo di tempo. Ciò porta al fatto che la causa del problema non viene eliminata, si sviluppano una varietà di effetti collaterali. Credo che tali problemi avrebbero potuto essere evitati se tali farmaci fossero stati venduti rigorosamente con prescrizione medica ".

Antonova Irina, gastroenterologa

"Io prescrivo la Famotidina in combinazione con antiacidi per alleviare il dolore causato da una ridotta produzione di acido dello stomaco. Il farmaco può essere assunto a stomaco vuoto e dopo i pasti. Il farmaco è disponibile per pazienti con risorse finanziarie limitate e può essere utilizzato sia per il trattamento a breve che a lungo termine. L'efficacia di Famotidine è stata ripetutamente dimostrata e dimostrata nel tempo.

Il meccanismo d'azione del farmaco è estremamente semplice: quando il componente attivo viene assorbito, la produzione di acido gastrico viene soppressa. L'effetto di solito dura 10-12 ore dopo l'assunzione di una singola dose. "

Maxim Egorov, gastroenterologo

"Prima di prescrivere la famotidina, ho sicuramente verificato l'assenza di gravidanza nelle pazienti di sesso femminile. Controllo anche la storia della malattia per le malattie croniche del fegato o dei reni. Sebbene il farmaco e semplici effetti collaterali possono esacerbare il corso delle malattie concomitanti.

Il feedback su Famotidine-AKOS (uno dei produttori) è generalmente positivo. Quei pazienti che non solo ingoiano pillole, ma cambiano il loro stile di vita, il programma nutrizionale e seguono altre raccomandazioni individuali, di solito tollerano la terapia. Ma l'assunzione spensierata e incontrollata di Famotidina, è davvero tesa allo sviluppo di gravi effetti collaterali. Il principale pericolo del farmaco è che alcune complicazioni sono simili a malattie che sono completamente differenti nell'eziologia.

Ad esempio, dopo un uso prolungato, può svilupparsi un dolore articolare. Nella maggior parte dei casi, il terapeuta non sa nemmeno che il paziente sta bevendo Famotidina e non cancella il potenziale innesco. Di conseguenza, il paziente inizia un'assunzione aggiuntiva di condroprotettore, ma non elimina il dolore. Ma in generale, la maggior parte dei pazienti di età compresa tra 18 e 60 anni che non hanno altri seri problemi di salute e non prendono altri farmaci, non ha effetti collaterali da Famotidina. "

Shilov Sergey Andreevich, gastroenterologo

Famotidina per pancreatite

Caratteristiche del trattamento della gastrite antrale atrofica

Per il trattamento della gastrite e delle ulcere, i nostri lettori hanno utilizzato con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

La gastrite antrale atrofica è un tipo di gastrite in cui le cellule mucose si trovano nella parte inferiore - antrale - atrofia dello stomaco. Queste cellule colpite cessano di funzionare, cioè rilasciano le sostanze necessarie per la normale digestione che fanno parte del succo gastrico.

  • 1 cause e effetti della malattia
  • 2 Sintomi e trattamento della gastrite atrofica antrale
    • 2.1 Sintomi della malattia
    • 2.2 Diagnosi della malattia
    • 2.3 Trattamento della malattia
  • 3 Prevenzione della gastrite atrofica antrale

Cause e conseguenze della malattia

Le cause di questa malattia sono fattori che riducono la protezione della mucosa gastrica:

  • gastrite superficiale;
  • la presenza di batteri Helicobacter pylori;
  • altre malattie del tratto gastrointestinale (pancreatite, enterocolite, ecc.);
  • processi autoimmuni;
  • immunità ridotta;
  • errori nell'alimentazione (violazioni regolari del regime, mangiare un pasto secco, in movimento, una tendenza al cibo pesante);
  • cattive abitudini (fumo, alcol, soprattutto in eccesso);
  • stress regolare;
  • situazione ecologica sfavorevole;
  • rischio professionale;
  • ereditarietà.

La gastrite atrofica cronica è una malattia grave, una delle peggiori varietà di gastrite. Senza un trattamento adeguato e tempestivo, può portare a conseguenze come l'oncologia. Il fatto è che le ghiandole atrofiche sono rimpiazzate da altri tessuti, connettivi, e nuove cellule sono prodotte in abbondanza, dopo di che alcune di esse rinasero in cellule cancerose. Il grado di danno alla mucosa può essere determinato dal livello di acidità: più è basso, più le cellule sono atrofizzate. Questo perché le ghiandole danneggiate non producono acido cloridrico, poiché sano, producono solo muco. Pertanto, più queste cellule atrofizzate, meno acido cloridrico nella composizione del succo gastrico. L'atrofia cellulare grave è una condizione precancerosa. Al fine di prevenire la formazione del cancro, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile - ai primi segni della malattia.

Oltre all'oncologia, la gastrite antrale con atrofia della mucosa provoca la comparsa di altre malattie:

  • disbiosi;
  • pancreatite;
  • l'anemia;
  • ulcere duodenali;
  • malattie del sistema nervoso.

Sintomi e trattamento della gastrite atrofica antrale

Sintomi della malattia

Sfortunatamente, questa malattia non ha sintomi pronunciati. Tuttavia, ci sono un certo numero di segni che indicano la probabilità della sua presenza. Questi includono:

  • dolore nella parte inferiore dello stomaco;
  • pesantezza dopo aver mangiato, soprattutto dopo cibi proteici;
  • amarezza e bocca secca;
  • "Rotten" erutta;
  • placca bianca sulla lingua;
  • nausea e vomito;
  • alternanza di stitichezza e diarrea;
  • flatulenza;
  • diminuzione dell'appetito;
  • perdita di peso corporeo fino all'esaurimento.

Segni che non parlano direttamente di questa forma di gastrite, ma si manifestano in sua presenza:

  • immunità ridotta e, di conseguenza, un'alta suscettibilità del corpo alle infezioni virali e batteriche;
  • sensazione di debolezza, perdita di forza;
  • mal di testa;
  • pelle secca;
  • unghie e capelli fragili;
  • pallore;
  • sudorazione;
  • visione ridotta, ecc.

Diagnosi della malattia

Dal momento che è quasi impossibile diagnosticare una malattia solo con i sintomi, vengono utilizzati strumenti diagnostici di laboratorio e strumentali.

Le prove di laboratorio comprendono vari test:

  • analisi dei contenuti gastrici;
  • esame del sangue per la presenza di marker di gastrite atrofica (pepsinogeno, gastrina);
  • un esame del sangue per la presenza di anticorpi alle cellule parietali;
  • esame del sangue per la presenza dell'enzima Castl, necessario per l'assorbimento della vitamina B12;
  • analisi del sangue per gli anticorpi contro l'Helicobacter pylori;
  • analisi delle feci per segni di digestione insufficiente;
  • analisi delle feci sul rapporto tra microrganismi, ecc.

La diagnostica strumentale include:

  1. Fibrogastroscopia: esame della mucosa gastrica mediante un apparecchio speciale con sonda gastrica. Il medico osserva la mucosa sul monitor del dispositivo e ne rileva il colore, la struttura, la presenza di eventuali cambiamenti. Durante questa procedura, se necessario, viene eseguita una biopsia: viene raccolto un biomateriale (cellule della mucosa gastrica). È il metodo più accurato per diagnosticare la gastrite dell'antro dello stomaco.
  2. Raggi X, che viene spesso eseguita con uno speciale agente di contrasto.
  3. Esame ecografico del tubo digerente.
  4. PH-metro intragastrico per determinare il livello di acidità.
  5. Tomografia computerizzata

Trattamento della malattia

Il trattamento della gastrite antrale atrofica ha lo scopo di fermare i processi patogeni nello stomaco e normalizzarne le funzioni, dal momento che è quasi impossibile curare completamente questo disturbo. Viene eseguito in modo completo e, a seconda delle necessità, può consistere in metodi quali:

  • terapia farmacologica (sempre prescritta);
  • dieta terapeutica (sempre nominato);
  • fisioterapia (spesso prescritta come supplemento);
  • trattamento con rimedi popolari (spesso prescritto come supplemento);
  • intervento chirurgico (eseguito in casi estremi).

È importante! Prescrive e controlla il trattamento di un gastroenterologo. L'automedicazione è inaccettabile!

La terapia farmacologica comprende le seguenti aree:

  • distruzione di batteri Helicobacter pylori con l'aiuto di antibiotici o speciali farmaci anti-elicobacter (penicillina e tetraciclina, "De-Nol", "Ulkavis", ecc.);
  • una diminuzione della produzione di acido cloridrico nel suo eccesso con l'aiuto di inibitori della pompa protonica (Omeprazolo, Omez, Rabeprazolo, Esomeprazolo, Lansoprazolo) o bloccanti del recettore dell'istamina (Ranitidina, Famotidina);
  • aumento della produzione di acido cloridrico con la sua carenza (succo gastrico naturale, "Abomin", "Acidin", "Pepsidil");
  • protezione della mucosa dagli effetti irritanti negativi (Ulkavis, De-Nol);
  • terapia enzimatica sostitutiva (Mezim, Creonte, Festal, Pancreatina, Panzinorm);
  • aumento della motilità (Trimedat);
  • reintegrare il livello di vitamine del gruppo B e di altri, nonché i minerali.

Una dieta terapeutica non è solo una dieta sana, ma una parte importante della terapia. Senza il rispetto dei suoi principi per ottenere un effetto terapeutico positivo è estremamente difficile. Durante il periodo di esacerbazione, la dieta è più rigida rispetto al periodo di remissione. La dieta complessa include:

  • dieta (5 - 6 volte al giorno in piccole porzioni);
  • rifiuto di piatti e prodotti che impediscono la digestione e irritano le mucose (farina, dolciumi, grassi, fritti, salati, sottaceti, speziati, affumicati, gassati e bevande alcoliche);
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • scelta di piatti e prodotti che non danneggino la mucosa gastrica (ben cotti, al vapore, strofinati, mucosi, omogenei, non caldi e non freddi). Tali piatti includono porridge di muco, latticini a basso contenuto di grassi, carne e pesce magri, minestre, gelatina, gelatina, ecc.

Il trattamento con i rimedi popolari è prescritto in aggiunta alla terapia farmacologica. Per il trattamento della gastrite antrale atrofica vengono utilizzati vari succhi, decotti e infusi vegetali:

  • succo di aloe mescolato con miele;
  • decotto di semi di lino;
  • succhi di cavoli e patate;
  • decotti e infusi a base di erbe come camomilla, piantaggine, calamo, menta, calendula, dente di leone, achillea, erba di San Giovanni, salvia.

Si distingue il trattamento delle acque minerali. È effettuato in sanatori speciali ea casa. A seconda della diagnosi esatta, della fase e dell'entità della malattia, delle malattie di accompagnamento, il medico prescrive il tipo appropriato di acqua minerale e il metodo di utilizzo (prima o dopo i pasti, in una forma calda o fredda).

Prevenzione della gastrite atrofica antrale

Poiché questa malattia compare più spesso sulla base di una forma più delicata di gastrite, ad esempio la gastrite superficiale, la sua prevenzione si riduce a prevenire la comparsa di questa forma. Se la diagnosi di gastrite antrale atrofica è già stata fatta, è necessario prevenirne l'esacerbazione. Il complesso delle misure preventive include:

  • dieta e risparmio di dieta;
  • stile di vita sano con sforzo fisico fattibile;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • visite regolari (almeno una volta all'anno) a un gastroenterologo e alla fibrogastroscopia.

Segui queste linee guida e rimani in salute!

Sintomi e trattamento della gastrite cronica negli adulti

Cause di gastrite cronica

Questa patologia può essere causata da una varietà di fattori o dalla loro combinazione. Di solito sono divisi in esterni, a seconda delle condizioni ambientali e dello stile di vita di una persona, e interni, associati ad altre malattie. Cause esterne:

  • errori nell'alimentazione - mancanza di modalità di assunzione di cibo, consumo di cibo secco, abitudine a masticare male, mangiare troppo caldo o, al contrario, cibo freddo, dipendenza da bevande alcoliche, fritte, affumicate, salate, gassate o alcol;
  • fattore psico-emozionale - stress cronico, che si manifesta nella violazione degli organi interni;
  • problemi ambientali - un eccesso di impurità tossiche di cibo e acqua locali;
  • il fumo;
  • prendendo alcuni farmaci, compresi antinfiammatori e antidolorifici;
  • portatore del batterio Helicobacter pylori.
  • anemia perniciosa;
  • diabete di tipo I;
  • malattia tiroidea autoimmune;
  • insufficienza cronica della corteccia surrenale;
  • reflusso duodenale gastrico - lancio del contenuto alcalino e ricco di enzimi del duodeno nello stomaco.

Al momento, la causa più comune e più comune è stata l'infezione da Helicobacter pylori. Cos'è? Il batterio è facilmente trasmesso dalla famiglia, di solito colpisce tutti i membri della famiglia. Secondo vari studi, si trova nell'80% dei pazienti che hanno presentato domanda di aiuto con segni di problemi nel tratto gastrointestinale superiore. Ugualmente comune nei bambini e negli adulti.

Questo microrganismo infetta le cellule della mucosa gastrica, causando loro un eccesso di acido cloridrico e gastrina, provocando quindi infiammazione e compromissione dello stato immunitario. Succo gastrico troppo aspro entra nel duodeno, causando cambiamenti in esso. Di conseguenza, tutte le attività delle parti superiori dell'apparato digerente non sono coordinate: la modalità di produzione dei succhi digestivi e la spinta attraverso il nodulo alimentare non corrispondono ai pasti, aggravando la condizione degli organi.

Sintomi di gastrite cronica

A seconda di quale parte dello stomaco è maggiormente colpita, questi o altri segni della malattia possono manifestarsi in combinazioni diverse:

  • dolore epigastrico (parte superiore dell'addome, alla congiunzione delle costole) a stomaco vuoto;
  • dolore dolorante dopo aver mangiato nella stessa o nella regione ombelicale;
  • bruciori di stomaco;
  • Eruttazione dell'aria, cibo amaro o mangiato;
  • sensazione di pesantezza nello stomaco;
  • sensazione di pienezza nello stomaco;
  • rapida saturazione durante il pasto, anche se solo un paio di cucchiai di cibo sono stati consumati;
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea;
  • vomito singolo, alleviato;
  • sedia instabile - alternando costipazione e diarrea;
  • affaticamento, mal di testa;
  • pallore della pelle, capelli e unghie fragili, che si attaccano agli angoli della bocca (clinica per l'avitaminosi);
  • perdita di peso;
  • gengive sanguinanti;
  • sudorazione, instabilità emotiva.

Qual è la gastrite cronica?

La classificazione della gastrite tiene conto dello stadio della malattia, delle sue cause e dei risultati della diagnosi. Solo una diagnosi clinica completa dopo tutti i test e le prove aiuterà a scegliere la terapia giusta. Come si può osservare lo stato dell'epitelio gastrico:

  • l'infiammazione;
  • atrofia (indebolimento e riduzione della funzione cellulare);
  • metaplasia (le nuove cellule che appaiono in cambio dei morti sono diverse da quelle proprie - stato precanceroso).


Per il sito più interessato:

  • danno al corpo e alla parte inferiore dello stomaco;
  • sconfitta della sezione di uscita dello stomaco;
  • pangastrite (tutte le mucose sono danneggiate).

Secondo i risultati di Fegds la gastrite è:

  • eritematoso superficiale - mucoso arrossato, edematoso;
  • erosivo - ci sono difetti superficiali dello strato superficiale del tipo di ulcera;
  • atrofico - l'epitelio dello stomaco riduce la sua funzione, gradualmente "degenera";
  • emorragico - sono presenti abbondanti emorragie;
  • iperplastica (ipertrofica) - la mucosa risponde a un'infiammazione prolungata da crescita eccessiva, ispessimento, è necessario differenziarsi dal processo oncologico.

Il livello di produzione di succo gastrico distingue la gastrite cronica:

  • con normale acidità;
  • con bassa acidità;
  • con alta acidità.

Trattamento della gastrite cronica

Le persone in età lavorativa sono preoccupate per la questione se sia possibile curare lo stomaco senza un ospedale. La terapia della malattia in casi non complicati non richiede il ricovero in ospedale ed è del tutto possibile a casa. Consiste di due componenti obbligatori: nutrizione clinica e farmaci.

Se viene stabilita una gastrite con bassa acidità, il trattamento si basa sulla dieta n. 2, con aumento della gastrite - si raccomanda la tabella n. 1 secondo Pevzner. In ogni caso, vale la pena attenersi alle principali raccomandazioni riguardanti il ​​trattamento di tutte le malattie dell'apparato digerente.

  1. I pasti dovrebbero essere frequenti e in piccole porzioni. Idealmente - 6 volte al giorno, è possibile selezionare 3 pasti abbondanti (colazione, pranzo, cena) e 3 piccoli pasti (pranzo, merenda, spuntino serale).
  2. Il cibo è consumato non troppo caldo e non freddo.
  3. È desiderabile che i piatti fossero consistenza liquida o purea. I pezzi duri devono essere masticati accuratamente.
  4. Almeno per il momento della riacutizzazione si dovrebbero rifiutare cibi grassi, fritti, affumicati, salati, in eccesso, bevande gassate.
  5. È necessario bere abbastanza liquido - semplice acqua senza gas per almeno 6 bicchieri al giorno.
  6. Si raccomanda di tenere un diario alimentare e di riflettere in esso tutto ciò che viene mangiato, assunto i farmaci e l'intensità dei sintomi spiacevoli.

La dieta numero 1 implica anche l'esclusione dalla dieta di prodotti a base di farina, brodi ricchi, pasta, legumi, formaggi, latticini, frutta fresca e bacche, caffè, cacao, tè forte. Più il processo è intenso, più severe sono le restrizioni sull'insieme di prodotti e la loro lavorazione. Con la remissione prolungata, pane di frumento di ieri, biscotti secchi, pan di spagna, kefir non acido, yogurt, fiocchi di latte, bacche dolci e frutta possono essere macinati, bolliti e cotti.

La dieta numero 2 prevede la cottura di minestre in brodi deboli, nonché i piatti principali utilizzando il metodo di stufatura, bollitura o cottura. Sono consentiti prodotti a base di latte fermentato, ricotta a basso contenuto di grassi e formaggio.

Che tipo di farmaci trattano la gastrite cronica?

Per il trattamento dell'infiammazione cronica della mucosa gastrica vengono utilizzati diversi gruppi di farmaci:

  1. normalizzare l'attività motoria del tratto gastrointestinale (Metoclopramide, Domperidone);
  2. ridurre l'acidità del succo gastrico - antiacidi (Maalox, Gaviscon, Fosfalyugel, ecc.);
  3. ridurre la produzione di acido cloridrico (ranitidina, famotidina, omeprazolo, esomeprazolo, ecc.);
  4. antibiotici per combattere l'infezione da Helicobacter pylori (amoxicillina, claritromicina);
  5. antispastici per alleviare i dolori crampi;
  6. farmaci che migliorano il metabolismo nella mucosa gastrica (vitamine);
  7. citoprotettori - proteggono le cellule dalla trasformazione del cancro;
  8. rimedi erboristici per stimolare la secrezione;
  9. sedativi leggeri.

Come potete vedere, nella medicina pratica, un ampio arsenale di farmaci per aiutare il paziente. Non è necessario applicarli tutti per sconfiggere definitivamente la malattia. In base ai risultati dell'esame completo, il medico consiglierà come trattare la gastrite con una combinazione individualmente selezionata di 3-5 mezzi per ciclo, spiegando lo scopo e le caratteristiche di ciascuno di essi. Non dimenticare di dirti se hai mai avuto reazioni allergiche a determinati farmaci almeno una volta nella vita.

La gastrite cronica è una malattia progressiva a lungo termine, che può essere curata con l'aiuto di correzioni nutrizionali e farmaci adeguati. Non ti auto-medicare, quindi rischi di perdere tempo e denaro, ma anche di avere effetti collaterali indesiderati e complicazioni.

Farmaci pancreatici

Non è consigliabile trattare il pancreas con farmaci da solo, senza la conoscenza del medico curante. Per il trattamento sicuro di un corpo così importante, è necessario il controllo medico. Più spesso, i medici tendono a usare droghe in primo luogo. Solo in casi gravi, insistere sulla chirurgia. Quanto prima una persona si lamenta, tanto più facile è il trattamento.

Per un trattamento efficace del pancreas, è necessario conoscere le regole e le caratteristiche di assunzione di farmaci.

  • 1 tipi di malattie
    • 1.1 Pancreatite
    • 1.2 Diabete
    • 1.3 Nuove crescite del pancreas
  • 2 Farmaci nel trattamento delle malattie del pancreas
    • 2.1 Antispasmodici e antidolorifici
    • 2.2 Preparati enzimatici
    • 2.3 Antibatterico
    • 2.4 Vitamine utilizzate nella pancreatite
    • 2.5 Antiacidi per alleviare le condizioni acute
    • 2.6 Antisecretory
    • 2.7 Phytopreparations
  • 3 Come prendere i farmaci per l'infiammazione?
  • 4 Quali farmaci non sono raccomandati?

Tipi di malattie

Il pancreas è un organo del tubo digerente, che produce enzimi per digerire il cibo e svolge un ruolo importante nella regolazione del metabolismo dei carboidrati, in quanto fornisce insulina. Le deviazioni nel suo lavoro sono piene di gravi problemi di salute, fino allo sviluppo di malattie gravi e incurabili. Alcuni di essi possono essere facilmente curati prescrivendo un trattamento complesso al paziente, ma ci sono anche quelli dopo i quali questo organo non può essere ripristinato.

Torna al sommario

pancreatite

Spesso si verifica in persone che non rispettano il regime e una corretta alimentazione, infiammazione del pancreas. È diviso in acuto e cronico. La malattia causa un forte dolore, che è difficile rimuovere i farmaci. sintomi:

  • nausea;
  • vomito;
  • forte dolore al pancreas;
  • febbre.

Entrambi i tipi richiedono cure mediche urgenti. È impossibile curare te stesso. Il medico consiglierà i farmaci corretti per il trattamento del pancreas e farà una dieta, senza la quale il paziente non può fare a meno durante l'infiammazione. Nella pancreatite cronica, andare in ospedale sotto la costante supervisione dei medici. La dieta è anche necessaria in questo caso, poiché gli alimenti grassi e fritti e l'alcol peggiorano notevolmente la condizione.

Torna al sommario

diabete mellito

Con una deviazione negli arresti del pancreas o la produzione di insulina diminuisce in modo significativo. Senza di esso, il corpo non può far fronte alla trasformazione dello zucchero in glucosio. È così che si sviluppa il diabete mellito, una malattia molto pericolosa e incurabile. Può essere diagnosticato dopo un esame del sangue quando il livello di glucosio nel sangue è elevato. Per mantenere il paziente con diabete mellito, è necessario un trattamento costante. Prescrivere iniezioni e pillole che vengono consumati in un momento determinato dal medico.

Le neoplasie del pancreas sono benigne e oncologiche. Torna al sommario

Famotidina - istruzioni per l'uso, analoghi, revisioni e forme di rilascio (compresse da 20 mg e 40 mg) di farmaci per il trattamento di gastrite, ulcera, gastroduodenite negli adulti, nei bambini e durante la gravidanza. struttura

In questo articolo, puoi leggere le istruzioni per l'uso del farmaco Famotidina. Recensioni presentate dei visitatori del sito - consumatori di questo medicinale, nonché le opinioni dei medici specialisti sull'uso di Famotidina nella loro pratica Una grande richiesta per aggiungere il vostro feedback sul farmaco più attivamente: il medicinale ha aiutato o non ha aiutato a sbarazzarsi della malattia, quali complicazioni ed effetti collaterali sono stati osservati, forse non dichiarati dal produttore nell'annotazione. Analoghi di Famotidina in presenza di analoghi strutturali disponibili. Utilizzare per il trattamento di gastrite, ulcera, gastroduodenite negli adulti, nei bambini, così come durante la gravidanza e l'allattamento. La composizione del farmaco.

La famotidina è un bloccante dei recettori H2-istamina della 3a generazione. Sopprime l'istamina basale e stimolata, la produzione di acido cloridrico e gastrina e acetilcolina. Riduce l'attività di pepsina. Rafforza i meccanismi protettivi della mucosa gastrica e promuove la guarigione associata agli effetti del danno dell'acido cloridrico (compresa la cessazione del sanguinamento gastrointestinale e delle cicatrici da cicatrizzazione) aumentando la formazione di muco gastrico, il contenuto di glicoproteine ​​in esso, stimolando la secrezione di mucosa gastrica bicarbonato, sintesi endogena di prostaglandine in esso e tassi di rigenerazione.

Significativamente non cambia la concentrazione di gastrina nel plasma.

Dopo l'ingestione, l'azione inizia dopo 1 ora, raggiunge un massimo entro 3 ore. La durata del farmaco in una singola dose dipende dalla dose e varia da 12 a 24 ore.

struttura

Famotidina + eccipienti.

farmacocinetica

Dopo l'ingestione viene rapidamente assorbito dal tratto gastrointestinale. Legame delle proteine ​​plasmatiche del 15-20%. Attraversa una barriera placentare e viene assegnato con il latte materno. Il 30-35% della famotidina viene metabolizzato nel fegato (con formazione di S-ossido). L'eliminazione avviene principalmente attraverso i reni: il 27-40% del farmaco viene escreto con le urine invariate.

testimonianza

  • ulcera peptica e ulcera duodenale, prevenzione delle recidive;
  • gastroduodenite erosiva;
  • dispepsia funzionale associata ad una maggiore secrezione;
  • ulcere sintomatiche e stressanti del tratto gastrointestinale;
  • esofagite da reflusso;
  • prevenzione delle ricadute associate all'uso a lungo termine dei FANS;
  • Sindrome di Zollinger-Ellison;
  • mastocitosi sistemica;
  • adenomatosi poliendocrina;
  • prevenzione di sanguinamento ricorrente nel periodo post-operatorio;
  • prevenzione dell'aspirazione del succo gastrico in pazienti sottoposti a chirurgia in anestesia generale (sindrome di Mendelssohn);
  • prevenzione di polmonite da aspirazione;
  • dispepsia con dolore epigastrico o toracico che si manifesta durante la notte o associato al consumo.

Forme di rilascio

Compresse, rivestite da 20 mg e 40 mg.

Istruzioni per l'uso e il regime di dosaggio

Dentro, senza masticare, lavando giù con abbastanza acqua.

In caso di ulcera gastrica e ulcera duodenale in fase acuta, ulcere sintomatiche, gastroduodenite erosiva, di solito viene prescritto 20 mg 2 volte al giorno o 40 mg 1 volta al giorno per la notte. Se necessario, la dose giornaliera può essere aumentata a 80-160 mg. Il corso del trattamento è di 4-8 settimane.

Per dispepsia associata ad un aumento della secrezione dello stomaco, vengono prescritti 20 mg 1-2 volte al giorno.

Al fine di prevenire la recidiva dell'ulcera peptica, 20 mg vengono prescritti 1 volta al giorno prima di andare a dormire.

Quando refpyuks-esofagite - 20-40 mg 2 volte al giorno per 6-12 settimane.

Con la sindrome di Zollinger-Ellison, la dose del farmaco e la durata del ciclo di trattamento sono stabilite individualmente. La dose iniziale è solitamente di 20 mg ogni 6 ore e può essere aumentata a 160 mg ogni 6 ore.

Per prevenire l'aspirazione di succo gastrico durante l'anestesia generale, 40 mg sono prescritti la sera e / o al mattino prima dell'operazione.

Le compresse di famotidina devono essere deglutite senza masticare, bevendo molta acqua.

In caso di insufficienza renale, se il CC è inferiore a 30 ml / min o se il contenuto di creatinina nel siero di sangue è superiore a 3 mg / 100 ml, la dose giornaliera del farmaco deve essere ridotta a 20 mg.

I bambini di età superiore a 3 anni

In caso di ulcera gastrica e ulcera duodenale nella fase acuta, esofagite da reflusso, la famotidina viene prescritta a bambini di peso superiore a 10 kg alla velocità di 2 mg / kg al giorno, suddivisa in 2 dosi o 20 mg 2 volte al giorno, ma non più di 40 mg al giorno

Effetti collaterali

  • bocca secca;
  • nausea, vomito;
  • dolore addominale;
  • flatulenza;
  • costipazione;
  • diarrea;
  • disturbo dell'appetito;
  • pancreatite acuta;
  • mal di testa;
  • vertigini;
  • insonnia;
  • ansia;
  • tinnito;
  • aumento della fatica;
  • sonnolenza;
  • depressione;
  • nervosismo;
  • psicosi;
  • visione offuscata;
  • alloggio paresis;
  • confusione;
  • allucinazioni;
  • ipertermia;
  • bradicardia;
  • aritmia;
  • vasculite;
  • diminuzione della pressione sanguigna;
  • Blocco AV;
  • pelle secca;
  • alopecia;
  • anguille comuni;
  • eruzione cutanea;
  • prurito;
  • broncospasmo;
  • angioedema;
  • shock anafilattico;
  • leucopenia, trombocitopenia, agranulocitosi, pancitopenia;
  • iperprolattinemia;
  • ginecomastia;
  • amenorrea;
  • diminuzione della libido;
  • l'impotenza;
  • febbre;
  • dolori muscolari;
  • dolori articolari.

Controindicazioni

  • la gravidanza;
  • periodo di allattamento;
  • bambini fino a 3 anni con un peso corporeo inferiore a 20 kg (per questa forma di dosaggio);
  • ipersensibilità alla famotidina e ad altri bloccanti del recettore H2 dell'istamina.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Durante la gravidanza e l'allattamento l'uso del farmaco è controindicato.

Usare nei bambini

Bambini sopra i 3 anni:

In caso di ulcera gastrica e ulcera duodenale nella fase acuta, esofagite da reflusso, la famotidina viene prescritta a bambini di peso superiore a 10 kg alla velocità di 2 mg / kg al giorno, suddivisa in 2 dosi o 20 mg 2 volte al giorno, ma non più di 40 mg al giorno

Controindicato nei bambini sotto i 3 anni con un peso corporeo inferiore a 20 kg (per questa forma di dosaggio).

Istruzioni speciali

Prima di iniziare il trattamento, è necessario escludere la possibilità di presenza di una malattia maligna dell'esofago, dello stomaco o del duodeno, poiché Famotidina può mascherare i sintomi.

I sintomi dell'ulcera duodenale possono scomparire entro 1-2 settimane, la terapia deve continuare fino a quando la cicatrizzazione non è confermata dai dati endoscopici o radiografici.

La famotidina viene gradualmente annullata a causa del rischio di sindrome da ricochet con annullamento brusco.

Con il trattamento prolungato in pazienti debilitati, così come lo stress, sono possibili lesioni batteriche dello stomaco, seguite dalla diffusione dell'infezione.

La famotidina (bloccante del recettore H2 dell'istamina) deve essere assunta 2 ore dopo l'assunzione di itraconazolo o ketoconazolo per evitare una significativa riduzione del loro assorbimento.

Contrasta l'effetto della pentagastrina e dell'istamina sulla funzione di formazione degli acidi dello stomaco, quindi la famotidina non è raccomandata per 24 ore prima del test.

La famotidina sopprime la reazione cutanea all'istamina, portando a risultati falsi negativi (si raccomanda di interrompere l'uso di Famotidina prima di eseguire test diagnostici sulla pelle per rilevare una reazione cutanea allergica di tipo immediato).

Durante il trattamento, evitare di mangiare cibi, bevande e altri medicinali che possono irritare la mucosa gastrica.

L'efficacia della famotidina nell'inibire la secrezione acida notturna nello stomaco può diminuire a causa del fumo.

I pazienti con ustioni potrebbero dover aumentare la dose del farmaco a causa dell'aumentata clearance.

Se una dose viene dimenticata, deve essere assunta il prima possibile; Non prendere se è il momento di prendere la dose successiva; non raddoppiare la dose. In assenza di miglioramenti, consultare un medico.

Interazione farmacologica

Aumenta l'assorbimento di amoxicillina e acido clavulanico.

Compatibile con soluzione di cloruro di sodio 0,18 e 0,9%, soluzione di destrosio al 4% e al 5%, soluzione di bicarbonato di sodio al 4,2%.

Con l'uso simultaneo di agenti antiacidi contenenti magnesio e alluminio, il sucralfato riduce l'intensità dell'assorbimento di famotidina, quindi l'intervallo tra l'assunzione di questi farmaci deve essere di almeno 1-2 ore.

A causa di un aumento del pH del contenuto dello stomaco durante l'assunzione, l'assorbimento di ketoconazolo e itraconazolo può diminuire.

I farmaci che inibiscono il midollo osseo aumentano il rischio di sviluppare neutropenia.

Metabolismo nel fegato di diazepam, esobarbital, propranololo, lidocaina, fenitoina, teofillina, anticoagulanti indiretti.

Analoghi della droga Famotidine

Analoghi strutturali della sostanza attiva:

  • Gasterogen;
  • gastrosidin;
  • kvamatel;
  • Kvamatel mini;
  • Pepsidin;
  • ulfamid;
  • Famopsin;
  • Famosan;
  • Famotel;
  • Famotidina Stada;
  • Famotidina Akos;
  • Famotidina acro;
  • Famotidina Apo.

Analoghi per gruppo farmacologico (mezzi per il trattamento delle ulcere gastriche):

  • Akrilanz;
  • Almagel;
  • Almol;
  • Alfogel;
  • Alyugastrin;
  • Anacid Forte;
  • Antoksinat;
  • Atsideks;
  • Atsilok;
  • Belomet;
  • Betamax;
  • Bimaral;
  • Venter;
  • Galavit;
  • Halidorum;
  • Gustav;
  • Gasterin;
  • Gastracid;
  • De Nol;
  • Derinat;
  • Dibazol;
  • Drotaverinum;
  • Zantac;
  • Zerotsid;
  • Zolser;
  • Iberogast;
  • Kontrolok;
  • Lanzap;
  • lansoprazolo;
  • Losek;
  • Maalox;
  • metoclopramide;
  • Latte di magnesia;
  • Nexium;
  • Ma shpa;
  • Ma shpa forte;
  • Nolpaza;
  • Omez;
  • omeprazolo;
  • Omefez;
  • panavir;
  • Ranigast;
  • ranitidina;
  • Roxane;
  • Rutatsid;
  • Spazmol;
  • Spazmonet;
  • sulpiride;
  • Taltsid;
  • Ulkodin;
  • ultop;
  • Fosfalyugel;
  • Tsisagast;
  • Tsygapan;
  • Eglek;
  • Erbisol.

Quanto zucchero è nel miele?

Formula chimica del saccarosio