Dove è contenuta la maggior quantità di vitamina C?

Avendo sentito parlare dei benefici dell'acido ascorbico, è difficile astenersi dal confrontare prodotti noti per il loro alto contenuto. I dati sono a volte contraddittori, così spesso sorge la domanda su dove sia la vitamina C o più semplicemente askorbinki. Non è facile dare una risposta ad esso, sebbene ci siano metodi di analisi, tabelle comparative. Il fatto è che l'acido ascorbico viene distrutto durante l'elaborazione culinaria, la conservazione a lungo termine, quindi gli indici quantitativi negli stessi prodotti sono molto diversi.

Cos'è la vitamina C

L'acido L-ascorbico solubile in acqua è vitale per il corpo, la sostanza deve essere fornita con il cibo ogni giorno. Per natura chimica, la vitamina C è un carboidrato correlato alla struttura del glucosio, la sua formula è C6H8oh6. Gli alimenti con più vitamina C sono per lo più di origine vegetale.
Le industrie farmaceutiche e alimentari hanno da tempo stabilito la sintesi dell'acido ascorbico. Il composto è presente nella composizione di vari farmaci, integratori alimentari, bevande e cibo.

Che cosa è più vitamina C (in quali prodotti)

L'alto contenuto di acido ascorbico è tipico per un grande gruppo di piante (mg / 100 g di prodotto):

  • rosa canina essiccata (maggio, cannella) - 1000;
  • guaine fresche di rosa canina - 400;
  • peperone rosso dolce (bulgaro) - 250;
  • paprica con buccia gialla e verde - 200;
  • frutti di olivello spinoso - 200;
  • ribes nero - 200;
  • Kiwi - 200.

Per riempire il fabbisogno giornaliero di vitamina C, una persona può preparare e insistere con 60 g di rosa canina essiccata, bere questa bevanda vitaminica in diverse dosi (come il tè). La quantità di acido ascorbico nel peperone dolce viene ridotta dopo il trattamento termico di 2-2,5 volte. Si consiglia di consumarlo fresco, ad esempio, nelle insalate. Il prezzemolo e l'aneto sono buoni quasi quanto i leader della vitamina C. Piante in cui il contenuto di acido ascorbico è stimato come medio:

  • Cavolini di Bruxelles, cavolfiori, cavoli rossi, broccoli, cavoli bianchi;
  • viburno;
  • fragole e fragole
  • agrumi (arancia, pompelmo, limone, mandarino).

Perché la vitamina C è così importante per gli esseri umani

L'acido ascorbico è una sostanza indispensabile che non è sintetizzata nel corpo umano. Un adulto richiede circa 150 mg di vitamina C al giorno e la sua mancanza influisce sull'attività vitale, sulla condizione della pelle e delle mucose. Con una concentrazione sufficiente del composto, la persona soffre meno di un raffreddore, il corpo diventa più resistente ad altre infezioni, gli effetti negativi dell'ambiente.

La vitamina C è un coenzima - parte di un'altra molecola biologicamente attiva che regola una serie di processi metabolici chimici. Inoltre, la sostanza ha forti proprietà antiossidanti - impedisce la distruzione delle strutture cellulari da parte dei radicali liberi.

Consumo di quei prodotti con più vitamina C, aiuta nell'assimilazione e conservazione nel corpo di altri importanti partecipanti del metabolismo e degli antoxidanti - vitamine A ed E. Nella ricerca è il ruolo dell'acido ascorbico nel mantenere la forza e l'elasticità delle pareti dei capillari, dissolvendo il colesterolo in eccesso (placche nelle navi), eseguendo le funzioni del fegato, ghiandole endocrine.

Ipovitaminosi C

Anche nell'antichità, i viaggiatori che mangiavano principalmente cibo secco, concentrati, hanno notato sanguinamento delle gengive e perdita dei denti. La malattia di scorbuto associata a una carenza di acido ascorbico, spesso ha colpito i rappresentanti delle popolazioni settentrionali. I sintomi scomparivano non appena una persona iniziava a mangiare cibi che contengono molta vitamina C.

Si raccomanda di ricorrere ai metodi della terapia vitaminica nei casi in cui la vitamina C non è sufficientemente fornita all'organismo.L'ipovitaminosi è accompagnata da un intero gruppo di sintomi spiacevoli, in particolare:

  • guarigione prolungata anche di piccole ferite, graffi e abrasioni sulla pelle;
  • suscettibilità al raffreddore;
  • sanguinamento e gonfiore delle gengive;
  • debolezza, sonnolenza;
  • irritabilità;
  • dolore alle articolazioni.

Assunzione di alte dosi di acido ascorbico

Molti hanno sentito parlare di ricerca e pubblicazioni due volte premio Nobel Linus Pauling nel campo del trattamento con vitamina C. Un chimico americano con un nome mondiale ha condotto esperimenti su ricevere grandi dosi di acido ascorbico per il trattamento di varie malattie. Il sondaggio ha dimostrato che un raffreddore può rapidamente passare con un aumento dell'apporto giornaliero di vitamina C di 3-10 volte. Il limite superiore è limitato alla cosiddetta "intolleranza intestinale". Se una persona soffre di diarrea, allora può ridurre nella dieta il numero di quei piatti dove c'è più vitamina C. Solitamente l'acido ascorbico, non assorbito dall'organismo, viene escreto con i prodotti finali del metabolismo (con l'urina). Sintomi di ipervitaminosi C:

  • dolore, colica nell'addome inferiore;
  • arrossamento della pelle;
  • nausea, vomito;
  • sgabelli sciolti.

Questi segni sono caratteristici di molte altre malattie e condizioni, quindi quando appaiono, è meglio consultare un medico.

In che forma consumare cibi, dove soprattutto la vitamina C

L'acido ascorbico nella forma L è presente in diverse parti delle piante, meno comune nella carne degli animali. Quale è meglio: prendere preparazioni di vitamina sintetica per coprire la dose giornaliera, o arricchire la vostra dieta con quegli alimenti e piatti che contengono più vitamina C? Per la maggior parte delle persone, la seconda strada è preferibile.

Un alto contenuto di acido ascorbico si trova nelle verdure fresche, frutta, bacche, parti verdi e organi sotterranei di molte piante. Vitamina C - instabile, collassa durante lo stoccaggio e il riscaldamento. Ad esempio, un aumento della temperatura può portare a una perdita di 2/3 di acido ascorbico nei prodotti. La metà di tutte le molecole di vitamina C viene distrutta nei tuberi di patata dopo 6 mesi di conservazione. Per preservare l'acido ascorbico, i doni della natura devono essere accuratamente cotti o consumati freschi.

Dov'è la maggior parte della vitamina C

Molti di noi sarebbero d'accordo che la vitamina C è la più famosa e popolare tra le vitamine. Tutti fin dall'infanzia hanno sentito parlare della necessità di mangiare più frutta per ricevere questa vitamina. Dove è contenuta la maggior quantità di vitamina C?

Questa domanda è di grande importanza. Dopotutto, la vitamina C non è sintetizzata nel corpo umano. E per la nostra salute, è semplicemente necessario.

Vale la pena notare che l'acido ascorbico con vitamina C sono diversi. L'acido ascorbico è una forma artificiale e semplificata di vitamina naturale ed è stato creato in laboratorio.

La vitamina C è un nutriente naturale. Uno dei modi più facili e più accessibili per riempire il corpo con esso è il cibo, dove c'è la maggior parte della vitamina C. Può anche essere trovato solo in integratori naturali o multivitaminici. Al giorno d'oggi, non è così facile aderire a una buona alimentazione, quindi i complessi vitaminici naturali vengono in soccorso.

Il ruolo della vitamina C non può essere sottovalutato. È il più importante, si potrebbe dire il principale, aiuto per l'immunità. Questo è un potente antiossidante che può essere considerato una "vitamina della giovinezza". Partecipa ad altri processi vitali nel corpo.

Quindi, il corpo non è in grado di sintetizzare una sostanza così importante da sola. Pertanto, la quantità necessaria di vitamina C deve essere reintegrata giornalmente. Come? Consumare cibi ricchi in loro.

Considerare la domanda in modo più dettagliato - dove contiene la vitamina C? Puoi includere immediatamente verdure, frutta e bacche in questo elenco. La tabella seguente aiuterà a identificare gli alimenti che sono particolarmente ricchi di vitamina C.

Vitamina C in cui i prodotti contengono la tabella

Cerchiamo prima di elencare i prodotti, dove il più alto contenuto di vitamina C, saperne di più sui suoi benefici. D'accordo che tutti, e anche i bambini, sono ben consapevoli che questa vitamina è molto utile. Ma quali sono esattamente le sue proprietà utili non sempre riflettono.

Nel freddo periodo invernale, la questione di come aumentare l'assunzione di questa vitamina è particolarmente rilevante. Poiché è durante questo periodo, l'avitaminosi è aggravata e aumenta il rischio di epidemie stagionali.

Come accennato in precedenza, grazie alla vitamina C, le forze immunitarie nel corpo sono migliorate. La circolazione del sangue, la formazione del sangue e il lavoro del sistema endocrino e nervoso sono migliorati. Inoltre, la vitamina A aiuta a stimolare la sintesi di ormoni e altre sostanze neuro-stimolanti. Ciò ha un effetto positivo sulla condizione generale e sull'umore.

Inoltre, la vitamina C contribuisce all'assorbimento del ferro ed è coinvolta nella sintesi dell'amminoacido carnitina. Questo amminoacido rilascia energia dividendo le cellule di grasso, aiutando nella perdita di peso. Inoltre, il ruolo della vitamina C - per fornire sali di acido solforico alle cellule, senza un numero sufficiente di quali microcracks si verificano nel corpo.

E altro ancora. Già menzionato sulla vitamina C come il più potente antiossidante. Questa proprietà previene l'ossidazione del corpo. Pertanto, l'uso di una quantità sufficiente di questa vitamina aiuta a preservare la giovinezza delle cellule. È necessario per le persone anziane, le donne e gli atleti, aiutando il corpo a non consumarsi.

Contenuto di vitamina C nella tabella dei prodotti

La tabella mostra il contenuto di vitamina C in mg in prodotti alimentari per 100 grammi.

Riassumiamo. Quindi la tabella mostra che tra i prodotti ci sono alcuni tipi di campioni, dove la maggior parte della vitamina C. Più dettagli, notiamo quanto segue:

  1. Forse sei rimasto sorpreso dal fatto che il primo posto d'onore sia Dogrose. È importante notare che in nessun caso la radica può essere prodotta con acqua bollente e insistere in un thermos. In questo caso, la parte del leone delle vitamine andrà persa. Per ottenere la massima quantità di vitamina C, la rosa canina deve essere riempita con acqua a una temperatura non superiore a 80 gradi, coprire il contenitore con un coperchio e insistere per diverse ore.
  2. Il secondo posto nella nostra lista è dato al peperone rosso. Contiene non solo quasi cinque volte l'assunzione giornaliera di vitamina C. Può anche essere considerato un pozzo vitaminico, perché il pepe è ricco di vitamine P, B1 e B2, carotene. Il peperone rosso dolce contiene alcaloidi di zucchero, oli essenziali e capsacina, che è un'eccellente prevenzione del cancro.
  3. In terzo luogo è l'olivello spinoso e il ribes nero.

Consigli utili su come conservare la vitamina C nella maggior parte degli alimenti

  • Le patate crude risparmiano più vitamine. Pertanto, è meglio cuocere una verdura nel forno nella pelle o far bollire "in uniforme" per conservare le sue proprietà benefiche.
  • In inverno, è più difficile trovare bacche e frutti freschi. Quindi, la migliore fonte di vitamina C può essere saltata o cavolo e spinaci freschi. E all'inizio della primavera il miglior assistente nella lotta contro la carenza vitaminica - germogli verdi di cipolle. Le sue piume verdi contengono molto carotene, zinco, magnesio, fluoro, potassio e zolfo.
  • Quando l'integrità della mela fresca viene compromessa, l'enzima ascorbinasi viene rilasciato, che distrugge la vitamina C. Pertanto, al fine di preservare il massimo delle vitamine benefiche, provare a cuocere le mele intere nel forno o cucinare la composta di frutta intera, ma non più di cinque minuti.
  • Contrariamente alla credenza popolare sul limone tra i frutti, il leader indiscusso nella vitamina C è il kiwi. Ma poche persone sanno che il kiwi è buono da mangiare insieme alla buccia! Queste fibre alimentari naturali non vengono assorbite dal corpo, ma si gonfiano nello stomaco e rimuovono tutti i prodotti di rifiuto non digeriti, i prodotti di decomposizione e di decomposizione dal tratto gastrointestinale.

Quindi, è molto importante reintegrare il corpo con prodotti utili, in particolare la vitamina C! Quindi, puoi rafforzare e mantenere la salute, prolungare la giovinezza e aumentare l'efficienza. La tabella sopra aiuterà a fare una dieta adatta. Mangia più frutta e verdura e rimani in salute!

La vitamina C naturale può essere ordinata dal popolare sito Web di iHerb utilizzando il nostro link di affiliazione del 5% dal primo acquisto. Basta cliccare sul link, registrarsi sul sito e selezionare il prodotto che fa per te.

Alimenti ricchi di vitamina C

I benefici della vitamina C sono difficili da sopravvalutare. Questo antiossidante è necessario per rafforzare il sistema immunitario, eliminare le tossine, la rigenerazione dei tessuti e molti altri processi. Viene consumato in grandi quantità e non si deposita nei tessuti, quindi dovrebbe essere quotidiano con il cibo. Quali alimenti hanno più vitamina C?

Cos'è la vitamina C

La vitamina C è un acido L-ascorbico solubile in acqua, che si trova in molti alimenti ed è richiesto regolarmente dal corpo. Ci sono 4 acidi ascorbici iscorbici:

  • Acido L-ascorbico;
  • Acido L-isoascorbico;
  • Acido D-isoascorbico;
  • Acido D-ascorbico

Solo l'acido L-ascorbico è biologicamente attivo.

Essenzialmente, è un carboidrato con formula C6H8O6, la sua struttura esterna ricorda il glucosio. Per le proprietà fisiche, è una polvere cristallina bianca acida. Si scioglie bene in acqua e alcool, si scioglie a una temperatura di +190. +192 ° C.

La scoperta della vitamina appartiene al chimico americano Albert St. Gyordy. Questo evento si è verificato nel 1928, e 4 anni dopo è stato dimostrato che l'assenza di questa sostanza nel cibo provoca lo scorbuto.

Oggi la vitamina C viene utilizzata come additivo alimentare, che impedisce l'ossidazione dei prodotti, fa parte dei cosmetici e svolge anche il ruolo di sviluppatore in fotochimica. Ma il principale campo di applicazione della sostanza era e rimane la farmacologia.

Ruolo nel corpo

Il fabbisogno corporeo di acido ascorbico è piuttosto ampio, poiché partecipa a vari processi e non si accumula nei tessuti e negli organi.

La vitamina C assume diverse funzioni contemporaneamente.

  • Antiossidante: è coinvolto nei processi redox.
  • Fattore di elasticità vascolare: la proteina di collagene si forma sotto l'influenza della vitamina C, quando è carente, i vasi diventano fragili.
  • Attivatore della protezione immunitaria: aumenta l'attività fagocitaria dei leucociti, e quindi la resistenza del corpo alle infezioni.
  • Epatoprotettore: aumenta il potenziale antitossico del fegato, forma una riserva di glicogeno, contribuisce all'evacuazione del mercurio e del piombo.
  • Regolatore del metabolismo del colesterolo: converte il colesterolo in acidi biliari.
  • Stimolatore di rigenerazione: promuove la guarigione dei tessuti.

Inoltre, l'acido ascorbico normalizza il sistema di coagulazione del sangue, è necessario per il normale funzionamento dei sistemi nervoso ed endocrino, delle ghiandole tiroidee e del pancreas. In presenza di vitamina C, ferro, calcio, proteine ​​vengono assorbite, gli ormoni sono sintetizzati. La sua presenza nella dieta è la prevenzione del cancro e dell'aterosclerosi.

Tariffa giornaliera

Il fabbisogno giornaliero di vitamina C dipende dall'età. I bambini fino a 6 mesi hanno bisogno di 30 mg di acido ascorbico al giorno, fino a 12 mesi - 35 mg, all'età di 1-3, 40 mg, 4-10 anni - 45 mg, 11-14 anni - 50 mg. Gli adulti richiedono una media di 70 mg di vitamina C al giorno. Le donne incinte ne hanno bisogno 95 mg al giorno e in allattamento - 120 mg.

Con l'aumento dei carichi fisici e sportivi, aumenta la necessità di vitamina C. Quando si pianificano le lezioni, la dose giornaliera può essere 150-200 mg. Nei giorni di competizione e di carico estremo, da 200 a 300 mg. Con grandi dosi di vitamina C il volume giornaliero è diviso in diversi metodi, ti permette di spenderlo in modo uniforme.

Indice dei prodotti

Soprattutto la vitamina C non è contenuta negli agrumi, come molti credono, ma nelle bacche selvatiche e da giardino, e il detentore del record tra loro è la rosa selvatica. Il composto si trova in altri prodotti di origine vegetale - frutta, verdura, erbe, funghi. Per avere un'idea di dove è contenuta la vitamina e di quanto hai bisogno di mangiare per soddisfare le tue necessità quotidiane, usa la seguente tabella.

Contenuto di vitamina C negli alimenti

Non ci sono molti elementi sui benefici di cui si conoscono così tanti fatti. Le persone sono interessate a quali prodotti contengono vitamina C, perché è una fonte di vitalità e immunità. La sostanza è necessaria per il corpo umano, come l'acqua e l'aria. Se permetti la sua carenza, puoi seriamente ferirti. Per ricevere un elemento in quantità sufficiente, è sufficiente organizzare correttamente la dieta, la dieta. Nel periodo di raffreddore l'opzione migliore - i complessi di vitamina, ma non escludono cibi sani.

Fonti di vitamina C

È noto che una grande quantità di elementi utili è contenuta in bacche, frutta e verdura. Nei prodotti, la sua quantità varia con una grande variazione - da 1 a 1500 mg per 100 g.

Se si prende in considerazione la carne, allora da lui una persona quasi non riceve la vitamina C. In 100 grammi del suo unico 1 mg. Circa 33 mg sono presenti nel fegato di manzo, maiale e pollo. Affinché l'assunzione giornaliera del corpo entri, devi mangiare molta carne.

È interessante notare che i popoli del Far North possono ricevere acido ascorbico in quantità sufficiente da carne e pesce, in quanto non hanno verdure e frutta. Il fatto è che consumano così tanto tali prodotti, quanti non mangerebbero gli abitanti della Russia europea. Un'altra fonte di vitamina C nelle loro condizioni è mirtilli rossi senza pretese, mirtilli rossi, uva ursina, mirtilli e lamponi.

Frutta e bacche, la più ricca di vitamine

Anche se i frutti contengono una grande quantità di acido ascorbico, alcune verdure sono più avanti di loro. Le bacche, che sono popolari nel nostro paese, contengono 200 mg ciascuna - questo è l'olivello spinoso e il ribes nero. Questo valore è sufficiente per le donne in posizione e in allattamento. Inoltre, questa quantità sarà utile per coloro che hanno colpito un raffreddore.

Per quanto riguarda la frutta, la vitamina C è soprattutto presente in guaiava - 230 mg. La norma per i bambini - solo 45 mg. Questa quantità di acido è contenuta in 100 grammi di kiwi, melone, ananas, mango e mele.

Si ritiene che la vitamina C sia maggiormente presente nelle arance e nei limoni. Ma questo è un errore. Anche se il tè al limone è molto utile per gli esseri umani, gli agrumi non sono campioni in termini di contenuto di un elemento utile. Posso anche dire che sono alla fine della lista. I numeri parlano da soli - circa 45 mg è presente in 100 grammi di limone. vitamina C. Assunzione giornaliera per un adulto - 70 mg. È chiaro che è impossibile mangiare tutto il limone. Più spesso, viene aggiunto in diverse sezioni al tè, mentre il dosaggio è piuttosto piccolo. Le arance pari sono più utili: 100 grammi contengono 65 mg e questo è quasi normale.

Leader sul contenuto di un elemento utile - dogrose, o meglio, i suoi frutti. 1500 mg sono presenti in forma secca. In frutta fresca - 700 mg. Particolarmente utile dogrose durante il raffreddore. Con esso, è possibile migliorare l'immunità, migliorare la pelle, le unghie e i capelli.

Verdure e funghi come fonte di vitamine

L'elenco degli alimenti con la vitamina più utile, in questo caso è più ampio. L'elemento C è presente in qualsiasi peperone (caldo, dolce, rosso) e cavolo (cavoletti di Bruxelles, cavolfiori, broccoli, fermentati). Anche foglie di insalata e verdure sono utili. Tutto questo contiene il tasso giornaliero di vitamina C (100 gr.). A proposito, nel suo pepe 200 mg. Nel periodo del raffreddore puoi sfuggire alle insalate con molto di questo ortaggio.

Molti oggetti utili possono essere ottenuti dai funghi. E questo vale anche per quelli secchi - c'è più vitamina in loro che in quelli freschi.

Tabella dei prodotti

Puoi elencare all'infinito quelle verdure e frutta che sono ricchi di vitamine. Per maggiore praticità, vale la pena guardare la tabella, dove sono elencati alcuni prodotti. La colonna di destra mostra la quantità di vitamina C in 100 grammi.

Quando si prepara una dieta con un alto contenuto di ascorbinka, è importante ricordare: il suo eccesso di offerta è altrettanto pericoloso di un deficit. Ma per realizzarlo, dovrai usare una grande quantità di rosa selvatica, verdura e pepe, ma questo è impossibile.

Caratteristiche dell'apprendimento

La vitamina C viene assorbita nell'intestino tenue. Alcuni medicinali possono avere un effetto negativo su questo processo. Nella maggior parte dei casi, questi sono contraccettivi orali, barbiturici, tetracicline. Inoltre, l'acido ascorbico è scarsamente assorbito in presenza di malattie del tratto digerente e con un maggiore uso di alcol alcalino.

Vitamina ben assorbita anche in grandi quantità. Il sintomo principale di un sovradosaggio è la diarrea. Gli esperti dell'OMS hanno calcolato che l'importo massimo consentito per una persona al giorno è di 7,5 mg per un chilogrammo di peso corporeo.

Se compaiono sintomi di carenza di vitamina C in eccesso, è necessario riconsiderare la dieta.

In quali casi è necessario superare la tariffa giornaliera?

Ci sono deviazioni in cui c'è un bisogno ancora maggiore di vitamina:

  • Nel periodo di malattia il tasso cambia. Il corpo ha bisogno di una risorsa extra per combattere l'infezione. Il raffreddore comune è il caso in cui una persona dovrebbe ottenere circa 500 mg di una sostanza dai prodotti. A volte la necessità aumenta a 1800-2000 mg.
  • Quando si esercita una persona ha bisogno di un po 'più di ascorbico rispetto al solito. La norma è 500-600 mg. La stessa quantità è necessaria per i fumatori e coloro che si trovano in condizioni climatiche avverse e ambientali.
  • Le donne incinte hanno bisogno di una nutrizione migliore - hanno bisogno di un massimo di 200 mg.

Come si manifesta la mancanza?

Se il corpo non riceve la quantità richiesta di prodotti, questo si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Gengive sanguinanti.
  • Guarisci male le ferite e le abrasioni.
  • Debolezza generale e affaticamento
  • Cambiamenti d'umore taglienti.
  • Irritabilità che raggiunge l'isteria.
  • Depressione senza una buona ragione.
  • Perdita di appetito
  • Sangue dal naso.
  • Dolore ai muscoli e alle articolazioni.
  • Gonfiore del viso

La difficoltà è che tutti questi segni non indicano sempre una mancanza di acido. Dovresti evitare l'autodiagnosi e contattare sempre uno specialista. Se c'è davvero una carenza del problema, egli spiegherà quali alimenti contengono più vitamina C, cioè, ti consiglierà di consumare più bacche, frutta e verdura.

Come risparmiare vitamina?

In alcune condizioni, le vitamine contenute nei prodotti vengono perse, quindi dovresti trovare i dettagli relativi allo stoccaggio:

  • Al fine di non distruggere l'acido ascorbico nel prodotto, è necessario evitare alte temperature.
  • Non può essere conservato per molto tempo, perché la quantità di vitamina nel prodotto diminuisce di 2 volte.
  • L'esposizione alla luce solare dovrebbe essere evitata.
  • Non permettere una lunga interazione con l'ossigeno.
  • Non consentire l'interazione con il metallo.

Per risparmiare più nutrienti, è necessario rispettare le seguenti regole:

  • Le miscele di verdure tritate non devono essere conservate a lungo in piatti di ferro e alluminio. È meglio usare il vetro o smaltato.
  • Quando si cucina è necessario abbassare le verdure nell'acqua già bollente, devono essere immediatamente coperte con un coperchio.
  • Le bacche e i frutti si consumano al meglio e non li si cucina. Le verdure sono anche desiderabili da mangiare come insalata e non friggere o stufare.
  • È bello raccogliere cetrioli, crauti e pomodori per l'inverno.
  • In autunno, vale la pena asciugare le bacche per il futuro, specialmente per i fianchi.
  • Dov'è la vitamina C più contenuta? Nella buccia Pertanto, se possibile, non è necessario tagliarlo da frutta e verdura.

Per descrivere tutti i benefici dell'acido ascorbico in poche parole è impossibile. Lei è troppo grande per l'uomo. Sfortunatamente, molte persone hanno ancora la mancanza di questo elemento. Grazie al nostro articolo, puoi capire quale prodotto preferito contiene una grande quantità di oggetti utili.

Ovviamente, tra le vitamine C - una delle più vitali. Con una dieta adeguata e uno stile di vita sano, puoi migliorare significativamente il tuo benessere. Integrare il tuo corpo con l'acido ascorbico non è così difficile, e il contributo alla salute è inestimabile.

Tabella del contenuto di vitamina C negli alimenti

PRODOTTI CON ELEVATO CONTENUTO DI VITAMINA CON:

Contenuto di vitamina C in frutti e bacche:

Contenuto di vitamina C nelle verdure e nei verdi:

COSA È NECESSARIO SAPERE SULLA DISTRUZIONE DI VITAMINA C CON TRATTAMENTO TERMICO:

  • Più velocemente si verifica il riscaldamento, migliore è il mantenimento della vitamina C (più rapidamente l'enzima viene disattivato, che ossida l'acido ascorbico).
  • Gli ioni di rame, ferro, magnesio, contenuti nell'acqua o intrappolati nel mezzo di cottura dalle pareti dei piatti, accelerano la distruzione della vitamina C.
  • Pertanto, è consigliabile bollire le verdure, immergendole immediatamente in acqua bollente. L'acqua bollente non contiene quasi ossigeno disciolto e la sua elevata temperatura porta alla rapida disattivazione degli enzimi.
  • Quando si frigge, la vitamina C viene distrutta meno che dalla lavorazione idrotermica - perché durante la frittura c'è un riscaldamento rapido, e il periodo di esposizione al calore è piccolo, e c'è meno accesso all'ossigeno.
  • Quando si cuociono le verdure in un ambiente acido, la vitamina C è meglio conservata in esse (ciò è dovuto all'indebolimento dell'azione degli ioni di rame).
  • Tagliare frutta e verdura porta ad un aumento della distruzione di vitamina C, dovuta all'ossidazione dell'ossigeno nell'aria.

    FUNZIONI DI VITAMINA C NELL'ORGANISMO:

  • Partecipa ai processi redox.
  • Fornisce la formazione di proteine ​​del collagene (con la sua mancanza di aumentata fragilità capillare e una tendenza all'emorragia).
  • Aumenta la resistenza del corpo alle influenze esterne e alle infezioni (in quanto ha la proprietà di aumentare l'attività fagocitica dei leucociti).
  • Aumenta la funzione antitossica del fegato e contribuisce alla più completa creazione di riserve di glicogeno in esso.
  • Fornisce la formazione del neurotrasmettitore serotonina da triptamina.
  • Regola il metabolismo del colesterolo.
  • Stimola la rigenerazione e la cicatrizzazione dei tessuti.

    MANCANZA DI VITAMINA C NELL'ORGANISMO, SINTOMI:

  • Apatia, stato depressivo (a causa della compromissione della formazione di serotonina).
  • Gengive sanguinanti, fragilità capillare con comparsa di eruzione emorragica sul corpo (dovuta al fatto che il collagene, nella sintesi di cui è coinvolta la vitamina C, è un componente importante della parete vascolare).
  • L'attaccamento del periostio alle ossa e la fissazione dei denti nei fori (scorbuto) si indeboliscono.
  • Immunità ridotta e comparsa di anemia ipocromica.

    SINTESI DI VITAMINA C NELL'ORGANISMO, SINTOMI:

  • Rossore della pelle, prurito della pelle.
  • Mal di testa, vertigini.
  • Con dosi molto elevate si possono formare calcoli renali (a causa dell'eccessiva formazione di acido deidroascorbico, che viene convertito in acido ossalico).
  • Un eccesso di vitamina C si sviluppa con il consumo di acido ascorbico in dosi dieci e 100 volte più elevate della dose giornaliera per lungo tempo. Di solito, un eccesso di vitamina C viene escreto attraverso l'urina.

    12 cibi ricchi di vitamina C: rafforzate la vostra immunità

    Probabilmente, nessuno ricorderà da dove proviene il mito dell '"alto contenuto di vitamina C" nei limoni. E perché molti di noi considerano i limoni il principale fornitore di ascorbinka in inverno. Forse viene dalla nostra infanzia, quando nella stagione fredda non c'era praticamente nulla dalla frutta nei negozi, e i limoni e i mandarini delle repubbliche meridionali servivano non solo come simboli del nuovo anno, ma anche come "mangime vitaminico".

    E forse perché per la prima volta la vitamina C (acido ascorbico) è stata ottenuta dal succo di limone. Ma mi affretto a deluderti, nei limoni e nei mandarini solo 40 e 38 mg di vitamina C per 100 g di prodotti. Ma c'è una massa di frutta e verdura, amata da molti di noi, abituale nelle nostre condizioni climatiche e regionali, in cui molte volte più vitamina C!

    Certamente, in frutta tropicale c'è abbastanza molta questa vitamina necessaria e utile:

    in kiwi - 137,2 mg, nella polpa di mango - 122,3 mg, in papaia - 88,3 mg e in ananas - 78,9 mg per 100 g di prodotto. Ma cosa abbiamo da questo, oltre alla conoscenza? Quelle "esotiche" che giacciono sugli scaffali dei nostri supermercati e metà di questa quantità non sono più contenute, perché molto spesso vengono abbattute ancora acerbe, portate da oltre trenta terre e "maturate" qui.

    Perché abbiamo bisogno della vitamina C?

    E quindi ti offro le nostre fonti "native" di vitamina C. Ma prima, lascia che ti ricordi perché ne abbiamo bisogno. L'acido ascorbico, essendo un potente antiossidante, protegge il corpo da batteri e virus, ha proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti e antiallergiche, rafforza il sistema immunitario e potenzia l'effetto di altri antiossidanti, come il selenio e la vitamina E.

    De-stress con vitamina c

    La vitamina C influenza la sintesi di numerosi ormoni, tra cui l'anti-stress, regola la formazione del sangue e normalizza la permeabilità capillare, partecipa alla sintesi della proteina collagene, necessaria per la crescita delle cellule dei tessuti, delle ossa e della cartilagine del corpo, migliora la capacità del corpo di assorbire il calcio, elimina le tossine, regola metabolismo. E secondo i dati più recenti, ha anche proprietà anti-cancro, riduce l'intossicazione del corpo negli alcolisti e tossicodipendenti, e rallenta anche il processo di invecchiamento del corpo.

    Perché la vitamina C non può accumularsi per il futuro?

    La vitamina C è classificata come solubile in acqua, quindi non si accumula nel corpo e le sue riserve devono essere reintegrate dall'esterno. Askorbinka non ama le alte temperature, la luce e l'ossigeno. Pertanto, per tutti i tipi di cottura, la maggior parte viene distrutta, che deve essere presa in considerazione e più spesso c'è cibo fresco.

    In estate e in autunno, quando maturano frutta e verdura, il nostro corpo riceve acido ascorbico in quantità che spesso superano il fabbisogno giornaliero, ma in autunno inoltrato - in inverno e soprattutto all'inizio della primavera - spesso manca la vitamina C. Quindi, vi offro una dozzina " »Le sue fonti.

    1. Rosa canina (secca - 1200 mg / 100 g, fresca - 650 mg / 100 g)

    Il fatto che la rosa selvatica sia un campione nel mantenimento dell'ascorbinka è noto, forse, persino dai bambini. E il sapore della rosa selvatica è familiare a tutti, sicuramente. Ma poche persone sanno che la nostra rosa selvatica "nativa" ha anche un altissimo coefficiente di assorbimento antiossidante dei radicali liberi (ORAC). Ricorda il clamore intorno alle bacche di acai, che sono quasi la panacea per tutte le malattie? E infatti, nelle bacche di acai, questo coefficiente è forse il più alto - 102700, ma solo in quelli freschi, e sono molto capricciosi e si deteriorano rapidamente.

    Per confronto, tutti noi noti "stoccaggio" di antiossidanti, come mirtilli o mirtilli rossi, hanno, rispettivamente, 5905 e 9090. Quindi il cinorrodo più vicino è venuto più vicino a Acai con ORAC 96150. Ma i vantaggi di rosa canina sono che non devi andare lontano ma perché il nostro campione "ha saltato" le bacche di Acai a tutti gli effetti. E se aggiungi il resto delle sue utili proprietà.

    2. Pepe rosso (250 mg / 100 g)

    Il secondo posto è meritatamente occupato da varietà rosse di peperone bulgaro, contenenti, oltre alla vitamina C, pigmento rosso-giallo - carotene e pigmento rosso - licopene - potenti antiossidanti, riducendo il rischio di cancro. Il peperone rosso è anche tra i leader nella quantità di vitamina A (125 μg).

    3. Ribes nero (200 mg / 100 g)

    Chiude i primi tre adorato da molti ribes neri. Grazie alle sue proprietà curative, è spesso usato nella medicina tradizionale a scopo terapeutico e profilattico. Le bacche di ribes nero, oltre alla vitamina C, contengono vitamine B, gruppo P, K, provitamina A, zuccheri, sostanze pectiniche, acido fosforico, oli essenziali, tannini, potassio, fosforo e sali di ferro. Le bacche e le foglie sono usate per scopi medicinali. È importante notare che molte delle proprietà benefiche delle bacche di ribes nero sono conservate in bianchi fatti in casa nel processo di lavorazione e inscatolamento.

    4. Olivello spinoso (200 mg / 100 g)

    Il ribes nero è l'olivello spinoso su una linea, ma ho dato il quarto posto solo perché non è così comune nei cottage estivi e nei cortili dei nostri compatrioti. Sì, e per assaggiare, come molti dicono, è chiaramente inferiore al ribes. Ma qui, come si dice, a chi piace cosa! E il frutto dell'olivello spinoso è un concentrato multivitaminico naturale che può essere conservato congelato fino alla primavera.

    5. Mele (165 mg / 100 g)

    Se potessi, metterei le mele in primo luogo. Bene, devi concordare chi di voi mangia lo stesso peperone rosso o l'olivello spinoso con l'uva passa più delle mele! E mangiamo mele tutto l'anno. E "ottenere" vitamina C numero di frutti mangiati. Ma le mele sono anche la fonte più comune di minerali (potassio, fosforo, calcio, magnesio, sodio, molto ferro) e altre vitamine (E, carotene, B1, B2, B6, PP, acido folico) in una forma facilmente digeribile e le migliori combinazioni per noi.

    6. Verdi di prezzemolo (150 mg / 100 g)

    È ricco di vitamine C, B, PP, K, provitamine A, contiene acido folico, oli essenziali complessi, molti sali minerali di potassio, sodio, calcio, oltre a magnesio, ferro, fosforo. In prezzemolo vengono utilizzate tutte le parti: la radice, le foglie, i semi, sia freschi che secchi. E cos'altro è un buon prezzemolo, quindi è un'opportunità per coltivarlo in inverno sul davanzale della finestra, ricevendo ogni giorno una "porzione" di vitamine e minerali!

    7. Pepe verde (150 mg / 100 g)

    Contiene antiossidanti licopene e carotene, una discreta porzione di fibra, normalizzando l'intestino, così come i fitosteroli - analoghi vegetali del colesterolo, partecipando al metabolismo dei lipidi e riducendo il livello di colesterolo "cattivo".

    8. Broccoli (136 mg / 100 g)

    Solo un ortaggio ideale dal mondo della sana alimentazione, perché oltre alla vitamina C contiene carotene e molti aminoacidi vegetali di alta qualità - ad esempio, colina e metionina, che prevengono l'accumulo di colesterolo nel corpo. Questo "grappolo" di massa di fibra alimentare, a basso contenuto calorico, e in aggiunta, broccoli ha proprietà anti-cancerogene. E un altro plus di broccoli: a differenza dei cavoli bianchi, questo cavolo non si adatta alle "rivoluzioni" nello stomaco.

    9. Cavoletti di Bruxelles (120 mg / 100 g)

    È considerato il più prezioso tra le crocifere, poiché contiene 2-3 volte più vitamina C e 2,5 volte più proteine ​​dello scoiattolo bianco. C'è molto potassio nel suo succo, quindi, ipertesi si consiglia di mangiare cavoli. A causa del fatto che ci sono poche fibre grezze in esso, non provoca ribollimento nello stomaco ed è utile per tutti i ventricoli-ulcere.

    10. Aneto (100 mg / 100 g)

    Una delle spezie più comuni, che influisce positivamente su molti processi fisiologici del corpo, il cui valore nutrizionale è associato alla presenza di oli essenziali, varie vitamine (C, B1, B2, PP, P, provitamine A, acido folico) e minerali (sali di ferro, calcio, potassio, fosforo in forma facilmente digeribile).

    11. Rowan rosso (100 mg / 100 g)

    È ricco non solo di acido ascorbico, ma anche di carotene, e dal contenuto di vitamina P, necessario per i capillari e la corretta attività della ghiandola tiroidea, può essere inserito in uno dei primi posti tra i frutti. I preparati di cenere di montagna hanno proprietà antimicrobiche, emostatiche, cicatrizzanti, diuretiche, lassative e antimicotiche, riducono il colesterolo nel sangue, aumentano la resistenza dei vasi sanguigni agli effetti avversi, riducono il contenuto di grasso nel fegato, normalizzano il metabolismo, eliminano la carenza di vitamine nel corpo, aumentano moderatamente l'acidità dello stomaco succo, ha un effetto benefico in anemia e impoverimento del corpo.

    12. cavolfiore (70 mg / 100 g)

    Il parente più prossimo di broccoli. Cento grammi di cavolfiore non solo forniscono circa 70 milligrammi di vitamina C, ma anche 5 grammi di fibre e 5 grammi di proteine.

    Rivedi la tua dieta con le informazioni ricevute ed in salute!

    Il parere degli autori comunitari potrebbe non coincidere con la posizione ufficiale dell'organizzazione Roskontrol. Vuoi aggiungere o obiettare? Puoi farlo nei commenti o scrivere il tuo materiale.

    Quali alimenti (frutta e verdura) contengono più vitamina C?

    La variante comunemente nota di tavolette acido ascorbico, piccole e amabili, nelle persone cresciute nello spazio post-sovietico, è ancora associata al gusto dell'infanzia.

    Riguarda questa vitamina che si può tranquillamente dire: è sia piacevole che utile.

    Il ruolo e il valore dell'acido ascorbico

    Approssimativamente alla fine degli anni 1920, iniziarono esperimenti attivi finalizzati allo studio della vitamina C. Quasi immediatamente, il risultato del deficit di acido ascorbico nel corpo divenne evidente. Inizialmente, sono state fatte grandi aspettative sull'efficacia di questa polvere.

    Ad oggi, è stata condotta una grande quantità di ricerche che aiutano ad avere una visione obiettiva dell'acido e, ovviamente, rivela le diverse sfaccettature del suo effetto sulla salute umana. L'acido ascorbico è un farmaco idrosolubile, quindi non indugia all'interno del corpo, e quindi la sua quantità deve essere reintegrata regolarmente. È anche soggetto agli effetti dannosi delle alte temperature, quindi questo metodo di trattamento è indesiderabile.

    L'acido ascorbico ha la capacità di ripristinare i processi ossidativi, in quanto è un potente antiossidante. Protegge il corpo dall'esposizione a batteri e varie infezioni virali; rafforza il sistema immunitario, normalizza il sistema di coagulazione del sangue, così come il sistema endocrino e nervoso umano; aiuta ad accelerare il processo di uscita dai vari raffreddori; promuove l'assorbimento di ferro, calcio, proteine ​​e alcuni altri elementi importanti per l'uomo; sintetizza ormoni; ripristina la funzione della tiroide e del pancreas.

    Converte il colesterolo dannoso in acidi biliari, quindi necessario per una persona; rimuove le sostanze tossiche dal corpo (mercurio, piombo), ad es. riduce l'intossicazione; estremamente importante per la crescita, la formazione di tessuto e cellule ossee, denti, unghie. È la prevenzione del cancro e dell'aterosclerosi. Aumenta la resistenza allo stress.

    Tariffa giornaliera

    La misura è buona in qualsiasi, anche buone azioni. Lo stesso è vero per quanto riguarda la quantità di consumo di qualsiasi vitamina, compreso l'acido ascorbico. A seconda di chi e per cosa ha deciso di usare il farmaco, dipenderà da quanto di questo farmaco profilattico dovrebbe essere consumato da una persona.

    La dose standard raccomandata per scopi medicinali è di 500-1500 mg al giorno. L'effetto preventivo sarà raggiunto con l'assunzione giornaliera di una dose giornaliera di 50-100 mg.

    L'aumentato fabbisogno del farmaco - negli anziani e nei fumatori, poiché i suddetti fattori riducono significativamente la quantità di acido nel corpo.

    Per gli adulti

    Negli uomini e nelle donne, la dose giornaliera del farmaco è la stessa: 70-90 mg / giorno. Il calcolo è standard indipendentemente dall'età o dal peso.

    Per i bambini

    Il fabbisogno giornaliero di bambini per la vitamina dipenderà, prima di tutto, dall'età del bambino. La dose raccomandata per bambini: fino a 6 mesi - 30 mg; fino a 12 mesi - 35 mg; 1-3 anni - 40 mg; 4-10 anni - 45 mg; 11-14 anni - 50 mg.

    Per le donne incinte

    La dose del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento sarà diversa. Per le donne incinte, la dose raccomandata di 95 mg; nel periodo dell'allattamento al seno - 120 mg.

    Per gli atleti

    Con alcuni fattori, aumenta la necessità di riserve di acido. Tali fattori possono essere stress, cambiamenti climatici, allenamento sportivo e carichi muscolari.

    Durante le lezioni programmate dose giornaliera del farmaco - 150-200 mg. 2-3 giorni prima e dopo il periodo di competizione, la dose deve essere aumentata a 200-300 mg.

    Quali prodotti contengono più

    L'acido ascorbico è ampiamente distribuito negli alimenti che sono attualmente disponibili per gli esseri umani. Sebbene le sue principali fonti siano verdi, frutta e verdura, è ancora presente in altre piante.

    Quello che segue è un elenco di dove e in quale quantità in natura è possibile trovare questa vitamina. La quantità della sostanza nei prodotti è indicata sulla base di 100 g.

    erica

    È la rosa canina che detiene il record per la quantità di vitamina C, superando così il limone saldamente radicato nella nostra percezione.

    A seconda della varietà di questa pianta medicinale, anche la quantità di acido ascorbico varierà. La percentuale massima di vitamina si trova nella radica di Bagger - dal 7 al 20% (la ragione di tale differenza significativa è la differenza nella dimensione degli arbusti).

    Pepe rosso e verde

    Serve non solo condimento per i piatti principali, ma anche un vettore di acido ascorbico - 245 mg / 100 g.

    Ribes nero

    Durante il periodo di maturazione della bacca, la maggior quantità di vitamina si trova - 200 mg / 100 g Nelle bacche troppo mature, la decomposizione delle vitamine inizia rapidamente, quindi la loro efficacia scende al 70%. Pertanto non è consigliabile perdere la stagione di queste bacche medicinali.

    Olivello spinoso e sorba rossa

    La vitamina è contenuta nelle bacche di questi alberi durante la maturazione in bassa stagione - 200 mg / 100 g.

    Arancia, limone, mandarino, pompelmo

    Gli agrumi sono di diritto i portatori più popolari di vitamina C. Ma, stranamente, ci sono solo 40 mg di limone, 45 mg di pompelmo e 60 mg di arancia.

    Il vantaggio di questi frutti è che sono ampiamente distribuiti e disponibili in inverno, durante la carenza di altri frutti. È negli agrumi che c'è un elemento citrino che promuove l'assorbimento della vitamina C, e non solo la vitamina stessa.

    Ananas e kiwi

    Contiene l'enzima actinidina, che promuove il metabolismo e la disgregazione delle proteine. Il kiwi contiene fino a 95 mg di vitamina C e fino a 50 mg in ananas.

    Ananas e kiwi hanno la proprietà di conservare a lungo termine, e lo stesso vale per le vitamine al loro interno. A causa degli acidi e della buccia del frutto, l'acido ascorbico non viene decomposto durante la conservazione. Inoltre, questi frutti non perdono la loro utilità anche dopo la conservazione.

    Papaya e Mango

    Sebbene i frutti degli alberi differiscano nel loro aspetto, sono a basso contenuto calorico ed estremamente fortificati. La papaia contiene fino a 60 mg di vitamina C, mango - 30 mg.

    Nonostante il fatto che il loro ambiente di coltivazione non sia in relazione con il nostro, sono ancora presenti nei moderni bazar e in alcuni supermercati.

    Fragole e fragole

    In queste bacche estive si trovano 60 g di vitamina A per 100 g. Uso diffuso non solo in cucina, ma anche in cosmetologia.

    Paragonabile alla quantità di vitamina con gli agrumi (compresa la loro pelle). Pertanto, alcuni preferiscono questo prodotto, basandosi, prima di tutto, sulle piacevoli sensazioni gustative.

    mele

    Prodotto estremamente utile e conveniente per tutto l'anno. È unico per le sue proprietà dietetiche, la presenza di una grande quantità di fibre e la conservazione di minerali e vitamine per lungo tempo.

    Le mele sono caratterizzate da una grande varietà di varietà, ma la composizione interna è approssimativamente la stessa per ciascuna. Per quanto riguarda la vitamina in questione, quindi per 100 grammi di mele rappresenta 10 mg. Risulta che al fine di ricostituire la tariffa giornaliera, a seconda delle dimensioni del frutto, è necessario mangiare da tre a cinque mele al giorno.

    Prezzemolo e aneto

    Ramoscelli verdi e foglie che adornano e decorano i piatti servono come magazzino di utilità. In prezzemolo c'è un po 'più di acido ascorbico (150 mg) che in aneto (100 mg).

    Il prezzemolo è noto per il suo effetto ringiovanente e per la normalizzazione del tratto digestivo. Dill stimola anche il sistema cardiovascolare, riduce l'infiammazione nel corpo e riduce la pressione sanguigna.

    Spinaci e acetosa

    Gli spinaci e gli acetosella non piaceranno a tutti per il loro gusto specifico. Ma l'insieme di sostanze utili in esso più che compensa questa caratteristica.

    Non abusare di questi prodotti per malattie renali croniche, reumatismi e malattie urinarie.

    cavolo

    Unico nelle sue proprietà è un prodotto come il cavolo, le cui possibilità medicinali sono state studiate molto tempo fa. Le proprietà benefiche comuni combinano ogni varietà di questa pianta. Ma c'è una leggera differenza nella composizione di ciascuna specie. Inoltre, il metodo di preparazione influenza notevolmente la riduzione delle proprietà terapeutiche del prodotto. Il cavolo ha una lunga funzione di conservazione ed è resistente alle piccole gelate, quindi è disponibile tutto l'anno.

    I seguenti sono i tipi più comuni di cavolo nella nostra zona e il rapporto di vitamina C in loro.

    Cavolo bianco 45 mg / 100 g - il rapporto standard di acido ascorbico. Solo 150 grammi di cavolo preparato al momento riempiono la dose giornaliera di vitamina. Anche dopo l'antipasto, non perde le sue proprietà, il che rende l'insalata fuori da questo prodotto sia gustosa che salutare.

    broccoli

    È considerato un vegetale curativo. È incluso nella dieta dei nuclei e nelle malattie del sistema nervoso. 90 mg di acido ascorbico per 100 grammi di questo ortaggio. È importante ricordare che il trattamento termico riduce leggermente questa percentuale.

    Non raccomandato per le persone con problemi nel lavoro del pancreas, nonché con elevata acidità. Inoltre, sicuramente, più che svantaggi. 50 mg di vitamina C per 100 grammi di prodotto non trasformato.

    cavolo rapa

    Questo cavolo è diverso dagli altri in quanto non consuma le foglie, come al solito, ma la parte inferiore del frutto - il gambo.

    I nomi informali per i giardinieri di cavolo rapa - "limone dal giardino" o "limone del nord" - parlano da soli. 100 grammi di cavolo fresco contengono 50 mg di acido ascorbico.

    Il rosso per le sue proprietà è molto simile al cavolo bianco. Il gusto è leggermente diverso, soprattutto la sua densità. 50-70 mg di acido ascorbico si trovano in 100 grammi di cavolo di questa varietà.

    colore

    Prodotto consigliato negli alimenti per l'infanzia, grazie al facile assorbimento da parte del corpo. Una vasta gamma di piatti rende il cavolfiore un prodotto molto facile da cucinare.

    70 mg per 100 g di prodotti freschi mettono il cavolfiore alla pari con i leader nella quantità di acido ascorbico.

    Come potete vedere, l'acido ascorbico è contenuto non solo negli agrumi a noi familiari, ma anche in prodotti associati a proprietà completamente diverse.

    Carenza e eccesso di offerta

    I complessi sintomi della carenza di acido ascorbico sono piuttosto diversi:

    • immunità indebolita e, di conseguenza, malattie infettive frequenti;
    • crampi dolorosi alle articolazioni;
    • cronaca di virus respiratori;
    • insonnia, depressione e esaurimento emotivo, irritabilità, esaurimento nervoso;
    • problemi di peso;
    • emorroidi;
    • deterioramento dell'elasticità della pelle, secchezza e comparsa di rughe;
    • fragilità e perdita di capelli;
    • danno rapido alla lamina ungueale;
    • vene varicose;
    • dolori reumatoidi;
    • scorbuto.
    • Ridotto assorbimento di vitamina B12 (cianocobalamina), che si trova nei prodotti lattiero-caseari, carne e prodotti ittici, fegato e tuorlo d'uovo. Con la sua anemia carenza (anemia) si sviluppa;
    • irritazione della pelle e malfunzionamento del sistema urinario;
    • diarrea;
    • l'aspetto dei calcoli renali.

    Dov'è la maggior parte della vitamina C (in quale prodotto)

    Per essere sani e vigorosi, una persona deve ricevere una quantità sufficiente di vitamine dal cibo, in particolare la vitamina "C" (C). Quando l'attività fisica aumenta, così come durante la gravidanza, l'allattamento al seno e le malattie, il bisogno del corpo per la vitamina C diventa maggiore. Se il corpo manca di questa vitamina, si sviluppa l'avitaminosi: diminuiscono le prestazioni, compaiono i battiti del cuore, il dolore alle gambe, le gengive iniziano a sanguinare, i denti si deteriorano. Ridotta resistenza alle malattie infettive. Per evitare questo, è necessario mangiare cibi, in particolare la vitamina C.

    Vitamina C: dove è più contenuta

    Ricco di vitamina "C" frutti di bosco: bacche di sorbo, ciliegia di uccello. Ma soprattutto la vitamina C si trova nella rosa selvatica.

    La rosa canina è un vero detentore del record per la vitamina C. Contiene 470 mg (per 100 g) in bacche fresche e 1000 mg (per 100 g) in bacche essiccate.

    La vitamina "C" è ben conservata nei cinorrodi secchi: 10 grammi contengono la dose giornaliera di vitamina.

    La rosa canina può essere preparata per un uso futuro, per l'inverno. Raccoglierlo prima dell'inizio del gelo, poiché i frutti toccati dal gelo perdono una porzione significativa della vitamina. Dai cinorrodi secchi puoi preparare intrugli deliziosi e salutari. Per un bicchiere di brodo fortificato, è necessario prendere un cucchiaio pieno di bacche. Bacche lavate versare acqua bollente e far bollire per 10 minuti. Quindi il brodo insiste 2-3 ore, filtrare attraverso una garza, strizzandone accuratamente il contenuto.

    In quasi ogni foresta ci sono boschetti di rose selvatiche. In autunno non si può passare, per non ammirare i rossi giacigli di bacche brillanti. Resisti, strappali: ti aiuteranno a mantenere salute e vigore.

    Alimenti ricchi di vitamina C.

    Un sacco di vitamina C in cavoli, freschi e fermentati, in rafano, cipolle verdi, pomodori, patate, ribes nero, uva spina, fragole, arance, limoni, sanguinelli. Alcune bacche e frutti sono ben preparati per un uso futuro non solo in forma secca, ma anche in forma grezza. Per esempio, il ribes nero, tritato e poi mescolato con lo zucchero, che è preso due volte più grande delle bacche, sarà una buona fonte di vitamina C in inverno.

    La quantità di vitamine nelle verdure e nei verdi dipende dalle condizioni della loro crescita, dai metodi di conservazione e dalla cottura. Quindi, i pomodori che crescono all'ombra contengono meno vitamina "C" di quelli coltivati ​​in zone soleggiate. Sbagliato fanno quelli che pomodori verdi, presi dal cespuglio, mettono sul fornello, ricopre più strettamente. I pomodori maturano meglio alla luce del sole. L'elenco dei prodotti con un alto contenuto di vitamina C, abbiamo presentato sotto forma di un tavolo. Vale la pena notare che in diverse fonti i dati sono diversi.

    Tabella. Contenuto di vitamina C per 100 g di prodotto

    Elenco top

    Manteniamo la vitamina C nei prodotti al massimo

    La vitamina "C" è molto instabile e collassa con il riscaldamento prolungato. Se la zuppa di cavoli con crauti viene cotta per un'ora, il che è abbastanza, metà della vitamina "C" è conservata in essi. Ma se vengono lasciati nel forno russo per molto tempo, la vitamina viene distrutta, dopo tre ore rimane solo un quinto di esso.

    Va ricordato che la vitamina è l'effetto dannoso di luce e aria. Pertanto, pulire e tagliare le verdure, meglio i verdi poco prima della cottura. Le verdure cotte devono essere conservate in un recipiente ben chiuso, metterle in acqua bollente o in brodo. Se si mettono le patate sbucciate nell'acqua bollente, si perde circa il 7 per cento della vitamina "C" quando è bollita. Le patate poste in acqua fredda perdono fino al 35 percento di questa vitamina. Le patate bollite con la buccia conservano il 75% di vitamina C. È ancora meglio conservato quando si friggono le patate. Nei pasti pronti aggiungere cipolle verdi, aneto.

    Nelle verdure e nei frutti di bosco surgelati, la vitamina "C" è conservata quasi completamente. Ma quando lo scongelamento crolla molto rapidamente. Pertanto, le bacche vengono mangiate subito dopo lo scongelamento. Le verdure vengono messe in acqua bollente congelata. Quando si cuociono le composte e la gelatina, le bacche congelate devono anche essere messe in una soluzione bollente di zucchero nell'acqua.

  • Berlition 300

    Acido ascorbico con glucosio: istruzioni per l'uso