Dov'è la maggior parte della vitamina C

Molti di noi sarebbero d'accordo che la vitamina C è la più famosa e popolare tra le vitamine. Tutti fin dall'infanzia hanno sentito parlare della necessità di mangiare più frutta per ricevere questa vitamina. Dove è contenuta la maggior quantità di vitamina C?

Questa domanda è di grande importanza. Dopotutto, la vitamina C non è sintetizzata nel corpo umano. E per la nostra salute, è semplicemente necessario.

Vale la pena notare che l'acido ascorbico con vitamina C sono diversi. L'acido ascorbico è una forma artificiale e semplificata di vitamina naturale ed è stato creato in laboratorio.

La vitamina C è un nutriente naturale. Uno dei modi più facili e più accessibili per riempire il corpo con esso è il cibo, dove c'è la maggior parte della vitamina C. Può anche essere trovato solo in integratori naturali o multivitaminici. Al giorno d'oggi, non è così facile aderire a una buona alimentazione, quindi i complessi vitaminici naturali vengono in soccorso.

Il ruolo della vitamina C non può essere sottovalutato. È il più importante, si potrebbe dire il principale, aiuto per l'immunità. Questo è un potente antiossidante che può essere considerato una "vitamina della giovinezza". Partecipa ad altri processi vitali nel corpo.

Quindi, il corpo non è in grado di sintetizzare una sostanza così importante da sola. Pertanto, la quantità necessaria di vitamina C deve essere reintegrata giornalmente. Come? Consumare cibi ricchi in loro.

Considerare la domanda in modo più dettagliato - dove contiene la vitamina C? Puoi includere immediatamente verdure, frutta e bacche in questo elenco. La tabella seguente aiuterà a identificare gli alimenti che sono particolarmente ricchi di vitamina C.

Vitamina C in cui i prodotti contengono la tabella

Cerchiamo prima di elencare i prodotti, dove il più alto contenuto di vitamina C, saperne di più sui suoi benefici. D'accordo che tutti, e anche i bambini, sono ben consapevoli che questa vitamina è molto utile. Ma quali sono esattamente le sue proprietà utili non sempre riflettono.

Nel freddo periodo invernale, la questione di come aumentare l'assunzione di questa vitamina è particolarmente rilevante. Poiché è durante questo periodo, l'avitaminosi è aggravata e aumenta il rischio di epidemie stagionali.

Come accennato in precedenza, grazie alla vitamina C, le forze immunitarie nel corpo sono migliorate. La circolazione del sangue, la formazione del sangue e il lavoro del sistema endocrino e nervoso sono migliorati. Inoltre, la vitamina A aiuta a stimolare la sintesi di ormoni e altre sostanze neuro-stimolanti. Ciò ha un effetto positivo sulla condizione generale e sull'umore.

Inoltre, la vitamina C contribuisce all'assorbimento del ferro ed è coinvolta nella sintesi dell'amminoacido carnitina. Questo amminoacido rilascia energia dividendo le cellule di grasso, aiutando nella perdita di peso. Inoltre, il ruolo della vitamina C - per fornire sali di acido solforico alle cellule, senza un numero sufficiente di quali microcracks si verificano nel corpo.

E altro ancora. Già menzionato sulla vitamina C come il più potente antiossidante. Questa proprietà previene l'ossidazione del corpo. Pertanto, l'uso di una quantità sufficiente di questa vitamina aiuta a preservare la giovinezza delle cellule. È necessario per le persone anziane, le donne e gli atleti, aiutando il corpo a non consumarsi.

Contenuto di vitamina C nella tabella dei prodotti

La tabella mostra il contenuto di vitamina C in mg in prodotti alimentari per 100 grammi.

Riassumiamo. Quindi la tabella mostra che tra i prodotti ci sono alcuni tipi di campioni, dove la maggior parte della vitamina C. Più dettagli, notiamo quanto segue:

  1. Forse sei rimasto sorpreso dal fatto che il primo posto d'onore sia Dogrose. È importante notare che in nessun caso la radica può essere prodotta con acqua bollente e insistere in un thermos. In questo caso, la parte del leone delle vitamine andrà persa. Per ottenere la massima quantità di vitamina C, la rosa canina deve essere riempita con acqua a una temperatura non superiore a 80 gradi, coprire il contenitore con un coperchio e insistere per diverse ore.
  2. Il secondo posto nella nostra lista è dato al peperone rosso. Contiene non solo quasi cinque volte l'assunzione giornaliera di vitamina C. Può anche essere considerato un pozzo vitaminico, perché il pepe è ricco di vitamine P, B1 e B2, carotene. Il peperone rosso dolce contiene alcaloidi di zucchero, oli essenziali e capsacina, che è un'eccellente prevenzione del cancro.
  3. In terzo luogo è l'olivello spinoso e il ribes nero.

Consigli utili su come conservare la vitamina C nella maggior parte degli alimenti

  • Le patate crude risparmiano più vitamine. Pertanto, è meglio cuocere una verdura nel forno nella pelle o far bollire "in uniforme" per conservare le sue proprietà benefiche.
  • In inverno, è più difficile trovare bacche e frutti freschi. Quindi, la migliore fonte di vitamina C può essere saltata o cavolo e spinaci freschi. E all'inizio della primavera il miglior assistente nella lotta contro la carenza vitaminica - germogli verdi di cipolle. Le sue piume verdi contengono molto carotene, zinco, magnesio, fluoro, potassio e zolfo.
  • Quando l'integrità della mela fresca viene compromessa, l'enzima ascorbinasi viene rilasciato, che distrugge la vitamina C. Pertanto, al fine di preservare il massimo delle vitamine benefiche, provare a cuocere le mele intere nel forno o cucinare la composta di frutta intera, ma non più di cinque minuti.
  • Contrariamente alla credenza popolare sul limone tra i frutti, il leader indiscusso nella vitamina C è il kiwi. Ma poche persone sanno che il kiwi è buono da mangiare insieme alla buccia! Queste fibre alimentari naturali non vengono assorbite dal corpo, ma si gonfiano nello stomaco e rimuovono tutti i prodotti di rifiuto non digeriti, i prodotti di decomposizione e di decomposizione dal tratto gastrointestinale.

Quindi, è molto importante reintegrare il corpo con prodotti utili, in particolare la vitamina C! Quindi, puoi rafforzare e mantenere la salute, prolungare la giovinezza e aumentare l'efficienza. La tabella sopra aiuterà a fare una dieta adatta. Mangia più frutta e verdura e rimani in salute!

La vitamina C naturale può essere ordinata dal popolare sito Web di iHerb utilizzando il nostro link di affiliazione del 5% dal primo acquisto. Basta cliccare sul link, registrarsi sul sito e selezionare il prodotto che fa per te.

Dove è contenuta la maggior quantità di vitamina C?

Avendo sentito parlare dei benefici dell'acido ascorbico, è difficile astenersi dal confrontare prodotti noti per il loro alto contenuto. I dati sono a volte contraddittori, così spesso sorge la domanda su dove sia la vitamina C o più semplicemente askorbinki. Non è facile dare una risposta ad esso, sebbene ci siano metodi di analisi, tabelle comparative. Il fatto è che l'acido ascorbico viene distrutto durante l'elaborazione culinaria, la conservazione a lungo termine, quindi gli indici quantitativi negli stessi prodotti sono molto diversi.

Cos'è la vitamina C

L'acido L-ascorbico solubile in acqua è vitale per il corpo, la sostanza deve essere fornita con il cibo ogni giorno. Per natura chimica, la vitamina C è un carboidrato correlato alla struttura del glucosio, la sua formula è C6H8oh6. Gli alimenti con più vitamina C sono per lo più di origine vegetale.
Le industrie farmaceutiche e alimentari hanno da tempo stabilito la sintesi dell'acido ascorbico. Il composto è presente nella composizione di vari farmaci, integratori alimentari, bevande e cibo.

Che cosa è più vitamina C (in quali prodotti)

L'alto contenuto di acido ascorbico è tipico per un grande gruppo di piante (mg / 100 g di prodotto):

  • rosa canina essiccata (maggio, cannella) - 1000;
  • guaine fresche di rosa canina - 400;
  • peperone rosso dolce (bulgaro) - 250;
  • paprica con buccia gialla e verde - 200;
  • frutti di olivello spinoso - 200;
  • ribes nero - 200;
  • Kiwi - 200.

Per riempire il fabbisogno giornaliero di vitamina C, una persona può preparare e insistere con 60 g di rosa canina essiccata, bere questa bevanda vitaminica in diverse dosi (come il tè). La quantità di acido ascorbico nel peperone dolce viene ridotta dopo il trattamento termico di 2-2,5 volte. Si consiglia di consumarlo fresco, ad esempio, nelle insalate. Il prezzemolo e l'aneto sono buoni quasi quanto i leader della vitamina C. Piante in cui il contenuto di acido ascorbico è stimato come medio:

  • Cavolini di Bruxelles, cavolfiori, cavoli rossi, broccoli, cavoli bianchi;
  • viburno;
  • fragole e fragole
  • agrumi (arancia, pompelmo, limone, mandarino).

Perché la vitamina C è così importante per gli esseri umani

L'acido ascorbico è una sostanza indispensabile che non è sintetizzata nel corpo umano. Un adulto richiede circa 150 mg di vitamina C al giorno e la sua mancanza influisce sull'attività vitale, sulla condizione della pelle e delle mucose. Con una concentrazione sufficiente del composto, la persona soffre meno di un raffreddore, il corpo diventa più resistente ad altre infezioni, gli effetti negativi dell'ambiente.

La vitamina C è un coenzima - parte di un'altra molecola biologicamente attiva che regola una serie di processi metabolici chimici. Inoltre, la sostanza ha forti proprietà antiossidanti - impedisce la distruzione delle strutture cellulari da parte dei radicali liberi.

Consumo di quei prodotti con più vitamina C, aiuta nell'assimilazione e conservazione nel corpo di altri importanti partecipanti del metabolismo e degli antoxidanti - vitamine A ed E. Nella ricerca è il ruolo dell'acido ascorbico nel mantenere la forza e l'elasticità delle pareti dei capillari, dissolvendo il colesterolo in eccesso (placche nelle navi), eseguendo le funzioni del fegato, ghiandole endocrine.

Ipovitaminosi C

Anche nell'antichità, i viaggiatori che mangiavano principalmente cibo secco, concentrati, hanno notato sanguinamento delle gengive e perdita dei denti. La malattia di scorbuto associata a una carenza di acido ascorbico, spesso ha colpito i rappresentanti delle popolazioni settentrionali. I sintomi scomparivano non appena una persona iniziava a mangiare cibi che contengono molta vitamina C.

Si raccomanda di ricorrere ai metodi della terapia vitaminica nei casi in cui la vitamina C non è sufficientemente fornita all'organismo.L'ipovitaminosi è accompagnata da un intero gruppo di sintomi spiacevoli, in particolare:

  • guarigione prolungata anche di piccole ferite, graffi e abrasioni sulla pelle;
  • suscettibilità al raffreddore;
  • sanguinamento e gonfiore delle gengive;
  • debolezza, sonnolenza;
  • irritabilità;
  • dolore alle articolazioni.

Assunzione di alte dosi di acido ascorbico

Molti hanno sentito parlare di ricerca e pubblicazioni due volte premio Nobel Linus Pauling nel campo del trattamento con vitamina C. Un chimico americano con un nome mondiale ha condotto esperimenti su ricevere grandi dosi di acido ascorbico per il trattamento di varie malattie. Il sondaggio ha dimostrato che un raffreddore può rapidamente passare con un aumento dell'apporto giornaliero di vitamina C di 3-10 volte. Il limite superiore è limitato alla cosiddetta "intolleranza intestinale". Se una persona soffre di diarrea, allora può ridurre nella dieta il numero di quei piatti dove c'è più vitamina C. Solitamente l'acido ascorbico, non assorbito dall'organismo, viene escreto con i prodotti finali del metabolismo (con l'urina). Sintomi di ipervitaminosi C:

  • dolore, colica nell'addome inferiore;
  • arrossamento della pelle;
  • nausea, vomito;
  • sgabelli sciolti.

Questi segni sono caratteristici di molte altre malattie e condizioni, quindi quando appaiono, è meglio consultare un medico.

In che forma consumare cibi, dove soprattutto la vitamina C

L'acido ascorbico nella forma L è presente in diverse parti delle piante, meno comune nella carne degli animali. Quale è meglio: prendere preparazioni di vitamina sintetica per coprire la dose giornaliera, o arricchire la vostra dieta con quegli alimenti e piatti che contengono più vitamina C? Per la maggior parte delle persone, la seconda strada è preferibile.

Un alto contenuto di acido ascorbico si trova nelle verdure fresche, frutta, bacche, parti verdi e organi sotterranei di molte piante. Vitamina C - instabile, collassa durante lo stoccaggio e il riscaldamento. Ad esempio, un aumento della temperatura può portare a una perdita di 2/3 di acido ascorbico nei prodotti. La metà di tutte le molecole di vitamina C viene distrutta nei tuberi di patata dopo 6 mesi di conservazione. Per preservare l'acido ascorbico, i doni della natura devono essere accuratamente cotti o consumati freschi.

Alimenti ricchi di vitamina C

I benefici della vitamina C sono difficili da sopravvalutare. Questo antiossidante è necessario per rafforzare il sistema immunitario, eliminare le tossine, la rigenerazione dei tessuti e molti altri processi. Viene consumato in grandi quantità e non si deposita nei tessuti, quindi dovrebbe essere quotidiano con il cibo. Quali alimenti hanno più vitamina C?

Cos'è la vitamina C

La vitamina C è un acido L-ascorbico solubile in acqua, che si trova in molti alimenti ed è richiesto regolarmente dal corpo. Ci sono 4 acidi ascorbici iscorbici:

  • Acido L-ascorbico;
  • Acido L-isoascorbico;
  • Acido D-isoascorbico;
  • Acido D-ascorbico

Solo l'acido L-ascorbico è biologicamente attivo.

Essenzialmente, è un carboidrato con formula C6H8O6, la sua struttura esterna ricorda il glucosio. Per le proprietà fisiche, è una polvere cristallina bianca acida. Si scioglie bene in acqua e alcool, si scioglie a una temperatura di +190. +192 ° C.

La scoperta della vitamina appartiene al chimico americano Albert St. Gyordy. Questo evento si è verificato nel 1928, e 4 anni dopo è stato dimostrato che l'assenza di questa sostanza nel cibo provoca lo scorbuto.

Oggi la vitamina C viene utilizzata come additivo alimentare, che impedisce l'ossidazione dei prodotti, fa parte dei cosmetici e svolge anche il ruolo di sviluppatore in fotochimica. Ma il principale campo di applicazione della sostanza era e rimane la farmacologia.

Ruolo nel corpo

Il fabbisogno corporeo di acido ascorbico è piuttosto ampio, poiché partecipa a vari processi e non si accumula nei tessuti e negli organi.

La vitamina C assume diverse funzioni contemporaneamente.

  • Antiossidante: è coinvolto nei processi redox.
  • Fattore di elasticità vascolare: la proteina di collagene si forma sotto l'influenza della vitamina C, quando è carente, i vasi diventano fragili.
  • Attivatore della protezione immunitaria: aumenta l'attività fagocitaria dei leucociti, e quindi la resistenza del corpo alle infezioni.
  • Epatoprotettore: aumenta il potenziale antitossico del fegato, forma una riserva di glicogeno, contribuisce all'evacuazione del mercurio e del piombo.
  • Regolatore del metabolismo del colesterolo: converte il colesterolo in acidi biliari.
  • Stimolatore di rigenerazione: promuove la guarigione dei tessuti.

Inoltre, l'acido ascorbico normalizza il sistema di coagulazione del sangue, è necessario per il normale funzionamento dei sistemi nervoso ed endocrino, delle ghiandole tiroidee e del pancreas. In presenza di vitamina C, ferro, calcio, proteine ​​vengono assorbite, gli ormoni sono sintetizzati. La sua presenza nella dieta è la prevenzione del cancro e dell'aterosclerosi.

Tariffa giornaliera

Il fabbisogno giornaliero di vitamina C dipende dall'età. I bambini fino a 6 mesi hanno bisogno di 30 mg di acido ascorbico al giorno, fino a 12 mesi - 35 mg, all'età di 1-3, 40 mg, 4-10 anni - 45 mg, 11-14 anni - 50 mg. Gli adulti richiedono una media di 70 mg di vitamina C al giorno. Le donne incinte ne hanno bisogno 95 mg al giorno e in allattamento - 120 mg.

Con l'aumento dei carichi fisici e sportivi, aumenta la necessità di vitamina C. Quando si pianificano le lezioni, la dose giornaliera può essere 150-200 mg. Nei giorni di competizione e di carico estremo, da 200 a 300 mg. Con grandi dosi di vitamina C il volume giornaliero è diviso in diversi metodi, ti permette di spenderlo in modo uniforme.

Indice dei prodotti

Soprattutto la vitamina C non è contenuta negli agrumi, come molti credono, ma nelle bacche selvatiche e da giardino, e il detentore del record tra loro è la rosa selvatica. Il composto si trova in altri prodotti di origine vegetale - frutta, verdura, erbe, funghi. Per avere un'idea di dove è contenuta la vitamina e di quanto hai bisogno di mangiare per soddisfare le tue necessità quotidiane, usa la seguente tabella.

12 cibi ricchi di vitamina C: rafforzate la vostra immunità

Probabilmente, nessuno ricorderà da dove proviene il mito dell '"alto contenuto di vitamina C" nei limoni. E perché molti di noi considerano i limoni il principale fornitore di ascorbinka in inverno. Forse viene dalla nostra infanzia, quando nella stagione fredda non c'era praticamente nulla dalla frutta nei negozi, e i limoni e i mandarini delle repubbliche meridionali servivano non solo come simboli del nuovo anno, ma anche come "mangime vitaminico".

E forse perché per la prima volta la vitamina C (acido ascorbico) è stata ottenuta dal succo di limone. Ma mi affretto a deluderti, nei limoni e nei mandarini solo 40 e 38 mg di vitamina C per 100 g di prodotti. Ma c'è una massa di frutta e verdura, amata da molti di noi, abituale nelle nostre condizioni climatiche e regionali, in cui molte volte più vitamina C!

Certamente, in frutta tropicale c'è abbastanza molta questa vitamina necessaria e utile:

in kiwi - 137,2 mg, nella polpa di mango - 122,3 mg, in papaia - 88,3 mg e in ananas - 78,9 mg per 100 g di prodotto. Ma cosa abbiamo da questo, oltre alla conoscenza? Quelle "esotiche" che giacciono sugli scaffali dei nostri supermercati e metà di questa quantità non sono più contenute, perché molto spesso vengono abbattute ancora acerbe, portate da oltre trenta terre e "maturate" qui.

Perché abbiamo bisogno della vitamina C?

E quindi ti offro le nostre fonti "native" di vitamina C. Ma prima, lascia che ti ricordi perché ne abbiamo bisogno. L'acido ascorbico, essendo un potente antiossidante, protegge il corpo da batteri e virus, ha proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti e antiallergiche, rafforza il sistema immunitario e potenzia l'effetto di altri antiossidanti, come il selenio e la vitamina E.

De-stress con vitamina c

La vitamina C influenza la sintesi di numerosi ormoni, tra cui l'anti-stress, regola la formazione del sangue e normalizza la permeabilità capillare, partecipa alla sintesi della proteina collagene, necessaria per la crescita delle cellule dei tessuti, delle ossa e della cartilagine del corpo, migliora la capacità del corpo di assorbire il calcio, elimina le tossine, regola metabolismo. E secondo i dati più recenti, ha anche proprietà anti-cancro, riduce l'intossicazione del corpo negli alcolisti e tossicodipendenti, e rallenta anche il processo di invecchiamento del corpo.

Perché la vitamina C non può accumularsi per il futuro?

La vitamina C è classificata come solubile in acqua, quindi non si accumula nel corpo e le sue riserve devono essere reintegrate dall'esterno. Askorbinka non ama le alte temperature, la luce e l'ossigeno. Pertanto, per tutti i tipi di cottura, la maggior parte viene distrutta, che deve essere presa in considerazione e più spesso c'è cibo fresco.

In estate e in autunno, quando maturano frutta e verdura, il nostro corpo riceve acido ascorbico in quantità che spesso superano il fabbisogno giornaliero, ma in autunno inoltrato - in inverno e soprattutto all'inizio della primavera - spesso manca la vitamina C. Quindi, vi offro una dozzina " »Le sue fonti.

1. Rosa canina (secca - 1200 mg / 100 g, fresca - 650 mg / 100 g)

Il fatto che la rosa selvatica sia un campione nel mantenimento dell'ascorbinka è noto, forse, persino dai bambini. E il sapore della rosa selvatica è familiare a tutti, sicuramente. Ma poche persone sanno che la nostra rosa selvatica "nativa" ha anche un altissimo coefficiente di assorbimento antiossidante dei radicali liberi (ORAC). Ricorda il clamore intorno alle bacche di acai, che sono quasi la panacea per tutte le malattie? E infatti, nelle bacche di acai, questo coefficiente è forse il più alto - 102700, ma solo in quelli freschi, e sono molto capricciosi e si deteriorano rapidamente.

Per confronto, tutti noi noti "stoccaggio" di antiossidanti, come mirtilli o mirtilli rossi, hanno, rispettivamente, 5905 e 9090. Quindi il cinorrodo più vicino è venuto più vicino a Acai con ORAC 96150. Ma i vantaggi di rosa canina sono che non devi andare lontano ma perché il nostro campione "ha saltato" le bacche di Acai a tutti gli effetti. E se aggiungi il resto delle sue utili proprietà.

2. Pepe rosso (250 mg / 100 g)

Il secondo posto è meritatamente occupato da varietà rosse di peperone bulgaro, contenenti, oltre alla vitamina C, pigmento rosso-giallo - carotene e pigmento rosso - licopene - potenti antiossidanti, riducendo il rischio di cancro. Il peperone rosso è anche tra i leader nella quantità di vitamina A (125 μg).

3. Ribes nero (200 mg / 100 g)

Chiude i primi tre adorato da molti ribes neri. Grazie alle sue proprietà curative, è spesso usato nella medicina tradizionale a scopo terapeutico e profilattico. Le bacche di ribes nero, oltre alla vitamina C, contengono vitamine B, gruppo P, K, provitamina A, zuccheri, sostanze pectiniche, acido fosforico, oli essenziali, tannini, potassio, fosforo e sali di ferro. Le bacche e le foglie sono usate per scopi medicinali. È importante notare che molte delle proprietà benefiche delle bacche di ribes nero sono conservate in bianchi fatti in casa nel processo di lavorazione e inscatolamento.

4. Olivello spinoso (200 mg / 100 g)

Il ribes nero è l'olivello spinoso su una linea, ma ho dato il quarto posto solo perché non è così comune nei cottage estivi e nei cortili dei nostri compatrioti. Sì, e per assaggiare, come molti dicono, è chiaramente inferiore al ribes. Ma qui, come si dice, a chi piace cosa! E il frutto dell'olivello spinoso è un concentrato multivitaminico naturale che può essere conservato congelato fino alla primavera.

5. Mele (165 mg / 100 g)

Se potessi, metterei le mele in primo luogo. Bene, devi concordare chi di voi mangia lo stesso peperone rosso o l'olivello spinoso con l'uva passa più delle mele! E mangiamo mele tutto l'anno. E "ottenere" vitamina C numero di frutti mangiati. Ma le mele sono anche la fonte più comune di minerali (potassio, fosforo, calcio, magnesio, sodio, molto ferro) e altre vitamine (E, carotene, B1, B2, B6, PP, acido folico) in una forma facilmente digeribile e le migliori combinazioni per noi.

6. Verdi di prezzemolo (150 mg / 100 g)

È ricco di vitamine C, B, PP, K, provitamine A, contiene acido folico, oli essenziali complessi, molti sali minerali di potassio, sodio, calcio, oltre a magnesio, ferro, fosforo. In prezzemolo vengono utilizzate tutte le parti: la radice, le foglie, i semi, sia freschi che secchi. E cos'altro è un buon prezzemolo, quindi è un'opportunità per coltivarlo in inverno sul davanzale della finestra, ricevendo ogni giorno una "porzione" di vitamine e minerali!

7. Pepe verde (150 mg / 100 g)

Contiene antiossidanti licopene e carotene, una discreta porzione di fibra, normalizzando l'intestino, così come i fitosteroli - analoghi vegetali del colesterolo, partecipando al metabolismo dei lipidi e riducendo il livello di colesterolo "cattivo".

8. Broccoli (136 mg / 100 g)

Solo un ortaggio ideale dal mondo della sana alimentazione, perché oltre alla vitamina C contiene carotene e molti aminoacidi vegetali di alta qualità - ad esempio, colina e metionina, che prevengono l'accumulo di colesterolo nel corpo. Questo "grappolo" di massa di fibra alimentare, a basso contenuto calorico, e in aggiunta, broccoli ha proprietà anti-cancerogene. E un altro plus di broccoli: a differenza dei cavoli bianchi, questo cavolo non si adatta alle "rivoluzioni" nello stomaco.

9. Cavoletti di Bruxelles (120 mg / 100 g)

È considerato il più prezioso tra le crocifere, poiché contiene 2-3 volte più vitamina C e 2,5 volte più proteine ​​dello scoiattolo bianco. C'è molto potassio nel suo succo, quindi, ipertesi si consiglia di mangiare cavoli. A causa del fatto che ci sono poche fibre grezze in esso, non provoca ribollimento nello stomaco ed è utile per tutti i ventricoli-ulcere.

10. Aneto (100 mg / 100 g)

Una delle spezie più comuni, che influisce positivamente su molti processi fisiologici del corpo, il cui valore nutrizionale è associato alla presenza di oli essenziali, varie vitamine (C, B1, B2, PP, P, provitamine A, acido folico) e minerali (sali di ferro, calcio, potassio, fosforo in forma facilmente digeribile).

11. Rowan rosso (100 mg / 100 g)

È ricco non solo di acido ascorbico, ma anche di carotene, e dal contenuto di vitamina P, necessario per i capillari e la corretta attività della ghiandola tiroidea, può essere inserito in uno dei primi posti tra i frutti. I preparati di cenere di montagna hanno proprietà antimicrobiche, emostatiche, cicatrizzanti, diuretiche, lassative e antimicotiche, riducono il colesterolo nel sangue, aumentano la resistenza dei vasi sanguigni agli effetti avversi, riducono il contenuto di grasso nel fegato, normalizzano il metabolismo, eliminano la carenza di vitamine nel corpo, aumentano moderatamente l'acidità dello stomaco succo, ha un effetto benefico in anemia e impoverimento del corpo.

12. cavolfiore (70 mg / 100 g)

Il parente più prossimo di broccoli. Cento grammi di cavolfiore non solo forniscono circa 70 milligrammi di vitamina C, ma anche 5 grammi di fibre e 5 grammi di proteine.

Rivedi la tua dieta con le informazioni ricevute ed in salute!

Il parere degli autori comunitari potrebbe non coincidere con la posizione ufficiale dell'organizzazione Roskontrol. Vuoi aggiungere o obiettare? Puoi farlo nei commenti o scrivere il tuo materiale.

Tabella del contenuto di vitamina C negli alimenti

PRODOTTI CON ELEVATO CONTENUTO DI VITAMINA CON:

Contenuto di vitamina C in frutti e bacche:

Contenuto di vitamina C nelle verdure e nei verdi:

COSA È NECESSARIO SAPERE SULLA DISTRUZIONE DI VITAMINA C CON TRATTAMENTO TERMICO:

  • Più velocemente si verifica il riscaldamento, migliore è il mantenimento della vitamina C (più rapidamente l'enzima viene disattivato, che ossida l'acido ascorbico).
  • Gli ioni di rame, ferro, magnesio, contenuti nell'acqua o intrappolati nel mezzo di cottura dalle pareti dei piatti, accelerano la distruzione della vitamina C.
  • Pertanto, è consigliabile bollire le verdure, immergendole immediatamente in acqua bollente. L'acqua bollente non contiene quasi ossigeno disciolto e la sua elevata temperatura porta alla rapida disattivazione degli enzimi.
  • Quando si frigge, la vitamina C viene distrutta meno che dalla lavorazione idrotermica - perché durante la frittura c'è un riscaldamento rapido, e il periodo di esposizione al calore è piccolo, e c'è meno accesso all'ossigeno.
  • Quando si cuociono le verdure in un ambiente acido, la vitamina C è meglio conservata in esse (ciò è dovuto all'indebolimento dell'azione degli ioni di rame).
  • Tagliare frutta e verdura porta ad un aumento della distruzione di vitamina C, dovuta all'ossidazione dell'ossigeno nell'aria.

    FUNZIONI DI VITAMINA C NELL'ORGANISMO:

  • Partecipa ai processi redox.
  • Fornisce la formazione di proteine ​​del collagene (con la sua mancanza di aumentata fragilità capillare e una tendenza all'emorragia).
  • Aumenta la resistenza del corpo alle influenze esterne e alle infezioni (in quanto ha la proprietà di aumentare l'attività fagocitica dei leucociti).
  • Aumenta la funzione antitossica del fegato e contribuisce alla più completa creazione di riserve di glicogeno in esso.
  • Fornisce la formazione del neurotrasmettitore serotonina da triptamina.
  • Regola il metabolismo del colesterolo.
  • Stimola la rigenerazione e la cicatrizzazione dei tessuti.

    MANCANZA DI VITAMINA C NELL'ORGANISMO, SINTOMI:

  • Apatia, stato depressivo (a causa della compromissione della formazione di serotonina).
  • Gengive sanguinanti, fragilità capillare con comparsa di eruzione emorragica sul corpo (dovuta al fatto che il collagene, nella sintesi di cui è coinvolta la vitamina C, è un componente importante della parete vascolare).
  • L'attaccamento del periostio alle ossa e la fissazione dei denti nei fori (scorbuto) si indeboliscono.
  • Immunità ridotta e comparsa di anemia ipocromica.

    SINTESI DI VITAMINA C NELL'ORGANISMO, SINTOMI:

  • Rossore della pelle, prurito della pelle.
  • Mal di testa, vertigini.
  • Con dosi molto elevate si possono formare calcoli renali (a causa dell'eccessiva formazione di acido deidroascorbico, che viene convertito in acido ossalico).
  • Un eccesso di vitamina C si sviluppa con il consumo di acido ascorbico in dosi dieci e 100 volte più elevate della dose giornaliera per lungo tempo. Di solito, un eccesso di vitamina C viene escreto attraverso l'urina.

    TOP 10 alimenti ricchi di vitamina C.

    Il corpo umano non è in grado di sintetizzare in modo indipendente l'acido ascorbico, quindi deve riceverlo dall'esterno.

    Dove contiene la vitamina C? La vitamina C si trova negli alimenti, principalmente in verdura, frutta e bacche.

    Ma come scegliere prodotti ad alto contenuto di vitamina C da tutta la varietà di piante alimentari? Questo aiuterà la tabella qui sotto.

    Vitamina C nel cibo

    Dopo una breve analisi dei dati della tabella, i seguenti frutti di bosco, frutta e verdura possono essere aggiunti ai cibi TOP-10 ricchi di vitamina C:

    Come potete vedere, la vitamina C si trova soprattutto nei peperoni selvatici rosa, rossi e verdi, olivello spinoso, ribes nero, verdi, prezzemolo e cavoletti di Bruxelles.

    Cos'è più vitamina C?

    L'indiscusso "campione" nel contenuto di acido ascorbico è rosa selvatica. Ci sono così tanti "ascorbinka" in esso, che gli esperti consigliano che dopo ogni accettazione del brodo di rosa canina, è necessario risciacquare la bocca con acqua in modo che lo smalto dei denti non collassi.

    Un sacco di vitamina C si trova in aneto, aglio selvatico, kiwi, sorba rossa e cavolfiore.

    Abbastanza contenuto di vitamina C in arance, fragole, cavoli rossi, fragole, spinaci e rafano.

    La vitamina C nelle verdure si trova soprattutto nei peperoni verdi e rossi, nei cavoletti di Bruxelles, nell'aglio selvatico, nell'aneto e nel prezzemolo.

    Vale la pena prestare attenzione ai seguenti frutti e bacche con vitamina C: kiwi, arance, pompelmi, fragole e fragole.

    Ma il contenuto di vitamina C nel limone, che abbiamo considerato "la dispensa dell'acido ascorbico", è deludente.

    In questa veste, gli agrumi sono significativamente inferiori ai meno famosi "vicini" per valutazione.

    Rendiamo omaggio ai prodotti ad alto contenuto di vitamina C, ma non ignoreremo quelli che occupano la metà inferiore della tabella delle vitamine C.

    Tutte le verdure, i frutti e le bacche contengono molte sostanze preziose, quindi non escluderli dalla dieta.

    Suggerimenti importanti per la corretta preparazione e l'uso di alimenti ricchi di vitamina C:

    • La mela fresca contiene l'enzima ascorbinasi, che, in violazione dell'integrità del frutto, distrugge la vitamina C. Pertanto, è meglio cucinare una composta di cinque minuti da mele intere o cuocerle al forno. Quando viene riscaldata, l'ascorbinasi instabile viene distrutta e l'acido ascorbico viene conservato.
    • Per una conservazione più completa delle patate "ascorbinka", è anche più vantaggioso cuocere in forno con la buccia o far bollire "in uniforme". A proposito, è stata la coltivazione diffusa di patate nell'Europa medievale che è stata in grado di porre fine alle epidemie di scorbuto.
    • La rosa canina non può essere prodotta con acqua bollente e insiste in un thermos. In questo caso, si ottiene solo agente coleretico efficace. Per ottenere un massimo di vitamina C dalla rosa canina, viene versato con acqua a una temperatura non superiore a 80 gradi, il contenitore è coperto con un coperchio e infuso per diverse ore.
    • L'acido ascorbico è abbondante nelle piante non commestibili. Quindi con una mancanza di vitamina C, i decotti, gli estratti e gli estratti dagli aghi e le foglie di ribes sono molto utili. E dalle foglie di giovane ortica è utile fare insalate vitaminiche.

    Alimenti adeguatamente cotti ricchi di vitamina C contribuiranno a mantenere la salute, la giovinezza e le alte prestazioni.

    Quali frutti, verdure e bacche contengono più vitamina C?

    Le vitamine sono necessarie per il normale funzionamento del corpo umano. In cui il frutto è soprattutto la vitamina C e da cui si ottengono le verdure e le bacche, imparerai da questo articolo.

    I benefici

    L'acido ascorbico svolge le seguenti funzioni:

    • promuove la guarigione dei tessuti;
    • regola i livelli di colesterolo;
    • aiuta a produrre collagene;
    • rafforza i vasi sanguigni;
    • contribuisce al normale funzionamento del fegato;
    • aumenta l'immunità;
    • regola il metabolismo;
    • aumenta la quantità di serotonina (l'ormone della gioia).

    Queste sono solo alcune delle funzioni della vitamina che lo rendono indispensabile per la salute. Aiuta attivamente a normalizzare il lavoro del corpo, e quando è carente, si osservano gravi problemi di salute: dall'apatia allo scorbuto. Molte persone sanno che gli antichi soffrivano molto spesso di scorbuto. Ciò era dovuto al fatto che quasi non consumavano prodotti, dove un sacco di acido ascorbico.

    Gli animali possono sintetizzare in modo indipendente la sostanza utilizzando i geni responsabili di esso. Ma l'uomo ha perso questa opportunità nel processo di evoluzione, quindi ha bisogno di ottenere un elemento dal cibo o da preparazioni speciali.

    Vale la pena prestare attenzione al fatto che un eccesso di vitamina C è anche dannoso. Ma ottenerlo è molto difficile. Per fare questo, ci vorrà molto tempo per prendere una dose di vitascorbola, superando la norma del cento percento. Inoltre, la sostanza viene rapidamente espulsa dal corpo attraverso il sistema urogenitale, contemporaneamente disinfettandola e prevenendo i processi infiammatori.

    Il normale è 90 mg / giorno per gli uomini, 75 per le donne, 35-50 per i bambini. La norma diventa più alta per le persone che sono attivamente coinvolte nello sport, che soffrono di malattie catarrali, residenti in aree con clima sfavorevole, così come per le donne in gravidanza e in allattamento. La giusta quantità è facilmente ottenibile dal cibo, se scegli cibi che contengono vitamina C.

    Frutta, verdura, bacche

    Naturalmente, è possibile ottenere l'uso della tariffa giornaliera con l'aiuto di compresse. Ma i medici raccomandano di farlo usando prodotti naturali. Ci sono molti frutti, bacche e verdure in cui il contenuto di questa sostanza è alto. È particolarmente importante usarli durante la stagione fredda, perché l'ascensione rinforza perfettamente il sistema immunitario.

    Vale la pena notare che il limone, che è considerato la fonte più importante di acido ascorbico, contiene poco di questo composto - solo 40 mg per 100 g. In una verdura come una patata, è quasi altrettanto.

    I frutti principali con vitamina C sono kiwi, papaia, pomelo. Contiene vitamina e verdure. Record titolare per il suo contenuto - pepe bulgaro, cavolo, verdi (prezzemolo). Le bacche sono anche utili in assenza di questa sostanza utile. Sono ricchi di rosa selvatica, olivello spinoso, ribes nero.

    Tuttavia, il più ascorbico contiene un prodotto che è esotico per le nostre latitudini. Questa è la ciliegia acerola delle Barbados, che, secondo varie fonti, contiene da 2500 a 3300 milligrammi di vitamina per 100 grammi. In questa pagina troverai prodotti che sono più familiari agli abitanti del nostro paese. Sapendo quali frutti e altri frutti contengono il maggior "ascorbinka", puoi bilanciare la tua dieta. Inoltre, l'elemento è meglio assorbito da verdure, frutta e bacche.

    Valutazione della vitamina C.

    Per capire quali bacche, verdure e frutta contengono più di un elemento utile, vale la pena esaminare la tabella seguente. Il punteggio è chiaramente mostrato qui: frutti che sono i più ricchi di vitamina C.

    raccomandazioni

    Per utilizzare in modo ottimale i prodotti contenenti vitamina A, è necessario conoscere alcune regole. La loro osservanza aiuterà a salvare la maggior parte dell'ascorbit. Dopo tutto, anche sapendo quali verdure e frutta sono più utili, puoi ricevere meno di loro gli elementi necessari.

    • La cottura a vapore consente di risparmiare composti più benefici.
    • Gli utensili in rame e ferro sono i nemici della vitamina C. Gli ioni di questi metalli, separati dai piatti, distruggono la sostanza.
    • Il fumo riduce notevolmente la quantità di questo "elisir di vita". Ogni sigaretta priva il corpo di 25 mg di un elemento. Lo stesso effetto dà l'abuso di caffè.
    • Quando viene a contatto con l'ossigeno, "ascorbico" viene rapidamente distrutto, quindi non lasciare i prodotti a fette nell'aria. La luce intensa riduce anche la quantità di materia.
    • Più velocemente il prodotto viene riscaldato durante la preparazione, più acido ascorbico mantiene. È meglio aggiungere subito le verdure all'acqua bollente.
    • Nei frutti esotici c'è una grande quantità di "ascorbinka". Tuttavia, al fine di aumentare la durata di conservazione del frutto è spesso pompato additivi chimici dannosi. È meglio dare la preferenza ai frutti dei produttori locali.
    • La quantità di un elemento diminuisce durante l'essiccazione, il congelamento, la salatura, il decapaggio, il lungo stoccaggio dei prodotti. Ritardi di ascorbite freschi o di crauti.

    Quale frutto ha più vitamina C - una domanda importante per tutti coloro che si preoccupano per la loro salute. Tuttavia, non dovremmo dimenticare che in molte verdure e bacche c'è anche una vitamina, così importante per il corpo umano. Mangia un sacco di vitamina C per rimanere in salute per gli anni a venire.

    Dov'è la più vitamina C

    Cibo sano

    Lezioni di fitness

    Articoli popolari

    statistica

    Diario culinario

    Ultimi articoli

    TOP 10 alimenti ricchi di vitamina C.

    TOP 10 alimenti ricchi di vitamina C.

    Il corpo umano non è in grado di sintetizzare in modo indipendente l'acido ascorbico, quindi deve riceverlo dall'esterno. Dove contiene la vitamina C? La vitamina C si trova negli alimenti, principalmente in verdura, frutta e bacche.

    Ma come scegliere prodotti con un alto contenuto di vitamina C da tutta la varietà di piante alimentari. La seguente tabella aiuterà.

    Tabella. Vitamina C nel cibo

    Vitamina C,
    mg / 100 g (prodotto)

    Come potete vedere, la vitamina C si trova soprattutto nei peperoni selvatici rosa, rossi e verdi, olivello spinoso, ribes nero, verdi, prezzemolo e cavoletti di Bruxelles. Cos'è più vitamina C? L'indiscusso "campione" nel contenuto di acido ascorbico è rosa selvatica. Ci sono così tanti "ascorbinka" in esso, che gli esperti consigliano che dopo ogni accettazione del brodo di rosa canina, è necessario risciacquare la bocca con acqua in modo che lo smalto dei denti non collassi.

    Un sacco di vitamina C si trova in aneto, aglio selvatico, kiwi, sorba rossa e cavolfiore.

    Abbastanza contenuto di vitamina C in arance, fragole, cavoli rossi, fragole, spinaci e rafano.

    La vitamina C nelle verdure si trova soprattutto nei peperoni verdi e rossi, nei cavoletti di Bruxelles, nell'aglio selvatico, nell'aneto e nel prezzemolo.

    Vale la pena prestare attenzione ai seguenti frutti e bacche con vitamina C: kiwi, arance, pompelmi, fragole e fragole.

    Ma il contenuto di vitamina C nel limone, che abbiamo considerato "la dispensa dell'acido ascorbico", è deludente. In questa veste, gli agrumi sono significativamente inferiori ai meno famosi "vicini" per valutazione.

    Rendiamo omaggio ai prodotti ad alto contenuto di vitamina C, ma non ignoreremo quelli che occupano la metà inferiore della tabella delle vitamine C. Tutte le verdure, i frutti e le bacche contengono molte sostanze preziose, quindi non escluderli dalla dieta.

    Suggerimenti importanti per la corretta preparazione e l'uso di alimenti ricchi di vitamina C:

    • La mela fresca contiene l'enzima ascorbinasi, che, in violazione dell'integrità del frutto, distrugge la vitamina C. Pertanto, è meglio cucinare una composta di cinque minuti da mele intere o cuocerle al forno. Quando viene riscaldata, l'ascorbinasi instabile viene distrutta e l'acido ascorbico viene conservato.
    • Per una conservazione più completa delle patate "ascorbinka", è anche più vantaggioso cuocere in forno con la buccia o far bollire "in uniforme". A proposito, è stata la coltivazione diffusa di patate nell'Europa medievale che è stata in grado di porre fine alle epidemie di scorbuto.
    • La rosa canina non può essere prodotta con acqua bollente e insiste in un thermos. In questo caso, si ottiene solo agente coleretico efficace. Per ottenere un massimo di vitamina C dalla rosa canina, viene versato con acqua a una temperatura non superiore a 80 gradi, il contenitore è coperto con un coperchio e infuso per diverse ore.
    • L'acido ascorbico è abbondante nelle piante non commestibili. Quindi con una mancanza di vitamina C, i decotti, gli estratti e gli estratti dagli aghi e le foglie di ribes sono molto utili. E dalle foglie di giovane ortica è utile fare insalate vitaminiche.

    Alimenti adeguatamente cotti ricchi di vitamina C contribuiranno a mantenere la salute, la giovinezza e le alte prestazioni.

    Ti piace questo articolo? Condividi informazioni utili con i tuoi amici e conoscenti!

    La maggior parte delle notizie POPOLARI!

    Ti piacerebbe essere il primo a conoscere nuovi articoli, video tutorial e ricette utili? Iscriviti al blog GRATUITO pubblicandolo via e-mail ed essere sempre aggiornato sulle novità!

    Articoli simili nella categoria "All About Vitamins"

    Dove più di tutto la vitamina C - i dieci prodotti più importanti

    Ci sono persone che non sanno come la vitamina C agisce sul corpo, ma sanno che deve essere presa. Il corpo umano è progettato in modo tale da non poter riprodurre l'acido ascorbico. Le scorte devono essere rifornite dall'esterno.

    Dov'è la più vitamina C? Anche uno scolaro darà esempi di prodotti con il suo contenuto. Nella maggior parte dei casi, saranno gli agrumi e le cipolle. Tuttavia, l'elenco non è limitato a questo.

    Dove molta vitamina C

    Contiene vitamina negli alimenti vegetali - frutta, verdura e verdura.

    Questa bacca è buona per il corpo, proprio per la presenza di vitamina C. È molto utile mangiare il kiwi con la pelle. Non viene digerito e assorbe le tossine dannose. Vengono quindi espulsi naturalmente dal corpo.

    Arancio di medie dimensioni con un peso di 150 grammi reintegra il corpo con una dose giornaliera di vitamina. Deve essere usato per lo scorbuto, la carenza di vitamine, raffreddori e influenza.

    Peperone rosso

    Pepper è il leader tra le verdure nel contenuto di questa vitamina. È meglio usarlo fresco. Ma anche in un prodotto in scatola, il contenuto di questa vitamina rimane alto.

    Questo ortaggio è la forma più stabile di questa vitamina. Il succo di questo ortaggio viene utilizzato per il trattamento di ulcere, gastriti e altre malattie dell'apparato digerente.

    Per ricostituire la dose giornaliera di vitamina, basta mangiare 50 grammi di verdure. Puoi preparare un'insalata o aggiungerla ai primi piatti.

    Verdure di cipolla

    Il bulbo contiene meno vitamina che nelle penne. In primavera, le cipolline diventano una vera salvezza per il nostro corpo. 100 grammi di verdure reintegreranno la dose giornaliera ed elimineranno la carenza vitaminica. Inoltre, migliorare la condizione di capelli, unghie, pelle e denti.

    Gli spinaci sono più adatti a ricostituire il corpo con vitamina nel tardo autunno e in inverno.

    Nei germogli e foglie di sedano vitamina C più che nella sua radice. Le insalate sono fatte da esso e utilizzate come condimento per verdure e primi piatti.

    Se vuoi saturare il corpo con vitamina C con l'aiuto di questo ortaggio, è meglio usare le varietà tardive.

    I lamponi sono noti a tutti come utile bacca medicinale. Tra tutti i componenti inclusi nella sua composizione, è indicata anche la vitamina C. Non c'è da stupirsi che il tè al lampone sia prescritto per raffreddore e influenza. Rafforza il corpo e combatte il virus.

    Alimenti con il più alto contenuto di vitamina C: elenco e tabella

    La vitamina C è una sostanza indispensabile che è necessaria per la salute di tutto il corpo. La via principale del suo ingresso nel corpo umano - con il cibo. I prodotti con vitamina C devono essere inclusi nella dieta quotidiana. Nell'elaborare un menu equilibrato, è importante tenere conto del livello di contenuto di vitamina C negli alimenti.

    Cos'è la vitamina C e perché il corpo ne ha bisogno

    Questo è un composto biologicamente attivo, solubile in acqua, che garantisce il decorso normale della maggior parte delle reazioni biochimiche nel corpo. Questa sostanza, correlata al glucosio, sotto forma di polvere ha colore bianco e sapore acidulo.

    Ha ricevuto il suo secondo nome acido ascorbico dal latino scorbutus (scorbuto). Già nel XVIII secolo, gli scienziati hanno notato che gli agrumi contengono una sostanza che impedisce lo sviluppo di scorbuto nei marinai. Solo in seguito fu scoperto che l'ascorbike, che è abbondante di limoni, mandarini e arance, protegge dallo scorbuto.

    L'acido ascorbico svolge un ruolo importante nella creazione di difese corporee e nella stimolazione del sistema immunitario umano. Aiuta a recuperare dopo lo sforzo fisico e purifica il corpo dagli agenti cancerogeni.

    Devi sapere quali alimenti contengono più vitamina C. Prima di tutto, sono verdure, frutta, bacche e verdure. Il trattamento termico riduce significativamente il suo contenuto nel cibo, quindi è più vantaggioso utilizzare tali prodotti nella loro forma grezza e non elaborata. La vitamina C nel cibo aumenta la resistenza generale del corpo, migliora la condizione di tutte le sue funzioni.

    Descrizione e funzioni

    Nel processo di evoluzione, il corpo ha perso la capacità di produrre acido ascorbico da solo e il cibo è diventato la sua principale fonte per gli esseri umani. Gli alimenti ricchi di vitamina C hanno molte funzioni utili:

    • normalizzare i livelli di colesterolo nel sangue;
    • rafforzare i vasi sanguigni;
    • regolare i processi metabolici;
    • combattere i processi infiammatori;
    • aiutare a rimuovere le tossine;
    • prevenire la fame di ossigeno;
    • migliorare le condizioni della pelle;
    • rallentare il processo di invecchiamento;
    • prevenire lo sviluppo del cancro;
    • rafforzare il sistema immunitario;
    • ridurre il rischio di aterosclerosi e la comparsa di placche aterosclerotiche;
    • sono potenti antiossidanti;
    • mantenere la coagulazione del sangue al giusto livello;
    • partecipare alla produzione di collagene;
    • prevenire lo sviluppo di reazioni allergiche;
    • migliorare l'assorbimento del ferro.

    Devi avere un'idea di quali alimenti contengono vitamina C per includerli regolarmente nel tuo menu giornaliero.

    Alimenti ricchi di vitamina C

    La maggior parte degli alimenti contenenti vitamina C proviene da alimenti vegetali. Nel cibo di origine animale, la sua quantità è insignificante. Ci sono molte tabelle che dettagliano la quantità di vitamina C nel cibo.

    Va ricordato che il congelamento, la salatura, l'essiccazione, la cottura e persino l'affettatura riducono il livello di ascorbinka nei prodotti. Il trattamento termico riduce il suo contenuto di quasi 2 volte. Pertanto, i prodotti vegetali sono consumati al meglio. E le verdure per le insalate vengono tagliate appena prima di servire, fino a quando il livello di nutrienti non è diminuito. È dannoso conservare il cibo in piatti di metallo.

    L'eccezione alle regole sull'elaborazione dei prodotti è crauti. Contiene ascorbine quanto fresco. In inverno, i crauti sono un'ottima alternativa all'assenza di frutta e verdura fresca. Puoi usarlo tutti i giorni.

    Prodotti animali

    Il più alto livello di acido ascorbico nei sottoprodotti: nei polmoni di manzo, fegato di maiale, reni e ghiandole surrenali. Lievi quantità di ascorbinka si trovano in alimenti come il castoro e la carne di cavallo. Non c'è vitamina C nella carne di manzo, maiale, pollo, anche se ci sono abbastanza altre sostanze benefiche e oligoelementi in questa carne.

    Prodotti lattiero-caseari

    La maggior parte dell'acido ascorbico in koumiss. Dietro di lui c'è il latte di capra. Nel latte vaccino e nei prodotti caseari, come il kefir, la panna acida, la ricotta, ecc., Il contenuto di vitamine è basso. Nel formaggio, formaggi, come una mucca, e capra, pecora, ascorbinki no.

    Pesce e frutti di mare

    Le uova di merluzzo sono estremamente ricche di sostanze nutritive. Dovresti scegliere quello che è stato prodotto da pesci freschi appena pescati direttamente sulla nave in mare aperto. Anche una grande quantità di ascorbinka in alga nori, cozze, calamari, polpa di granchio e vongole.

    Cereali e legumi

    Ecco il primo posto - al pisello. Il secondo è soia fresca. Nel cibo salutare più venduto per i chicchi germinati, c'è un alto livello di ascorbinka. Quando germinano, la quantità di sostanze nutritive nei chicchi aumenta centinaia di volte.

    Semi e noci

    Le noci sono un prodotto sano e nutriente, contengono un sacco di sostanze necessarie, tra cui la vitamina C. Nocciole, noci e pinoli, anacardi devono essere presenti nella dieta. Dei semi, il più alto contenuto di acido ascorbico nei semi di zucca. Oltre all'ascorbinka, hanno sostanze che hanno un effetto anti-infiammatorio e antiossidante.

    Frutta, verdura e verdura

    Contrariamente alla credenza popolare, il limone non è il prodotto più ricco di ascorbico. Il leader indiscusso è la rosa selvatica. Potete usarlo fresco, si consiglia di fare decotti di bacche essiccate. Il kiwi è anche ricco di acido ascorbico. 1-2 pezzi Kiwi al giorno coprirà il fabbisogno giornaliero di vitamine.

    Tra i primi tre è il ribes nero. Oltre alla vitamina C, contiene oli essenziali, provitamine, sali di potassio, fosforo e ferro.

    Una grande quantità di ascorbinki contiene mele, broccoli, peperoni dolci, cavoli, spinaci. Sebbene non sul primo, ma lontano dall'ultimo posto tutti gli agrumi - mandarini, arance, pompelmi, limoni, pomelo.

    Alimenti con il più alto contenuto: tabella

    La tabella contiene un elenco di alimenti più ricchi di acido ascorbico. Conoscendola, puoi scoprire quale cibo è il più alto contenuto di vitamina C.

    Qual è il più vitamina C?

    La vitamina C è considerata un rimedio che aiuta a ridurre il tempo del comune raffreddore e ridurre i suoi sintomi. Qual è il più vitamina C? Di solito si considera che le arance sono la migliore fonte di vitamina A, ma è possibile specificare diversi prodotti che lo forniscono più volte.

    Il suo uso nel trattamento di altre malattie, dà l'effetto desiderato, poiché l'oligoelemento è un ottimo antiossidante.

    La vitamina C aiuta dai raffreddori?

    La vitamina C, o acido ascorbico, è generalmente considerata un mezzo efficace per rafforzare il sistema immunitario e prevenire il raffreddore. Tuttavia, studi scientifici dimostrano che questo non è il caso. Un'analisi degli studi clinici condotti negli ultimi 60 anni ha dimostrato che la vitamina C, presa con il raffreddore, non accorcia i tempi del suo decorso e non allevia i sintomi. E se preso per un lungo periodo come profilattico alla dose di 200 mg o più, è possibile ridurre la durata del raffreddore comune negli adulti solo dell'8%.

    Ciò significa che un adulto che, in media, ha un raffreddore per 12 giorni all'anno, prendendo la vitamina profilattica C, avrà il raffreddore, per 11 giorni all'anno. La somministrazione profilattica dell'acido ascorbico è importante solo per gli atleti altamente allenati.

    Il trattamento con vitamina C è efficace?

    Le proprietà antiossidanti estremamente potenti della vitamina C possono essere utilizzate nel trattamento di numerose malattie. I risultati della ricerca mostrano che svolge un ruolo importante nel prevenire l'insorgere di malattie come il cancro, ipertensione, aterosclerosi, ictus e malattie neurodegenerative - il morbo di Parkinson, il morbo di Alzheimer, la sclerosi multipla.

    L'assunzione giornaliera raccomandata di vitamina C per un adulto è di 1 mg per 1 kg di peso corporeo e in media lo determina al livello di 60-90 mg / giorno. L'acido ascorbico assunto con il cibo è essenziale per il corpo. È completamente sicuro, poiché il suo eccesso è facilmente escreto nelle urine e non gli consente di accumularsi all'interno del corpo a un volume che può causare una reazione allergica.

    Si ritiene che la fonte più ricca di vitamina C siano gli agrumi: arance, pompelmi e limoni. Tuttavia, questo è un altro mito, poiché solo 50 mg di acido ascorbico si trovano in 100 g di arancia.

    Dov'è la più vitamina C?

    Grandi dosi di vitamina C sono, ovviamente, in frutta e verdura, che, in accordo con le ultime raccomandazioni dei nutrizionisti, dovrebbero costituire la base di una dieta equilibrata. La maggior parte dell'acido ascorbico, che supera le arance e altri agrumi, contiene ribes e pepe.

    Ribes nero - 250 mg di vitamina C per 100 g

    Il ribes nero è usato nel trattamento popolare, come rimedio per il raffreddore, infezioni del tratto respiratorio superiore e persino mal di gola. Grazie alle sue efficaci proprietà fitotoniche, agisce come battericida e batteriostatico. Ha anche effetti anti-infiammatori e diaforetici. A causa dell'elevata concentrazione di vitamina A, esercita un effetto protettivo sugli occhi stanchi.

    Il ribes nero è una bacca con un potenziale molto elevato di ripristinare l'epidermide, che contiene antociani, rutina, quercetina e acidi fenolici. Protegge il corpo dagli effetti negativi dei radicali liberi, la comparsa di tumori, ha un effetto protettivo sul sistema cardiovascolare. L'alto contenuto di pectina nel ribes nero aiuta a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e di colesterolo.

    Pepe - 125 mg di vitamina C per 100 g

    Oltre alla vitamina C naturale, la cui perdita di pepe non è grande anche durante il trattamento termico, la verdura è una fonte di beta - carotene, vitamina E, licopene, potassio, fosforo e magnesio. Le vitamine A, C ed E, contenute nel pepe, rallentano i processi di invecchiamento delle cellule, influenzano l'immunità e lo stato dei vasi sanguigni. Il licopene e altri antiossidanti del pepe agiscono come un efficace agente antitumorale. È una ricca fonte di capsaicina, una sostanza pungente che agisce sul riscaldamento e aiuta a ripulire il tratto respiratorio superiore.

    Cavolo bianco - 40 mg di vitamina C per 100 g

    Il cavolo è una fonte di sulforafano, che può proteggere contro il cancro della prostata, del colon e del polmone. Contiene indoli, elementi che inibiscono la produzione di estrogeni attivi che contribuiscono alla comparsa del cancro al seno. Altri antiossidanti presenti in grandi quantità sono carotenoidi. Il cavolo fornisce anche vitamine A e K, e inoltre contiene calcio, ferro, potassio, rame e manganese. Ha un effetto antinfiammatorio, aiuta a ridurre la pressione sanguigna, influisce sulla coagulazione del sangue e sulla condizione dei vasi sanguigni.

    Cavoletti di Bruxelles 75 mg di vitamina C per 100 g

    I cavoletti di Bruxelles sono ricchi di antiossidanti: sulforafano, indolo, carotenoidi. Non è solo una fonte di vitamina C, ma fornisce anche vitamine A, K e vitamine del gruppo B, magnesio e potassio. Mangiando cavoletti di Bruxelles, è possibile prevenire lo sviluppo di tumori e proteggere il fegato. Grazie alla sua azione, i cavoletti di Bruxelles sostengono il lavoro del cuore, contribuendo a ridurre il livello di colesterolo cattivo (LDL) e aterosclerosi. È un elemento importante nella dieta delle persone che vogliono avere un bambino. Contiene acido folico, necessario per il corretto sviluppo del feto e migliorare la qualità dello sperma.

    Spinaci - 68 mg di vitamina C per 100 g

    Gli spinaci contengono molte vitamine e minerali. Insieme all'acido ascorbico contiene vitamina K, calcio, magnesio e manganese. A causa della proporzione appropriata di calcio e fosforo, gli spinaci hanno un effetto benefico sulla mineralizzazione ossea. I carotenoidi sono presenti in essa, la zeaxantina e la luteina influenzano la visione e prevengono lo sviluppo della cataratta. Forti antiossidanti contenuti negli spinaci, ne fanno un efficace mezzo di protezione contro il cancro: fegato, vescica, colon, seno, prostata e cervice.

    Fragole - 66 mg di vitamina C per 100 g.

    Gli studi hanno dimostrato che questa bacca e le sue vitamine stimolano le proteine, proteggono dal diabete e dalle malattie cardiache, inoltre aumentano la risposta dei globuli rossi allo stress ossidativo. Oltre alla vitamina C, le fragole non sono particolarmente ad alto contenuto di vitamine e minerali, ma hanno anche altri vantaggi. A causa di microelementi organici, stimola la digestione, ha un effetto coleretico, stimola il fegato e le pectine contenute nelle fragole regolano l'intestino e prevengono la stitichezza.

    È qui che si trova la vitamina C. Il cibo naturale e, soprattutto, le verdure crude e la frutta sono sempre state una fonte di varie vitamine, tra cui l'acido ascorbico. Sfortunatamente, durante la conservazione a lungo termine questo elemento, come molti altri, viene distrutto. Pertanto, in offseason, senza frutta e verdura fresca, l'assunzione di complessi vitaminici è raccomandata per compensare le sostanze nutritive mancanti. Tuttavia, sull'efficacia delle vitamine sintetiche, anche oggi ci sono dispute.

  • Rimedi popolari per il trattamento del pancreas - ricette efficaci con foto

    Diuretico - nomi di farmaci, una lista di gruppi e una lista di mezzi (diuretici)