Ipotiroidismo in gravidanza - ciò che ogni giovane donna ha bisogno di sapere

Ipotiroidismo durante la gravidanza non è raro e molto pericoloso. Questa è una malattia endocrina causata da una diminuzione persistente dei livelli di ormone tiroideo. Molti fattori possono innescare il meccanismo della malattia.

Le malattie della ghiandola tiroide nelle donne sono 10-15 volte più comuni che nei maschi. Il principale problema sociale della malattia è la violazione della funzione riproduttiva delle donne, anche con il decorso asintomatico della malattia. Ipotiroidismo è rilevato in ogni 3 ° donna con infertilità.

Va notato che a volte la gravidanza stessa può provocare lo sviluppo di malattie della tiroide, più spesso si verifica in zone endemiche per lo iodio.

motivi

Tutti i motivi possono essere suddivisi in 2 categorie: primaria e secondaria.

Ipotiroidismo primario. In questo caso, la causa della malattia è nella stessa ghiandola tiroidea.

  • malformazioni congenite della tiroide;
  • processo infiammatorio, compresa la tiroidite autoimmune. All'inizio, la tiroidite autoimmune è asintomatica, quindi compaiono i sintomi di ipotiroidismo;
  • violazione della struttura della ghiandola dopo esposizione a iodio radioattivo;
  • neoplasie;
  • effetti postoperatori - la malattia si sviluppa a causa di una diminuzione delle dimensioni dell'organo.

Ipotiroidismo secondario. È una complicazione delle malattie di un altro organo, mentre la ghiandola tiroidea stessa è completamente sana. Le cause dell'ipotiroidismo secondario sono le malattie della ghiandola pituitaria, a seguito delle quali viene prodotta una quantità insufficiente di ormone stimolante la tiroide (TSH), o ormone che rilascia l'ormone che rilascia la tiroide, attraverso il quale l'ipotalamo regola la produzione di TSH.

  • gonfiore;
  • disturbi circolatori;
  • danno chirurgico o rimozione di parte della ghiandola pituitaria;
  • malformazioni congenite della ghiandola pituitaria;
  • trattamento a lungo termine con glucocorticoidi (dopamina in grandi dosi).

classificazione

Secondo la gravità, ci sono 3 forme di ipotiroidismo:

  1. Subclinica. È caratterizzato dall'assenza di segni e sintomi della malattia. Nel sangue può esserci un normale contenuto di ormoni tiroidei, ma sempre un livello elevato di TSH. L'ipotiroidismo subclinico colpisce non più del 20% delle donne.
  2. CLASSICO O MANIFESTA. Sempre accompagnato dal deterioramento della salute. I livelli ematici di ormoni sono abbassati, ma il TSH è elevato.
  3. PESANTE. È caratterizzato da un lungo decorso della malattia in assenza di un trattamento adeguato. In genere, il risultato - coma.

clinica

L'ipotiroidismo durante la gravidanza è la causa del metabolismo ridotto. Poiché i recettori dell'ormone tiroideo si trovano quasi in tutto il corpo, si verifica un'interruzione nel lavoro di molti organi e sistemi. La gravità dipende dal livello di deficit ormonale. È per questo motivo che è difficile sospettare la malattia in una fase precoce, ed infatti è molto importante che il feto riceva la quantità necessaria di ormoni tiroidei nelle prime 12 settimane di gravidanza, durante la formazione degli organi interni.

Mantenimento di una donna incinta con ipotiroidismo

Se una donna incinta ha una malattia della tiroide, le viene assegnato un piano separato per la gestione della gravidanza:

  1. La questione della conservazione della gravidanza.
  2. Una donna è osservata da un ostetrico insieme a un endocrinologo.
  3. Viene prescritta la consulenza genetica, spesso viene prelevato del liquido amniotico per l'analisi al fine di escludere malformazioni congenite nel feto.
  1. Viene trattato anche l'ipotiroidismo lieve e asintomatico.
  2. Si raccomanda a tutte le donne nel primo trimestre di gravidanza di assumere preparazioni di iodio.
  3. Durante la gravidanza, i livelli ormonali vengono esaminati più volte.
  4. Le donne vanno in anticipo all'ospedale di maternità per decidere sul metodo di consegna, che è più spesso prematuro. Dopo la nascita, il bambino deve sottoporsi a consulenza genetica medica.

Quali potrebbero essere le conseguenze per il bambino?

Gli ormoni tiroidei hanno l'influenza più importante sulla formazione e la maturazione del cervello di un neonato. Nessun altro ormone ha un effetto simile.

Gli effetti negativi dell'ipotiroidismo durante la gravidanza sul feto:

  • alto rischio di aborto spontaneo;
  • nati morti;
  • malformazioni congenite del cuore;
  • perdita dell'udito;
  • strabismo;
  • malformazioni congenite degli organi interni.
  • ipotiroidismo congenito, che si sviluppa nei bambini nati da madri con ipotiroidismo non trattato. Questa è la peggiore conseguenza per il feto, è la causa principale dello sviluppo del cretinismo. Il cretinismo è una malattia causata dall'ipofunzione tiroidea. Manifestato dallo sviluppo mentale e fisico ritardato, dentizione tardiva, chiusura insufficiente delle fontanelle, il viso assume caratteristiche gonfiore e caratteristiche, le parti del corpo non sono proporzionali, il sistema genitale del bambino soffre

Dopo che la diagnosi è stata stabilita, al bambino viene prescritta una dose permanente di farmaci che sostituiscono gli ormoni tiroidei il prima possibile. Quanto prima il bambino inizia il trattamento, maggiori sono le possibilità di un normale sviluppo delle sue capacità mentali. Successivamente, ogni trimestre dell'anno, il trattamento viene monitorato - il bambino misura altezza, peso, sviluppo generale e livelli ormonali.

IPOTIUROSI TRANSITORALE. Malattia temporanea dei neonati, che passa in modo indipendente e senza lasciare traccia. È più comune nelle regioni con carenza di iodio, nei bambini prematuri, se la madre assumeva farmaci che inibiscono l'attività ormonale della tiroide. In questo caso, al bambino viene prescritto un trattamento come nell'ipotiroidismo, se dopo un'analisi ripetuta la diagnosi non è confermata, tutti i farmaci vengono cancellati.

diagnostica

Poiché è difficile sospettare la malattia all'inizio del suo sviluppo, il medico sblocca la storia della donna: malfunzionamenti della tiroide in passato, aborti, sterilità e ipotiroidismo congenito in un bambino precedentemente nato.

Per confermare la diagnosi, è sufficiente donare il sangue per gli ormoni - il rilevamento di elevati livelli di TSH è sufficiente, poiché l'elevato TSH è il segno più sensibile di ipotiroidismo, anche con il suo decorso subclinico.

trattamento

Tutte le donne hanno bisogno di un trattamento immediato anche con la malattia asintomatica.

La terapia sostitutiva è prodotta dall'analogo sintetico dell'ormone tiroxina Levotiroxina. A causa del fatto che durante la gravidanza aumenta la necessità di un corpo femminile in questo ormone, la dose del farmaco viene calcolata in base ai risultati degli esami, tenendo conto del peso del corpo di una donna. Durante la gravidanza, una donna ha bisogno di mantenere un livello di TSH di 2 mU / L, T4 è normale, ma meglio al suo limite superiore.

Di solito, la donna in posizione, la dose del farmaco è aumentata della metà. Quindi, ogni 8-12 settimane di gravidanza, vengono eseguiti test ormonali, in base ai risultati dei quali il medico regola la dose del farmaco. Dopo la 20a settimana di gravidanza, la dose viene aumentata di altri 20-50 microgrammi. Il farmaco viene assunto al mattino (per tossicosi con vomito grave l'assunzione di levotiroxina può essere spostata alle ore del pranzo). Il farmaco non ha un impatto negativo sul feto e non è in grado di provocare un sovradosaggio. Inoltre, una donna deve assumere preparazioni di iodio (ad esempio, Iodomarin).

Se la malattia è completamente compensata, la pianificazione della gravidanza non è controindicata per una donna.

FARMACI DI IODIO. Il farmaco più comune per reintegrare la carenza di iodio nel corpo è Iodomarin, è disponibile in compresse, con un contenuto di iodio di 100 e 200 mg. Il farmaco può essere utilizzato per scopi profilattici, nonché per il trattamento.

Iodomarin normalizza la produzione di ormoni tiroidei, fornendo iodurazione dei precursori dell'ormone tiroideo. Attraverso il meccanismo di feedback, inibisce la sintesi del TSH, previene la crescita della ghiandola tiroidea.

INDICAZIONI PER L'APPLICAZIONE:

  • Yodomarin per la prevenzione deve essere assunto in un periodo di crescita intensa, cioè bambini, adolescenti, donne in gravidanza e in allattamento.
  • Pianificazione di una gravidanza.
  • Dopo la rimozione della ghiandola tiroidea, nonché un ciclo di trattamento con ormoni.
  • L'Iodomarin è incluso nel trattamento del gozzo tossico diffuso, che è una conseguenza della carenza di iodio.
  • La minaccia dello iodio radioattivo.
  • Inoltre, il farmaco viene prescritto per la sifilide, la cataratta, le opacità corneali e vitreali, per le infezioni fungine dell'occhio, come espettorante.

METODO DI APPLICAZIONE. Neonati e bambini fino a 12 anni somministrano una compressa di iodomarina 1/2 (50 mg), adolescenti 1-2 compresse (100-200 mg). Le donne in gravidanza e in allattamento hanno prescritto iodomarin 200 mg al giorno.

Cosa dicono gli acquirenti?

Abbiamo esaminato le recensioni del forum dei genitori. Tutte le donne lasciano feedback positivi, sostenendo che la loro salute dopo aver preso il farmaco è migliorata, hanno avvertito un aumento di forza ed energia. Abbiamo trovato recensioni in cui i genitori hanno detto che dopo aver assunto il farmaco, secondo i risultati dell'ecografia, i cambiamenti nel feto sono stati rivelati in modo positivo. Non ci sono recensioni negative sul forum dei genitori.

Invitiamo tutte le donne durante la gravidanza e l'allattamento a prevenire la carenza di iodio con Yodomarin, le donne con ipotiroidismo iniziano immediatamente il trattamento.

Tutto sulle ghiandole
e sistema ormonale

L'ipotiroidismo nelle donne in gravidanza viene diagnosticato più spesso rispetto a tutte le altre persone, anche se qualsiasi persona è suscettibile a questa malattia. Questa caratteristica è provocata dalla particolare struttura del corpo femminile e dalla sua capacità di sopportare e sopportare un bambino. L'ipotiroidismo è particolarmente pericoloso per una donna incinta, può influire negativamente sulla sua salute e anche provocare un aborto, causare lo sviluppo di infertilità. È possibile rimanere incinta con l'ipotiroidismo, ma una donna deve sottoporsi agli esami necessari e ricevere un trattamento in tempo.

Perché si sviluppa la malattia

Ipotiroidismo e gravidanza - anche a parere dei medici, concetti incompatibili, tuttavia, e con tale diagnosi una donna ha la capacità di sopportare e dare alla luce un bambino sano. La cosa più importante è ascoltare attentamente le proprie condizioni, monitorare tutti i cambiamenti nel corpo e rilevare la malattia nel tempo.

Clinicamente, la malattia nelle donne in gravidanza non è diversa dal decorso della malattia in tutte le altre persone.

Ipotiroidismo si sviluppa per una serie di motivi specifici:

  1. Intervento chirurgico, durante il quale è stata rimossa una parte o tutta la ghiandola tiroidea. Le operazioni sono eseguite al fine di eliminare il tumore o altre neoplasie.
  2. Trattamento dell'ipertiroidismo con iodio radioattivo.
  3. Radiazioni ionizzanti
  4. Tiroidite.
  5. Predisposizione genetica.
  6. Carenza di iodio nel cibo e nell'acqua.
  7. Malfunzionamento della ghiandola pituitaria.

Un'operazione per rimuovere una ghiandola tiroidea o parte di essa può innescare lo sviluppo di ipotiroidismo.

Fai attenzione! Durante la gravidanza, un certo numero di cambiamenti si verificano nel corpo di una donna, che può causare lo sviluppo di ipotiroidismo o diventare fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia.

Sintomi della malattia

L'ipotiroidismo durante la gravidanza è caratterizzato da una serie di sintomi a cui bisogna assolutamente prestare attenzione:

  • la donna comincia a notare che si stanca rapidamente, la sua capacità di lavoro diminuisce, spesso si verifica sonnolenza;
  • la capacità di concentrarsi diminuisce, appare la distrazione;
  • la memoria si deteriora;
  • la temperatura corporea diminuisce regolarmente, la donna sente freddo;
  • la pelle diventa secca, c'è un po 'di giallo;
  • periodicamente ci sono problemi con la digestione, costipazione, diarrea, bruciore di stomaco;
  • ci può essere un aumento graduale del peso corporeo;
  • appare gonfiore agli arti;
  • se la ghiandola tiroidea viene ingrandita, il dolore alla gola appare durante la deglutizione, la respirazione diventa difficile, la voce può cambiare;
  • ci sono problemi nel lavoro del cuore e dei vasi sanguigni.

Affaticamento, debolezza sono i sintomi dello sviluppo di ipotiroidismo.

Ipotiroidismo e suoi sintomi durante la gravidanza, molte donne sono associate a una serie di altre malattie. Tali sintomi dovrebbero essere la ragione per la visita allo specialista e il passaggio di un esame completo. Ignorare il problema può portare a complicazioni, la malattia sarà difficile da correggere e ci vorrà più tempo per risolverlo.

diagnostica

Una donna dovrebbe sottoporsi a un esame completo durante la pianificazione di una gravidanza, aiuterà a correggere l'equilibrio ormonale se necessario e riportarlo alla normalità.

Durante la gestazione, l'indicatore più informativo è un esame del sangue, che mostrerà il livello di TSH nel sangue di una donna. Inoltre, il medico prescrive un esame del sangue per il livello di tiroxina e triiodotironina, nel caso dello sviluppo di ipotiroidismo, i loro valori saranno abbassati.

Per fare una diagnosi corretta, una donna deve anche sottoporsi a una diagnosi ecografica della tiroide. Alla reception, il medico effettua un esame e la palpazione di questa zona. I risultati degli ultrasuoni possono mostrare la presenza di tumori, nodi, nonché i cambiamenti delle dimensioni della ghiandola tiroidea. Il quadro completo dei sondaggi consente di identificare il problema nelle fasi iniziali e di correggerlo.

I risultati degli ultrasuoni consentono al medico di vedere lo stato della ghiandola tiroidea.

In che modo la malattia influenza lo sviluppo del bambino

L'ipotiroidismo durante la gravidanza ha conseguenze estremamente negative per il bambino. Il bambino può nascere con gravi anomalie dello sviluppo, con ipotiroidismo congenito. Successivamente, può mostrare un ritardo nello sviluppo psicomotorio, compreso il ritardo mentale.

Durante la prima metà della gravidanza, la ghiandola tiroidea del bambino non funziona ancora, e solo gli ormoni della madre attraverso la placenta sono pienamente responsabili del corretto sviluppo del suo sistema nervoso. Nel caso dello sviluppo di ipotiroidismo congenito nella seconda metà della gravidanza, l'assunzione dell'ormone materno T4 con il sangue aumenta e questo compensa la mancanza di ormoni tiroidei del bambino. Pertanto, l'ipotiroidismo materno è più pericoloso per il feto rispetto al proprio.

È importante! Se l'ipotiroidismo viene diagnosticato immediatamente in un bambino dopo la nascita, a causa di un trattamento corretto tutte le conseguenze negative possono essere eliminate, l'attività mentale del bambino non ne risentirà. Se alla madre non viene diagnosticata la malattia durante la gravidanza, allora durante lo sviluppo prenatale del sistema nervoso centrale del feto si svilupperà nelle condizioni di mancanza di ormoni necessari, e questo potrebbe essere irreversibile.

Un trattamento corretto e tempestivo all'inizio della gravidanza consente ai medici di regolare gli ormoni della donna e il bambino non svilupperà alcuna patologia.

Il trattamento precoce aiuta a correggere gli effetti negativi dell'ipotiroidismo e il bambino si sviluppa normalmente.

Trattamento della malattia

La gravidanza con ipotiroidismo richiede costante supervisione e trattamento medico.

È importante! Con ipotiroidismo scompensato, i medici non possono stabilizzare gli ormoni di una donna. Al fine di preservare la salute della madre, i medici in questo caso possono raccomandare l'aborto. In caso di rifiuto dell'interruzione, viene applicata una terapia ormonale complessa.

Nell'ipotiroidismo, la ghiandola tiroidea può rimanere incinta se il trattamento necessario viene eseguito durante il periodo di pianificazione del concepimento, riducendo la concentrazione di TSH nel sangue. Il medico conduce regolarmente tutte le ricerche necessarie, cambiando la dose di droghe, se necessario.

Complicazioni di ipotiroidismo

La gravidanza con ipotiroidismo della tiroide può provocare un aborto spontaneo nelle fasi iniziali. Inoltre, ci sono una serie di problemi che una donna incinta può affrontare:

  • abbassare la pressione sanguigna;
  • costipazione persistente;
  • un forte aumento del colesterolo dannoso nel sangue;
  • danno vascolare con placche aterosclerotiche è possibile (in alcuni casi, questa condizione può provocare un ictus o un infarto);
  • distacco prematuro della placenta;
  • consegna pretermine;
  • sanguinamento grave dopo il parto.

Ipotiroidismo può causare bassa pressione sanguigna.

L'ipotiroidismo durante la gravidanza può portare a una serie di conseguenze negative sia per il bambino che per la madre:

  1. Aborto spontaneo.
  2. Interruzione dello sviluppo dell'intelligenza nel bambino.
  3. Il verificarsi di malformazioni.
  4. La morte del feto nell'utero.
  5. La morte di un bambino durante il parto.
  6. La nascita di un bambino con una mancanza di peso corporeo.
  7. Lo sviluppo dell'anemia nelle donne.
  8. Ipertensione in gravidanza.
  9. Indebolendo la sua immunità.

Ipotiroidismo può causare la nascita del bambino con un deficit di peso.

L'ipotiroidismo nelle donne in gravidanza porta indubbi danni al feto. Questo è stato dimostrato da molti specialisti, quindi il trattamento necessario per la futura gestante dovrebbe essere eseguito nella fase di pianificazione della gravidanza. Il monitoraggio continuo dei livelli ormonali durante il parto aiuterà a neutralizzare gli effetti negativi della malattia sul bambino e sulla madre.

Gravidanza con ipotiroidismo: quali sono i possibili rischi?

Ipotiroidismo è una sindrome causata da una persistente mancanza di ormoni tiroidei. L'incidenza di patologia tra le donne che portano un bambino raggiunge il 2%. La gravidanza con ipotiroidismo richiede un'attenta osservazione medica, perché la mancanza di correzione di questa condizione è irta di effetti negativi sul feto.

La ghiandola tiroidea è una parte del sistema endocrino che ha un effetto diretto o indiretto su praticamente tutti i sistemi del corpo. Per questo motivo, è importante sapere in che modo l'ipotiroidismo può essere pericoloso durante la gravidanza. Per comprendere il meccanismo di sviluppo del deficit dell'ormone tiroideo, è necessario prendere in considerazione le sue cause.

motivi

A seconda del fattore che ha causato la diminuzione dei livelli di ormone tiroideo, esistono diversi tipi di ipotiroidismo.

Tra questi ci sono:

Ipotiroidismo primario

È il 95% di tutte le forme di ipotiroidismo. Causato da lesione diretta della ghiandola tiroidea. Molto spesso stiamo parlando di danni al tessuto dell'organo o al suo fallimento funzionale.

Questo può portare a:

  • Tiroidite autoimmune. È una malattia infiammatoria della tiroide. L'ipotiroidismo autoimmune è spesso riscontrato durante la gravidanza.
  • Le conseguenze del trattamento chirurgico. Ipotiroidismo può svilupparsi dopo la rimozione di tutta la ghiandola tiroidea, o parte di esso.
  • Anomalie dello sviluppo. Stiamo parlando di agenesia (assenza congenita) e disgenesia (malformazione) della ghiandola tiroidea.
  • Malattie infettive Spesso portano a complicanze infiammatorie della SARS.
  • Trattamento con iodio radioattivo. Utilizzato nella lotta contro le neoplasie maligne.
  • Ipotiroidismo transitorio. A volte si sviluppa a causa di tiroidite postpartum.

Altro ipotiroidismo primario si verifica più raramente durante la gravidanza ed è causato da un disturbo della sintesi degli ormoni tiroidei.

motivi:

  • L'assunzione di tossine stimolanti la tiroide, l'uso di alcuni farmaci.
  • Disturbo congenito della funzione sintetica della tiroide.
  • Grave carenza o eccessivo contenuto di iodio nel corpo (per questo motivo, si consiglia di assumere iodomarin con ipotiroidismo accertato durante la gravidanza solo con il permesso del medico curante).

Ipotiroidismo secondario

La sindrome è causata da un danno alla ghiandola pituitaria. Il lobo anteriore di questa ghiandola endocrina, situato nel cervello, secerne un ormone stimolante la tiroide. Il TSH agisce come stimolatore della ghiandola tiroidea. La soppressione della ghiandola pituitaria provoca una diminuzione della produzione di ormoni tiroidei. Maggiori informazioni su TSH durante la gravidanza →

Ipotiroidismo terziario

La patologia è dovuta all'interruzione di un'altra parte del sistema endocrino - l'ipotalamo, anch'esso localizzato nel cervello. Questo centro nervoso ha un effetto stimolante sulla secrezione di TSH ipofisario secernendo l'ormone che rilascia la tireotropina. L'effetto travolgente dell'ipotalamo può portare all'insufficienza della tiroide.

Tale ipotiroidismo durante la gravidanza richiede un attento esame, in quanto potrebbe essere uno dei segni secondari di grave danno alle strutture cerebrali. La carenza primaria e secondaria degli ormoni tiroidei è chiamata ipotiroidismo centrale.

Ipotiroidismo periferico

Casi estremamente rari di questo tipo di sindrome sono solitamente registrati sotto forma di forme familiari. La gravidanza con ipotiroidismo congenito considerato dovrebbe essere pianificata e condotta sotto stretta osservazione endocrinologica. L'ipotiroidismo periferico è dovuto alla ridotta sensibilità dei tessuti del corpo agli ormoni tiroidei. Allo stesso tempo, vi è una mancanza di gravi violazioni nel lavoro della tiroide, dell'ipotalamo e dell'ipofisi.

sintomi

Il decorso clinico dell'ipotiroidismo dipende direttamente dalla durata e dalla gravità del deficit dell'ormone tiroideo. Spesso la patologia procede di nascosto. Quindi, l'ipotiroidismo subclinico non causa disturbi durante la gravidanza e dopo il parto.

Disturbi ormonali di manifestazione moderata e severa nella forma di "maschere" di varie malattie. Ad esempio, si può parlare delle conseguenze dell'ipotiroidismo non compensato nel caso di un'aritmia che non sia effettivamente associata a una lesione primaria del cuore.

Sindromi di ipotiroidismo:

  • Scambio ipotermico Include l'obesità e una diminuzione della temperatura corporea. Il primo sintomo, che accompagna l'ipotiroidismo gestazionale (mancanza di ormoni tiroidei durante la gravidanza), è spesso percepito come un aumento fisiologico della massa corporea durante la gestazione. La violazione del metabolismo dei grassi porta ad un aumento dei livelli di colesterolo.
  • Sindrome del sistema nervoso. L'ipotiroidismo in gravidanza è spesso accompagnato da sintomi che possono essere confusi con segni di encefalopatia gestazionale, una condizione causata dall'alterazione ormonale reversibile del corpo femminile. La futura mamma potrebbe essere preoccupata per la perdita di memoria, sonnolenza, un po 'di letargia, a volte in alternanza con attacchi di panico.
  • Sindrome anemica. Ci sono segni di carenza di ferro e carenza di vitamina B. A volte la diagnosi di "ipotiroidismo" non viene rilevata perché i sintomi nelle donne assomigliano all'anemia durante la gravidanza normale.
  • Sindrome di sconfitta del sistema cardiovascolare. Nelle fasi iniziali si manifesta sotto forma di bradicardia (diminuzione della frequenza cardiaca inferiore a 60 battiti al minuto). Tipico ipotiroidismo è accompagnato da ipotensione arteriosa. Con gravi disturbi ormonali, compaiono segni di scompenso cardiaco.
  • Sindrome di sconfitta del sistema digestivo. L'appetito del paziente diminuisce, ci sono segni di ingrossamento del fegato. La stitichezza, causata da ipotiroidismo, durante la gravidanza è attribuita alla compressione dell'utero in crescita dell'intestino.
  • Sindrome di disturbi ectodermici con dermopatia ipotiroidea. C'è gonfiore del viso, degli arti, della zona degli occhi. I capelli diventano fragili, cadono (fino alla formazione di zone di calvizie).
  • Sindrome da ipossiemia ostruttiva. Manifestata sotto forma di apnea (respiro a breve termine) in un sogno.

Ipotiroidismo subclinico durante la gravidanza

È la forma più insidiosa di disturbi ormonali. L'ipotiroidismo subclinico non infastidisce una donna durante la gravidanza, quindi i suoi effetti possono essere gravi a causa della diagnosi tardiva. L'aggravamento dei disturbi ormonali porterà alla fine alla comparsa di sintomi clinici, ma non è specifico.

Rileva l'ipotiroidismo subclinico durante la gravidanza utilizzando test di laboratorio. Il sintomo principale è un aumento del TSH rispetto al normale livello di T4 (tetraiodotiroxina). Ciò è dovuto alla stimolazione compensatoria della tiroide del sistema ipotalamico-ipofisario.

L'ipotiroidismo subclinico non è un motivo di panico durante la gravidanza: le conseguenze per un bambino nato sullo sfondo non sono di solito pericolose per la vita. Nel 55% dei casi, nasce un neonato relativamente sano. I problemi possono essere ritardati, ad esempio, sotto forma di ridotta immunità.

Ipotiroidismo autoimmune

Il danno infiammatorio alla ghiandola tiroidea si riscontra spesso tra le donne che portano il frutto. Il gruppo a rischio include quelli nel periodo postparto precoce. La frequenza relativamente alta è spiegata dal portatore di anticorpi verso i propri tessuti della ghiandola tiroidea tra il 10-20% delle donne in gravidanza.


La tiroidite autoimmune, innescata da autoanticorpi, provoca ipotiroidismo che può interrompere la gravidanza e, se non adeguatamente trattata, influire negativamente sul nascituro. La malattia si verifica in forma ipertrofica e atrofica. Nel primo caso, stiamo parlando di un aumento compensatorio delle dimensioni della ghiandola tiroidea, nel secondo - sulla sostituzione delle aree colpite con tessuto connettivo.

Pianificazione della gravidanza per l'ipotiroidismo

La presenza di ipotiroidismo non deve essere trascurata quando si pianifica una gravidanza. Grave deficit di ormone tiroideo può causare infertilità. Il trattamento dell'ipotiroidismo precedentemente stabilito deve essere effettuato in anticipo: la gravidanza, anche se si è verificata, comporta il rischio di finire con aborto spontaneo o gravi anomalie nello sviluppo del feto.

Le donne che non hanno precedentemente sofferto di ipotiroidismo sono anche consigliate di controllare lo stato della ghiandola tiroidea durante la pianificazione della gravidanza. Ciò è dovuto alla capacità di concepire un bambino con una forma subclinica di patologia. Se non si determina lo squilibrio ormonale prima della gravidanza, quindi i segni di ipotiroidismo che sono apparsi in seguito possono passare inosservati durante la gravidanza.

Implicazioni per una donna incinta e un bambino

Una carenza di ormoni tiroidei può avere un effetto negativo sia sulla futura mamma che sul feto. La patologia è un pericolo particolare nel primo trimestre, quando si verifica la deposizione di organi e sistemi dell'embrione.

L'ipotiroidismo non compensato durante la gravidanza può causare gravi conseguenze per il bambino:

  • Basso peso alla nascita
  • Ritardo nello sviluppo fisico e mentale.
  • Anomalie della struttura.
  • Ipotiroidismo congenito.

L'ipotiroidismo severo ha un effetto negativo sulla gravidanza e può essere pericoloso per una donna. L'aggravamento della patologia è spiegato dall'uso di ormoni tiroidei materni da parte del feto nella prima metà della gravidanza.

Possibili complicazioni:

  • Aborto spontaneo
  • Distacco prematuro della placenta con gravi emorragie.
  • Debole attività generica.
  • Anemia da carenza di ferro.

A quale medico dovrei fare riferimento per l'ipotiroidismo durante la gravidanza?

Il mantenimento dell'intero periodo di gravidanza con ipotiroidismo viene effettuato sotto la supervisione congiunta di un endocrinologo e un ostetrico-ginecologo. Il primo specialista corregge lo squilibrio ormonale e monitora i risultati, il secondo esegue la diagnosi prenatale delle possibili anomalie nel feto e monitora il corso della gestazione. Ciò consente di ridurre al minimo i possibili rischi in attesa della futura madre e suo figlio.

trattamento

L'ipotiroidismo, correttamente compensato durante la gravidanza, non comporta conseguenze pericolose per il bambino e la madre. La base del trattamento è la terapia ormonale sostitutiva. I farmaci sono farmaci contenenti levotiroxina sodica: Eutirox, L-tiroxina, Bagotiro.

Il dosaggio è determinato dall'endocrinologo e varia da 50 a 150 mg al giorno. Il farmaco viene assunto al mattino per mezz'ora prima dei pasti. Levotiroxina di sodio non ripristina la funzione della ghiandola tiroidea, ma sostituisce solo il suo lavoro.

Terapia popolare

Non ci sono ricette popolari per ottenere il levotiroxina di sodio a casa. La gravidanza che si verifica con l'ipotiroidismo della ghiandola tiroidea richiede cure speciali e non tollera l'autotrattamento. Il ricevimento di qualsiasi preparazione deve essere coordinato con il medico.

La maggior parte delle ricette popolari sono focalizzate sull'assunzione di prodotti contenenti iodio. Tuttavia, l'assunzione eccessiva può aggravare l'ipotiroidismo e influire negativamente sulla gravidanza. Metodi sicuri per compensare la carenza di iodio è il consumo moderato di piatti di cavolo marino.

Esempi di ricette pubblicate in fonti online che NON dovrebbero essere utilizzate per:

  • Soluzione di iodio con aceto di mele all'interno. Questo metodo non solo cura l'ipotiroidismo durante la gravidanza, ma causa anche conseguenze pericolose per la vita: in primo luogo, è possibile ottenere una bruciatura e, in secondo luogo, avvelenare con una dose elevata di iodio.
  • Unguento di ginepro e burro. Qualsiasi influenza esterna sulla ghiandola tiroidea è indesiderabile. Questo è specialmente il caso in cui i nodi sono trovati nell'organo.

C'è una prevenzione?

Non sono sviluppati metodi specifici di prevenzione. Le principali misure mirano alla correzione tempestiva delle violazioni esistenti.

Al fine di prevenire l'ipotiroidismo durante la gravidanza ed evitare le sue possibili complicanze, è necessario seguire le raccomandazioni:

  • Controllare i livelli dell'ormone tiroideo quando si pianifica una gravidanza.
  • Accettazione di farmaci contenenti iodio come prescritto dal medico curante.
  • Considerazione delle caratteristiche dei regimi terapeutici durante l'uso di levotiroxina.
  • Prevenzione delle malattie infettive, esclusione del contatto con sostanze tossiche.

È importante ricordare quanto l'ipotiroidismo influenzi la gravidanza. La sottovalutazione del significato della "piccola" ghiandola endocrina può portare a conseguenze pericolose sia per il bambino che per la madre. La chiave per una gravidanza normale è un appello tempestivo per l'endocrinologo e il ginecologo, nonché l'implementazione delle loro raccomandazioni.

Autore: Kristina Mishchenko, dottore,
specificamente per Mama66.ru

Ipotiroidismo e gravidanza: possibili conseguenze per il bambino

L'ipotiroidismo in gravidanza viene diagnosticato abbastanza spesso. Ciò è dovuto a cambiamenti nel corpo della donna, un aumento del numero di compiti eseguiti dalla tiroide (ghiandola tiroidea). La malattia si verifica sullo sfondo di un aumento dei composti dell'ormone tiroideo nel siero.

Fattori patologici

Le condizioni in cui il corpo femminile cade nell'ipotiroidismo nella ghiandola tiroidea sono chiamate primarie nei libri di medicina. Una diminuzione del livello ormonale dipende dalle ragioni specifiche. Sono diversi per ogni singola persona. Le cause più comuni si trovano all'interno della stessa ghiandola tiroidea (99%) o in altri organi (1%).

Altri sistemi che interessano la ghiandola tiroidea: la ghiandola pituitaria, l'ipotalamo.

  • livello primario - la sconfitta della ghiandola tiroide;
  • secondaria - patologia della ghiandola pituitaria;
  • terziario - ipotalamo.

L'elenco dei motivi e dei fattori che causano l'ipotiroidismo primario durante la gravidanza includono:

  • deviazioni anormali della tiroide dalla norma;
  • carenza di iodio;
  • due tipi di tiroidite: autoimmune, postpartum;
  • tiroidectomia;
  • trattamento con iodio radioattivo;
  • terapia irradiando la parte interessata della ghiandola;
  • forma congenita;
  • assumere un lungo periodo di fondi contenenti iodio;
  • formazioni tumorali;
  • patologia del cancro.

Descrizione del quadro clinico

Le statistiche espongono la distribuzione della patologia tra le donne. Circa 19 casi su mille donne. La percentuale è abbastanza alta, ma non c'è modo di ridurne le prestazioni. La malattia non dà segni luminosi. Nelle fasi iniziali, i sintomi sono nascosti, non specifici per eventuali alterazioni della salute associate alla tiroide. I pazienti diventano rapidamente stanchi, quindi spiegano la fatica con la gestazione. La gravidanza con ipotiroidismo è rara, i medici danno questa interpretazione medica. Ipotiroidismo porta alla sterilità. Solo il 2% delle donne in gravidanza viene diagnosticato con la malattia.

Il quadro clinico del decorso della malattia è caratterizzato da numerosi sintomi: diminuzione dell'attività nel lavoro, debolezza, superlavoro, depressione frequente, perdita di memoria, abbondanza di attenzioni, deterioramento delle capacità e capacità mentali, eccessiva pienezza, pelle secca, perdita di capelli, alterazione della voce, gonfiore, stitichezza.

Ipotiroidismo colpisce tutti i processi interni. C'è un rallentamento, è associato con una diminuzione della quantità di ormoni, la mancanza di loro nella ghiandola tiroidea. I pazienti diventano suscettibili alle malattie infettive, ridotta immunità. La debolezza comincia a influenzare il corpo anche al mattino dopo una lunga notte di riposo. I pazienti sentono dolore alla testa, ai muscoli, alle articolazioni. Le mani sono insensibili, la pelle si gonfia, le unghie si spezzano, i capelli si spezzano.

Conseguenze pericolose

Il ritardo mentale diventa particolarmente pericoloso.

Porta a gravi conseguenze come:

  1. L'aterosclerosi.
  2. Malattia ischemica
  3. Insufficienza cardiovascolare

I pazienti con ipertiroidismo acquisiscono zoppia. Le donne osservano la frustrazione nei cicli mestruali. I mesi diventano più lunghi e più abbondanti. Succede e la situazione è opposta a questo: i cicli mestruali scompaiono completamente. Le lesioni gravi comprendono le malattie cardiache. Provengono dal rallentamento della frequenza cardiaca, dall'aumento del colesterolo.

Complicazioni per lo sviluppo fetale

La sconfitta patologica della tiroide durante la gestazione è pericolosa per il futuro bambino. Distrugge il sistema nervoso centrale in via di sviluppo, causando danni cerebrali terribili. La malattia colpisce la formazione della tiroide (ghiandola tiroide) di un bambino. Nel primo trimestre l'embrione si sviluppa con cure materne, ormoni femminili. La seconda metà del periodo di gravidanza è complicata. Ipotiroidismo nelle donne in gravidanza intensifica il trasferimento degli ormoni transplacentari T4. Le proteine ​​stanno cercando di compensare la mancanza di composti ormonali del feto in via di sviluppo. Gli esperti diagnosticano ipotiroidismo congenito. Inizia a eliminare con l'aiuto di una terapia sostitutiva complessa.

Deficit di ormoni porta a processi patologici irreversibili nel corpo del bambino, che interessano il sistema nervoso centrale e il cervello.

Una donna che entra in un periodo di gestazione deve visitare un ginecologo e un endocrinologo. Insieme creeranno le condizioni per una previsione sicura sia per la salute materna che per il bambino. Ad oggi, l'ipotiroidismo durante la gravidanza si verifica raramente.

La diagnostica di laboratorio e le fonti mediche utilizzano due termini per la malattia:

  1. Ipertiroidismo subclinico
  2. Sintomatica.

L'ipotiroidismo subclinico durante la gravidanza è caratterizzato dai seguenti indicatori:

  1. Aumenta il livello di TSH.
  2. Le formazioni di tireoglobulina ormonale sono isolate.
  3. T4 ha un livello libero normale.

La vista manifest ha altre caratteristiche:

  1. TSH aumentato.
  2. Sfondo ormonale T4 ridotto.

Qualsiasi anomalia nella tiroide porta a minacce. La maggior parte dei pericoli minaccia il bambino.

L'effetto della malattia sul corpo di una donna incinta

L'ipotiroidismo gestazionale in un determinato periodo comporta patologia:

  • interruzione della normale formazione del cervello;
  • differenziazione, mielinizzazione dei neuroni;
  • animazione;
  • migrazione ormonale;
  • apoptosi.

Il periodo gestazionale aumenta il rischio di aborto e di interruzione prematura della gravidanza, probabilmente la nascita di un feto morto. Con un completamento riuscito del bambino per un lungo periodo rimane in pericolo di uno sviluppo improprio. Continua a sviluppare violazioni complesse dei sistemi interni.

Il cretinismo endemico di tipo neurologico si manifesta sotto forma di:

  • ritardo mentale;
  • sordità e stupidità;
  • diplegia spastica;
  • strabismo.

Il cretinismo endemico di natura myxedematosa porta a anomalie della tiroide, nanismo.

Uno studio dei sintomi e delle condizioni del feto è necessario per qualsiasi segno di malattia nella madre. Gli specialisti controlleranno l'intero quadro clinico dello sviluppo del feto e le condizioni della donna, daranno le spiegazioni necessarie, creeranno le condizioni necessarie per la madre e il bambino.

Diagnosi della malattia

Lo specialista fa una storia di danno alla tiroide. Predisposizione genetica e fattori ereditari sono in fase di studio. Quando si visita l'endocrinologo, viene eseguito un esame fisico.

Consiste dei seguenti passaggi:

  1. Esame del paziente: stato dell'apparenza, cute della zona cervicale, localizzazione del grasso sottocutaneo.
  2. Palpazione: palpazione dell'intera ghiandola tiroide.
  3. Auscultazione: ascoltare i processi interni.
  4. Controlla la frequenza cardiaca, polso.
  5. Misurazione della pressione sanguigna

L'ispezione visiva esterna consente al medico di identificare le deviazioni da uno stato sano. Lo specialista nota il pallore delle coperture, il gonfiore. Il viso diventa gonfio, gonfio. La donna rallenta le funzioni motorie, la pronuncia del discorso, la raucedine appare nella sua voce. Disturbi mentali sono osservati in tutte le manifestazioni della malattia della tiroide.

Un endocrinologo prescriverà un test di laboratorio.

Tutti sono basati sullo studio del contenuto di sangue:

  • biochimica;
  • Livello TTG, T4, T3;
  • analisi clinica;
  • qualità della coagulabilità;
  • la quantità di iodio;
  • legame alle proteine.

La prossima fase della ricerca è strumentale. Consiste in procedure speciali:

Prima dell'inizio della gravidanza, viene effettuata una diagnosi differenziata della malattia.

Metodi di trattamento durante la gravidanza

L'obiettivo del trattamento è ripristinare il livello ormonale caratteristico di un organo sano. Il trattamento non farmacologico non viene utilizzato, così come la chirurgia. L'unico metodo sono i farmaci. Un endocrinologo seleziona una dose di levotiroxina sodica. Il tasso di ammissione è selezionato dal medico per mantenere il contenuto di tireoglobulina nel sangue secondo gli standard stabiliti. Le fonti mediche forniscono cifre accurate sulla quantità e sull'equilibrio degli ormoni. Il sovradosaggio causa danni alle funzioni della ghiandola pituitaria, se si verifica un sovradosaggio dopo la nascita del bambino, peggiora l'allattamento.

Terapia sostitutiva durante lo sviluppo fetale

La malattia non può essere la causa del fallimento della pianificazione della gravidanza. Gli specialisti offrono un metodo di effetti terapeutici sui sintomi - terapia sostitutiva con ormoni tiroidei.

I medici spendono la compensazione della tiroxina, esaminano il suo livello ogni 8 settimane.

La dose di farmaco varia dallo sviluppo fetale:

  • 1 trimestre - aumentare la dose;
  • 20-22 settimane - ricezione potenziata di L-tiroxina;
  • L'ultimo trimestre è una tecnica normale.

L-tiroxina viene offerta presso i chioschi di farmacia sotto forma di compresse. La massa del farmaco è di 50 o 100 μg della sostanza in una pillola. La terapia sostitutiva sarà lunga, più spesso dovrà aderire a tutta la vita.

Ogni donna che vuole diventare madre dovrebbe essere esaminata da un ginecologo, consultare un endocrinologo. Queste visite ai medici garantiranno la conservazione del feto, la fiducia nello stato di salute. Ipotiroidismo e gravidanza richiedono tempestività all'inizio del trattamento, il che è possibile solo dopo che tutte le procedure diagnostiche sono state eseguite.

Diagnosi e trattamento dell'ipotiroidismo subclinico durante la gravidanza

L'ipotiroidismo subclinico è una diminuzione del livello degli ormoni tiroidei nel siero del sangue, che non è accompagnato dai sintomi della malattia. La condizione si sviluppa spesso durante la gravidanza e influisce negativamente sul suo decorso. Possono esserci complicazioni durante il parto, alterazioni dello sviluppo fetale.

Al fine di individuare la patologia, il contenuto dell'ormone stimolante la tiroide (TSH) viene determinato nelle prime settimane di gravidanza. Il trattamento immediato e il monitoraggio delle donne con ipotiroidismo possono minimizzare i suoi effetti negativi.

Lo sfondo ormonale di una donna incinta varia molto. Il sistema endocrino inizia a funzionare in modalità avanzata, per garantire il fabbisogno energetico della madre e del feto. La produzione di ormoni tiroidei, che includono tiroxina (T4) e triiodotironina (T3), è in aumento. Svolgono un ruolo importante nella costruzione degli organi e dei sistemi del bambino.

Lo sviluppo della ghiandola di un bambino avviene a 10-12 settimane e inizia a produrre la quantità necessaria di ormoni solo entro la 18a settimana. Fino a questo punto, gli organi fetali sono formati dall'azione della tiroxina materna.

La struttura di tiroxina e triiodotironina. Gli atomi di iodio sono evidenziati in verde.

Se la capacità di riserva della tiroide in una donna è limitata, gli ormoni tiroidei non sono prodotti abbastanza. Si sviluppa ipotiroidismo, che è causato da un basso contenuto di tiroxina e triiodotironina nel sangue. Le cause di tali cambiamenti sono la tiroidite, il gozzo non tossico, la rimozione parziale o completa di un organo.

Lo sviluppo della patologia contribuisce alla mancanza di iodio. L'elemento traccia è coinvolto nella sintesi degli ormoni tiroidei ed è parte integrante delle loro molecole. Nelle donne in gravidanza, la necessità di iodio raddoppia.

Nella maggior parte dei casi, la forma subclinica dell'ipotiroidismo è asintomatica. Alcuni pazienti presentano segni moderati di riduzione della tiroxina: aumento di peso, gonfiore, affaticamento, pelle secca. Di regola, una donna associa tutte le manifestazioni al periodo di gravidanza ed è impossibile stabilire una diagnosi basata su di esse.

Se non curato, l'ipotiroidismo contribuisce allo sviluppo di insufficienza cardiaca congestizia, anemia, pressione alta. Spesso c'è un decorso patologico del parto e la nascita di un bambino con una massa corporea bassa, aumenta la probabilità di emorragia postpartum.

La mancanza di ormoni materni all'inizio della gravidanza minaccia lo sviluppo del feto e una diminuzione delle sue capacità mentali.

Per valutare le prestazioni della tiroide, vengono determinati i livelli di ormone tiroideo stimolante e tiroxina. La tireotropina è il principale regolatore della produzione di ormoni tiroidei. Con una leggera diminuzione di T4, vi è un forte aumento della concentrazione di TSH, poiché esiste una relazione logaritmica inversa tra questi indicatori.

Cambiamenti nel livello di TSH e T4 con ridotta funzione tiroidea

Nell'ipotiroidismo subclinico, il TSH è leggermente aumentato, non più di 10 mU / L. Il livello di tiroxina è normale.

I criteri per la diagnosi nelle donne in gravidanza differiscono, così come la gamma di tireotropina nel sangue. L'insufficienza subclinica è rilevata con TSH superiore a 2,5 mU / l nel primo trimestre, più di 3,0 mU / l nel secondo e più di 3,5 mU / l nel terzo trimestre. Per chiarire la causa dell'ipotiroidismo, vengono determinati anticorpi contro l'enzima tireoperossidasi (AT-TPO).

Tassi di TSH durante la gravidanza:

Dato l'impatto negativo dell'ipotiroidismo sul corpo del feto e durante la gravidanza, un esame della ghiandola tiroidea viene effettuato nelle fasi iniziali. Il livello di TSH è controllato a 8-12 settimane. L'analisi è obbligatoria per le seguenti categorie di donne:

  • con disfunzione della tiroide durante la gravidanza;
  • tiroidite postpartum recuperata;
  • sottoposti a intervento chirurgico sulla ghiandola tiroidea;
  • avere una cattiva eredità;
  • con gozzo diffuso non tossico;
  • con un alto livello di AT-TPO;
  • pazienti con diabete mellito di tipo 1;
  • con malattie autoimmuni;
  • ricevere radiazioni di testa e collo.

Per la correzione del profilo ormonale utilizzando farmaci contenenti un analogo della tiroxina umana - levotiroxina sodica (eutirox, L-tiroxina). La dose viene scelta individualmente, tenendo conto dei valori iniziali di TSH e del peso del paziente. La corretta selezione è quella per cui il TSH nel sangue non viene mantenuto al di sopra di 2,5 mU / L. Il sovradosaggio è difficile perché la placenta protegge il bambino dall'eccesso di tiroxina. Produce enzimi che scompongono la sostanza attiva in forme inattive.

Tabella di calcolo della dose di levotiroxina per ipotiroidismo subclinico:

Il farmaco viene assunto al mattino un'ora prima dei pasti e lavato con un bicchiere di acqua pulita. Durante la terapia, è indesiderabile utilizzare per i latticini della prima colazione, succhi di frutta freschi. L'assorbimento del farmaco quando vengono assunti insieme è significativamente ridotto. Per lo stesso motivo, non deve bere la levotiroxina contemporaneamente ai farmaci e alle vitamine per l'anemia. Se una donna è preoccupata per la nausea mattutina, una pillola è consentita prima di coricarsi, ma non prima di tre ore dopo cena.

L'ipotiroidismo subclinico durante la gravidanza richiede un trattamento obbligatorio. Se durante la terapia si verifica un rapido recupero della tiroide, conseguenze indesiderate per il bambino e la madre non si sviluppano.

Eutirox e L-thyroxin non sono farmaci intercambiabili. A causa della natura della produzione, la disponibilità di levotiroxina in essi può variare, il che influisce sul livello degli ormoni tiroidei. Conservare i fondi a 20-25 ° C in un luogo buio e asciutto. Se queste condizioni non vengono osservate, la sostanza attiva viene distrutta e perde la sua efficacia.

Dopo il parto, i preparati di tiroxina sono cancellati. Il TSH viene monitorato dopo tre mesi e mezzo anno e, sulla base dei risultati ottenuti, viene presa una decisione sull'ulteriore trattamento. Le donne che hanno avuto un ipotiroidismo subclinico durante la gravidanza hanno un alto rischio di ridurre la sintesi di tiroxina nei prossimi anni. Inoltre sviluppano tiroidite postpartum più spesso. Pertanto, questo gruppo di pazienti è raccomandato per determinare il livello di TSH ogni anno.

Una donna con ipotiroidismo subclinico deve compensare lo squilibrio ormonale prima di rimanere incinta. Se durante il trattamento il livello di TSH non è superiore a 1,5 mU / l, riesaminarlo all'inizio della gravidanza. Se necessario, condurre la terapia di correzione. Se, prima del concepimento, il TSH era superiore a 1,5 mU / L, la dose di levotiroxina aumenta di 50 mcg non appena una donna scopre che si aspetta un bambino. TTG visualizzato ogni 6-8 settimane. Dopo il parto tornare al dosaggio precedente.

Tutte le donne incinte sono inoltre prescritte preparazioni di iodio - iodomarina, equilibrio di iodio o complessi multivitaminici, contenente un elemento traccia nella sua composizione. Mezzi presi una volta al giorno al mattino, dopo i pasti. È necessario continuare a prendere lo iodio durante l'allattamento.

Ipotiroidismo e gravidanza

Non è un segreto che la gravidanza è un test per il corpo femminile: durante questo periodo, tutti i sistemi di organi lavorano più intensamente del solito. Questo vale anche per il lavoro della ghiandola tiroide, che da sola fornisce ormoni sia per la madre che per il bambino, fino a quando il feto forma il proprio sistema endocrino.

Russare, apnea, insonnia o altri problemi? Contattare il centro di medicina del sonno presso la clinica di riabilitazione di Khamovniki. Ti aiuteremo sicuramente! Fai domande e iscriviti per una consulenza telefonica: 8 (495) 266-55-35.

La tiroxina e la triiodotironina sono ormoni necessari per la madre e letteralmente vitali per il bambino che cresce nel grembo materno. Questo è il motivo per cui lo stato di deficit dell'ormone tiroideo, chiamato ipotiroidismo, può apportare seri adeguamenti negativi durante la gravidanza alla salute del bambino e di sua madre.

Ipotiroidismo durante la gravidanza: cause

Tra le donne incinte, l'ipotiroidismo si verifica molto spesso - ogni 10 donne ce l'hanno. Allo stesso tempo, solo una donna su 10 ha manifestazioni cliniche. Per il resto, l'ipotiroidismo è nascosto, anche quando la donna incinta non ne è a conoscenza.

Tra i russi, almeno il 35% soffre di carenza di iodio e in alcune regioni, come il Territorio di Krasnoyarsk, la Repubblica di Sakha, Buriazia, Tyva e la regione di Perm, la carenza di iodio è rilevata nell'80% della popolazione. Durante la gravidanza, la ghiandola tiroidea inizia a funzionare al 30-50% in modo più efficiente, e con questo aumenta la necessità di iodio. Se non è soddisfatto, si sviluppa l'ipotiroidismo relativo.

Circa il 10% delle donne incinte durante l'esame ha rivelato anticorpi alla propria ghiandola tiroidea, che indica la presenza di tiroidite autoimmune nascosta. Porta alla graduale distruzione delle cellule della ghiandola e ad una diminuzione della sintesi degli ormoni. Anche se il livello di tiroxina e triiodotironina in tali donne al di fuori della gravidanza è rimasto normale, la ghiandola tiroidea non ha affrontato questo compito durante la nascita del bambino sullo sfondo di un aumentato bisogno di sintesi di ormoni e le donne incinte spesso sviluppano ipotiroidismo.

La terza causa di ipotiroidismo è la chirurgia per la malattia della tiroide. Quando l'escissione del tessuto tiroideo diminuisce il numero di cellule funzionanti. Ciò provoca lo sviluppo di carenza, che si manifesta o aumenta in condizioni di aumentato bisogno di ormoni durante la gravidanza.

Delle 100 donne con ipotiroidismo, 6-7 mostrano ipotiroidismo congenito. Di norma, è causato da una mutazione genica in punti, che di solito non è ereditata.

Ipotiroidismo e gravidanza: sintomi

Nel 90% dei casi, l'ipotiroidismo nelle donne in gravidanza è asintomatico. Nel restante 10%, una donna lamenta stanchezza immotivata, perdita di forza, sonnolenza, difficoltà a concentrarsi e ricordare, depressione.

I capelli possono iniziare a cadere, la pelle diventa secca e traballante, le unghie si sfaldano e si rompono, le unghie diventano irregolari. A volte la voce cambia - diventa rauca, scortese. Posa del naso, a volte l'udito è ridotto.

Un segno caratteristico di ipotiroidismo è il gonfiore. Soprattutto sono espressi nelle palpebre, sul viso, meno - sulle mani e sui piedi. Le donne incinte con ipotiroidismo stanno guadagnando peso. Si verifica il russare, che è spesso complicato dall'apnea notturna.

Le donne incinte con ipotiroidismo hanno un alto rischio di sviluppare complicanze. Nel primo trimestre di gravidanza, talvolta si verificano aborti spontanei. Molte donne soffrono di tossiemia grave. Durante la gravidanza, occasionalmente ci sono minacce di aborto spontaneo. Nel periodo successivo è spesso gestosi. Molte donne incinte con ipotiroidismo hanno anemia da carenza di ferro. Dopo il parto, queste donne hanno una probabilità 8 volte maggiore di avere complicazioni sotto forma di sanguinamento uterino.

Ipotiroidismo e gravidanza. Implicazioni per il bambino

L'effetto dell'ipotiroidismo sul feto è grave: come già accennato, nelle fasi iniziali un bambino può morire nel grembo materno. Inoltre, il feto può soffrire di ipossia, dal momento che l'ipotiroidismo nel 70% dei casi di insufficienza fetoplacentare si sviluppa. Porta anche alla nascita di bambini piccoli.

Il feto in una donna con ipotiroidismo soffre spesso di fame di ossigeno durante il parto e la madre ha una debolezza del travaglio, pertanto è probabile che si verifichino complicazioni durante il parto. I bambini nati da madri con ipotiroidismo sono molto vulnerabili alle malattie infettive. Inoltre, essi stessi sono a rischio di ipotiroidismo.

Ipotiroidismo e gravidanza: diagnosi

Ostetrici e ginecologi che conducono gli esami di donne incinte dovrebbero sempre essere diffidenti nei confronti dell'ipotiroidismo. Se si sospetta una malattia, viene eseguito un test ormonale, in cui vengono determinati T4 (ormone tiroideo) e TSH (ormone ipofisario che controlla la produzione di T4). Se il livello di T4 è ridotto e il TSH è elevato, la diagnosi di ipotiroidismo primario è ovvia. Ciò significa che la condizione è provocata da una malattia della tiroide. Se il TSH è normale o inferiore alla norma e anche la T4 è ridotta, si verifica ipotiroidismo di genesi centrale, in cui l'ipofisi o l'ipotalamo sono compromessi.

Se lo screening ha rivelato alterazioni caratteristiche dell'ipotiroidismo primario, sarà richiesto un ulteriore esame del sangue per gli anticorpi della tiroide (perossidasi tiroidea). Se è positivo, il problema sta nel danno delle cellule della ghiandola con i suoi anticorpi (tiroidite autoimmune di Hashimoto).

Ipotiroidismo nelle donne in gravidanza: trattamento

In primo luogo, è necessario determinare cosa ha causato la condizione: carenza di iodio o una lesione delle ghiandole endocrine. In ogni caso, i pazienti con ipotiroidismo illustra ioduro di potassio reception. Se l'ipotiroidismo è il motivo risiede nella ghiandola tiroidea o ipofisaria richiedono tiroidei farmaci terapia sostitutiva. Il levotiroxina è il più comunemente prescritto.

Prevenzione dell'ipotiroidismo

Per la prevenzione dell'ipotiroidismo, ogni donna che pianifica un bambino dovrebbe fare quanto segue:

  • Iniziare a prendere preparazioni di iodio (ioduro di potassio). Un dosaggio sicuro è di 200 mcg / giorno;
  • effettuare esami del sangue per: T4, TSH, anticorpi anti-tiroide perossidasi, per escludere l'ipotiroidismo.

Ricorda che il 10% delle donne ha uno stato ipotiroideo. Con l'ipotiroidismo compensato, è possibile iniziare una gravidanza, il rischio per la madre e il feto in questo caso non è superiore a quello delle donne con normale funzione tiroidea. In altri casi, la pianificazione del bambino dovrebbe essere posticipata - è pericoloso. Ecco perché è così importante rilevare il problema in tempo e selezionare un trattamento prima della gravidanza.

Ipotiroidismo gravido e disturbi del sonno

Ipotiroidismo durante la gravidanza porta ad un eccessivo aumento di peso, lo sviluppo di edema tissutale. Tutto ciò causa apnea del sonno russare e ostruttiva, in cui ci sono riserve di sonno prolungato e fame di ossigeno del corpo. L'ipotiroidismo stesso pone un serio pericolo per la madre e il feto e, in combinazione con la sindrome da apnea, può portare a conseguenze ancora più avverse.

I disturbi del sonno influenzano inevitabilmente le condizioni della donna incinta e del feto. Ecco perché, quando compare anche un breve disturbo del sonno, si dovrebbe cercare aiuto medico il prima possibile. Puoi acquistarlo presso il Centro per la medicina del sonno presso la Clinica di riabilitazione a Khamovniki, dove lavora un team di professionisti sonnettologi. Se necessario, gli specialisti esterni, inclusi gli endocrinologi medici, sono invitati al dipartimento per la consultazione. Grazie a questo approccio al problema, è possibile identificare rapidamente le cause di cattiva salute, eliminare i disturbi del sonno e adottare rapidamente misure per ripristinare la salute della donna incinta.

Russare, apnea, insonnia o altri problemi? Contattare il centro di medicina del sonno presso la clinica di riabilitazione di Khamovniki. Ti aiuteremo sicuramente! Fai domande e iscriviti per una consulenza telefonica: 8 (495) 266-55-35.

Perché ho bisogno di sangue per analisi a stomaco vuoto?

Come pulire il fegato e il pancreas a casa?