Vitamine liposolubili (A, D, E e altri)

Vitamine liposolubili che una persona riceve da prodotti di origine vegetale e animale.

Quelli che contengono oli e grassi naturali. Alcune vitamine di questo gruppo sono potenti antiossidanti che proteggono il corpo dall'azione dei radicali liberi.

Questo tipo di vitamine si accumula nei tessuti del corpo, specialmente nel fegato e nel tessuto adiposo. Pertanto, il loro deficit non è immediatamente evidente. Ma anche sovradosaggio è possibile, soprattutto A e D - ipervitaminosi.

Di solito, le diete sbilanciate che sono abbondanti in un tipo di grasso o, al contrario, escludono, portano alla mancanza o all'eccesso di vitamine liposolubili.

Proprietà delle vitamine liposolubili

Considerare le 6 importanti proprietà delle vitamine liposolubili:

Proprietà 1. Sciogliere nei grassi.

Proprietà 2. Parte della membrana cellulare.

Proprietà 3. Hanno la capacità di accumularsi nel tessuto adiposo sottocutaneo nelle capsule di grasso degli organi interni. A causa di ciò, il corpo crea un apporto abbastanza "forte" di vitamine liposolubili. Il loro eccesso è conservato nel fegato e, se necessario, espulso dall'urina.

Proprietà 4. La principale fonte di contenuto è il cibo di origine animale (carne, pesce, latte, uova, formaggio, ecc.), Nonché i prodotti vegetali. La vitamina K è formata dalla microflora intestinale del corpo.

Proprietà 5. La mancanza di vitamine liposolubili è estremamente rara, poiché questo tipo di vitamine viene eliminato lentamente dal corpo.

Proprietà 6. Un sovradosaggio di vitamine liposolubili o un singolo uso di dosi ultra-elevate può portare a gravi disturbi del corpo. Sovradosaggio particolarmente tossico di vitamine A e D.

Funzioni di vitamine liposolubili

Come solubile in acqua, questo gruppo ha il suo scopo funzionale. Ci sono cinque funzioni principali delle vitamine liposolubili:

1. Le sostanze di questo gruppo svolgono un ruolo importante nel mantenimento dello stato ottimale delle membrane di tutte le cellule.

2. Queste sostanze aiutano il corpo ad assorbire i prodotti della dieta quotidiana. Contribuiscono alla completa ripartizione dei grassi che entrano nel corpo attraverso il cibo.

3. Le vitamine liposolubili non formano coenzimi. L'unica eccezione è rappresentata dallo stesso rappresentante del gruppo - K.

4. Insieme con gli ormoni steroidi, questo gruppo di sostanze svolge la missione di induttori di sintesi proteica. Le forme di vitamina D sono particolarmente attive in questo processo.

5. Alcune delle vitamine liposolubili fungono da antiossidanti per il nostro corpo e lo proteggono dagli effetti dannosi dei distruttori più pericolosi - i radicali liberi.

Quindi, le vitamine A, E, K, D, F appartengono al gruppo delle persone liposolubili, la maggior parte di queste sostanze deve essere ottenuta dal cibo dalle persone, formando attentamente la loro dieta quotidiana. Se non si segue la presenza di questi additivi biologici nel cibo, allora è irto di carenza di vitamine, che può causare lo sviluppo di malattie e disturbi del corpo. Affinché questo gruppo di vitamine sia ben assorbito, i grassi sono necessari (per quelli idrosolubili - acqua).

Passiamo ora alle caratteristiche e alle caratteristiche di ciascun rappresentante del gruppo liposolubile.

Vitamina A (vitamina anti-infettiva, vitamina anti-xeroftalmica, retinolo, deidroretinolo)

La vitamina A (o retinolo) è una vitamina liposolubile. Il retinolo è stato scoperto per primo, quindi è stato dato il nome di vitamina A. Il retinolo funge da antiossidante.

La principale fonte di vitamina A sono i prodotti animali. Inoltre, la vitamina A può essere prodotta dal corpo dal beta-carotene, un pigmento che si trova in molti frutti e verdure. E nei prodotti rossi di vitamina A è molto più che in giallo e verde.

La vitamina A può accumularsi nel fegato. Con l'uso prolungato di retinolo in dosi elevate, diventa tossico. L'assunzione giornaliera di vitamina A per diversi gruppi di persone è diversa. Gli uomini hanno bisogno di 700-1000 μg al giorno di vitamina A al giorno, il fabbisogno femminile di vitamina A è 600-800 μg, e per le donne in gravidanza il tasso giornaliero di vitamina A è di 100 μg in più, e per le donne che allattano - 400 μg. A seconda dell'età e delle caratteristiche sessuali dei bambini, l'assunzione giornaliera di vitamina A è di 400-1000 mcg. In caso di deficit acuto di vitamina A, il dosaggio viene aumentato fino a un massimo di 3000 μg.

La vitamina A è meglio assorbita dal grasso (olio) e non si dissolve in acqua. Ma quando si cuoce e si processa il cibo, si perde il 15-35% del retinolo. È necessario tenerne conto quando si preparano alimenti ricchi di vitamina A.

Retinolo supporta l'immunità. La salute della pelle, dei denti, delle ossa, dei capelli è impossibile senza la vitamina A. La condizione dei polmoni e delle vie urinarie dipende in gran parte dalla vitamina A. Il retinolo è molto utile per la visione. La vitamina A contribuisce al corretto sviluppo del corpo del bambino.

Vitamina D (vitamina antirititica, ergocalciferolo, colecalcirolo, viosterolo)

Sistema osseo: la funzione principale della vitamina D è l'assorbimento di magnesio e calcio, necessari per la formazione e lo sviluppo di denti e ossa. Stimola anche l'assorbimento del calcio nei reni e nell'intestino. Regola il contenuto di fosforo e calcio nel sangue, la vitamina D è il principale legame ormonale di regolazione dello scambio di fosforo e calcio. Inoltre, aumenta il flusso di calcio alle ossa e ai denti, contribuendo a rafforzarli.

Crescita delle cellule: la vitamina D è coinvolta nella crescita e nello sviluppo delle cellule. Secondo gli studi, l'ormone calcitriolo protegge il corpo dalle malattie maligne, rallentando la crescita delle cellule tumorali nel petto, nel colon, nella pelle. È efficace nel trattamento e nella prevenzione della leucemia, del cancro al seno, dell'ovaio, della prostata, del cervello. La vitamina D 3 viene utilizzata quando applicata localmente nel trattamento della psoriasi, poiché riduce il ridimensionamento della pelle che è caratteristico della psoriasi.

Il sistema immunitario: la quantità di vitamina D nel corpo colpisce l'area del midollo osseo responsabile della sintesi delle cellule immunitarie - i monociti, cioè aumenta l'immunità.

Ormoni: la vitamina D coordina la produzione di insulina da parte del pancreas, cioè colpisce il livello di glucosio nel sangue.

Sistema nervoso: aiuta a mantenere un livello ottimale di calcio nel sangue, che assicura la piena trasmissione degli impulsi nervosi e il processo di contrazione muscolare, cioè il normale funzionamento dei nervi e dei muscoli. Secondo alcuni rapporti, migliorando l'assorbimento di magnesio e calcio, la vitamina D aiuta a ripristinare le membrane protettive che circondano il nervo, per questo motivo è incluso nel trattamento integrato della sclerosi multipla.

Vitamina E (Tocoferolo, vitamina anti-sterile)

La vitamina E è anche indicata come tocoferolo. Questa è una vitamina liposolubile che ha un potente antiossidante naturale, proprietà radioprotettive.

Inoltre, la vitamina E ha una serie di altre proprietà utili:

  • rallenta significativamente il processo di invecchiamento nel corpo;
  • stimola l'immunità, partecipa alla protezione contro le infezioni virali e batteriche;
  • migliora la rigenerazione dei tessuti;
  • stimola la formazione di capillari e migliora il tono, la permeabilità vascolare;
  • migliora la circolazione sanguigna;
  • aumenta la capacità di recupero del corpo;
  • coinvolto nella sintesi degli ormoni;
  • riduce la formazione di cicatrici sulla pelle;
  • riduce l'affaticamento del corpo;
  • riduce la comparsa di convulsioni;
  • aiuta a ridurre la pressione sanguigna;
  • aiuta a garantire la normale coagulazione del sangue, previene il suo livello elevato, è coinvolto nel trattamento delle malattie trombotiche;
  • coinvolto nella prevenzione della cataratta;
  • previene la pigmentazione senile;
  • aiuta a ridurre la glicemia;
  • protegge dagli effetti negativi del fumo di sigaretta;
  • Incluso nel trattamento completo del diabete, malattia di Alzheimer;
  • aiuta il normale funzionamento dei muscoli;
  • insieme con la vitamina C ha un alto effetto anti-cancro sul corpo;
  • promuove l'assorbimento della vitamina A.

Vitamina K (Menadione, coagulazione vitaminica, vitamina antiemorragica)

La vitamina K è una vitamina necessaria per garantire la normale coagulazione del sangue. È anche coinvolto in alcuni processi associati alla formazione dell'osso e una carenza di questa vitamina può portare a fratture ossee, specialmente nella vecchiaia. L'assunzione giornaliera di vitamina K è di 120 microgrammi per gli uomini e 90 microgrammi per le donne. La tabella 1 mostra il contenuto di vitamina K negli alimenti vegetali che sono ricchi di questa vitamina.

La vitamina K si riferisce alla menadione della sostanza chimica e ai suoi derivati ​​che esibiscono attività antiemorragica. Esistono due tipi di vitamina K:

Phyloquinone - trovato principalmente nei prodotti vegetali; prevale nelle verdure a foglia verde. Tradizionalmente chiamato vitamina K1.

Menachion - trovato in prodotti animali e batteri. Tradizionalmente chiamato vitamina K2.

È importante ricordare che alcuni farmaci, alcaloidi e bevande distruggono vitamine liposolubili o riducono il loro contenuto nel corpo. L'alcol lava via la vitamina A, a causa della nicotina, la vitamina A ed E sono decomposti, i farmaci ipnotici rallentano l'assorbimento delle vitamine A, D ed E. Ma durante il trattamento termico del cibo, questo gruppo di vitamine è meno colpito dalla distruzione rispetto a quelli idrosolubili.

Ognuna di queste vitamine liposolubili a suo modo è necessaria al corpo, la mancanza di una di esse (che, tuttavia, accade molto raramente) può comportare conseguenze molto negative. Tuttavia, non bisogna dimenticare che il loro notevole surplus può anche causare gravi disturbi in alcuni processi del corpo.

Vitamine liposolubili - caratteristiche generali

Come sapete, tutte le vitamine sono suddivise in vitamine liposolubili e idrosolubili. In questo articolo, introdurremo le caratteristiche generali delle vitamine liposolubili.

Qual è il valore delle vitamine liposolubili per il corpo umano, quali sono le loro proprietà, quali vitamine sono liposolubili? Tutto questo lo imparerai ulteriormente!

Le vitamine liposolubili sono vitamine liposolubili.

Proprietà delle vitamine liposolubili

Considerare le 6 importanti proprietà delle vitamine liposolubili:

  1. Sciogliere nei grassi.
  2. Parte della membrana cellulare.
  3. Hanno la capacità di accumularsi nel tessuto grasso sottocutaneo nelle capsule di grasso degli organi interni. A causa di ciò, il corpo crea un apporto abbastanza "forte" di vitamine liposolubili. Il loro eccesso è conservato nel fegato e, se necessario, espulso dall'urina.
  4. La principale fonte di contenuto è il cibo di origine animale (carne, pesce, latte, uova, formaggio e così via), nonché i prodotti vegetali. La vitamina K è formata dalla microflora intestinale del corpo.
  5. La mancanza di vitamine liposolubili è estremamente rara, dal momento che questo tipo di vitamine viene espulso lentamente dal corpo.
  6. Un sovradosaggio di vitamine liposolubili o un singolo uso di dosi ultra-elevate può portare a gravi disturbi del corpo. Sovradosaggio particolarmente tossico di vitamine A e D.

Vitamine liposolubili e loro funzioni

Ci sono 5 funzioni di vitamine liposolubili:

  1. Il ruolo biologico delle vitamine liposolubili è il mantenimento dello stato ottimale delle membrane cellulari di vario tipo.
  2. Sono gli aiutanti del corpo nell'assimilazione del cibo. Soprattutto fornire la ripartizione più completa del grasso dietetico.
  3. Non formare coenzimi (ad eccezione della vitamina K).
  4. Insieme agli ormoni steroidi svolgono la funzione di induttori della sintesi proteica. L'attività ormonale particolarmente alta ha forme attive di vitamina D.
  5. Alcuni di loro (come le vitamine A ed E) sono vitamine antiossidanti e proteggono il nostro corpo dai "distruttori" più pericolosi - i radicali liberi.

Quali vitamine sono liposolubili?

Le vitamine liposolubili includono:

  • provitamine A (caroteni e carotenoidi);
  • vitamina A (retinolo);
  • vitamina D (calciferols);
  • vitamina E (tocoferoli);
  • vitamina K (fillochinoni).

Vitamine liposolubili e loro contenuto

In grandi quantità le vitamine di questo gruppo si trovano nell'olio di pesce, nelle uova di storione (vitamina E), nella panna, nel burro e anche in alcune verdure.

Altre fonti di contenuto comuni sono fegato, latte, tuorlo d'uovo, olio vegetale, cereali.

Quindi, eccovi qui, e abbiamo familiarizzato con la caratteristica generale delle vitamine liposolubili.

Caratteristiche delle vitamine liposolubili

Le vitamine liposolubili sono un gruppo di vitamine altamente solubili nei grassi di origine vegetale e animale e sono praticamente insolubili in acqua. Sono assorbiti nell'intestino solo in presenza di grasso, possono essere depositati nel corpo.

La vitamina A (retinolo) si trova in natura in due forme: retinolo (in realtà vitamina) e (3-carotene (precursore della vitamina), da cui viene sintetizzata la vitamina A nel corpo.Il retinolo è presente nelle cellule umane e animali, (3-carotene - solo in cellule vegetali sotto forma di pigmenti giallo-arancio.

Le funzioni della vitamina A sono molto diverse. Partecipa ai processi redox, alla formazione e al funzionamento delle membrane cellulari, alla regolazione dei processi di crescita, al metabolismo dei grassi e delle proteine. A livello di sistema, la vitamina A svolge un ruolo importante nel periodo dello sviluppo fetale e postembrionale; è un componente obbligatorio della formazione di tessuto osseo, pelle e mucose, visione crepuscolare; stimola la sintesi del collagene; attiva il sistema immunitario.

L'assorbimento della vitamina A si verifica nell'intestino tenue in presenza di grasso. Gli acidi biliari contribuiscono ad un migliore assorbimento della vitamina A e alte concentrazioni di vitamina E riducono l'assorbimento sia della vitamina A che del 3-carotene.

Uno dei primissimi segni di ipovitaminosi A è una violazione della visione crepuscolare, la cosiddetta cecità notturna - un netto deterioramento della visione in condizioni di scarsa illuminazione (al tramonto). La carenza di vitamina A porta a certi cambiamenti in quasi tutti i sistemi del corpo e si manifesta nella forma dei seguenti disturbi: mucosa dell'occhio secco, opacità corneale, arrossamento delle palpebre, sensazione di "sabbia negli occhi", occhi acquosi al freddo; invecchiamento precoce della pelle; gastrite atrofica, colite, diarrea e altri disturbi dell'apparato digerente; aumento della sensibilità al dolore; crescita e ritardo di sviluppo e altri sintomi.

L'ipervitaminosi A può comparire diverse ore dopo l'ingestione di grandi dosi di retinolo. Inizialmente, ci sono mal di testa, disturbi dei processi digestivi (nausea, vomito, perdita di appetito, stitichezza o diarrea), appaiono caratteristici sonnolenza e vertigini costanti. Con l'assunzione a lungo termine di questo eccesso di vitamine, si verificano dolori alle articolazioni, la pelle inizia a staccarsi, i suoi cambiamenti di colore (giallo), la perdita di capelli aumenta.

La vitamina D (calciferolo) è chiamata la vitamina del sole perché è sintetizzata nelle cellule della pelle dai propri steroli (colesterolo e suoi derivati) sotto l'azione della radiazione ultravioletta. Inoltre, la sintesi della vitamina D viene effettuata dalle cellule del fegato.

Funzioni della vitamina D: è coinvolto nel trasporto di ioni di calcio e fosforo, contribuendo alla mineralizzazione ossea; nella formazione della risposta antimicrobica, antimicotica, ha effetti antiossidanti e anti-cancerogeni.

A livello di sistema, assicura la normale formazione e sviluppo del tessuto osseo; partecipa ai processi di coagulazione del sangue e funzionamento della ghiandola tiroidea; regola il tono muscolare, la pressione sanguigna, l'attività dell'insulina; aumenta la resistenza del corpo alle infezioni; riduce il rischio di cancro; ottimizza l'umore (specialmente nelle persone anziane); riduce l'affaticamento cronico.

La vitamina D viene assorbita nell'intestino tenue superiore in presenza di bile.

L'ipovitaminosi D si verifica più spesso sotto forma di rachitismo nei bambini e di osteoporosi negli anziani. Il rachitismo è una malattia dei neonati e dei bambini piccoli, che colpisce principalmente le ossa e il tessuto nervoso. Sintomi: curvatura delle ossa degli arti, della colonna vertebrale, delle costole, del cranio; mancanza di appetito; insonnia e aumento del nervosismo; sudorazione; perdita di capelli; diminuzione del tono muscolare; cascante e rigonfiamento dell'addome. L'osteoporosi è una malattia in cui lo scheletro umano è interessato, la struttura è disturbata e la densità ossea è ridotta. Sintomi: dolore doloroso alla schiena; crampi alle gambe delle gambe e dei piedi; aumento della fragilità delle unghie e della malattia parodontale, palpitazioni, riduzione della crescita.

L'ipervitaminosi D si manifesta come intossicazione (nausea, vomito, perdita di appetito, stitichezza e diarrea) e disidratazione (sete, bocca secca, aumento della minzione). Con la mancanza di diminuzione dell'immunità della vitamina D, i processi del sistema cardiovascolare (pressione sanguigna, battito cardiaco, ecc.) Sono disturbati, il sonno è disturbato, la debolezza e l'irritabilità appaiono.

La vitamina E (tocoferoli) è il nome comune per il gruppo di composti chimici di tocoferoli e tocotrienoli. Tocoferolo (dal greco Tokos - "parto, prole", phero - "portare", Lat. Oleum - "olio") è anche chiamato vitamina riproduzione. Una certa quantità di tocoferolo viene sintetizzata nel duodeno, ma non è sufficiente per soddisfare i bisogni umani, quindi la vitamina E deve provenire dal cibo. Il tocoferolo è resistente alle alte temperature, ma viene distrutto dai raggi ultravioletti.

Le funzioni della vitamina E: tocoferoli e tocotrienoli sono eccellenti antiossidanti e quindi sono in grado di proteggere le membrane cellulari dagli effetti dannosi dei radicali liberi. Inoltre, questi composti chimici sono coinvolti nella sintesi di molecole proteiche, svolgono un ruolo nel metabolismo di grassi, carboidrati e minerali.

E1a livello di sistema vitamina E normalizza la funzione riproduttiva, l'attività del sistema muscolare, nervoso e circolatorio, rallenta il processo di invecchiamento.

La vitamina E viene assorbita nell'intestino tenue superiore in presenza di bile. La quantità di vitamina assorbita dipende dalla sua concentrazione nell'intestino: ad alta concentrazione viene assorbita di più, a basso contenuto di energia. Riducendo l'assorbimento di ioni di vitamina E di magnesio, rame, zinco e una bassa concentrazione di vitamina D.

Eipovitaminosi E si manifesta sotto forma di disturbi riproduttivi di vari gradi di complessità; distrofia muscolare e ridotta sensibilità muscolare (debolezza, "pelle d'oca" nel corpo); danno al fegato; deterioramento della pelle; distruzione accelerata dei globuli rossi; ridotta acuità visiva; aumentare la fatica

Epervitaminov E provoca debolezza, mal di testa, diarrea, convulsioni, indebolimento della potenza negli uomini, deterioramento della visione crepuscolare, riduzione del numero di piastrine nel sangue.

La vitamina K (naftochinoni) è un complesso di composti chimici, tra cui il fillochinone, sintetizzato dalle piante, e il menachinone, sintetizzato dai batteri, tra cui E. coli - un abitante permanente del nostro intestino, con la più alta attività vitaminica.

Funzioni della vitamina K: i naftochinoni regolano i processi di coagulazione del sangue (la lettera K si riferisce alla parola latina coagulatio - "coagulazione, ispessimento"), sono coinvolti nell'assorbimento del calcio, nella sintesi di proteine ​​e sostanze grasse (spinalgolid), nella regolazione dei livelli di zucchero nel sangue.

E1a vitamina K sistemica contribuisce alla coagulazione del sangue, rinforza il tessuto osseo, aumenta l'elasticità dei vasi sanguigni, protegge le cellule dagli effetti dannosi degli ossidanti, accelera la risposta immunitaria allo stadio acuto del processo infiammatorio.

La vitamina K viene assorbita nella parte superiore dell'intestino tenue. Un facile assorbimento di questa vitamina è impedito dall'eccesso di altre due vitamine liposolubili A ed E.

L'ipovitaminosi K è rara, poiché la microflora intestinale sintetizza una delle forme di questa vitamina in quantità sufficiente. La mancanza cronica di questa vitamina si manifesta sotto forma di emorragia interna ed esterna (lividi, gengive sanguinanti, prolungamento delle mestruazioni, ecc.).

L'ipervitaminosi K può verificarsi a causa del fatto che il suo eccesso si deposita nel fegato. L'ipervitaminosi K si manifesta in un aumento della coagulazione del sangue, che rappresenta un potenziale rischio di trombosi, ictus, infarto.

Il valore e il ruolo delle vitamine liposolubili per il corpo umano

Il funzionamento sano di un corpo umano è fornito di minerali e microcelle utili. Tra questi, un gruppo speciale è formato da vitamine liposolubili. Non hanno nulla a che fare con l'eccesso di peso o la cellulite e il loro nome viene ricevuto dal materiale che ne garantisce l'assorbimento. Qual è il ruolo biologico di queste vitamine, come garantire il loro corpo e ciò che causa la loro mancanza, impariamo di più.

Che cos'è: le caratteristiche principali

Nel corpo umano, ottengono dal cibo di origine animale e prodotti vegetali. Il loro assorbimento avviene con l'aiuto del grasso: interagendo, il grasso e gli acidi biliari formano un'emulsione liquida, in cui i componenti utili sono facilmente assorbiti dalle pareti intestinali.

È raro incontrare persone con una carenza di vitamine liposolubili, poiché si accumulano facilmente, vengono espulse molto lentamente. Ma i casi di sovradosaggio si verificano spesso - questo è l'unico aspetto negativo nelle caratteristiche generali delle loro proprietà.

Funzioni di vitamine liposolubili

Questo gruppo di sostanze è responsabile di vari compiti nel funzionamento del corpo:

  • fanno parte della membrana cellulare;
  • promuovere la digestione del cibo, aiutare la disgregazione dei grassi alimentari;
  • non portare alla formazione di coenzimi (questo non si applica al composto K);
  • interagendo con gli ormoni steroidei, inizia il processo di trasformazione delle proteine ​​(il calciferolo (D) è particolarmente attivo a questo riguardo);
  • agisce come antiossidante, purificando il corpo dai radicali liberi (complessi A ed E).
Per ottenere il massimo beneficio dagli integratori vitaminici e per evitare la sovrasaturazione del corpo con loro, è importante conoscere le norme del loro uso.

Elenco, funzioni di base e necessità quotidiana

La tabella delle vitamine liposolubili comprende quattro componenti: A, D, E, K. Ciascuno di essi, infatti, è un intero sottogruppo di sostanze unite dalle stesse proprietà:

Ogni sottogruppo ha il suo ruolo speciale nel corpo.

A (retinolo)

Per la prima volta, la vitamina A (o retinolo) fu notata nel 1913. Oggi appartiene al gruppo dei liposolubili e dei retinoidi. Le proprietà che possiede sono in parte simili alle principali caratteristiche del gruppo, ma ci sono alcune peculiarità:

  • in forma pura, è un cristallo giallo chiaro;
  • nel corpo umano è formato da beta-carotene, nella forma finita proviene da prodotti animali;
  • può essere trovato in varie varianti di retinolo: retinolo palmitato, retinale, acido retinoico, ecc. Si presentano sia naturalmente che sotto forma di additivi sintetici. Nel secondo caso, i loro vantaggi sono migliorati rispetto a quelli naturali;
  • la vitamina A viene distrutta dall'esposizione all'ossigeno, alle radiazioni ultraviolette, quindi è importante evitare di conservare alimenti ricchi di retinolo all'aria aperta;
  • il corpo umano è in grado di produrre beta-carotene, sulla base del quale si origina questa sostanza, ma parte di esso proviene da alimenti di origine animale.

La medicina moderna utilizza il retinolo come uno strumento nella complessa terapia contro le allergie di vario tipo.

Per trovare una vitamina così utile può essere nella composizione:

  • verdure: cavoli, carote, pomodori;
  • frutta: albicocca, prugne;
  • olio di pesce;
  • uova;
  • burro.
Ma l'uso di alcol, cibo affumicato porta ad una diminuzione delle sue riserve nel corpo.

D (calciferolo)

Tra le vitamine liposolubili, viene rilasciata la vitamina D solare, nota anche come calciferolo. È uno dei materiali chiave nella struttura delle ossa, dei denti, aiuta il calcio ad essere assorbito nel corpo (così come il magnesio e il fosforo).

Entra nel corpo insieme ad alcuni prodotti, ma la sua quota principale viene prodotta sulla base del colesterolo nella pelle sotto l'influenza dei raggi solari (ultravioletti).

La mancanza di questa sostanza viene solitamente lamentata da persone che raramente si trovano all'aria aperta. Tuttavia, la diminuzione del suo livello nel corpo umano oggi è un fenomeno comune: a causa dell'inquinamento atmosferico, la presenza di smog sulle città diminuisce la concentrazione della luce solare.

La vitamina D derivata dai prodotti aiuterà a correggere la situazione.

  • latte;
  • burro;
  • uova.

E (tocoferoli e tocotrienoli)

La vitamina E, o tocoferolo, fu scoperta nel 1922 durante la ricerca.

Solo idrogeno, carbonio e ossigeno si trovano nella sua composizione, ma questo non gli impedisce di essere uno dei più importanti oligoelementi del corpo umano, che è responsabile della capacità di riprodursi.

Caratterizzando questa connessione, vale la pena notare quanto segue:

  • come tutti i membri del gruppo liposolubile, non si dissolve nell'ambiente acquatico e si accumula nei tessuti grassi, nel fegato, così come nel sangue, nell'utero, nelle ghiandole surrenali e nella ghiandola pituitaria. Ma, a differenza della maggior parte delle altre vitamine, il suo surplus viene rimosso rapidamente dal corpo, quindi questo complesso non è tossico;
  • non ha paura delle alte temperature, l'azione degli acidi. Tuttavia, quando riscaldato, perde la maggior parte delle sue proprietà benefiche;
  • il corpo umano è in grado di assorbire in una volta non più del 50% della vitamina E contenuta nei prodotti (a condizione che vi siano abbastanza acidi biliari da trattare).

Oltre alla funzione riproduttiva, tocotrienoli e tocoferoli funzionano in altre aree:

  • stimolare il sistema endocrino;
  • prendere parte al metabolismo delle proteine, assicurando lo sviluppo del tessuto muscolare (per cui gli atleti amano così tanto);
  • proteggere il corpo dal danno dei radicali liberi dovuto alla presenza di un gruppo OH libero.
  • durante la gravidanza forniscono la prevenzione della comparsa di patologie nel feto.
Puoi ricostituire le sue riserve con l'aiuto di:
  • oli di origine vegetale e animale;
  • latte;
  • uova;
  • fegato e carne;
  • cereali germinati.

Vitamina K

Il gruppo di vitamine K non ha usi così pronunciati come altri liposolubili, ma senza di essi è difficile immaginare il lavoro del corpo umano, perché:

  • controllare la coagulazione del sangue e la funzionalità epatica;
  • fornire la produzione di energia nel corpo, partecipando alla creazione di ATP;
  • rafforzare le membrane cellulari;
  • effettuare lo scambio di sostanze tra le ossa e i tessuti connettivi;
  • prendere parte all'assorbimento di calcio.

L'intestino di una persona adulta e sana produce una quantità sufficiente di questa sostanza, ma in alcuni casi è necessario recuperarli dall'esterno. Trova la connessione K in:

  • cavolo;
  • cereali;
  • condimento per l'insalata;
  • uova;
  • latticini;
  • il fegato.

Mancanza di vitamine liposolubili: qual è il pericolo

Le vitamine liposolubili A, D, E, K sono responsabili di vari aspetti del corpo, quindi la loro mancanza si manifesterà rapidamente nella vita di tutti i giorni.

Ad esempio, sanguinamento delle gengive, scarsa cicatrizzazione delle ferite e tagli - un segno di carenza di vitamina K.

La carenza di Calciferolo (D-composto) porta a sottosviluppo di ossa e rachitismo durante l'infanzia e per gli adulti è piena di osteoporosi.

La carenza di vitamina E porta a conseguenze estremamente negative per il corpo: provoca fallimenti nel sistema nervoso, cuore e può anche causare anemia. Tuttavia, la conseguenza più grave della carenza è l'infertilità.

Crediamo di essere in grado di dare una spiegazione su quali vitamine liposolubili sono. Il loro ruolo è difficile da sopravvalutare, ma vale la pena ricordare una sfumatura importante: il loro eccesso di offerta è anche estremamente dannoso per il corpo. Con un'alimentazione corretta ed equilibrata, non sono necessari complessi vitaminici aggiuntivi, quindi è meglio non usarli senza prescrizione medica per evitare il sovradosaggio.

Quali sono le vitamine liposolubili?

La salute umana è il principale indicatore del buon umore e dell'energia vitale. Ad oggi, l'85% delle malattie associate all'inquinamento ambientale. Aria, acqua, cibo nel mondo moderno non sono rispettosi dell'ambiente. Il corpo richiede un'alimentazione costante sotto forma di vitamine e integratori biologici.

Vitamine liposolubili: caratteristiche chiave

Le vitamine liposolubili sono composti organici che sono vitali per l'uomo e gli animali. Contribuire al lavoro attivo del corpo per un lungo periodo di tempo.

La dose giornaliera richiesta per il normale funzionamento è molto piccola. Ma la sua assenza può portare ad un disordine metabolico, successivamente ad una diminuzione dell'immunità, varie malattie, aumento di peso, accelerazione del processo di invecchiamento del corpo. In questo caso, il consumo eccessivo di vitamine può causare più danni all'organismo rispetto alla loro mancanza.

Questo gruppo di vitamine è chiamato l'elisir della vita e della giovinezza. Il nostro corpo non è in grado di sintetizzarli autonomamente, quindi li otteniamo con l'uso di alimenti di origine animale e vegetale. A seconda dell'età e del sesso, ogni persona ha bisogno di una certa dose di vitamine liposolubili al giorno. Calcolarlo correttamente a casa è difficile. I prodotti farmaceutici hanno sviluppato una vasta gamma di farmaci vitaminici che possono essere acquistati presso qualsiasi farmacia.

Le principali caratteristiche delle vitamine liposolubili sono la loro capacità di dissolversi e accumularsi nel corpo, principalmente nel fegato e nel grasso sottocutaneo. Esistono quattro gruppi principali: A, D, E, K.

Proprietà generali delle vitamine liposolubili

Funzioni di vitamine liposolubili

Vitamina A - retinolo. L'assorbimento di questo elemento da parte del corpo è migliore con i grassi alimentari, ha una buona solubilità. Può accumularsi nei tessuti nervosi, nel midollo osseo, nel cuore, nelle ovaie, nei testicoli. Le vitamine di questo gruppo sono responsabili del mantenimento della giovinezza e del rallentamento del processo di invecchiamento. Il retinolo normalizza la funzione della vista e dell'udito, migliora le condizioni della pelle, stimola la crescita di unghie e capelli, normalizza il funzionamento della tiroide, del fegato e dei reni. Agisce come un elemento ausiliario per la vitamina C.

Una mancanza di vitamina A nel corpo può causare malattie infettive degli organi dell'udito. Molte persone soffrono di una carenza dovuta al fatto che non si accumula nel corpo, ad eccezione del fegato, dal quale la vitamina viene rilasciata come carotene. Le vitamine di questo gruppo vengono utilizzate in caso di reazioni allergiche, nonché in combinazione con altri farmaci.

Il carotene è un idrocarburo che si trova nelle foglie di un frutto di colore arancione. La sua presenza nel corpo è molto importante! La carenza porta a malattie gravi:

  • infiammazione dei polmoni;
  • otite media;
  • malattia da calcoli biliari;
  • tumori maligni;
  • infiammazione dello stomaco e dell'intestino;
  • mal di gola;
  • sinusite.

L'overdose è rara. I principali sintomi di una sovrabbondanza sono: eruzione cutanea, gonfiore, nausea, insonnia, perdita di capelli.

Vitamina D - Calciferolo. La presenza di questa sostanza nel corpo è molto importante per i neonati, poiché la vitamina è responsabile della funzione di rafforzare le ossa e la formazione dello scheletro. Ottenendolo si verifica in parte durante il pasto, e in parte sotto l'influenza della luce solare.

La vitamina D aiuta il fosforo e il calcio a depositarsi nelle ossa. Effetto benefico sul rafforzamento e sulla crescita dei denti. Previene il rachitismo, stabilizza l'assorbimento dei sali.

La mancanza di questo elemento nel corpo si osserva principalmente nei bambini, poiché l'intera riserva viene consumata nel processo di crescita e rafforzamento dello scheletro. Pertanto, è molto importante osservare la dieta del bambino. Una mancanza di vitamina può portare al rachitismo.

Questo elemento è contenuto nei cereali, latte, uova e verdure. E poiché la vitamina aiuta il lavoro del calcio e del fosforo, è prescritta per le malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale. Viene dosato in base al sesso e all'età della persona.

Vitamina E - tocoferolo. Questa vitamina è responsabile per la sicurezza delle nostre cellule, ha un effetto anti-tossico. Entra nel corpo quando viene utilizzato nella dieta di oli vegetali, grassi animali, uova e latte. Ha un impatto diretto sull'attivazione del sistema endocrino, sulle ghiandole surrenali, in particolare sulle ghiandole sessuali, migliorando il lavoro degli organi riproduttivi.

Il tocoferolo per il corpo umano svolge la funzione di protezione dalle radiazioni, dall'azione di metalli pesanti, sostanze medicinali e velenose. Migliora la circolazione sanguigna, stabilizza la pressione sanguigna, rafforza le pareti dei vasi sanguigni. Ha un effetto benefico sulla vista, preservando la vitamina A nella retina.

Altrettanto importante per il corpo femminile, in quanto aiuta a ripristinare le funzioni di gravidanza, aiuta lo sviluppo fetale nel grembo materno. La vitamina E mantiene la bellezza e la giovinezza. Utilizzato per il trattamento di malattie degli occhi e della pelle, diabete mellito e malattia di Alzheimer.

Una carenza di vitamina E nel corpo può causare l'insorgenza di malattie cardiovascolari, cataratta degli occhi, debolezza muscolare, alterazioni delle funzioni riproduttive, processi di invecchiamento accelerato.

Un eccesso dell'elemento è estremamente raro. Ma la sua presenza porta ad un aumento della pressione sanguigna, malattie intestinali, tossicosi nelle donne in gravidanza, uno stato depressivo, una violazione della potenza negli uomini.

Vitamina K - fillochinone. La mancanza di questa sostanza può essere rintracciata se la persona ha difficoltà a fermare il sangue. È questa vitamina che aiuta a normalizzare la sua coagulazione. L'elemento migliora la funzionalità epatica, è coinvolto nella formazione dello scheletro. Entra nel corpo con il cibo, principalmente con le verdure.

Applicare questa vitamina per fermare il sanguinamento, la conservazione del feto nelle donne in gravidanza, durante l'allattamento. In pratica chirurgica è usato prima di operazioni, soprattutto, a taglio cesareo.

Nel corpo umano c'è un costante accumulo di sostanze tossiche, chimiche e medicinali. La vitamina aiuta ad eliminarli dal corpo.

A differenza di altri elementi, la vitamina K viene prodotta dal corpo in modo indipendente nella quantità necessaria, a condizione che le funzioni epatiche non siano compromesse. Altrimenti, c'è una carenza. La carenza si manifesta nei bambini a causa del basso contenuto di vitamine nel latte materno e dell'uso a lungo termine di farmaci forti.

Prodotti essenziali contenenti vitamine liposolubili

Le osservazioni degli scienziati mostrano che la vitamina A si trova principalmente nell'olio e nel fegato di pesce, che si trovano nell'uovo, nella panna, nel latte, nelle verdure crude e nei frutti di fiori arancioni, rossi e gialli: papaia, albicocca, zucca, carota, pomodoro.

La presenza di vitamina D è tracciata in formaggi, fiocchi di latte, prodotti a base di latte fermentato, verdure e burro, fegato di pesce, olio di pesce. Per una dieta normale, gli elementi di questo gruppo si trovano anche in prodotti di origine vegetale: patate, farina d'avena, erba medica, foglie di tarassaco, prezzemolo, ortica, equiseto.

La vitamina D interagisce attivamente con le vitamine di altri gruppi. I bambini lo danno sotto forma di olio di pesce. Per un buon assorbimento del farmaco viene prodotto in capsule.

Il contenuto di vitamina E nei prodotti è piuttosto ampio: verdure e burro, soia, pasta, grano saraceno, fagioli, fegato, ricotta, noci, pomodori, manzo, banane, pere, arance. Arancio e noce in questa lista occupano una posizione di leadership.

L'arancia contiene fibre per migliorare la digestione e un intero complesso di vitamine. Mangiando contribuisce ad aumentare l'appetito e l'umore. Per scopi medici, si raccomanda di assumere gli agrumi nelle malattie del fegato, del cuore, dei vasi sanguigni e, in generale, per normalizzare il metabolismo.

La noce non è solo un prodotto gustoso, ma anche una medicina. Attiva il cervello, è una fonte di energia, rafforza le pareti del cuore e dei vasi sanguigni, migliora la circolazione sanguigna, migliora la struttura dei capelli, dei muscoli e delle ossa.

La vitamina K vive in verdure con foglie verdi: cavolo bianco, broccoli, piselli, pomodori, cetrioli, zucchine, patate, kiwi, banane, rosa selvatica, soia e olio d'oliva, e in prodotti di origine animale: latticini, fegato di manzo e maiale, uovo e olio di pesce.

Sulla necessità e le proprietà delle vitamine liposolubili (video)

Vedremo un breve video, che descrive in dettaglio quali prodotti devono essere mangiati per ottenere vitamine, le loro proprietà e dosi giornaliere, deficit e sovradosaggio, segni di malattia con uso eccessivo.

Caratteristiche generali delle vitamine liposolubili

Cibo sano

Lezioni di fitness

Articoli popolari

statistica

Diario culinario

Ultimi articoli

Vitamine liposolubili - caratteristiche generali

Vitamine liposolubili - caratteristiche generali

Come sapete, tutte le vitamine sono suddivise in vitamine liposolubili e idrosolubili. In questo articolo, introdurremo le caratteristiche generali delle vitamine liposolubili. Qual è il valore delle vitamine liposolubili per il corpo umano, quali sono le loro proprietà, quali vitamine sono liposolubili? Tutto questo lo imparerai ulteriormente!

Le vitamine liposolubili sono vitamine liposolubili.

Proprietà delle vitamine liposolubili

Considerare le 6 importanti proprietà delle vitamine liposolubili:

Proprietà 1. Sciogliere nei grassi.

Proprietà 2. Parte della membrana cellulare.

Proprietà 3. Hanno la capacità di accumularsi nel tessuto adiposo sottocutaneo nelle capsule di grasso degli organi interni. A causa di ciò, il corpo crea un apporto abbastanza "forte" di vitamine liposolubili. Il loro eccesso è conservato nel fegato e, se necessario, espulso dall'urina.

Proprietà 4. La principale fonte di contenuto è il cibo di origine animale (carne, pesce, latte, uova, formaggio, ecc.), Nonché i prodotti vegetali. La vitamina K è formata dalla microflora intestinale del corpo.

Proprietà 5. La mancanza di vitamine liposolubili è estremamente rara, poiché questo tipo di vitamine viene eliminato lentamente dal corpo.

Proprietà 6. Un sovradosaggio di vitamine liposolubili o un singolo uso di dosi ultra-elevate può portare a gravi disturbi del corpo. Sovradosaggio particolarmente tossico di vitamine A e D.

Vitamine liposolubili e loro funzioni

Ci sono 5 funzioni di vitamine liposolubili:

Funzione 1. Il ruolo biologico delle vitamine liposolubili è il mantenimento dello stato ottimale delle membrane cellulari di vario tipo.

Funzione 2. Sono aiutanti del corpo nell'assimilazione del cibo. Soprattutto fornire la ripartizione più completa del grasso dietetico.

Funzione 3. Non formare coenzimi (ad eccezione della vitamina K).

Funzione 4. Insieme con gli ormoni steroidi svolgono la funzione di induttori della sintesi proteica. L'attività ormonale particolarmente alta ha forme attive di vitamina D.

Funzione 5. Alcuni di loro (come le vitamine A ed E) sono vitamine antiossidanti e proteggono il nostro corpo dai "distruttori" più pericolosi - i radicali liberi.

Quali vitamine sono liposolubili?

Le vitamine liposolubili includono:

Vitamine liposolubili e loro contenuto

In grandi quantità le vitamine di questo gruppo si trovano nell'olio di pesce, nelle uova di storione (vitamina E), nella panna, nel burro e anche in alcune verdure. Altre fonti di contenuto comuni sono fegato, latte, tuorlo d'uovo, olio vegetale, cereali.

Quindi, eccovi qui, e abbiamo familiarizzato con la caratteristica generale delle vitamine liposolubili. Fino a quando ci incontreremo di nuovo, caro lettore!

Autore: Ekaterina Suloeva

Ti piace questo articolo? Condividi informazioni utili con i tuoi amici e conoscenti!

La maggior parte delle notizie POPOLARI!

Ti piacerebbe essere il primo a conoscere nuovi articoli, video tutorial e ricette utili? Iscriviti al blog GRATUITO pubblicandolo via e-mail ed essere sempre aggiornato sulle novità!

Articoli simili nella categoria "All About Vitamins"

Vitamine liposolubili

Tutte le vitamine sono suddivise in vitamine idrosolubili e liposolubili. Come sapete, quest'ultimo ha un bonus molto buono in relazione al primo: tendono ad accumularsi nei tessuti e negli organi grassi. Per questo motivo, non solo facilitano l'assorbimento dei grassi provenienti dal cibo, ma hanno sempre una certa riserva nel corpo. Tuttavia, questo fenomeno ha il suo lato negativo: anche un eccesso di vitamine nel corpo non ti farà bene. Ricorda: tutto ha bisogno di misura!

Vitamine liposolubili: caratteristiche generali

Le informazioni più indicative sulle vitamine liposolubili sono mostrate nella tabella. Tali tipi di vitamine A, D, E, K appartengono a questo tipo: come è già chiaro dal loro nome, queste sostanze sono in grado di essere assorbite e assorbite esclusivamente in solventi organici - l'acqua è impotente in questo senso.

Queste vitamine si distinguono anche per il fatto che hanno una funzione importante: in primo luogo sono responsabili della crescita, della rigenerazione delle ossa e dei tessuti epiteliali, dell'elasticità della pelle e della salute dei capelli. Le vitamine liposolubili devono essere assunte per mantenere la giovinezza e la bellezza. La composizione della maggior parte dei prodotti cosmetici mirati alla rigenerazione della pelle e al ripristino dei capelli, include tali vitamine.

Vitamine liposolubili e loro funzioni

Nonostante il fatto che le vitamine liposolubili possano essere descritte in generale, ognuna di esse ha una propria funzione unica nel corpo. Non è sempre necessario prenderli tutti nel complesso: c'è una carenza solo di uno di essi.

Vitamina A (retinolo, acido retinoico)

Questa vitamina è formata nel corpo umano da carotene, che sono presenti nei cibi vegetali. Se la quantità di questa vitamina nel corpo è normale, allora la visione sarà sempre buona, gli occhi si adattano rapidamente al buio. Inoltre, il sistema immunitario risponderà prontamente a virus e infezioni. Tutte le cellule della pelle e delle mucose in presenza di questa vitamina vengono aggiornate regolarmente. Tuttavia, in grandi dosi, la vitamina A è pericolosa - può causare fragilità ossea, pelle secca, debolezza, visione alterata e alcune altre malattie. Può essere ottenuto da tali prodotti: tutti i tipi di cavoli, tutti i frutti e verdure arancioni, lattuga, peperoncino rosso. così come latte, formaggio e uova.

Questa è una vitamina straordinaria che il corpo sintetizza dalla luce solare. Se sei almeno 20-30 minuti tre volte a settimana sotto il cielo aperto, questo è abbastanza per cui il corpo non soffre per la sua mancanza. Il suo eccesso è molto pericoloso - provoca mal di testa, danni ai reni, vasi cardiaci, debolezza nei muscoli. Non c'è da meravigliarsi se gli esperti sottolineano l'importanza dell'uso della protezione solare. Si può ottenere da prodotti alimentari come fegato di pesce, pesce grasso, formaggio, latte, tuorlo d'uovo, prodotti a base di cereali.

Vitamina E (tocoferolo, tocotrienolo)

Questa vitamina è un antiossidante naturale, che gli consente di proteggere e guarire i danni e i processi delle cellule nel corpo. Se la vitamina E è sufficiente, riduce il rischio di sviluppare un cancro e aumenta l'immunità. È possibile ottenere la vitamina da oli vegetali, germe di grano, noci, tuorlo d'uovo, verdure a foglia verde.

Vitamina K (menachinone, menadione, fillochinone)

Questa vitamina è necessaria per la coagulazione del sangue normale, tuttavia, un eccesso di esso porta al fatto che alcuni farmaci che sono prescritti ai nuclei non vengono assorbiti. In un corpo sano, questa vitamina viene sintetizzata dalla microflora intestinale. Puoi prenderlo con il cibo se includi nella dieta i seguenti componenti: tutti i tipi di cavoli, verdure a foglia, uova, latte, fegato.

Monitora attentamente la tua salute e prendi queste vitamine solo se vedi segni indiretti che il corpo non è abbastanza.

Vitamine liposolubili

PER UN LAVORO INDIPENDENTE DEGLI STUDENTI

Autori: testa. Dipartimento del prof. LE Muravleva, professore associato TS Omarov, insegnanti DA Klyuev, O. A. Ponamareva

Revisore: Professore associato N.U. Tankibaeva

Approvato all'incontro del Dipartimento № _____ dal _______________2003

Approvato dalla testa. Dipartimento ________________________________________

Approvato presso la Facoltà di Scienze Biomediche e Farmaceutiche

il giorno _____ dal _______________2003

I. CARATTERISTICHE GENERALI DELLE VITAMINE.

Le vitamine sono composti organici a basso peso molecolare, praticamente non sintetizzati dal corpo umano in quantità adeguate (vitamina D3 è sintetizzato nella pelle sotto l'azione dei raggi ultravioletti, la riboflavina è in parte sintetizzata dal triptofano), e quelli ingeriti in piccole dosi o sintetizzati da microrganismi intestinali (vitamine B e K). Le vitamine non sono materia plastica e non sono direttamente coinvolte nel metabolismo energetico. Tuttavia, le loro funzioni sono diverse e la mancanza o l'eccesso della maggior parte delle vitamine porta a gravi disturbi metabolici.

Esistono criteri chiari per l'assegnazione di una sostanza nel gruppo di vitamine. Uno di questi criteri è la presenza di un quadro clinico appropriato di ipovitaminosi.

Ad esempio, un tempo l'acido pangamico è stato assegnato alle vitamine del gruppo B (B15 ) e colina cloruro (B4 ). Attualmente, sono indicati come sostanze simili alla vitamina o composti biogenici fisiologicamente attivi. Quando queste sostanze sono insufficienti nel cibo, l'ipo o l'avitaminosi non si verificano negli esseri umani. Le loro forme di coenzima sono sconosciute.

Attualmente, le vitamine comprendono da 13 a 16 composti.

La classificazione principale è legata alla separazione delle vitamine in liposolubili e solubili in acqua:

Vitamine del gruppo B

Vitamina B2 (Riboflavina)

Vitamina B5 (acido nicotinico, PP)

Vitamina B3 (acido pantotenico)

Vitamina B6 (Piridossina)

Vitamina B9 (acido folico, folacina)

Vitamina B12 (Cianocobalamina)

Vitamina H (biotina)

Vitamina C (acido ascorbico)

Vitamina P (bioflavonoidi)

Vitamina A (Retinolo)

Vitamina D (calciferolo)

Vitamina E (tocoferolo)

Vitamina K (fillochinone)

Negli ultimi anni è stata utilizzata la classificazione delle vitamine in base alle loro funzioni.

Secondo questa classificazione, le vitamine sono divise in vitamine enzimatiche (fanno parte degli enzimi):1. il2. PP, B6. il12. Acido pantotenico, H, acido folico; vitamine degli ormoni (svolgono le funzioni di segnale dei proormoni esogeni e degli ormoni): A, D2. D3 ; vitamine antiossidanti o redox: A, E, C, acido lipoico. In alcuni casi, diverse funzioni possono essere combinate nella stessa vitamina: coenzima e antiossidante (A.Sh. Zaychik, L.P. Churilov, 2000).

La carenza di vitamina è definita come una patologia o un gruppo di condizioni patologiche associate a una deficienza nel corpo di una o più vitamine. La carenza di vitamine include: fornitura subnormale di vitamine, carenze di ipo e vitamine.

La fornitura subnormale di vitamine è una fase preclinica della carenza di vitamine ed è caratterizzata solo da disturbi biochimici. La fornitura subnormale di vitamine è abbastanza diffusa tra i contingenti di una popolazione sana (bambini di età diverse, studenti, lavoratori, anziani, ecc.). In questa fase, la correzione delle carenze è ancora possibile a spese del cibo, non solo dei prodotti farmaceutici.

L'ipovitaminosi considera una diminuzione del contenuto di vitamine nel corpo rispetto ai suoi bisogni normali. Clinicamente, l'ipovitaminosi si manifesta con manifestazioni lievi individuali caratterizzate da questo tipo di carenza vitaminica. Le manifestazioni non specifiche dell'ipovitaminosi possono essere comuni per vari tipi di sintomi da ipovitaminosi o poliipovitaminosi: perdita di appetito, prestazioni, affaticamento veloce, ecc.

L'avitaminosi è un completo esaurimento delle risorse vitaminiche del corpo, manifestate sullo sfondo di specifici sintomi clinici caratteristici di una particolare vitamina o del loro gruppo. L'avitaminosi appare, di regola, sullo sfondo di un lungo digiuno.

L'immagine dell'avitaminosi è caratterizzata da sintomi luminosi e manifestazioni chiaramente definite. Questo è possibile solo in assenza completa di ricevimento di vitamine endogenemente sintetizzate (ad esempio, acido ascorbico - con scorbuto). Se la vitamina è presente nella dieta, ma in quantità ridotta; entra, ma non è completamente assorbito, se è in grado di immagazzinare o parzialmente sintetizzato - il quadro clinico è meno vivido e specifico. È allora che si parla di ipovitaminosi, che può essere interpretata come la fase iniziale del beriberi.

Dovrebbe essere chiaramente compreso che una carenza di vitamine può essere associata non solo a carenza di vitamina diretta (tali stati sono chiamati ipo (a) primari o esogeni), ma anche a cause endogene (ipo (a) secondario). Le cause delle vitamine ipo (a) secondarie possono essere:

- violazione dell'assorbimento di vitamine nel tubo digerente;

- insufficiente sintesi di vitamine da parte della microflora GIT e cellule del corpo (per quelle vitamine, che sono parzialmente formate da provitamine nel corpo);

- "furto" dell'organismo in relazione alle vitamine da parassiti e saprofiti;

- assunzione di cibo o droghe antivitamin (sostanze che causano una diminuzione o una completa perdita dell'attività biologica delle vitamine);

- una violazione dell'attivazione o dell'assorbimento della vitamina, a causa di malattie interne (fegato, reni, meno spesso - altri organi);

- Enzimopatie che portano all'inefficienza metabolica della vitamina;

- aumento della perdita di vitamine (ad esempio l'uso di diuretici);

- deficienza relativa con un aumentato fabbisogno di vitamine a causa di stress, gravidanza, allattamento al seno e altre situazioni che richiedono un adattamento.

Quindi l'attenzione dei medici è stata attratta da osservazioni che dimostrano che in molti casi, con i tipici sintomi dell'ipovitaminosi, la terapia con vitamina pura è inefficace, ma aiuta la correzione della dieta proteica o l'introduzione di alcuni oligoelementi. E, al contrario, in un contesto di carenza proteica, anche piccole dosi di un certo numero di vitamine, ad esempio la niacina, possono essere tossiche. È stata anche rilevata l'interazione delle stesse vitamine antagoniste o che si potenziano reciprocamente.

Secondo la struttura chimica, la tiamina è una sostanza costituita da residui di due composti ciclici, tiazolo e pirimidina. Contiene soprattutto in grandi quantità nel guscio e germe di semi di cereali e altre piante. La lavorazione delle materie prime vegetali (rimozione della crusca) è accompagnata da una forte diminuzione del livello di vitamina nel prodotto risultante.

Una porzione significativa della tiamina libera che entra nel corpo viene fosforilata nel fegato per formare tiamina difosfato (TDF) e tiamina trifosfato con la partecipazione di ATP.

Forma di coenzima di vitamina B1 - tiamifosfato - prende parte alla decarbossilazione dell'acido piruvico e alla sua conversione in acetil-CoA (che è inclusa nel ciclo dell'acido tricarbossilico o nel ciclo di Krebs), decarbossilazione ossidativa dell'acido a-chetoglutarico (che viene convertito in succinil-CoA e incluso anche nel ciclo di Krebsa), reazione transketolase del ciclo del pentoso fosfato di ossidazione del glucosio e deidrogenazione degli a-chetoacidi. Pertanto, l'accumulo nei tessuti di piruvico, a-chetoglutar e altri a-chetoacidi è più spesso associato con una mancanza di tiamina nel corpo.

L'ossidazione dell'acido piruvico è una risposta chiave alla conversione aerobica dei carboidrati nel ciclo di Krebs; La reazione di transketolasi è particolarmente importante per la formazione di fosfati pentosi da esosfosfati usati per la sintesi di nucleotidi e la forma ridotta di NADP.

Nel corpo, la tiamina viene scomposta dall'enzima tiaminasi nelle sue parti costituenti: pirimidina e tiazolo.

beriberi (in traduzione dall'indie - "pecora", perché i pazienti camminano sulle loro dita) - I chetoacidi, in particolare l'acido piruvico, si accumulano nel sangue, in particolare, i processi di formazione di energia aerobica sono disturbati.

La sconfitta del sistema nervoso. I muscoli diventano deboli e dolorosi. La paralisi è possibile

Insufficienza cardiaca. Tachicardia, dilatazione del cuore. Gonfiore. Crescita lenta nei bambini.

Sintomi dispeptic, lo sviluppo della carie.

Ipovitaminosi B1 con eccessivo consumo di alcol - sindrome Di Wernicke-Korsakoff (confusione, perdita di memoria, apatia). Trattamento: hai bisogno di tiamina per via endovenosa.

Ipovitaminosi B1 (a causa dello squilibrio o del metabolismo della vitamina B1) osservato con: violazione dei processi di assorbimento dal tratto gastrointestinale; tireotossicosi; aumento del consumo di alimenti a base di carboidrati; aumentata escrezione di vitamina con urina dopo uso prolungato di diuretici.

A volte si verifica ipervitaminosi B.1 con l'uso a lungo termine di grandi dosi di vitamina B1. Questo può essere manifestato da cambiamenti strutturali e morfologici nelle cellule delle ghiandole endocrine, della pelle e dei cambiamenti nella formula dei leucociti del sangue.

Escrezione giornaliera di vitamina B1 (tiamina) è normale - più di 100 μg.

Fabbisogno giornaliero - 1,2-2,1 mg.

È un derivato isoalloxazine (flavin eterociclico), combinato con il resto dell'alcool ribitolo. I funghi di lievito sono una ricca fonte di riboflavina, soprattutto lievito di birra, latticini, fegato, reni e cuore.

Nel cibo, la riboflavina si trova principalmente sotto forma di flavon mononucleotide (FMN), flavina adenina nucleotide (FAD) e flavina legata alle proteine ​​(proteine ​​della flavina). La riboflavina agisce come cofattore di numerosi (circa 60) enzimi, che ne determinano il significato biologico.

La riboflavina, assorbita nell'intestino, viene sottoposta a fosforilazione. Allo stesso tempo, si formano due forme di coenzima: FMN e FAD, che sono componenti dei sistemi enzimatici redox e appartengono al gruppo di ossidoriduttasi che svolgono le funzioni di trasporto dell'idrogeno nei processi respiratori dei tessuti. Alcuni di essi servono come accettori di idrogeno da enzimi ridotti di nicotinammide adenina dinucleotide (NAD.N e NADF.N), trasferendolo ulteriormente ai corrispondenti accettori (ad esempio, NAD.N-citocromo c-reduttasi). Altri enzimi flavinici trasferiscono l'idrogeno direttamente dal substrato al sistema citocromo senza la partecipazione di NAD.H e NADF.N (ad esempio, ossidasi di acido D e L-ammino, monoammina ossidasi, xantina ossidasi, aldeide ossidasi).

Nei tessuti, la riboflavina viene convertita in FMN dalla fosforilazione di ATP-dipendente (nel gruppo alcolico contrassegnato con blu). Inoltre, trasferendo AMP da un'altra molecola di ATP, si forma FAD:

I sintomi di ariboflavinosi e ipovitaminosi B2 :

Hilez - stomatite agranulare (fessure agli angoli della bocca (gomma), sulle labbra);

Dermatite seborroica sulla piega naso-labiale;

Glossite - i capezzoli della lingua sono levigati, il colore della lingua è viola con una sfumatura bluastra (lingua fucsia);

Cheratite vascolare - dilatazione dei vasi congiuntivali intorno alla cornea;

Hemeralopia (cecità notturna) - visione alterata nel buio, riduzione della visione a colori;

C'è un indebolimento della respirazione, una ridotta attività cardiaca, una diminuzione della temperatura corporea, una diminuzione del livello di glucosio nel sangue. In ariboflavinosi cronica, si notano disturbi ematopoietici (anemia), degenerazione delle strutture mieliniche dei nervi periferici e delle colonne posteriori del midollo spinale.

Interruzione del metabolismo della riboflavina è stata osservata in alcune malattie del fegato, malattie della pelle (ad esempio, eczema); esacerbazione dell'ulcera gastrica e dell'ulcera duodenale.

Bisogno quotidiano di vitamina b2 - 1,5-2,2 mg.

1.3. Vitamina B5 (PP, acido nicotinico, niacina, nicotinamide)

La niacina (una miscela di acido nicotinico e nicotinamide) è un derivato dell'acido pteridina-piridina-3-carbossilico, la cui ammide ha le proprietà di una vitamina. L'acido nicotinico (nicotinamide) si trova nei prodotti a base di cereali, latte, carne, fegato e può essere sintetizzato nel corpo dal triptofano.

La nicotinamide è parte integrante del coenzima deidrogenasi: nicotinammide adenina dinucleotide (NAD) e nicotinammide adenina dinucleotide fosfato (NADP).

Il NAD è un dinucleotide costituito da nicotinammide, due molecole di ribosio, due molecole di acido fosforico e adenina. I nucleotidi NAD e NADP contenenti ammide dell'acido nicotinico come gruppo cataliticamente attivo sono tra i coenzimi più comuni. NAD e NADP sono cofattori di circa 200 enzimi.

La sintesi enzimatica di NAD + e NADP + avviene nel citosol della cellula da acido nicotinico, che viene convertito in nicotinamide e quindi metilato secondo il seguente schema: nicotinato-> nicotinato-mononucleotide (NMH) -> deamido-NAD + -> NAD +. Successivamente, NADP + è formato da NAD + per fosforilazione al gruppo OH, contrassegnato in blu nella figura. È anche possibile la sintesi di NMH da triptofano e PRPP (fosforibosil pirofosfato).

Le funzioni del coenzima di NAD e NADP si manifestano principalmente nelle reazioni redox e consistono nel trasferimento di elettroni e di due atomi di idrogeno dai substrati ossidanti all'ossigeno. La figura mostra un esempio del trasferimento reversibile di un protone e due elettroni a una molecola NAD + dal substrato A:

NAD è un substrato di ribosilazione poly-ADP ed è un substrato della sintesi del DNA. Questo processo è molto importante per il sistema di riparazione e replica. Con una carenza di NAD, un cambiamento nel processo di ribosilazione poly-ADP è uno dei meccanismi della morte (apoptosi) delle cellule ad alto livello aerobico.

Dal tratto gastrointestinale vitamina b5 ben assorbito. Escreto dai reni in forma invariata e sotto forma di prodotti di trasformazione. L'acido nicotinico ha un effetto vasodilatatore (arrossamento della pelle, abbassamento della pressione sanguigna, vertigini), riduce il contenuto di colesterolo e acidi grassi nel sangue.

Con contenuto insufficiente nel corpo (vitamina A) vitamina B5 sviluppa pellagra (itl. "pelle ruvida") - "sindrome di tre D": diarrea, dermatite (infiammazione della pelle aperta), demenza (demenza acquisita).

glossite - infiammazione della lingua

In molti paesi, l'incidenza della pellagra è associata alla nutrizione del mais, contenente una piccola quantità di acido nicotinico e triptofano. Disturbi del metabolismo dell'acido nicotinico (carenza di vitamina B)5 ) rilevato in malattie infettive e chirurgiche, prendendo farmaci sulfa.

I primi sintomi clinici della pellagra sono cambiamenti nella cavità orale (i cambiamenti nella lingua sono molto caratteristici, i bordi e la punta dei quali diventano rosso vivo) e le funzioni intestinali (diarrea). Dopo un po 'di tempo, sulla pelle compaiono macchie rosse simmetriche (eritema pellicolare), che si trovano spesso sulle parti aperte del corpo. La funzione del sistema nervoso centrale e periferico è compromessa a causa della sconfitta delle cellule gangliari della corteccia cerebrale. Nello studio del sangue ha rivelato l'anemia ipocromica. Le modifiche sono annotate da tutti i tipi di metabolismo.

Bisogno quotidiano di vitamina b5. 14-25 mg.

1.4. Vitamina B3 (Acido pantotenico).

L'acido pantotenico (dal greco Pantoten - ovunque) è un'ammide formata da acido pantoico e alanina. Viene facilmente assorbito nell'intestino e quindi l'ATP viene fosforilato sul gruppo OH per formare il 4-fosfopantotenato, quindi la cisteina viene aggiunta sul gruppo COOH per formare un legame ammidico, quindi il gruppo carbossilico di quest'ultimo viene scisso, quindi il residuo AMP viene trasferito e la fosforilazione del ribosio avviene per formare coenzima A (CoA). Nella figura, il residuo di acido pantotenico è isolato nella molecola di CoA.

Il gruppo tiol funziona come portatore di gruppi acilici (ossidazione e sintesi di acidi grassi, acetilazione, decarbossilazione ossidativa, sintesi di steroidi, acetilcolina). Il legame tra il gruppo acilico e il gruppo tiolico è ad alta energia e grazie all'energia di questa fosforilazione del substrato di legame (succinato tiokinase) è possibile.

Dal tratto gastrointestinale vitamina b3 ben assorbito. In grandi quantità si trova in un numero di organi: fegato, rene, cuore, ghiandole surrenali. Escreto dai reni invariato (intestino 1/3, rene 2/3).

Fonti principali diffuso in tutti i cibi. Soprattutto in gelatina reale, fegato, soprattutto in agnello, pesce (salmone) e caviale, lievito, uova, cereali, cavolfiore. Sintetizzato dalla microflora intestinale.

Ipovitaminosi da vitamina B3 (estremamente raro) è accompagnato da:

Affaticamento, disturbi del sonno, mal di testa;

Dolore muscolare, lesioni delle piccole arterie degli arti inferiori distali;

Carenza di vitamina B vitamina3 ottenuto solo da animali da esperimento.

Bisogno giornaliero (adulto) - 10-15 mg.

1.5. Vitamina B6 (PIRIDOXIN, piridossale, piridossammina).

È un gruppo di derivati ​​metilpiridinici. La principale forma metabolicamente attiva di vitamina b6 è l'estere fosforico piridossale - piridossale-5-fosfato. Proprietà della vitamina B6 hanno anche piridossina, piridossale e piridossamina. Il fosfato piridossale e piridossale reagiscono in modo reversibile con i gruppi NH 3 di amminoacidi e ammine per formare aldimina o basi di Schiff.

Vitamina B6 - coenzima di un grande gruppo di enzimi coinvolti nei processi di transaminazione di amminoacidi e ammine, decarbossilazione, deaminazione di aminoacidi, sintesi di basi puriniche, acido nicotinico, triptofano, cisteina, acido d-aminolevulinico. Il più importante fisiologicamente dovrebbe essere considerato la partecipazione degli enzimi piridossali nei processi di transaminazione. Vitamina B6 importante anche per il metabolismo dei lipidi.

Vitamina B6 ampiamente distribuito in natura. È sintetizzato da numerose specie di microrganismi e piante verdi. Sotto forma di enzimi piridossali trovati nel fegato, reni, cuore, lievito (batteri).

L'ipovitaminosi è rara, a volte nei bambini nutriti con biberon, (durante la gravidanza, il bisogno di aumentare la vitamina), nelle donne che usano contraccettivi orali, negli alcolisti a causa dell'accelerazione della sua distruzione. Il trattamento della tubercolosi con isoniazide (idrazide dell'acido isonicotinico può anche causare sintomi di ipovitaminosi B6 dalla formazione di derivati ​​inattivi di fosfato piridossale. Cambiamenti metabolici nell'ipovitaminosi B6 associato principalmente alla violazione del metabolismo delle proteine.

Ritardo della crescita;

Convulsioni, irritabilità, irritabilità, insonnia;

Dermatite seborroica sul viso, glossite, stomatite;

Anemia a causa dell'uso compromesso del ferro nel midollo osseo.

Quando ipervitaminosi B6 la sensibilità alla vibrazione è disturbata, l'intorpidimento della pelle si sviluppa, specialmente intorno alla bocca.

Il fabbisogno giornaliero di un adulto è di 2 mg.

È una struttura di porfirina formata da quattro anelli pirrolici collegati tra loro con un atomo di cobalto al centro.

Parlando di vitamina b12. di solito implicano la cianocobalamina (mostrata nella figura), tuttavia, l'attività della vitamina B12 possedere un numero di altri analoghi e derivati ​​di cianocobalamina (compresi quelli di origine naturale). Forme attive di vitamina b12 sono metilcobalamina e adenosilcobalamina.

Per l'assorbimento nell'intestino tenue, la cianocobalamina deve essere legata a uno specifico fattore Kastla interno (glicoproteina) sintetizzato dalle cellule parietali dello stomaco. Dopo l'assorbimento, la vitamina entra nel flusso sanguigno portale in combinazione con transcobalamin e entra negli epatociti. Depositi nel fegato in grandi quantità - le riserve possono essere sufficienti per diversi anni. È secreto dalle ghiandole del tubo digerente (specialmente con la bile), così come i reni.

Vitamina B12 necessario per la normale formazione del sangue. Quando è carente di organi e tessuti, la sintesi del DNA e dell'RNA è disturbata. La vitamina è coinvolta nella sintesi di acetato, metionina, transmetilazione, metabolismo del L-glutammato. In tutte le reazioni, il coenzima B12 serve come vettore diretto di idrogeno dal substrato al prodotto di reazione.

Vitamina B12 - l'unica vitamina sintetizzata quasi esclusivamente da microrganismi (batteri intestinali); una certa quantità di esso entra nel corpo con cibo animale. Le fonti naturali più ricche di vitamina sono fegato e reni di manzo (il tessuto muscolare è molto più povero di questa vitamina).

Ipovitaminosi B12 -Megaloblastico o pernicioso anemia. o anemia maligna, anemia di Addison-Birmer. Ridotto contenuto di vitamina B12 può essere di natura gastrogena (a causa di un contenuto insufficiente di fattore intrinseco) ed enterogena (dovuta al disturbo dell'assorbimento di vitamina B)12 nell'intestino).

L'anemia perniciosa si verifica prevalentemente nell'età adulta. La malattia è caratterizzata da disturbi dei sistemi ematopoietici, nervosi, digestivi e cardiovascolari. Il segno più caratteristico della malattia è l'anemia ipercromica: grandi globuli rossi ricchi di emoglobina compaiono nel sangue - macrociti e megalociti; durante l'esacerbazione della malattia, il numero di reticolociti nel sangue diminuisce, vengono rilevate forme degenerative dei globuli rossi.

Altri sintomi di ipovitaminosi B12 :

La lingua è rosso vivo, liscia, altamente sensibile alle sostanze chimiche irritanti;

Akhil. atrofia della mucosa gastrica;

Parestesia, dolore, disturbi dell'andatura.

B esogeno12 -beri-beri. derivante da un inadeguato apporto di vitamina con il cibo, è la base dell'anemia delle donne in gravidanza, dei vegetariani. il12 -carenza di deficienza vitaminica vitamina b12 nell'intestino, è la base dell'anemia nei portatori di una larga tenia (vitamina B12 necessario per la crescita del parassita) e in altre condizioni patologiche.

Bisogno quotidiano di vitamina b12 - 2-3 mcg.

1.7. Vitamina Bcon (ACIDO FOLICO, FOLATES).

L'acido folico è una sostanza biologicamente importante necessaria per la normale emopoiesi (formazione del sangue). È un derivato di pteridina. I sali di folato - i folati - sono ampiamente distribuiti in natura. Sono in grado di sintetizzare la maggior parte dei microrganismi, incl. microflora intestinale umana in presenza di acido para-amminobenzoico, nonché piante sempre più alte. Le principali fonti di folati nella nutrizione umana sono le verdure fresche e le erbe: lattuga, spinaci, fagioli, prezzemolo, asparagi e cavoli (broccoli), carote, pomodori, cipolle. I prodotti a base di folati si trovano anche nei prodotti di origine animale. I funghi sono ricchi di folati. Piombo sul contenuto di lievito di folato.

L'acido folico è costituito da derivato di pteridina, acido para-aminobenzoico e acido L-glutammico.

L'acido folico nel fegato è idrogenato dai due doppi legami evidenziati nella figura. Di conseguenza, si forma tetraidrofolato (THF). Il THF è un vettore di vari gruppi a singolo carbonio che possono trasformarsi l'uno nell'altro senza perdere il contatto con THF sotto l'azione di enzimi specifici.

I centri attivi di THF sono due atomi di azoto. La seguente figura mostra le formule strutturali per la parte di THF associata a vari gruppi a singolo carbonio:

La folacina nel sangue viene trasportata da un trasportatore speciale sotto forma di N 5-metiltetraparidropolico. Entrando nella cellula, questa forma di vitamina si trasforma in demetilato con la partecipazione della vitamina B12. Folacina e cobalamina sono sinergici.

In generale, a causa dell'instabilità estrema della cottura e del cattivo assorbimento, una dieta equilibrata non contiene più di 2/3 del fabbisogno giornaliero di folacina, che è fino a 400 μg / 100 g in un adulto, mentre il resto è completato dalla microflora intestinale. La gravidanza, l'allattamento al seno e altre condizioni di adattamento stressante sono caratterizzate da un aumento molto significativo della necessità di questa vitamina e un corrispondente aumento del rischio di ipovitaminosi.

Le riserve di folato nell'organismo sono concentrate nel fegato e nei reni e si avvicinano a 5-20 mg, il che ritarda l'insorgenza dell'ipovitaminosi clinicamente evidente per diversi mesi dopo il momento in cui l'assunzione di folacina diventa inadeguata. La malattia del fegato aumenta il tasso di carenza di folati.

Il ruolo metabolico della folacina è cruciale. La vitamina è attiva sotto forma di tetraidrofolato. tetraidrofolatoÈ un coenzima che promuove l'incorporazione di frammenti di carbonio singolo (gruppi metile, formile, metilene) da derivati ​​della serina e istidina in vari composti.

L'aspetto più importante di questa funzione è la partecipazione degli enzimi folato-dipendenti nella sintesi delle purine, così come la base azotata di timidina della timina. Con un deficit di tetraidrofolato, la sintesi del DNA viene significativamente rallentata e si forma un DNA anormale facilmente frammentato. Ciò porta all'interruzione del ciclo cellulare delle cellule in rapida proliferazione, in particolare ematopoietiche ed epiteliali. Questi collegamenti di patogenesi e formano un quadro di stati carenti di folato (ipovitaminosi Bcon A causa del rallentamento del ciclo cellulare, i progenitori eritroidi si dividono meno frequentemente e producono meno globuli rossi. Restano in interfase più a lungo, sintetizzando l'emoglobina. Formata asincronia nucleare citoplasmatica. Si ottengono megaloblasti e megalociti, con un indice di colore aumentato e una durata della vita ridotta. DNA instabile forma strutture ad anello. sviluppa anemia megaloblastica ipercromica.

La divisione cellulare dei precursori dei leucociti e delle piastrine è compromessa, si verificano trombocitopenia, leucopenia, agranulocitosi e si sviluppa un'immunodeficienza.

Viene anche colpita la proliferazione dell'epitelio, che si manifesta con cheilite, glossite da Gunter (lingua "lacca" rossa essiccata), enterite, gastrite ulcerosa, sindrome da diarrea (o meno costipazione). Si verifica un ritardo nella crescita, un deterioramento della cicatrizzazione delle ferite e una congiuntivite.

Crepe nelle dita: cause e trattamento

Segni, sintomi e trattamento del fungo sulle gambe tra le dita