Istruzioni per l'uso di droghe, analoghi, recensioni

I FARMACI DELLE VACANZE RICETTIVE SONO AMMESSI A UN PAZIENTE SOLTANTO DA UN MEDICO. QUESTA ISTRUZIONE SOLO PER I LAVORATORI MEDICI.

Descrizione del principio attivo Insulina bifasica [ingegneria genetica umana] / Insulinum biphasicum [humanum biosyntheticum].

Formula, nome chimico: nessun dato.
Gruppo farmacologico: ormoni e loro antagonisti / insuline.
Azione farmacologica: ipoglicemizzante.

Proprietà farmacologiche

L'insulina bifasica [umana geneticamente ingegnerizzata] è un farmaco insulinico di azione combinata, ottenuto mediante la tecnologia del DNA ricombinante. L'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] è una miscela di una sospensione di insulina isofano umana (70%) e insulina umana solubile (30%). L'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] regola la glicemia, la deposizione e il metabolismo di carboidrati, lipidi, proteine ​​negli organi bersaglio (muscolo scheletrico, fegato, tessuto adiposo). L'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] ha proprietà anaboliche e effetti anti-catabolici. Nel tessuto muscolare, c'è un aumento di glicogeno, glicerolo, acidi grassi, aumento della sintesi proteica e aumento dell'apporto di aminoacidi, ma c'è una diminuzione della gluconeogenesi, lipolisi, glicogenolisi, chetogenesi, catabolismo proteico e rilascio di aminoacidi. L'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] si lega a un recettore di membrana (un tetramero costituito da 4 subunità, 2 delle quali (beta) sono immerse nella membrana citoplasmatica e sono portatrici dell'attività tirosin-chinasi e le altre 2 (alfa) sono extramembrane e sono responsabili del legame dell'ormone ), forma un complesso del recettore dell'insulina che subisce autofosforilazione. Questo complesso nelle cellule intatte fosforila le estremità treonina e serina delle protein chinasi (C e AMP-dipendenti), che porta alla formazione di glican fosfatidil inositolo e scatena la fosforilazione, che attiva l'attività enzimatica nelle cellule bersaglio. Nei muscoli e in altri tessuti (eccetto il cervello) promuove il trasporto intracellulare di glucosio e amminoacidi, rallenta il catabolismo proteico, stimola i processi sintetici. L'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] contribuisce all'accumulo di glucosio nel fegato sotto forma di glicogeno e inibisce la glicogenolisi (gluconeogenesi). Le differenze individuali nell'attività dell'insulina dipendono dalla dose, dal sito di iniezione, dall'attività fisica del paziente, dalla dieta e da altri fattori. L'inizio dell'azione dell'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] dopo somministrazione sottocutanea è notato in mezz'ora, l'effetto massimo si ottiene in 2-8 ore, la durata dell'azione è fino a un giorno.
L'assorbimento dell'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] dipende dal metodo e dal luogo di somministrazione (coscia, addome, glutei), concentrazione di insulina, volume di iniezione. L'insulina bifasica [umana geneticamente modificata] non è distribuita uniformemente nei tessuti; non penetra nel latte materno e attraverso la barriera placentare. La degradazione del farmaco avviene nel fegato sotto l'azione dell'insulinasi (glutatione insulina transidrogenasi), che idrolizza i legami disolfuro tra le catene A e B e li rende accessibili agli enzimi proteolitici. L'insulina bifasica [umana geneticamente modificata] viene escreta dai reni (30-80%).

testimonianza

Diabete mellito di tipo 1 e 2, che richiede terapia insulinica (per resistenza a farmaci ipoglicemizzanti orali o per trattamento combinato, condizioni intercorrenti), diabete mellito durante la gravidanza.
Il metodo di utilizzo dell'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] e dose
L'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] viene iniettata per via sottocutanea. L'iniezione intramuscolare è consentita. La somministrazione endovenosa è controindicata. La dose e la modalità di somministrazione sono stabilite dal medico individualmente in ciascun caso, in base al contenuto di glucosio nel sangue. L'iniezione viene effettuata nella regione della parete addominale anteriore, della coscia, della spalla, dei glutei. I siti di iniezione devono essere alternati in modo che lo stesso luogo non venga usato più di una volta al mese. Quando si somministra insulina, bisogna fare attenzione a non entrare nel vaso sanguigno durante l'iniezione. Non massaggiare il sito di iniezione dopo l'iniezione. I pazienti devono essere addestrati all'uso appropriato del dispositivo per la somministrazione di insulina. La temperatura del farmaco deve essere a temperatura ambiente.
Un paziente la cui iperglicemia e glicosuria non vengono eliminati con la dieta da 2 a 3 giorni, il farmaco viene prescritto al dosaggio di 0,5-1 U / kg, la dose viene adeguata in base al profilo glicemico e glucosurico. La frequenza di somministrazione può essere diversa (di solito 3-5 volte la dose viene utilizzata nella selezione della dose) e la dose totale è divisa in più parti (in base al numero di pasti) in proporzione al valore energetico: prima colazione - 25 parti, seconda colazione - 15 parti, pranzo - 30 parti, tè pomeridiano - 10 parti, cena - 20 parti. Il farmaco viene somministrato da 15 a 30 minuti prima dei pasti. In futuro, forse una doppia iniezione (più conveniente per i pazienti).
Per la prevenzione della lipodistrofia post-iniezione, si raccomanda una modifica dei siti di somministrazione del farmaco, il trattamento consiste nella somministrazione di insulina (6-10 U), miscelata con 0,5-1,5 ml di soluzione di novocaina allo 0,25-0,5%, nella zona transitoria della lipodistrofia, più vicina a tessuto sano, ad una profondità di 1/2 - 3/4 dello spessore dello strato di grasso.
Lo sviluppo dell'ipoglicemia nell'uso del farmaco contribuisce al sovradosaggio, all'esercizio fisico, ai disturbi della dieta, al danno renale organico, all'infiltrazione grassa del fegato.
Con lo sviluppo di reazioni allergiche richiede il ricovero del paziente, l'identificazione del componente del farmaco, che è un allergene, la nomina di una terapia adeguata e la sostituzione di insulina.
La dose di insulina deve essere aggiustata per la malattia di Addison, stato funzionale alterato della tiroide, ghiandole surrenali, ipofisi, reni e / o fegato, ipopituitarismo, diabete mellito in pazienti di età superiore ai 65 anni. Inoltre, può essere necessaria una modifica della dose di insulina con un aumento dell'intensità dell'attività fisica o un cambiamento nella dieta abituale. L'accettazione di etanolo (compresa la birra, il vino) può causare ipoglicemia. Non prendere l'etanolo a stomaco vuoto. Con alcune malattie concomitanti (soprattutto infettive) e condizioni che sono accompagnate da febbre, un eccesso di sensibilità emotivo può aumentare la necessità di insulina.
La sospensione della terapia o l'uso di dosi inadeguate di insulina, specialmente nei pazienti con diabete mellito di tipo 1, può portare a iperglicemia e chetoacidosi diabetica (condizioni che potenzialmente possono minacciare la vita del paziente).
I sintomi sono precursori dell'ipoglicemia quando si utilizza l'insulina umana in alcuni pazienti possono essere meno pronunciati o diversi da quelli osservati quando si utilizza l'insulina di origine animale. Quando la normalizzazione della concentrazione di glucosio nel sangue, ad esempio, con un trattamento intensivo con insulina, tutti o alcuni dei sintomi, precursori dell'ipoglicemia, possono scomparire, su quali pazienti devono essere informati. I sintomi, i precursori dell'ipoglicemia possono essere meno pronunciati o cambiare con il decorso prolungato del diabete, la neuropatia diabetica, l'uso di beta-bloccanti.
La transizione da un tipo di insulina ad un'altra deve essere effettuata sotto stretto controllo medico e controllo della concentrazione di glucosio nel sangue. Variazioni di attività, marca (produttore), tipo, specie (umana, animale, analoghi dell'insulina umana) e / o metodo di produzione (insulina o insulina di origine animale ricombinante con il DNA) possono comportare la necessità di un aggiustamento della dose.
Per alcuni pazienti, il passaggio dall'insulina animale all'insulina umana può richiedere un aggiustamento della dose. Ciò può verificarsi già alla prima iniezione di un preparato umano di insulina o gradualmente per diverse settimane o mesi dopo il trasferimento.
Riducendo il numero di iniezioni giornaliere si ottiene combinando l'insulina di diversa durata d'azione.
Quando si usano preparazioni di insulina in associazione con i preparati del gruppo tiazolidinedione, aumenta il rischio di edema e insufficienza cardiaca cronica, specialmente nei pazienti con patologia del sistema cardiovascolare e la presenza di fattori di rischio per insufficienza cardiaca cronica.
Durante l'ipoglicemia in un paziente, il tasso di reazioni psicomotorie e la concentrazione di attenzione possono diminuire. Nelle situazioni in cui queste abilità sono particolarmente necessarie (ad esempio, guida, guida e altro), questo può essere pericoloso. Ai pazienti deve essere consigliato di prendere precauzioni per evitare l'ipoglicemia quando si eseguono attività potenzialmente pericolose che richiedono maggiore attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie (inclusa la guida di un veicolo a motore, il controllo dei macchinari). Ciò è particolarmente importante per i pazienti con sintomi mancanti o lievi, i precursori dell'ipoglicemia, nonché con il frequente sviluppo di ipoglicemia. In tali casi, il medico deve valutare la fattibilità del paziente che svolge tali attività.

Controindicazioni

Restrizioni all'uso di

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Durante la gravidanza, è particolarmente importante mantenere un buon controllo glicemico nei pazienti che ricevono un trattamento con insulina. Durante la gravidanza e l'allattamento, è necessario regolare la dose del farmaco per compensare il diabete. Il fabbisogno di insulina di solito diminuisce nel primo trimestre e aumenta nel secondo e nel terzo trimestre. Durante il parto e immediatamente dopo di loro, la necessità di insulina può drasticamente diminuire. Le donne con diabete devono informare il medico sulla gravidanza o sulla sua pianificazione. Nelle donne con diabete mellito durante l'allattamento al seno, può essere necessario un aggiustamento del dosaggio di insulina o / e dieta.

Effetti collaterali dell'insulina bifasica [ingegneria genetica umana]

L'ipoglicemia (sudorazione, debolezza, pelle pallida, sudorazione, tremore, tremori, nausea, vomito, palpitazioni, tachicardia, la fame, l'ansia, agitazione, parestesia in bocca, sonnolenza, mal di testa, insonnia, umore depresso, ansia, irritabilità, mancanza di movimento, comportamento insolito, conversazione e video, confusione, perdita di coscienza, coma, morte), resistenza all'insulina (fabbisogno giornaliero supera le 200 unità), postgipoglikemicheskaya iperglicemia (fenomeno Somo ji), visione offuscata, gonfiore, reazioni allergiche (rash cutaneo, prurito, prurito generalizzato, difficoltà di respiro, respiro corto, dispnea, aumento della frequenza cardiaca, sudorazione, ipotensione, shock anafilattico), reazioni locali (prurito, gonfiore, rossore, la tenerezza, l'iniezione lipodistrofia, che è accompagnato da disturbi di assorbimento di insulina, lo sviluppo del dolore alle variazioni della pressione atmosferica).

L'interazione dell'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] con altre sostanze

Effetto ipoglicemico inibitori (captopril, enalapril, ecc), octreotide, clofibrato, mebendazolo, ketoconazolo, teofillina, salicilati, ciclofosfamide, chinidina, x lorohin, fans, piridossina, beta-bloccanti (betaxololo, bisoprololo, metoprololo, pindololo, sotalolo, timololo, ecc) (sintomi mascherati di ipoglicemia, incluse tachicardia, aumento della pressione sanguigna), antagonisti del recettore dell'angiotensina II, etanolo e preparazioni etanolsoderzhaschie. Potrebbe essere necessario ridurre la dose di insulina bifasica [ingegneria genetica umana] se usata insieme a questi farmaci.
effetto ipoglicemizzante dell'insulina bifasica [rDNA umano] ridurre glucocorticoidi (betametasone, idrocortisone, desametasone, prednisolone, ecc), ormone adrenocorticotropo, anfetamine, fludrocortisone, estrogeni, baclofene, bloccanti dei canali del calcio, eparina, ormoni tiroidei, levotiroxina sodio, contraccettivi orali, nicotina, amprenavir, e altri diuretici tiazidici (idroclorotiazide, indapamide ecc), danazolo, diazossido, isoniazide, carbonato di litio, acido nicotinico, chlorprothixene, bello yo tomimetiki, beta-agonisti (ad esempio ritodrina, salbutamolo, terbutalina, ecc), epinefrina, antidepressivi triciclici, glucagone, ormone della crescita, morfina, clonidina, fenitoina, derivati ​​fenotiazinici. Potrebbe essere necessario aumentare la dose di insulina bifasica [ingegneria genetica umana] se usata insieme a questi farmaci.
I beta-bloccanti, reserpina, clonidina possono nascondere la manifestazione dei sintomi dell'ipoglicemia.
concentrazione di insulina bifasica [rDNA umano] in aumento sangue (dovuta all'accelerazione di assorbimento) nicotina e prodotti del tabacco.
Sullo sfondo di atenololo (a differenza dei beta-bloccanti non selettivi), l'effetto è leggermente aumentato; È necessario avvertire il paziente che con lo sviluppo di ipoglicemia, la tachicardia e il tremore possono essere assenti, ma l'irritabilità, la fame, la nausea dovrebbero essere mantenute e la sudorazione aumenta anche.
Sullo sfondo del diclofenac, l'effetto del farmaco cambia; se usati insieme, è necessario il monitoraggio della glicemia.
Sullo sfondo della claritromicina, il tasso di distruzione rallenta e in alcuni casi l'effetto dell'insulina può aumentare.
Sullo sfondo di metoclopramide, che accelera lo svuotamento gastrico, potrebbe essere necessario modificare la dose o il regime di insulina.
Sullo sfondo dell'octreotide, reserpina, è possibile modificare l'effetto ipoglicemico (sia l'amplificazione che l'attenuazione), che richiede la correzione della dose di insulina.
L'insulina bifasica [ingegneria genetica umana] è farmaceuticamente incompatibile con soluzioni di altri farmaci.
Se è necessario utilizzare altri medicinali oltre all'insulina bifasica [umana geneticamente modificata], è necessario consultare il medico.

overdose

Sintomi. In insulina bifasica sovradosaggio [umana ingegnerizzato] sviluppa ipoglicemia (sudorazione, letargia, pallore della pelle, sudorazione, tremori, brividi, nausea, vomito, palpitazioni, tachicardia, la fame, l'ansia, agitazione, parestesia in bocca, sonnolenza, mal di testa, insonnia, umore depresso, ansia, irritabilità, mancanza di movimento, comportamento insolito, conversazione e video, confusione, perdita di coscienza) di varia gravità, fino a ipoglicemico coma e risultato letale. In determinate condizioni, ad esempio, con una lunga durata o con un controllo intensivo del diabete mellito, i sintomi precursori dell'ipoglicemia possono cambiare.
Trattamento: ipoglicemia lieve è possibile fermarsi, prendendo in glucosio, lo zucchero, gli alimenti che sono ricchi di carboidrati, può richiedere un aggiustamento delle dosi di insulina, l'attività fisica o la dieta; con moderata ipoglicemia, è necessaria la somministrazione intramuscolare o sottocutanea di glucagone, con ulteriore ingestione di carboidrati; in condizioni difficili di ipoglicemia accompagnata da disturbi neurologici, convulsioni, coma, deve intramuscolare o sottocutanea di glucagone e / o la somministrazione endovenosa di concentrati il ​​40% di destrosio (glucosio), dopo il recupero della coscienza paziente deve fornire cibo che è ricco di carboidrati per prevenire il ripetersi di ipoglicemia. Potrebbe essere necessaria un'ulteriore assunzione di carboidrati e il monitoraggio del paziente, poiché l'ipoglicemia potrebbe ricadere.

Insulina bifasica [ingegneria genetica umana] (insulina bifasica [biosintetico umano])

Il contenuto

Nome russo

Nome latino della sostanza Insulina bifasica [ingegneria genetica umana]

Gruppo farmacologico di sostanza Insulina bifasica [ingegneria genetica umana]

Classificazione Nosologica (ICD-10)

Caratteristiche della sostanza Insulina bifasica [ingegneria genetica umana]

L'azione combinata dell'insulina del farmaco, ottenuta mediante la tecnologia del DNA ricombinante. È una miscela di insulina umana solubile (30%) e una sospensione di insulina isofano umana (70%).

farmacologia

Regola il livello di glucosio nel sangue, il metabolismo e la deposizione di carboidrati, proteine, lipidi negli organi bersaglio - il fegato, i muscoli scheletrici, il tessuto adiposo; ha proprietà anaboliche. Legame al recettore di membrana - tetramero costituito da quattro subunità, due dei quali (alfa) ekstramembranno posizionato e sono responsabili per il legame dell'ormone, mentre gli altri 2 (beta) immerso nella membrana citoplasmatica e sono chinasi attività tirosin nativo, forma una fase di autofosforilazione insulinretseptorny complesso. In cellule intatte, questo complesso fosforila serina e treonina protein chinasi estremità (C e AMP-dipendente), che porta alla formazione di operazione secondaria - fosfatidilinozitolglikana fosforilazione e trigger, attivando l'attività enzimatica nelle cellule bersaglio. Nei muscoli e in altri tessuti (ad eccezione del cervello) promuove il trasporto intracellulare di glucosio e amminoacidi, stimola i processi sintetici e inibisce il catabolismo proteico. Promuove l'accumulo di glucosio nel fegato sotto forma di glicogeno e inibisce la gluconeogenesi (glicogenolisi). L'inizio dell'azione dopo l'infusione di s / c è di 30 minuti, l'effetto massimo è di 2-8 ore, la durata è di 24 ore.

L'assorbimento dipende dal metodo e dal luogo di somministrazione (addome, coscia, glutei), volume di iniezione, concentrazione di insulina. Tessuto distribuito in modo non uniforme; non penetra la barriera placentare e nel latte materno. La degradazione avviene nel fegato sotto l'azione del glutatione insulina transidrogenasi (insulinasi), che idrolizza i legami disolfuro tra le catene A e B, rendendoli accessibili agli enzimi proteolitici. Excreted dai reni (30-80%).

Uso della sostanza Insulina bifasica [ingegneria genetica umana]

Diabete mellito di tipo 1, diabete mellito di tipo 2 (con resistenza agli agenti ipoglicemici orali o con terapia combinata, condizioni intercorrenti).

Controindicazioni

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Durante la gravidanza e durante l'allattamento al seno, è necessario regolare la dose per compensare il diabete.

Effetti collaterali di una sostanza Insulina bifasica [ingegneria genetica umana]

L'ipoglicemia (pallore, sudorazione, sudorazione, palpitazioni, tremori, la fame, l'eccitazione, ansia, parestesie in bocca, mal di testa, sonnolenza, insonnia, ansia, umore depresso, irritabilità, comportamento insolito, mancanza di movimento, disturbi del linguaggio e guarda) iperglicemia postgipoglikemicheskaya (fenomeno Somogyi), resistenza all'insulina (fabbisogno giornaliero supera 200 U), reazione allergica - con eruzioni cutanee prurito, dispnea e talvolta accompagnato da ipotensione, scossa nafilaktichesky; Reazioni locali - arrossamento, gonfiore e la tenerezza della pelle e del tessuto sottocutaneo (testato in modo indipendente per diversi giorni - settimane) l'iniezione lipodistrofia, l'insulina accompagnato malassorbimento, comparsa di dolore alla pressione atmosferica è cambiata; danno visivo (all'inizio del trattamento).

interazione

Effetto ipoglicemico del corpo, beta-bloccanti (mascherano i sintomi dell'ipoglicemia, inclusa tachicardia, aumento della pressione sanguigna), alcool. Ridurre l'effetto ipoglicemico di ACTH, glucocorticoidi, anfetamine, baclofene, estrogeni, BCC, eparina, contraccettivi orali, ormoni tiroidei, e altri diuretici tiazidici, simpaticomimetici, danazolo, triciclici, ormone della crescita, glucagone, fenitoina, morfina. La concentrazione nel sangue è aumentata (assorbimento accelerato) di farmaci contenenti nicotina e fumo. Farmaceutico incompatibile con soluzioni di altri farmaci.

overdose

Sintomi: ipoglicemia di varia gravità, fino a coma ipoglicemico.

Trattamento: con lieve ipoglicemia, ingestione di alimenti ricchi di carboidrati, con grave - in / nella soluzione a getto di destrosio (fino a 50 ml di soluzione al 40%) con somministrazione simultanea di glucagone.

Via di somministrazione

Precauzioni per la sostanza insulina bifasica [ingegneria genetica umana]

Lo sviluppo dell'ipoglicemia contribuisce a overdose, una violazione della dieta, esercizio fisico, fegato grasso, danno renale organico. Per la prevenzione della post-iniezione iniezione lipodistrofia trattamento raccomandato posti cambiamento comprendente la somministrazione di insulina (6,10 unità) mescolato con 0,5-1,5 mL di 0,25-0,5% soluzione novocaine di lipodistrofia in una zona di transizione, più vicino a un sano tessuto, ad una profondità di 1 / 2-3 / 4 dello spessore dello strato di grasso.

L'allergia richiede il ricovero del paziente, l'identificazione del componente del farmaco, che è un allergene, la nomina di un trattamento adeguato e la sostituzione dell'insulina.

La dose di insulina deve essere corretta per la funzionalità tiroidea compromessa, la malattia di Addison, l'ipopituitarismo, la funzionalità anormale del fegato e / o dei reni e il diabete mellito in pazienti di età superiore ai 65 anni. Può anche essere necessario modificare la dose di insulina se il paziente aumenta l'intensità dell'attività fisica o cambia la dieta abituale.

L'accettazione di etanolo (compresa la birra, il vino) può causare ipoglicemia. Non prendere l'etanolo a stomaco vuoto.

Malattie concomitanti (soprattutto infettive) e condizioni accompagnate da febbre aumentano la necessità di insulina. La transizione da un tipo di insulina ad un'altra dovrebbe essere effettuata sotto il controllo dei livelli di glucosio nel sangue. Riducendo il numero di iniezioni giornaliere si ottiene combinando l'insulina di diversa durata d'azione.

Insulina bifasica [ingegneria genetica umana]

Nome russo

Nome latino

Gruppo farmacologico

Classificazione Nosologica (ICD-10)

caratteristica

L'azione combinata dell'insulina del farmaco, ottenuta mediante la tecnologia del DNA ricombinante. È una miscela di insulina umana solubile (30%) e una sospensione di insulina isofano umana (70%).

farmacologia

Regola il livello di glucosio nel sangue, il metabolismo e la deposizione di carboidrati, proteine, lipidi negli organi bersaglio - il fegato, i muscoli scheletrici, il tessuto adiposo; ha proprietà anaboliche. Legandosi al recettore della membrana - un tetramero costituito da 4 subunità, 2 delle quali (alfa) sono extramembrane e sono responsabili del legame dell'ormone, e altre 2 (beta) sono immerse nella membrana citoplasmatica e sono portatori dell'attività tirosin-chinasica, formano un complesso insulino-recettore che subisce autofosforo. Nelle cellule intatte, questo complesso fosforile serina e treonina termina di protein chinasi (C e AMP-dipendente), che porta alla formazione di un mediatore secondario, fosfatidil inositolo glicano, e scatena la fosforilazione, attivando l'attività enzimatica nelle cellule bersaglio. Nei muscoli e in altri tessuti (ad eccezione del cervello) promuove il trasporto intracellulare di glucosio e amminoacidi, stimola i processi sintetici e inibisce il catabolismo proteico. Promuove l'accumulo di glucosio nel fegato sotto forma di glicogeno e inibisce la gluconeogenesi (glicogenolisi). L'inizio dell'azione dopo l'infusione di s / c è di 30 minuti, l'effetto massimo è di 2-8 ore, la durata è di 24 ore.

L'assorbimento dipende dal metodo e dal luogo di somministrazione (addome, coscia, glutei), volume di iniezione, concentrazione di insulina. Tessuto distribuito in modo non uniforme; non penetra la barriera placentare e nel latte materno. La degradazione avviene nel fegato sotto l'azione del glutatione insulina transidrogenasi (insulinasi), che idrolizza i legami disolfuro tra le catene A e B, rendendoli accessibili agli enzimi proteolitici. Excreted dai reni (30-80%).

applicazione

Diabete mellito di tipo 1, diabete mellito di tipo 2 (con resistenza agli agenti ipoglicemici orali o con terapia combinata, condizioni intercorrenti).

Controindicazioni

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Durante la gravidanza e durante l'allattamento al seno, è necessario regolare la dose per compensare il diabete.

Effetti collaterali

L'ipoglicemia (pallore, sudorazione, sudorazione, palpitazioni, tremori, la fame, l'eccitazione, ansia, parestesie in bocca, mal di testa, sonnolenza, insonnia, ansia, umore depresso, irritabilità, comportamento insolito, mancanza di movimento, disturbi del linguaggio e guarda) iperglicemia postgipoglikemicheskaya (fenomeno Somogyi), resistenza all'insulina (fabbisogno giornaliero supera 200 U), reazione allergica - con eruzioni cutanee prurito, dispnea e talvolta accompagnato da ipotensione, scossa nafilaktichesky; Reazioni locali - arrossamento, gonfiore e la tenerezza della pelle e del tessuto sottocutaneo (testato in modo indipendente per diversi giorni - settimane) l'iniezione lipodistrofia, l'insulina accompagnato malassorbimento, comparsa di dolore alla pressione atmosferica è cambiata; danno visivo (all'inizio del trattamento).

interazione

Effetto ipoglicemico del corpo, beta-bloccanti (mascherano i sintomi dell'ipoglicemia, inclusa tachicardia, aumento della pressione sanguigna), alcool. Ridurre l'effetto ipoglicemico di ACTH, glucocorticoidi, anfetamine, baclofene, estrogeni, BCC, eparina, contraccettivi orali, ormoni tiroidei, e altri diuretici tiazidici, simpaticomimetici, danazolo, triciclici, ormone della crescita, glucagone, fenitoina, morfina. La concentrazione nel sangue è aumentata (assorbimento accelerato) di farmaci contenenti nicotina e fumo. Farmaceutico incompatibile con soluzioni di altri farmaci.

overdose

Sintomi: ipoglicemia di varia gravità, fino a coma ipoglicemico.

Trattamento: con lieve ipoglicemia, ingestione di alimenti ricchi di carboidrati, con grave - in / nella soluzione a getto di destrosio (fino a 50 ml di soluzione al 40%) con somministrazione simultanea di glucagone.

Dosaggio e somministrazione

P / c. L'iniezione viene effettuata nella coscia o nella parete addominale anteriore, nella spalla o nei glutei. La temperatura dell'insulina dovrebbe essere a temperatura ambiente. La dose e la modalità di somministrazione sono stabilite dal medico individualmente in ciascun caso, in base alla concentrazione di glucosio nel sangue. Per un paziente la cui iperglicemia e glicosuria non vengono eliminate dalla dieta per 2-3 giorni, al ritmo di 0,5-1 U / kg, la dose viene adeguata in base al profilo glicemico e glicosurico. La frequenza di somministrazione può essere diversa (di solito 3-5 volte utilizzata nella selezione della dose), mentre la dose totale è divisa in più parti (in base al numero di pasti) in proporzione al valore energetico: prima colazione - 25 parti, seconda colazione - 15 parti, pranzo - 30 parti, tè pomeridiano - 10 parti, cena - 20 parti. Le iniezioni vengono effettuate 15-30 minuti prima dei pasti. In futuro, potrebbe essere il doppio dell'introduzione (più conveniente per i pazienti).

Precauzioni di sicurezza

Lo sviluppo dell'ipoglicemia contribuisce a overdose, una violazione della dieta, esercizio fisico, fegato grasso, danno renale organico. Per la prevenzione della post-iniezione iniezione lipodistrofia trattamento raccomandato posti cambiamento comprendente la somministrazione di insulina (6,10 unità) mescolato con 0,5-1,5 mL di 0,25-0,5% soluzione novocaine di lipodistrofia in una zona di transizione, più vicino a un sano tessuto, ad una profondità di 1 / 2-3 / 4 dello spessore dello strato di grasso.

L'allergia richiede il ricovero del paziente, l'identificazione del componente del farmaco, che è un allergene, la nomina di un trattamento adeguato e la sostituzione dell'insulina.

La dose di insulina deve essere corretta per la funzionalità tiroidea compromessa, la malattia di Addison, l'ipopituitarismo, la funzionalità anormale del fegato e / o dei reni e il diabete mellito in pazienti di età superiore ai 65 anni. Può anche essere necessario modificare la dose di insulina se il paziente aumenta l'intensità dell'attività fisica o cambia la dieta abituale.

L'accettazione di etanolo (compresa la birra, il vino) può causare ipoglicemia. Non prendere l'etanolo a stomaco vuoto.

Malattie concomitanti (soprattutto infettive) e condizioni accompagnate da febbre aumentano la necessità di insulina. La transizione da un tipo di insulina ad un'altra dovrebbe essere effettuata sotto il controllo dei livelli di glucosio nel sangue. Riducendo il numero di iniezioni giornaliere si ottiene combinando l'insulina di diversa durata d'azione.

Ingegneria genetica umana insulina bifasica

Insulina bifasica [ingegneria genetica umana] (insulina bifasica [biosintetico umano])

L'elenco dei preparati contenenti l'ingrediente attivo Insulina bifasica [ingegneria genetica umana], viene fornito dopo la descrizione.

Le informazioni fornite in questa sezione sono destinate ai professionisti medici e farmaceutici e non devono essere utilizzate per l'automedicazione. Le informazioni sono fornite per familiarizzare e non possono essere considerate come ufficiali.

Geneticamente insulina umana: la scienza al servizio dell'umanità

Prima dell'uso di insulina, la vita di un paziente con diabete non superava i 10 anni. L'invenzione di questo farmaco ha salvato milioni di pazienti. L'insulina di ingegneria genetica umana è l'ultimo risultato della scienza.

Il risultato di molti anni di duro lavoro

Storia di

Prima dell'invenzione del farmaco geneticamente modificato (ricombinante), l'insulina era isolata dal pancreas di bovini e suini.

Differenza di insulina di maiale dall'uomo - solo un amminoacido

Gli svantaggi di questo metodo di ottenere il farmaco:

  • la difficoltà di immagazzinare e trasportare materie prime biologiche;
  • mancanza di bestiame;
  • le difficoltà associate all'isolamento e alla purificazione dell'ormone pancreatico;
  • alto rischio di reazioni allergiche.

Con la sintesi dell'insulina umana naturale nel bioreattore nel 1982, iniziò una nuova era biotecnologica. Se agli albori della terapia insulinica, l'obiettivo degli scienziati era solo la sopravvivenza del paziente, oggigiorno lo sviluppo di nuovi farmaci mira a ottenere un compenso stabile della malattia. L'obiettivo principale della ricerca scientifica è migliorare la qualità della vita di un paziente con diabete.

Tecnologia moderna

Tipi di farmaco, a seconda del metodo di ottenimento:

  • mancanza di reazioni allergiche;
  • efficienza produttiva;
  • alto grado di purificazione.

Cosa succede nel corpo dopo la somministrazione di farmaci?

Collegandosi al recettore della membrana cellulare, l'insulina forma un complesso che svolge i seguenti processi:

  1. Migliora il trasporto intracellulare di glucosio e facilita il suo assorbimento.
  2. Promuove la secrezione di enzimi coinvolti nell'elaborazione del glucosio.
  3. Riduce il tasso di formazione di glicogeno nel fegato.
  4. Stimola il metabolismo dei grassi e delle proteine.

Nel caso della somministrazione sottocutanea, l'insulina inizia ad agire dopo 20-25 minuti. Il tempo di azione del farmaco da 5 a 8 ore. Successivamente, l'enzima viene scisso dall'insulina e viene escreto nelle urine. Il farmaco non penetra nella placenta e non passa nel latte materno.

Quando viene prescritta l'insulina geneticamente modificata?

L'insulina umana per l'ingegneria genetica è utilizzata nei seguenti casi:

  1. Diabete mellito di tipo 1 o 2. Usato come trattamento indipendente o in combinazione con altri farmaci.
  2. Con resistenza agli agenti ipoglicemici orali.
  3. Con il diabete nelle donne in gravidanza.
  4. In caso di complicazioni di reni e fegato.
  5. Quando si passa all'insulina con un'azione prolungata.
  6. Nel periodo preoperatorio.
  7. Nel caso dello sviluppo di condizioni potenzialmente letali (coma iperosmolare o chetoacidico).
  8. In situazioni di emergenza (prima del parto, con ferite).
  9. Se ci sono lesioni cutanee distrofiche (ulcere, foruncolosi).
  10. Trattamento del diabete sullo sfondo dell'infezione.

L'insulina umana geneticamente modificata è ben tollerata e non causa reazioni allergiche, poiché è completamente identica all'ormone naturale.

È vietato prescrivere farmaci in caso di:

  • ridurre i livelli di zucchero nel sangue;
  • ipersensibilità al farmaco.

Nei primi giorni dopo la nomina del farmaco deve essere strettamente monitorato dal paziente.

Effetti collaterali

In rari casi, quando si utilizza l'insulina, sono possibili le seguenti complicanze:

  • reazioni allergiche (orticaria, angioedema, prurito della pelle);
  • una forte diminuzione del livello di zucchero nel sangue (sviluppato a causa del rifiuto del farmaco da parte dell'organismo o nel caso di un conflitto immunologico);
  • disturbo della coscienza;
  • nei casi più gravi può manifestarsi coma ipoglicemico;
  • sete, bocca secca, letargia, perdita di appetito;
  • iperglicemia (quando si utilizza il farmaco sullo sfondo di infezione o febbre);
  • arrossamento del viso;
  • reazioni locali nell'area di iniezione (bruciore, prurito, atrofia o crescita di grasso sottocutaneo).

A volte l'adattamento al farmaco è accompagnato da disturbi come gonfiore e disturbi visivi. Queste manifestazioni tendono a scomparire dopo poche settimane.

Come trovare in farmacia l'insulina geneticamente modificata?

Il farmaco è disponibile sotto forma di soluzione per la somministrazione parenterale:

Prendere l'insulina di droga, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente non è difficile.

È importante! Solo un medico può prescrivere l'insulina! Calcola anche la dose e controlla le condizioni del paziente durante il corso del trattamento. L'automedicazione può portare a conseguenze tragiche.

Condizioni d'uso

L'insulina sottocutanea è più comunemente usata.

In casi urgenti, il farmaco viene iniettato per via endovenosa.

Quando il paziente è in gravi condizioni

Anche un diabetico con esperienza può sbagliare quando usa il farmaco.

Per evitare complicazioni, è necessario:

  1. Prima dell'uso, controllare la data di scadenza del farmaco.
  2. Rispettare le linee guida per lo stoccaggio: le bottiglie di riserva devono essere conservate in frigorifero. La bottiglia sviluppata può essere conservata a temperatura ambiente in un luogo buio.
  3. Assicurati di ricordare il giusto dosaggio: leggi di nuovo la prescrizione del medico.
  4. Prima dell'iniezione, assicurarsi di rilasciare l'aria dalla siringa.
  5. La pelle deve essere pulita, ma l'uso di alcol per il trattamento è indesiderabile, in quanto riduce l'efficacia del farmaco.
  6. Scegli un sito di iniezione ottimale. Quando somministrato sotto la pelle dell'addome, il farmaco agisce più velocemente. L'insulina viene assorbita più lentamente quando somministrata nella piega o nella spalla glutea.
  7. Utilizzare l'intera area della superficie (prevenzione delle complicanze locali). La distanza tra le iniezioni deve essere di almeno 2 cm.
  8. Afferra la pelle in una piega per ridurre il rischio di colpire il muscolo.
  9. Iniettare la siringa sotto la pelle in un angolo in modo che il farmaco non trapelare.
  10. Per le iniezioni nell'addome, l'insulina ad azione rapida deve essere somministrata 20 minuti prima di un pasto. Se scegli una spalla o un gluteo - trenta minuti prima dei pasti.

Combinazione con altri farmaci

Spesso, in caso di diabete, il paziente prende diversi farmaci. La combinazione con altri farmaci può influenzare l'effetto terapeutico dell'insulina geneticamente modificata.

Per evitare complicazioni, è necessario sapere:

Biosulin 30/70

BIOSULIN® 30/70 (BIOSULIN 30/70)

Numero di registrazione: LCP-005204 / 08-03 0708

Nome commerciale: Biosulin® 30/70

Nome internazionale non proprietario: insulina bifasica (geneticamente modificata geneticamente)

Forma di dosaggio: sospensione per somministrazione sottocutanea

1 ml del farmaco contiene:

Ingrediente attivo: geneticamente umano insulina -100 ME

Eccipienti: glicerolo, protamina solfato (in termini di base di protamina), sodio diidrogeno fosfato, ossido di zinco, metacresolo, fenolo, acqua per preparazioni iniettabili.

Sospensione bianca. In piedi, la sospensione si deposita formando un precipitato bianco. Il surnatante è chiaro, incolore o quasi incolore. Il pellet può essere facilmente risospeso agitando delicatamente.

Categoria farmacoterapeutica: agente ipoglicemico; combinazione di insulina a breve e media durata d'azione.

Codice ATX: A10AD01.

Biosulin® 30 / 70- insulina umana, prodotta utilizzando la tecnologia del DNA ricombinante. È una combinazione di insulina breve e media durata di azione nel rapporto di 30:70. Interagisce con uno specifico recettore della membrana cellulare citoplasmatica esterna e forma un complesso insulino-recettore che stimola i processi intracellulari, inclusa la sintesi di un numero di enzimi chiave (esochinasi, piruvato chinasi, glicogeno sintetasi, ecc.). La diminuzione del glucosio nel sangue è dovuta ad un aumento del suo trasporto intracellulare, aumento dell'assorbimento e assorbimento da parte dei tessuti, stimolazione della lipogenesi, glicogenogenesi, diminuzione del tasso di produzione di glucosio da parte del fegato, ecc.

La durata di azione di formulazioni di insulina è principalmente dovuto alla velocità di assorbimento, che dipende da diversi fattori (ad esempio, la dose, il metodo e luogo di introduzione), e quindi l'azione del profilo insulina è soggetta a notevoli variazioni da persone diverse, e allo stesso persona.

Profilo di azione per iniezione sottocutanea (cifre approssimative): l'inizio dell'azione dopo 30 minuti, l'effetto massimo - tra 6 e 12 ore, la durata dell'azione - 18-24 ore.

l'assorbimento di peso e l'insorgenza di effetti dell'insulina dipende dal sito di iniezione (addome, cosce, glutei), la dose (quantità di insulina), la concentrazione di insulina nel prodotto, ecc viene distribuito in modo non uniforme sui tessuti.; non penetra la barriera placentare e nel latte materno. Viene distrutto dall'insulinasi principalmente nel fegato e nei reni. Excreted dai reni (30-80%).

Indicazioni per l'uso

- Aumento della sensibilità individuale all'insulina o a uno qualsiasi dei componenti del farmaco

Dosaggio e somministrazione

Biosulin 30/70 è destinato alla somministrazione sottocutanea. La dose del farmaco è determinata dal medico individualmente in ciascun caso, in base al livello di glucosio nel sangue. In media, la dose giornaliera del farmaco varia da 0,5 UI / kg a 1 UI / kg di peso corporeo (a seconda delle caratteristiche individuali del paziente e del livello di glucosio nel sangue).

La temperatura dell'insulina dovrebbe essere a temperatura ambiente.

La biosulina 30/70 viene solitamente iniettata per via sottocutanea nella coscia. Le iniezioni possono anche essere effettuate nella parete addominale anteriore, nella natica o nella regione del muscolo deltoide della spalla.

È necessario modificare i siti di iniezione all'interno della regione anatomica per prevenire lo sviluppo di lystrophies.

A causa dell'effetto sul metabolismo dei carboidrati: stati ipoglicemici (pelle pallida, aumento della sudorazione, palpitazioni, tremore, fame, agitazione, parestesia in bocca, mal di testa). Grave ipoglicemia può portare allo sviluppo di coma ipoglicemico.

Reazioni allergiche: raramente - eruzione cutanea, angioedema, estremamente raramente - shock anafilattico.

Reazioni locali: iperemia, gonfiore e prurito al sito di iniezione, con uso a lungo termine - lipodistrofia nel sito di iniezione.

Altro: edema, disturbi refrattivi transitori (di solito all'inizio della terapia).

Il sovradosaggio può causare ipoglicemia.

Trattamento: il paziente può eliminare personalmente l'ipoglicemia leggera assumendo zucchero o cibi ricchi di carboidrati. Pertanto, i pazienti con diabete sono invitati a portare costantemente con sé zucchero, caramelle, biscotti o succo di frutta dolce.

Nei casi più gravi, quando il paziente perde conoscenza, viene iniettata per via endovenosa una soluzione di destrosio al 40%; per via intramuscolare, sottocutanea, endovenosa - glucagone. Dopo aver ripreso conoscenza, si raccomanda al paziente di assumere cibo ricco di carboidrati per prevenire il ripetersi dell'ipoglicemia.

Interazione con altri farmaci

Esistono numerosi farmaci che influiscono sulla necessità di insulina.

Effetto ipoglicemico, preparati contenenti etanolo. L'effetto ipoglicemico dell'insulina indebolisce contraccettivi orali, glucocorticoidi, ormoni tiroidei, diuretici tiazidici, eparina, antidepressivi triciclici, simpaticomimetici, danazolo, clonidina, calcio antagonisti, diazossido, morfina, fenitoina, nicotina. Sotto l'influenza di reserpina e salicilati, sono possibili sia l'indebolimento che il rafforzamento dell'effetto del farmaco.

Non è possibile utilizzare Biosulin ® 30/70, se dopo l'agitazione la sospensione non diventa bianca e uniformemente torbida.

Durante la terapia insulinica è necessario un monitoraggio costante della glicemia. Le cause di ipoglicemia rispetto overdose di insulina possono essere: farmaco sostitutivo, saltare i pasti, vomito, diarrea, aumento della attività fisica, malattie, riducendo la necessità di insulina (fegato umano e dei reni, ipofunzione della surrenalica corticale, ipofisi o tiroide), la modifica del sito di iniezione, e interazione con altri farmaci.

Dosaggi impropri o interruzioni nella somministrazione di insulina, specialmente nei pazienti con diabete mellito di tipo 1, possono portare a iperglicemia. Di solito, i primi sintomi dell'iperglicemia si sviluppano gradualmente, nell'arco di diverse ore o giorni. Includono l'aspetto di sete, aumento della minzione, nausea, vomito, vertigini, arrossamento e secchezza della pelle, secchezza delle fauci, perdita di appetito, odore di acetone nell'aria espirata. Se non trattata, l'iperglicemia nel diabete mellito di tipo 1 può portare allo sviluppo di chetoacidosi diabetica potenzialmente letale.

La dose di insulina deve essere corretta in caso di alterazioni della ghiandola tiroidea, morbo di Addison, ipopituitarismo, alterazione del funzionamento epatico e renale e diabete mellito nelle persone di età superiore ai 65 anni.

L'aggiustamento della dose di insulina può anche essere richiesto se il paziente aumenta l'intensità dell'attività fisica o cambia la dieta abituale.

Malattie concomitanti, in particolare infezioni e febbre, aumentano la necessità di insulina.

La transizione da un tipo di insulina ad un'altra dovrebbe essere effettuata sotto il controllo dei livelli di glucosio nel sangue.

Il farmaco riduce la tolleranza all'alcol.

A causa della possibilità di precipitazione in alcuni cateteri, l'uso del farmaco nelle pompe per insulina non è raccomandato.

Influenza sulla capacità di guidare il trasporto motorio e i meccanismi di controllo

In connessione con la nomina iniziale di insulina, il cambiamento del suo tipo o in presenza di stress fisico o mentale significativo, è possibile ridurre la capacità di guidare un'auto o controllare vari meccanismi, così come impegnarsi in altre attività potenzialmente pericolose che richiedono maggiore attenzione e velocità delle risposte mentali e motorie.

Sospensione per iniezione sottocutanea di 100 IU / ml

Su 10 ml in una bottiglia di vetro neutro incolore (tipo I USP), tappato da un tappo di gomma con un rivestimento di alluminio e un coperchio di plastica

Su 1 bottiglia in un pacco di cartone insieme con l'istruzione per applicazione

Su 3 ml in una cartuccia di vetro neutro incolore da usare con la penna a siringa Biosulin® Pen.

Su 5 cartucce nel blister AL / PVC

Su 1 bolla in un pacco di cartone insieme con l'istruzione per applicazione

Elenco B. Conservare in luogo buio a una temperatura compresa tra 2 ° e 8 ° C. Non permettere il congelamento.

Conservare il flaconcino di insulina aperto aperto a temperatura ambiente (non superiore a 25 ° C) per 6 settimane, utilizzare la cartuccia aperta per 4 settimane.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Non usare dopo la data di scadenza.

Condizioni di vendita della farmacia

Marvel Life Sinesses Pvt. Ltd.

113 Jolly Maker Chembars 2, Nariman Point, Mumbai, 400 021, India

Vitamina OJSC Pharmstandard-Ufa (OJSC Pharmstandard-UfaVITA)

450077, Russia, Bashkortostan, Ufa, ul. Hudayberdin, 28 anni

I reclami dei consumatori devono essere inviati all'indirizzo dell'ufficio di rappresentanza nella Federazione Russa:

119334, Russia, Mosca, Leninsky Prospect, 45, ingresso 17, ufficio 492

Istruzioni da dare al paziente

Tecnica di iniezione quando si usa l'insulina in flaconcini

Se il paziente usa solo un tipo di insulina

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

2. Aspirare aria nella siringa in quantità corrispondente alla dose desiderata di insulina. Immettere l'aria nella fiala di insulina.

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

3. Capovolga la fiala con la siringa capovolta e aspiri la dose necessaria di insulina nella siringa. Rimuovere l'ago dal flacone e rimuovere l'aria dalla siringa. Controllare la dose corretta di insulina.

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

4. Iniettare immediatamente.

Se il paziente ha bisogno di mescolare due tipi di insulina

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

1. Disinfettare le membrane di gomma sui flaconcini.

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

2. Immediatamente prima di comporre, arrotolare la fiala con insulina ad azione prolungata ("torbida") tra i palmi delle mani fino a quando l'insulina diventa uniformemente bianca e torbida.

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

3. Immettere l'aria della siringa nella quantità corrispondente alla dose di insulina "fangosa". Iniettare aria nella fiala di insulina "fangosa" e rimuovere l'ago dalla fiala.

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

4. Aspirare aria nella siringa in quantità corrispondente a una dose di insulina ad azione rapida ("trasparente"). Immettere l'aria nella fiala con l'insulina "trasparente". Capovolga il flaconcino con la siringa e iniettare la dose necessaria di insulina "pulita". Rimuovere l'ago e rimuovere l'aria dalla siringa. Controlla la dose corretta.

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

5. Inserire l'ago nella bottiglia di insulina "fangosa", capovolgere la bottiglia con la siringa e iniettare la dose necessaria di insulina. Rimuovere l'aria dalla siringa e controllare la dose corretta. Iniettare immediatamente la miscela di insulina.

1. Disinfettare la membrana di gomma sulla fiala.

6. Prenda sempre insulina nella stessa sequenza sopra descritta.

Tecnica di iniezione quando si usa l'insulina nelle cartucce

La cartuccia con il farmaco Biosulin® 30/70 è destinata all'uso solo con la penna a siringa Biosulin® Pen. Il paziente deve essere avvisato della necessità di seguire attentamente le istruzioni nelle istruzioni per l'uso della penna a siringa per la somministrazione di insulina.

Prima dell'uso, assicurarsi che non vi siano danni alla cartuccia con Biosulin 30/70 (ad esempio, incrinature). Non usare la cartuccia se ci sono danni visibili. Dopo che la cartuccia è stata inserita nella penna, una barra colorata dovrebbe essere visibile attraverso la finestra del supporto della cartuccia.

Prima di posizionare la cartuccia nella penna, capovolgere la cartuccia in modo che la sfera di vetro si sposti da una parte all'altra della cartuccia. Questa procedura deve essere ripetuta almeno 10 volte, fino a quando tutto il liquido è bianco e uniformemente torbido. Subito dopo, devi fare un'iniezione.

Se la cartuccia è già all'interno della penna, capovolgerla con la cartuccia verso l'alto e il basso almeno 10 volte. Questa procedura deve essere ripetuta prima di ogni iniezione.

Dopo l'iniezione, l'ago deve rimanere sotto la pelle per almeno 6 secondi. Dovrebbe tenere premuto il pulsante fino a completa estrazione dell'ago dalla pelle, garantendo così corretto dosaggio e limitata possibilità di penetrazione di sangue o linfa nell'ago o nella cartuccia con insulina.

La cartuccia con il farmaco Biosulin® 30/70 è intesa solo per uso individuale e non può essere ricaricata.

Con due dita, prendere una piega cutanea, inserire l'ago nella base della piega con un angolo di circa 45 ° e iniettare l'insulina sotto la pelle.

Dopo l'iniezione, l'ago deve rimanere sotto la pelle per almeno 6 secondi, al fine di assicurarsi che l'insulina sia completamente iniettata.

Se, dopo aver rimosso l'ago, il sangue fuoriesce dal sito di iniezione, premere leggermente il sito di iniezione con il dito.

È possibile mangiare l'olivello spinoso con le ossa?

Dieta per la malattia del pancreas