Alimenti con il più alto contenuto di vitamina C: elenco e tabella

La vitamina C è una sostanza indispensabile che è necessaria per la salute di tutto il corpo. La via principale del suo ingresso nel corpo umano - con il cibo. I prodotti con vitamina C devono essere inclusi nella dieta quotidiana. Nell'elaborare un menu equilibrato, è importante tenere conto del livello di contenuto di vitamina C negli alimenti.

Cos'è la vitamina C e perché il corpo ne ha bisogno

Questo è un composto biologicamente attivo, solubile in acqua, che garantisce il decorso normale della maggior parte delle reazioni biochimiche nel corpo. Questa sostanza, correlata al glucosio, sotto forma di polvere ha colore bianco e sapore acidulo.

Ha ricevuto il suo secondo nome acido ascorbico dal latino scorbutus (scorbuto). Già nel XVIII secolo, gli scienziati hanno notato che gli agrumi contengono una sostanza che impedisce lo sviluppo di scorbuto nei marinai. Solo in seguito fu scoperto che l'ascorbike, che è abbondante di limoni, mandarini e arance, protegge dallo scorbuto.

L'acido ascorbico svolge un ruolo importante nella creazione di difese corporee e nella stimolazione del sistema immunitario umano. Aiuta a recuperare dopo lo sforzo fisico e purifica il corpo dagli agenti cancerogeni.

Devi sapere quali alimenti contengono più vitamina C. Prima di tutto, sono verdure, frutta, bacche e verdure. Il trattamento termico riduce significativamente il suo contenuto nel cibo, quindi è più vantaggioso utilizzare tali prodotti nella loro forma grezza e non elaborata. La vitamina C nel cibo aumenta la resistenza generale del corpo, migliora la condizione di tutte le sue funzioni.

Descrizione e funzioni

Nel processo di evoluzione, il corpo ha perso la capacità di produrre acido ascorbico da solo e il cibo è diventato la sua principale fonte per gli esseri umani. Gli alimenti ricchi di vitamina C hanno molte funzioni utili:

  • normalizzare i livelli di colesterolo nel sangue;
  • rafforzare i vasi sanguigni;
  • regolare i processi metabolici;
  • combattere i processi infiammatori;
  • aiutare a rimuovere le tossine;
  • prevenire la fame di ossigeno;
  • migliorare le condizioni della pelle;
  • rallentare il processo di invecchiamento;
  • prevenire lo sviluppo del cancro;
  • rafforzare il sistema immunitario;
  • ridurre il rischio di aterosclerosi e la comparsa di placche aterosclerotiche;
  • sono potenti antiossidanti;
  • mantenere la coagulazione del sangue al giusto livello;
  • partecipare alla produzione di collagene;
  • prevenire lo sviluppo di reazioni allergiche;
  • migliorare l'assorbimento del ferro.

Devi avere un'idea di quali alimenti contengono vitamina C per includerli regolarmente nel tuo menu giornaliero.

Alimenti ricchi di vitamina C

La maggior parte degli alimenti contenenti vitamina C proviene da alimenti vegetali. Nel cibo di origine animale, la sua quantità è insignificante. Ci sono molte tabelle che dettagliano la quantità di vitamina C nel cibo.

Va ricordato che il congelamento, la salatura, l'essiccazione, la cottura e persino l'affettatura riducono il livello di ascorbinka nei prodotti. Il trattamento termico riduce il suo contenuto di quasi 2 volte. Pertanto, i prodotti vegetali sono consumati al meglio. E le verdure per le insalate vengono tagliate appena prima di servire, fino a quando il livello di nutrienti non è diminuito. È dannoso conservare il cibo in piatti di metallo.

L'eccezione alle regole sull'elaborazione dei prodotti è crauti. Contiene ascorbine quanto fresco. In inverno, i crauti sono un'ottima alternativa all'assenza di frutta e verdura fresca. Puoi usarlo tutti i giorni.

Prodotti animali

Il più alto livello di acido ascorbico nei sottoprodotti: nei polmoni di manzo, fegato di maiale, reni e ghiandole surrenali. Lievi quantità di ascorbinka si trovano in alimenti come il castoro e la carne di cavallo. Non c'è vitamina C nella carne di manzo, maiale, pollo, anche se ci sono abbastanza altre sostanze benefiche e oligoelementi in questa carne.

Prodotti lattiero-caseari

La maggior parte dell'acido ascorbico in koumiss. Dietro di lui c'è il latte di capra. Nel latte vaccino e nei prodotti caseari, come il kefir, la panna acida, la ricotta, ecc., Il contenuto di vitamine è basso. Nel formaggio, formaggi, come una mucca, e capra, pecora, ascorbinki no.

Pesce e frutti di mare

Le uova di merluzzo sono estremamente ricche di sostanze nutritive. Dovresti scegliere quello che è stato prodotto da pesci freschi appena pescati direttamente sulla nave in mare aperto. Anche una grande quantità di ascorbinka in alga nori, cozze, calamari, polpa di granchio e vongole.

Cereali e legumi

Ecco il primo posto - al pisello. Il secondo è soia fresca. Nel cibo salutare più venduto per i chicchi germinati, c'è un alto livello di ascorbinka. Quando germinano, la quantità di sostanze nutritive nei chicchi aumenta centinaia di volte.

Semi e noci

Le noci sono un prodotto sano e nutriente, contengono un sacco di sostanze necessarie, tra cui la vitamina C. Nocciole, noci e pinoli, anacardi devono essere presenti nella dieta. Dei semi, il più alto contenuto di acido ascorbico nei semi di zucca. Oltre all'ascorbinka, hanno sostanze che hanno un effetto anti-infiammatorio e antiossidante.

Frutta, verdura e verdura

Contrariamente alla credenza popolare, il limone non è il prodotto più ricco di ascorbico. Il leader indiscusso è la rosa selvatica. Potete usarlo fresco, si consiglia di fare decotti di bacche essiccate. Il kiwi è anche ricco di acido ascorbico. 1-2 pezzi Kiwi al giorno coprirà il fabbisogno giornaliero di vitamine.

Tra i primi tre è il ribes nero. Oltre alla vitamina C, contiene oli essenziali, provitamine, sali di potassio, fosforo e ferro.

Una grande quantità di ascorbinki contiene mele, broccoli, peperoni dolci, cavoli, spinaci. Sebbene non sul primo, ma lontano dall'ultimo posto tutti gli agrumi - mandarini, arance, pompelmi, limoni, pomelo.

Alimenti con il più alto contenuto: tabella

La tabella contiene un elenco di alimenti più ricchi di acido ascorbico. Conoscendola, puoi scoprire quale cibo è il più alto contenuto di vitamina C.

12 cibi ricchi di vitamina C: rafforzate la vostra immunità

Probabilmente, nessuno ricorderà da dove proviene il mito dell '"alto contenuto di vitamina C" nei limoni. E perché molti di noi considerano i limoni il principale fornitore di ascorbinka in inverno. Forse viene dalla nostra infanzia, quando nella stagione fredda non c'era praticamente nulla dalla frutta nei negozi, e i limoni e i mandarini delle repubbliche meridionali servivano non solo come simboli del nuovo anno, ma anche come "mangime vitaminico".

E forse perché per la prima volta la vitamina C (acido ascorbico) è stata ottenuta dal succo di limone. Ma mi affretto a deluderti, nei limoni e nei mandarini solo 40 e 38 mg di vitamina C per 100 g di prodotti. Ma c'è una massa di frutta e verdura, amata da molti di noi, abituale nelle nostre condizioni climatiche e regionali, in cui molte volte più vitamina C!

Certamente, in frutta tropicale c'è abbastanza molta questa vitamina necessaria e utile:

in kiwi - 137,2 mg, nella polpa di mango - 122,3 mg, in papaia - 88,3 mg e in ananas - 78,9 mg per 100 g di prodotto. Ma cosa abbiamo da questo, oltre alla conoscenza? Quelle "esotiche" che giacciono sugli scaffali dei nostri supermercati e metà di questa quantità non sono più contenute, perché molto spesso vengono abbattute ancora acerbe, portate da oltre trenta terre e "maturate" qui.

Perché abbiamo bisogno della vitamina C?

E quindi ti offro le nostre fonti "native" di vitamina C. Ma prima, lascia che ti ricordi perché ne abbiamo bisogno. L'acido ascorbico, essendo un potente antiossidante, protegge il corpo da batteri e virus, ha proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti e antiallergiche, rafforza il sistema immunitario e potenzia l'effetto di altri antiossidanti, come il selenio e la vitamina E.

De-stress con vitamina c

La vitamina C influenza la sintesi di numerosi ormoni, tra cui l'anti-stress, regola la formazione del sangue e normalizza la permeabilità capillare, partecipa alla sintesi della proteina collagene, necessaria per la crescita delle cellule dei tessuti, delle ossa e della cartilagine del corpo, migliora la capacità del corpo di assorbire il calcio, elimina le tossine, regola metabolismo. E secondo i dati più recenti, ha anche proprietà anti-cancro, riduce l'intossicazione del corpo negli alcolisti e tossicodipendenti, e rallenta anche il processo di invecchiamento del corpo.

Perché la vitamina C non può accumularsi per il futuro?

La vitamina C è classificata come solubile in acqua, quindi non si accumula nel corpo e le sue riserve devono essere reintegrate dall'esterno. Askorbinka non ama le alte temperature, la luce e l'ossigeno. Pertanto, per tutti i tipi di cottura, la maggior parte viene distrutta, che deve essere presa in considerazione e più spesso c'è cibo fresco.

In estate e in autunno, quando maturano frutta e verdura, il nostro corpo riceve acido ascorbico in quantità che spesso superano il fabbisogno giornaliero, ma in autunno inoltrato - in inverno e soprattutto all'inizio della primavera - spesso manca la vitamina C. Quindi, vi offro una dozzina " »Le sue fonti.

1. Rosa canina (secca - 1200 mg / 100 g, fresca - 650 mg / 100 g)

Il fatto che la rosa selvatica sia un campione nel mantenimento dell'ascorbinka è noto, forse, persino dai bambini. E il sapore della rosa selvatica è familiare a tutti, sicuramente. Ma poche persone sanno che la nostra rosa selvatica "nativa" ha anche un altissimo coefficiente di assorbimento antiossidante dei radicali liberi (ORAC). Ricorda il clamore intorno alle bacche di acai, che sono quasi la panacea per tutte le malattie? E infatti, nelle bacche di acai, questo coefficiente è forse il più alto - 102700, ma solo in quelli freschi, e sono molto capricciosi e si deteriorano rapidamente.

Per confronto, tutti noi noti "stoccaggio" di antiossidanti, come mirtilli o mirtilli rossi, hanno, rispettivamente, 5905 e 9090. Quindi il cinorrodo più vicino è venuto più vicino a Acai con ORAC 96150. Ma i vantaggi di rosa canina sono che non devi andare lontano ma perché il nostro campione "ha saltato" le bacche di Acai a tutti gli effetti. E se aggiungi il resto delle sue utili proprietà.

2. Pepe rosso (250 mg / 100 g)

Il secondo posto è meritatamente occupato da varietà rosse di peperone bulgaro, contenenti, oltre alla vitamina C, pigmento rosso-giallo - carotene e pigmento rosso - licopene - potenti antiossidanti, riducendo il rischio di cancro. Il peperone rosso è anche tra i leader nella quantità di vitamina A (125 μg).

3. Ribes nero (200 mg / 100 g)

Chiude i primi tre adorato da molti ribes neri. Grazie alle sue proprietà curative, è spesso usato nella medicina tradizionale a scopo terapeutico e profilattico. Le bacche di ribes nero, oltre alla vitamina C, contengono vitamine B, gruppo P, K, provitamina A, zuccheri, sostanze pectiniche, acido fosforico, oli essenziali, tannini, potassio, fosforo e sali di ferro. Le bacche e le foglie sono usate per scopi medicinali. È importante notare che molte delle proprietà benefiche delle bacche di ribes nero sono conservate in bianchi fatti in casa nel processo di lavorazione e inscatolamento.

4. Olivello spinoso (200 mg / 100 g)

Il ribes nero è l'olivello spinoso su una linea, ma ho dato il quarto posto solo perché non è così comune nei cottage estivi e nei cortili dei nostri compatrioti. Sì, e per assaggiare, come molti dicono, è chiaramente inferiore al ribes. Ma qui, come si dice, a chi piace cosa! E il frutto dell'olivello spinoso è un concentrato multivitaminico naturale che può essere conservato congelato fino alla primavera.

5. Mele (165 mg / 100 g)

Se potessi, metterei le mele in primo luogo. Bene, devi concordare chi di voi mangia lo stesso peperone rosso o l'olivello spinoso con l'uva passa più delle mele! E mangiamo mele tutto l'anno. E "ottenere" vitamina C numero di frutti mangiati. Ma le mele sono anche la fonte più comune di minerali (potassio, fosforo, calcio, magnesio, sodio, molto ferro) e altre vitamine (E, carotene, B1, B2, B6, PP, acido folico) in una forma facilmente digeribile e le migliori combinazioni per noi.

6. Verdi di prezzemolo (150 mg / 100 g)

È ricco di vitamine C, B, PP, K, provitamine A, contiene acido folico, oli essenziali complessi, molti sali minerali di potassio, sodio, calcio, oltre a magnesio, ferro, fosforo. In prezzemolo vengono utilizzate tutte le parti: la radice, le foglie, i semi, sia freschi che secchi. E cos'altro è un buon prezzemolo, quindi è un'opportunità per coltivarlo in inverno sul davanzale della finestra, ricevendo ogni giorno una "porzione" di vitamine e minerali!

7. Pepe verde (150 mg / 100 g)

Contiene antiossidanti licopene e carotene, una discreta porzione di fibra, normalizzando l'intestino, così come i fitosteroli - analoghi vegetali del colesterolo, partecipando al metabolismo dei lipidi e riducendo il livello di colesterolo "cattivo".

8. Broccoli (136 mg / 100 g)

Solo un ortaggio ideale dal mondo della sana alimentazione, perché oltre alla vitamina C contiene carotene e molti aminoacidi vegetali di alta qualità - ad esempio, colina e metionina, che prevengono l'accumulo di colesterolo nel corpo. Questo "grappolo" di massa di fibra alimentare, a basso contenuto calorico, e in aggiunta, broccoli ha proprietà anti-cancerogene. E un altro plus di broccoli: a differenza dei cavoli bianchi, questo cavolo non si adatta alle "rivoluzioni" nello stomaco.

9. Cavoletti di Bruxelles (120 mg / 100 g)

È considerato il più prezioso tra le crocifere, poiché contiene 2-3 volte più vitamina C e 2,5 volte più proteine ​​dello scoiattolo bianco. C'è molto potassio nel suo succo, quindi, ipertesi si consiglia di mangiare cavoli. A causa del fatto che ci sono poche fibre grezze in esso, non provoca ribollimento nello stomaco ed è utile per tutti i ventricoli-ulcere.

10. Aneto (100 mg / 100 g)

Una delle spezie più comuni, che influisce positivamente su molti processi fisiologici del corpo, il cui valore nutrizionale è associato alla presenza di oli essenziali, varie vitamine (C, B1, B2, PP, P, provitamine A, acido folico) e minerali (sali di ferro, calcio, potassio, fosforo in forma facilmente digeribile).

11. Rowan rosso (100 mg / 100 g)

È ricco non solo di acido ascorbico, ma anche di carotene, e dal contenuto di vitamina P, necessario per i capillari e la corretta attività della ghiandola tiroidea, può essere inserito in uno dei primi posti tra i frutti. I preparati di cenere di montagna hanno proprietà antimicrobiche, emostatiche, cicatrizzanti, diuretiche, lassative e antimicotiche, riducono il colesterolo nel sangue, aumentano la resistenza dei vasi sanguigni agli effetti avversi, riducono il contenuto di grasso nel fegato, normalizzano il metabolismo, eliminano la carenza di vitamine nel corpo, aumentano moderatamente l'acidità dello stomaco succo, ha un effetto benefico in anemia e impoverimento del corpo.

12. cavolfiore (70 mg / 100 g)

Il parente più prossimo di broccoli. Cento grammi di cavolfiore non solo forniscono circa 70 milligrammi di vitamina C, ma anche 5 grammi di fibre e 5 grammi di proteine.

Rivedi la tua dieta con le informazioni ricevute ed in salute!

Il parere degli autori comunitari potrebbe non coincidere con la posizione ufficiale dell'organizzazione Roskontrol. Vuoi aggiungere o obiettare? Puoi farlo nei commenti o scrivere il tuo materiale.

Alimenti ricchi di vitamina C

I benefici della vitamina C sono difficili da sopravvalutare. Questo antiossidante è necessario per rafforzare il sistema immunitario, eliminare le tossine, la rigenerazione dei tessuti e molti altri processi. Viene consumato in grandi quantità e non si deposita nei tessuti, quindi dovrebbe essere quotidiano con il cibo. Quali alimenti hanno più vitamina C?

Cos'è la vitamina C

La vitamina C è un acido L-ascorbico solubile in acqua, che si trova in molti alimenti ed è richiesto regolarmente dal corpo. Ci sono 4 acidi ascorbici iscorbici:

  • Acido L-ascorbico;
  • Acido L-isoascorbico;
  • Acido D-isoascorbico;
  • Acido D-ascorbico

Solo l'acido L-ascorbico è biologicamente attivo.

Essenzialmente, è un carboidrato con formula C6H8O6, la sua struttura esterna ricorda il glucosio. Per le proprietà fisiche, è una polvere cristallina bianca acida. Si scioglie bene in acqua e alcool, si scioglie a una temperatura di +190. +192 ° C.

La scoperta della vitamina appartiene al chimico americano Albert St. Gyordy. Questo evento si è verificato nel 1928, e 4 anni dopo è stato dimostrato che l'assenza di questa sostanza nel cibo provoca lo scorbuto.

Oggi la vitamina C viene utilizzata come additivo alimentare, che impedisce l'ossidazione dei prodotti, fa parte dei cosmetici e svolge anche il ruolo di sviluppatore in fotochimica. Ma il principale campo di applicazione della sostanza era e rimane la farmacologia.

Ruolo nel corpo

Il fabbisogno corporeo di acido ascorbico è piuttosto ampio, poiché partecipa a vari processi e non si accumula nei tessuti e negli organi.

La vitamina C assume diverse funzioni contemporaneamente.

  • Antiossidante: è coinvolto nei processi redox.
  • Fattore di elasticità vascolare: la proteina di collagene si forma sotto l'influenza della vitamina C, quando è carente, i vasi diventano fragili.
  • Attivatore della protezione immunitaria: aumenta l'attività fagocitaria dei leucociti, e quindi la resistenza del corpo alle infezioni.
  • Epatoprotettore: aumenta il potenziale antitossico del fegato, forma una riserva di glicogeno, contribuisce all'evacuazione del mercurio e del piombo.
  • Regolatore del metabolismo del colesterolo: converte il colesterolo in acidi biliari.
  • Stimolatore di rigenerazione: promuove la guarigione dei tessuti.

Inoltre, l'acido ascorbico normalizza il sistema di coagulazione del sangue, è necessario per il normale funzionamento dei sistemi nervoso ed endocrino, delle ghiandole tiroidee e del pancreas. In presenza di vitamina C, ferro, calcio, proteine ​​vengono assorbite, gli ormoni sono sintetizzati. La sua presenza nella dieta è la prevenzione del cancro e dell'aterosclerosi.

Tariffa giornaliera

Il fabbisogno giornaliero di vitamina C dipende dall'età. I bambini fino a 6 mesi hanno bisogno di 30 mg di acido ascorbico al giorno, fino a 12 mesi - 35 mg, all'età di 1-3, 40 mg, 4-10 anni - 45 mg, 11-14 anni - 50 mg. Gli adulti richiedono una media di 70 mg di vitamina C al giorno. Le donne incinte ne hanno bisogno 95 mg al giorno e in allattamento - 120 mg.

Con l'aumento dei carichi fisici e sportivi, aumenta la necessità di vitamina C. Quando si pianificano le lezioni, la dose giornaliera può essere 150-200 mg. Nei giorni di competizione e di carico estremo, da 200 a 300 mg. Con grandi dosi di vitamina C il volume giornaliero è diviso in diversi metodi, ti permette di spenderlo in modo uniforme.

Indice dei prodotti

Soprattutto la vitamina C non è contenuta negli agrumi, come molti credono, ma nelle bacche selvatiche e da giardino, e il detentore del record tra loro è la rosa selvatica. Il composto si trova in altri prodotti di origine vegetale - frutta, verdura, erbe, funghi. Per avere un'idea di dove è contenuta la vitamina e di quanto hai bisogno di mangiare per soddisfare le tue necessità quotidiane, usa la seguente tabella.

Quali alimenti contengono vitamina C

Contenuto dell'articolo:

Perché una persona ha bisogno di vitamina C?

L'acido ascorbico o vitamina C - un composto organico altamente solubile in acqua, è biologicamente attivo e correlato al glucosio. La vitamina C è uno degli antiossidanti più efficaci, previene gli effetti negativi dei radicali liberi sulle cellule degli esseri viventi. Grazie all'acido ascorbico, il collagene viene biologicamente sintetizzato - la base del tessuto connettivo di tendini, pelle, cartilagine, ossa. Lei ha altre caratteristiche:

  • rafforzare il sistema immunitario (l'organismo produce più attivamente anticorpi e globuli bianchi, la vitamina C aiuta anche a formare composti di interferone che hanno un effetto antivirale e accelerano la guarigione della ferita);
  • antiossidante, cioè prevenzione delle malattie cardiovascolari e rallentamento del processo di invecchiamento;
  • partecipazione alla produzione di ormoni da parte delle ghiandole surrenali;
  • elaborare il colesterolo e rimuoverlo dal corpo;
  • mantenere il lavoro efficace dei neutro-trasmettitori, da cui dipendono lo stato emotivo generale di una persona e la salute del suo sistema nervoso;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • un aumento della velocità del flusso sanguigno dilatando i capillari;
  • escrezione dal corpo di sali di metalli pesanti.

Secondo alcuni scienziati, la vitamina C è uno dei fattori importanti nella prevenzione dell'oncologia. Sono in corso studi sul suo effetto sulle cellule cancerose del tratto gastrointestinale e sul sistema urogenitale.

Molte vitamine, inclusa quella a cui è dedicato questo articolo, non sono sintetizzate nel corpo, il che significa che una persona ha bisogno di riceverle regolarmente con bevande o cibo.

Tasso di assunzione di vitamina C

Non esiste una risposta universale alla domanda su quanto una persona abbia bisogno di vitamina C. Quando si calcola la tariffa giornaliera, è necessario tenere conto di molti fattori:

  • clima e periodo dell'anno;
  • stato ecologico;
  • cattive abitudini (dipendenza da nicotina, fumo passivo, assunzione di alcool);
  • genere ed età di una persona;
  • malattie croniche.

I medici stimano che l'adulto medio dovrebbe consumare su base giornaliera da 60 a 100 mg di vitamina C. Se il medico ha prescritto un trattamento complesso di qualsiasi malattia, il dosaggio deve essere aumentato a 500 mg o più (ma non più di 1500 mg al giorno).

Aumentare la quantità di vitamina C che entra nel corpo è necessaria per coloro che assumono anticoncezionali o antibiotici. I fumatori tendono a soffrire di carenza di acido ascorbico. I prodotti di combustione del tabacco impediscono che venga assorbito, il che significa che ha dipendenza da nicotina, vale la pena aumentare la dose giornaliera di assunzione di vitamina C del 20-35%.

Ventilatori spiedini, arrosti di maiale, spezzatino di manzo con altre verdure e carne, tra cui salsicce, hot dog e salsicce, dovrebbero utilizzare anche un aumento del tasso di vitamina C. Il fatto che un eccesso di composti azotati influenza negativamente il corpo umano. Inoltre, nella produzione di produttori di salsiccia di utilizzare il nitrato come conservante - composto nitrato che potrebbe innescare la crescita delle cellule tumorali in una miscela con succo gastrico.

Elenco dei prodotti vitamina C ad alto valore

C'è poca vitamina C nei prodotti di origine animale. Le fonti principali sono:

  • fegato (maiale, manzo, pollo);
  • rene;
  • latte (giumenta, mucca, capra);
  • Mare.

I veri campioni della quantità di vitamina C contenuta in essi sono verdure e frutta.

Va ricordato che durante il trattamento termico si perde la parte principale della vitamina C necessaria per la vita.

L'acido ascorbico è solubile in acqua. Solo nel cavolo bianco bollito si conserva fino al 50% della vitamina e, se si spende in acqua bollente per non più di un'ora.

Frutta e verdura preferibilmente consumate crude. Ricco di vitamina C:

  • foglie di lattuga, acetosa e spinaci;
  • cipolle verdi e bulbose;
  • dolci piselli verdi;
  • ravanello;
  • radice di rafano;
  • peperoncino piccante e dolce pepe bulgaro;
  • pomodori;
  • melanzane.

Cento grammi di funghi aspen secchi contengono 220 mg di vitamina C, in funghi bianchi - 150 mg, e il resto dei funghi contiene una piccola quantità di acido ascorbico.

Campioni di frutta sono le mele, arance, pomeli e altri agrumi, cachi, pesche, meloni, albicocche e frutti di bosco - ribes, uva, lamponi, fragole, mirtilli.

Si ritiene che la maggior parte di tutti la vitamina C nei limoni, ma in realtà non è così. Sì, questo agrume è un detentore del record, ma per ottenere una dose giornaliera, un adulto dovrebbe mangiare due limoni interi con la pelle ogni giorno. Quasi nessuno sarà in grado di mangiare questo frutto aspro come una mela.

La vitamina C viene assorbita meglio in combinazione con il citrino, che è particolarmente ricco di limoni.

Beriberi far fronte alla mancanza di stagione e cronica di vitamina C aiuterà estratti di frutti di frassino, olivello spinoso, rosa canina, radice di bardana, menta piperita, foglie di lampone, viola, piantaggine, aghi di pino, semi di finocchio è aumentato. Anche con conservazione a lungo termine, la concentrazione di "ascorbinka" nei cinorrodi secchi rimane molto alta. Sciroppo farmaceutico da queste bacche è facilmente in grado di sostituire il complesso multivitaminico di altissima qualità.

È importante non esagerare!

La mancanza di vitamina C nella maggior parte dei casi non renderà disabile una persona sana, ma la sua salute ovviamente peggiorerà. Ma l'ipervitaminosi può causare ancora più danni. Per la maggior parte delle persone, un eccesso di acido ascorbico non danneggia. È che il cibo con l'uso costante di grandi quantità di frutta causerà diarrea o diatesi.

Oltre all'acido ascorbico, gli agrumi contengono vitamine del gruppo B e phytoncides.

Se nel corpo è presente troppa vitamina C e allo stesso tempo vengono trattati antibiotici a base di acido salicilico, possono svilupparsi gastrite o ulcera gastrica. Un eccesso di acido ascorbico può causare un aumento della pressione sanguigna, mal di testa, privazione del sonno e persino provocare un aborto nelle donne in gravidanza.

L'uso di dosi d'urto di acido ascorbico è controindicato per i diabetici e le persone che hanno una rapida coagulazione del sangue e una tendenza a formare coaguli di sangue.

Tabella del contenuto di vitamina C negli alimenti

PRODOTTI CON ELEVATO CONTENUTO DI VITAMINA CON:

Contenuto di vitamina C in frutti e bacche:

Contenuto di vitamina C nelle verdure e nei verdi:

COSA È NECESSARIO SAPERE SULLA DISTRUZIONE DI VITAMINA C CON TRATTAMENTO TERMICO:

  • Più velocemente si verifica il riscaldamento, migliore è il mantenimento della vitamina C (più rapidamente l'enzima viene disattivato, che ossida l'acido ascorbico).
  • Gli ioni di rame, ferro, magnesio, contenuti nell'acqua o intrappolati nel mezzo di cottura dalle pareti dei piatti, accelerano la distruzione della vitamina C.
  • Pertanto, è consigliabile bollire le verdure, immergendole immediatamente in acqua bollente. L'acqua bollente non contiene quasi ossigeno disciolto e la sua elevata temperatura porta alla rapida disattivazione degli enzimi.
  • Quando si frigge, la vitamina C viene distrutta meno che dalla lavorazione idrotermica - perché durante la frittura c'è un riscaldamento rapido, e il periodo di esposizione al calore è piccolo, e c'è meno accesso all'ossigeno.
  • Quando si cuociono le verdure in un ambiente acido, la vitamina C è meglio conservata in esse (ciò è dovuto all'indebolimento dell'azione degli ioni di rame).
  • Tagliare frutta e verdura porta ad un aumento della distruzione di vitamina C, dovuta all'ossidazione dell'ossigeno nell'aria.

    FUNZIONI DI VITAMINA C NELL'ORGANISMO:

  • Partecipa ai processi redox.
  • Fornisce la formazione di proteine ​​del collagene (con la sua mancanza di aumentata fragilità capillare e una tendenza all'emorragia).
  • Aumenta la resistenza del corpo alle influenze esterne e alle infezioni (in quanto ha la proprietà di aumentare l'attività fagocitica dei leucociti).
  • Aumenta la funzione antitossica del fegato e contribuisce alla più completa creazione di riserve di glicogeno in esso.
  • Fornisce la formazione del neurotrasmettitore serotonina da triptamina.
  • Regola il metabolismo del colesterolo.
  • Stimola la rigenerazione e la cicatrizzazione dei tessuti.

    MANCANZA DI VITAMINA C NELL'ORGANISMO, SINTOMI:

  • Apatia, stato depressivo (a causa della compromissione della formazione di serotonina).
  • Gengive sanguinanti, fragilità capillare con comparsa di eruzione emorragica sul corpo (dovuta al fatto che il collagene, nella sintesi di cui è coinvolta la vitamina C, è un componente importante della parete vascolare).
  • L'attaccamento del periostio alle ossa e la fissazione dei denti nei fori (scorbuto) si indeboliscono.
  • Immunità ridotta e comparsa di anemia ipocromica.

    SINTESI DI VITAMINA C NELL'ORGANISMO, SINTOMI:

  • Rossore della pelle, prurito della pelle.
  • Mal di testa, vertigini.
  • Con dosi molto elevate si possono formare calcoli renali (a causa dell'eccessiva formazione di acido deidroascorbico, che viene convertito in acido ossalico).
  • Un eccesso di vitamina C si sviluppa con il consumo di acido ascorbico in dosi dieci e 100 volte più elevate della dose giornaliera per lungo tempo. Di solito, un eccesso di vitamina C viene escreto attraverso l'urina.

    Contenuto di vitamina C negli alimenti

    Non ci sono molti elementi sui benefici di cui si conoscono così tanti fatti. Le persone sono interessate a quali prodotti contengono vitamina C, perché è una fonte di vitalità e immunità. La sostanza è necessaria per il corpo umano, come l'acqua e l'aria. Se permetti la sua carenza, puoi seriamente ferirti. Per ricevere un elemento in quantità sufficiente, è sufficiente organizzare correttamente la dieta, la dieta. Nel periodo di raffreddore l'opzione migliore - i complessi di vitamina, ma non escludono cibi sani.

    Fonti di vitamina C

    È noto che una grande quantità di elementi utili è contenuta in bacche, frutta e verdura. Nei prodotti, la sua quantità varia con una grande variazione - da 1 a 1500 mg per 100 g.

    Se si prende in considerazione la carne, allora da lui una persona quasi non riceve la vitamina C. In 100 grammi del suo unico 1 mg. Circa 33 mg sono presenti nel fegato di manzo, maiale e pollo. Affinché l'assunzione giornaliera del corpo entri, devi mangiare molta carne.

    È interessante notare che i popoli del Far North possono ricevere acido ascorbico in quantità sufficiente da carne e pesce, in quanto non hanno verdure e frutta. Il fatto è che consumano così tanto tali prodotti, quanti non mangerebbero gli abitanti della Russia europea. Un'altra fonte di vitamina C nelle loro condizioni è mirtilli rossi senza pretese, mirtilli rossi, uva ursina, mirtilli e lamponi.

    Frutta e bacche, la più ricca di vitamine

    Anche se i frutti contengono una grande quantità di acido ascorbico, alcune verdure sono più avanti di loro. Le bacche, che sono popolari nel nostro paese, contengono 200 mg ciascuna - questo è l'olivello spinoso e il ribes nero. Questo valore è sufficiente per le donne in posizione e in allattamento. Inoltre, questa quantità sarà utile per coloro che hanno colpito un raffreddore.

    Per quanto riguarda la frutta, la vitamina C è soprattutto presente in guaiava - 230 mg. La norma per i bambini - solo 45 mg. Questa quantità di acido è contenuta in 100 grammi di kiwi, melone, ananas, mango e mele.

    Si ritiene che la vitamina C sia maggiormente presente nelle arance e nei limoni. Ma questo è un errore. Anche se il tè al limone è molto utile per gli esseri umani, gli agrumi non sono campioni in termini di contenuto di un elemento utile. Posso anche dire che sono alla fine della lista. I numeri parlano da soli - circa 45 mg è presente in 100 grammi di limone. vitamina C. Assunzione giornaliera per un adulto - 70 mg. È chiaro che è impossibile mangiare tutto il limone. Più spesso, viene aggiunto in diverse sezioni al tè, mentre il dosaggio è piuttosto piccolo. Le arance pari sono più utili: 100 grammi contengono 65 mg e questo è quasi normale.

    Leader sul contenuto di un elemento utile - dogrose, o meglio, i suoi frutti. 1500 mg sono presenti in forma secca. In frutta fresca - 700 mg. Particolarmente utile dogrose durante il raffreddore. Con esso, è possibile migliorare l'immunità, migliorare la pelle, le unghie e i capelli.

    Verdure e funghi come fonte di vitamine

    L'elenco degli alimenti con la vitamina più utile, in questo caso è più ampio. L'elemento C è presente in qualsiasi peperone (caldo, dolce, rosso) e cavolo (cavoletti di Bruxelles, cavolfiori, broccoli, fermentati). Anche foglie di insalata e verdure sono utili. Tutto questo contiene il tasso giornaliero di vitamina C (100 gr.). A proposito, nel suo pepe 200 mg. Nel periodo del raffreddore puoi sfuggire alle insalate con molto di questo ortaggio.

    Molti oggetti utili possono essere ottenuti dai funghi. E questo vale anche per quelli secchi - c'è più vitamina in loro che in quelli freschi.

    Tabella dei prodotti

    Puoi elencare all'infinito quelle verdure e frutta che sono ricchi di vitamine. Per maggiore praticità, vale la pena guardare la tabella, dove sono elencati alcuni prodotti. La colonna di destra mostra la quantità di vitamina C in 100 grammi.

    Quando si prepara una dieta con un alto contenuto di ascorbinka, è importante ricordare: il suo eccesso di offerta è altrettanto pericoloso di un deficit. Ma per realizzarlo, dovrai usare una grande quantità di rosa selvatica, verdura e pepe, ma questo è impossibile.

    Caratteristiche dell'apprendimento

    La vitamina C viene assorbita nell'intestino tenue. Alcuni medicinali possono avere un effetto negativo su questo processo. Nella maggior parte dei casi, questi sono contraccettivi orali, barbiturici, tetracicline. Inoltre, l'acido ascorbico è scarsamente assorbito in presenza di malattie del tratto digerente e con un maggiore uso di alcol alcalino.

    Vitamina ben assorbita anche in grandi quantità. Il sintomo principale di un sovradosaggio è la diarrea. Gli esperti dell'OMS hanno calcolato che l'importo massimo consentito per una persona al giorno è di 7,5 mg per un chilogrammo di peso corporeo.

    Se compaiono sintomi di carenza di vitamina C in eccesso, è necessario riconsiderare la dieta.

    In quali casi è necessario superare la tariffa giornaliera?

    Ci sono deviazioni in cui c'è un bisogno ancora maggiore di vitamina:

    • Nel periodo di malattia il tasso cambia. Il corpo ha bisogno di una risorsa extra per combattere l'infezione. Il raffreddore comune è il caso in cui una persona dovrebbe ottenere circa 500 mg di una sostanza dai prodotti. A volte la necessità aumenta a 1800-2000 mg.
    • Quando si esercita una persona ha bisogno di un po 'più di ascorbico rispetto al solito. La norma è 500-600 mg. La stessa quantità è necessaria per i fumatori e coloro che si trovano in condizioni climatiche avverse e ambientali.
    • Le donne incinte hanno bisogno di una nutrizione migliore - hanno bisogno di un massimo di 200 mg.

    Come si manifesta la mancanza?

    Se il corpo non riceve la quantità richiesta di prodotti, questo si manifesta con i seguenti sintomi:

    • Gengive sanguinanti.
    • Guarisci male le ferite e le abrasioni.
    • Debolezza generale e affaticamento
    • Cambiamenti d'umore taglienti.
    • Irritabilità che raggiunge l'isteria.
    • Depressione senza una buona ragione.
    • Perdita di appetito
    • Sangue dal naso.
    • Dolore ai muscoli e alle articolazioni.
    • Gonfiore del viso

    La difficoltà è che tutti questi segni non indicano sempre una mancanza di acido. Dovresti evitare l'autodiagnosi e contattare sempre uno specialista. Se c'è davvero una carenza del problema, egli spiegherà quali alimenti contengono più vitamina C, cioè, ti consiglierà di consumare più bacche, frutta e verdura.

    Come risparmiare vitamina?

    In alcune condizioni, le vitamine contenute nei prodotti vengono perse, quindi dovresti trovare i dettagli relativi allo stoccaggio:

    • Al fine di non distruggere l'acido ascorbico nel prodotto, è necessario evitare alte temperature.
    • Non può essere conservato per molto tempo, perché la quantità di vitamina nel prodotto diminuisce di 2 volte.
    • L'esposizione alla luce solare dovrebbe essere evitata.
    • Non permettere una lunga interazione con l'ossigeno.
    • Non consentire l'interazione con il metallo.

    Per risparmiare più nutrienti, è necessario rispettare le seguenti regole:

    • Le miscele di verdure tritate non devono essere conservate a lungo in piatti di ferro e alluminio. È meglio usare il vetro o smaltato.
    • Quando si cucina è necessario abbassare le verdure nell'acqua già bollente, devono essere immediatamente coperte con un coperchio.
    • Le bacche e i frutti si consumano al meglio e non li si cucina. Le verdure sono anche desiderabili da mangiare come insalata e non friggere o stufare.
    • È bello raccogliere cetrioli, crauti e pomodori per l'inverno.
    • In autunno, vale la pena asciugare le bacche per il futuro, specialmente per i fianchi.
    • Dov'è la vitamina C più contenuta? Nella buccia Pertanto, se possibile, non è necessario tagliarlo da frutta e verdura.

    Per descrivere tutti i benefici dell'acido ascorbico in poche parole è impossibile. Lei è troppo grande per l'uomo. Sfortunatamente, molte persone hanno ancora la mancanza di questo elemento. Grazie al nostro articolo, puoi capire quale prodotto preferito contiene una grande quantità di oggetti utili.

    Ovviamente, tra le vitamine C - una delle più vitali. Con una dieta adeguata e uno stile di vita sano, puoi migliorare significativamente il tuo benessere. Integrare il tuo corpo con l'acido ascorbico non è così difficile, e il contributo alla salute è inestimabile.

    Fonti alimentari di vitamina C - come ha fatto l'ascorbico ad aprire il Nuovo Mondo?

    L'acido ascorbico è una sostanza indispensabile per il normale funzionamento del corpo e la via principale del suo ingresso nel corpo - con il cibo.

    Le fonti di acido ascorbico sono principalmente bacche, verdure e frutta. Tuttavia, congelamento prolungato, salatura, essiccazione, cottura, macinazione possono ridurre significativamente il contenuto di vitamina C nel cibo.

    Il trattamento termico quasi 2 volte riduce la quantità di "ascorbinka". I nutrizionisti hanno scoperto che il corpo assorbe meglio la vitamina C dalle verdure e dai frutti freschi.

    Fonti di vitamina C:

    • Agrumi - in arancia, limone, kiwi, ecc.
    • Diversi tipi di verdure
    • Qualsiasi verdura

    fonti

    Ecco una lista di prodotti particolarmente ricchi di "ascorbico". Tutti possono essere fondamentalmente divisi in tre gruppi principali:

    • Verdura - frutta e verdura
    • Verdura - Erbe
    • Fonti animali

    Va notato che la vitamina C nel corpo non viene sintetizzata in nessuna circostanza, quindi deve provenire dal cibo per evitare lo sviluppo della sua carenza. La sua più grande quantità è contenuta in fonti vegetali, che praticamente non portano più calorie a una persona (in arancia, limone, kiwi e altri frutti).

    Leader nel contenuto:

    • Agrumi (in arancia, limone, kiwi)
    • melone
    • Verdure crocifere - broccoli, cavolo bianco, cavoletti di Bruxelles, cavolfiore
    • Ribes nero
    • Peperone dolce e amaro
    • pomodori
    • Patate al forno, soprattutto nella buccia, che contiene anche potassio
    • Rafano e ravanello
    • Fragola selvatica
    • cachi
    • albicocche
    • mango
    • mele
    • pesche
    • uva spina
    • Rosa canina.

    crauti

    È utile sapere che il cavolo è la fonte principale e molto accessibile di vitamina, con quasi nessuna calorie. Soprattutto un sacco di "ascorbinki" nei crauti. In questo caso, è la fonte migliore e più economica di vitamina C in inverno, quando non ci sono frutta e verdura fresche. Allo stesso tempo, in altri prodotti che sono stati fermentati, la quantità di questa sostanza diminuisce. Pertanto, il cavolo è una sorta di eccezione alla regola e dovrebbe essere usato il più possibile ogni giorno.

    verdura

    In inverno, altri alimenti aiutano a colmare la carenza di "ascorbinka". Viene in aiuto di verdure fresche, che possono essere coltivate su un davanzale o in serra. I verdi possono essere comprati al supermercato o coltivati ​​in vasi di fiori.

    Coltiviamo aneto e prezzemolo

    Come piantare prezzemolo e aneto in inverno? Molto semplice! Allentare il terreno, pre-versare il drenaggio sul fondo della pentola. Semina i semi ad una profondità di 2 cm, non di più. I semi di prezzemolo prima della semina possono essere lavati con acqua calda per rilasciare gli oli essenziali, che allungano il tempo di comparsa dei primi germogli. È necessario annaffiare le piantine ogni altro giorno.

    Nelle erbe

    Ecco una piccola lista (tabella) di alimenti vegetali per la nostra buona alimentazione, in cui l'acido ascorbico è presente in quantità sufficienti e praticamente senza calorie. Cerca di usarli nella dieta ogni giorno:

    • spinaci
    • acetosa
    • erba medica
    • Radice di bardana
    • Semi di finocchio
    • luppolo
    • avena
    • millefoglie
    • ortica
    • trifoglio
    • Foglie di lampone

    I lamponi e le sue foglie possono essere preparati in stagione, e in inverno per preparare il tè. Per evitare l'ipovitaminosi in inverno, mangia i crauti ogni giorno, erbe fresche, tè alle foglie di lampone e, se possibile, agrumi!

    Nei prodotti zootecnici

    La vitamina C nei prodotti animali contiene:

    • nel latte è il latte della giumenta
    • fegato
    • Caviale di merluzzo (preferibilmente non in scatola di caviale congelato, ma in scatola pesce appena pescato).

    Leader di prodotti

    I leader del contenuto di acido ascorbico sono limone, ribes e kiwi. Quante ascorbiche nel kiwi: 100 grammi di questo frutto contengono 90 mg di acido ascorbico, 40 mg per 100 grammi di limone, 200 grammi di ascorbinka, 100 grammi di arance sono disponibili in ribes sia in nero che rosso per 100 grammi. pari a 70 mg.

    L'opinione comune che l'acido ascorbico sia il più comune nel limone è un'illusione. Nel ribes, è molto di più. Inoltre, il ribes contiene molti altri importanti oligoelementi in assenza di calorie.

    Contenuto calorico

    Il contenuto calorico dell'acido ascorbico prodotto dalle preparazioni farmaceutiche è di 190 kcal per 100 g Le fonti naturali di questa sostanza possono essere più caloriche o inferiori. Dipende dalla quantità di acqua contenuta in alcuni tipi di frutta e verdura.

    Quali alimenti contengono "ascorbico" e non contengono calorie: prima di tutto, sono limone e kiwi. Possono essere consumati parecchio, senza preoccuparsi di chili in più. Ovviamente, la situazione con le patate è l'opposto, in quanto è un ortaggio piuttosto ipercalorico.

    Necessità quotidiana

    Il fabbisogno giornaliero di "ascorbico" è determinato dai seguenti fattori:

    • età
    • Il tasso di attività fisica
    • Paul
    • La presenza di comorbidità, che spesso aumentano la necessità di acido ascorbico
    • Gravidanza o allattamento
    • Avere cattive abitudini

    Dovrebbe essere aumentato nella dieta, la quantità di alimenti ricchi di vitamina C se una persona fuma, poiché il fumo di sigaretta distrugge l'acido ascorbico nel corpo. Malattie concomitanti, stress costante e febbre portano anche ad un aumento del consumo.

    La norma di "ascorbinka" è aumentata del 30-50% in condizioni di caldo o forte freddo (l'estremo nord). Altrimenti, i sintomi di ipovitaminosi C si sviluppano, come irritabilità, aumento del sanguinamento delle gengive e altri.

    Il tasso raccomandato al giorno varia da 60 a 100 mg. Se vi sono segni di ipovitaminosi, è necessario seguire le norme delle dosi terapeutiche prescritte da un medico. Sono molto più grandi e pari a 500-1500 mg al giorno. Per eliminare rapidamente i sintomi dell'ipovitaminosi vengono prescritti preparati farmacologici ad alta concentrazione di vitamina C.

    Regole del consumo alimentare

    Verdure e frutta ricche di ascorbico non dovrebbero essere consumate tutte in una volta. Si consiglia di mangiare tali alimenti durante la colazione, il pranzo e la cena. Ciò ti consentirà di distribuire uniformemente la quantità di vitamina C in entrata e di mantenere la sua costante concentrazione nel sangue.

    Aumentare e diminuire il livello di acido ascorbico dovrebbe essere gradualmente. Poiché troppo alto o troppo basso il suo dosaggio può far precipitare il corpo in uno stato di stress.

    I benefici

    L'ascorbico aiuta a neutralizzare i radicali liberi dannosi che danneggiano le membrane cellulari, rafforza le pareti dei vasi sanguigni, previene l'aumento del sanguinamento, anche dalle gengive. Con una pronunciata carenza di vitamina C, si sviluppa una malattia pericolosa come lo scorbuto. Inoltre, numerosi studi clinici hanno dimostrato che la vitamina C può prevenire lo sviluppo di un certo numero di malattie oncologiche, in particolare il cancro gastrointestinale di varia localizzazione. Per fare questo, è sufficiente usare "ascorbico" con il cibo.

    Le principali fonti alimentari di vitamina C

    Il contenuto

    Fonti di vitamina C tra il cibo

    I 10 prodotti campione per la vitamina C

    Come mantenere la vitamina C durante la cottura

    Segni di carenza di vitamina C nel corpo

    Consigli per la vitamina C

    Segni di overdose di vitamina C

    La vitamina C, nota anche come acido ascorbico, è familiare a tutti gli ascorbini sin dall'infanzia. Il suo valore per la vita e la salute umana non può essere sopravvalutato. Vitamina C:

    • rallenta il processo di invecchiamento (vitamina giovanile);
    • rimuove le sostanze nocive dal corpo (la vitamina C è un potente antiossidante);
    • rafforza il sistema immunitario;
    • aumenta la resistenza allo stress, migliora l'umore;
    • normalizza il processo di formazione del sangue;
    • rinforza le pareti dei vasi sanguigni, li pulisce dall'aterosclerosi;
    • previene il verificarsi di reazioni allergiche;
    • aiuta a mantenere una buona forma fisica (armonia della vitamina);
    • ci fornisce un sorriso sano e bello. Blocca gengive sanguinanti, fornisce freschezza respiratoria.

    Tutti gli animali sono in grado di sintetizzare la produzione di questa vitamina miracolosa nei loro corpi, ma non gli umani. Inoltre, non possiamo fare riserve di questa vitamina, e dobbiamo costantemente riempire la sua carenza nel nostro corpo. Questo può essere fatto in due modi: utilizzare integratori alimentari contenenti la dose giornaliera di vitamina C, o includere alimenti ricchi di questa vitamina nella dieta.

    Fonti di vitamina C tra il cibo

    Il più ricco di vitamina C prodotti di origine vegetale: frutta, verdura, foglia. In quantità insignificanti, è rappresentato nel cibo animale.

    Fonti vegetali:

    • verdure: peperone dolce bulgaro (rosso e giallo), cavoletti di Bruxelles (8 carri sono pari a 1 arancia in contenuto di acido ascorbico), ravanelli, piselli, ravanelli, fagioli, zucchine, barbabietole, zucche, cetrioli, cipolle;
    • frutti e bacche: rosa selvatica, ribes nero, kiwi, arancia, limone, mandarino, lampone, melone, ananas, uva, pere, melograno;
    • Verdi: prezzemolo, aneto, sedano.

    Fonti animali:

    • latte di cavallo, fegato, rognone, uova di merluzzo.

    I 10 prodotti campione per la vitamina C

    • rosa selvatica (non essiccata);
    • peperone dolce;
    • ribes nero;
    • prezzemolo;
    • Cavoletti di Bruxelles;
    • aneto;
    • cavolfiore;
    • kiwi;
    • fragole, fragole;
    • un'arancia

    Come mantenere la vitamina C durante la cottura

    L'acido ascorbico è estremamente instabile alle alte temperature. Pertanto, i prodotti che lo contengono, è meglio utilizzare crudo o sottoposti a trattamento termico minimo. Inoltre, la vitamina C viene quasi immediatamente distrutta quando interagisce con l'ossigeno e la luce solare. Non ama l'umidità elevata.

    Pertanto, se si desidera mantenere la massima quantità di questa vitamina nei piatti, seguire queste semplici regole:

    1. Coprire con un coperchio i piatti in cui si fanno bollire le verdure.

    2. Non tagliarli troppo piccoli.

    3. È preferibile far bollire le verdure nel brodo di carne e non in acqua. Con questo metodo, la perdita di vitamina C viene ridotta a zero.

    4. Conservare le fonti alimentari di acido ascorbico nel frigorifero. La temperatura ottimale è di circa 0 gradi.

    5. Non lasciare le verdure a lungo in acqua. Ad esempio, le patate sbucciate perderanno circa il 9% della vitamina C dopo 12 ore, se anche questa viene tagliata, questa percentuale aumenterà fino al 50%. Concludiamo: le vitamine nell'acqua si perdono molto più velocemente.

    6. La quantità massima di nutrienti presenti nelle verdure e nella frutta direttamente sotto la pelle. Pertanto, se si decide di sbucciare una mela, provare a farlo con attenzione, tagliare il più sottile possibile. Effettuare questa manipolazione immediatamente prima dell'uso.

    7. Mettere la zuppa in acqua bollente, non acqua fredda. Non disporre tutte le verdure allo stesso tempo. Ad esempio, le patate cotte molto più a lungo di carote o pomodori. Dobbiamo assicurarci che tutte le verdure siano pronte allo stesso tempo.

    8. Cuocere verdure e verdure a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto. Una volta che il piatto è pronto, rimuovilo immediatamente dal fuoco. Al fine di preservare le vitamine, bollire è preferibile a estinzione a lungo termine o languire.

    9. Non tagliare le insalate di verdure in anticipo. Questo dovrebbe essere fatto immediatamente prima di servire. Questo vale anche per il riempimento con olio.

    10. Distruttivo per la cottura di verdure. Ma non rosicchiamo le patate crude! Se il prodotto non può essere consumato crudo, è necessario ricorrere a questo metodo di trattamento termico, in cui le vitamine saranno conservate al massimo. La cottura a vapore non raffinata è considerata ottimale.

    11. L'aggiunta di sale, zucchero, aceto, succo di limone aiuta a prevenire l'ossidazione della vitamina C.

    12. Non scaricare l'acqua in cui sono state bollite le verdure. Il risultante brodo vegetale può essere usato come base per il brodo. Ricordiamo che le vitamine vanno molto bene in acqua.

    13. Considerare attentamente la scelta dei piatti per cucinare, accessori. Eliminare i prodotti in rame e ferro arrugginito. Sono in grado di distruggere le vitamine alla velocità della luce. Ideale per preservare le proprietà benefiche dei prodotti in acciaio inossidabile, smalto e vetro. Non interagiscono con il cibo preparato, preservandone il gusto e l'aroma.

    14. I cibi cucinati non devono essere conservati a lungo o spesso riscaldati. Prova a cucinare per 1-2 giorni. Invece di riscaldare l'intera pentola di zuppa, è meglio scaldare una singola porzione.

    Segni di carenza di vitamina C nel corpo

    Ci sono molti segnali che il nostro corpo ci invia quando c'è una carenza di acido ascorbico. Quindi, i sintomi che parlano di carenza di vitamina C:

    • le gengive sanguinano, i denti sono sciolti;
    • visione deteriorata;
    • apparvero le vene varicose, le emorroidi;
    • i lividi rimangono sulla pelle al minimo impatto e le ferite non guariscono bene;
    • senti apatia, sonnolenza, letargia;
    • la pelle è secca e i capelli sono fragili;
    • l'umore è peggiorato, sei entrato in depressione;
    • sonno povero, irritabilità.

    In questo caso, è necessario riempire la scarsità mangiando cibi ricchi di questa vitamina, o assumerlo come integratore alimentare.

    Consigli per la vitamina C

    1. Ricorda che il corpo giovane è molto meglio e più velocemente assorbe le vitamine. Per le persone anziane o malate avrà bisogno di una grande dose. In media, è 60-90 mg.
    2. Mangiare cibi ricchi di vitamina C al giorno. In questo modo manterrai il tuo corpo in buone condizioni.
    3. Dividere la dose giornaliera in più parti. Con l'assunzione graduale di vitamina C sarà assorbito molto meglio.
    4. Se fumi o bevi alcolici, hai un aumentato bisogno di questa vitamina. Sotto l'influenza del tabacco e dell'alcool, l'acido ascorbico viene distrutto istantaneamente. Pertanto, le persone con dipendenza dovrebbero seguire una dieta speciale. Ed è meglio dividere per sempre le sigarette e l'alcol.

    Segni di overdose di vitamina C

    La saturazione delle vitamine è anche chiamata ipervitaminosi. Ma la vitamina C è ben tollerata anche a grandi dosi. Pertanto, non aver paura di strafare. Tuttavia, in alcuni casi, il corpo riferisce che è ora di smettere. Quindi, un surplus di vitamina C indica:

    • diarrea.
    • nausea, vomito.
    • crampi addominali.
    • vertigini.

    Inoltre, ci possono essere problemi con il cuore, i reni, la cistifellea, così come il bruciore di stomaco, le reazioni allergiche.

    In tutte le misure è buono, e anche nell'uso delle vitamine. Non auto-medicare, consultare il proprio medico, superare un esame, in base ai risultati dei quali verrà prescritto individualmente un ciclo di acido ascorbico. Ma vari complessi vitaminici e integratori alimentari non dovrebbero essere la fonte principale che ci dà vitamina C. Dovrebbero solo integrare la dieta corretta.

  • Norme di zucchero e colesterolo nel sangue di una persona

    Quanti carboidrati ci sono in una mela e cos'altro è incluso in questo frutto?