Cos'è la pancreatite?

La pancreatite è una malattia del pancreas, caratterizzata dalla sua infiammazione. Il pancreas secerne la lipocaina e il glicogeno nel nostro corpo, così come l'insulina, prende parte attiva nel processo digestivo, producendo succo gastrico, che neutralizza maggiormente l'acido nello stomaco. Nel processo infiammatorio, qualsiasi delle funzioni sopra descritte di questo corpo può essere compromessa. La pancreatite è di due tipi: acuta e cronica.

La pancreatite acuta è caratterizzata da una malattia del pancreas, in cui inizia a digerirsi. Se il trattamento non viene avviato in tempo, nel pancreas inizierà un'infezione, che porterà a un esito fatale - il paziente diventerà gravemente intossicato, accompagnato da nausea e vomito, la coscienza sarà disturbata, fino a uno stato di shock e collasso. Per la forma acuta della malattia è caratterizzata da un forte dolore nell'ipocondrio sinistro, che successivamente acquisisce l'herpes zoster. Qual è la pancreatite acuta:

  • purulento con fuochi di fusione purulenta;
  • interstiziale con edema pancreatico;
  • emorragico con emorragie;
  • pancreatonecrosi con focolai di decadimento.

In caso di attacco acuto è necessario ricovero urgente e, talvolta, è necessario un intervento chirurgico, pertanto è impossibile ritardare l'esame e il trattamento durante un attacco.

Se la pancreatite acuta non è stata completamente guarita, può trasformarsi in cronica. Può tormentare una persona per tutta la vita e verificarsi alla minima violazione della dieta e di uno stile di vita sano. Accade quattro tipi:

  • dolore nell'addome superiore dolente;
  • asintomatico - senza alcuna manifestazione;
  • pseudotumore - caratterizzato da un aumento della testa del pancreas;
  • ricorrente - tutti i sintomi si verificano solo durante l'esacerbazione.

La forma cronica della malattia è caratterizzata da atrofia del tessuto della ghiandola stessa e dalla crescita del tessuto connettivo. Il processo infiammatorio nella ghiandola, tuttavia, è di natura permanente.

Nella pancreatite cronica, oltre al dolore, la paziente si sente nausea, a volte, c'è vomito, eruttazione appare e l'appetito scompare. Una persona può perdere peso in modo drammatico. Questo tipo di malattia non richiede un trattamento ospedaliero. Puoi farcela a casa, seguendo rigorosamente le raccomandazioni del medico.

Cos'è la pancreatite

La pancreatite è una malattia caratterizzata da infiammazione acuta o cronica del pancreas. Negli ultimi 10 anni, ha cominciato a verificarsi negli adulti 3 volte e negli adolescenti 4 volte più spesso di prima.

Struttura e funzione del pancreas

Il pancreas ha una forma oblunga e si trova più vicino alla colonna vertebrale, dietro e appena sotto lo stomaco. Per comodità, distingue 3 sezioni: la testa, il corpo e la coda (parte caudale).

Microscopicamente nel pancreas ci sono 2 sezioni principali:

  1. La porzione endocrina è l'isolotto di Langerhans, che contiene cellule che producono insulina e alcuni altri ormoni.
  2. La parte esocrina produce un succo pancreatico, che è così gassato, costituito dagli enzimi necessari per la digestione di proteine, grassi e carboidrati: lipasi, tripsina, amilasi, maltasi, collagenasi, ecc. Molti di questi enzimi sono già attivati ​​nel duodeno, dove entrano attraverso il dotto pancreatico. Se per qualche ragione l'uscita nell'intestino viene bloccata e gli enzimi ritornano, l'auto-digestione del pancreas (pancreatite acuta) inizia con il successivo sviluppo del diabete mellito insulino-dipendente.

Tipi di pancreatite

Attualmente, ci sono molte classificazioni di pancreatite. Dalla natura del flusso distinguere la pancreatite:

Pancreatite acuta negli adulti

La pancreatite acuta è un'infiammazione acuta del pancreas, il cui cuore è il legamento delle cellule ghiandolari dovuto all'autodestensione degli enzimi del succo pancreatico che ritorna. Successivamente, si può unire un'infezione purulenta.

La pancreatite acuta è una malattia molto grave che, nonostante il trattamento moderno, spesso causa la morte di un paziente: in media, fino al 15% muore, e con forme distruttive di pancreatite acuta, fino al 70%.

motivi

La pancreatite più frequente si sviluppa nei seguenti casi:

  • quando assume l'alcol - fino al 70% di tutti i casi di malattia (principalmente negli uomini di età giovane e matura),
  • in presenza di malattia del calcoli biliari - fino al 25% o 30% (più spesso nelle donne),
  • chirurgia allo stomaco o altri organi addominali - circa il 4% o poco più.

Sono stati osservati casi isolati di pancreatite acuta a causa di:

  • ferita
  • infezioni virali (ad esempio, quando parotide nei bambini e nei giovani),
  • allergie,
  • ulcera duodenale e altre malattie della regione gastro-duodenale,
  • avvelenamento da sali di metalli pesanti, pitture e vernici, alcuni farmaci o altre sostanze,
  • anomalie congenite della struttura del pancreas.

In generale, la pancreatite acuta è più comune dopo 30 anni e nelle donne.

classificazione

Di regola, distingua la pancreatite affilata:

  1. Interstiziale (edematoso).
  2. pancreatonecrosis:
  • limitato o comune
  • emorragico, grasso, misto.

complicazioni

Complicazioni di pancreatite acuta sono numerose, tra le quali le più comuni e serie sono:

1. Complicazioni locali:

  • formazione di infiltrazioni attorno al pancreas,
  • reflusso asettico o settico della fibra retroperitoneale, ad esempio pelvico, intorno ai reni, ecc.,
  • infiammazione del peritoneo dovuta all'azione del succo pancreatico o all'aggiunta di infezione (peritonite batterica e anche suppressiva),
  • la formazione di una pseudocisti che può anche essere infettata,
  • sanguinamento nella cavità peritoneale o nell'intestino,
  • ascesso pancreatogeno con localizzazione nel tessuto retroperitoneale,
  • l'emergere di varie fistole pancreatiche: gastrico, intestinale.

2. Complicazioni generali:

  • sviluppo di shock pancreatico,
  • sviluppo del diabete,
  • insorgenza di sindrome da insufficienza poliorganica,
  • morte del paziente.

Caratteristiche della malattia

Ci sono 4 fasi principali della pancreatite acuta:

1) Fase iniziale (primi 5-7 giorni). Durante questo periodo, sviluppa:

  • gonfiore e morte delle cellule pancreatiche,
  • infiammazione asettica degli organi adiacenti alla ghiandola, il peritoneo,
  • avvelenamento del corpo tramite l'aspirazione di prodotti di decadimento del pancreas con conseguente danno a organi distanti: ad esempio, cervello, reni, cuore e polmoni (in questa fase il paziente può morire a causa delle sue gravi condizioni).

2) Periodo reattivo (seconda settimana dall'inizio della pancreatite acuta). A questo stadio il più spesso osservato:

  • la formazione di infiltrato pancreatico denso,
  • febbre,
  • il verificarsi di ulcere gastriche acute,
  • ittero.

3) Stadio di complicazioni purulente (si unisce alla fine della seconda settimana dall'inizio della malattia). In questa fase, si verifica quanto segue:

  • formazione di flemmone, ascessi, perdite purulente ad altri organi, fistole,
  • sanguinamento interno
  • avvelenamento del sangue (sepsi).

4) Periodo di recupero:

  • pancreatite lieve - recupero in 2-3 settimane, senza complicanze osservate;
  • gravità moderata - l'infiltrazione si risolve in 1-2 mesi, approssimativamente nella metà dei casi la pancreatite diventa cronica;
  • pancreatite grave in questa fase deve passare 2 fasi:

a) la fase di esaurimento - una diminuzione dell'immunità generale e della guarigione dei tessuti compromessa, ad esempio: perdita di capelli, piaghe da decubito, malattie infettive, tromboflebiti, depressione, sindrome astenica;

b) fase di recupero: sviluppo di cisti pancreatiche, sviluppo del diabete mellito o pancreatite cronica.

Sintomi di pancreatite acuta negli adulti

I sintomi della pancreatite acuta dipendono dallo stadio del processo e dalla gravità della malattia. Considera alcuni di loro:

1. Colica pancreatica. Questo dolore acuto nei primi 3 giorni ha un carattere "fuoco di Sant'Antonio" ed è sentito nell'addome superiore, che può estendersi nella clavicola sinistra o in entrambe le scapole, nelle sezioni posteriori delle costole inferiori a sinistra. A poco a poco, l'intensità del dolore diminuisce, diventano noiosi e durano per circa 1 settimana.

2. Vomito. Nella pancreatite acuta, è ripetuto, doloroso, non porta sollievo. Può verificarsi all'inizio della malattia, insieme alla colica del pancreas e in fasi successive.

3. Palpitazioni cardiache. Si verifica a seguito di intossicazione generale del corpo nelle fasi successive.

4. Aumento della temperatura. Di solito si osserva dal terzo giorno di malattia, anche se in alcuni casi può verificarsi prima. In generale, si osserva il seguente schema: maggiore è la temperatura, più grave è il danno al pancreas.

5. Gonfiore. Si nota nel periodo iniziale, può essere combinato con feci ritardate, accumulo di gas o essere un segno dello sviluppo della peritonite nelle fasi successive.

6. Formazione di infiltrati. Questo sintomo può essere determinato dal medico durante l'esame e la palpazione dell'addome, in media, a partire dal 5 ° giorno della malattia.

7. Cambiamenti nel numero totale di emocomponenti:

  • Ispessimento del sangue - un aumento dell'emoglobina fino a 150 g / l, il numero di globuli rossi, una diminuzione dell'ESR fino a 1-3 mm / h.
  • In fasi successive - un quadro di infiammazione: aumenti della VES, leucocitosi.
  • In caso di complicanze gravi - riduzione di emoglobina, linfociti e leucociti del sangue.

8. Analisi delle urine:

  • Nelle forme più lievi, non si osservano cambiamenti nelle urine.
  • Un aumento della diastasi delle urine da 160 ml / (mg) e più alto nel periodo iniziale della malattia.
  • Con danno renale: zucchero nelle urine, comparsa di proteine, globuli rossi, cilindri e epitelio renale.
  • Aumentando la concentrazione di enzimi pancreatici - tripsina, amilasi, lipasi.
  • Aumento della glicemia, bilirubina, concentrazione di urea.

diagnostica

La diagnosi di pancreatite acuta è stabilita dal chirurgo sulla base dei dati:

  • esaminando e parlando con il paziente
  • analisi del sangue di laboratorio, urina,
  • Ultrasuono del pancreas.

Se necessario, può essere nominato un medico:

  • EGD,
  • puntura diagnostica della parete addominale,
  • laparoscopia,
  • Scansione RM o TC
  • radiografia dei polmoni, dello stomaco, ecc.

In generale, nella pancreatite acuta, è necessario identificare le possibili complicanze il più rapidamente possibile e quindi eliminarle per minimizzare l'aggravamento del processo patologico.

Trattamento di pancreatite acuta

I pazienti che soffrono di pancreatite acuta, sono soggetti ad immediato ricovero in ospedale o in unità di terapia intensiva, in cui vengono esaminati in modo urgente e prescrivono un trattamento appropriato.

Attualmente, il trattamento si basa sui seguenti principi:

1. I gradi lievi di pancreatite acuta richiedono un trattamento in misura minore rispetto alle sue forme gravi.

2. Prima si inizia il trattamento, migliori sono i risultati e meno complicazioni (questo vale anche per le forme moderate e gravi).

  • fame assoluta per i primi 3-5 giorni,
  • bere molta acqua alcalina senza gas fino a 2 litri al giorno - da 2 giorni,
  • alla fine della fame - porridge liquidi,
  • graduale espansione della dieta.

In generale, la nutrizione nella pancreatite acuta dovrebbe essere in piccole porzioni, ma con un'alta concentrazione di sostanze benefiche. Solitamente consentito al giorno:

  • 200 g di ricotta,
  • 10-50 ml di crema
  • cotolette di vapore,
  • 1-2 banane,
  • yogurt
  • pesce bollito a basso contenuto di grassi,
  • brodo debole,
  • formaggio
  • panino con burro.
  • verdure crude,
  • latte intero,
  • fritto,
  • piccante, piccante,
  • brodo forte, caffè,
  • kefir acido,
  • uova,
  • salsiccia,
  • alcool.

Questa dieta viene osservata per almeno 3 mesi e, nel caso di pancreatite grave, fino a 1 anno.

1. A seconda dello stadio della malattia:

  • Il primo periodo - detossificazione, emosorbimento, plasmaferesi, "lavaggio" dei reni, intestino e peritoneo con il metodo della dialisi.
  • Il periodo di complicanze infettive è la chirurgia.

2. Preparazioni medicinali:

  • ridurre la produzione di ormoni da parte del pancreas (platifillina, atropina),
  • inibizione della funzione pancreatica (fluorouracile, ribonucleasi),
  • anti-enzima (gordox, contrycal),
  • altro: dalargin, somatostatina, antibiotici e altri mezzi.

Dopo la dimissione dall'ospedale, il paziente viene osservato da un gastroenterologo e il trattamento consiste nel prevenire la recidiva di pancreatite acuta o esacerbazione di quella cronica.

prevenzione

In molti casi, lo sviluppo di pancreatite acuta può essere evitato. Per questo è necessario:

  1. Non mangiare troppo.
  2. Non bere alcolici.
  3. Curare prontamente la malattia del calcoli biliari (rimuovere la cistifellea).
  4. Non utilizzare prodotti e medicinali di dubbia qualità.
  5. Non abusare del farmaco.
  6. Conduci uno stile di vita sano.

Pancreatite cronica

La pancreatite cronica è caratterizzata dalla presenza di persistente o dalla comparsa di infiammazione periodica del pancreas, che porta gradualmente allo sviluppo di insufficienza funzionale di questo organo.

La pancreatite cronica può essere quasi asintomatica, così come sotto la maschera di varie altre malattie, ad esempio: colecistite cronica, discinesia biliare, ulcera peptica, ecc.

motivi

1. Alcool. Questo è un fattore principale nello sviluppo della pancreatite. È insidioso che nella maggior parte dei casi non causi immediatamente l'insorgere della malattia, ma dopo alcuni anni di uso regolare (da 8 a 18 anni). Per fare questo, è sufficiente usare solo 1 bottiglia da mezzo litro di birra a basso tenore alcolico al giorno.

2. Malattia di calcoli biliari. Sebbene questa malattia sia la causa più frequente di pancreatite acuta, in alcuni casi si verifica anche lo sviluppo di forme croniche della malattia.

3. Pancreatite idiopatica senile e giovanile. In questo caso, la ragione è sconosciuta. La forma giovanile di tale pancreatite è spesso accompagnata da dolore, diabete mellito ed insufficienza pancreatica esocrina. La forma senile è caratterizzata dalla presenza di calcificazioni nel pancreas, così come il diabete mellito e la steatorrea (feci grasse), ma il dolore non è caratteristico.

4. Insufficienza di alcuni microelementi, cattiva alimentazione (ad esempio, pancreatite tropicale).

5. Patologia del cosiddetto sfintere di Oddi.

6. Alcuni farmaci, ad esempio:

  • azatioprina,
  • FANS,
  • metronidazolo,
  • corticosteroidi,
  • sulfamidici,
  • paracetamolo,
  • estrogeni,
  • tetraciclina,
  • sulfasalazina,
  • furosemide,
  • idroclorotiazide.

7. Lipidi ematici elevati, in particolare i trigliceridi.

8. Eredità e alcune malattie genetiche:

  • emocromatosi,
  • fibrosi cistica e alcuni altri.

9. Lesione pancreatica ischemica. Osservato con pronunciata aterosclerosi delle rispettive navi.

10. Infezioni virali. Ad esempio, con epatite o parotidite infettiva.

12. Aumento del calcio nel sangue.

classificazione

Per la ragione predominante per lo sviluppo di infiammazione distinguere la pancreatite cronica:

  • tossico-metabolico (incluso alcolico),
  • idiopatica,
  • ereditaria,
  • autoimmune,
  • ricorrente,
  • ostruttiva.

complicazioni

Le complicanze più comuni della pancreatite cronica sono le seguenti:

  • violazione del deflusso della bile,
  • sviluppo dell'ipertensione portale,
  • l'adesione di infezione (ascesso, para-efrite, ecc.),
  • sanguinamento,
  • il diabete.

Come si sviluppa la malattia?

Di norma, nel tempo, si verifica un peggioramento dei cambiamenti nel tessuto pancreatico, che si riflette nelle seguenti fasi della malattia:

  1. La fase iniziale Ha una durata di circa 10 anni, caratterizzata da periodi alternati di esacerbazione e remissione. In una situazione tipica, il sintomo principale è il dolore che varia in intensità e posizione, così come la sindrome dispeptica, che scompare con il progredire del trattamento.
  2. Secondo stadio 10 anni dopo l'inizio della pancreatite cronica, i sintomi dell'insufficienza pancreatica esocrina vengono alla ribalta e il dolore gradualmente scompare.
  3. Stadio di sviluppo di complicazioni. Oltre allo sviluppo di complicanze, cambiamenti nella localizzazione, intensità della sindrome del dolore e sindrome dispeptica persistente sono inerenti a questo stadio.

Sintomi di pancreatite cronica negli adulti

La pancreatite cronica può essere asintomatica per qualche tempo o mascherata da altre malattie degli organi addominali.

In questo caso, solo un medico può fare una diagnosi accurata.

I principali sintomi della pancreatite cronica classica sono i seguenti:

1. Dolore addominale. È senza una chiara localizzazione, si irradia verso la parte posteriore, potrebbe circondare:

  • con blocco parziale o completo del lume del dotto - si verifica dopo aver mangiato, parossistico, fermato da pancreatina o farmaci antisecretori;
  • a causa dell'infiammazione - non dipende dall'assunzione di cibo, dall'irradiazione dall'epigastria all'area posteriore, avviene dopo l'assunzione di analgesici;
  • a causa della mancanza di enzimi pancreatici, dolori di natura prevalentemente arcuata, associati ad una maggiore formazione di gas.

2. Segni di carenza esocrina (esocrina). Si sviluppa a causa di disturbi digestivi e l'assorbimento di sostanze essenziali dall'intestino. È caratterizzato da:

  • disturbi delle feci (fino a 6 volte al giorno),
  • sgabelli offensivi e grassi (steatorrea),
  • nausea, vomito,
  • perdita di peso
  • gonfiore, flatulenza,
  • brontolando nello stomaco, eruttando,
  • sintomi di carenza di vari minerali e vitamine.

3. Sindrome da intossicazione. In questo caso, appare:

  • debolezza generale
  • diminuzione dell'appetito
  • tachicardia,
  • aumento della temperatura
  • abbassando la pressione sanguigna.

4. Ipertensione biliare. Le principali caratteristiche della sindrome:

  • ittero ostruttivo
  • sugli ultrasuoni: testa pancreatica allargata, coledoco.

5. Patologie endocrine. Incontra in 1/3 dei pazienti:

  • chetoacidosi,
  • diabete mellito
  • tendenza all'ipoglicemia.

Nella pancreatite cronica, si può osservare il sintomo di Tuzhilin - l'apparizione di punti rossi luminosi nell'addome, nella parte posteriore, nel torace, che sono aneurismi e non scompaiono quando vengono pressati.

diagnostica

Al primo stadio, è necessario contattare un gastroenterologo per fare e chiarire la diagnosi. Parlerà con il paziente, eseguirà l'esame e prescriverà alcuni tipi di esami di laboratorio e strumentali aggiuntivi, ad esempio:

  1. Ultrasuono del pancreas. Consente di determinare la dimensione, la densità e la struttura del corpo, per identificare pseudocisti, calcinati e altri tipi di educazione.
  2. Ecografia endoscopica Il sensore non è posizionato sulla parete addominale anteriore, ma nell'esofago, nello stomaco e nel duodeno.
  3. Tomografia computerizzata Nominato in caso di scarsa visibilità della ghiandola sugli ultrasuoni.
  4. MR. Ben visualizza i dotti del pancreas.
  5. Metodi a raggi X: l'identificazione delle calcificazioni nell'area dell'organo.

Di solito vengono assegnati metodi di laboratorio:

  1. Emocromo completo: possono verificarsi accelerazione ESR, anemia, leucocitosi.
  2. Amilasi nel sangue, urina: alto contenuto.
  3. Elastase 1 nelle feci. È determinato dall'ELISA ed è il "gold standard" per l'individuazione della pancreatite.
  4. Determinazione della tolleranza al glucosio, determinazione dei livelli di zucchero nel sangue.
  5. Coprogramma: grasso elevato (steatorrea) e fibre muscolari non digerite (creatore).
  6. Test, ad esempio: benthiramide, test di Lund, secretina-pancreoimina, iodolipolo, fluoresceina dilaurato, ecc.

Trattamento di pancreatite cronica

Durante esacerbazione di pancreatite cronica

1. Digiuno. Più intenso è il dolore, più lungo dovrebbe essere il periodo di digiuno.

Per mantenere la forza del paziente in questi giorni, gli viene prescritta una nutrizione parenterale aggiuntiva. Quando il dolore diminuisce, è consentita un'alimentazione frazionata in piccole porzioni, con la limitazione del grasso.

2. Freddo. Se metti una bolla di ghiaccio nell'area della proiezione del pancreas, la secrezione di enzimi diminuirà leggermente.

3. Preparazioni medicinali:

  • Produzione enzimatica ridotta - somatostatina, octreotide.
  • Antiacidi per 2-3 settimane - ranitidina, omeprazolo, famotidina.
  • Enzimi (iniziano a prendere dopo la cessazione della fame) - mezim-forte, pancreatina. I preparati contenenti la bile durante l'esacerbazione della pancreatite cronica sono proibiti (ad esempio, festali, enzimatici, digestivi).
  • Analgesici e antispastici - analgin, novocaina, aminofillina, nitroglicerina, atropina, vari "cocktail litici", ecc.
  • Inibitori degli enzimi proteolitici - contrycal, gordox, metiluracile, acido aminocaproico (non possono essere usati in medicina straniera).
  • Prokinetics per ridurre nausea - sicced, motilium.
  • Antibiotici per complicanze infettive - cefalosporine, penicilline, carbenicilline, aminoglicosidi, fluorochinoloni.

Fase di remissione

Oltre l'esacerbazione in prima linea delle misure terapeutiche, si sostiene la dieta. Le raccomandazioni per la pancreatite cronica in remissione sono le seguenti:

  1. Rifiuto completo di alcol in qualsiasi forma.
  2. Nutrizione frazionata in piccole porzioni 5-6 volte al giorno.
  3. Proibito: marinate, brodi forti, cibi fritti, speziati, spezie, bevande gassate, caffè, tè.
  4. Aumento della quantità di proteine: varietà a basso contenuto di grassi di carne e pesce, ricotta a basso contenuto di grassi, formaggio a pasta molle.
  5. Limitare i grassi animali e anche i carboidrati raffinati.

Il cibo dovrebbe essere servito caldo.

Se un paziente ha una perdita di peso, diarrea periodica, perdita di appetito, quindi sostituire la terapia con i seguenti farmaci:

Si ritiene che gli enzimi siano assegnati in quantità sufficiente, se le feci diminuiscono fino a 3 volte al giorno, i fenomeni di flatulenza diminuiscono e la massa corporea aumenta.

Trattamento chirurgico

In alcuni casi, la pancreatite cronica negli adulti viene trattata prontamente:

  • con dolore intrattabile,
  • lo sviluppo di complicazioni (ad esempio, il verificarsi di sanguinamento)
  • in caso di sospetto cancro

I principali tipi di operazioni sono:

  • resezione parziale del pancreas,
  • operazioni di drenaggio per ridurre la pressione nei condotti,
  • intersezione di alcuni tronchi nervosi con dolore grave e intrattabile

fisioterapia

  • Elettroforesi con novocaina o magnesia.
  • Diadynamics.
  • Terapia ad ultrasuoni
  • Terapia SMT

prevenzione

Le seguenti raccomandazioni aiuteranno a prevenire lo sviluppo di pancreatite cronica:

  1. Smettere di fumare, alcool.
  2. La dieta corretta (piccoli volumi, frazionaria).
  3. Mangiare cibo naturale e salutare.
  4. Trattamento tempestivo delle malattie del fegato, del duodeno, dello stomaco.

Caratteristiche di pancreatite in donne in gravidanza

Sfortunatamente, la pancreatite cronica può peggiorare durante la gravidanza. Ciò è dovuto ad alcune caratteristiche delle condizioni generali e del comportamento delle donne in gravidanza:

  1. Malattia da calcoli biliari.
  2. Cambiamenti nello stereotipo del cibo.
  3. Ipertrigliceridemia e iperlipidemia (aumento dei trigliceridi e dei lipidi nel sangue).
  4. Iperparatiroidismo (metabolismo del calcio).
  5. Alcolismo, fumo.
  6. Caratteristiche del comportamento di una donna incinta.
  7. Motilità alterata del sistema digestivo.
  8. Diminuzione dell'attività fisica.

I seguenti sintomi possono indicare l'esacerbazione della pancreatite nelle donne in gravidanza:

  • Vomito ripetuto nella prima metà della gravidanza fino a 17-22 settimane.
  • La comparsa di segni di dispepsia dopo 12 settimane di gravidanza.

I segni rimanenti sono simili a quelli con la consueta esacerbazione della pancreatite.

Principali sintomi di pancreatite cronica in donne in gravidanza

  1. Dolore epigastrico
  2. Nausea, vomito.
  3. Cattivo appetito
  4. Umore diminuito.
  5. Insonnia.
  6. Pelle gialla e sclera.
  7. Mal di testa.
  8. Battiti del cuore che rallentano.
  9. Abbassare la pressione sanguigna
  10. Aumento della temperatura
  11. Flatulenza e gonfiore.

Il trattamento delle donne in gravidanza con pancreatite cronica è trattato secondo i regimi standard, ma sono prescritti solo i farmaci che non sono controindicati in gravidanza.

I principali tipi di pancreatite e le loro differenze

Il pancreas infiammatorio è caratterizzato da un gruppo di malattie chiamate pancreatite. I tipi di questa malattia sono classificati in base a molteplici fattori.

Il pancreas (PJ) è l'organo più importante nel corpo umano. Sullo sfondo di qualsiasi patologia nel suo lavoro, si sviluppa la pancreatite, a cui inizia l'autodistruzione.

Pertanto, la lotta contro questa malattia dovrebbe iniziare il prima possibile. Esistono vari tipi di pancreatite e lo schema terapeutico in ciascun caso viene selezionato personalmente. Il successo del trattamento dipende dalla classificazione inizialmente corretta.

Forme che dipendono dal decorso e dalle caratteristiche cliniche della malattia

Ogni tipo di pancreatite ha sintomi diversi, diverse cause di sviluppo, naturalmente. E la conoscenza di quali tipi di pancreatite sono, aiuta i professionisti medici a fermare intenzionalmente i processi negativi per la salute umana nel pancreas e persino a prevenire esiti fatali.

IMPORTANTE! In qualsiasi forma di questa malattia, l'uso di bevande alcoliche è severamente proibito.

affilato

La pancreatite acuta è suddivisa in sottotipi.

Specie acuta - la più pericolosa con una manifestazione inaspettata e aggressiva. In assenza di cure mediche tempestive, può essere fatale, poiché in questa forma è accompagnato da suppurazione, emorragia, disintegrazione e necrosi tissutale.

Manifestazioni cliniche caratteristiche di pancreatite acuta.

I tipi di pancreatite di eziologia acuta sono classificati in forme:

  • necrosi pancreatica;
  • purulenta;
  • emorragica;
  • interstiziale.

Fattori che provocano un attacco di pancreatite acuta.

Questo tipo di pancreatite può essere di gravità lieve o moderata. Di norma, questo include il sottotipo edematoso. Ci sono anche forme gravi di tale pancreatite.

La foto mostra ciò che sembra pancreatite acuta in una TAC.

Questi includono sottotipo necrotizzante e pancreatonecrosi. Ognuna di queste forme acute può dare un quadro clinico completamente diverso e disturbi biochimici.

getto

Una delle ragioni per lo sviluppo della pancreatite reattiva (fattore provocatorio).

Una specie reattiva è la prima reazione del corpo al fallimento di un organo dell'apparato digerente:

  • il fegato;
  • stomaco;
  • intestini;
  • cistifellea (nel 35-45% dei casi).

Inoltre, spesso inizia a causa dello stress. Pertanto le donne sono più spesso soggette ad esso.

La lista delle ragioni principali per lo sviluppo della pancreatite reattiva.

Cioè, questo tipo di pancreatite non è un disturbo indipendente. Per il suo verificarsi occorrono circostanze provocatorie. Il successo del suo trattamento dipende soprattutto dall'eliminazione della malattia principale che si è scatenata.

cronico

Grande focus di infiammazione nella pancreatite cronica.

Tipo cronico - è più comune. Nella clinica, può essere suddiviso in forma cronica recidivante e primaria. In quest'ultimo caso, di solito procede in una forma latente e non specifica e, nel primo caso, con sindromi dolorose e ingiallimento della pelle.

In ogni caso, la malattia si sviluppa lentamente. Le ragioni sono malfunzionamenti degli organi digestivi o di alcune forme acute non trattate che sono state trasferite. Ci sono tipi cronici di pancreatite, che sono sorti sullo sfondo di infezioni, deposizione di grasso patologico o assunzione frequente di alcuni farmaci.

Il tipo cronico è anche diviso in sottotipi. Quindi, il gruppo non ostruttivo è peculiare di:

  • necrosi localizzata con fibrosi diffusa o segmentale;
  • dilatazione dei dotti ghiandolari;
  • distruzione (distruzione dell'integrità) dei tessuti esocrini;
  • processi infiammatori di infiltrazione cellulare;
  • pseudocisti dell'educazione.

Classificazione dettagliata della pancreatite cronica secondo vari fattori.

Una varietà ostruttiva è caratterizzata dalla presenza di depositi di pietra nel sistema duttale. In questo caso, le mosse della ghiandola sono più spesso espanse e questo fattore è combinato con la sua atrofia e fibrosi diffusa.

La patogenesi di un sottotipo cronico calcificante è spesso associata a necrosi pancreatica. Di regola, hanno un'ulteriore calcificazione del parenchima (tessuto ghiandolare).

Sottoclassi in base ai fattori di occorrenza

Le contromisure nella cistifellea bloccano i dotti. Questo fattore è un frequente provocatore dello sviluppo della pancreatite.

Va notato che, secondo il decorso della malattia, la classificazione di questa malattia è insufficiente. Pertanto, nella medicina moderna è anche diviso in tipi, che sono determinati in base alle ragioni.

Vista biliare

Questa forma è direttamente correlata alle patologie nel sistema biliare, costituito dalla cistifellea e dai suoi dotti. Sono i problemi con il corretto flusso di bile in questo caso sono provocatori di infiammazione nel pancreas.

La foto mostra i risultati della diagnosi ecografica della necrosi pancreatica nella pancreatite biliare.

Se consideriamo questo processo in modo più dettagliato, quando viene bloccata la via biliare (può essere causata da malattia del calcoli biliari, colecistite, colangite) in essi viene creata una pressione anormale. A causa di ciò, il succo biliare e gastrico viene gettato in quantità eccessiva nei dotti pancreatici.

E questo, a sua volta, attiva la produzione di tripsina e altri enzimi. Rimangono direttamente in questo organo, anche se devono trasferirsi nel duodeno.

Uno dei motivi per cui si sviluppa la pancreatite biliare (calcoli biliari).

Di conseguenza, invece di scindere la massa del cibo sotto l'influenza degli enzimi, avviene la dissoluzione cellulare. Cioè, il corpo, per così dire, inizia la digestione di se stesso.

Allo stesso tempo, il tessuto fibroso si forma sulle aree infiammate. A sua volta, interferisce con la normale funzionalità del pancreas.

PRESTARE ATTENZIONE! Il tipo biliare può manifestarsi sia in forma acuta che cronica. In quest'ultima situazione, i segni possono essere meno pronunciati. Più in dettaglio che cosa è la pancreatite biliare è scritto per riferimento.

Pietre nel dotto della colecisti - un'altra delle cause della pancreatite biliare.

Nel trattamento di questo tipo di malattia vengono solitamente utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  • antibiotici (se esiste il rischio di sviluppare un'infezione batterica); antidolorifici;
  • antiemetici;
  • enzimi;
  • regolatori di glicemia;
  • vitamine.

Per quanto riguarda la dieta con questa malattia, allora nel periodo di esacerbazione si dovrebbe morire di fame per almeno 72 ore. In questo momento, è consigliabile utilizzare acqua minerale alcalina-satura senza gas. Successivamente, la dieta n. 5 è prescritta.

Vista alcool

Foto del pancreas in un bevitore e non bevitore.

Non è difficile immaginare che questo tipo di malattia si sviluppi a causa dell'uso eccessivo di bevande alcoliche, che colpiscono il fegato e le vie biliari con le sue proprietà tossiche. Pertanto, non appare all'improvviso.

Dopo tutto, l'effetto dannoso dell'alcol solo dopo un po 'di tempo inizia ad avviare la formazione di ingorghi da proteine ​​e calcio nei dotti del pancreas. Questo accade sullo sfondo delle violazioni degli organi gastrointestinali.

I medici hanno confessato che un rimedio naturale allevia l'infiammazione in quasi tutti i tipi di pancreatite, ripristina il pancreas, riduce la formazione di gas, migliora la digestione. Leggi oltre.

Questo, a sua volta, contribuisce allo scarso flusso di enzimi secreti dall'organo malato. Di conseguenza, aumenta di dimensioni (gonfiore del parenchima), sviluppa necrosi tissutale con possibili processi purulenti nei fuochi infiammati. Ciò porta alla crescita del tessuto fibroso e, di conseguenza, alla sua autodistruzione.

La pancreatite alcolica può manifestarsi sia acutamente che cronicamente. Questi tipi di pancreatite del pancreas si osservano principalmente negli adulti di età abbastanza giovane - da 25 a 50 anni. Inoltre, secondo le statistiche mondiali, lo sviluppo di questa malattia aumenta con il passare degli anni.

I segni di questa malattia sono:

  1. Dolore addominale: aumenta dopo aver bevuto alcolici per 1-3 giorni.
  2. Condizioni di shock - si verificano in forma acuta e sono il risultato di un dolore insopportabile grave.
  3. Sudore freddo: agisce durante l'esacerbazione, anche con dolore intenso.
  4. Feci oleose (steatorrea) - osservate in uno stadio più avanzato.
  5. Riflessi di nausea e vomito - compaiono a causa del fallimento della funzionalità dell'intero apparato digerente.

Per quanto riguarda la prognosi, la forma alcolica ha un esito favorevole, se la terapia viene avviata tempestivamente. Cioè, tutto dipenderà dal grado di danno alla ghiandola malata.

IMPORTANTE! Con questa malattia, il paziente deve rifiutarsi per sempre di assumere bevande alcoliche. Un tabù così lungo per tutta la vita contribuirà a ottenere un effetto terapeutico stabile ed eliminerà le ricadute.

Vista distruttiva

Pancreatite distruttiva nella fase iniziale.

Il concetto di "distruzione" implica "la distruzione di qualcosa". E questo tipo di malattia è pienamente coerente con l'essenza del suo nome.

Il fatto è che con questo disturbo, la distruzione completa delle cellule di membrana è caratteristica. Di conseguenza, a causa di questo processo, il corpo è pieno di enzimi. E questo può servire come stimolo per la lisi del fulmine, o la cosiddetta "auto-digestione".

A questo proposito, con pancreatite distruttiva così spesso si verificano morti. Circa il 30% - in corso acuto o medio, e quasi il 99% - in casi gravi.

Inoltre, il calendario di mortalità per forma acuta ha i suoi intervalli - I e III-IV settimane dall'inizio della distruzione dell'organo. Ma nella II settimana dei primi segni dello sviluppo della malattia la mortalità si verifica meno frequentemente. Durante questo periodo, si osserva principalmente nelle persone deboli o anziane. Trattare questa malattia dovrebbe essere rigorosamente in ospedale.

GOOD! Questa visione è molto difficile da descrivere in due parole. Ha molte più fasi. Pertanto, un articolo separato è dedicato alla pancreatite distruttiva.

Vista medicinale

L'elenco dei farmaci da cui è possibile sviluppare la pancreatite è piuttosto ampio. Pertanto, tutti i farmaci devono essere assunti rigorosamente sulla prescrizione del medico.

Un tal corso affilato è caratteristico di una tale pancreatite. Può procedere sia in forma lieve che grave. Si sviluppa in seguito all'assunzione di alcuni farmaci tossici per il tratto gastrointestinale e direttamente alla stessa ghiandola.

Ci sono circa una dozzina di gruppi di tali droghe e circa 80 dei loro nomi. Queste immobilizzazioni includono:

  • diuretici;
  • cardiovascolare;
  • antivirali;
  • antibiotici;
  • steroidi;
  • psicomotorio;
  • antipsicotici;
  • psicotrope.

BUONO SAPERE! Il grado di gravità della pancreatite indotta da farmaci dipenderà dalla suscettibilità individuale dell'organismo, poiché ogni farmaco causa risposte specifiche in persone diverse. Per alcuni, anche dopo aver assunto una compressa di cimetidina, eritromicina, furosemide, tetraciclina o mercaptopurina, questo disturbo può iniziare.

Nel trattamento di questo tipo di pancreatite, è importante respingere il farmaco, che è diventato un provocatore della malattia. Se necessario, il medico curante dovrebbe ritirare la sua controparte. La prognosi di questa pancreatite è favorevole e l'eccezione è solo in alcuni casi avanzati troppo gravi.

Vista parenchimale

L'immagine del parenchima pancreatico.

La pancreatite parenchimale è causata dall'infiammazione del parenchima. Si sviluppa a causa della compromissione dei processi di produzione degli enzimi (tripsina, lipasi e altri) del pancreas e del loro ulteriore insufficiente deflusso al duodeno.

Questa patologia nella funzionalità secretoria contribuisce alla graduale atrofia dell'organo malato. Cioè, questo tipo di malattia non è associato a fenomeni patologici negli organi o nei condotti gastrointestinali.

Tale pancreatite si presenta in una forma cronica aspecifica o asintomatica. Ciò rende difficile in una certa misura diagnosticarlo, poiché non ha caratteristiche pronunciate e parametri biochimici standard nelle analisi.

La foto mostra possibili complicanze della pancreatite parenchimale.

Il pericolo di pancreatite parenchimale è il possibile sviluppo sotto forma di complicazioni di malattie come il diabete o l'ascite. Viene trattato sotto la supervisione di un medico da determinate diete, enzimi e preparati rigeneranti i tessuti.

Vista pseudotumore

Questa malattia si sviluppa a causa della proliferazione del tessuto connettivo nel pancreas. Può anche accadere a causa della comparsa di cisti o della formazione di calcificazioni nei suoi condotti o tra di loro.

Patologie simili sono paragonabili a un tumore e sono chiamate formazioni pseudotumor (false). Sono pericolosi in quanto violano completamente la funzionalità di molti organi schiacciando il duodeno, le vene epatiche, i dotti della cistifellea e del pancreas.

La foto mostra la possibile formazione di pancreatite pseudotumorale.

Di conseguenza, il deflusso di enzimi e succo pancreatico viene interrotto, il che porta alla graduale distruzione dell'organo malato e al malfunzionamento dell'intero tratto gastrointestinale. Inoltre, è una pancreatite pseudotumore che diventa una frequente causa di cancro dell'organo ghiandolare. Pertanto, deve essere trattato immediatamente.

Pancreatite - sintomi, cause, tipi, dieta e trattamento della pancreatite

Buona giornata, cari lettori!

Nell'articolo di oggi, esamineremo le malattie del pancreas come la pancreatite, nonché i suoi segni, cause, tipi e forme, diagnosi, trattamento, farmaci, rimedi tradizionali, nutrizione esemplare e prevenzione. Quindi...

Cos'è la pancreatite?

La pancreatite è una malattia infiammatoria del pancreas. La principale causa di pancreatite è una violazione del flusso di succo digestivo e di altri enzimi prodotti dal pancreas nell'intestino tenue (duodeno). Tali enzimi possono distruggere non solo tutti i tessuti della ghiandola stessa, ma anche i vasi sanguigni e altri organi adiacenti. Il risultato di questa malattia può persino essere fatale. La violazione del deflusso della bile, spesso contribuisce a pietre e tumori che si sovrappongono al dotto pancreatico. Le vittime di pancreatite sono principalmente - le persone inclini a mangiare troppo, l'abuso di bevande alcoliche, così come gli amanti di cibi grassi, piccanti, fritti e altri malsani.

Lo sviluppo della pancreatite

Per comprendere i processi di sviluppo della pancreatite, è necessario penetrare un po 'nei processi vitali del pancreas. Esaminiamoli brevemente.

Pancreas (lat. Pancreas, PZHZH) - un organo vitale coinvolto nei processi di digestione del cibo, compresa la digestione di proteine, grassi e carboidrati. PZHZh si trova nella regione retroperitoneale, dietro lo stomaco, nella posizione sdraiata di una persona - sotto lo stomaco, da cui prende il nome. PZhZh produce sostanze come amilasi, lipasi, proteasi, polipeptide pancreatico, nonché insulina, glucagone, somatostatina, grelina e altri. Quando il cibo entra nel corpo, PZHZH inizia a produrre queste sostanze, che attraverso il condotto, direttamente collegato all'inizio del duodeno, entrano in questa sezione dell'intestino tenue. Queste sostanze contribuiscono alla trasformazione del cibo, all'assorbimento intestinale dei nutrienti che entrano nell'organismo, al metabolismo e ad altri processi importanti.

Quando una persona, a causa di vari disturbi (sabbia, sassi, tumori, sviluppo anormale, spostamento della posizione della ghiandola o della colecisti, lesioni e altri motivi), il dotto pancreatico, i suoi enzimi e talvolta il succo della cistifellea si sovrappongono quando entra nel corpo il cibo, rimane in esso, e i processi di digestione sono "attivati" nella stessa ghiandola. Spesso, l'attivazione della produzione della ghiandola si verifica prematuramente. Pertanto, le loro stesse sostanze "digeriscono" il tessuto pancreatico.

Consideriamo, a titolo di esempio, in che modo determinate sostanze prodotte da PJA influenzano questo organo quando ristagna:

  • Lipasi (ricicla i grassi) - quando ritardata in PZHZH porta alla degenerazione grassa delle cellule del corpo.
  • La tripsina (ricicla le proteine) - porta al gonfiore delle cellule del pancreas, alla loro infiammazione e alla morte.

Inoltre, quando la pancreatite sta avvelenando il corpo, un aumento del pancreas nelle dimensioni, la morte delle cellule della ghiandola, nel tempo, un'infezione può unirsi al processo infiammatorio, che di solito contribuisce allo sviluppo di necrosi purulenta.

Va inoltre notato che esiste un alimento che contribuisce allo sviluppo del succo pancreatico e degli enzimi PZHZh in quantità ancora maggiore - alcol, grassi, speziati, fritti, affumicati e altri tipi simili di cibo, per cui, una dose ancora maggiore di enzimi inizia ad "attaccare" il pancreas. ghiandola, causando dolore severo e altri sintomi di pancreatite.

Le complicanze della pancreatite causano anche un parziale assorbimento degli enzimi pancreatici da parte del sistema circolatorio, dopo di che il sangue li trasporta in tutto il corpo, colpendo il cuore, il fegato e altri organi, causando lo sviluppo di sintomi di avvelenamento del corpo.

Infine, nello sviluppo della pancreatite, è necessario dire che questa malattia del pancreas può essere fatale. Ciò è dovuto al fatto che questo organo si trova vicino all'aorta e ad altri organi vitali. E quindi, il processo infiammatorio, in condizioni avverse, può spostarsi verso gli organi vicini. Inoltre, la pancreatite può sviluppare il cancro del pancreas.

Statistiche di pancreatite

Secondo le statistiche, la pancreatite si sviluppa più spesso nelle seguenti persone:

40% - persone che abusano di alcol, in alcune regioni - fino al 70%;
30% - persone che hanno una complicazione della colelitiasi (JCB);
Il 20% delle persone con obesità;
5% - patologia nello sviluppo degli organi digestivi, loro collocazione impropria;
4% - prendendo in modo incontrollato vari farmaci, poisonings e altri motivi, che saranno discussi più avanti nell'articolo;
1% - motivi non identificati.

Se parliamo di domande generali, possiamo dire che, secondo Yandex, la pancreatite della malattia richiede più di 500.000 persone al mese, il che indica la sua alta prevalenza.

La percentuale di decessi per questa malattia, secondo varie fonti, va dal 15 al 90% dei pazienti.

Pancreatite - ICD

ICD-10: K85, K86
ICD-9: 577.0-577.1

I sintomi della pancreatite

Come si manifesta la pancreatite? I principali sintomi della pancreatite sono dolore severo e segni di intossicazione. Tuttavia, è necessario distinguere i sintomi della pancreatite acuta e la forma cronica di questa malattia, la cui principale differenza è il dolore e il decorso. Considerali in dettaglio.

Sintomi di pancreatite acuta e cronica

Dolore nella pancreatite acuta. Dolore opaco o tagliente, intenso, permanente. Localizzazione del dolore - nell'ipocondrio sinistro o destro (a seconda del sito di infiammazione dell'organo), sotto il cucchiaio o l'herpes zoster (con completa infiammazione della ghiandola). Il dolore può anche essere dato alla scapola, al torace, alla schiena. L'esacerbazione del dolore nella pancreatite si verifica quando si bevono alcolici, cibi piccanti, grassi, fritti e altri alimenti che aumentano la secrezione di succo pancreatico. Se il paziente non riesce a fornire il primo soccorso, il paziente può sviluppare uno shock doloroso, può perdere conoscenza. Con lo shock del dolore, anche la morte del paziente è possibile.

Dolore nella pancreatite cronica. Il dolore di Pristupoobraznoe in pancreatite cronica può accompagnare una persona durante parecchi anni, e perfino decenni, particolarmente aumentando, 15-20 minuti dopo aver mangiato, piccante, fritto, grasso, fumato, alcool, e perfino caffè con cioccolato. Con l'uso simultaneo di tali piatti, il dolore è incredibilmente peggiore. La durata del dolore può variare da 1 ora a diversi giorni. Localizzazione, come nella forma acuta della malattia. L'intensità del dolore diminuisce con la flessione e l'accovacciamento.

Cambia il colore della pelle e altre parti del corpo. La pelle del viso con pancreatite diventa pallida e col tempo diventa tinta grigio-terrosa. Nella regione lombare e nell'ombelico, la pelle assume spesso una tinta bluastra, come se fosse di marmo. Nell'inguine, la pelle diventa blu-verde. Il cambiamento delle tonalità della pelle è dovuto a disturbi del flusso sanguigno durante l'infiammazione del pancreas, in cui il sangue è in grado di penetrare nella pelle.

Ingiallimento della pelle e della sclera. Questi cambiamenti possono indicare la presenza di pancreatite sclerosante, che di solito si sviluppa quando la ghiandola allargata del dotto biliare comune viene schiacciata. A volte il giallo della pelle, ad esempio, nella forma cronica della malattia scompare, tuttavia, il bianco degli occhi rimane giallastro.

Tra i principali sintomi della pancreatite acuta si possono anche distinguere:

  • singhiozzo;
  • Nausea, a volte con vomito (il vomito di solito inizia con particelle di cibo, quindi contiene la bile);
  • Distensione addominale (flatulenza), eruttazione;
  • bruciori di stomaco;
  • Aumento e temperatura corporea elevata;
  • Sudorazione eccessiva con sudore appiccicoso;
  • Bassa o alta pressione sanguigna;
  • Secchezza nella cavità orale, e una sfumatura giallastra appare sulla lingua;
  • Diarrea o stitichezza, spesso con particelle di cibo crudo;
  • Indurimento dei muscoli addominali;
  • Mancanza di respiro;
  • Possibile rapida perdita di peso.

È importante! Con i sintomi sopra, chiamare immediatamente un'ambulanza, perché ogni minuto può complicare le condizioni del paziente.

Cos'altro succede nella pancreatite cronica?

Nella pancreatite cronica, in contrasto con la forma acuta, iniziano a verificarsi cambiamenti distruttivi nei tessuti del pancreas. Sfortunatamente, anche quando allevia il processo infiammatorio, questi cambiamenti nel pancreas richiedono al paziente di continuare a seguire una dieta, oltre a varie misure preventive, per prevenire il ritorno della fase acuta della pancreatite.

Inoltre, con i cambiamenti strutturali del pancreas, alcune funzioni di questo organo sono disturbate, ad esempio, la produzione dell'insulina ormonale, che è responsabile per il trattamento dei carboidrati, è disturbata. Quando è carente, aumenta il livello di glucosio nel sangue, che nel tempo può portare allo sviluppo del diabete.

È molto importante che il paziente, in caso di attacchi acuti di pancreatite, si rivolga al medico curante per evitare che la forma acuta di questa malattia diventi cronica.

È importante! Spesso, la pancreatite cronica è asintomatica o con sintomi minimi.

Complicazioni di pancreatite

Le complicanze della pancreatite possono essere:

  • Ghiandola ascessuale;
  • Pancreatonecrosi (necrosi del tessuto pancreatico);
  • False formazione di cisti;
  • Ascite pancreatogena;
  • Complicazioni polmonari;
  • Diabete mellito;
  • Morte.

Cause della pancreatite

Come già accennato nell'articolo, la pancreatite si sviluppa a causa della violazione del deflusso del succo con gli enzimi prodotti dal pancreas nell'intestino tenue.

Considerare le cause della pancreatite, o fattori che portano a questi disturbi:

  • Abuso di alcol, compresi prodotti a bassa gradazione alcolica;
  • Uso incontrollato di farmaci, ad esempio: Azatioprina, Aspirina e altri FANS, glucocorticosteroidi, inibitori delle colinesterasi, metronidazolo, tetraciclina, diuretici tiazidici, sulfonamidi, furosemide, estrogeni;
  • Avvelenamento con cibo, alcol, prodotti chimici;
  • Eccesso di cibo, soprattutto con una predominanza di grassi alimentari, carattere speziato, fritto, affumicato e speziato;
  • L'uso di prodotti trattati con pesticidi e alimenti nocivi che contengono un gran numero di additivi chimici E ***;
  • Lesioni al sistema digestivo;
  • Operazioni sugli organi digestivi;
  • Malattie della colecisti e delle vie biliari, tra cui ostruzione delle vie biliari;
  • Malattie dello stomaco e del duodeno (gastrite, ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale, deficit dello sfintere di Oddi e altri);
  • Malattie del sistema cardiovascolare: aterosclerosi, ipertensione, malattia coronarica;
  • Malattie infettive: tonsillite, varicella, epatite, dissenteria e sepsi intestinale, infiammazione purulenta, parotite;
  • le allergie;
  • Diabete mellito;
  • La presenza di vermi nel corpo;
  • Predisposizione genetica.

Tipi di pancreatite

La classificazione della pancreatite comprende i seguenti tipi di questa malattia.

alla deriva:

1. Pancreatite acuta.

2. Pancreatite acuta ricorrente. È caratterizzato da esacerbazione o comparsa di segni della malattia, fino a 6 mesi, dai suoi primi sintomi.

3. Pancreatite cronica. Il più spesso è un'eredità di pancreatite affilata.

4. Esacerbazione della pancreatite cronica. È caratterizzato da esacerbazione o comparsa di segni della malattia, dopo 6 mesi, dai suoi ultimi sintomi.

Dalla natura della lesione della ghiandola:

1. Edematoso
2. Distruttivo (pancreatonecrosi)
2.1. piccola necrosi pancreatica focale;
2.2. necrosi pancreatica mediamente focale;
2.3. necrosi pancreatica macrofocale;
2.4. necrosi pancreatica totale parziale totale (danno distruttivo simultaneo a tutte le parti della ghiandola - testa, corpo e coda).

Nella fase della malattia:

1. La fase enzimatica (i primi 3-5 giorni).
2. Fase reattiva (arriva tra 6 e 14 giorni).
3. La fase di sequestro (si verifica dopo il 15 ° giorno).
4. La fase dei risultati (arriva dopo 6 mesi dall'esordio della malattia).

Diagnosi di pancreatite

La diagnosi di pancreatite comprende i seguenti metodi di esame del corpo:

  • Emocromo completo (vi è un aumento della VES, il numero di leucociti e altri segni del processo infiammatorio, incluso il test per il glucosio);
  • Analisi biochimica del sangue (determinata dal livello di attività di amilasi, lipasi, tripsina e altri enzimi pancreatici);
  • Analisi delle urine;
  • Analisi delle feci;
  • Ultrasuoni degli organi addominali;
  • Radiografia della cavità addominale;
  • Esofagogastroduodenoscopia (EGDS);
  • Colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP);
  • Tomografia computerizzata secondo le indicazioni.

Trattamento di pancreatite

Dolori severi con pancreatite spesso accompagnano un paziente affetto da questa malattia e talvolta questi dolori possono persino causare uno shock doloroso. L'assistenza non qualificata in esacerbazione di pancreatite può provocare la morte del paziente, quindi, prima dei principali metodi di trattamento, consideriamo il primo soccorso per la pancreatite.

È importante! Prima di usare la droga, assicurati di consultare il tuo medico!

Pronto soccorso per pancreatite

Cosa fare se si ha un attacco di pancreatite?

1. Il paziente deve essere messo a letto, puoi spingere le ginocchia al petto, questo aiuta a ridurre il dolore. Abbiamo bisogno di completa pace e minima attività fisica.

2. Per la regione epigastrica, è necessario collegare qualcosa di freddo - una bottiglia di acqua calda con acqua fredda, una bottiglia. Il freddo aiuta anche a ridurre il dolore e aiuta anche a ridurre leggermente l'infiammazione e il gonfiore.

3. Per alleviare spasmi e dolore, puoi assumere i seguenti farmaci: "Drotaverin", "Maksigan", "No-shpa", "Spazmalgon".

4. Chiama la brigata di ambulanza.

5. Nel periodo di esacerbazione del dolore, è necessario abbandonare completamente il pasto, tranne che per l'uso di acqua naturale - senza additivi e gas, che contribuirà a ridurre la secrezione del pancreas.

Riposo, freddo e fame sono le tre regole basilari del primo soccorso per gli attacchi di pancreatite.

Trattamento di pancreatite primaria

Il trattamento della pancreatite inizia con una visita obbligatoria dal medico e comprende:

1. Riposo e riposo (durante gli attacchi);
2. Trattamento farmacologico;
2.1. Sollievo dal dolore;
2.2. Terapia anti-enzimatica;
2.3. Ricezione di enzimi pancreatici;
2.4. Normalizzazione dell'equilibrio acido-base;
2.5. Terapia vitaminica;
2.6. Migliorare le attività del tratto digestivo;
2.7. Nutrizione parenterale
3. Dieta
4. Trattamento chirurgico (se necessario).
5. Trattamento di sanatorio.

Il trattamento di pancreatite affilata è effettuato all'ospedale.

2. Trattamento farmacologico di pancreatite (farmaci per pancreatite)

È importante! I farmaci per la pancreatite sono prescritti individualmente dal medico, in base alla diagnosi di questa malattia. Ciò è dovuto a una vasta gamma di fattori e alla patogenesi della pancreatite, che, se non presa in considerazione, riduce al minimo la possibilità di un completo recupero.

2.1. Sollievo dal dolore (antispastici)

Per alleviare il dolore durante la pancreatite, il medico di solito prescrive:

Antispastici: Drotaverina, Duspatalina, Maksigan, No-shpa, Spazmalgon, Spareks, Fenikaberan.

M-cholinolytics: "Atropine", "Gastotsepin", "Metapin", "Chlorosyl".

In caso di sindrome dolorosa persistente, vengono prescritti H2-bloccanti: ranitidina, famotidina.

2.2. Terapia anti-enzimatica

La terapia anti-enzimatica è mirata a fermare i processi che distruggono il pancreas.

I farmaci antisecretori sono finalizzati a bloccare tali enzimi come tripsina, trasilolo, orgoglio, kontikal, panthripin e altri, nonché l'inibizione della sintesi proteica nella ghiandola, che aiuta a ridurre il dolore, l'edema, i disturbi del microcircolo e altri segni di infiammazione del pancreas.

Tra i farmaci antisecretori si possono distinguere: citostatici ("Ribonuclease", "Ftorafur", "5-fluorouracile"), "Gordox", "Contrycal", "Panthripin". Trasilolo, acido Epsilo-aminocaproico (E-AKK), Amidopirina, nonché bloccanti della pompa protonica (Nexium, Omez, Omeprazole, Rabelok).

Va notato che gli inibitori della pompa protonica (bloccanti) aiutano a ridurre il livello di acido cloridrico nel tratto gastrointestinale, che aiuta anche ad alleviare il dolore durante la pancreatite.

Quando la forma edematosa di pancreatite, insieme ai farmaci antisecretori viene assegnata a "Asparkam".

Per sopprimere la produzione di ormoni da parte del pancreas, in condizioni stazionarie può essere assegnato - "Octreotide".

2.3. Accettazione degli enzimi pancreatici

Per ridurre il carico sul pancreas infiammato, così come, se si nota la sua insufficienza secretoria, vengono prescritti enzimi pancreatici. Questi farmaci sono un complesso degli stessi enzimi che il pancreas produce per la digestione e l'assimilazione del cibo, ma aiutano anche la scomposizione di proteine, grassi e carboidrati. Quindi, l'attività della ghiandola è minima quando il cibo viene ingerito.

Tra i farmaci con enzimi pancreatici si possono distinguere: "Festal", Pancreatin ("Biozim", "Vigeratin", "Gastinorm", "Creon", "Mezim", "Pancreatin", "Penzital", "Hermital").

Questi gruppi di farmaci sono meglio consumati dopo un pasto e lavati con acque minerali alcaline.

L'assunzione aggiuntiva di enzimi pancreatici allevia anche sintomi quali nausea, distensione addominale, feci alterate, rapida perdita di peso.

2.4. Normalizzazione dell'equilibrio acido-base (pH)

Con la pancreatite, i cambiamenti di equilibrio acido-base negli organi digestivi - al lato acido. Pertanto, con questa malattia del pancreas, oltre all'assunzione di istamina bloccanti e alcuni gruppi di antispastici (anticolinergici), vengono prescritti farmaci che riducono l'acidità nello stomaco e altri organi digestivi.

Farmaci che normalizzano l'equilibrio acido-base (pH) nel tratto gastrointestinale: "Almagel", "Gastal", "Maalox", "Famotidin", "Fosfalyugel", "Cimetidina".

2.5. Terapia vitaminica

Nel trattamento della pancreatite cronica, un ulteriore apporto di vitamine - vitamine A, E, C, D, K e B.

Inoltre, l'appuntamento è assegnato - acido lipoico, cocarboxylase

2.6. Migliorare le attività del tratto digestivo

In alcuni casi, per stimolare la normale attività (motilità) degli organi digestivi, il medico può prescrivere procinetici: ITOPRID, Motilium e TSerukal.

2.7. Nutrizione parenterale

Nei disturbi digestivi gravi e il cattivo assorbimento del cibo da parte dell'intestino, viene prescritta una nutrizione parenterale.

Come nutrizione parenterale, per flebo endovenoso, di solito vengono introdotti:

  • Una miscela di aminoacidi essenziali (250-400 ml): "Alveein", "Alvezin", "Aminosol";
  • Soluzioni elettrolitiche: soluzione al 10% di cloruro di potassio (10-15 ml) e soluzione al 10% di gluconato di calcio (10 ml).

3. Dieta per pancreatite

Il trattamento della pancreatite acuta e cronica è impossibile senza dieta. Inoltre, la forma cronica della malattia richiede che una persona segua una dieta per tutta la vita.

In generale, per il trattamento della pancreatite esiste uno speciale alimento terapeutico sviluppato da M.I. Pevznerom - dieta numero 5p (tabella 5p).

In caso di pancreatite acuta, nei primi 2-3 giorni è necessario abbandonare completamente il pasto, è permesso bere solo abbondantemente - acqua minerale, brodo di rosa canina o in caso di emergenza.

Cosa puoi mangiare con la pancreatite?

Il menu per la pancreatite dovrebbe contenere quante più proteine ​​e vitamine possibile e meno grassi e carboidrati possibile.

Dai prodotti con pancreatite che possono essere mangiati si possono distinguere:

  • Primi piatti: le minestre vegetariane, a base di cereali, verdure e carni magre, possono essere preparate con il latte.
  • Secondi piatti: carni magre (carne di manzo, pollo) e pesce, frittata di uova di gallina.
  • Prodotti di grano: cereali (riso, farina d'avena, semola, grano saraceno e orzo), pasta, cracker, pane di ieri, olio vegetale (limitato).
  • Latticini: prodotti caseari freschi a basso contenuto di acidità (formaggio fresco, kefir, yogurt), formaggio (leggermente salato, non grasso e non piccante), latte senza grassi (limitato), burro.
  • Ortaggi e frutta: patate, barbabietole, carote, zucche, zucchine, zucchine, varietà di mele non acide.
  • Bevande: succhi di frutta e verdura, composta di frutta secca, decotto di rosa canina, tè con latte, sottaceto (limitato).
  • Dessert: miele, marmellata e cioccolato (limitato), gelatina di bacche dolci, zucchero.

Metodo di cottura: tutti i piatti devono essere finemente tritati, quindi cucinati, cotti al forno o al vapore.

Il cibo dovrebbe essere frazionario, in piccole porzioni, 5-6 volte al giorno.

È anche necessario cercare di non mescolare diversi tipi di proteine, grassi e carboidrati a un pasto.

I pasti possono essere consumati solo caldi (non superiori ai 60 ° C), i piatti caldi e freddi dovrebbero essere esclusi.

Il valore energetico del cibo è 2480 (per pancreatite acuta), 2690 (per chilocalorie) chilocalorie al giorno.

Cosa non mangiare con pancreatite?

Quando la pancreatite non può mangiare cibi grassi, fritti, piccanti, salati, piccanti e affumicati, cibi da fast food, cibi contenenti fibre grossolane e altri alimenti che aumentano la secrezione di succo gastrico o formazione di gas. L'uso di alcolici, incluse bevande a bassa gradazione alcolica, è severamente vietato.

Da prodotti che non possono essere mangiati si possono distinguere: kebab, funghi, cioccolato, creme grasse, muffin, maiale, lardo, agnello, oca, anatra, grasso animale, uova intere, panna acida, sottaceti, marinate, aglio, cipolle, acetosa, spinaci, ravanello, legumi, condimenti, aceto, margarina, cacao, caffè, cannella, uva e succo d'uva, datteri, fichi, banane, gelati.

È anche auspicabile escludere l'uso del latte. Il latte può essere aggiunto ai cereali, ma tali piatti dovrebbero essere ridotti al minimo nella dieta.

4. Trattamento chirurgico della pancreatite

Trattamento di pancreatite chirurgicamente, vale a dire attraverso la chirurgia, di solito utilizzato in forma grave o avanzata della malattia. Di solito, l'operazione viene eseguita utilizzando la laparoscopia, in cui l'installazione di scarichi.

Dopo la chirurgia, al paziente viene prescritta una terapia antibatterica e altri farmaci mirati a fermare i processi infiammatori nel pancreas.

Inoltre, può essere prescritta la terapia di disidratazione e l'uso di preparati enzimatici.

5. Trattamento di sanatorio di pancreatite

È molto utile in caso di pancreatite cronica, almeno 1-2 volte all'anno, per visitare resort e sanatori specializzati che si concentrano sul trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale.

Uno dei tipi di terapia nei sanatori è il trattamento con acque minerali, senza gas.

Zheleznovodsk, Kislovodsk, Morshin, Pyatigorsk, Truskavets sono sanatori popolari per le malattie del tratto gastrointestinale (GIT).

Trattamento popolare di pancreatite

È importante! Prima di usare i rimedi casalinghi tradizionali, dovresti consultare il tuo dottore!

Trattamento della pancreatite con preparati a base di erbe

Il commento del phytotherapist Malgina A.A.: trattamento a base di erbe (a base di erbe) ha alcuni notevoli vantaggi, ad esempio:

  • la fitoterapia elimina le cause della malattia,
  • le erbe hanno un numero minimo di controindicazioni (di solito un'intolleranza individuale),
  • la terapia a base di erbe ha una minima quantità di effetti collaterali,
  • le erbe contengono una grande quantità di vitamine e altri nutrienti che, oltre a curare una malattia, contribuiscono anche alla salute del corpo nel suo insieme,
  • accessibilità.

Gli erboristi offrono soluzioni già pronte che tengono già conto della composizione specifica della collezione, del dosaggio, dell'ordine, ecc. I corsi sono progettati da specialisti medici, in base alla loro pluriennale esperienza.

Altri rimedi popolari per la pancreatite

Tintura di cipolla, noce e polsino. Questo strumento contribuisce alla normalizzazione del pancreas e dell'insulina. Per prepararti, devi prima preparare 3 tipi di tintura: mettere in tre diversi contenitori, separatamente: 100 g di cipolle, 100 g di foglie di noce schiacciate e 60 g di erba polsino. Ciascuna delle piante versa 600 ml di vodka. Lasciare tutte le 3 infusioni in un luogo buio per 7 giorni per insistere. Dopo di ciò, filtrare 3 tinture e fare una tintura nella seguente proporzione: 150 ml di cipolla, 60 ml di noce e 40 ml di polsino. L'infusione preparata deve essere assunta 2 volte al giorno, 1 cucchiaio. cucchiaio, 20 minuti prima del pasto del mattino e di sera, prima di andare a dormire.

Kvas sulla celidonia di Bolotov. Aggiungere circa 2,7 litri di siero (o acqua depurata), 1 ora di panna acida (non più del 15% di grasso), 1 tazza di zucchero nel barattolo da 3 litri e mettere l'erba avvolta in una busta di garza (4 strati di garza) sul fondo della lattina celidonia, che è qualcosa da collegare, che non ha alzato le banche. Anche le gole si attaccano alla garza. Il vaso con il futuro kvas deve essere messo per 14 giorni in un luogo caldo e buio, ogni giorno per raccogliere la muffa dalla sua superficie, per mescolare. Il giorno 5, un precipitato dovrebbe apparire sul fondo del vaso. Ci uniamo da questo barattolo al livello di sedimento, lo strato superiore di kvas in un altro barattolo e con esso trasferiamo il sacchetto con celidonia nel nuovo contenitore, aggiungendo acqua al nuovo barattolo al livello precedente. Il fango delle banche precedenti getta. Il giorno 11, il liquido dovrebbe iniziare a schiuma, questo è un processo normale. Il quindicesimo giorno, 1 litro di kvas viene versato dal barattolo e posto in un luogo fresco per il consumo, e il siero o l'acqua vengono aggiunti nuovamente al barattolo da tre litri. Dopo 15 giorni, il kvas può essere diluito aggiungendo acqua fresca, solo 4 volte, dopodiché viene preparato di nuovo.

Prendere kvas cotto con pancreatite bisogno di 1 cucchiaio. cucchiaio 30 minuti prima dei pasti, 3 volte al giorno. Se, entro 7 giorni, non sono stati identificati effetti collaterali (nausea, allergie), una dose singola viene aumentata a 100 ml e continuare a bere nelle 7 settimane successive. Il corso generale di trattamento è di 2 mesi.

Il succo di cavolo, carote e lattuga. Cavolo con pancreatite, o meglio il suo succo, specialmente in combinazione con succo di carota e foglie di insalata, può essere usato non solo per il trattamento della pancreatite a casa, ma anche per il diabete e il ripristino della normale attività pancreatica.

Per la preparazione del succo terapeutico con pancreatite, è necessario saltare attraverso l'equalizzatore in quantità uguali - cavoletti di Bruxelles, carote e foglie di lattuga. Il succo fresco deve essere preparato al mattino, 20 minuti prima dei pasti. In questo caso, è necessario osservare una dieta a basso contenuto di carboidrati e pulire periodicamente l'intestino. Il corso del trattamento è di 1 mese, dopo di che viene presa una pausa di due settimane e si ripete il consumo mensile di succo.

Len. In serata, versare in un thermos 3 cucchiai. cucchiai di semi di lino e riempirli con 1 litro di acqua bollente, chiudere e posizionare una notte per infusione. Al mattino, scuotere il contenuto del thermos, filtrarlo e prendere 100 ml 3 volte al giorno, 30 minuti prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 2 mesi.

Avena. Kissel di avena è usato nel trattamento di quasi tutte le malattie del tratto gastrointestinale. Inoltre, l'avena contiene una quantità incredibilmente grande di vitamine e macro-microelementi che promuovono il ripristino dei tessuti degli organi digestivi dopo le passate malattie.

Per preparare il kissel secondo la ricetta di Izotov, versare 3,5 litri di acqua bollita pulita in un barattolo da 5 litri. Quindi, attendere che l'acqua si raffreddi a 30-40 ° C e versare 500 g di farina d'avena, aggiungendo 100 ml di kefir. Mescolare il tutto accuratamente, chiudere con un coperchio ben chiuso e porre per 2 giorni a fermentare in un luogo caldo e buio, avvolgendo ulteriormente il contenitore. Il 2 ° giorno in banca dovrebbe apparire bolle. Il terzo giorno, colare il contenuto del barattolo in una pentola da 5 litri e versare la farina d'avena gonfia in un barattolo di vetro da 3 litri. Nel contenuto del barattolo di fiocchi, aggiungere 2/3 di acqua bollita, scuotere bene i fiocchi e scolarli nuovamente in una casseruola da 5 litri. Ora lavate bene il barattolo da 5 litri, in cui il nostro prodotto è originariamente fermentato, e versate il contenuto della padella su di esso - il prodotto filtrato. Chiudi il barattolo e di nuovo mettilo in un luogo caldo e buio, ma questa volta per circa 18 ore. Dopo questo tempo, il nostro strumento si separerà - nella parte inferiore ci sarà uno strato bianco con sedimenti, e nella parte superiore - uno strato trasparente. Scolare il liquido trasparente e può essere usato come kvas. Versare uno strato bianco con sedimenti in lattina e conservare in frigorifero, ma non più di 21 giorni, lo useremo per preparare la gelatina di farina d'avena.

Kissel con pancreatite di farina d'avena per preparare come segue: aggiungere 5-10 cucchiai. cucchiai di concentrato bianco in una piccola casseruola smaltata e versateli 2 tazze di acqua fredda. Cuocere il kissel a fuoco basso, mescolando continuamente, alla consistenza che è conveniente per te. Quindi togli la gelatina dalla stufa, lasciala raffreddare, per migliorare il gusto, puoi aggiungere un po 'di sale, olio e puoi berla con il pane. Inoltre, il concentrato di avena bianca può essere utilizzato per preparare vari piatti, ad esempio il purè di patate, che aggiungerà altre proprietà utili al cibo.

Dente di leone. 50 g di radici di dente di leone schiacciato versare 300 ml di acqua bollente, coprire il prodotto e lasciarlo per 2 ore in infuso e raffreddare. Filtrare l'infusione e prendere 100 ml prima dei pasti, 3 volte al giorno.

Raccolta di erbe 1. Miscelare in proporzioni uguali le seguenti piante: calendula, seta di mais, menta piperita, camomilla di campo e, se l'acidità si abbassa, piantaggine. 4 cucchiaini di questa raccolta versare 800 ml di acqua bollente, quindi mettere lo strumento in un bagno d'acqua per 15 minuti e mettere da parte i mezzi per raffreddare e infondere per 50 minuti.Poi, filtrare l'infusione e prendere ¼ tazza diluita in tazze di acqua calda, 3 volte al giorno, 15 minuti prima dei pasti. Conservare la necessità di infusione nel frigorifero, ma non più di 5 giorni.

Raccolta di erbe 2. Miscelare in parti uguali le seguenti piante: erba di San Giovanni, erba madre e menta piperita. 2 cucchiai. cucchiai della miscela, versare 500 ml di acqua bollente e lasciare agire per 45 minuti per infondere e raffreddare. Filtrare il prodotto e prendere ¾ tazza prima dei pasti, 3 volte al giorno.

Prevenzione della pancreatite

La prevenzione della pancreatite include la conformità con le seguenti raccomandazioni:

- Abbandona l'alcol e fuma, completamente!

- Quando i sintomi di pancreatite acuta, consultare un medico, non lasciare questo argomento per dopo, in modo che la malattia, se esiste, non si trasforma in una forma cronica;

- Non permettere che varie malattie, specialmente degli organi digestivi, entrino alla deriva, in modo che non diventino croniche e diventino un compagno costante della tua vita;

- Pratichi sport? Grande, tuttavia, non esagerare, perché l'esercizio eccessivo esacerba la pancreatite;

- Se la sabbia viene trovata nel tratto gallico, rimuoverla dal corpo in modo che non raggiunga la formazione di pietre nel corpo;

- Mangia correttamente, in modo frazionale, in piccole porzioni, evitando di unire proteine ​​e carboidrati in un unico pasto;

- Provare la dieta per concentrarsi su alimenti arricchiti con vitamine e microelementi, ed è meglio abbandonare gli alimenti inutili e nocivi, o almeno limitare il loro numero;

- Limita l'uso di cibi grassi, fritti, piccanti, salati, affumicati e piccanti, e ancora meglio, scartalo. Cucinare meglio cotto a vapore, cotto o cotto.

- Limitare te stesso al consumo di caffè - non più di 1 tazza di caffè al giorno, e solo naturale, insolubile.

Osservando le raccomandazioni sopra riportate dei nutrizionisti, del pancreas e degli altri organi digestivi, e di tutto il corpo, sicuramente te lo dirò - grazie!

La L-carnitina è un modo naturale e innocuo per perdere peso e aumentare l'efficacia dell'allenamento.

L'inattività fisica