Testo integrale del giuramento di Ippocrate

Il giuramento di Ippocrate è il nome comune per un giuramento fatto da tutti coloro che stanno per entrare nel negozio di medicina, cioè per diventare un medico.

I pazienti (non avendo familiarità con il suo contenuto) si appellano a lei, di solito cercando di motivare i medici a dare aiuto quando per qualche ragione la rifiutano (o sembra ai malati che gli venga negato).

La versione originale fu scritta da Ippocrate nel V secolo. BC nel dialetto ionico dell'antica lingua greca.

Da allora, il testo del giuramento è stato ripetutamente tradotto in nuove lingue, è stato modificato, cambiando significativamente il suo significato.

In particolare, in una delle versioni latine del giuramento, è stata fatta una promessa "di non fornire assistenza medica gratuita".

Secondo notizie di stampa, nel Nord America e in Europa nel 2006. Il testo del giuramento è sostituito dal "codice professionale". Secondo gli autori del nuovo documento, il testo proposto dal medico greco duemilacinquecento anni fa non rispecchia affatto la realtà di oggi. "Al tempo di Ippocrate, non c'erano principi così importanti del lavoro dei medici come rispetto per altri specialisti e il diritto del paziente di scegliere. Inoltre, i medici di quel tempo non si sono trovati di fronte a costanti sospetti di mancanza di professionalità da parte della società, delle autorità e dei giornalisti ". Il nuovo testo esclude i requisiti per la non partecipazione agli aborti, il trattamento chirurgico della malattia di pietra e il corretto trattamento degli schiavi.

In Russia, il "giuramento del Dottore dell'Unione Sovietica", approvato nel 1971, passò al "giuramento del dottore russo" a metà degli anni '90, e nel 1999 la Duma di Stato adottò il nuovo testo del "giuramento del dottore" dalla Duma di Stato, che i medici appena fatti conferiscono un'atmosfera solenne quando ricevono un diploma.

Attualmente, negli Stati Uniti, il giuramento di Ippocrate si limita a un precedente giudiziario basato sull'Homeland Security Act. Conformemente a questo precedente, l'assistenza medica ai terroristi e ai potenziali terroristi è riconosciuta come assistenza da parte di esperti illeciti a loro indirizzata e viene criminalizzata.

Ippocratis jus - jurandum
Per Apollinem medicum et Aesculapium, Hygiamque et Panaceam juro, deos deasque omnes testes citans, mepte viribus et judicio meo hos jusjurandum e hanc stipulationem plene praestaturum.

Ilium nempe parentum meorum loco habitumm spondeo, qui me artem istam docuit, eique alimenta impertirurum, et quibuscunque opus habuerit, suppeditaturum.

Victus etiam rationem pro virili et ingenio meo aegris salutarem praescripturum a pemiciosa vero et improba eosdem prohibiturum. Nullius praeterea precibus adductus, mortiferum medicamentum cuique propinabo, neque huius rei consilium dabo. Casie et sancte colam et artem meam.

Quaecumque vero in vita hominum sive medicinam factitans, sive non, vel videro, vel audivero, quae in vulgus efférre non decet, ea reticebo non secus atque arca fidei meae commissa.

Quod si igitur hocce jusjurandum fideliter servem, neque violem, contingat et prospero tarn in vita, quam in arte mea fruar et gloria immortalem gentium consequar. Sine autem id transgrediar et pejerem contraria hisce mihi eveniam.

Giuro per Apollo medico, Asclepio, Igea e Panakeey e tutti gli dei e le dee, prendendoli come testimone, per svolgere onestamente, in base alle mie capacità e il mio giudizio, il seguente giuramento e l'accordo: leggere che mi ha insegnato alla pari con i miei genitori, per condividere con lui la sua ricchezza e in caso di bisogno di aiutarlo nei bisogni; considera la sua progenie come i suoi fratelli e quest'arte, se scelgono di studiarla, di insegnarli gratuitamente e senza alcun contratto; istruzioni, lezioni orali e tutto il resto dell'insegnamento per comunicare ai suoi figli, figli e studenti del suo insegnante vincolati da un obbligo e un giuramento per legge al medico, ma a nessun altro. Dirigerò il regime degli ammalati a loro vantaggio secondo i miei poteri e la mia mente, astenendomi dal causare qualsiasi danno e ingiustizia. Non darò a nessuno il mezzo letale che chiedo a me, e non mostrerò la via per un simile piano; né consegnerò alcuna donna fallita abortiva. Trascorrerò la mia vita e la mia arte in modo puro e immacolato. In nessun caso incrocio le persone affette da malattia di pietra, dandole alle persone coinvolte in questo business. Qualunque casa io entri, andrò lì a beneficio del paziente, essendo lontana da tutto ciò che è intenzionale, ingiusto e pernicioso, specialmente dalle relazioni amorose con donne e uomini, liberi e schiavi.

In modo che durante il trattamento - così come senza trattamento - non vedo né sento parlare della vita umana da ciò che non dovrebbe mai essere rivelato, ne terrò conto, considerando che tali cose sono un segreto. Per me, compiendo fermamente il giuramento, possa la felicità nella vita e nell'arte e nella gloria essere data a tutte le persone per l'eternità; A colui che trasgredisce e che dà il falso giuramento, lascia che sia il contrario.

Accettando con profonda gratitudine i diritti scientifici di un medico che mi è stato dato e comprendendo l'importanza dei doveri assegnati a me da questo titolo, prometto per tutta la vita di non oscurare l'onore della classe in cui ora sto entrando: Aiutando la sofferenza, prometto di mantenere fede nei miei segreti di famiglia e non usare la fiducia che è stata data al male: prometto di essere onesto con i miei colleghi dottori e di non offendere la loro personalità, tuttavia, se il beneficio del paziente lo richiede, dica la verità senza ipocrisia. Nei casi importanti, prometto di ricorrere al parere di medici che sono più esperti e esperti di me; e quando io stesso sarò chiamato all'incontro, mi impegnerò, coscienziosamente, a rendere giustizia ai loro meriti e sforzi.

Giuro solennemente di dedicare la mia vita al servizio dell'umanità. Pagherò i miei insegnanti con il dovuto rispetto e gratitudine; Adempirò i miei doveri professionali con dignità e coscienziosamente; la salute del mio paziente sarà la mia preoccupazione principale; Rispetterò i segreti che mi sono stati affidati; Farò, con tutti i mezzi che sono in mio potere, mantenere l'onore e le nobili tradizioni della professione medica; Tratterò i miei colleghi come fratelli; Non permetterò motivi religiosi, nazionali, razziali, politici o sociali per impedirmi di adempiere al mio dovere nei confronti del paziente; Aderirò al più profondo rispetto per la vita umana, a partire dal momento del concepimento; anche sotto minaccia, non userò la mia conoscenza contro le leggi dell'umanità. Lo prometto solennemente, volontariamente e francamente.

Ricevendo un alto grado di dottore e iniziando la mia attività professionale, giuro solennemente:

Soddisfa onestamente il tuo dovere medico, dedica le tue conoscenze e abilità alla prevenzione e al trattamento delle malattie, alla conservazione e al rafforzamento della salute umana;

Siate sempre pronti a fornire assistenza medica, per mantenere segreto medico, cura e pensieroso per trattare il paziente, di agire esclusivamente nel suo interesse, senza distinzione di sesso, razza, nazionalità, lingua, origine, proprietà e status ufficiale, luogo di residenza, l'atteggiamento verso la religione, le convinzioni, l'appartenenza alle associazioni pubbliche, così come ad altre circostanze;

Mostra il massimo rispetto per la vita umana, non ricorrere mai all'implementazione dell'eutanasia;

Per mantenere la gratitudine e il rispetto per i loro insegnanti, per essere esigenti e giusti per i loro studenti, per promuovere la loro crescita professionale;

Per trattare i colleghi gentilmente, rivolgersi a loro per aiuto e consulenza se gli interessi del paziente lo richiedono, e mai rifiutarsi di aiutare e consigliare i colleghi;

Migliorare costantemente le loro capacità professionali, proteggere e sviluppare le nobili tradizioni della medicina - lo giuro.

Krasnoyarsk portale medico Krasgmu.net

Il giuramento di Ippocrate non appartiene affatto a Ippocrate. Dopo che Ippocrate morì nel 377 aC, questo giuramento non era ancora arrivato. C'erano "istruzioni" di Ippocrate, anche i discendenti avevano versioni diverse dei testi dei "giuramenti".

Ippocrate (460 aC - 377 aC, secondo altri dati - 356 aC, nei pressi di Larissa, Tessaglia) è un antico medico greco, riformatore della medicina antica. Aderito a visioni prevalentemente materialistiche. Ha posto le basi dell'osservazione clinica e dell'insegnamento sulla previsione degli effetti della malattia. Ippocrate era un famoso chirurgo del suo tempo. È considerato il fondatore della geografia medica. Ippocrate ha formulato le norme morali del comportamento del medico, che sono la base del testo del giuramento medico - "Ippocrate Oath".

Sugli scritti di Ippocrate

In effetti, la maggior parte delle opere di Ippocrate è una raccolta dei risultati di vari autori, ed è quasi impossibile distinguere l'attuale Ippocrate da loro. Delle 72 opere attribuite a Ippocrate, Galeno riconobbe solo 11 come reali, Haller - 18, e Kovner - solo 8. Apparentemente, il resto delle opere appartengono ai suoi figli (i dottori Salonicco e il Drago) e suo genero (Polyby).

Storia del giuramento di Ippocrate

Il giuramento di Ippocrate, o comandamento medico, pubblicato nel 1848 a Ginevra, omette grandi parti del testo originale.

Testo del giuramento di Ippocrate (in russo)

"Giuro su Apollo il dottore, Asclepio, Hygieia e Panakea e tutti gli dei e le dee, prendendoli come testimoni, compio onestamente, secondo i miei poteri e la mia comprensione, il seguente giuramento e obbligo scritto: considerare di insegnarmi l'abilità medica alla pari con i miei genitori, condividere con lui con la sua ricchezza e in caso di necessità di aiutarlo nei suoi bisogni; considera la sua progenie come i suoi fratelli e quest'arte, se scelgono di studiarla, di insegnarli gratuitamente e senza alcun contratto; istruzioni, lezioni orali e tutto il resto dell'insegnamento per comunicare ai suoi figli, i figli del suo insegnante e gli studenti vincolati da un obbligo e un giuramento per legge al medico, ma a nessun altro.

Dirigo il regime degli ammalati a loro vantaggio in accordo con i miei poteri e la mia mente, astenendomi dal causare qualsiasi danno e ingiustizia. Non darò a nessuno i mezzi letali che chiedo e non mostrerò la via per un simile piano; allo stesso modo, non darò a nessuna donna un pessario fallito. Trascorrerò la mia vita e la mia arte in modo puro e immacolato. In nessun caso incrocio le persone affette da malattia di pietra, dandole alle persone coinvolte in questo business. Qualunque casa io entri, andrò lì a beneficio del paziente, essendo lontana da qualsiasi intenzionalità, ingiustizia e distruttività, specialmente da relazioni amorose con donne e uomini, liberi e schiavi.

Qualunque sia il trattamento - oltre che senza trattamento - non ho visto né sentito parlare della vita umana da ciò che non dovrebbe mai essere divulgato, manterrò il silenzio su questo, considerando che tali cose sono un segreto. Per me, adempiendo fermamente al giuramento, la felicità nella vita e nell'arte e nella gloria sia data a tutte le persone per sempre, trasgredendo e dando un falso giuramento potrebbe essere l'opposto di questo ".

Come potete vedere, il testo del giuramento di Ippocrate si concentra sui doveri di un giovane dottore per i suoi insegnanti, colleghi e studenti, garantisce non danneggiare il paziente, un atteggiamento negativo nei confronti dell'eutanasia, l'aborto, il rifiuto di relazioni intime con i pazienti e il segreto medico.

Analisi del testo integrale del giuramento di Ippocrate

Nel 2002, Vasilevsky condusse un'analisi logica del testo del "giuramento di Ippocrate" che esisteva sotto Ippocrate. Per l'unità di elaborazione delle informazioni, ha preso la parola. Le parole nel "giuramento di Ippocrate" risultarono essere solo 251.

1. Parole dedicate alla relazione "studente-insegnante" e "studenti di un insegnante" - 69.

2. Parole dedicate al trattamento dei pazienti - 34.

3. Parole dedicate all'osservanza del segreto medico - 33.

4. Parole che si riferiscono alla "felicità" e alla "fama" del medico "giusto" e maledice il capo del medico che si ritira dal giuramento - 31.

5. Parole dedicate al tipo morale del medico - 30.

6. Parole dedicate agli dei non autorevoli agli dei - 29.

7. Parole sulla non partecipazione all'aborto e all'eutanasia - 25.

Analizzando il testo del "giuramento di Ippocrate" in questo modo, possiamo concludere sui valori professionali di un medico ippocratico.

Il giuramento di Ippocrate: dall'antichità ai tempi moderni

Nell'antica Grecia, il cui abitante era lo stesso Ippocrate, la maggior parte dei medici viveva comodamente a spese delle tasse che ricevevano dai pazienti. Anche se i dottori non erano carità lontane.

Nelle sue "Istruzioni", Ippocrate consiglia al suo studente di distinguere tra diversi pazienti. "E ti consiglio di non essere troppo disumano per prestare attenzione alla disponibilità di denaro da parte del paziente, e a volte lo considererebbe un dono, considerando la memoria riconoscente al di sopra della gloria minuta."

Il principio principale dell'etica ippocratica è sempre stato considerato il principio di "non nocere": non fare del male. Ma lo stesso Ippocrate si è attenuto ad esso? Nel brano del Comandamento medico, pubblicato a Ginevra nel 1848, leggiamo: "Il mio primo compito è quello di ripristinare e preservare la salute di tutti i miei pazienti". Tuttavia, nella prima versione del giuramento di Ippocrate, c'era una continuazione di questa frase: "tuttavia, non tutti, ma solo quelli che sono in grado di pagare per il loro recupero".

Nella pratica dello stesso Ippocrate, c'erano due casi in cui ha infranto il giuramento. Nel 380 aC Ha iniziato il trattamento per avvelenare Akrakhersit. Fornendo cure di emergenza al paziente, Ippocrate chiese ai suoi parenti se fossero in grado di pagare per il recupero del paziente. Dopo una risposta negativa, Ippocrate offrì "di dare il povero veleno che non ha sofferto per molto tempo", a cui i parenti erano d'accordo. 2 anni prima della sua morte, Ippocrate iniziò a trattare Caesar Svetonsky, che soffriva di pressione alta. Quando si è scoperto che Cesare non era in grado di pagare l'intero trattamento a base di erbe, Ippocrate lo consegnò ai suoi parenti, non solo senza fornire assistenza medica, ma anche dicendo loro una diagnosi sbagliata - nessun problema, il paziente soffre solo di emicrania. I parenti ingannati non si sono rivolti a un altro dottore, e presto il guerriero è morto all'età di 54 anni.

E Ippocrate non sopportava la competizione e credeva che meno i medici fossero, più alti erano i guadagni. Nel "Giuramento di Ippocrate" leggiamo: "istruzioni, lezioni orali e tutto il resto nell'insegnamento per informare i tuoi figli, i figli del tuo insegnante e studenti, i doveri connessi e il giuramento della legge medica, ma a nessun altro".

In alcune antiche versioni del giuramento di Ippocrate si dice che un dottore dovrebbe aiutare gratuitamente i colleghi e le loro famiglie, ed è obbligato a non fornire assistenza ai poveri in modo che tutti non raggiungano la medicina gratuita e non interrompano l'attività medica.

Testo del giuramento di Ippocrate (con commenti)

Il giuramento, όρκος, jusjurandum, è un documento prezioso che illumina la vita medica delle scuole di medicina nell'era ippocratica. Qui, come negli altri scritti della collezione di Ippocrate (così come in Platone), non si può scorgere alcuna relazione tra i medici e la medicina del tempio; dottori - anche se asclepiasis, nel senso che discendono da Asclepio e giurano su di loro, ma non i chierici di Asklepeyon.

Nei tempi antichi, la medicina era un affare di famiglia; era coltivata nel profondo di certi cognomi e passata di padre in figlio. Quindi, ampliato lo scopo, i medici iniziarono a prendere gli studenti dal lato. Quindi testimonia Galen. E Platone ha indicazioni che ai suoi tempi i medici insegnavano la medicina a pagamento; per esempio, prende solo Ippocrate (vedi Introduzione). È vero, questo lato della questione nel "giuramento" non è menzionato; lì l'alunno deve entrare nella famiglia dell'insegnante e aiutarlo nel caso in cui ne abbia bisogno, ma il contratto di denaro potrebbe essere fatto separatamente. Quando entrava nel laboratorio medico o nella corporazione, il medico doveva comportarsi di conseguenza: astenersi da tutte le azioni riprovevoli e non perdere la sua dignità. Le regole dell'etica medica formulate nel "giuramento" esercitarono una grande influenza su tutti i tempi successivi; Le promesse della Facoltà sono state fatte sul modello di questo, che è stato consegnato da un dottore in medicina quando si è laureato presso l'Università di Parigi e più recentemente nel nostro paese nella vecchia Russia. Indubbiamente, il giuramento di Ippocrate è stato causato dalla necessità di dissociarsi dai dottori dei single, da vari ciarlatani e guaritori, che, come apprendiamo da altri libri, a quel tempo erano molti, e garantire la fiducia del pubblico nei medici di una certa scuola o corporazione di Asklepiades.

Molto è stato scritto sul giuramento: vedi Littre, IV, 610; recentemente Kerner (Körner O., Der Eid des Hippocrates, Vortrag, München u. Wiesbaden, 1921); fornisce anche letteratura.

1. Apollo era considerato un medico post-mortem degli dei. Asclepio, Ασκληπιός, romano Esculapio, Esculapio, figlio di Apollo, dio dell'arte medica; Hygieia, Ύγεία e Ύγίεια, figlia di Esculapio, dea della salute (quindi la nostra igiene); è stata raffigurata come una ragazza in fiore con una coppa dalla quale il serpente ha bevuto. Panakeya, Πανάκεια, guaritrice totale, un'altra figlia di Asclepio; da qui la panacea, la cura per tutte le malattie che gli alchimisti medievali stavano cercando.

2. Qui sono elencati i tipi di insegnamento. Le istruzioni, παραγγελλαα, praecepta, includevano, forse, le regole generali del comportamento e della professione medica, a giudicare dal libro omonimo di raccolta ippocratica, pubblicato in questa edizione. L'insegnamento orale, ακροασις, probabilmente consisteva in letture sistematiche in varie sezioni della medicina. Almeno al tempo di Aristotele, le lezioni erano le stesse, che egli leggeva agli ascoltatori e che furono successivamente modificati; tale, ad esempio, è la sua fisica. Φυσική ακρόασις. "Tutto il resto" probabilmente includeva la parte pratica dell'insegnamento al capezzale del paziente o del tavolo operatorio.

3. Questa frase ha sempre causato una certa confusione tra i commentatori sul motivo per cui il dottore non avrebbe dovuto eseguire la litotomia (λιθοτομία), un'operazione nota da tempo tra gli egiziani e i greci. Il modo più semplice, naturalmente, è di rispondere in conformità con il testo che questa operazione è stata effettuata da specialisti speciali, come è avvenuto in Egitto e in Occidente alla fine del Medioevo; Probabilmente, furono anche fuse in organizzazioni speciali e possedevano i segreti della produzione, e un medico organizzato non avrebbe dovuto invadere un'area straniera in cui non poteva essere abbastanza competente senza perdere il suo prestigio. Non vi è alcun motivo per ritenere che questa operazione o anche tutte le operazioni in generale fossero inferiori alla dignità di un medico e fornite alla classe medica inferiore; La compilazione ippocratica lo smentisce abbastanza. Ma anche nel XVII secolo, Moro (René de Moreau) tradusse ού τεμεω "Non castrerò", poiché questo verbo ha un tale significato, e abbastanza recentemente questa versione fu difesa nientemeno che da Gomperz (Gomperz, Gr'echische Denker, Lpz., 1893, I, 452). Egli traduce: "Non castrerò nemmeno quelli che soffrono di ispessimento della pietra (testicoli)". Questa versione, ovviamente, è improbabile in tutti i sensi, ed è stata confutata da Girshberg (Hirschberg, 1916, vedi Körner, 1. c., P. 14).

4. Il divieto del medico del giuramento di divulgare i segreti di altre persone, essendo passato attraverso i secoli, è diventato, nella legislazione russa e tedesca, una legge che punisce per divulgare segreti che il medico ha acquisito familiarità con le sue attività professionali. Ma una lettura un po 'attenta mostra che nel giuramento la domanda è stata posta più ampia: è impossibile rivelare cose compromettenti, viste o sentite non solo in relazione al trattamento, ma senza di esso. La gilda, medico organizzato non dovrebbe essere un pettegolezzo malizioso: mina la fiducia del pubblico non solo in lui, ma nell'intera società.

5. Cito per comparazione la "promessa di facoltà", che in passato, dopo una soddisfacente difesa della dissertazione e proclamando il candidato alla dissertazione, gli fu letta dal decano della facoltà e che il nuovo dottore firmò. Era stampato sul retro del diploma. "Prendendo con profonda gratitudine i diritti di un medico che mi è stato dato dalla scienza e comprendendo l'importanza dei doveri assegnati a me da questo titolo, prometto tutta la mia vita di non oscurare l'onore della classe che sto entrando. Prometto in ogni momento di aiutare, secondo il meglio della mia comprensione, il ricorso all'indennità del mio malato, mantenendo fedelmente i segreti di famiglia affidati a me e non usare la fiducia in me che non è male. Prometto di continuare a studiare scienze mediche e di contribuire alla sua prosperità con ogni mezzo, raccontando al mondo imparato tutto ciò che scopro. Prometto di non impegnarmi nella preparazione e nella vendita di fondi segreti. Prometto di essere onesto con i miei colleghi dottori e di non insultare le loro identità; tuttavia, se il beneficio del paziente lo richiedesse, dire la verità direttamente e senza ipocrisia. Nei casi importanti, prometto di ricorrere al parere di medici che sono più esperti e esperti di me; quando io stesso sarò chiamato all'incontro, renderò onestamente giustizia ai loro meriti e ai loro sforzi ".

Nella promessa di cui sopra, è possibile distinguere 3 parti, ognuna delle quali ha una collezione dei suoi ippocrati originali. Di questi, il primo, che ha il soggetto del paziente, direttamente adiacente al "giuramento". Il secondo - su segreti medici e mezzi segreti - è un'eco della lotta che i medici greci del V secolo. condotto con ogni sorta di ciarlataneria. In particolare, la frase: ". raccontando allo scienziato del mondo tutto ciò che rivelerò "rappresenta la rivisitazione della frase:" danno alle informazioni generali tutto ciò che hanno preso dalla scienza ", che caratterizza il saggio dottore nel libro Sul comportamento benevolo, cap. 3. E, infine, la terza parte sull'atteggiamento del medico nei confronti dei colleghi e delle consultazioni trasmette abbastanza da vicino ciò che si può leggere nelle "Istituzioni", cap. 8.

Ippocrate Oath

Ippocrate Oath

Il giuramento di Ippocrate è il nome comune per un giuramento fatto da tutti coloro che stanno per entrare nel negozio di medicina, cioè per diventare un medico. I pazienti (non avendo familiarità con il suo contenuto) si appellano a lei, di solito cercando di motivare i medici a dare aiuto quando per qualche ragione la rifiutano (o sembra ai malati che gli venga negato). La versione originale fu scritta da Ippocrate nel V secolo. BC nel dialetto ionico dell'antica lingua greca. Da allora, il testo del giuramento è stato ripetutamente tradotto in nuove lingue, è stato modificato, cambiando significativamente il suo significato. In particolare, in una delle versioni latine del giuramento, è stata fatta una promessa "di non fornire assistenza medica gratuita". Secondo notizie di stampa, nel Nord America e in Europa nel 2006. Il testo del giuramento è sostituito dal "codice professionale". Secondo gli autori del nuovo documento, il testo proposto dal medico greco duemilacinquecento anni fa non rispecchia affatto la realtà di oggi. "Al tempo di Ippocrate, non c'erano principi così importanti del lavoro dei medici come rispetto per altri specialisti e il diritto del paziente di scegliere. Inoltre, i medici di quel tempo non si sono trovati di fronte a costanti sospetti di mancanza di professionalità da parte della società, delle autorità e dei giornalisti ". Il nuovo testo esclude i requisiti per la non partecipazione agli aborti, il trattamento chirurgico della malattia di pietra e il corretto trattamento degli schiavi. In Russia, il "giuramento del Dottore dell'Unione Sovietica", approvato nel 1971, passò al "giuramento del dottore russo" a metà degli anni '90, e nel 1999 la Duma di Stato adottò il nuovo testo del "giuramento del dottore" dalla Duma di Stato, che i medici appena fatti conferiscono un'atmosfera solenne quando ricevono un diploma. Attualmente, negli Stati Uniti, il giuramento di Ippocrate si limita a un precedente giudiziario basato sull'Homeland Security Act. In conformità con questo precedente, l'assistenza medica ai terroristi e ai potenziali terroristi è riconosciuta come assistenza di esperti illegali indirizzata a loro ed è un reato penale.

Il testo del giuramento in traduzione in latino

Ippocratis jus - jurandum

Per Apollinem medicum et Aesculapium, Hygiamque et Panaceam juro, deos deasque omnes testes citans, mepte viribus et judicio meo hos jusjurandum e hanc stipulationem plene praestaturum.

Ilium nempe parentum meorum loco habitumm spondeo, qui me artem istam docuit, eique alimenta impertirurum, et quibuscunque opus habuerit, suppeditaturum.

Victus etiam rationem pro virili et ingenio meo aegris salutarem praescripturum a pemiciosa vero et improba eosdem prohibiturum. Nullius praeterea precibus adductus, mortiferum medicamentum cuique propinabo, neque huius rei consilium dabo. Casie et sancte colam et artem meam.

Quaecumque vero in vita hominum sive medicinam factitans, sive non, vel videro, vel audivero, quae in vulgus efférre non decet, ea reticebo non secus atque arca fidei meae commissa.

Quod si igitur hocce jusjurandum fideliter servem, neque violem, contingat et prospero tarn in vita, quam in arte mea fruar et gloria immortalem gentium consequar. Sine autem id transgrediar et pejerem contraria hisce mihi eveniam.

Il testo del giuramento tradotto in russo

Giuro per Apollo medico, Asclepio, Igea e Panakeey e tutti gli dei e le dee, prendendoli come testimone, per svolgere onestamente, in base alle mie capacità e il mio giudizio, il seguente giuramento e l'accordo: leggere che mi ha insegnato alla pari con i miei genitori, per condividere con lui la sua ricchezza e in caso di bisogno di aiutarlo nei bisogni; considera la sua progenie come i suoi fratelli e quest'arte, se scelgono di studiarla, di insegnarli gratuitamente e senza alcun contratto; istruzioni, lezioni orali e tutto il resto dell'insegnamento per comunicare ai suoi figli, i figli del suo insegnante e gli studenti vincolati da un obbligo e un giuramento per legge al medico, ma a nessun altro.

Dirigerò il regime degli ammalati a loro vantaggio secondo i miei poteri e la mia mente, astenendomi dal causare qualsiasi danno e ingiustizia.

Non darò a nessuno i mezzi letali che chiedo e non mostrerò la via per un simile piano; allo stesso modo, non darò a nessuna donna un pessario fallito. Trascorrerò la mia vita e la mia arte in modo puro e immacolato.

In nessun caso incrocio le persone affette da malattia di pietra, dandole alle persone coinvolte in questo business.

Qualunque casa io entri, andrò lì a beneficio del paziente, essendo lontana da tutto ciò che è intenzionale, ingiusto e pernicioso, specialmente dalle relazioni amorose con donne e uomini, liberi e schiavi. Qualunque sia il trattamento - oltre che senza trattamento - non ho visto né sentito parlare della vita umana da ciò che non dovrebbe mai essere divulgato, manterrò il silenzio su questo, considerando che tali cose sono un segreto.

Per me, compiendo fermamente il giuramento, possa la felicità nella vita e nell'arte e nella gloria essere data a tutte le persone per l'eternità; trasgredire lo stesso, e dando un giuramento falso deve essere etomu.Chto in contrasto con il trattamento - e senza trattamento - non ho mai visto o sentito parlare di qualsiasi vita umana sul fatto che non si dovrebbe mai rivelare, continuo silenzio di credere queste cose taynoy.Chto al trattamento - e senza trattamento - non ho mai visto o sentito parlare di qualsiasi vita umana sul fatto che non si dovrebbe mai rivelare, continuo silenzio di credere queste cose segrete.

Edizione moderna del giuramento di Ippocrate

(sulla Dichiarazione di Ginevra approvata dall'Assemblea Generale dell'Associazione Medica Mondiale nel 1948): giuro solennemente di dedicare la mia vita al servizio dell'umanità. Ripagherò i miei insegnanti con rispetto e gratitudine; Adempirò i miei doveri professionali con dignità e coscienziosamente; la salute del mio paziente sarà la mia preoccupazione principale; Rispetterò i segreti che mi sono stati affidati; Farò, con tutti i mezzi che sono in mio potere, mantenere l'onore e le nobili tradizioni della professione medica; Tratterò i miei colleghi come fratelli; Non permetterò motivi religiosi, nazionali, razziali, politici o sociali per impedirmi di adempiere al mio dovere nei confronti del paziente; Aderirò al più profondo rispetto per la vita umana, a partire dal momento del concepimento; anche sotto minaccia, non userò la mia conoscenza contro le leggi dell'umanità. Lo prometto solennemente, volontariamente e francamente.

Il giuramento del dottore come modificato nel 1999

Ricevendo un alto grado di dottore e iniziando la mia attività professionale, giuro solennemente:

Soddisfare onestamente il proprio dovere medico, dedicare le proprie conoscenze e abilità alla prevenzione e al trattamento delle malattie, alla conservazione e al rafforzamento della salute umana;

essere sempre pronti a fornire assistenza medica, per mantenere segreto medico, cura e pensieroso per trattare il paziente, di agire esclusivamente nel suo interesse, senza distinzione di sesso, razza, nazionalità, lingua, origine, proprietà e status ufficiale, luogo di residenza, l'atteggiamento verso la religione, le convinzioni, l'appartenenza alle associazioni pubbliche, così come ad altre circostanze;

mostrare il massimo rispetto per la vita umana, mai ricorrere alla realizzazione dell'eutanasia;

mantenere la gratitudine e il rispetto per i loro insegnanti, essere esigenti ed equi con i loro studenti, promuovere la loro crescita professionale;

trattare i colleghi gentilmente, rivolgersi a loro per aiuto e consulenza se gli interessi del paziente lo richiedono, e non rifiutare mai l'aiuto e il consiglio ai colleghi;

migliorare costantemente le loro capacità professionali, proteggere e sviluppare le nobili tradizioni della medicina

MITO: il giuramento di Ippocrate completo di commenti. Testo completo del giuramento del dottore con commenti.

Dopo aver preso sul collo "stetoscopio ritardato" dottore del giuramento di Ippocrate, e una grande croce rossa è posto sulla vita...

Quali associazioni ti causano la frase "giuramento di Ippocrate"? Non comparirà davanti ai suoi occhi, nemmeno per un secondo, file simmetriche di creature angeliche in vesti bianche, che hanno risparmiato nessuno sforzo e il tempo sono sulla salute di guardia della gente? Non hai pensato che stavo per... e le lacrime di emozione si incoroneranno nei tuoi occhi?

La società ha sempre creato miti e creduto nelle illusioni.

La "Grande Enciclopedia Medica" tratta il fenomeno dell'illusione come "una falsa, errata percezione di oggetti e fenomeni che esistono realmente in un determinato momento".

Ma questa è per definizione un'enciclopedia. Nella vita, tutto non è così. False ed errate sono spesso presentate come dogmi.

Una volta creato il mito della società "giuramento di Ippocrate" cospirato fonte primaria affidabile (come se fosse del tutto?), E quindi fortemente sostenere la società in l'idea illusoria di un medico. A poco a poco, la società credeva così tanto in questo mito e si abituò all'immagine di un medico diseredato, o un santo sciocco, o un monaco eremita, completamente privo di bisogni materiali e spirituali, che ogni volta che i medici cercavano di cambiare la loro posizione nella società, gli apologeti della mitologia cominciarono a riferirsi a questo il giuramento memorabile - "Giurato? sii paziente".

E chi ha giurato? Chi dei medici di oggi ha dato il "giuramento di Ippocrate" nella sua forma originale? Chi di pubblici ufficiali formidabili e implacabili lesse e persino sa che cosa si tratta? E, alla fine, se viviamo in una società di Christian (con il minore eccezione) la religione - allora dove fare le antiche usanze e voti.

Che cosa significa gli dei pagani, oltre al principale, ma secondario?

"Il giuramento", naturalmente, una parola terribile, ma è venuto a noi da tempi precristiani, irrimediabilmente sprofondato nell'oblio. Oggi ci sono leggi per i non credenti, e un cristiano è probabilmente abbastanza dei Comandamenti?

Si potrebbe obiettare che il Signore Gesù Cristo ha sottolineato che - le persone sono tra loro tutto il tempo e ingannano, per proteggersi in qualche modo da questo, venire con un giuramento. Ha detto che nel discorso della montagna - "Avete anche inteso che fu detto: Non rinnegare te stesso, ma shalt eseguire il Signore i tuoi giuramenti". "(Mt 5,33-37).

Questo è vero, ma ha anche parlato del fatto che -. "Cheat senza giuramento - è anche un peccato, proprio come con un giuramento."

Il Vangelo dice direttamente: "Non giurare" (Mt 5, 34). "Ma io vi dico: non giurate affatto: né per il cielo, perché è il trono di Dio, né per la terra, perché è sgabello dei suoi piedi: né per Gerusalemme, perché è la città del gran Re, né per la tua testa, non giurate, perché non è possibile fare un capello bianco o nero Ma sia il vostro parlare sì, sì;. no, no; (. Mt 5,33-37) nulla di più viene dal maligno".

Quindi il dottore cristiano non ha bisogno del giuramento, perché l'insegnamento cristiano è molto più alto e più morale di qualsiasi giuramento pagano.

Quindi qual è la ragione della sorprendente capacità di recupero del mito del giuramento di Ippocrate?

Vai alla storia.

Il cosiddetto "giuramento di Ippocrate" non appartiene a Ippocrate. Quando Ippocrate morì nell'anno 377 prima della nascita di Cristo (secondo altre fonti nel 356), non esisteva un simile giuramento. Come molte altre cose, è stato accreditato con questo giuramento nelle successive compilation delle sue opere. In realtà, le "Opere ippocratiche", come le opere dell'indimenticabile Leonid Ilyich, sono un conglomerato di opere di vari autori, ed è quasi impossibile individuare un vero Hippocratic da loro. Dei 72 scritti attribuiti a Ippocrate, Galeno riconobbe come genuini - 11, Galler - 18, e Kovner solo 8. Il resto del lavoro ovviamente apparteneva ai suoi figli, i dottori Salonicco e il Drago, e suo genero Polib (V. Rudnev, 1998).

La versione più comune del giuramento di oggi, il cosiddetto Comandamento medico, pubblicato nel 1848 a Ginevra, omette grandi parti del testo (o dei testi) di partenza.

HIPPOCRATIS JUS-JURANDUM

Per Apollinem medicum et Aesculapium, Hygiamque et Panaceam Juro, deos deasque omnes testicoli citan.s, mepte viribus et judicio meo hos jusjurandum et Hanc stipulationem plene prae.staturum.
Ilium nempe parentum meorum loco habitumm spondeo, qui me artem istam docuit, eique alimenta impertirurum, et quibuscunque opus habuerit, suppeditaturum.
Victus etiam rationem pro virili et ingenio meo aegris salutarem praescripturum a pemiciosa vero et improba eosdem prohibiturum. Nullius praeterea precibus adductus, mortiferum medicamentum cuique propinabo, neque huius rei consilium dabo. Casie et sancte colam et artem meam.
Quaecumque vero in vita hominum sive medicinam factitans, sive non, vel videro, vel audivero, quae in vulgus efferre non decet, ea reticebo non secus atque agsZpa fidei meae commissa.
Quod si igitur hocce jusjurandum fideliter servem, neque violem, contingat et prospero tarn in vita, quam in arte mea fruar et gloria immortalem gentium consequar. Sine autem id transgrediar et pejerem contraria hisce mihi eveniam.

Ora traduzione.
Ancora una volta - la versione più comune di esso (citata in Ippocrate, giuramento, legge sul medico, istruzioni - 1998).

Giuro su Apollo come medico, Asclepio, Hygea e Panacea e tutti gli dei e le dee, assumendoli come testimoni, compio onestamente, secondo i miei poteri e la mia comprensione, il seguente giuramento e impegno scritto: considerare di insegnarmi l'arte della medicina su base di uguaglianza con i miei genitori, per condividere il mio con lui se è necessario aiutarlo con i suoi bisogni, i suoi figli devono essere considerati come i suoi fratelli e quest'arte se vogliono studiarli, insegnarli gratuitamente e senza alcun contratto, ammonizioni, lezioni orali e tutto il resto Gli scienziati segnalano per i suoi figli, i figli di suo insegnante e studenti obbligo e il giuramento legati secondo la salute legge, ma nessun altro.

Dirigerò il regime dei pazienti a loro vantaggio secondo i miei poteri e la mia mente, astenendomi dal causare qualsiasi danno e ingiustizia, non darò a nessuno i mezzi letali che chiedo e non mostrerò la via per un piano del genere, proprio come non consegnerò alcuna donna fallita abortiva. Trascorrerò la mia vita e la mia arte in modo puro e immacolato. Non importa in quale casa io vada, andrò lì a beneficio del paziente, essendo lontano da tutto ciò che è intenzionale, ingiusto e pernicioso, specialmente le relazioni amorose con donne e uomini, liberi e schiavi.

In modo che durante il trattamento, così come senza trattamento, non vedo o non senta parlare di vita umana da ciò che non dovrebbe mai essere rivelato, ne terrò conto, considerando che tali cose sono un segreto.

Io, adempiendo fermamente al giuramento, la felicità nella vita e nell'arte e nella gloria sia data a tutte le persone per l'eternità. Al criminale che dà il falso giuramento, lascia che sia il contrario.

Bene, cosa dice il giuramento di Ippocrate? Sì, non del tutto su cosa- "brillare gli altri bruciano te stesso e trasformarsi in una candela". Rileggi nuovamente "Oath". E sarete d'accordo sul fatto che anche in questo testo "pettinato" si tratta solo di obblighi verso insegnanti, colleghi e studenti, sulle garanzie di innocuità, su un atteggiamento negativo nei confronti dell'eutanasia, dell'aborto, sul rifiuto dei medici da rapporti intimi con i pazienti, sul segreto medico. Da nessuna parte è scritto che un dottore dovrebbe trattare gratuitamente e senza parole tollerare il disprezzo per la società.

Permettetemi di ricordare al lettore rispettato che nell'antica Grecia, il cui soggetto era Ippocrate, la maggior parte dei medici viveva comodamente a spese delle tasse ricevute dai pazienti. Il loro lavoro è stato pagato molto (meglio, per esempio, del lavoro degli architetti). Sebbene la carità non fosse estranea anche ai medici. Lo stesso Ippocrate nelle sue "Istruzioni" consiglia il suo alunno quando si tratta della tariffa, di avvicinare differentemente i diversi pazienti - "E ti consiglio di non essere troppo disumano, ma anche di prestare attenzione all'abbondanza di fondi (per il paziente) e con la loro moderazione, ea volte sarebbe stato trattato per nulla, considerando un ricordo riconoscente al di sopra della gloria minuto. " Si noti che il dono di Ippocrate consiglia di trattare a volte.

Cos'è questo? Un tentativo di risolvere l'eterno dilemma che, da un lato, il lavoro di un medico (come ogni altro lavoro socialmente utile) deve essere equamente pagato, e d'altra parte, la natura umana della professione medica comporta l'assistenza di poveri cittadini senza pagamento?

E forse tutto questo è più facile? Forse Ippocrate aveva già capito l'importanza della beneficenza per la pubblicità? Quindi, nelle stesse "Istruzioni", consiglia al suo studente - "Se conduci prima il caso ricompensa, allora, naturalmente, condurrai il paziente all'idea che, se non viene stipulato un contratto, lo lascerai o lo tratterai con noncuranza, e non dargli consigli al momento

La fissazione della remunerazione non dovrebbe essere presa in considerazione, poiché riteniamo che sia dannoso per il paziente prestare attenzione, specialmente nelle malattie acute: la velocità della malattia, che non porta a ritardi, costringe un buon dottore a cercare non benefici, ma piuttosto a guadagnare fama. È meglio incolpare i soccorsi che saccheggiare quelli che sono in pericolo. "Quindi l'ingratitudine dei salvati nei confronti del dottore merita un rimprovero anche dal punto di vista di Ippocrate?

Allora, qual è il giuramento di Ippocrate?

Valutiamo i risultati di una piccola analisi logica del testo del giuramento, condotta da S. Vasilevsky (2002).
Per l'unità di elaborazione delle informazioni, ha preso la parola. Parole nel giuramento di Ippocrate di tutti - 251.
Da loro, in corso di diminuzione:
- Parole dedicate alla relazione "studente - insegnante" e "studenti di un insegnante" - 69.
- Parole dedicate al trattamento dei pazienti - 34.
- Parole dedicate all'osservanza del segreto medico - 33.
- Parole relative a "felicità" e "fama", dottore "corretto", e imprecazioni sulla testa del medico, in ritirata dal giuramento - 31.
- Parole dedicate al carattere morale del medico - 30.
- Parole dedicate agli dei non autorevoli per i cristiani - 29.
- Parole sulla non partecipazione all'aborto e all'eutanasia - 25.

"Dove è il tuo tesoro, anche il tuo cuore è" - ricorda. E ora faremo un'assunzione logica che una persona nel giuramento che porta porti più attenzione a ciò che considera più importante, e meno attenzione e, di conseguenza, il numero di parole meno importanti.

Sulla base del numero di parole che appartengono ai titoli sopra, facciamo ora la cosiddetta hit parade dei valori professionali di un medico in Ippocrate.

In primo luogo è il sistema di relazioni "insegnante - studenti" - 69 parole, cioè il 27,6% del numero totale di parole.
Al secondo posto - le promesse del medico di guarire le persone - 34 parole, o il 13,6% delle parole. (Due volte meno di "insegnante - studenti").
Al terzo posto - la preservazione del segreto medico - 33 parole, o 12,8%.
Al quarto posto - i vantaggi di attenersi a un giuramento e una maledizione per aver violato questo giuramento - 31 parole - 12,4%.
Al quinto posto è il carattere morale del medico, a cui sono dedicate 30 parole - il 12%.
Al sesto posto ci sono gli dei ellenici, a cui sono state assegnate 29 parole - 11,6%.
E infine, l'ultimo settimo posto è il principio della non partecipazione nell'aborto e dell'eutanasia, a cui vengono date 25 parole, cioè il 10% del numero totale di parole del giuramento di Ippocrate.

Chiedi di nuovo. Quindi di cosa parla il "giuramento"?

Forse è ora di smettere di incolpare i dottori per qualsiasi ragione (e spesso senza motivo) - "Giurata? Sii paziente". Forse è ora di rimuovere i paraocchi dall'intera scrittura della fraternità anti-medica e dissipare falsi miti?

Una mente curiosa sta aspettando grandi sorprese in familiare, sembrerebbe, dalle cose dell'infanzia.
Il principio principale dell'etica di Ippocrate è sempre stato considerato "non nocere" - non fare del male. Ippocrate l'ha osservato?

In primo luogo, chi dovrebbe essere trattato? Ecco un estratto dal comandamento medico, elegante e pubblicato nel 1848 a Ginevra: "Il mio primo compito è quello di ripristinare e preservare la salute dei miei pazienti". Tuttavia, la versione originale del giuramento, probabilmente basata sulla visione del mondo di Ippocrate, contiene la seguente continuazione di questa frase, per "l'oscura ragione" omessa dagli editori di Ginevra - "ma non tutti, ma solo in grado di pagare per il loro recupero".

Inoltre, nella pratica dello stesso Ippocrate, c'erano almeno due casi in cui aveva infranto il suo "giuramento". Nel 380 aC Akrakhersit cominciò a essere trattato per il suo avvelenamento con il veleno alimentare. Avendo fornito al paziente cure di emergenza, il medico ha prima chiesto ai parenti di Akrakhersit se potevano pagare per il recupero del paziente. Sentendo una risposta negativa, suggerì. - "dare al povero veleno che non ha sofferto a lungo", a cui i parenti hanno acconsentito. Con veleno alimentare incompiuto, quindi completato il veleno di Ippocrate. (Che dire del "non nuocere" e della non partecipazione all'eutanasia?).

Due anni prima della sua morte, Ippocrate si impegnò a usare un certo Cesare di Sveton, che soffriva di pressione alta. Quando si è scoperto che Cesare non era in grado di pagare l'intero trattamento a base di erbe, Ippocrate lo ha consegnato alle mani dei suoi parenti, non solo non curando, ma anche dicendo loro una diagnosi sbagliata, dicono, il paziente soffre solo di emicrania, va bene. I parenti, ingannati da un errore deliberato, non ritennero necessario andare da un altro dottore, e ben presto il 54 ° anniversario del guerriero morì durante la crisi successiva.

In secondo luogo - Ippocrate non poteva tollerare la competizione, credeva che meno i medici fossero, migliori erano i guadagni. Ecco una prova per te - ". Istruzioni, lezioni orali e tutto il resto nell'insegnamento per informare i tuoi figli, figli del tuo insegnante e studenti, vincolati da un obbligo e un giuramento per legge al medico, ma a nessun altro". Non è molto umano?

E infine, l'ultimo. In alcune vecchie versioni del giuramento di Ippocrate si dice che il medico dovrebbe fornire assistenza gratuita ai colleghi e alle loro famiglie, e NON deve fornire assistenza ai poveri - in modo che tutti non possano raggiungere la medicina gratuita e interrompere l'attività medica.

Perché il mito del "giuramento di Ippocrate" è così forte?

L'immagine della propaganda estremamente redditizia "sfigurata dal dottore" trova. In questo modo, l'idea del dottore doveva essere un mendicante che veniva posto con insistenza nella coscienza della società. Oggi, la completa assenza di legge medica è stata sostituita dall'artigianato "principi morali ed etici", immorale e immorale nei confronti del medico. Di conseguenza, per la "mancanza di pan di zenzero" di nuovo oggi responsabile nominato "corrotto corrotto" operatori sanitari.

La società oggi ha completamente dimenticato e non vuole ricordare che il lavoro di un medico vale qualcosa, che la realizzazione del diritto alla protezione della salute dei cittadini dichiarato nella Costituzione dovrebbe basarsi non solo sui doveri professionali, ma anche sulle possibilità oggettive dei medici di fornirlo. La società non vuole capire che i medici sono anche cittadini della società, i cittadini che devono avere i loro diritti radicati e protetti dalla legge. E prima di tutto, il diritto alla soddisfazione come risultato del loro lavoro sui loro bisogni materiali e spirituali.

La proprietà e la proprietà del medico sono le sue conoscenze, abilità professionali e capacità di lavoro. Pertanto, il dovere del medico di aiutare a sua volta implica il dovere della società secondo il suo principio di giustizia preferito per premiarlo adeguatamente per il lavoro svolto. Se un medico per il suo lavoro altamente qualificato non viene pagato per niente o viene pagato uno stipendio da mendicante, che è inferiore alla retribuzione degli addetti alle pulizie nell'ufficio di un'impresa dubbia, allora si tratta di una sorta di ingiustizia sociale.

Se la misura della responsabilità del medico per i possibili reati stipulati nel Codice Penale non è commisurata alla povertà disperata della sua esistenza per il pagamento del suo lavoro offerto dalla società, allora questa è anche una cinica ingiustizia sociale.

È impossibile che il giusto diritto all'assistenza sanitaria di un cittadino venga affrontato attraverso l'ingiusta alienazione di manodopera altamente qualificata da parte di centinaia di migliaia di operatori sanitari. Il requisito populista dell'assistenza sanitaria gratuita, così popolare sia tra i politici che tra la popolazione, portò di fatto a una "diffusione medica" - all'alienazione per nulla, e spesso per nulla (quando il pagamento per lavoro non è pagato affatto) che è di proprietà dei medici - il loro lavoro, qualifiche, conoscenze e talenti. Questa è una forma di violenza pubblica palesemente ingiusta contro la professione medica.

In questa società, non c'è posto per coloro che lavorano onestamente, incluso il dottore. "Lavorando il giusto non puoi costruire le camere di pietra". Ma il medico vive qui, nella stessa società. Lui ne fa parte. È coscientemente consapevole che la disperazione della sua esistenza rende insignificante osservare le norme di comportamento stabilite per lui dalla società moderna. Queste norme non garantiscono nulla se non la povertà senza speranza per il dottore. Oggi il salario di un chirurgo principiante è di 4500 rubli *, e il chirurgo della categoria più alta - 10.000 rubli *. Tu stesso puoi calcolare quanto una società valuta un'ora del loro lavoro. Dr. G. Dobrov (2006) dà un esempio cinico:

In uno dei giornali più diffusi, è stata pubblicata una foto, che ha catturato il momento in cui l'auto è stata consegnata a un giocatore di calcio in tagli da 70mila metri. e. Ora immagina il calciatore di un chirurgo sul posto (almeno lo stesso fanatico unico della chirurgia cardiaca, il dott. BM Todurov, che lo stesso giornale ha riportato come operasse eroicamente su un cuore aperto alla luce di una torcia elettrica, a causa di L'istituto di ricerca di chirurgia è stato diseccitato). Questo è impossibile da immaginare. La macchina del chirurgo non darà. Sarà pagato un salario - un penny per le quattro ore di lavoro, e poi scriverà un reclamo che, dice, la cucitura si è rivelata storta. E i giornalisti urleranno: "Atu it." E qualcos'altro riguardo al giuramento di Ippocrate.

E poi il dottore ci pensa - "In realtà, perché una prostituta può chiamarla prezzo, senza voce, ma un cantante carino per fare smorfie sotto" compensato "può vincere migliaia di onorari, un tassista non sarà fortunato, un ufficiale senza" rispetto "non emetterà un certificato, un vigile urbano non ti ringrazierà per ti auguro un felice viaggio, l'avvocato non inizierà il caso, il cameriere non servirà senza un consiglio, il parrucchiere non taglierà, il deputato non voterà a favore o contro la legge, e lui - il medico che salva la vita, per capriccio della stessa società, è privato del diritto di nominare il prezzo del suo lavoro s?".

Immediatamente, mi vengono in mente le parole immortali del commissario per la salute del primo popolo N. Semashko: "Le persone daranno da mangiare al buon dottore, ma non abbiamo bisogno dei cattivi". Quindi, la Commissione conosceva il prezzo di un buon dottore? Sì, e la fonte del "feed" - le persone - è chiaramente definita.
Naturalmente, il trattamento ingiusto del medico, e in effetti, l'alienazione dei risultati della sua opera gratuitamente (o quasi gratuita, che, in generale, è la stessa, poiché il pagamento per il lavoro è uguale a quello ricevuto dallo schiavo per il suo lavoro) - secondo il principio trattamento medico ", e la privazione della possibilità di raggiungere il benessere materiale in modo onesto, ha generato, come reazione di resistenza, la contro-violenza dei medici sui membri di una società ingiusta ad esso.

Questa violenza si esprime nel desiderio di ricevere una ricompensa materiale dal paziente, e il motivo principale di tale violenza non è tanto l'arricchimento, quanto la fornitura della possibilità di una sopravvivenza biologica elementare. Il medico oggi è costretto, in un modo o nell'altro, a richiedere ricompense aggiuntive ai pazienti. Almeno da quelli che possono pagare. Non può essere altrimenti. L'assioma economico è che la riduzione dei salari al di sotto del livello di sussistenza porta inevitabilmente al fatto che le considerazioni sulla sopravvivenza cominciano a prevalere sul debito professionale e sugli obblighi nei confronti dei pazienti. Le norme morali ed etiche non vengono nutrite e non puoi vivere senza soldi.

Questo è ciò che il famoso oculista Svyatoslav Fyodorov ha detto in questa ultima intervista a questo proposito: "Sono un buon dottore, perché sono libero e ho 480 medici liberi. Il giuramento di Ippocrate è tutto finzione. E infatti, c'è vita reale - devi mangiare ogni giorno, avere un appartamento, vestire.

Pensano che siamo degli angeli volanti. Angel, che riceve uno stipendio di 4500-10000 rubli? * E oggi ci sono oltre mezzo milione di dottori in Russia. Un milione e mezzo di poveri con istruzione superiore, schiavi intellettuali. Chiedere che la medicina funzioni bene in queste condizioni è assurdo! "

Quindi è il momento di dimenticare i miti sul "giuramento di Ippocrate".


Dottore in Scienze Mediche, Professor Bobrov Oleg Evgenievich,
Head. Dipartimento di Chirurgia e Chirurgia Vascolare NMAPE loro. PL Shupyk,
esperto del Comitato internazionale per la protezione dei diritti umani

Dottore in Scienze Mediche, professore, chirurgo esperto con 28 anni di esperienza Oleg Yevgenyevich Bobrov è l'autore di oltre 430 lavori scientifici, tra cui 11 monografie, 5 libri di testo, 7 linee guida, 27 brevetti per metodi diagnostici e di trattamento. Le sue monografie "Sketches of Peritonitis Surgery" (2000), "Pancreatite postoperatoria acuta" (2000), "Pikdshlunkovoi Cancer and Periampular Zone" (2001), "Relaparotomy" (2001), "Principi di trattamento dei pazienti chirurgici su sullo sfondo delle malattie polmonari ostruttive croniche "(2002)," Medicina (morale, destini, illegalità) "(2003)," Trattamento della sindrome del dolore in oncologia "(2004)," Pensieri non chirurgici "(2006) e altri.

Facciamo dissipare il mito del giuramento di Ippocrate

Vi suggeriamo di ascoltare la domanda, per così dire, che ha calunniato tutti: da dove viene l'espressione "Giuramento di Ippocrate".
Una delle dichiarazioni errate diffuse dai media e dal pubblico è il "giuramento di Ippocrate" che tutti i medici (compresa la Russia) sembrano dare prima di intraprendere la pratica medica.
Voglio citare il testo integrale di questo giuramento di Ippocrate, così come il giuramento ufficiale di un dottore della Federazione Russa, e quindi puoi trarre le tue conclusioni.

Fondamenti della legislazione della Federazione russa sulla protezione della salute pubblica. Articolo 60. Il giuramento del dottore:

Le persone che si sono diplomate in istituti di istruzione superiore della Federazione Russa, dopo aver ricevuto un diploma, prestano il giuramento di un medico con il seguente contenuto:
"Ottenendo un alto grado di dottore e iniziando la mia attività professionale, giuro solennemente: adempo onestamente il mio dovere medico, consegno le mie conoscenze e abilità per prevenire e curare le malattie, preservando e rafforzando la salute umana;
essere sempre pronti a fornire assistenza medica, per mantenere segreto medico, cura e pensieroso per trattare il paziente, di agire esclusivamente nel suo interesse, senza distinzione di sesso, razza, nazionalità, lingua, origine, proprietà e status ufficiale, luogo di residenza, l'atteggiamento verso la religione, le convinzioni, l'appartenenza alle associazioni pubbliche, così come ad altre circostanze;
mostrare il massimo rispetto per la vita umana, mai ricorrere alla realizzazione dell'eutanasia;
mantenere la gratitudine e il rispetto per i loro insegnanti, essere esigenti ed equi con i loro studenti, promuovere la loro crescita professionale; trattare i colleghi gentilmente, rivolgersi a loro per aiuto e consulenza se gli interessi del paziente lo richiedono, e non rifiutare mai l'aiuto e il consiglio ai colleghi;
migliorare costantemente le loro capacità professionali, prendersi cura e sviluppare le nobili tradizioni della medicina ".
Il giuramento del dottore è dato in un'atmosfera solenne. Il fatto di prestare il giuramento del medico è attestato da una firma personale sotto il marchio corrispondente nel diploma del medico con la data. I medici che violano il giuramento medico sono responsabili secondo le leggi della Federazione Russa.

E ora, per così dire, l'originale:

"Giuro per Apollo, il medico Asclepio, concerto e Panakeey, tutti gli dei e le dee, prendendoli come testimone, per svolgere onestamente, in base alle mie capacità e il mio giudizio, il seguente giuramento e l'accordo: Considerare che mi ha insegnato abilità medica alla pari con i miei genitori, per condividere con lui la sua prosperità e, se necessario, per aiutarlo nei suoi bisogni, i suoi figli come i miei fratelli, e quest'arte, se vogliono imparare, insegnare loro a titolo gratuito e senza alcun contratto; istruzioni, lezioni orali e tutto il resto dell'insegnamento per comunicare ai suoi figli, i figli del suo insegnante e gli studenti vincolati da un obbligo e un giuramento per legge al medico, ma a nessun altro. Dirigo il regime degli ammalati a loro vantaggio in accordo con i miei poteri e la mia mente, astenendomi dal causare qualsiasi danno e ingiustizia. Non darò a nessuno i mezzi letali che chiedo e non mostrerò la via per un simile piano; allo stesso modo, non darò a nessuna donna un pessario fallito. Trascorrerò la mia vita e la mia arte in modo puro e immacolato. In qualunque casa ho inserito, entrerò solo a beneficio del paziente, essendo lontano da tutte le storie d'amore in particolare intenzionali, ingiuste e dannose, con uomini e donne, liberi e schiavi. Qualunque sia il trattamento, così come senza alcun trattamento, non ho mai visto o sentito parlare di qualsiasi vita umana sul fatto che non si dovrebbe mai rivelare, continuo silenzio di credere queste cose segrete. Continuo a questo giuramento fedelmente, posso godermi la vita e l'arte, rispettato da tutti gli uomini di tutti i tempi, trasgrediscono la stessa, e dando un giuramento falso sarò in contrasto con esso. "

È semplicemente sorprendente quanto sia forte la convinzione nell'ambiente della gente comune che ogni medico è vincolato dal vero giuramento di Ippocrate. E in fin dei conti, nessuno lo ha mai fatto, nemmeno un singolo organismo medico ufficiale, nessuno dei medici, per qualche ragione, ha cercato di sfatare questo errore davanti ai cittadini (letto dai pazienti). E sarebbe giusto se i rappresentanti di tutte le professioni avessero emesso tali voti...

Come dice il proverbio, "dopo che il medico ha preso il giuramento di Ippocrate sul suo collo," lo stetoscopio viene tirato dentro, "e una grande croce rossa viene messa in vita.

Quali pensieri ti causano le parole "Ippocrate Oath"? Non comparirà davanti ai suoi occhi, nemmeno per un secondo, sottili numerose schiere di angeli, vestiti di bianco, che non ha risparmiato il proprio tempo e fatica, proteggere la salute delle persone? La stessa società ha creato questo mito e ci crede. Una volta inventando il mito del "Giuramento di Ippocrate", l'azienda ha cospirato fonte primaria affidabile (come se fosse del tutto?), Ed è diventato difficile mantenere nella società delirante su medici e come dovrebbe essere. A poco a poco la nostra società così tanto credono in questo mito e sono abituati a l'immagine della privati ​​dei diritti elettorali, medico disinteressati, o stupido, se un monaco eremita, completamente privo di materiale e di bisogni e diritti spirituali, che ogni tentativo di medici per cambiare la loro posizione situazione finanziaria in sostenitori della società la mitologia ha cominciato a riferirsi a questo giuramento - "Giurato? Sii paziente. ". Ma chi ha giurato qualcosa? Chi dei medici di oggi ha dato il "giuramento di Ippocrate" nella sua forma originale e originale? Chi tra le formidabili e implacabili guardie e funzionari pubblici lo legge e sa di cosa si tratta? E in generale, viviamo in una società cristiana (con poche eccezioni) di religione - quali sono le antiche usanze e giuramenti? Che cosa significa gli dei pagani e gli dei greci? "Il giuramento", naturalmente, una parola terribile, ma poi è venuto a noi tutta la strada dai tempi precristiani, andato per sempre... Oggi, per i miscredenti v'è una legge, un cristiano dovrebbe essere abbastanza e comandamenti. Alla fine, viviamo in una società civile! Pertanto, anche un medico cristiano (se non è un ateo, ma tra i medici il 99 per cento ateo ed è) un giuramento non è necessario, a causa del fatto che l'insegnamento cristiano è molto più alta e più morale rispetto a qualsiasi giuramento pagano.

Allora perché il mito del giuramento di Ippocrate è una sorprendente vitalità?
Passiamo ora alla storia.

Il cosiddetto "giuramento di Ippocrate" in realtà non appartiene a Ippocrate. Quando Ippocrate morì nel 377 aC (secondo altre fonti nel 356), non esisteva un simile giuramento. Come molte altre cose, è stato accreditato con questo giuramento nelle successive compilation delle sue opere. In realtà, gli "scritti di Ippocrate", così come le opere del indimenticabile Leonid Ilic Lenin, è una collezione di opere di vari autori, e selezionare una delle opzioni di Ippocrate quasi impossibile. Secondo i vari dati, da 72 composizioni ippocratiche attribuiti, Galen riconosciuto come autentiche - 11, Galler - 18 e 8. Kovner funzione solo residuo è ovviamente appartenere ai suoi figli, medici Tessalia and Dragon, e figlio-Pòlibo (VI Rudnyev, 1998).

La versione più comune del giuramento di oggi, il cosiddetto Comandamento medico, pubblicato nel 1848 a Ginevra, non contiene grandi parti del testo di partenza (o dei testi).
Ippocrate Oath in Latin:
HIPPOCRATIS JUS-JURANDUM
Per Apollinem medicum et Aesculapium, Hygiamque et Panaceam Juro, deos deasque omnes testicoli citan.s, mepte viribus et judicio meo hos jusjurandum et Hanc stipulationem plene prae.staturum.
Ilium nempe parentum meorum loco habitumm spondeo, qui me artem istam docuit, eique alimenta impertirurum, et quibuscunque opus habuerit, suppeditaturum.
Victus etiam rationem pro virili et ingenio meo aegris salutarem praescripturum a pemiciosa vero et improba eosdem prohibiturum. Nullius praeterea precibus adductus, mortiferum medicamentum cuique propinabo, neque huius rei consilium dabo. Casie et sancte colam et artem meam.
Quaecumque vero in vita hominum sive medicinam factitans, sive non, vel videro, vel audivero, quae in vulgus efferre non decet, ea reticebo non secus atque agsZpa fidei meae commissa.
Quod si igitur hocce jusjurandum fideliter servem, neque violem, contingat et prospero tarn in vita, quam in arte mea fruar et gloria immortalem gentium consequar. Sine autem id transgrediar et pejerem contraria hisce mihi eveniam.

Ora traduzione. O meglio, l'opzione più comune (citata in Ippocrate, giuramento, legge sul medico, istruzioni - 1998).

"Giuro su Apollo come medico, Asclepio, Gygey e Panacea e tutti gli dei e le dee, prendendoli come testimoni, eseguo onestamente, secondo i miei poteri e la mia comprensione, il seguente giuramento e obbligo scritto: considerare di insegnarmi le abilità mediche su base di uguaglianza con i miei genitori, per condividere con lui se vogliono studiare, insegnare loro gratuitamente e senza alcun contratto, istruzione, lezioni orali e tutto il resto, dovrebbero considerarli come mezzi propri e, se necessario, aiutarlo nei suoi bisogni. st nella dottrina di riferire ai suoi figli, i figli di suo insegnante e studenti obbligo e il giuramento legati secondo la salute legge, ma nessun altro.
Dirigerò il regime dei pazienti a loro vantaggio secondo i miei poteri e la mia mente, astenendomi dal causare qualsiasi danno e ingiustizia, non darò a nessuno i mezzi letali che chiedo e non mostrerò la via per un piano del genere, proprio come non consegnerò alcuna donna fallita abortiva. Trascorrerò la mia vita e la mia arte in modo puro e immacolato. Non importa in quale casa io vada, andrò lì a beneficio del paziente, essendo lontano da tutto ciò che è intenzionale, ingiusto e pernicioso, specialmente le relazioni amorose con donne e uomini, liberi e schiavi.
In modo che durante il trattamento, così come senza trattamento, non vedo o non senta parlare di vita umana da ciò che non dovrebbe mai essere rivelato, ne terrò conto, considerando che tali cose sono un segreto.
Io, adempiendo fermamente al giuramento, la felicità nella vita e nell'arte e nella gloria sia data a tutte le persone per l'eternità. Al criminale che dà il falso giuramento, lascia che sia il contrario. "

Leggi? Quindi cosa dice il giuramento di Ippocrate? Sì, non del tutto su cosa - "... brillare agli altri, bruciare te stesso e trasformarsi in una candela". Leggere attentamente e rileggere il giuramento. E sarete d'accordo che anche in questa versione "pettinata" del testo, si tratta solo di obblighi verso insegnanti, colleghi e studenti, garanzie di non nuocere ai malati, un atteggiamento negativo nei confronti dell'eutanasia (uccisione dei pazienti a volontà), aborti, rifiuto di operatori sanitari da rapporti intimi con i pazienti, la memorizzazione del segreto medico. In nessun punto del testo indica che un dottore dovrebbe trattare gratuitamente e senza parole tollerare il disprezzo e l'indifferenza della società nei suoi confronti.

Di nuovo, torniamo alla storia. Nell'antica Grecia, il cui soggetto era Ippocrate, la stragrande maggioranza dei medici viveva comodamente a spese delle tasse ricevute dai pazienti. Il loro lavoro è stato pagato molto (meglio, per esempio, del lavoro degli architetti). Anche se l'ente di beneficenza non era estraneo ai medici (quando hai i soldi, puoi essere un benefattore). Lo stesso Ippocrate nelle sue "Istruzioni" consiglia al suo allievo, quando si tratta della tariffa per il trattamento, di distinguere tra pazienti diversi - "E ti consiglio di non essere troppo disumano, ma di prestare attenzione all'abbondanza di fondi ) e per la loro moderazione, ea volte sarebbe stato trattato per nulla, considerando un ricordo riconoscente al di sopra della gloria minuta. " Si noti che il dono di Ippocrate consiglia di trattare solo occasionalmente.

Forse Ippocrate aveva già capito l'importanza della beneficenza per la pubblicità? Molto probabilmente, lo è. Quindi, nelle stesse "Istruzioni", consiglia al suo studente - "Se conduci prima il caso ricompensa, allora, naturalmente, condurrai il paziente all'idea che, se non viene stipulato un contratto, lo lascerai o lo tratterai con noncuranza, e Non dargli consigli al momento, non dovremmo occuparci di stabilire una remunerazione, poiché crediamo che sia dannoso per il paziente prestare attenzione a questo, specialmente in caso di malattia acuta - la velocità della malattia che non dà la possibilità di ritardare, fa sembrare un buon dottore nessun beneficio ma piuttosto Bretenoux gloria. E 'meglio dare la colpa sopravvissuti che in anticipo rubare in pericolo. " Come potete vedere, l'ingratitudine dei pazienti soccorsi verso il medico merita un rimprovero anche dal punto di vista di Ippocrate!
Allora, qual è il giuramento di Ippocrate?

Analizziamo ciò che prima di tutto dice nel "giuramento".
Per informazioni prendiamo la parola. Parole nel giuramento di Ippocrate - 251.

Da loro, in corso di diminuzione:
1. Parole dedicate al rapporto "studente - insegnante" e "studenti di un insegnante" - 69.
2. Parole dedicate al trattamento dei pazienti - 34.
3. Parole dedicate all'osservanza del segreto medico - 33.
4. Parole relative a "felicità" e "fama", dottore "corretto", e imprecazioni sulla testa del medico, ritirandosi dal giuramento - 31.
5. Parole dedicate al carattere morale del medico - 30.
6. Parole dedicate agli dei non autorevoli per i cristiani - 29.
7. Parole sulla non partecipazione all'aborto e all'eutanasia - 25.
E ora faremo una conclusione abbastanza logica che una persona in un giuramento, che dà, presta più attenzione a ciò che considera più importante, e meno attenzione e, di conseguenza, al numero di parole - meno importante. Abbastanza onesto
Per il numero di parole appartenenti alle categorie precedenti, vediamo ora la cosiddetta scala dei valori professionali di un medico secondo Ippocrate.
In primo luogo è il sistema di relazioni "insegnante - studenti" - 69 parole, cioè il 27,6% del numero totale di parole.
Al secondo posto - le promesse del medico per curare le persone - 34 parole, o il 13,6% delle parole. (Due volte meno di "insegnante - studenti"!).
Al terzo posto - la preservazione del segreto medico - 33 parole, o 12,8%.
Al quarto posto - i vantaggi di attenersi a un giuramento e una maledizione per aver violato questo giuramento - 31 parole - 12,4%.
Al quinto posto è il carattere morale del medico, a cui sono dedicate 30 parole - il 12%.
Al sesto posto ci sono gli dei ellenici, a cui sono state assegnate 29 parole - 11,6%.
E infine, l'ultimo settimo posto è il principio della non partecipazione nell'aborto e dell'eutanasia, a cui vengono date 25 parole, cioè il 10% del numero totale di parole del giuramento di Ippocrate.

Pensa di nuovo. Quindi di cosa parla il "giuramento"?
Forse è ora di smettere di incolpare i medici per qualsiasi ragione (e spesso senza motivo) - "Giurata? Sii paziente. ". Forse è ora di dissipare i falsi miti sui "doveri dei dottori"?

Menti curiose stanno aspettando grandi sorprese in cose familiari fin dall'infanzia.
Il principio principale dell'etica di Ippocrate è sempre stato considerato "non nocere" - non fare del male. Lo stesso Ippocrate lo ha trattenuto?
In primo luogo, chi dovrebbe essere trattato? Ecco una citazione dal Medical Commandment, elegante (e tagliata) e pubblicata nel 1848 a Ginevra: "Il mio primo compito è quello di ripristinare e preservare la salute dei miei pazienti". Tuttavia, la versione originale originale di The Oath, probabilmente basata sulla visione del mondo di Ippocrate, contiene la seguente continuazione di questa frase, che per "non chiara ragione" è stata omessa dagli editori di Ginevra - "... ma non tutti, ma solo in grado di pagare per il loro recupero...".

Anche nella pratica di Ippocrate in persona, ci sono stati almeno due casi in cui ha rotto il suo "giuramento". Nel 380 aC Akrakhersit cominciò a essere trattato per il suo avvelenamento con il veleno alimentare. Avendo fornito al paziente cure di emergenza, il medico ha prima chiesto ai parenti di Akrakhersit se potevano pagare per il recupero del paziente. Sentendo una risposta negativa, suggerì... - "di dare al povero il veleno, in modo che non soffrisse a lungo", a cui i parenti erano d'accordo. Con veleno alimentare incompiuto, quindi completato il veleno di Ippocrate. (Che dire del "non nuocere" e della non partecipazione all'eutanasia?).
Due anni prima della sua morte, Ippocrate si impegnò a usare un certo Cesare di Sveton, che soffriva di pressione alta. Quando si scoprì che Cesare non era in grado di pagare l'intero trattamento a base di erbe, Ippocrate lo consegnò alle mani dei suoi parenti, non solo non curandolo, ma anche dicendo loro una diagnosi sbagliata, dicendo che il paziente stava semplicemente soffrendo di emicrania. I parenti, ingannati dalla deliberata confusione, non si sono rivolti a un altro medico, e presto il soldato 54enne è morto durante un'altra crisi ipertensiva.

In secondo luogo - Ippocrate non poteva tollerare la competizione, credeva che meno i medici fossero, migliori erano i guadagni. Ecco una prova per voi - parole dello stesso Giuramento: "... le istruzioni, le lezioni orali e tutto il resto nell'insegnamento dovrebbero essere comunicate ai figli, ai figli dei loro insegnanti e studenti vincolati dall'obbligo e dal giuramento alla medicina, ma a nessun altro". Non è molto umano? E infine, l'ultimo. Alcune vecchie interpretazioni del "giuramento di Ippocrate" affermano che un medico dovrebbe fornire assistenza gratuita ai colleghi e alle loro famiglie ed è obbligato a NON RENDERE l'aiuto ai poveri, in modo che tutti non raggiungano la medicina gratuita e interrompano l'attività medica.
Perché è ancora il mito del "giuramento di Ippocrate"?

L'immagine di "dottore disinteressato" è una scoperta di propaganda molto redditizia. In questo modo, l'idea che il dottore sia obbligato a essere un mendicante è stata posta con insistenza nella coscienza pubblica. Oggi, la completa assenza di legge medica è stata sostituita dall'artigianato "principi morali ed etici", immorale e immorale nei confronti del medico. Di conseguenza, i funzionari "corrotti" della medicina sono nuovamente responsabili della "mancanza di denaro" oggi.
La società se ne è completamente dimenticata, e non vuole ricordare che il lavoro di un medico vale qualcosa, che la realizzazione del diritto alla protezione della salute dei cittadini garantito dalla Costituzione dovrebbe basarsi non solo sui doveri professionali, ma anche sulle possibilità del medico di fornirle. La società non vuole capire che i medici sono anche cittadini della società, cittadini che devono avere i loro diritti radicati e protetti dalla legge, cittadini che non sono peggiori di altri. E prima di tutto, il diritto alla soddisfazione come risultato del loro lavoro attraverso l'attuazione dei loro bisogni materiali e spirituali. La proprietà e la ricchezza di un medico sono le sue conoscenze, abilità professionali e capacità di lavorare, curare le persone, salvarle dalla sofferenza. Pertanto, il dovere del medico di aiutare a sua volta implica il dovere della società secondo il principio di giustizia, che egli adora anche, per premiarlo adeguatamente per il lavoro svolto. Quando a un medico non viene pagato un salario per la sua manodopera altamente qualificata o viene pagato uno stipendio da mendicante, che è inferiore alla retribuzione di un addetto alle pulizie nell'ufficio di una dubbia società semi-criminale, questa è una terrificante ingiustizia sociale. Se la misura della responsabilità del medico per possibili reati ed errori previsti dal Codice penale è del tutto incommensurabile con la povertà della sua esistenza per il pagamento della sua opera offerta da una società "giusta", questa è anche una cinica ingiustizia sociale. È impossibile attuare il giusto diritto dei cittadini alla protezione della salute a scapito dell'ingiusta alienazione di manodopera altamente qualificata da parte di centinaia di migliaia di medici. La richiesta populista di assistenza sanitaria gratuita, così popolare sia tra i politici che tra la popolazione, ha portato di fatto a una "diffusione medica" - alienazione per nulla, e spesso per nulla (capita che il salario non venga pagato affatto) che è di proprietà dei medici - il loro lavoro, qualifiche, conoscenze e talenti. Questa è una forma di violenza pubblica palesemente ingiusta contro la professione medica.

Nella nostra società non c'è posto per coloro che lavorano onestamente, incluso il dottore. "Con il lavoro retto, non puoi costruire camere di pietra". Ben detto! Ma il medico vive qui, nella stessa società. Lui ne fa parte. Comprende chiaramente che la disperazione della sua esistenza rende inutile osservare le norme di comportamento stabilite per lui dalla società moderna. Perché queste norme non garantiscono nulla se non la povertà senza speranza per il dottore. In uno dei vecchi numeri del giornale Fakty è stata pubblicata una foto, che ha catturato il momento in cui l'auto da 70.000 cu è stata consegnata al calciatore. Ora immaginate un giocatore di calcio sul sito del chirurgo (o almeno lo stesso unico intervento chirurgico fanatico Dr. BM Todurova cuore, che è lo stesso giornale "I fatti", ha riferito come ha eroicamente operato a cuore aperto con torcia alla scadenza insoddisfazione per gli ingegneri di potenza, l'Istituto di Chirurgia di Mosca è stato diseccitato). Questo è impossibile da immaginare. La macchina del chirurgo non darà mai. Si pagherà il suo stipendio per l'operazione di quattro ore, e poi scrivere un'altra denuncia che presumibilmente girato curve cucitura... e la società griderà - "Ata lui. E qualcos'altro riguardo al giuramento di Ippocrate.

E qui il medico ci pensa - "Perché una prostituta può chiamarla prezzo, senza voce, ma un simpatico cantante per uno scherzo, può chiedere migliaia di onorari, un tassista non sarà mai fortunato, un funzionario senza" espressioni di rispetto "non emetterà un certificato, un vigile urbano per ringraziare non si desidera un viaggio felice, l'avvocato non inizia a condurre affari, il cameriere, senza ribaltamento non serve, il barbiere non postrizhet, MP non vota, ma lui - il dottore, salvando le loro vite al capriccio della stessa società, privati ​​del diritto di nominare il prezzo del suo tanto necessario per tuttiIniziato?". Ricordo le immortali parole del primo commissario per la salute della popolazione N. Semashko: "La gente dà da mangiare al buon dottore e noi non abbiamo bisogno dei cattivi". Quindi, la Commissione conosceva il prezzo di un buon dottore? Sì, e la fonte del "feed" - le persone - è chiaramente definita. Parole d'oro, non dire nulla.

Naturalmente, il trattamento ingiusto del medico, e in effetti l'alienazione forzata dei risultati del suo lavoro gratuitamente (o quasi gratis) - secondo il principio di "diffusione mediale" società sleale ad esso. Questa violenza si esprime nel desiderio di ricevere una ricompensa materiale dal paziente, e il motivo principale di tale violenza non è tanto l'arricchimento, quanto la fornitura della possibilità di una sopravvivenza biologica elementare. Il medico oggi è costretto, in un modo o nell'altro, a richiedere ricompense aggiuntive ai pazienti. Almeno da quelli che possono pagare. Non potrebbe essere altrimenti. Dopo tutto, tutti sanno che l'assioma economico è la posizione secondo la quale una riduzione dei salari al di sotto del livello di sussistenza porta inevitabilmente al fatto che le considerazioni sulla sopravvivenza iniziano a prevalere sui doveri professionali e sugli obblighi nei confronti dei pazienti. Le norme morali ed etiche non vengono nutrite e non puoi vivere senza soldi e non puoi nutrire la famiglia. Un oculista oculista Svyatoslav Fyodorov ha detto nella sua ultima intervista a riguardo: "Sono un buon dottore, perché sono libero e ho 480 medici liberi. Il giuramento di Ippocrate è tutto finzione. E infatti, c'è vita reale - devi mangiare ogni giorno, avere un appartamento, vestire. Pensano che siamo degli angeli volanti. Angel, ricevendo uno stipendio di 350 rubli? E oggi ci sono mezzo milione di dottori in Russia. Un milione e mezzo di poveri con istruzione superiore, schiavi intellettuali. Chiedere che la medicina funzioni bene in queste condizioni è assurdo! "
Quindi dimentichiamoci del "giuramento di Ippocrate" (nella sua interpretazione errata).

Varietà di ravanello con foto e descrizioni

Come uccidere le voglie per i dolci: 7 cibi inaspettati