Eccesso di cibo compulsivo: come combattere. Che cosa è, le cause di eccesso di cibo

L'eccesso di cibo compulsivo è una forma di disturbo alimentare. Si alza indipendentemente, come risultato di bulimia, anoressia, o con loro. L'eccesso di cibo compulsivo è un problema mentale quasi impossibile da gestire da solo. Ma è importante conoscere le sue cause e peculiarità al fine di consultare un medico in tempo.

Cos'è?

Il disturbo si verifica nel 3,5% delle donne e nel 2% degli uomini.

L'eccesso di cibo compulsivo è una malattia mentale, un disturbo alimentare caratterizzato da un'alimentazione incontrollata di cibi. Il giorno in cui una persona organizza fino a 30 snack.

Il desiderio di liberarsi dei mangiati non sorge, ma a volte una persona si punisce. Le opzioni di punizione sono diverse, raggiungendo danni fisici.

Segni di

Segni di eccesso di cibo compulsivo:

  • assorbimento rapido di grandi quantità di cibo (le persone con frustrazione mangiano fino a dolori addominali, a volte c'è una rottura dello stomaco);
  • mancanza di pasti regolari e completi - tutto il giorno si trasforma in un unico atto di consumo;
  • costante sensazione di fame;
  • mangiare furtivamente, mentendo per l'ammontare consumato;
  • colpa e vergogna;
  • illeggibilità alimentare;
  • deliziosa "scorta";
  • sbalzi d'umore.

A causa della sovralimentazione sistematica e della dieta indiscriminata, ci sono irregolarità nel tratto gastrointestinale e nel sistema cardiovascolare, problemi con la pelle, i capelli, le unghie, i denti. A poco a poco, il peso aumenta, ma allo stesso tempo diminuisce l'autostima.

effetti

  • depressione;
  • disturbi del sonno;
  • tendenze suicide;
  • perdita del lavoro;
  • rifiuto di studiare;
  • cura di te stesso;
  • schioccando nei muri della casa.

Il corpo invecchia e indossa rapidamente, poiché tutti i sistemi lavorano costantemente al limite.

Più una persona si perde e soffre di sensi di colpa, più lui mangia troppo. Un individuo che soffre di un disturbo non può essere lasciato solo con se stesso. Al contrario, si dovrebbe sforzarsi di uscire e cenare con la famiglia.

motivi

La fame, che è percepita come fisica, un bisogno insoddisfatto dell'individuo. Spesso è una fame d'amore, di sicurezza. Per un neonato, il cibo è un simbolo di sicurezza, piacere, comunicazione con la madre. Queste associazioni rimangono per la vita. Di conseguenza, il cibo diventa un modo inadeguato di soddisfare i bisogni.

Altre cause di eccesso di cibo patologico:

  • dolore fisico e psicologico, disagio;
  • timidezza, isolamento, solitudine forzata;
  • privazione sociale, isolamento;
  • insoddisfazione di se stessi, vita;
  • prima della fame, anoressia.

Separatamente, voglio sottolineare l'impatto dell'educazione familiare. L'eccesso di cibo compulsivo si sviluppa sullo sfondo di diversi schemi distruttivi del comportamento dei genitori:

  • esempio personale;
  • costretto a mangiare tutto sul piatto;
  • espressione d'amore, lode con il cibo.

L'eccesso di cibo compulsivo è simile alla bulimia. La differenza è che quando si mangia troppo, una persona non purifica il corpo. La bulimia può causare l'eccesso di cibo o essere la sua conseguenza. Tuttavia, l'eccesso di cibo non è sempre combinato con altri disturbi alimentari.

L'attacco di gola è preceduto da stress, esperienza negativa, che ha causato tristezza, rabbia, irritazione, desiderio, ansia. Con l'aiuto del cibo una persona sta cercando di far fronte alle difficoltà della vita.

diagnostica

  • periodi di eccesso di cibo almeno una volta alla settimana per 3 mesi;
  • sensazione di mancanza di controllo.

Tuttavia, per fare una diagnosi, dovrebbero esserci tre o più segni di quanto segue:

  • assunzione di fast food;
  • assorbimento degli alimenti a sensazione di eccessiva saturazione, dolore, nausea;
  • mangiare costantemente grandi quantità di cibo, anche in assenza di fame;
  • disgusto, vergogna, senso di colpa dopo aver mangiato troppo;
  • spuntini da soli

Quando si mangia troppo, una persona non usa clisteri, lassativi, farmaci diuretici, dieta o sport estenuanti per purificare. L'eccesso di cibo seguito da una pulizia è un segno di bulimia.

Come combattere

Realizza le basi dell'eccesso di cibo: una sensazione di impotenza, irresponsabilità, impulsività, bassa autostima. Con questi punti devi combattere. Un approccio più privato e terapista di consulenza richiede l'identificazione di specifiche difficoltà, lesioni, bisogni insoddisfatti, che sono anche la base dell'eccesso di cibo.

Metodi di trattamento psicoterapeutico: psicoterapia di gruppo e individuale, gruppi di supporto, terapia orientata al corpo. In alcuni casi, farmaci prescritti, ad esempio, antidepressivi, tranquillanti.

Cosa si può fare prima di visitare uno psicoterapeuta:

  1. Smetti di rimproverarti. Non sei una persona cattiva, sei un ostaggio delle circostanze.
  2. Prova a contare fino a 20, masticando ogni pezzo di cibo.
  3. Dì il problema a qualcuno di cui ti fidi. Chiedi aiuto, ad esempio, mangia con te, chiedi perché stai evitando il pranzo.
  4. Rilascia le emozioni negative, padroneggia le tecniche di autoregolazione.
  5. Dimentica le diete per sempre.
  6. Cambia l'ambiente abituale.
  7. Sii occupato e soddisfatto di ciò che stai facendo.

Le azioni sopra menzionate non ti cureranno, ma ti aiuteranno a finire con uno psicoterapeuta. In futuro, quando lavori con uno specialista e dopo la terapia, continua ad aderire a queste regole per evitare ricadute.

L'eccesso di cibo compulsivo richiede un approccio integrato nel trattamento e nell'assistenza di un nutrizionista, formatore, psicologo. Individualmente, questi metodi non sono efficaci. Proprio come la rimozione chirurgica inefficace del peso in eccesso o della medicazione separata.

Come sbarazzarsi di eccesso di cibo compulsivo: psicoterapia, pillole, rimedi popolari

Ogni persona, almeno una volta nella vita, si è alzata dal tavolo a stomaco pieno. Se ciò accade raramente e può controllare il suo appetito in questi momenti (si è semplicemente concesso di rilassarsi e gustare deliziosi piatti), allora non c'è nulla di terribile e patologico. Una passeggiata serale, un'ora in più in palestra, una giornata di digiuno non permetterà alle calorie in eccesso di depositarsi sul corpo in posti inutili.

È un'altra cosa se ciò accade inconsapevolmente e ogni volta dopo il successivo stress trasferito. Questo è compulsivo mangiare troppo - disturbi alimentari, la cui causa principale è l'emozione negativa. Porta all'eccesso di peso e, in assenza di misure appropriate, all'obesità.

Cos'è?

Secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, l'eccesso compulsivo è una malattia ed è designato come diagnosi da un codice separato - 307,51 (F50.8). Se una persona in uno stato di stress risveglia solo un brutale appetito, con il quale non può combattere, stiamo parlando di disturbi alimentari. Questa non è la norma. Inoltre, possono provocare una situazione grave (morte di una persona cara, licenziamento dal lavoro), oltre a piccoli spiacevoli momenti che provocano emozioni negative (il boss ha alzato la voce, ha litigato con la sua amata).

Il secondo nome della malattia, comune nei circoli medici - eccesso di cibo psicogeno - più pienamente riflette la sua essenza. Questo è un appetito incontrollabile, che non è dovuto a motivi fisiologici, ma mentali.

Purtroppo, l'abitudine di cogliere qualsiasi problema con un sacco di cibi gustosi e ipercalorici è una delle cause più comuni di obesità.

Diagnosi. La stessa diagnosi può talvolta sembrare una reazione iperfocale allo stress.

motivi

Per superare l'eccesso di cibo compulsivo, è necessario capire le sue cause. Di fatto, ce ne sono solo 2: situazioni ed esperienze stressanti. Ma una cosa quando una persona è in una depressione prolungata e afferra il dolore dalla perdita di una persona cara. Ed è tutt'altra cosa quando ragazze sospettose e vulnerabili iniziano ad assorbire dolci e torte in grandi quantità solo perché oggi hanno un fulmine sul loro vestito preferito o il marito non si congratula con loro per l'anniversario di matrimonio. Nel primo caso sarà necessario un serio aiuto psicoterapeutico e nel secondo un cambiamento nella propria visione del mondo.

A volte le donne iniziano a soffrirne dopo una dieta, riducendo così tutti gli sforzi per nulla. La ragione di questo comportamento: insoddisfazione per i risultati (spera di perdere 10 kg e alla fine ha perso solo 3 kg).

Nonostante il fatto che l'eccesso di cibo sia chiamato psicogeno, gli scienziati sono attivamente coinvolti nella questione di come sia influenzato dalla predisposizione genetica. Ad oggi, hanno già identificato 3 geni, la cui presenza porta all'obesità come conseguenza della tendenza all'eccesso di cibo. Questi geni hanno ottenuto la seguente crittografia: GAD2 (stimola l'appetito), FTO, Taq1A1 (riduce il livello di dopamina).

Etimologia. Il termine "compulsivo" risale al termine latino "compello", che significa "irresistibile".

Quadro clinico

I sintomi principali della sovralimentazione compulsiva possono essere notati sia dalla persona che soffre da loro che da chi è vicino a loro. Tendono a stendersi sulla superficie ed è difficile nasconderli:

  • il cibo come unico modo per affrontare tristezza, desiderio, solitudine;
  • la riluttanza a mostrare il problema ad altre persone porta al suo assorbimento in solitudine;
  • la necessità di caricare l'heap;
  • perdita di controllo dell'appetito e assunzione di cibo;
  • mangiare anche in assenza di fame;
  • l'uso di una quantità eccessivamente grande di cibo per un breve periodo di tempo;
  • senso di odio verso se stessi e senso di colpa dopo attacchi;
  • gola pronunciata durante lo stress.

La cosa principale nel quadro clinico - l'incapacità di controllare il proprio appetito. Ogni volta, non appena una persona inizia a innervosirsi, a preoccuparsi, a soffrire, muta il suo tormento mentale con una porzione enorme di qualcosa di gustoso, e a volte non si accorge che mangia molto di più della sua norma.

Dal momento che le persone mentalmente squilibrate, che percepiscono tutto ciò che sta accadendo molto vicino al loro cuore, più spesso ne soffrono, diventano prigionieri di questo disturbo per lungo tempo. Le giovani donne e gli adolescenti sono più spesso a rischio. Anche se gli uomini che sono timidi di esprimere apertamente le proprie emozioni, la sera possono cogliere problemi con il pesce salato e bere birra in quantità illimitate.

Un'altra caratteristica del disturbo è che, sotto stress, il paziente mangia raramente zuppe, cereali, frutta o verdura, i cui benefici per la sua salute sarebbero ovvi. Di solito nel corso va il fast food, qualcosa fritto, grasso e salato, soda (soprattutto energia) e bevande alcoliche. Di conseguenza, il risultato è un rapido aumento di peso. In assenza delle misure necessarie per bloccare l'appetito, tutto finisce nell'obesità e nelle malattie associate.

diagnostica

Con il problema della sovralimentazione compulsiva, puoi rivolgerti al terapeuta (darà un referral allo specialista giusto) o direttamente allo psicoterapeuta, poiché è lui che è impegnato nel trattamento di questa malattia. Poiché nessuna analisi e metodi strumentali di ricerca possono confermare o smentire questa diagnosi, viene utilizzato il solito colloquio e viene condotto un test speciale.

Secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, la diagnosi è confermata quando ci sono 3 criteri su 5:

  1. La sensazione di pienezza dello stomaco dopo aver mangiato porta disagio.
  2. Anche una grande porzione viene mangiata molto rapidamente, quasi impercettibilmente.
  3. Auto-disprezzo, umore depresso, senso di colpa dopo l'eccesso di cibo.
  4. Cibo in assenza di fame.
  5. I pasti da soli

Successivamente, il peso viene monitorato: quanto il paziente ha pesato su una situazione stressante e quanto al momento di andare dal medico. Un aumento del BMI è un'altra conferma della diagnosi.

trattamento

Se una persona si chiede come affrontare il suo comportamento alimentare anomalo, questo è un buon segno. Quindi, è consapevole del problema e della necessità di una soluzione rapida. Eliminare l'eccesso compulsivo è molto difficile - è quasi impossibile. Pertanto, è necessario iniziare con una visita a uno specialista - e il miglior psicoterapeuta. Egli prescriverà il corretto corso del trattamento in accordo con le caratteristiche individuali del paziente.

La terapia verrà eseguita contemporaneamente in due direzioni, poiché la malattia è complessa. Combina fattori psicologici e fisiologici.

In primo luogo, il disturbo porta ad un aumento di peso, seguito da obesità, sindrome metabolica, disordini metabolici, carico eccessivo sugli organi interni, epatite e altre malattie concomitanti. Questo intero gruppo dovrà essere trattato.

In secondo luogo, è necessario eliminare la causa principale dell'eccesso di cibo, cioè di far uscire una persona da uno stato depressivo, per ridurre la sua sospettosità e le interruzioni nervose permanenti.

psicoterapia

Per superare l'eccesso di cibo compulsivo, lo psicoterapeuta può suggerire diversi metodi di trattamento, a seconda delle condizioni e delle caratteristiche della personalità del paziente.

  • Psicoterapia di gruppo

Se l'eccesso di cibo è dovuto ad un'insufficiente socializzazione (la persona è fortemente dipendente dalle opinioni altrui), vengono creati gruppi speciali di assistenza reciproca. Il loro compito è quello di rimuovere la tensione emotiva e nervosa aumentando l'autostima. Il paziente inizia a comunicare con altri pazienti e capisce che non è l'unico che può essere trattato bene e in effetti non è così male con le sue capacità comunicative. Nel 20% dei casi, questo è sufficiente per far fronte alla malattia.

Ciò include anche la psicoterapia familiare, se la gola incontrollata è dettata da problemi con uno dei membri della famiglia. Questa tecnica è più spesso usata per curare i bambini.

  • Terapia comportamentale cognitiva

Questo corso è considerato il più efficace e... veloce (e dura fino a 5 mesi, quindi immagina quanto tempo impiegheranno altre direzioni). Compiti come accettare il paziente stesso, affrontare lo stress, imparare l'autocontrollo, identificare le opportunità per cambiare le reazioni abituali agli eventi e gli stereotipi comportamentali, migliorare la qualità della vita sono risolti qui.

  • Psicoterapia interpersonale

Permette di raggiungere un'elevata efficienza nel trattamento. Non è inferiore in questa terapia cognitivo-comportamentale, ma richiede un corso più lungo - da 8 a 12 mesi. Permette al paziente di sentirsi parte della società, di apprendere una comunicazione adeguata con le altre persone, di uscire da uno stato chiuso. Quando una persona percepisce se stesso come una persona autosufficiente, non tratta più ogni parola degli estranei come un insulto personale. Questo riduce il grado di ansia, ti permette di essere più resistente allo stress, il che significa che la gola è finita.

  • Suggerimento o ipnosi

Il metodo controverso, in quanto consente di fermare lo sviluppo della malattia solo per un certo periodo. Ma - rapidamente e immediatamente. Se tutte le tecniche precedenti fossero inutili, ricorrere all'ipnosi. Solo 3-4 sessioni - e la persona si riprende. Il rovescio della medaglia è che non si rende conto di come si è liberato del problema. Ma mantiene il vecchio modello di risposta allo stress - eccesso di cibo. A questo proposito, in futuro vengono diagnosticate le recidive.

Andando da uno psicoterapeuta, è necessario rendersi conto che nessuno offrirà pillole magiche (gli antidepressivi non lo sono). Il recupero è una vera lotta contro la malattia, in cui il paziente stesso svolge il ruolo principale. Se ha un desiderio travolgente di liberarsi della sua malattia, se ha pazienza, tutto andrà bene. Se il corso della terapia è violento (insistono i parenti), il processo potrebbe trascinarsi per anni, ma non portare mai risultati.

cibo

Quando l'eccesso di cibo compulsivo è molto importante per organizzare il cibo: fa parte della terapia. Poiché il trattamento viene eseguito su base ambulatoriale, ricade sulle spalle del paziente stesso. A causa della psicogenicità del disturbo, sarà difficile e probabilmente avrà bisogno dell'aiuto di qualcuno vicino a loro in modo che possano controllare il suo appetito, il programma del pasto e le dimensioni della porzione. Quali raccomandazioni dovrebbero essere seguite?

1. Impara a distinguere la fame psicologica dal biologico. Disseta solo il secondo. Non trascurare l'aiuto di parenti e amici, permetti loro di prendere il controllo dei tuoi pasti.

2. Trova un modo alternativo per alleviare la tensione nervosa (questo può essere un hobby, sport, musica, film, libri, danza). Nel caso estremo, se non ce n'è, non appena senti un irresistibile desiderio di mangiare qualcosa, esci e respira il più profondamente possibile.

3. Mangiare principalmente cibi a basso contenuto calorico. Non andare in ristoranti, caffè e fast food. Non acquistare molti prodotti contemporaneamente. Non comprare torte, dolci, salsicce dannosi. Lascia che la cucina sia solo frutta sana, verdura, yogurt, ricotta, ecc.

4. Non sedersi sulle diete. Abbandona viaggi senza meta nei negozi di alimentari. Non guardare programmi di cucina, non sfogliare libri con ricette. Non discutere con nessuno l'argomento del cibo. Fai scorta di piccoli piatti che elimineranno l'uso di porzioni abbondanti.

5. Non mettere divieti rigidi sui tuoi cibi preferiti - lasciati rilassare almeno una volta alla settimana (non per ingordigia, ma 1 confezione di patatine non farà male). Se ti spingi in un quadro troppo rigido di nutrizione limitata, lo stress aumenterà e con esso aumenterà anche la probabilità di fallimento.

L'opzione migliore è consultare un nutrizionista. A seconda del grado di abbandono della malattia e delle abitudini alimentari del paziente, sarà in grado di sviluppare una dieta e un menu individuali. Ciò faciliterà il recupero più veloce.

farmaci

Il trattamento farmacologico prevede la nomina di sedativi. Per far fronte a un sovraccarico nervoso e, di conseguenza, aiuta a dimenticare il cibo:

  • gli antidepressivi, in particolare dal gruppo di inibitori selettivi, sono Sertralin, Fluoxetine e Fluvoxamine;
  • farmaci antiepilettici: Valparin, Benzobarbital, Maliazin, Depamid, Sibazon;
  • pillole per l'obesità: Sibutramina, Orlistat, Metformina, Senade, Lindax, Glucobay, Goldline;
  • così come un farmaco unico nel suo genere sviluppato specificamente per il trattamento dell'iperalimentazione compulsiva, è Lizdeksamphetamin, e nel 2015 è stato approvato dalla Food and Drug Administration statunitense.
Farmaci di Vivanse ed Elvanse con lisdexamphetamine (lisdexamfetamine inglese) - anfetamine psicostimolanti usati nel trattamento dell'iperalimentazione compulsiva

Lizdeksamphetamin: psicostimolante del gruppo delle anfetamine, che viene utilizzato attivamente in Occidente. Contiene aminoacidi naturali. Va in vendita con nomi diversi a seconda del paese:

  • Vivanse (Vyvanse) - negli Stati Uniti;
  • Venvanse: in Brasile;
  • Elvanse (Elvanse) - nel Regno Unito e in altri paesi europei;
  • Tyvense - in Irlanda.

Disponibile in capsule di varie dimensioni - da 10 a 70 mg. Spesso provoca lo sviluppo di tali effetti collaterali come:

  • anoressia;
  • insonnia;
  • vertigini;
  • diarrea, stitichezza, nausea, vomito, fastidio e dolore allo stomaco;
  • perdita di peso significativa;
  • irritabilità;
  • troppa perdita di appetito fino alla sua completa assenza;
  • mucose secche;
  • tachicardia;
  • condizione di allarme.

Lizdeksamphetamin bandito in Russia, in quanto riguarda derivati ​​delle anfetamine. Questo farmaco è sulla lista delle sostanze narcotiche e psicotrope sotto stretto controllo nella Federazione Russa.

Rimedi popolari

Oltre all'organizzazione di una corretta alimentazione, è possibile trattare l'eccesso di cibo compulsivo a casa, compreso il cibo per ridurre l'appetito e allo stesso tempo avere un effetto calmante. Ma non è necessario impegnarsi in modo indipendente nella loro selezione: è opportuno discutere tali momenti in dettaglio con il medico. Potrebbe consigliare un uso crescente:

  • ananas;
  • le arance;
  • le banane;
  • cioccolato amaro;
  • carote;
  • pompelmo;
  • mele verdi;
  • verdure a foglia (cavolo, spinaci);
  • legumi;
  • farina d'avena;
  • noci;
  • crusca;
  • frutta secca;
  • ricotta;
  • zucche e altri

Al mattino (prima di colazione) e alla sera (prima di coricarsi) si consiglia di bere 200 ml di infuso dalle seguenti erbe e spezie:

Per curare l'eccesso di cibo compulsivo, è necessario un trattamento completo, che includa programmi psicoterapeutici e l'organizzazione di una corretta alimentazione, e l'assunzione di farmaci e un uso competente dei rimedi popolari. Solo in questo caso, i medici danno previsioni confortanti per il futuro.

effetti

Se l'eccesso di cibo non può essere sconfitto per un lungo periodo, questo può avere conseguenze irreversibili non solo in termini fisiologici. Come hanno dimostrato studi recenti, influenzeranno anche la genetica umana.

  • ipertensione;
  • squilibrio ormonale;
  • arterie intasate;
  • sindrome metabolica;
  • l'obesità;
  • immunità indebolita;
  • elevati livelli di zucchero nel sangue;
  • diabete mellito;
  • malattie cardiovascolari.

genetica

L'eccesso di cibo compulsivo viola la struttura genetica. Una persona che soffre di questo disturbo e rifiuta il trattamento lascerà l'obesità, il diabete e le malattie cardiovascolari come eredità ai suoi discendenti. Anche i geni responsabili della produzione di macrofagi che proteggono l'organismo da infezioni e altri fattori negativi.

Dati i cambiamenti genetici strutturali che sono così pericolosi per le generazioni successive, è indispensabile essere curati.

libri

Per saperne di più sulla malattia, puoi leggere i seguenti libri:

Jenin Roth. Nutrire il cuore affamato. L'autrice stessa soffriva una volta di questo disturbo, quindi il suo consiglio sarebbe particolarmente prezioso.

Susan Albers. 50 modi per calmarti senza cibo (50 modi per calmarti senza cibo). Descrive in dettaglio come distinguere la fame fisiologica da quella mentale e essere in grado di far fronte a quest'ultima.

Susan Albers. Merito questo cioccolato! (Ma mi merito questo cioccolato!). Lo scrittore spiega perché non puoi usare il cibo come ricompensa.

L'eccesso di cibo compulsivo non è solo un disturbo alimentare, ma una malattia grave che richiede un trattamento in diverse direzioni. È necessario calmare il sistema nervoso, riportare l'equilibrio emotivo alla normalità e eliminare le malattie associate. Pertanto, la prossima volta, cogliendo un altro problema con un pezzo di torta, pensa: non è una patologia?

Eccesso di cibo compulsivo: che cos'è e come affrontarlo?

Prima di capire come affrontare la sovralimentazione compulsiva, è necessario capire di cosa si tratta? Dopo tutto, ogni persona può a volte mangiare troppo per ragioni abbastanza innocue. L'eccesso di cibo può quindi essere chiamato una malattia o è un evento comune di cui non dovresti preoccuparti? Scopriamolo.

L'eccesso di cibo è una malattia o la norma?

L'ultima 5a edizione del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM) ha un'intera sezione sui disturbi alimentari.

E uno di questi disturbi li indicava chiaramente e chiaramente - l'ingordigia.

È anche un eccesso di cibo compulsivo, è anche un eccesso di cibo psicogeno o, in inglese, "abbuffate".

Quindi il DSM-V dice che questo tipo di eccesso di cibo è davvero un disturbo. Che ha i suoi segni chiari, le sue ragioni e i suoi metodi di correzione.

Segni di eccesso di cibo

Come affrontare l'eccesso di cibo compulsivo, se non sai esattamente come si manifesta? Dopo tutto, ognuno di noi può mangiare troppo, ma lontano da ognuno di noi l'eccesso di cibo prende la forma di una malattia o di un disordine.

Quindi, qui ci sono segni che suggeriscono la presenza di eccesso di cibo compulsivo:

A. Ripetuti periodi di gola. L'attacco di gola è caratterizzato dai seguenti due punti:
  1. Quando si mangia in un intervallo di tempo discreto (ad esempio, durante un periodo di due ore), la quantità di cibo è significativamente più alta di quella che altri potrebbero mangiare durante lo stesso periodo di tempo e alle stesse condizioni.
  2. La sensazione di mancanza di controllo durante un attacco di gola (ad esempio, la sensazione che una persona non possa smettere di mangiare o controllare le quantità che mangia)
B. Gli attacchi di gola sono associati a tre (o più) dei seguenti fattori:
  1. Il pasto è molto più veloce del solito.
  2. Mangiare continua, raggiungendo un senso di disagio.
  3. Viene assunta una grande quantità di cibo, ma senza una precedente sensazione fisica di fame.
  4. Il cibo è preso da solo, perché una persona si vergogna della quantità di cibo mangiato.
  5. Senso di colpa, odio per se stesso o depressione.
C. C'è una sensazione pronunciata di sofferenza dovuta a eccesso di cibo compulsivo.
D. L'ingordigia si verifica in media una volta alla settimana per tre mesi.
E. La ghiottoneria non è associata a frequenti casi di comportamento compensatorio inaccettabile, come nella bulimia nervosa, e non si trova solo in lei e nell'anoressia nervosa.

Inoltre, nel DSM-V ci sono 4 gradi di sovralimentazione compulsiva:

Grado basso: 1-3 attacchi di ghiottoneria a settimana.

Media: 4-7 crisi a settimana.

Grado elevato: 8-13 sequestri a settimana.

Il più alto grado: 14 o convulsioni a settimana.

In che modo l'abbuffata compulsiva è diversa dalla bulimia? Leggi di più sulla bulimia qui.

Prima di trattare con la tradizione compulsiva!

Avendo scoperto tutti o alcuni dei suddetti sintomi, qualcuno può immediatamente iniziare a pensare a come sbarazzarsi di eccesso di cibo compulsivo.

Tuttavia, prima di fare qualsiasi tentativo in questa direzione, vale la pena un po 'di più per affrontare i segnali di eccesso di cibo e per capire alcune delle sfumature.

Una caratteristica importante del sovralimentazione compulsivo è rappresentata dagli attacchi ripetuti di questa malattia, che si manifestano, in media, almeno una volta alla settimana per tre mesi (Criterio D).

È importante capire chiaramente se l'assunzione di cibo è eccessiva o no. Ad esempio, una quantità di cibo eccessiva per i pasti normali può essere normale per un pasto festivo. Un singolo episodio di eccesso di cibo non dovrebbe essere determinato da una sola delle condizioni. Ad esempio, un individuo può avere un attacco in un ristorante e continuerà a mangiare troppo quando tornerà a casa. Costanti piccoli spuntini durante il giorno non possono essere considerati un segno di eccesso di cibo compulsivo.

La manifestazione dell'eccessivo consumo di cibo deve essere accompagnata da una sensazione di mancanza di controllo (Criterio A2) per poter essere considerato un eccesso di cibo.

Indicatore di perdita di controllo è l'incapacità di astenersi dal mangiare o di fermarlo se è già iniziato. La compromissione dell'autocontrollo causata dall'eccesso di cibo potrebbe non essere assoluta: ad esempio, una persona mangia, non prestando attenzione al telefono che squilla, ma si ferma se qualcuno entra improvvisamente nella stanza. La mancanza di controllo può essere considerata del tutto reale se l'individuo afferma di aver smesso di cercare di controllarsi. L'eccesso di cibo è anche programmato in alcuni casi.

I tipi di cibo consumati durante periodi di eccesso di cibo, differiscono tra gli individui.

Pertanto, l'eccesso di cibo compulsivo è più caratterizzato da una quantità anormale di cibo consumato che da una sete di qualche tipo di alimentazione speciale.

L'eccesso di cibo è caratterizzato da una grave sofferenza (Criterio C) e almeno tre delle seguenti caratteristiche:

l'assunzione di cibo avviene prima dell'emergere di sentimenti di disagio; consumare grandi quantità di cibo senza fame fisica; l'assunzione di cibo si verifica da sola a causa dell'imbarazzo della quantità di cibo consumato; auto-disprezzo, depressione o senso di colpa (Criterio B).

Le persone che soffrono di eccesso di cibo compulsivo si vergognano spesso della loro malattia e cercano di nascondere i sintomi.

Le persone cercano di renderlo il meno appariscente possibile. Di solito, la gola è preceduta da un effetto negativo. Altri agenti patogeni sono fattori di stress interpersonale; contenzione dietetica; emozioni negative causate da peso, forma e cibo; e la noia.

Eccessiva alimentazione compulsiva e sovrappeso: esiste una connessione?

A prima vista può sembrare che l'eccesso di cibo debba necessariamente portare ad un aumento di peso. E viceversa: se una persona è in sovrappeso, vuol dire che sicuramente mangerà troppo.

Tuttavia, non esiste sempre una relazione così chiara.

Quindi, tutti nello stesso DSM-V affermano che l'eccesso di cibo si verifica in persone normali e sovrappeso, così come nelle persone che soffrono di obesità. L'eccesso di cibo compulsivo è diverso dall'obesità. La maggior parte delle persone in sovrappeso non ha nemmeno questo disturbo alimentare.

Inoltre, rispetto alle persone obese che non soffrono di eccesso di cibo, le persone con questa deviazione consumano più calorie e hanno menomazioni funzionali più significative, basate su test di laboratorio, qualità della vita inferiore, sofferenza ingiustificata e maggiore comorbilità psichiatrica.

Circa l'ambiguo rapporto tra sovralimentazione compulsiva e sovrappeso parlano cifre statistiche.

Pertanto, secondo i dati dell'OMS per il 2014, il 13% della popolazione soffre in media dell'obesità e circa il 39% degli adulti è sovrappeso.

Mentre secondo il DSM, la prevalenza di eccesso di cibo compulsivo è dell'1,6% tra le donne e dello 0,8% tra gli uomini.

Eccesso di cibo compulsivo: come affrontarlo?

Se ti trovi in ​​questo disturbo, allora è abbastanza logico per te fare una domanda: come sbarazzarsi di eccesso di cibo compulsivo e tornare al normale comportamento alimentare?

Quindi ecco alcuni punti chiave:

Dieta e restrizioni non aiuteranno.

Letteralmente ovunque puoi sentire chiamate popolari:

- vai solo a dieta

- Elimina il dolce e la farina

- Non mangiare dopo le sei

- Non mangiare più di 200 grammi di cibo alla volta

- Non passare attraverso le calorie

Sfortunatamente, tutti questi appelli e consigli non hanno nulla a che fare con il trattamento dell'iperalimentazione compulsiva.

Perché l'eccesso di cibo psicogeno è un disturbo alimentare. Cioè, con il comportamento alimentare di una persona qualcosa è molto sbagliato.

Una dieta, la fame, il conteggio delle calorie e altri metodi restrittivi non fanno altro che esacerbare i problemi, ma non contribuiscono in alcun modo al ripristino di normali relazioni con il cibo.

Ad esempio, è scientificamente provato che già 24-48 ore dopo che una persona ha mangiato a dieta, il suo metabolismo rallenta del 15-30%. E tra coloro che seguono una dieta per dimagrire, dopo alcuni anni, il 90% delle persone riprende peso e persino più in alto di quello iniziale.

Pertanto, cercare di seguire una dieta per eliminare l'eccesso compulsivo è come provare ad applicare il ghiaccio a un naso congelato per ripristinare il suo stato normale.

Sarà il potere di farlo.

Un altro mito popolare su come far fronte alla sovralimentazione - basta "accendere" la forza di volontà.

Resta inteso che per lo più persone pigre e con volontà debole mangiano troppo.

Non ha nulla a che fare con la realtà.

I meccanismi dell'eccesso compulsivo sono quasi sempre psicologici. Associato con la sfera emotiva della vita di una persona, con la sua relazione, con i suoi atteggiamenti e credenze, ecc., E non con la mancanza di forza di volontà.

Non si risolve da solo.

È anche inutile trattare l'eccesso compulsivo con semplice anticipazione. Sperando che tutto vada da solo.

Un raffreddore, lividi, mal di testa e molti altri sintomi possono andare via da soli - questo è vero. Aspetta.

Ma con l'eccesso di cibo non funziona.

Perché se non elimini le cause dell'eccesso di cibo, può durare indefinitamente.

Ovviamente, se la causa dell'iperalimentazione scompare naturalmente (ad esempio, lo stress grave a lungo termine è terminato), l'eccesso di cibo può diventare inutile.

Ma succede molto raramente.

Senza la psicologia non si può fare.

Come affrontare l'eccesso di cibo compulsivo, se non si prendono in considerazione le sue cause psicologiche?

Quali sono le ragioni?

Tutti possono essere diversi.

Forte, persistente preoccupazione per la salute o la salute dei propri cari.

Rabbia o rabbia persistente associata a relazioni insoddisfacenti sul lavoro.

Vuoto o delusione in una relazione intima.

Divieto incosciente della manifestazione e dell'esperienza di gioia e piacere.

E molto altro.

Il meccanismo generale sarà che il cibo viene consumato non perché una persona è effettivamente affamata, ma piuttosto perché non può soddisfare alcuni bisogni emotivi molto importanti.

Quindi, anche se l'eccesso di cibo e porta dolore e disagio, allo stesso tempo, ti permette di far fronte a problemi psicologici difficili attraverso il cibo (specialmente dolce e grasso).

E fino a quando questi problemi non saranno realizzati e risolti, è molto probabile che non saremo in grado di sbarazzarci dell'eccessivo consumo compulsivo.

Solo più difficile che con l'aiuto di uno specialista.

Dal momento che le vere cause dell'eccesso di cibo sono spesso nascoste alla coscienza umana, o le vede, ma non capisce come eliminarle, una visione esterna può essere molto utile.

Chi chiedere aiuto se hai compulsivo binge eating?

È meglio per uno psicologo o uno psicoterapeuta, perché la maggior parte del lavoro di liberarsi da questo disturbo alimentare è un lavoro psicologico.

È ancora meglio se lo specialista ha esperienza con i disturbi alimentari, poiché quest'area ha le sue specifiche.

Come parte del nostro sito web e dei nostri servizi, siamo in grado di offrirti i seguenti formati di aiuto al fine di eliminare l'eccesso di cibo compulsivo:

Gruppo online di competenze per la nutrizione consapevole.

Aumentando la consapevolezza nel rapporto con il cibo, puoi eliminare i fattori nutrizionali dell'eccesso di cibo. Inoltre, analizziamo le cause psicologiche di eccesso di cibo in tali gruppi.

Se lavorare in un gruppo di persone che la pensano allo stesso modo nel formato online è un'opzione che è adatta a te, allora puoi scoprire i dettagli e iscriverti al gruppo più vicino.

Corso online individuale sulla correzione del peso e sovralimentazione compulsiva.

Questa opzione è adatta a coloro che, oltre alla sovralimentazione, hanno un eccesso di peso (spesso a causa di un'eccessiva compulsività).

In questo caso, il lavoro individuale con uno specialista in un formato online ti aiuterà a perdere peso in modo sicuro e confortevole, a costruire un normale sistema di nutrizione ea lavorare attraverso le principali cause di eccesso di cibo.

Applicare e scoprire tutti i dettagli qui.

Il corso di consulenza psicologica su Skype con eccesso di cibo compulsivo.

Questo formato è adatto a coloro che non hanno problemi di peso, con la maggior parte o tutti i segni di eccesso di cibo. Il lavoro è condotto nel formato di consultazioni psicologiche su Skype. Puoi saperne di più qui.

Eccesso di cibo compulsivo: come affrontare la gola

Di tanto in tanto, chiunque può permettersi una torta o una barretta di cioccolato in più. La cosa principale è che non diventa un modo per compensare il fallimento o per distrarre dalle difficoltà della vita, perché inizia con l'ingordigia incontrollata - l'eccesso di cibo compulsivo, che porta all'obesità, è un disturbo psicologico che richiede un trattamento speciale.

Qual è l'eccesso di cibo compulsivo

Il comportamento nutrizionale associato al consumo di alimenti in quantità maggiore del necessario, che si sviluppa sullo sfondo dello stress e porta ad un aumento di peso, è chiamato eccesso di cibo compulsivo o psicogeno (KP). Circa il 30% dei pazienti obesi soffre di questa malattia psicologica. Sono caratterizzati da un forte senso di colpa dovuto all'incapacità di controllare abitudini alimentari non salutari, che portano alla depressione e ad un aumento del livello di stress a cui la psiche risponde con nuovi periodi di eccesso di cibo.

motivi

L'eccesso di cibo incontrollato ha cause biologiche, psicologiche e socioculturali. L'ereditarietà (predisposizione genetica), i disturbi ormonali che portano a bassi livelli di serotonina, le caratteristiche del funzionamento dei recettori dopaminergici, i disturbi del sistema endocrino (compresa l'attività dell'ipotalamo) diventano fattori di rischio per lo sviluppo del disturbo alimentare compulsivo.

La psicologia della gola

L'impulso psicologico, di regola, è il trauma (perdita di una persona cara, difficoltà a costruire relazioni con la società, incapacità di migliorare le relazioni con gli altri). Il gruppo di rischio comprende persone che sono insoddisfatte di se stesse e della propria vita, che soffrono di depressione e hanno un'abitudine fin dall'infanzia per associare piacere e cibo. La malattia si sviluppa gradualmente e può passare da uno stadio delicato a un grado grave, ad esempio, svilupparsi in bulimia nervosa. Gli attacchi di eccesso di cibo non sono legati alla sensazione di fame, piuttosto causata da un cattivo umore.

sintomi

Colpi di una volta di eccessivo assorbimento del cibo sullo sfondo di provare emozioni negative non sono ancora un sintomo del disturbo compulsivo descritto. Tuttavia, ci può essere un segnale che una persona è incline allo sviluppo di disturbi mentali compulsivi. I sintomi principali sono i seguenti:

  • il desiderio di nascondere la loro tendenza a cogliere i problemi degli altri;
  • sentirsi in colpa per le loro abitudini alimentari;
  • frequenti sbalzi d'umore;
  • depressione;
  • mancanza di appetito;
  • il rapido assorbimento del cibo, l'inizio di una sensazione di pienezza;
  • auto-flagellazione morale dopo ogni pasto;
  • consapevolezza dei problemi con la dieta, che non possono far fronte da soli;
  • ripetuti tentativi infruttuosi di seguire una dieta con un costante aumento costante del peso corporeo.

effetti

La conseguenza più comune della gola psicogena compulsiva è l'obesità e problemi di salute correlati. A causa del costante aumento di peso, il paziente sviluppa gradualmente le seguenti malattie e condizioni:

  • diabete e altri disturbi metabolici;
  • malattia dello stomaco;
  • malattie cardiache e sistema cardiovascolare;
  • l'artrite;
  • malattie del sistema muscolo-scheletrico;
  • aumento della pressione;
  • depressione.

Compulsive Overeating Treatment

Come sbarazzarsi di eccesso di cibo compulsivo e se è possibile farlo da soli, senza l'aiuto di uno specialista, è una domanda che preoccupa la maggior parte delle persone che soffrono di questa malattia. Terapia combinata - una dieta (non dura, per evitare interruzioni), assunzione di farmaci concomitanti (inclusi antidepressivi e sedativi), psicoterapia - un regime di trattamento deve essere sviluppato da un professionista, poiché nella maggior parte dei casi una persona non è in grado di affrontare se stesso (altrimenti disturbo compulsivo il comportamento alimentare non si verificherebbe).

Eccesso di cibo compulsivo

Eccessivo consumo compulsivo (sin gola, eccesso di cibo psicogeno) è un tipo di disturbo alimentare. Con questa malattia, una persona assorbe una grande quantità di cibo che non ha nulla a che fare con la fame. Ciò significa che la patologia agisce come un disturbo mentale ed è equiparata a disturbi come la bulimia e l'anoressia.

Tale malattia appartiene alla categoria dei disturbi eziologici e ciò suggerisce che diversi fattori influenzano simultaneamente il suo sviluppo. Operatori, perdita di una persona cara, incidenti o violenze possono essere provocatori.

La principale manifestazione clinica è il consumo di cibo, non associato alla sensazione di fame. In questo contesto, il peso corporeo aumenta, fino all'obesità, la capacità di lavoro diminuisce e appare una sensazione di stomaco pieno.

La diagnosi viene fatta sulla base dei dati ottenuti durante una conversazione non solo con il paziente, ma anche con i suoi parenti. Inoltre, vengono prese in considerazione le informazioni provenienti da altre misure diagnostiche primarie.

Il trattamento di eccesso di cibo psicogenico viene effettuato con metodi conservativi, inclusi terapia dietetica e psicoterapia. In alcuni casi, potresti anche aver bisogno di farmaci.

eziologia

Spesso la gola è una reazione iperfocale allo stress. La principale differenza tra una tale violazione dell'anoressia o altri disturbi alimentari è la mancanza di assunzione di vomito o sostanze lassative, intenso sforzo fisico o altre azioni volte ad eliminare gli effetti delle convulsioni.

Gli esperti nel campo della psicologia e della psicoterapia identificano diversi gruppi di fattori predisponenti che contribuiscono al verificarsi di eccesso di cibo compulsivo:

  • biologica;
  • psicologica;
  • sociale.

La prima categoria di provocatori è rappresentata dalla predisposizione genetica.

Ad oggi, ci sono diversi geni, la cui mutazione può causare la formazione della violazione descritta, vale a dire:

  • GAD2 gene - attiva la produzione di acido gamma-aminobutirrico nel cervello, che a sua volta si relaziona con il neuropeptide Y, che alla fine stimola l'appetito.
  • Il gene Taq1A1 - è responsabile del basso contenuto di dopamina. Le persone con una mutazione di questo gene prendono decisioni più lentamente, poi sentono sazietà e piacere nel mangiare.
  • Il gene FTO è responsabile della tendenza di una persona a sovrappeso e eccesso di cibo.

Le cause psicologiche sono l'incapacità di far fronte all'una o all'altra emozione, provocata da conflitti interni o dall'influenza di fattori negativi esterni.

L'incentivo principale a consumare grandi quantità di cibo sono tali emozioni come:

  • paura e colpa;
  • ansia;
  • propria impotenza;
  • impossibilità di cambiare la situazione.

Ciò porta al fatto che l'eccesso di cibo psicogeno è diagnosticato in modo schiacciante in persone con bassa autostima.

Un altro fattore importante è la pressione sociale. Oggi il culto della magrezza è diffuso e l'assenza di peso corporeo in eccesso tra le donne è considerata lo standard della bellezza. Questa situazione aggrava ulteriormente il senso di inferiorità, senso di colpa e spinge le persone a mangiare grandi quantità di cibo per eliminare le emozioni negative.

Le ragioni per la formazione di un tale disturbo nei bambini:

  • conflitti familiari;
  • problemi con l'istruzione;
  • relazioni complicate con gli adulti;
  • mancanza di sufficiente supporto emotivo;
  • alcune abitudini alimentari apprese dai primi anni, ad esempio, mangiare solo cibi grassi e dolci, usare piatti grandi, mangiare pasti "per compagnia" o "perché è così necessario visitare";
  • ADHD - Disturbo da deficit di attenzione e iperattività - è un disturbo dello sviluppo neurologico-comportamentale che inizia nell'infanzia.

sintomatologia

I sintomi di eccesso di cibo compulsivo sono molteplici e specifici, ma la manifestazione principale è l'ingestione di una grande quantità di cibo sullo sfondo del fatto che una persona non sente la fame.

Sono presentati altri segni clinici:

  • frequenti episodi di ghiottoneria incontrollata;
  • sentirsi triste, colpevole e depresso dopo aver mangiato troppo;
  • l'incapacità di smettere di mangiare e controllare la quantità di cibo mangiato;
  • mangiare velocemente un gran numero di prodotti;
  • occultamento o accumulo di cibo, per mangiarlo segretamente dagli altri;
  • cibo normale accanto ad altre persone, ma solo ingordigia;
  • imbarazzo su quanto mangia una persona;
  • la disperazione associata all'incapacità di controllare le abitudini alimentari e il peso.

I sintomi di eccesso di cibo compulsivo sopra menzionati possono portare allo sviluppo di un gran numero di complicanze.

Le manifestazioni non specifiche della malattia sono considerate come:

  • aumento di peso;
  • un sacco di sudore;
  • tachicardia e mancanza di respiro;
  • frequenti sbalzi d'umore;
  • sensazione di disagio e stomaco affollato;
  • dolore all'addome;
  • diminuzione delle prestazioni.

diagnostica

La diagnosi di "sovralimentazione compulsiva" è fatta sulla base delle informazioni ottenute nel corso dell'attuazione delle misure diagnostiche primarie.

Questi includono:

  • studio della storia familiare per stabilire il fatto di ereditarietà gravata;
  • familiarizzazione con la storia della malattia alla ricerca di altri disturbi mentali o disturbi alimentari (un tale bisogno risiede nel fatto che molto spesso si sviluppa un eccesso compulsivo dopo l'anoressia);
  • raccogliere e analizzare la storia della vita del paziente - identificare la causa più probabile;
  • un esame dettagliato del paziente e dei suoi parenti - questo è necessario per determinare la prima volta l'insorgenza dei sintomi di cui sopra.

I test di laboratorio generali e le procedure strumentali non sono coinvolti nel processo di diagnosi di un tale problema, ma sono necessari per confermare o smentire lo sviluppo delle complicanze.

L'eccesso di cibo psicogenico dovrebbe essere differenziato dall'obesità causata da farmaci a lungo termine, come antidepressivi e antipsicotici. Inoltre, il medico deve escludere il disturbo ossessivo-compulsivo, vari stati d'animo e disturbi mentali.

trattamento

La lotta contro l'eccesso di cibo compulsivo viene effettuata solo con metodi conservativi. Prima di tutto, i pazienti vengono mostrati psicoterapia, che può essere eseguita individualmente o in gruppo.

I seguenti metodi sono i più efficaci nel trattamento di un tale disturbo:

  • psicoterapia cognitiva;
  • psicoterapia comportamentale;
  • ipnosi e suggerimento.

Il trattamento di eccesso di cibo compulsivo non sarà completo senza dieta.

Una dieta delicata viene preparata personalmente per ciascun paziente e va tenuto presente che solo il medico curante può:

  • fare un elenco di prodotti consentiti e vietati;
  • fornire informazioni sul metodo di cottura;
  • inserire nuovi componenti nel menu;
  • fare un programma del pasto;
  • determinare la durata della terapia dietetica.

In alcuni casi, potrebbe essere necessario assumere sostanze medicinali.

Il trattamento farmacologico prevede l'uso di:

  • antidepressivi;
  • farmaci mirati a ridurre l'appetito.

Tuttavia, questi farmaci non possono essere considerati il ​​principale metodo di terapia. Ciò è dovuto al fatto che l'abolizione dell'uno o dell'altro significa senza supporto psicologico porterà ad una ricaduta della malattia.

È molto importante considerare che non è possibile sbarazzarsi di un tale disturbo alimentare da solo. Questo elimina completamente l'uso di ricette per la medicina tradizionale a casa, dal momento che tale trattamento può ulteriormente aggravare il problema.

Possibili complicazioni

Una tale patologia può danneggiare non solo la figura. Eccesso di peso e consumo di grandi quantità di cibo - il carico su tutto il corpo.

Se non si cura la malattia descritta, allora c'è il rischio di sviluppare un gran numero di complicazioni, vale a dire: conseguenze fisiologiche, psicologiche e sociali.

Le complicazioni fisiologiche includono:

  • diabete mellito;
  • problemi metabolici;
  • metabolismo dei grassi disordinato;
  • disturbi ormonali;
  • l'obesità.

Gli effetti psicologici sono presentati:

  • depressione;
  • ansia;
  • perdita di interesse nella vita;
  • diminuzione del desiderio sessuale.

Tra le violazioni sociali vale la pena evidenziare:

  • dipendenza da droghe e alcol;
  • problemi finanziari;
  • desocializzazione.

Prevenzione e prognosi

Per evitare lo sviluppo di una tale malattia può essere raggiunto attraverso l'osservanza di regole generali e semplici, motivo per cui la prevenzione include:

  • costruire rapporti di fiducia nella famiglia;
  • mantenere uno stile di vita sano e attivo;
  • alimentazione corretta ed equilibrata;
  • se necessario, visita a uno psichiatra o psicoterapeuta;
  • passare un esame completo in clinica con consultazioni obbligatorie con tutti gli specialisti, in particolare viene mostrato alle persone con una predisposizione genetica a questo disturbo.

L'eccesso di cibo compulsivo nella maggior parte dei casi ha una prognosi favorevole. Ciò è dovuto al fatto che con l'aiuto delle raccomandazioni di cui sopra può essere completamente superato, e i sintomi specifici, che non possono essere semplicemente ignorati, sono l'impulso per cercare un aiuto qualificato, motivo per cui complicazioni e conseguenze si sviluppano abbastanza raramente.

Siofor 1000

Posso mangiare i calamari con il colesterolo alto?