La lipidemia è una malattia grave.

La lipidemia è una malattia cronica che colpisce principalmente le donne. È caratterizzato da un accumulo sproporzionato di tessuto adiposo intorno ai fianchi.

A differenza della cellulite, può raggiungere anche i polpacci e le caviglie. Questo è accompagnato da un forte dolore.

Le persone con questa malattia hanno problemi con l'aspetto e le conseguenze psicologiche che provoca. Improvvisamente e senza una ragione chiara, vedono che la dimensione dei fianchi e delle gambe aumenta così tanto da limitare la loro mobilità.

La lipidemia non si verifica spesso negli uomini, ma in diversi casi noti ha causato un gonfiore significativo intorno al viso.

Vale la pena notare che questo non è un problema semplice con l'obesità. Nel caso di questa malattia, la dieta e lo stile di vita del paziente non hanno nulla a che fare con l'eccessivo accumulo di grasso.

Questa è una malattia genetica che causa anche sofferenza fisica.

Oggi nel nostro blog vogliamo parlarne al fine di fornire informazioni a tutti coloro che soffrono di lipidemia.

La vita con la lipidemia: una sfida quotidiana

Sari ha 29 anni e la sua vita era normale fino alla nascita. Dopo aver partorito, quando si prese cura del suo bambino, si sedette a una dieta ferrea per perdere il peso che aveva guadagnato durante la gravidanza.

Tuttavia, dopo tre mesi, qualcosa di insolito cominciò ad accadere al suo corpo.

La sua vita, il corpo e le braccia sono diventati più magri e hanno riacquistato la loro forma originale. Tuttavia, i suoi fianchi e le gambe non hanno smesso di accumulare più e più grasso.

Dopo un anno e mezzo, camminava a malapena e fu costretta a usare una sedia a rotelle.

I medici diagnosticano immediatamente la sua lipidemia, una malattia di cui Sarah non aveva mai sentito parlare.

La sua vita è completamente cambiata.

Sfortunatamente, le opzioni di trattamento sono limitate e gli unici approcci terapeutici che sono stati proposti sono l'abbigliamento speciale e l'esercizio moderato.

Un'altra alternativa che poteva applicare era la liposuzione. Tuttavia, non aveva i fondi per lei.

I medici hanno anche notato che la lipidemia sarebbe tornata rapidamente: le sue gambe avrebbero ripreso peso.

Sarah sapeva che aveva bisogno di aiuto per prendersi cura di suo figlio, e lei avrebbe dovuto cercare un altro lavoro. Il suo specchio riflette ora i cambiamenti che è costretta ad accettare.

Che cosa causa la lipidemia?

Stranamente, ci sono pochi studi chiari e obiettivi sulle cause della lipidemia e l'accumulo di grasso in eccesso sulle gambe, le braccia (o il viso) degli uomini.

Si sospetta che esista una causa genetica che può influire su fattori metabolici, infiammatori e ormonali.

Quali sono i sintomi della lipidemia?

Questo accumulo anormale di grasso può iniziare durante la pubertà, dopo la gravidanza o anche durante la menopausa.

  • Dolore nei tessuti molli durante il riposo, la camminata o il contatto.
  • Accumulo improvviso di grasso lipidemico dalla vita alle ginocchia o alle caviglie, ad eccezione dei piedi.
  • Il grasso si accumula nei noduli o nelle piccole tasche che comprimono le articolazioni, fino a quando diventa normalmente impossibile camminare.
  • La pelle perde la sua elasticità.
  • Ci sono lividi e gonfiore.

Alcuni mesi dopo questa prima fase, i pazienti notano i seguenti sintomi:

  • Costante sensazione di freddo
  • Fatica.
  • La pelle acquisisce una consistenza di gomma.
  • Dolore cronico e progressivo peggioramento della mobilità.

Combinati con un aspetto sgradevole, questi sintomi causano una sensazione di sensazione, rabbia e tristezza, fino a quando la depressione non si sviluppa.

La lipidemia può essere curata?

Come abbiamo già detto, la lipidemia non ha nulla a che fare con una dieta povera o abitudini malsane.
Questa è una malattia cronica che impone restrizioni alle sue vittime. Quindi, il trattamento dovrebbe essere adattato ai bisogni di ogni persona, tenendo conto degli aspetti psicologici.

Diete e perdita di peso non risolvono il problema. Inoltre non esiste un trattamento farmaceutico specifico in grado di eliminare questa tendenza all'accumulo di grasso in eccesso.

I trattamenti più comuni sono:

  • Abbigliamento a compressione, grasso aderente.
  • Massaggi focalizzati sul drenaggio linfatico manuale.
  • Pressoterapia
  • Onde d'urto.
  • Mesoterapia.
  • Frequenze radio
  • Liposuzione.

Tuttavia, vale la pena notare che la liposuzione non sempre aiuta. Questa non è una soluzione e in molti casi può influenzare molto negativamente una persona, perché col passare del tempo il grasso riappare.

Molti pazienti ottengono grandi risultati grazie al nuoto.

In realtà, si tratta di trovare una strategia che funzioni meglio per ogni paziente, oltre a mantenere l'ottimismo e accettare i cambiamenti causati da questa malattia, contro cui non esiste un trattamento efficace.

Cos'è la dislipidemia

Dislipidemia - una condizione in cui il metabolismo lipidico viene disturbato, portando alla comparsa di aterosclerosi.

In questa malattia, le pareti vascolari diventano più dense, il lume tra loro si restringe, causando un disturbo nel movimento del sangue in tutti gli organi del corpo. Questo è irto di sviluppo di cardiopatie coronariche o di malattie del cervello, ictus, infarto, ipertensione.

Informazioni generali sulla malattia

Se il livello dei lipidi è eccessivamente elevato, la patologia viene chiamata iperlipidemia. Lo sviluppo della malattia è influenzato dallo stile di vita, dalla dieta, dall'assunzione di determinati farmaci, dalla mancanza di attività e da cattive abitudini.

Dislipidemia indica una violazione dell'equilibrio degli elementi grassi. Questi composti a basso peso molecolare sono sintetizzati nel fegato e quindi trasportati a tutte le strutture cellulari e tissutali dalle lipoproteine ​​- complessi complessi lipidici-proteici. Si possono classificare tre tipi di questi, in cui bassa, alta o molto bassa densità.

LDL e VLDL sono grandi strutture che hanno una marcata capacità di depositare nel sedimento di colesterolo. Sono loro a causare malattie del letto vascolare e del cuore, e questo colesterolo è "cattivo". LDL provoca la formazione di placche sull'endotelio, che riduce il lume dei vasi.

Le HDL sono indicate come molecole che si dissolvono nell'acqua e contribuiscono all'eliminazione del colesterolo, prevenendone la deposizione nei vasi sanguigni. Nel fegato, possono essere convertiti in acidi biliari lasciando il corpo attraverso l'intestino.

Il valore aterogenico (coefficiente) è il rapporto tra la somma di LDL e VLDL e componenti ad alta densità. L'ipercolesterolemia è l'eccesso del numero di tali elementi nel sangue umano.

Sullo sfondo di questi problemi, così come la dislipidemia, può comparire l'aterosclerosi, che causa l'ipossia tissutale. Per identificare una tale condizione, è sufficiente analizzare i campioni di sangue e valutare il metabolismo dei lipidi.

Dicono di squilibrio quando:

  • Il livello di colesterolo (totale) supera i 6,3 mmol / l.
  • KA supera il 3.
  • TG più di 2,5 mmol / l.
  • LDL supera 3 mmol / l.
  • HDL inferiore a 1 mmol / l per gli uomini e inferiore a 1,2 mmol / l per le donne.

Fattori patologici

Le cause della formazione della malattia possono essere suddivise in diversi gruppi:

  • Predisposizione ereditaria La dislipidemia primaria è trasmessa principalmente da genitori che hanno un elemento anormale nel loro DNA responsabile della sintesi del colesterolo.
  • I fattori che causano dislipidemia secondaria si verificano:
    1. Nell'ipotiroidismo, quando la funzionalità della ghiandola tiroidea è ridotta.
    2. Nei pazienti diabetici, quando l'elaborazione del glucosio è compromessa.
    3. Se c'è una malattia del fegato in uno stato di ostruzione, quando il flusso della bile è disturbato.
    4. Con l'uso di alcuni farmaci.
  • Errori nell'alimentazione. Qui ci sono due forme: transitorie e permanenti. Il primo è caratterizzato dalla comparsa di ipercolesterolemia immediatamente o ogni altro giorno dopo un significativo apporto di cibi grassi. Patologia nutrizionale persistente è osservata in individui che consumano regolarmente cibi con grandi quantità di grassi animali.

Gruppo di rischio

Va tenuto presente che i fattori che causano la progressione dell'aterosclerosi sono coinvolti nella formazione della dislipidemia. Possono essere divisi in modificabili e non modificabili. Esiste un gruppo di persone a rischio più suscettibili allo sviluppo della malattia.

  • Malnutrizione, che è dominata dagli alimenti grassi del colesterolo.
  • Stile di vita sedentario
  • La presenza di stress.
  • Cattive abitudini: alcol, fumo.
  • L'obesità.
  • Alta pressione sanguigna
  • Diabete scompensato.

Questi fattori sono soggetti a correzione se desiderato dal paziente.

Le cause non modificate non possono essere modificate. Sono tipici per gli uomini che hanno più di 45 anni. Le persone con una storia familiare, che hanno avuto casi di insorgenza precoce di aterosclerosi, dislipidemia, infarto, ictus, morte improvvisa, sono anche suscettibili alla malattia.

Segni di malattia

I sintomi esterni possono manifestarsi come:

  • Xanthoma. Questi sono noduli, densi al tatto, che contengono particelle di colesterolo. Si trovano sopra gli strati del tendine. Molto spesso possono essere trovati sulle mani, meno spesso appaiono sui palmi delle mani e sulle piante, sulla schiena o su altre aree della pelle.
  • Xanthelasma. Manifestato nell'accumulo di colesterolo sotto le pieghe delle palpebre. Nell'apparenza assomigliano a noduli di un'ombra giallastra o al normale colore della pelle.
  • Arco lipoide della cornea. In apparenza è una lunetta che si deposita sul bordo della cornea dell'occhio. È bianco o grigio. Se sorgono problemi in pazienti che non hanno ancora 50 anni, questo suggerisce che la causa della malattia è nella dislipidemia ereditaria.

La malattia ha una particolarità che non si manifesta per molto tempo, quando il corpo è già gravemente danneggiato. Nella fase iniziale della patologia, è possibile identificare il problema durante il test per l'analisi dei lipidi.

La base dei disturbi è la sindrome metabolica, in generale è un complesso di fallimenti tra il metabolismo dei grassi e la normalizzazione della pressione arteriosa. Le manifestazioni caratteristiche possono essere un cambiamento nella quantità di lipidi nel test del sangue, ipertensione, iperglicemia, errori di emostasi.

Classificazione della malattia

Sulla base della quantità di lipidi, si distinguono questi tipi di patologie:

  • Ipercolesterolemia isolata, quando il colesterolo elevato, che fa parte delle lipoproteine.
  • Iperlipidemia mista quando vengono rilevati elevati livelli di colesterolo e trigliceridi nell'analisi.

Dislipidemia sul meccanismo di insorgenza può essere primaria (questo include malattie ereditarie) o secondaria, che è apparso sotto l'influenza di fattori avversi.

Inoltre, c'è una classificazione secondo Fredrickson, in cui i tipi di malattia dipendono dal tipo di lipidi che è elevato. Nella maggior parte dei casi, la malattia può portare all'aterosclerosi. Si distinguono le seguenti forme:

  • Hyperchilomycronemia ereditario. Differisce nel fatto che nell'analisi del sangue solo i chilomicroni sono elevati. Questa è l'unica sottospecie in cui il rischio di aterosclerosi è minimo.
  • Il tipo 2a è ipercolesterolemia ereditaria o causato da fattori esterni avversi. Allo stesso tempo, aumento degli indicatori LDL.
  • Tipo 2b, questo include l'iperlipidemia combinata, quando aumentano le lipoproteine ​​di densità molto bassa e bassa, nonché i trigliceridi.
  • Le disbeta-lipoproteinemie ereditarie sono classificate come terza specie quando l'LDL è elevata.
  • Il tipo 4 è chiamato iperlipidemia endogena, con livelli elevati di lipoproteine ​​a densità molto bassa.
  • Le ultime 5 specie includono ipertrigliceridemia ereditaria, in cui sono aumentati i chilomicroni e le lipoproteine ​​a densità molto bassa.

diagnostica

Nella maggior parte dei casi, la dislipidemia può essere identificata conducendo una serie di esami speciali. La diagnosi finale viene impostata dopo:

  • Subisce un'ispezione primaria con la raccolta di denunce e anamnesi. Il medico cerca di identificare i segni caratteristici della malattia in un paziente e studia anche informazioni sulle patologie ereditarie e trasferite.
  • Identificare la presenza di xantelasma, xantoma, arco lipoide della cornea.
  • Donare sangue e urina per l'analisi.
  • È lipidogramma Aiuta a determinare il coefficiente di aterogenicità.
  • Le immunoglobuline di classe M e G sono determinate nel sangue.

Trattamento della malattia

Per la normalizzazione del metabolismo dei grassi, i medici possono prescrivere farmaci speciali, dieta, stile di vita attivo, metodi di medicina tradizionale.

Il metodo di trattamento della droga è quello di ricevere:

  • Statine - farmaci che aiutano a ridurre la biosintesi del colesterolo nelle cellule del fegato. Questi fondi hanno effetto anti-infiammatorio. I più comuni sono Atorvastatina, Lovastatina, Fluvastatina.
  • Fibrati somministrati a livelli elevati di trigliceridi. Il trattamento aiuta ad aumentare l'HDL, che impedisce la comparsa di aterosclerosi. La più efficace è la combinazione di statine e fibrati, tuttavia possono verificarsi gravi conseguenze spiacevoli, come la miopatia. Da questo gruppo applicare Clofibrate, Fenofibrat.
  • Acido nicotinico nella composizione della niacina, enduracina. Questi farmaci hanno proprietà ipolipemizzanti.
  • Acidi grassi polinsaturi, omega-3. Possono essere trovati nell'olio di pesce. Questo trattamento aiuta a ridurre colesterolo, lipidi, LDL e VLDL nel sangue. Tali farmaci sono anti-aterogeni, possono migliorare le funzioni reologiche del sangue e inibire la formazione di coaguli di sangue.
  • Inibitori dell'assorbimento del colesterolo che aiutano a fermare l'assorbimento nell'intestino tenue. Il farmaco più famoso è Ezetimibe.
  • Resine per composti acidi biliari: colestipolo, colestiramina. Questi fondi sono necessari come monoterapia per l'iperlipidemia o come parte di un trattamento complesso con altri farmaci ipocolesterolemizzanti.

Metodi domestici

I rimedi popolari aiutano a ridurre il colesterolo e migliorare le condizioni dei vasi sanguigni. Possono essere utilizzati come aiuto aggiuntivo.

I metodi più comuni sono:

  • Ricezione di succo di patate. Deve essere bevuto giornalmente a stomaco vuoto. Per fare questo, le patate crude vengono pulite, lavate e strofinate, spremere il contenuto. La bevanda risultante è bevuta fresca.
  • Una miscela di limone, miele, olio vegetale. Bere questo medicinale è necessario per lungo tempo, almeno 2-3 mesi.
  • Tè al limone Lenisce e tonifica bene, migliora i vasi sanguigni del cervello e del cuore.
  • Bagni di ortica Per questo, una pianta tagliata fresca viene posta in un bagno caldo. Infondere per mezz'ora, portare alla temperatura richiesta e immergere le gambe in questa acqua. Aiuta a fermare l'aterosclerosi negli arti inferiori.

Principi di nutrizione in caso di malattia

La dieta per questa patologia è necessaria per abbassare il colesterolo. Una dieta equilibrata aiuta a ridurre l'eccesso di peso e normalizzare i livelli di glucosio nel sangue.

Quando si osserva la sindrome dislipidemica, il paziente deve astenersi da una grande quantità di grassi animali consumati.

Dalla dieta dovrebbero essere esclusi lardo, panna acida, tuorli d'uovo, burro, carni grasse, salsicce, salsicce, frattaglie, gamberetti, calamari, caviale, formaggio oltre il 40% di grassi.

Per garantire che la nutrizione rimanga completa, i grassi animali possono essere sostituiti con grassi vegetali. Sarà utile per i pazienti assumere mais, girasole, semi di cotone, semi di lino, olio di semi di soia.

Inoltre, è necessario introdurre altri alimenti di origine vegetale, vale a dire:

  • Frutta, bacche, verdure, legumi. Tutte queste sostanze contengono fibre alimentari che richiedono almeno 30 g al giorno.
  • Olio di colza e olio di soia, dove sono contenuti gli stanoli. La loro quantità giornaliera dovrebbe essere di 3 g.
  • Prugne fresche, albicocche, pesche, ribes nero, barbabietole, carote. Questi prodotti sono ricchi di pectine. Durante il giorno, devi mangiare circa 15 grammi di tale cibo.

Le principali raccomandazioni di una dieta per la dislipidemia sono di seguire una serie di regole:

  • Assunzione regolare di frutta, verdura, bacche.
  • L'uso di grassi polinsaturi, mono e saturi dovrebbe avvenire in un rapporto di 1: 1: 1.
  • Restrizione dei latticini ad alto contenuto di grassi.
  • Ridurre il consumo di uova a 3 pezzi in 7 giorni.

L'abuso di alcol è controindicato, tuttavia, il vino rosso secco è buono per i malati, assunto in piccole quantità prima dei pasti.

Complicazioni di patologia

Tutti gli effetti negativi della malattia possono essere suddivisi in acuti e cronici. Il primo è un ictus, un infarto del miocardio. La patologia si sta sviluppando rapidamente e molto spesso finisce con la morte.

Le complicanze croniche includono trombosi, aritmia, ipertensione, stenosi aortica, insufficienza renale, angina pectoris, ulcere trofiche e claudicatio intermittente.

Considerando dove il danno vascolare è osservato a causa dell'accumulo di placche aterosclerotiche, l'aterosclerosi è isolata:

  • Aorta. Provoca ipertensione arteriosa, in alcuni casi può provocare difetti cardiaci, insufficienza valvolare aortica, stenosi.
  • Vasi cardiaci Può portare a infarto miocardico, insufficienza cardiaca, insufficienza cardiaca o insufficienza cardiaca.
  • Navi cerebrali. Questo deteriora l'attività del corpo. Può verificarsi sovrapposizione vascolare, causando ischemia e ictus.
  • Arterie renali. Si manifesta nell'ipertensione.
  • Arterie intestinali Spesso porta a infarto intestinale.
  • Navi degli arti inferiori. Può causare claudicatio intermittente o ulcerazione.

Come prevenire la malattia

La prevenzione della dislipidemia è:

  • Normalizzazione del peso.
  • Mantenere uno stile di vita attivo.
  • Eccezioni situazioni stressanti.
  • Sottoposti a esami preventivi.
  • Corretta alimentazione
  • Raggiungimento del risarcimento per patologie croniche come il diabete. Devono essere trattati prontamente, evitando complicazioni.

Interruzione del metabolismo dei lipidi può verificarsi a qualsiasi età, se non si controlla il tuo corpo. Per non sapere di cosa si tratta - dislipidemia, è molto importante mangiare bene e abbandonare le cattive abitudini.

La complicazione più pericolosa che il paziente può incontrare è lo sviluppo di aterosclerosi, infarto, ictus, insufficienza cardiaca.

Il trattamento consiste principalmente nella correzione del metabolismo dei grassi, nella prescrizione di statine, fibrati, acido nicotinico, inibitori dell'assorbimento del colesterolo, resine per legare gli acidi biliari, acidi grassi polinsaturi.

Classificazione, diagnosi e trattamento della dislipidemia

La dislipidemia (secondo il codice ICD E78) è una patologia congenita o acquisita del metabolismo dei grassi, che è accompagnata da una violazione della sintesi, trasporto e rimozione dei grassi dal sangue. Per questo motivo, c'è un aumento del contenuto nel sangue circolante.

Ci sono diverse classificazioni di questa malattia:

  • secondo Fredrickson;
  • a seconda del meccanismo di sviluppo;
  • a seconda del tipo di lipidi.

Secondo Fredrikson, la classificazione della dislipidemia non ha ricevuto ampia popolarità tra i medici, ma comunque, a volte viene ricordata a riguardo, perché è accettata dall'OMS. Il fattore principale preso in considerazione in questa classificazione è il tipo di lipidi, il cui livello è elevato. Esistono 6 tipi di dislipidemia, tra cui solo 5 sono aterogenici, cioè portano al rapido sviluppo dell'aterosclerosi.

  • Il primo tipo è una patologia ereditaria, in cui si osserva un alto contenuto di chilomicroni nel sangue del paziente (ICD E78.3). È anche l'unico tipo che non causa lo sviluppo di aterosclerosi.
  • Il secondo tipo (aeb) è una patologia ereditaria, che è caratterizzata da ipercolesterolemia (a) o iperlipidemia combinata (b).
  • Il terzo tipo è disbetalipoproteinemia, che è caratterizzata da un aumento dei livelli di trigliceridi e lipoproteine ​​a bassa densità.
  • Il quarto tipo è l'iperlipidemia di origine endogena, a cui è elevato il livello di lipoproteine ​​di densità molto bassa.
  • Il quinto tipo è ipertrigliceridemia ereditaria, che è caratterizzata da un aumento del contenuto di chilomicroni nel sangue.

Secondo il meccanismo dell'occorrenza, la classificazione della dislipidemia ha diverse forme:

  1. Primaria - è una malattia indipendente e succede:
    • monogenica - patologia ereditaria associata a mutazioni geniche;
    • omozigote - una forma molto rara quando un bambino riceve i geni difettosi uno per uno da entrambi i genitori;
    • eterozigote - riceve un gene difettoso da uno dei genitori.
  2. Secondario - si sviluppa come complicazione di altre malattie.
  3. Alimentare - lo sviluppo di questo tipo di malattia è direttamente correlato al consumo eccessivo di grassi di origine animale.

A seconda di quali grassi sono contenuti nel sangue in una quantità maggiore di emit:

  • isolato (puro) ipercolesterolemia (secondo il codice ICD E78.0) - colesterolo nel sangue in complesso con proteine ​​e lipidi, lipoproteine.
  • iperlipidemia combinata (mista) (ICD E78.2) - una maggiore quantità di colesterolo e trigliceridi nel sangue (composti chimici di acidi grassi e triglicerolo).
Iperlipidemia combinata

motivi

Per citare un motivo che causa questa malattia è impossibile. A seconda del meccanismo di sviluppo, i seguenti fattori possono essere le cause della dislipidemia:

  1. La dislipidemia primaria si verifica a seguito della patologia dei geni di uno o due genitori e viene trasmessa geneticamente.
  2. Le cause di dislipidemia secondaria possono essere malattie di tali organi e sistemi:
  3. Disturbi di una dieta equilibrata, cioè il consumo eccessivo di grassi animali negli alimenti possono portare a dislipidemia nutrizionale. Inoltre, questo tipo di malattia può essere di diverse forme:
    • malattie endocrine (ipotiroidismo, diabete);
    • malattie ostruttive del sistema epatobiliare (per esempio, JCB);
    • farmaci a lungo termine (diuretici, immunosoppressori, beta-bloccanti);
    • transitorio - si verifica dopo un alimento ricco e grasso il giorno successivo al suo utilizzo;
    • costante - osservato nelle persone che consumano costantemente cibi grassi.

I fattori che contribuiscono alla comparsa e alla progressione della malattia possono essere:

  • stile di vita sedentario;
  • gravi violazioni della dieta e della nutrizione;
  • fumo, abuso di alcool;
  • ipertensione arteriosa;
  • obesità addominale;
  • genere maschile;
  • età superiore a 45 anni;
  • storia familiare gravata (ictus, aterosclerosi, malattia coronarica).

clinica

È impossibile individuare una sindrome clinica nella dislipidemia. Molto spesso, questa malattia è accompagnata dallo sviluppo di sintomi simili a aterosclerosi, IHD e altre malattie del sistema cardiovascolare. Può anche verificarsi una sindrome di pancreatite acuta, che è più caratteristica con alti trigliceridi. Con un alto contenuto di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) i pazienti annotano l'aspetto di:

  • Xantoma: densi noduli pieni di colesterolo, che coprono i tendini;
  • Xantelasma - colesterolo, palpebre depositate sotto la pelle sotto forma di piccoli noduli giallastri;

Deposizione di colesterolo sotto le palpebre

  • Arco lipoide corneale - arco di colesterolo bianco o bianco-grigiastro che incornicia la cornea dell'occhio. Il più spesso manifestato in pazienti con una predisposizione ereditaria dopo di età di 50 anni;
  • Eruzioni xantomatose possono coprire l'intero corpo, l'addome, il busto e persino i piedi.
  • Parlando della manifestazione clinica della dislipidemia, non dimenticare una cosa come la sindrome metabolica. La sindrome metabolica è un complesso di disturbi del metabolismo lipidico e lipidico, oltre a una disfunzione dei meccanismi di regolazione della pressione arteriosa. In pratica, viene presentata la sindrome metabolica:

    • dislipidemia;
    • obesità addominale;
    • iperglicemia;
    • ipertensione;
    • violazione dell'emostasi.

    diagnostica

    La diagnosi di dislipidemia può essere effettuata solo da un medico altamente qualificato, dopo aver condotto ulteriori diagnosi:

    • Raccogliere la storia della vita e della malattia (quando sono comparsi i primi sintomi della malattia, se i parenti hanno avuto aterosclerosi e altre malattie del cuore e dei vasi sanguigni nella storia);
    • Esame oggettivo del paziente (esame delle membrane mucose e della pelle, misurazione della AT, che può essere aumentata);
    • Analisi biochimiche generali e dettagliate di sangue e urina;
    • Lipidogramma - un esame del sangue che determina la presenza e il livello di sostanze simili al grasso nel sangue del paziente, che sono il sintomo principale della dislipidemia (trigliceridi, lipoproteine ​​di densità molto bassa, bassa e alta;
    • Uno dei metodi diagnostici più efficaci e informativi è il calcolo dell'indice aterogenico. Il coefficiente aterogenico può essere calcolato utilizzando la formula: IA = (OXC / HDL) -1, dove: IA è indice aterogenico, TCV è la quantità di colesterolo totale, HDL è il numero di lipoproteine ​​ad alta densità. Normalmente, un EA non deve superare 3,0. Se questo indicatore è molto più alto della norma, significa che nel corpo c'è una progressione dell'aterosclerosi e lo sviluppo di complicanze di questa malattia.
    • Esame del sangue immunologico - rilevamento di anticorpi contro citomegalovirus, clamidia e presenza di proteina C-reattiva.
    • Esame del sangue genetico;
    • Consultazioni di specialisti ristretti se necessario.

    trattamento

    Il trattamento della dislipidemia dipende dal tipo, dalla gravità e dal tipo di dislipidemia ed è scelto individualmente per ciascun paziente. Esistono diversi tipi di trattamento per la dislipidemia:

    • trattamento farmacologico;
    • trattamento non farmacologico;
    • terapia dietetica;
    • terapia extracorporea;
    • tecniche di ingegneria genetica.
    • Statine - farmaci la cui azione è volta a ridurre la sintesi del colesterolo da parte degli epatociti e del suo contenuto intracellulare;
    • Inibitori dell'assorbimento del colesterolo - un gruppo di farmaci che interferiscono con l'assorbimento intestinale del colesterolo;
    • Resine a scambio ionico (sequestranti di acidi biliari) - un gruppo di preparati farmaceutici che hanno la capacità di legare gli acidi biliari e il colesterolo in essi contenuti e di rimuoverli dal lume intestinale;
    • Fibrati: farmaci che riducono il livello dei trigliceridi nel sangue e aumentano la quantità di sostanze protettive HDL;
    • Omega-3 acidi grassi polinsaturi - farmaci sintetizzati dai muscoli del pesce che proteggono il cuore da un attacco di cuore, riducono il rischio di aritmie.
    Effetti delle statine sul colesterolo

    Trattamento non farmacologico

    Non è consigliabile trattare la dislipidemia con farmaci senza l'uso di metodi non farmacologici. Infatti, regolando la dieta, il lavoro e il riposo, oltre all'attività fisica, è possibile ottenere un ottimo effetto terapeutico. Per questo è necessario:

    • ridurre la quantità di grassi animali nella dieta quotidiana e talvolta abbandonarli completamente;
    • normalizzare il peso corporeo;
    • aumentare l'attività fisica, corrispondente ai punti di forza e alle capacità del paziente;
    • andare a un pasto equilibrato, fortificato e frazionario;
    • limitare drasticamente o smettere di bere alcol, che aumenta la quantità di trigliceridi nel sangue del paziente, ispessisce le pareti dei vasi sanguigni e accelera lo sviluppo di aterosclerosi.
    • Anche il fumo gioca un ruolo importante nello sviluppo di questa malattia.

    Terapia dietetica

    Come accennato in precedenza, la dieta con dislipidemia è uno dei principali fattori per un trattamento efficace. La dieta non è un fenomeno temporaneo, ma un modo di vita e di nutrizione, su cui si basa la prevenzione dell'aterosclerosi. La dieta per questa malattia ha lo scopo di abbassare il livello di colesterolo nel sangue del paziente e ha diversi principi:

    • limitare il consumo di carni grasse, pesce, strutto, gamberetti, burro, latticini grassi, formaggi industriali, salsicce e salsicce;
    • Arricchisci la tua dieta con grassi, origine vegetale, verdure, frutta, varietà a basso contenuto di grassi di carne di pollame e pesce;
    • i latticini sgrassati sono anche indicati per questo tipo di malattia;
    • il potere è raccomandato frazionario, in piccole porzioni ad intervalli regolari.

    Trattamento extracorporeo

    Tale trattamento viene utilizzato per modificare le proprietà e la composizione del sangue, al di fuori del corpo umano. La severa dislipidemia aterogenica è un'indicazione per questo metodo. Infatti, la dislipidemia aterogenica è un fattore che contribuisce allo sviluppo di complicazioni sotto forma di malattie cardiovascolari.

    Metodi di ingegneria genetica

    Questo tipo di trattamento in futuro potrebbe diventare uno dei principali nel trattamento della dislipidemia ereditaria. I risultati dell'ingegneria genetica sono usati per cambiare il materiale genetico e dargli le qualità desiderate. Questo tipo di trattamento è sviluppato per prospettiva.

    Possibili complicazioni e conseguenze

    La malattia è curabile, ma questo processo è piuttosto lungo e richiede disciplina e forza di volontà da parte del paziente. Ma questi sforzi valgono la pena per prevenire complicazioni di salute complesse e pericolose sotto forma di:

    • aterosclerosi;
    • cardiopatia coronarica;
    • attacco di cuore;
    • ictus;
    • disturbi del ritmo cardiaco;
    • ipertensione e lesioni vascolari renali;
    • aterosclerosi intestinale;
    • aterosclerosi degli arti inferiori.

    Secondo il meccanismo di sviluppo, tutte le complicanze possono essere suddivise in due gruppi:

    • affilato;
    • cronica.
    Le complicanze possono essere diverse, dall'aterosclerosi all'ictus

    Le complicanze acute sono la presenza di stenosi (contrazione) della nave e la separazione di un coagulo di sangue dal punto di attacco. In poche parole, un trombo chiude completamente o parzialmente il lume della nave e si verifica un'embolia. Questa patologia è spesso fatale. Le complicanze croniche sono un restringimento graduale del lume del vaso e la formazione di un trombo in esso, che porta a ischemia cronica dell'area che viene fornita da questa nave. La prognosi per la dislipidemia dipende da:

    • la gravità e il tipo della malattia;
    • localizzazione di aterosclerosi;
    • tasso di sviluppo del processo patologico;
    • diagnosi e trattamento tempestivi.

    prevenzione

    Questa malattia, come tutte le altre, è più facile da prevenire di quanto sia lunga e difficile da trattare. Pertanto, la prevenzione dell'aterosclerosi e della dislipidemia può essere di diversi tipi:

    1. La prevenzione primaria è un insieme di misure volte a prevenire l'insorgenza e lo sviluppo della malattia. Per questo scopo è raccomandato:
    2. Prevenzione secondaria: misure volte a prevenire lo sviluppo di complicazioni e la progressione della malattia. Questo tipo di profilassi viene utilizzato per la dislipidemia già diagnosticata A questo scopo, puoi applicare:
      • normalizzazione del peso corporeo;
      • stile di vita attivo;
      • evitare lo stress;
      • allocazione razionale del tempo per il lavoro e il riposo;
      • esami medici regolari con esami obbligatori del sangue e delle urine, nonché misurazione della pressione arteriosa;
      • terapia dietetica;
      • prevenzione della droga;
      • effetti non farmacologici sulla causa della malattia.

    Quando compaiono i primi sintomi allarmanti, dovresti cercare assistenza medica qualificata.

    Prevenzione, diagnosi e trattamento, eseguiti in modo tempestivo, possono prolungare e preservare la vita e la qualità del paziente. Solo la condizione principale per una simile previsione è disciplina e rispetto per la tua salute.

    lipidemia

    1. La piccola enciclopedia medica. - M.: Enciclopedia medica. 1991-1996. 2. Primo soccorso. - M.: La grande enciclopedia russa. 1994 3. Dizionario enciclopedico di termini medici. - M.: enciclopedia sovietica. - 1982-1984

    Scopri che "Lipidemia" in altri dizionari:

    lipidemia - (lipidemia, lipidi + grech. haima blood) 1) (sin. iperlipidemia) lipidi ematici elevati; 2) la presenza di lipidi nel sangue... Ampio dizionario medico

    iperlipidemia - (iperlipidemia, iper + iperlipidemia) vedi Lipidemia... Il grande dizionario medico

    Iperlipidemia - (iperlipidemia, iper + iperlipidemia), vedi. Lipidemia... Enciclopedia medica

    Sindrome nefrosica - una condizione caratterizzata da edema generalizzato, proteinuria massiva (superiore a 50 mg * kg / giorno o superiore a 3,5 g / die), ipoproteinemia e ipoalbuminemia (meno di 20 g / l), iperlipidemia (colesterolo sopra 6,5 ​​mmol / l ). Il termine è suggerito...... Wikipedia

    Terapia dietetica del diabete mellito - La terapia dietetica è uno dei metodi più importanti per trattare le persone con diabete, la componente più importante per ottenere una compensazione stabile del metabolismo dei carboidrati, e nell'era pre-insulinica l'unico modo per prolungare la vita di un paziente IDDM [1]... Wikipedia

    Aterosclerosi - miele. L'aterosclerosi è una malattia sistemica che colpisce l'arterioso dell'elastico (aorta e dei suoi rami) e l'elastico muscolare (arterie del cuore, del cervello, ecc.). Allo stesso tempo, nel rivestimento interno dei vasi arteriosi, si formano focolai di lyid... Libro di riferimento sulle malattie

    PERIODO PERIODO - miele. Il periodo perimenopausale è il periodo della vita di una donna, caratterizzato dall'estinzione naturale correlata all'età delle funzioni del sistema riproduttivo. Include il periodo pre-menopausale, la menopausa e il periodo postmenopausale di 2 anni. I termini menopausa, menopausa... Guida alle Malattie

    Dislipidemia - cause e trattamento della malattia

    La dislipidemia si riferisce alla variazione della concentrazione di uno o più tipi di lipidi nel sangue: bassa lipoproteina (LDL), intermedia (LLP), molto bassa (VLDL), alta densità (HDL), chilomicroni, trigliceridi.

    La patologia può essere congenita o acquisita, essere un segno della malattia o un fattore di rischio per malattie cardiovascolari, pancreatite. Considerare i principali tipi di dislipidemia, i loro sintomi, capiremo le caratteristiche della diagnosi, il trattamento.

    Tipi di disturbi del metabolismo dei grassi

    Che cos'è la dislipidemia - un sintomo di specifiche malattie, nonché una conseguenza di una dieta scorretta, cattive abitudini. Di conseguenza, ci sono molti tipi di disturbi del metabolismo dei grassi. La necessità di classificarli, per semplificare, è sorta abbastanza rapidamente.

    Nella classificazione internazionale delle malattie (mcb-10) la dislipidemia è assegnata a un gruppo separato - E78. Ciò include tutte le patologie indipendenti associate a livelli elevati di grasso (iperlipidemia) o diminuzione (ipolipidemia).

    Per dislipidemia di origine accade:

    • primario (congenito) - a causa di difetti genetici;
    • secondario (acquisito) - causato da malattie di organi interni, cattive abitudini, dieta malsana.

    Alcuni esperti distinguono separatamente la dislipidemia alimentare - una violazione del metabolismo dei grassi causata dalla malnutrizione.

    Nella pratica clinica, la divisione patologica proposta dall'americano Donald Fredrickson è più spesso utilizzata. Ha diviso tutte le iperlipidemie in 6 gruppi, in base alla classificazione del tipo di lipidi con concentrazione alterata. Successivamente, è stato approvato dall'OMS come la nomenclatura standard delle violazioni associate ad un aumento dei livelli di grasso.

    Classificazione di Fredrikson dell'iperlipidemia.

    L'ipolipidemia ereditaria comprende 4 patologie:

    • abetalipoproteinemia (sindrome di Bassen-Cornzweig) - assenza di sangue VLDL, LDL, chilomicroni;
    • ipobetalipoproteinemia - contenuto insufficiente di LDL;
    • Malattia da ritenzione di chilomicroni, manifestata dalla mancanza di sintesi di queste strutture;
    • ipoalfalipoproteinemia (malattia delle isole Tangier) - assenza di HDL nel plasma.

    Cause primarie e secondarie della malattia

    I disturbi del metabolismo lipidico primario sono ereditati. Sono rari. Le patologie più comuni sono l'iperlipidemia combinata, l'iperlipemia endogena. La dislipidemia secondaria è molto più comune.

    Il contenuto ridotto di alcuni gruppi di grassi può essere correlato a:

    • iperfunzione della tiroide;
    • infezioni croniche, compresa l'epatite C;
    • la presenza di tumori maligni;
    • la malnutrizione;
    • violazione dell'assorbimento di nutrienti dal tratto digestivo (sindrome da malassorbimento);
    • estese ustioni

    Cause dell'iperlipidemia secondaria:

    • diabete mellito;
    • insufficienza tiroidea;
    • malattia renale cronica;
    • sindrome nefrosica;
    • abuso di alcol;
    • il fumo;
    • gravidanza (considerata normale);
    • ricevendo beta-bloccanti, diuretici tiazidici, preparati di estrogeni.

    Quali sono le dislipidemie pericolose?

    I lipidi elevati sono uno dei principali fattori di rischio per l'aterosclerosi e in combinazione con un'alta concentrazione di trigliceridi, pancreatite. Pertanto, le persone con iperlipidemia hanno un'aumentata probabilità di sviluppare arteriopatia periferica, cardiopatia ischemica, malattia cerebrale e anche le loro complicanze più gravi: infarto del miocardio, ictus, necrosi ischemica dei piedi.

    La probabilità della comparsa di placche di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni in diversi tipi di dislipidemia varia. Alto rischio di sviluppare aterosclerosi in soggetti con IIa, IIb, III tipi di iperlipidemia, moderata a IV, V. Atherogenicità di tipo I non è stata dimostrata.

    Le ipolipidemie sono pericolose a causa della mancanza di nutrienti, in particolare di acidi grassi, vitamine liposolubili. Particolarmente difficili sono le forme ereditarie di dislipidemia. Possono portare a gravi violazioni della crescita del bambino: un ritardo nello sviluppo fisico, mentale, la comparsa di sintomi neurologici.

    Sintomi e manifestazioni cliniche

    I sintomi di diversi tipi di dislipidemia sono molto diversi, a seconda della causa della violazione del metabolismo dei grassi. Spesso, la patologia viene rilevata per caso durante un esame di routine o un riferimento ad un medico per altre malattie. Dopo tutto, i cambiamenti biochimici nella composizione del sangue si sviluppano molto prima che compaiano i primi sintomi.

    Patologie primarie associate a livelli elevati di grasso sono clinicamente manifestate dall'obesità, la comparsa di depositi visibili di colesterolo (xantomi, xantelasmi). Segni di una diminuzione del contenuto di lipoproteine ​​con difetti ereditari sono una violazione dell'assorbimento di grassi, segni di carenza di vitamina E. La dislipidemia secondaria ha sintomi caratteristici della malattia di base.

    Manifestazioni cliniche di dislipidemia ereditaria.

    • pancreatite acuta;
    • un aumento delle dimensioni del fegato, milza;
    • formazioni tumorali costituite da masse di colesterolo, cellule del sistema immunitario (xantomi);
    • deposizione lipidica nei vasi corneali.
    • xantoma tendineo;
    • formazioni sacculari sulle palpebre, costituite da depositi di colesterolo (xantelasma);
    • accumulo di depositi di grasso alla cornea (arco lipoide della cornea).
    • l'aspetto di xantomi sulle mani, i piedi;
    • obesità infantile;
    • spesso si verifica contemporaneamente al diabete.
    • un aumento delle dimensioni del fegato;
    • manifestazioni di diabete;
    • pancreatite;
    • xantomi (raramente);
    • deposizione lipidica nei vasi corneali.
    • ritardo fisico;
    • feci oleose leggere (steatorrea);
    • menomazione della vista;
    • neuropatia sensoriale;
    • degenerazione retinica;
    • tono muscolare aumentato specifico (spasticità);
    • mancanza di coordinamento dei movimenti.
    • tonsille giallo brillante;
    • milza ingrossata, linfonodi;
    • debolezza muscolare degli arti;
    • perdita di sensibilità.
    • ritardo fisico;
    • feci oleose leggere (steatorrea);
    • disturbi neurologici.

    Metodi diagnostici di base

    È possibile stabilire il fatto della dislipidemia solo in un modo: passare un lipidogramma - un esame del sangue che mostri il contenuto quantitativo di diverse frazioni di grassi, nonché il loro rapporto. Un compito più difficile è scoprire la causa della violazione. Questo può essere fatto esaminando e analizzando la storia della vita del paziente, la sua famiglia immediata, i reclami dei pazienti, i sintomi clinici.

    Per chiarire la natura dei cambiamenti patologici richiede un esame strumentale più dettagliato. La dislipidemia può richiedere i seguenti test:

    • elettrocardiogramma;
    • Ultrasuoni del cuore;
    • dopplerografia vascolare;
    • angiografia;
    • esami del sangue per gli ormoni tiroidei;
    • analisi immunologiche;
    • analisi del sangue generale, biochimica;
    • analisi generale urine;
    • test genetici.

    Quale dottore contattare?

    Se sospetti in te stesso o in qualcuno vicino alla violazione del metabolismo dei grassi, contatta il tuo medico locale. Condurrà un esame primario, rilascerà un referral per un esame del sangue, l'urina, con risultati buoni o relativamente buoni dell'esame prescriverà il trattamento.

    La dislipidemia può richiedere la consultazione con uno specialista, se è accompagnata dalla presenza di una malattia grave. Patologie del metabolismo lipidico sono praticate da medici di vari profili:

    • cardiologo;
    • gastroenterologo / epatologo;
    • un immunologo;
    • genetista;
    • nefrologo;
    • flebologo / angiologo;
    • vascolare, neurochirurgo;
    • nutrizionista.

    Caratteristiche del trattamento

    La tattica del trattamento della dislipidemia dipende dalla causa della malattia. La maggior parte delle forme lievi di disturbi può essere corretta cambiando la dieta, rinunciando a cattive abitudini. Le forme lanciate di iperlipidemia richiedono farmaci. In presenza di placche aterosclerotiche, è consigliabile combinare un trattamento medico chirurgico. I tipi secondari di dislipidemia vengono eliminati dal trattamento delle principali malattie.

    Corretta alimentazione

    Regolando la dieta puoi influenzare il metabolismo lipidico. Ogni tipo di dislipidemia ha i suoi principi dietetici. Ma ci sono regole generali adatte per il numero schiacciante di disordini metabolici dei lipidi:

    • Mangiare spesso, in modo frazionale. Il numero ottimale di pasti - 5-6 volte al giorno.
    • Tieni traccia del consumo calorico giornaliero. Dislipidemia di tutte le forme si verificano spesso con lo sviluppo dell'obesità.
    • Bere 1,5-2 litri di acqua al giorno. Partecipa a tutti i processi metabolici, compreso il metabolismo dei lipidi.
    • Dare la preferenza a piatti cucinati con il metodo di bollitura, cottura, stufatura. È meglio escludere i cibi fritti, affumicati, salati, in salamoia e fritti.
    • Rifiuta i prodotti con grassi trans. Margarina, oltre a conservare biscotti, pasticcini, noci tostate nella zona di grande attenzione. Studia sempre il loro valore nutrizionale per i grassi trans.
    • Aggiungi alimenti ricchi di grassi insaturi alla tua dieta: oli vegetali, semi, semi, noci, pesce grasso (sgombro, aringa, tonno, acciuga, sgombro), avocado.
    • Ogni giorno, mangiare un paio di verdure diverse, frutta, una porzione di verdure, cereali.
    • Il consumo di alcol non dovrebbe andare oltre gli standard generalmente accettati: fino a 14 g di etanolo / giorno per le donne, fino a 28 g per gli uomini.

    Quando l'iperlipidemia è molto importante per ridurre la quantità di grasso animale, così come cocco, olio di palma. Questi alimenti contengono elevate quantità di colesterolo. Il bianco d'uovo è consentito indefinitamente e la quantità di tuorlo è limitata.

    La dislipidemia primaria, accompagnata da una diminuzione del livello dei chilomicroni o delle lipoproteine, richiede un'assunzione aggiuntiva di vitamine liposolubili (A, D, E, K). Per compensare la carenza di acidi grassi, si raccomanda di aumentare il consumo di grassi insaturi: olii vegetali, noci, latticini, semi di lino macinati, semi di sesamo, pesce.

    Le malattie croniche con dislipidemia richiedono l'adesione a diete specifiche e più rigorose.

    Trattamento conservativo

    L'ipercolesterolemia è ben adattata senza farmaci. Per ridurre il livello di colesterolo totale, i trigliceridi, LDL può:

    • Liberarsi dei chili in più. La diminuzione del peso corporeo ha un effetto benefico sul metabolismo dei grassi, riduce il carico sul muscolo cardiaco.
    • Rifiutando le sigarette. Questa abitudine crea nel corpo condizioni ideali per la formazione di placche aterosclerotiche, la formazione di coaguli di sangue.
    • Spostando di più. Il tempo minimo che deve essere dato all'attività fisica ogni giorno è di 30 minuti.

    Trattamenti simili per la dislipidemia sono usati nella maggior parte delle malattie secondarie.

    farmaci

    Con un aumento persistente dei grassi che non vengono rimossi dalla dieta, al paziente vengono prescritti farmaci ipolipemizzanti per rinunciare a cattive abitudini. Queste medicine riducono la quantità di grassi cattivi, aumentano la quantità di grassi buoni. La scelta del farmaco per il trattamento della dislipidemia dipende innanzitutto dal tipo di disturbo in:

    • LDL elevate - statine, farmaci che impediscono l'assorbimento del colesterolo o accelerano la sua escrezione;
    • aumentando la concentrazione di LPPP, VLDL - fibrati;
    • alti trigliceridi - vitamina b3 (acido nicotinico).

    Altri farmaci sono necessari per eliminare i sintomi, ridurre il rischio di complicanze:

    • Aterosclerosi - farmaci che normalizzano la pressione sanguigna, prevengono la formazione di coaguli di sangue, migliorano la nutrizione dei tessuti;
    • diabete mellito - farmaci per abbassare lo zucchero;
    • interruzione della tiroide - farmaci che riducono o aumentano il livello degli ormoni stimolanti la tiroide;
    • sindrome da malassorbimento - enzimi digestivi.

    Non sono stati sviluppati metodi medici specifici per il trattamento della dislipidemia primaria con una ridotta quantità di grasso. Di solito, a tali pazienti vengono prescritti farmaci che eliminano le conseguenze delle violazioni. Ad esempio, complessi vitaminici.

    Rimedi popolari

    Nelle fasi iniziali, la dislipidemia con un aumento del livello di grassi aterogenici può essere trattata con fitopreparati. I metodi di comprovata efficacia del trattamento dell'ipercolesterolemia comprendono:

    • Olio di lino Contiene una grande quantità di acidi grassi omega-3, che sono agenti ipolipemizzanti naturali. È anche benefico per la salute del muscolo cardiaco. È preso nella sua forma pura: un cucchiaio al mattino prima di un pasto. Inoltre, l'olio di lino può essere riempito con insalate.
    • Aglio. Un potente strumento per abbassare il colesterolo. Effetto più pronunciato in forma grezza. Se non ti piace il sapore dell'aglio, usalo quando cucini piatti o prendi capsule contenenti il ​​suo estratto.
    • Sorbo rosso. Puoi abbassare il colesterolo ogni giorno mangiando 5 frutti freschi 3-4 volte al giorno. Dopo 5 giorni, prendi una pausa di 10 giorni, ripeti il ​​corso altre due volte. Questa ricetta è adatta per il trattamento invernale: le bacche raccolte durante il gelo hanno l'effetto più forte.
    • Fagioli. Ha un lieve effetto ipolipemizzante. Si mangia bollito, cosparso di olio d'oliva, aggiungendo un po 'di sale, pepe nero (opzionale). Per ottenere un risultato, mangia almeno 100 grammi di fagioli al giorno.
    • Tintura di propoli Prendi 7 gocce di medicinale 3 volte al giorno per mezz'ora prima dei pasti. È meglio bere la propoli disciolta in un cucchiaio d'acqua. La durata del trattamento è di 4 mesi.

    Queste ricette sono ben tollerate dalla maggior parte dei pazienti. Il rischio di conseguenze indesiderabili può essere ridotto ancora di più: dopo aver discusso i piani con il medico. Si raccomanda in particolare di non trascurare questa opportunità per le persone con malattie croniche.

    letteratura

    1. O.O. Soloshenkova, I.I. Chukayeva, N.V. Orlova. Dislipidemia nella pratica clinica. Parte 1, 2009
    2. T. I. Turkina, M. Yu. Scherbakova. Caratteristiche della dislipidemia nei bambini, 2011
    3. Anne Carol Goldberg, MD. Ipolipidemia, 2018
    4. James Roland. Dislipidemia: cosa devi sapere, 2017

    Materiale preparato dagli autori del progetto.
    in base alla politica editoriale del sito.

    Dislipidemia: cos'è questa malattia e come trattarla

    La dislipidemia è un processo patologico che si verifica in violazione dell'equilibrio lipidico nel sangue. Questo tipo di patologia non è una malattia, ma solo uno dei fattori per lo sviluppo dell'aterosclerosi. L'aterosclerosi è una malattia di natura cronica, con la manifestazione dell'otturazione delle pareti vascolari delle arterie e un significativo restringimento del lume, accompagnato da un insufficiente apporto di sangue agli organi interni.
    Il contenuto totale dei complessi lipidici nel sangue con dislipidemia aumenta in modo significativo a causa dell'aumentata formazione e produzione di questi nel corpo umano, nonché della violazione della loro normale eliminazione.

    La patologia nella maggior parte dei casi si verifica nel processo di un prolungato e persistente aumento del contenuto di colesterolo nel sangue.

    La dislipidemia non è un tipo raro di deviazione, e le statistiche mediche su questo punteggio dicono che la patologia si verifica in quasi ogni seconda persona sul pianeta.

    Sintomi di dislipidemia

    La violazione del metabolismo lipidico e il contenuto dei lipidi stessi nel sangue possono essere rilevati solo quando si eseguono metodi diagnostici di laboratorio. I sintomi della malattia si manifestano sotto forma di:

    • Xantoma - formazioni densi nodulari con un alto contenuto di colesterolo all'interno, localizzato nelle aree dei legamenti tendinei. In rari casi, gli xantomi possono essere sulla pianta dei piedi, sui palmi delle persone, sulla pelle e sulle parti della schiena;
    • Xantelasma - residui e depositi di colesterolo sotto la pelle, localizzati nelle palpebre. Nella struttura, i noduli sono di colore giallastro, non molto diverso dalla pelle;
    • Arco corneale di tipo lipoide - lunetta bianca o grigia, caratteristica dei depositi di colesterolo sotto il bordo della cornea. La presenza di un tale segno è tipica per le persone dopo 50 anni. La formazione di un arco lipoide in precedenza significa che la dislipidemia ha ereditarietà genetica.

    Questo tipo di cambiamenti patologici è solitamente classificato secondo i seguenti punti:

    • Secondo Fredrickson;
    • Meccanismo di sviluppo;
    • Per tipo di lipidi.

    Secondo Fredrikson, la classificazione non ha abbastanza popolarità tra gli specialisti nel campo della medicina. Ma in alcuni casi, questa classificazione viene utilizzata, in quanto adottata dall'Organizzazione mondiale della sanità. Il fattore di base che viene preso in considerazione è il tipo di lipidi, il cui livello supera al massimo la norma. La patologia ha 6 tipi, ma solo 5 hanno capacità aterogeniche (che portano al più rapido sviluppo dell'aterosclerosi).

    1. Tipo Pervychny - cambiamenti patologici di tipo genetico ereditario (nel sangue del paziente, viene rilevato un aumento dei chilomicroni). Questo è l'unico tipo di patologia che non porta allo sviluppo di aterosclerosi.
    2. Tipo secondario - alterazioni patologiche di natura genetica, in cui si formano ipercolesterolemia e lipidemia combinata.
    3. Il tipo tre - caratteristica di questo tipo di patologia, è un aumento significativo del contenuto di trigliceridi e lipoproteine ​​a bassa densità.
    4. Digitare quattro - lipidemia, di origine endogena. In questo tipo aumentano le lipoproteine ​​a bassa densità.
    5. Il tipo cinque è caratterizzato da un aumento dei chilomicroni nel sangue.

    Secondo il meccanismo di sviluppo, la dislipidemia è classificata come segue:

    • Primaria: una malattia indipendente, divisa in:
    • Monogenico - un tipo ereditario di patologia che si verifica sullo sfondo delle mutazioni genetiche;
    • Omozigote: in questo caso, un bambino piccolo riceve i geni interessati da ciascun genitore uno alla volta;
    • Eterozigotico: l'eredità del gene affetto direttamente da uno solo dei genitori del bambino.
    • Secondario - si presenta come una complicazione, rispetto ad altri disturbi.
    • Alimentare - si sviluppa con l'aumento del consumo di prodotti grassi di origine animale.
    al contenuto ↑

    Le cause della dislipidemia

    Le ragioni sottostanti alla comparsa della malattia non sono possibili. A seconda delle fasi di sviluppo, le cause di un disturbo nel metabolismo dei lipidi possono essere:

    1. Distruzione genetica a seguito di mutazioni;
    2. Patologie endocrine;
    3. Malattie ostruttive nel sistema epatobiliare;
    4. Un lungo corso di farmaci;
    5. Mangiare cibi grassi.

    I principali fattori che possono causare dislipidemia sono:

    • Non lo stile di vita in movimento;
    • Nutrizione impropria;
    • Cattive abitudini - fumo e abuso di alcool;
    • Alta pressione sanguigna;
    • Obesità addominale;
    • Uomini di 43 anni.
    al contenuto ↑

    Manifestazioni cliniche

    Un quadro generale delle manifestazioni cliniche non è possibile distinguere con questo tipo di patologia. Nella maggior parte dei casi, la malattia è accompagnata dallo sviluppo di segni che ricordano l'aterosclerosi, l'ischemia del muscolo cardiaco e altri tipi di malattie associate al cuore e ai vasi sanguigni. A livelli elevati di complessi lipidici, è possibile l'infiammazione del pancreas nel decorso acuto.

    Le manifestazioni della mappa clinica della malattia sono caratterizzate da un concetto come la sindrome metabolica (un intero complesso di disturbi nella sfera del metabolismo dei grassi totali, nonché disturbi delle funzioni di regolazione della pressione nelle arterie). Questa sindrome si manifesta sotto forma di:

    1. dislipidemia;
    2. Obesità addominale;
    3. L'aumento di zucchero nel sangue;
    4. Un aumento generale della pressione nelle arterie;
    5. Disturbi del flusso sanguigno.

    Diagnosi della malattia

    Solo un medico che ha eseguito ulteriori metodi diagnostici è in grado di fare una diagnosi accurata. Un punto importante nel fare la diagnosi corretta è raccogliere la storia del paziente. Durante questo periodo, il medico può conoscere le prime manifestazioni della malattia, scoprire il fattore di ereditarietà genetica e le possibili malattie del sistema vascolare e del miocardio nei parenti.

    • Esame diagnostico completo del paziente - membrane mucose, pelle, misurazione della pressione nelle arterie;
    • Analisi dell'urina generale;
    • Biochimica del sangue;
    • Il lipidogramma è un importante studio diagnostico dei parametri del flusso sanguigno, in cui viene determinata la quantità di sostanze specifiche con caratteristiche simili al grasso nel flusso sanguigno, che è il segno clinico più importante di dislipidemia;
    • L'indice aterogenico è un buon metodo di diagnosi, che consente di scoprire l'indice aterogenico totale. Nel caso in cui l'indicatore superi la norma, significa prima di tutto che il processo di progressione significativa dell'aterosclerosi si verifica nel corpo umano.
    al contenuto ↑

    Trattamento della dislipidemia

    La terapia della malattia si basa sulla gravità della dislipidemia e delle sue caratteristiche specifiche. Il trattamento deve essere selezionato individualmente, in base alle caratteristiche di ogni singolo paziente. Applicare diversi tipi di terapia:

    • Con l'uso di sostanze medicinali;
    • Senza droghe;
    • Cibo dietetico speciale;
    • Terapia extracorporea.

    Trattamento con l'uso di droghe

    Per la terapia utilizzare diversi tipi di farmaci, i principali dei quali sono:

    • Statitny - sostanze che agiscono sulla formazione di cellule di colesterolo nel fegato e sulla sua composizione all'interno delle strutture cellulari del corpo;
    • Inibitori per l'assorbimento del colesterolo - farmaci che impediscono l'assorbimento del colesterolo nel tratto intestinale;
    • Scambi-resine ioniche - farmaci che hanno la particolarità di legare gli acidi specifici nel segreto della bile, con il colesterolo contenuto in essi, rimuovendoli dal lume intestinale;
    • Clofibrati - farmaci che riducono il contenuto di trigliceridi nel sangue, che aumenta il numero totale di sostanze di natura protettiva;
    • L'Omega-3 è una sostanza formata dalle fibre muscolari del pesce, che aiuta a rafforzare il muscolo cardiaco e protegge il miocardio dal possibile sviluppo di aritmie.

    Trattamento senza farmaci

    È importante ricordare che il trattamento della dislipidemia senza farmaci non darà risultati positivi. Eccellenti mostrano i loro risultati, metodi di trattamento complessi. Un effetto positivo si ottiene regolando la dieta, la dieta e l'esercizio. I punti base senza terapia farmacologica sono:

    • Ridurre la quantità di grasso animale nella dieta. In alcuni casi, è necessario eliminarli completamente;
    • Perdita di peso;
    • Aumento dell'attività fisica;
    • La transizione verso una corretta alimentazione, con porzioni frazionarie e ricchi di complessi vitaminici;
    • Restrizione o completo rifiuto delle bevande alcoliche, aumentando il contenuto di trigliceridi nel sangue del paziente e provocando lo spessore delle pareti dell'endotelio vascolare, accelerando la comparsa di aterosclerosi.

    L'alimentazione dietetica per la dislipidemia non è una misura temporanea, ma un modo di mangiare per tutta la vita. È consigliabile consumare più prodotti a base di latte acido e arricchire la dieta con varie verdure e frutta fresca di stagione. Dalla carne, è preferibile mangiare filetti di pollo e tacchino.

    Complicazioni e conseguenze della dislipidemia

    La malattia è curabile, ma questo processo richiede un lungo periodo di tempo. È importante che il paziente comprenda il pericolo della patologia e applichi la forza.
    Le possibili complicanze della dislipidemia sono:

    1. Sviluppo di aterosclerosi;
    2. Ischemia miocardica;
    3. ictus;
    4. aritmia;
    5. Aumento persistente della pressione nel sangue con danni ai vasi sanguigni delle strutture renali;
    6. Depositi di colesterolo nei vasi degli arti inferiori.

    Pertanto, la malattia è più facile da prevenire che affrontare gravi conseguenze. Quando compaiono i primi sintomi, è necessario consultare un medico il più presto possibile per un aiuto qualificato.

    Domande frequenti (F.A.Q.)

    Crepe tra le dita