La ferita alla gamba non guarisce: cosa fare con il diabete

Eventuali ferite sul corpo possono causare lo sviluppo di un'infezione. Se le ferite non guariscono per molto tempo, il rischio di una tale minaccia aumenta molte volte. I diabetici spesso affrontano il problema di tagli e fessure non cicatrizzanti, specialmente questo si verifica spesso sui piedi.

Gli arti inferiori con diabete soffrono di scarsa afflusso di sangue e neuropatia, e quindi richiedono cure costanti e monitoraggio della salute. Cosa fare se una ferita alla gamba non guarisce e come evitarlo, imparerai da questo articolo.

Perché non guarire le ferite sulle gambe

Il diabete è una patologia endocrina, in cui il livello di zucchero nel sangue aumenta, a causa del quale si verificano vari disturbi nell'attività degli organi e dello stato dei sistemi corporei. Particolarmente colpiti sono i piccoli vasi sanguigni, che diventano più permeabili e vengono distrutti. A causa dei problemi di afflusso di sangue ai tessuti, il processo di guarigione è difficile ea volte diventa impossibile.

A causa del ridotto apporto di sangue agli arti inferiori, le terminazioni nervose vengono distrutte, quindi i pazienti diabetici semplicemente non sentono di essersi feriti. Anche piccoli tagli o calli non adeguatamente trattati possono portare alla formazione di una ferita in via di estinzione.

Le infezioni purulente nel diabete rappresentano una situazione pericolosa, poiché l'immunità dei diabetici è significativamente ridotta. I tessuti infiammati lasciati incustoditi possono portare alla cancrena e all'amputazione dell'arto, quindi se una ferita alla gamba non guarisce, ogni diabetico dovrebbe sapere cosa fare e quanto velocemente ottenere il recupero.

Tagli, abrasioni o semi non guariscono a lungo a causa del rigonfiamento degli arti inferiori, poiché un eccessivo fluido impedisce l'accrescimento dei bordi della ferita. Anche le gambe sono costantemente in movimento, quindi i tessuti di nuova formazione si spezzano ancora e ancora.

La pelle dei diabetici è secca a causa della morte delle cellule nervose responsabili della funzione escretoria, quindi è facilmente suscettibile al cracking. Inoltre, il sangue dei pazienti con diabete è molto spesso, quindi la consegna di nutrienti e vitamine alle cellule è difficile, e questo, a sua volta, peggiora il processo di guarigione dei tessuti.

Pertanto, le cause principali delle ferite non cicatrizzanti includono:

  • processo di infezione;
  • debole immunità;
  • scarsa circolazione sanguigna negli arti;
  • distruzione delle terminazioni di fibre nervose;
  • gonfiore dei tessuti;
  • l'incapacità di fissare (immobilizzare) l'area interessata;
  • fame di cellule (nutrienti e vitamine insufficienti).

Il più suscettibile alla formazione di ferite poco curative del piede, meno spesso le caviglie. Le ferite non cicatrizzanti alla fine si trasformano in ulcere ed erosioni, che sono difficili da trattare. Una delle complicanze più comuni del diabete è l'ulcera trofica, la sindrome del piede diabetico e la neuropatia. Tutte queste patologie riguardano il problema delle ferite non guarenti.

Fasi della terapia per il processo della ferita

Prima di decidere cosa fare se la ferita alla gamba non guarisce, è utile sapere a che punto è il processo della ferita, poiché i metodi di trattamento possono variare:

  • Il primo stadio è caratterizzato dalla compressione riflessa dei vasi sanguigni. Allo stesso tempo, un trombo è formato da piastrine, che ostruisce la nave e smette di sanguinare. Dopo questo processo, il vaso si espande e il fluido inizia a filtrare attraverso i tessuti molli, causando gonfiore e la ferita inizia a bagnarsi. In questa fase, è importante pulire la superficie della ferita dallo sporco e disinfettarla per prevenire l'infezione da agenti patogeni.
  • Il secondo stadio inizia con segni di infiammazione - aumento del gonfiore, arrossamento della pelle e aumento della temperatura del tessuto nell'area del danno. Per rimuovere le cellule danneggiate, i leucociti iniziano ad accumularsi nell'area della ferita e la forma degli anticorpi. Nella seconda fase, la terapia antibiotica viene eseguita con unguenti.
  • Il terzo stadio al momento della manifestazione coincide con il secondo, poiché dopo la lesione aumenta la proliferazione del tessuto di granulazione, che riempie la ferita. Nel diabete, questo processo è lento, pertanto il trattamento principale delle ferite non cicatrizzanti è dedicato a questo stadio: sono prescritti antibatterici, gel curativi e unguenti, complessi vitaminico-minerali, dieta, impacchi alle erbe, fisioterapia.

Trattamento primario delle ferite nel diabete

Se una persona con diabete ha notato che la ferita alla gamba non guarisce, cosa fare in ciascun caso particolare è meglio suggerito dal medico curante.

Ci sono le basi del trattamento delle ferite primarie che devi conoscere, in particolare:

  • trattamento dei tessuti danneggiati con soluzioni antisettiche subito dopo l'infortunio;
  • arresto di sanguinamento (se non si ferma) con l'aiuto di soluzione salina o manganese;
  • eliminazione del gonfiore con un impacco freddo;
  • l'imposizione dell'unguento antibatterico sulla superficie della ferita;
  • chiusura della ferita con una medicazione o un cerotto sterili.

Dopo il trattamento iniziale della ferita, puoi pensare a ulteriori trattamenti. Se un paziente ha le estremità insensibili, allora questo può indicare la presenza di neuropatia, che richiede un approccio speciale. Le differenze di trattamento saranno anche presenti nella diagnosi di piede diabetico, piede di Charcot o cancrena.

Guarigione di ferite con diabete a casa

Per rendere le ferite più facili da curare, devono essere trattate immediatamente dopo il verificarsi del danno. La maggior parte dei diabetici non avverte la formazione di calli, tagli o forature della pelle sui piedi, quindi per non perdere l'importante punto del trattamento primario della ferita, è necessario ispezionare costantemente le gambe, soprattutto se sono possibili lesioni, ad esempio, dopo aver camminato a piedi nudi sul terreno.

La guarigione delle ferite nel diabete mellito si verifica più rapidamente se, oltre al trattamento locale della superficie danneggiata, vengono utilizzate altre misure - normalizzare i livelli di zucchero nel sangue, assumere vitamine, utilizzare le erbe medicinali in terapia. In alcuni casi, il trattamento domiciliare potrebbe non essere sufficiente.

Un buon effetto nel trattamento delle ferite non cicatrizzanti è dato dai metodi fisioterapeutici di trattamento. Nelle istituzioni mediche, è possibile risolvere rapidamente il problema con un campo magnetico, un laser, una corrente elettrica o un'ecografia. In caso di malattia grave (cancrena, piede di Charcot), può essere necessario un intervento chirurgico.

preparativi

Per la guarigione delle ferite nel diabete mellito prescrivono vari unguenti con componenti antibatterici e cicatrizzanti.

A seconda dell'eziologia e della natura della superficie della ferita, differiscono, in particolare:

  • per il trattamento delle ulcere trofiche con l'unguento Delaksin, Vulnostimulin, Trofodermin, Fusicutan, Solkoseri, Algofin;
  • ferite aperte sono trattate con Levomekol, unguento di zinco, Baneocina, Dioxyzole;
  • nel trattamento delle ferite purulente applicare unguento Vishnevsky, streptotsidovuyu, sintomitsinovuyu, ittiolo, così come Iruksol.

I complessi di vitamine e minerali aiutano a guarire le ferite nel diabete mellito. Stimolano il sistema immunitario e saturano le cellule con sostanze biologicamente attive utili.

Rimedi popolari

Insieme alla terapia farmacologica, si possono usare i rimedi popolari basati sul potere curativo delle erbe.

Per la guarigione delle ferite nel diabete fare compresse, o bagni di rimedi popolari che hanno proprietà anti-infiammatorie, antibatteriche e cicatrizzanti, ad esempio, tali:

  • Celidonia. Le foglie fresche della pianta vengono applicate direttamente sulla ferita.
  • Cetrioli freschi Succo di verdura impregnare la garza e fare impacchi o lozioni.
  • Calendula. Per il bagno, preparare due cucchiai di fiori secchi medicinali in 200 ml di acqua.
  • Latte acido Le compresse sono fatte del latte fermentato, che allevia perfettamente l'infiammazione.

prevenzione

I pazienti con diabete dovrebbero essere obbligati a prevenire le ferite non cicatrizzate, poiché il rischio di affrontare un tale problema è molto alto.

Cosa fare:

  • lavare i piedi ogni giorno;
  • ispezionare quotidianamente le gambe, in particolare i piedi per i danni;
  • idratare la pelle con creme;
  • non camminare scalzi;
  • monitorare l'umidità dell'aria interna e bere più acqua pulita, poiché la pelle del diabetico è soggetta a secchezza eccessiva;
  • scegliere le scarpe ortopediche più comode e migliori per prevenire la formazione di calli;
  • non si può fare il bagno a lungo o tenere i piedi nell'acqua, perché la pelle secca assorbe rapidamente l'umidità, e quindi si allenta e si rompe;
  • quando si trattano le ferite, interrompere l'uso di iodio o perossido di idrogeno;
  • non indossare calze con elastici stretti, poiché compromettono l'afflusso di sangue agli arti inferiori;
  • rifiutare sigarette e alcol che violano la microcircolazione del sangue.

Cosa succede se la ferita sulla gamba non guarisce?

Una persona nella vita di tutti i giorni riceve ripetutamente ferite di diversa natura, dopo di che si trova di fronte a un processo di guarigione non sempre favorevole. Il periodo di recupero dipende dal pronto soccorso, dal sistema immunitario e dalla presenza di malattie croniche. In questo articolo ti diremo cosa fare se una ferita alla gamba non guarisce.

Cause e condizioni delle ferite

La funzione principale della pelle - protettiva: previene gli effetti meccanici e chimici dell'ambiente esterno, impedisce l'ingresso di microrganismi patogeni all'interno del nostro corpo.

Dalle azioni di fattori aggressivi, il corpo spesso presenta difetti sotto forma di abrasioni e graffi.

La ferita è un danno all'integrità della pelle e dei tessuti molli profondi. Le sue caratteristiche includono: la sensazione di dolore, sanguinamento, a bocca aperta. Piccole abrasioni colpiscono gli strati superiori della pelle, estesi formano un canale della ferita, che colpisce i muscoli, i tendini ei vasi sanguigni.

L'innesco per lo sviluppo di ferite piangenti, successivamente purulente, è un aumento del rilascio di plasma sanguigno attraverso la pelle lesa. Tale processo è considerato parte integrante della rigenerazione, dal momento che con il plasma, i detriti cellulari vengono rilasciati, ma il suo surplus fornisce un mezzo nutritivo per i microbi.

Cause infiammatorie:

  • penetrazione dell'infezione;
  • ustioni chimiche e termiche;
  • stretto contatto della ferita con i vestiti;
  • malattie croniche della pelle (dermatiti, eczemi, psoriasi);
  • manifestazioni allergiche;
  • disturbi circolatori;
  • immunità ridotta;
  • aumento della sudorazione.

Tipi di ferite alla gamba

Diviso in diversi tipi, data l'origine, la natura del danno e il quadro clinico della guarigione.

Per origine sono suddivisi in:

  • Deliberati ─ sale operatorie, sono applicati in cliniche con scopi terapeutici e diagnostici con strumenti sterili su pelle antisettica pretrattata;
  • accidentale ─ ricevuto nella vita di tutti i giorni in caso di lesioni, si verifica un'infezione obbligatoria.

A seconda del danno:

  • tagliare;
  • tritato;
  • tritato;
  • morso;
  • lacerato;
  • arma da fuoco;
  • avvelenata;
  • lividi;
  • misto.

Lungo il corso della guarigione emettono:

asciutto

Nel processo di rigenerazione una crosta (scabbia) si forma sulla superficie della ferita, svolge una funzione protettiva, impedendo ai batteri di entrare nella ferita, la sua densità dipende dal metodo di trattamento.

Più spesso formati su ustioni e abrasioni.

Le lesioni superficiali possono essere trattate con un metodo aperto, senza applicare bende, in questo caso la crosta si forma immediatamente dopo la lesione, c'è un rilascio di liquido con una sfumatura giallastra, che viene scambiato per pus.

pianto

Se la ferita non si asciuga e trasuda costantemente, questo indica l'adesione di un'infezione secondaria e la formazione di una superficie piangente.

In questa situazione, il sistema immunitario sta cercando di eliminare il processo infiammatorio in modo indipendente, aumentando la produzione di plasma sanguigno in eccesso.

Ferite piangenti sulle gambe si verificano sullo sfondo della malattia varicosa, erisipela, con trombosi e trombosi. Anche il fattore che contribuisce è il diabete, che provoca lo sviluppo di ulcere trofiche sulle gambe.

purulento

Vi è marcata escrezione di essudato purulento dal canale della ferita, i tessuti molli adiacenti sono gonfiati e iperemici, c'è dolore con la sensazione di scoppiare le ferite, è possibile la necrotizzazione delle aree danneggiate. Successivamente, i prodotti di decomposizione tossici vengono assorbiti nel flusso sanguigno, causando intossicazione generale del corpo.

Principi generali di elaborazione

Perché è fornito il primo soccorso corretto? Il rispetto delle regole del trattamento primario prevede una rapida guarigione delle ferite.

Valutare il grado di danno, è necessario andare ai seguenti passaggi:

  • dopo l'infortunio, la vittima potrebbe trovarsi in uno stato eccitato, quindi è necessario fornirgli il massimo riposo;
  • osservare la sterilità: non toccare una ferita aperta con le mani non protette - utilizzare guanti monouso;
  • se viene visivamente trovato nella ferita della contaminazione, deve essere lavato sotto acqua corrente fredda, quindi con perossido di idrogeno al 3% - ha un effetto emostatico e disinfettante. I detriti e il tessuto morto cercano di rimuovere con una pinzetta;
  • elaborare i bordi intorno alla ferita con una "vernice verde" antisettica, fukartsinom, che non cade sulle aree interessate. Inoltre, vengono utilizzati preparati pronti Miramistina, Dioxidina, clorexidina, è possibile diluire in modo indipendente la soluzione dalle compresse di Furacilina, "permanganato di potassio";
  • quindi applicare una medicazione asciutta sterile. Rimuoverlo, pre-ammollo disinfettante.

Lesioni gravi con danni ai vasi sanguigni devono essere mostrate a un medico entro 6 ore, in alcune situazioni sono necessarie cuciture o punti speciali. Non è consigliabile applicare polveri e aerosol asettici a propria discrezione, tali azioni possono complicare l'accesso alla ferita.

C'è sempre il rischio di contrarre un'infezione particolarmente pericolosa - il tetano, quindi è necessario farsi vaccinare in anticipo. Le ferite da morso da parte di animali selvatici minacciano lo sviluppo della rabbia - tali casi richiedono un trattamento obbligatorio all'ospedale.

Trattamento di ferite aperte piangenti

Considerando le fasi della formazione di una ferita piangente sulle gambe, il trattamento consiste in una sequenza di misure terapeutiche:

  • in caso di lesioni gravi, il piede riceve una posizione elevata, migliorando la circolazione sanguigna e il deflusso delle secrezioni;
  • utilizzare medicazioni con soluzione ipertonica, che consente di rimuovere l'edema e ridurre la quantità di liquido separato;
  • poiché le bende sono bagnate, le medicazioni dovrebbero essere cambiate regolarmente;
  • unguento solubile in acqua prescritto per via topica;
  • gravi ferite da pianto richiedono una terapia antibiotica.

Durante il trattamento, aderire a una buona alimentazione, mangiare cibi arricchiti con vitamine B e C: sono responsabili per la riparazione dei tessuti.

farmaci

I farmaci più usati dai medici:

  • Levomekol, Levosin, unguenti di Fuzidin, che contengono sostanze antibiotiche e immunostimolanti. Applicare direttamente sulla ferita pulita o su un tovagliolo di garza;
  • Baneocina ─ agente battericida, ha un effetto rinfrescante. La cautela è prescritta per le ferite di una vasta area e per i pazienti con allergie;
  • Xeroform - polvere con un odore caratteristico, ferite asettiche, astringenti, ben asciugate;
  • Betadine - una soluzione a base di iodio, utilizzata per il lavaggio delle ferite;
  • Biaten Ag - medicazione in argento antimicrobica, assorbe e trattiene le secrezioni delle ferite. La medicazione è lasciata riposare per 7 giorni (prima dell'uso si consiglia l'uso di condimenti detergenti Proteox TM).

Rimedi popolari

Oltre al trattamento principale, è possibile utilizzare le ricette popolari:

  • Patate crude - la massa schiacciata viene spremuta, un tovagliolo di garza viene impregnato nel succo risultante e applicato alla ferita durante la notte, al mattino vengono legati con preparazioni farmaceutiche.
  • Cipolla ─ ha phytoncides naturale, pulisce bene da particelle morte, riduce il gonfiore e riduce il dolore. Strofinare cipolle e in una garza imporre sul posto danneggiato; una sensazione di bruciore sarà temporaneamente avvertita.
  • Corteccia di salice ─ usata in forma schiacciata come agente emostatico asettico.
  • La pappa di foglie di aloe, baffo dorato viene applicato alla ferita con un impacco: queste piante hanno un effetto rigenerante.
  • Il succo di achillea guarisce, l'ortica migliora la circolazione sanguigna e aiuta la formazione di una crosta, lo psyllium smette di sanguinare.

Trattamento di ferite purulente aperte

È più difficile curare una ferita con la formazione di pus: il compito è quello di prevenire la diffusione del processo infiammatorio ai tessuti circostanti, poiché una complicanza più seria può essere ottenuta ─ sepsi.

Eseguire le seguenti procedure:

  • Fornire un deflusso costante di secrezione purulenta, secondo le indicazioni espandere e drenare la ferita.
  • Lavato regolarmente con una soluzione di diossidina.
  • Per migliorare il rigetto delle aree necrotiche, vengono utilizzati enzimi proteolitici tripsina e chimotripsina: si addormentano in forma secca o diluiti in forma fisica. soluzione, quindi tamponi inumiditi iniettati nella cavità della ferita per due giorni.
  • Il trattamento prevede una terapia antibiotica.
  • Assegnare farmaci immunostimolanti.
  • Consigliamo individualmente un corso di fisioterapia.

Come accelerare il processo di guarigione e prevenire le complicazioni?

Nel processo infiammatorio grave per prevenire la diffusione dell'infezione, il paziente non deve auto-medicare a casa. Raccomandare il trattamento in un istituto medico dove è prescritta la somministrazione endovenosa di antibiotici e farmaci assorbenti.

Nel periodo di granulazione dovrebbe essere attentamente e meno probabile fare medicazioni. L'unguento Levomekol continua a essere applicato, o vengono trasferiti ad altri farmaci: Pantenolo, Bepanten - mirano a ripristinare lo strato protettivo della pelle, accelerando il processo di rigenerazione.

Si raccomanda di essere trattati con oli per ferite poco profonde e solo all'ultimo stadio di guarigione: creano un film sulla superficie della ferita, bloccando l'accesso all'aria e rendendo difficile la fuoriuscita del fluido.

Quando hai bisogno di un dottore

Se osservi i seguenti sintomi:

  • aumento del dolore nell'area del danno;
  • la comparsa di edema e arrossamento attorno alla ferita;
  • sentirsi freddo, tremante;
  • un forte aumento della temperatura corporea;
  • odore particolare dalla ferita.

Il corso della ferita piangente delle fasi leggere e medie con un trattamento opportunamente selezionato dura fino a 10 giorni. La forma grave (con danno profondo) acquisisce un tempo di guarigione più lungo - circa un mese o più.

Cosa fare se una ferita alla gamba non guarisce per molto tempo

A volte le ferite sulle gambe non guariscono per un tempo molto lungo, diventando croniche. La loro guarigione dipende in gran parte dal trattamento delle principali malattie contro le quali si sviluppano. Il più delle volte si tratta di diabete, blocco delle arterie periferiche, insufficienza venosa cronica.

Perché la ferita sulla gamba non guarisce?

Innanzitutto, la presenza del diabete contribuisce alla lunga guarigione delle ferite. I pazienti affetti da forme gravi di questa malattia sono ben consapevoli di questo. Ma molte persone non sospettano nemmeno di avere alti livelli di zucchero nel sangue. Possono semplicemente vedere che hanno una lunga irritazione o un'abrasione. Questa è una seria ragione per fare un esame del sangue per lo zucchero.

Come è noto, una ferita è una lesione alla pelle e ai vasi sanguigni. I linfociti delle cellule immunitarie devono fluire nella ferita per combattere l'infezione e promuovere la guarigione. Sulla superficie del vaso danneggiato, i linfociti sono trattenuti da speciali molecole incorporate nella loro struttura. Livelli elevati di zucchero violano questo meccanismo di adesione e i linfociti passano nell'area danneggiata. Inoltre, si sviluppa un'infezione, perché i microbi amano molto lo zucchero.

In secondo luogo, il trattamento delle ferite può essere rallentato assumendo alcuni farmaci. Molte persone che hanno la sindrome del dolore o processi infiammatori usano farmaci anti-infiammatori non steroidei. Sono spesso chiamati antidolorifici. Questi sono Aspirina, Ibufen, Ibuprofen, Nurofen e altri. Uno degli effetti collaterali di questi farmaci è una violazione dell'adesione delle piastrine.

Il processo di guarigione delle ferite è associato all'aggregazione, cioè un composto, delle piastrine nel sangue delle pareti dei vasi danneggiati. In altre parole, l'incisione nella pelle non può essere serrata fino a quando le piastrine non entrano e si attaccano lì, facendo un tappo e chiudendo la ferita.

In terzo luogo, il processo di formazione di cicatrici su una ferita, che protegge contro le infezioni e tutti i tipi di contaminanti, è difficile per una persona normale che beve. Pertanto, negli alcolisti, il serraggio delle ferite sulle gambe è due volte più lungo di quello delle persone comuni.

L'età avanzata deve anche rallentare il processo di rigenerazione. Pertanto, le persone anziane devono monitorare attentamente le condizioni della pelle. Anche piccoli graffi devono essere lavati e trattati. Se, con la dovuta cura, la ferita non guarisce bene, è necessario visitare urgentemente uno specialista.

Metodi di trattamento

Non cura la ferita alla gamba, cosa dovrei fare? Se, tuttavia, questo problema è sorto, la consultazione medica è necessaria per escludere o confermare la presenza della malattia che ha causato la comparsa di lesioni non trattabili. Quando li rilevi, devi prima prendere provvedimenti per eliminare la malattia sottostante.

Per iniziare il processo di rigenerazione, è molto importante trattare adeguatamente l'area danneggiata, pulendola da corpi estranei e microbi. Ci sono diverse regole di base per questo: come trattare una ferita alla gamba:

  • Prima di tutto, è necessario rimuovere dal sito di danni eventuali contaminazioni. Questo può essere fatto con una pinzetta immersa in vodka o cotone idrofilo.
  • Se l'emorragia non si ferma a lungo, applicare una fasciatura inumidita con perossido di idrogeno, acqua salata o una soluzione concentrata di permanganato di potassio nel luogo danneggiato.
  • Tratta l'antisettico non solo la ferita stessa, ma anche l'area circostante.
  • Attacca un oggetto freddo disinfettato per eliminare l'edema.
  • Se necessario, applicare un agente anti-infiammatorio o antibatterico.
  • Applicare una benda, che viene periodicamente cambiata durante il giorno.
  • Se il pus viene secreto, applica un unguento speciale per lo stretching.
  • Usa gel essiccanti.
  • Monitorare la nutrizione al corpo ha ricevuto le sostanze necessarie.

Se con l'auto-trattamento a casa, la ferita non guarisce da molto tempo, dovresti cercare un aiuto medico.

Come curare i farmaci?

Ogni ferita deve essere avvicinata a seconda della gravità e della posizione. Se il taglio è superficiale, è sufficiente antisettico (iodio, clorexidina, Zelenka, alcool, acido borico) e una medicazione sterile. Se la lesione è più complicata, è necessario seguire le istruzioni del medico. Se il trattamento della ferita viene eseguito in modo indipendente, è possibile utilizzare il seguente unguento:

  • Aktovegin. Tratta sia tagli minori che gravi danni ai tessuti.
  • Baneotsin. Un agente battericida che allevia l'infiammazione della ferita e la guarisce.
  • Levomekol. Eccellente agente anti-infiammatorio e di guarigione delle ferite.
  • Soccorritore. È usato se il danno non guarisce bene. Ha proprietà antinfiammatorie e analgesiche.

All'inizio della guarigione, quando dalla ferita viene liberato un sacco di liquido, non è possibile applicare l'unguento. Impediscono il suo deflusso e il ritiro con esso di un gran numero di batteri e prodotti del processo della ferita. Durante questo periodo, la medicazione deve essere igroscopica e satura di antisettici. Solo per 2-3 giorni è possibile utilizzare pomate idrosolubili.

Le ulcere trofiche sugli arti inferiori sono trattate con antisettici. In primo luogo, si dovrebbe lavare la ferita con acqua calda usando sapone, quindi applicare un antisettico e una benda. Alternare la procedura con applicazioni di sale (1 cucchiaio di sale per 1 litro di acqua). Sono preparati in questo modo: piegare la garza in diversi strati, inumidire in soluzione, in alto - comprimere la carta. Tenere premuto per 3 ore. Inoltre, è necessario un massaggio tissutale per il flusso sanguigno.

Nessun strumento farmaceutico non sarà di aiuto se la nutrizione del paziente è scarsa, con la mancanza della giusta quantità di vitamine e minerali. Prima di tutto, è necessario saturare il corpo con le vitamine dei gruppi B e C. Sono responsabili della rapida guarigione delle ferite.

Come trattare a casa?

L'ascesso della ferita può essere eliminato usando i metodi di trattamento tradizionali. Per le ferite che non guariscono usa i seguenti strumenti disponibili:

  1. Se il taglio è molto insopportabile, è necessario imporre kefir (più è acido meglio è) e fissare la benda. Aiuta molto rapidamente.
  2. Tintura di calendula (o propoli). Inumidire il vello abbondantemente e premere per 10 minuti o versare l'area della ferita con l'agente. In primo luogo, il taglio viene decontaminato e, in secondo luogo, viene trascinato molto rapidamente.
  3. Una ferita non cicatrizzante sulla punta è curata con bende al cherosene. In parallelo a questi, puoi fare bagni con sale e manganese. Molto presto, la parte annerita del dito diventa normale.
  4. Un'ulcera trofica viene trattata con streptomicina. Sbriciolare le compresse e in polvere la ferita con la polvere risultante.
  5. Fare cadere su una ferita il perossido di idrogeno, poi addormentarsi uno streptotsid. Applicare una benda con una soluzione di perossido e coprire con polietilene, riscaldare la parte superiore. Comprimi le modifiche più volte al giorno. Se si inumidisce la ferita, versare streptocid.
  6. I tamponi imbevuti di catrame aiutano a curare le ferite non cicatrizzate.
  7. Inumidire la foglia di cavolo fresca succosa in olio di olivello spinoso e allegare. Quando il foglio si asciuga (circa il giorno successivo), cambialo. Fallo finchè non si trascina tutto.
  8. Lavare la ferita con una soluzione debole di permanganato di potassio, asciugare con un bastoncino di cotone e applicare una pellicola di guscio d'uovo con il lato bagnato. Cambia ogni giorno
  9. Semi di lino (100 g) cuocere in tre litri di acqua. Raffreddarlo. Nel risultante brodo caldo, il piede danneggiato viene abbassato. Conservare a lungo, quindi asciugare con un asciugamano pulito e strofinare con ortiche fresche.

Fondi per il trattamento delle ferite sulla gamba molto, e tutti loro non possono essere elencati. Qualcuno si avvicina a un mezzo, a un altro - assolutamente altro. È necessario trovare una medicina che ti aiuti, se necessario, anche a provare diverse opzioni.

Come trattare una ferita alla gamba non guarente

Il trattamento della maggior parte delle ferite aperte, compreso il pianto, si basa sulla capacità delle cellule del corpo di recuperare. Prima che i tessuti sani nella ferita si riprendano gradualmente, è necessario assicurarsi che non rimangano aree necrotiche nella cavità. Le abilità riparative dei tessuti iniziano a manifestarsi solo su siti "puliti".

Le ferite da pianto sulle gambe sono il risultato di disturbi trofici nelle vene varicose, trombosi e tromboflebiti ed erisipela. Il fattore provocante è il diabete. Con la malattia si formano spesso ulcere trofiche sulle gambe.

Ulcera della gamba trofica

Fasi della terapia per le ferite e le ulcere piangenti

Il trattamento delle ferite aperte piangenti sulle gambe è diviso in più fasi, che coincidono con le fasi del processo della ferita. Il corso del processo fisiologico di guarigione di qualsiasi ferita dipende direttamente dalle reazioni biologiche nelle cellule. La moderna scienza chirurgica esamina tre fasi principali del processo della ferita:

  1. Autopulizia primaria della superficie della ferita.
  2. Reazione infiammatoria di siti adiacenti.
  3. La formazione di granulazioni.

Soprattutto spesso queste ferite appaiono sulle gambe. Al primo stadio, si verifica la compressione riflessa dei lumi vascolari. È necessario per la formazione di aggregazione piastrinica, la formazione di un coagulo di sangue, che ostruiscono il lume del vaso danneggiato, fermare l'emorragia.

Quindi il lume del vaso si espande, la regolazione neuroumorale del tono vascolare viene bloccata. Di conseguenza, il flusso sanguigno nell'area ferita rallenta, la permeabilità delle pareti del vaso e l'uscita del fluido dal letto vascolare nei tessuti molli aumentano con la formazione di edema. Il liquido in eccesso inizia a distaccarsi dai tessuti molli, di conseguenza la ferita inizia a bagnarsi. Il processo descritto contribuisce alla purificazione dei siti di pelle morta. Il trattamento principale in questa fase è volto ad eliminare i meccanismi patogenetici e migliorare la pulizia dei tessuti.

Trattamento dell'ulcera trofica

Il secondo stadio del processo della ferita è caratterizzato dallo sviluppo di segni clinici e patogenetici dell'infiammazione. Aumento del gonfiore, con conseguente aumento delle ferite da bagno. L'area interessata diventa iperemica, rossa, calda al tatto. Nei tessuti feriti si verifica un accumulo intensivo di prodotti di decadimento con un ambiente acido, che porta all'acidosi metabolica locale. Al fine di rimuovere le cellule danneggiate dal corpo, un gran numero di globuli bianchi corrono verso la ferita, si verifica il rilascio di anticorpi. In questa fase, l'accento è posto sul trattamento anti-infiammatorio.

Il terzo stadio di solito coincide con il secondo. Osservata una maggiore proliferazione di nuove cellule giovani di tessuto di granulazione. Comincia a riempire la cavità della ferita. Quando si forma una ferita che piange, la granulazione procede lentamente e lentamente.

Trattamento primario delle ferite in lacrime

Spesso il pianto nella ferita è causato dall'aggiunta di un processo infettivo e dall'aumento dell'infiammazione. In questo caso, il trattamento primario nella fase di primo soccorso comprende il lavaggio completo della ferita da pus, essudato e contaminazione. Le soluzioni antisettiche diventano il mezzo più efficace per trattare la superficie di una ferita in lacrime. Scegliere una soluzione di perossido di idrogeno, soluzioni acquose di permanganato di potassio o furatsilina, clorexidina. La pelle attorno alla ferita deve essere trattata con una soluzione alcolica di iodio o verde brillante. La ferita viene chiusa con una medicazione sterile, proteggendola da polvere e microrganismi patogeni.

L'ulteriore trattamento dipende dalla pulizia della ferita, la rimozione dell'edema e la rimozione delle particelle necrotiche diventa un principio che assicura un trattamento rapido ed efficace.

Infortunio al piede

Se l'ulcera della gamba è profonda, a volte viene utilizzato un trattamento chirurgico sotto forma di asportazione di aree danneggiate. Il metodo fornisce la pulizia più rapida possibile della ferita dai pezzi di tessuto morto, che, secondo i chirurghi, diventa una componente integrale che accelera il trattamento.

In anestesia generale o anestesia locale, il chirurgo rimuove le particelle di tessuto morto, coaguli di sangue e seziona il tessuto interessato. A volte le suture non vengono applicate immediatamente - la decisione dipende dalla natura e dalle condizioni dei tessuti molli circostanti. In alcuni casi è consigliabile lasciare aperta la ferita. Il prossimo passo sarà l'imposizione di una medicazione asettica sterile.

Le attività descritte possono prevenire complicazioni formidabili: sepsi, tetano o cancrena. Quanto prima viene effettuato il trattamento, tanto più favorevole è il processo nel rispetto prognostico.

Principi di trattamento

La bagnatura delle ferite sulle gambe è spesso causata da un'eccessiva secrezione di fluido essudativo sieroso o fibroso da tessuti molli. Causato da un aumento della pressione nel tessuto interessato, ridotta pressione osmotica nel plasma sanguigno. La ragione del declino è la bassa concentrazione di proteine ​​plasmatiche. Queste secrezioni mostrano un significato fisiologico e sono necessarie affinché il processo di guarigione proceda più velocemente. Tuttavia, un eccesso di essudato può essere dannoso per la ferita e richiede la rimozione.

In una situazione, l'approccio più sensato sarà un frequente cambio di condimenti bagnati. Devono essere sostituiti immediatamente quando si bagnano. Dopo ogni sostituzione della medicazione, la superficie della ferita deve essere trattata con una soluzione antisettica, ad esempio con una soluzione acquosa di Furacilina. Una soluzione alternativa sarebbe Miramistina, Betadina o preparazioni di acqua a base di iodio.

Per ridurre la quantità di essudato, è possibile creare condizioni per lo scarico del fluido lungo il gradiente di pressione osmotica. Con uno scopo simile, applicare su medicazioni a lesione aperta, che vengono inumidite in una soluzione ipertonica.

L'effetto combinato degli ioni nella soluzione porta alla normalizzazione della pressione dei fluidi interstiziali e aiuta a trattare efficacemente l'edema dei tessuti molli. La medicazione con la soluzione viene cambiata almeno ogni 5 ore.

Per ridurre l'edema e prevenire l'infezione, viene usato il gel di Fuzidin, un unguento a base di streptocidi, Nitatsid. Localmente accettabile per trattare i farmaci sulfa.

Levomekol unguento è considerato uno strumento indispensabile per il trattamento di un'ulcera umida. È popolare tra i chirurghi praticanti, contribuisce perfettamente alla disidratazione dei tessuti e accelera la guarigione. La composizione include una sostanza antibatterica e anabolica, contribuendo ai processi riparativi. L'unguento viene solitamente applicato su tovaglioli o iniettato direttamente nella cavità della ferita.

Per asciugare il liquido in eccesso, viene utilizzato Xeroform o polvere di Baneocin, che ha un effetto antibatterico.

Come curare la ferita purulenta del pianto

Il compito principale, che è rivolto al trattamento delle ferite aperte purulente del pianto, è la creazione di condizioni per un deflusso costante di contenuti purulenti. Se ci sarà un accumulo di masse purulente, questo è irto della diffusione dell'infiammazione ai tessuti vicini, la formazione di processi purulenti estesi o addirittura la sepsi. Sarà più difficile trattare queste condizioni.

Le ferite purulente del pianto necessariamente si espandono e drenano. Lavaggio locale condotto delle cavità della ferita con soluzioni antibatteriche. Ad esempio, diossidina. Poiché l'ulcera può essere estremamente dolorosa, è consentito trattare con anestetici locali: Spray Lidocaina o Xylocaina in forma di aerosol.

Gli enzimi proteolitici sono ampiamente utilizzati per migliorare il rigetto delle masse necrotiche. Le polveri di tripsina o di chemotripsina vengono sciolte in soluzione salina, vengono inumidite con salviettine sterili, quindi applicate alla ferita. Per danni profondi, il tovagliolo viene posizionato in profondità nella cavità. Un tampone viene sostituito ogni due giorni. È possibile trattare le cavità profonde con enzimi proteolitici in forma secca - versati nella ferita sotto forma di polvere.

Prevenzione delle complicanze

Al fine di prevenire la diffusione di microrganismi patogeni e lo sviluppo di infezioni secondarie, un paziente che si trova in un ospedale chirurgico riceve antibiotici per via parenterale.

Unguento combinato viene introdotto nella ferita, che contiene sostanze antibatteriche e cicatrizzanti. Ad esempio, Levosin uccide efficacemente i patogeni, elimina il processo infiammatorio, ha un effetto analgesico. Applicare medicazioni occlusive con emulsione Sintomicina o Levomekol. Perché il trattamento delle ferite da pianto aperte sia efficace, i chirurghi consigliano di non applicare pomata a base di petrolato.

Terapia domiciliare

Se la dimensione della lesione è piccola e superficiale, è possibile il trattamento domiciliare. È consentito trattare con un unguento salicilico, applicando un rimedio sulla superficie della ferita, coprendolo con una medicazione sterile in cima. Forse un modo simile per applicare l'unguento di ittiolo. Macinare una pillola di Streptocide a uno stato in polvere, cospargere la ferita fino a quando non è completamente guarita.

È possibile utilizzare Balsam Lifeguard, che contiene vari oli essenziali, cera d'api, vitamine. Va ricordato che il balsamo forma un film protettivo sulla superficie della ferita. Prima dell'applicazione, viene mostrato trattare accuratamente la superficie con perossido di idrogeno.

Può essere utilizzato per il trattamento di ferite aperte piangere sulle gambe unguento Solcoseryl. Ha un ottimo effetto rigenerante, allevia il dolore. Il farmaco appartiene al gruppo di stimolanti di riparazione.

Tutte le persone hanno familiarità con varie ferite, ferite. Alcune ferite guariscono piuttosto rapidamente. Qualcuno deve fare molti sforzi per recuperare. Perché nasce una ferita non guarita? Ci possono essere diverse ragioni. Li considereremo ulteriormente.

motivi

Una lunga ferita non cicatrizzante è un motivo per chiedere aiuto medico. Solo lì riceverai il trattamento appropriato. La domanda sorge spontanea, qual è il tempo normale per la guarigione della ferita? Processi di guarigione normali entro non più di tre settimane. Se si verificano complicazioni o deviazioni, questo processo può essere ritardato di un mese e mezzo. Le ragioni per cui la ferita non guarisce da molto tempo sono divise in esterna e interna, così come la loro combinazione.

Fattori interni: malattie croniche del sistema endocrino, come diabete mellito, deplezione del corpo, carenza di vitamine, eccesso di peso, disturbi circolatori, vene varicose, malattie infettive, malattie oncologiche.
Tutte queste malattie portano ad una diminuzione dell'immunità. Di conseguenza, le ferite non guariscono.

contrarre infezioni

Nel caso in cui una persona sia ferita con un oggetto appuntito, è possibile che l'infezione colpisca direttamente dopo essere stata ferita. Anche se può accadere in altri modi. Ad esempio, l'infezione in una ferita durante il bendaggio. Se la ferita non viene trattata con disinfettanti in modo tempestivo, l'infezione può diffondersi. Quindi sarà necessario un lungo trattamento.

Sintomi durante l'infezione della ferita: la temperatura corporea aumenta, il gonfiore appare nella zona interessata, la pelle diventa rossa e calda e appare la suppurazione.
L'infezione è la ragione per cui il sito della lesione non guarisce da molto tempo. Per il trattamento richiederà la nomina di antibiotici. Avrai anche bisogno di un trattamento speciale, rimozione di suppurazione e cuciture, se necessario. In alcuni casi, il medico può prescrivere una trasfusione di sangue e la terapia vitaminica.

Trattamento di ferite non cicatrizzanti nel diabete

Con una tale malattia, qualsiasi taglio minore diventa una vera sfida. L'alta glicemia ha un effetto dannoso sui vasi sanguigni, distruggendoli. L'apporto di sangue è compromesso, specialmente nella parte inferiore delle gambe. Inoltre, la sensibilità delle terminazioni nervose è ridotta. Di conseguenza, una persona non si sente ferita a causa di questo. Un normale callo, un piccolo taglio che non è stato trattato in modo tempestivo, può diventare una ferita non cicatrizzata, e quindi trasformarsi in un'ulcera.

Uno dovrebbe essere estremamente attento e cercare di evitare lesioni o tagli, controllare attentamente le condizioni delle gambe. Alla minima violazione della pelle dovrebbe consultare un medico. La suppurazione di una ferita nel diabete mellito spesso porta all'amputazione delle parti interessate degli arti.

Promuove la guarigione rapida: trattamento tempestivo con antisettici, la nomina di unguenti con antibiotici, una corretta alimentazione, alimenti ricchi di vitamine dei gruppi B e C, l'appuntamento aggiuntivo di vitamine, la cura adeguata della zona interessata del corpo, la lavorazione, la medicazione.

Medicina popolare

Nel trattamento di ferite non cicatrizzate sul piede, possono essere combinati terapia farmacologica e metodi tradizionali. Questa combinazione accelererà la guarigione.

Il succo di cetriolo fresco ha un effetto antimicrobico. Hanno bisogno di lubrificare le ferite per alcune ore per fare le compresse.

Le foglie di Celidonia hanno un effetto curativo. Può essere usato per trattare sia freschi che secchi. Le foglie secche devono essere cotte a vapore prima dell'uso. Con le foglie di celidonia fai delle bende, mettendole sulla ferita.

Aiuterà anche una miscela di radice di bardana e celidonia, bollita in olio di semi di girasole. Come si fa? Ora dillo. Questo richiederà 100 ml di olio di girasole, radici di bardana tritate 30 gr., 20 radici di celidonia. Cuocere per 15 minuti a fuoco basso. Dopo fresco e sforzo. La miscela risultante per lubrificare l'area interessata durante la settimana due o tre volte al giorno.

Ferite da diabete

Se una persona ha il diabete, le ferite non guariscono come trattare? Ora dillo.
Durante il trattamento delle ferite non cicatrizzate nel diabete, è necessario ricordare come trattare adeguatamente l'area interessata e il bendaggio:

  1. La ferita deve essere pulita. Per fare questo, cambia la fasciatura il più spesso possibile. Utilizzare guanti sterili monouso. Trattare la ferita non cicatrizzante con un disinfettante. Per la lavorazione utilizzare la soluzione "clorexidina".
  2. Per pulire la ferita dall'accumulo di tessuto morto e pus. Per questo vengono utilizzati perossido di idrogeno e cotone idrofilo. Versare abbondantemente l'area interessata e il posto intorno ad esso con il perossido. Ciò faciliterà la rimozione della necrosi. La procedura è abbastanza dolorosa, ma necessaria. Dopo questo, è necessario asciugare la ferita. I batuffoli di cotone dovrebbero essere formati dalle dimensioni dell'area interessata. Dopo che è attentamente, ma profondamente penetrante nella ferita, rimuovi il liquido.
  3. Usa unguento. Se la ferita festeggia, l'uso di unguento Vishnevsky e idrocortisone aiuterà. Se non c'è pus e la ferita guarisce, sono adatti prodotti a base di olio con estratti vegetali.
  4. In presenza di un'infezione nella ferita, vengono usati pomate antibiotiche (Levomekol, Levosil). Guarire mezzi adeguati con componenti anti-infiammatori ("Levomizol", "Romasoulon"). Con una scarsa guarigione delle ferite, il medico può prescrivere farmaci antibiotici e un corso di vitamine.

È necessario seguire gli appuntamenti del medico curante, consultare se si desidera utilizzare le ricette della medicina tradizionale. L'automedicazione, la scelta sbagliata dei farmaci può peggiorare significativamente la condizione della ferita e rallentare la guarigione.

Unguento efficace per le ferite non cicatrizzate:

1. "Solcoseryl". È usato per le ferite asciutte. Accelera la rigenerazione dei tessuti, favorisce una guarigione efficace.
2. "Actovegin". Un gel viene rilasciato per guarire le ferite profonde, dopo che la ferita ha iniziato a stringere, viene applicato un unguento. Analogo di "Solcoseryl".
3. "Levomekol". Droga con antibiotico. È usato per trattare ferite purulente, ustioni, piaghe da decubito, ulcere trofiche.

4. "Baneotsin". Il farmaco è composto da antibiotici che proteggono la pelle dalle infezioni. Disponibile sotto forma di pomata e polvere.

Ferite lacrime non guarenti

Una ferita in lacrime è accompagnata dal rilascio di sangue in grandi quantità. Questo accade se una persona è stata ferita a causa di una ustione (elettrica, chimica, solare), c'è infiammazione della pelle, lesioni batteriche o fungine, scuoiamento della pelle, dermatite da pannolino, sfregamento e calli.

Per evitare l'infezione in una tale ferita, è necessaria una medicazione antisettica. Se nella zona interessata ci sono oggetti estranei, la pelle danneggiata si disperde di più di un centimetro, vi è un forte sanguinamento, quindi è necessario contattare immediatamente il pronto soccorso. Se tutto questo non lo è, puoi curare la ferita e applicare una benda da solo.

Per lavare le ferite aperte che piangono non puoi usare iodio o verde brillante. Questi fondi bruceranno il tessuto e il liquido non partirà. E questo può causare infiammazione e suppurazione. È meglio usare il perossido di idrogeno. Può essere trattato con una soluzione di "clorexidina", "Unisept", "Dekasan" o "Miramistin". Per la successiva purificazione e trattamento delle ferite, è possibile utilizzare la soluzione di furatsilina o una soluzione isotonica (acqua bollita con sale da cucina, 5 grammi per tazza d'acqua). Questi strumenti possono essere utilizzati per rimuovere la medicazione essiccata e per trattare la superficie della zona interessata.

Ferite in lacrime trattamento

Come trattare le ferite non cicatrizzate che si bagnano? Fino a quando non si è formata una crosta sulla zona interessata, gli unguenti dovrebbero essere scartati. Per il trattamento, utilizzare soluzioni o polveri con un effetto di asciugatura. La soluzione salina agisce in modo semplice ed efficace in questo caso. Come cucinarlo? Sciogliere il sale in acqua in un rapporto 1x10.

Per accelerare la rigenerazione dei tessuti ed eliminare l'infezione, dovresti usare una polvere antibiotica. A questo scopo, vengono prescritti i seguenti farmaci: streptocide, penicillina, levomicetina.

Anche i farmaci usati combinano l'azione mirata a sopprimere i batteri e l'ambiente fungino, come "Baneotsin".
La polvere viene indossata sulla superficie della ferita trattata con uno strato sottile usando un batuffolo di cotone. Quindi è coperto con un panno di garza sterile ed è fasciato. Dopo 4-5 ore, la medicazione deve essere inumidita con soluzione fisiologica. Dopo vale la pena sostituirlo. Se la ferita guarisce, non c'è pus o c'è pochissimo, non puoi risciacquare con soluzione salina, ma limitarti solo al trattamento dell'area colpita.

Se il dolore non scompare, i bordi della ferita si scuriscono, l'infiammazione si diffonde alle aree circostanti della pelle, un bisogno urgente di visitare un medico. In questo caso, il medico prescriverà antibiotici e farmaci antibatterici per evitare l'infezione, sepsi. Inoltre, le vitamine sono necessarie per mantenere le funzioni resistenti del corpo.

conclusione

Un trattamento corretto e tempestivo darà un risultato positivo entro una o due settimane. In alcuni casi gravi, la terapia sarà necessaria per un mese con la fisioterapia: riscaldamento, trattamento al quarzo, trattamento laser, massaggio. Le ferite cicatrizzanti lunghe causano danni alle aree cutanee adiacenti e la formazione di cicatrici cheloidi, che possono rimanere per sempre. Devi essere attento alla tua salute.

Il diabete mellito è considerato una malattia insidiosa, poiché comporta molte complicazioni. Uno di questi è la scarsa guarigione delle ferite, che complica in modo particolare la vita di un diabetico. Pertanto, è importante sapere perché le ferite guariscono male, come prevenire una tale condizione e, soprattutto, come trattarla correttamente.

Perché il diabete guarisce male le ferite?

Nel diabete, gli arti inferiori sono più spesso colpiti. Ciò è dovuto al fatto che la circolazione del sangue è disturbata non solo nelle grandi navi, ma anche nei piccoli capillari. Questo a sua volta porta alla distruzione delle terminazioni nervose, con conseguente deterioramento della sensibilità. Pertanto, i diabetici non sempre notano la ferita sulla pelle. Una persona può tagliarsi accidentalmente mentre cammina a piedi nudi, calpestare un ciottolo o semplicemente strofinare un grano. Questo porta a screpolature della pelle e ulteriore suppurazione. Pertanto, non viene effettuato il dovuto trattamento e non viene fornito il primo soccorso. Il danno è soggetto a infezione e suppurazione. Guarire la ferita è abbastanza difficile. La conseguenza è lo sviluppo di ulcere, piede diabetico e neuropatia. Cause di scarsa guarigione:

  • indebolimento dell'immunità;
  • disturbi circolatori e danni alle terminazioni nervose;
  • gonfiore degli arti inferiori;
  • infezione;
  • l'incapacità di immobilizzare la gamba per il periodo di trattamento;
  • mancanza di nutrizione di cellule e tessuti con sostanze nutritive;
  • trattamento ritardato.

Le ferite nella fase avanzata possono portare allo sviluppo di cancrena, da cui è quasi impossibile liberarsi. La malattia procede rapidamente. Di conseguenza, gli arti inferiori diabetici subiscono amputazioni. Pertanto, è importante ispezionare quotidianamente le gambe per la presenza di varie ferite, tagli, calli e duroni.

Nozioni di base sul trattamento delle ferite nel diabete

Per migliorare l'epitelizzazione delle ferite, è necessario creare condizioni ottimali per questo:

  1. Trattamento obbligatorio della ferita con agenti antisettici. Se si nota gonfiore e arrossamento, usare antibiotici sotto forma di unguenti.
  2. La terapia vitaminica sarà anche utile, grazie alla quale il sistema immunitario può essere notevolmente rafforzato.
  3. È molto importante pulire la pelle da microrganismi nocivi, corpi estranei e cellule morte.
  4. Le ferite vengono lavate con soluzione salina.
  5. In alcuni casi, si consiglia di fare bagni locali con movimenti turbolenti dell'acqua.
  6. Il trattamento delle ferite dovrebbe essere solo complesso e sotto la supervisione di un medico.

Trattamento delle ferite purulente non cicatrizzate sulle gambe: cosa e come trattare, trattare

Il trattamento delle ferite non cicatrizzanti sugli arti inferiori dovrebbe iniziare con il trattamento dell'area interessata. Gli antisettici a base alcolica sono rigorosamente controindicati, poiché asciugano eccessivamente l'epidermide. Pertanto, ogni diabetico dovrebbe avere a casa soluzioni fisiologiche. Può essere clorexidina, furacilina o manganese (permanganato di potassio). Indossare guanti di gomma prima di lavare la ferita per prevenire l'infezione. Usa solo cotone e bende sterili. Inoltre, per la disinfezione, è possibile applicare un unguento speciale a base di argento, metronidazolo e altre sostanze antimicrobiche. Nel processo infiammatorio, è consigliabile utilizzare pomate antibiotiche (Levocin, Levomekol). Quando la ferita inizia a stringere, non si dovrebbe consentire un serraggio eccessivo, quindi vengono utilizzati pomate idratanti. Questo può essere Trofodermin o Methyluracil Unguento. Le medicazioni e il trattamento della soluzione devono essere effettuati 2-4 volte al giorno. Se la ferita contiene una grande quantità di pus e non guarisce per molto tempo, il medico può prescrivere una procedura chirurgica. Implica l'elaborazione completa e cuciture, così come il drenaggio della ferita. Di regola, i punti possono essere rimossi dopo 10 giorni.

Complicazioni neuropatiche: caratteristiche

Nella neuropatia diabetica, le terminazioni nervose sono attenuate, il che porta alla perdita di sensibilità. Questo è abbastanza comune nel diabete mellito, che è accompagnato dalla formazione di ulcere purulente. Il paziente non ha mai avuto problemi con i microtraumi. Per evitare tale condizione, è importante monitorare costantemente i livelli di glucosio nel sangue e monitorare i picchi di pressione sanguigna. Perché questi fattori contribuiscono all'indebolimento delle pareti dei vasi sanguigni e al danneggiamento delle fibre nervose. Nella neuropatia, il piede è più spesso colpito, dal momento che è l'onere principale su di esso. Di conseguenza, ci sono ulcere profonde che non guariscono che raggiungono i tendini e il sistema scheletrico. L'olio di canfora è considerato il trattamento più efficace.

Piede diabetico: caratteristiche

Il piede diabetico è caratterizzato dalla formazione di ulcere molto profonde, che portano alla completa distruzione dei vasi sanguigni e al danno alla pelle di natura necrotica. Una tale complicanza è quasi impossibile da curare con i farmaci, quindi viene utilizzata la chirurgia. È il piede diabetico che porta allo sviluppo della cancrena e all'amputazione dell'arto. Pertanto, cerca di non sovraccaricare i piedi e indossare le scarpe più comode. Dopo la manifestazione dei primi segni, contattare immediatamente il medico, poiché nelle fasi iniziali c'è ancora l'opportunità di liberarsi della complicanza senza un intervento chirurgico.

Scopri ulteriori informazioni sul piede diabetico qui:

Video sul trattamento di ferite e ulcere nel piede diabetico

Dal video è possibile scoprire i dettagli dei trattamenti per il piede diabetico utilizzando antisettici, collagene e ricette di medicina tradizionale:

Gli unguenti per la guarigione delle ferite sono un concetto soggettivo, perché tutti sono classificati in tipi, a seconda della causa (eziologia) della ferita e dello stadio di sviluppo. Ad esempio, in caso di normale infiammazione del danno, è sufficiente applicare un unguento antisettico, per ferite profonde - antibatteriche, e nell'ultima fase della terapia - rigenerante. Unguenti ulcere trofiche I rimedi più popolari ed efficaci per il trattamento delle ulcere trofiche:

  • "Fusicutan" è a base di acido fusidico, si riferisce agli antibiotici.
  • "Delaksin" è costituito da tannino sintetico, ha un effetto completo - si asciuga, rigenera, elimina l'infiammazione e il prurito.
  • "Solcoseryl" accelera il metabolismo, guarisce la pelle.
  • "Vulnostimulin" è costituito da ingredienti naturali.
  • "Algofin" si riferisce agli agenti antibatterici. È costituito da carotenoidi, clorofilla e altre sostanze naturali.

Unguenti per ferite aperte Gli unguenti di questa categoria vengono applicati su una ferita leggermente asciutta per guarire e rimuovere l'umidità:

  • "Levomekol" rigenera i tessuti in breve tempo.
  • "Baneocina" è costituito da bacitracina e neomicina, quindi è l'antibiotico più forte. Può essere usato per ustioni.
  • Unguento di zinco aiuta ad asciugare.
  • "Dioksizol".

Preparazioni per ferite purulente

  • Unguento "Ihtiolovaya" ha proprietà complete - tira pus, anestetizza, disinfetta. Applicare su un batuffolo di cotone e inserirlo nella ferita, fissandolo con una medicazione sterile.
  • Unguento "Streptocid" distrugge i batteri, tira il liquido purulento.
  • Unguento "Vishnevsky" è usato come strumento per lozioni e impacchi.
  • Unguento "Sintomitsinovaya" si riferisce agli antibiotici.
  1. Le foglie appena tagliate di celidonia vengono applicate direttamente sul sito di lesione.
  2. Puoi fare un unguento dalla radice di celidonia e bardana nel rapporto di 2: 3. Aggiungere un po 'di olio vegetale e far bollire sul fuoco per 10-15 minuti. Lubrificare le ferite tre volte al giorno.
  3. Come antisettico, il succo di cetriolo fresco viene utilizzato sotto forma di un impacco o una lozione.
  4. Il dolore aiuterà a ridurre l'infiammazione. Per questa garza è impregnato di prodotto di latte fermentato e applicato alla ferita. Fare 4 volte al giorno.
  5. Fai un succo dalle foglie di bardana e applicalo più volte al giorno.
  6. Prendi 2 cucchiai. l. calendula e 200 ml di acqua bollente. Fare bagni.

Le ricette della medicina tradizionale vengono utilizzate insieme alla terapia farmacologica. Prima di applicarli, è necessario consultarsi con l'endocrinologo e attenersi rigorosamente a tutte le sue prescrizioni. Solo in questo caso, puoi ottenere risultati positivi.

Al fine di prevenire le complicazioni dovute a ferite non cicatrizzate, è necessario prendere misure preventive tempestive:

  • ispezionare quotidianamente gli arti inferiori e la pelle nel suo complesso;
  • Per prevenire danni ai vasi sanguigni e alle terminazioni nervose, assumere periodicamente antiossidanti (ad esempio, Glucoberry);
  • non andare a piedi nudi e controllare sempre le scarpe per la sabbia e altri oggetti prima di uscire;
  • assicurati di avere un trattamento dell'acqua ogni giorno;
  • lubrificare la pelle idratanti ed emollienti;
  • sbarazzarsi delle cattive abitudini (fumare, bere alcolici), poiché interrompono la microcircolazione;
  • non stare a lungo vicino a dispositivi di riscaldamento che asciugano l'aria;
  • non sedersi vicino al radiatore, in quanto vi è il rischio di ustioni;
  • cambia calze e collant più spesso;
  • comprare la biancheria da tessuti naturali;
  • Non usare oggetti appuntiti per i calli;
  • le scarpe dovrebbero essere il più comode possibile (idealmente indossare scarpe per i diabetici);
  • i calzini non dovrebbero avere elastici stretti;
  • non tenere le gambe a lungo in acqua, questo porta alla scioltezza della pelle;
  • non usare gelatina di petrolio e prodotti a base di olio minerale (la pelle non li assorbe);
  • Perossido di idrogeno, lo iodio non deve essere usato per trattare le ferite.

E, naturalmente, non dimenticare la cura adeguata dei piedi, con il diabete.

Come prevenire lo sviluppo di piede diabetico e amputazione (video)

Inoltre, è possibile conoscere le misure preventive contro lo sviluppo del piede diabetico e la formazione di ulcere dal video fornito alla vostra attenzione: consultare sempre l'endocrinologo che sta frequentando per un consiglio e non usare il consiglio di amici, poiché in ciascun caso è necessaria una terapia individuale. Ricorda, solo uno specialista può valutare obiettivamente la situazione, tenendo conto delle peculiarità del decorso della malattia e del corpo.

Alcune persone possono incontrare il fatto che hanno ferite lunghe e mal curate sulla loro pelle; Le cause di questo problema potrebbero essere completamente diverse. Dopo il danno, i tessuti vengono ripristinati in più fasi, molti fattori diversi possono influenzare il corso di ciascuno di essi. Alcuni di questi fattori aiutano ad accelerare il processo di riparazione cellulare, mentre altri possono rallentare il processo. Lo stato del sistema immunitario umano, la presenza o l'assenza di malattie che sono di natura cronica, così come se è stato dato il primo soccorso e se tutto è stato fatto correttamente vale anche.

1 Fattori che influenzano il processo di recupero

Considera i principali motivi per cui le ferite mal curate. La ragione più comune per cui le ferite non guariscono a lungo è l'infezione. L'infezione può verificarsi non solo durante l'infortunio (anche se principalmente così), ma dopo di esso, quando la medicazione è terminata. Ci può essere un'altra opzione quando corpi estranei e batteri entrano nella ferita con oggetti circostanti. Se una infezione è stata introdotta nella ferita, si verificano i seguenti sintomi:

  • la temperatura aumenta;
  • appaiono strisce rosse;
  • l'area danneggiata della pelle si gonfia e si gonfia;
  • c'è un forte dolore.

Per normalizzare il processo di guarigione, è necessario trattare adeguatamente la ferita, liberandola da germi e corpi estranei. Se necessario, cucito. Per la medicazione primaria della ferita, viene necessariamente utilizzata una medicazione sterile, e in futuro, per la migliore rigenerazione cellulare, è necessario trattare regolarmente la ferita con un antisettico e utilizzare unguenti per la guarigione. Se l'infezione è avvenuta e non è stata rilevata in tempo, potrebbero essere necessarie trasfusioni di sangue e assunzione di vitamine. Un'altra risposta alla domanda sul perché le ferite guariscono a lungo può essere il diabete. Uno dei sintomi di questa malattia è che anche piccoli graffi e piccole ferite non guariscono a lungo. E all'inizio possono anche asciugare, come dovrebbe essere, ma poi improvvisamente possono iniziare a festeggiare e scoppiare. Ciò è dovuto a una circolazione scorretta, che si traduce in una insufficiente saturazione delle cellule con ossigeno e altre sostanze necessarie. Le persone con diabete spesso hanno edema ai piedi, a causa del quale una ferita alla gamba può non guarire per un tempo molto lungo. In questo caso, prima di tutto è necessario prendere misure per trattare la malattia di base, cioè il diabete, e per mantenere una dieta sana. Le ferite devono essere immediatamente trattate con un antisettico e utilizzare unguenti curativi antibiotici. L'età avanzata è anche caratterizzata da un lento processo di rigenerazione. Ciò è particolarmente aggravato se l'anziano è in sovrappeso, malattie del sistema cardiovascolare o altre malattie croniche, scarsa coagulazione del sangue e varie altre patologie. Con l'età, è necessario monitorare più da vicino le condizioni della pelle. In caso di ferite o piccoli graffi, sciacquare e trattare le ferite il più presto possibile. Se non guariscono troppo a lungo, anche con la dovuta cura, è possibile che una persona debba consultare un oncologo. La terza causa potenziale è l'avitaminosi. Molto spesso, diventa la causa di un processo cicatrizzante più lungo nei bambini, perché la probabilità di avere altri problemi di salute è inferiore. Ma questo non significa che la carenza di vitamine non possa essere la causa del lento recupero della pelle negli adulti. Se il corpo che sta crescendo manca di vitamine e minerali importanti, come il calcio o le vitamine A e C, le ferite guariranno molto più lentamente. L'avitaminosi può anche manifestarsi come ossa fragili, unghie fragili, capelli opachi e altri problemi di natura simile.

2 Eziologia della malattia

La ferita non guarisce: cos'altro, oltre alle opzioni già descritte, potrebbe essere la causa? Cibo scadente o malsano: per la formazione di nuove cellule, il corpo ha bisogno di assumere tutti i nutrienti, le vitamine e i minerali.

  1. Immunità indebolita. La causa dell'indebolimento può essere varie malattie, come l'HIV o l'epatite virale, o situazioni stressanti possono portare a questo.
  2. Cura delle ferite scorretta. Se è sbagliato applicare o prendere una benda, trattare la ferita male con un antisettico, o non farlo affatto, si possono affrontare conseguenze gravi e spiacevoli sotto forma di suppurazione o gonfiore.
  3. Caratteristiche della ferita stessa. Alcuni tipi di ferite non sono intrinsecamente in grado di guarire rapidamente, questo si applica alle ferite strappate con una grande distanza tra i bordi e danni profondi. Lo stesso vale per l'estrazione, cioè l'estrazione di un dente, durante questa procedura le gengive e le ossa possono essere ferite. In questo caso, il rischio di infiammazione causata dall'infezione è alto, quindi non si dovrebbe sperare in una rapida guarigione. Dopo l'estrazione del dente, edema, dolore, non alleviato da antidolorifici, aumento della temperatura corporea, può verificarsi un aumento dei linfonodi, che sono tutti segni di un processo infiammatorio nel corpo.
  4. Farmaci. Alcuni farmaci rallentano la rigenerazione dei tessuti, inclusi i farmaci antinfiammatori, come l'aspirina e persino i glucocorticoidi.
  5. Scarsa afflusso di sangue. Se l'area danneggiata non è sufficientemente rifornita di sangue, ciò riduce l'apporto di ossigeno alla ferita, necessario per una corretta cicatrizzazione.

3 Terapia medica

Cosa deve essere fatto per far guarire la ferita più velocemente? Nella maggior parte dei casi, segui alcune semplici regole:

  1. Prima di tutto, in caso di danni ai tessuti, è necessario trattare la ferita e l'area circostante con un antisettico. In ogni armadietto dei medicinali c'è lo iodio o il perossido di idrogeno, che svolgono un lavoro eccellente con il compito di eliminare l'infezione. Naturalmente, le mani della persona che maneggia la ferita devono essere asciutte e pulite, preferibilmente con guanti o disinfettati.
  2. Se necessario, un antibiotico può essere applicato per le prime ore dopo il danno alla pelle. Uno dei più popolari è Baneotsin.
  3. È molto importante scegliere la benda giusta. I medici consigliano di utilizzare medicazioni umide fatte di materiali che consentono il passaggio dell'aria. È consigliabile fare medicazioni due volte al giorno.
  4. Se il pus ha iniziato a formarsi nella ferita, allora gli unguenti speciali che hanno proprietà "tiranti" ti aiuteranno a sbarazzartene. Ma in questo caso, vestire la ferita dovrebbe essere almeno tre volte al giorno.
  5. Se l'area della pelle danneggiata non si infiamma, è possibile utilizzare i gel per l'asciugatura, contribuendo al rapido recupero dei tessuti.
  6. Se una crosta si è formata sulla superficie della ferita, è meglio usare un unguento che crei uno speciale film anti-danno.
  7. È necessario monitorare il valore nutrizionale, la disponibilità di vitamine e minerali necessari per la guarigione delle ferite.

Quando una ferita guarisce, può prurito, è un processo completamente naturale. Di solito, la guarigione a lungo termine della pelle danneggiata è temporanea. Ma non sottovalutare la gravità del problema. Se la lunga guarigione è diventata permanente, è necessario consultare immediatamente un medico per un consiglio.

E un po 'sui segreti...

Hai mai avuto problemi con prurito e irritazione? A giudicare dal fatto che stai leggendo questo articolo, hai molta esperienza. E ovviamente non sai di prima mano di cosa si tratta:

  • irritazione da graffio
  • svegliarsi al mattino con un'altra placca pruriginosa in un posto nuovo
  • prurito persistente
  • restrizioni dietetiche rigorose
  • pelle irritata, grumosa, imperfezioni...

E ora rispondi alla domanda: ti va bene? È possibile resistere? E quanti soldi hai già "trapelato" per un trattamento inefficace? Proprio così - è ora di smetterla con loro! Sei d'accordo? Ecco perché abbiamo deciso di pubblicare un'intervista con Elena Malysheva, in cui rivela in dettaglio il segreto del perché prurito della pelle e come affrontarlo. Leggi l'articolo...

    3 consigli principali su come far crescere il petto di +2 dimensioni della casa! Per la notte...

Sarai sorpreso di quanti parassiti usciranno! Basta aggiungere 5 gocce al tè...

In modo che il tuo corpo non "brulica" di parassiti - aggiungi un paio di gocce all'acqua...

Calli ossei: tipi, cause, diagnosi, metodi di trattamento

Menu 9 tavoli per mamme in stato di gravidanza