Ulcere trofiche degli arti inferiori

Un'ulcera trofica è una malattia caratterizzata dalla formazione di difetti nella pelle o nella membrana mucosa, che si verifica dopo il rigetto del tessuto necrotico ed è caratterizzata da un decorso lento, una piccola tendenza alla guarigione e una tendenza alla recidiva.

Di regola, si sviluppano sullo sfondo di varie malattie, si distinguono per un lungo corso persistente e sono difficili da trattare. Il recupero dipende direttamente dal decorso della malattia di base e dalla possibilità di compensare i disturbi che hanno portato alla comparsa della patologia.

Tali ulcere non guariscono per molto tempo - più di 3 mesi. Molto spesso, un'ulcera trofica colpisce gli arti inferiori, quindi il trattamento deve essere iniziato quando i primi segni sono rilevati nella fase iniziale.

cause di

L'insufficiente apporto di sangue alla pelle porta allo sviluppo di disturbi del microcircolo, mancanza di ossigeno e sostanze nutritive e disordini metabolici grossolani nei tessuti. L'area della pelle interessata è necrotica, diventa sensibile a qualsiasi agente traumatico e all'adesione dell'infezione.

I fattori di rischio per provocare l'insorgenza di ulcere trofiche alle gambe sono:

  1. Problemi della circolazione venosa: tromboflebiti, vene varicose degli arti inferiori, ecc. (Entrambe le malattie contribuiscono al ristagno di sangue nelle vene, interrompendo la nutrizione del tessuto e causando necrosi) - ulcere compaiono sul terzo inferiore della gamba;
  2. Peggioramento della circolazione arteriosa (in particolare nell'aterosclerosi, diabete mellito);
  3. Alcune malattie sistemiche (vasculite);
  4. Qualsiasi tipo di danno meccanico alla pelle. Può essere non solo una solita lesione domestica, ma anche una bruciatura, congelamento. La stessa area comprende ulcere che si formano nei tossicodipendenti dopo le iniezioni, così come gli effetti delle radiazioni;
  5. Avvelenamento con sostanze tossiche (cromo, arsenico);
  6. Malattie della pelle, come dermatite cronica, eczema;
  7. Violazione della circolazione del sangue locale durante l'immobilità prolungata a causa di lesioni o malattie (formazione di piaghe da decubito).

Quando si effettua una diagnosi, una malattia che causa istruzione è molto importante, poiché la tattica di trattare le ulcere trofiche delle gambe e la prognosi dipende in gran parte dalla natura della patologia venosa sottostante.

I sintomi delle ulcere trofiche

La formazione di ulcere alle gambe, di regola, è preceduta da un complesso complesso di sintomi oggettivi e soggettivi che indicano una progressiva violazione della circolazione venosa negli arti.

I pazienti riferiscono un aumento di gonfiore e pesantezza nei polpacci, aumento dei crampi nei muscoli del polpaccio, specialmente di notte, una sensazione di bruciore, "calore" e talvolta prurito della pelle della parte inferiore della gamba. Durante questo periodo, la rete di vene bluastre morbide di diametro piccolo aumenta nel terzo inferiore della gamba. Sulla pelle compaiono macchie di pigmento viola o viola, che, fondendosi, formano una vasta zona di iperpigmentazione.

Nella fase iniziale, l'ulcera trofica si trova superficialmente, ha una superficie rosso scuro umida coperta da una crosta. In futuro, l'ulcera si espande e si approfondisce.

Ulcere separate possono fondersi l'una con l'altra, formando ampi difetti. Ulcere trofiche multiple in alcuni casi possono formare una singola superficie della ferita attorno all'intera circonferenza della gamba. Il processo si estende non solo in ampiezza, ma anche in profondità.

complicazioni

Un'ulcera trofica è molto pericolosa per le sue complicanze, che sono molto gravi e hanno cattive prospettive. Se non prestiamo attenzione alle ulcere trofiche delle estremità nel tempo e non iniziamo il processo di trattamento, i seguenti processi spiacevoli possono successivamente svilupparsi:

Il trattamento obbligatorio delle ulcere trofiche sulle gambe deve essere condotto sotto la supervisione del medico curante senza alcuna iniziativa, solo in questo caso è possibile ridurre al minimo le conseguenze.

prevenzione

Il principale strumento profilattico per prevenire l'insorgenza di ulcere trofiche è il trattamento immediato delle malattie primarie (disturbi circolatori e flusso linfatico).

È necessario non solo applicare i farmaci all'interno, ma anche applicarli esternamente. L'esposizione locale aiuterà a fermare i processi patologici, curare un'ulcera esistente e prevenire la successiva distruzione dei tessuti.

Cos'è una malattia pericolosa?

Un'ulcera trofica progressiva può, nel tempo, occupare vaste aree di pelle, aumentando la profondità dell'effetto necrotico. Un'infezione piogenica che viene ingerita può provocare erisipela, linfoadenite, linfangite e complicanze settiche.

In futuro, gli stadi avanzati delle ulcere trofiche possono trasformarsi in gangrena gassosa e questo diventa un'occasione per un intervento chirurgico urgente. Le ferite non cicatrizzanti a lungo termine esposte a sostanze aggressive - acido salicilico, catrame, possono trasformarsi in trasformazioni maligne - cancro della pelle.

Trattamento delle ulcere trofiche sulla gamba

In presenza di un'ulcera trofica sulla gamba, una delle fasi principali del trattamento è identificare la causa della malattia. A tal fine, è necessario consultare tali medici come un flebologo, dermatologo, endocrinologo, cardiologo, chirurgo vascolare o medico di medicina generale.

Gli stadi recenti della malattia sono generalmente trattati negli ospedali chirurgici. Tuttavia, oltre a identificare ed eliminare le cause delle ulcere trofiche, non bisogna dimenticare la cura quotidiana dell'area interessata.

Come trattare l'ulcera trofica degli arti inferiori? Utilizzare diverse opzioni, a seconda della negligenza del processo patologico.

  1. Terapia conservativa, quando ai pazienti vengono prescritti farmaci come flebotonica, antibiotici, agenti antipiastrinici. Aiuteranno a curare la maggior parte dei sintomi della malattia. I seguenti farmaci vengono spesso prescritti ai pazienti: Tocoferolo, Solcoseryl, Actovegil. Solo un medico può prescrivere questo trattamento farmacologico.
  2. Terapia locale, che può essere utilizzata per curare i danni ai tessuti e alla pelle. Nel diabete usare unguenti contenenti antisettici ed enzimi. Questi rimedi curano le ferite e forniscono anestesia locale. Gli unguenti che migliorano la circolazione sanguigna sono vietati per mettere sulla superficie aperta di un'ulcera trofica. Tali unguenti come diossina, levomekol, kuriosina, levosina hanno un effetto di guarigione della ferita. L'unguento è applicato all'impacco e se si tratta di medicazioni speciali.
  3. Intervento chirurgico che viene eseguito dopo la guarigione delle ulcere. Durante di esso, il flusso sanguigno nelle vene nella zona interessata viene ripristinato. Tale operazione include shunt e flebectomia.

Per il trattamento delle ferite che usano questi farmaci: clorexidina, diossidina, Eplan. A casa, è possibile utilizzare una soluzione di furatsilina o permanganato di potassio.

Intervento operativo

Il trattamento chirurgico delle ulcere trofiche degli arti inferiori è indicato per lesioni cutanee estese e gravi.

L'operazione consiste nel rimuovere l'ulcera con i tessuti non vitali circostanti e, chiudendo ulteriormente l'ulcera, nel secondo stadio viene eseguita l'operazione sulle vene.

Esistono diversi metodi chirurgici:

  1. La terapia a vuoto, che consente di rimuovere rapidamente il pus e ridurre il gonfiore, oltre a creare un ambiente umido nella ferita, che ostacolerà notevolmente lo sviluppo dei batteri.
  2. Cateterismo - adatto per ulcere che non guariscono da molto tempo.
  3. Il lampeggio percutaneo è adatto per il trattamento delle ulcere ipertensive. La sua essenza è nella dissociazione delle fistole arteriose venose.
  4. Amputazione virtuale L'osso metatarsale e l'articolazione metatarso-falangea vengono tagliati, ma l'integrità anatomica del piede non viene disturbata, ma i fuochi delle infezioni ossee vengono rimossi, il che rende possibile combattere efficacemente un'ulcera neurotrofica.

Con una dimensione dell'ulcera inferiore a 10 cm², la ferita viene coperta con i suoi stessi tessuti, stringendo la pelle al giorno di 2-3 mm, riunendo gradualmente i bordi e chiudendola in 35-40 giorni. Al posto della ferita rimane una cicatrice, che deve essere protetta da ogni possibile ferita. Se l'area della lesione è più di 10 cm², la plastica della pelle viene applicata usando la pelle sana del paziente.

Terapia farmacologica

Un corso di trattamento farmacologico accompagna necessariamente qualsiasi operazione. Il trattamento farmacologico è suddiviso in più fasi, a seconda della fase del processo patologico.

Al primo stadio (stadio dell'ulcera lacrimale) i seguenti farmaci sono inclusi nel corso della terapia farmacologica:

  1. Antibiotici ad ampio spettro;
  2. FANS, che includono ketoprofene, diclofenac, ecc.;
  3. Agenti antipiastrinici per iniezione endovenosa: pentossifillina e reopoglukin;
  4. Farmaci antiallergici: tavegil, suprastin, ecc.

Il trattamento locale in questa fase mira a ripulire l'ulcera dall'epitelio morto e dai patogeni. Include le seguenti procedure:

  1. Lavare la ferita con soluzioni antisettiche: permanganato di potassio, furatsilina, clorexidina, decotto di celidonia, successione o camomilla;
  2. L'uso di medicazioni con unguenti medicali (dioxycol, levomikol, streptolaven, ecc.) E carbonette (medicazione speciale per assorbimento).

Nella fase successiva, che è caratterizzata dalla fase iniziale di guarigione e formazione di cicatrici, nel trattamento vengono utilizzate pomate curative per ulcere trofiche - solcoseryl, actevigin, ebermine, ecc., Nonché preparati antiossidanti, come il tolcoferon.

Anche in questa fase, appositamente studiati per questa copertura di ferita, vengono utilizzati sviderm, geshispon, algimaf, algipor, allevin, ecc.. Il trattamento della superficie espressa viene effettuato dalla curiosina. Nelle fasi finali, le cure mediche mirano ad eliminare la principale malattia che ha provocato l'insorgenza di ulcere trofiche.

Come trattare le ulcere trofiche delle gambe a casa

Iniziando il trattamento delle ulcere trofiche secondo le ricette più diffuse, è necessario consultare il proprio medico.

A casa, puoi usare:

  1. Perossido di idrogeno. È necessario rilasciare il perossido sull'ulcera stessa, quindi cospargere di streptocide in questo luogo. Sopra di te devi mettere un tovagliolo, pre-inumidito con cinquanta millilitri di acqua bollita. In questa acqua, aggiungi due cucchiaini di perossido. Quindi copri l'impacco con un pacchetto e legalo con un fazzoletto. Cambia l'impacco più volte al giorno. E lo streptocide versato, quando la ferita sarà inumidita.
  2. Balsamo curativo nel trattamento delle ulcere trofiche nel diabete mellito. Consiste di: 100 g di catrame di ginepro, due tuorli d'uovo, 1 cucchiaio d'olio di rosa, 1 cucchiaino di trementina purificata. Tutto ciò deve essere misto. La trementina scorre in sordina, altrimenti l'uovo collasserà. Questo balsamo viene applicato all'ulcera trofica, quindi coperto con una benda. Questo rimedio popolare è un buon antisettico.
  3. Polvere dalle foglie secche Lavare la ferita con una soluzione di rivanolo. Cospargere con la polvere preparata. Applicare una benda. La mattina dopo, spolverizzate di nuovo la polvere, ma non risciacquate la ferita. Presto l'ulcera inizierà a cicatrizzare.
  4. Le ulcere trofiche possono essere trattate con antisettici: lavare le ferite con acqua calda e sapone da bucato, applicare antisettico e benda. Queste medicazioni si alternano con applicazioni di una soluzione di sale marino o sale da cucina (1 cucchiaio per 1 litro d'acqua). La garza deve essere piegata in 4 strati, inumidita in soluzione salina, leggermente schiacciata e posta sulla ferita, sopra la carta compressa, tenere per 3 ore. La procedura viene ripetuta due volte al giorno. Tra una pausa e l'altra di 3-4 ore, in questo momento, mantenere aperte le ulcere. Presto inizieranno a diminuire di dimensioni, i bordi diventeranno grigi, il che significa che il processo di guarigione è in corso.
  5. Gli impiastri o le compresse di aglio sono utilizzati per le ulcere aperte. Prendere una garza multistrato o un asciugamano di spugna, immergere l'aglio in un brodo caldo, spremere il liquido in eccesso e applicare immediatamente sul punto dolente. Mettere una medicazione di flanella asciutta e una piastra riscaldante o una bottiglia di acqua calda sul cataplasma o comprimerlo per mantenerlo caldo più a lungo.
  6. Devi mescolare l'albume al miele in modo che questi ingredienti siano nella stessa proporzione. Batti tutto e applica alle ulcere, comprese le vene che fanno male. Quindi coprire la parte posteriore delle foglie di bardana. Dovrebbero esserci tre livelli. Avvolgere un film di cellophane e un tessuto di lino perebintyuyu. Lascia un impacco per la notte. Devi fare questo trattamento da cinque a otto volte.

Ricordare che in assenza di una terapia tempestiva e corretta, possono insorgere complicazioni come eczema microbico, erisipela, periostite, piodermite, artrosi dell'articolazione della caviglia, ecc.. Pertanto, non si dovrebbero usare solo rimedi popolari trascurando il trattamento tradizionale.

Unguento per il trattamento

Per il trattamento di questa malattia, è anche possibile applicare una varietà di unguenti, sia naturali che acquistati in farmacia. Guarire efficacemente le ferite e avere effetti anti-infiammatori dell'unguento di arnica, consolida e geranio della stanza.

Spesso usato anche unguento Vishnevsky. Tra gli unguenti che possono essere acquistati in farmacia, mettono in evidenza soprattutto diossole, levomekol, oltre a streptoblaven e un certo numero di analoghi.

Il modo più efficace per curare un'ulcera trofica

Le ulcere trofiche in medicina sono chiamate difetti della pelle o della membrana mucosa, che si formano a causa del rigetto delle aree di tessuto affetto che hanno subito necrosi. Non si verificano spontaneamente, ma sono una complicazione di varie patologie. Tali formazioni nella maggior parte dei casi si verificano nella zona delle gambe e dei piedi, si distinguono per un lungo processo di guarigione e un'alta percentuale di recidive.

motivi

La causa principale delle ulcere trofiche è la mancanza di un trattamento adeguato per le malattie caratterizzate da insufficiente apporto di sangue o innervazione, che porta ad un'alimentazione inadeguata di cellule e tessuti:

  • vene varicose (70% dei casi). La dilatazione delle vene porta alla stagnazione, quindi il sangue arterioso con le sostanze necessarie non scorre nei tessuti della pelle. La mancanza di tali elementi provoca la comparsa di ferite sulla sua superficie, trasformandosi gradualmente in ulcere;
  • trombosi, tromboflebite. I coaguli di sangue risultanti riempiono la maggior parte del lume dei vasi sanguigni, impedendo il normale deflusso del sangue, che assomiglia al meccanismo dello sviluppo del processo congestizio con le vene varicose;
  • aterosclerosi. La malattia è caratterizzata dalla deposizione di placche di colesterolo sulle pareti delle arterie, che crescono gradualmente e riducono la velocità del flusso sanguigno attraverso la nave. Ciò porta all'indebolimento e all'assottigliamento della pelle;
  • il diabete. Complicazioni vascolari insorgono a causa della rottura della struttura e dell'innervazione delle arterie. Le loro pareti diventano meno elastiche, rallentano il flusso sanguigno e la nutrizione dei tessuti;
  • malattie dei vasi linfatici (linfoadenite, linfostasi);
  • ipertensione arteriosa;
  • infezioni della pelle (psoriasi, dermatiti, eczemi, erisipela). I batteri patogeni distruggono le cellule della pelle che non sono in grado di recuperare rapidamente a causa dell'immunità indebolita e dei disturbi circolatori;
  • patologia del midollo spinale o del cervello.

Spesso, tali difetti cutanei si verificano dopo una scottatura, ipotermia e lesione cerebrale vertebrale o traumatica con conseguente danneggiamento del tronco nervoso o alterato flusso sanguigno ai tessuti.

classificazione

A seconda della causa dell'evento, i difetti della pelle sono classificati nei seguenti tipi:

Dikul: "Beh, ha detto cento volte! Se i piedi e la schiena sono SICK, versali nel profondo. »Leggi di più»

  • Venoso. Formata sulla superficie interna della parte inferiore della gamba nella parte inferiore a causa del ristagno nelle vene. In rari casi, possono formarsi all'esterno o sul retro;
  • arteriosa. La posizione di questo tipo di ulcerazione è l'alluce, la parte esterna e la pianta del piede (tacco). Principalmente le persone anziane soffrono di tali difetti cutanei a causa della ridotta afflusso di sangue ai tessuti delle gambe inferiori a causa dell'aterosclerosi. Il primo segno della loro formazione è la parestesia e il dolore alle gambe quando salgono i gradini, mentre l'arto colpito è costantemente congelato;
  • diabetico. Sviluppare in angiopatia delle gambe, caratterizzata da danni ai vasi sanguigni a causa di disturbi della regolazione nervosa. Spesso, il trauma ai calli, spesso formato sugli alluci, è aggravato dalla comparsa di difetti trofici. A differenza delle formazioni aterosclerotiche, una persona non sperimenta la claudicatio intermittente, la ferita sulla sua pelle ha maggiore profondità e dimensioni. L'assenza di dolore diventa la ragione della visita tardiva a un medico quando la terapia conservativa non è più efficace. Questo tipo di ulcere è caratterizzato da un alto rischio di infezione e dallo sviluppo di cancrena, che rende necessario eseguire l'amputazione della gamba interessata;
  • neurotrophic. Formata nella zona della suola nella zona della collinetta calcaneale o sulla superficie laterale del tallone. Nel loro aspetto assomigliano a profonde, ma non ampie depressioni con pus;
  • ipertensiva. Viene diagnosticato in donne di età compresa tra 40-60 anni con grave ipertensione arteriosa, in cui gli indicatori di pressione sono spesso ad alto livello. La differenza tra queste ulcere sta nella loro formazione simmetrica sulla superficie esterna della parte centrale di entrambe le gambe e nello sviluppo lento, accompagnato da un dolore intenso e costante. Inizialmente, assomigliano a noduli rossastro-bluastri. Caratterizzato da alto rischio di infezione batterica;
  • infettivo (piogenico). Formata in persone che vivono in condizioni di bassa cultura sociale e che non rispettano gli standard igienici, così come nei pazienti con forme avanzate di patologie cutanee. Allo stesso tempo, sulla superficie dello stinco possono comparire sia una formazione solitaria che un gruppo di ulcerazioni di profondità superficiale.

Durante la diagnosi, il medico deve determinare il tipo di ulcera trofica, in quanto trattamento della patologia che lo ha causato, ridurrà il rischio di recidiva.

Sintomi e fasi di sviluppo

I segni dello stadio iniziale indicano la sconfitta dello strato superficiale dell'epidermide:

  • sui polpacci e sugli stinchi compaiono aree del sigillo con una sfumatura rossastra, bluastra, biancastra e lucentezza lucida;
  • c'è bruciore e prurito nella zona interessata;
  • dilatazione delle piccole vene;
  • gonfiore;
  • crampi, pesantezza e dolore alle gambe;
  • le membra cominciano a congelarsi costantemente;
  • affaticamento.

Le macchie sulle gambe iniziano gradualmente a fondersi e al loro posto si formano dei morsetti biancastri, che dopo alcuni giorni si trasformano in ulcere. La durata di questa fase va da 1 giorno a 6 settimane.

Nel secondo stadio, lo strato intermedio della pelle e del tessuto sottocutaneo sono interessati. Inizia il processo di rigetto del tessuto necrotico. Le formazioni acquisiscono contorni chiari.

Il quadro clinico è aggravato da ulteriori sintomi:

  • scarico mucopurulento nell'area delle ulcere, caratterizzato da un odore sgradevole;
  • febbre;
  • sanguinamento;
  • grave debolezza

Questo processo continua per circa 1,5 mesi.

Il terzo stadio è caratterizzato da una violazione della struttura dei tessuti molli, che porta ad un aumento della profondità dell'ulcera, in fondo alla quale saranno visibili muscoli, tendini e ossa.

trattamento

Prima di iniziare il trattamento, il paziente deve essere diagnosticato da un flebologo. In presenza di patologie croniche, sarà richiesto il consulto con un endocrinologo, un dermatologo e un cardiologo. Al chirurgo del paziente viene inviato per identificare il terzo stadio di sviluppo delle ulcere trofiche per prepararsi alla chirurgia.

Terapia conservativa

Coinvolge l'assunzione di tali farmaci:

  • angioprotectors. Migliorano la microcircolazione e riducono la permeabilità dei vasi sanguigni grazie alla normalizzazione dei processi metabolici nelle loro pareti. Utilizzare farmaci sotto forma di compresse (Detraleks, Phlebodia), unguenti (Troxevasin, Lioton);
  • antiaggreganti piastrinici. Inibire l'aggregazione piastrinica, non permettendo loro di attaccarsi alla superficie interna della nave (Aspirina, pentossifillina). Per le iniezioni intramuscolari o endovenose, viene utilizzato Trental o Ventavis;
  • agenti antibatterici che combinano antisettico e antibiotico (Levomicetina, Miramistina);
  • unguento anti-infiammatorio (Levomekol, Diclofenac, Dioxycol) o compresse (Ketorolac, Ibuprofen);
  • farmaci che accelerano il processo di guarigione dei tessuti danneggiati (Ebermin, Solcoseryl);
  • Quando un'ulcera viene infettata, vengono prescritte iniezioni di antibiotici del gruppo delle cefalosporine o ampicillina;
  • per eliminare il prurito e l'edema utilizzando agenti esterni o orali antistaminici (Fenistil, Suprastin);
  • antispastici (Papazol, No-shpa);

L'unguento sulla ferita viene applicato dopo il lavaggio (salina, clorexidina, perossido di idrogeno) e la rimozione del contenuto purulento, e quindi viene avvolto con un materiale di medicazione, la cui scelta dipende dallo stadio di sviluppo dell'ulcera.

Per accelerare la rigenerazione dei tessuti, viene prescritta la fisioterapia:

  • Irradiazione UV;
  • ossigenazione iperbarica;
  • terapia magnetica;
  • Ferite da cavitazione ad ultrasuoni;
  • terapia laser.

durante il trattamento, è necessario ridurre significativamente il carico sulla gamba interessata, vale a dire essere il più eretto possibile

Si consiglia inoltre di utilizzare biancheria intima a compressione, che migliora l'afflusso di sangue alle estremità.

Trattamento chirurgico

Indicazioni per la chirurgia:

  • l'inefficacia della terapia conservativa;
  • grave infezione batterica (Staphylococcus aureus), che causa una zona in crescita della gamba;
  • esteso gonfiore dell'arto colpito;
  • costante accumulo di essudato purulento nella ferita durante le procedure mediche finalizzate alla sua evacuazione;
  • lesione su larga scala dei tessuti epiteliali;
  • alto rischio di complicanze che richiedono l'amputazione.

Il trattamento chirurgico non esclude la possibilità di una ricaduta, quindi l'operazione viene eseguita solo quando c'è un bisogno urgente.

Per il trattamento delle ulcere trofiche vengono utilizzate le seguenti procedure chirurgiche:

  • terapia del vuoto. Con l'aiuto di medicazioni in poliuretano espanso e bassa pressione, l'ulcera viene pulita e i tessuti morti vengono rimossi. La procedura riduce il rischio di infezione batterica e accelera il processo di rigenerazione;
  • cateterizzazione;
  • lampo percutaneo - separazione delle fistole arteriose venose;
  • amputazione virtuale. Utilizzato con il diabete. Effettuare la rimozione dell'osso metatarsale e dell'articolazione metatarso-falangea, mantenendo l'integrità esterna del piede;
  • ulcere trofiche plastiche. Il difetto della pelle è coperto dai tessuti del paziente;
  • necrectomy. Aree della pelle rimosse che hanno subito necrosi;
  • scleroterapia. Una sostanza viene iniettata nella vena facendola aderire.

Prima dell'operazione, al paziente viene data l'anestesia, quindi la ferita viene trattata con una soluzione antisettica e il contenuto purulento viene rimosso. Dopo questo, il chirurgo esamina le navi e esegue il loro restauro (vene varicose) o la rimozione. Chiudere l'area dell'ulcera suturandone i bordi con fili che assorbono dopo la guarigione. Il periodo postin vigore con l'osservanza obbligatoria di tutte le raccomandazioni del dottore dura 10-20 giorni.

Rimedi popolari

Nella fase iniziale, puoi utilizzare alcune delle ricette della medicina alternativa:

  • propoli pomata. 50 g di propoli grattugiato vengono mescolati con 100 g di strutto e messi in un contenitore, che viene posto a bagnomaria. Dopo 20 minuti filtrare il prodotto, aggiungere 10 ml di olio di vitamina A e 1 fiala di gentomicina. Alla sera, le aree colpite sono trattate con soluzione salina (2 cucchiaini di sale per 250 ml di acqua), e al mattino vengono applicate pomate. La procedura viene eseguita 4-5 p. durante il giorno;
  • cipollina Mescolare la cipolla tritata finemente e la carota malconcio. Friggerli leggermente nell'olio, spremere e mettere 3 p sull'ulcera in una forma calda. al giorno Il risultato è evidente dopo 7-10 giorni;
  • unguento di abete rosso. Prendono la cera, la trementina e il lardo in proporzioni uguali (100 g cad.), Mescolano e fanno bollire per 5-10 minuti. per ottenere una massa pastosa. L'unguento viene applicato per 3-4 ore, avvolgendo una gamba attorno alla gamba con una benda. Il corso del trattamento comprende 5-8 procedure;
  • tintura del burnet. La radice della pianta viene macinata in un macinacaffè per ottenere 2 cucchiai. in polvere. Versare 100 ml di acqua calda bollita su di esso e insistere per 9-10 ore.Prendere 1 cucchiaio prima dei pasti. 3 p. al giorno Il corso del trattamento dura 20-30 giorni;
  • tintura di ippocastano. Riempire 50 g del frutto della pianta con 0,5 l di alcool al 50% e insistere per 2 settimane. Bere rimedio 2-4 p. 35 gocce al giorno per 15 giorni.

Come sta andando la guarigione

Le pareti e il fondo dell'ulcera sono ricoperti da nuovo tessuto connettivo, che avvolge i vasi, si attenua l'edema, diminuisce la suppurazione e si verifica epitelio sulla zona interessata. Se l'epitelizzazione è impossibile, appare una cicatrice.

Nella fase di guarigione, si consiglia di utilizzare unguenti con l'effetto di rigenerazione e fisioterapia. Per rafforzare il sistema immunitario è necessario bere complessi vitaminici e minerali.

prevenzione

Per prevenire l'insorgenza di ulcere trofiche, i medici consigliano di aderire ai principali consigli:

  • trattamento tempestivo in presenza di patologie croniche che contribuiscono allo sviluppo di tali difetti cutanei;
  • nel diabete, è necessario monitorare periodicamente il livello di glucosio nel sangue e nell'aterosclerosi per controllare la concentrazione di colesterolo;
  • indossare scarpe morbide che non causino la formazione di calli o calli;
  • utilizzare biancheria intima a compressione per le vene varicose;
  • 2 p. un anno per assumere farmaci che migliorano la circolazione sanguigna;
  • non stare in una posizione seduta o in piedi per un lungo periodo;
  • esercizio quotidiano con gambe sollevate;
  • la sera, devi tenere le gambe per un po ';
  • Evitare situazioni che potrebbero causare lesioni, ipotermia o surriscaldamento delle gambe;
  • utilizzare una crema emolliente per la pelle dei piedi;
  • nuotare

Il monitoraggio continuo delle proprie condizioni in presenza di malattie croniche e l'osservanza delle raccomandazioni del medico in termini di nutrizione e trattamento ridurranno il rischio di sviluppare pericolose complicanze.

Recensioni

Karina, 26 anni, Kazan

Mio nonno aveva 85 anni quando sviluppò un'ulcera nella regione inferiore della gamba. Ha studiato api, così ha iniziato a usare l'unguento di propoli sul grasso di tasso per il trattamento. Dopo averlo applicato, l'area interessata è stata avvolta con una bardana e fissata con una benda. Con una tale benda, ha camminato per 2 giorni, e poi ha cambiato. Dopo alcune settimane, i miglioramenti erano evidenti.

Natalia, 48 anni, Magnitogorsk

Non ho trattato le vene varicose per molto tempo e ho dovuto affrontare una tale complicazione come un'ulcera trofica sull'alluce della gamba destra. Era molto malata, il che non mi permetteva di muovermi normalmente. Lo strumento più efficace si è rivelato essere un impacco con perossido di idrogeno e streptocide. L'ho cambiato per 2-3 p. un giorno e dopo 2 settimane la ferita è guarita.

Il trattamento tardivo delle ulcere trofiche può causare la sua neoplasia (3-4% dei casi) o lo sviluppo della sepsi, che spesso porta alla morte. Pertanto, i medici consigliano di seguire le regole di prevenzione, per prevenire il verificarsi di tali difetti della pelle e di non recarsi in ospedale per il trattamento.

Ulcere della gamba trofica - tappe, foto, trattamento domiciliare + farmaci

Transizione rapida sulla pagina

La storia della religione conosce il fenomeno dello stigma, quando sulle gambe e sulle braccia, in punti corrispondenti alle unghie spinte nel corpo di Cristo, apparivano ferite sanguinanti e ulcere. Lasciamo da parte il razionale religioso-mistico per questo fenomeno e parliamo di cause più "banali", che provocano ulcere trofiche alle gambe.

Immediatamente è necessario avvertire che tali disturbi trofici profondi come le ulcere non si verificano improvvisamente nella gente comune, ma sono una complicazione di malattie attuali gravi ea lungo termine. La trascuratezza della loro salute, la presenza di cattive abitudini, in particolare il fumo, la mancanza di controllo del livello di glucosio nel sangue più spesso portano a questi disturbi.

Ulcera trofica - che cos'è?

Foto di ulcere della gamba trofica

Nonostante il fatto che questo nome sia estremamente diffuso tra dottori di tutte le specialità, e loro, senza dire una parola, capiscano cosa intendono, è abbastanza difficile definire esattamente l'ulcera trofica.

In primo luogo, per la ragione che tale diagnosi non è nella classificazione delle malattie, e in secondo luogo, perché questo concetto è di natura collettiva. Disturbi emodinamici e disturbi di innervazione, linfostasi e traumi portano alla comparsa di difetti tissutali.

Pertanto, in termini semplici, le ulcere trofiche sono difetti profondi derivanti da disturbi di innervazione, emodinamica, drenaggio linfatico, che raggiungono il livello al di sotto della membrana basale della pelle, sono complicazioni di molte malattie croniche e guariscono con la comparsa di tessuto cicatriziale.

In questa definizione, vengono raccolti i fatti più importanti, ad esempio il fatto che se un'ulcera è già comparsa, anche se guarisce, la cicatrice non può essere evitata. E per quali ragioni possono apparire questi gravi disturbi nutrizionali dei tessuti?

Cause di ulcere trofiche

vene varicose, aterosclerosi e altre cause

La ragione principale del loro aspetto non è il trauma o la lesione, ma le attuali malattie a lungo termine, che portano all'insufficienza cronica del flusso sanguigno arterioso e venoso e al disordine dell'innervazione vegetativa. Ci sono i seguenti principali motivi:

  1. "Ulcera varicosa". Si verifica in 2/3 di tutti i casi. Si sviluppa la stasi venosa cronica, che porta a disturbi trofici;
  2. Ulcere arteriose.

Si verificano molto meno frequentemente a causa di una grave ischemia della trombosi arteriosa (occlusione). Molto spesso appaiono nel piede, dove il flusso sanguigno è più debole, e meno spesso - nella parte inferiore della gamba.

Quasi tutte le lesioni arteriose si verificano a causa di aterosclerosi, che si verificano con la obliterazione dei vasi sanguigni, nonché a causa di tromboangiite (malattia di Buerger). Qui il meccanismo innesca una forte diminuzione della pressione, portando a ipossia cronica. Allo stesso tempo, parte del flusso sanguigno è preservato, poiché con la trombosi completa, non si tratta di un'ulcera che si verifica, ma della cancrena.

Come appaiono le ulcere arteriose: sono precedute da freddezza e affaticamento, una freddezza dell'arto, la presenza di claudicatio intermittente, poi compaiono i dolori notturni. Tutto inizia con un taglio, livido, sfregamento delle gambe.

  • Sconfitte con diabete.

Le ulcere diabetiche si verificano nel 5% di tutti i casi, ma rappresentano un problema molto difficile per il trattamento, data la ridotta innervazione dei tessuti nella periferia, a seguito della polineuropatia diabetica. Nelle ulcere diabetiche, l'impulso arterioso è generalmente conservato, non c'è claudicatio intermittente.

ulcera trofica sulla gamba nella foto del diabete

La presenza di polineuropatia porta all'assenza di dolore, anche con difetti profondi e ampi. Questo fatto "calma la vigilanza" e spesso porta a visite molto tardi dal medico quando è necessaria un'amputazione urgente.

  • Ulcere trofiche sorte dopo tromboflebite delle gambe. La loro quota nel numero totale è del 6-7%, e molto spesso coesistono con quelle varicose, nel caso in cui si verifichi flebite su un lungo tratto della nave;
  • Lesioni post-traumatiche Sorgere a causa di ferite e ferite e spesso combinato con la violazione originale del trofeo. Ad esempio, se si verifica una lesione sullo sfondo del diabete mellito, che porta alla rottura del trofico, è molto difficile capire cosa ha causato il difetto;
  • Ulcere neurotrofiche. Sono di origine puramente neurogenica e sono registrati in non più dell'1% di tutti i casi. Sorgono come gli effetti a lungo termine della lesione del midollo spinale, il nervo sciatico. Questo è "biasimato" per la sconfitta o solo l'interruzione delle fibre vegetative che regolano la regolazione vasomotoria della nutrizione tissutale;
  • Infine, ci sono lesioni ulcerotrofiche di origine mista, che possono essere immediatamente attribuite a diverse categorie.

Esistono anche forme speciali, ad esempio l'ulcera ipertensiva o la sconfitta di Martorell. Di norma, il suo aspetto è caratterizzato da una combinazione dei seguenti fattori:

  • Colpisce la femmina, in età adulta - da 40 a 60 anni;
  • I pazienti hanno un'ipertensione arteriosa persistente e grave, con crisi eccessive, che viene anche definita "maligna";
  • Spesso c'è una sconfitta simmetrica;
  • Una caratteristica di questo tipo di disturbo trofico è il forte dolore alle gambe, la diffusione e la progressione e la tendenza ad aderire all'infezione, cioè a fattori avversi.

Guardando al futuro, diciamo subito - in questo caso, l'intero successo del trattamento e della conservazione dell'arto dipende dal successo del trattamento della malattia di base, in questo caso - ipertensione arteriosa.

ulcera ipertensiva in una donna

Chirurghi e medici delle malattie infettive e specialisti di radiologia conoscono cause ancora più rare per lo sviluppo di lesioni, per esempio quelle che sono sorte dopo congelamento e ustioni. Gli shunt artero-venosi congeniti e acquisiti e le fistole, le ulcere di eziologia sifilitica, o risultanti dall'azione delle radiazioni ionizzanti, sono estremamente rari. Come si forma un'ulcera?

Fase ulcere trofiche, sintomi e foto

Certo, non succede mai che la sera una persona si addormenti sano, e la mattina dopo scopra un'ulcera suppurante in cui mettere un pugno. Un'ulcera - come molte altre formazioni patologiche - ha una chiara fase di sviluppo. Ma prima che si presenti, c'è una fase di "pre-ulcera" con i suoi sintomi.

Segni di "pretese" - la fase iniziale

fase iniziale dello sviluppo fotografico dell'ulcera trofica

I sintomi dello stadio iniziale delle ulcere trofiche sono i seguenti. Inizialmente, quando non c'è ancora un'ulcera, si può rilevare indurimento o indurimento della pelle nella regione dei polpacci e degli stinchi, la comparsa di bruciore e prurito e la comparsa di edema. In alcuni casi, vi è un'espansione di piccole vene sottocutanee (safeniche).

Il paziente può avvertire crampi alle gambe. Con il carattere arterioso, il freddo e il cambiamento di colore dell'arto sotto il livello di occlusione cronica a bianco, appare pallido. Lo stadio iniziale di un'ulcera trofica sulla gamba può essere accompagnato da sintomi della comparsa di macchie cianotiche o viola, che possono fondersi in un unico insieme.

foto della fase iniziale 2

Infine, appare l'ulcera stessa. Non c'è ancora una rientranza nel centro, sebbene tutto sia pronto per il suo aspetto, il tessuto in profondità è già morto o sta morendo, ed è una crosta rossa (o brunastra) bagnata di una certa area, con una periferia "irrequieta", spesso dolorosa.

Fasi della "vita" - lo sviluppo delle ulcere trofiche

Ora il difetto inizia ad espandersi e ad approfondirsi. Nel suo sviluppo, di solito passa attraverso tre fasi della vita, che in casi non complicati richiedono circa 2-3 mesi. Cosa succede durante questo tempo? Queste fasi sono chiamate essudazione, granulazione e epitelizzazione:

  • Essudazione del palcoscenico Dura fino a 2 settimane.

Lungo il perimetro c'è infiammazione, edema perifocale. La necrosi dei tessuti avviene nel centro, cioè si forma l'ulcera stessa. È in questa fase che appare una scarica abbondante dalla ferita, che ha un odore sgradevole.

Quando si esegue l'esame batteriologico della scarica, viene rivelata un'apparizione significativa di colonie, che indica una forte contaminazione microbica sia dei bordi che del fondo del difetto.

In alcuni casi, il processo non è limitato a un'area locale. Nel caso in cui i vasi linfatici, i collettori e le vene, passano attraverso l'ulcera, si verifica linfangite, si verifica trombosi venosa (tromboflebite). Spesso la comparsa di erisipela secondaria, streptoderma, erisipela.

Nel caso in cui l'infezione locale "dilagante" non venga interrotta, può verificarsi una graduale obliterazione dei vasi linfatici con sviluppo di edema persistente, specialmente sui piedi, che è chiamato linfedema. Alla fine, può portare alla disabilità di avorio e persistente.

  • Fase di riparazione o granulazione.

Dura le 2-3 settimane successive Per tutto questo tempo, il fondo e le pareti della formazione sono coperti da granulazioni fresche e la ferita viene eliminata dalla necrosi.

È in questa fase che la pulizia delle ferite può essere utilizzata dalle larve delle mosche, che mangiano con cura solo i tessuti morti senza causare alcun danno ai viventi (non importa quanto saranno scioccati molti).

La suppurazione diminuisce gradualmente, anche il gonfiore dei tessuti circostanti diminuisce. Scarso scarico, il carattere sieroso continua ad apparire.

  • Ulcere di epitelizzazione stadio.

Questo stadio tardivo di sviluppo dell'ulcera, che viene osservato dopo un mese e successivamente dall'inizio dello sviluppo del processo di distruzione dei tessuti, che è accompagnato dalla formazione dell'epitelio, dove è possibile, e dove no, appare una cicatrice.

Come trattare le ulcere trofiche? Devono essere trattati, attenendosi rigorosamente ai principi, per evitare complicazioni. Cosa significa?

Principi di trattamento delle ulcere trofiche delle gambe, farmaci

La cosa più importante è determinare la causa e iniziare un trattamento intensivo della malattia di base. Il trattamento delle ulcere trofiche sulla gamba, mentre la trombosi venosa continua in altre aree, o "proibitivamente" l'aumento della glicemia - è inutile, perché anche con l'eliminazione del difetto, molte nuove appariranno immediatamente in altri luoghi.

Non si dovrebbe esitare a prendere una decisione a favore dell'ospedalizzazione, anche in un ospedale chirurgico, se il trattamento delle ulcere trofiche degli arti inferiori a casa viene ritardato ed è inefficace. Attualmente, ci sono molte opzioni per le operazioni che eliminano efficacemente la causa dell'ulcerazione e preservano l'arto, quindi non dovresti aver paura dei chirurghi.

Le fasi principali sono:

  • Consultazione di un flebologo e di un chirurgo vascolare con una decisione su un'operazione prioritaria. (Nel caso delle ulcere arteriose, il flusso sanguigno viene sempre ripristinato prima da un'operazione);
  • Nel caso di un approccio conservativo, limita fortemente il rimanere in piedi (e nella forma diabetica, il carico sulla gamba è completamente proibito);
  • Nel caso delle ulcere varicose, viene prescritta la biancheria intima di compressione. Il trattamento delle ulcere trofiche degli arti inferiori deve essere accompagnato da un miglioramento del deflusso. Secondo le indicazioni, viene assegnata maglieria a compressione di classi ad alta compressione;
  • Nel primo stadio di ulcerazione, è richiesto il controllo delle infezioni, tenendo conto della sensibilità dell'agente patogeno agli antibiotici;
  • Nelle fasi successive, la lotta contro l'infezione lascia il posto alla terapia riparativa e riparativa;
  • Durante tutto il corso del trattamento, è necessaria la cura più accurata dell'ulcera e il ricovero urgente in caso di deterioramento.

Trattamento delle ulcere trofiche degli arti inferiori a casa

A casa, è possibile utilizzare con successo i farmaci per ulcere trofiche, ma solo dopo aver consultato un chirurgo vascolare e uno specialista, ad esempio un diabetologo. Lo scopo di questo non è "trascurare" l'operazione, che in alcuni casi deve precedere il trattamento.

In alcuni casi, è preferibile un trattamento ospedaliero, in quanto possono essere prescritte sessioni di ossigenazione iperbarica, terapia antibatterica razionale, correzione dello scompenso cardiaco e livello di glucosio nel sangue. Se tutto questo non è richiesto, allora solo le ulcere trofiche degli arti inferiori possono essere curate a casa, ma sotto la supervisione di un medico. I principali gruppi di farmaci includono:

  • Reparant (usato alla fine del primo stadio). Questi includono "Solcoseryl", "Actovegin", "Methyluracyol unguento", "Bepanten". Promuovere la rigenerazione;
  • Flebotonica per le vene varicose - Detralex, Escusan, Troxerutin, Phlebodia, Venoruton. Puoi applicare diosmin in forma micronizzata;
  • Preparati per il miglioramento della microcircolazione ("Gepatrombina");
  • Uso topico di farmaci antibatterici - antibiotici, "Levomekol", pomata Vishnevsky;
  • Lavare l'ulcera e rimuovere lo scarico (perossido di idrogeno, soluzione di clorexidina, furatsillina) con una sostituzione della medicazione di 2-3 volte. È possibile utilizzare gelatina - unguento di zinco Unna;
  • I disaggregati generali sono usati per migliorare il flusso sanguigno e ridurre i coaguli di sangue (Trental, pentossifillina, acido acetilsalicilico;
  • Con lo scopo sintomatico applicano NPVS (ketoprofen, ketorolak) per anestetizzare e ridurre l'infiammazione;
  • Nei casi di grave gonfiore e prurito, vengono utilizzati antistaminici, sia per via topica ("Fenistil-gel") che all'interno;
  • Nella fase di guarigione delle ferite vengono utilizzati preparati vitaminici e speciali rivestimenti per ferite, ad esempio Algipor. Si tratta di una medicazione assorbibile realizzata sulla base di alghe con proprietà antisettiche.

In ogni caso, il trattamento delle ulcere a casa, e in particolare l'uso di antibiotici, dovrebbe essere sotto la supervisione di un medico.

Prognosi del trattamento

Con qualsiasi ulcera trofica esistente esiste una minaccia della sua malignità o trasformazione in un tumore maligno. Si verifica nel 3-4% di tutti i casi ed è spesso un esempio dell'abuso di radiazioni ultraviolette e di unguenti irritanti.

Il prossimo pericolo sono le complicazioni purulento-settiche, che possono provocare la cancrena secca o umida e la sepsi, che spesso porta alla morte, specialmente in condizioni di insufficienza multiorgano.

In conclusione, devo dire che il modo più efficace per curare un'ulcera è prevenirlo. Il nostro corpo ci dà molti segnali sulla catastrofe che si avvicina. E, anche nel caso del diabete, quando il paziente non ha semplicemente dolore, il livello di zucchero nel sangue è un sintomo minaccioso.

L'enfasi nella lotta contro le ulcere dovrebbe passare dall'indagine alla causa - solo allora il paziente non può avere paura delle ricadute e delle complicazioni minacciose.

Ulcere della gamba trofica

Le ulcere trofiche sono profonde lesioni cutanee purulente e necrotiche delle estremità che non sono guarite da più di 1,5 mesi. Più spesso colpisce il piede e la gamba. La dimensione dell'ulcera varia notevolmente: da 1 cm di diametro alla superficie della ferita che occupa l'intera superficie del polpaccio.

Questa patologia non è una forma nosologica indipendente. Si sviluppa come una complicazione di alcune malattie, è caratterizzato da un decorso persistente ed è spesso curato solo da un intervento chirurgico.

motivi

Ulcere si formano sullo sfondo dell'ipossia tissutale causata da alterata microcircolazione, metabolismo e innervazione dei tessuti. La pelle diventa molto vulnerabile, e persino i microdamages superficiali portano alla formazione di un difetto profondo mal curativo.

L'ingresso di infezioni secondarie e la stasi del sangue contribuiscono all'accumulo di tossine nell'area colpita, che accelera lo sviluppo della necrosi e la progressione della patologia.

Cosa causa ulcere trofiche alle gambe? Questi disturbi possono svilupparsi sullo sfondo degli effetti avversi di varie cause.

Ci sono fattori esterni che possono innescare la formazione di un'ulcera. Questi includono le seguenti lesioni cutanee:

  • ferita (graffi, tagli, lividi);
  • congelamento;
  • ustioni termiche o chimiche;
  • malattie infiammatorie croniche e allergiche della pelle (foruncolosi, eczema, dermatiti);
  • danno radioattivo della pelle;
  • piaghe da decubito con immobilità prolungata del paziente.

Le cause delle ulcere trofiche delle gambe possono essere complicanze delle seguenti malattie:

  • insufficienza vascolare cronica - vene varicose, tromboflebite, disturbi della circolazione arteriosa del sangue dovuti a processi stenotici;
  • patologia endocrinologica - diabete, obesità;
  • ipertensione arteriosa;
  • linfostasi di qualsiasi eziologia;
  • malattie autoimmuni;
  • stati di immunodeficienza, compresa l'infezione da HIV;
  • Lesioni del SNC - lesioni del cervello o del midollo spinale, ictus, malattie degenerative del sistema nervoso;
  • patologia infettiva (tubercolosi, sifilide);
  • malattie del sangue;
  • avvelenamento da arsenico, cromo e metalli pesanti.

Spesso, gli esperti affermano una combinazione di fattori esterni e interni che hanno portato alla formazione di un'ulcera trofica.

sintomi

Come inizia un'ulcera trofica? Una persona lamenta la stanchezza quando cammina, una sensazione di pesantezza alle gambe con uno sforzo minore, rimanendo a riposo. Prurito della pelle, sensazione di bruciore, gattonando nella zona del piede o della caviglia, crampi ai muscoli del polpaccio, specialmente di notte.

All'esame, il medico scopre i seguenti segni iniziali di ulcera trofica:

  • pastos dei tessuti molli degli arti inferiori;
  • compattazione, ingrossamento della pelle della zona interessata;
  • decolorazione della pelle nella zona interessata - una macchia grigiastro o blu-violacea crescente, simile ad un ematoma lucido;
  • aumento della sensibilità nel sito di formazione dell'ulcera, dolore acuto con un leggero tocco ad esso;
  • può esserci uno scarico siero-mucoso sulla pelle nell'area del punto.

Con un lieve infortunio, sovraccarico e esaurimento nervoso, la malattia progredisce rapidamente. Al centro del punto si forma un sito di atrofia dell'epidermide biancastra, appare una scarica sanguinolenta.

I sintomi delle ulcere trofiche nel bel mezzo della malattia sono i seguenti:

  • marcato gonfiore della gamba o del piede; altro su gonfiore delle gambe →
  • la presenza di una lesione ulcerosa, soggetta a rapido aumento e approfondimento in assenza di trattamento;
  • scarico sanguinoso purulento con un odore sgradevole;
  • dolore lancinante alle gambe, aggravato dallo sforzo e di notte, limitando l'attività fisica;
  • violazioni delle condizioni generali (febbre, brividi, stanchezza, scarso appetito).

Le ulcere sono classificate in base alla causa della loro formazione.

L'ulcera venosa venosa si verifica in 8 pazienti su 10. La causa è la stasi a causa della ridotta circolazione venosa. L'ulcera trofica della gamba è più spesso formata nel terzo inferiore sulla superficie interna della gamba.

arterioso

Lo sfondo dello sviluppo della patologia nel 20% dei pazienti sta cancellando le malattie delle arterie degli arti inferiori. La stenosi delle arterie porta all'ischemia e alla necrosi dei tessuti molli delle gambe. I momenti provocatori sono spesso lesioni o ipotermia delle estremità, l'uso di scarpe scomode.

Caratteristiche di questo tipo di ulcere trofiche: il più delle volte si verifica in età avanzata, una persona ha difficoltà a camminare lungo le scale e una sensazione di freddezza alla gamba.

Quando visualizzato - piede freddo. Il più delle volte si trovano piccole ulcere con sintomi di suppurazione nel tallone, nel pollice e sulla superficie esterna del piede. Hanno una forma ovale, bordi fitti, la pelle intorno a loro assume una tonalità gialla.

diabetico

L'ulcera trofica del piede è una frequente complicazione del diabete. Localizzazione tipica: il pollice o ferito sul fondo della suola. Si sviluppa in angiopatia diabetica sullo sfondo di forti fluttuazioni dei livelli di glucosio nel sangue.

Caratteristiche: diminuzione della sensibilità alle gambe, estinzione dei riflessi tendinei, rapido aumento delle dimensioni del difetto, tendenza a sviluppare necrosi, resistenza alla terapia.

neurotrophic

Con danni al sistema nervoso centrale, le ulcere si trovano sui talloni, sulle piante dei piedi.

Caratteristiche delle ulcere neurotrofiche: piccole dimensioni e notevole profondità delle ferite (fino all'osso), abbondante secrezione purulenta con un odore sgradevole in assenza di dolore.

ipertensiva

Ci sono rari, di solito nelle donne anziane sullo sfondo di ipertensione arteriosa a lungo scorrimento.

Differiscono in formazione lenta, e subito su due gambe, la sindrome di dolore espressa, l'alta frequenza di complicazioni purulente.

infettivo

Formata sulle gambe con malattie della pelle trascurate sullo sfondo di condizioni non igieniche e la stratificazione delle infezioni purulente secondarie. Caratteristiche: forma semicircolare, dimensioni e profondità ridotte.

Quale medico tratta le ulcere trofiche?

Le ulcere trofiche per le vene varicose sono trattate da flebologi e chirurghi vascolari. I pazienti con la presenza di difetti cutanei ulcerosi di qualsiasi eziologia sono soggetti ad ospedalizzazione obbligatoria, poiché un trattamento efficace delle ulcere trofiche è possibile solo in condizioni stazionarie. È necessaria una terapia complessa e l'osservazione dinamica.

Trattare le ulcere trofiche a casa è consentito solo in una fase molto precoce.

diagnostica

Un'ulcera trofica della gamba è accompagnata da disturbi specifici e ha un aspetto caratteristico all'esame. Il compito principale degli specialisti è scoprire la causa della malattia. Solo stabilendo l'eziologia delle lesioni ulcerative, è possibile assegnare una terapia adeguata.

Le seguenti misure diagnostiche sono eseguite:

  1. Presa in carico ed esame accurato da parte di un terapeuta, flebologo, angiosurgeon.
  2. Metodi di laboratorio: esami generali del sangue e delle urine, compresa determinazione del livello di glucosio, analisi del sangue biochimica, immunogramma, analisi batteriologica delle secrezioni ulcerative e biopsia dei biomateriali prelevati.
  3. Metodi strumentali: reovasografia, angiografia con introduzione di mezzi di contrasto, ecografia dei vasi degli arti inferiori (Doppler, studio duplex).

trattamento

Le principali direzioni terapeutiche sono gli effetti sulla malattia di base, la lotta contro l'infezione secondaria, la stimolazione della guarigione della superficie dell'ulcera.

Il trattamento delle ulcere trofiche dipende dai seguenti fattori:

  • la causa della comparsa e della durata della lesione cutanea;
  • l'età del paziente e la presenza di malattie concomitanti;
  • dimensione e profondità del difetto della pelle, velocità di crescita;
  • condizione della pelle intorno all'ulcera.

Come curare un'ulcera trofica? La terapia è estremamente complessa, complessa e lunga. È spesso considerato come una preparazione per la chirurgia, dal momento che i metodi conservativi non sono molto efficaci.

Se l'operazione è controindicata al paziente per qualche motivo, l'obiettivo della terapia è prevenire un aumento e l'approfondimento del difetto cutaneo.

In ospedale, il paziente con ulcera trofica è provvisto di riposo a letto, l'arto interessato deve essere in una posizione rialzata per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica.

prudente

Una cura universale per le ulcere trofiche, ugualmente efficace per tutti i tipi di malattia, non è stata sviluppata. Il trattamento delle ulcere trofiche sulla gamba include l'assunzione di farmaci di vari gruppi farmacologici.

Come trattare le ulcere trofiche per le vene varicose? Gli specialisti prescrivono una terapia complessa, che mira a fermare l'infiammazione e la necrotizzazione dei tessuti, per stimolare il processo di guarigione.

Farmaci usati dai seguenti gruppi:

  1. Farmaci vasoattivi, compresi flebotonici (Troxevasin, Detralex) e agenti antipiastrinici (Trombot-ass). Contribuire all'espansione dei vasi sanguigni, migliorare la microcircolazione, rafforzare le pareti delle vene e ridurre la stasi venosa. Maggiori informazioni su Thrombos ass e i suoi analoghi →
  2. Terapia per infusione - soluzioni di hemodez, reopolyglukine con sintomi di ubriachezza.
  3. Decongestionanti. Applicare secondo rigorose indicazioni, periodicamente, sotto la supervisione di un medico. Quando vengono ricevuti, viene monitorato il contenuto di elettroliti nel sangue.
  4. Antibiotici - con un'eziologia infettiva di un'ulcera o una stratificazione di un'infezione secondaria. Viene prescritto dopo aver isolato l'agente patogeno dalla secrezione dell'ulcera e determinato la sua sensibilità agli antibiotici di vari gruppi.
  5. Farmaci anti-infiammatori - in presenza di secrezione purulenta, reazione infiammatoria dei tessuti circostanti e sindrome del dolore pronunciato.
  6. I farmaci iposensibilizzanti riducono la secrezione della secrezione della superficie dell'ulcera.

Gli stessi farmaci in varie combinazioni sono usati nel trattamento delle ulcere trofiche di qualsiasi eziologia.

Nel periodo di rigenerazione viene prescritta una terapia antiossidante, metabolica e immunostimolante - iniezioni di mexidolo, actovegina, acido ascorbico, vitamine del gruppo B.

La fisioterapia viene utilizzata per curare le ulcere trofiche. L'UHF è utilizzato per potenziare gli effetti antinfiammatori dei farmaci, l'elettroforesi con soluzioni di cicatrizzazione delle ferite, farmaci antinfiammatori e vascolari. Trattamento laser praticato, riducendo il dolore e l'infiammazione.

Durante il periodo di rigenerazione e nel periodo postoperatorio, è raccomandata la radiazione ultravioletta, l'ozono terapia, la fangoterapia, l'ossigenazione iperbarica, lo scambio plasmatico.

Il trattamento delle ulcere trofiche degli arti inferiori integra la corretta alimentazione. Per evitare un aumento del gonfiore alle gambe, una persona dovrebbe mangiare più frutta e verdura, controllare la quantità di liquido consumato ed eliminare cibi salati, piccanti e in salamoia. Nei pazienti diabetici si nutrono secondo le raccomandazioni dell'endocrinologo e controllano regolarmente il livello di glucosio nel sangue.

Terapia locale

Per pulire la ferita da pus e tessuti morti, viene trattata con disinfettanti.

Sono usati i seguenti antisettici:

  • soluzione acquosa di clorexidina;
  • Soluzione di acido borico al 3%;
  • una soluzione di permanganato di potassio di una certa concentrazione;
  • rivanola;
  • enzimi.

Come trattare le ulcere trofiche sulle gambe dopo averle pulite dal pus? Per la guarigione e la cicatrizzazione accelerata dei difetti della pelle, vengono usati pomate mediche: Solcoseryl, Ebermin, Actovegin. L'uso di medicazioni speciali e spugne con effetti antibatterici, antisecretori e cicatrizzanti è efficace (Allevin, Algipor, Geshispon).

È obbligatorio utilizzare una benda elastica, che viene sostituita se necessario più volte al giorno. Non solo protegge l'area interessata dalla penetrazione di infezioni e lesioni secondarie, ma aiuta anche a ridurre il gonfiore.

Intervento chirurgico

Puoi finalmente curare un'ulcera trofica alle gambe con l'aiuto della chirurgia. Affinché l'operazione abbia successo, è necessario condurre una preparazione competente del paziente per l'intervento imminente, per ottenere un miglioramento del benessere, la stabilizzazione della condizione generale e l'inizio della guarigione della ferita.

I seguenti metodi sono stati sviluppati in angiosurgia:

  • bypass per malattie vascolari;
  • rimozione di un sito venoso con nodi varicosi (flebectomia).

Se c'è una grande dimensione e un'ulcera profonda, viene eseguito un trapianto di trapianto di pelle.

Metodi popolari

La questione della possibilità di trattamento ambulatoriale delle ulcere trofiche è risolta solo dallo specialista in cura. Con una breve durata della malattia, piccole ferite singole, che sono in fase di rigenerazione, il paziente può utilizzare le ricette tradizionali come aggiunta alla terapia principale.

Come trattare le ulcere trofiche a casa? Puliscono la superficie della ferita dai residui di pus, rallentando la guarigione. A questo scopo vengono utilizzati brodi di camomilla farmaceutica, celidonia, successione, calendula.

Dopo aver lavato l'ulcera, con il permesso del medico, applicare pomate farmaceutiche che aiutano ad alleviare l'infiammazione e la guarigione, incluso l'unguento Vishnevsky, unguento di ittiolo.

È possibile trattare il difetto ulcerativo con succo di whisky dorato, fare una medicazione con unguento preparato sulla base di propoli, consolida, arnica. Applicare impacchi con foglie in polvere di tartaro, baffi dorati, corteccia di salice o quercia, che possono essere lasciati durante la notte.

È impossibile fare affidamento solo sulla medicina tradizionale, il rifiuto di trattamenti ospedalieri complessi può portare a conseguenze potenzialmente letali.

complicazioni

Nei casi avanzati e in assenza di trattamento attivo compaiono numerose complicazioni pericolose:

  • stratificazione dell'infezione secondaria, possibilmente erisipela;
  • malattie della pelle (eczema);
  • danno al sistema osteo-articolare (artrite, periostite, contratture);
  • disturbi vascolari (trombosi);
  • tumori della pelle (in casi estremamente trascurati).

Cos'è una malattia pericolosa?

Le ulcere sono pericolose a causa della rapida progressione nei casi gravi della malattia di base. Allo stesso tempo, non solo aumentano di dimensioni, ma diventano anche numerosi, possono fondersi in una vasta superficie della ferita.

Anche questa patologia si distingue per le seguenti caratteristiche:

  • tendenza al decorso ricorrente;
  • resistenza a tutti i metodi di terapia, ad eccezione del trattamento chirurgico, che può avere controindicazioni;
  • la possibilità di sepsi - con ulcere di origine venosa, cancrena - con ulcere diabetiche, osteomielite.

prevenzione

La regola principale è di consultare i medici in modo tempestivo quando compaiono problemi di salute. Dopo l'intervento chirurgico per evitare recidive, è importante attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • trattamento di sanatorio annuale-ricorso in sanatori del profilo corrispondente;
  • stile di vita sano, alimentazione bilanciata e controllo del peso corporeo;
  • eliminazione di carichi statici prolungati, sovraraffreddamento delle gambe;
  • uso regolare di maglieria medica e bendaggio elastico, soprattutto quando si cammina;
  • monitoraggio costante dei livelli di glucosio nel sangue nel diabete mellito;
  • uso di scarpe comode, stampelle e bacchette per ridurre il carico sui piedi;
  • corso prendendo i complessi vitaminico-minerali consigliati dal medico per rafforzare il sistema immunitario, agenti antitrombotici.

Le ulcere si configurano come gravi complicanze di malattie trascurate. Progrediscono costantemente, sono resistenti alla terapia e spesso si ripresentano. Solo alcuni tipi nelle fasi iniziali dello sviluppo possono essere trattati con metodi terapeutici. È impossibile curare a casa senza ricorrere alle cure mediche.

La prognosi dipende dal trattamento tempestivo, dall'attenta attuazione delle raccomandazioni mediche e dal trattamento della malattia di base, contro cui è comparsa l'ulcera.

Indicazioni ALT e AST per analisi del sangue per

Acido lipoico per la perdita di peso