Tumore al pancreas

Un tumore pancreatico è una neoplasia che si trova nella regione del pancreas o dell'epitelio del tessuto ghiandolare. Può essere benigno o maligno. Con un trattamento tempestivo, il tumore viene facilmente trattato. Se il trattamento viene ignorato, tali tumori benigni del pancreas possono progredire fino alla malignità.

eziologia

Nonostante il fatto che si tratti di una malattia molto comune, le cause della sua comparsa non sono ben comprese. La causa potrebbe essere costituita da fattori ambientali, ad esempio, scarsa ecologia o frequente contatto con sostanze chimiche dannose. La causa diretta spesso non riesce a installare. Ma ci sono una serie di fattori che contribuiscono alla formazione di tumori pancreatici.

Ci sono tali ragioni:

Una delle cause più comuni di questa malattia è il disturbo alimentare e il consumo eccessivo di cibi malsani. Anche una delle fonti dello sviluppo della malattia può essere sovrappeso.

Spesso la causa di un tumore al pancreas è ereditaria. Se tra i parenti c'erano quelli che soffrivano di una malattia oncologica, allora aumenta la probabilità di comparsa di questo neoplasma. A rischio sono anche le persone con diabete.

classificazione

Ci sono tumori benigni e maligni (cancerosi) del pancreas.

Un tumore benigno ha diversi tipi:

  • lipoma;
  • fibroma;
  • insuloma (tumori neuroendocrini pancreatici);
  • ganglioma;
  • neuroma;
  • leiomioma;
  • emangioma;
  • linfangioma;
  • adenoma.

sintomatologia

Il quadro clinico di un tumore benigno e maligno è quasi identico. L'unica differenza è che un tumore maligno del pancreas progredisce spesso con metastasi epatiche.

Il quadro clinico della malattia si manifesta sotto forma di tali sintomi:

  • perdita di appetito;
  • la debolezza;
  • stanchezza;
  • nausea.

Una delle prime cause di un tumore cistico del pancreas è una sensazione dolorosa nell'area sotto il processo xifoideo. Questi dolori si verificano improvvisamente e senza motivo, spesso aggravati a riposo.

Un tumore benigno nelle prime fasi non ha sintomi pronunciati e può svilupparsi in modo asintomatico. Con il progredire della malattia, ci possono essere tali segni dello sviluppo del processo patologico:

  • forte perdita di peso;
  • giallo della pelle;
  • frequente dolore addominale;
  • patologia della testa pancreatica.

Un tumore benigno del pancreas può anche causare dolore. Questo può contribuire al suo aumento a grandi dimensioni, come con l'aumento della dimensione del tumore, gli organi vicini possono essere schiacciati. Inoltre, un tumore ingrossato può spremere il dotto biliare comune, che può indicare tali segni:

  • urina scura;
  • prurito;
  • scarica fecale scolorita;
  • aumento della sudorazione;
  • pelle pallida;
  • brividi;
  • dolore al fegato.

Con questi sintomi, dovresti immediatamente consultare un medico e non auto-medicare.

diagnostica

La diagnosi dei tumori pancreatici viene effettuata solo in ambito clinico. Poiché la malattia non è caratterizzata da sintomi pronunciati, è raramente rilevata nelle prime fasi. Diagnosticare la sua con l'aiuto degli ultrasuoni è praticamente impossibile, perché il pancreas è tra i molti altri corpi intorno a lei.

Per diagnosticare un tumore benigno o un cancro, i medici prescrivono una serie di test:

  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • analisi che consente di identificare le proteine ​​che vengono rilasciate nel sangue durante una formazione maligna;
  • coprogram;
  • analisi delle urine.

Oltre ai test, tali esami sono nominati:

  • tomografia computerizzata;
  • esami ecografici;
  • imaging a risonanza magnetica;
  • colangiopancreatografia retrograda endoscopica;
  • colangiografia a risonanza magnetica.

Anche per la diagnosi della malattia, può condurre uno studio istologico, durante il quale viene prelevato un piccolo pezzo di tessuto tumorale.

Oltre a una serie di studi strumentali e di laboratorio, un gastroenterologo può condurre un esame generale per determinare la storia generale e personale.

trattamento

Il trattamento di un tumore pancreatico viene eseguito solo chirurgicamente - viene eseguita un'operazione per rimuovere il tumore. Solitamente viene rimossa la formazione stessa e una piccola parte del pancreas e viene rimossa anche una piccola parte dello stomaco. In alcuni casi, parte del duodeno, della cistifellea e dei linfonodi vicini vengono rimossi. Tali manipolazioni sono fatte al fine di prevenire la diffusione della neoplasia.

Dopo l'intervento, senza esito negativo, il paziente deve sottoporsi a chemioterapia. Questa terapia viene eseguita per eliminare le metastasi. A volte viene eseguita la radioterapia.

Quando il cancro si diffonde alle navi e ad altri organi, è vietato eseguire un'operazione, poiché ciò può essere pericoloso per il paziente.

Durante il periodo di riabilitazione, i pazienti possono prescrivere farmaci mirati ad accelerare il recupero.

Nel caso in cui è impossibile eseguire un'operazione chirurgica per rimuovere un tumore, viene effettuato un trattamento palliativo, che è mirato a migliorare la vita del paziente.

In presenza di forti dolori è stato prescritto l'uso di analgesici e antidolorifici narcotici.

Inoltre, il trattamento prevede una stretta aderenza alla dieta. I prodotti consumati dal paziente devono essere:

  • bollito;
  • al vapore;
  • al forno;
  • non salato;
  • senza spezie.

I prodotti consentiti includono:

  • zuppe a base di verdure;
  • prodotti di ricotta e kefir (richiesto senza grassi);
  • decotti di erbe;
  • succhi di frutta;
  • omelette di proteine ​​al vapore;
  • cereali e pasta;
  • Mele e pere cotte

È permesso bere bibite e tè deboli senza zucchero.

Inoltre, con questa malattia, dovresti dimenticarti di prodotti come:

  • cibo fritto;
  • cibo piccante;
  • prodotti affumicati;
  • bevande alcoliche;
  • acqua gassata;
  • caffè;
  • tè forte;
  • dolce;
  • prodotti da forno;
  • pesce grasso

Nel trattamento nazionale dei tumori pancreatici di solito si usano infusioni e decotti di erbe diverse. Uno dei più comuni è un infuso di assenzio. Questo brodo viene preso in un cucchiaio circa 30 minuti prima di un pasto.

Possibili complicazioni

Se non trattato, un tumore benigno può essere trasformato in un tumore maligno, che porta alla patologia pancreatica con metastasi.

prevenzione

In totale, non c'è prevenzione dei tumori pancreatici. Ma ci sono raccomandazioni che dovrebbero essere seguite per non aggravare la malattia. L'osservanza della corretta alimentazione rimane importante. È necessario rifiutare cibo dannoso e pesante. Si raccomanda l'uso di cibi contenenti fibre. Si raccomanda vivamente di dimenticare le cattive abitudini.

Se si verifica un'infiammazione del pancreas, deve essere immediatamente trattata.

È molto importante essere esaminati regolarmente da un medico che possa prevenire l'insorgere di tale malattia.

prospettiva

Se una diagnosi non viene fatta in tempo e non viene somministrato alcun trattamento, sono possibili complicanze e manifestazioni di patologie secondarie. Molto spesso, le complicanze si concludono con il cancro del pancreas. Anche se viene rimosso un tumore pancreatico, la mortalità dei pazienti dopo l'intervento chirurgico va dall'8 al 35% entro cinque anni.

Tumori pancreatici: tipi, sintomi e trattamento

La loro classificazione è ampia, tuttavia, il più delle volte il tumore del pancreas è considerato in termini di sua buona qualità o malignità.

Diversi tipi di processi tumorali hanno sintomi, diagnosi, trattamento e prognosi diversi.

Cause di

Le cause esatte della formazione di tumori del pancreas non sono stabilite, tuttavia, ci sono vari fattori di rischio che provocano lo sviluppo di tumori sia benigni che maligni:

  • fumare - aumenta il rischio di tumori di 3 volte;
  • l'obesità;
  • diabete mellito;
  • l'alcolismo;
  • contatto con sostanze cancerogene di importanza industriale;
  • pancreatite cronica con frequenti recidive;
  • ereditarietà.

Educazione benigna

Tali tumori sono estremamente rari, tuttavia hanno i loro segni, sintomi, manifestazioni, metodi diagnostici e metodi di trattamento.

I tumori benigni del pancreas non si diffondono per metastasi, non germinano in strutture o organi vicini, e conservano necessariamente anche le proprietà dei tessuti tra i quali si sono formati.

La classificazione dei tumori viene effettuata in base al tipo di tessuto in cui si sviluppa la neoplasia:

  • adenoma e cistoadenoma si verificano nel tessuto epiteliale;
  • il fibroma e il lipoma sono inerenti al tessuto connettivo;
  • Leiomioma si trova nel tessuto muscolare;
  • emangioma e linfangioma si formano tra i tessuti vascolari;
  • ganglioneuroma e neuroma hanno un carattere neurogenico;
  • le cellule endocrine rinascono nell'insulina.

Le lesioni benigne si trovano singole o multiple, che colpiscono diverse parti del pancreas.

Segni di

Per molto tempo, i tumori passano inosservati. Le uniche eccezioni sono gli insulinomi, che producono una maggiore quantità di insulina, anche con una quantità molto piccola e quindi cambiano il background ormonale del paziente. I sintomi caratteristici di altri tumori compaiono solo quando raggiungono una grande dimensione. Quando si schiaccia meccanicamente il tessuto o gli organi adiacenti negli esseri umani, si osservano le seguenti condizioni:

  • sensazioni di dolore di intensità variabile, che spesso non dipendono dall'assunzione di cibo, si verificano in diverse parti della cavità addominale, a volte danno nella scapola sinistra o nel braccio;
  • ittero, se il tumore della testa pancreatica durante la crescita ha compresso il dotto biliare comune;
  • nausea, vomito, ostruzione intestinale, pesantezza nell'addome, se il tumore schiaccia il duodeno.

Diagnosi e trattamento

Se il paziente non ha lamentele, il tumore viene spesso rilevato per caso. Quando si verificano sintomi specifici, lo specialista prescrive un generale, biochimico, utilizzando marcatori tumorali di esami del sangue, ultrasuoni, ecografia endoscopica, tomografia computerizzata, risonanza magnetica.

Solo il trattamento chirurgico è efficace, in cui può essere rimosso:

  • tumore diretto senza danno ai tessuti del pancreas, ad esempio insulinoma;
  • parte del pancreas, insieme con il neoplasma, solitamente nella posizione della coda della neoplasia;
  • un tumore con 12 ulcera duodenale, se il tumore si trova nella testa - questo è uno degli interventi più difficili.

Il metodo laparoscopico rimuove quei tumori benigni del pancreas, che si trovano nella coda dell'organo, non ha avuto il tempo di crescere in grandi dimensioni, non ha segni evidenti di malignità. Questo è il metodo più delicato.

Periodo postoperatorio

Un tumore rimosso viene sempre inviato per l'analisi istologica. Quando si conferma la natura benigna dell'istruzione, la prognosi per il recupero e il parziale ripristino della funzione è favorevole. Se vengono rilevati segni maligni, il paziente viene inviato in una clinica speciale per ulteriori trattamenti - radioterapia o chemioterapia, ecc.

Tumori maligni

La più difficile da diagnosticare, difficile da trattare e differire nelle prime metastasi è un tumore maligno del pancreas di qualsiasi tipo. Il cancro del pancreas è al 5 ° posto tra le cause di morte nel cancro.

Di solito le persone sono esposte a lui dopo 30 anni, il picco della malattia cade sugli anziani, gli uomini si ammalano più spesso delle donne. Succede che i sintomi del cancro sono invisibili fino alla fase IV.

Tipi di tumori maligni

La classificazione dei tumori maligni identifica diversi tipi di cancro:

  • adenocarcinoma;
  • tsistadenokartsinoma;
  • carcinoma a cellule acinose;
  • carcinoma a cellule squamose;
  • cancro endogeno;
  • cancro indifferenziato.

Il più comune tumore maligno del pancreas è l'adenocarcinoma. Nel 95% dei casi, si sviluppa da cellule epiteliali del dotto.

Posizione e segni del tumore

La neoplasia può colpire l'intero pancreas o qualsiasi parte di esso, influenzare gli strati profondi dell'organo o essere localizzato sulla superficie. Molto spesso, viene rilevato un tumore della testa pancreatica - nel 70% dei casi, il processo uncinato soffre nel 6% dei casi e nel corpo o nella coda - nel 24%.

A seconda della posizione del tumore, si verificano i seguenti sintomi:

  • ittero, dolore addominale, feci grasse, perdita di peso sono segni di cancro alla testa;
  • perdita di peso, dolore addominale - gonfiore del corpo o della coda.

I sintomi del cancro della testa pancreatica compaiono prima rispetto ai suoi altri reparti. Cresciuto vicino al tratto digestivo, il tumore si fa conoscere da una serie di sintomi digestivi, tra cui nausea, diarrea, gonfiore, pallidi sgabelli e urine scure. Oltre al dolore, sono presenti sintomi a livello di sistema:

  • disagio interno;
  • livelli elevati di zucchero;
  • perdita di appetito, perdita di peso.

Secondo il grado di sviluppo dei tumori maligni per il pancreas, la stessa classificazione è adottata per i tumori di altri organi - dalla I alla fase IV.

Germinazione e metastasi

Anche con piccole dimensioni, l'adenocarcinoma è caratterizzato dalla germinazione precoce del dotto biliare comune, dello stomaco, delle metastasi al fegato, del duodeno, dei linfonodi, della milza. Ciò è dovuto a un buon apporto di sangue al pancreas, alle caratteristiche del flusso linfatico e alla vicinanza di altri organi del tratto gastrointestinale.

La germinazione si verifica negli stadi II-III della malattia. Il fegato e gli organi distanti sono affetti da metastasi agli stadi III-IV. Dal momento che è il fegato che è strettamente interconnesso con il pancreas, un'attenzione particolare è prestata all'identificazione delle metastasi in esso, che all'inizio non possono manifestarsi con segni specifici. Se si sospetta che siano stati effettuati esami del fegato, ecografia e KE. La risonanza magnetica fornisce le indicazioni più accurate sullo stato del fegato.

Diagnosi e trattamento

Ultrasuoni, endoUsI, MRI, TC, angiografia, tomografia a emissione di positroni, analisi del sangue e test con marcatori tumorali vengono utilizzati per la diagnosi. Solo sulla base di un quadro completo della malattia, tenendo conto di come vari sintomi compaiono, delle condizioni generali del paziente, dei suoi disturbi, delle sue dinamiche, delle analisi citologiche e istologiche dei tessuti, viene effettuata la diagnosi finale e viene selezionato il metodo di trattamento.

Le diverse fasi della malattia coinvolgono diversi metodi di trattamento:

  • Stadio I e II - quando la dimensione del tumore è inferiore a 2 cm o solo durante la germinazione iniziale, una parte del pancreas viene asportata, seguito da un certo numero di cicli di chemioterapia;
  • Stadio III: la classificazione in base alla gravità della malattia la mette già in relazione con il grave, il tumore diventa inutilizzabile, si stanno prendendo misure per sostenerlo;
  • Stadio IV - La chemioterapia viene eseguita in combinazione con i metodi di terapia palliativa (temporanea), che portano sollievo dal dolore e dall'itterizia.

Le metastasi del fegato singolo possono essere rimosse, la prognosi per lesioni multiple è estremamente sfavorevole.

Sviluppo della malattia

La malattia, rilevata nelle fasi iniziali, consente solo al 10% dei pazienti di vivere per più di 5 anni. Nel 70% dei casi, il cancro alla prostata viene diagnosticato in fasi avanzate quando la chirurgia non è più praticata. In questi casi, la previsione è deludente. Senza chirurgia, l'aspettativa di vita è di circa un anno e mezzo.

Prevenzione dei tumori pancreatici

Le misure per prevenire la formazione di tumori includono la cessazione del fumo e dell'alcool, l'adesione alle regole di una sana alimentazione, il trattamento della pancreatite, la prevenzione del diabete, l'esclusione di effetti nocivi sul posto di lavoro. È obbligatorio sottoporsi a esami preventivi e monitorare lo sviluppo di tumori benigni e formazioni cistiche.

I sintomi dei tumori pancreatici spesso non sono di natura specifica, tuttavia il controllo sullo stato della propria salute e gli esami preventivi consentono di rivelare i tumori nelle fasi iniziali dello sviluppo e di effettuare il trattamento necessario.

Sintomi e trattamento benigni del tumore pancreatico

Un tumore benigno del pancreas è un gruppo di cellule alterate che hanno una crescita espansiva (con un aumento delle dimensioni spremere il tessuto circostante) e non formano metastasi (piccoli focolai distanti di patologia). Questo articolo ti dirà quali sintomi causano tali tumori. Parleremo anche del trattamento di questo tipo di oncologia.

Ormonale o non ormonale?

I sintomi della malattia e la loro gravità dipenderanno dal fatto che il tumore produca ormoni o semplicemente un accumulo anormale di cellule. Nel tessuto pancreatico si può trovare solo un tipo di neoplasie ormonali - l'insuloma. È una raccolta di cellule atipiche che producono insulina. Un alto livello di questo ormone porta ad una diminuzione della glicemia e degli stati comatosi. Un basso livello di zucchero nel sangue stimola anche una costante sensazione di fame. Il paziente ha sintomi di nervosismo, ansia, irritazione e paure. A volte c'è mal di testa, sudorazione, tachicardia. Di solito tali tumori vengono rilevati con la diagnostica ecografica di routine.

localizzazione

I sintomi e il trattamento della malattia dipenderanno dalla posizione del tumore. Ci sono 3 localizzazioni caratteristiche dell'educazione: la testa, il corpo, la coda.

Le neoplasie della testa presentano i seguenti sintomi:

  • non conduttività intestinale - la formazione di una grande dimensione schiaccia il duodeno. Possono verificarsi dolore epigastrico, vomito, mancanza di feci;
  • ittero ostruttivo - il tumore si sovrappone ai dotti biliari escretori. Il paziente appare sclera gialla, prurito, urine scure e feci leggere.

Le neoplasie del corpo della ghiandola possono manifestarsi come dolori e pesantezza nell'addome quando si mangia. Di solito, il dolore nel tumore è localizzato a sinistra dell'ombelico, può avere un carattere diffuso o di herpes zoster. In alcuni casi si sviluppa anche un'ostruzione intestinale (formazioni massive).

Nell'area della coda del tumore hanno i seguenti sintomi: dolore al lato o alla schiena, simulando sciatica o colica renale.

Cancro o non cancro?

La neoplasia benigna del pancreas ha una prognosi migliore. La sopravvivenza in tali tumori è più alta che nel cancro. Quali sintomi indicano che la malattia è benigna?

  1. Mancanza di cachessia. La malnutrizione del cancro nei tumori pancreatici si osserva già nella terza fase. In un processo benigno, la digestione del cibo può essere disturbata a causa della morte di parte delle cellule della ghiandola, ma l'esaurimento non si verifica.
  2. L'assenza di metastasi. In un processo benigno, il tumore ha solo manifestazioni pancreatiche. Nel cancro, il dolore può verificarsi negli organi adiacenti.
  3. Progressione lenta. Le cellule maligne sono in grado di dividersi molto rapidamente. In condizioni favorevoli, il tumore può raggiungere uno stadio grave in pochi mesi. Con processi "buoni", ci vorranno anni.

I sintomi non ti aiuteranno a determinare quale sia il decorso del cancro. Il rischio non vale mai la pena. La diagnosi esatta è possibile solo con l'aiuto di una biopsia dell'istruzione. Viene preso alla vigilia dell'operazione o fatto dopo la rimozione di oncologia. La natura del processo dipende non solo dalla prognosi, ma anche dalle tattiche con cui i medici costruiscono le terapie.

terapia

La tattica del dottore dipende da molti fattori. I tumori benigni del pancreas non rispondono alla chimica e ai radioluchi. Pertanto, l'unico metodo affidabile è l'operazione.

I tumori ormonali (insuloma) vengono prelevati il ​​più presto possibile. Dopo tutto, il rilascio di insulina può causare un coma ipoglicemico. Altre formazioni (emangioma, fibroma, lipoma) possono aspettare. Il trattamento richiede un'attenta preparazione e l'installazione di una diagnosi accurata.

Se le cellule benigne si dividono lentamente, perché persino eseguire l'operazione? Dopo tutto, puoi seguire le tattiche di attesa (per osservare la formazione di 2 volte l'anno). In alcuni casi, fallo. Soprattutto se il tumore si trova in una persona con gravi comorbidità. Il trattamento può essere ritardato. Tuttavia, le cellule benigne possono degenerare in cancro. Questo è particolarmente vero per cisti e leiomiomi. Inoltre, come risultato di questo processo, a volte è richiesto un trattamento di emergenza (ittero meccanico, ostruzione intestinale, carenza di enzima).

Il trattamento e il volume dell'operazione sono dovuti non solo alla natura del tumore, ma anche alla sua posizione. In caso di una malattia della ghiandola della coda, può essere eseguita una resezione - rimozione parziale di un organo. La sbronatura di un tumore senza tessuto pancreatico viene effettuata con tumori ormonali e cistomi. Il trattamento chirurgico più difficile in caso di localizzazione della malattia nella testa della ghiandola. In questo caso, viene eseguita la resezione di una parte della ghiandola e del duodeno.

La terapia moderna di determinati tipi di tumori consente mini-operazioni. Ad esempio, negli emangiomi può essere effettuata un'embolizzazione del vaso di alimentazione (bloccando artificialmente il percorso per l'irrorazione sanguigna del tumore). Con ERCP, i chirurghi riescono a fare una biopsia dalla formazione del pancreas attraverso una sonda. In questo caso, il trattamento non richiede un'anestesia prolungata e l'apertura della parete addominale.

I sintomi della malattia pancreatica, di regola, compaiono negli anziani. I pazienti con una dieta non sana (molto grasso, poca fibra), i fumatori e gli alcolisti sono predisposti a loro. L'oncologia si sviluppa anche sullo sfondo della cirrosi cronica, dell'epatite del fegato, della pancreatite cronica.

Tumori benigni e maligni del pancreas

Un tumore pancreatico è una patologia grave, la cui essenza è nella crescita di tumori originati dai dotti o dallo strato paino-matematico dell'organo. Per molti anni, la malattia non può produrre manifestazioni, anche in fasi estreme, i pazienti confondono i segnali di pericolo con altre malattie del tratto gastrointestinale. La particolarità della malattia risiede nella rapida crescita del tumore, nella tendenza alla rapida metastasi al peritoneo, nel sistema osseo, nel tratto respiratorio.

Negli ultimi decenni, c'è stata una tendenza ad un aumento del numero di persone che sono morte da un tumore pancreatico. Tra le altre patologie tumorali, la malattia è al 4 ° posto nella mortalità. La malattia non è rara, ogni anno 10 su 100 mila persone sono diagnosticate con un tumore al pancreas. Nel gruppo a rischio - uomini, un ruolo importante è dato al fattore età - le persone di età superiore ai 60 anni sono le più confermate per lo sviluppo di tumori nel corpo.

classificazione

I tumori che colpiscono il pancreas sono classificati:

  • per origine - benigna e maligna;
  • nel luogo di localizzazione - neoplasma della testa, corpo, coda;
  • sull'istologia - sui tumori di origine epiteliale, disontogenetica, metastatica;
  • per i disturbi funzionali - il decorso della malattia senza disturbi, con uno stato funzionale indefinito, con disfunzione pancreatica (ipo e iperfunzione).

Neoplasie benigne e maligne

La purezza del tumore è un criterio importante che determina il decorso della malattia e la prognosi per il recupero. Le neoplasie benigne sono in grado di crescere, ma non causano sintomi e mortalità bruscamente negativi. Esistono molti tipi di tali tumori:

  • emangiomi sono formazioni anormali da cellule dei vasi sanguigni;
  • fibromi - neoplasie da strutture di tessuto fibroso;
  • lipomi - neoplasie dal tessuto adiposo;
  • neuromi: formazioni di tessuto nervoso e gangli;
  • adenomi - tumori da tessuti ghiandolari.

I tumori benigni della ghiandola sono classificati in base al grado di sviluppo:

  • l'iniziale - la formazione di piccole dimensioni;
  • tardi - il tumore è volumetrico, preme sui condotti, vasi e terminazioni nervose; poggia su organi adiacenti.

Un tumore maligno del pancreas è una condizione pericolosa con esito sfavorevole. Un tumore alla testa è più comune (75% dei casi), il corpo della ghiandola e la coda sono raramente coinvolti nel processo oncologico.

Tutte le neoplasie maligne sono suddivise in categorie:

  • cancro - cellula cilindrica e squamosa, acinosa;
  • sarcoma - angio, fibro-, linfatico, carcinosarcoma;
  • formazioni cistiche di natura maligna.

Nella classificazione dei tumori maligni del pancreas, la divisione in stadi merita particolare attenzione. Le tattiche di trattamento e il tasso di sopravvivenza del paziente dipendono dallo stadio. I tumori del cancro sono divisi in:

  • "Cancro in atto" - stadio zero, nessun segno della malattia, muta un piccolo numero di cellule pancreatiche;
  • Stadio 1 (1A e 1B) - la formazione patologica si trova sul pancreas (senza andare oltre), la dimensione non è superiore a 20 mm; i sintomi sono spesso assenti, a volte si ha nausea con vomito e lieve dolore;
  • Stadio 2 (2A e 2B) - il primo è caratterizzato dalla germinazione del neoplasma negli organi adiacenti e nel dotto biliare; quando il secondo inizia la metastasi ai linfonodi regionali; nella fase 2, il dolore si intensifica, inizia la perdita di peso, il vomito e la diarrea sono episodici;
  • Fase 3 - colpisce la vena porta e le grandi navi di altri organi (intestino, fegato, milza);
  • Fase 4 - ampie metastasi, inclusi organi distanti (cervello, ovaie); La condizione è estremamente seria.

Fattori provocatori

Le cause esatte della crescita del tumore nel pancreas non sono state stabilite. I fattori di rischio che possono dare inizio a oncopatologia sono identificati. Fino al 40% dei casi di tumori della ghiandola non hanno un'eziologia affidabile. Il meccanismo di formazione del tumore è associato ad una ridotta protezione immunitaria contro le cellule atipiche, che periodicamente si verificano nel corpo. Quando le forze immunitarie si indeboliscono, le cellule atipiche iniziano a proliferare attivamente e dare origine alla crescita del tumore.

Fattori che aumentano la suscettibilità alla comparsa di tumori nel pancreas:

  • pancreatite cronica - la malattia dovuta al lungo decorso e alle esacerbazioni regolari crea condizioni per la mutazione cellulare;
  • pancreatite ereditaria;
  • fumo e alcolismo, contribuendo alla compromissione della circolazione sanguigna e dei processi metabolici nel corpo;
  • malattie endocrine - obesità, diabete;
  • l'ulcera gastrica e l'ulcera duodenale causano la crescita della flora patogena, che porta all'accumulo di tossine nel corpo e provoca la crescita del tumore;
  • malattia infiammatoria intestinale - malattia di Crohn, UC;
  • alimentazione scorretta (carne grassa e riciclata, caffè, fast food);
  • malattie del cavo orale (lesione cariosa, gengivite);
  • la presenza di altre patologie tumorali (neoplasie nell'intestino, polmoni, fegato, reni);
  • fattore di età;
  • fattore ereditario;
  • operazioni posticipate sul tratto gastrointestinale;
  • stile di vita sedentario.

Adenoma pancreatico, policistico e pancreatite in forma cronica sono riferiti a condizioni precancerose.

sintomatologia

I sintomi di un tumore pancreatico sono diversi e determinati dal grado e dalla localizzazione della neoplasia. Non ci sono segni clinici nelle fasi primarie. La malattia inizia a manifestarsi con l'aumentare della formazione patologica - quando si espande e va oltre la ghiandola, i segni primari sono fissi.

Nel cancro della testa del pancreas, i sintomi sono i seguenti:

  • dolore nell'ipocondrio destro, aggravato dal piegarsi in avanti e scomparire quando le gambe vengono premute contro lo stomaco;
  • prurito della pelle;
  • lo sviluppo di steatorrea (feci grasse), le masse fecali diventano liquefatte e maleodoranti;
  • ittero ostruttivo con ingiallimento della pelle, oscuramento delle urine e alleggerimento delle feci;
  • la perdita di peso è una manifestazione classica presente nel 90% dei pazienti; esaurimento associato ad alterato assorbimento di grasso nell'intestino a causa di disfunzione pancreatica della ghiandola;
  • anoressia (rifiuto totale o parziale del cibo a causa della mancanza di appetito) è osservata nel 64% dei casi;
  • vomito - un segno che indica una spremitura del duodeno dal corpo del tumore;
  • emorragie interne nell'esofago sullo sfondo delle navi varicose.

Se il tumore è localizzato nel corpo o nella coda della ghiandola, il quadro clinico cambia:

  • l'ascite si sviluppa;
  • la milza aumenta;
  • il paziente perde peso in modo drammatico;
  • il dolore è sentito nell'ipocondrio sinistro.

Quando i sintomi oncopatologici si sviluppano in aumento - il dolore aumenta, l'esaurimento progredisce. Inizia la crescita delle metastasi - cellule mutate si diffondono attraverso il corpo, interessando tutti i sistemi - dai linfonodi agli organi respiratori. La stessa neoplasia può crescere nei dotti della colecisti, nelle vene grandi e negli organi ravvicinati, con la penetrazione del tumore.

diagnostica

La diagnosi di tumori nel pancreas nelle fasi iniziali è difficile a causa di sintomi sfocati. Pertanto, solo nel 30% dei casi la malattia viene diagnosticata entro 2 mesi dall'esordio della malattia. Se si sospetta il cancro, vengono organizzati i seguenti test di laboratorio:

  • esame del sangue totale - in presenza di neoplasie, aumento della conta piastrinica e della conta piastrinica, sviluppo della leucocitosi, diminuzione dell'emoglobina;
  • la biochimica mostrerà un aumento della concentrazione di bilirubina ed enzimi epatici;
  • l'identificazione di specifici marcatori tumorali del sangue è un metodo affidabile, ma non tutti i marcatori tumorali vengono rilevati nelle fasi iniziali.

La diagnosi di un tumore pancreatico è confermata in modo affidabile da esami strumentali:

  • ecografia addominale;
  • La TC e la risonanza magnetica possono rilevare i tumori più piccoli fino a 10 mm e le metastasi;
  • la colangiopancreatografia retrograda aiuta a rilevare tumori con una dimensione superiore a 20 mm.

La biopsia è necessaria per l'analisi istologica dei tessuti e per stabilire il tipo di neoplasma. Il campionamento dei tessuti per la ricerca viene effettuato specificamente, durante la laparoscopia diagnostica o durante l'intervento chirurgico di resezione tumorale.

trattamento

Il trattamento di un tumore pancreatico viene eseguito chirurgicamente. I metodi conservativi sono impotenti contro i tumori esistenti. Il successo dell'operazione dipende dallo stadio della malattia e dal tipo di formazione nella ghiandola. In un corso semplice (senza metastasi), l'operazione è finalizzata alla scadenza non solo dell'area patologica, ma anche dell'intera ghiandola per ridurre il rischio di recidiva. A volte rimuovere anche la cistifellea, il duodeno, parte dell'intestino.

Dopo la resezione, viene prescritta una terapia sostitutiva (prendendo enzimi che facilitano la digestione). La radioterapia è stata dimostrata in combinazione con la chemioterapia per uccidere le cellule tumorali e alleviare il dolore. Meno - nell'impatto negativo delle radiazioni su tutto il corpo.

Quando la patologia viene trascurata, quando un'escissione completa della neoplasia è impossibile, l'operazione viene eseguita per alleviare la condizione - la metastasi deve essere rimossa, l'ostruzione intestinale viene eliminata. A volte una parte di una neoplasia può trascorrere se stringe i processi nervosi e causa un dolore intenso.

Nel periodo postoperatorio, il paziente è obbligato a seguire una dieta. Il principio base della nutrizione è l'alto contenuto di proteine ​​e grassi facilmente digeribili per mantenere un peso stabile e prevenire la distrofia. I prodotti sono selezionati per la portabilità, la cosa principale - un rifiuto completo di alcol, fritto e cibo con additivi sintetici.

Tasso di sopravvivenza

La prognosi di un tumore pancreatico è sfavorevole. Secondo le statistiche, i pazienti con una neoplasia maligna non vivono più di sei mesi. In 1 persona su 10, il tumore è operabile e dopo la rimozione vi è la possibilità di un tasso di sopravvivenza a 5 anni.

Tuttavia, quando viene rilevato un tumore allo stadio zero, il trattamento ha successo nel 99% dei casi. Ma questo accade raramente se durante l'esame si riscontra accidentalmente un accumulo di cellule mutate. La stragrande maggioranza dei casi - cancro inoperabile 4 gradi.

Un tumore al pancreas è una diagnosi terribile. L'astuzia della malattia sta nel suo sviluppo latente: i pazienti da anni non sospettano la presenza di tumori. Pertanto, è importante per gli individui a rischio (per età, sesso, storia familiare di malattie) sottoporsi a regolari esami preventivi degli organi addominali.

Tumore al pancreas

Ad oggi, le statistiche sulle morti per malattie del pancreas non sono incoraggianti.

Un tumore pancreatico è uno degli otto tipi più comuni di oncologia che progrediscono nel corpo umano.

Il 16% delle persone dopo una diagnosi di tumore maligno del pancreas, adenocarcinoma, vive dopo un intervento chirurgico per 5 anni o più.

Questo articolo affronterà questioni come il modo in cui un tumore pancreatico si manifesta, i sintomi e il trattamento della patologia e i fattori di rischio che innescano la progressione della malattia.

Cause di patologia

Avendo condotto una serie di studi, gli scienziati moderni hanno concluso che ci sono alcuni fattori di rischio che provocano la comparsa di un tumore nella ghiandola pancreatica.

Si propone di scoprire quali caratteristiche dovrebbero essere evitate per non mettere a rischio te stesso.

Naturalmente, prima di tutto, vale la pena notare che le cattive abitudini hanno un impatto negativo sul lavoro del tratto digestivo.

Il fumo è uno dei motivi principali per cui un tumore della ghiandola cresce nel corpo. In tre delle dozzine di casi di oncologia, i pazienti erano dipendenti dal tabacco.

Un altro fattore di rischio è il mancato rispetto delle regole di una dieta equilibrata.

Se una persona consuma regolarmente una notevole quantità di carne rossa, oltre a salsicce, aumenta il rischio di sviluppare un tumore maligno.

Anche il consumo di grandi quantità di cibi grassi e zuccheri influisce negativamente sullo stato della ghiandola, così come sulla mancanza di frutta e verdura nella dieta. Tutto questo è associato ad un aumentato rischio di cancro.

Questo dovrebbe includere anche una dipendenza così dannosa, come il consumo di bevande alcoliche. Il tratto gastrointestinale è irritato sotto l'influenza dell'alcool in grandi quantità. La tendenza verso questo sta crescendo se una persona fuma anche tabacco.

Il fatto dell'obesità, la mancanza di attività fisica - tutto questo può anche portare a una diagnosi spiacevole come un tumore pancreatico (i sintomi e il trattamento della patologia saranno presentati un po 'sotto).

Secondo i dati di numerosi studi, se una persona conduce uno stile di vita sedentario e ha anche un certo grado di obesità, in uno degli otto casi è stata trovata una neoplasia di un carattere maligno nella cavità della ghiandola pancreatica.

Per evitare i fattori di cui sopra nella tua vita è davvero possibile.

Ma dobbiamo ammettere che non sempre tutto è nelle nostre mani. Dopo 65 anni, la diagnosi di cancro è fatta molto più spesso.

Si scopre che gli anziani possono anche essere attribuiti a fattori di rischio. Spesso è necessario sottoporsi a regolari esami da parte dei medici in modo che la malattia sia determinata nella fase iniziale di sviluppo.

Come sapete, con questa raccomandazione, le possibilità di recupero sono molto più alte.

Influenza di malattie accompagnatorie

Altre malattie presenti nel corpo umano possono anche provocare patologie.

Elenchiamo il più probabile di loro: pancreatite cronica, diabete, fatti ereditari. Diamo un'occhiata a ciascuno di questi casi.

Non escludere che i fattori di rischio includano la predisposizione genetica.

La diagnosi di un tumore pancreatico (i sintomi e il trattamento possono essere trovati anche in questo articolo) nel 5-10% dei casi è confermata nelle persone i cui parenti di sangue hanno anche il cancro.

5-10 persone su 100 hanno un'anomalia genetica ereditaria. Se la famiglia si trovava su una delle linee almeno in alcune persone affette da cancro, i loro parenti diretti erano ad alto rischio.

Il diabete espone una persona a una neoplasia maligna. Dovrebbe essere chiaro che la malattia si verifica molto spesso, ma non tutti i pazienti devono affrontare il cancro.

È necessario essere attenti alla propria salute, sottoporsi a esami e seguire la prescrizione di un medico per evitare tale complicazione di salute.

L'infiammazione cronica della ghiandola pancreatica porta anche a una situazione pericolosa in cui il paziente può sviluppare il cancro dell'organo. La raccomandazione di cui sopra sarebbe anche rilevante in questa situazione.

Maggiori informazioni sulla patologia

Sotto il pancreas nel dispositivo del tratto digestivo è di capire un corpo speciale. Non è così grande, situato nella cavità della zona addominale, che si trova tra la colonna vertebrale e lo stomaco.

Non sottovalutare l'importanza del corpo nel lavoro del sistema digestivo. Esegue una serie di funzioni importanti.

La ghiandola esocrina è responsabile per la produzione di enzimi che sono necessari per il processo digestivo, quando la ghiandola endocrina produce ormoni.

Questo è insulina e glucagone. Come sapete, senza di loro un processo metabolico a tutti gli effetti nel corpo è impossibile.

Sfortunatamente, la ghiandola pancreatica non è immune da tumori maligni. È molto raro che nell'organo si verifichi un tumore di natura benigna.

La diagnosi di carcinoma comporta un risultato deplorevole. Questo è uno dei peggiori verdetti.

Questo tipo di cancro è pericoloso perché ha alcuni sintomi non specifici che portano a una situazione in cui non è possibile stabilire una diagnosi in modo tempestivo. Il rilevamento tardivo di un tumore non contribuisce a un corso di trattamento efficace.

Sotto il tumore della ghiandola pancreatica si intende il gruppo di processi che ha causato il cambiamento delle cellule e il loro comportamento fisiologico.

Sotto le cellule tumorali con divisioni incontrollate, è possibile percepire elementi che sono sfuggiti al controllo dell'ospite.

Il corpo non ha la capacità di affrontarli in modo indipendente. Ma questo è solo in quelle situazioni in cui viene fatta una diagnosi di neoplasia maligna.

Divisione in tipi e gruppi di tumori

Ad oggi, è consuetudine suddividere i tumori in benigni e maligni. Per ogni tipo di caratteri proprietà speciali.

Le neoplasie benigne non tendono a crescere rapidamente. Non sono in grado di influenzare i tessuti adiacenti e vivono isolati.

Il loro campo di attività non include la diffusione delle metastasi. Sono molto rari nella pratica, se il caso con il pancreas.

C'è un altro tipo - il cistoadenoma. È caratterizzato dal fatto che è benigno in natura, dentro è liquido.

ie queste sono cisti, ma allo stesso tempo, raramente spremono le vie della cistifellea, causando ittero.

Non pensare che non siano pericolosi. Ci possono essere cistoadenomi maligni pancreatici.

Esiste un altro tipo di neoplasma benigno: il lipoma. Sotto è da capire il tumore, che è apparso sulla base del tessuto adiposo.

Alcuni di loro sono in grado di produrre ormoni. Tali tumori sono chiamati gastrinoma, insulinoma.

Niente di tutto ciò è simile alla situazione in cui si sviluppa una neoplasia maligna nel corpo.

In una tale situazione, il tumore cresce rapidamente, può germogliare negli organi vicini, danneggiare la loro base e persino dissolvere metastasi, che si diffondono in tutto il corpo insieme al flusso sanguigno.

L'adenocarcinoma è molto comune. Il 90 percento dei tumori nella cavità della ghiandola è maligno. Hanno una visione davvero negativa.

Uno dei più noti tipi di tumori maligni, che si trova spesso nella pratica, è l'adenocarcinoma duttale.

Il pericolo sta nel fatto che il tumore colpisce i dotti epiteliali dell'organo, che nel caso di un organismo sano passa il segreto digestivo nell'intestino tenue.

Questi processi tumorali comportano un grave pericolo. Spesso la situazione è fatale, anche se è stato rimosso un tumore pancreatico, seguito da chemioterapia.

Ciò è dovuto al fatto che le cellule sono molto aggressive. Il tumore colpisce le pareti degli organi situati nel quartiere.

Le grandi navi, che sono in grado di provocare una serie di nuovi problemi, non stanno da parte.

Quando inizia la metastasi, il fegato, la cavità addominale e i linfonodi si trovano in primo luogo.

Avendo appreso più informazioni sui tipi e sui tipi di tumori nella cavità pancreatica, vale la pena chiarire i sintomi del cancro.

Segni di patologia

Un problema serio è che il cancro ha la capacità speciale di rimanere a lungo termine inosservato dal paziente.

Non si fa sentire durante un periodo solido sotto forma di sintomi del dolore, che, come dimostra l'esperienza, diventano la ragione principale per cui le persone si rivolgono ai medici.

I segni più comuni di patologia saranno gli impulsi del dolore nella parte superiore dell'addome, lo sviluppo di ittero e una forte perdita di peso.

La sindrome del dolore può essere gradualmente miscelata nella parte posteriore. Può essere sia permanente che temporaneo.

Di norma, se una persona vuole sdraiarsi, i sintomi si intensificano, ma in una posizione seduta con il corpo proteso in avanti, il dolore può calmarsi.

Se il processo simile al tumore ha colpito la testa della ghiandola pancreatica, può provocare un blocco dei dotti della cistifellea.

È per questa ragione che si sviluppa una tale patologia come l'ittero. È facile da notare. La pelle e il bianco degli occhi diventano urine gialle e più scure.

Ciò è dovuto al fatto che la bile non lascia il corpo, ma al contrario - è raccolto in una quantità piuttosto grande nel corpo.

Vale anche la pena notare che è possibile che il fatto di ittero possa essere causato dalla presenza di altre malattie nel corpo del paziente.

L'elenco dei sintomi dell'oncologia della ghiandola pancreatica non finisce qui. Una persona può sperimentare nausea, pesantezza dopo aver mangiato, anche se non era abbondante.

Perdita di appetito, dispepsia, feci sconvolte, sensazione di stanchezza e depressione sono possibili.

Spesso, questi segni indicano che la persona dovrebbe vedere un medico che ha condotto un esame del corpo.

Infatti, l'astuzia di un tumore maligno è che non si manifesta da molto tempo, e quindi, così spesso, i pazienti devono affrontare una diagnosi tardiva della patologia.

Successivamente, una persona potrebbe semplicemente smettere di voler mangiare, sentirsi stanco.

Può verificarsi dolore sordo all'addome e vomito dopo aver mangiato, ma questi sintomi non portano sempre il paziente al fatto che nel suo corpo si sta sviluppando una tale pericolosa patologia.

Dopo un po ', il tumore si svilupperà così tanto che inizierà il diabete o il processo infiammatorio nel pancreas.

La prima cosa che dovrebbe spingere una persona ad essere esaminata da un medico è se la pancreatite acuta è comparsa senza il consumo eccessivo di alcol o l'assenza di altri fattori nella storia per questo disturbo.

I sospetti di oncologia sorgono se una persona con più di 60 anni ha il diabete.

Se la causa della malattia fossero altre anomalie, prima di quell'età si sarebbero sicuramente fatte conoscere, come dimostra la pratica.

Misure diagnostiche

Dopo aver ricevuto un terapeuta, se viene confermato il sospetto di oncologia, il paziente deve essere diagnosticato da un endoscopista, un chirurgo e un gastroenterologo.

Il lavoro ben coordinato di questi specialisti è molto importante. Oggi, sono noti metodi speciali di visualizzazione di ciò che sta accadendo nel corpo, oltre alla tipizzazione chimica dei tumori.

Senza questi metodi, non è possibile stabilire il fatto di un tumore pancreatico.

Deve essere inteso che nessun apparato o metodo diagnostico è in grado di determinare con precisione quanto sia colpita la ghiandola.

Di grande importanza durante la formulazione di una diagnosi accurata è l'esperienza clinica del medico che si occupa del lavoro con il paziente.

Sarà necessario sottoporsi a una serie di test, tra i quali è necessario evidenziare la biochimica del sangue, lo studio dell'esofagogastroduodenoscopia, un coprogramma.

Tutti loro sono in grado di indicare il fatto della sconfitta della ghiandola pancreatica. Solo allora è possibile prescrivere la TC MRI, la gastrografia e altri metodi di indagine non invasivi.

Nel determinare il tumore nella cavità della ghiandola, il paziente dovrà superare un esame del sangue per determinare i livelli di ormoni e metaboliti, i marcatori tumorali. Questo è necessario se i tumori variano da 2 a 200 mm.

Vengono forniti anche metodi diagnostici invasivi. Questi includono biopsia, colangiografia transepatica percutanea e laparoscopia.

Come puoi vedere, l'elenco degli studi non è piccolo. Ciò è dovuto al fatto che diagnosticare un tumore della ghiandola pancreatica è un processo complesso.

Nonostante tutte le opere degli scienziati moderni, non esiste ancora un accurato modello di ricerca diagnostica.

Ogni caso è individuale e quindi il medico deve usare metodi speciali.

Differenziazione della patologia

Inoltre, il medico dovrà differenziare il tumore della ghiandola pancreatica dalla forma cronica di infiammazione, cisti, penetrazione dell'ulcera gastrica, aneurisma vascolare, tumori del mesentere intestinale e molte altre patologie.

Il processo non è facile, richiede un approccio e competenze specialistiche speciali.

Effetti collaterali

Probabilmente, non è un segreto per nessuno che il corso del trattamento dell'oncologia sia incredibilmente difficile, e porti anche un'influenza aggressiva sul corpo umano.

Ciò porta al fatto che il paziente si trova di fronte a un effetto collaterale.

Se la chirurgia è stata eseguita, allora è possibile che ci saranno malfunzionamenti nel sistema digestivo.

Il paziente dovrà affrontare il compito di seguire la prescrizione di un medico che prescrive analgesici, enzimi pancreatici, gruppi antidiarroici di farmaci.

Il fatto è che dopo la resezione del corpo, queste sostanze devono essere consegnate nel corpo con mezzi artificiali.

Nei casi di chemioterapia, gli effetti collaterali dipenderanno dal tipo di farmaco utilizzato nella pratica.

Molto spesso, il paziente si sente in grave crisi, si trova di fronte a numerose patologie infettive e il sanguinamento può svilupparsi, poiché la funzionalità del midollo osseo sarà seriamente compromessa.

Una persona perde i capelli, ma in seguito tendono a crescere, e anche di più. In effetti, questo è il migliore, se puoi chiamarlo così, cosa accadrà al paziente dopo la chemioterapia.

Il vomito lo infastidisce, è semplicemente impossibile da mangiare, perché le pulsioni si ripetono ancora e ancora, e il suo appetito scomparirà del tutto. Non sono esclusi i processi infiammatori nella cavità orale.

Con la radioterapia, il paziente può anche sentirsi stanco. Ci possono essere arrossamenti o secchezza della pelle in luoghi esposti alla radioterapia.

Tutte queste sfumature dovrebbero parlare con il medico. Il paziente non ha bisogno di vergognarsi del medico, ha bisogno di essere fidato. Solo lavorando insieme si otterrà il recupero desiderato.

Previsioni di patologia

Non importa quanto sia difficile ammetterlo, ma la prognosi per il cancro della ghiandola pancreatica non può essere definita favorevole. Ciò è dovuto al fatto che la patologia è quasi asintomatica nelle fasi di sviluppo.

Nel 95 percento dei casi, metastasi sono state trovate in pazienti con tumori nella ghiandola. Se si utilizza un trattamento terapeutico complesso, la prognosi sarà più favorevole.

La sopravvivenza per 5 anni e più è stata registrata con il 5% dei pazienti affetti da cancro al pancreas.

Riferendosi a tumori di natura benigna pancreatica, vale la pena notare che le previsioni sono favorevoli.

In 9 pazienti su 10 è stato registrato il recupero completo. Inoltre, questo tumore nella ghiandola è estremamente raro.

Corso di trattamento

Il trattamento più efficace per il cancro del pancreas è la chirurgia. Questo è possibile solo in situazioni in cui l'oncologia è stata fissata in una fase iniziale della progressione nel corpo.

Prima di andare al tavolo operatorio, si consiglia al paziente di discutere questo problema con il medico per capire esattamente quali sono i benefici ei rischi di questo metodo di trattamento.

A causa dell'ubicazione del tumore e dell'estensione del processo, vengono eseguite operazioni quali pancettectomia distale, panconectomia, resezione gastropancreatoduodenatale. Tutti questi metodi mirano a rimuovere parte della ghiandola o l'organo nel suo complesso.

Quando l'operazione passa, il paziente dovrà continuare il corso di trattamento. È necessario bere medicine che contengono l'insulina e gli enzimi digestivi.

Il corpo non è più in grado di produrli in modo indipendente e quindi è necessario fornire le sostanze in modo artificiale.

È importante scegliere un buon chirurgo che eseguirà con competenza l'operazione. A volte è possibile evitare la completa rimozione del corpo.

Specialisti moderni eseguono operazioni utilizzando laparoscopia. In questo caso, la persona soffre di meno, perché questo metodo non è traumatico come la chirurgia addominale.

Ma dobbiamo ammettere che non tutti i chirurghi possono eseguire questa procedura.

Di grande importanza è il fatto che l'operazione non è solo molto complessa, ma richiede anche attrezzature speciali, che, purtroppo, non sono disponibili in tutti gli ospedali del nostro paese.

Assicurati di seguire gli appuntamenti del medico nel periodo postoperatorio. È altrettanto importante prestare attenzione a metodi come la radioterapia, la chemioterapia.

La risoluzione dei problemi dell'oncologia dovrebbe essere completa. Oncologi, chirurghi, radiologi, infermieri prenderanno parte al processo di trattamento.

Solo un lavoro ben coordinato della squadra ospedaliera darà il risultato giusto e il paziente si riprenderà.

Quando non è possibile rimuovere completamente il tumore durante l'operazione, viene fornita una terapia palliativa.

La chemioterapia ridurrà il rischio di recidiva nel periodo postoperatorio e, se il tumore non è funzionante, contribuirà a ridurre le dimensioni del carcinoma e consentirà di controllare l'estensione della patologia.

Alimenti ricchi di fibre (tabella)

Perché le ferite guariscono da molto tempo e come accelerare il recupero