Esami del sangue per pancreatite

La pancreatite è un gruppo di malattie pancreatiche che sono molto difficili da diagnosticare. Il fatto è che l'immagine sintomatica che appare durante il loro sviluppo ha una grande somiglianza con le manifestazioni cliniche di altre malattie gastrointestinali, pertanto, per fare una diagnosi accurata, è necessario sottoporsi a una serie di misure diagnostiche. Un esame del sangue per la pancreatite fornisce le informazioni più complete sullo stato del pancreas e sull'organismo nel suo complesso, quindi è obbligatorio nel processo di diagnosi della malattia.

Brevemente sulla malattia

La pancreatite è una malattia in cui i processi infiammatori iniziano a svilupparsi nel pancreas. Allo stesso tempo, c'è una violazione del deflusso del succo pancreatico e l'attivazione dei processi di "auto-digestione". Vari fattori possono contribuire allo sviluppo della pancreatite. Tra questi, i più comuni sono:

  • cattive abitudini;
  • dieta malsana;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • stress e mancanza di sonno;
  • colecistite;
  • infiammazione del dotto biliare;
  • duodenite;
  • malattie cardiovascolari;
  • cirrosi epatica, ecc.

I principali sintomi di questa malattia sono:

  • nausea persistente accompagnata da vomito, dopo di che non si osserva sollievo;
  • perdita di appetito e peso corporeo;
  • dolori circostanti nell'ipocondrio sinistro;
  • aumento della temperatura;
  • eruttazione frequente;
  • singhiozzo;
  • aumento della salivazione;
  • placca biancastra sulla lingua;
  • sgabello che si rompe.

Se compare almeno un segno dello sviluppo della pancreatite, è necessario consultare immediatamente un medico e superare test che confermino o negino la presenza di questa malattia.

Quali esami del sangue hai per sospetta pancreatite?

La diagnosi di pancreatite è un processo complesso e dispendioso in termini di tempo. I processi infiammatori che si sviluppano nel pancreas manifestano spesso sintomi facilmente attribuibili all'affaticamento umano, alla mancanza di sonno o allo stress. I residenti di grandi città, dove prevale il ritmo accelerato della vita, spesso lamentano stanchezza, affaticamento, perdita di peso e la comparsa di vari disturbi gastrointestinali. Ma questi sintomi sono i primi segni dello sviluppo della pancreatite e richiedono un trattamento immediato al medico.

È per questo motivo che il medico, non appena sente dal paziente lamentele di costante affaticamento, affaticamento e disturbi gastrointestinali, esamina immediatamente il paziente e prescrive i test. E dopo aver ricevuto i risultati dello studio, decide sulla necessità di un ulteriore esame.

Di norma, al paziente vengono assegnati i seguenti test:

  • analisi del sangue biochimica;
  • emocromo completo;
  • analisi generale di urina e feci.

Se i risultati di questi studi hanno rivelato violazioni del pancreas, vengono nominate misure diagnostiche più complesse, che includono ultrasuoni, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, ecc.

Analisi del sangue generale

Se si sospetta lo sviluppo di pancreatite cronica o acuta viene sempre assegnato un esame emocromocitometrico completo. Fornisce le informazioni più complete sullo stato del pancreas. Tuttavia, è impossibile diagnosticare solo sulla base dei risultati di questo studio. Sarà richiesto un ulteriore esame del paziente.

Per colecistite o pancreatite, un esame emocromocitometrico completo mostra i seguenti risultati:

  • riduzione dei globuli rossi;
  • diminuzione del livello di emoglobina;
  • aumento della velocità di sedimentazione degli eritrociti;
  • un forte aumento del livello dei leucociti (con queste malattie il livello dei leucociti è 2-3 volte superiore alla norma);
  • elevazione dell'ematocrito.

Gli esami del sangue per la pancreatite nelle donne e negli uomini possono aumentare o diminuire. Tali cambiamenti sono causati dallo sviluppo di processi infiammatori nel pancreas e dal rilascio di sostanze tossiche nel sangue. E per capire quali indicatori indicano lo sviluppo di questa malattia, è necessario prima imparare la loro norma. Conta ematica normale sono mostrati nella tabella sottostante.

Analisi del sangue biochimica

Il metodo più informativo per la diagnosi di pancreatite è un esame del sangue biochimico. Fornisce un quadro completo dello stato del corpo e del pancreas. Nella pancreatite acuta e cronica, gli esami del sangue biochimici forniscono i seguenti dati:

  • Amilasi. È un enzima pancreatico responsabile della rottura dell'amido nel corpo. Con lo sviluppo della pancreatite, si nota il suo aumento, che indica un ristagno del succo pancreatico nei dotti del pancreas.
  • Fosfolipasi, tripsina, lipasi ed elastasi. Sono anche enzimi del succo pancreatico. E con lo sviluppo di questa malattia, anche il loro livello di sangue aumenta.
  • Glucosio. Il livello di questa sostanza nel sangue durante la pancreatite aumenta a causa del fatto che le cellule danneggiate del pancreas non producono più insulina, che è responsabile della scissione e del trasporto del glucosio nelle cellule e nei tessuti del corpo.
  • Bilirubina. Anche il livello di questa sostanza con pancreatite supera la norma. È causato dalla stagnazione delle vie biliari, causata da edema pancreatico.
  • Proteine. Con lo sviluppo di questa malattia, il livello delle proteine ​​si abbassa.
  • Transaminasi. Questa sostanza aumenta anche con l'infiammazione del pancreas, ma non in tutti i casi.

Va notato che quando si ottengono i risultati di un esame del sangue biochimico, il medico esamina prima il livello di amilasi, poiché il suo aumento indica lo sviluppo di pancreatite acuta o cronica. Ulteriore attenzione del medico passa al livello di altri enzimi.

Va detto che tutti loro svolgono il loro ruolo nel corpo, e la loro diminuzione o aumento indica disturbi gravi. Ad esempio, l'amilasi è responsabile della decomposizione dei carboidrati, lipasi - grassi. L'elastasi e la tripsina forniscono un legame peptidico nelle proteine ​​amminoacidiche. Di conseguenza, con un aumento o una diminuzione del livello di questi enzimi, c'è un disturbo dei processi metabolici che può provocare altri problemi di salute.

L'analisi biochimica del sangue viene eseguita il primo giorno dopo che il paziente entra in ospedale con un attacco doloroso. Se il livello di amilasi è elevato, l'analisi deve essere presa nuovamente il giorno successivo. Questo ti consente di tracciare le sue dinamiche e l'efficacia del trattamento.

Analisi aggiuntive

Se un medico ha sospetti sullo sviluppo della pancreatite in un paziente, allora, oltre all'UCK e alla ricerca biochimica, può anche prescrivere altri esami del sangue. Tra questi c'è un esame del sangue di laboratorio per tripsina immunoreattiva. Questa analisi è molto istruttiva, in quanto consente di ottenere dati non solo sullo stato del pancreas, ma anche su altri organi, il che consente di rilevare tempestivamente se il paziente ha complicanze sullo sfondo della pancreatite, ad esempio, ipercorticismo, insufficienza renale, ecc.

Va notato immediatamente che l'indicatore principale dello sviluppo della pancreatite è una diminuzione del livello di tripsina nel sangue. E più basso è, meno favorevole è la prognosi. Tuttavia, questa analisi nella pratica medica è molto rara, in quanto viene pagata e costa un sacco di soldi.

Va anche notato che nella diagnosi di pancreatite viene spesso prescritta l'analisi delle urine. Ma non comune, ma uno che consente di identificare il livello di tripsinogeno nel materiale in studio. Questo enzima è una forma inattiva di tripsina e compare nelle urine solo in presenza di processi infiammatori nel pancreas.

Lo sviluppo della pancreatite influisce negativamente sul lavoro dell'intero tratto digestivo. Pertanto, quando si verifica, praticamente in 9 su 10 pazienti ci sono violazioni della sedia. Per questo motivo, è imperativo nella diagnosi di questa malattia è la consegna delle analisi delle feci. Nel suo studio, un'attenzione particolare è rivolta a:

  • la presenza di grasso nelle feci (durante il normale funzionamento dell'apparato digerente non dovrebbe essere);
  • il colore del materiale studiato;
  • la presenza nelle masse fecali di elementi alimentari non digeriti.

In presenza di eventuali deviazioni dalla norma, possiamo parlare della presenza di vari disturbi del tratto digestivo. Inoltre, per determinarli non conduce necessariamente uno studio di laboratorio. Il paziente stesso può identificare tali violazioni, se si esaminano attentamente le feci. La sua decolorazione indica la sovrapposizione dei dotti biliari. Allo stesso tempo, le stesse feci vengono scarsamente lavate dalle pareti del water, il che indica anche la presenza di processi infiammatori nel corpo. A causa del suo alto contenuto di grassi, le feci diventano lucide e emanano un odore sgradevole e pungente.

Come accennato in precedenza, i test di laboratorio su sangue, urina e feci non sono sufficienti per una diagnosi. Per verificare lo sviluppo della pancreatite negli esseri umani, è imperativo condurre un esame ecografico del pancreas, così come la fibroesofagogastroduodenoscopia, che rivelerà violazioni alla confluenza del dotto pancreatico principale nel 12 duodeno. Di norma, la diagnostica strumentale viene eseguita in un ospedale e consente di dare una valutazione completa delle condizioni del corpo e del pancreas.

Perché abbiamo bisogno di un esame del sangue biochimico per la pancreatite

La pancreatite è chiamata grave infiammazione del pancreas. Tale malattia è sia acuta che cronica. La pancreatite acuta è caratterizzata da convulsioni che si ripetono 2-3 volte l'anno, ma nel secondo caso la malattia segue il paziente ogni giorno. Sfortunatamente, non è così facile riconoscere la pancreatite sia acuta che cronica e iniziare il trattamento, poiché i suoi sintomi sono adatti per un certo numero di altri disturbi. Per risultati più precisi e per eliminare gli errori nella diagnosi, al paziente viene assegnata una biochimica del sangue.

Analisi cliniche della pancreatite

Un esame del sangue, un diverso generale, deve essere testato se si sospetta l'infiammazione del pancreas. Dà un'idea di tali cambiamenti come:

  1. Il livello di eritrociti e di emoglobina diminuisce, poiché in caso di pancreatite può essere presente una significativa perdita di sangue.
  2. Il numero di leucociti aumenta molte volte e questo indica direttamente il processo di infiammazione che si verifica nel corpo.
  3. Un aumento della velocità di eritrosedimentazione (ESR) indica che il processo infiammatorio nel corpo è costante.

Come si può vedere da questo elenco, gli indicatori, che forniscono un'analisi generale, non sono sufficienti per concludere che il paziente abbia pancreatite. Un tale studio consente solo di monitorare il processo infiammatorio.

Per un quadro più accurato delle condizioni del paziente, sono necessari studi più seri e tali studi includono analisi biochimiche.

Che cos'è un'analisi biochimica e perché dovrebbe essere testato se si sospetta la pancreatite

Analisi biochimiche per la pancreatite, i medici sono chiamati in modo diverso completo. Permette di determinare il punto focale dell'infiammazione nel corpo e, inoltre, aiuta a identificare una serie di altri indicatori medici. Se lo si desidera, i risultati della ricerca biochimica possono essere decifrati dal paziente, ma non si dovrebbe essere troppo sicuri di sé. Il medico curante che ha familiarità con la storia medica del paziente sarà in grado di farlo in modo più competente e accurato.

Quando l'analisi biochimica della pancreatite ti permette di prestare attenzione ai seguenti indicatori:

  1. Il livello di glucosio nel sangue umano. Questo indicatore di biochimica aiuta a monitorare il metabolismo dei carboidrati. Il tasso di glucosio nel sangue di una persona sana è 3,5-5,8 mmol. Secondo questo indicatore, è possibile monitorare se il paziente è a dieta (per il pancreas con questa malattia è necessario), poiché se viene ignorato, il livello di glucosio aumenta in modo significativo. A volte la crescita di zucchero si verifica a causa di stress costante. Se questa cifra è troppo bassa, si può sospettare che il paziente si permetta di consumare eccessivamente bevande alcoliche, così come il basso livello di glucosio suggerisce che uno qualsiasi dei farmaci assunti dal paziente su base regolare ha portato a un tale effetto collaterale. Cioè, il monitoraggio della dinamica del glucosio nel corpo è la componente più importante del trattamento efficace della pancreatite.
  2. Il contenuto nel corpo di colesterolo. La norma di colesterolo per un adulto sano è 3-6 mmol. Sia l'aumento che la diminuzione di questo indicatore indicano che ci sono delle violazioni nel lavoro del pancreas. Cioè, un indicatore del colesterolo, che può essere monitorato durante l'analisi biochimica, consente di monitorare il tasso di successo e l'utilità del trattamento. Se il colesterolo è normale, il trattamento ha successo. Se questo non può essere detto, il medico può consigliare al paziente di passare ad altri farmaci e metodi per sbarazzarsi di pancreatite.
  3. Livello di amilasi L'amilasi è l'enzima necessario per la scissione dell'amido. Il tasso di amilasi - 0-50 unità. Se questa cifra viene superata, questa è una seria ragione per pensare a un tumore pancreatico.

Ci sono una serie di indicatori che la ricerca biochimica aiuta a tenere sotto controllo, tuttavia, la loro importanza in relazione a quelli sopra menzionati è di natura secondaria.

Questi sono principalmente enzimi pancreatici e la diagnosi di pancreatite senza di essi sarà incompleta. Questi sono indicatori come:

  1. Contenuto di enzimi lipasi. Il livello di lipasi in un attacco pancreatico aumenta, tuttavia, questa condizione è caratteristica non solo della malattia di cui sopra. Aumento della lipasi è osservato in quasi tutte le persone con patologie del fegato e delle vie biliari. Tuttavia, questa cifra dovrebbe essere presa in considerazione, specialmente nel momento in cui il paziente è appena entrato in ospedale. Il medico deve tenere traccia di questo indicatore e capire esattamente ciò che testimonia.
  2. Il livello di siero elastasi. Questa linea non è nemmeno il meno importante nell'analisi biochimica. Questo componente è elevato solo quando il paziente ha pancreatite. E più alto è il contenuto di elastasi sierica nel sangue del paziente, più focolai di infiammazione si formano sul suo pancreas. Cioè, con un alto contenuto di elastasi sierica, la prognosi per il paziente è sfavorevole.

Come donare il sangue per la biochimica?

Per coloro che non hanno mai donato il sangue per la biochimica, abbastanza naturalmente, potrebbe sorgere la domanda su come farlo correttamente. Per passare un'analisi biochimica, indipendentemente dalla malattia, è necessario considerare i seguenti requisiti:

  1. Almeno un giorno prima di donare il sangue alla biochimica, astenersi dal fumare, in quanto provoca un aumento della glicemia e del numero dei globuli rossi.
  2. Per alcuni giorni, rifiutare di accettare bevande alcoliche, anche birra, poiché abbassano il livello di zucchero nel corpo del paziente.
  3. Rinunciare a caffè e tè forti, queste bevande aumentano il glucosio nel corpo umano, possono causare un aumento del livello dei globuli bianchi.
  4. Cerca di limitare lo sforzo fisico, anche quelli apparentemente insignificanti come sollevare borse pesanti, correre, camminare lungo i gradini. Le attività sportive dovranno essere abbandonate del tutto, ma per un certo periodo.
  5. Non pianificare biochimica quando si prende qualsiasi medicinale su base continuativa. O, almeno, lascia che sia il medico a saperlo.
  6. Immediatamente dopo aver subito radiografia e procedure fisioterapeutiche, è anche indesiderabile donare il sangue per la biochimica.

Attenzione! Devono essere prese in considerazione le regole per la consegna del materiale di prova, in quanto ciò può confondere in modo significativo il medico, e ti darà una diagnosi sbagliata e prescriverà un trattamento non necessario. Nella maggior parte dei casi, tale negligenza dovrà essere pagata con la propria salute.

conclusione

Pertanto, l'analisi del sangue per la biochimica è la procedura più importante per l'individuazione e il trattamento della pancreatite, non dovrebbe essere trascurata in ogni caso.

Sangue e altri test per la pancreatite

I segni clinici di infiammazione del pancreas sono difficili da distinguere da altre malattie del tratto digerente, tutti causano sintomi simili: dolore addominale, dispepsia. In questo caso, il ruolo principale è svolto dagli esami del sangue per la pancreatite. Altri test, come l'esame delle feci, la saliva, l'urina, determinano la forma di pancreatite - acuta o cronica. Per un medico che sta trattando la pancreatite, è necessario sapere con certezza che si sta occupando di una forma acuta della malattia o di una esacerbazione di un processo infiammatorio cronico nella ghiandola.

Metodi per la determinazione della pancreatite cronica

Il pancreas produce enzimi che abbattono proteine, grassi e carboidrati e sintetizza anche l'insulina ormonale che trasporta il glucosio nelle cellule del corpo. La diagnosi di pancreatite comporta la determinazione della concentrazione degli enzimi digestivi e degli ormoni della ghiandola nel sangue.

  • Amilasi - è coinvolto nella trasformazione di alimenti a base di carboidrati (abbatte l'amido); distinguere amilasi pancreatica e α-amilasi totale (diastasi).
  • Tripsina ed elastasi - forniscono la digestione delle proteine.
  • Lipasi - abbatte i grassi, la loro carenza si trova aumentando il colesterolo nelle analisi.

La mancanza di insulina porta ad un aumento della glicemia.

Gli enzimi pancreatici normalmente diventano attivi solo nell'intestino. Se il movimento del succo pancreatico lungo i dotti dell'intestino è difficile, alcuni degli enzimi vengono attivati ​​nell'organo stesso, "digerendolo" - si verifica un processo infiammatorio. Può essere fiacco, verificarsi senza dolore, ma è accompagnato dalla degenerazione dei tessuti del corpo che perdono attività secretoria. Test di pancreatite cronica rivelano processi patologici e insufficienza funzionale del pancreas. Se si sospetta la pancreatite cronica, la diagnosi comprende tali test di laboratorio;

  1. Emocromo completo (UAC) - rileva l'infiammazione nel corpo;
  2. L'analisi biochimica - lo studio diagnostico più importante per la pancreatite - fornisce informazioni sul contenuto degli enzimi digestivi, così come il glucosio, il colesterolo nel sangue.
  3. Analisi delle urine per la diastasi - può mostrare un lieve ma prolungato eccesso di amilasi nelle urine - un segno di pancreatite cronica; una diminuzione di amilasi rispetto alla norma indica la degenerazione del tessuto ghiandolare
  4. Analisi delle feci: masse fecali grasse di colore grigiastro con residui alimentari non digeriti indicano disfunzione del pancreas.
  5. Un'analisi della saliva per i livelli di amilasi aiuterà a differenziare la forma acuta di infiammazione da quella cronica.

Il trattamento della forma cronica consiste nell'organizzare una corretta alimentazione e nell'assunzione di farmaci che correggano l'insufficienza secretoria dell'organo. Le persone malate capiscono rapidamente se è possibile mangiare piccante, grasso, salato. È necessario interrompere la dieta con la pancreatite, poiché poche ore dopo inizia un attacco doloroso, che deve essere distinto dalla forma acuta di infiammazione del pancreas.

Diagnosi di pancreatite acuta

Nell'infiammazione acuta c'è una distruzione intensiva del tessuto ghiandolare con i suoi enzimi, che è accompagnato da avvelenamento e deterioramento delle condizioni generali del corpo. La diagnosi di pancreatite nella sua forma acuta inizia con la considerazione delle manifestazioni cliniche. Il sintomo principale - la colica del pancreas - un forte dolore nella regione epigastrica, è così forte che il paziente perde conoscenza.

La sindrome del dolore è esacerbata da attacchi di vomito, non portando sollievo. In una tale situazione, i medici prescrivono test che sono necessari per stabilire il fatto di infiammazione nel corpo, per valutare il grado di danno alla ghiandola. Gli studi standardizzati sulla pancreatite sono accompagnati dalla nota "cito!", E dovrebbero essere fatti il ​​più rapidamente possibile:

  • emocromo completo (KLA);
  • biochimica del sangue - differisce da un forte aumento del contenuto di amilasi nel sangue, dal momento che con una tale patologia viene attivato non nell'intestino, ma nel pancreas stesso ed entra nel flusso sanguigno;
  • l'analisi biochimica delle urine mostra un aumento della diastasi a volte 200-250 volte, per controllare le dinamiche dell'infiammazione acuta, l'urina deve essere testata ogni tre ore;
  • l'analisi delle feci nella pancreatite acuta può indicare che il processo di digestione è disturbato.

Un aumento di amilasi nel sangue è anche caratteristico di patologie come colecistite, diabete mellito e dolore acuto-addominale può indicare appendicite, perforazione dell'ulcera e altre malattie della cavità addominale. Per chiarire la pancreatite è necessaria la diagnosi differenziale. Prima di riconoscere l'infiammazione acuta, il pancreas viene esaminato con altri metodi diagnostici. Ultrasuoni, risonanza magnetica, radiografia, - determinare la localizzazione della patologia, la sua natura (infiammazione, cisti, tumori).

Esami del sangue

I test informativi per la pancreatite sono un esame del sangue: il sangue viene prelevato da un dito per l'analisi generale; da una vena - per biochimico.

Analisi generale

I dati di analisi generali mostrano la presenza di infiammazione nel corpo. Nella pancreatite acuta, il conteggio ematico cambia significativamente.

  • Il numero di leucociti a volte aumenta di dieci volte. Normalmente, il contenuto di leucociti non è superiore a 9 ∙ 109 / l.
  • Aumenta la velocità di eritrosedimentazione (ESR), il suo tasso normale: 15-20 mm / h.
  • L'ematocrito aumenta (il rapporto tra il volume di eritrociti e plasma), il sangue diventa spesso a causa della violazione dell'equilibrio del sale marino, perdita di liquidi. L'ematocrito normale è del 46-48%.
  • il numero di leucociti a volte diminuisce, ma di solito c'è un leggero aumento nel tempo;
  • L'ESR rallenta;
  • si osserva una diminuzione dei livelli di emoglobina, che indica un'anemia in via di sviluppo sullo sfondo dell'esaurimento del corpo. Il livello di emoglobina normale è 120-160 g / l

Biochimica del sangue

Durante l'analisi biochimica del sangue per pancreatite prestare attenzione ai seguenti dati:

  • il livello di enzimi che il pancreas produce: diastasi, lipasi, tripsina;
  • contenuto di glucosio;
  • la quantità di proteine ​​della fase acuta dell'infiammazione (globuline, proteina C-reattiva);
  • concentrazione proteica totale.

Una complicazione dello sviluppo della pancreatite è indicata nel test del sangue da un basso contenuto di calcio, dalla comparsa di marcatori tumorali, dalla crescita dell'emoglobina glicosilata.

Enzimi pancreatici

Quando l'infiammazione del pancreas distrugge le sue cellule, gli enzimi che erano in esse entrano nel sangue - il loro livello aumenta drammaticamente, il che indica l'attività del processo infiammatorio.

amilasi

Il segno più caratteristico della pancreatite è un salto nell'amilasi nel sangue. All'inizio della pancreatite acuta e nelle prime ore di recidive di una malattia cronica, inizia la rapida crescita dell'amilasi pancreatica nel flusso sanguigno. Questo indicatore raggiunge il valore massimo entro la fine del primo giorno, quindi diminuisce e nel giorno 4-5 torna gradualmente alla normalità.

Va notato che il valore dell'amilasi totale (diastasi) non sempre indica lo sviluppo di pancreatite. Questo enzima è prodotto sia dal pancreas (tipo P) che dalle ghiandole salivari (tipo S). La crescita di α-amilasi a normale tipo P non è un segno di pancreatite. Nella forma cronica della malattia, a volte c'è anche una diminuzione dell'enzima nel sangue, che può indicare un profondo danno alle cellule della ghiandola che producono questo segreto.

lipasi

Come parte del succo pancreatico, la lipasi entra nell'intestino, dove promuove la degradazione dei grassi alimentari. Il suo contenuto nel sangue dovrebbe essere 20 mila volte inferiore rispetto al succo pancreatico. Un aumento del livello di lipasi nel sangue - iperlipasemia - significa che i cibi grassi nell'intestino non sono completamente digeriti, questo porta ad un livello elevato di colesterolo nel sangue, così come a un cambiamento nelle feci. Entrambi questi segni sullo sfondo della crescita della lipasi nel sangue rendono possibile diagnosticare la pancreatite e altre patologie pancreatiche. Il livello di lipasi nella pancreatite acuta inizia a crescere il secondo giorno dall'inizio dell'insorgenza dell'infiammazione e rimane ad un'altezza di 1,5-2 settimane, superando la norma di 5-10 volte.

Attualmente è stato sviluppato un metodo radioimmunologico per la determinazione della tripsina e della fosfolipasi nel siero. Durante l'esacerbazione della pancreatite, l'attivazione della fosfolipasi aumenta decine e persino centinaia di volte (a una velocità di 2-7,9 ng / l, raggiunge 400 ng / l). Un basso livello di lipasi indica un danno alle cellule della ghiandola che sintetizzano gli enzimi.

Proteasi: tripsina ed elastasi

Le proteasi abbattono il cibo proteico nell'intestino, in violazione dei dotti pancreatici invece del tratto digestivo, entrano nel sangue.

  • Il contenuto di tripsina nel sangue nelle forme acute di pancreatite aumenta di 12-70 volte rispetto alla norma - il primo giorno della malattia, per poi ridursi rapidamente al suo livello normale. Il decorso cronico della malattia è accompagnato da un basso livello di tripsina (2-10 volte inferiore alla norma), che è un indicatore della morte delle cellule della ghiandola che secernono enzimi.
  • L'elastasi è un enzima che, nella pancreatite acuta, rimane alto per 7-10 giorni di malattia. In questo momento, in molti pazienti il ​​contenuto di lipasi e amilasi sta già tornando alla normalità, ma la quantità di elastasi rimane significativa nel 100% dei pazienti con pancreatite. Maggiore è la concentrazione di elastasi nel sangue, maggiore è l'infiammazione del ferro, maggiore è l'area di necrosi e peggiore è la prognosi della malattia. Nella pancreatite cronica, la diagnostica viene effettuata sul contenuto di elastasi nelle masse fecali, il suo basso contenuto indica un indebolimento della capacità della ghiandola di sintetizzare gli enzimi digestivi.

Livello di glucosio

Se l'infiammazione cattura le ghiandole endocrine della ghiandola, che sintetizzano l'insulina, un aumento di zucchero nel sangue si verifica sullo sfondo della sua carenza. Senza insulina, l'assorbimento del glucosio da parte delle cellule del corpo è impossibile. Il livello di glucosio è molto importante, poiché il diabete mellito è una delle complicanze frequenti della pancreatite. Un indicatore più accurato è l'emoglobina glicata (glucosio-correlata), che dà un'idea del contenuto di zucchero nel sangue per tre mesi.

Contenuto di proteine

Quando la pancreatite cambia il contenuto proteico nel sangue.

  • Il numero di proteine ​​della fase acuta (proteina C-reattiva, fibrinogeno) sta crescendo - compaiono nel sangue durante qualsiasi processo infiammatorio. Con successo sollievo dall'infiammazione, il loro numero diminuisce.
  • La concentrazione di proteine ​​totali e di albumina diminuisce - questo è dovuto a un disturbo digestivo: il cibo che penetra nell'intestino non viene digerito completamente a causa della mancanza di enzimi, non viene assorbito nel sangue, ma lascia il corpo con le feci. Particolarmente caratteristico di questo indicatore nella pancreatite cronica.

Altri indicatori

In alcuni casi, altri indicatori sono coinvolti nella diagnosi di pancreatite.

  • Quando l'infiammazione del pancreas aumenta la concentrazione degli enzimi ALT (alanina aminotransferasi) e AST (aspartato aminotransferasi). Normalmente, questi composti all'interno delle cellule, partecipano al metabolismo delle proteine. Con la distruzione patologica delle cellule, gli enzimi entrano nel flusso sanguigno. Un aumento di ALT e AST nel sangue non è solo un segno di pancreatite, ma accompagna anche malattie epatiche, problemi cardiaci e gravi lesioni muscolari. Insieme ad altri sintomi della patologia pancreatica, gli indicatori ALT e AST sono usati per chiarire la diagnosi. Nella pancreatite acuta, la concentrazione di AST supera la norma di 2-5 volte e l'enzima ALT - di 6-10 volte.
  • La definizione dei marcatori tumorali nel sangue viene assegnata per escludere una grave complicazione della pancreatite - cancro pancreatico. Specifici per la patologia della ghiandola sono le proteine ​​CA 19-9 e CEA (antigene cancro-fetale), che sono prodotte da cellule rigenerate. Un aumento di C 19-9 è tre volte e il CEA è un segno di pancreatite due volte, in caso di superamento di questi indicatori, si dice che un tumore maligno possa svilupparsi nella ghiandola. In alcuni casi, un risultato positivo per i marcatori tumorali indica malattie del fegato, dello stomaco e non del pancreas.
  • Si osserva un aumento della bilirubina nel caso di un aumento delle dimensioni del pancreas infiammato, che ostacola il deflusso di enzimi dalla cistifellea.

Analisi delle urine

Informativo nella diagnosi di pancreatite è un'analisi biochimica delle urine. Un segno della malattia diventa il colore dell'urina: un colore giallo chiaro cambia sull'infiammazione fino al giallo scuro fino al marrone. Un aumento della diastasi è osservato nell'analisi delle urine. Più è attivo il processo infiammatorio, più aumenta il livello di amilasi totale nelle urine. Questo indicatore è caratteristico non solo della pancreatite acuta, dell'amilasi negli aumenti delle urine e del diabete. Compagni di grave infiammazione sono corpi chetonici, leucociti ed eritrociti presenti nelle urine. La proteina nelle urine si trova quando il suo assorbimento nell'intestino è compromesso. Nel decorso acuto della malattia, l'urina deve essere ripetutamente presa per controllare la dinamica dell'amilasi nel corpo.

L'analisi delle urine nella malattia delle ghiandole croniche mostra una diminuzione del livello di α-amilasi, che è associato ad un indebolimento delle funzioni secretorie della ghiandola durante la patologia a lungo termine.

Analisi delle feci

Se si hanno sintomi di infiammazione del pancreas, per chiarire la diagnosi è necessario passare le feci per lo studio. Per ottenere risultati affidabili, eseguire i test dopo un pasto dietetico. Hai bisogno di mangiare 105 grammi di proteine, 180 grammi di carboidrati, 135 grammi di grassi. L'analisi della pancreatite fecale fornisce informazioni sui disturbi funzionali del pancreas.

  • Elevati livelli di grasso fecale rende lucido, con una consistenza pastosa e un alto contenuto di acidi grassi - la prova di una mancanza di enzima lipasi nell'intestino.
  • I cambiamenti nelle feci influenzano anche il suo colore: con la pancreatite, acquista una tinta grigiastro.
  • La presenza di residui non digeriti indica una generale mancanza di enzimi nell'intestino.
  • Una diminuzione del livello di elastasi-1 nelle feci indica quanto la funzione secretoria pancreatica è ridotta. Nei casi più gravi, il livello di elastasi nelle feci scende al di sotto di 100 μg / g.

Decodifica delle analisi biochimiche

La formulazione finale della diagnosi è fatta sulla base della ricerca: laboratorio e strumentale. Nella diagnosi di infiammazione del pancreas è il test del sangue principale per pancreatite, dà indicatori di anomalie degli enzimi della ghiandola:

  • il livello di amilasi pancreatica nel sangue non deve superare le 54 unità, con pancreatite che aumenta drammaticamente il primo giorno della malattia;
  • il contenuto normale di lipasi è fino a 1,60 unità / l, con pancreatite acuta aumenta 5-20 volte;
  • Il contenuto normale di tripsina è 10-60 mcg / l, l'aumento indica un'infiammazione acuta, una diminuzione dell'indice è un processo cronico.
  • Il limite superiore della velocità dell'elastasi nel sangue è di 4 ng / ml, maggiore è il suo eccesso, più grave è la forma della malattia.

L'esame di laboratorio fornisce altri indicatori informativi.

  • Il contenuto di zucchero nel sangue non dovrebbe essere superiore a 5,5 mmol / l, con la pancreatite che sale.
  • Il contenuto di proteine ​​totali nelle persone sane - 64 g / l, la sua diminuzione indica la patologia del pancreas, carenze nutrizionali o malattia intestinale.
  • Il tasso di proteina CA 19-9 - fino a 34 u / l; eccesso di livelli - un segno di pancreatite, un aumento significativo - un sospetto di oncologia.
  • La norma del colesterolo nel sangue è di 6,7 mmol / l, negli uomini il suo livello è più alto che nelle donne. In caso di diabete, pancreatite aumenta il contenuto di colesterolo.
  • Gli enzimi AST e ALT normalmente producono fino a 41 mmol / l, se l'indicatore è elevato, c'è una ragione per diagnosticare la pancreatite.

Quando una varietà di metodi diagnostici e indicatori per il valore informativo del medico curante è amilasi pancreatica nel primo giorno di malattia e la determinazione della lipasi e elastasi nei giorni successivi.

Esami del sangue per pancreatite

L'infiammazione del pancreas è chiamata pancreatite. La diagnosi della malattia è il principale passo verso il corretto trattamento. Un esame del sangue per la pancreatite varia in modo significativo, quindi questo tipo di esame viene eseguito per primo.

Le persone che non comprendono l'anatomia possono confondere i sintomi dell'infiammazione del pancreas con segni di colecistite. È comprensibile perché, perché il quadro clinico delle due malattie è davvero simile l'un l'altro.

Gastroenterologi esperti prima del trattamento prestano molta attenzione ad entrambi gli organi. Il trattamento include farmaci per mantenere il pancreas e gli agenti coleretici.

Preparazione prima della donazione di sangue

Prima di eseguire i test, è necessario correggere bene la dieta e seguire una serie di semplici regole in pochi giorni. Dovrebbe essere completamente escluso dalla dieta piatti affumicati, grassi, speziati e dolci, inoltre, ridurre l'assunzione di tè e caffè forti. Tutti i prodotti sopra citati influenzano negativamente lo stato del pancreas e distorcono i dati sul sangue.

È severamente vietato prendere alcolici e fumare. L'alcol aiuta a ridurre la glicemia e aumentare l'acido urico. A sua volta, la nicotina, al contrario, contribuisce ad un aumento dello zucchero e del numero di globuli rossi, a seguito del quale gli indicatori possono essere distorti.

Se un paziente è sottoposto a trattamento fisioterapico, vale la pena di aspettare alcuni giorni con lui per la donazione di sangue. Inoltre, i risultati dell'analisi biochimica possono cambiare sotto l'influenza dei raggi X e degli ultrasuoni.

Non è consigliabile eseguire esercizi di forza in grado di deprimere il corpo. Questo può essere attribuito, e si piega, si accovaccia, corre, ecc. È necessario proteggersi da stress, sovraccarico emotivo, affaticamento. Tutti questi fattori possono influenzare gli ormoni, che a loro volta influenzano le prestazioni dell'analisi generale e biochimica.

Il principale e il prerequisito è il digiuno di sangue. Come minimo, l'intervallo tra l'ultimo pasto dovrebbe essere di 8-12 ore. Inoltre, non è possibile mangiare bevande, acqua, incluso.

Come viene preso il materiale per la ricerca

Per l'analisi biochimica del sangue prelevato da sangue venoso eccezionale prelevato dalla vena cubitale. La procedura viene eseguita da un professionista medico qualificato in condizioni sterili. Il paziente si siede su una sedia, tira il braccio in avanti e si pizzica con una corda di 3 cm sopra il gomito.

Il sito di iniezione viene trattato con un antisettico e un foro, seguito da un prelievo di sangue. Dopo aver ottenuto la quantità necessaria di biomateriale, il sito di puntura viene disinfettato con un batuffolo di cotone immerso in un antisettico e il braccio è piegato saldamente nel gomito.

Questo è necessario per ridurre al minimo il rischio di sviluppo di ematomi e il sangue si ostruisce più rapidamente. I risultati dei test sono solitamente pronti il ​​giorno successivo.

Vengono effettuati in qualsiasi laboratorio equipaggiato con reagenti e attrezzature speciali.

Gli esperti raccomandano la donazione di sangue per la biochimica in presenza di reclami dei pazienti o dopo l'ispezione visiva. Secondo i risultati, diagnosticano e prescrivono un trattamento efficace. Dopo la terapia, il sangue deve essere nuovamente donato, al fine di valutare la qualità del trattamento.

Analisi del sangue biochimica

L'analisi biochimica del sangue per la pancreatite è considerata l'analisi più importante. Aiuta a identificare il lavoro di tutto l'organismo.

Gli esami del sangue per la pancreatite saranno i seguenti:

  • il livello di amilasi aumenterà - l'enzima pancreatico, che scompone l'amido;
  • aumenteranno i livelli di elastasi, tripsina, lipasi e fosfolipasi;
  • i livelli di glucosio saranno elevati a causa della mancanza di insulina nel sangue;
  • il livello di bilirubina sarà aumentato a causa della sovrapposizione dei dotti biliari con una ghiandola allargata;
  • diminuzione della quantità di proteine ​​a causa della fame di energia proteica;
  • aumento delle transaminasi (non sempre osservato).

L'analisi biochimica del sangue può essere eseguita sia in forma acuta che cronica della malattia. Il sangue per l'amilasi viene somministrato più volte per seguire la dinamica della malattia e per valutare il risultato del trattamento.

emocromo completo

Anche l'emocromo completo verrà leggermente modificato:

  • il livello dei globuli bianchi aumenta (più di 8 * 10 9 / l, che indica il processo infiammatorio nel corpo;
  • un aumento della VES (da 15 mm / h in su) indica lo stesso;
  • il numero di globuli rossi e il livello di diminuzione dell'emoglobina (osservato nel caso di complicanze emorragiche della malattia);
  • diminuzione del livello di eosinofili (sottospecie di leucociti granulocitici).

Gli indicatori dell'analisi del sangue generale non indicano una malattia specifica, ma sono solo generalizzati. I risultati ottenuti sono considerati un'aggiunta all'analisi biochimica. Tuttavia, i risultati aiutano a valutare la salute generale del paziente.

Quali metodi diagnostici vengono eseguiti in parallelo?

Quali altri modi per determinare la malattia conosciuta medicina? Oltre agli esami del sangue, ci sono molti altri metodi per aiutare a identificare l'infiammazione del pancreas:

  • palpazione della zona in cui si trova l'organo malato;
  • ultrasuoni;
  • CT e MRI se necessario;
  • radiografia degli organi addominali;
  • analisi della saliva, delle feci e delle urine.

La palpazione viene eseguita da un medico per identificare un organo infiammato. Con la pancreatite, questa manipolazione è dolorosa. Spesso la diagnosi è confusa con l'ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale, quindi la malattia richiede una diagnosi approfondita. Lo studio stesso deve essere eseguito rigorosamente a stomaco vuoto.

Durante una profonda espirazione, il medico inserisce le dita nella cavità addominale, leggermente piegate nelle falangi. Nella pancreatite cronica, il ferro è aumentato e il dolore non è così intenso. L'esame ecografico per pancreatite viene effettuato per confermare la diagnosi, poiché questo metodo diagnostico fornisce risultati affidabili.

Con la pancreatite, l'ecografia mostrerà un aumento dell'organo, confina con un contorno oscuro, una struttura eterogenea, un aumento di ecogenicità nel sito di infiammazione, con una grave malattia - cisti e altri cambiamenti che non sono caratteristici del pancreas.

La RM e la TC forniscono una valutazione ottimale del pancreas, identificano patologie difficili da diagnosticare, rilevano inclusioni necrotiche e fluide nell'organo infiammato.

L'analisi della saliva viene eseguita solo allo scopo di rilevare la pancreatite cronica. La cosa più importante è determinare in esso il contenuto dell'enzima - amilasi. Una diminuzione della sua quantità indicherà una lunga e grave forma di infiammazione cronica del pancreas.

Molto spesso, tali risultati si ottengono in soggetti con pancreatite cronica da più di un anno. Il trattamento in tale situazione è molto difficile e talvolta impossibile.

Anche l'analisi delle urine per pancreatite sarà modificata. In caso di grave infiammazione delle urine, il contenuto di α-amilasi aumenta e possono comparire globuli rossi. Con la malattia grave, possono essere rilevati leucociti e proteine. I cambiamenti nell'analisi delle feci possono anche indicare pancreatite.

Quando l'infiammazione del pancreas è caratterizzata dalle seguenti trasformazioni:

  • la presenza di trigliceridi nelle feci;
  • la presenza di residui alimentari non digeriti;
  • scolorimento delle feci - diventa leggero (sintomo indiretto della malattia, che indica la sovrapposizione dei dotti biliari).

Tutti i tipi di diagnostica possono essere utilizzati per adulti e bambini. Non è consigliabile eseguire raggi X, TC e RM per le donne durante la gestazione, poiché tutti i tipi di radiazioni possono influire negativamente sulla salute del nascituro.

Prevenire lo sviluppo della malattia è molto più facile che curarlo. All'occorrenza di qualsiasi sintomo oscuro, si dovrebbe cercare immediatamente l'aiuto di un medico.

È necessario osservare una serie di semplici regole: non assumere regolarmente cibi grassi e affumicati, ma usare cibi ricchi di fibre, limitare l'assunzione di alcool e smettere di fumare, bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno (in assenza di edema e altre controindicazioni). Una corretta prevenzione non consente il decorso acuto della malattia.

Biochimica del pancreas

L'analisi biochimica del sangue è il test più oggettivo che mostri la funzione degli organi interni. In questo articolo ti diremo quali indicatori sono la norma per il pancreas. Parleremo anche di quali deviazioni si possono vedere nell'infiammazione del tessuto dell'organo.

Criteri diagnostici di base

Per determinare la funzione del pancreas, devono essere utilizzati i seguenti indicatori:

  • proteina totale (caratterizza la funzione enzimatica);
  • amilasi (normalmente la sostanza è contenuta nelle cellule del tessuto, in grandi quantità rilasciata nel sangue solo durante i processi distruttivi);
  • la lipasi (anche un enzima intracellulare, un livello elevato con pancreatite dura molto a lungo);
  • siero di latte elastase (l'indicatore più accurato della necrosi pancreatica);
  • glucosio (indica una normale produzione di insulina, prodotta dalle cellule della coda del pancreas).

Indici indiretti che caratterizzano sia il pancreas che il fegato:

  • la bilirubina (indica un flusso normale di bile, può aumentare con la pancreatite, provocata dalla patologia del fegato);
  • transaminasi (indicatori biochimici della distruzione del tessuto epatico);
  • GGT (indica la stagnazione nel tratto biliare);
  • fosfatasi alcalina (ha lo stesso significato di GGTP, ma reagisce lentamente).

norma

Quindi, quali sono i normali livelli di valori biochimici per i test pancreatici?

La proteina totale è normalmente 75-85 g / litro. Questo indicatore dipende dall'età e dal sesso. Testimonia ad un'alimentazione adeguata e alla digestione del cibo. Pertanto, nella pancreatite cronica, quando c'è un deficit enzimatico pronunciato, il livello della proteina totale diminuirà.

L'amilasi di solito non supera le 64 unità. Nei processi infiammatori acuti del pancreas, il suo livello aumenta decine, centinaia e migliaia di volte. L'aumento dura 2-3 giorni, dopo di che la sostanza viene rimossa dal sangue. L'amilasi è usata per fare una diagnosi di pancreatite. Sorge con un attacco in ogni quinto paziente.

La lipasi in una persona sana raggiunge 190 unità. Tutti i valori superiori a questa cifra possono essere considerati come pancreatite acuta. La lipasi è un test più specifico. Il livello dell'enzima aumenta per 3-5 giorni dopo l'attacco e viene mantenuto a quote elevate di 10-14 giorni. Dopo questo, la lipasi diminuisce lentamente.

L'elastasi è 0,1-4,0 ng / ml. L'indicatore è molto specifico per l'infiammazione di questo organo. La sostanza è contenuta solo nel tessuto pancreatico. Aumentato nel processo acuto dopo 6 ore dall'esordio dell'attacco. L'elastasi è ridotta a 10 giorni di malattia. L'enzima reagisce praticamente in tutti i pazienti.

Il glucosio varia da 3,5 a 6,2 mmol / litro. Aumento della glicemia nella pancreatite cronica complicata dal diabete mellito.

Criteri non specifici

La biochimica aiuterà anche a valutare la causa dell'infiammazione nella pancreatite. Di norma, la malattia inizia con le vie biliari e il fegato. La patologia di questo organo è evidenziata dall'aumentata bilirubina totale (normalmente l'indice è 8.4-20.5 μm / litro) e dalla bilirubina diretta (2.2-5.1 μm / litro).

La bilirubina diretta si trova nelle cellule del fegato e aumenta con la distruzione dei tessuti (citolisi nell'epatite, cirrosi, oncologia). La frazione totale aumenta con il blocco dei dotti escretori. Ad esempio, con una pietra nella cistifellea, infiammazione acuta dei condotti, malattie tumorali della testa del pancreas. La bilirubina può aumentare con pancreatite secondaria.

Le transaminasi (ALT, AST) caratterizzano la distruzione del tessuto epatico. Aumentano con epatite tossica e virale, tumori primitivi e metastasi epatiche. ALT è normalmente 0-38 U. AST varia da 0-42 U. Quando la pancreatite secondaria si verifica a causa della necrosi infiammatoria del tessuto epatico, il livello degli enzimi può essere elevato.

La fosfatasi alcalina non supera i 260 ED. Questo enzima caratterizza il ristagno della bile. Occasionalmente aumenta con la lesione secondaria del pancreas. Non è specifico per questi organi (ha una forma ossea e tissutale).

GGTP (gamma-glutamiltranspeptidasi) è più specifico nei casi di congestione nei dotti. Si trova anche nel tessuto epatico, quindi aumenta con necrosi e infiammazione. La norma enzimatica per gli uomini non è superiore a 33,5 U / litro, per le donne non è superiore a 48,6 U.

Quindi, i principali enzimi della pancreatite sono amilasi, lipasi ed elastasi. Solo il loro alto livello ci consente di parlare in modo affidabile dell'infiammazione tissutale. Ricorda che ogni esame deve essere eseguito al mattino a stomaco vuoto. Si consiglia di non mangiare 8-12 ore prima del test, per limitare gli alimenti grassi e l'alcol. Con un alto livello di grasso nel sangue, si forma il chilo (il siero è una sospensione di piccole particelle di grasso), in cui lo studio non può essere eseguito.

Analisi per pancreatite: quali ricerche dovrebbero essere fatte e quali indicatori indicano

I test di pancreatite sono la fase più importante nella diagnosi dello stato del pancreas. La diagnosi è un processo che richiede tempo. Sintomi simili causano confusione nel quadro clinico. Per conoscere in modo affidabile la salute del corpo, devi passare l'urina, le feci e il sangue, sottoporsi a un'ecografia, ecc. L'articolo evidenzia i punti chiave della diagnosi: un elenco di analisi con l'interpretazione dei risultati.

Pancreatite: quali test dovrei prendere?

donna che lavora al microscopio Eine Anwenderin sitzt an dem Mikroskop

Il processo infiammatorio, che progredisce nel pancreas, in molti casi è accompagnato da sintomi che possono facilmente essere attribuiti al carico di lavoro, all'affaticamento, alla mancanza di sonno. Debolezza, affaticamento, perdita di peso, malfunzionamenti nell'apparato digerente - tutto questo accompagna la vita quotidiana degli abitanti della metropoli, che fanno uno spuntino al volo, bevono caffè a stomaco vuoto, riposano un po 'e lasciano molto tempo sulle strade.

La diagnosi di pancreatite comprende esami del sangue, feci, urina. L'astuzia è che il ferro può tollerare abitudini distruttive, ignorare i pasti, lo stress, ma un giorno "esplodere" e ricordare a se stessi con un attacco acuto. Dopo aver soppresso i dolori più forti, non tornerai mai più al tuo vecchio stile di vita. Da allora, la dieta e la medicina diventeranno i tuoi compagni eterni. Qualsiasi dimissione dalla dieta comporterà nuove convulsioni o, peggio ancora, gravi complicazioni.

Quali test devono passare quando la pancreatite in primo luogo? Di norma, quando si visita uno specialista, il paziente riceve un numero di rinvii in un laboratorio di ricerca. A seconda dei risultati ottenuti, il medico decide già se è necessario fare un esame più approfondito e respingere i singoli aspetti di ciascun paziente. I test di cui sopra sono obbligatori e, se necessario, vengono assegnati studi più complessi (risonanza magnetica, ecografia, ecc.).

Esame del sangue per pancreatite: indicatori e il loro valore

Un esame del sangue generale può sospettare l'infiammazione della ghiandola. Tuttavia, fare una diagnosi esclusivamente dai suoi risultati è sbagliato.

Quando si nota la pancreatite nel test del sangue:

Il numero di leucociti ha sovrastimato molte volte;

Il conteggio del sangue nella pancreatite cambia in su o in giù. Normalmente, questi criteri sono:

Negli uomini, gli eritrociti vanno da 3,9 * 10 12 a 5,5 * 10 12, nelle donne: 3,9 * 10 12 a 4,7 * 10 12 cellule / l.

L'emoglobina negli uomini va da 135 a 160, nelle donne - da 120 a 140 g / l.

ESR negli uomini - da 0 a 15, per le donne - da 0 a 20 mm / h.

Leucociti in uomini e donne - da 4 a 9 * 10 9 litri.

Ematocrito negli uomini - da 0,44 a 0,48, per le donne - da 0,36 a 0,43 l / l.

Un esame del sangue per la pancreatite è una misura ausiliaria. Per una diagnosi accurata può essere rinominato. Naturalmente, l'attenzione è rivolta ad altri metodi di ricerca, che saranno discussi di seguito.

Esame del sangue biochimico per pancreatite

Lo stato di salute dell'intero organismo risulta, in piena vista, quando si esegue un esame del sangue biochimico. Nel processo infiammatorio, i seguenti indicatori si discostano dalla norma:

Amilasi del pancreas - enzima pancreatico responsabile della scomposizione dell'amido, aumenta.

Anche altri membri del gruppo enzimatico sono elevati, come tripsina, elastasi, fosfolipasi, lipasi.

La sintesi insufficiente di insulina causa un aumento del glucosio nel siero.

La bilirubina cambia verso l'alto dalla norma se la ghiandola gonfia blocca i dotti biliari.

In alcuni casi, le transaminasi aumentano.

La proteina totale diminuisce.

L'amilasi aumentata è il sintomo principale della pancreatite nella sua manifestazione cronica o acuta. Questo enzima favorisce la disgregazione dei carboidrati. La lipasi è responsabile della decomposizione dei grassi. La tripsina e l'elastasi sono rappresentanti di un gruppo di proteasi la cui funzione è quella di scindere i peptidi di aminoacidi nelle proteine.

La biochimica con pancreatite viene eseguita entro un giorno dal giorno in cui il paziente viene portato in ospedale con un attacco acuto. Durante l'ospedalizzazione, viene studiata la dinamica dell'amilasi, prevenendo ulteriori attacchi e complicanze. Questo è suggerito al medico dal suo continuo aumento, unito alle più forti sensazioni del dolore.

Che test hai per la pancreatite e la colecistite?

Il medico può raccomandare altri test, per esempio, per determinare la tripsina immunoreattiva nel siero. Solo in 4 casi su 10 un risultato positivo indicherà una lesione pancreatica. In altri - che le violazioni hanno colpito altri organi (insufficienza renale, colecistite, ipercorticoidismo, ecc.). La concentrazione di inibitori della tripsina nel sangue è un altro esame del sangue per la pancreatite, che mostra il grado di disfunzione della ghiandola. Più basso è il numero di inibitori, meno favorevole è la prognosi.

L'analisi delle urine per pancreatite è raramente prescritta a causa del suo costo. L'informazione non è comune, ma quella che determina la presenza di tripsinogeno nelle urine. Il tripsinogeno è un proferimento che è una forma inattiva di tripsina. Il suo contenuto nelle urine conferma in modo affidabile il processo infiammatorio.

Malfunzionamenti dell'apparato digerente influiranno sicuramente sulle feci, quindi ricorrono ai test per le feci. L'attenzione è rivolta a criteri quali:

Se il grasso è presente nelle feci;

Non ci sono frammenti di cibo digerito.

Tutto ciò indica un problema nel sistema digestivo e le feci scolorite significano che il tratto biliare è bloccato. Con l'infiammazione, le feci vengono scarsamente lavate via dalle pareti della toilette. A causa del grasso in eccesso ha una superficie lucida. La sua consistenza è fluida, la voglia di defecare frequente. La defecazione è accompagnata da un odore acre e sgradevole.

Ora sai come determinare la pancreatite mediante analisi. Tuttavia, è meglio fornire questo dovere al proprio medico, che, avendo professionalità e conoscenze mediche, non solo farà la diagnosi corretta, ma elaborerà anche correttamente un regime di trattamento.

Erbe per la riduzione del colesterolo

Morte nella cardiosclerosi aterosclerotica