Quali sono le cause dello sviluppo della pancreatopatia nei bambini e come trattarla?

Mio figlio ha 3g e 5 mesi. Praticamente ogni giorno fa male lo stomaco dell'ombelico. Già da qualche parte 3 mesi. Ieri abbiamo fatto un'ecografia all'addome e ai reni, tutto è normale. Il pediatra disse che si trattava di pancreatopatia, il chirurgo osservò la stessa cosa. Oggi sono state testate urine, sangue e feci: il pediatra mi ha consigliato di passare un'altra analisi giornaliera delle urine e mentre mi è stato prescritto di assumere il panzinorm e la dieta n. 5. Ma lo capisco per ora
berremo tutto andrà bene, ma dopo tutto ciò riprenderà, non ho ancora dato un panzinorm, p.ch. Mi sembra che ciò influenzerà l'analisi giornaliera dell'urina, forse ci sono alcuni farmaci che normalizzano il lavoro del pancreas e, in generale, non capisco quale sia la differenza tra pancreatite e pancreatopatia? O forse la ragione è qualcos'altro. prego
aiutare a capire e aiutare il bambino. Ho rivisto tutte le domande e le risposte e riletto il forum, ma non ho trovato nulla di specifico sulla pancreatopatia.

Il bambino è attivo, cammina spesso una volta al giorno o addirittura due volte, ma si lamenta costantemente del dolore.

pubblicato il 27/10/2011 alle 14:51
aggiornato il 31/07/2016
- Malattie, esami

Komarovsky E. O. risponde

Tradotto in russo con sofisticata verbosità pseudo-medica, la pancreatopatia è "qualcosa di sbagliato nel pancreas".
Sono profondamente convinto che la pancreatopatia sia uno scoop così concentrato, un verdetto della pediatria russa.
La diagnosi viene fatta solo quando non si possono rilevare vere deviazioni nello stato di salute, ma o ci sono veri e propri reclami (ed è impossibile pensare a una vera diagnosi), o il bambino è sano, ma la madre vuole davvero trattarlo e può permetterselo.
I dolori costanti intorno all'ombelico nei bambini sono un problema che tanti anni quanti sono i bambini. E l'algoritmo di aiuto, in generale, è noto, poiché nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di sovralimentazione, o di svuotamento prematuro o incompleto dell'intestino.
Pertanto, il consiglio standard è: mangiare di meno, escludere il cibo tra una poppata, ridurre il grasso, masticare e non ingoiare. Non aiuta - clistere (nonostante la sedia 2 volte), lassativi miti, simeticone. Tutto.
Ma questo non è per noi, non per lo scoop! Abbiamo bisogno di qualcuno per sorseggiare chilogrammi di batteri ed enzimi, dare il tecnico di laboratorio, il chirurgo e gli ultrasuoni per guadagnare denaro, in modo che nessuno si annoi, in modo che la mamma apprezzi i medici e non possa vivere senza di loro.
Quindi, in linea di principio, non posso immaginare che a una persona sporca e affamata verrà diagnosticata una pancreatopatia! È chiaro che, dopo tutto, non guadagnerai molti soldi su una mamma sporca e affamata.

Pancreatopatia negli adulti e nei bambini: una malattia pericolosa o una storia di diagnosi-orrore?

Nonostante il fatto che la diagnosi di "pancreatopatia" sia un fenomeno abbastanza comune nella pratica terapeutica e pediatrica, tale termine non si trova nella moderna classificazione delle malattie. Gli esperti definiscono questa patologia come insufficienza funzionale del pancreas, che si verifica in un contesto di errori nutrizionali o altri disturbi.

Come dovrebbe funzionare tutto?

Nel processo digestivo, il pancreas gioca un ruolo chiave. Produce succo pancreatico, che contiene sostanze biologicamente attive - enzimi (o enzimi). Dopo che il nodulo di cibo trattato con succo gastrico entra nel lume del duodeno, questo fluido viene anche fornito attraverso canali speciali.

I suoi componenti sotto l'azione dell'acido cloridrico vengono attivati ​​e iniziano a "attaccare" i grassi, le proteine ​​e i carboidrati nella composizione del cibo. Lo scopo diretto degli enzimi è di trasformarli in sostanze più semplici, che senza problemi entreranno nel sangue attraverso le pareti intestinali. Se gli enzimi sono prodotti in quantità sufficiente, la digestione avviene senza problemi. Altrimenti (quando non ci sono abbastanza enzimi) questo processo viene interrotto.

Cos'è la pancreatopatia?

Una condizione in cui il pancreas non produce enzimi nella giusta quantità o nella giusta proporzione, ma non è in uno stato infiammato, è comunemente chiamato "pancreatopatia". In altre parole, si tratta di menomazioni funzionali del suo lavoro in assenza di cambiamenti tissutali.

Il prefisso "percorso" significa un qualche tipo di incertezza - cioè, i medici riconoscono che non tutto è in ordine con l'organo, ma per qualsiasi motivo, non riescono a capirlo. Allo stesso tempo, la pancreatopatia negli adulti viene diagnosticata molto meno frequentemente rispetto ai pazienti giovani, specialmente quando si tratta della sua forma reattiva. La ragione è semplice: il sistema digestivo dei bambini non è sufficientemente formato e qualsiasi fattore negativo può portare al suo fallimento.

Come appare la pancreatopatia?

La disfunzione pancreatica del pancreas raramente si rivela caratterizzata da segni clinici. I sospetti di pancreatopatia possono causare questi sintomi:

  • dolore a breve termine (di solito nell'ipocondrio sinistro, ma i bambini lamentano anche il disagio nella zona dell'ombelico);
  • diminuzione o mancanza di appetito;
  • nausea occasionale;
  • aumento della formazione di gas, gonfiore;
  • sgabello instabile - costipazione alternata a diarrea.

Importante: la pancreatopatia nei bambini piccoli che non sono ancora in grado di formulare i propri disturbi può manifestarsi in lacrime, irritabilità, rifiuto di mangiare, frequente rigurgito e un leggero aumento della temperatura.

Diagnosi di pancreatopatia

L'immagine con sintomi sfocati è in qualche modo chiarita da ulteriori esami. La violazione della funzione escretoria del corpo - disprea- tismo - indica tali fattori:

  • la presenza di fibre grasse e muscolari non digerite in un'analisi scatologica delle feci (steatorrea e creatore);
  • bassi livelli di enzimi nel sangue e nelle urine;
  • l'assenza di alterazioni patologiche o un leggero aumento del pancreas in base ai risultati degli ultrasuoni.

Importante: inoltre, a un paziente adulto può essere sottoposto un esame a raggi X per accertarsi che l'insufficienza enzimatica sia causata da disfunzione del pancreas e non dal blocco dei dotti pancreatici. Un altro metodo illustrativo è la selezione diretta della secrezione di succo pancreatico usando una sonda. Il metodo è scomodo e non è applicabile ai bambini.

Cause della pancreatopatia

Ci sono diversi fattori che possono portare alla disfunzione pancreatica del pancreas:

  • malattie croniche dello stomaco e del duodeno, del fegato, della cistifellea e dei dotti biliari;
  • fibrosi cistica e malformazioni congenite del pancreas e dei passaggi pancreatici;
  • abbondanza di cibi grassi nella dieta, bevande alcoliche, alimentazione banale o cibo monotono (dieta mono).

Importante: talvolta la pancreatopatia può indicare una condizione pancreatica che precede la pancreatite cronica. Pertanto, è necessario non ignorare i sintomi della patologia, ma rispondere adeguatamente a loro. Non devono essere metodi di trattamento medico - a volte è sufficiente rivedere le abitudini alimentari ed escludere piatti provocanti e alcol dal menu.

Pancreatopatia reattiva nei bambini

Spesso ci sono casi in cui una carenza di enzimi pancreatici con sintomi gravi si verifica nei bambini a causa di edema a rapido sviluppo del pancreas e dei suoi dotti. In questo caso, è consuetudine parlare di pancreatopatia reattiva, un evento abbastanza comune in pediatria, causato da una reazione ad un irritante esterno.

Ti consigliamo di leggere chi e perché i prokinetics sono prescritti.

Leggi: come funzionano gli eubiotics.

Si ritiene che i seguenti fattori possano causare "shock" ad un organo:

  • l'introduzione di nuovi piatti nella dieta del bambino (di regola, la carne) e le spezie sono importanti nell'infanzia;
  • intossicazione alimentare e allergie alimentari (inclusa la celiachia);
  • malattie infettive trasferite (compresa l'ARVI);
  • trauma addominale;
  • prendendo alcuni farmaci.

Importante: lo stato di pancreatomia reattiva è considerato pericoloso per la vita del bambino e richiede un ricovero immediato, poiché minaccia di lesioni irreversibili del pancreas. Ma spesso accade che la patologia non sia nemmeno diagnosticata, poiché l'edema scompare da solo dopo che la sua causa scompare.

Come viene trattato il trattamento del pancreas?

Un piano terapeutico per eliminare l'insufficienza pancreatica è prescritto sulla base di un esame completo. Di norma, è costituito dai seguenti elementi:

  • trattamento della malattia di base, sia che si tratti di una malattia cronica del tratto gastrointestinale o di un disturbo infettivo;
  • riempiendo la mancanza di enzimi con preparazioni speciali (il più spesso la pancreatina è usata);
  • sollievo dai sintomi con farmaci antidiarroici, antipiretici, antiemetici e antispasmodici;
  • dieta nel periodo di attacco, quindi - il cambiamento delle abitudini alimentari.

La pancreatopatia non è una frase per un bambino

Con il termine generico e vagamente generico "pancreatopatia" i genitori moderni, sfortunatamente, spesso affrontano. È spesso difficile indovinare se il problema rischia di svilupparsi in pancreatite cronica, o che gli specialisti sono riassicurati e deliberatamente esagerano le vernici.

Ti consigliamo di scoprire se puoi mangiare il pane durante la gastrite.

A proposito, non tutti i medici riconoscono la pancreatopatia come una "vera diagnosi". Ci sono quelli che consigliano di non farsi prendere dal panico per le lamentele periodiche sul dolore di un bambino vicino all'ombelico, se non ci sono più sintomi gravi sotto forma di febbre, vomito e costante violazione della sedia. Raccomandano di aderire ai seguenti principi:

  • non sovralimentare il bambino;
  • nutrire non "quando necessario", ma "su richiesta", cioè quando ha fame;
  • eliminare gli spuntini tra i pasti;
  • ridurre il contenuto di grassi dei piatti, non dare "danno" sotto forma di snack e cibi salati affumicati;
  • assicurati che il bambino abbia masticato bene il cibo.

La pancreatopatia non è considerata una malattia grave. Nella maggior parte dei casi, non l'automedicazione con i farmaci, ma le corrette abitudini alimentari aiutano a sconfiggere le sue manifestazioni.

Pancreatopatia reattiva: cosa c'è negli adulti?

Qual è la pancreatite e quali sintomi è accompagnata da, molte persone sanno. Questa patologia è un'infiammazione del pancreas, provoca forti dolori e disturba l'organo interno.

Ma in alcuni casi, il processo infiammatorio è assente. E le funzioni enzimatiche del pancreas sono ancora compromesse. Tale insufficienza esocrina non è chiamata altro che pancreatopatia.

Inoltre, tale disfunzione è chiamata insufficienza pancreatica, che porta alla rottura del pancreas. Questa condizione procede senza infiammazione, ma è accompagnata da nausea, dolore addominale, deterioramento dell'appetito e altri sintomi. Le ragioni di ciò possono essere le malattie ereditarie, i disturbi congeniti, la mancanza di enzimi.

Come si manifesta la pancreatopatia negli adulti?

Il pancreas è coinvolto nell'attività secretoria sia interna che esterna. Le cellule speciali, le isole di Langerhans, producono insulina, che è necessaria per assorbire il glucosio.

Se l'ormone non è abbastanza, il diabete si sviluppa. Tale funzione è intrasecretoria. Per attività esocrina si intende la produzione di enzimi digestivi - lipasi, amilasi e tripsina.

La lipasi è responsabile della decomposizione dei grassi, dell'amilasi per la conversione dei carboidrati e della tripsina aiuta a digerire meglio le proteine. Se non ci sono abbastanza enzimi, si sviluppa la pancreatopatia. Questa patologia può verificarsi più spesso nei bambini, ma anche gli adulti si ammalano se sono nutriti in modo insolito ed eccessivo. Nella vecchiaia, la malattia ha spesso carattere ischemico o vascolare.

La malattia è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  1. Il paziente lamenta un leggero dolore nell'ipocondrio sinistro o nell'ombelico.
  2. Questo riduce l'appetito, la sedia diventa instabile, nausea, flatulenza.
  3. L'analisi delle masse fecali mostra la presenza di steatorrea, in cui i grassi non sono completamente digeriti.
  4. Le analisi del sangue e delle urine mostrano bassi livelli di enzimi.
  5. L'esame ecografico del pancreas, di regola, non rivela evidenti cambiamenti, ma in alcuni casi il pancreas si ingrossa leggermente, l'ecogenicità della patologia può aumentare.

Il grado di intensità e gravità dei sintomi di cui sopra dipende dalla gravità del pancreas. La diagnosi dei cambiamenti nell'organo interno può rivelare un aumento o una diminuzione della firma dell'eco. Se non ci sono disturbi, l'eco è normale.

Al fine di determinare con precisione la malattia, è imperativo contattare il medico, è molto difficile diagnosticare la patologia da soli a causa di sintomi simili ad altre malattie. Dopo aver effettuato la ricerca necessaria, viene prescritta una terapia enzimatica sostitutiva.

È importante capire che la pancreatopatia non è una malattia grave, ma segnala principalmente l'apparizione dei primi disturbi. Se la ricerca tempestiva di aiuto medico, è possibile evitare lo sviluppo di gravi conseguenze.

Pancreatite nei bambini: sintomi e trattamento, dieta

La pancreatite è una malattia della natura infiammatoria e distrofica del pancreas (pancreas) con i suoi dotti, spesso causata dall'influenza attiva dei suoi stessi enzimi.

Tra i bambini con malattie dell'apparato digerente, la pancreatite si verifica con una frequenza compresa tra il 5 e il 25%.

Il pancreas è uno degli organi del tubo digerente, è sia una ghiandola sia di secrezione esterna che interna.

La sua funzione escretoria è quella di produrre secrezioni digestive, che attraverso i dotti entrano nel duodeno, dove viene attivato dal succo gastrico ed è coinvolto nella digestione del cibo.

La funzione intrasecretoria pancreatica consiste nello sviluppo dell'ormone insulinico delle ghiandole da parte di cellule speciali, senza le quali il glucosio non viene assorbito dall'organismo.

Classificazione di pancreatite

Sopra - un pancreas sano, sotto - un pancreas a pancreatite.

I bambini hanno pancreatite acuta e cronica. La pancreatite cronica viene diagnosticata se l'infiammazione dura per più di 6 mesi. Nella pancreatite acuta si sviluppa edema e infiammazione catarrale del tessuto ghiandolare. In caso di grave decorso, si formano emorragie e si può sviluppare necrosi (morte) del tessuto ghiandolare in qualsiasi area.

Per la natura dei cambiamenti nel tessuto ghiandolare, si distingue la pancreatite:

  • edematoso acuto;
  • emorragico (con emorragia);
  • purulenta;
  • pancreatonecrosi grassa.

Il decorso progressivo cronico della pancreatite porta a cambiamenti degenerativi: indurimento, sviluppo della fibrosi (tessuto connettivo anziché ghiandolare), seguito da atrofia del tessuto pancreatico e progressiva violazione delle sue funzioni.

In età scolare, i bambini spesso sviluppano una pancreatite cronica con un decorso latente o ricorrente. In pancreatite acuta nei bambini si verifica in rari casi.

Per origine la pancreatite è:

  • primaria;
  • secondario o reattivo (con infiammazione di altri organi, più spesso digestivo);
  • ereditaria con trasmissione autosomica dominante.

Il processo infiammatorio reattivo può essere reversibile con il corretto trattamento della malattia di base e può essere trasformato in vera pancreatite.

Se la pancreatite latente è caratterizzata da marcate manifestazioni cliniche, la pancreatite ricorrente presenta stadi di esacerbazione e remissione. L'esacerbazione di un processo cronico, come la pancreatite acuta, può essere lieve, moderata o grave.

Cause della pancreatite

Il pancreas è un organo che reagisce a qualsiasi patologia nel corpo dei bambini, sia che si tratti di un'infezione o di una reazione allergica. Ci sono molti fattori e cause per lo sviluppo della pancreatite. In determinate condizioni dannose fattore di tessuto prostatico possono essere gli enzimi prodotti dalla ghiandola stessa, quando cominciano ad abbattere e digerire proprio tessuto, e nel sangue di sostanze tossiche che causano tossicità.

Le principali cause di pancreatite nei bambini:

  1. Violazione del deflusso, stagnazione del segreto del pancreas, attivazione degli enzimi nella stessa ghiandola e distruzione dei suoi tessuti. Le cause del ristagno possono essere:
  • trauma addominale smussato: un colpo all'addome o una caduta può causare danni al pancreas;
  • malformazioni della ghiandola o dei suoi dotti escretori (ferro sotto forma di ferro di cavallo o di un anello, costrizione nei condotti, ecc.);
  • l'infiammazione del tratto gastrointestinale (gastroduodenite, enterite) porta al ristagno di cibi scarsamente digeriti e ad un aumento della pressione intraintestinale, che complica il passaggio della secrezione pancreatica e causa il suo ristagno;
  • lanciare la bile nel dotto pancreatico e attivarne il segreto nella patologia dei dotti biliari;
  • la deposizione di calcinato nei dotti del pancreas nell'overdose di vitamina D;
  • infestazione da verme (ascariasis), che si sovrappone al dotto escretore della ghiandola;
  • spremere il dotto escretore della ghiandola con le pietre nella malattia di calcoli biliari.
  1. Nutrizione scorretta del bambino:
  • la presenza nella dieta di prodotti che hanno un effetto irritante e stimolano la funzione del pancreas (carni affumicate, cibo in scatola, patatine, fast food, bevande gassate, piatti piccanti, ecc.); una maggiore quantità di succo digestivo può causare pancreatite acuta;
  • violazione della dieta: pasti con grandi intervalli, eccesso di cibo;
  • carenza di lattasi (la mancanza o la quantità insufficiente di un enzima nel corpo del bambino per digerire lo zucchero del latte) può portare a pancreatite già nella prima infanzia.
  1. Le allergie alimentari portano a pancreatite a qualsiasi età del bambino.
  2. Lesione batterica o virale del pancreas (con parotite, influenza, dissenteria, varicella, salmonellosi, sepsi, ecc.).
  3. Un processo autoimmune quando gli anticorpi alle cellule del tessuto del pancreas sono prodotti nel corpo di un bambino.
  4. effetti tossici sul tessuto prostatico di alcuni farmaci (aspirina, furosemide, metronidazolo, antibiotici, sulfamidici, corticosteroidi, farmaci citotossici, farmaci anti-infiammatori non steroidei, e altri.) possono indurre pancreatite reattiva.
  5. Avvelenamento da metalli pesanti (mercurio, piombo, ecc.).
  6. L'azione delle bevande alcoliche (negli adolescenti).
  7. Patologia endocrina (ipotiroidismo o insufficiente funzione tiroidea, obesità).
  8. Lesione maligna del pancreas.

In alcuni bambini (10-20% dei casi) non è possibile stabilire la causa della pancreatite sviluppata.

La pancreatite cronica nei bambini è più spesso secondaria o si sviluppa a causa di un processo infiammatorio acuto nel pancreas.

Il processo di cronologia contribuisce a:

  • predisposizione genetica (presenza di una malattia cronica nei genitori);
  • violazione della dieta prescritta durante il trattamento o durante il periodo di recupero;
  • trattamento improprio o tardivo;
  • il bambino ha allergie, disordini metabolici e malattie endocrine, malattia calcoli biliari.

sintomi

Nei bambini in tenera età, i segni clinici di pancreatite sono lievi. Procede di solito in una forma latente leggera. Grave forma purulento-necrotica si sviluppa in casi estremamente rari.

Nei bambini più grandi, l'infiammazione del pancreas si manifesta con attacchi dolorosi.

La principale manifestazione di pancreatite acuta o esacerbazione di dolore cronico-severo nell'addome superiore (nell'ipocondrio sinistro con irradiazione a destra, nella regione epigastrica). Il dolore del fuoco di Sant'Antonio è molto spesso disturbato. Possono dare nella parte posteriore, spalla sinistra. Per alleviare il dolore, il bambino cerca di assumere una posizione forzata - disteso sul lato sinistro, piegato, o sul suo stomaco.

Errori nella nutrizione possono essere provocati da un attacco doloroso (mangiare cibi grassi, piccanti, fritti, carni affumicate, ecc.).

I dolori accompagnano questi sintomi:

  • il vomito che si verifica ripetutamente, non porta sollievo;
  • eruttazione;
  • gonfiore;
  • feci ritardate o diarrea;
  • può essere bruciore di stomaco;
  • sensazione di pesantezza nell'addome.

La temperatura nei bambini, di regola, rimane normale, ma c'è un aumento di esso non superiore a 37,5 ºС.

La rottura delle cellule delle cellule della ghiandola con l'azione degli enzimi causa i sintomi dell'intossicazione:

  • mal di testa;
  • la debolezza;
  • vertigini;
  • mancanza di appetito;
  • pelle pallida (a volte marmorizzata);
  • bocca secca

Con lo sviluppo di un processo purulento e necrosi pancreatica, la temperatura sale a numeri elevati, la condizione peggiora a causa di un aumento dell'intossicazione, si sviluppa la paresi intestinale, compaiono segni di irritazione peritoneale.

Nella pancreatite cronica, oltre al dolore, una caratteristica peculiare sono le feci copiose che hanno una lucentezza. A causa dell'alto contenuto di grassi, lo sgabello non viene lavato via dal water.

Nella pancreatite cronica, il dolore può essere permanente, dolorante in natura o si verifica periodicamente dopo l'esercizio fisico, disturbi alimentari o sofferenza emotiva. La durata di un attacco doloroso varia da 1 ora a diversi giorni.

In un processo cronico, oltre ai sintomi dispeptici (bruciore di stomaco, eruttazione, nausea, perdita di appetito), si alternano stitichezza e diarrea. Caratteristico è anche una diminuzione del peso corporeo, sindrome astenica (debolezza, affaticamento, mal di testa, labilità emotiva).

Complicazioni di pancreatite includono:

  • la formazione di cisti del pancreas (formazione di cavità nel tessuto della ghiandola, riempita di liquido);
  • necrosi pancreatica (morte del tessuto ghiandolare);
  • peritonite (infiammazione della membrana sierosa nella cavità addominale);
  • ascesso o cellulite (ascessi di varie dimensioni) nel tessuto pancreatico;
  • diabete mellito (malattia endocrinologica cronica associata a carenza di insulina nel corpo);
  • pleurite (infiammazione della membrana sierosa nella cavità toracica).

diagnostica

Le basi per la diagnosi di pancreatite sono manifestazioni cliniche, dati di laboratorio e ricerca dell'hardware.

Nell'analisi clinica del sangue per pancreatite è caratterizzata da un aumento del contenuto di leucociti, accelerato ESR.

L'analisi biochimica del sangue rivelerà un'aumentata attività degli enzimi secreti dal pancreas (amilasi, tripsina, lipasi).

Anche l'attività enzimatica (diastasi o amilasi) è in aumento nell'analisi delle urine.

funzione esocrina pancreatica aiuta a valutare fecale (coprogram, lipidogram) per pancreatite caratterizzata da steatorrea (maggiore contenuto di grasso nelle feci) e kreatoreya (aumentando il contenuto di azoto nelle feci per la presenza di fibre muscolari e connettivi digeriti).

L'ecografia rivela edema, aumento del volume del pancreas con pancreatite, eterogeneità della struttura dell'eco, presenza di foche, aree di necrosi. Utilizzando un'ecografia, viene rilevato uno sviluppo anormale della ghiandola o dei dotti, vengono rilevati calcoli nei dotti biliari e viene valutato lo stato degli altri organi interni.

Se necessario, i FGD (esame endoscopico dello stomaco e del duodeno 12) possono essere eseguiti per identificare le violazioni del deflusso della bile e del succo RV.

In casi difficili per la diagnosi, con complicanze, vengono eseguite la risonanza magnetica e la TC della cavità addominale, oltre a una radiografia del sondaggio.

trattamento

Il trattamento di bambini con pancreatite acuta (o in esacerbazione di cronica) viene effettuato in un ospedale. Il riposo a letto è assegnato. Il trattamento può essere prudente e rapido.

L'obiettivo della terapia conservativa è:

  • fornire riposo funzionale all'organo interessato;
  • risparmio meccanico e chimico degli organi dell'apparato digerente;
  • eliminazione della causa della pancreatite;
  • sollievo dai sintomi.

Assegnata "pausa del cibo", ovvero, la fame per 1-3 giorni. In questo momento, è permesso bere acqua calda minerale alcalina senza gas (Essentuki n. 4, Borjomi) a piccoli sorsi.

Il trattamento farmacologico include:

  1. Antispasmodici e anestetici (No-shpu, Papaverin, Tramal, Baralgin, Analgin). Per dolori molto gravi, vengono utilizzati analgesici narcotici (Promedol). La morfina non viene utilizzata a causa della sua capacità di causare spasmi degli sfinteri dei dotti escretori del pancreas e della colecisti, che complica il deflusso del succo pancreatico e aumenta il dolore.
  2. Le soluzioni di glucosio, plasma, soluzioni saline, reopolyglukine, così come i bloccanti di enzimi proteolitici (Contrycal, Trasilol) sono amministrati endovenosamente. Le soluzioni forniscono cibo al bambino e allevia l'intossicazione.
  3. Farmaci antisecretori per ridurre il rilascio di enzimi pancreatici (Octreotide, Famotidina).
  4. Farmaci che migliorano la microcircolazione (pentossifillina, trental, dipiridamolo).
  5. Antibiotici nel processo batterico e purulento.

Tutti i farmaci vengono iniettati. Il farmaco attraverso la bocca è autorizzato dopo l'eliminazione del dolore, circa una settimana dopo l'inizio della malattia.

Con lo sviluppo di complicanze, con la progressione della malattia e l'inefficacia del trattamento conservativo, viene risolta la questione del trattamento chirurgico. Durante l'intervento chirurgico, una parte del pancreas può essere asportata, la necrotomia (rimozione della necrosi, cioè la ghiandola necrotica), il drenaggio degli ascessi nei tessuti della ghiandola.

Durante la carestia, l'aspirazione del contenuto dallo stomaco del bambino viene effettuata in modo tale che il succo gastrico non provochi la sintesi e l'attivazione degli enzimi pancreatici. La secrezione di succo gastrico si verifica non solo quando il cibo penetra nello stomaco, ma anche in modo riflessivo con un tipo di cibo o con l'odore di esso. Ecco perché dovresti rimuovere costantemente il succo gastrico.

Dopo aver ridotto il dolore (approssimativamente dal 3 ° giorno), la nutrizione viene gradualmente introdotta nel bambino (bollita o al vapore). Per 2 settimane, i piatti sono preparati senza sale. Un bambino dovrebbe mangiare 5-6 p. al giorno in piccole porzioni, frullato, caldo (50-60 0 С), consistenza liquida o semiliquida.

Inizialmente, danno il porridge liquido grattato (tranne il miglio), bollito sul latte diluito 1: 1. Dal 6 ° giorno, vengono introdotte minestre di carne vegetariane, purè di verdura liquida (da patate, zucchine, cavolfiori, carote). Consentito kissel e composta di frutta secca.

  • omelette proteica (al vapore);
  • carne macinata pesantemente tritata (due volte tritata) da carne bollita a basso contenuto di grassi (carne di manzo, pollo, carne di coniglio) sotto forma di polpette, quenelle, polpette di carne, polpette (al vapore);
  • pesce di varietà a basso contenuto di grassi (lucioperca, carpa, merluzzo, pesce persico, ecc.);
  • casseruole di verdure;
  • mele cotte dolci.

Un mese dopo, il menu viene gradualmente esteso, i piatti non richiedono tale macinatura. Budini, una varietà di prodotti lattiero-caseari, pane di grano secco, gelatina di bacche fresche, tè leggero sono ammessi. In porridge, è possibile aggiungere una piccola porzione (5 g) di burro, in zuppa o purea di verdure - 1 cucchiaio. l. crema o panna acida o 1 cucchiaino. olio vegetale

La dieta è raccomandata per 6 mesi. Dalla dieta dovrebbe essere escluso:

  • salsicce;
  • eventuali brodi;
  • paté;
  • pesce o carne in scatola;
  • condimenti, sottaceti;
  • alimenti salati e fermentati;
  • verdure: ravanello, spinaci, rafano, acetosa, ravanello, aglio e cipolle, peperone, piselli;
  • cereali d'orzo e miglio;
  • carne grassa (anatra, maiale, oca);
  • pesce grasso (sgombro, salmone);
  • noci;
  • muffin, torte, torte;
  • latte condensato;
  • cioccolato, caffè;
  • bevande gassate;
  • frutti acidi e bacche, succhi di frutta da loro.

Dopo che il bambino inizia a nutrirsi, vengono prescritti preparati enzimatici (Creonte, Panzinorm, Mezim-forte, Pancreatina) durante i pasti tre volte al giorno. L'assunzione di farmaci deve essere proseguita per 3 mesi in corsi intermittenti (prendere 2 settimane, 1 settimana di pausa). Annullare il ricevimento di mezzi enzimatici dovrebbe basarsi sui risultati dei coprogrammi, escludendo l'insufficienza enzimatica del pancreas.

I bambini dopo il trattamento sono sotto osservazione presso il gastroenterologo o pediatra. Per ordine del dottore ha tenuto corsi anti-ricaduta. È auspicabile migliorare la salute dei bambini nel profilo balneologico dei sanatori.

Per limitare l'attività fisica, i bambini sono classi raccomandate nel gruppo preparatorio nelle lezioni di educazione fisica.

prospettiva

In forma lieve di pancreatite acuta, la prognosi è favorevole. In caso di sviluppo di pancreatite purulenta, emorragica o necrosi pancreatica, esiste il rischio di morte.

Nella pancreatite cronica nei bambini, la prognosi dipenderà dalla frequenza e dalla gravità delle esacerbazioni, dal rispetto della dieta e da altre raccomandazioni del medico durante la remissione.

prevenzione

Le misure preventive includono:

  • nutrizione razionale del bambino secondo l'età;
  • prevenzione delle malattie dell'apparato digerente;
  • stretta osservanza dei dosaggi per il trattamento farmacologico;
  • trattamento tempestivo delle infezioni e delle invasioni elmintiche;
  • rispetto della dieta.

Riprendi per i genitori

La pancreatite nei bambini non è comune, ma identificarla richiede un atteggiamento serio e un trattamento paziente per prevenire lo sviluppo di frequenti esacerbazioni e complicazioni della malattia.

È importante capire l'importanza della terapia dietetica nel trattamento della pancreatite. Frequenti recidive della malattia, provocate da irregolarità nella dieta, ritardato trattamento possono causare lo sviluppo di diabete mellito, che complicherà l'intera vita futura del bambino.

Il pediatra E. O. Komarovsky parla dei problemi del pancreas nei bambini:

Pancreatite reattiva, acuta e cronica in un bambino

Pancreatite - infiammazione del pancreas. Ci sono 2 forme principali di questa infiammazione: acuta e cronica. Queste forme sono più comuni negli adulti.

Negli ultimi anni, è consuetudine allocarne un altro - pancreatite reattiva (correttamente parlando - pancreatopatia reattiva) - più comune nei bambini.

Durante l'infiammazione del pancreas, gli enzimi secreti dalla ghiandola non vengono rilasciati nel duodeno, ma iniziano a distruggerlo (auto-digestione). Enzimi e tossine, che vengono rilasciati in questo caso, spesso entrano nel flusso sanguigno e possono danneggiare seriamente altri organi: il cervello, i polmoni, il cuore, i reni e il fegato.

Nel 97% dei casi, le principali cause di pancreatite sono:

  • dieta malsana;
  • cibo monotono;
  • eccesso di cibo regolare;
  • intossicazione acuta;
  • Preferenza invece di cibi sani fritti, grassi, cibi piccanti e fast food.

La pancreatite ha gli stessi segni di manifestazione, indipendentemente dalla forma della malattia: cronica o acuta. Il sintomo principale della malattia è il dolore addominale acuto.

Pancreatite reattiva

La pancreatite reattiva è una reazione del pancreas di un bambino a qualche tipo di stimolo, non è una malattia separata.

Potrebbero verificarsi sintomi di pancreatopatia reattiva in un bambino che ha recentemente sofferto:

  • SARS
  • altre malattie infiammatorie
  • avvelenamento cibo scadente,
  • potrebbe anche essere una reazione alle allergie alimentari.

Con la pancreatite reattiva si verifica uno spasmo dei dotti pancreatici e dell'edema stesso.

Nei bambini di età inferiore a un anno, l'insorgenza di pancreatopatia reattiva è associata a:

  • introduzione errata di alimenti complementari;
  • l'introduzione del succo d'uva;
  • l'introduzione di prodotti a base di carne;
  • l'introduzione del condimento prima dell'età.

Questi prodotti non solo aumentano la flatulenza nell'intestino, ma interrompono anche il lavoro del pancreas immaturo.

I sintomi più comuni della pancreatite reattiva sono:

  • dolore acuto alla cintura sopra l'ombelico, che diminuisce in posizione seduta con il corpo piegato in avanti;
  • grave nausea;
  • vomito di contenuti gastrici;
  • la temperatura sale a 37 ° C, soprattutto nelle prime ore della comparsa della malattia;
  • liquefazione delle feci;
  • bocca secca;
  • fioritura bianca sulla lingua;
  • sbalzi d'umore;
  • irritabilità;
  • rifiuto di giochi.

Quando i sintomi di cui sopra, e in particolare il dolore addominale incessante, devono contattare immediatamente un pediatra, un gastroenterologo o chiamare un'ambulanza.

Oltre a fornire il primo soccorso, il medico prescriverà gli esami necessari (ecografia degli organi addominali, test). Secondo i risultati dell'indagine - trattamento farmacologico.

Pancreatite acuta

Il dolore non dà al paziente di raddrizzarsi. Il movimento, la tosse o anche la respirazione profonda aumentano notevolmente. Solo l'immobilità completa in uno stato piegato e la respirazione superficiale, specialmente durante un attacco, possono alleviare la sofferenza del paziente. Con un corso progressivo, le condizioni generali del bambino si deteriorano rapidamente:

  • la temperatura inizia a salire;
  • l'impulso accelera;
  • la mancanza di respiro appare;
  • la pressione sanguigna scende;
  • c'è sudore appiccicoso;
  • la lingua diventa secca con abbondante fioritura;
  • i tegumenti diventano pallidi, assumono un colore grigio terra;
  • caratteristiche facciali affinare;
  • se osservata la distensione addominale;
  • vomito frequente senza sollievo
  • bocca secca;
  • nausea;
  • gonfiore;
  • gas
  • a volte singhiozzo e eruttazione.

Il trattamento della pancreatite acuta viene eseguito solo nel reparto chirurgico dell'ospedale (o nell'unità di terapia intensiva)!

Durante un attacco di pancreatite acuta, è severamente vietato bere o mangiare. Niente acqua, niente cibo! Piena pace del pancreas!

È meglio respirare spesso e superficialmente, in modo da non spremere il pancreas con il diaframma e non causare nuovi attacchi. La frequente respirazione superficiale, specialmente durante un attacco, allevia la sofferenza del paziente.

Un attacco di pancreatite può essere breve e il sollievo immaginario arriva, in ogni caso, immediatamente chiama un'ambulanza e non rifiuta l'ospedalizzazione.

Pancreatite cronica

La pancreatite cronica è una rottura a lungo termine (più di 6 mesi), lentamente progressiva del pancreas, accompagnata da una mancanza di escrezione di succo pancreatico, necessaria per la digestione del cibo.

La pancreatite cronica si sviluppa dopo un attacco acuto di pancreatite acuta (nel 50-70% dei casi), o è primaria e si sviluppa gradualmente e lentamente (nel 30-40% dei casi). I periodi di esacerbazioni sono sostituiti da remissioni.

Le cause più comuni sono:

  • malattie della colecisti e delle vie biliari;
  • assunzione di droga;
  • fattori ereditari;
  • e tutte le precedenti cause di pancreatite acuta.

Nel tempo, la pancreatite cronica porta a una deformazione grossolana dell'organo dovuta alla sostituzione del tessuto ghiandolare con cicatrici. 1/3 dei pazienti può sviluppare il diabete.

Quando appare esacerbazione di pancreatite cronica:

  • gonfiore;
  • aumento della formazione di gas;
  • brontolio nello stomaco;
  • eruttazione;
  • nausea;
  • il dolore è solitamente doloroso e aumenta dopo aver mangiato cibo o 1,5-2 ore dopo aver mangiato ed è spesso innescato da una violazione della dieta.

Nella pancreatite cronica, l'appetito è generalmente conservato, ma i pazienti hanno paura di mangiare, come dopo aver mangiato il dolore aumenta. Pertanto, di regola, la pancreatite cronica è accompagnata da perdita di peso.

Inizialmente, le persone si lamentano di costipazione e gonfiore ricorrenti. Poi sviluppano un quadro di colite pancreatica secondaria - lo sgabello diventa liquido, con un odore specifico, il volume delle feci aumenta. Spesso ci sono coliche intestinali, il bambino "gas di tormento".

Pancreatite nei bambini - cause, sintomi, dieta

Pancreatite - infiammazione del pancreas. Ci sono 2 forme principali di questa infiammazione: acuta e cronica. Queste forme sono più comuni negli adulti.

Negli ultimi anni, è consuetudine allocarne un altro - pancreatite reattiva (correttamente parlando - pancreatopatia reattiva) - più comune nei bambini.

Durante l'infiammazione del pancreas, gli enzimi secreti dalla ghiandola non vengono rilasciati nel duodeno, ma iniziano a distruggerlo (auto-digestione). Enzimi e tossine, che vengono rilasciati in questo caso, spesso entrano nel flusso sanguigno e possono danneggiare seriamente altri organi: il cervello, i polmoni, il cuore, i reni e il fegato.

Nel 97% dei casi, le principali cause di pancreatite sono:
- dieta malsana;
- cibo monotono;
- eccesso di cibo regolare;
- intossicazione acuta;
- Preferenza invece di cibi sani fritti, grassi, cibi piccanti e fast food.

La pancreatite ha gli stessi segni di manifestazione, indipendentemente dalla forma della malattia: cronica o acuta. Il sintomo principale della malattia è il dolore addominale acuto.

Il dolore non dà al paziente di raddrizzarsi. Il movimento, la tosse o anche la respirazione profonda aumentano notevolmente. Solo l'immobilità completa in uno stato piegato e la respirazione superficiale, specialmente durante un attacco, possono alleviare la sofferenza del paziente.

Il trattamento della pancreatite acuta viene eseguito solo nel reparto chirurgico dell'ospedale (o nell'unità di terapia intensiva)!

Durante un attacco di pancreatite acuta, è severamente vietato bere o mangiare. Niente acqua, niente cibo! Piena pace del pancreas!

È meglio respirare spesso e superficialmente, in modo da non spremere il pancreas con il diaframma e non causare nuovi attacchi. La frequente respirazione superficiale, specialmente durante un attacco, allevia la sofferenza del paziente.

Un attacco di pancreatite può essere breve e il sollievo immaginario arriva, in ogni caso, immediatamente chiama un'ambulanza e non rifiuta l'ospedalizzazione.

La pancreatite cronica è una rottura a lungo termine (più di 6 mesi), lentamente progressiva del pancreas, accompagnata da una mancanza di escrezione di succo pancreatico, necessaria per la digestione del cibo.

La pancreatite cronica si sviluppa dopo un attacco acuto di pancreatite acuta (nel 50-70% dei casi), o è primaria e si sviluppa gradualmente e lentamente (nel 30-40% dei casi). I periodi di esacerbazioni sono sostituiti da remissioni.

La pancreatopatia reattiva è una reazione del pancreas di un bambino ad una sorta di irritazione, non è una malattia separata.

I sintomi più comuni della pancreatite reattiva sono:
- dolore acuto al di sopra dell'ombelico, che diminuisce in posizione seduta quando il corpo è inclinato in avanti;
- grave nausea;
- vomito di contenuti gastrici;
- la temperatura sale a 37 ° C, soprattutto nelle prime ore dall'inizio della malattia;
- liquefazione delle feci;
- bocca secca;
- fioritura bianca sulla lingua;
- sbalzi d'umore;
- irritabilità;
- rifiuto di giochi.

Quando i sintomi di cui sopra, e in particolare il dolore addominale incessante, devono contattare immediatamente un pediatra, un gastroenterologo o chiamare un'ambulanza.

Oltre a fornire il primo soccorso, il medico prescriverà gli esami necessari (ecografia degli organi addominali, test). Secondo i risultati dell'indagine - trattamento farmacologico.
Cibo per bambini con pancreatite

Recentemente, i bambini hanno iniziato a mangiare cibi e alimenti più proibiti con un gran numero di conservanti, altre sostanze nocive. Pertanto, oltre ai farmaci prescritti da un medico, è necessario seguire le seguenti regole nutrizionali:
- Dai da mangiare al bambino ogni tre o quattro ore (cioè 6 volte al giorno).
- Il bambino dovrebbe mangiare in piccole porzioni, non troppo, perché il pancreas non può far fronte alla digestione del cibo in eccesso.
- Il cibo dovrebbe essere pulito e caldo.

Nel periodo acuto, dalla dieta del bambino per almeno 2 settimane, escludere:
- frutta e verdura crude, in particolare cavoli e acetosella, succhi di frutta freschi (questi alimenti stimolano la spremitura);
- eventuali brodi;
- piatti grassi, piccanti e acidi;
- carne affumicata e salsicce;
- sottaceti e sottaceti (soprattutto crauti);
- noci, legumi, funghi;
- pasticcini, pane nero, torte, pasticcini, gelati, cioccolato, zucchero, miele; caffè, cacao;
- uva e agrumi;
- bevande gassate

Il menu può includere zuppe di cereali al latte, zuppa vegetariana in purea, condita con olio vegetale, è possibile aggiungere un po 'di burro; carne magra, pollame, pesce magro - tutto bollito o al vapore; contorni di cereali, verdure bollite o al vapore; porridge di latte, frittata di vapore, cheesecake al vapore.

2-3 volte a settimana puoi dare al bambino uova sode. Sono ammessi anche prodotti a base di latte fermentato e latte non grasso, dai dolci - biscotti galetny, biscotti secchi, marshmallow, marshmallow, marmellata, frutta cotta.

Dal bere puoi dare un decotto di rosa selvatica, kissel liquido, composta di frutta secca, acqua minerale leggermente alcalina. È necessario aprire la bottiglia d'acqua in anticipo in modo che il gas esca. L'acqua minerale dovrebbe essere presa sotto forma di calore (30-40 gradi), 45 minuti prima dei pasti.

Quando guarisci, con il permesso del medico, trasferisci gradualmente il bambino a cibi non frantumati. Gradualmente includere nella dieta di verdure crude mature e frutta, succhi (inizialmente diluito a metà con acqua bollita).

Polyanskaya Tatyana Anatolyevna
Gastroenterologo per bambini della categoria più elevata

Ci liberiamo dei tacchi secchi a casa

I piatti di avena sono efficaci per il trattamento del pancreas?