Polineuropatia degli arti superiori: sintomi, trattamento e conseguenze della patologia

La polineuropatia è una malattia pericolosa e grave che colpisce principalmente il sistema nervoso periferico. Questa malattia può portare a debolezza degli arti, perdita di sensibilità, paralisi flaccida e altre conseguenze spiacevoli.

Nelle persone anziane, questa malattia si verifica più volte più spesso. La polineuropatia non va via da sola e può progredire, pertanto sono necessarie diagnosi tempestive e trattamenti adeguatamente selezionati.

Cos'è la polineuropatia e perché si verifica?

La polineuropatia delle mani deriva da danni al sistema nervoso e porta alla paralisi.

I nervi sono il conduttore che trasmette segnali dal cervello ad altre parti del corpo. Se la conduttività viene violata, ci sono problemi di sensibilità. La polineuropatia è tradotta come una malattia di molti nervi. In questa malattia, diversi rami del sistema nervoso periferico sono colpiti contemporaneamente. La malattia porta a compromissione della funzione motoria degli arti.

Per scoprire come la polineuropatia delle estremità superiori si manifesta, i sintomi, il trattamento e la prognosi di questa malattia, è necessario consultare un neurologo. Il decorso della malattia può essere variato: lento e poco appariscente, o rapido, fulmineo.

Spesso la polineuropatia si sviluppa sullo sfondo di un'altra malattia. Le cause dello sviluppo della malattia possono essere:

  1. Beriberi. Il lavoro del sistema nervoso dipende in gran parte dalla quantità di vitamine nel corpo. Le vitamine del gruppo B sono particolarmente importanti per i nervi: se c'è una loro carenza cronica, si verificano varie malattie del sistema nervoso, tra cui la polineuropatia.
  2. Il diabete mellito. Il diabete porta a disturbi metabolici. Il glucosio non viene assorbito dal corpo, pertanto le cellule non hanno abbastanza energia per il normale funzionamento. Per questo motivo, le navi che diventano più fragili, le fibre nervose sono colpite. Tuttavia, i diabetici hanno maggiori probabilità di avere polineuropatia degli arti inferiori.
  3. Avvelenamento tossico del corpo. Può essere alcolizzato e virale, intossicazione parassitaria, avvelenamento con sostanze chimiche come l'arsenico, il monossido di carbonio. L'accumulo di sostanze nocive nel corpo porta a danni al sistema nervoso e allo sviluppo di malattie croniche.
  4. Lesioni. Lesioni dopo ictus o interventi chirurgici possono portare a pizzicare i nervi, la neuropatia. Inoltre, la causa della polineuropatia può essere la spremitura dei nervi a causa dello spostamento delle vertebre.

È noto che la polineuropatia può essere ereditaria. Non la malattia stessa può essere trasmessa geneticamente, ma una predisposizione ad essa.

La polineuropatia degli arti superiori non può essere definita una malattia comune. È diagnosticato in circa il 2,5% delle persone. Nella vecchiaia, la malattia è più comune (circa l'8%).

I principali sintomi della malattia

Debolezza della mano, intorpidimento, dolore, dita tremanti e sudorazione sono segni di malattia

La malattia ha un quadro clinico piuttosto caratteristico, ma l'intensità della sua manifestazione dipende dallo stadio della malattia, dalle sue caratteristiche e dallo stato del corpo. Inizialmente, i segni possono essere lievi. Innanzitutto, le fibre nervose sono irritate e quindi la loro conduzione viene disturbata.

Inizialmente, gli unici sintomi possono essere debolezza negli arti, pallore della pelle. Di regola, con tali manifestazioni, nessuno va dal dottore. Quindi la malattia inizia a progredire, portando a varie complicazioni. Quanto prima viene fatta la diagnosi e avviato il trattamento, tanto minore è la probabilità di conseguenze spiacevoli.

I sintomi caratteristici della polineuropatia degli arti superiori includono:

  • Debolezza muscolare La polineuropatia è spesso accompagnata da debolezza muscolare e atrofia delle fibre muscolari. Prima c'è una debolezza della mano e poi tutto il braccio. I carichi abituali diventano impossibili.
  • Tremor. Con lo sviluppo della malattia e l'insorgenza di debolezza muscolare, appare il tremore, che si esprime nel tremito involontario e costante delle mani.
  • Ipoestesia. L'ipestesia è la riduzione o la completa scomparsa della sensibilità della pelle nella regione delle estremità. Di regola, questo si applica solo alle mani, nel resto della mano, la sensibilità viene mantenuta.
  • Gipogidroz. A causa della rottura dei nervi, si osserva un aumento della secchezza della pelle delle mani.
  • Forte dolore Le mani doloranti potrebbero non essere immediatamente evidenti. Di norma, i dolori sono piuttosto intensi, spontanei, appaiono e scompaiono senza una ragione apparente.
  • Rigenerazione del tessuto lenta. Danni alla pelle, ferite, graffi sulle mani guariscono molto più a lungo del solito.
  • Gonfiore. Nell'area delle estremità, gli edemi possono apparire a causa di un eccessivo accumulo di liquidi e di un'interruzione del sistema cardiovascolare. Gli edemi appaiono simmetricamente su entrambe le mani.
  • Sudorazione. In genere, la funzione del sudore è compromessa, quindi la pelle degli arti traspirante costantemente, indipendentemente dalla temperatura ambiente.

La polineuropatia può essere accompagnata da sintomi non correlati al movimento o alla funzione degli arti. Ad esempio, abbastanza spesso il paziente ha tachicardia, mancanza di respiro, problemi con i vasi sanguigni, così come violazioni del tratto gastrointestinale, costipazione, ecc.

Tipi di neurite degli arti superiori e loro caratteristiche

In medicina, ci sono diverse forme e stadi della malattia.

Per scegliere il trattamento giusto, è necessario determinare lo stadio e la forma della malattia. La polineuropatia ha diverse varietà:

  • Touch. Nella polineuropatia sensoriale, la sensibilità è principalmente compromessa. Il paziente ha la pelle d'oca, formicolio e altre sensazioni insolite nella zona dell'arto colpito. Il palmo può diventare insensibile o bruciare.
  • Motore. I principali sintomi della polineuropatia motoria sono una violazione delle funzioni motorie. Il paziente alza appena la mano o non può ruotare con un pennello, piega le dita. Ciò è dovuto all'atrofia muscolare progressiva.
  • Sensorimotor. Questo tipo di polineuropatia combina menomazioni sensoriali e motorie e si verifica più frequentemente.
  • Autonomic. Con la polineuropatia vegetativa, tutti i sintomi sono associati a una lesione del sistema nervoso vegetativo, cioè sudorazione, pallore e anche segni non associati alle estremità. In questo caso, sono colpiti quei nervi che controllano il lavoro di vari organi interni.
  • Misto. In caso di polineuropatia mista, la lesione è estesa, pertanto tutti i sintomi sopra riportati compaiono gradualmente o simultaneamente.

Se parliamo di polineuropatia degli arti superiori, allora distinguono anche la classificazione a seconda del nervo interessato. Per esempio, c'è una neuropatia del nervo radiale, che passa attraverso l'intero braccio. In questo caso, i sintomi dipenderanno dall'area interessata specifica. Spesso c'è una sindrome del pennello appeso, cioè il pennello si blocca semplicemente quando alzi le mani.

La neuropatia del nervo mediano può verificarsi a seguito di lesioni o di un'iniezione non riuscita in una vena nell'area della curva del gomito.

I sintomi riguardano principalmente la capacità di spostare il pennello: non ruota, non si piega, è difficile per il paziente muovere le dita. Mentre la malattia progredisce, i sintomi peggiorano, i muscoli si indeboliscono e il paziente non riesce a stringere la mano in un pugno.

La neuropatia del nervo ulnare può essere professionale e si verifica più spesso in coloro il cui lavoro è correlato al supporto dei gomiti. Nelle lesioni gravi, il paziente perde sensibilità nell'area del mignolo e dell'anulare.

Diagnosi e terapia farmacologica

I risultati della elettroneuromiografia aiuteranno a confermare la diagnosi.

Spesso è difficile diagnosticare una malattia, poiché i sintomi possono essere sfocati, simili ai segni di altre malattie. All'inizio, un neuropathologist raccoglie un'anamnesi, ma è impossibile fare una diagnosi sulla base dell'anamnesi, perciò è in programma un ulteriore esame. Il medico controllerà i riflessi, prescriverà un esame del sangue, così come l'elettroneuromiografia, che è fondamentale nella diagnosi di polineuropatia.

L'essenza del metodo è valutare l'attività elettrica dei muscoli e delle fibre nervose. La procedura non richiede un addestramento speciale. Abbastanza per venire in ufficio a stomaco vuoto e non drogarsi il giorno dell'indagine. Durante la procedura, gli elettrodi sono attaccati al corpo (vale a dire, all'arto danneggiato). Gli impulsi elettrici causano le contrazioni muscolari. Il medico potrebbe chiederti di tendere il braccio o fare diversi movimenti con esso. La procedura è abbastanza veloce e non invasiva. Il risultato è ottenuto come un grafico, come in un ECG.

Se al paziente è stata diagnosticata la polineuropatia degli arti superiori, è necessario iniziare il trattamento il più presto possibile. La terapia farmacologica include:

  • Antidolorifici. La polineuropatia può essere accompagnata da forti dolori. Ma poiché questo dolore è di natura neurologica, è molto raramente possibile rimuoverlo completamente. Anticonvulsivi analgesici raccomandati, come gabapentin, neurontin. Il tipo analgesico convenzionale Analgin non darà effetto.
  • Vitamine. I complessi multivitaminici o le iniezioni con vitamine del gruppo B sono prescritti per rafforzare le fibre nervose e migliorare la loro conduttività. Esistono speciali farmaci complessi che contengono vitamine e lidocaina. Con iniezioni, allevia il dolore. Il corso di terapia vitaminica dura circa un mese.
  • Agenti metabolici Di norma, si tratta di farmaci complessi che migliorano il metabolismo, normalizzano il flusso sanguigno e la conduzione degli impulsi nervosi. Questi farmaci includono Actovegin, Instenon, Cytochrome C. Tuttavia, non tutti sono efficaci nel trattamento di alcuni tipi di polineuropatia.

I farmaci sono prescritti a seconda delle cause alla base della malattia. Il primo passo è eliminare queste cause e curare la malattia che ha portato alla polineuropatia.

Trattamento chirurgico e popolare

Durante il periodo di trattamento è necessario aderire ad una dieta equilibrata e abbandonare cattive abitudini.

La chirurgia per la polineuropatia non è sempre efficace. Se il danno dei nervi periferici è causato da un'infezione, sono prescritti diabete mellito o altra malattia, trattamento conservativo, fisioterapia, massaggio, terapia fisica, ecc.

La chirurgia è raccomandata se la polineuropatia è causata da un nervo schiacciato e i sintomi diventano più pronunciati. Ad esempio, la chirurgia è prescritta per la neuropatia da tunnel. I muscoli che comprimono il nervo vengono tagliati, i legamenti vengono tagliati per smettere di pizzicare il nervo. Nella maggior parte dei casi, la chirurgia eliminerà tutti i sintomi spiacevoli. Tuttavia, l'efficacia dell'intervento chirurgico dipende in gran parte dalla corretta riabilitazione.

Di norma, la polineuropatia non viene trattata esclusivamente con metodi popolari, ma spesso si integrano con la terapia farmacologica e consentono di far fronte rapidamente alla malattia.

I metodi più comuni di trattamento della polineuropatia sono:

  1. Clay. L'argilla naturale ha molte proprietà curative. È applicato localmente. La polvere di argilla blu o verde viene diluita con acqua in una sospensione densa. Questa sospensione dovrebbe essere applicata con uno spesso strato sulla mano ferita e attendere che si asciughi. Puoi anche fare degli impacchi riscaldanti con l'argilla.
  2. Massaggi. La corretta tecnica di massaggio non solo allevia il dolore, ma migliora anche la circolazione sanguigna. Per il massaggio usare unguento per il riscaldamento o olio di ricino. La mano deve essere delicatamente massaggiata fino a quando la pelle diventa rossa. Quindi puoi strofinare la vodka, avvolgere la mano con un panno caldo e lasciarla per una notte.
  3. Medicina di erbe Quando si consiglia l'uso di decotti di polineuropatia di erbe all'interno. Per ripristinare il sistema nervoso, puoi prendere decotti e infusi di bardana, aneto, rosmarino, chiodi di garofano. La radice di bardana può essere masticata cruda. Si ritiene che dal momento che è più efficace.
  4. Kefir. Il kefir fresco deve essere miscelato con prezzemolo e semi di girasole. Riceverai una medicina che non solo rafforzerà il sistema nervoso, ma rimuoverà anche le tossine dal corpo.

I metodi tradizionali di trattamento della polineuropatia hanno le loro controindicazioni. Possono causare una reazione allergica. Prima di utilizzare lo strumento è necessario consultare un neurologo.

Prognosi e possibili complicanze

La polineuropatia può causare disabilità!

Con il trattamento tempestivo della polineuropatia acuta, la prognosi è favorevole. Tuttavia, il trattamento della forma cronica della malattia dura una vita. Il recupero completo non si verifica, ma è possibile migliorare la qualità della vita del paziente.

Se il trattamento non ha alcun effetto, la persona diventa disabilitata. La polineuropatia può portare a varie spiacevoli conseguenze. Il dolore costante e la debolezza muscolare portano al fatto che una persona non può lavorare pienamente. La malattia rapidamente progressiva può essere fatale.

Gravi complicanze della polineuropatia degli arti superiori includono:

  • Arresto cardiaco improvviso L'interruzione del sistema nervoso periferico è spesso accompagnata da grave insufficienza cardiaca, aritmia, tachicardia, ecc. Un forte attacco di aritmia può portare a morte cardiaca improvvisa.
  • Disturbi respiratori Il sistema nervoso svolge molte funzioni, una delle quali è la consegna di impulsi ai muscoli. Se si interrompe la connessione con i muscoli respiratori, si sviluppano mancanza di respiro, asma e altri disturbi della funzione respiratoria, che possono anche essere fatali.
  • Disturbi del movimento irreversibili. Gravi danni ai nervi periferici rendono impossibile spostare normalmente il braccio, anche la paralisi. Questi effetti possono essere reversibili o irreversibili nella forma progressiva cronica della malattia.

Maggiori informazioni sulla polineuropatia possono essere trovate nel video:

Per evitare complicazioni, è necessario consultare un medico in tempo e seguire le sue raccomandazioni. Come misura preventiva raccomandata moderata attività fisica e corretta alimentazione.

La causa della polineuropatia è spesso l'infezione, quindi è necessario rafforzare il sistema immunitario, indurire, monitorare l'alimentazione, assumere complessi multivitaminici. È anche molto importante sbarazzarsi delle cattive abitudini, specialmente dall'assunzione di alcol. C'è una cosa come la neuropatia alcolica. L'alcol distrugge il sistema immunitario e il sistema nervoso umano.

Polineuropatia degli arti superiori e inferiori

Polineuropatia: cos'è questa malattia? La polineuropatia degli arti inferiori e superiori è una patologia del sistema nervoso periferico, in cui sono colpiti i nervi periferici. La causa del processo patologico è determinata dai neurologi dell'ospedale di Yusupov usando moderni metodi diagnostici. Per il trattamento di pazienti con polineuropatia, tutte le condizioni sono state create nella clinica di neurologia:

  • le camere sono dotate di ventilazione di scarico e aria condizionata;
  • i pazienti sono dotati di mezzi individuali di igiene personale e alimenti dietetici di alta qualità;
  • il personale medico è attento ai desideri dei pazienti e dei loro parenti.

I medici della clinica di neurologia conducono una terapia completa della malattia con farmaci registrati nella Federazione Russa. Hanno alta efficienza e minimi effetti collaterali. Professori e medici della più alta categoria discutono casi gravi di polineuropatia degli arti superiori e inferiori in una riunione del consiglio di esperti. Esperti di spicco nel campo delle malattie del sistema nervoso sviluppano collettivamente tattiche per la gestione dei pazienti con polineuropatia.

Cause, meccanismi di sviluppo e tipi di polineuropatia

Le cause più comuni di polineuropatia degli arti superiori e inferiori sono:

  • infezione;
  • intossicazione esterna e interna;
  • disordini metabolici;
  • beri-beri.

Lo spettro delle malattie somatiche che causano la polineuropatia delle estremità è diverso. La causa del danno ai nervi periferici può essere il diabete, l'ipertiroidismo, l'endocrinopatia ipotiroide. Il processo patologico si sviluppa nelle malattie sistemiche: periarterite nodosa, lupus eritematoso sistemico, sclerodermia. La polineuropatia si sviluppa in presenza di disordini metabolici uremici, epatici, amiloidi. La polineuropatia degli arti superiori e inferiori è una manifestazione di malattie del sangue, paraproteinemia, alcool, piombo e intossicazione da farmaci.

A seconda della gravità dell'insorgenza e del decorso della malattia, si distinguono le polineuropatie acute, subacute e croniche delle estremità. La polineuropatia acuta si sviluppa in un breve periodo di tempo, da diversi giorni a un mese. decorso acuto malattia caratteristici arti tossico, vascolare, polineuropatia autoimmuni superiori e inferiori: polineuropatia, sindrome di Guillain-Barre, malattia da siero, difterite e polineuropatia paraneoplastica, distruzione nervo periferico a causa della tossicità di arsenico, fosfati organici, piombo, tallio, nitrofurani. Anche porfiria, uremia, ipoglicemia e piridossina polineuropatia sono acute.

La polineuropatia subacuta progredisce in 2-8 settimane. Le lesioni croniche dei nervi periferici comprendono la polineuropatia infiammatoria, metabolica e tossica. In queste malattie, i sintomi clinici si sviluppano nell'arco di diversi mesi o anni. La polineuropatia cronica degli arti superiori e inferiori comprende:

  • polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica;
  • polineuropatia ereditaria, diabetica, disproteinemica, epatica;
  • polineuropatia da ipotiroidismo, amiloidosi sistemica, carenza di vitamine, con malattie sistemiche del tessuto connettivo, malattie respiratorie croniche;
  • polineuropatia paraneoplastica in pazienti con linfoma, cancro, mieloma multiplo;
  • polineuropatia medicinale (la malattia si verifica a causa della somministrazione di amiodarone, isoniazide, metronidazolo, fenitoina, vincristina, furadonina).

La polineuropatia vegeto-sensoriale si sviluppa in pazienti con diabete, disproteinemia, malattie del tessuto connettivo e patologia oncologica. Potrebbe essere dovuto a difterite posticipata, avvelenamento da arsenico. Polineuropatia infettiva-allergica si verifica a causa di danni ai nervi tossici a seguito di intossicazione del corpo, disturbi metabolici e circolazione del sangue, reazioni allergiche. Spesso nei pazienti con diabete mellito si verifica una neuropatia motoria prossimale.

Nelle polineuropatie degli arti superiori e inferiori, sono colpite prevalentemente guaine mieliniche (mielinopatie) o cilindri assiali (assonopatie). Nel caso di polineuropatia infettiva e infettiva-allergica, prevale la reazione delle membrane e dei vasi che alimentano i nervi. In polineuropatia infettiva acuta, si verificano infiltrati di poliglicole e linfociti.

Sintomi di polineuropatia degli arti superiori e inferiori

Alla base delle manifestazioni cliniche della polineuropatia sono i sintomi senso-motori-autonomici. A seconda della causa della malattia, prevalgono i sintomi individuali o la loro combinazione. I sintomi sensibili sono caratteristici della polineuropatia metabolica e tossica. Manifestazioni negative si verificano in polineuropatie demielinizzanti infiammatorie croniche, carenza di vitamine E e B12 intossicazione e polineuropatia paraneoplastica. Sono caratterizzati da una diminuzione della sensibilità degli arti sotto forma di "guanti" e "calze", nonché nella parte inferiore dell'addome. I sintomi sensoriali positivi includono:

  • il dolore;
  • parestesia (gattonare o intorpidimento senza causare irritazione);
  • sensazione di bruciore;
  • aumento della sensibilità;
  • iperalgesia: sensibilità anormalmente elevata del corpo agli stimoli dolorosi;
  • disestesia - distorsione della sensibilità (il freddo è percepito come calore);
  • iperpatia - una perversione della sensibilità, che si manifesta con un aumento della soglia di percezione durante l'applicazione dell'irritazione, la mancanza di una precisa localizzazione delle sensazioni;
  • allodinia (dolore quando esposto a sostanze irritanti che di solito non lo causano).

La comparsa di sintomi sensoriali positivi è associata al ripristino dei processi delle cellule nervose. Con la sconfitta delle fibre che conducono una sensibilità profonda, si sviluppa un'ataxia sensibile (sensibile): il paziente diventa instabile quando cammina, il che aumenta con gli occhi chiusi e al buio.

I sintomi motori predominano nella polineuropatia da piombo, difterite, paraneoplastica, diabetica, sindrome di Guillain-Barré, polineuropatia di Charcot-Marie-Tout. Allo stesso tempo, viene determinato un sintomo negativo: paralisi periferica (lenta) incompleta di tutti e quattro gli arti, che inizia con i piedi. I muscoli del tronco, del collo e della testa possono essere coinvolti nel processo patologico. Con amiloide, porfiria, piombo, demielinizzante infiammatorio cronico, paraneoplastica, polineuropatia e sindrome di Guillain-Barré, si sviluppa la paralisi di entrambe le mani. La massima diminuzione della massa muscolare si osserva alla fine del terzo o del quarto mese.

I sintomi motori positivi della polineuropatia includono:

  • neuromiotonia (una condizione patologica che si manifesta con tensione costante, spasmo o rallentamento del rilassamento delle fibre muscolari dopo la contrazione);
  • ascicolazione (riduzione di una o più fibre muscolari);
  • myokimii (contrazione frammentata dei singoli muscoli);
  • crampi periodici nei muscoli del polpaccio;
  • sindrome delle gambe senza riposo.

La comparsa di sintomi motori positivi è associata alla generazione spontanea di impulsi nervosi dovuta alla rigenerazione. I sintomi vegetativi compaiono come conseguenza del danneggiamento delle fibre dei nervi autonomi. Sono divisi in viscerale, vegetativo-vasomotore e vegetativo-trofico. I sintomi viscerali sono una manifestazione di polineuropatia diabetica, amiloide, porfirica, alcolica e tossica, sindrome di Guillain-Barré. Tra i sintomi viscerali ci sono:

  • cardiaco (diminuzione della pressione quando si cambia la posizione del corpo, polso fisso);
  • urogenitale (disfunzione degli sfinteri, disfunzione erettile);
  • gastrointestinale (alterata motilità del tratto digestivo);
  • disturbi respiratori;
  • disturbi della sudorazione, termoregolazione, reazioni pupillari.

Il sintomo vegetativo-trofico della malattia comprende la deformazione delle unghie, la formazione di ulcere sugli arti, l'assottigliamento della pelle e lo sviluppo della neuroartropatia di Charcot. I sintomi vegomotori-vegetativi sono caratterizzati da un cambiamento nella temperatura della pelle delle mani e dei piedi, il loro colore di marmo e gonfiore.

Diagnosi di polineuropatia e identificazione della causa della malattia

La diagnosi di polineuropatia è principalmente sindromica. I suoi medici della clinica neurologica stabiliscono dalla prevalenza di segni clinici (sensoriali, motori, vegetativi) e dalla distribuzione della lesione (simmetrica o asimmetrica, localizzata nell'area del nervo situata più vicino al corpo o più lontano da esso). Altrettanto importante è la natura del decorso della malattia (acuta, subacuta o cronica). Queste disposizioni sono essenziali per l'assunzione della causa della malattia e la nomina di una terapia adeguata. I neurologi differenziano le polineuropatie assonali (assonopatie) e demielinizzanti (mielinopatie). Questo è importante per un adeguato trattamento e prognosi della malattia.

Per stabilire la causa della malattia, la localizzazione del processo patologico e il grado di danno ai nervi, i medici dell'ospedale Yusupov usano i seguenti metodi di diagnostica strumentale e di laboratorio:

  • elettroneuromiografia;
  • esame del sangue clinico;
  • test reumatici e test del fegato;
  • determinazione del livello di urea, creatinina, emoglobina glicata.

Dopo aver ricevuto i risultati dell'esame, viene stabilita la diagnosi di polineuropatia degli arti superiori e inferiori, tenendo conto dei sintomi della malattia e viene prescritto un trattamento appropriato. Foto di pazienti con manifestazioni di polineuropatia possono essere visualizzate su Internet.

Principi di trattamento per la polineuropatia

Quando si trattano di polineuropatie causate da malattie somatiche, i neurologi dell'Ospedale Yusupov prescrivono una terapia eziologica finalizzata al trattamento della malattia sottostante che ha causato danni ai nervi periferici e al trattamento patogenetico, il cui scopo è correggere i meccanismi sottostanti che portano allo sviluppo della polineuropatia degli arti superiori e inferiori. Utilizzare farmaci antiossidanti. A questo scopo, ai pazienti vengono prescritte preparazioni di acido alfa-lipoico. Hanno, oltre all'antiossidante, l'effetto simile all'insulina. L'acido alfa-lipoico aiuta a ripristinare la guaina della fibra nervosa nella mielinopatia e ripristina la conduzione dell'impulso lungo la fibra nervosa.

Per migliorare l'apporto di sangue e la microcircolazione nelle strutture del sistema nervoso, usano il farmaco Actovegin. È usato nella polineuropatia diabetica. Il meccanismo d'azione di aktovegin è quello di ottimizzare il metabolismo energetico, migliorare la microcircolazione e ridurre il livello di glucosio nel sangue.

La base della terapia sintomatica è la correzione del dolore. Il trattamento del dolore neuropatico è un compito difficile. Per il sollievo dal dolore, vengono utilizzati anestetici locali (bloccante del canale del sodio per lidocaina), analgesici oppioidi, anticonvulsivanti. Dal gruppo di carbamazepine, il gabapentin è considerato più promettente. Nel complesso trattamento del dolore, vengono utilizzati antidepressivi triciclici. Non sono prescritti per neuropatie autonomo-viscerali con le seguenti manifestazioni:

  • insufficienza cardiovascolare;
  • disturbi della conduzione intracardiaca;
  • malattie ostruttive del tratto urogenitale;
  • il glaucoma;
  • ipotensione ortostatica.

La combinazione di antidepressivi con gabapentin aumenta l'effetto della terapia farmacologica. Per la terapia correttiva vengono utilizzati medicinali che contribuiscono al recupero della mielina (vitamine del gruppo B, preparazioni di acido alfa-lipoico) e migliorano la conduzione dell'impulso nervoso (farmaci anticolinesterasici). È possibile consultare un neurologo, sottoporsi a esame e trattamento della polineuropatia degli arti superiori e inferiori chiamando Yusupovskaya blnitsa.

Sintomi e trattamento della polineuropatia degli arti superiori e inferiori

La polineuropatia degli arti superiori e inferiori è una grave malattia neurologica, caratterizzata da infiammazione delle terminazioni nervose periferiche. I sintomi della neuropatia sono espressi in violazione della percezione sensoriale delle gambe e delle mani. Una paralisi flaccida degli arti si verifica quando le fibre muscolari non sono nell'ipertono, ma completamente rilassate. La polineuropatia è considerata una patologia abbastanza comune del sistema nervoso umano e richiede l'inizio tempestivo del trattamento. Altrimenti, il paziente dovrà affrontare un grave grado di disabilità.

Cause della neuropatia degli arti superiori e inferiori

Nonostante il fatto che la neuropatia delle braccia e delle gambe possa manifestarsi in modi diversi nei loro sintomi, essi emettono un certo elenco di fattori, la cui presenza contribuisce allo sviluppo di questa malattia. Sulla base di ciò, si distinguono le seguenti cause di polineuropatia degli arti nelle persone che a prima vista sembrano assolutamente in salute:

  • disordini del sistema immunitario quando le sue cellule attaccano le terminazioni nervose situate nei tessuti delle mani e dei piedi;
  • suscettibilità genetica alla polineuropatia (la malattia può essere ereditata dai parenti di sangue ai discendenti e la probabilità di ereditare la malattia è molto alta);
  • assunzione di droghe e abuso di alcool (il sistema nervoso centrale inizia prima a collassare e quindi la patologia si diffonde alle parti periferiche delle terminazioni nervose);
  • avvelenamento da composti chimici che sono entrati nel corpo di un adulto dall'ambiente esterno, o si sono formati a seguito della rottura delle proteine ​​all'interno del tratto gastrointestinale (questo fenomeno si verifica nelle persone affette da malattia renale, quando la loro funzione è ridotta a indicatori critici e la purificazione completa del sangue dalle tossine non viene eseguita, così come altre sostanze nocive);
  • i microrganismi infettivi, che cadevano nei grandi vasi e poi si espandevano alle terminazioni nervose, provocavano la loro infiammazione con una sconfitta graduale;
  • squilibri ormonali nel corpo e interruzione del lavoro delle ghiandole responsabili della secrezione interna;
  • processi oncologici nel cervello e nella colonna vertebrale, quando il sistema nervoso periferico situato nella regione degli arti inferiori e superiori non riceve impulsi neurali, che a loro volta portano alla loro atrofia;
  • affaticamento nervoso frequente, situazioni stressanti che hanno traumatizzato la mente e hanno portato a un crollo sistemico del sistema nervoso;
  • abuso di diete e altre restrizioni nell'assunzione di cibo (in questo caso, il corpo non riceve abbastanza vitamine, proteine, grassi, amminoacidi, minerali e altri nutrienti che sono così necessari per il lavoro delle terminazioni nervose).

Le persone che lavorano in officine con condizioni di lavoro pericolose (chimica, metallurgica, industria della medicazione) corrono il rischio di ammalarsi di neuropatia degli arti superiori.

Sintomi di polineuropatia

I sintomi della malattia sono suddivisi in neuropatia primaria, quando la disfunzione delle terminazioni nervose influisce solo sulla perdita o desensibilizzazione parziale delle braccia e delle gambe, oltre che secondaria. In quest'ultimo caso, si sviluppano sintomi più gravi. Il paziente perde la capacità di muoversi completamente, di stringere gli oggetti nelle sue mani, di prendersi cura di se stesso. Sulla base di ciò, si distinguono i seguenti segni di polineuropatia:

  • improvvisamente ci sono forti crampi e spasmi, che provocano una sensazione di forte dolore, che passa dopo pochi minuti, e poi dopo un po 'ricompare (mentre antidolorifici o antispastici non aiutano una persona che soffre di neuropatia);
  • durante il giorno si verificano spasmi nello stesso punto (questi sono i primi sintomi di un disturbo nel lavoro delle terminazioni nervose periferiche situate nell'arto)
  • per nessun motivo la pelle d'oca appare sulla superficie della pelle, anche se la stanza è calda e abbastanza confortevole;
  • improvvise cadute di pressione arteriosa si verificano quando il paziente viene diagnosticato per la prima volta con una crisi ipertensiva, quindi la pressione arteriosa scende rapidamente a uno stato critico ed è compresa tra 90 e 60 unità del tonometro e continua a scendere (questo sintomo indica che le fibre nervose si trovano nella zona interessata responsabile del monitoraggio del lavoro del sistema cardiovascolare e direttamente delle grandi arterie);
  • una diminuzione radicale del tono nelle fibre muscolari (tutti i tentativi da parte del paziente di eseguire movimenti elementari non portano al risultato desiderato, o si verifica immediatamente un grave affaticamento fisico);
  • atrofia graduale delle fibre muscolari, causando la loro flaccidità e perdita di forma sfusa;
  • mancanza di ossigeno nelle cellule cerebrali e nei tessuti degli arti inferiori (questo segno di neuropatia si riflette in un cambiamento nella tonalità di colore della pelle degli arti superiori e inferiori, nella comparsa di occhiaie, una diminuzione della concentrazione, una rapida stanchezza);
  • eccessiva secchezza della pelle, che è accompagnata dalla desquamazione dell'epitelio e dalla rugosità della sua superficie;
  • rapida frequenza cardiaca, la cui presenza è erroneamente confusa solo con la malattia del sistema cardiovascolare, e mettere la diagnosi del paziente - tachicardia (anche se radice patologia risiede nella disfunzione dei nervi responsabili della contrazione costante del muscolo cardiaco);
  • gonfiore degli arti inferiori, che è accompagnato da una leggera sensazione di formicolio nella zona delle dita, dei talloni e dei muscoli del polpaccio;
  • interrotto il tratto gastrointestinale, che si traduce in frequenti costipazione, incontinenza, non autorizzato intestinale svuotamento e deducendone gas.

L'ultimo sintomo può sembrare non correlato alla polineuropatia delle braccia e delle gambe, ma in realtà la perdita della percezione sensoriale delle estremità è accompagnata da disfunzioni simultanee degli organi interni. Ciò è spiegato dal fatto che l'intero sistema nervoso periferico è interconnesso e le terminazioni situate nei tessuti delle braccia e delle gambe sono più vulnerabili. Chiunque sia responsabile della sua salute dovrebbe, appena possibile, chiedere l'assistenza medica di un neurologo non appena scopre sintomi simili.

Trattamento polineuropatia

Sintomi e trattamento della polineuropatia degli arti superiori e inferiori sono correlati, in quanto sulla base della segnaletica esistente, il medico può determinare la causa della malattia e di scegliere le terapie appropriate. La medicina moderna ha due principi di base per il trattamento della polineuropatia con qualsiasi grado di gravità dell'attuale malattia. Questa è una terapia conservativa che prevede l'uso di farmaci ad ampio spettro e di procedure fisioterapiche.

Consideriamo più in dettaglio questi due metodi per liberare il paziente dai segni patologici della polineuropatia, oltre a contenere il progresso della malattia:

Trattamento di polineuropatia con farmaci

La prescrizione dei farmaci viene effettuata tenendo conto del quadro clinico e dei sintomi diagnosticati in un particolare paziente, del suo benessere generale e della sensibilità degli arti agli stimoli sensoriali. Nella pratica medica, farmaci ampiamente usati come:

  • metilprednisolone;
  • glucocorticosteroidi, che hanno un forte effetto anti-infiammatorio sulle terminazioni nervose colpite nelle braccia e nelle gambe;
  • vitamine di gruppo B, C, e anche sali di potassio (sono entrati endovenosamente, o sono aggiunti a struttura di contagocce);
  • Neostigmina e suoi analoghi preparati (questi farmaci migliorare conduzione nervosa e attivare il funzionamento degli impulsi nervosi provenienti dalla corteccia cerebrale di fibre muscolari braccia e gambe);
  • antistaminici per fermare la falsa sensazione di prurito, pelle d'oca e una sensazione di contatto estraneo con la pelle (si consigliano farmaci come Tavegil, Suprastin, Aleron);
  • somministrazione endovenosa di soluzione di Mildronate e Piracetam;
  • anticonvulsivi per ridurre il numero di crampi, crampi e altre condizioni patologiche che si verificano nei muscoli delle braccia e delle gambe;
  • Hepabentin (un farmaco che aiuta a far fronte al dolore derivante dall'infiammazione delle terminazioni nervose periferiche).

I farmaci che vengono utilizzati per effetti medici sulla polineuropatia vengono introdotti nel corpo del paziente sotto forma di compresse, iniezioni intramuscolari e per via endovenosa, nonché di contagocce.

Procedure fisioterapeutiche

In combinazione con la tradizionale terapia farmacologica della polineuropatia, si raccomanda di lavorare sugli arti inferiori e superiori con l'ausilio di speciali esercizi di fisioterapia. Consistono nello svolgimento delle seguenti procedure terapeutiche per il paziente:

  • massaggio terapeutico delle mani e dei piedi, che deve essere eseguito da un massaggiatore qualificato o riabilitatore;
  • impatto sulla struttura tissutale delle terminazioni nervose periferiche con l'ausilio di apparecchiature mediche, fornendo la loro stimolazione elettromagnetica;
  • selezione di esercizi di ginnastica terapeutica, che forniscono un ulteriore afflusso di sangue ai muscoli degli arti superiori e inferiori, soffrendo degli effetti patologici della polineuropatia;
  • nuoto e idromassaggio.

L'uso simultaneo di impatto sulla fisioterapia arti superiori e inferiori affetti da polineuropatia, così come il trattamento medico intensivo, permette di interrompere l'ulteriore progresso della malattia e migliorare la salute generale del paziente.

Complicazioni e risultati del trattamento

La polineuropatia degli arti superiori e inferiori, come la maggior parte delle altre patologie del sistema nervoso, comporta certamente l'insorgenza di conseguenze negative per l'intero organismo. Senza un tempestivo avvio del trattamento medico e fisioterapico di un paziente, sono previste le seguenti complicazioni della malattia:

  1. Perdita completa del senso della presenza e della mobilità di braccia e gambe (polineuropatia demielinizzante degli arti superiori e inferiori).
  2. Processi atrofici nei muscoli degli arti superiori e inferiori, che portano al fatto che il paziente perde la capacità di muoversi anche su una sedia a rotelle o con l'aiuto di stampelle.
  3. Compaiono varie disfunzioni degli organi interni. Prima di tutto, il lavoro degli organi situati nella zona pelvica viene interrotto. C'è incontinenza urinaria, defecazione incontrollata o stitichezza. Negli uomini, dopo il fallimento degli arti inferiori, iniziano i problemi con la funzione erettile.

Una cura completa per la neuropatia è possibile solo durante la fase iniziale dello sviluppo della malattia, quando il disturbo si manifesta solo con sintomi insignificanti. Una volta che la malattia si sviluppa in una forma cronica, non sarà possibile recuperare completamente dalla patologia. Seguendo le raccomandazioni del medico curante sarà possibile limitare l'ulteriore distruzione delle terminazioni nervose periferiche. A causa di ciò, la manifestazione di sintomi patologici è ridotta.

Prevenzione della neuropatia

Al fine di ridurre al minimo la probabilità di ammalarsi di neuropatia, si raccomanda di seguire quotidianamente le seguenti regole di prevenzione:

  • non prendere alcol e droghe;
  • condurre uno stile di vita sano, c'è solo il bio-cibo;
  • durante il contatto con composti tossici usare dispositivi di protezione individuale;
  • evitare tensioni nervose e situazioni stressanti;
  • trattare tempestivamente le malattie infettive e virali nel corpo.

Quando compaiono i primi segni di polineuropatia degli arti superiori e inferiori, consultare immediatamente un neuropatologo. Ricorda che la malattia viene trattata con successo solo nella fase iniziale del suo sviluppo, e poi si trasforma in una forma cronica, che è impossibile liberarsi completamente.

L'amministrazione del portale categoricamente non raccomanda l'auto-trattamento e consiglia di consultare un medico ai primi sintomi della malattia. Il nostro portale presenta i migliori specialisti medici ai quali puoi registrarti online o per telefono. Puoi scegliere tu stesso il dottore giusto o lo raccoglieremo per te assolutamente gratis. Inoltre, solo registrando attraverso di noi, il prezzo di una consultazione sarà inferiore rispetto alla clinica stessa. Questo è il nostro piccolo regalo per i nostri visitatori. Ti benedica!

Neuropatia degli arti superiori: sintomi, diagnosi e trattamento

La polineuropatia è definita come un disturbo del sistema nervoso periferico, che provoca una diminuzione delle prestazioni dei muscoli degli arti superiori e inferiori. La condizione patologica si sviluppa lentamente ed è caratterizzata da una diminuzione della sensibilità e di altri disturbi nel funzionamento delle braccia e delle gambe.

Molto spesso, questo problema si verifica nelle persone anziane. In caso di polineuropatia degli arti superiori e inferiori, i sintomi dipendono dalle peculiarità del fattore causale e i metodi di trattamento sono selezionati dal medico in base ai risultati della diagnosi.

Cause della malattia

I ricercatori identificano molti fattori, il cui impatto provoca lo sviluppo della polineuropatia degli arti superiori. Su questa base, viene costruita una delle classificazioni dei disturbi del sistema nervoso autonomo.

Più spesso la malattia si sviluppa a causa di:

  • infezione del corpo;
  • esposizione a sostanze tossiche (alcol, droghe e altro);
  • carenza di vitamine (il più delle volte a causa di carenza di vitamina B);
  • disordini metabolici.

I disturbi metabolici possono essere associati a:

  • diabete;
  • anomalie epatiche;
  • disfunzione della ghiandola tiroidea o delle ghiandole surrenali;
  • processi tumorali di diversa natura;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • malattie del sangue e altre patologie.

Il gruppo di rischio comprende persone con determinate malattie ereditarie e patologie che causano la demielinizzazione (distruzione della membrana) delle fibre nervose negli arti. La polineuropatia non si presenta come una violazione separata. Lo sviluppo di questa condizione patologica è sempre associato al decorso di una o più malattie.

Una caratteristica importante di questa malattia è che i nervi dell'arto superiore sono danneggiati, l'anatomia della quale determina direttamente le caratteristiche del quadro clinico. Su questa base, si distinguono le seguenti forme di condizione patologica:

  1. Motore. È caratterizzato da una violazione delle funzioni motorie dovuta all'atrofia muscolare.
  2. Polineuropatia sensoriale degli arti superiori. È caratterizzato da una violazione della sensibilità e si manifesta sotto forma di "pelle d'oca", formicolio e altri disturbi.
  3. Sensorimotor. Combina i fenomeni di cui sopra.
  4. Autonomic. Caratterizzato da una violazione del lavoro con la stessa sezione del sistema nervoso.
  5. Misto. La forma più comune della condizione patologica in cui si verificano e si combinano i sintomi dei disturbi dei tipi sopra elencati.

In alcuni casi, la neurite degli arti superiori si sviluppa a causa di danni ai singoli nervi, derivanti da lesioni o iniezione sottocutanea. Tuttavia, tali effetti sono registrati molto raramente.

Segni di neuropatia

La natura del quadro clinico nella neurite della mano varia significativamente a seconda dello stadio di sviluppo del disturbo e della localizzazione del processo patologico. Inizialmente, la polineuropatia è indicata dalla debolezza dei muscoli, non associata allo sforzo fisico. Inoltre, non si esclude la scottatura della pelle e il suo colore non cambia sempre lungo l'arto interessato.

Nonostante l'assenza di disagio significativo con la neuropatia della mano in questa fase e i sintomi non siano così pronunciati, è in questo momento che dovrebbe iniziare il trattamento. Un ritardo con la terapia aumenta il rischio delle seguenti complicanze:

  • diminuzione del tono muscolare, a causa della quale l'attività motoria è disturbata;
  • tremore delle membra;
  • diminuzione o completa mancanza di sensibilità sia in certe aree, sia lungo l'intera lunghezza del braccio;
  • drenaggio della pelle;
  • spasmi muscolari;
  • dolore intenso;
  • recupero a lungo termine della pelle danneggiata;
  • edema;
  • pelle d'oca;
  • sudorazione eccessiva.

In caso di sconfitta del sistema nervoso autonomo, il quadro clinico può essere integrato dai seguenti fenomeni:

  • abbassare la pressione sanguigna;
  • palpitazioni cardiache;
  • disfunzione erettile;
  • motilità alterata del tratto digestivo;
  • difficoltà respiratoria;
  • reazione alterata delle pupille.

Nel tempo, i sintomi della neuropatia si uniscono a segni di danno cerebrale, che si manifesta sotto forma di compromissione della coordinazione motoria, perdita nello spazio e frequenti capogiri. Nei casi avanzati, a causa di una violazione dell'innervazione degli arti superiori, i muscoli si atrofizzano completamente.

diagnostica

Il successo del trattamento della polineuropatia dipende direttamente dalla possibilità di eliminare l'effetto del fattore provocante. Pertanto, per tali disturbi del sistema nervoso centrale viene effettuato un esame completo del paziente.

Diagnosticare un paziente con neuropatia delle mani o altre parti degli arti superiori, oltre alle informazioni sui sintomi, include un sondaggio su:

  • la presenza di malattie ereditarie in famiglia;
  • la presenza di patologie associate;
  • precedente contatto con prodotti chimici;
  • consumo di alcol o droghe nel recente passato;
  • lesioni alle mani.

Lungo la strada, vengono prescritti esami del sangue generali e biochimici, con l'aiuto dei quali vengono rilevati processi infiammatori e infezioni. Inoltre, il fluido viene studiato per diagnosticare malattie sistemiche come diabete mellito o patologia epatica.

Valutare il grado di danno alle fibre aiuta i nervi degli ultrasuoni degli arti superiori. Questo metodo è anche usato per studiare lo stato degli organi interni. L'elettroneuromiografia consente di determinare la profondità del danno alle fibre. Come parte di questo studio, una corrente viene passata attraverso una mano in certe zone.

Se necessario, oltre a quanto sopra, vengono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

  • test di riflesso;
  • Raggi X;
  • analisi del materiale cerebrospinale;
  • biopsia delle fibre nervose e altro.

A causa del fatto che la polineuropatia degli arti superiori si sviluppa sotto l'influenza di una varietà di fattori, il paziente è mandato per esame a dottori di una specializzazione stretta.

Terapia farmacologica

Con i sintomi della neuropatia degli arti superiori, il trattamento è determinato dalla malattia di base, quindi il successo della terapia dipende dalle caratteristiche della patologia identificata. Per i disturbi sistemici (diabete, lupus eritematoso e altri) vengono utilizzati farmaci che supportano le condizioni del paziente. Lo schema terapeutico in questi casi viene selezionato individualmente.

Nel caso in cui una diminuzione del tono muscolare sia causata da avvelenamento del corpo, il trattamento della polineuropatia degli arti superiori inizia con misure di disintossicazione.

La terapia prevede l'introduzione attraverso le soluzioni antigoccia e l'assunzione di diuretici e altri farmaci che accelerano l'eliminazione delle sostanze nocive.

Con la disfunzione tiroidea, è indicata la terapia ormonale. Se la neurite è causata dal decorso di un processo tumorale, il regime di trattamento include un intervento chirurgico per rimuovere il tumore.

Il trattamento farmacologico, utilizzato per ripristinare le fibre nervose danneggiate con lesioni degli arti superiori, comporta l'assunzione di farmaci che migliorano il trofismo dei tessuti:

Questi farmaci sono particolarmente rilevanti quando, a seguito di diagnostica, viene rivelata la mielinopatia degli arti superiori, caratterizzata dalla distruzione della guaina del nervo. Il trattamento con questi farmaci accelera il flusso di sangue ai tessuti, aumentando così il metabolismo. Inoltre, i farmaci di questo gruppo inibiscono i radicali liberi, sopprimendo in tal modo i processi che causano la distruzione delle fibre nervose.

Con la sconfitta delle mani, viene mostrata la neuropatia che assume vitamine del gruppo B. Nei casi avanzati, questi farmaci vengono utilizzati sotto forma di iniezioni.

La polineuropatia degli arti superiori non è raccomandata per il trattamento con anestetici sistemici (sotto forma di compresse). I farmaci antitumorali provocano un'impennata della pressione sanguigna. Per fermare il dolore, dovresti maneggiare la mano con un anestetico locale. Inoltre prescrivere l'uso di farmaci anticonvulsivanti tipo "Gabapentin".

In caso di sindrome del dolore intenso, che non può essere alleviata con l'aiuto di questi rimedi, gli analgesici oppioidi sono prescritti in combinazione con Zaldiar. In alcuni casi, si raccomandano antidepressivi.

Per ripristinare la conduzione nervosa applicare:

Questi farmaci sopprimono i sintomi della polineuropatia ripristinando l'innervazione degli arti superiori.

Altri trattamenti

Poiché il disturbo della conduzione nervosa può essere associato al decorso di gravi patologie, i metodi di trattamento della neuropatia degli arti superiori non sono solitamente usati dai rimedi popolari. In tali circostanze, la fisioterapia sarà più efficace:

  • bagni galvanici;
  • bagni di paraffina;
  • massaggio terapeutico;
  • ultratonotherapy;
  • darsonvalizzazione.

Efficace con la neuropatia degli arti superiori è considerato ginnastica.

Una serie di esercizi è selezionata individualmente in ciascun caso. La terapia fisica per la neuropatia non dovrebbe danneggiare il paziente, quindi è necessario interrompere l'allenamento in caso di dolore.

La tattica del trattamento della neurite è costantemente aggiustata. In alcuni casi, i metodi di trattamento della neuropatia richiedono un cambiamento nella dieta quotidiana.

Prognosi e prevenzione della neuropatia degli arti superiori

La prognosi della polineuropatia dipende dalla malattia di base. È impossibile curare completamente con autoimmune e alcune altre patologie. La neuropatia risponde bene alla correzione se è causata da una lesione o da una lesione alla mano.

Nei casi gravi, una violazione dell'innervazione agli arti superiori provoca un arresto cardiaco improvviso, che porta a disturbi respiratori o irreversibili del movimento.

Per prevenire lo sviluppo della neuropatia è abbastanza difficile. Tuttavia, se riduci l'uso di alcol ed eviti il ​​contatto con sostanze chimiche aggressive, puoi ridurre il rischio di questo disturbo. Inoltre, ai fini della prevenzione, si raccomanda di rispettare i principi di una corretta alimentazione e di osservare il dosaggio del farmaco prescritto.

Polineuropatia degli arti inferiori e superiori - sintomi e metodi di trattamento delle terminazioni nervose distrutte

La polineuropatia degli arti inferiori è una rottura simmetrica del funzionamento delle fibre nervose. La condizione porta alla perdita di suscettibilità sensibile. La malattia è caratterizzata da gravi complicanze, una delle quali è completa paralisi.

Polineuropatia - un termine per varie forme di malattie, la cui causa è la distruzione delle fibre nervose. Un legame comune in tali condizioni patologiche è la disfunzione del sistema nervoso periferico.

Di solito la malattia colpisce gli arti superiori e inferiori, che è accompagnata da una diminuzione della sensibilità e delle prestazioni delle fibre muscolari, deterioramento dell'afflusso di sangue. Tale condizione può portare a paralisi, perdita di suscettibilità sensibile.

Caratteristiche del concetto

Il sistema nervoso è differenziato in autonomo, centrale e periferico. Ciascuno dei sistemi ha le sue divisioni, il plesso nervoso, le terminazioni. Le malattie del cervello e del midollo spinale sono le più difficili da trattare. Disturbi dei nervi periferici sono particolarmente pericolosi perché innervano i tessuti, gli organi e gli arti. Quando diverse fibre nervose simmetriche sono colpite allo stesso tempo, viene diagnosticata la polineuropatia.

La condizione patologica ha molti nomi: neuropatia, poliradicoloneuropatia, polineurite. Quest'ultimo termine indica la presenza di un nidus di infiammazione. Questo è insolito per le terminazioni nervose periferiche, quindi è più appropriato usare altri nomi per la malattia.

La polineurite nella traduzione dal greco significa "sconfitta di molti nervi".

La fibra nervosa è rappresentata dalla guaina mielinica e dall'assone. La neuropatia può interessare un'area specifica nella struttura del tessuto nervoso. Con la distruzione dell'assone, la malattia si sviluppa lentamente, manifestandosi nell'atrofia delle gambe e delle braccia. Ciò è dovuto alla disfunzione del sistema vegetativo. La distruzione della guaina mielinica avviene a un ritmo rapido. Di conseguenza, le funzioni motorie e sensoriali sono compromesse.

Se entrambe le regioni periferiche e spinali sono colpite contemporaneamente, viene diagnosticata la polirradicoloneuropatia. Lo sviluppo della malattia è più evidente con la disfunzione delle estremità distali, quando l'andatura di una persona diventa simile a un gallo.

La condizione causa un funzionamento alterato degli arti: perdono capacità motorie e sensoriali. Ciò è dovuto al danneggiamento delle terminazioni nervose, con conseguente fallimento nella trasmissione di impulsi al cervello. La patologia polimorfica inizia a svilupparsi dopo la distruzione della capsula di mielina e la struttura dell'assone, intreccio vascolare nervoso.

La neuropatia può verificarsi principalmente e secondariamente. La forma primaria progredisce rapidamente ed è in grado di svilupparsi in qualsiasi persona sana. Il tipo mortalmente pericoloso di forma primaria è la paralisi di Landry.

La forma secondaria di polineuropatia si forma a causa di cause autoallergiche, processi metabolici alterati. Diabete, carenze vitaminiche, intossicazione del corpo, malattie infettive e lesioni portano a tale neuropatia.

Cause della condizione patologica

La polineuropatia degli arti inferiori non è una malattia separata. Questa è una sindrome neurologica, manifestata come risultato dello sviluppo di alcune patologie. Causa una malattia è capace di qualsiasi fattore che danneggia la parte periferica del sistema nervoso.

Le cause della polineuropatia includono:

  • avvelenare il corpo con etanolo, composti chimici, tipo gas - assonale di polineuropatia;
  • diabete mellito - polineuropatia diabetica;
  • malattie infettive - difterite;
  • trattamento a lungo termine con prodotti farmacologici;
  • carenza di vitamina B;
  • alcolismo cronico - neuropatia alcolica;
  • stati di immunodeficienza;
  • predisposizione genetica - demielinizzante;
  • metabolismo alterato.

La causa della formazione della malattia può essere l'infezione da HIV, neoplasie tumorali, la chemioterapia. Disturbi del sistema nervoso periferico possono verificarsi a causa di lesioni infettive e infiammatorie nel tessuto articolare. Nei bambini, la patologia di solito ha un carattere genetico.

La causa della progressione del disturbo è a volte l'ipotermia. L'esposizione prolungata al freddo può causare infiammazioni che possono disturbare lo stato delle fibre nervose. Tale neuropatia è di natura autoallergenica quando i linfociti reagiscono alle strutture tissutali che sono esposte dall'esterno: radiazioni, penetrazione di infezioni di varia natura, traumi, farmaci.

Polineuropatia isolata separatamente delle donne in gravidanza, che si verifica in qualsiasi trimestre di gravidanza o nella fase postpartum. Nelle future mamme, la malattia si sviluppa a causa della carenza di vitamina B, alta suscettibilità alle proteine ​​estranee (proteine ​​dell'embrione e della placenta) e agli effetti tossici dei prodotti metabolici. Questa forma di malattia si manifesta spesso nel sano contesto della gravidanza, ma si verifica un peggioramento dei sintomi di intossicazione: vomito, debolezza e rapido affaticamento.

Varietà della malattia

Dopo la diagnosi, il termine "polineuropatia" è accompagnato da un concetto di definizione, che dipende dalla forma della malattia. La classificazione internazionale delle malattie contiene diversi tipi di malattia descritta (codice ICD - G60-G64), che si differenziano per posizione, posizione, cause e entità del danno.

La neuropatia non appare come una malattia separata. La sconfitta delle aree nervose indica sempre la presenza della malattia.

La polineuropatia degli arti inferiori può essere acuta, subacuta e cronica. La forma acuta si manifesta entro 2 giorni sullo sfondo di grave intossicazione, viene trattata per una settimana.

I sintomi di un aspetto subacuto aumentano per 14 giorni. Lo squilibrio metabolico di solito porta alla malattia. Richiede una terapia prolungata. Varietà cronica si sviluppa a causa di alcolismo, diabete, mancanza di vitamine, cancro.

Se la lesione è localizzata nelle parti inferiori delle estremità, viene diagnosticata la neuropatia distale e nelle parti superiori - prossimale.

I seguenti tipi di malattia si distinguono a seconda del sito della lesione:

  • Touch. Le terminazioni nervose responsabili della suscettibilità sensibile sono interessate. Ci sono sensazioni dolorose, formicolio quando viene toccato.
  • Motore. I nervi coinvolti nell'attività motoria sono danneggiati. Di conseguenza, il paziente perde la capacità di muoversi.
  • Vegetativa. Le funzioni di regolazione sono violate. Questo si manifesta con sudorazione eccessiva, debolezza, ipotermia.
  • Misto. Questo tipo combina tutti gli stati descritti.

Secondo il tipo morfologico, si distinguono le forme interstiziale e parenchimale. Quest'ultimo tipo include la polineuropatia demielinizzante e assonale. La vista assonale è caratterizzata dalla distruzione del cilindro assiale dei neuroni, che provoca una perdita di sensibilità, un blocco delle capacità motorie. Quando la forma demielinizzante collassa la capsula di fibre nervose - mielina. Ciò porta alla comparsa di focolai di infiammazione sulle radici nervose, dolore, debolezza del sistema muscolare.

La neuropatia interstiziale si sviluppa a causa di danni alla capsula interstiziale dei nervi e dei capillari. Le malattie croniche possono essere infiammatorie e infettive.

La malattia può essere infiammatoria, tossica, traumatica e allergica. Se non trattata, la patologia provoca atrofia delle strutture muscolari, la comparsa di ulcere, la paralisi degli arti e il centro respiratorio.

Come si manifesta la malattia

I sintomi della patologia sono suddivisi in primario e secondario. I sintomi primari sono sensibili. I sintomi secondari sono più gravi, sono causati da fallimenti nel funzionamento nervoso.

I sintomi della polineuropatia degli arti superiori e inferiori inizialmente manifestano debolezza dei muscoli. Ciò è dovuto alla graduale progressione del danno neuronale. Le sezioni distali delle gambe sono danneggiate per prime. C'è una sensazione di intorpidimento nell'area dei piedi, poiché la progressione del torpore colpisce l'intero arto.

I pazienti avvertono formicolio, bruciore, dolore muscolare. Una persona si lamenta di sensazioni spiacevoli anche con un tocco leggero sull'area interessata. Nelle situazioni avanzate, c'è un'andatura precaria, mancanza di sensibilità, disfunzione delle capacità motorie.

Inosservanza ossea osservata del cervello. Questo è espresso in occhiaie, vertigini, debolezza. Tali sintomi sono pronunciati con un forte aumento.

A seconda della gravità della condizione, i sintomi possono apparire singolarmente o in maniera multipla.

L'atrofia del sistema muscolare si manifesta con la debolezza degli arti, che porta alla paralisi, la paresi. Spesso, il distacco palpabile delle braccia e delle gambe è notato a riposo, il che causa un riflesso degli atti motori - sindrome delle gambe senza riposo.

La condizione patologica è accompagnata da una sconfitta delle funzioni vegetative. I sintomi si manifestano nel pallore della pelle, sensazione di freddo. Possono comparire formazioni trofiche: pigmentazione, ulcere, pelle secca, crepe.

I sintomi della neuropatia degli arti inferiori appaiono chiaramente. I segni caratteristici sono un cambiamento nell'andatura e difficoltà nel movimento. L'edema della gamba progredisce, i riflessi delle articolazioni del ginocchio sono disturbati e le reazioni necessarie sono assenti.

Condizione patologica può svilupparsi sullo sfondo della sindrome di Guillain-Barre e della paralisi di Landry. La sindrome di Guillain-Barre è la patologia primaria che colpisce le gambe e le braccia prossimali. Questo si manifesta nelle seguenti caratteristiche:

  • paralisi della muscolatura degli arti centrali;
  • atrofia della struttura muscolare del corpo, che provoca difficoltà a respirare;
  • la sensibilità è mantenuta;
  • difficoltà di movimento.

La paralisi di Landry si riferisce alla forma acuta di neuropatia, procede rapidamente sullo sfondo di una neurite allergica della natura. La condizione è accompagnata da intorpidimento delle gambe, del tronco, delle braccia e dei nervi cranici. I cambiamenti nel ritmo respiratorio e cardiaco provocano insufficienza respiratoria.

Metodi diagnostici

Al fine di fare una diagnosi corretta, il medico prescriverà a un paziente di sottoporsi a una serie di procedure di ricerca. È necessario raccogliere l'anamnesi, condurre un'ispezione, studiare riflessi. Il paziente deve passare un esame emocromocitometrico completo.

Oltre alle manipolazioni descritte, un'ecografia degli organi interni, verrà effettuata una radiografia delle aree interessate del corpo. Un'analisi importante è la raccolta del liquido spinale, i cui risultati sono garantiti per determinare la presenza della malattia. Potrebbe essere necessario eseguire una biopsia delle terminazioni nervose.

Attività terapeutiche

Le neuropatie diabetiche e alcoliche sono difficili da curare. Tali forme sono accompagnate da dolore doloroso e perdita di sensibilità. Per ridurre l'intensità delle manifestazioni cliniche, viene prescritto un trattamento complesso, i cui metodi dipendono dalla causa della malattia.

Terapia vitaminica

Il paziente deve assumere complessi multivitaminici, comprese le vitamine del gruppo B: B1, B6, B12. I farmaci più efficaci sono Milgamma, Neuromultivitis.

Questi agenti hanno effetti analgesici e antiossidanti, ripristinano la sensibilità dovuta alla rigenerazione dei neuroni. Insieme all'assunzione delle vitamine descritte, viene prescritta la vitamina E, A, C.

Agenti anestetici

Per eliminare la sindrome dolorosa, devono essere assunti farmaci antinfiammatori e analgesici non narcotici. Il più comune è Tramal, Aspirina.

Per dolori insopportabili, il medico può prescrivere la codeina, la morfina. Il trattamento analgesico è combinato con il farmaco Magne-B6, che migliora l'effetto terapeutico.

Immunosoppressori, ormoni

È dimostrato che lo sviluppo di alcune polineuropatie è associato a una violazione dell'immunità tissutale. Pertanto, è necessaria un'immunomodulazione opportunamente selezionata. I medici prescrivono la ciclosporina, l'azatioprina e la ciclofosfamide. Nei casi gravi della malattia, il trattamento con immunosoppressori è accompagnato da terapia ormonale (Prednisone).

È importante! La scelta e la combinazione di farmaci dovrebbero trattare con il medico.

Erbisol è prescritto come un farmaco concomitante, che include molti elementi organici naturali. Il farmaco ha attività immunomodulante, antiossidante, antinfiammatoria.

Altre medicine

Per il trattamento sintomatico, i medici spesso prescrivono Instenon. I mezzi contribuiscono alla scissione del glucosio, migliorano la nutrizione dei tessuti. Il farmaco ha un effetto vasodilatatore, diuretico, venotonico.

È anche necessario prendere Actovegin, normalizzando i processi metabolici, Proserin, che ripristina la conduttività degli impulsi nervosi. La terapia di disintossicazione viene spesso eseguita. Il trattamento della polineuropatia degli arti superiori e inferiori richiede la nomina di una varietà di farmaci per eliminare i sintomi.

Manipolazioni fisioterapiche

La lotta contro la malattia comporta l'assunzione di farmaci insieme ai metodi di fisioterapia. Spesso le procedure accompagnano il trattamento principale al fine di aumentare l'efficacia dei farmaci. Si consiglia al paziente di fare terapia fisica, di ricorrere alla terapia magnetica. Tali manipolazioni mantengono il tono muscolare, migliorano la circolazione del sangue.

A proposito! Nella neuropatia alcolica, la fisioterapia viene eseguita dopo la terapia di disintossicazione in un istituto medico.

La terapia include il massaggio, la stimolazione elettrica. I pazienti devono aderire a una corretta alimentazione, eliminando dalla dieta cibi contenenti alte concentrazioni di grassi, carboidrati. È vietato fumare e usare sostanze stimolanti.

Ricette dalla medicina tradizionale

La polineuropatia può essere trattata con metodi non convenzionali. Si consiglia di utilizzare gli oli essenziali di eucalipto, chiodi di garofano, abete. È necessario strofinare i piedi con un rimedio naturale. Questo aiuta ad alleviare il dolore, migliorare l'apporto di sangue agli arti.

Efficace pediluvio È necessario sciogliere in 3 litri di acqua calda mezzo bicchiere di essenza acetica e un bicchiere di sale marino. È necessario abbassare le gambe nella soluzione di trattamento ogni giorno per mezz'ora per 30 giorni.

Misure preventive

Al fine di prevenire danni alle fibre nervose, è necessario eliminare i fattori che influenzano negativamente i neuroni. Le misure preventive includono:

  • rifiuto di alcol;
  • l'uso di cibo di alta qualità;
  • durante il lavoro con reagenti chimici uso di dispositivi di protezione;
  • rifiuto di farmaci incontrollati;
  • trattamento tempestivo delle malattie esistenti;
  • praticare attività fisica moderata;
  • controllo della concentrazione di zucchero nel sangue.

Deve essere chiaro che è impossibile prevenire lo sviluppo di polineuropatia. Una persona può ridurre al minimo il numero di fattori negativi che interessano i neuroni.

Possibili conseguenze

Con una visita tardiva a un medico o l'assenza di terapia, la malattia causa complicazioni irreversibili, una delle quali è la transizione della patologia a una forma cronica incurabile. Il paziente perde completamente la sensibilità degli arti, i muscoli vengono gradualmente distrutti e ciò porta alla disabilità. Nei casi gravi, quando sono compromesse le terminazioni nervose che influiscono sul funzionamento del muscolo cardiaco, può verificarsi un'aritmia che porta alla morte.

La prognosi favorevole e il pieno recupero sono possibili con l'alcol, le varietà infettive e tossiche. La polineuropatia diabetica è incurabile, puoi solo ridurre l'intensità dei sintomi. Può anche unirsi un'infezione che causa fenomeni settici e una lenta guarigione delle superfici della ferita.

La neuropatia degli arti superiori e inferiori è una malattia insidiosa che porta a conseguenze irreversibili. Alle prime manifestazioni incomprensibili, devi cercare aiuto medico. Il trattamento precoce aiuterà ad evitare gravi complicazioni.

L-Carnitina: istruzioni per l'uso e recensioni dei medici

Contattaci