Pronto soccorso per la pancreatite a casa

Durante l'esacerbazione della pancreatite, il dolore, il vomito si verificano, il paziente ha un attacco acuto, che deve essere rimosso esclusivamente sotto la supervisione di uno specialista. Tuttavia, sono necessarie azioni accurate e competenti, che possono farti sentire un po 'meglio prima che arrivi l'ambulanza. Il nostro articolo racconterà come aiutare con la pancreatite.

Regole per il primo soccorso

La prima azione nella pancreatite acuta è chiamare la brigata dell'ambulanza, non dovresti prendere alcuna decisione da solo. Tuttavia, ci sono situazioni in cui l'assistenza specialistica in un attacco di pancreatite è impossibile. Sarà necessario fare uno sforzo per fornire presto un'azione competente.

  • Eliminare il dolore aiuterà una dose conveniente, che implica l'immobilizzazione e la posizione forzata del corpo, la posizione dell'embrione.
  • Prendi molti liquidi. E deve essere bevuto in piccole porzioni e abbastanza spesso. È meglio usare per questi scopi soluzione di soda piuttosto debole, acqua minerale alcalina, con gas precedentemente rilasciati.
  • Nel luogo di localizzazione del dolore è necessario attaccare un raffreddore, per questo montare una bottiglia d'acqua calda piena di ghiaccio. Dovrebbe essere tenuto fino all'arrivo dei medici, cambiandolo periodicamente mentre si riscalda. Puoi mettere in un congelatore una bottiglia di plastica piena d'acqua, quando si scalda, dovresti imporne un'altra.
  • Dopo che il dolore si è calmato, è permesso assumere una posizione seduta, leggermente inclinato in avanti.
  • Un'attenzione speciale dovrebbe essere prestata all'attenzione del paziente. Per farti sentire meglio, devi astenermi da respiri profondi e profondi. A volte si consiglia di trattenere il respiro o respirare superficialmente. I movimenti leggeri del torace contribuiranno a creare la pace della cavità addominale e, di conseguenza, a ridurre il dolore.
  • Per farti sentire meglio, puoi indurre il vomito a casa per liberare lo stomaco dal mangiare. Per fare questo, due dita per fare clic sulla radice della lingua. Se il paziente non può eseguire queste azioni, possono essere prelevati almeno 2 litri di acqua leggermente salata, il che provoca il rilascio di vomito. Questo metodo aiuterà a reintegrare l'equilibrio minerale del corpo. Di norma, queste azioni portano ad un breve sollievo.

medicazione

Molto spesso, la disfunzione pancreatica è associata a una violazione del deflusso della bile. Quando il paziente sa per certo che non ha pietre e sabbia nella cistifellea, allora è permesso bere 2 compresse di Allohol. Di solito dopo questo viene ripreso il deflusso della bile. Spesso i medici raccomandano farmaci coleretici assunti con antispastici, ad esempio, Papaverina, No-spa.

Se possibile, è possibile alleviare le condizioni del paziente con farmaci antispasmodici somministrati per iniezione. Per fare questo, è possibile utilizzare No-shpu, soluzione di papaverina cloridrato 2%, soluzione di Platifilin Hydrotortrate.

Per potenziare l'azione dell'agente antispasmodico, la soluzione di solfato di atropina viene spesso utilizzata con 0,1% di dimedrolo soluzione 1%. A volte gli spasmolitici negli adulti possono essere sostituiti con 1 compressa di nitroglicerina, dovrebbe essere messo sotto la lingua.

Cosa non fare in un attacco di pancreatite

Un attacco di pancreatite acuta implica l'alfabetizzazione a casa. Attività improprie possono causare un netto deterioramento della salute, che a volte porta alla morte. Per fare questo, è necessario sapere cosa fare è indesiderabile:

  • non dovresti mangiare, anche i frutti in questa posizione saranno altamente indesiderabili;
  • in nessun caso si devono prendere gli enzimi digestivi, poiché aumentano il rilascio di succo gastrico, che causerà un aumento dei sintomi della malattia. Questi farmaci possono essere utilizzati prima dello sviluppo di un attacco;
  • prima dell'arrivo dell'ambulanza, non è necessario assumere antidolorifici, poiché possono mostrare un quadro clinico sfocato, fino all'impossibilità di formulare una diagnosi corretta, come Baralgin, Spazmalgon.

La fame come metodo di guarigione

L'aiuto urgente con pancreatite è volto ad eliminare i sintomi, spesso per questo raccomandano di osservare la fame completa per 3 giorni. Se l'appetito viene ripristinato, puoi collegare un po 'di tè zuccherato con zucchero o miele. Dopo 3 giorni, è consentito collegare attentamente alcuni prodotti per non provocare un nuovo attacco di pancreatite.

Prima di iniziare a mangiare, è necessario prendere in considerazione il fattore che il paziente non ha mangiato per 3 giorni, quindi lo stomaco dovrebbe essere preparato per la produzione di enzimi digestivi. Il primo giorno è permesso mangiare non più di 200 grammi. semola liquida o 200 gr. patate crude

Inoltre, per non riprendere l'infiammazione del pancreas, è necessario prestare attenzione alla corretta alimentazione. Cioè, è necessario masticare il cibo più a fondo in uno stato pastoso.

Per un paziente che si riprende da un attacco di pancreatite, è necessario preparare il cibo una volta, cioè, non dovrebbe essere riscaldato.

Cibo dietetico

Nel tempo, è necessario seguire rigorosamente la dieta numero 5, in quanto eviterà lo sviluppo di prediabetes. I pazienti che soffrono di disfunzione del pancreas, c'è un grande rischio di sviluppare il diabete. I pasti dovrebbero essere basati sull'uso di:

  • formaggi;
  • un po 'di pane secco;
  • la pasta;
  • cereali;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • ortaggi;
  • carne magra;
  • frutto dolce

È necessario escludere l'uso:

  • cavolo fresco;
  • legumi;
  • acqua di soda;
  • prodotti affumicati;
  • carne grassa;
  • cottura fresca;
  • frutti aspri;
  • latticini grassi.

Esacerbazione di pancreatite cronica

Un attacco di pancreatite cronica ha sintomi meno pronunciati. Il primo attacco di esacerbazione cronica è caratterizzato da intense sensazioni dolorose, che gradualmente si indeboliscono da un attacco ad un attacco e diventano noiose, noiose. Molto spesso, un attacco si verifica dopo aver assunto alcol, shock nervosi, disturbi alimentari. Se il dolore non è molto intenso, puoi chiamare il dottore a casa. Con la certezza che il dolore è causato da disfunzione del pancreas, l'aiuto con pancreatite cronica comporta l'assunzione dei seguenti farmaci:

  • Gli antidolorifici possono aiutare ad alleviare il dolore, per questo è possibile assumere Baralgin, Spazmalgon, Ibuprofen.
  • Allohol, 2 compresse, contribuirà ad eliminare la stasi biliare e ripristinare il deflusso naturale. È meglio prendere allohol allo stesso tempo degli antispastici, per esempio Drotaverinum, But-Shpoy.

Gli attacchi di esacerbazione della pancreatite sono una condizione abbastanza seria, che implica un pronto soccorso competente per prevenire lo sviluppo di gravi complicanze.

Come fornire il primo soccorso per la pancreatite

Il primo soccorso correttamente fornito per la pancreatite è la chiave per una ripresa di successo.

La pancreatite è una malattia del pancreas. Il pancreas gioca un ruolo importante nel corpo. Aiuta la digestione. I suoi enzimi sono direttamente coinvolti nella digestione di proteine, grassi e carboidrati e gli ormoni coordinano la concentrazione di glucosio nel sangue. La pancreatite ha due forme: acuta e cronica.

Il primo soccorso correttamente fornito per la pancreatite è la chiave per una ripresa di successo.

Quando si verificano processi anormali nel corpo, gli enzimi non digeriscono il cibo, ma il pancreas stesso. Di conseguenza, il pancreas si infiamma. E poi una persona ha un attacco di pancreatite acuta.

La pancreatite acuta è ora al terzo posto tra le malattie del tratto gastrointestinale, prima di appendicite e colecistite acuta.

I sintomi della pancreatite

  • Dolore molto forte e prolungato nell'addome, che può essere dato nella parte posteriore, sotto la scapola, nella parte bassa della schiena e ha un carattere circostante. Il dolore è così forte che può portare a perdita di coscienza, shock doloroso. Quando il paziente si trova in posizione orizzontale sulla schiena, il dolore si intensifica e si attenua leggermente se ci si siede e ci si appoggia leggermente in avanti.
  • Vomito ripetuto, nausea, gonfiore, assoluta indifferenza al cibo.
  • Diarrea con odore fetido e fette di cibo non digerito. La quantità di esso aumenta, ha un aspetto grasso, colore grigio ed è fortemente lavato via in bagno.
  • Burping, si può verificare un singhiozzo.
  • Secchezza nel cavo orale riducendo la produzione di insulina.
  • La temperatura può aumentare, il paziente sta tremando.
  • Sulla lingua appare una patina bianca, il turgore della pelle scompare in 2 giorni, il peso diminuisce e compaiono segni di ipovitaminosi.

La pancreatite acuta è una malattia molto pericolosa che può essere fatale.

Le cure di emergenza nella pancreatite acuta dovrebbero essere fornite solo da professionisti del settore medico!

Tuttavia, puoi alleviare il dolore prima che arrivi l'ambulanza.

Quali sono i sintomi della pancreatite acuta, ci sono più su questa lettura qui sotto.

Pronto soccorso per pancreatite

Il primo soccorso è fornito indipendentemente dalla forma di pancreatite. In entrambe le pancreatiti croniche e acute, queste regole devono essere seguite:

  • Chiama un'ambulanza.
  • Non dare da mangiare Il cibo, come bere, provoca la produzione di enzimi e aumenta il dolore. Puoi bere solo acqua.
  • Acqua per non dare più di un quarto di un bicchiere alla volta.
  • Fornire riposo. Nessun movimento improvviso.
  • Per normalizzare la respirazione di finestre aperte.
  • Per alleviare il dolore sulla zona del pancreas mettere un impacco di ghiaccio per 15 minuti.
  • Dei farmaci, puoi dare No-Shpu o Drotaverine cloridrato. Se possibile, gli stessi farmaci entrano per via intramuscolare.
  • Piantare il paziente, avendo inclinato un tronco un po 'in avanti.
  • Se l'attacco passa e l'appetito appare, è severamente vietato!
  • Puoi bere solo acqua.
  • Respirare superficialmente e per un breve periodo di tempo per trattenere il respiro. Questo riduce leggermente il dolore durante un attacco.

Dopo aver fornito il primo soccorso per un attacco, il paziente deve essere ricoverato in un ospedale dove sarà sottoposto ad un esame e trattamento completo.

Oltre alla somministrazione endovenosa di agenti antispastici per ripristinare il deflusso del succo gastrico, al paziente vengono prescritti farmaci che ripristinano il tessuto pancreatico. Per alleviare i sintomi di intossicazione, versare una grande quantità di liquido. A causa della necrosi tessutale parziale, viene prescritta una terapia antibiotica. Ma molto spesso, dopo un attacco acuto di pancreatite, la malattia diventa cronica.

In caso di disturbi nutrizionali nella pancreatite cronica, il paziente avverte coliche, gonfiore, dolore e perdita di feci. Questo di solito si verifica dopo un pasto. I dolori sono lievi, ma per non provocare un nuovo attacco, è necessario conoscere i metodi di primo soccorso per la pancreatite.

Per evitare una malattia così formidabile come la pancreatite, non si dovrebbe mangiare troppo, non mangiare cibi troppo cotti, grassi e molto piccanti. Mangia bene ed evita lo stress. E ricorda, la pancreatite cronica è quasi incurabile, quindi abbi cura di te e dei tuoi cari.

Pronto soccorso per un attacco di pancreatite

Lo sviluppo di un attacco di pancreatite è sempre un'indicazione per la chiamata immediata della squadra dell'ambulanza. Prima del suo arrivo, puoi provare ad alleviare le condizioni del paziente da solo, ma le tattiche di primo soccorso in caso di attacco acuto e di esacerbazione dell'infiammazione cronica del pancreas saranno diverse. Questo articolo ti aiuterà a non perdersi in tali situazioni e sarai in grado di fornire correttamente il primo aiuto pre-medico per te o la persona amata.

Pronto soccorso per un attacco di pancreatite acuta

Il sintomo principale di un attacco di pancreatite acuta è un intenso dolore lancinante che si verifica all'improvviso e si trova nel centro dell'addome epigastrico o nell'ipocondrio sinistro. In alcuni casi, il dolore può essere atipico e assomiglia ad un attacco di angina.

Il paziente prova così tanto dolore che deve correre a letto alla ricerca di una posa in cui diventi meno intenso. Quando provano a sdraiarsi sulla schiena, le sensazioni dolorose diventano più forti, e solo nella posizione semi-seduta con un'inclinazione in avanti, distesa su un lato o nella "posizione fetale", sono in qualche modo indebolite.

Il dolore intenso durante un attacco di pancreatite acuta è accompagnato da un aumento della temperatura corporea, una diminuzione della pressione sanguigna, sudore appiccicoso, vomito indomabile, flatulenza, diarrea e segni di intossicazione generale (grave debolezza, mal di testa, tassazione della lingua, ecc.). Se compaiono tali sintomi, dovresti chiamare immediatamente il team dell'ambulanza.

La prima assistenza pre-medica all'inizio della pancreatite acuta prima dell'arrivo del "pronto soccorso" comprende tali attività:

  1. Lenire il paziente e dargli la massima tranquillità fisica.
  2. Rimuovere la respirazione timida e spremere i vestiti della pancia.
  3. Per ridurre il dolore, fai sedere il paziente in modo che il corpo sia piegato in avanti.
  4. Raccomandare al paziente di non fare respiri profondi, intensificare il dolore e respirare superficialmente, trattenendo periodicamente il respiro.
  5. Non mangiare
  6. Dare al paziente piccole porzioni di acqua (non più di 50-60 ml) ogni 30 minuti. Puoi usare regolarmente acqua minerale bollita o non gassata.
  7. Con il vomito, non irrigare lo stomaco con soluzioni. Quando la voglia di vomitare facilita lo scarico delle masse emetiche premendo delicatamente con le dita sulla radice della lingua.
  8. Se è possibile eseguire un'iniezione intramuscolare, somministrare uno dei farmaci antispastici al paziente: 2 ml di no-spit, 2 ml di una soluzione al 2% di papaverina cloridrato o 2 ml di una soluzione allo 0,2% di idrotortrato di platifillina. Supplemento dell'effetto antispasmodico aiuterà l'introduzione di 1 ml di soluzione allo 0,1% di atropina solfato e 2 ml di soluzione all'1% di dimedrolo.
  9. Se è impossibile eseguire un'iniezione intramuscolare, somministrare al paziente 0,8 mg di no-shpa (o drotaverina, papaverina). In alcuni casi, questi antispastici possono essere sostituiti con nitroglicerina (1 compressa sotto la lingua).
  10. Prima dell'arrivo del medico, è impossibile somministrare antidolorifici al paziente (analgin, spasmalgon, baralgin, ecc.), Perché la loro ricezione può complicare significativamente ulteriori diagnosi.
  11. Fino all'arrivo del medico, al paziente non devono essere somministrati preparati enzimatici (creon, mezim, festal, ecc.), Perché il loro effetto sul tessuto pancreatico aggraverà le condizioni del paziente.
  12. Non applicare freddo nell'area del dolore, poiché può aggravare lo spasmo dei vasi sanguigni e peggiorare la condizione dei tessuti della ghiandola pancreatica.

Dopo il ricovero in ospedale, il paziente viene sottoposto ad una diagnosi completa per confermare la diagnosi di pancreatite acuta. Per eliminare un attacco, un paziente può essere prescritto:

  • Analgesici narcotici;
  • tranquillanti;
  • antipsicotici;
  • antispastici;
  • antibiotici;
  • Disattivatori di enzimi pancreatici;
  • Infusioni endovenose di disintossicazione, soluzioni saline e proteine.

Nei primi giorni il paziente viene prescritto:

  • Resto a letto rigoroso - la sua durata è determinata individualmente e l'attività fisica si espande gradualmente e solo come raccomandato dal medico;
  • La fame - la sua durata è determinata individualmente, e dopo la sua cessazione la dieta del paziente si espande gradualmente.

Ulteriori tattiche di trattamento sono determinate individualmente per ciascun paziente. Durante la terapia, il paziente deve seguire una dieta rigorosa.

Primo soccorso per esacerbazione della pancreatite cronica

Durante l'esacerbazione della pancreatite cronica, il paziente presenta gli stessi sintomi di un attacco acuto, ma è meno pronunciato. Il dolore alle prime esacerbazioni può essere piuttosto intenso, ma gradualmente si indeboliscono dall'attacco all'attacco. Inizialmente, il dolore può essere tagliente e parossistico, e quindi diventa noioso e doloroso. È localizzato nei luoghi precedenti, ma può anche essere sentito nella parte inferiore del torace, nell'addome superiore e medio, nella parte bassa della schiena o nella parte posteriore.

I sintomi di esacerbazione della pancreatite cronica compaiono spesso dopo una violazione della dieta, alcol, fumo intenso o situazioni stressanti. A volte, possono improvvisamente scomparire e un tale segno può indicare lo sviluppo di necrosi su larga scala del pancreas.

Se compaiono tali sintomi, dovresti chiamare immediatamente il team dell'ambulanza. Se l'attacco non è intenso, puoi chiamare un medico a casa.

Il primo aiuto medico per l'esacerbazione della pancreatite cronica comprende le stesse misure di un attacco acuto. Se il paziente è sicuro che i dolori addominali sono causati proprio dall'esacerbazione dell'infiammazione del pancreas, allora possono essere completati assumendo alcuni farmaci:

  1. Dare al paziente l'assunzione di antidolorifici: paracetamolo, spasmalgon, baralgin, metamizolo, dicloberl, ibuprofene. La scelta e il dosaggio del farmaco dipendono dalle istruzioni del medico che ha osservato il paziente durante un attacco acuto.
  2. Dare al paziente 2 compresse di allohol, che contribuisce a un migliore deflusso della bile e al deflusso naturale del succo pancreatico dal pancreas. Questo farmaco può essere assunto solo su consiglio di un medico e in assenza di calcoli biliari. La somministrazione di alcolici deve essere accompagnata da antispastici (no-shpy, drotaverin o altri).

Non dobbiamo dimenticare che durante l'esacerbazione della pancreatite cronica per eliminare il dolore non si possono assumere varie tinture alcoliche, che sono raccomandate in alcune ricette popolari. Il loro ricevimento può aggravare l'infiammazione nei tessuti pancreatici e le condizioni del paziente peggiorano.

Dopo essere stato ricoverato in ospedale ed esaminato da un medico, al paziente viene prescritta una diagnosi completa per determinare le tattiche di ulteriore trattamento. Alle prime fasi di intensi attacchi di esacerbazione della pancreatite cronica, al paziente possono essere assegnate le stesse misure come nel caso di un attacco acuto.

Ulteriori tattiche di trattamento sono determinate individualmente. Al paziente possono essere prescritti farmaci che influiscono sulla causa del dolore:

  • inibitori della secrezione pancreatica (gordox, contrycal);
  • antispastici (no-shpa, papaverina);
  • analogo sintetico della somatostatina (octreotide);
  • bloccanti del recettore dell'istamina (famotidina);
  • inibitori della pompa protonica (ezocar);
  • antistaminici (difenidrammina, pipolfen);
  • diuretici (lasix, triampur).

Durante l'esacerbazione della pancreatite cronica, come in un attacco acuto, il paziente deve osservare il riposo a letto e la fame. Dopo aver completato la fame, il paziente deve seguire una dieta.

Esperienza: 21 anni. Sto scrivendo articoli in modo che una persona possa ottenere su Internet informazioni veritiere sulla malattia fastidiosa, capire l'essenza della malattia e prevenire gli errori nel trattamento.

Commenti

Come hai dipinto tutto splendidamente, cosa dovrebbero fare i medici in caso di emergenza con pancreatite acuta negli ospedali. Infatti, negli ospedali, il massimo è fatto da contagocce con soluzione salina e senza spa, beh, o novocaina, questo è tutto, e questo è il trattamento che finisce, beh, a parte l'omeprazolo a buon mercato con pancreatina per 20 rubli e gli antibiotici sono economici se il medico lo ritiene necessario. Non ci sono contorcimenti, analgesici narcotici, tranquillanti e neurolettici. Dal dolore dei cavalli, nessuno ti presterà attenzione. Lui stesso deve comprare Duspatalin, rabeprazolo, metosposmil, ecc. Secondo la lista. L'unica cosa che l'ospedale può fare è aiutare in questo modo solo con i contagocce (non puoi metterli a casa), rimuovere l'intossicazione, tutto qui. Questo è come stanno le cose oggi con i pazienti con pancreatite negli ospedali.

Gli antibiotici possono anche essere prescritti - non li vendono in farmacia senza prescrizione medica.

E sì, tu sei il primo medico che crede che il freddo sia dannoso e persino pericoloso. Forse è dannoso se tenuto per lungo tempo, per brevi periodi è semplicemente necessario per il dolore insopportabile.

In effetti, è strano - ovunque sia scritto sul freddo obbligatorio. C'è anche un modo di dire dei medici che ci sono circa 3 componenti obbligatori di trattamento: "Fame, freddo e pace".

Per poter lasciare commenti, si prega di registrarsi o accedere.

Pronto soccorso per la pancreatite: come rimuovere rapidamente i sintomi?

La pancreatite è la terza malattia più comune del tratto gastrointestinale. Si verifica in caso di malfunzionamento del pancreas. Il corpo produce enzimi digestivi che digeriscono non il cibo, ma la stessa ghiandola. La malattia è principalmente di natura cronica, ma periodicamente può trasformarsi in uno stadio acuto. In questo caso, le cellule pancreatiche iniziano a rompersi, il corpo è intossicato, il processo di digestione è disturbato. Come risultato della rottura del tessuto, sono possibili gravi complicazioni. Il pronto soccorso tempestivo per la pancreatite riduce il rischio di insorgenza, allevia il dolore e il disagio. Ci sono diverse regole di base per la sua fornitura.

Segni di pancreatite acuta: come riconoscere nel tempo

La pancreatite acuta ha sintomi pronunciati. Infiammazioni e dolori del pancreas si verificano nell'area della sua posizione. Raggiungono una tale forza che il paziente può perdere conoscenza.

Tuttavia, il dolore nell'addome si verifica anche con altre malattie, non solo con la pancreatite. Aiuto con pancreatite può iniziare a fornire solo dopo la differenziazione di infiammazione con altre malattie del tratto gastrointestinale. Per determinare con precisione se il dolore è associato con la ghiandola o meno, vengono eseguiti diversi test.

Uno dei più semplici è il test di Mayo-Robson. Dall'ombelico al centro del bordo inferiore (a sinistra) c'è una linea. Intorno alla metà di questo tratto dovrebbe spingere la pelle. Se c'è dolore, allora è la pancreatite che dovrebbe essere sospettata.

Altri segni di esacerbazione della pancreatite:

  • nausea e vomito;
  • diarrea (feci grigie, grasse, acquose, con pezzi di cibo non digerito);
  • perdita di appetito;
  • aumento del dolore quando si mangia e si sdraia.

Inoltre, l'esacerbazione della pancreatite può essere controllata con l'aiuto del sintomo di Kurt. A un'altezza di circa 5 cm dall'ombelico, sul lato sinistro dell'addome, si trovano i muscoli tesi. Questo meccanismo di difesa si verifica se un organo interno è interessato, in questo caso il pancreas.

Algoritmo per cure di emergenza a casa

Il primo soccorso per la pancreatite acuta consiste in un intero complesso di azioni. Per prima cosa devi chiamare un dottore. Quindi, procedere all'azione: raffreddamento, anestesia, ricezione di antispastici.

L'assistenza di emergenza in casa può essere fornita solo se l'esacerbazione del processo cronico.

Fornire correttamente il primo soccorso può chiunque anche senza educazione medica. Per fare ciò, è sufficiente imparare le regole seguenti.

Fame, freddo e pace

Le cure di emergenza per la pancreatite acuta si basano sul fallimento completo del cibo. Questo requisito è spiegato in modo molto semplice. Il pancreas viene consumato dagli enzimi digestivi prodotti in risposta a morsi o segnali psicologici (una persona vede il cibo). Se rifiuti di mangiare, gli enzimi non verranno più prodotti e il processo di necrosi del corpo si fermerà.

L'area del pancreas deve essere periodicamente raffreddata per rallentare i processi di disintegrazione ed eliminare il dolore. Ogni poche ore puoi mettere nell'area del sacchetto del pancreas con ghiaccio. Puoi tenerlo fermo per non più di 15 minuti per evitare l'ipotermia.

Il paziente deve essere protetto dal lavoro e da stress esterni, poiché il sovraccarico psicofisico accelera il processo di necrosi.

Corretta posizione del corpo

Per ridurre la gravità del dolore, sdraiarsi o sedersi e poi piegarsi leggermente in avanti. In questa posizione, gli enzimi della ghiandola si diffondono più lentamente e il dolore diventa meno evidente. Per fissare il paziente nella posizione desiderata, puoi mettere un cuscino o un rullo sotto la schiena.

È necessario rimuovere i vestiti dall'addome. I materiali lenitivi aumentano il rischio di complicanze della pancreatite.

Sollievo dal dolore

Il primo soccorso per l'esacerbazione acuta della pancreatite cronica include necessariamente l'assunzione di antispastici. Questi farmaci sono in ogni armadietto dei medicinali. Non solo alleviano il dolore, ma causano anche deflusso di secrezioni dall'organo. Prima dell'arrivo dell'ambulanza, è possibile utilizzare compresse o iniezioni di Drotaverin, No-shpy. L'azione dell'antispasmodico non elimina completamente il dolore, ma protegge il paziente dallo shock del dolore. Se non prendi antidolorifici, questa condizione può essere fatale.

In condizioni professionali, se il paziente è nel pronto soccorso o nel pronto soccorso, può essere utilizzata la soluzione di papaverina cloridrato. Questa sostanza è posta sotto forma di contagocce sottocutanei o intramuscolari. Ripristina il deflusso di enzimi, allevia lo spasmo, riduce la pressione sul tratto digestivo, alleviando così completamente il dolore.

Correzione del bilancio idrico e altre funzioni del corpo

Il flusso della bile contribuisce all'utilizzo dell'acqua. Qualsiasi altro liquido (succhi, tè, caffè) causa l'attivazione di enzimi digestivi, a differenza dell'acqua, che è completamente sicuro per la pancreatite. Non danneggia la salute del paziente se viene usato in modo frazionale: da un quarto di bicchiere.

La normalizzazione del bilancio idrico è un elemento importante delle cure di emergenza per la pancreatite. Necessità di usare acqua pulita!

Il consumo di acqua può ridurre l'incidenza di vomito e diarrea. Sullo sfondo del consumo di liquidi, il bilancio idrico viene ripristinato, si riduce il rischio di gravi danni al pancreas.

Cosa è proibito

Le cure di emergenza per la pancreatite richiedono un fallimento completo del cibo. Altrimenti, il ferro continuerà a produrre enzimi che porteranno alla necrosi.

Al fine di ridurre il rischio di complicanze, è necessario osservare rigorosamente i seguenti divieti:

  • non mangiare in alcun modo;
  • non bere più di un quarto bicchiere d'acqua alla volta;
  • Non assumere enzimi digestivi e altri farmaci diversi da No-shpy e Drotaverina.

Utilizzare farmaci aggiuntivi per aiutare con esacerbazione della pancreatite è possibile solo su consiglio di un medico. L'uso indipendente di farmaci può portare a gravi complicazioni.

Se i sintomi di esacerbazione si attenuassero e l'appetito riapparisse, in nessun caso dovresti riprendere a mangiare. È imperativo consultare un medico per l'esame e la terapia, altrimenti l'esacerbazione potrebbe essere fatale.

Cosa è necessariamente introdotto nell'ospedale

La cura della pancreatite ambulatoriale include un complesso di iniezioni che ripara il pancreas. Dopo l'ospedalizzazione, vengono introdotti nell'ospedale antispastici e preparati rigenerativi. Il primo stimola il deflusso di enzimi dal pancreas, il secondo accelera il processo di rinnovamento dei tessuti dell'organo danneggiato.

Per fermare gli attacchi di vomito e diarrea, viene utilizzato un analogo sintetico della somatostatina (ormone della crescita). Una sostanza artificiale simile chiamata octreotide. L'octreotide previene l'aumento della produzione di serotonina, che è la causa del vomito e della diarrea.

Per prevenire la necrosi, Contrycal viene somministrato. Questo farmaco arresta la rottura delle cellule pancreatiche. Kontrykal non entra nel primo trimestre di gravidanza e allattamento, in caso di rilevamento di intolleranza individuale.

Prevenzione delle esacerbazioni

Per i pazienti con pancreatite cronica sono necessarie diete con assunzione limitata di determinati alimenti. Il medico può prescrivere la dieta numero 1, 2 o 3. Il menu dipende dal grado di sviluppo della malattia.

La base della dieta è il rifiuto dei prodotti che causano il malfunzionamento del pancreas. Per la prevenzione delle esacerbazioni, il paziente deve abbandonare i seguenti tipi di prodotti:

  • cibo troppo piccante;
  • piatti troppo cotti;
  • cibi ricchi di grassi;
  • fast food

Anche la minima violazione della dieta può portare a un nuovo attacco di pancreatite. Il menu dieta è selezionato individualmente, in base alle caratteristiche del paziente. Per nominarlo può solo il medico curante.

Inoltre, per ridurre il rischio di esacerbazioni è necessario condurre uno stile di vita sano. Dovresti evitare stress, sovraccarico emotivo e fisico. Non puoi sederti su diete severe, incluso uno sciopero della fame, mangiare in viaggio, fare uno spuntino invece di pranzare o cenare. La nutrizione dovrebbe essere frazionaria, porzioni - circa 300 g. L'eccesso di cibo, come la fame, porta anche ad esacerbazione della pancreatite.

Pronto soccorso per pancreatite acuta

L'infiammazione del pancreas inizia con sintomi acuti. Lo sviluppo del dolore e dei sintomi dispeptici minacciano la vita del paziente in assenza di adeguata attenzione. La condizione del paziente è critica. Un attacco di pancreatite acuta richiede un pronto soccorso immediato.

Regole per il primo soccorso

Il primo soccorso per la pancreatite acuta è una serie di azioni semplici che, se seguite, faranno sentire meglio il paziente. Per differenziare la malattia con altre malattie, è necessario presentare chiaramente il quadro clinico della riacutizzazione della pancreatite.

Sintomi di pancreatite affilata:

  1. Dolore epigastrico
  2. Manifestazioni dispeptiche: vomito, nausea, diarrea, eruttazione, bruciore di stomaco, flatulenza.
  3. La pelle cambia: ingiallimento della sclera e della zona degli occhi, "grigio" e pelle secca.
  4. Debolezza generale

Con un attacco di pancreatite acuta, il paziente sarà ricoverato d'urgenza nel reparto di gastrologia. Solo lì il medico determinerà le cause, i sintomi e il trattamento che contribuiscono allo sviluppo dell'attacco.

Il primo soccorso per la pancreatite a casa si basa sulla riduzione dei sintomi e sulla riduzione del carico sull'organo infiammato. Cosa fare nella pancreatite acuta:

  1. Postura confortevole Posare la persona nella posizione fetale: di lato, con le ginocchia piegate, che vengono premute sullo stomaco. Limita completamente i movimenti improvvisi.
  2. Bevi molti liquidi a piccoli sorsi e spesso. Utilizzare acqua calda minerale senza gas.
  3. I dolori gravi sono controllati dalla respirazione, evitando respiri affannosi e respiri profondi.

Il vomito dovrebbe verificarsi se non ci sono ambulanze. Lo svuotamento dello stomaco ridurrà significativamente il dolore.

Segni di sviluppo acuto sono spesso identici in diverse forme della malattia. Con la ricaduta della forma cronica della malattia, il primo soccorso sarà simile.

medicazione

Lo standard di assistenza medica esclude l'uso di droghe, poiché tali azioni possono "imbrattare" il quadro clinico e danneggiare il paziente.

I farmaci che aiutano a ridurre l'infiammazione della ghiandola e il dolore, sono nas-pa o drotaverin. L'introduzione del farmaco è migliore per via intramuscolare, evitando il tratto digestivo. Ma in assenza di tale opportunità, bere una pillola, pre-schiacciare in un cucchiaio.

Quando compaiono sintomi pancreatici, è necessario conoscere le azioni generali in ospedale:

  • ricevere antispastici, accompagnati dall'introduzione di una soluzione di atropina;
  • il deflusso della bile spesso accompagna i sintomi di "addome acuto", quindi è consigliabile assumere le compresse di Allohol 2.

In ospedale, il pancreas viene trattato con i seguenti farmaci:

  1. Antispastici.
  2. H2 bloccanti che inibiscono la secrezione pancreatica.
  3. Enzimi.
  4. Antiacidi per ridurre l'acidità nello stomaco.
  5. Antibiotici per ridurre il processo infiammatorio e come mezzo per prevenire la diffusione dell'infezione.

I farmaci sono prescritti da un medico, dopo aver condotto una diagnosi della malattia.

Cosa non fare in un attacco di pancreatite

Le cure d'urgenza per la pancreatite acuta includono i divieti:

  1. Non puoi prendere il cibo. Anche dopo il sollievo del dolore.
  2. Non prendere medicine.
  3. Non usare una borsa dell'acqua calda con ghiaccio. Tali azioni causeranno uno spasmo dei vasi sanguigni e peggioreranno la condizione dei tessuti pancreatici.

Aiuto dopo l'incidente di una condizione acuta è la fame nei primi giorni e riposo a letto, e quindi la stretta aderenza alla dieta.

Cibo dietetico

Dato che la malattia inizia in modo acuto, la mancanza di cibo per i primi tre giorni sarà un assistente nel trattamento della pancreatite. Non dimenticare di rispettare il regime idrico, altrimenti non eviterai la disidratazione. Bere acqua minerale, decotto di fianchi in quantità sufficiente.

I prodotti che influenzano in modo aggressivo il pancreas sono completamente esclusi:

  • carne affumicata;
  • piatti fritti e grassi;
  • conservazione;
  • dolci (torte, torte, gelati);
  • muffin e prodotti a base di farina;
  • frutti aspri;
  • verdure fermentanti;
  • alcool.

Con l'espansione della dieta e l'introduzione di nuovi prodotti, è necessario monitorare attentamente le condizioni del paziente.

I principi della dieta nella pancreatite acuta una settimana dopo la rimozione del dolore:

  1. Pasti frequenti frazionati fino a 5-6 volte al giorno.
  2. Masticare completamente il cibo.
  3. Il cibo è caldo
  4. Cuocere correttamente il cibo: cuocere, cuocere a fuoco lento e cuocere.
  5. Aumentare la quantità di proteine ​​nella dieta.
  6. Osservare il bilancio del sale marino.

Lo sviluppo di una condizione acuta nell'infiammazione del pancreas richiede assistenza immediata, poiché le conseguenze della pancreatite sono estremamente pericolose per la vita umana. Solo un trattamento tempestivo preverrà lo sviluppo di complicanze.

Pronto soccorso per pancreatite acuta

Lo sviluppo di un attacco di pancreatite è la situazione in cui deve necessariamente essere attivata l'assistenza di emergenza. Fino all'arrivo di un'ambulanza, puoi tentare autonomamente di alleviare il dolore in un paziente.

Quando si adottano misure di emergenza per alleviare la condizione di una persona, va ricordato che l'algoritmo delle azioni per la pancreatite acuta differirà dalle azioni intraprese in presenza di una forma cronica della malattia.

Pronto soccorso per pancreatite acuta

Il segno principale che una persona sviluppa una pancreatite acuta è la comparsa di dolore acuto che si verifica all'improvviso ed è localizzato nella regione epigastrica della cavità addominale o nell'ipocondrio sinistro. In rari casi, il dolore può assomigliare ad attacchi di angina pectoris.

Il paziente ha un dolore così forte che deve continuamente cambiare la sua postura a letto alla ricerca di una posizione del corpo in cui il dolore diventa meno intenso.

Il dolore nella pancreatite acuta è accompagnato da febbre.

Oltre ad un aumento della temperatura corporea e un forte dolore in una persona, un attacco di pancreatite acuta è accompagnato dai seguenti sintomi e segni:

  • c'è un aumento della sudorazione, il sudore diventa freddo e umido;
  • spinta invincibile al vomito e grave nausea;
  • gonfiore si verifica;
  • l'attacco è accompagnato da diarrea.

Inoltre, il paziente può manifestare segni di intossicazione generale del corpo, manifestata dalla comparsa di grave debolezza, mal di testa, lingua e altri.

Quando compaiono questi segni, è necessario chiamare immediatamente la squadra di pronto soccorso.

L'assistenza di emergenza per la pancreatite acuta prima dell'arrivo di un'ambulanza è un algoritmo specifico di azioni volte ad alleviare le condizioni del paziente.

L'algoritmo di assistenza pre-medica e non farmacologica è il seguente:

  1. È necessario calmare il paziente e assicurare lo stato più calmo del corpo.
  2. Liberare il corpo umano da vestiti che ostacolano la respirazione e comprimono la zona addominale.
  3. Per ridurre la forza e l'intensità del dolore, il paziente deve essere seduto in una posizione tale che il corpo sia leggermente inclinato in avanti.
  4. Consigliare al paziente di fare piccoli respiri che non aumentino il dolore.
  5. Allontanati dal mangiare.
  6. Si raccomanda di somministrare il paziente a bere in piccole porzioni di 50-60 ml, ogni 30 minuti. Per bere, è possibile utilizzare acqua bollita ordinaria o acqua minerale senza gas.
  7. In caso di vomito, lo stomaco non deve essere lavato con soluzioni.
  8. Prima dell'arrivo del medico, non è consigliabile somministrare al paziente farmaci per l'anestesia, poiché complicano ulteriormente la diagnosi.
  9. Prima dell'arrivo del medico, non è consigliabile somministrare al paziente preparati contenenti amilasi, poiché ciò potrebbe aggravare le condizioni della persona.

Un'ambulanza trasporta il paziente in un ospedale, dove gli viene fornita una diagnosi completa per confermare la diagnosi.

Ambulanza per pancreatite a casa

L'infiammazione del pancreas è una malattia abbastanza grave dell'apparato digerente, che è principalmente di natura cronica, ma a volte entra in una fase acuta: il paziente ha forti dolori addominali, nausea e vomito spesso incessante, e quindi le misure devono essere prese immediatamente, motivo per cui È molto importante imparare come fornire il primo soccorso per la pancreatite a casa. Grazie a ciò sarete in grado di alleviare significativamente le condizioni del paziente anche prima dell'arrivo della squadra medica. Tuttavia, la conoscenza dei farmaci necessari per ridurre i sintomi non è sufficiente: è necessario avere un'idea della malattia stessa e del meccanismo del suo sviluppo - solo in questo caso le tue azioni saranno competenti e corrette.

cause di

Il pancreas è un organo dell'apparato digerente che svolge due funzioni principali: endocrina ed esocrina. Il primo è la produzione degli ormoni più importanti per il corpo - insulina, glucagone, somatostatina, licopene, ecc. Il secondo è basato sulla produzione di succo pancreatico, senza il quale il processo di digestione come tale è semplicemente impossibile. Nonostante il fatto che il pancreas sia un organo relativamente piccolo, il cui peso non supera gli 80 g, produce oltre 1,4 litri di fermentazione al giorno. Il succo pancreatico, prodotto dal pancreas, contiene enzimi quali la lipasi, la maltasi, la tripsina, la lattasi, ciascuno dei quali è mirato alla scissione di singoli componenti: proteine, grassi o carboidrati. Poiché ogni alimento richiede una quantità diversa di succo pancreatico, c'è una dipendenza del lavoro di questo organo sul cibo che mangiamo.

È per questo motivo che una quantità eccessiva di prodotti nocivi (grassi, speziati, salati), nonché bevande alcoliche o droghe portano inevitabilmente al fatto che il deflusso della fermentazione nel duodeno è ostacolato. Rimanendo all'interno dell'organo, il succo pancreatico inizia la sua attività di scissione direttamente in esso, in conseguenza del quale non è il cibo che viene digerito, ma il tessuto pancreatico stesso. Di conseguenza, la digestione viene disturbata e si sviluppa un processo infiammatorio acuto, accompagnato dall'intossicazione del corpo e dalla distruzione delle cellule pancreatiche.

Oltre all'abuso di alcol e cibi grassi, ci sono una serie di altri motivi che possono innescare lo sviluppo di pancreatite acuta.

Questi includono:

  • Qualsiasi patologia delle vie biliari, della colecisti o del fegato;
  • Malattie dello stomaco e dell'intestino tenue (un'ulcera o una gastrite) - contro il loro background, il deflusso della bile e del succo pancreatico spesso rallenta, come conseguenza del quale il pancreas inizia a digerire con i propri enzimi;
  • Vari danni agli organi peritoneali a causa di interventi chirurgici o lesioni;
  • Assunzione prolungata o ingiustificata di alcuni farmaci: antibiotici, estrogeni, glucocorticosteroidi, diuretici;
  • Malattie virali o infettive: epatite, parotite, micoplasmosi, tonsillite cronica, processi infiammatori, sepsi intestinale, varicella, dissenteria, insufficienza epatica cronica;
  • Aterosclerosi e diabete mellito - malattie che sono accompagnate da alterata circolazione del sangue nel pancreas, che spesso diventa la causa del processo infiammatorio;
  • Intossicazione chimica, avvelenamento con sostanze tossiche domestiche o industriali (acidi o alcali), invasioni elmintiche;
  • Il periodo di gestazione, durante il quale si verifica la pressione dell'utero sui vasi, che può benissimo provocare lo sviluppo di pancreatite;
  • Eccesso di cibo o sovrappeso;
  • Anomalie congenite, in particolare, restringimento dei dotti;
  • Tumori maligni;
  • Qualsiasi cambiamento nei livelli ormonali, così come i disturbi endocrini (ad esempio iperparatiroidismo);
  • Predisposizione genetica in cui la pancreatite può svilupparsi anche nei bambini piccoli.

La causa più comune è la cistifellea o la malattia delle vie biliari. L'ipertensione di questi dotti e la bile di lancio provocano processi chimici inadeguati nel pancreas. La bile provoca un aumento del rilascio di enzimi pancreatici che iniziano a digerire l'organo stesso. Durante questo processo, non solo i tessuti ma anche i vasi sanguigni sono danneggiati, a causa della quale c'è un forte edema ed emorragie. Tali fenomeni rappresentano il 70% di tutti i casi di pancreatite acuta.

Sintomi di un attacco

La pancreatite acuta non è asintomatica: la malattia ha una manifestazione piuttosto pronunciata. Il fatto che gravi disturbi si verificano nel corpo, prima di tutto, è indicato da forti dolori, la cui localizzazione è l'ipocondrio sinistro o destro o la regione mediana: tutto dipende da quale parte del pancreas si trovano le lesioni. A volte il dolore è così acuto che il paziente può perdere conoscenza.

Poiché tali manifestazioni sono caratteristiche non solo della pancreatite acuta, la malattia deve essere in grado di differenziarsi da alcune altre patologie. Per questo, vengono condotti diversi test per determinare se il dolore è correlato al pancreas o meno. Questo è il test Mayo-Robson, è facile da eseguire: è necessario tracciare una linea dall'ombelico al centro della costola sinistra, e quindi premere la pelle al centro di questa linea. Se il dolore come risultato di questa azione è significativamente aumentato, allora il malessere è ancora associato all'infiammazione del pancreas.

Dovresti anche prestare attenzione alla presenza o all'assenza di altri sintomi nel paziente:

  • Nausea e vomito;
  • Diarrea, in cui vi è uno sgabello acquoso con una spruzzata di grasso e pezzi di cibo non digerito;
  • Diminuzione dell'appetito;
  • Aumento del dolore quando si mangia cibo o quando il paziente assume una posizione orizzontale;
  • Aumento della temperatura corporea;
  • Respirazione e polso rapidi;
  • Spesso il giallo della pelle.

Un altro test, che in medicina viene chiamato il sintomo di Kurt, consente di essere convinti delle proprie ipotesi. Sul lato sinistro dell'addome, è necessario determinare l'area 5 cm sopra l'ombelico e premere su di esso: in caso di pancreatite, quest'area è piuttosto tesa, questo è dovuto al meccanismo protettivo che agisce sul pancreas affetto.

Segni distintivi di dolore

La pancreatite è una malattia abbastanza grave, la cui fase acuta è accompagnata da sintomi ugualmente gravi. In assenza dell'assistenza fornita nel tempo, i tessuti dell'organo sono in grado di necrotizzare, a seguito della quale il paziente può persino morire.

La sindrome del dolore è uno dei segni luminosi della pancreatite acuta. Il dolore in questo processo infiammatorio può essere determinato in diversi punti del peritoneo. Ad esempio, se la testa del pancreas è interessata, il disagio è localizzato nella parte destra della regione epigastrica. Quando l'infiammazione del corpo ghiandolare del corpo, il dolore si verifica nella parte centrale dell'addome. La sconfitta della coda del pancreas è accompagnata da dolore nell'ipocondrio sinistro.

È interessante notare che nella pancreatite acuta, la sindrome del dolore può diffondersi in altre aree, cioè ci sono dolori irradianti che restituiscono, cingolo scapolare, scapola sinistra e zona ileale inferiore. Spesso il dolore si manifesta nel cuore, motivo per cui l'attacco di pancreatite viene spesso confuso con l'angina.

Una caratteristica distintiva del dolore nell'infiammazione del pancreas è la scomparsa di sensazioni spiacevoli quando un paziente viene posto in posizione orizzontale o come risultato di stringere le ginocchia al petto.

Cosa fare prima dell'arrivo del dottore?

Le prime misure di emergenza aiuteranno un po 'ad alleviare le condizioni del paziente, tuttavia, è necessario chiamare un'ambulanza prima di prenderle. I medici raccomandano vivamente di non provare a superare un attacco di pancreatite da soli a casa: tali azioni possono portare alle conseguenze più deplorevoli, perché l'infiammazione del pancreas è una di quelle malattie che è spesso fatale. Ecco perché la patologia richiede un trattamento qualificato.

Tutto ciò che deve essere fatto è cercare di eliminare la ragione che provoca un ritardo nel succo pancreatico. Per fare ciò, eseguire quanto segue:

  • Forniamo al paziente la pace completa e l'inedia assoluta;
  • Diamo solo un'acqua, ma in quantità minime: tra ogni assunzione occorre almeno mezz'ora;
  • Applicare l'impacco di ghiaccio all'area in cui si trova il pancreas;
  • Deponiamo il paziente o lo sistemiamo in una posizione tale che le sue ginocchia siano sollevate fino allo stomaco e al torace: di solito tali misure aiutano a ridurre leggermente la sindrome del dolore.

Poiché la respirazione diventa difficile durante l'esacerbazione della pancreatite, gli esperti raccomandano di respirare superficialmente. Puoi anche provare a trattenere il respiro per un po '- grazie a questo, il dolore è in qualche modo ridotto. Per eliminare la mancanza di ossigeno e facilitare il processo respiratorio, è necessario rimuovere tutti gli indumenti vincolanti da una persona.

Quando si ha il bavaglio, è desiderabile svuotare lo stomaco: basta premere sulla radice della lingua per indurre il vomito, che farà sentire meglio il paziente.

Rispettare le regole a casa

È molto importante in questa fase non esagerare con il primo soccorso - questo è l'errore più spesso fatto da parenti e amici, cercando di aiutare il paziente in ogni modo.

Ci sono diverse regole, la cui conoscenza permetterà di evitare azioni sbagliate:

  • Una persona che ha avuto un attacco della malattia non deve in alcun caso ricevere cibo, ma solo bere (acqua normale o brodo di rosa canina); A proposito, il paziente dovrà digiunare per almeno 3 giorni: questo è necessario per assicurare un riposo completo all'organo interessato;
  • I preparati enzimatici (CREON, Festal, Digestal, Pancreatin, Oraza, Panzinorm) sono severamente vietati: assumere questi medicinali può farti sentire peggio e rendere più difficile la diagnosi della patologia;
  • Consentito di prendere una pillola "No-shpy" (0,8 mg), invece è possibile utilizzare "Drotaverine cloridrato";
  • Se possibile, è necessario eseguire un'iniezione intramuscolare della soluzione di papaverina (2 ml), ma la soluzione No-shpy sarà adatta anche a questo scopo.

Poiché l'esacerbazione della pancreatite è spesso associata a disfunzione della cistifellea, vi è una violazione del deflusso della bile. È possibile alleviare questa situazione prendendo la pillola "Allohol". In generale, questo farmaco è prescritto per il trattamento della pancreatite, lo schema per il quale è assunto, è il seguente: 2 compresse sono calcolate per 3 dosi al giorno. Va tenuto presente che un tale farmaco è ammissibile solo quando vi è piena fiducia in assenza di calcoli biliari, poiché la loro presenza è una controindicazione diretta.

Come alleviare il dolore in un attacco di pancreatite?

Le misure mediche che devono essere prese per ridurre il dolore dipendono direttamente dalla fase in cui si trova la malattia. Considerare le principali attività che si svolgono nella fase acuta e nella pancreatite cronica.

Come rimuovere il dolore nella pancreatite acuta?

Il processo infiammatorio acuto del pancreas non prevede una terapia indipendente. Le prime misure possono essere prese solo prima dell'arrivo dei medici. La malattia è trattata esclusivamente in ospedale e sotto la supervisione di specialisti.

Per ridurre il dolore durante un attacco può essere il seguente:

  • Posare il paziente nella cosiddetta "posizione fetale" in cui dovrebbe sdraiarsi sul fianco e tirare le ginocchia al petto;
  • Fornire riposo completo da fattori irritanti esterni;
  • Attaccare in un luogo in cui è localizzato un dolore grave, un impacco di ghiaccio, devi prima avvolgerlo in un asciugamano (non puoi trattenere il ghiaccio per più di 15 minuti, altrimenti potrebbe verificarsi ipotermia);
  • Elimina tutto il cibo;
  • Dare qualsiasi anestetico, ad esempio, una pillola "No-shpy", che, sicuramente, c'è in ogni armadietto dei medicinali.

Pertanto, l'essenza di questi punti può essere ridotta a una regola d'oro, che recita come segue: "freddo, fame e pace". Di particolare importanza tra queste componenti è la fame. La necessità di digiunare è spiegata abbastanza semplicemente. Poiché nelle condizioni del processo infiammatorio il pancreas subisce l'auto-digestione con i propri enzimi, la prima cosa da fare è rimuovere qualsiasi cibo. È noto che la fermentazione pancreatica viene prodotta non solo in risposta all'assunzione di cibo, ma semplicemente per masticare o anche segnali psicologici, ad esempio quando una persona vede il cibo. Se il cibo viene eliminato, il processo di estrazione dell'enzima si interrompe, di conseguenza diminuisce anche il rischio di necrosi dei tessuti dell'organo danneggiato.

Come rimuovere il dolore nella pancreatite cronica?

Il dolore nella pancreatite cronica differisce non tanto dalla gravità, come accade nella fase acuta. Inoltre, il dolore non è acuto, sono caratterizzati come doloranti e noiosi. Molto spesso, queste sensazioni sono localizzate nella parte sinistra: questo diventa particolarmente evidente con la palpazione del peritoneo di un paziente in posizione orizzontale. Di norma, i dolori tendono a diminuire quando si gira di lato. L'esacerbazione della pancreatite si verifica per una serie di motivi: a causa di stress nervoso, abuso di alcol o cibi grassi.

Il decorso cronico della malattia non richiede il ricovero in urgenza: basta chiamare un medico a casa e continuare a portare avanti le misure mediche a casa.

Per fermare una sindrome di dolore, applicare:

  • Antidolorifici: "Baralgin", "Ibuprofen", "Spazmalgon", "No-shpa", "Papaverin": l'ultimo di questi è preferibile sotto forma di iniezioni;
  • "Allohol" (2 compresse) - è necessario per eliminare il ristagno della bile e ripristinare il suo normale deflusso. Questo farmaco è preso solo in combinazione con antispastici.

Un impacco freddo aiuta a ridurre il dolore, che viene applicato al sito di localizzazione del disagio per 15-20 minuti, e quindi rimosso per circa lo stesso tempo.

Farmaci antidolorifici

I farmaci più comuni utilizzati per alleviare il dolore nella pancreatite sono Baralgin e Papaverina.

Il primo farmaco in un volume di 5 ml viene somministrato per via intramuscolare, la sua azione antispasmodica di solito è sufficiente per 8 ore. La soluzione "Papaverina" è utilizzata in un dosaggio di 2 ml, dovrebbe anche essere somministrata per via intramuscolare o sottocutanea. È considerato un farmaco relativamente sicuro, che è mirato solo a rimuovere lo spasmo dei muscoli lisci degli organi.

Come far fronte al vomito con pancreatite?

Uno dei sintomi più importanti della forma acuta di questa malattia non è solo la nausea, ma anche il vomito. Di solito, le sensazioni di nausea con un lieve grado di pancreatite scompaiono gradualmente da sole, pertanto gli esperti sconsigliano l'assunzione di farmaci per ridurre queste manifestazioni. La misura migliore per migliorare lo stato sarà quella di assicurare la fame durante i primi giorni e di seguire la dieta corretta in futuro. I cibi grassi, fritti, piccanti e troppo salati non dovrebbero essere presenti nella dieta del paziente, che non solo irrita le mucose del tratto gastrointestinale, ma costringe anche il pancreas danneggiato a lavorare a pieno regime, richiedendo una maggiore produzione di enzimi da esso per i processi di divisione. Ecco perché il menu dovrebbe consistere solo di prodotti facilmente digeribili che non appesantiscono il corpo e aiutano a ridurre i sintomi della malattia, compreso il vomito.

Se in momenti di esacerbazione il vomito è aggressivo e ripetuto troppo spesso, il corpo ha bisogno di aiuto: non si deve frenare questi attacchi, è meglio sbarazzarsi del vomito, perché dopo essersi sbarazzati di loro, il paziente avrà un certo sollievo. Si consiglia di premere sulla radice della lingua o di bere una piccola quantità di acqua salata - di regola, questo è abbastanza per sbarazzarsi del contenuto dello stomaco.

Il vomito severo deve essere eliminato senza fallo, e questo può essere fatto solo con farmaci speciali. Questi includono "Trimebutin", "Domperidone", "Metoclopramide". Poiché il vomito frequente causa disidratazione, le soluzioni saline sono collegate in parallelo con questi farmaci, ad esempio, il più comune di questi è "Regidron".

La situazione è significativamente aggravata se c'è del sangue nel vomito - in questo caso, il paziente deve essere immediatamente portato in ospedale o è possibile effettuare una chiamata di emergenza chiamando l'equipe medica a casa.

Quali farmaci trattano la pancreatite in ospedale?

Questa patologia, come l'infiammazione del pancreas, viene curata principalmente in ospedale. Questo è particolarmente vero per la forma acuta della malattia.

Nel caso della pancreatite grave, si verificano gravi cambiamenti nel pancreas: si osserva un esteso danno ai tessuti dell'organo, sanguinamento venoso, insufficienza renale e respiratoria. Spesso, il processo infiammatorio si verifica insieme ad altre patologie che sono più spesso una complicazione della malattia. Stiamo parlando di cisti e pseudocisti del pancreas, suppurazione e necrosi. Questa condizione può essere giustamente definita pericolosa per la vita. Di regola, in questa situazione il paziente è organizzato nutrizione parenterale.

In generale, la selezione dei farmaci per l'attuazione del processo di trattamento viene selezionata individualmente. L'elenco dei farmaci usati influenza non solo la gravità della malattia, ma anche l'età del paziente, la presenza o l'assenza delle sue malattie croniche o infettive, nonché le reazioni allergiche a un particolare farmaco.

Antispastici e analgesici

I più sicuri, ma efficaci, antidolorifici sono No-shpa, Baralgin o Papaverine. Questi farmaci, eliminando lo spasmo dei muscoli lisci, abbastanza bene da alleviare il dolore.

È anche permesso assumere analgesici, ad esempio "Aspirina" o "Paracetamolo" - ognuno di questi medicinali può essere trovato in ogni armadietto dei medicinali di casa.

A volte, in parallelo con questi farmaci, si raccomanda di bere uno qualsiasi degli antistaminici ("Dimedrol", "Atropine", "Platyphylline") - questo è necessario per prevenire lo sviluppo di reazioni allergiche.

H2 bloccanti

Questo gruppo di farmaci è necessario per inibire la secrezione pancreatica. Il meccanismo di tale impatto è abbastanza semplice. Gli H2-bloccanti eliminano la sensibilità ai recettori dell'istamina delle cellule dello stomaco responsabili della produzione di acido cloridrico. Di conseguenza, la sua produzione è ridotta e ulteriore ingresso nel lume dello stomaco, che influisce favorevolmente sul decorso della pancreatite. Inoltre, gli inibitori della secrezione influenzano l'aumento della resistenza delle membrane mucose agli effetti dei fattori aggressivi, contribuendo così alla loro rapida guarigione.

Per il trattamento del processo infiammatorio del pancreas prescrivere:

  • "Cimetidina" - assunta prima dei pasti o durante i pasti; poiché si riferisce ai farmaci di prima generazione, ha molti effetti collaterali, tra cui diarrea, gonfiore, mal di testa, ridotta immunità, danni al SNC;
  • "Ranitidina" - un farmaco di seconda generazione, e quindi la sua efficacia supera di gran lunga l'effetto del farmaco precedente; un altro vantaggio è il numero minimo di complicanze che possono insorgere in seguito all'assunzione del medicinale, oltre alla sua maggiore durata d'azione; accettato in qualsiasi momento;
  • La famotidina è uno dei farmaci più recenti, che si distingue per la sua efficacia e buona tollerabilità; prendere questo strumento può essere, indipendentemente dal pasto.

Preparati enzimatici

Uno dei componenti del trattamento efficace della pancreatite sono i preparati enzimatici che vengono prescritti al paziente per migliorare la digestione e il normale assorbimento di grassi, proteine ​​e carboidrati. Tali farmaci sono essenziali per quantità insufficiente di enzimi. Nella loro composizione, hanno un estratto di bile di mucche o maiali, che consente di dividere facilmente il cibo e quindi di assimilarlo.

  1. Le droghe più popolari di questo gruppo sono "Creonte", "Festal", "Pancreatin", "Enzistal", "Digestal", "Panzinorm", "Mezim".
  2. La componente di origine animale contenuta nella composizione di questi fondi può causare una reazione allergica in alcune persone, pertanto a tali pazienti vengono prescritti farmaci a base di piante: Pepfiz, Somilaza, Oraza, Sestal, Unienzyme.

Uno qualsiasi dei suddetti farmaci può essere prescritto solo da un medico, è lui che determina il dosaggio necessario per te, così come la durata del prelievo di uno o un altro agente contenente enzimi.

antiacidi

Il pancreas, nelle condizioni del processo infiammatorio, costringe lo stomaco ad espellere una quantità eccessiva di acido cloridrico. L'alta concentrazione di questa sostanza ha un effetto negativo sui tessuti circostanti: sotto l'influenza di acido cloridrico, semplicemente iniziano a mangiare via, che, di regola, è accompagnato da un forte dolore. È per questo scopo - neutralizzare la sostanza aggressiva e proteggere le pareti dello stomaco - e sono prescritti antiacidi. A causa dell'effetto avvolgente di questi farmaci, le membrane mucose non sono esposte a fattori nocivi, inoltre, la flatulenza viene eliminata, la sintesi degli idrocarbonati è migliorata.

I principali ingredienti attivi di questo gruppo di farmaci sono composti di alluminio e magnesio. A causa di questi componenti, gli antiacidi non solo riducono il livello di acido cloridrico, ma migliorano anche la secrezione biliare, hanno un effetto anestetico.

Questi includono "Almagel", "Fosfalyugel", "Kontrolok", "Gastrozol", "Gastratsid", "Alyumag".

Terapia antibatterica

O semplicemente - antibiotici, che sono nominati per i seguenti scopi:

  • Eliminazione dell'infiammazione che si verifica nel tratto gastrointestinale;
  • Ridurre il rischio di complicanze batteriche;
  • Prevenire la diffusione dell'infezione ad altri organi.

Di solito scelgono farmaci antibatterici ad ampio spettro, tra cui "Gentamicina", "Ampicillina", "Amoxiclav", "Cefotaxime", ecc.

Periodo di recupero dopo esacerbazione

Dopo il sollievo del dolore e la scomparsa di altri sintomi della malattia inizia un lungo periodo di recupero. In questa fase è molto importante seguire alcune regole che aiuteranno a evitare il ri-peggioramento. Il processo medico consiste non solo di farmaci prescritti dal medico, ma anche da dieta, fisioterapia, fisioterapia e cambiamenti dello stile di vita in generale.

Grande importanza viene data alla corretta alimentazione. Nessun farmaco aiuterà se il paziente continua a consumare cibi alcolici, fritti, grassi e piccanti. Tale cibo contribuisce alla produzione potenziata di enzimi pancreatici che, a condizione che abbiano un difficile deflusso dal pancreas, porteranno nuovamente all'infiammazione dell'organo. La preferenza dovrebbe essere data ai prodotti, al vapore o al forno, con la base della dieta dovrebbe essere primi piatti, porridge di muco, carne e pesce dietetici, latticini a basso contenuto di grassi. È possibile conoscere più in dettaglio i principi di nutrizione nella pancreatite cronica leggendo le informazioni sulla dieta n. 5, prescritte per questa malattia.

In quasi tutti i casi vengono prescritti preparati enzimatici che il paziente deve prendere per tutta la vita. Tali mezzi come "Creonte", "Pancreatina", "Pangrol", aiutano a proteggere il pancreas dal re-attacco.

Un contributo significativo al mantenimento del normale stato di salute del paziente è costituito da decotti di erbe medicinali (camomilla, rosa canina, menta, aneto, treno, biancospino, salvia, erba di San Giovanni, assenzio, coda di cavallo), nonché acqua minerale. Questi ultimi contengono elettroliti che aiutano a ripristinare la funzionalità del pancreas. Si consiglia di consumare tali bevande in cicli di 3-4 settimane a partire da un quarto di bicchiere e portare gradualmente questo volume a 250 ml.

L'opzione ideale per la terapia di mantenimento è la fangoterapia e alcune procedure fisioterapiche che vengono prescritte al paziente solo durante il periodo di remissione. Questi includono elettroforesi (con dolore lieve, viene eseguita con Novocain), ozokeritoterapia, UHF, terapia magnetica.

Dieta dopo un attacco

Nei primi giorni di crisi dopo l'aggravamento, in cui è prevista la fame assoluta, il cibo viene introdotto gradualmente. L'obiettivo principale è su prodotti facilmente digeribili che non sono in grado di creare un carico sul pancreas e sul tratto digestivo nel suo complesso. La dieta da sola non è sufficiente, è necessario aderire a determinati principi che aiuteranno a mantenere la condizione del paziente e non causerà una ricaduta della malattia.

Questi includono:

  • Pasti frazionati (fino a 6 volte al giorno);
  • Piccole porzioni;
  • Esclusione di eccesso di cibo;
  • Mangiare cibo sotto forma di calore;
  • Il metodo corretto di cottura: bollitura, cottura a vapore, cottura al forno;
  • Abbastanza acqua

Si raccomanda inoltre di macinare o macinare il cibo per diverse settimane (3-4), questo eviterà danni meccanici alle mucose e faciliterà il processo di digerire il cibo.

Misure preventive

Gli attacchi ripetuti possono essere evitati solo se ti concentri su un numero di misure preventive. Per fare questo, il paziente deve:

  • Smetti di bere e fumare;
  • Aderire a una dieta corretta;
  • Escludere spuntini frettolosamente secchi;
  • Prendere preparati enzimatici designati;
  • Limitati a situazioni stressanti e nervosismo eccessivo;
  • Mantenere uno stile di vita sano: organizzare passeggiate giornaliere all'aria aperta, garantire un riposo adeguato e un sonno sano, esercitare una moderata attività fisica;
  • Rafforzare l'immunità assumendo periodicamente complessi vitaminici.

La pancreatite è una malattia grave, la cui forma acuta è accompagnata da forte dolore, nausea e vomito. Un'assistenza tempestiva al paziente aiuterà ad evitare le peggiori conseguenze. Tuttavia, vale la pena ricordare che le misure indipendenti sono rilevanti solo prima dell'arrivo della professione medica, ma l'ulteriore processo di trattamento deve necessariamente avvenire esclusivamente in ospedale.

Recensioni

Cari lettori, la vostra opinione è molto importante per noi - quindi saremo felici di rivedere il primo aiuto per la pancreatite a casa nei commenti, sarà utile anche per gli altri utenti del sito.

Irene

Mio padre ha una pancreatite cronica. Ricordo quando questa malattia gli è capitata per la prima volta, è stato molto brutto. Mia madre e io non sapevamo come aiutare, perché non sapevamo quali misure prendere in una situazione del genere. E mentre l'ambulanza stava guidando, lo sostenevamo solo moralmente. Ora siamo ben informati e sappiamo tutto nei minimi dettagli. Fortunatamente, questi attacchi non accadono spesso.

xenia

Quando l'esacerbazione della pancreatite non è il paziente da mangiare, quindi non mangerà qualcosa da solo. La cosa più importante è dare una sorta di anestetico e mettere la persona dalla sua parte, in modo che pieghi le sue ginocchia sotto di lui. Aiuta davvero. E un buon attrezzo è una bottiglia di acqua calda con ghiaccio. Solo lei deve essere avvolta in qualcosa e pulita ogni 15 minuti. Cioè, devono essere conservati 15 minuti e poi rimossi per 15 minuti.

Perché la cardiosclerosi aterosclerotica causa la morte

Semi di lino - salvezza per il pancreas