Bisogno quotidiano di vitamina C

1,3-2,6 mg; 1,7-1,9 mg - per donne in gravidanza e in allattamento;

0,3-1,3 mg - per i bambini

Pane integrale, cereali, fagioli, fegato, lievito

Vitamina B2 (Riboflavina)

1,5-2,4 mg; 2-2,2 mg - per donne in gravidanza e in allattamento;

0,4-1,4 mg - per i bambini

Latte, carne, pesce, uova, fegato, pane, grano saraceno e farina d'avena.

16-26 mg; 19-21 mg - per donne in gravidanza e in allattamento;

5-16 mg - per i bambini

Lievito, cereali, pane

Fagioli macinati, legumi, carne, fegato, rognoni, pesce, funghi.

Fegato, lievito, manzo, latte, formaggio, uova, piselli, pane di segale, patate.

Vitamina B6 (Piridossina)

2 mg; 2,5 mg - per costiere

donne in gravidanza e in allattamento;

0,4 -2 mg - per i bambini

Fegato, lievito, carne, uova, pesce, ricotta, formaggio, cereali, legumi, frutta, verdura.

Vitamina B12 (Cianocobalamina)

3 mcg; 4 mcg - per le donne incinte;

0,3-3 μg - per i bambini

Carne, fegato, reni, cuore, pollo, uova.

Carne animale, rognoni, uova, latte, pane, bo

Bovye, cavolo, pomodori.

200 mcg; 400-300 mcg - per donne in gravidanza e in allattamento;

40-200 mcg - per i bambini

Lievito, carne e fegato di animali e pesce, uova, verdure verdi.

70-120 mg; 30-70 mg - per i bambini o ogni 1000 kcal della dieta devono essere almeno 25 mg di vitamina C o 1 mg di vitamina C per 1 g di proteine.

Frutta fresca, bacche e verdure, in particolare le spine

soprannome, ribes nero, agrumi, peperone dolce, olivello spinoso, cavolo, patate

fel (spesso la base

principale fonte di vitamine

mia C grazie al bisogno

grandi quantità)

Vitamina P (bioflavonoide Rutina) 250 mg / giorno

Le fonti sono le stesse della vitamina C.

Carne, cavoli, riso, latte, parti verdi delle piante

600-1500 mcg ret.. eq./giorno

1000 μg di equivalenti retinolo (1 μg di ri

nessun equivalente = 1 μg retinolo = 3,33 IU retinolo = 6 μg beta-carotene);

1250-1400 mkg - per donne in gravidanza e in allattamento;

400-800 mcg - per i bambini

Prodotti animali

origine: principalmente fegato di animali e pesci, grassi di pesci marini, latte e latticini, in particolare

benno burro, panna acida, tipi grassi di ricotta e formaggio, uova, caviale

Carote, pomodori, peperoncino, verdure verdi (spinaci, cipolle, aneto, prezzemolo), fegato, reni, milza, latte e grasso

Vitamina D (Calciferol)

10 mcg (400 IU) - per bambini fino a 3 anni;

12,5 mcg (500 UI) - per donne in gravidanza e in allattamento

Prodotti ittici (fegato di merluzzo, olio di pesce, caviale, pesce rosso), uova, in

grandi quantità nel mio

prodotti lattiero-caseari (stime

su, crema. latte, burro)

7-25 mg di corrente. eq. / giorno

12-15 mg (120-150 UI);

3-5 mg (30-50 IU) - per i bambini

Oli vegetali, verdi

verdure, soia, piselli, fegato di pesci e animali, uova, germi di cereali, grano saraceno

1,5-2,5 mg - per i bambini

Fegato animale, carne, pesce, verdure (cavolo, sa-

lat, carota, pomodori, verdi

piselli, zucca).

Acidi grassi polinsaturi - PUFA (Vitamina F)

Oli vegetali, pesce e grassi marini, strutto, latte

(Acido orotico) 300 mg / s

Lievito, fegato, latte e latticini.

Vitamina B15 (Acido pangamico)

Carne, fegato, prodotti a base di cereali.

acido zoico (PABK) 100 mg / s

La necessità non è installata.

Prodotti vegetali, carne, latte, lievito.

0,5-1,0 g (fino a 3 g - per lavori pesanti, per donne in gravidanza e in allattamento)

Fegato, reni, carne animale, uova, latte, ricotta grassa, panna acida, prodotti a base di cereali.

Arance verdi

Rosha, melone, cavolo, pesche, mele, giovani

ko, carne, fegato, cuore, cervello, polli, uova, pesce, crusca di frumento e germe.

Le sostanze minerali sono coinvolte in tutti i processi biochimici che si verificano nel corpo, svolgono una funzione plastica, mantengono lo stato colloidale del protoplasma cellulare, la pressione osmotica del protoplasma e fluidi corporei biologici, la concentrazione di ioni, le proprietà del tampone ematico. Le funzioni fisiologiche e le fonti di alcune sostanze minerali sono presentate nella tabella 12.

I minerali dei prodotti alimentari, a seconda del loro effetto sull'equilibrio acido-base nel sangue e all'interno delle cellule, sono suddivisi in:

Minerali di azione alcalina, che causano spostamenti elettropositivi (cationi) nel corpo - calcio, magnesio, potassio, sodio. Gli alimenti che sono ricchi di cationi hanno un orientamento alcalino - questi sono latte, latticini, verdure, frutta e patate.

sostanze minerali di azione acida, che causano spostamenti elettronegativi (anioni) nel corpo - fosforo, zolfo, cloro. I cibi ricchi di anioni hanno un orientamento acido: carne, pesce, uova, prodotti a base di cereali (pane, cereali, prodotti da forno e pasta).

Biomicroelementi che mostrano un'elevata attività biologica.

Gli elementi traccia relativi alle funzioni che svolgono nel corpo secondo la classificazione dell'OMS (1985) sono suddivisi in essenziali (ferro, cobalto, rame, manganese, cromo, selenio, molibdeno, iodio, zinco), condizionatamente essenziali (arsenico, boro, bromo, fluoro, litio, nichel, silicio, vanadio), condizionatamente tossici e tossici (alluminio, cadmio, piombo, mercurio, berillio).

Necessità di acido ascorbico Segni di carenza di vitamina C.

Requisito acido ascorbico

Il fabbisogno fisiologico aggiustato per l'acido ascorbico per un adulto è di 90 mg al giorno, mentre per le donne incinte dalla seconda metà della gravidanza il fabbisogno aumenta di 10 mg al giorno e per le donne che allattano di 30 mg al giorno.

Per i bambini di età diverse, il fabbisogno fisiologico di vitamina C varia da 30 a 90 mg al giorno.

L'effettiva necessità di vitamina C può superare significativamente il livello di fabbisogno fisiologico dovuto al suo consumo aggiuntivo nei processi protettivi-adattivi, che contribuisce alla formazione di un deficit relativo.

Ad esempio, un importo aggiuntivo di vitamina C necessaria per le persone che vivono in climi freddi, che lavorano in condizioni di lavoro nocive, con avverse condizioni ecologiche nella zona di residenza, le persone con cattive abitudini (persone fumo più bisogno di vitamina C può essere alto come 50-100 per cento dalla norma fisiologica.

Per determinare l'adeguatezza del contenuto di acido ascorbico nel corpo possono essere i cosiddetti biomarcatori, vale a dire la sua concentrazione nelle urine e nel sangue. Normalmente 20-30 mg di acido ascorbico vengono escreti giornalmente con le urine e la sua concentrazione nel plasma sanguigno non deve essere inferiore a 17 μmol / l.

Inoltre, vi sono campioni di valutazione basati sul grado di resistenza dei piccoli vasi della pelle a un effetto esterno misurato, ad esempio: un campione del cablaggio, un pizzico, un test Nesterov. I campioni di valutazione ci permettono di stimare non solo la fornitura di acido ascorbico da parte del corpo, ma anche di dimostrare la sufficienza nel corpo dei bioflavonoidi che agiscono sinergicamente con la vitamina C.

Manifestazioni di mancanza e eccesso di acido ascorbico

La completa assenza di assunzione di vitamina C dal cibo porta all'insorgenza di carenza di vitamina C - lo scorbuto. Questa malattia è nota da molto tempo ed è direttamente correlata alla nutrizione esclusivamente di prodotti animali e prodotti a base di cereali con la totale assenza di altri prodotti vegetali nella dieta, ad esempio per i viaggiatori nel Medioevo o per le persone che seguono principi monodiet.

Le principali manifestazioni dello scorbuto: una ripartizione, emorragie sulla pelle e sanguinamento nella cavità (nella cavità addominale e pleurico, articolazioni), sanguinamento del naso o la bocca, perdita dei denti e dei capelli, articolazioni gonfie e dolore in loro.

Senza trattamento, lo scorbuto conduce inevitabilmente alla morte.

Per la prevenzione dello scorbuto, sono sufficienti 10 mg di acido ascorbico, forniti quotidianamente con il cibo, tuttavia questa quantità di vitamina C non è sufficiente a prevenire l'ipovitaminosi.

Segni di carenze vitaminiche sono gengive gonfie e gonfi, la tonalità a volte bluastro, persona seborrea (violazione delle ghiandole sebacee) ipercheratosi follicolare ( "pelle d'oca") ai polpacci, cosce, glutei, superfici estensori delle mani. La causa dei "pelle d'oca" è aumentata in cheratinizzazione epiteliale imbuti follicoli piliferi, causando la formazione di sovrasta noduli superficie della pelle, che possono essere accompagnate da piccole emorragie puntiformi che conferiscono "pelle d'oca" tinge viola bluastro

Con la mancanza di acido ascorbico, la sua concentrazione plasmatica è inferiore a 17 μmol / l; nell'urina giornaliera inferiore a 20 mg (meno di 10 mg - deficit profondo).

acido ascorbico Ipervitaminosi non è descritto, ma l'assunzione di vitamina C nel corpo in grandi dosi (3 grammi al giorno e più) può sviluppare breve ipervitaminosi accompagnati da irritabilità, insonnia, pressione alta.

Nel caso di prolungati alte dosi di vitamina C (dieci o più regole fabbisogno fisiologico) eccesso di acido ascorbico è escreta nelle urine e quindi può essere formato "solito" di selezione, che consiste nel fatto che, acido ascorbico continua riposare per 10-14 giorni in grandi importi nelle urine anche dopo la sospensione di grandi dosi di vitamina C. in tal caso è possibile il rapido sviluppo di profonda mancanza di acido ascorbico che è descritto come "scorbuto inverso".

Va notato che non si può formare un eccesso di vitamina C dovuta al cibo in una persona sana.

Vitamina C (acido ascorbico)

Caratteristiche generali della vitamina C (acido ascorbico)

A Edimburgo nel 18 ° secolo, uno studente di medicina scoprì che gli agrumi curavano efficacemente lo scorbuto. Solo 2 secoli dopo, hanno scoperto che la sostanza trattante una malattia dolorosa è l'acido ascorbico o vitamina C. È stato possibile sintetizzarlo solo nel 1928 dal succo di limone.

La vitamina C (acido ascorbico) è una vitamina idrosolubile. La vitamina C è importante per la crescita e la riparazione di cellule dei tessuti, gengive, vasi sanguigni, ossa e denti, favorisce l'assorbimento del ferro da parte del corpo e accelera la guarigione (calorico). La sua utilità e il valore è molto grande per la protezione contro le infezioni. Agisce come stimolante per innescare processi immunitari.

Come integratore alimentare, viene indicato come E300.

Proprietà fisiche e chimiche della vitamina C.

L'acido ascorbico è un composto organico correlato al glucosio, sotto forma di una polvere cristallina bianca dal sapore acido. Svolge le funzioni biologiche di un agente riducente e un coenzima di alcuni processi metabolici, è un antiossidante.

La vitamina C viene facilmente distrutta dal trattamento termico di prodotti, luce e smog.

La perdita di vitamina C può verificarsi quando il cibo viene lavorato in modo improprio e la conservazione a lungo termine degli alimenti finiti. La sicurezza della vitamina C fornisce la corretta elaborazione culinaria di frutta e verdura. Le verdure non devono essere lasciate all'aria pulite e tagliate a lungo, quando si cuociono devono essere messe in acqua bollente subito dopo la pulizia. Le verdure surgelate devono essere immerse in acqua bollente, poiché il lento scongelamento aumenta la perdita di vitamina C.

Fonti alimentari di vitamina C

Inoltre, la vitamina C può essere acquistata nel negozio sotto forma di pillola.

Fabbisogno giornaliero di vitamina C

Il bisogno umano quotidiano di vitamina C dipende da una serie di ragioni: età, sesso, gravidanza, condizioni climatiche, cattive abitudini. La dose giornaliera media di vitamina C è 70-100 mg.

I fumatori e gli anziani hanno un aumentato bisogno di vitamina C (una sigaretta che fuma distrugge 25 mg C).

Proprietà utili di vitamina C

L'acido ascorbico è un potente antiossidante. La vitamina C rafforza il sistema immunitario umano, oltre a proteggerlo da virus e batteri, accelera la guarigione delle ferite, influisce sulla sintesi di numerosi ormoni, regola la formazione del sangue e normalizza la permeabilità capillare, partecipa alla sintesi della proteina del collagene, necessaria per la crescita delle cellule tissutali, delle ossa e cartilagine del corpo, regola il metabolismo, rimuove le tossine, migliora la secrezione biliare, ripristina la funzione escretoria del pancreas e della tiroide.

La vitamina C rallenta il processo di invecchiamento del corpo, riduce l'intossicazione del corpo negli alcolizzati e nei tossicodipendenti.

L'acido ascorbico è usato come un tonico generale in varie malattie.

Le proprietà nocive della vitamina C

La vitamina C è sicura. Ma con l'uso di acido ascorbico in grandi quantità, si può sviluppare una reazione allergica sotto forma di prurito e una piccola eruzione cutanea. Quelle persone che hanno problemi di stomaco, come gastrite o ulcera, una grande quantità di questa vitamina può causare una serie di complicazioni. Il sovradosaggio può causare disturbi allo stomaco, dolori addominali, diarrea o convulsioni.

Assorbimento della vitamina C.

La vitamina C è meglio assorbita in combinazione con calcio e magnesio.

Carenza di vitamina C nel corpo

Con ipovitaminosi (carenza) C, compaiono i seguenti sintomi: debolezza cardiaca, affaticamento, respiro affannoso, diminuzione della resistenza a varie malattie (calorico). Nell'infanzia, i processi di ossificazione sono ritardati.

Con una mancanza acuta di vitamina C, si sviluppa lo scorbuto.

Per lo scorbuto sono caratterizzati da: gonfiore e gengive sanguinanti, perdita dei denti, frequenti raffreddori, vene varicose, emorroidi, sovrappeso, affaticamento, irritabilità, scarsa concentrazione, depressione, insonnia, formazione precoce di rughe, perdita di capelli, perdita della vista, emorragia nei muscoli, pelle, articolazioni.

Eccesso di vitamina C nel corpo

La vitamina C è considerata sicura anche in grandi quantità, poiché il corpo rimuove prontamente i residui di vitamine inutilizzati.

Ma il consumo eccessivo di vitamina C può portare a:

  • diarrea;
  • nausea;
  • vomito;
  • bruciori di stomaco;
  • distensione addominale e crampi;
  • mal di testa;
  • insonnia;
  • calcoli renali.

L'uso della vitamina C in cosmetologia

La vitamina C è ampiamente utilizzata nei preparati cosmetici per rallentare l'invecchiamento, curare e ripristinare le funzioni protettive della pelle, aiuta a ripristinare l'idratazione e l'elasticità della pelle dopo l'esposizione alla luce solare.

L'interazione di vitamina C (acido ascorbico) con altre sostanze

Le proprietà terapeutiche della vitamina C sono notevolmente migliorate se combinate con le vitamine A ed E.

La vitamina C riduce la necessità di vitamine B1, B2, B9, A, E, acido pantotenico.

L'acido ascorbico non deve essere usato in combinazione con farmaci che contengono grandi quantità di ferro, caffeina, vitamina B12, acido folico.

Per ulteriori informazioni sulla vitamina C, vedere il video Chimica organica. Vitamina C

FITNESSALEX.RU

Le vitamine sono sostanze estremamente importanti per il nostro corpo. Regolano silenziosamente tutte le sue funzioni, influenzano il nostro benessere e i mezzi di sostentamento, quindi senza di loro non puoi farne a meno. Non sono sintetizzati dal corpo umano e vengono solo con il cibo.

E solo una dieta corretta ed equilibrata aiuta ad avere abbastanza di ogni vitamina al giorno. La tabella fornisce informazioni sul contenuto di vitamine negli alimenti e sulle vitamine da assumere per voi (per le quali avete bisogno di vitamine e segni della loro mancanza).

Le vitamine possono essere suddivise in idrosolubili e liposolubili.

Nome e tipo di vitamina

Il ruolo della vitamina nel corpo

Il tasso per la persona media (maschio / femmina) al giorno

Dose massima

Segni di carenza

Tipo: liposolubile

Aumenta la resistenza del corpo a varie infezioni.

Promuove la crescita e il rafforzamento delle ossa, mantenendo la salute della pelle, dei capelli, dei denti e delle gengive.

Ha un effetto anti-cancro.

1000 μg / 800 μg

Pelle secca e ruvida
congiuntivite

Vitamina C

Il nome internazionale è Vitamina C, acido L-ascorbico, acido ascorbico.

Descrizione generale

È una sostanza necessaria per la sintesi del collagene e un componente importante dei tessuti connettivi, delle cellule del sangue, dei tendini, dei legamenti, della cartilagine, delle gengive, della pelle, dei denti e delle ossa. Un componente importante nel metabolismo del colesterolo. Antiossidante altamente efficace, garanzia di buonumore, immunità sana, forza ed energia.

Questa è una vitamina idrosolubile, che si trova naturalmente in molti prodotti, può essere sinteticamente aggiunta a loro o utilizzata come integratore alimentare. Le persone, a differenza di molti animali, non sono in grado di produrre autonomamente la vitamina C, quindi è un componente necessario nella dieta [1, 2].

Storia di

L'importanza della vitamina C è stata scientificamente riconosciuta dopo secoli di battute d'arresto e malattie mortali. Tsinga (una malattia associata a carenza di vitamina C) ha perseguito l'umanità per secoli, finché alla fine ci sono stati tentativi di curarla. I pazienti hanno spesso manifestato sintomi quali eruzione cutanea, gengive sfuse, sanguinamento multiplo, pallore, depressione e paralisi parziale.

  • 400 g BC Ippocrate descrisse per primo i sintomi dello scorbuto.
  • L'inverno del 1556 - ci fu un'epidemia di malattie che si diffuse in tutta Europa. Poche persone sapevano che l'epidemia era causata da una carenza di frutta e verdura durante questi mesi invernali. Nonostante sia stata una delle prime epidemie di scorbuto osservate, non sono state fatte molte ricerche per curare questa malattia. Jacques Cartier, un noto ricercatore, notò con curiosità che i suoi marinai, che mangiavano arance, tigli e bacche, non si ammalavano di scorbuto e quelli che avevano recuperato la malattia.
  • Nel 1747, James Lind, un medico britannico, stabilì per la prima volta che esisteva un legame preciso tra la dieta e l'incidenza dello scorbuto. Per dimostrare il suo punto, ha introdotto il succo di limone a coloro a cui è stata diagnosticata questa diagnosi. Dopo diverse dosi, i pazienti sono stati curati.
  • Nel 1907, gli studi dimostrarono che quando lo scorbuto era infetto da porcellini d'India (uno dei pochi animali che potevano essere infettati), diverse dosi di vitamina C li aiutavano a riprendersi completamente.
  • Nel 1917 fu condotto uno studio biologico per identificare le proprietà antiscorbutiche del cibo.
  • Nel 1930, Albert Szent-Györgyi dimostrò che l'acido ialuronico, che estrasse dalle ghiandole surrenali dei suini nel 1928, ha una struttura identica alla vitamina C, che è stato in grado di ottenere in grandi quantità dal peperone dolce.
  • Nel 1932, nei loro studi indipendenti, Hevort e King stabilirono la composizione chimica della vitamina C.
  • Nel 1933, fu fatto il primo tentativo riuscito di sintetizzare l'acido ascorbico, identico alla vitamina C naturale - il primo passo verso la produzione industriale di vitamine dal 1935.
  • Nel 1937, Hevort e Saint-Györgye ricevettero il premio Nobel per i risultati dei loro studi sulla vitamina C.
  • Dal 1989, la dose raccomandata di vitamina C al giorno è stata stabilita e oggi è sufficiente per sconfiggere completamente lo scorbuto [3, 4].

Alimenti ricchi di vitamina C

Indicata la presenza stimata di 100 g di prodotto

Fabbisogno giornaliero di vitamina C

Nel 2013, il Comitato scientifico europeo per la nutrizione ha dichiarato che il fabbisogno medio di assunzione di vitamina C a un livello sano è di 90 mg / giorno per gli uomini e 80 mg / giorno per le donne. La quantità ideale per la maggior parte delle persone era di circa 110 mg / giorno per gli uomini e 95 mg / giorno per le donne. Questi livelli erano sufficienti, secondo il gruppo di esperti, per bilanciare le perdite metaboliche della vitamina C e mantenere le concentrazioni plasmatiche di acido ascorbico nel plasma di circa 50 μmol / L.

L'assunzione raccomandata per i fumatori è superiore di 35 mg / giorno rispetto ai non fumatori, poiché sono soggetti a un aumento dello stress ossidativo causato dalle tossine nel fumo di sigaretta e di solito hanno livelli più bassi di vitamina C nel sangue.

Il bisogno di vitamina C aumenta:

La carenza di vitamina C può verificarsi quando si assuma una quantità inferiore alla norma raccomandata, ma non è sufficiente a causare un deficit completo (circa 10 mg / die). Le seguenti popolazioni hanno maggiori probabilità di ottenere una quantità insufficiente di vitamina C:

  • fumatori (attivi e passivi);
  • bambini che mangiano latte materno pastorizzato o bollito;
  • persone con alimentazione limitata, senza frutta e verdura a sufficienza;
  • persone con grave malassorbimento intestinale, cachessia, alcuni tipi di cancro, insufficienza renale in emodialisi cronica;
  • persone in un ambiente inquinato;
  • guarigione delle ferite;
  • quando si assumono contraccettivi orali.

Il bisogno di vitamina C aumenta anche con grave stress, mancanza di sonno, ARVI e influenza, anemia, malattie cardiovascolari [12].

Proprietà fisiche e chimiche

Formula empirica di vitamina C - C6P8oh6. È una polvere cristallina, bianca o leggermente gialla, quasi inodore e molto acida al gusto. Punto di fusione - 190 gradi Celsius. I componenti attivi della vitamina, di regola, vengono distrutti durante il trattamento termico dei prodotti, soprattutto in presenza di tracce di metalli come il rame. La vitamina C può essere considerata la più instabile di tutte le vitamine idrosolubili, ma, tuttavia, sopporta il congelamento. Si dissolve facilmente in acqua e metanolo, è ben ossidato, soprattutto in presenza di ioni di metalli pesanti (rame, ferro, ecc.). Quando entra in contatto con l'aria e la luce, gradualmente si oscura. In assenza di ossigeno, resiste a temperature fino a 100 ° C [9 - 11].

Le vitamine idrosolubili, tra cui la vitamina C, si sciolgono in acqua e non si depositano nel corpo. Sono escreti nelle urine, quindi abbiamo bisogno di una scorta costante di vitamina dall'esterno. Le vitamine idrosolubili vengono facilmente distrutte durante lo stoccaggio o la cottura dei prodotti. Conservazione e consumo adeguati possono ridurre la perdita di vitamina C. Ad esempio, latte e cereali devono essere conservati in un luogo buio e l'acqua in cui sono state cotte le verdure può essere utilizzata come base per il brodo [12].

Proprietà utili di vitamina C

Come la maggior parte degli oligoelementi, la vitamina C ha diverse funzioni. È un potente antiossidante e cofattore per diverse reazioni importanti. Svolge un ruolo importante nella formazione del collagene - una sostanza che costituisce la maggior parte delle nostre articolazioni e della pelle. Poiché il corpo non può riparare se stesso senza collagene, la guarigione delle ferite dipende da una quantità sufficiente di vitamina C - che è il motivo per cui uno dei sintomi dello scorbuto è rappresentato dalle ulcere aperte non cicatrizzanti. La vitamina C aiuta anche il corpo ad assorbire e ad usare il ferro (motivo per cui l'anemia può essere un sintomo di scorbuto, anche nelle persone che consumano abbastanza ferro).

Oltre a questi benefici, la vitamina C è un antistaminico: blocca il rilascio dell'istamina del neurotrasmettitore, che causa gonfiore e infiammazione durante una reazione allergica. Questo è il motivo per cui lo scorbuto si presenta solitamente con un'eruzione cutanea e perché una quantità sufficiente di vitamina C aiuta ad alleviare le reazioni allergiche [14].

La vitamina C è anche associata a certe malattie non trasmissibili, come le malattie cardiovascolari, il cancro e persino il morbo di Alzheimer. Gli studi hanno trovato un collegamento tra vitamina C e un ridotto rischio di malattie cardiovascolari. Diverse meta-analisi di studi clinici sulla vitamina C hanno mostrato miglioramenti nella funzione endoteliale e nella pressione sanguigna. L'alto contenuto di vitamina C nel sangue riduce il rischio di ictus del 42%.

Recentemente, la medicina si è interessata ai possibili benefici della somministrazione endovenosa di vitamina C per mantenere una qualità della vita nei pazienti sottoposti a chemioterapia. Livelli ridotti di vitamina C nei tessuti dell'occhio sono stati associati ad un aumentato rischio di cataratta, che sono più spesso colpite dagli anziani. Inoltre, ci sono prove che le persone che consumano abbastanza vitamina C hanno meno probabilità di contrarre l'artrite e l'osteoporosi. La vitamina C ha anche un'alta attività in relazione all'avvelenamento da piombo, presumibilmente prevenendo il suo assorbimento nell'intestino e contribuendo all'eliminazione con l'urina [16, 38].

Il comitato scientifico europeo per la nutrizione, che fornisce consulenza scientifica ai responsabili politici, ha confermato che è stato notato un significativo miglioramento dello stato di salute delle persone che hanno assunto vitamina C. L'acido ascorbico contribuisce a:

  • protezione dei componenti cellulari dall'ossidazione;
  • la normale formazione di collagene e il funzionamento di cellule del sangue, pelle, ossa, cartilagine, gengive e denti;
  • migliorare l'assorbimento del ferro da fonti vegetali;
  • normale funzionamento del sistema immunitario;
  • normale metabolismo ad alta intensità energetica;
  • mantenere il normale funzionamento del sistema immunitario durante e dopo un intenso esercizio fisico;
  • rigenerazione di una forma semplificata di vitamina E;
  • normale stato psicologico;
  • ridurre i sentimenti di affaticamento e stanchezza.

Esperimenti di farmacocinetica hanno dimostrato che la concentrazione plasmatica di vitamina C è controllata da tre meccanismi primari: assorbimento intestinale, trasporto nei tessuti e riassorbimento nei reni. In risposta a un aumento delle dosi orali di vitamina C, la concentrazione di vitamina C nel plasma aumenta drasticamente a dosi da 30 a 100 mg / die e raggiunge concentrazioni allo stato stazionario (da 60 a 80 μmol / l) a dosi da 200 a 400 mg / die al giorno per i giovani sani. persone. L'efficienza di assorbimento del 100% si osserva assumendo vitamina C per via orale a dosi fino a 200 mg alla volta. Dopo che i livelli plasmatici di acido ascorbico raggiungono la saturazione, la vitamina C supplementare viene principalmente escreta nelle urine. È interessante notare che la somministrazione endovenosa di vitamina C aggira il controllo assorbente nell'intestino, così che nel plasma possono essere ottenute concentrazioni molto elevate di acido ascorbico; nel tempo, l'escrezione renale ripristina la vitamina C ai livelli plasmatici di riferimento.

Vitamina C per il raffreddore

La vitamina C svolge un ruolo importante per il sistema immunitario, che si attiva quando il corpo si scontra con le infezioni. Lo studio ha dimostrato che l'uso profilattico di supplementi di vitamina C nella quantità di ≥200 mg ha ridotto significativamente la durata degli episodi freddi: nei bambini, la durata dei sintomi a freddo è diminuita di circa il 14% e negli adulti è diminuita dell'8%. Inoltre, la ricerca nel gruppo di maratoneti, sciatori e soldati che si allenano nell'Artico, ha dimostrato che le dosi di vitamina 250 mg / die a 1 g / giorno riducevano la frequenza del freddo del 50%. La maggior parte degli studi profilattici ha utilizzato una dose di 1 g / die. Quando il trattamento è iniziato dall'insorgenza dei sintomi, l'aggiunta di vitamina C non ha ridotto la durata o la gravità della malattia, anche a dosi da 1 a 4 g / giorno [38].

Com'è l'assorbimento di vitamina C

Poiché il corpo umano non è in grado di sintetizzare la vitamina C, dobbiamo includerlo nella nostra dieta quotidiana. La vitamina C alimentare nella forma ridotta di acido ascorbico viene assorbita attraverso i tessuti intestinali, attraverso l'intestino tenue, attraverso il trasporto attivo e la diffusione passiva utilizzando i portatori SVCT 1 e 2.

La vitamina C non ha bisogno di essere digerita prima dell'assorbimento. Idealmente, circa l'80-90% della vitamina C consumata viene assorbita dall'intestino. Tuttavia, l'assorbimento della vitamina C è inversamente proporzionale al consumo; tende a raggiungere un'efficacia dell'80-90% con un apporto vitaminico piuttosto basso, ma queste percentuali diminuiscono sensibilmente con l'assunzione giornaliera superiore a 1 grammo. Data l'assunzione abituale di cibo a 30-180 mg / giorno, l'assorbimento è solitamente nell'intervallo del 70-90%, ma aumenta al 98% con un consumo molto basso (inferiore a 20 mg). Al contrario, se consumato in eccesso di 1 g, l'assorbimento tende ad essere inferiore al 50%. L'intero processo è molto veloce; il corpo prende ciò di cui ha bisogno in circa due ore, e entro tre o quattro ore la porzione inutilizzata lascia il flusso sanguigno. Tutto accade ancora più velocemente con persone che usano alcol, sigarette o sotto stress. Molte altre sostanze e condizioni possono anche aumentare il fabbisogno di vitamina C del corpo: febbre, malattie virali, antibiotici, cortisone, aspirina e altri farmaci antidolorifici, gli effetti delle tossine (ad es., Petrolio, monossido di carbonio) e metalli pesanti (ad esempio, cadmio, piombo, mercurio).

Infatti, la concentrazione di vitamina C dei globuli bianchi può rappresentare l'80% della concentrazione di vitamina C nel plasma. Tuttavia, il corpo ha una capacità limitata di immagazzinare vitamina C. I siti di stoccaggio più comuni sono le ghiandole surrenali (circa 30 mg), la ghiandola pituitaria, il cervello, gli occhi, le ovaie e i testicoli. La vitamina C si trova anche, anche se in piccole quantità, nel fegato, nella milza, nel cuore, nei reni, nei polmoni, nel pancreas e nei muscoli. Le concentrazioni plasmatiche di vitamina C aumentano con un aumento del consumo, ma fino a un certo limite. Qualsiasi consumo di 500 mg o più è solitamente escreto dal corpo. La vitamina C inutilizzata viene eliminata dal corpo o prima convertita in acido deidroascorbico. Questa ossidazione si verifica principalmente nel fegato e nei reni. La vitamina C inutilizzata viene escreta nelle urine [13].

Interazione con altri elementi

La vitamina C è coinvolta con altri antiossidanti, vitamina E e beta-carotene in molti processi del corpo. Un alto livello di vitamina C aumenta il livello di altri antiossidanti nel sangue, e gli effetti terapeutici sono più significativi quando si usano le loro combinazioni. La vitamina C migliora la stabilità e l'uso della vitamina E. Tuttavia, può interferire con l'assorbimento del selenio, quindi dovrebbe essere assunto in tempi diversi.

La vitamina C può proteggere dagli effetti dannosi degli integratori di beta-carotene nei fumatori. I fumatori tendono ad avere un basso livello di vitamina C, e questo può portare ad un accumulo di una forma nociva di beta-carotene, chiamato radicale libero carotene, che si forma quando il beta-carotene agisce per rigenerare la vitamina E. I fumatori assumono anche integratori di beta-carotene La vitamina C dovrebbe essere presa.

La vitamina C aiuta l'assorbimento del ferro, aiutandolo a trasformarlo in una forma solubile. Questo riduce la capacità dei componenti alimentari, come i fitati, di formare complessi insolubili con il ferro. La vitamina C riduce l'assorbimento del rame. L'integrazione di calcio e manganese può ridurre l'escrezione di vitamina C e l'integrazione di vitamina C può aumentare l'assorbimento di manganese. La vitamina C aiuta anche a ridurre l'escrezione e la carenza di acido folico, che può portare ad un aumento del rilascio di vitamina B6. La vitamina C aiuta a proteggere dagli effetti tossici del cadmio, rame, vanadio, cobalto, mercurio e selenio [17].

La combinazione di prodotti per un migliore assorbimento della vitamina C

La vitamina C aiuta a digerire bene la ghiandola contenuta nel fegato.

Il ferro contenuto nel prezzemolo migliora l'assorbimento della vitamina C dal limone.

Lo stesso effetto si osserva quando combinato:

  • carciofo e peperone dolce:
  • spinaci e fragole.

La vitamina C nel limone aumenta l'effetto delle kakhetine nel tè verde.

La vitamina C nei pomodori si sposa bene con fibre, grassi sani, proteine ​​e zinco contenuti nei ceci.

Un effetto simile ha una combinazione di broccoli (vitamina C), maiale e funghi shiitake (fonti di zinco) [15].

La differenza tra vitamina C naturale e sintetica

Nel mercato in rapida crescita degli integratori alimentari, è possibile trovare la vitamina C in molte forme con varie affermazioni riguardanti la sua efficacia o biodisponibilità. La biodisponibilità si riferisce alla misura in cui un nutriente (o un farmaco) diventa disponibile per il tessuto per il quale è destinato dopo la sua somministrazione. L'acido L-ascorbico naturale e sintetico è chimicamente identico e non vi è alcuna differenza nella loro attività biologica. La possibilità che la biodisponibilità dell'acido L-ascorbico da fonti naturali possa differire dalla biosintesi dell'acido ascorbico sintetico è stata studiata e non sono state osservate differenze clinicamente significative. Tuttavia, ottenere la vitamina nel corpo è ancora desiderabile da fonti naturali e supplementi sintetici dovrebbero essere prescritti da un medico. Solo uno specialista può determinare la quantità di vitamina necessaria di cui il corpo ha bisogno. E mangiando una dieta completa composta da frutta e verdura, possiamo facilmente fornire al nostro corpo un'adeguata scorta di vitamina C [18].

L'uso della vitamina C nella medicina ufficiale

La vitamina C è essenziale nella medicina tradizionale. I medici lo prescrivono nei seguenti casi:

  • con lo scorbuto: 100-250 mg 1 o 2 volte al giorno, per diversi giorni;
  • nelle malattie respiratorie acute: 1000-3000 milligrammi al giorno;
  • per prevenire danni ai reni durante le procedure diagnostiche con agenti di contrasto: 3000 milligrammi sono prescritti prima della procedura di angiografia coronarica, 2000 mg - la sera del giorno della procedura e 2000 milligrammi dopo 8 ore;
  • per ostacolare il processo di indurimento dei vasi sanguigni: rilascio graduale di vitamina C viene prescritto nella quantità di 250 mg due volte al giorno, in combinazione con 90 mg di vitamina E. Tale trattamento di solito dura circa 72 mesi;
  • tirosinemia in neonati prematuri: 100 mg;
  • ridurre la quantità di proteine ​​nelle urine di pazienti con diabete di tipo 2: 1250 milligrammi di vitamina C in combinazione con 680 Unità Internazionali di vitamina E, ogni giorno per un mese;
  • al fine di evitare il dolore complesso nei pazienti con una frattura delle ossa della mano: 0,5 grammi di vitamina C per un mese e mezzo [19].

Gli integratori di vitamina C possono venire in varie forme:

  • L'acido ascorbico è essenzialmente il suo nome per la vitamina C. È la sua forma più semplice e, più spesso, al prezzo più ragionevole. Tuttavia, alcune persone sottolineano che non è adatto per il loro sistema digestivo e preferiscono o una forma più mite o uno che viene rilasciato nell'intestino entro poche ore e riduce il rischio di disturbi digestivi.
  • Vitamina C con bioflavonoidi - composti polifenolici, che si trovano in alimenti ad alto contenuto di vitamina C. Migliorano il suo assorbimento durante la co-somministrazione.
  • Gli ascorbati minerali sono composti meno acidi raccomandati per le persone che soffrono di problemi gastrointestinali. I minerali con cui la vitamina C è combinata sono sodio, calcio, potassio, magnesio, zinco, molibdeno, cromo, manganese. Tali farmaci sono solitamente più costosi dell'acido ascorbico.
  • Ester-C®. Questa versione di vitamina C contiene principalmente ascorbato di calcio e metaboliti della vitamina C, che aumentano l'assorbimento di vitamina C. L'estere C è solitamente più costoso degli ascorbati minerali.
  • L'ascorbil palmitato è un antiossidante liposolubile che consente alle molecole di essere meglio assorbite nella membrana cellulare [20].

Nelle farmacie, la vitamina C può essere trovata sotto forma di compresse per la deglutizione, compresse masticabili, gocce orali, polvere orale solubile, compresse effervescenti, liofilizzato per la preparazione della soluzione iniettabile (endovenosa e intramuscolare), soluzione iniettabile, gocce. Compresse masticabili, gocce e polveri sono spesso prodotti con un gusto fruttato per un gusto più gradevole. Ciò facilita in particolare l'assunzione di vitamina per i bambini [21].

Utilizzare nella medicina tradizionale

Prima di tutto, la medicina tradizionale considera la vitamina C una medicina eccellente per il raffreddore. Si consiglia di prendere una soluzione dall'influenza e dall'ARVI, consistente in 1,5 litri di acqua bollita, 1 cucchiaio di sale grosso, succo di un limone e 1 grammo di acido ascorbico (bere entro un'ora e mezza o due ore). Inoltre, le ricette popolari offrono l'utilizzo di tè con mirtilli rossi, lamponi, mirtilli rossi. La vitamina C è consigliata per la prevenzione del cancro - ad esempio, mangiando pomodori con olio d'oliva con aglio, pepe, aneto e prezzemolo. Una delle fonti di acido ascorbico è l'origano, mostrato con agitazione nervosa, insonnia, infezioni, come antinfiammatorio e analgesico [39-41].

Ultime ricerche su vitamina C

  • Scienziati britannici dell'Università di Salford hanno scoperto che la combinazione di vitamina C (acido ascorbico) e la doxiciclina antibiotica è efficace nella lotta contro le cellule staminali tumorali in laboratorio. Il professor Michael Lisanti spiega: "Sappiamo che durante la chemioterapia, un certo numero di cellule tumorali sviluppano resistenza al farmaco, siamo riusciti a capire come ciò avvenga. Sospettavamo che alcune cellule potessero cambiare la fonte del loro cibo. Cioè, quando una sostanza nutritiva diventa inaccessibile attraverso la chemioterapia, le cellule tumorali trovano un'altra fonte di energia. Una nuova combinazione di vitamina C e doxiciclina limita questo processo, facendo sì che le cellule "muoiano di fame". Poiché entrambe le sostanze stesse non sono tossiche, possono ridurre drasticamente il numero di effetti collaterali rispetto alla chemioterapia tradizionale [22].
  • La vitamina C ha dimostrato di essere efficace nella lotta contro la fibrillazione atriale dopo un intervento chirurgico al cuore. Secondo i ricercatori dell'Università di Helsinki, il numero di fibrillazione post-operatoria nei pazienti che hanno assunto vitamina C è diminuito del 44%. Inoltre, il tempo trascorso in ospedale dopo l'intervento chirurgico durante l'assunzione di una vitamina è diminuito. Si noti che i risultati sono stati indicativi nel caso di somministrazione endovenosa del farmaco nel corpo. Quando somministrato per via orale, l'effetto era significativamente più basso [23].
  • Studi condotti su topi di laboratorio e su preparati per colture di tessuti indicano che l'assunzione di vitamina C insieme a farmaci contro la tubercolosi riduce significativamente la durata del ciclo di trattamento. I risultati dell'esperimento sono stati pubblicati sul Journal of American Society for Microbiology "Agenti antimicrobici e chemioterapia". Gli scienziati hanno trattato la malattia in tre modi: farmaci anti-TB, solo vitamina C e loro combinazione. La vitamina C non ha avuto un effetto visibile da sola, ma in combinazione con farmaci come isoniazide e rifampicina, ha migliorato significativamente la condizione dei tessuti infetti. La sterilizzazione delle colture tissutali si è verificata durante un record di sette giorni [43].
  • Tutti sanno che con sovrappeso e obesità si consiglia vivamente di fare esercizio, ma sfortunatamente più della metà delle persone non segue questo consiglio. Tuttavia, uno studio presentato alla 14a Conferenza internazionale sull'endotelina può essere una buona notizia per coloro che non amano praticare sport. Come si è scoperto, l'assunzione giornaliera di vitamina C può avere benefici simili per il sistema cardiovascolare con un regolare esercizio fisico. La vitamina C può ridurre l'attività della proteina ET-1, che contribuisce alla vasocostrizione e aumenta il rischio di malattie cardiovascolari. È stato riscontrato che un'assunzione giornaliera di 500 milligrammi di vitamina C migliora la funzione vascolare e diminuisce l'attività dell'ET-1 tanto quanto una passeggiata giornaliera sarebbe efficace [24].

L'uso della vitamina C in cosmetologia

Uno degli effetti principali della vitamina C, per cui è apprezzato in cosmetologia, è la sua capacità di donare alla pelle giovinezza e un aspetto tonico. L'acido ascorbico aiuta a neutralizzare i radicali liberi, che attivano l'invecchiamento della pelle, ripristinare l'equilibrio idrico e stringere le rughe sottili. Se scegli i componenti giusti per la maschera, la vitamina C come cosmetico (e, come i prodotti naturali e la forma di dosaggio) può essere utilizzata per qualsiasi tipo di pelle.

Ad esempio, le seguenti maschere sono adatte per la pelle grassa:

  • con argilla e kefir;
  • con latte e fragole;
  • con ricotta, tè nero forte, vitamina C liquida e olio di olivello spinoso.

La pelle secca riprenderà il suo tono dopo le maschere:

  • con tuorlo d'uovo, una piccola quantità di zucchero, succo di kiwi e olio di sesamo;
  • con kiwi, banana, panna acida e argilla rosa;
  • con vitamine E e C, miele, latte in polvere e succo d'arancia.

Se hai problemi di pelle, puoi provare le seguenti ricette:

  • maschera con purea di mirtilli e miele;
  • con farina d'avena, miele, vitamina C e latte, leggermente diluito con acqua.

Per la pelle che sbiadisce, tali maschere sono efficaci:

  • una miscela di vitamine C (come una polvere) ed E (da un'ampolla);
  • Purea di mora e polvere di acido ascorbico.

Dovresti fare attenzione quando le ferite aperte sulla pelle, le formazioni purulente, con la rosacea e le vene varicose. In questo caso, è meglio astenersi da tali maschere. Le maschere devono essere applicate sulla pelle pulita e al vapore, utilizzate immediatamente dopo la preparazione (per evitare la distruzione dei principi attivi), e applicare una crema idratante e non esporre la pelle alla luce solare aperta dopo l'applicazione di maschere con acido ascorbico [25].

Ricevere abbastanza vitamina C ha un effetto benefico sulla condizione dei capelli, migliorando la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto e nutrendo i follicoli piliferi. Inoltre, mangiando cibi ricchi di vitamina C, aiutiamo a mantenere la salute e il bell'aspetto delle unghie, prevenendone il diradamento e la delaminazione. Una o due volte alla settimana è utile fare bagni con succo di limone, che rafforzerà le unghie [26, 27].

Uso della vitamina C nell'industria

La composizione chimica e le proprietà della vitamina C forniscono un'ampia gamma di applicazioni nell'industria. Circa un terzo della produzione totale viene utilizzato per i preparati vitaminici nella produzione farmaceutica. Il resto viene utilizzato principalmente come additivi alimentari e additivi per mangimi per migliorare la qualità e la stabilità dei prodotti. Per l'uso nell'industria alimentare, l'additivo E-300 è prodotto sinteticamente dal glucosio. Questo produce una polvere bianca o giallo chiaro che non ha sapore e sapore aspro, solubile in acqua e alcool. L'acido ascorbico aggiunto al cibo durante la lavorazione o prima del confezionamento protegge il colore, il sapore e il contenuto di sostanze nutritive. Nella produzione di carne, ad esempio, l'acido ascorbico può ridurre sia la quantità di nitrito aggiunto che il contenuto di nitrito totale nel prodotto finito. L'aggiunta di acido ascorbico alla farina di grano a livello di produzione migliora la qualità della cottura. Inoltre, l'acido ascorbico viene utilizzato per aumentare la trasparenza del vino e della birra, proteggere frutta e verdura dall'oscuramento, nonché un antiossidante in acqua e protezione contro l'irrancidimento di grassi e oli.

In molti paesi, compresi quelli europei, l'acido ascorbico non può essere usato nella produzione di carne fresca. Grazie alle sue proprietà di conservazione del colore, può dare alla carne un aspetto di falsa freschezza. L'acido ascorbico, i suoi sali e il palmitato ascorbico sono additivi alimentari sicuri e sono consentiti nella produzione alimentare.

In alcuni casi, l'acido ascorbico viene utilizzato nell'industria fotografica per lo sviluppo di film [28,29].

Vitamina C nella produzione vegetale

L'acido L-ascorbico (vitamina C) è importante tanto per le piante quanto per gli animali. L'acido ascorbico funziona come un tampone redox di base e come fattore aggiuntivo per gli enzimi coinvolti nella regolazione della fotosintesi, nella biosintesi degli ormoni e nella rigenerazione di altri antiossidanti. L'acido ascorbico regola la divisione cellulare e la crescita delle piante. A differenza dell'unica via responsabile della biosintesi dell'acido ascorbico negli animali, le piante usano diversi modi per sintetizzare l'acido ascorbico. Data l'importanza dell'acido ascorbico per la nutrizione umana, sono state sviluppate diverse tecnologie per aumentare il contenuto di acido ascorbico nelle piante manipolando le vie biosintetiche.

La vitamina C nei cloroplasti vegetali è nota per aiutare a prevenire la riduzione della crescita che le piante sperimentano quando esposte a quantità eccessive di luce. Le piante ottengono vitamina C per la loro salute. Attraverso i mitocondri, come reazione allo stress, la vitamina C entra in altri organi cellulari, come i cloroplasti, dove è necessaria come antiossidante e coenzima nelle reazioni metaboliche che aiutano a proteggere la pianta [30,31].

Vitamina C in allevamento

La vitamina C è vitale per tutti gli animali. Alcuni di loro, inclusi umani, primati umanoidi e porcellini d'India, ottengono la vitamina dall'esterno. Molti altri mammiferi, come ruminanti, maiali, cavalli, cani e gatti, possono sintetizzare l'acido ascorbico dal glucosio nel fegato. Inoltre, molti uccelli possono sintetizzare la vitamina C nel fegato o nei reni. Pertanto, la necessità del suo uso non è stata confermata negli animali in grado di sintetizzare in modo indipendente l'acido ascorbico. Tuttavia, casi di scorbuto, un tipico segno di carenza di vitamina C, sono stati osservati nei vitelli e nelle mucche. Inoltre, i ruminanti possono essere più inclini alla carenza di vitamine rispetto ad altri animali domestici, nei casi in cui la sintesi di acido ascorbico è compromessa, dal momento che la vitamina C viene facilmente distrutta nel rumine. L'acido ascorbico è ampiamente distribuito in tutti i tessuti, come negli animali che possono sintetizzare la vitamina C e dipendente da una quantità sufficiente di vitamina. Negli animali da esperimento, la massima concentrazione di vitamina C si trova nelle ghiandole pituitaria e surrenalica, alti livelli si trovano anche nel fegato, nella milza, nel cervello e nel pancreas. La vitamina C tende anche a localizzare intorno alle ferite di guarigione. Il suo livello nei tessuti diminuisce sotto tutte le forme di stress. Lo stress stimola la biosintesi della vitamina in quegli animali che sono in grado di produrlo [32, 33].

Fatti interessanti

  • Il gruppo etnico Inuit consuma pochissimi frutta e verdura fresca, ma non soffrono di scorbuto. Questo perché i frutti di mare tradizionali che mangiano, come la carne di foca e il loach artico (pesce della famiglia dei salmoni), contengono vitamina C.
  • La principale materia prima per la produzione di vitamina C è il grano o il grano. Viene sintetizzato attraverso l'amido in glucosio da società specializzate e quindi in sorbitolo. Il puro prodotto finale è costituito da sorbitolo dopo una serie di processi biotecnici, di trattamento chimico e di purificazione.
  • Quando Albert Szent-György fu il primo a isolare la vitamina C, inizialmente lo chiamò "ignosio" o "non so cosa" zucchero. La vitamina ha il nome di acido ascorbico più tardi.
  • Chimicamente l'unica differenza tra acido ascorbico e acido citrico è un atomo di ossigeno aggiuntivo nell'acido citrico.
  • L'acido citrico viene utilizzato principalmente per il gusto speziato di agrumi nelle bevande analcoliche (50% della produzione mondiale) [34-37].

Controindicazioni e cautele

La vitamina C viene facilmente distrutta dal calore. E poiché è solubile in acqua, questa vitamina è dissolta nei liquidi utilizzati per cucinare. Pertanto, per ottenere l'intera quantità di vitamina C dai prodotti, si raccomanda di usarli crudi (ad esempio pompelmo, limone, mango, arancia, spinaci, cavoli, fragole) o dopo un trattamento termico minimo (broccoli).

I primi sintomi di una mancanza di vitamina C nel corpo sono debolezza e affaticamento, dolore nei muscoli e nelle articolazioni, la rapida comparsa di lividi, un'eruzione cutanea sotto forma di piccole macchie rosso-blu. I sintomi includono anche pelle secca, gonfiore e scolorimento delle gengive, sanguinamento, lunga guarigione delle ferite, raffreddori frequenti, perdita dei denti e perdita di peso [42].

Le attuali raccomandazioni sono che le dosi di vitamina C superiori a 2 g al giorno dovrebbero essere evitate per prevenire effetti collaterali (gonfiore e diarrea osmotica). Anche se si ritiene che l'uso eccessivo di acido ascorbico possa portare a una serie di problemi (ad esempio difetti alla nascita, cancro, aterosclerosi, aumento dello stress ossidativo, calcoli renali), nessuno di questi effetti avversi sulla salute è confermato, e non ci sono affidabili evidenza scientifica che grandi quantità di vitamina C (fino a 10 g / die negli adulti) sono tossiche o nocive per la salute. Gli effetti indesiderati gastrointestinali di solito non sono gravi e di solito si fermano quando vengono ridotte alte dosi di vitamina C. I sintomi più comuni di eccesso di vitamina C sono diarrea, nausea, dolore addominale e altri problemi gastrointestinali.

Alcuni farmaci possono abbassare il livello di vitamina C nel corpo: contraccettivi orali, alte dosi di aspirina. L'assunzione simultanea di vitamina C, E, beta-carotene e il villaggio può portare ad una diminuzione dell'efficacia dei farmaci che abbassano il colesterolo e la niacina. La vitamina C interagisce anche con l'alluminio, che è incluso nella maggior parte degli antiacidi, quindi è necessario osservare una pausa tra il loro prelievo. Inoltre, ci sono alcune prove che l'acido ascorbico può ridurre l'efficacia di alcuni farmaci per il cancro e l'AIDS.

Abbiamo raccolto i punti più importanti sulla vitamina C in questa illustrazione e saremo grati se condividi un'immagine su un social network o blog, con un link a questa pagina:

  1. Foglio informativo sulla vitamina C. per gli operatori sanitari, fonte
  2. Vantaggi della vitamina C, fonte
  3. Storia della vitamina C, fonte
  4. Storia della vitamina C, fonte
  5. Dipartimento di Agricoltura U. S., fonte
  6. 12 alimenti con più vitamina C di arance, fonte
  7. I 10 migliori alimenti più ricchi di vitamina C, fonte
  8. Primi 39 alimenti della vitamina C che dovreste includere nella vostra dieta, fonte
  9. Proprietà chimiche e fisiche dell'acido ascorbico, fonte
  10. Proprietà fisiche e chimiche, fonte
  11. ACIDO L-ASCORBICO, fonte
  12. Vitamine idrosolubili: complesso B e vitamina, fonte
  13. Vitamina C Assorbimento e digestione, fonte
  14. TUTTO SU VITAMINA C, fonte
  15. 20 combinazioni alimentari che prevengono i raffreddori comuni, fonte
  16. Vitamina C nella promozione della salute, fonte
  17. Interazioni della vitamina C con altri nutrienti, fonte
  18. La biodisponibilità di diverse forme di vitamina C (acido ascorbico), fonte
  19. DOSAGGIO DELL'ACIDO ASCORBICO DI VITAMINA C, fonte
  20. Confuso circa i diversi tipi di vitamina C? la fonte
  21. Vitamina C, fonte
  22. Vitamina C e antibiotici: un nuovo one-two punch per knock-out cellule staminali del cancro
  23. La vitamina C può ridurre il rischio di fibrillazione atriale dopo chirurgia cardiaca, fonte
  24. Vitamina C: la sostituzione di esercizio? la fonte
  25. Maschere viso in Vitamina C: ricette con "ascorbico" da fiale, polvere e frutta, fonte
  26. 6 vitamine più utili per le unghie, fonte
  27. VITAMINE PER UNGHIE, fonte
  28. Usi e applicazioni tecnologiche alimentari, fonte
  29. Integratore alimentare Acido ascorbico, L- (E-300), fonte
  30. L-acido ascorbico: una molecola multifunzionale che supporta la crescita e lo sviluppo delle piante
  31. Come la vitamina C aiuta le piante a battere il sole, fonte
  32. Vitamina C. Proprietà e metabolismo, fonte
  33. Vitamina C Nutrizione nei bovini, fonte
  34. Fatti interessanti sulla vitamina C, fonte
  35. Produzione industriale di vitamina C, fonte
  36. 10 fatti interessanti sulla vitamina C, fonte
  37. Dodici informazioni sull'acido citrico, l'acido ascorbico e la vitamina C, fonte
  38. Riduzione del rischio di malattia, fonte
  39. Influenza e freddo, fonte
  40. Irina Chudaeva, Valentin Dubin. Restituisce la salute perduta. Naturopatia. Ricette, tecniche e consigli della medicina tradizionale.
  41. Libro d'oro: ricette di guaritori tradizionali.
  42. Carenza di vitamina C, fonte
  43. I farmaci per la tubercolosi funzionano meglio con la vitamina C, fonte

È vietato utilizzare qualsiasi materiale senza il nostro previo consenso scritto.

L'amministrazione non è responsabile per il tentativo di utilizzare qualsiasi ricetta, consiglio o dieta e non garantisce che tali informazioni possano essere di aiuto o danni personali. Sii prudente e consulta sempre il medico appropriato!

Cambiamenti diffusi nel fegato

Tabella 15 della dieta: cosa è possibile, cosa è impossibile (tabella), menu