Qual è il valore dell'aumento della bilirubina diretta?

L'importanza di aumentare la bilirubina diretta è motivo di preoccupazione per molti pazienti. Di norma, se le analisi hanno rivelato un aumento del livello di bilirubina diretta, questo indica un numero di possibili malattie che richiedono un trattamento adeguato. Cos'è la bilirubina (libera e diretta)? Da quale livello può salire e come portare gli indicatori alla normalità?

Per capire che cosa significa un aumento del livello di bilirubina, è prima di tutto necessario capire cos'è questa sostanza. La bilirubina è un pigmento specifico di colore verde-giallastro derivante dalla scomposizione dell'emoglobina. Questa sostanza è contenuta nella bile e nel sangue umano. Excreted dal corpo insieme alla bile. La bilirubina può essere di due tipi:

  1. 1. Diretto: un pigmento idrosolubile che si forma nella zona del fegato. È molto meno tossico della bilirubina indiretta e, di norma, è liberamente escreto dal corpo umano insieme alla bile.
  2. 2. Indiretto - pigmento liposolubile che si forma durante la scomposizione dell'emoglobina. È caratterizzato da tossicità e può penetrare nelle strutture cellulari, interrompendo la loro normale attività, influenzando in modo estremamente negativo il funzionamento del sistema nervoso.

Poiché il fegato è responsabile del processo di produzione ed eliminazione della bilirubina, nella maggior parte dei casi l'aumento degli indici di questo pigmento è dovuto a disfunzione o malattia di questo organo.

  • Le ragioni dell'aumento della bilirubina legata sono piuttosto numerose e varie. Nella maggior parte dei casi, i tassi aumentano quando il flusso normale della bile viene disturbato nelle patologie epatiche e nelle malattie del tratto gastrointestinale. Inoltre, questo fenomeno può essere provocato da una distruzione eccessivamente intensiva dei globuli rossi. La bilirubina diretta può essere aumentata in un paziente nei seguenti casi clinici:
  • l'epatite;
  • colecistite;
  • malattie epatiche infettive;
  • neoplasie maligne di natura maligna, localizzate nella regione del fegato o del pancreas;
  • disturbi della cistifellea;
  • cirrosi epatica;
  • malattie di natura parassitaria;
  • epatite di natura ereditaria o pigmentaria;
  • brucellosi;
  • cirrosi biliare - una malattia di natura autoimmune, in cui le cellule epatiche sono colpite e distrutte dalle strutture cellulari del corpo del paziente;
  • leptospirosi;
  • anemia di origine emolitica con disturbi concomitanti della scomposizione dei globuli rossi;
  • distrofia epatica, che si sviluppa sullo sfondo di alcolismo, che si verificano in una forma cronica;
  • malattia da calcoli biliari;
  • carenza di vitamina B;
  • avvelenamento grave del corpo con sostanze tossiche;
  • sindrome da stasi biliare (colestasi);
  • La sindrome di Gilbert.

Nelle donne in attesa della nascita di un bambino, il pigmento (diretto) associato può anche aumentare leggermente, a causa di manifestazioni di ittero, che si sviluppa sullo sfondo di una maggiore sensibilità individuale ad un aumento degli ormoni sessuali femminili, che si osserva nell'ultimo trimestre di gravidanza.

Inoltre, la bilirubina può aumentare dopo una procedura di trasfusione di sangue, se il paziente viene infuso con il sangue di un gruppo inappropriato, che ha portato ad un aumento della distruzione dei globuli rossi. L'aumento del pigmento nei neonati di solito indica ittero o compromissione del funzionamento della ghiandola tiroidea (ipotiroidismo).

La bilirubina libera è raramente aumentata. Secondo i medici specialisti, i seguenti fattori possono provocare questo fenomeno:

  • anemia emolitica;
  • malattia del fegato;
  • disturbi nel funzionamento del sistema ematopoietico;
  • processi infettivi che si verificano in forma acuta;
  • predisposizione genetica;
  • assunzione prolungata e incontrollata di alcuni farmaci (principalmente ormonali);
  • anemia da droga, che si sviluppa sullo sfondo della terapia antibiotica a lungo termine.

L'elevata bilirubina diretta nei neonati nati a termine è un normale processo fisiologico, dovuto a un cambiamento nella forma di emoglobina e alla concomitante distruzione attiva dei globuli rossi.

Tuttavia, se la frequenza è aumentata in modo significativo, specialmente se il bambino è nato prematuramente, questo potrebbe indicare la presenza di ittero neonatale. Questa malattia richiede la fornitura di cure mediche di emergenza al bambino. Altrimenti, la probabilità dello sviluppo delle seguenti complicazioni pericolose per la vita e la salute del bambino è alta:

  • menomazione fisica;
  • patologia del muscolo oculare;
  • malattia del fegato;
  • disturbi dell'udito (fino alla completa sordità);
  • patologia delle vie biliari;
  • violazione dei processi di disintegrazione normale di cellule di erythrocyte.

Nella maggior parte dei casi, con un aumento del livello di bilirubina, il paziente manifesta segni clinici caratteristici che indicano problemi nel fegato, nella cistifellea o nel tratto gastrointestinale. Secondo i medici, in tali condizioni possono verificarsi i seguenti sintomi nei pazienti:

  • nausea;
  • debolezza generale, malessere;
  • ruttare con un gusto amaro;
  • febbre;
  • cambiare il colore delle urine (notevole scurimento);
  • aumento della fatica;
  • ingiallimento della pelle;
  • una sensazione opprimente e scomoda, localizzata nella regione dell'ipocondrio destro;
  • periodi di vomito;
  • colica epatica;
  • prurito della pelle;
  • mancanza permanente di appetito;
  • gonfiore;
  • problemi con la defecazione (diarrea, periodicamente in alternanza con stitichezza);
  • stato febbrile;
  • milza e fegato ingrossati.

Vale la pena notare che i sintomi dolorosi di cui sopra - questo è un motivo serio per contattare uno specialista e passare l'analisi per determinare il livello di questo pigmento. Di regola, tali sintomi si manifestano in malattie piuttosto pericolose che richiedono un trattamento competente e tempestivo. Pertanto, se si ritarda una visita dal medico, allora la probabilità dello sviluppo di complicazioni altamente indesiderabili è alta!

Nella maggior parte dei casi, i medici specialisti prescrivono un'analisi per i pazienti per determinare gli indicatori di bilirubina in presenza di sintomi dolorosi caratteristici del danno al fegato o alle vie biliari. Inoltre, questo studio di laboratorio ha dimostrato di condurre nei seguenti casi:

  • avvelenamento tossico o alcolico;
  • il periodo di attesa per la nascita di un bambino;
  • determinazione delle funzioni epatiche;
  • ittero;
  • sospette anomalie epatiche;
  • individuazione della malattia, con la concomitante distruzione di cellule di eritrociti;
  • sospetto della presenza di neoplasie tumorali di origine maligna nel fegato;
  • condurre un corso di terapia farmacologica con farmaci che possono influire negativamente sulla cistifellea e sul fegato;
  • la necessità di confermare la pervietà delle vie biliari (per escludere neoplasie tumorali nel pancreas e presenza di formazioni di pietra);
  • manifestazioni di ittero neonatale in un neonato.

Inoltre, questo studio viene spesso nominato al fine di monitorare l'efficacia del corso terapeutico in corso!

Affinché l'analisi degli indicatori del livello di bilirubina fornisca risultati adeguati e accurati, è necessario preparare adeguatamente questo tipo di studio diagnostico. Per fare ciò, seguire le seguenti raccomandazioni di esperti:

  1. 1. Alcuni giorni prima dell'analisi, è necessario evitare di consumare caffè e bevande alcoliche, escludere cibi grassi e fritti dalla vostra dieta quotidiana.
  2. 2. Il giorno dello studio stesso, astenersi dal consumare cibo e bevande, ad eccezione dell'acqua pura. L'ultimo pasto dovrebbe essere non più tardi di 8-12 ore prima dell'analisi.
  3. 3. Astenersi dal fumare il giorno del prelievo di sangue.
  4. 4. Mezz'ora prima dell'analisi, dovresti evitare qualsiasi sforzo fisico, ansia e sconvolgimenti di natura psico-emotiva.

Inoltre, se stai assumendo farmaci, assicurati di informare lo specialista in anticipo! Questo è particolarmente vero per l'assunzione a lungo termine di tali farmaci come l'aspirina, l'eparina e i farmaci coleretici! Il digiuno o la conformità a lungo termine con una dieta rigorosa possono in qualche modo distorcere i risultati dello studio a livello di questo pigmento!

Il sangue per ricerca su indicatori del livello di bilirubin è preso di mattina. L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto! Di norma, il sangue viene prelevato da pazienti adulti dall'area della vena ulnare. Per questi scopi, uno specialista impone un laccio emostatico sopra il gomito, che contribuisce al riempimento intensivo della vena con il sangue e facilita il processo di inserimento dell'ago. Dopo il completamento della procedura, il sito di puntura viene trattato con una soluzione disinfettante e bloccato con un tampone.

La procedura in sé è considerata indolore, ma può essere accompagnata da una sensazione di disagio dovuta alla pressione dell'imbracatura. Se dopo che il sangue del paziente ha iniziato a sanguinare, si consiglia di piegare il braccio nell'area del gomito. Se l'analisi sul livello del pigmento è necessaria per fare un bambino appena nato, il sangue per ulteriori ricerche viene prelevato dall'area del tallone.

All'inizio della procedura, la pelle viene accuratamente disinfettata e su di essi viene eseguita una piccola puntura utilizzando un bisturi speciale. Dopo che il materiale biologico è stato raccolto, viene applicato un tampone sul sito della puntura, che viene fissato con una benda di garza.

Nella maggior parte dei casi, il processo di decifrazione dei risultati di uno studio a livello di pigmento richiede allo specialista alcune ore. Prima di tutto, è necessario comprendere i concetti della norma. Pertanto, il tasso di bilirubina diretta nei rappresentanti del sesso più forte varia da 0,7 a 0,9 μmol per litro.

Nel gentil sesso, i valori normali sono leggermente inferiori e vanno da 0,5 a 4,5 micromoli per litro. Questa differenza è causata da una minore produzione di globuli rossi nel corpo femminile. Livelli piuttosto elevati possono essere osservati nelle donne durante gli ultimi trimestri di gravidanza, che è anche comunemente attribuito ai concetti della norma.

Per quanto riguarda i pazienti in età da bambini, allora tutto è un po 'più complicato. Il livello più alto si osserva, di norma, nei neonati, può normalmente raggiungere 12 μmol per litro. Tali indicatori sono dovuti a una serie di caratteristiche fisiologiche del neonato e gradualmente iniziano a diminuire. A circa sei mesi, il tasso di bilirubina in un bambino è di circa 8 μmol per litro.

La bilirubina elevata indica la presenza nel corpo del paziente di gravi processi patologici che richiedono un intervento medico professionale. Un trattamento adeguato richiede una diagnostica aggiuntiva per identificare le cause esatte che hanno provocato un aumento della bilirubina diretta in un particolare caso clinico.

E solo dopo la diagnosi, lo specialista sarà in grado di prescrivere al paziente un percorso terapeutico adeguato per eliminare le cause profonde del problema e ridurre i livelli di bilirubina. La terapia errata per una diagnosi non specificata minaccia lo sviluppo di complicazioni indesiderate!

In nessun caso non può lasciare un segnale come quello di elevare il livello di questo pigmento senza attenzione! Dopo tutto, i processi patologici continueranno a progredire, causando gravi danni alla salute del paziente! Particolarmente pericolose sono le forme gravi di elevazione della bilirubina, in cui le percentuali aumentano fino a 170 micromol per litro o più!

Per ridurre i tassi di bilirubina diretta e riportarli alla normalità, è prima di tutto necessario combattere la malattia che ha provocato un aumento di questo pigmento. Il trattamento è prescritto da uno specialista dopo una diagnosi completa preliminare!

Pertanto, nei pazienti con disturbi dei normali processi di flusso biliare, i farmaci coleretici sono prescritti ai pazienti. Se le malattie epatiche di natura infiammatoria o infettiva sono diventate la causa dell'aumento degli indicatori, la terapia viene effettuata con l'uso di farmaci - epatoprotettori, farmaci anti-infiammatori, antibatterici e immunomodulatori.

Se la bilirubina viene aumentata a causa dell'avvelenamento e dell'intossicazione del corpo, il trattamento viene effettuato con l'aiuto di antiossidanti e assorbenti. Con le infezioni da elminti e altre malattie parassitarie, viene prescritta una terapia antielmintica. Se la ragione risiede nella presenza di neoplasie tumorali di origine maligna, sarà richiesto un ciclo di chemioterapia e, possibilmente, un intervento chirurgico finalizzato alla rimozione del tumore.

In nessun caso dovrebbe auto-medicare! Prescrivere farmaci, per stabilire il loro dosaggio ottimale e la durata del corso terapeutico dovrebbe solo il medico curante! La fototerapia è spesso utilizzata come metodo ausiliario per ridurre il livello di bilirubina diretta. L'irradiazione fotoradiante contribuisce alla distruzione della bilirubina indiretta e alla sua trasformazione in una linea retta. Questa tecnica è considerata molto produttiva e completamente sicura per il paziente, pertanto, viene utilizzata anche per ridurre la bilirubina nei neonati.

Si raccomanda ai pazienti con livelli elevati di bilirubina diretta di prestare particolare attenzione alla loro dieta. La terapia dietetica prevede pasti suddivisi, in piccole porzioni. Gli esperti raccomandano di includere i seguenti prodotti in una dieta quotidiana:

  • grano saraceno;
  • riso;
  • farina d'avena;
  • carne magra;
  • zuppe di verdure;
  • albumi d'uovo;
  • latticini;
  • bevande alla frutta e bevande alla frutta;
  • varietà di frutta dolce

Si raccomanda di bollire o cuocere a vapore i pazienti con livelli elevati di bilirubina diagnosticati. Allo stesso tempo, i seguenti prodotti dovrebbero essere esclusi dal menu giornaliero:

  • sale;
  • bevande gassate;
  • carne affumicata;
  • cibo in scatola;
  • bevande contenenti caffeina;
  • spezie;
  • dolciaria;
  • miglio;
  • varietà di frutta acida;
  • bevande alcoliche;
  • prodotti da forno;
  • tè.

Si raccomanda di mangiare regolarmente e spesso, ma di mangiare contemporaneamente in piccole porzioni. Non è necessario dare un carico aggiuntivo sul fegato durante la notte, quindi l'ultimo pasto dovrebbe essere non oltre le 19.00 di sera! Si dovrebbe anche osservare la corretta modalità di bere, consumando almeno 2,5 litri di liquido per tutto il giorno!

Una tale dieta sarà una grande aggiunta al trattamento delle malattie che ha provocato un aumento della bilirubina diretta! Inoltre, l'aderenza ai principi del mangiare sano avrà un effetto benefico sul fegato e sul funzionamento del tratto gastrointestinale del paziente!

L'uso ragionevole delle ricette della medicina tradizionale può aiutare nella normalizzazione della bilirubina diretta. Quindi, un buon effetto terapeutico è dato dall'uso di succo di barbabietola fresco, che si consiglia di bere in piccole quantità prima di ogni pasto. Riduce efficacemente il livello di tintura di bilirubina e calendula, che è necessario bere al mattino e alla sera.

Buoni risultati si ottengono con l'uso di decotti preparati sulla base di erbe curative come la rosa canina, l'erba di San Giovanni, la camomilla e la quercia. Per la preparazione delle medicine viene versata una piccola quantità di erba con un bicchiere di acqua bollente e quindi infusa per mezz'ora. Bere tali infusioni sono raccomandate 3 volte durante il giorno.

Per evitare un possibile aumento della bilirubina, i pazienti devono seguire le seguenti raccomandazioni dei medici:

  • mangiare equilibrato;
  • bere quanta più acqua pulita possibile;
  • evitare l'abuso di alcol;
  • trattare tempestivamente le malattie di natura cronica e contagiosa;
  • seguire le regole dell'igiene personale, lavare verdure e frutta prima dell'uso;
  • monitorare la salute del fegato e del tratto gastrointestinale.

La bilirubina diretta elevata è un sintomo piuttosto allarmante che può indicare la presenza di malattie epatiche, disturbi del funzionamento del tratto gastrointestinale o del sistema biliare. Una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato eviteranno lo sviluppo di complicazioni pericolose e accelereranno il processo di guarigione.

I polli terapeutici dovrebbero essere nominati da uno specialista dopo una diagnosi accurata! Come metodi ausiliari volti a ridurre gli indicatori di bilirubina, si possono usare ricette tradizionali e dietoterapia!

E un po 'sui segreti.

Un fegato sano è la chiave della tua longevità. Questo corpo svolge un numero enorme di funzioni vitali. Se si notano i primi sintomi di un tratto gastrointestinale o di una malattia del fegato, vale a dire: ingiallimento della sclera degli occhi, nausea, feci rare o frequenti, è sufficiente agire.

Ti consigliamo di leggere l'opinione di Elena Malysheva su come ripristinare rapidamente e facilmente l'operatività del LIVER in sole 2 settimane. Leggi l'articolo >>

Che cos'è la bilirubina nell'analisi del sangue: elevata, cosa significa, cause e trattamento

La bilirubina (B) è un composto chimico tossico formato durante l'utilizzo dei globuli rossi. La sua disposizione è impegnata nel fegato. Il processo protegge l'intero corpo dall'avvelenamento e specialmente dal cervello. L'aumento del livello B è un indicatore del disturbo del metabolismo dei pigmenti e degli enzimi epatici.

Cos'è la bilirubina

La fonte del pigmento biliare è l'eme, la parte contenente ferro delle proteine ​​di trasporto del sangue. I globuli rossi che invecchiano sono i principali fornitori di B. Ogni giorno, l'1% del loro numero totale si disintegra per formare 300 mg di una sostanza giallo-bruna. Nelle vene del portale, entra nel fegato, dove cambia proprietà: diventa idrosolubile, perde la tossicità. Con la bile si scopre nell'intestino, macchiando le feci. La parte passa attraverso i reni ed è escreta nelle urine. Un corpo sano contiene almeno B, quindi non c'è alcun effetto tossico da parte sua.

Norm bilirubina nel sangue

L'analisi biochimica viene eseguita a stomaco vuoto. Biomateriale prelevato da una vena. Un giorno prima della procedura, è necessario astenersi dal grasso e dall'alcol. I risultati influenzano:

  • La caffeina.
  • Erbe coleretiche.
  • Dieta difficile o eccesso di cibo.
  • Farmaci che influenzano la coagulazione del sangue.
  • Gravidanza.

L'analisi su B è mostrata nelle seguenti condizioni:

  • Malattia emolitica e calcoli biliari.
  • Intossicazione.
  • Infiammazione del pancreas
  • Determinazione del fegato.
  • Yellowness.
  • Controllo del trattamento.

Tabella. Norma B negli adulti, lo stesso negli uomini e nelle donne.

Il valore diagnostico dell'analisi per definizione di bilirubina è il più alto, più precoce è eseguito e correttamente valutato, in termini di individuazione di deviazioni dalla norma.

Bilirubina diretta e indiretta

Si distinguono le seguenti frazioni di pigmento:

  • Indiretto (non legato) - un composto tossico insolubile in acqua che penetra facilmente attraverso la membrana plasmatica. La sintesi è responsabile del sistema reticolo-endoteliale (RES), dove l'eme viene trasformato. Quindi il pimento della bile viene combinato con l'albumina e trasportato nel fegato.
  • Diretto, neutralizzato negli epatociti. Sotto forma di sterkobilina escreta nelle feci.

La bilirubina totale è, rispettivamente, la somma dei due precedenti. Se è entro limiti accettabili, quindi ulteriori ricerche per determinare il livello delle singole fazioni non sono appropriate.

L'iperbilirubinemia è una concentrazione di B, che supera la norma. Con tassi di 36 μmol / l, si manifesta lo sclerale e il giallo della pelle. Un aumento di dieci volte minaccia la salute e persino la vita umana.

Cosa aumenta il livello di bilirubina nel sangue

La massiccia distruzione di globuli rossi aumenta la proporzione di pigmento non coniugato. Il fegato non è in grado di neutralizzare questa quantità di esso, quindi la concentrazione di B nel plasma aumenta. Questi cambiamenti si verificano con anemia emolitica (anemia) - patologie in cui la formazione e la maturazione dei globuli rossi vengono interrotte. I Provocatori possono essere fattori ambientali, tra cui:

  • farmaci;
  • veleni;
  • esposizione;
  • malattie come la malaria.

L'anemia può essere congenita, quindi l'attività del sistema enzimatico nelle cadute degli eritrociti o le membrane cellulari sono difettose.

La bilirubina ematica elevata è talvolta associata ad un'assunzione inadeguata di vitamina B12.

Il metabolismo B è disturbato nelle malattie epatiche croniche, la lesione alcolica degli epatociti a seguito della quale il pigmento entra nel sangue. Nella sindrome di Gilbert, c'è una carenza di glucuroniltransferasi, un enzima coinvolto nel metabolismo dei pigmenti.

Sintomi di bilirubina elevata

Quando associato a anemia emolitica, la condizione è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • Tachicardia.
  • Ritardo nello sviluppo fisico nei bambini.
  • Mal di testa.
  • Fatica.
  • Febbre.
  • Milza ingrandita.
  • Severità nell'ipocondrio sinistro dopo l'esercizio.

Il giallo della pelle e delle mucose si sviluppa gradualmente: dalla sclera e dalla cavità orale al viso, ai palmi delle mani, ai piedi e in tutto il corpo. Il suo grado dipende dalle caratteristiche individuali di una persona, ad esempio, in piena colorazione è meno intenso rispetto a quelli sottili. I seguenti sintomi parlano di patologie epatiche:

  • Sgabelli incolori o troppo leggeri.
  • Urina scura
  • Prurito.
  • Yellowness.
  • Amarezza in bocca
  • Vomito.

L'uscita disturbata della bile è una conseguenza della malattia del calcoli biliari, del tumore e dei processi infiammatori.

Qual è la condizione pericolosa

Il pigmento biliare è tossico. Il cervello è particolarmente sensibile ad esso. Altri organi sono in grado di funzionare normalmente anche in condizioni di alto livello. Per quanto tempo tale attività dipenderà dal grado di iperbilirubinemia:

  1. Leggero con indicatori di 50 - 70 micromol / l. Non accompagnato da danni agli organi tossici. Richiede chiarire i motivi dell'aumento.
  2. Pronunciato (150-170). Il pericolo è presente, ma non è critico. Con l'esistenza a lungo termine provoca l'avvelenamento del corpo, che è inaccettabile e dovrebbe essere rapidamente eliminato.
  3. Pesante (300). In un adulto, questo significa che c'è un'intossicazione pronunciata che porta una minaccia alla vita del paziente.
  4. Estremamente pesante. Senza cure mediche una persona muore.

Le conseguenze dell'iperbilirubinemia sono:

  • Malattia da calcoli biliari.
  • Colecistite.
  • Insufficienza epatica
  • Ipovitaminosi, a causa di disturbi nel tratto digestivo.

A quale medico e quando contattare

I primi segni di elevata bilirubina sono un motivo per visitare un gastroenterologo. In caso di malattie del sangue, il paziente riceverà un rimando a un ematologo. L'aiuto del chirurgo può anche essere necessario se l'ittero ostruttivo risulta dalla malattia del calcoli biliari. Ma non dobbiamo dimenticare che il lieve giallo può essere un segno di ipotiroidismo o diabete. A volte è il risultato del consumo di cibi ricchi di carotene. Se necessario, lo specialista in malattie infettive si occuperà del trattamento dell'epatite virale, dell'oncologo con neoplasie maligne e dell'epatologo con malattie epatiche.

Come ridurre la bilirubina nel sangue

L'iperbilirubinemia non è una patologia indipendente che richiede una terapia specifica. Ma la colorazione itterica delle mucose e della pelle è un motivo per cercare cure mediche. I tentativi di far fronte in modo indipendente al problema fino al momento della chiarificazione della causa dell'alta bilirubina sono inaccettabili.

Solo un medico dopo un esame tempestivo scoprirà l'eziologia della condizione, farà una diagnosi, prescriverà un trattamento adeguato, a volte un intervento chirurgico difficile. In caso di danno epatico tossico, saranno richieste epatite infettiva, ospedalizzazione e l'introduzione di composizioni di disintossicazione.

Terapia farmacologica

Se la bilirubina totale è elevata e la causa è associata a una violazione del deflusso biliare, vengono prescritti farmaci appropriati:

Tutti loro, insieme agli epatoprotettori, aiutano a purificare e guarire il fegato, oltre al suo normale funzionamento. Per ridurre il carico sulla ghiandola prescrivono i preparati enzimatici:

  • Di festa.
  • Pancreatina.
  • Mezim.

Per liberarsi da tossine sono mostrati agenti assorbenti:

  • Enterosgel.
  • Carbone attivo

In caso di gravi malattie di natura infettiva, saranno necessari composti antivirali e immunomodulatori. Gli antiossidanti eliminano l'effetto dannoso delle tossine. I farmaci a base di barbiturici abbasseranno B.

L'accettazione di acido lipoico, ascorbico, folico, vitamine del gruppo B con lunghi corsi aiuterà a ripristinare il lavoro del canale alimentare.

L'introduzione di soluzioni di proteine, emodeza, glucosio durante l'assunzione di composti diuretici consente di accelerare il rilascio di tessuti di bilirubina e ridurre il suo effetto tossico. Qualsiasi appuntamento è fatto solo da un medico.

fototerapia

Metodo altamente efficace per tradurre la bilirubina tossica direttamente sotto l'influenza di varie sorgenti luminose artificiali. Procedure da seguire in stretta conformità con le istruzioni per lampade dicroiche, fluorescenti e di altro tipo (proteggere gli occhi). In assenza di attrezzatura è utile prendere il sole, preferibilmente al mattino e alla sera per 15 minuti. Nella stagione fredda, fai passeggiate nella luce solare sparsa.

Rimedi popolari

Con un grado lieve di iperbilirubinemia che non richiede un ricovero urgente, è possibile utilizzare ricette di medicina alternativa. Non sono in grado di affrontare da soli il problema, ma integrano la terapia medica ambulatoriale.

Per migliorare la formazione della bile, vengono utilizzati achillea, rosa canina, cicoria, e origano, dente di leone, camomilla e menta sono usati per il deflusso. Alcune erbe, come il cardo mariano e il tanaceto, hanno tutte queste proprietà. È utile bere succo di barbabietola preparato al momento (un terzo di un bicchiere prima dei pasti), così come un decotto di calendula.

Il fegato risponderà favorevolmente alle tinture di ricetta di 1 cucchiaio. l. foglie di betulla secche e 250 ml di acqua bollente. Per sostenere mezz'ora, bere per la notte. La composizione lenirà e rimuoverà le tossine dal fegato, compresa la bilirubina libera. Una ricetta basata sugli stimmi di mais viene preparata secondo la stessa ricetta. Assumere 2 volte al giorno per 125 ml. Il tè alla menta ripulirà rapidamente il fegato, non solo per un adulto, ma anche per un bambino. Puoi bere per 2 mesi senza una pausa.

Correzione dietetica

La condizione del fegato migliorerà se:

  • Mangiare frazionari, piccole porzioni.
  • Abbandona il cibo pesante.
  • Includere nel menu prodotti ad alto contenuto di pectina, fibra.
  • Bevi più acqua non gassata.
  • Ridurre al minimo la quantità di sale.
  • Più spesso mangi il porridge.
  • Vapore o ebollizione.
  • Non farti coinvolgere in piatti piccanti e grassi.

Ridurre i prodotti di bilirubina dal seguente elenco:

  • Tè alle erbe
  • Verdure, zuppe di latte.
  • Carne magra
  • Kefir, formaggio fresco.
  • Bianco d'uovo

Per quanto riguarda i frutti, devono essere maturi.

prevenzione

Il livello di bilirubina rimarrà nell'intervallo normale se:

  • È tempo di identificare e curare anemia, avvelenamento da alcol, malattie infettive, malattie del fegato e della cistifellea.
  • Limitare lo sforzo psicofisico, fisico.
  • Mangia bene Smettere di fumare, fumare.
  • Assumere farmaci come prescritto da specialisti, seguire le istruzioni, dosaggi.

Opinione medica

L'alta bilirubina è un segno di patologia primaria. La ricerca di cure mediche fornirà una diagnosi accurata e un trattamento completo efficace.

Aumento della bilirubina totale, diretta o indiretta - cause nei bambini e negli adulti, sintomi e metodi di trattamento

Con la scomposizione delle proteine ​​contenenti eme negli eritrociti, si forma la bilirubina, uno speciale pigmento naturale di colore giallo-verde. Questo è un processo fisiologico associato alla distruzione dei globuli rossi che hanno servito il loro tempo. La bilirubina si trova nel sangue e nella bile e il suo livello è un indicatore importante dell'analisi biochimica. Il processo di scambio dell'enzima in questione si verifica costantemente nel corpo. L'utilità del fegato dipende dal livello di questo pigmento. L'aumento della bilirubina può indicare la disfunzione dei globuli rossi o il deflusso della bile.

Cos'è la bilirubina

Questo è il prodotto della scomposizione delle proteine ​​contenenti emoglobina, citocromo e mioglobina - eme. La formazione di questo pigmento biliare si verifica nel fegato. L'intero processo del suo metabolismo comprende diverse fasi:

  1. Con il flusso sanguigno, il pigmento viene trasferito al fegato per mezzo di un vettore, la proteina albumina, che lega questo composto tossico.
  2. Sulla superficie degli epatociti la bilirubina è separata. Qui entra nelle cellule del fegato, dove si lega all'acido glucuronico. La tossicità dell'enzima scompare e può già essere dissolta in acqua ed escreta con la bile dal corpo.
  3. Successivamente, il pigmento entra nell'intestino, viene trasformato in urobilinogeno e poi espulso naturalmente insieme alle feci.
  4. Una piccola parte dell'enzima viene assorbita e penetra nel flusso sanguigno. Questi residui sono filtrati dal fegato ed escreti nelle urine.

Se alcuni degli stadi falliscono, allora il sangue inizia ad accumulare questo pigmento. Presenta le sue proprietà tossiche, motivo per cui soffrono gli organi interni. Tenendo conto delle peculiarità del processo metabolico, la bilirubina è suddivisa in:

  1. Indiretto (non legato, gratuito). Questo è il prodotto di degradazione delle sostanze eme. È tossico, passa facilmente attraverso la membrana cellulare. Responsabile della somministrazione di bilirubina nel fegato, dove viene neutralizzata.
  2. Diretto (connesso). Questa è una bilirubina non tossica, formata nel fegato e successivamente escreta nelle feci. Questo tipo di enzima è coinvolto nella formazione della bile.

Senza tenere conto di queste frazioni nell'uomo, viene determinato il livello di bilirubina totale, poiché aumenta con l'aumento di qualsiasi componente. In generale, questo pigmento è il principale antiossidante cellulare, una sostanza che lega i radicali liberi. Pertanto, la bilirubina rallenta il processo di ossidazione. Inoltre, aiuta a recuperare i globuli rossi danneggiati.

Il tasso di bilirubina totale

La quantità di bilirubina nel sangue è misurata in μmol / l. Per determinare le anomalie, i medici hanno determinato i limiti dei valori normali di questo enzima. Gli indicatori variano per ciascun tipo di pigmento (indiretto, diretto, generale), età e sesso di una persona. Nelle donne, il livello è leggermente inferiore rispetto agli uomini a causa del minor numero di globuli rossi nel sangue. Gli indicatori generali della bilirubina in condizioni normali riflettono la tabella:

Bilirubina totale nel siero, μmol / l

I bambini di età superiore a 1 mese

Bambini fino a 2 settimane di età

Il tasso di bilirubina diretta e indiretta nel sangue

La quantità di frazione diretta dovrebbe essere circa il 25% della bilirubina totale e indirettamente circa il 75%. I valori normali nei singoli laboratori a volte differiscono. Ciò è spiegato dal fatto che vengono utilizzati reagenti con altre caratteristiche o modificati i metodi di analisi. Le differenze possono essere da decimi a 1 μmol / l. Gli standard generalmente accettati riflettono la tabella:

I bambini di età superiore a 1 mese

Bambini fino a 2 settimane di età

Elevata bilirubina ematica

Determinare la quantità di bilirubina è necessaria, perché quando i valori normali vengono superati, questo pigmento biliare provoca l'intossicazione del corpo. Questo porta alla disfunzione di organi importanti: cervello, fegato, cuore, reni. Il primo è il più sensibile all'azione del pigmento biliare. Una condizione in cui il livello di bilirubina supera il livello normale di 50 o più μmol / l è chiamato iperbilirubinemia.

motivi

Tenendo conto di quale indicatore del pigmento di bilirubina è elevato, ittero emolitico, meccanico, parenchimale e misto si distinguono. Spesso diagnosticare i primi tre tipi. Inoltre, vi è uno pseudo ingiallimento in cui la pelle si accumula caroteni, che è associato con l'uso prolungato di arance, carote o zucche. La differenza tra vero ittero è che non solo la pelle, ma anche le mucose diventano gialle. Un aumento di alcuni indicatori del pigmento della bilirubina indica un certo tipo di ittero:

  • generale - parenchimale (epatico);
  • diretto - meccanico (subpatico);
  • indiretto - emolitico (sopraepatico).

Aumento della bilirubina totale

Le norme di questo pigmento biliare hanno confini molto ampi, perché il suo livello può fluttuare sotto l'azione di vari fattori patologici e fisiologici esterni ed interni. L'iperbilirubinemia si presenta spesso nei seguenti casi:

  • dopo intenso sforzo fisico;
  • eccesso di cibo;
  • lungo digiuno.

Se la bilirubina totale è elevata, questo indica danni al fegato, che è la ragione per lo sviluppo di ittero epatico. La pelle diventa arancione saturo o giallo brillante. Tale iperbilirubinemia si verifica nelle seguenti malattie o condizioni:

  • l'epatite;
  • gepatozah;
  • cirrosi biliare primitiva;
  • leptospirosi;
  • Sindrome di Rotor - ittero familiare;
  • tumori nel fegato;
  • mononucleosi;
  • pileflebite;
  • uso sistematico di alcol.

dritto

Se la frazione diretta aumenta, la causa è un processo infiammatorio nella cistifellea o un disturbo nel processo di deflusso della bile, che invece dell'intestino entra nel sangue. Questa condizione è chiamata ittero subepatico (ostruttivo, meccanico). Il colore della pelle e delle mucose diventa giallo con una tinta verde o grigia. Se la bilirubina diretta è elevata, le seguenti malattie o condizioni possono essere diagnosticate in una persona:

  • choledocholithiasis - pietre o calcoli biliari;
  • infezioni da elminti;
  • colangite;
  • spasmi e anomalie delle vie biliari;
  • Sindrome di Mirizzi, Dabin-Johnson;
  • atresia delle vie biliari;
  • pancreatite cronica;
  • lesione della cistifellea;
  • stenosi postinfiammatorie o postoperatorie;
  • cancro del dotto biliare;

indiretto

Un aumento della frazione indiretta si osserva con la disintegrazione accelerata degli eritrociti nella milza, fegato o midollo osseo - emolisi patologica, che è caratteristica dei neonati. Un'altra ragione è la miolisi (distruzione del tessuto muscolare) dovuta a lesioni o miosite. Come l'emolisi, non è associato al fegato e si verifica sopra di esso, anche nel sistema circolatorio, quindi l'ittero in via di sviluppo è chiamato adepatico.

Se la bilirubina indiretta è elevata, la pelle diventa giallo brillante con una sfumatura bluastra. Le cause di questo tipo di iperbilirubinemia sono le seguenti patologie o condizioni:

  • anemia ereditaria (carenza di ferro);
  • avvelenamento con veleni emolitici (piombo, mercurio, toadstool pallido);
  • trasfusione di sangue, incompatibile per gruppo o fattore Rh;
  • gravidanza in conflitto rhesus;
  • contraccettivi ormonali, FANS, tubercolosi, antidolorifici, antitumorali;
  • malattie autoimmuni - artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico;
  • sepsi, febbre tifoide, malaria;
  • La sindrome di Gilbert, Crigler-Nayar.

Perché è elevato nelle donne

Le ragioni dell'aumento della bilirubina nel sangue non dipendono dal genere. Nelle donne, l'ittero può verificarsi a causa delle malattie o delle condizioni sopra elencate. La gravidanza può essere aggiunta alla lista delle cause di iperbilirubinemia nelle donne. Quando si trasporta un bambino, la velocità del pigmento biliare è 5,0-21,2 μmol / l. Queste cifre non sono molto diverse da quelle che le donne non gravide dovrebbero avere - 3,5-17,2 μmol / l.

Deviazioni minori sono ammissibili se, prima del concepimento, la donna incinta non ha avuto problemi di salute. Altrimenti, l'iperbilirubinemia può indicare possibili malattie del sistema cardiovascolare. Prima di ciò, non potevano manifestarsi, ma la gravidanza li provocava, perché il cuore iniziava a pompare più sangue. La cistifellea e i reni di una donna subiscono lo stesso pesante compito durante il trasporto di un bambino. Le seguenti patologie possono essere cause di iperbilirubinemia durante la gravidanza:

  • tossicosi precoce;
  • malattia da calcoli biliari;
  • colestasi intraepatica di donne in gravidanza;
  • eclampsia e preeclampsia;
  • fegato grasso affilato.

Negli uomini

L'iperbilirubinemia negli uomini può svilupparsi per gli stessi motivi delle donne, ad eccezione dei fattori di rischio associati alla gravidanza. In rappresentanti del sesso più forte, ci sono altri provocatori di ittero. Sono associati ai seguenti fattori caratteristici degli uomini:

  • fumano di più;
  • più donne bevono alcol;
  • meno cura per l'igiene personale;
  • i tatuaggi sono spesso riempiti;
  • violare la dieta.

Negli uomini, 2-3 volte più spesso che nelle donne, si nota la sindrome di Gilbert. In questa patologia, l'iperbilirubinemia raggiunge 80-100 μmol / l, con prevalenza della frazione indiretta. Le restanti cause di ittero negli uomini non sono diverse da quelle tipiche per le donne:

  • intossicazione da farmaci;
  • malattia epatica cronica;
  • mancanza di vitamine B12;
  • cirrosi epatica;
  • malattia da calcoli biliari;
  • alcolismo cronico;
  • epatite virale.

neonati

Le percentuali di pigmentazione della bilirubina nei bambini non coincidono con quelle degli adulti. Immediatamente dopo la nascita, la quantità di questo enzima è quasi la stessa di quella delle persone mature, ma al quarto giorno di vita il suo livello aumenta drammaticamente. Questo può essere visto sulla pelle di un bambino che diventa giallo. Non è necessario temere un tale stato, poiché l'ittero fisiologico si forma nei neonati.

L'iperbilirubinemia nei neonati è dovuta al fatto che un certo numero di globuli rossi viene distrutto per lasciare spazio ad una nuova emoglobina "adulta", e l'emoglobina fetale (fetale) può essere rimossa dal corpo. Questo è un tipo di reazione dell'adattamento del bambino alle nuove condizioni di vita. Una settimana dopo, la pelle del bambino acquisisce una tonalità normale, poiché il livello del pigmento della bilirubina si riduce a 90 μmol / l.

Quindi gli indicatori e arrivano alle norme peculiari di un adulto. Oltre all'ittero fisiologico, l'iperbilirubinemia nei neonati può verificarsi nei seguenti casi:

  • nei neonati deboli;
  • nei bambini prematuri;
  • nei bambini nati con patologia;
  • durante il conflitto tra figli e madre;
  • se il bambino precedente aveva una malattia emolitica che richiedeva la fototerapia;
  • con notevoli lividi o ematoma del cervello;
  • contro la perdita di oltre il 10% del peso dalla nascita, che è associato a una mancanza di latte nella madre;
  • nei bambini grandi;
  • con la sindrome di Crigler-Nayar;
  • se la madre ha il diabete;
  • con infezioni del tratto urinario.

sintomi

Un segno eclatante di iperbilirubinemia è il colore itterico della pelle, della sclera e delle mucose. Ciò è dovuto al fatto che il pigmento biliare entra nel sangue e nei tessuti del corpo, e questo dà loro quel colore. Inoltre, agisce sulle terminazioni nervose, provocando un forte prurito in una persona. Sullo sfondo di questi segni, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • nausea;
  • amarezza in bocca e eruttazione;
  • diminuzione dell'appetito;
  • disagio, pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • oscuramento delle urine all'ombra del tè;
  • colore bianco delle feci;
  • debolezza generale;
  • vertigini;
  • stanchezza;
  • irritabilità;
  • flatulenza;
  • palpitazioni cardiache;
  • mal di testa;
  • deterioramento della memoria;
  • un aumento delle dimensioni del fegato.

Qual è il pericolo di una elevata bilirubina nel sangue?

Le conseguenze dell'iperbilirubinemia si riferiscono al lavoro del fegato, della cistifellea, dei sistemi nervoso e digestivo. A causa di una violazione del processo di digestione, una persona sviluppa ipovitaminosi. A causa del lavoro difettoso del fegato, le tossine e le scorie non vengono espulse dal corpo, il che porta all'intossicazione. Nella cistifellea si formano le pietre, dopo di che si sviluppa la colecistite. L'iperbilirubinemia è pericolosa dallo sviluppo delle seguenti patologie:

  • encefalopatia, accompagnata da disturbi della memoria, coscienza confusa, debolezza fisica;
  • perdita di coscienza e, in casi gravi, coma a causa di danni al tessuto cerebrale.

L'iperbilirubinemia è divisa in diversi gradi di gravità, a seconda di quanto i livelli di bilirubina superano le normali figure:

  1. Insignificante. Aumento del pigmento biliare a 50-70 μmol / l. Non ci sono minacce alla vita, gravi intossicazioni e danni agli organi interni non sono osservati. Una persona può vivere in tale stato per un lungo periodo, ma la causa dell'iperbilirubinemia deve essere chiarita.
  2. Espresso. Qui, la concentrazione sale a 150-170 μmol / l. La condizione è pericolosa, ma non critica. Con un lungo ciclo di iperbilirubinemia provoca grave intossicazione.
  3. Pesante. Il livello di bilirubina sale a 300 μmol / l. Esiste una minaccia per la vita del paziente a causa di grave intossicazione e interruzione degli organi interni.
  4. Estremamente pesante. Gli indicatori superano il livello di 300 μmol / l. Sono incompatibili con la vita. Se la causa non viene corretta in pochi giorni, sarà fatale.

Come trattare

L'iperbilirubinemia non è una patologia separata, pertanto la malattia che è diventata la causa principale di questa condizione deve essere trattata. L'unico modo per normalizzare il livello del pigmento biliare e sbarazzarsi di ittero. Per fare questo, il paziente deve superare una serie di test: sangue (generale e biochimico), test di funzionalità epatica, epatite virale. Inoltre, puoi prescrivere un'ecografia del fegato.

Dopo aver determinato la causa dell'iperbilirubinemia, il medico seleziona un regime di trattamento in base alla malattia identificata. Oltre alla terapia etiotropica, al paziente viene prescritta una dieta speciale. Il trattamento farmacologico dipende dalla causa identificata dell'ittero:

  • se il deflusso della bile è compromesso, vengono utilizzati agenti coleretici;
  • con difetti congeniti dei globuli rossi eliminano solo le manifestazioni esterne della malattia;
  • nel caso della natura infettiva della bilirubinemia, si raccomanda il trattamento con antibiotici, farmaci immunomodulatori, antinfiammatori ed epatoprotettivi;
  • durante l'emolisi degli eritrociti è indicata la terapia infusionale con somministrazione di albumina, glucosio e plasmaferesi;
  • l'ittero fisiologico dei neonati viene trattato con la fototerapia, in cui, a causa dell'irradiazione ultravioletta della pelle, la bilirubina tossica libera viene legata ed espulsa dal corpo.

preparativi

Il trattamento farmacologico dell'iperbilirubinemia è finalizzato all'eliminazione delle cause. La prima fase della terapia viene eseguita in ospedale in modo che il medico possa osservare il paziente. Inoltre, con ittero parenchimale, il sanguinamento può svilupparsi, quindi il paziente potrebbe aver bisogno anche di un aiuto esperto. A seconda della causa dell'iperbilirubinemia, vengono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

  • Sorbenti e antiossidanti. Indicato per il trattamento di ittero sullo sfondo di intossicazione. Questi farmaci aiutano ad eliminare le tossine dal corpo e migliorare il metabolismo. In questa categoria di farmaci utilizzati carbone attivo e Enterosgel.
  • Soluzioni di disintossicazione Infuso per via endovenosa con intossicazione Spesso utilizzato in combinazione con assorbenti, glucosio e antiossidanti per rimuovere il pigmento di eccesso di bile.
  • Bile. Utilizzato per violazioni del deflusso della bile (con ittero epatico). L'effetto coleretico ha farmaci Hovitol e Allohol.
  • Antibiotici. Richiesto dalla natura batterica dell'ittero, per esempio, nel caso della sepsi. Il medico può prescrivere un antibiotico dal gruppo di penicilline, macrolidi o cefalosporine.
  • Epatoprotettori. Hanno un effetto positivo sul funzionamento del fegato. Utilizzato con colestasi non ostruttiva, quando la stagnazione della bile non è accompagnata dalla formazione di calcoli biliari. Un esempio è il farmaco Ursofalk, che viene utilizzato per le malattie del fegato e della cistifellea. In caso di epatite, si consiglia di assumere Essentiale, Hofitol o Kars.
  • Enzimi. Necessario per alleviare l'infiammazione e la liquefazione della bile. Questi farmaci includono Festal, Panzinorm, Mezim.

dieta

Mentre si assumono farmaci per l'iperbilirubinemia, è necessaria una dieta speciale. Ha lo scopo di alleviare la condizione del fegato, della cistifellea e del corpo nel suo complesso. Hai bisogno di mangiare spesso - fino a 6 volte al giorno in piccole porzioni, che lasciano una leggera sensazione di fame dopo aver mangiato. La dieta dovrebbe consistere principalmente in prodotti ricchi di pectina e fibra: cenere di montagna, ribes, rosa canina, barbabietola, albicocca.

Ogni giorno dovrebbe includere nel menu uno dei tipi di cereali. Quando iperbilirubinemia utile grano saraceno, farina d'avena e riso. I seguenti prodotti hanno anche un effetto positivo in caso di ittero:

  • verdure al vapore e bollite;
  • proteine ​​dell'uovo di pollo;
  • tè alle erbe;
  • dolce frutto;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • filetto di carne magra;
  • zuppe di latte vegetale e da dessert;
  • carne di vitello a basso contenuto di grassi, carne di manzo, coniglio;
  • pane senza sale;
  • pesce di fiume magro (pesce persico, lucioperca, luccio, carpa) e mare (merlano, merluzzo, navaga, merluzzo);
  • acqua senza gas;
  • marmellata d'arance, tesoro

Non è consentito utilizzare prodotti contenenti conservanti e coloranti. Grassi, fritti e stufati, prodotti in scatola, carni affumicate, salsicce, lardo, fegato e cervello non sono ammessi nella dieta con ittero. L'elenco dei prodotti vietati include quanto segue:

  • rafano, aceto, senape, spezie;
  • aglio, rapa, ravanello, ravanello, cipolla verde;
  • panna, crema grassa e ricotta;
  • cacao, caffè;
  • frutti aspri - prugna, agrumi;
  • legumi, miglio, cavolo bianco (aumentare la fermentazione nello stomaco).

Bilirubina elevata
Parte 3. Malattie per le quali la bilirubina diretta è elevata

Articoli su argomenti simili:

In questa parte dell'articolo discuteremo i motivi dell'aumento della bilirubina diretta. Le ragioni per l'aumento della bilirubina indiretta sono discusse in dettaglio nella sezione precedente: Parte 2: Malattie in cui la bilirubina indiretta è elevata.

Aumento della bilirubina diretta causata da una malattia del fegato

Questa è l'opzione più frequente per aumentare la bilirubina. Numerose malattie del fegato di natura infettiva e non infettiva interrompono il processo di formazione della bile nelle cellule del fegato, così come il deflusso della bile nel tratto biliare intraepatico.

Il fegato ha un vasto sistema di vie biliari, a partire da ogni cellula epatica da microscopici bile capillari e gradualmente si fondono in dotti biliari più grandi. Diverse malattie del fegato violano il deflusso della bile a diversi livelli, ma il risultato è lo stesso - lanciando la bilirubina diretta nel sangue.

È opportuno dire che molte malattie del fegato, e in particolare l'epatite virale, insieme alla bilirubina diretta, causano anche un aumento della bilirubina indiretta, sebbene in misura minore. Per questo motivo, è importante interpretare correttamente il risultato dell'analisi.

Malattia epatica, accompagnata da aumento della bilirubina diretta:

  • Epatite virale acuta. Le manifestazioni di epatite virale acuta sono piuttosto brillanti. Il periodo iniziale è caratterizzato da anoressia (perdita di appetito), nausea, febbre, dolore o sensazione di pesantezza nell'ipocondrio destro, dolore alle articolazioni. Urina scura a causa di un eccesso di pigmenti biliari in esso, al contrario, le feci sono scolorite a causa dell'assenza di quelli in esso. Successivamente viene l'ittero, spesso accompagnato da un forte prurito della pelle. Il fegato è ingrandito, spesso la milza. Nel sangue, la bilirubina diretta è nettamente elevata, aumentata indirettamente in misura minore. Le aminotransferasi (ALT, AST), l'attività della fosfatasi alcalina sono sempre elevate. Esistono diverse dozzine di virus che possono causare l'epatite. È possibile determinare l'agente eziologico durante i test sierologici che rileva gli anticorpi nel sangue di un particolare virus.
    • Epatite virale A. Conosciuto anche come malattia di Botkin. Si trasmette per via alimentare, cioè attraverso l'acqua e il cibo. Il periodo di incubazione è breve - 3-4 settimane, a volte fino a 7 settimane. Di norma, procede nella versione classica sopra descritta.
    • Epatite virale B. L'infezione avviene per via parenterale - attraverso la trasfusione di sangue, l'uso di strumenti chirurgici o dentali non sterili, ecc., Ma più spesso attraverso il contatto sessuale. È possibile l'infezione del bambino durante il parto dalla portatrice del virus madre. Il periodo di incubazione è lungo fino a sei mesi. Spesso procede in forma acuta, ma può trasformarsi in uno cronico.
    • Epatite con mononucleosi infettiva. L'agente causale è il virus Epstein-Barr. Trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. Il periodo di incubazione va da 1 a 3 settimane. Manifestazioni comuni includono linfonodi ingrossati, mal di gola e sintomi catarrale, febbre e un ingrossamento della milza. Epatite in mononucleosi infettiva come la malattia, in generale, può essere sia decorso acuto con grave ittero e superiori bilirubina e con manifestazioni croniche fuzzy.
  • Epatite cronica Può essere il risultato di epatite acuta, che è tipico per l'epatite B o cronica primaria come epatite C. La variante attiva di epatite cronica appare sfocata costante allargamento del fegato, un moderato aumento della bilirubina diretta, transaminasi e tende a dare un'esacerbazione in violazione della dieta. L'opzione persistente per molto tempo non dà manifestazioni cliniche e significative di laboratorio e si rivela solo dopo l'esame sierologico.
    • Epatite virale C. L'infezione avviene per via parenterale attraverso il sangue. Possibile, benché improbabile, forma di infezione sessuale. Differisce in oligosintomatico e lungo (a volte fino a 20 - 40 anni). Dà più aggravamento pesante, se lo sfondo di epatite C è un'infezione da epatite A o B, spesso per lungo tempo l'unica manifestazione di epatite cronica C è la propensione del paziente a stati depressivi. In alcuni casi, l'auto-guarigione si verifica a causa di un forte sistema immunitario. L'epatite C a lungo termine e non trattata può essere complicata da cirrosi e cancro del fegato.
  • Epatite batterica
    • Epatite da Leptospiracy. L'agente eziologico della malattia è il batterio leptospira, la fonte dell'infezione è costituita da topi e altri roditori, meno comunemente da animali da allevamento. L'infezione si verifica quando la leptospira penetra attraverso la mucosa o la pelle danneggiata nel sangue. si manifesta con febbre, grave epatite con grave ittero, spesso danno renale e insufficienza renale acuta. A differenza dell'epatite virale, è caratteristico un aumento della milza, un aumento di entrambe le forme di bilirubina.
    • Epatite da brucellosi La malattia è anche conosciuta come "febbre maltese". L'agente eziologico è il batterio Brucella. L'infezione viene trasmessa dagli animali della fattoria, solitamente attraverso latticini contaminati. Il decorso dell'infezione è progressivo. La manifestazione più persistente di artrite è il danno articolare, un aumento della milza e dei linfonodi. Possibili lesioni di organi diversi -. Rene, cuore, polmone, e le meningi al Brutsellozny epatite diverso decorso cronico, aumento diffuso e moderato bilirubina diretta sintomatologia.
  • Epatite tossica e da droga. Per manifestazioni e decorso simile all'epatite virale. L'epatite da farmaci può essere causata sia da danni diretti diretti alle cellule del fegato che da danni allergici al fegato. In quest'ultimo caso, prevalgono i fenomeni di colestasi intraepatica (ritenzione biliare) con marcato ittero. Anche una singola dose del farmaco può causare l'epatite da farmaci allergici.

    Tra l'epatite tossica in primo luogo in prevalenza è, ovviamente, l'epatite alcolica.

    Grave epatite tossica si sviluppa in caso di avvelenamento da funghi, in particolare con un toadstool chiaro.

    I solventi organici, in particolare il tetracloruro di carbonio e il tetracloruro di carbonio, hanno un marcato effetto epatotossico.

    L'epatite medicinale più spesso conduce a:

    • isoniazide, rifampicina e altri farmaci anti-tubercolari
    • cloramfenicolo
    • farmaci antitumorali
    • alcuni farmaci psicotropi
    • steroide anabolizzante
    • contraccettivi ormonali
    • farmaci anti-infiammatori non steroidei - ibuprofene, indometacina, butadione, ecc.
    • allopurinolo
    • azatioprina
    • nifedipina
    • amiodarone
  • Epatite autoimmune. Il fegato è in prima fila nel percorso di sostanze estranee, e quindi ha un sistema immunitario altamente sviluppato e finemente regolato. Malfunzionamenti nel suo lavoro portano alla produzione di anticorpi contro le cellule epatiche. epatite autoimmune può essere collegato a epatite C e malattie autoimmuni di altri organi :. tiroide, articolazioni, sistema cardiovascolare, reni e altro studio immunologico identifica anticorpi specifici per cellule epatiche.
  • Colestasi intraepatica È una variante peculiare dell'epatite virale e medicinale con la predominanza dei fenomeni di deflusso biliare ritardato. Questa opzione è soggetta a un corso prolungato. Ci sono segni inespressi di danno al tessuto epatico sullo sfondo di ittero prolungato. Il fegato è leggermente ingrossato. La bilirubina ematica è aumentata direttamente. L'aminotransferasi è leggermente aumentata. Il test del timolo è spesso negativo.

    Tale corso è caratteristico, in particolare, per l'epatite causata dall'uso di ormoni anabolici e contraccettivi steroidei.

  • Ittero gravido. A volte si sviluppa nel terzo trimestre di gravidanza e di solito passa due settimane dopo la sua interruzione. Procede come variante colestatica dell'epatite. La causa dell'ittero nelle donne in gravidanza è l'aumentata sensibilità di alcune donne ad alti livelli di estrogeni - ormoni sessuali femminili.
  • Cirrosi biliare primitiva. Una malattia lunga e progressivamente progressiva causata da una lesione autoimmune delle vie biliari intraepatiche. La prima manifestazione è spesso prurito. L'ittero può comparire dopo molti anni. La progressione ondulatoria del livello diretto di bilirubina è caratteristica. Le aminotransferasi rimangono normali per un lungo periodo, l'attività della fosfatasi alcalina aumenta molto prima. La diagnosi è confermata dalla presenza di anticorpi specifici nel sangue e nella biopsia (esame microscopico del tessuto epatico.
  • Ittero ereditario con accumulo diretto di bilirubina: sindrome di Dabin-Johnson e sindrome di Rotor. Malattie ereditarie rare causate da una violazione del trasporto della bilirubina diretta alla bile. Di solito si manifestano per la prima volta nella pubertà. Hanno un decorso cronico, ma possono produrre esacerbazioni acute, simili all'epatite virale nelle manifestazioni.
  • Tumori del fegato Le manifestazioni di tumori epatici sono diverse e sono principalmente dovute alla loro localizzazione. In alcuni casi, vi è un decorso lento e oligosintomatico, simile al quadro della cirrosi biliare primitiva. In altri, c'è un decorso turbolento con grave ittero, che può essere confuso con la malattia del calcoli biliari. Per la diagnosi mediante ultrasuoni, tomografia computerizzata, angiografia radiografica a contrasto.

Aumento della bilirubina diretta causata da alterazioni dei dotti biliari extraepatici

La bile contiene solo bilirubina diretta. L'uscita della bile dal fegato nel duodeno avviene attraverso un singolo cosiddetto dotto biliare comune (Ductus choledochus). Inoltre, la divisione finale di quest'ultimo si trova di solito nello spessore del pancreas e sfocia nel duodeno insieme al dotto pancreatico. Questo rende bile deflusso è molto vulnerabile per i processi infiammatori e non infiammatori sia negli organi condotto e vicini - pancreas e del duodeno.

La sovrapposizione del lume del dotto biliare comune dall'esterno o dall'interno porta spesso ad una completa cessazione del deflusso della bile e al ritorno della bilirubina diretta nel sangue. Questo sviluppa il cosiddetto. "ittero meccanico" o "ittero subepatico". Con la continua esistenza di ittero ostruttivo e funzionalità epatica.

metabolismo

Recensione: Drug Metformin "Glucophage" - con insulino-resistenza. I miei risultati e sentimenti