Sfondo ormonale nelle donne: sintomi e segni di compromissione. Come controllare, normalizzare. Analisi, droghe, erbe

La combinazione di ormoni in un rapporto quantitativo è chiamata uno sfondo ormonale. Queste sostanze sono prodotte dalle ghiandole endocrine, determinano la correttezza dei processi più importanti: metabolismo, crescita, sviluppo delle capacità mentali.

Il rapporto tra queste sostanze nelle donne dipende dal benessere, dalla capacità di rimanere incinta e sopportare il bambino, l'umore. Se c'è uno squilibrio, può verificarsi un cambiamento funzionale nei sistemi di organi, motivo per cui è importante sapere come normalizzare i livelli ormonali.

Normali cambiamenti ormonali

Lo sfondo ormonale nelle donne varia in diversi periodi della vita e mensilmente. I problemi sorgono se si verifica un disturbo disfunzionale nel lavoro, ad esempio, della ghiandola tiroidea o il centro principale che regola l'attività del sistema endocrino - l'ipofisi e l'ipotalamo. I cambiamenti che sono iniziati sono a volte irreversibili.

Ci sono periodi in cui un cambiamento nel rapporto degli ormoni è un processo completamente normale.

Fattori di rischio

Lo sfondo ormonale nelle donne è compromesso a causa di:

  • l'obesità;
  • malattie infettive;
  • diete dure che portano a una drammatica perdita di peso;
  • l'uso sistematico del fast food;
  • somministrazione a lungo termine di contraccettivi, nonché l'ammissione secondo uno schema non conforme alle istruzioni
  • terapia ormonale;
  • lo stress;
  • sforzo fisico;
  • stanchezza cronica;
  • abuso di alcol;
  • uso di droghe;
  • sviluppo anormale degli organi del sistema endocrino;
  • cattive condizioni ambientali;
  • clima avverso.

Sintomi e segni di squilibrio ormonale

Nelle donne, i sintomi del disturbo sono:

  • funzione riproduttiva: difficoltà con l'inizio della gravidanza, anorgasmia, aborto, fallimento del ciclo mestruale, obesità, ipertricosi, acne;
  • CNS: stanchezza, sonnolenza, irritabilità, depressione, sbalzi d'umore;
  • metabolismo: osteoporosi, obesità.

Ecco le cause probabili di questi sintomi:

  • La perdita di peso nonostante il fatto che l'appetito non diminuisca, ma aumenti, è associato ad un aumento dell'intensità del lavoro tiroideo. La perdita di peso è accompagnata da insonnia, irritabilità, sudorazione, un aumento della temperatura corporea a 37-37,5 gradi, tremore delle estremità superiori.
  • L'obesità è l'altro lato della disfunzione tiroidea. I sintomi principali sono sonnolenza, pelle secca, debolezza, alopecia, bassa pressione sanguigna.
  • L'aspetto dei peli superflui e il loro oscuramento indicano un'aumentata produzione di ormone maschile testosterone. È causato dalla disfunzione delle gonadi. Ulteriori sintomi possono essere un disturbo del ciclo mensile, un aumento della pelle grassa, insieme alla comparsa di acne, forfora.
  • Se le ghiandole surrenali, l'ipotalamo e la ghiandola pituitaria vengono interrotte, si possono formare delle smagliature. Questo è anche accompagnato da un aumento del volume del corpo, in particolare del viso, dell'addome, del collo, dalla crescita dei peli superflui, da una diminuzione delle funzioni protettive del corpo, da una disfunzione della funzione sessuale, dall'ipertensione.
  • Con la produzione intensiva di ormone della crescita, ci sono segni di acromegalia. Questa è una deformazione caratteristica della mascella inferiore, zigomi, che è accompagnata da dolore alle articolazioni, intorpidimento delle estremità, emicrania e aumento della fatica.
  • Un calo del livello di visione accompagnato da emicrania è un probabile segno di una neoplasia che esercita una pressione sulla ghiandola pituitaria.
  • Nel diabete mellito, c'è sete, un aumento del volume di liquido espulso dal corpo, debolezza, ridotta capacità rigenerativa della pelle e prurito della pelle.
  • Con l'ipotiroidismo, la pelle inizia a staccarsi, si indurisce, la memoria si deteriora, l'irritabilità aumenta, le reazioni diventano più lente. Con l'aumento della funzione, cioè l'ipertiroidismo, i segni caratteristici aumentano la sudorazione, il prurito della pelle, la comparsa di macchie rosse sugli arti inferiori.
  • La mancanza di ormone paratiroideo prodotto dalla ghiandola paratiroidea si manifesta con crampi muscolari, emicrania e tinnito. Quando un eccesso di ormone si verifica una violazione del tratto digestivo, c'è irritabilità, cattivo umore, debolezza.

Durante il periodo di maturazione, la violazione si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Sviluppo prematuro. La pubertà relativamente precoce è una probabile conseguenza di fattori ereditari. Troppo presto (prima 7-8 anni) è una malattia grave, in cui viene spesso diagnosticato un tumore pituitario o ovarico.
  • Fallimento nel ciclo mestruale. Si verifica in seguito all'interruzione del funzionamento del centro principale di regolazione e delle ovaie, che a loro volta possono essere causate da carichi eccessivi: mentale, emotivo e fisico. Di solito, dopo un lungo ritardo delle mestruazioni, si verifica un periodo di sanguinamento prolungato, che può portare all'anemia.
  • Fine del primo ciclo mestruale. Come nel primo caso, i fattori ereditari possono avere un'influenza decisiva su questo processo. Esiste la possibilità di disfunzione dell'ipofisi o delle ovaie. Inoltre, la pubertà ritardata può verificarsi con anoressia. La crescita delle ghiandole mammarie rallenta, cioè si aggiungono i segni di uno sviluppo fisico ritardato di un tipo femminile.
  • La sottigliezza - la magrezza eccessiva - influisce non solo sul momento della comparsa delle mestruazioni, ma anche sugli ormoni generali di una donna.
  • La comparsa dopo la prima mestruazione di segni di squilibrio ormonale: acne, smagliature, obesità, acromegalia. Molto spesso questo processo è mediato da lesioni, stress, malattia virale trasferita. Altri segni si uniscono: mal di testa, calo della pressione sanguigna, stanchezza cronica.

Ulteriori segni di squilibrio ormonale:

  • cessazione dell'altezza;
  • sudorazione;
  • visione ridotta;
  • peeling e prurito della pelle.

Durante il periodo di fertilità, la destabilizzazione del background ormonale di segni che consentono una diagnosi inequivocabile della violazione può non essere osservata. L'unico segno su cui possiamo trarre le conclusioni appropriate - tentativi falliti di rimanere incinta. Ma il ciclo mestruale è normale, le violazioni riguardano solo l'ovulazione.

Molto spesso compare uno dei seguenti sintomi:

  • Amenorrea o assenza di mestruazioni. I livelli degli ormoni possono influenzare sia il prolungato rifiuto del cibo o una grave restrizione nel cibo, sia la malattia delle ovaie o del cervello, una maggiore produzione di ormoni da parte delle ghiandole surrenali.
  • Sanguinamento prolungato, che spesso non coincide con il ciclo, a partire dopo lunghi ritardi. L'ovulazione non si verifica sempre. La conseguenza del sanguinamento può essere endometriosi e neoplasie uterine.
  • PMS: i sintomi pronunciati non sono normali. Indicano violazioni nell'ipotalamo.
  • La sindrome di Itsenko-Cushing è caratterizzata da ipertricosi, comparsa di smagliature, fragilità ossea, formazione di una gobba cutanea sul dorso, ipertrofia del muscolo cardiaco.

Dopo un aborto, il corpo sperimenta serie pressioni ormonali causate dal fallimento del processo naturale. Gli ormoni normali dovrebbero tornare alla normalità. Le conseguenze dell'aborto, come l'aumento di peso, le smagliature, il mal di testa indicano anomalie nel corpo. Probabilmente l'inizio della depressione, la vagina secca.

Nel periodo postpartum, una violazione è indicata dall'assenza di mestruazioni al termine dell'allattamento, ipertricosi, aumento dell'irritabilità, che può essere innescata non solo da malattia o infezione, ma anche da superlavoro. La mancanza dell'ossitocina ormonale porta a un deterioramento della contrattilità dell'utero, che causa il fluido postpartum in esso, e si verifica la depressione postpartum.

Sintomi di violazione durante la menopausa:

  • PMS pronunciato;
  • la debolezza;
  • depressione;
  • dolori articolari;
  • insonnia al mattino;
  • distrazione;
  • tenerezza al seno.

Conseguenze dello squilibrio ormonale

Lo sfondo ormonale nelle donne con uno squilibrio causa effetti quali:

  • la minaccia di aborto spontaneo durante la gravidanza;
  • violazione delle attività lavorative;
  • violazione del ciclo;
  • infertilità;
  • segni pronunciati della menopausa (spesso prematura);
  • sviluppo di tumori cancerosi;
  • diabete mellito (insulino-dipendente);
  • l'osteoporosi;
  • aterosclerosi.

Ormoni femminili e segni di fluttuazioni nel loro livello

Lo sfondo ormonale nelle donne è determinato da diversi ormoni chiave:

  1. Gli estrogeni sono prodotti in un grande volume dalle ovaie e in una certa misura dalle ghiandole surrenali. Nell'adolescenza, sono responsabili della formazione del corpo femminile, dello sviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie. Prima della menopausa, gli estrogeni assicurano la stabilità delle mestruazioni, il concepimento e la gestazione del feto durante la gravidanza, condizione normale dell'utero. Inoltre, mantengono la pelle idratata, partecipano al metabolismo del calcio-fosforo, normalizzano il funzionamento delle ghiandole sebacee. Con la mancanza di estrogeni si sviluppa l'obesità, la depressione, le neoplasie nelle ghiandole mammarie, l'erosione cervicale, diventano ossa fragili.
  2. Progesterone - assicura la conservazione della gravidanza, la preparazione delle ghiandole mammarie durante l'allattamento, è coinvolto nella regolazione delle mestruazioni. Se c'è una carenza di progesterone, è possibile aborto, anomalie mestruali (aumento della durata, dolore). Con un aumento del livello di progesterone, oltre a una violazione del ciclo, sono probabili problemi renali e la formazione di una cisti del corpo luteo dell'ovaio.
  3. Il testosterone è un ormone maschile che viene prodotto anche nelle donne dalle ghiandole surrenali. È responsabile della libido, della funzione renale, della stabilizzazione del ciclo mestruale. Con un aumento del testosterone, la voce diventa più ruvida, i capelli appaiono sulle zone cutanee tipiche degli uomini.
  4. L'ormone FSH è responsabile della maturazione del follicolo durante ogni ciclo mestruale.
  5. LH - controlla la produzione di estrogeni e il processo di ovulazione.
  6. La prolattina è necessaria per la produzione di progesterone, stimola lo sviluppo delle ghiandole mammarie e dell'allattamento.
  7. HCG - Un aumento del livello dell'ormone è un segno di gravidanza o un segno dello sviluppo del cancro. La mancanza di hCG durante la gravidanza indica la patologia della gravidanza, la minaccia di aborto spontaneo.

Malattie che causano cambiamenti

Insufficienza ormonale nelle donne si verifica sullo sfondo di malattie:

  • lesione cerebrale;
  • infezione virale;
  • fibromi uterini;
  • ovaio policistico - influenza i livelli di testosterone;
  • tumore surrenale - provoca un aumento dei livelli di testosterone;
  • tumore pituitario - può causare un aumento o una diminuzione del livello di qualsiasi ormone femminile, che è determinato dalla posizione del tumore;
  • sottosviluppo delle ghiandole endocrine;
  • infiammazione degli organi genitali;
  • il diabete.

diagnostica

Per determinare con successo le cause della malattia e determinare il corso del trattamento, è necessario fare una diagnosi, che include:

  • scoprire l'anamnesi;
  • esame sulla sedia ginecologica;
  • test per tutti gli ormoni e le lipoproteine ​​di cui sopra;
  • Ultrasuoni delle ghiandole surrenali;
  • Ultrasuoni degli organi riproduttivi, fegato;
  • consultazione con l'endocrinologo;
  • Ultrasuoni delle ghiandole endocrine, in particolare della tiroide e un esame del sangue per gli ormoni prodotti da esso;
  • isteroscopia;
  • laparoscopia.

trattamento

Il corso del trattamento include:

  • assunzione di vitamine, ormoni;
  • psicoterapia;
  • intervento chirurgico

Il trattamento dipende dalle patologie identificate. Per i disturbi gravi associati a tumori benigni e maligni nelle ghiandole che regolano il contesto ormonale, sono necessari interventi chirurgici, laparoscopia o curettage, nonché una terapia appropriata, inclusa la radioterapia e la chemioterapia.

In altri casi vengono prescritti farmaci correttivi ormonali. Il trattamento può essere finalizzato all'eliminazione dei sintomi, come, ad esempio, in menopausa (quando la menopausa prescrive farmaci che riducono l'intensità dei sintomi della sindrome della menopausa).

Se il background ormonale causato da circostanze naturali, come il parto, fallisce, l'assistenza medica non è necessaria, poiché ritorna alla normalità indipendentemente. Dopo un aborto, assumono farmaci che normalizzano gli ormoni.

Per il periodo di trattamento è necessario astenersi da:

  • intimità sessuale;
  • sforzo fisico;
  • cattive abitudini.

Trattamento termale utile

vitamine

Vitamine e minerali sono necessari per eliminare gli effetti dei disturbi ormonali e normalizzare direttamente i livelli ormonali:

  • A - normalizza il livello di progesterone, è coinvolto nella produzione di ormoni sessuali;
  • B - l'intero gruppo, compreso l'acido folico, aiuta a migliorare il benessere, partecipare ai processi di concepimento, lo sviluppo della gravidanza, determinare la libido;
  • E - necessario per la ghiandola tiroidea, durante la gravidanza;
  • C - è coinvolto nel processo di produzione di ormoni da parte delle ghiandole surrenali.

Rimedi omeopatici

Per normalizzare il retroterra ormonale, vengono prescritti rimedi omeopatici, che sono considerati più sicuri, anche se bisogna prestare attenzione quando li assumono e devono essere assunti solo come prescritto dal medico.

  1. Cyclodynon. Il farmaco è fatto da frutti prutnyak che riducono la prolattina. L'aumento delle concentrazioni ormonali può influire sulla maturazione del follicolo, sull'ovulazione, sull'estrodiolo e sull'equilibrio del progesterone, che generalmente causa disturbi mestruali. Lo strumento impedisce lo sviluppo di processi patologici nelle ghiandole mammarie, in particolare l'espansione dei dotti lattiferi. Come risultato della ricezione, la seconda parte del ciclo mestruale diventa normale, che è caratterizzata dalla formazione nell'utero dell'endometrio, che è responsabile della possibilità di gravidanza. Indicazioni: PMS, mastodinia. Il farmaco prende 1 p. / D. al mattino per 3 mesi. Controindicazioni: ipersensibilità.
  2. Mastodinon. Indicazioni per l'ammissione: mastopatia, sindrome premestruale, varie violazioni del ciclo mestruale, comprese quelle che portano alla sterilità. Lo strumento contiene un complesso di estratti vegetali. Dosaggio: 1 etichetta 2 ° / D. per 3 mesi o più. Controindicazioni: intolleranza alla lattasi, galattasi, gravidanza, allattamento, carcinoma mammario.
  3. Klimadinon. Contiene estratto di cimicifugu. Indicazioni: segni dell'IRR e altri con menopausa. Il farmaco sopprime i sintomi dei disturbi ormonali, ripristinando il ciclo delle mestruazioni, riducendo l'intensità delle manifestazioni della menopausa, PMS. Dosaggio: 1 etichetta 2 ° / D.

Terapia ormonale

Quando si prescrive la terapia ormonale, vengono presi in considerazione i livelli individuali di ormone. Se i disturbi non sono critici, i contraccettivi orali possono essere utilizzati per normalizzare gli ormoni - Janine, Yarin. In altri casi, è necessario determinare il decorso terapeutico, l'uso di farmaci ormonali con dosaggio terapeutico degli ormoni.

Ad esempio, nell'ipoplasia ovarica, vengono assunti farmaci contenenti estrogeni per compensare la disfunzione d'organo e normalizzare il ciclo mestruale. Estrogeni e progesterone vengono assunti in un dosaggio aumentato per la disfunzione delle ovaie e dell'ipotalamo, che porta alla normalizzazione del ciclo ovulatorio.

Le iniezioni di gonadotropina umana cronica e di ormone follicolo-stimolante sono necessarie per la crescita dei follicoli.

Duphaston - preso con una mancanza di progesterone. Il suo principio attivo è il didrogesterone. Il dosaggio è aggiustato dal dottore.

Il regime di trattamento varia a seconda della malattia:

Quali test devono passare per controllare gli ormoni?

Per la produzione di ormoni sono responsabili di molti organi e sistemi del corpo umano. Gli ormoni, a loro volta, svolgono il ruolo più importante nel processo di funzionamento di tutti gli organi e sistemi del corpo umano.

Quindi, le violazioni nel lavoro degli organi che producono ormoni, portano alla distruzione del lavoro di altri organi e sistemi, che ha le conseguenze più gravi, manifestate nel manifestarsi di varie malattie, esacerbazione dell'infiammazione cronica, deterioramento del benessere generale, ridotta qualità della vita.

Spesso, i malfunzionamenti ormonali del sistema che vengono avviati e non adeguatamente trattati portano alla disabilità e, nel peggiore dei casi, alla morte.

Ecco perché è così importante mantenere il problema della salute sotto costante controllo, evitare la negligenza e anche, se non si è preoccupati, mostrarsi periodicamente al medico e sottoporsi a una diagnosi completa, compreso il controllo dello stato del sistema ormonale.

Ormoni nel corpo.

A cosa servono gli ormoni, quali organi sono prodotti e di cosa sono responsabili?

Gli ormoni, che sono prodotti dal sistema endocrino e rappresentano un gruppo speciale di sostanze biologicamente attive, sono i principali regolatori del corpo.

I principali organi responsabili della produzione di ormoni sono:

Anche per la produzione di ormoni sono responsabili le singole cellule endocrine sparse in tutto il corpo.

- responsabile della crescita e dello sviluppo del corpo;

- garantire il corretto funzionamento di tutti gli organi e sistemi del corpo umano;

- contribuire ad una risposta adeguata ai cambiamenti nell'ambiente esterno;

- assumere una parte attiva e diretta nell'attività mentale umana;

- aiuto nella formazione di reazioni emotive a determinate situazioni.

Il livello di alcuni ormoni nel sangue di una persona ha alcune norme, i cui indicatori dipendono dall'età, dal sesso, dal luogo di residenza e da altri fattori.

Una violazione del background ormonale si dice se il livello degli ormoni non rientra nell'intervallo normale, ma al di sopra o al di sotto dei limiti consentiti.

Lo sfondo ormonale di una persona può essere disturbato per una serie di motivi e può verificarsi con una varietà di sintomi.

Cause di fallimento nel sistema ormonale

Le cause dell'insuccesso ormonale possono essere:

- stress frequente, grave e prolungato;

- abuso di farmaci ormonali;

- mangiare cibi o bevande ricchi di fitormoni;

- grande sovraccarico fisico;

- situazione ecologica sfavorevole;

- la presenza di parassiti nel corpo.

Sintomi di disturbi ormonali.

I sintomi che indicano lo stato dei livelli ormonali includono:

- forte aumento di peso;

- capelli in eccesso sul corpo di una donna;

- fallimento del ciclo mestruale;

- grave sindrome premestruale;

- calo della prestazione scolastica;

- sbalzi d'umore incontrollabili;

- perdita di peso con buon appetito;

- peggioramento del sonno o addirittura insonnia;

- prurito, arrossamento ed eruzione cutanea di eziologia sconosciuta, ecc.

Tali sintomi possono indicare uno squilibrio nel lavoro del sistema ormonale, che, in definitiva, porterà all'emergere di vari processi patologici, esacerbazione di malattie croniche, ecc.

Il malfunzionamento del sistema ormonale influisce seriamente sul lavoro di tutti gli organi e sistemi del corpo umano, influenza la salute fisica, mentale e psico-emotiva di una persona.

Pertanto, ai primi segni che attestano uno squilibrio nel lavoro del sistema ormonale, è necessario fissare un appuntamento con un endocrinologo, che, a sua volta, dopo aver parlato con il paziente, invierà a superare i test necessari per verificare il funzionamento di alcuni organi del sistema ormonale, determinare lo stato del background ormonale e il suo conformità con gli indicatori normativi.

Quali test devono passare?

Quali test devi superare per controllare lo sfondo ormonale: una lista

Le analisi degli ormoni sessuali femminili includono uno studio dei seguenti ormoni:

- ormone luteinizzante (LH);

- ormone follicolo-stimolante (FSH);

Analisi degli ormoni sessuali maschili:

Analisi dell'ormone pituitario

- STG. Ormone della crescita

- ACTH. Ormone adenocorticotropo

- TTG. ormone stimolante la tiroide

Test dell'ormone surrenalico

I test degli ormoni tiroidei includono:

Come e quando essere testati per i livelli ormonali?

Innanzitutto, il test ormonale viene eseguito a stomaco vuoto. Il materiale per l'analisi è sangue prelevato da una vena.

In secondo luogo, un giorno prima di fare esami per gli ormoni, è necessario escludere il sesso, l'alcol e il fumo.

In terzo luogo, il giorno prima di fare esami per gli ormoni, è necessario limitare lo sforzo fisico.

In quarto luogo, il giorno prima di effettuare test per gli ormoni, è necessario evitare situazioni stressanti.

Se sta assumendo farmaci ormonali - informa il medico, poiché ciò influisce sull'interpretazione dei risultati del test.

Convenienti centri di localizzazione.

I centri si trovano vicino alle stazioni della metropolitana Marks Square, Zaeltsovskaya e su Stanislavsky Square, senza coda, senza un appuntamento, alta qualità e prezzi bassi!

Gli studi vengono eseguiti in base agli standard internazionali di qualità.

Come raggiungere il centro su Kalinin Square? - dalle 8.00 alle 12.00 nei giorni feriali, sabato dalle 8.00 alle 12.00

Come raggiungere il centro su Marx Square? - dalle 8.00 alle 12.00 nei giorni feriali, sabato dalle 8.00 alle 12.00

Come raggiungere il centro su Stanislavsky Square? - dalle 8.00 alle 12.00 nei giorni feriali.

Domenica, i test non vengono presi.

Per superare i test nel nostro centro devi solo venire da noi dalle 8.00 alle 12.00 (a stomaco vuoto), non sono necessarie registrazioni preliminari e una chiamata.

Test per gli ormoni: da "A" a "Z"

Gli ormoni sono sostanze biologicamente attive prodotte da varie ghiandole del sistema endocrino, dopo di che entrano nel sangue. Influenzano il lavoro dell'intero organismo, per molti aspetti determinando la salute fisica e mentale di una persona. Analisi per gli ormoni aiutano a chiarire in modo significativo il quadro clinico della malattia e prevenirne lo sviluppo.

Certamente, non tutte le patologie richiedono una consegna urgente di tali analisi, specialmente perché il corpo umano produce dozzine di tipi di ormoni, ognuno dei quali ha la sua "sfera di influenza".

Test ormonali: quando e perché vengono prescritti?

Il livello di ormoni è più spesso determinato nel sangue, meno spesso - nelle urine. Gli studi sugli ormoni possono essere prescritti, ad esempio, nei seguenti casi:

  • violazioni nello sviluppo di alcuni organi;
  • diagnosi di gravidanza;
  • infertilità;
  • gravidanza minacciata di aborto;
  • disfunzione renale;
  • disordini metabolici;
  • problemi con capelli, unghie e pelle;
  • stati depressivi e altri problemi mentali;
  • malattie tumorali.

Un pediatra, un terapeuta, un endocrinologo, un ginecologo, un gastroenterologo, uno psichiatra possono fornire un referral per l'analisi.

Preparazione per testare gli ormoni

Quali regole dovrebbero essere seguite quando si dà il sangue per l'analisi del livello ormonale in modo che i risultati siano il più precisi possibile? È necessario astenersi dal mangiare cibo per 7-12 ore prima della raccolta del sangue. Durante il giorno precedente allo studio, dovrebbero essere esclusi l'alcol, il caffè, lo sforzo fisico, lo stress, i contatti sessuali. La possibilità di assumere farmaci durante questo periodo deve essere discussa con il medico. Nello studio dello stato ormonale delle donne è importante sapere quale giorno del ciclo dovrebbe essere testato. Quindi, il sangue per gli ormoni follicolo-stimolanti, luteinizzanti e prolattina viene somministrato per 3-5 giorni del ciclo, per il testosterone - per 8-10, e per il progesterone e l'estradiolo - per 21-22 giorni.

Se si effettua una donazione giornaliera di urina, è necessario attenersi rigorosamente allo schema della propria raccolta e rispettare le condizioni di conservazione.

Principi generali per l'analisi di conduzione e decodifica

Il sangue per la ricerca è preso da una vena del mattino a stomaco vuoto. Il periodo di studio è di solito 1-2 giorni. Il risultato ottenuto viene confrontato da un medico con le norme di concentrazione ormonale, sviluppato tenendo conto del sesso, dell'età del paziente e di altri fattori. Il paziente stesso può studiare queste norme.

Metodi diagnostici di laboratorio

È solo uno specialista (endocrinologo, ginecologo, terapeuta, gastroenterologo, ecc.) Che può decidere quali test dovrebbero essere assunti per gli ormoni in base ai risultati dell'esame. Inoltre, il numero di test è commisurato al numero di ormoni e ce ne sono più di 100 nel corpo e nell'articolo considereremo solo i tipi di ricerca più comuni.

La valutazione della funzione somatotropo della ghiandola pituitaria è necessaria per le persone che hanno gigantismo, acromegalia (aumento del cranio, mani e piedi) o nanismo. Il normale contenuto di ormone somatotropo nel sangue è 0,2-13 mU / l, somatomedina-C - 220-996 ng / ml all'età di 14-16 anni, 66-166 ng / ml - dopo 80 anni.

Patologie del sistema ipofisi-surrenale si manifestano in alterata omeostasi del corpo: aumento della coagulazione del sangue, aumento della sintesi di carboidrati, riduzione del metabolismo delle proteine ​​e dei minerali. Per diagnosticare tali condizioni patologiche, è necessario determinare il contenuto dei seguenti ormoni nel corpo:

  • L'ormone adrenocorticotropo è responsabile della pigmentazione della pelle e della scissione del grasso, la norma è inferiore a 22 pmol / l nella prima metà della giornata e non più di 6 pmol / l nel secondo.
  • Il cortisolo regola il metabolismo, la norma è 250-720 nmol / l nella prima metà della giornata e 50-250 nmol / l nella seconda metà (la differenza di concentrazione dovrebbe essere di almeno 100 nmol / l).
  • Cortisolo libero - Arrendersi se si sospetta la malattia di Itsenko-Cushing. La quantità di ormone nelle urine è 138-524 nmol / die.

Questi test sono spesso prescritti dagli endocrinologi per l'obesità o la mancanza di peso, vengono presi per determinare se ci sono gravi interruzioni ormonali e quali.

La disgregazione della ghiandola tiroidea si manifesta con aumentata irritabilità, cambiamenti nel peso corporeo, aumento della pressione sanguigna ed è irto di malattie ginecologiche e infertilità. Quali test dovrebbero essere presi per gli ormoni tiroidei, se vengono rilevati almeno alcuni dei suddetti sintomi? Prima di tutto, riguarda lo studio del livello di triiodotironina (T3), tiroxina (T4) e ormone stimolante la tiroide (TSH), che regolano i processi metabolici, l'attività mentale e le funzioni dei sistemi cardiovascolare, sessuale e digestivo. I livelli ormonali normali assomigliano a questo:

  • T3 è comune - 1,1-3,15 pmol / l, libero - 2,6-5,7 pmol / l.
  • T4 totale - 60-140 nmol / l, libero - 100-120 nmol / l.
  • TSH - 0,2-4,2 mIU / L.
  • Anticorpi contro la tireoglobulina: fino a 115 UI / ml.
  • Anticorpi alla tireoperossidasi - 35 UI / ml.
  • T-Uptake - 0,32-0,48 unità.
  • Tireoglobulin: fino a 55 ng / ml.
  • Anticorpi contro l'antigene microsomiale tireocitario - inferiore a 1,0 U / l.
  • Autoanticorpi per i recettori ormonali stimolanti la tiroide - 0-0,99 UI / L.

Malfunzionamenti nella regolazione del metabolismo del calcio e del fosforo portano all'osteoporosi o all'aumentata mineralizzazione delle ossa. L'ormone paratiroideo promuove l'assorbimento del calcio nel tratto intestinale e il riassorbimento nei reni. Il contenuto di ormone paratiroideo nel sangue di un adulto - 8-24 ng / l. La calcitonina contribuisce alla deposizione di calcio nelle ossa, rallentandone l'assorbimento nel tratto gastrointestinale e aumentando l'escrezione nei reni. Il contenuto standard di calcitonina nel sangue è 5,5-28 pMmole / l. Si raccomanda di donare il sangue per analisi di questo tipo quando inizia la menopausa, perché le donne durante questo periodo sono più sensibili all'osteoporosi.

Nel corpo di qualsiasi persona vengono prodotti ormoni maschili e femminili. Il loro corretto equilibrio garantisce la stabilità del sistema riproduttivo, normali caratteristiche sessuali secondarie, uno stato mentale uniforme. Lo sviluppo di determinati ormoni sessuali può essere interrotto a causa dell'età, di cattive abitudini, ereditarietà, malattie endocrine.

Le disfunzioni del sistema riproduttivo a causa di disturbi ormonali portano a infertilità maschile e femminile, oltre a provocare aborti nelle donne in gravidanza. In presenza di tali problemi, viene dato il sangue per l'analisi degli ormoni femminili, come:

  • La macroprolattina è la norma per gli uomini: 44,5-375 μIU / ml, per le donne: 59-619 μIU / ml.
  • Prolattina: la velocità è compresa tra 40 e 600 mU / l.
  • Ormoni ipofisari gonadotropici e prolattina - il rapporto è 1 prima della menopausa.
  • Ormone follicolo-stimolante: il suo contenuto nella fase follicolare è normalmente di 4-10 U / l, nel periodo di ovulazione - 10-25 U / l, e durante la fase luteale - 2-8 U / l.
  • Estrogeni (la norma nella fase follicolare è 5-53 pg / ml, durante il periodo di ovulazione 90-299 pg / ml e 11-116 pg / ml durante la fase luteale) e progestinico.
  • Ormone luteinizzante - la norma nella fase follicolare - 1-20 U / l, nel periodo di ovulazione - 26-94 U / l, durante la fase luteale -0,61-16,3 U / l.
  • Estradiolo - la norma nella fase follicolare - 68-1269 nmol / l, il periodo di ovulazione - 131-1655 nmol / l, durante la fase luteale - 91-861 nmol / l.
  • Progesterone - la norma nella fase follicolare - 0,3-0,7 μg / l, il periodo di ovulazione - 0,7-1,6 μg / l, durante la fase luteale 4,7-8,0 μg / l.

La valutazione della funzione androgena viene eseguita con infertilità, obesità, colesterolo alto, perdita di capelli, acne giovanile e potenza ridotta. Quindi:

  • Il testosterone è normale per gli uomini - 12-33, per le donne - 0,31-3,78 nmol / l (di seguito, il primo indicatore è la norma per gli uomini, il secondo per le donne).
  • Deidroepiandrosterone solfato - 10-20 e 3,5-10 mg / giorno.
  • Globulina legante l'ormone sessuale -13-71 e 28-112 nmol / l.
  • 17-idrossiprogesterone - 0,3-2,0 e 0,07-2,9 ng / ml.
  • 17-chetosteroidi: 10,0-25,0 e 7-20 mg / giorno.
  • Diidrotestosterone - 250-990 e 24-450 ng / l.
  • Testosterone libero - 5,5-42 e 4,1 pg / ml.
  • Androstenedione - 75-205 e 85-275 ng / 100 ml.
  • Androstenediolo glucuronide - 3,4-22 e 0,5-5,4 ng / ml.
  • Ormone anti-Muller - 1,3-14,8 e 1,0-10,6 ng / ml.
  • Inibisce B - 147-364 e 40-100 pg / ml.

La diagnosi del diabete e la valutazione della funzione endocrina del pancreas sono necessarie per dolori addominali, nausea, vomito, aumento di peso, secchezza delle fauci, prurito cutaneo, edema. Di seguito sono riportati i nomi e gli indicatori normativi degli ormoni pancreatici:

  • C-peptide - 0,78-1,89 ng / ml.
  • Insulina - 3,0-25,0 μED / ml.
  • L'indice di resistenza all'insulina (HOMA-IR) è inferiore a 2,77.
  • Proinsulin - 0,5-3,2 pmol / l.

Il monitoraggio della gravidanza viene effettuato al fine di prevenire patologie dello sviluppo e morte del feto. Nella clinica prenatale, al momento della registrazione, raccontano in dettaglio quali test ormonali devono essere eseguiti e perché dovrebbero donare il sangue per l'analisi degli ormoni durante la gravidanza. Nel caso generale sono investigati:

  • Gonadotropina corionica (hCG) - la sua concentrazione dipende dall'età gestazionale: da 25-200 mU / ml a 1-2 settimane a 21.000-300.000 mU / ml a 7-11 settimane.
  • B-hCG libero: da 25-300 mU / ml a 1-2 settimane di gestazione a 10.000-60.000 mU / ml a 26-37 settimane.
  • Senza estriolo (E3) - da 0,6-2,5 nmol / l a 6-7 settimane a 35,0-111,0 nmol / l a 39-40 settimane.
  • Proteina plasmatica associata alla gravidanza A (PAPP-A) - il test viene eseguito dalla settimana 7 alla settimana 14, la norma varia da 0,17-1,54 mU / ml a 8-9 settimane a 1,47-8,54 miele / ml per 13-14 settimane.
  • Lattogeno placentare - da 0,05-1,7 mg / l a 10-14 settimane a 4,4-11,7 mg / l alla settimana 38.
  • Screening prenatale per trisomia 1 trimestre (PRISCA-1) e 2 trimestre di gravidanza (PRISCA-2).

Malfunzionamenti nel sistema simpato-surrenale dovrebbero essere ricercati in presenza di attacchi di panico e altri disordini autonomici. Per fare questo, devi donare il sangue per l'analisi e controllare quali ormoni della lista sono fuori dal range normale:

  • Adrenalina (112-658 pg / ml).
  • Noradrenalina (meno di 10 pg / ml).
  • Metanefrina (meno di 320 mcg / giorno).
  • Dopamina (10-100 pg / ml).
  • Acido omovilovico (1,4-8,8 mg / giorno).
  • Normetanefrina (meno di 390 mcg / giorno).
  • Acido vanillimilico (2,1-7,6 mg / giorno).
  • Acido acetico 5-idrossiindolo (3,0-15,0 mg / die).
  • Istamina al plasma (meno di 9,3 nmol / l).
  • Siero di serotonina (40-80 μg / l).

Lo stato del sistema renina-angiotensina-aldosterone, responsabile del mantenimento del volume ematico circolante, consente di valutare ormoni come l'aldosterone (nel sangue) - 30-355 pg / ml e la renina (nel plasma) - 2,8-39,9 μMU / ml nel paziente sdraiato e 4.4-46.1 μIU / ml in piedi.

La regolazione dell'appetito e del metabolismo dei grassi viene effettuata con l'aiuto dell'ormone leptina, la cui concentrazione nel sangue raggiunge normalmente 1,1-27,6 ng / ml negli uomini e 0,5-13,8 ng / ml nelle donne.

La valutazione della funzione endocrina gastrointestinale viene eseguita determinando il livello di gastrina (meno di 10-125 pg / ml) e stimolando la gastrina-17 (meno di 2,5 pmol / l)

La regolazione ormonale dell'eritropoiesi (formazione di eritrociti) è stimata sulla base di dati sulla quantità di eritropoietina nel sangue (5,6-28,9 UI / L negli uomini e 8-30 UI / L nelle donne).

La decisione su quali test devono essere assunti per gli ormoni dovrebbe essere presa sulla base dei sintomi esistenti e della diagnosi preliminare, nonché tenendo conto delle malattie associate.

Dove posso donare il sangue per l'analisi degli ormoni?

Ottenere indicazioni sull'analisi del livello degli ormoni può essere in qualsiasi clinica pubblica o privata, ospedali, cliniche prenatali. Il numero di laboratori moderni, tuttavia, è piccolo, e il meglio di loro è spesso sovraccarico, specialmente quando si tratta di analisi libere. Una soluzione efficace che molti pazienti scelgono è quella di contattare un laboratorio privato in rete, trovare uno studio medico vicino casa o al lavoro e registrarsi per una data conveniente.

Ad esempio, nei laboratori indipendenti "INVITRO" vengono effettuate le principali analisi degli ormoni nel sangue. I risultati possono essere ottenuti a mano o via e-mail il prima possibile. Il costo di un'analisi varia da 500-2700 rubli. Questi sono valori medi di mercato. Inoltre, con le carte invitro puoi ottenere sconti tangibili.

Test ormonali - tipi, principi, malattie diagnosticate

Cosa sono gli ormoni?

Gli ormoni sono sostanze biologicamente attive che hanno un complesso effetto sistemico sul corpo. Grazie agli ormoni, tutti i tipi di metabolismo nel corpo sono regolati: proteine, carboidrati, lipidi e acqua salata.

La regolazione ormonale garantisce la costanza dell'ambiente interno del corpo e una rapida risposta alle influenze esterne avverse. Quindi, a causa del rapido cambiamento nel background ormonale, tutte le forze del corpo sono mobilitate sotto fattori di stress. E lo stesso sistema fornisce riposo e recupero di energia spesa.

A causa di un cambiamento geneticamente programmato nel contesto ormonale, si verificano crescita, sviluppo e maturazione dell'organismo. Una diminuzione graduale del livello degli ormoni nel sangue porta all'invecchiamento. I cambiamenti più complicati nel contesto ormonale nel corpo della donna offrono la possibilità di una nuova vita, di una gravidanza normale, di un parto e del processo di allattamento.

La maggior parte degli ormoni si formano in organi specializzati - le ghiandole endocrine (ghiandole endocrine). Queste ghiandole sono chiamate così perché secernono il loro prodotto verso l'interno - direttamente nel sangue.

Le ghiandole endocrine sono soggette al complesso centrale di regolazione neuroendocrina, il cosiddetto sistema ipotalamico-ipofisario, situato nel cervello.

Le cellule neurosecretive dell'ipotalamo secernono sostanze speciali - fattori liberatori che, entrando nella ghiandola endocrina centrale (ipofisi), stimolano la secrezione di ormoni che regolano l'attività di tutte le ghiandole endocrine, con l'eccezione del pancreas e della midollare surrenale, che hanno il loro sistema di regolazione.

La regolazione della produzione ormonale delle ghiandole endocrine viene effettuata sulla base del feedback. Con un aumento della concentrazione dell'ormone di una particolare ghiandola nel sangue, la produzione di ormoni ipofisari che stimolano la ghiandola diminuisce. Di conseguenza, le cellule della ghiandola iniziano a produrre meno ormoni. E viceversa - riducendo il livello di concentrazione ormonale nel sangue, la ghiandola pituitaria aumenta la secrezione di sostanze che stimolano la produzione di questo ormone.

La produzione di ormoni da parte delle ghiandole endocrine dipende anche dallo stato del sistema nervoso centrale, dalle condizioni generali del corpo e dal lavoro di altre ghiandole endocrine.

Perché eseguire esami del sangue ormonali?

Va notato che le analisi ormonali sono collegate alle indagini, che vengono eseguite raramente in modo pianificato. Di norma, il medico consiglia di donare il sangue per gli ormoni solo quando vi è il sospetto dell'esistenza di una o di un'altra patologia endocrina.

Pertanto, le analisi ormonali sono più spesso necessarie per chiarire la diagnosi o per verificarla (conferma). In molti casi è necessario uno studio completo: ad esempio, analisi dei livelli di calcio nel sangue e dei livelli di ormone paratiroideo in caso di sospetta patologia paratiroidea.

C'è molta invidia nella natura della malattia. Quando si effettua una diagnosi di alcune malattie endocrine, le analisi ormonali non sono generalmente necessarie (diabete mellito e diabete mellito). Altre malattie - al contrario, richiedono un'attenta ricerca di diverse frazioni ormonali e analisi per la presenza di anticorpi contro l'ormone (patologia tiroidea).

I risultati delle analisi ormonali possono mostrare un aumento della produzione di ormoni (iperfunzione della ghiandola), una diminuzione del loro livello nel sangue (ipofunzione della ghiandola) o il loro contenuto normale.

Alcune malattie endocrine sono caratterizzate da disfunzione - un aumento del livello di un ormone con una diminuzione del livello di un altro. Ci sono molte anomalie in cui c'è una diminuzione della produzione di diversi ormoni contemporaneamente.

Principi generali per la conduzione e la decodifica dei risultati delle analisi

Il più popolare esame del sangue nella pratica clinica per determinare il livello basale di un ormone. In questi casi, i test vengono effettuati a stomaco vuoto al mattino (a 8-9 ore). Per lo studio di molte ghiandole endocrine (ad esempio le ghiandole tiroidee e paratiroidi) è sufficiente l'analisi del livello basale dell'ormone.

Tuttavia, i livelli della maggior parte degli ormoni hanno una caratteristica dinamica quotidiana, che assume spesso un significato clinico. Ad esempio, nella sindrome di Cushing, il livello basale di cortisolo può essere compreso nell'intervallo normale e durante il giorno non si verifica una diminuzione caratteristica della norma, quindi il risultato è una iperproduzione pronunciata dell'ormone, manifestata da sintomi clinici molto specifici. Il significato clinico della curva del ritmo giornaliero è anche in violazione della produzione di ormone della crescita e prolattina.

Al fine di determinare la norma e la patologia quando si interpretano le analisi ormonali, nella maggior parte dei casi si deve tenere conto del sesso e dell'età del paziente. Quando si determina il contenuto degli ormoni sessuali nelle donne si presta attenzione alla fase del ciclo mestruale. Pertanto, la determinazione dei livelli ormonali nelle donne in età riproduttiva viene eseguita in determinati giorni del ciclo mestruale.

Lo sfondo ormonale durante la gravidanza cambia in modo significativo - i livelli ormonali saranno diversi in periodi diversi. Ad esempio, il livello di ormone stimolante la tiroide nel primo trimestre è ridotto di oltre il 30% delle donne e la concentrazione di gonadotropina corionica umana nei primi mesi di gravidanza raggiunge valori estremamente elevati.

Poiché gli ormoni hanno un effetto sistemico e la regolazione dei loro prodotti è estremamente difficile, la loro concentrazione nel sangue può essere influenzata da malattie comorbili, sia acute che croniche, così come i farmaci usati per trattare o prevenire determinate patologie.

Inoltre, i risultati dell'analisi ormonale del sangue sono influenzati dallo stato generale del corpo e dallo stato ecologico dell'area in cui vive il paziente (il livello di tiroxina, un ormone tiroideo, è spesso ridotto nelle persone che vivono in regioni con iodio ridotto negli alimenti).

Test per il fallimento ormonale. Regola delle coppie di ormoni diagnostici

Nello studio delle ghiandole ipofisarie della secrezione interna (tiroide, paratiroidi e ghiandole sessuali, corteccia surrenale, ecc.), Per determinare con precisione la causa della patologia, è necessario fare un'analisi che determini simultaneamente il livello dell'ormone della ghiandola endocrina e il livello della ghiandola pituitaria che stimola questa ghiandola.

L'insufficienza della secrezione dell'ormone ghiandola causata dalla patologia della ghiandola stessa è chiamata ipofunzione della ghiandola primaria (ipotiroidismo primario, ipogonadismo, ipocorticismo, ecc.). In questi casi, il livello dell'ormone pituitario aumenta e la ghiandola si riduce.

Se l'insufficienza della secrezione della ghiandola è causata dall'insufficienza della ghiandola pituitaria, allora questa ipofunzione è chiamata secondaria (ipotiroidismo secondario, ipogonadismo, ipocorticismo, ecc.). In questo caso, l'analisi ormonale registrerà una diminuzione della concentrazione di ormoni sia della ghiandola pituitaria che della ghiandola test.

Nel caso di iperfunzione della ghiandola endocrina, i livelli di ormoni ipofisari saranno ridotti a causa della soppressione della loro sintesi da alti livelli di ormoni della ghiandola. Molto spesso, questa patologia si verifica quando una neoplasia ormonalmente attiva - per esempio, con il corticosteroide surrenale.

Test funzionali

I test funzionali vengono effettuati nei casi in cui vi è il sospetto di iperfunzione autonoma (indipendente dall'ipofisi-sistema ipotalamico) o insufficienza primaria della ghiandola endocrina.

Allo stesso tempo distinguere stimoli e test funzionali soppressivi. I test di stimolazione vengono effettuati in caso di sospetta insufficienza primaria della ghiandola endocrina oggetto di studio e sono condotte prove soppressive in caso di sospetto di sua iperfunzione autonoma.

Quando si esegue un test di stimolazione, viene introdotto nel corpo uno stimolatore della secrezione di questa ghiandola. Nei casi in cui l'insufficienza della ghiandola è causata da una mancanza di normale stimolazione ormonale della ghiandola pituitaria, il livello dell'ormone nel sangue in risposta allo stimolante somministrato aumenterà. Se l'insufficienza della sua secrezione è causata dalla patologia della stessa ghiandola periferica (insufficienza primaria), allora la stimolazione rimarrà senza risposta.

Nel caso di un test soppressivo, viene somministrato un bloccante della produzione di ormoni. Se la ghiandola funziona autonomamente, il livello dell'ormone nel sangue non cambierà in modo significativo. In assenza di un lavoro autonomo o semi-autonomo della ghiandola, la concentrazione dell'ormone nel sangue diminuirà.

Cosa influenza i risultati delle analisi ormonali?
Lista di controllo del paziente

Per non distorcere i risultati delle analisi ormonali, è necessario rispettare alcune regole generali:
1. Escludere l'attività fisica aumentata per alcuni giorni prima dello studio.
2. Astenersi dal prendere alcolici per 1-2 giorni prima di iniziare il test.
3. Non fumare almeno due ore prima di prendere il sangue per l'analisi.
4. Per passare l'analisi necessaria in uno stato di completa calma.

Alcuni farmaci possono influenzare i risultati dell'analisi, quindi se stai assumendo determinati farmaci, informi il medico.

Passiamo test ormonali per sospetta patologia
regolazione endocrina del sistema riproduttivo

I test ormonali per sospetta patologia della sfera sessuale devono passare a rappresentanti di entrambi i sessi.

Tali esami vengono effettuati quando è necessario diagnosticare disturbi ormonali negli uomini e nelle donne, spesso manifestati da un indebolimento della gravità delle caratteristiche sessuali secondarie o dalla comparsa di segni del sesso opposto (mascolinizzazione delle donne e femminilizzazione degli uomini).

Recentemente, gli studi sullo stato di background ormonale durante l'esame per l'infertilità (maschile e femminile) sono diventati particolarmente popolari.

Tuttavia, gli esami del sangue ormonali del sangue di una donna sono più spesso presi, perché il sistema endocrino femminile, a causa della sua organizzazione complessa e fluttuazioni cicliche fisiologiche, è più suscettibile di varie interruzioni e disturbi.

Negli ultimi decenni, gli esami preventivi, compresi i test ormonali, sono diventati una pratica di routine durante la gravidanza. Questo tipo di ricerca ci consente di individuare la patologia nel tempo ed evitare lo sviluppo di gravi complicanze.

Studio della sfera sessuale: i test più frequentemente testati

Ormone luteinizzante (LH)
L'ormone luteinizzante è sintetizzato dall'ipofisi anteriore sotto l'azione di fattori liberatori rilasciati dall'ipotalamo.

Nelle donne, LH stimola la sintesi di estrogeni. Raggiungere la massima concentrazione di LH nel sangue stimola l'ovulazione (il rilascio di un uovo dal follicolo) e stimola lo sviluppo del progesterone secernente il corpo luteo.

Nei maschi, LH contribuisce alla maturazione degli spermatozoi.

Le donne in età fertile eseguono un esame del sangue ormonale che determina il contenuto di LH nel 6-7 ° giorno del ciclo mestruale (se non ci sono ulteriori istruzioni dal medico curante).

Ormone follicolo-stimolante (FSH)
L'ormone follicolo-stimolante è un ormone pituitario che stimola la spermatogenesi negli uomini e lo sviluppo di follicoli nelle donne.

L'analisi ormonale viene eseguita negli stessi giorni e secondo le stesse regole dell'analisi LH. Per la diagnosi di molte condizioni patologiche è importante il rapporto di LH / FSH.

prolattina
La prolattina è un ormone del lobo anteriore della ghiandola pituitaria, che durante la gravidanza viene anche prodotto nell'endometrio (rivestimento uterino). Si riferisce agli ormoni gonadotropici.

Questo è uno degli ormoni che determinano il comportamento sessuale umano. Inoltre, attiva i processi anabolici nel corpo (stimola la sintesi proteica) e ha un effetto immunomodulatore.

Particolarmente importante è il ruolo della prolattina in gravidanza - sostiene l'esistenza del corpo luteo della gravidanza e la produzione di progesterone, stimola la crescita delle ghiandole mammarie e la produzione di latte.

Caratteristiche di preparazione per la consegna dell'analisi ormonale: per il giorno è necessario escludere contatti sessuali e procedure termali (sauna, bagno).
Altro su prolattina

Gonadotropina corionica umana
La gonadotropina corionica è un ormone della gravidanza specifico che è simile all'azione delle gonadotropine (LH e FSH).

progesterone
Il progesterone è un ormone del corpo luteo dell'ovaio, che si forma dopo che un uovo maturo lascia il follicolo. Questo ormone è necessario per il corso della gravidanza normale, quindi la sua concentrazione aumenta durante la gestazione.

Al di fuori della gravidanza, i livelli di progesterone iniziano ad aumentare immediatamente prima dell'ovulazione e raggiungono un massimo nel mezzo della fase luteale del ciclo (l'intervallo tra il rilascio dell'uovo e l'inizio della successiva mestruazione è il 14-28 ° giorno del ciclo).

L'analisi del sangue ormonale per progesterone viene somministrata il 22-23 ° giorno del ciclo al mattino, a stomaco vuoto.
Altro su progesterone

estradiolo
L'estradiolo è l'ormone sessuale femminile più attivo che viene prodotto nelle ovaie, placenta e corteccia surrenale sotto l'influenza degli ormoni ipofisari gonadotropici.

L'analisi ormonale per l'estradiolo viene somministrata il 6-7 ° giorno del ciclo al mattino, a stomaco vuoto.
Altro su estradiolo

theelol
Estriolo - l'ormone sessuale femminile, che è chiamato il principale estrogeno della gravidanza. Quando si prende l'analisi ormonale per l'estradiolo, si deve tenere presente che l'assunzione di antibiotici e di altri farmaci può ridurre significativamente la concentrazione di estriolo nel sangue.

testosterone
Il testosterone è il principale ormone maschile che causa lo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie, pubertà e funzione riproduttiva.

Nei maschi, una grande parte del testosterone si forma nel testicolo, una parte più piccola - nella corteccia surrenale. Nelle donne, il testosterone è parzialmente formato nel processo di trasformazione da altri steroidi, così come nelle cellule del rivestimento interno del follicolo e dello strato reticolare delle ghiandole surrenali.
Altro su testosterone

Test ormonali per amenorrea

L'amenorrea è l'assenza di sanguinamento mestruale nelle donne in età riproduttiva per 6 mesi o più. Questo è uno dei disturbi più comuni della sfera sessuale nelle donne.

Ci sono amenorrea primaria e secondaria. Primaria è chiamata amenorrea, quando una donna non ha mai le mestruazioni, secondaria - quando il ciclo mensile era presente, e poi si fermò.

Va notato che sia con amenorrea primaria che secondaria, prima di tutto, è necessario fare un test del test di gravidanza (determinare il livello di CGT (gonadotropina corionica umana) nel sangue).

Amenorrea primaria
L'amenorrea primaria può essere causata da una serie di ragioni, come anomalie congenite (incluso cromosomico), danno infettivo o immunitario alle ovaie, tumori surrenali, patologie del sistema ipofisario-ipotalamico. A seconda delle caratteristiche dei disturbi ormonali, ci sono quattro gruppi di amenorrea primaria:
1. ipogonadismo ipergonadotropico
2. ipogonadismo ipogonadotropo.
3. ipogonadismo eugonadotropo.
4. Iperandrogenesi.

L'ipogonadismo ipergonadotropico (un aumento del livello di ormoni stimolanti della ghiandola pituitaria con un livello ridotto di ormoni ovarici) indica una patologia delle ovaie, che può essere il risultato di agenesia ovarica primaria (sottosviluppo) o sindrome di Shereshevsky-Turner. Questa è una patologia cromosomica in cui manca un cromosoma del sesso singolo (carototipo X0) nell'insieme dei cromosomi (cariotipo).

Con l'ipogonadismo ipergonadotropico, aumenta la secrezione di gonadotropine FSH (in particolare il livello dell'ormone follicolo-stimolante nella sindrome di Shereshevsky-Turner) e l'LH (ormone luteinizzante). Il test di stimolazione con HCG (gonadotropina corionica umana) è negativo.

Per verificare la sindrome di Shereshevsky-Turner, è necessario condurre uno studio sul cariotipo. Inoltre, si raccomanda di eseguire test ormonali che determinino il livello di testosterone (ormone sessuale maschile) e cortisolo (ormone della corteccia surrenale) nel sangue.

L'ipogonadismo ipogonadotropico (diminuzione simultanea del livello degli ormoni stimolanti degli ormoni ipofisari e ovarici) indica un danno al sistema ipotalamo-ipofisario. Per determinare il livello di danno, condurre un test di stimolazione con GRG (ormone rilasciante gonadotropico). Se, in risposta alla stimolazione, il livello di ormone nel sangue aumenta, si può concludere che la causa della patologia risiede nel rilascio insufficiente di fattori di rilascio da parte delle cellule dell'ipotalamo. Se il test di stimolazione è negativo, la causa dell'ipofunzione ovarica è la patologia della ghiandola pituitaria.

Ipogonadismo eugonadotropo (riduzione dei livelli di ormoni ovarici con una normale concentrazione di gonadotropine nel sangue). Si manifesta con difetti anatomici, sindrome di femminilizzazione testicolare, ovaia policistica.

Con difetti anatomici che portano ad amenorrea, lo stato ormonale è solitamente normale.

La sindrome dell'ovaio policistico è una malattia in cui si verificano disturbi complessi nel sistema endocrino (il sistema ipotalamo-ipofisario, le ovaie, il pancreas, la corteccia surrenale sono disturbati). Un importante segno diagnostico della patologia è un aumento del rapporto FSH / LH a 2 e più, nonché un aumento del livello di androgeni nel sangue.

Sindrome di femminilizzazione testicolare - la causa principale del falso ermafroditismo maschile - una patologia genetica in cui la sensibilità dei tessuti al testosterone maschile è compromessa, a seguito della quale gli individui con un cariotipo maschile spesso si sviluppano secondo il tipo femminile. Tali donne, di regola, hanno violazioni della sfera sessuale, compreso l'amenorrea.

Iperandrogenesi (elevati ormoni sessuali maschili) è più comune nelle ovaie policistiche, meno comunemente nella sindrome adrenogenitale (aumento della secrezione di ormoni sessuali maschili dalla corteccia surrenale, con conseguente indebolimento delle caratteristiche femminili del sesso - la mammella diminuisce, l'amenorrea si sviluppa e gli ormoni della crescita maschile si sviluppano capelli di tipo maschile, ecc.

Amenorrea secondaria
L'amenorrea secondaria è più spesso causata da disturbi del sistema ipotalamo-ipofisario (trauma cranico, neuroinfection, tumori cerebrali, traumi mentali, complicanze nell'assunzione di determinati farmaci).

Nell'amenorrea secondaria, le stesse analisi ormonali sono mostrate come primarie: determinazione degli ormoni gonadotropici (FSH e LH), estradiolo, testosterone, cortisolo.

Analisi dello sfondo ormonale nell'ipogonadismo negli uomini

L'ipogonadismo negli uomini è la condizione di insufficienza secretoria dei testicoli. Esistono ipogonadismo primario e secondario. Primario causato da patologia testicolare, la cui causa può essere sottosviluppo congenito, trauma, infezione, ecc. Il secondario è il risultato dell'ipofunzione del sistema ipotalamo-ipofisario.

Clinicamente, l'ipogonadismo si manifesta con una diminuzione della gravità delle caratteristiche sessuali maschili (distrofia muscolare, perdita di vegetazione sul viso e sul corpo) e femminilizzazione (ingrossamento delle ghiandole mammarie - ginecomastia, obesità femminile). Con l'aiuto di analisi ormonali, si può distinguere tra primario (aumento della concentrazione di gonadotropine con una ridotta concentrazione di ormoni maschili) e ipogonadismo secondario (ridotta concentrazione di gonadotropine e ormoni sessuali maschili).

Analisi del background ormonale nella sindrome della menopausa nelle donne

La sindrome climaterica (menopausa patologica) è una violazione del processo fisiologico di attenuazione graduale della funzione sessuale femminile ed è manifestata clinicamente da un complesso di sintomi, tra cui:

  • disturbi psico-emotivi (irritabilità, pianto, tendenza alla depressione);
  • patologia vegetovascolare (labilità della pressione e del polso, dolore al cuore, palpitazioni);
  • disordini metabolici (osteoporosi, ridotta tolleranza al glucosio, metabolismo lipidico alterato, obesità);
  • patologia del sistema urogenitale (dolore durante la minzione e durante i rapporti sessuali, processi infiammatori).

Nei casi più gravi, lo sviluppo di malattie sistemiche (aterosclerosi, diabete mellito di secondo tipo) è possibile - quindi, secondo le indicazioni, viene eseguita la terapia sostitutiva.

Per diagnosticare una menopausa patologica, vengono eseguiti esami del sangue ormonali. Allo stesso tempo, c'è una diminuzione del livello ematico di estrogeni e un aumento del follicolo-stimolante (FSH) e dell'ormone luteinizzante (LH). Il rapporto tra LH / FSH (inferiore a 1) viene violato - più questo indice è basso, più la sindrome diventa difficile.

Inoltre, c'è un aumento di testosterone e cortisolo e nelle donne con ipertensione arteriosa - prolattina.

Test per sospetta infertilità

Nonostante il fatto che il sistema riproduttivo femminile sia molto più complesso e spesso fallisca, circa il 50% dei casi di sterilità delle coppie sposate è dovuto alla sterilità maschile. Nel frattempo, di regola, vengono esaminate solo le donne.

Infertilità maschile
Ricerca di base sulla sospetta infertilità maschile:

  • studio degli spermogrammi (determinazione della concentrazione e della motilità degli spermatozoi);
  • determinazione dell'acrosina (enzima spermatico che scioglie il guscio d'uovo);
  • uno studio del sangue di uomini e donne per gli anticorpi diretti contro gli antigeni dello sperma superficiale.

Questo esame è necessariamente integrato da analisi ormonali. La patologia indicherà un aumento di FSH e LH con un livello ridotto di testosterone.

Sterilità femminile
Uno studio sulle donne con sospetta infertilità include:

  • determinare il numero di spermatozoi mobili nel muco cervicale;
  • lo studio delle proprietà del muco cervicale (pH, analisi batterica, test di anticorpi anti-antigeni superficiali degli spermatozoi);
  • esame dell'utero;
  • studio delle tube di Falloppio (oltre il 60% di infertilità femminile a causa dell'ostruzione delle tube di Falloppio);
  • analisi ormonali.

Analisi dello sfondo ormonale durante la gravidanza

Definizione di gravidanza
Un ormone marcatore per determinare la gravidanza è la gonadotropina corionica (CG). La sua concentrazione nelle urine aumenta il 9-10 ° giorno dopo il concepimento e continua ad aumentare, raddoppiando ogni giorno, fino a 8-10 settimane di gestazione (massimo fisiologico).

La determinazione della CG nelle urine è un metodo classico per confermare la gravidanza, quindi è stata sviluppata una diagnosi rapida che può essere eseguita a casa (strisce reattive conosciute da tutti). Va notato che il livello di CG nel sangue sale già dal 6-7 ° giorno dopo il concepimento - cioè due o tre giorni prima rispetto all'urina.

A causa delle differenze individuali nel ciclo mestruale in donne diverse, un test di gravidanza è raccomandato non prima di 3-5 giorni di ritardo. In casi dubbi, l'analisi deve essere ripetuta, al fine di evitare risultati falsi negativi.

Test post-aborto
La CG dopo l'aborto si riduce al livello normale in 2-3 settimane. Quindi se questo non accade, la gravidanza continua. È necessario effettuare un'analisi di prova entro 4-5 giorni dopo l'aborto: normalmente dovrebbe mostrare una diminuzione critica del livello di CG.

Il valore dell'analisi ormonale del CG per la diagnosi differenziale della gravidanza extrauterina
Livelli ridotti di CG nel sangue e nelle urine nelle prime fasi della gravidanza possono indicare una gravidanza ectopica. Pertanto, se l'analisi ormonale mostra una ridotta concentrazione di CG, è necessario eseguire urgentemente un'ecografia per stabilire correttamente la diagnosi e prevenire le complicanze.

Determinazione della circolazione placentare e della salute fetale
Con insufficienza placentare, il livello di epatite cronica è significativamente ridotto. Questo indicatore è particolarmente importante all'inizio della gravidanza, quando una diminuzione della concentrazione di ormone corionico nel sangue della madre può indicare un ritardo o arresto dello sviluppo fetale.

Nei periodi successivi, dovrebbe essere preso in considerazione il livello di ormoni femminili (estrogeni) nel sangue materno, che indica anche le condizioni del feto. Questo è particolarmente vero per l'estradiolo, che è prodotto dal fegato fetale.

Quindi, con un'insufficienza placentare incipiente, il livello di epatite cronica e di progesterone diminuisce, e con lo sviluppo dell'insufficienza cronica della placenta, quando si esprime la sofferenza del feto, diminuiscono anche i livelli di estrogeni.

Con l'aborto mancato, c'è una forte diminuzione della concentrazione di CG ed estrogeni (100% al di sotto della norma media).

Un aumento del livello di CG è anche un sintomo molto importante, che può indicare una gravidanza multipla o una determinazione errata dell'età gestazionale. Inoltre, il livello di CG aumenta con condizioni patologiche quali la tossicosi precoce e tardiva della gravidanza, il diabete materno, le malformazioni fetali multiple, la sindrome di Down.

Un livello ridotto di estradiolo, che si osserva in anencefalia, infezione intrauterina, ipoplasia surrenale fetale e sindrome di Down, può anche indicare malformazioni fetali.

Esami del sangue ormonali nella patologia tiroidea

La ghiandola tiroidea è un organo interno di secrezione che produce ormoni contenenti iodio che regolano il metabolismo basale (sostenendo la costanza energetica dell'ambiente interno). Quindi, con un eccesso di ormoni tiroidei, tutti i processi metabolici sono accelerati, il che porta alla loro mancata corrispondenza, e con una carenza, vi è un rallentamento dei processi metabolici, che influisce negativamente sull'attività di organi e tessuti.

Poiché gli ormoni tiroidei sono necessari per il normale funzionamento di tutte le cellule del corpo senza eccezione, le malattie dell'organo hanno manifestazioni sistemiche (l'attività nervosa centrale soffre, le reazioni vegetovascolari sono disturbate, i processi distrofici si verificano nel miocardio, si verifica un'interruzione dell'attività coordinata dell'intero sistema endocrino del corpo).

Analisi del background ormonale per sospetta patologia tiroidea

Ormone stimolante la tiroide (TSH)

L'ormone stimolante la tiroide è un ormone pituitario anteriore che stimola la secrezione degli ormoni tiroidei.

Per la produzione di TSH caratterizzato da forti fluttuazioni giornaliere con un massimo di 2-4 ore a notte e un minimo di 17-18 ore. Questo ritmo scende durante le veglie notturne.

La concentrazione di TSH è fisiologicamente aumentata durante la gravidanza e con l'età (in quest'ultimo caso, leggermente).

La produzione di TSH è inibita dagli ormoni tiroidei, pertanto, con un aumento del livello di frazioni dei suoi ormoni, la concentrazione di TSH diminuisce e con l'ipofunzione della ghiandola aumenta.

Frazioni di ormoni sintetizzati dalla ghiandola tiroidea

Le frazioni ormonali di questa ghiandola si formano sotto l'influenza del TSH e stimolano il metabolismo principale e l'assorbimento di ossigeno da parte delle cellule del corpo.

Tutte le frazioni sono soggette a ritmi stagionali e quotidiani. Si osserva una diminuzione fisiologica del livello degli ormoni tiroidei dopo i 65 anni di età, un aumento durante la gravidanza e un rapido aumento del peso corporeo.

Un aumento del livello delle frazioni dell'ormone tiroideo può indicare la sua iperfunzione o la presenza di altre malattie (epatite, sindrome nefrosica, infezione da HIV, livelli elevati di estrogeni).

Oltre all'ipotiroidismo, si osserva una diminuzione dei livelli di ormone tiroideo nei seguenti casi:

  • dieta a basso contenuto proteico o inedia;
  • insufficienza surrenalica;
  • grave esaurimento generale del corpo;
  • malattia epatica cronica.

Tiroxina totale
La tiroxina comune (T4 comune) è il principale ormone tiroideo contenente iodio (la ghiandola produce il 93% di tiroxina e solo il 7% di triiodotironina).

La concentrazione di T4 in generale ha pronunciato fluttuazioni giornaliere con una caduta massima nel periodo tra le 8 e le 12 del pomeriggio e un minimo nell'intervallo tra le 23 e le 3 di sera.

Senza tiroxina
La tiroxina libera (T4 libera) è una frazione di T4 non correlata alle proteine. Nelle donne, la concentrazione di tiroxina libera è inferiore a quella degli uomini e aumenta durante la gravidanza, raggiungendo il massimo nell'ultimo trimestre.

Triiodotironina totale
La triiodotironina totale (T3 comune) si forma nella ghiandola tiroidea da T4 e ha lo stesso effetto, ma 4-5 volte rispetto al suo predecessore in attività. Le fluttuazioni stagionali sono caratteristiche di questo ormone: il suo livello massimo è contenuto nel sangue da settembre a febbraio, il minimo - in estate.

Triiodotironina libera
La concentrazione di triiodotironina libera (T3 libera) è una frazione non proteica di triiodotironina nel sangue. Il livello di T3 libero diminuisce fisiologicamente nell'ultimo trimestre di gravidanza.

Ormoni della corteccia surrenale. Sintomi che indicano la patologia della corteccia
ghiandole surrenali

Effetto biologico degli ormoni surrenali

La corteccia surrenale produce diverse dozzine di ormoni diversi, che possono essere suddivisi in tre gruppi:
1. Glucocorticoidi.
2. Mineralcorticoids.
3. Androgeni surrenali.

I glucocorticoidi sono gli ormoni più importanti della corteccia surrenale e, come suggerisce il nome, regolano il metabolismo del glucosio, esercitando l'effetto opposto dell'insulina. Aiutano ad aumentare il livello di glucosio nel sangue, causandone la sintesi e riducendo il suo grippaggio da parte dei tessuti periferici. Quindi, con l'aumento della concentrazione di glucocorticoidi, si sviluppa il cosiddetto diabete steroideo.

Inoltre, i glucocorticoidi sono coinvolti nella protezione del corpo da stress e shock, hanno un potente effetto anti-infiammatorio e immunosoppressivo.

I mineralocorticoidi regolano il metabolismo del sale dell'acqua, contribuendo a mantenere la pressione sanguigna e preservare l'acqua, il sodio e il cloro nel corpo. Con l'aumento delle concentrazioni di mineralcorticoidi nel corpo, si sviluppano ipertensione e sindrome da edema.

Gli androgeni surrenalici sono escreti in piccole quantità, in modo che la loro azione diventi evidente solo nel caso della patologia (mascolinizzazione delle donne con tumori della corteccia surrenale, ecc.).

Tutti gli ormoni della corteccia surrenale sono secreti sotto l'influenza dell'ormone dell'ipofisi anteriore - ACTH (ormone adrenocorticotropo). Allo stesso tempo, la regolazione avviene in base al tipo di feedback: con una diminuzione della produzione di ormoni surrenali, aumenta la secrezione di ACTH - e viceversa.

Manifestazioni cliniche di disturbi ormonali, che richiedono analisi
livelli ormonali della corteccia surrenale nel sangue

L'ipoproduzione degli ormoni della corteccia surrenale è chiamata malattia di Addison. Questa è una malattia rara con i seguenti sintomi:

  • aumento della debolezza muscolare, costante sensazione di stanchezza;
  • riduzione della pressione sanguigna con aumento della frequenza cardiaca;
  • irritabilità, tendenza alla depressione, ansia;
  • perdita di appetito e peso, diarrea, vomito, dolore addominale;
  • la formazione di macchie scure su aree aperte della pelle;
  • brama di cibi salati, sete costante;
  • quantità eccessiva di urina in presenza di sintomi di disidratazione.

L'iperproduzione degli ormoni della corteccia surrenale manifesta la sindrome di Itsenko-Cushing. A differenza della malattia di Addison, questa sindrome è relativamente comune nei tumori che producono ormone adrenocorticotropo. Questi tumori possono svilupparsi sia direttamente nella ghiandola pituitaria che in altri organi (ghiandole sessuali, bronchi, ecc.).

Meno comunemente, la sindrome di Itsenko-Cushing si sviluppa con i processi iperplastici della corteccia surrenale, così come con il trattamento a lungo termine con farmaci glucocorticoidi, e ha sintomi molto caratteristici:

  • Obesità cushingoide (depositi grassi sul collo, viso, parte superiore del tronco con esaurimento degli arti);
  • una faccia da luna con un caratteristico rossore cremisi;
  • acne, striature (bande elastiche viola sulla pelle dell'addome, cosce, glutei, cingolo scapolare);
  • irsutismo (retina maschile nelle donne);
  • patologia genitale (disturbi mestruali nelle donne, impotenza negli uomini);
  • disturbi mentali (irritabilità, depressione, sviluppo di psicosi);
  • ipertensione arteriosa;
  • ridotta tolleranza al glucosio, fino allo sviluppo del diabete steroideo;
  • osteoporosi con lo sviluppo di fratture patologiche (fratture con un carico leggero).

Va notato che alcuni dei sintomi descritti possono svilupparsi a causa di disturbi ormonali nell'obesità, nell'alcolismo, in alcune malattie neuropsichiatriche, a volte durante la gravidanza. In questi casi, parlano di sindrome di Pseudo-Cushing o ipercorticismo funzionale.

Passiamo test ormonali per sospetta patologia della corteccia
ghiandole surrenali

Ormone adrenocotrikotropny (ACTH)

L'ormone adrenocotricotropico (ACTH) è un ormone della ghiandola pituitaria anteriore che stimola la produzione di ormoni surrenali.

Aumento delle prestazioni si verifica con insufficienza primaria della corteccia surrenale, così come con i tumori che producono ACTH.

Una diminuzione del livello di ACTH si osserva quando la produzione della ghiandola pituitaria anteriore è insufficiente, così come quando i tumori che producono ormoni della corteccia surrenale (inibizione della sintesi basata sul feedback).

cortisolo

Il glucocorticoide principale della corteccia surrenale, caratterizzato da un ritmo giornaliero pronunciato con un massimo al mattino (6-8) e un minimo alla sera (20-22).

Va ricordato che durante la gravidanza c'è un aumento fisiologico della concentrazione di cortisolo nel sangue.
Maggiori informazioni sul cortisolo

aldosterone

Il principale mineralcorticoide della corteccia surrenale. L'analisi ormonale dell'aldosterone è obbligatoria per l'ipertensione e durante la diagnosi di insufficienza renale, nonché per monitorare il trattamento dei pazienti con insufficienza cardiaca.

Si osserva un aumento fisiologico dell'aldosterone durante la gravidanza, una dieta priva di sale e un aumento di acqua ed esercizio fisico.

Quali unguenti, pillole e farmaci usati per trattare l'aterosclerosi delle gambe

Esacerbazione di pancreatite cronica