Diabete di zucchero di tipo II

Diabete di zucchero di tipo II

Descrizione della presentazione per le diapositive individuali:

Secondo la definizione di esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità: "Il diabete è un problema di tutte le età e di tutti i paesi". Attualmente, il diabete è al terzo posto tra la causa immediata della morte dopo cardiovascolare succhiare di grana e il cancro, quindi la decisione GIH l'insieme delle questioni legate alla malattia, consegnato in molti paesi lo stato, a livello federale.

Nelle persone con diabete di tipo 2, il pancreas può produrre una quantità insufficiente di insulina o il corpo non è in grado di utilizzarlo adeguatamente. Di conseguenza, il livello di glucosio nel sangue aumenta, causando danni ai vasi sanguigni e altri organi. In contrasto con il diabete di tipo 1, il secondo tipo è caratterizzato da una lenta progressione della malattia. A volte possono essere necessari diversi mesi, o anche anni, per fare una diagnosi. Spesso il diabete viene scoperto per caso, esaminato per ragioni completamente diverse.

Si ritiene che l'insorgenza del diabete di tipo 2 abbia un ruolo nella predisposizione genetica alla malattia; una combinazione di fattori di rischio come età e sovrappeso. Con l'età, la funzione pancreatica diminuisce. Il fattore predisponente più importante, tuttavia, era l'obesità. È accertato che oltre l'80% del diabete di tipo 2 è sovrappeso. Si ritiene che l'eccesso di grasso comprometta la capacità dell'organismo di utilizzare l'insulina.

Uno dei sintomi principali è sovrappeso e obesità. Aumento dello zucchero è accompagnato da una forte sete e, di conseguenza, minzione frequente. Appare prurito. C'è una debolezza generale. Quando compaiono uno o più sintomi, è meglio sottoporsi a screening per il diabete.

1 - una forma lieve in cui è possibile ottenere un normale compenso attraverso l'aderenza alla dieta e all'esercizio fisico. Oppure una buona compensazione è supportata dall'assunzione di 1 pillola di farmaci che riducono lo zucchero. 2 - la forma media in cui, al fine di mantenere una buona compensazione, è necessario assumere diverse compresse di farmaci per abbassare lo zucchero. Questa forma è caratterizzata dalla presenza di complicazioni nei vasi. 3 - una forma severa per la quale è necessario somministrare la terapia insulinica in combinazione con farmaci ipolipemizzanti o un trasferimento completo del paziente all'insulina.

Tutti i farmaci che riducono lo zucchero possono essere suddivisi in diversi gruppi, in base al meccanismo della loro azione. Il primo gruppo - farmaci che riducono la resistenza all'insulina, cioè aumentano la sensibilità delle cellule dei tessuti all'insulina. Inoltre, questi farmaci riducono l'assorbimento del glucosio nelle cellule dei tessuti dell'intestino. Tutte queste azioni portano alla normalizzazione della glicemia.

Questo gruppo comprende due tipi di farmaci: A) - Thiazolidinediones - hanno un effetto maggiore sul ripristino del meccanismo di azione dell'insulina. Questi includono farmaci come Rosiglitazone e Pioglitazone. B) - Biguanidi - questi farmaci hanno un effetto maggiore sul cambiamento nell'assorbimento del glucosio nell'intestino. Più spesso prescritto per le persone in sovrappeso che non possono perdere peso attraverso diete. Questi includono Metformina (Siofor, Avandamet, Bagomet, Glucophage, Metfohamma).

Il secondo gruppo di farmaci colpisce le beta cellule del pancreas, stimolando così un aumento della sintesi di insulina. Inoltre, i farmaci in questo gruppo riducono l'apporto di glucosio nel fegato.

Questo gruppo comprende anche due tipi di farmaci: A) - Derivati ​​sulfonilurea - oltre ad aumentare la secrezione di insulina, questi farmaci agiscono sull'insulina aumentandone l'efficacia. Hanno un'azione più lunga rispetto ai Meglitinidi (vedi sotto). Questi includono farmaci come Maninil, Diabeton, Amaryl, Glyurenorm, Glibinez-retard. B) - Meglitinidi - L'urea unsulfinilica, i regolatori prandiali della glicemia, causano un aumento della secrezione di insulina. Questi farmaci riducono l'iperglicemia dopo aver mangiato, sono inefficaci per gli effetti sull'iperglicemia a digiuno. Forse il loro uso in combinazione con Metmorfina. Questi includono farmaci come Repaglinide (Novonorm) e Nateglinide (Starlix)

Il terzo gruppo di farmaci per abbassare lo zucchero. Questo include il farmaco Acarbose (Glucobay). Il principio di azione di questo farmaco è che si lega con gli enzimi dell'intestino tenue, che rompono gli zuccheri che vengono con il cibo e non consentono loro di farlo. I carboidrati non assorbiti non vengono assorbiti dal corpo. Ciò riduce il rischio di iperglicemia postprandiale e diminuisce la quantità di carboidrati digeribili e, a causa di quest'ultimo, si verifica una perdita di peso in eccesso.

A volte, quando i farmaci che riducono lo zucchero non sono in grado di affrontare i compiti e forniscono la normoglicemia durante il giorno. Allora i pazienti con diabete del secondo tipo sono trasferiti a terapia d'insulina. L'uso di insulina in questo caso aiuterà a raggiungere zuccheri normali e raggiungere una buona salute. L'uso di insulina nel diabete mellito di tipo 2 può essere temporaneo, per il tempo di gravi malattie o operazioni.

La regola di base dell'alimentazione è escludere i carboidrati "veloci" o facilmente digeribili. Si tratta di prodotti contenenti carboidrati raffinati: marmellata, dolci, frutta, frutta secca, miele, pasticceria.

Gli alimenti che contengono molta fibra e carboidrati "lenti" dovrebbero costituire la base della nutrizione, aumentano lo zucchero molto più lentamente di quelli "veloci" e non causano tale iperglicemia postprandiale. Queste sono verdure, verdure, pasta, pane di grano, grano saraceno. La presenza di fibre in questi alimenti rallenta anche l'aumento di zucchero dopo un pasto. Il consumo di cibi ricchi di grassi dovrebbe essere ridotto sostituendoli con meno cibi grassi - carne magra e pesce e latticini a basso contenuto di grassi. È meglio dividere tutto il cibo in 5-6 ricevimenti per mangiare in piccole porzioni, ma più volte al giorno.

Una tale dieta non solo aiuterà a raggiungere buoni zuccheri, evitando così molte complicazioni del diabete, ma ridurrà anche il peso e, di conseguenza, migliorerà le condizioni (normalizzare la pressione sanguigna, ridurre il carico sul cuore).

L'esercizio fisico è molto importante nel diabete di tipo 2. È necessario per il normale funzionamento del corpo. Il livello e l'intensità dell'attività fisica dovrebbero corrispondere all'età del paziente, alle sue condizioni. È necessario prendere in considerazione tutte le malattie associate e la preparazione per questo carico. L'esercizio fisico aumenta la sensibilità del corpo all'insulina, che porta a una diminuzione della glicemia

In caso di controllo insufficiente del diabete di tipo 2, il rischio di infarto miocardico, ictus, malattie renali, disturbi neurologici, impotenza, disturbi visivi (inclusa cecità) e aumenti della cancrena.

In conclusione, vorrei sottolineare che nella lotta contro il diabete mellito e le sue complicanze, la grande importanza del paziente è data dalla consapevolezza dell'intera importanza del controllo della glicemia e del controllo del peso corporeo, dieta e assunzione tempestiva di farmaci. I pazienti che capiscono tutto questo e controllano attentamente la loro salute, non solo si sentono meglio, ma prolungano la loro vita senza complicazioni e possibili interventi chirurgici successivi, che è una buona notizia.

Presentazione sul tema del diabete di tipo 2

Una presentazione su Diabetes Type 2 può essere scaricata gratuitamente sul nostro sito web. Soggetto della presentazione: Medicina. Diapositive e illustrazioni colorate ti aiuteranno ad interessare i tuoi compagni di classe o il tuo pubblico. Per visualizzare i contenuti della presentazione, utilizzare il lettore o se si desidera scaricare la presentazione, fare clic sul testo appropriato sotto il lettore. La presentazione contiene 32 diapositive.

Diapositive di presentazione

Diabete di tipo 2

Pancreas. Ormoni pancreatici

Il pancreas è un organo dell'apparato digerente e un organo endocrino. enzimi pancreatici: produce enzimi amilasi, proteasi, lipasi, che abbattere carboidrati, proteine, grassi endocrino: Accumuli Langerhans isolotti endocrino kletok- - produce ormoni: a-cellule delle isole di Langerhans - glucagone (antagonista di insulina), che aumenta il livello di glucosio nel sangue cellule beta degli isolotti Langergansa- insulina che riduce glicemia + somatostatina che inibisce la secrezione di molte ghiandole polipeptide pancreatico che inibisce la secrezione di ghiandole pancreatiche e stimola la secrezione di grelina gastrica ( "ormone della fame"), che stimola l'appetito

Come funziona l'insulina

Il glucosio dal sangue entra nelle cellule con la partecipazione di insulina

Il glucosio rimane nel sangue poiché le cellule non sono sensibili all'insulina.

Il diabete - una sindrome cronica di iperglicemia (glicemia alta) che si sviluppa a causa di una carenza assoluta o relativa di insulina e di glucosio manifesta come nelle urine, minzione frequente, sete, lipidi, proteine ​​e metabolismo minerale e lo sviluppo di complicanze. • La carenza assoluta di insulina porta allo sviluppo di mellito insulino-dipendente del diabete (IDDM o diabete di tipo I). • Il deficit relativo di insulina (insulino-dipendente diminuire la sensibilità dei tessuti a recettore dell'insulina), e / o la riduzione della produzione di insulina porta allo sviluppo di non-insulino dipendente diabete mellito (NIDDM o diabete di tipo II).

Incidenza del diabete nel mondo

Dati statistici sul diabete mellito di tipo 2 (al 31 ottobre 2011)

Rilevato: 1816 pazienti sono stati trattati: 345 pazienti (19% del numero totale di pazienti)

Diabete di tipo 2 - malattia endocrina si caratterizza per il disturbo (decremento) di produzione di insulina e / o diminuire la sensibilità dei tessuti periferici (adipose e muscolari) per l'azione dell'insulina e la loro capacità di utilizzare il glucosio (vale a dire l'ingresso di glucosio nel sangue nelle cellule) causando iperglicemia (elevati livelli di zucchero nel sangue)

Si posiziona al 3 ° posto nella mortalità dopo malattie cardiovascolari e oncologiche.

L'obesità, in particolare il diabete di tipo 2 viscerale nella famiglia immediata Ipertensione arteriosa Etnia (soprattutto quando si passa dallo stile di vita tradizionale a quello occidentale) Sindrome dell'ovaio policistico; Tolleranza al glucosio alterata e glicemia a digiuno ridotta Stile di vita sedentario Donne che hanno dato alla luce un bambino di peso superiore a 4 kg e / o con diabete mellito gestazionale Caratteristiche della dieta (elevato consumo di carboidrati raffinati e basso contenuto di fibre) Fumo

Tipi di glicemia (glicemia)

Normoglicemia - livello normale di glucosio nel sangue Iperglicemia - livello elevato di glucosio (superiore al limite superiore del livello normale) Ipoglicemia - basso livello di glucosio nel sangue (sotto il limite inferiore del livello normale) Tolleranza al glucosio alterata - una sindrome che indica la presenza di diabete latente (pre-diabete) o elevata il rischio di sviluppare diabete di tipo 2 (i livelli di glucosio a digiuno e postprandiale sono leggermente elevati, non c'è glucosio nelle urine). Il glucosio a digiuno alterato è una sindrome che indica la presenza di diabete interna (prediabete), o un aumento del rischio di diabete di tipo 2 (glicemia sono elevati di glucosio a digiuno nelle urine è assente) prediabete comprende condizioni come alterata glicemia a digiuno e alterata tolleranza al glucosio

I pazienti con diabete mellito di tipo 2, di regola, si lamentano di: · · bocca secca; · Sete; · Minzione abbondante; · Prurito (a volte nell'area genitale - organi genitali esterni); · Pelle secca; · Malattie pustolose; · Perturbazione di appetito (la sua diminuzione o, anzi, aumenta); · Perdita di peso; · Crampi dei muscoli gastrocnemio; · Compromissione della vista;. la debolezza;. disturbo del sonno; · Riduzione della capacità di lavoro.

Link al video sui sintomi del diabete http://video.yandex.ru/#search?text=%D1%81%D0%B8%D0%BC%D0%BF%D1%82%D0%BE%D0%BC% D1% 8B% 20% D1% 81% D0% B0% D1% 85% D0% B0% D1% 80% D0% BD% D0% BE% D0% B3% D0% BE% 20% D0% B4% D0% B8% D0% B0% D0% B1% D0% B5% D1% 82% D0% B0where = allid = 42994891-05-12

Sintomi distintivi di iperglicemia e ipoglicemia

Tutte le complicanze del diabete sono associate a danni ai vasi sanguigni e ai nervi: Cervello (perdita di memoria, emorragia cerebrale) Occhi (perdita della vista fino alla cecità) Sistema cardiovascolare (trombosi, infarto miocardico) Reni (sviluppo di malattie croniche) Arti inferiori (interruzione dell'afflusso di sangue alle gambe, che porta a ulcere, gangrene delle gambe)

Indicazioni per la terapia ipoglicemica

Indicazioni per la terapia ipoglicemizzante: diabete di Prediabet (ridotta tolleranza al glucosio, alterata glicemia a digiuno) Sindrome metabolica (una combinazione di obesità e disturbi metabolici che sono fattori di rischio per lo sviluppo precoce dell'aterosclerosi e delle sue complicanze cardiovascolari: ↑ AD, ↑ LDL, livello di glucosio

Diabete mellito di tipo 2 Diabete mellito di tipo 2 Definizione Il diabete mellito di tipo 2 (diabete non insulino-dipendente) è una malattia metabolica caratterizzata. - presentazione

La presentazione è stata pubblicata 5 anni fa dall'utente Ksenia Pudikova

Presentazioni correlate

Presentazione sul tema: "Diabete mellito di tipo 2 Diabete mellito di tipo 2. Definizione Il diabete mellito di tipo 2 (diabete non insulino-dipendente) è una malattia metabolica caratterizzata". - Transcript:

1 diabete di zucchero di tipo 2 diabete di zucchero 2

2 Definizione Il diabete mellito di tipo 2 (diabete non insulino dipendente) è una malattia metabolica caratterizzata da iperglicemia cronica, che è il risultato di una violazione della secrezione di insulina o dei meccanismi della sua interazione con le cellule dei tessuti. (WHO, 1999). Il diabete mellito di tipo 2 (diabete insulino-indipendente) è una malattia metabolica caratterizzata da iperglicemia cronica, che è il risultato di una violazione della secrezione di insulina o dei meccanismi della sua interazione con le cellule dei tessuti. (OMS, 1999) Malattia metabolica dell'iperglicemia e delle cellule insuliniche nei tessuti dell'OMS Malattia metabolica dell'iperglicemia e dell'insulina nelle cellule e nei tessuti dell'OMS.

3 Epidemiologia del diabete per anni Wild S, et al. Diabetes Care 2004; 27: Adattato da Zimmet P, et al. Nature 2001; 414: %%%%: 151 milioni 2010: 220 milioni +

50% 2025: 300 milioni +

100% 2030: 366 milioni +

145% È necessario agire

4 Epidemiologia tipo 2 diabete Bambini? Adolescenti? Diabete degli adulti Fonte: 2003, MoH Ruz Focus principale sulla popolazione adulta di pazienti con diabete di tipo 2

5 La predisposizione genetica NOSTA prediabete invalidità NTG tasso di mortalità della malattia clinica NIDDM Disabilità Complicazioni morte primarie Terziario prevenzione di prevenzione e profilassi Passo fasi secondarie di complicanze del diabete di tipo 2 M

6 Danni causati dalla SD

7 Fattori di rischio Età 45 anni Età 45 anni Sovrappeso (BMI 25 mg / kg2) Sovrappeso (BMI 25 mg / kg2) Storia familiare del diabete (genitori o fratelli con diabete 2) Storia familiare del diabete (genitori o fratelli con diabete 2) Abituale bassa attività fisica Di solito bassa attività fisica Più chiaramente definito glucosio a digiuno compromesso o ridotta tolleranza al glucosio Glucosio a digiuno più definito o ridotta tolleranza al glucosio Diabete mellito gestazionale o nascita di un feto di grandi dimensioni nell'anamnesi Zucchero gestazionale storia di un grande feto o di una storia di feti di grandi dimensioni Ipertensione arteriosa (140/90 mm Hg) Ipertensione arteriosa (140/90 mm Hg) Colesterolo HDL 0,9 mmol / l e / o trigliceridi livello 2,82 mmol / l il colesterolo HDL 0,9 mmol / L e / o livelli di trigliceridi di 2.82 mmol / l sindrome dell'ovaio policistico sindrome dell'ovaio policistico vascolare lesioni vascolari lesioni storia nella storia

8 Patogenesi del diabete mellito di tipo 2 Insufficienza della secrezione insulinica Insulino-resistenza Glucosio sovrapproduzione del fegato GIPOSDGI KEM M I Tossicità glucidica Tossicità glucidica Riduzione assoluta della secrezione di insulina

9 Regolazione del metabolismo dei carboidrati in una persona sana FFA = acido grasso libero. Adattato da Yki-Järvinen H. In: Textbook of Diabetes 1. 3rd ed. Oxford, Regno Unito: Blackwell; 2003: produzione di glucosio da parte della secrezione di insulina glucosio epatica normoglicemia

10 diabete di tipo 2 - riduzione della secrezione di insulina e resistenza all'insulina FFA = acido grasso libero. Adattato da Yki-Järvinen H. In: Textbook of Diabetes 1. 3rd ed. Oxford, Regno Unito: Blackwell; 2003: tossicità glucosio-lipo, produzione di glucosio da parte del fegato, aumento del peso corporeo, FFA, diabete di tipo 2, fattori di sensibilità ereditari / acquisiti, carenza di insulina, insulino-resistenza, iperglicemia

11 RESISTENZA ALL'INSULINA RESISTENZA ALL'INSULINA Ridotta sensibilità dei tessuti periferici (muscolo, adiposo, ecc.) Agli effetti di dosi fisiologiche agli effetti di dosi fisiologiche dell'insulina endogena di insulina endogena Sensibilità ridotta dei tessuti periferici (muscoli, adiposo, ecc.) Agli effetti di dosi fisiologiche agli effetti della fisiologia fisiologica dell'insulina fisiologica, insulina endogena

12 Resistenza all'insulina: tasso di rilevamento in varie condizioni Nel "normale" + Obesità + Ipertensione + Dislipidemia + DIABETE Lo studio di Brunico,% 40% 70% 90% 100%

13 iperinsulinemia - acantosi nigricans acantosi ngricani - dermatosi sotto forma di iperplasia papillomatosa della pelle

15 La clinica del diabete di tipo 2 si verifica nelle persone anziane (da 40 anni) in sovrappeso (soprattutto) ed è caratterizzata dai seguenti sintomi: si verifica nelle persone anziane (da 40 anni) in sovrappeso (soprattutto) ed è caratterizzata dai seguenti sintomi: riduzione del peso riduzione del peso aumento della fatica aumento della stanchezza debolezza debolezza sete, sensazione di secchezza nella sete in bocca, sensazione di secchezza in bocca aumento dell'assunzione di liquidi aumento dell'assunzione di liquidi frequente minzione frequente minzione frequente prurito prurito cutaneo dei dolori agli arti inferiori, dolori agli arti inferiori, crampi, riduzione della vista, visione ridotta

102 cm 80 -88 cm Donne> 88 cm "title =" circonferenza della vita come marker di IR PAUL PAUL L'eccesso di peso L'obesità Uomini Uomini 94-102 94-102sm> 102 cm Donne 80 -88 cm> 88 cm "class =" link_thumb " > 16 circonferenza vita come marcatore di IR PAUL PAUL L'eccesso di peso L'obesità Uomini Uomini cm> 102 centimetri cm Donne> 88 centimetri 102 centimetri 80 -88 cm Donna> 88 cm "> 102 cm Donne 80 -88 cm> 88 cm"> 102 cm Donne 80 -88 cm> 88 cm "title =" Circonferenza vita come marcatore IL PAVIMENTO POLICE Peso eccessivo Obesità Uomo Uomo 94-102 94-102cm> 102 cm Donna 80 -88 cm> 88 cm ">

7.0 (> 126)> 11.1 (> 200)> 6.1 (> 110)> 11.1 (200) Tolleranza glicemica alterata (NTG) a glucosio (NTG) A stomaco vuoto 2 ore dopo il titolo "Unità" = "Criteri per la diagnosi nel plasma sanguigno venoso nel diabete mellito di sangue capillare (DM), il digiuno 2 ore dopo aver mangiato> 7.0 (> 126)> 11.1 (> 200)> 6,1 (> 110)> 11.1 (200) Tolleranza al glucosio alterata (NTG) a glucosio (NTG) a stomaco vuoto 2 ore dopo l'unità "class =" link_thumb "> 17 Criteri diagnostici Nel sangue del sangue venoso Nel sangue capillare Diabete mellito (DM) A stomaco vuoto 2 ore dopo un pasto> 7.0 (> 126)> 11.1 (> 200)> 6.1 (> 110)> 11.1 (200) Tolleranza di glucosio compromessa (NTG) a glucosio (NT D) A stomaco vuoto 2 ore dopo aver mangiato 7.8-11.1 (>)) Violazione del glucosio a digiuno (NGN) A stomaco vuoto 2 ore dopo aver mangiato> 6.1-6.9 (>) 5.6-6.0 ( >) 7.0 (> 126)> 11.1 (> 200)> 6.1 (> 110)> 11.1 (200) Tolleranza di glucosio compromessa (NTG) a glucosio (NTG) A stomaco vuoto 2 ore dopo le unità "> 7.0 (> 126)> 11.1 (> 200)> 6.1 (> 110)> 11.1 (200) Tolleranza di glucosio compromessa (NTG) a glucosio (NTG) A stomaco vuoto 2 ore dopo un pasto 7.8-11.1 (> 140-200) 140-200) Disturbo glicemico a stomaco vuoto (NGN) A stomaco vuoto 2 ore dopo aver mangiato> 6.1-6.9 (> 110-125) 5.6-6.0 (> 100-109) 7.0 (> 126)> 11.1 (> 200)> 6.1 (> 110)> 11.1 (200) Tolleranza di glucosio compromessa (NTG) a glucosio (NTG) A stomaco vuoto Attraverso 2 ore dopo l'unità "title =" Cr diagnostica nel plasma del sangue venoso nel diabete mellito di sangue capillare (DM) A stomaco vuoto 2 ore dopo un pasto> 7,0 (> 126)> 11,1 (> 200)> 6,1 (> 110)> 11,1 (200 ) Tolleranza al glucosio alterata (NTG) al glucosio (NTG) A stomaco vuoto 2 ore dopo le unità ">

18 Classificazione I. Per gravità: forma lieve (caratterizzata dalla capacità di compensare la malattia solo con una dieta o una dieta combinata con l'assunzione di una compressa di un farmaco ipoglicemizzante.La probabilità di sviluppare un'angiopatia non è grande). gravità moderata (compensazione dei disturbi metabolici con l'aiuto di 2-3 compresse di farmaci ipoglicemizzanti È possibile la combinazione con lo stadio funzionale delle complicanze vascolari). decorso grave (compenso si ottiene con la somministrazione combinata di compresse con farmaci ipoglicemizzanti e insulina o solo con terapia insulinica In questa fase si manifestano gravi complicazioni vascolari: stadio organico di retinopatia, nefropatia, angiopatia degli arti inferiori, diagnosi di encefalopatia e gravi manifestazioni di neuropatia). II. Secondo il grado di compensazione del metabolismo dei carboidrati: la fase di compensazione, la fase di sottocompensazione, la fase di scompenso III. Per complicanze: angiopatia diabetica micro e macroangiopatia diabetica polineuropatia neuropatia artropatia artropopatia diabetica

19 Il trattamento del diabete di tipo 2 L'obiettivo - l'eliminazione di iperglicemia e il trattamento della sindrome metabolica, la normalizzazione della sindrome metabolica del glucosio, insulino-resistenza, obesità, ipertensione, dislipidemia, aterosclerosi, microangiopatia Trattamento macrovascolari del diabete di tipo 2

25 kg / m2: METFORMIN o GLITAZONI BMI 25 kg / m2: METFORMIN o GLITAZONE BMI 20 Algoritmo per il trattamento del diabete mellito di tipo 2 Dieta + nat. caricare BMI> 25 kg / m2: metformina o glitazone BMI 25 kg / m2: metformina o glitazone BMI 25 kg / m2: metformina o glitazone BMI 25 kg / m2: metformina o glitazone BMI 25 kg / m2: metformina o glitazone BMI

21 dieta (dal δίαίτα greco) - un modo di vivere, la modalità di nutrizione dieta (dal δίαίτα greco) - stile di vita, il modo di Dietologia alimentari - una branca della medicina che fare con lo studio e la giustificazione della natura e delle norme di nutrizione in varie malattie Dietetica - una branca della medicina che fare con lo studio e la giustificazione della natura e standard nutrizionali per varie malattie Nutrizione - alimentazione fisiologicamente buona delle persone sane, tenendo conto del loro genere, età, natura del lavoro; Nutrizione - alimentazione fisiologicamente buona delle persone sane persone, tenendo conto del loro sesso, età, natura del lavoro

22 mangiare sano equilibrio piramide sana alimentazione dei 5 principali gruppi di alimenti 5 gruppi principali di prodotti di grassi e grassi dolce e latte dolce e latticini Latte e latticini, carne, pesce e le alternative a base di carne, pesce e alternative frutta e verdura frutta e verdura di pane e cereali, riso, prodotti farinacei, patate Pane, cereali, riso, prodotti farinacei, patate

23 DIET 9 Indicazioni: Indicazioni: - diabete diabetico tipo 1 e 2

24 Il meccanismo dell'azione di una persona Clays Clays Stimolazione della secrezione di insulina PSM PSM Clays Clays Una diminuzione dell'assorbimento di glucosio nell'inibitore dello stomaco ry - Inibitori della glucosidasi - glucosidasi

25 Il trattamento del diabete di tipo 2 del diabete 2 nei pazienti obesi (insulino-resistenza) dopo il fallimento della dieta con una predominanza di digiuno Indicazioni iperglicemia: diabete di tipo 1 chetoacidosi la gravidanza, l'allattamento patologia renale di patologia epatica del cuore patologia anemia alcolismo età avanzata Controindicazioni biguanidi glitazoni

26 Iperglicemia Muscoli del fegato Luoghi di esposizione al farmaco - + Metformina Sopprime la produzione di glucosio da parte del fegato Aumenta la sensibilità del tessuto all'insulina Riduce l'ossidazione degli acidi grassi + - Metformina Inibizione dell'assorbimento del glucosio nell'intestino

28 UKPDS: efficacia clinica di metformina infarto 42% riduzione 39% riduzione 41% riduzione dose media = 2550 mg / giorno UKPDS 34 morte associata a diabete

29 Metformina - selezione dei dosaggi Compresse da 500 mg Compresse da 850 mg Compresse da 1000 mg

30, la secrezione di insulina stimolatori (SEKRETOGENY) 2 pazienti diabetici senza obesità lordo nel inefficacia dieta di tipo 1 diabetici patologia chetoacidosi reni di patologia epatica gravidanza, allattamento Indicazioni: Controindicazioni sulfaniluree glitazoni

31 -cell recettore modello recettore di membrana cellulare SUR1 SM canale K ATP canale K + K + + + 65 kDa 140 kDa 140 kDa recettore glipizide gliburide dissoluzione CM SURX K ATP - questo complesso recettoriale di SM (SUR2A, SUR1, SURX) Muller G.: "Il meccanismo molecolare dell'azione insulinomimetica / sensibilizzante della droga antidiabetica sulfonilurea Amaril", Journal of Molecular Medicine, 6 (11), 2000 p.

32 stimolatori della secrezione insulinica (SEKRETOGENY) Breve durata d'azione gliquidone gliquidone nateglinide nateglinide RepaglinidRepaglinid gliquidone gliquidone nateglinide nateglinide RepaglinidRepaglinid lunga durata d'azione Glibenclamide Glibenclamide gliclazide gliclazide Glipizide Glipizide Glimepiride Glimepiride Glibenclamide Glibenclamide gliclazide gliclazide Glipizide Glipizide Glimepiride Glimepiride

33 La prevenzione del diabete di tipo 2 precedentemente identificato i fattori di rischio di vita cambia preparati farmacologici del controllo sugli interventi storia familiare di diabete cardio - malattie vascolari persone con lo stile di vita in sovrappeso e obesi sedentaria (mancanza di esercizio fisico) diabete Ipertensione Dislipidemia gestazionale, una storia di un bambino di peso superiore a 4 kg (per la madre) PCOS L'uso di farmaci antipsicotici per il trattamento della schizofrenia FPG o 2-h OGTT è la procedura di screening raccomandata Dieta Attività fisica Riduzione del peso Riduzione del peso n un 5-7% per l'obesità 30 min. Nat. Esercizi 5 volte a settimana Metformin Orlistat Acorboza * Indicato per studiare eventi cardiovascolari; Una recente meta-analisi suggerisce un evento cardiovascolare; non confermare o escludere questo rischio. La FDA è stata dichiarata inconcludente. Glicemia Gipretenziya inattività fisica dislipidemia Peso ACE / AACE Diabete Road Map Task Force Paul S. Jellinger, MD, MACE, co-presidente Jaime A. Davidson, MD, FRONTE, co-presidente Lawrence Biondo, MD, FACP, FRONTE Daniel Einhorn, MD, FACP, FACCIA George Grunberger, MD, FACP, FRONTE Yehuda Handelsman, MD, FACP, FRONTE Richard Hellman, MD, FACP, FRONTE Harold Lebovitz, MD, FRONTE Philip Levy, MD, FRONTE Victor L. Roberts, MD, MBA, FACP, FACE Endocr Pract. 2007; 13: Roadmap di accesso su: Revisione aprile 2008 © 2008 AACE. Tutti i diritti riservati. Nessuna autorizzazione per AACE.

Presentazione sull'argomento: diabete di tipo II

Diabete di zucchero di tipo II

Secondo la definizione di esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità: "Il diabete è un problema di tutte le età e di tutti i paesi". Attualmente, il diabete è il terzo tra le cause immediate di morte dopo le malattie cardiovascolari e oncologiche, quindi molti problemi legati a questa malattia sono stati affrontati a molti livelli federali e statali in molti paesi del mondo.

Nelle persone con diabete di tipo 2, il pancreas può produrre una quantità insufficiente di insulina o il corpo non è in grado di utilizzarlo adeguatamente. Di conseguenza, il livello di glucosio nel sangue aumenta, causando danni ai vasi sanguigni e altri organi. In contrasto con il diabete di tipo 1, il secondo tipo è caratterizzato da una lenta progressione della malattia. A volte possono essere necessari diversi mesi, o anche anni, per fare una diagnosi. Spesso il diabete viene scoperto per caso, esaminato per ragioni completamente diverse.

Cause della malattia Si ritiene che in caso di insorgenza del diabete di tipo 2, la predisposizione genetica alla malattia abbia un ruolo; una combinazione di fattori di rischio come età e sovrappeso. Con l'età, la funzione pancreatica diminuisce. Il fattore predisponente più importante, tuttavia, era l'obesità. È accertato che oltre l'80% del diabete di tipo 2 è sovrappeso. Si ritiene che l'eccesso di grasso comprometta la capacità dell'organismo di utilizzare l'insulina.

Sintomi Uno dei sintomi principali è lo zucchero in sovrappeso e ozhirenie.Povyshenie accompagnato da sete grave e, di conseguenza, frequente prurito mocheispuskaniem.Poyavlyaetsya kozhi.Nablyudaetsya slabost.Pri aspetto generale di uno o più sintomi meglio esaminati per il diabete

Il diabete mellito di tipo 2 di tipo 1 è una forma lieve in cui è possibile ottenere un normale compenso con la dieta e l'esercizio fisico, oppure un buon compenso è supportato dall'assunzione di 1 compressa di farmaci riducenti lo zucchero 2 è una forma media in cui sono necessarie diverse compresse per mantenere un buon compenso. farmaci che riducono lo zucchero, poiché questa forma è caratterizzata dalla presenza di complicanze nei vasi.3 - forma grave, che richiede l'introduzione della terapia insulinica in combinazione con farmaci che riducono lo zucchero o e il trasferimento completo del paziente all'insulina.

Trattamento: i farmaci di zucchero di riduzione e di insulina Tutti i farmaci ipoglicemici possono essere divisi in diversi gruppi in base al loro meccanismo di gruppo deystviya.Pervaya - farmaci che riducono l'insulino-resistenza, cioè, aumentare la sensibilità delle cellule dei tessuti a insulinu.Takzhe questi farmaci riducono l'assorbimento del glucosio nelle cellule del tessuto intestinale. Tutte queste azioni portano alla normalizzazione della glicemia.

Questo gruppo comprende due tipi di farmaci: A) - Thiazolidinediones - hanno un maggiore effetto sul ripristino del meccanismo di azione dell'insulina, tra cui farmaci come Rosiglitazone e Pioglitazone. B) - Biguanidi - questi farmaci hanno la maggiore influenza sulla variazione kishechnike.Chasche assorbimento del glucosio prescritti per le persone con eccesso di peso, che non può perdere peso con diet.K Questi includono la metformina (Siofor, Avandamet, Bagomet, Glucophage, Metfogamma).

Il secondo gruppo di farmaci agisce sulle cellule beta del pancreas, stimolando in tal modo un aumento della sintesi di insulina.Inoltre, i farmaci in questo gruppo riducono le riserve di glucosio nel fegato

Questo gruppo comprende anche due tipi di farmaci: A) - Derivati ​​sulfonilurea: oltre a incrementare la secrezione di insulina, questi farmaci agiscono sull'insulina aumentandone l'efficacia e hanno un'azione più lunga rispetto ai meglitinidi (vedi sotto), tra cui Manilin, Diabeton, Amaryl, Glurenorm, Glibinez-retard. B) - Meglitinidi - L'urea unsulfinilica, i regolatori prandiali della glicemia, causano un aumento della secrezione di insulina che riduce l'iperglicemia dopo aver mangiato, poiché l'impatto sull'iperglicemia a digiuno è inefficace. Il loro uso in combinazione con Metmorfina è possibile, inclusi farmaci come Repaglinide (Novonorm) e Nateglinide (Starlix)

Il terzo gruppo di farmaci per abbassare lo zucchero. Questo include il farmaco Acarbose (Glucobay).Il principio di azione di questo farmaco è che si lega agli enzimi dell'intestino tenue, che abbattono gli zuccheri dal cibo e non consentono loro di farlo. I carboidrati non digeriti non vengono assorbiti dall'organismo, il che riduce il rischio di iperglicemia postprandiale e diminuisce la quantità di carboidrati digeribili e, a causa di questi ultimi, si verifica una perdita di peso in eccesso.

A volte, quando i farmaci che riducono lo zucchero non sono in grado di affrontare i compiti e forniscono la normoglicemia durante il giorno. Quindi i pazienti con diabete del secondo tipo vengono trasferiti alla terapia insulinica.Usare l'insulina in questo caso aiuterà a raggiungere zuccheri normali e raggiungere una buona salute.Utilizzare l'insulina nel diabete di tipo 2 può essere temporanea, per un periodo di grave malattia o chirurgia.

Nutrizione per il diabete mellito di tipo 2. La principale regola nutrizionale è di escludere i carboidrati "veloci" o facilmente digeribili. Si tratta di prodotti contenenti carboidrati raffinati: marmellata, dolci, frutta, frutta secca, miele, pasticceria.

Gli alimenti che contengono molte fibre e carboidrati "lenti" dovrebbero costituire la base del cibo, aumentano lo zucchero molto più lentamente di quelli "veloci" e non causano tale iperglicemia postprandiale: verdure, verdure, pasta, pane di crusca, grano saraceno. La presenza di fibre in questi prodotti rallenta anche l'aumento dello zucchero dopo un pasto.E 'necessario ridurre il consumo di cibi ricchi di grassi, sostituendoli con meno cibi grassi - carne magra e pesce, latticini con un basso contenuto di grassi.E' meglio dividere tutto il cibo per 5-6 ricezioni mangiare in piccole porzioni, ma più volte al giorno.

Una tale dieta non solo aiuterà a raggiungere buoni zuccheri, evitando così molte complicazioni del diabete, ma ridurrà anche il peso e, di conseguenza, migliorerà le condizioni (normalizzare la pressione sanguigna, ridurre il carico sul cuore).

Esercizio L'esercizio è molto importante per il diabete di tipo 2. È necessario per il normale funzionamento del corpo: il livello e l'intensità dell'attività fisica devono corrispondere all'età del paziente, alle sue condizioni. È necessario prendere in considerazione tutte le malattie associate e la preparazione per questo carico: gli esercizi fisici aumentano la sensibilità del corpo all'insulina, portando a una diminuzione della glicemia

Complicanze In caso di controllo insufficiente del diabete mellito di tipo 2, il rischio di infarto miocardico, ictus, malattie renali, disturbi neurologici, impotenza, disturbi visivi (inclusa la cecità) e aumenti della cancrena.

In conclusione, vorrei sottolineare che nella lotta contro il diabete mellito e le sue complicanze, la grande importanza del paziente è data dalla consapevolezza dell'intera importanza del controllo della glicemia e del controllo del peso corporeo, dieta e assunzione tempestiva di farmaci. I pazienti che capiscono tutto questo e controllano attentamente la loro salute, non solo si sentono meglio, ma prolungano la loro vita senza complicazioni e possibili interventi chirurgici successivi, che è una buona notizia.

Presentazione sul tema "diabete di tipo 2"

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Recensioni

Riepilogo della presentazione

Presentazione per gli scolari sull'argomento "Diabete mellito di tipo II" sulla medicina. pptCloud.ru è una directory utile con la possibilità di scaricare gratuitamente una presentazione powerpoint.

Il contenuto

Diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 è una malattia cronica che può verificarsi a qualsiasi età. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Informazioni generali

Le cause del diabete sono varie, ma sono tutte associate a danni al pancreas, incluse le invasioni parassitarie. Il più delle volte, è un'infezione da Giardia. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

In una fase iniziale, i sintomi del diabete sono lievi, quindi ogni terzo paziente spesso non sa nemmeno del loro problema. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Con il diabete del secondo tipo, il corpo non è in grado di "convertire" il cibo in energia. Di conseguenza, il livello di glucosio nel sangue aumenta, si sviluppano malattie cardiovascolari, cadute di vista, si presentano altre gravi complicazioni. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Insulina: trasformazione del glucosio in energia

1) Durante la digestione i carboidrati complessi vengono suddivisi in semplici, compreso il glucosio. 2) Il glucosio, entrando nel sangue, stimola la produzione di insulina da parte del pancreas. 3) L'insulina e il glucosio dal flusso sanguigno vengono inviati a tutti gli organi e i tessuti. Sotto l'azione dell'insulina "biocarburante" il glucosio penetra rapidamente nelle cellule e il suo eccesso si deposita nel fegato. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Diabete di tipo 2: cosa succede?

In caso di diabete mellito di tipo 2, le cellule del corpo non possono normalmente assimilare il glucosio, il livello del sangue aumenta. In risposta, la produzione di insulina aumenta e la suscettibilità delle cellule ad esso diminuisce. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Sintomi del diabete di tipo 2

• Sete grave, secchezza delle fauci, fame, minzione frequente, perdita o aumento di peso. • Mal di testa, visione offuscata, debolezza. • Ferite e ulcere non cicatrizzanti, malattie fungine, infezioni del tratto urinario. • Impotenza. Secondo le statistiche, dal 35 al 70% dei pazienti con diabete mellito soffre di disfunzione erettile. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Fattori di rischio autocontrollati

• Sovrappeso - determinato con un indice di massa corporea (BMI) superiore a 25 • Uno stile di vita sedentario • Il livello di colesterolo "buono" è inferiore a 35 mg / dl, trigliceridi - superiore a 250 mg / dl • Aumento della pressione sanguigna (oltre 140/90 negli adulti) • Fumo http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Fattori di rischio per il diabete per l'autocontrollo

• Etnia. Il gruppo di rischio comprende latino americani, afroamericani, indiani e nativi dell'Asia. • Diabete mellito nella storia familiare. • Età. Dopo 45 anni, aumenta il rischio di sviluppare il diabete del secondo tipo.

Fattori di rischio per il diabete nelle donne

• Diabete durante la gravidanza • Nascita di un bambino di peso superiore a 4 kg • Ovaio policistico http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Diagnosi del diabete

1) test per l'emoglobina A1C, che determina il livello di zucchero nel sangue negli ultimi 2-3 mesi (figura sopra il 6,5% indica la presenza di diabete) 2) analisi del glucosio a digiuno (la presenza di diabete indica un indicatore superiore a 126 mg / dL) 3) test di tolleranza al glucosio http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Complicazioni del diabete: vasi

Se il diabete non viene trattato, la malattia inizia a distruggere organi e sistemi. Le persone affette da diabete hanno un rischio di ictus 2-4 volte superiore. Nelle navi si formano placche di colesterolo che portano allo sviluppo dell'aterosclerosi. E questa è la causa più comune di infarto e ictus. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Complicazioni del diabete: rene

Il diabete aumenta il rischio di sviluppare una malattia renale cronica. Il controllo del livello di colesterolo nel sangue e la regolare misurazione della pressione del sangue aiuteranno a ridurli. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Complicazioni del diabete: vista

Alti livelli di zucchero hanno un effetto negativo sulle navi che forniscono ossigeno e sostanze nutritive alla retina. Di conseguenza, si sviluppa la retinopatia diabetica, una malattia che porta a una diminuzione progressiva dell'acuità visiva. È la retinopatia diabetica che causa lo sviluppo della cecità nei pazienti con diagnosi di diabete. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Complicazioni del diabete: il sistema nervoso

Il diabete di tipo 2 e il glucosio elevato distruggono il sistema nervoso, portando alla neuropatia diabetica. I suoi primi sintomi sono formicolio, intorpidimento alle estremità. Il danno ai nervi può verificarsi in qualsiasi sistema di organi, incluso il tratto gastrointestinale. Si ritiene che per curare la neuropatia diabetica è impossibile. Tuttavia, i farmaci appositamente selezionati * aiuteranno non solo ad alleviare i sintomi, ma anche a portare la malattia in una remissione stabile, che può essere costantemente mantenuta. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Complicazioni del diabete: gambe

La neuropatia diabetica porta a una diminuzione della sensibilità e a una ridotta circolazione del sangue nelle gambe. Di conseguenza, le ulcere possono apparire sulle gambe, il che può portare alla cancrena e all'amputazione degli arti. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Controllo del diabete: misurazione del glucosio

Misurare la glicemia terrà il diabete sotto controllo e, se necessario, cambierà il piano di trattamento. Verificare con il proprio medico quanto spesso è necessario utilizzare lo strumento. Di norma, lo zucchero deve essere misurato al mattino, alla sera, dopo ogni pasto e sforzo fisico. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Controllo del diabete: dieta

Una dieta speciale può tenere sotto controllo lo zucchero e può ridurre il rischio di complicanze. I pazienti con diabete di tipo 2 dovrebbero monitorare da vicino la quantità di carboidrati, grassi e proteine ​​consumati, e anche utilizzare solo cibi a basso contenuto calorico. La dieta individuale può aiutare a scegliere un dietologo. 6-11 porzioni di cereali vari 2-4 porzioni di frutta 3-5 porzioni di verdura 2-3 porzioni di proteine ​​(pesce, carne, pollo, uova, fagioli, noci, prodotti a base di soia) 2-3 porzioni di latticini In una moderata quantità di grassi, i dolci riducono al minimo

Controllo del diabete: esercizio

Esercizio fisico moderato, come allenamento con i pesi o deambulazione, aumenta l'azione dell'insulina e riduce la glicemia. Inoltre, l'esercizio fisico regolare riduce il grasso corporeo, riduce la pressione sanguigna e protegge dalle malattie cardiovascolari. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Controllo del diabete: sollievo dallo stress

Lo stress si accumula dallo stress e lo stress è spesso colto da qualcosa. Per i pazienti con diabete, entrambi sono controindicati. Lo stress non ha bisogno di afferrare e sparare. Per questo, sono adatte varie tecniche di rilassamento: respirazione profonda, praticare sport e, a volte, solo parlare con un amico aiuta. Se tutti questi metodi sono inefficaci, dovresti consultare un medico. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Controllo del diabete: farmaci orali

Se né la dieta né l'esercizio fisico aiutano, allora è il momento di prendere la medicina. Ci sono molti farmaci antidiabetici. Alcuni di essi contribuiscono alla produzione di insulina, altri aumentano la sua efficacia o bloccano l'assorbimento dell'amido. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Controllo del diabete: insulina

Nella fase iniziale del trattamento, il medico può aggiungere l'insulina ai farmaci orali. L'insulina è utilizzata in pazienti con diabete di tipo 2 con "deficit di cellule beta" - quando le cellule pancreatiche non sono in grado di produrre insulina in risposta ad un aumento del livello di glucosio. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Controllo del diabete: integratori alimentari

Secondo la composizione, il meccanismo d'azione e lo scopo degli integratori alimentari possono essere suddivisi in nutraceutici e parafarmaceutici. La parafarmaceutica è un gruppo di integratori alimentari, molto vicino ai farmaci. I nutraceutici sono un gruppo di integratori alimentari utilizzati per compensare la carenza di sostanze che non sono prodotte nel corpo umano, ma vengono ingerite solo. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Il cromo chelato (cromo chelato) Supporta i normali livelli di zucchero nel sangue aumenta il tono muscolare, prestazioni e la resistenza normalizza il metabolismo, abbassa il colesterolo, regola il livello di zucchero nel stati di insulino-resistenza, ridurre l'appetito http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Combinazione caprilica (Garcinia Combine) Normalizza la microbiocenosi intestinale Sopprime la crescita del lievito nel tratto gastrointestinale e urinario Normalizza il lavoro del sistema digestivo nel suo complesso Rafforza il sistema immunitario e aiuta a prevenire lo sviluppo di malattie infiammatorie http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Carbo Grabbers (Carbo Grabbers) Blocca l'assorbimento dei carboidrati del 56% Previene il rapido assorbimento del glucosio nel sangue • Ostacola l'accumulo di grasso (lipogenesi) e favorisce la perdita di peso Riduce la sensazione di fame Non contiene sostanze geneticamente modificate, coloranti artificiali e aromi http: // doktor -nsp.mirtesen.ru/

Stevia (Stevia) È un sostituto dello zucchero ipocalorico, in particolare per i pazienti affetti da diabete, metabolismo dei carboidrati e malattie cardiovascolari (aterosclerosi, obesità, ecc.) Ha un effetto cardiotonico, normalizza il lavoro del fegato e della cistifellea, aiuta a normalizzare il tratto gastro-intestinale. azione antiinfiammatoria inibiscono la crescita e la proliferazione di batteri patogeni e microrganismi patogeni http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Medico - endocrinologo Topolnyuk T.I. dice il seguente: "La stragrande maggioranza dei pazienti con diabete di tipo 2 sono pazienti con sindrome metabolica". Nel trattamento della "sindrome metabolica", il controllo del sovrappeso determina spesso il decorso del diabete mellito: 1 ° mese: 1-2 giorni di scarico a settimana + Grasso di grasso (Grasso Grabberz) 2 capsule ciascuno. 3 volte al giorno 30 minuti prima di un pasto + Complesso con Garcinia 1 caps. 3 volte al giorno per 30 minuti prima dei pasti + tavolo Loklo 1. cucchiaio per 1 tazza d'acqua per 1 ora prima dei pasti al mattino. Nei giorni di digiuno su 1 tavolo. cucchiaio Loklo 1 bicchiere d'acqua 2 volte al giorno prima dei pasti per 60 minuti. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

2 ° mese: Fat grabber (Fat Grabberz) 2 tappi ciascuno. 3 volte al giorno per 30 minuti prima dei pasti + 1 etichetta Chromium Chelate. 2 volte al giorno. Nei giorni di digiuno, continua a ricevere Loklo. 3 ° mese: continua Chromium Chelate, 1 scheda. la sera mangiando + Omega-3 NSP (NSP) 1 capsula ciascuno. 2 volte al giorno o lecitina NSP (NSP) 1 caps. 2 volte al giorno + Kelp (Kelp) 1 caps. al mattino con il cibo. "L'efficacia di utilizzare integratori alimentari è spesso determinata dalla loro combinazione con altri metodi di trattamento (dieta, attività fisica, fisioterapia, ecc.) http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Prevenzione del diabete di tipo 2

Esaminare per prediabetes. Guarda per la salute generale, due volte l'anno, conduci profilassi antiparassitaria. Mantieni il tuo peso in allenamento per 30 minuti cinque volte a settimana http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Segui la dieta corretta http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Sfruttare tempestivamente la possibile carenza di minerali e vitamine con l'aiuto di integratori alimentari. Ricorda che l'uso quotidiano di nutraceutici assicura il funzionamento di tessuti e organi con tutto il necessario per il sano funzionamento del corpo. Se sei a rischio, le misure preventive e il trattamento farmacologico contribuiranno a prevenire lo sviluppo del diabete di tipo 2. http://doktor-nsp.mirtesen.ru/

Aiutaci ad aiutare gli altri!

Se hai trovato utili queste informazioni, ti preghiamo di passare il link a questo articolo ai tuoi amici! GRAZIE!

TIPO DI DIABETE 2 DI ZUCCHERO. Prevenzione. Complicazioni neurologiche Amlaev KR. Medico capo dell'istituzione municipale sanitaria "Centro città per la prevenzione medica" della città di Stavropol. - presentazione

La presentazione è stata pubblicata 6 anni fa da www.krena.kg

Presentazioni correlate

Presentazione sull'argomento: "DIABETE DI DIABETE DI TIPO 2. Prevenzione: complicazioni neurologiche Amlaev K. R. Medico capo dell'istituto sanitario comunale" Centro città per la prevenzione medica "della città di Stavropol." - Transcript:

1 DIABETE TIPO DI ZUCCHERO 2. Prevenzione. Complicazioni neurologiche Amlaev KR, Chief Medical Officer dell'istituto municipale sanitario "Centro città per la prevenzione medica" della città di Stavropol della scienza

2 Complicazioni neurologiche del diabete mellito e della sindrome metabolica "... il diabete inizia come una malattia metabolica e termina come una patologia vascolare." A. S. Efimov K. R. Amlaev Medico capo del Centro sanitario comunale "Centro città per la prevenzione medica" Stavropol -2008

3 Il diabete mellito (DM), tipo 2 malattia associata alla resistenza all'insulina dei tessuti e iperinsulinemia compensatoria o deficit di insulina relativa, che provoca disturbi metabolici, principalmente carboidrati. Diabete mellito (DM), tipo 2 malattia associata alla resistenza all'insulina dei tessuti e iperinsulinemia compensatoria o deficit di insulina relativa, che provoca disturbi metabolici, principalmente carboidrati.

diabete di tipo 2 4 RELEVANCE è accompagnato da microangiopatia e sviluppo macroangiopatia con conseguenti complicazioni gravi come infarto miocardico, ictus, perdita della vista, insufficienza renale e amputazione degli arti inferiori. Il diabete di tipo 2 è accompagnato dallo sviluppo di microangiopatie e macroangiopatie con conseguenti gravi complicazioni, quali infarto miocardico, ictus, perdita della vista, insufficienza renale e amputazione degli arti inferiori. Questa forma di diabete si sviluppa 10 volte più spesso rispetto al diabete di tipo 1. A differenza del diabete di tipo 1, il diabete di tipo 2 si verifica più spesso negli adulti e si basa, di regola, sulla predisposizione ereditaria all'insulino resistenza in combinazione con l'obesità, solitamente addominale, e l'insulino-resistenza tissutale. Questa forma di diabete si sviluppa 10 volte più spesso rispetto al diabete di tipo 1. A differenza del diabete di tipo 1, il diabete di tipo 2 si verifica più spesso negli adulti e si basa, di regola, sulla predisposizione ereditaria all'insulino resistenza in combinazione con l'obesità, solitamente addominale, e l'insulino-resistenza tissutale. Il diabete di tipo 2 porta a significative perdite economiche. Il diabete di tipo 2 porta a significative perdite economiche. Cambiamenti patologici vascolari, segni di retinopatia e neuropatia sorgono e possono essere rilevati già nelle fasi iniziali della malattia, che consente di predire la natura del suo decorso, misure tempestive di avvio volte a prevenire le complicazioni tardive del diabete. Cambiamenti patologici vascolari, segni di retinopatia e neuropatia sorgono e possono essere rilevati già nelle fasi iniziali della malattia, che consente di predire la natura del suo decorso, misure tempestive di avvio volte a prevenire le complicazioni tardive del diabete.

5 EPIDEMIOLOGIA La prevalenza del diabete di tipo 2 è del 57% ed è in costante crescita. Nel 2003, circa 8 milioni di pazienti con diabete di tipo 2 sono stati registrati in Russia. La prevalenza del diabete di tipo 2 è del 57% ed è in costante crescita. Nel 2003, circa 8 milioni di pazienti con diabete di tipo 2 sono stati registrati in Russia. La prevalenza del diabete di tipo 2, registrata da negoziabilità, non riflette la situazione reale, poiché il numero effettivo di pazienti è 23 volte superiore a quello registrato. La prevalenza del diabete di tipo 2, registrata da negoziabilità, non riflette la situazione reale, poiché il numero effettivo di pazienti è 23 volte superiore a quello registrato. Secondo studi epidemiologici, l'effettiva prevalenza del diabete di tipo 2 è superiore a quella riportata per gli uomini di 2 e per le donne di 2,4 volte. Secondo studi epidemiologici, l'effettiva prevalenza del diabete di tipo 2 è superiore a quella riportata per gli uomini di 2 e per le donne di 2,4 volte. Il diabete di tipo 2 può svilupparsi a qualsiasi età, ma il più delle volte si verifica nelle persone di età superiore ai 40 anni. Il diabete di tipo 2 può svilupparsi a qualsiasi età, ma il più delle volte si verifica nelle persone di età superiore ai 40 anni. L'80% dei pazienti con diabete di tipo 2 muore per malattia cardiovascolare. L'80% dei pazienti con diabete di tipo 2 muore per malattia cardiovascolare. Il gruppo ad alto rischio di sviluppare diabete di tipo 2 è sovrappeso o obeso, pazienti ipertesi, adulti di età superiore ai 45 anni, persone con parenti, pazienti con diabete di tipo 2, pazienti con elevata concentrazione di glucosio nel sangue nella storia e donne che hanno dato alla luce bambini del peso di 4 kg o più. Il gruppo ad alto rischio di sviluppare diabete di tipo 2 è sovrappeso o obeso, pazienti ipertesi, adulti di età superiore ai 45 anni, persone con parenti, pazienti con diabete di tipo 2, pazienti con elevata concentrazione di glucosio nel sangue nella storia e donne che hanno dato alla luce bambini del peso di 4 kg o più.

6 PROVE DI SCREENING Determinazione della concentrazione di glucosio In un campione casuale di sangue a stomaco vuoto, uno studio rapido e facile da eseguire, conveniente e accettabile per i pazienti e meno costoso rispetto ad altri test di screening. Quando si interpreta il risultato, è necessario prendere in considerazione l'età del paziente e il tempo trascorso dall'ultimo pasto. In un campione di sangue randomizzato a stomaco vuoto, uno studio rapido e facile da trasportare, comodo, paziente e meno costoso di altri test di screening. Quando si interpreta il risultato, è necessario prendere in considerazione l'età del paziente e il tempo trascorso dall'ultimo pasto. Gli indicatori di concentrazione di glucosio a stomaco vuoto, considerati normali, nel sangue intero sono inferiori a 6,1 mmol / l, nel plasma di sangue venoso inferiore a 7,0 mmol / l. Gli indicatori di concentrazione di glucosio a stomaco vuoto, considerati normali, nel sangue intero sono inferiori a 6,1 mmol / l, nel plasma di sangue venoso inferiore a 7,0 mmol / l. Un ulteriore criterio del valore limite della concentrazione di glucosio a digiuno nel sangue intero (5,5 6,1 mmol / l) e nel plasma di sangue venoso (6,17 mmol / l) viene utilizzato per identificare individui con iperglicemia a digiuno. Un ulteriore criterio del valore limite della concentrazione di glucosio a digiuno nel sangue intero (5,5 6,1 mmol / l) e nel plasma di sangue venoso (6,17 mmol / l) viene utilizzato per identificare individui con iperglicemia a digiuno.

7 Rapida determinazione della concentrazione di glucosio La determinazione rapida della concentrazione di glucosio in una goccia di sangue viene effettuata utilizzando strisce reattive visive o glucometri di dispositivi fotometrici che misurano il cambiamento di colore delle strisce reattive durante la reazione di glucosio ossidasi. Il metodo è attualmente insufficientemente standardizzato e viene utilizzato principalmente per l'auto-monitoraggio del livello di glucosio da parte dei pazienti con diabete. La determinazione rapida della concentrazione di glucosio in una goccia di sangue viene effettuata utilizzando strisce reattive visive o glucometri di dispositivi fotometrici che misurano il cambiamento di colore delle strisce reattive durante la reazione di glucosio ossidasi. Il metodo è attualmente insufficientemente standardizzato e viene utilizzato principalmente per l'auto-monitoraggio del livello di glucosio da parte dei pazienti con diabete. L'applicazione del test di tolleranza al glucosio come metodo di screening consente di diagnosticare il diabete di tipo 2 in più persone, rispetto alla determinazione delle concentrazioni di glucosio nel plasma a digiuno. L'applicazione del test di tolleranza al glucosio come metodo di screening consente di diagnosticare il diabete di tipo 2 in più persone, rispetto alla determinazione delle concentrazioni di glucosio nel plasma a digiuno. I dati sulla possibilità di utilizzare la determinazione della concentrazione di emoglobina glicata per lo screening per il diabete di tipo 2 sono contraddittorie. Il test non è standardizzato abbastanza. I dati sulla possibilità di utilizzare la determinazione della concentrazione di emoglobina glicata per lo screening per il diabete di tipo 2 sono contraddittorie. Il test non è standardizzato abbastanza.

8 Gruppi di screening Si raccomanda di condurre uno screening: si raccomanda di effettuare uno screening per il diabete di tipo 2 negli adulti con ipertensione, diabete di tipo 2 negli adulti con ipertensione, iperlipidemia, in presenza di iperlipidemia e in presenza di una storia familiare gravata. Lo screening in questi gruppi è economicamente giustificato, dal momento che il numero di pazienti che devono essere esaminati per prevenire un caso di malattie cardiovascolari è significativamente inferiore rispetto allo screening della popolazione. Storia familiare gravata. Lo screening in questi gruppi è economicamente giustificato, dal momento che il numero di pazienti che devono essere esaminati per prevenire un caso di malattie cardiovascolari è significativamente inferiore rispetto allo screening della popolazione. Lo screening per il diabete di tipo 2 in donne in gravidanza deve essere effettuato in conformità con le linee guida cliniche accettate per la gestione della gravidanza. Lo screening per il diabete di tipo 2 in donne in gravidanza deve essere effettuato in conformità con le linee guida cliniche accettate per la gestione della gravidanza. Un'analisi del glucosio plasmatico a digiuno dovrebbe essere eseguita da persone che lamentano sete, poliuria, affaticamento, prurito, retinopatia, neuropatia e nefropatia. Data la mancanza di prove dei benefici diretti dello screening di routine per il diabete di tipo 2, la decisione di sottoporre a screening i singoli pazienti si basa su considerazioni cliniche. Un'analisi del glucosio plasmatico a digiuno dovrebbe essere eseguita da persone che lamentano sete, poliuria, affaticamento, prurito, retinopatia, neuropatia e nefropatia. Data la mancanza di prove dei benefici diretti dello screening di routine per il diabete di tipo 2, la decisione di sottoporre a screening i singoli pazienti si basa su considerazioni cliniche. Non ci sono prove convincenti per dimostrare o confutare la necessità di screening per il diabete di tipo 2, ridotta tolleranza al glucosio o un aumento della sua concentrazione nel sangue a digiuno negli adulti senza sintomi clinici. Non ci sono prove convincenti per dimostrare o confutare la necessità di screening per il diabete di tipo 2, ridotta tolleranza al glucosio o un aumento della sua concentrazione nel sangue a digiuno negli adulti senza sintomi clinici.

9 Metodo di screening Per stabilire una diagnosi di diabete di tipo 2, una singola analisi positiva della concentrazione di glucosio nel plasma sanguigno a digiuno non è sufficiente. Per stabilire una diagnosi di diabete di tipo 2, non è sufficiente eseguire un test glicemico a digiuno singolo a stomaco vuoto. Per confermare la diagnosi, il test viene ripetuto in un altro giorno. Ciò è particolarmente importante nei pazienti con risultati borderline del primo studio o con risultati normali, ma con un'alta probabilità di diabete di tipo 2. Per confermare la diagnosi, il test viene ripetuto in un altro giorno. Ciò è particolarmente importante nei pazienti con risultati borderline del primo studio o con risultati normali, ma con un'alta probabilità di diabete di tipo 2. Sebbene gli intervalli ottimali tra gli studi di screening non siano stati determinati, si raccomanda di determinare la concentrazione di glucosio nel sangue o in altri test almeno una volta ogni 3 anni. Sebbene gli intervalli ottimali tra gli studi di screening non siano stati determinati, si raccomanda di determinare la concentrazione di glucosio nel sangue o in altri test almeno una volta ogni 3 anni.

10 Informazioni aggiuntive Un'indagine su circa una persona ha permesso di identificare casi di diabete e casi di ridotta tolleranza al glucosio. Allo stesso tempo, molti pazienti con diabete di tipo 2 sono rilevati mediante screening casuali (circa il 50% delle persone sopra i 45 anni sono testate per il diabete di tipo 2 ogni 3 anni). Un sondaggio di circa una persona ci ha permesso di identificare casi di diabete e casi di ridotta tolleranza al glucosio. Allo stesso tempo, molti pazienti con diabete di tipo 2 sono rilevati mediante screening casuali (circa il 50% delle persone sopra i 45 anni sono testate per il diabete di tipo 2 ogni 3 anni). Il confronto dei risultati con le strategie sistematiche di screening e le attuali strategie di screening, così come i risultati di recenti studi clinici, ha dimostrato l'efficacia della modificazione dello stile di vita per ridurre l'incidenza del diabete di tipo 2 nelle persone con glicemia a digiuno oa ridotta tolleranza al glucosio. Il confronto dei risultati con le strategie sistematiche di screening e le attuali strategie di screening, così come i risultati di recenti studi clinici, ha dimostrato l'efficacia della modificazione dello stile di vita per ridurre l'incidenza del diabete di tipo 2 nelle persone con glicemia a digiuno oa ridotta tolleranza al glucosio. In questi pazienti, programmi di cambiamento dello stile di vita intensivo (dieta, esercizio fisico) riducono l'incidenza del diabete di tipo 2 del 58%. In questi pazienti, programmi di cambiamento dello stile di vita intensivo (dieta, esercizio fisico) riducono l'incidenza del diabete di tipo 2 del 58%.

11 Ulteriori informazioni I test di screening disponibili consentono di diagnosticare il diabete di tipo 2 in uno stadio precocemente asintomatico. I test di screening disponibili possono diagnosticare il diabete di tipo 2 nella fase precocemente asintomatica. I pazienti con diabete di tipo 2 o livelli elevati di glucosio nel sangue sono direttamente associati ad un alto rischio di CVD. I pazienti con diabete di tipo 2 o livelli elevati di glucosio nel sangue sono direttamente associati ad un alto rischio di CVD. Il trattamento di pazienti con diabete di tipo 2 e almeno un altro fattore di rischio per CVD (indipendentemente dal fatto che abbiano un'ipertensione) riduce l'incidenza di CVD del 22% e la mortalità complessiva del 16%. Il trattamento di pazienti con diabete di tipo 2 e almeno un altro fattore di rischio per CVD (indipendentemente dal fatto che abbiano un'ipertensione) riduce l'incidenza di CVD del 22% e la mortalità complessiva del 16%. Negli adulti con ipertensione e diabete di tipo 2 identificati durante lo screening, una diminuzione della pressione arteriosa al di sotto dei bersagli normali porta ad una riduzione del 50% dell'incidenza di malattie cardiovascolari. Il trattamento tempestivo dell'ipertensione sistolica isolata nei pazienti anziani con diabete di tipo 2 riduce l'incidenza delle malattie cardiovascolari del 3469%. Un attento controllo glicemico nei pazienti con diagnosi di diabete di tipo 2 clinicamente (ma non con lo screening) riduce in modo affidabile la progressione della microangiopatia. Negli adulti con ipertensione e diabete di tipo 2 identificati durante lo screening, una diminuzione della pressione arteriosa al di sotto dei bersagli normali porta ad una riduzione del 50% dell'incidenza di malattie cardiovascolari. Il trattamento tempestivo dell'ipertensione sistolica isolata nei pazienti anziani con diabete di tipo 2 riduce l'incidenza delle malattie cardiovascolari del 3469%. Un attento controllo glicemico nei pazienti con diagnosi di diabete di tipo 2 clinicamente (ma non con lo screening) riduce in modo affidabile la progressione della microangiopatia.

12 La manifestazione clinica del diabete si verifica solo alcuni anni dopo lo sviluppo dell'iperglicemia, pertanto, nei pazienti con diabete diagnosticato clinicamente, la condizione dei vasi è peggiore e l'effetto positivo del trattamento è più evidente rispetto ai pazienti con diabete. La manifestazione clinica del diabete si verifica solo diversi anni dopo lo sviluppo dell'iperglicemia, pertanto, nei pazienti con diabete diagnosticato clinicamente, la condizione dei vasi è peggiore e l'effetto positivo del trattamento è più evidente rispetto ai pazienti con diabete. È stato dimostrato che un attento controllo glicemico nei pazienti con sintomi clinici migliora la qualità della vita. È stato dimostrato che un attento controllo glicemico nei pazienti con sintomi clinici migliora la qualità della vita. Sulla base dell'analisi del decorso naturale della malattia, è stato dimostrato che il 3050% delle persone con ridotta tolleranza al glucosio o valori borderline di glucosio a concentrazione di glucosio nel sangue a digiuno in futuro, normalizzato e diabete di tipo 2 non si sviluppa. Sulla base dell'analisi del decorso naturale della malattia, è stato dimostrato che il 3050% delle persone con ridotta tolleranza al glucosio o valori borderline di glucosio a concentrazione di glucosio nel sangue a digiuno in futuro, normalizzato e diabete di tipo 2 non si sviluppa. Ulteriori informazioni

13 Nei pazienti con iperlipidemia, l'identificazione del diabete di tipo 2 migliora significativamente l'accuratezza della valutazione del rischio individuale di malattia coronarica, che viene presa in considerazione al momento di decidere l'inizio della terapia ipolipemizzante. Nei pazienti con iperlipidemia, l'identificazione del diabete di tipo 2 migliora significativamente l'accuratezza della valutazione del rischio individuale di malattia coronarica, che viene presa in considerazione al momento di decidere se iniziare una terapia ipolipemizzante. Il trattamento dei disturbi del metabolismo lipidico riduce l'incidenza della malattia coronarica nei pazienti con diabete di tipo 2 nella stessa misura delle persone senza diabete. Il trattamento dei disturbi del metabolismo lipidico riduce l'incidenza della malattia coronarica nei pazienti con diabete di tipo 2 nella stessa misura delle persone senza diabete. Un attento controllo glicemico riduce il rischio di sviluppo e di progressione della retinopatia del 2940%. Un controllo più stretto della pressione arteriosa sistolica (diminuzione di 10 mm Hg) nei pazienti con ipertensione e diabete di tipo 2 riduce la frequenza della fotocoagulazione retinica del 4,1% e la frequenza dell'acuità visiva del 9,2% per più di 7,5 anni. Un attento controllo glicemico riduce il rischio di sviluppo e di progressione della retinopatia del 2940%. Un controllo più stretto della pressione arteriosa sistolica (diminuzione di 10 mm Hg) nei pazienti con ipertensione e diabete di tipo 2 riduce la frequenza della fotocoagulazione retinica del 4,1% e la frequenza dell'acuità visiva del 9,2% per più di 7,5 anni. Una tendenza è stata trovata per ridurre la frequenza delle amputazioni degli arti inferiori con un attento controllo della glicemia e della pressione sanguigna, ma queste differenze non sono statisticamente significative. Una tendenza è stata trovata per ridurre la frequenza delle amputazioni degli arti inferiori con un attento controllo della glicemia e della pressione sanguigna, ma queste differenze non sono statisticamente significative.

14 Informazioni aggiuntive Non è stato dimostrato che un precedente monitoraggio del diabete di tipo 2, ottenuto come risultato della diagnosi precoce della malattia durante lo screening, offra ulteriori benefici rispetto al trattamento iniziato dopo la diagnosi clinica. Non è stato dimostrato che un precedente controllo del diabete di tipo 2, ottenuto come risultato della diagnosi precoce della malattia durante lo screening, offra ulteriori benefici rispetto al trattamento iniziato dopo la diagnosi clinica. La diagnosi di "diabete mellito di tipo 2" può causare un effetto di "etichettatura" nelle persone senza sintomi clinici (ansia e / o cambiamenti negativi nell'autopercezione) e portare a conseguenze sociali. Tuttavia, ci sono poche prove che i pazienti con diabete di tipo 2, identificati durante lo screening, sperimentino effetti collaterali associati all'effetto della "etichetta". La diagnosi di "diabete mellito di tipo 2" può causare un effetto di "etichettatura" nelle persone senza sintomi clinici (ansia e / o cambiamenti negativi nell'autopercezione) e portare a conseguenze sociali. Tuttavia, ci sono poche prove che i pazienti con diabete di tipo 2, identificati durante lo screening, sperimentino effetti collaterali associati all'effetto della "etichetta". Con la diagnosi precoce del diabete, i pazienti sono esposti agli effetti collaterali del trattamento in misura maggiore e per un periodo di tempo più lungo rispetto a quando la diagnosi è stata effettuata clinicamente. Con la diagnosi precoce del diabete, i pazienti sono esposti agli effetti collaterali del trattamento in misura maggiore e per un periodo di tempo più lungo rispetto a quando la diagnosi è stata effettuata clinicamente.

15 Ulteriori informazioni Si possono verificare risultati falsi positivi durante lo screening. Lo screening può causare risultati falsi positivi. Un attento controllo glicemico in un momento in cui le concentrazioni di glucosio sono relativamente basse (ad esempio tra lo screening e la diagnosi clinica) può scatenare l'ipoglicemia. Un attento controllo glicemico in un momento in cui le concentrazioni di glucosio sono relativamente basse (ad esempio tra lo screening e la diagnosi clinica) può scatenare l'ipoglicemia. È stato stabilito che lo 0,4-0,6% dei pazienti che assumono farmaci ipoglicemizzanti orali tollerano ogni anno un episodio di grave ipoglicemia. È stato stabilito che lo 0,4-0,6% dei pazienti che assumono farmaci ipoglicemizzanti orali tollerano ogni anno un episodio di grave ipoglicemia. Lo screening nella popolazione generale non è economicamente giustificato, poiché per prevenire una complicazione associata al diabete di tipo 2 entro 5 anni, è necessario esaminare diverse migliaia di persone. Lo screening nella popolazione generale non è economicamente giustificato, poiché per prevenire una complicazione associata al diabete di tipo 2 entro 5 anni, è necessario esaminare diverse migliaia di persone. Condurre programmi intensivi per le persone con diabete di tipo 2, inclusa l'educazione del paziente, indossare scarpe speciali e interventi medici ad alto rischio di sviluppare ulcere del piede, può ridurre la frequenza delle ulcere del piede e delle amputazioni degli arti inferiori del 60%. Condurre programmi intensivi per le persone con diabete di tipo 2, inclusa l'educazione del paziente, indossare scarpe speciali e interventi medici ad alto rischio di sviluppare ulcere del piede, può ridurre la frequenza delle ulcere del piede e delle amputazioni degli arti inferiori del 60%.

16 Ulteriori informazioni Sebbene un attento controllo glicemico riduca l'incidenza e la progressione della retinopatia, i suoi effetti su gravi problemi alla vista sono meno chiari e possono manifestarsi 10 o più anni dopo la diagnosi. Sebbene un attento controllo glicemico riduca l'incidenza e la progressione della retinopatia, i suoi effetti su gravi problemi alla vista sono meno chiari e possono manifestarsi 10 o più anni dopo la diagnosi. Il grado di influenza del controllo glicemico durante il periodo che precede la manifestazione clinica (cioè tra lo screening della manifestazione clinica, quando la concentrazione di glucosio è inferiore rispetto alle fasi successive) sulla gravità della retinopatia e della compromissione della vista non è definito. Il grado di influenza del controllo glicemico durante il periodo che precede la manifestazione clinica (cioè tra lo screening della manifestazione clinica, quando la concentrazione di glucosio è inferiore rispetto alle fasi successive) sulla gravità della retinopatia e della compromissione della vista non è definito. La microalbuminuria è presente solo nel 38% dei soggetti con diabete di tipo 2, rilevati clinicamente o durante lo screening. Pertanto, nella maggior parte dei pazienti rilevati durante lo screening, il rischio di sviluppare CRF nei prossimi 15 anni è basso (inferiore all'1%). La microalbuminuria è presente solo nel 38% dei soggetti con diabete di tipo 2, rilevati clinicamente o durante lo screening. Pertanto, nella maggior parte dei pazienti rilevati durante lo screening, il rischio di sviluppare CRF nei prossimi 15 anni è basso (inferiore all'1%). Le amputazioni degli arti inferiori nelle persone con diabete di tipo 2 sono associate a complicanze tardive, come la neuropatia sensoriale distale e il danno ai vasi periferici che si sviluppano per un lungo periodo di tempo dall'insorgenza della malattia. Le amputazioni degli arti inferiori nelle persone con diabete di tipo 2 sono associate a complicanze tardive, come la neuropatia sensoriale distale e il danno ai vasi periferici che si sviluppano per un lungo periodo di tempo dall'insorgenza della malattia.

17 MEZZI DI PREVENZIONE Il controllo del peso corporeo è il più efficace, da un punto di vista medico ed economico, un approccio ragionevole alla prevenzione del diabete di tipo 2. Se si superano i valori normali, si raccomanda di ridurre il peso corporeo del 510% dell'originale. Il controllo del peso corporeo è il più efficace, da un punto di vista medico ed economico, un approccio ragionevole alla prevenzione del diabete di tipo 2. Se si superano i valori normali, si raccomanda di ridurre il peso corporeo del 510% dell'originale. La modificazione dello stile di vita (dieta sana, attività fisica quotidiana, smettere di fumare) riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 in persone con ridotta tolleranza ai carboidrati in media del 3040%. La modificazione dello stile di vita (dieta sana, attività fisica quotidiana, smettere di fumare) riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 in persone con ridotta tolleranza ai carboidrati in media del 3040%. Sebbene numerosi studi clinici controllati abbiano dimostrato una riduzione del rischio di sviluppare diabete di tipo 2 quando assumono determinati farmaci (metformina, tiazolidinedioni, acarbose, ACE inibitori, antagonisti del recettore dell'angiotensina), la profilassi medica del diabete di tipo 2 è attualmente in attesa dei risultati di studi su larga scala non giustificato. Sebbene numerosi studi clinici controllati abbiano dimostrato una riduzione del rischio di sviluppare diabete di tipo 2 quando assumono determinati farmaci (metformina, tiazolidinedioni, acarbose, ACE inibitori, antagonisti del recettore dell'angiotensina), la profilassi medica del diabete di tipo 2 è attualmente in attesa dei risultati di studi su larga scala non giustificato.

18 Gruppi di prevenzione Persone con ridotta tolleranza al glucosio. Persone con ridotta tolleranza al glucosio. Persone con iperglicemia a stomaco vuoto Persone con iperglicemia a stomaco vuoto Le donne con diabete gestazionale nella storia. Le donne con diabete gestazionale nella storia. Donne che hanno dato alla luce un bambino di peso superiore a 4,5 kg. Donne che hanno dato alla luce un bambino di peso superiore a 4,5 kg. Persone con AH (BP> 140/90 mm Hg. Art.). Persone con AH (BP> 140/90 mm Hg. Art.). Persone con dislipidemia (trigliceridi> 2,2 mmol / l, colesterolo HDL 0,8 mmol / l). Persone con dislipidemia (trigliceridi> 2,2 mmol / l, colesterolo HDL 0,8 mmol / l). Persone con obesità addominale (eccesso di peso> 20% di BMI ideale> 27 kg / m2). Persone con obesità addominale (eccesso di peso> 20% di BMI ideale> 27 kg / m2). Le persone che hanno parenti stretti con diabete di tipo 2. Le persone che hanno parenti stretti con diabete di tipo 2. Persone oltre i 65 anni. Persone oltre i 65 anni. 140/90 mmHg v.). Persone con AH (BP> 140/90 mm Hg. Art.). Persone con dislipidemia (trigliceridi> 2,2 mmol / l, colesterolo HDL 0,8 mmol / l). Persone con dislipidemia (trigliceridi> 2,2 mmol / l, colesterolo HDL 0,8 mmol / l). Persone con obesità addominale (eccesso di peso> 20% di BMI ideale> 27 kg / m2). Persone con obesità addominale (eccesso di peso> 20% di BMI ideale> 27 kg / m2). Le persone che hanno parenti stretti con diabete di tipo 2. Le persone che hanno parenti stretti con diabete di tipo 2. Persone oltre i 65 anni. Persone oltre 65 anni. ">

19 Informazioni aggiuntive Indipendentemente dall'esito della decisione di sottoporre a screening il diabete di tipo 2, il paziente deve essere consigliato di seguire una dieta razionale e mantenere un peso corporeo ottimale, che aiuta a prevenire o ritardare lo sviluppo del diabete. Indipendentemente dall'esito della decisione di condurre lo screening per il diabete di tipo 2, il paziente deve essere consigliato di seguire una dieta razionale e mantenere il peso corporeo ottimale, che aiuta a prevenire o ritardare lo sviluppo del diabete. Lo screening per il diabete di tipo 2 in pazienti con ipertensione o iperlipidemia dovrebbe essere parte integrante di un approccio globale alla riduzione del rischio di CVD. Lo screening per il diabete di tipo 2 in pazienti con ipertensione o iperlipidemia dovrebbe essere parte integrante di un approccio globale alla riduzione del rischio di CVD. Interventi di cambiamento dello stile di vita più attivi sono appropriati nei pazienti con un aumentato rischio di diabete di tipo 2 (vedi sopra). Interventi di cambiamento dello stile di vita più attivi sono appropriati nei pazienti con un aumentato rischio di diabete di tipo 2 (vedi sopra).

20 Classificazione delle complicanze neurologiche del diabete mellito 1. Disturbi vegetativo-vascolari: 1.1. Neuropatie periferiche vegetative Disturbi trofici diabetici (ulcere) e artropatie Distonia vegetativa-vascolare di tipo ipotonico Distonia vegetativa-vascolare di tipo ipertonico 1.5. Distonia vegetativa-vascolare di tipo misto Distonia vegetativa-vascolare con crisi simpatico-surrenali Distonia vegetativa-vascolare con crisi di insulina vaginale. 2. Disturbi neurogeni nell'ipoglicemia. 3. Sindrome di Asthenic. 4. Sindrome asteno-ipocondria. 5. Sindrome aseno-depressiva. 6. Sindrome astro-nevrotica. 7. stati simili a nevrosi. 8. Sindrome psicopatica. 9. Sindrome epilettica.

21. Diabetici 11. Mononeuropatia isolata: mononeuropatia singola isolata La mononeuropatia isolata è multipla. 11. Mononeuropatia isolata: mononeuropatia singola isolata La mononeuropatia isolata è multipla. 12. Neuropatia periferica combinata. 13. Encefalopatia diabetica discircolatoria. 14. Mielopatia diabetica circolatoria. 15. Neuropatia mieloplastica diabetica dyscirculatory. 16. Encefalomieliteopatia diabetica circolatoria. 17. Neuropatia diabetica dell'encefalomiocardia diabetica. 18. Disturbi acuti della circolazione cerebrale.

22 meccanismi patogenetici della polineuropatia diabetica iperglicemia eccessiva produzione di radicali liberi + ridotta attività dei sistemi antiossidanti proprio sviluppo di fenomeni di stress ossidativo (inibizione della sintesi di NO, l'attivazione del fattore kappa B) funzioni Rapporto di cellule (endoteliali) endoneurale flusso sanguigno ridotto sviluppo di patologie nervose periferiche

23 Diagnostica neuropatia si basa principalmente sui dati clinici: basata principalmente su dati clinici: la storia, la storia medica, reclami caratteristici reclami tipici di tipo polinevritichesky disturbi del movimento sensibilità, i dati elettromiografici (ENMG) e somatiche sensoriali potenziali evocati (SSEP). tipo polineurico di disturbi sensomotorio, dati di elettroneuromiografia (ENMG) e potenziali evocati somatosensoriali (SSEP).

24 Clinica per angiopatia diabetica: mancanza di polso sulle arterie dei piedi, anamnesi di claudicatio intermittente, presenza di dolore a riposo. Mancanza di polso sulle arterie dei piedi, storia di claudicatio intermittente, presenza di dolore di riposo. deformità del piede nel diabete, che portano allo sviluppo di ulcere: - piatto - piatto - polovarusnaya deformazione - polovarusnaya deformazione - rigido "unguiculate e martello" dita sporgenti - rigido "unguiculate e martello" dita con sporgenti teste delle teste metatarsali osso di ossa metatarsali - valgo 1 dito - deformità valgo 1 dito - deformità complesse nell'osteoartropatia di Charcot - deformazioni complesse nell'osteoartropatia di Charcot

25 La scala di sintomi neurologici Nomi della simptomabally bruciando, intorpidimento, stanchezza pokalyvanie2, crampi, localizzazione boli1: piedi caviale un altro 2121 tempo di insorgenza: di notte solo di notte o durante il giorno, nel pomeriggio subito dopo il risveglio sintomi diminuzione: a piedi giace in piedi a una scala di indice di polineuropatia moderata è 3-4 punteggi, espressi 5-6, punti pesanti.

26 Sindrome del piede diabetico Fattori principali: Fattori principali: - neuropatia periferica - deformità del piede - aterosclerosi periferica dei vasi degli arti inferiori dei vasi degli arti inferiori

28 test raccomandati per lo screening della neuropatia periferica diabetica, rischio componente di test piede diabetico raccomandate per lo screening della neuropatia periferica diabetica, rischio componente del piede diabetico - un diapason, - un diapason - monofilamento 10 g - monofilamento 10 g, - pungere ago smussato sulla il retro del pollice. - pungere con un ago smussato sulla superficie posteriore del pollice. Il paziente ha un rischio di sviluppare il piede diabetico, se si sente il tocco di monofilamento, non più di un punto-non sentirsi tocco monofilamento più di un punto non si sente il dolore di un dorso puntura di pollice, non sento dolore quando punse la superficie posteriore del pollice, o sensibilità alla vibrazione secondo le indicazioni di un diapason Ј 3 cu o sensibilità alla vibrazione secondo le indicazioni di un diapason Ј 3 cu Per ottenere un risultato più accurato, si consiglia di utilizzare almeno due metodi contemporaneamente.Per ottenere un risultato più accurato, si consiglia di utilizzare almeno due metodi contemporaneamente.

30 L'encefalopatia diabetica è un disturbo metabolico delle funzioni cerebrali, danno cerebrale multifocale diffuso, in cui vi sono segni oggettivi di patologia cerebrale organica multifocale o diffusa. Le manifestazioni più frequenti di DE includono: Le manifestazioni più frequenti di DE includono: funzioni cognitive compromesse (perdita di memoria e attenzione, pensiero lento, apatia, depressione, che indica una lesione predominante delle strutture del cervello medio-mesencefalo). I sintomi neurologici sono limitati alla carenza microfocale disseminata. alterazioni delle funzioni cognitive (perdita di memoria e attenzione, lentezza del pensiero, apatia, depressione, indicazione di una lesione predominante delle strutture mediane del cervello). I sintomi neurologici sono limitati alla carenza microfocale disseminata. Nei pazienti con encefalopatia anziani DM di solito è il carattere vascolare-metabolico misto, con una frequenza più alta è accompagnata da focale deficit neurologici, i cambiamenti macrostrutturali nel cervello, oggettivazioni con TC e RM (atrofia, le variazioni successive ictus), e non è un diabete concomitante e manifestazione specifica per Diabete e patogeneticamente associato a macroangiopatia, aterosclerosi e ipertensione arteriosa. Nei pazienti con encefalopatia anziani DM di solito è il carattere vascolare-metabolico misto, con una frequenza più alta è accompagnata da focale deficit neurologici, i cambiamenti macrostrutturali nel cervello, oggettivazioni con TC e RM (atrofia, le variazioni successive ictus), e non è un diabete concomitante e manifestazione specifica per Diabete e patogeneticamente associato a macroangiopatia, aterosclerosi e ipertensione arteriosa.

31 Il meccanismo di azione Introduzione a- acido lipoico e risultati acido lipoico in miglioramento del metabolismo nel diabete mellito come segue: Introduzione di a-lipoico risultati acido nel miglioramento del metabolismo nel diabete mellito come segue: a) attiva il funzionamento degli enzimi mitocondriali coinvolti nel metabolismo dei carboidrati; a) attiva il lavoro degli enzimi mitocondriali coinvolti nel metabolismo dei carboidrati; b) è inibita la gluconeogenesi, che contribuisce a un migliore utilizzo del piruvato nel ciclo dei citrati; b) è inibita la gluconeogenesi, che contribuisce a un migliore utilizzo del piruvato nel ciclo dei citrati; c) la chetogenesi diminuisce. c) la chetogenesi diminuisce. Pertanto, in presenza di acido diidrolipoico, il rilascio di acidi grassi viene ridotto di circa il 50%.Quindi, in presenza di acido diidrolipoico, il rilascio di acidi grassi viene ridotto di circa il 50%.

32 Azione antiossidante dell'acido a-lipoico. Azione antiossidante dell'acido a-lipoico. In base all'attuale livello di conoscenza, lo stress ossidativo è il principale legame patogenetico nella genesi della neuropatia diabetica. Da un lato, dal processo di glicazione disturbi circolatori e endoneurale un'aumentata perossidazione con la formazione di radicali liberi e dall'altro - si riduce l'efficienza del sistema di difesa antiossidante. Regolazione dello squilibrio di acido a-lipoico è effettuata in due modi seguenti: Secondo il livello attuale delle conoscenze, il collegamento patogeno centrale nella patogenesi della neuropatia diabetica è lo stress ossidativo. Da un lato, dal processo di glicazione disturbi circolatori e endoneurale un'aumentata perossidazione con la formazione di radicali liberi e dall'altro - si riduce l'efficienza del sistema di difesa antiossidante. Regolamentazione di tale squilibrio di acido a-lipoico è effettuata in due modi seguenti: L'effetto antiossidante di acido a-lipoico L'effetto antiossidante di acido a-lipoico immediato radicali recupero inattivazione di sistemi di difesa endogeni radicali formazione di radicali liberi si verifica in condizioni fisiologiche normali. Tuttavia, in questo caso, sono immediatamente "neutralizzati" dai sistemi di difesa antiossidante. Questi sistema antiossidante difesa - vitamina E, vitamina C, il glutatione, acido lipoico, e NADH / NADPH - formano una rete. La formazione di radicali liberi avviene in normali condizioni fisiologiche. Tuttavia, in questo caso, sono immediatamente "neutralizzati" dai sistemi di difesa antiossidante. Questi sistema antiossidante difesa - vitamina E, vitamina C, il glutatione, acido lipoico, e NADH / NADPH - formano una rete.

33 Effetti terapeutici dell'acido a-lipoico L'acido a-lipoico previene la modificazione delle proteine ​​causate dall'azione del glucosio; l'acido a-lipoico previene la modificazione delle proteine ​​causate dall'azione del glucosio; l'acido a-lipoico aumenta il flusso ematico endoneurale (Fig. 4): l'acido a-lipoico aumenta il flusso ematico endoneurale (Fig. 4): l'acido a-lipoico nella neuropatia compensa la carenza di glutatione nelle cellule nervose (Figura 5); l'acido a-lipoico nella neuropatia compensa la mancanza di glutatione nelle cellule nervose (Figura 5); l'acido a-lipoico riduce la concentrazione dei coniugati diene derivanti dalla perossidazione lipidica; l'acido a-lipoico riduce la concentrazione dei coniugati diene derivanti dalla perossidazione lipidica; l'acido a-lipoico porta ad una pronunciata normalizzazione della velocità di conduzione lungo le fibre nervose. l'acido a-lipoico porta ad una pronunciata normalizzazione della velocità di conduzione lungo le fibre nervose.

Come migliorare il lavoro del pancreas e renderlo pulito

Cosa mangiare e bere prima dell'analisi del sangue