Cosa rende il diabete mellito: perché succede negli adulti e nei bambini, le cause di

Il diabete mellito è una malattia che si sviluppa nel sistema endocrino, che si traduce in un aumento dei livelli di zucchero nel sangue di una persona e dell'insufficienza cronica di insulina.

Questa malattia porta al metabolismo compromesso di carboidrati, proteine ​​e grassi. Secondo le statistiche, l'incidenza del diabete aumenta di anno in anno. Oltre il 10% della popolazione in diversi paesi del mondo soffre di questa malattia.

Il diabete si verifica quando c'è una mancanza cronica di insulina per regolare i livelli di glucosio nel sangue. L'insulina è un ormone prodotto nel pancreas chiamato le isole di Langerhans.

Questo ormone diventa direttamente un partecipante nel metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dei grassi negli organi umani. Il metabolismo dei carboidrati dipende dal flusso di zucchero nelle cellule dei tessuti.

L'insulina attiva la produzione di zucchero e aumenta l'apporto di glucosio nel fegato grazie alla produzione di uno speciale composto di carboidrati glicogeno. Inoltre, l'insulina aiuta a prevenire la rottura dei carboidrati.

L'insulina influisce sul metabolismo delle proteine ​​principalmente aumentando la secrezione di proteine, acidi nucleici e prevenendo la rottura delle proteine.

L'insulina agisce come un conduttore attivo del glucosio nelle cellule adipose, migliora la secrezione di sostanze grasse, consente alle cellule di ottenere il tessuto di energia necessaria e impedisce la rapida ripartizione delle cellule adipose. Compreso questo ormone promuove l'ingresso di sodio nei tessuti cellulari.

Le funzioni funzionali dell'insulina possono essere compromesse nel caso in cui il corpo manifesti una carenza acuta di insulina, così come l'effetto dell'insulina sui tessuti degli organi.

Una mancanza di insulina nei tessuti cellulari può verificarsi se il pancreas è disturbato, portando alla distruzione delle isole di Langerhans. Che sono responsabili per il reintegro dell'ormone mancante.

Cosa rende il diabete

Il diabete mellito del primo tipo si verifica esattamente quando c'è una carenza di insulina nel corpo, causata da una anormale funzione pancreatica, quando meno del 20% delle cellule del tessuto che possono funzionare pienamente rimangono.

Una malattia del secondo tipo si verifica se l'esposizione all'insulina è compromessa. In questo caso, si sviluppa una condizione, che viene indicata come resistenza all'insulina.

La malattia è espressa dal fatto che il tasso di insulina nel sangue è costante, ma non agisce sul tessuto correttamente a causa della perdita di sensibilità cellulare.

Quando l'insulina non è abbastanza nel sangue, il glucosio non può entrare completamente nella cellula, con un conseguente forte aumento dei livelli di zucchero nel sangue. A causa dell'emergere di metodi alternativi di trattamento dello zucchero, sorbitolo, glicosaminoglicano, l'emoglobina glicata si accumula nei tessuti.

A sua volta, il sorbitolo spesso provoca lo sviluppo della cataratta, interrompe il funzionamento delle piccole arterie e esaurisce il sistema nervoso. I glicosaminoglicani influenzano le articolazioni e danneggiano la salute.

Nel frattempo, le opzioni alternative per l'assorbimento di zucchero nel sangue non sono sufficienti per ottenere l'intera quantità di energia. A causa di una violazione del metabolismo delle proteine, la sintesi dei composti proteici è ridotta e si osserva anche la rottura delle proteine.

Questo fa sì che una persona sviluppi debolezza nei muscoli, interrompendo la funzionalità del cuore e dei muscoli scheletrici. A causa dell'aumentata perossidazione dei grassi e dell'accumulo di sostanze tossiche nocive, si verifica un danno vascolare. Di conseguenza, aumenta il livello di corpi chetonici nel sangue, che sono prodotti metabolici.

Cause del diabete

Le cause del diabete negli esseri umani possono essere di due tipi:

Le cause autoimmuni del diabete sono associate a un sistema immunitario compromesso. Con debole immunità, la formazione di anticorpi nel corpo, che danneggiano le cellule delle isole di Langerhans nel pancreas, che sono responsabili della secrezione di insulina.

Il processo autoimmune nasce dall'attività delle malattie virali, nonché dall'azione di pesticidi, nitrosammine e altre sostanze tossiche sul corpo.

Le cause idiopatiche possono essere qualsiasi processo associato alla comparsa del diabete mellito, che si sviluppa indipendentemente.

Perché si verifica il diabete di tipo 2?

Nel secondo tipo di malattia, la causa più comune del diabete è la predisposizione ereditaria, così come il mantenimento di uno stile di vita non sano e la presenza di malattie minori.

I fattori nello sviluppo del diabete di tipo 2 sono:

  1. Predisposizione genetica di una persona;
  2. Eccesso di peso corporeo;
  3. Nutrizione impropria;
  4. Stress frequente e prolungato;
  5. La presenza di aterosclerosi;
  6. di droga;
  7. La presenza di malattie;
  8. Periodo di gestazione; dipendenza da alcol e fumo.

Predisposizione genetica di una persona Questo motivo è il principale tra tutti i possibili fattori. Se un paziente ha un familiare di parenti che hanno il diabete, c'è il rischio che il diabete si possa verificare a causa di una predisposizione genetica.

Se uno dei genitori soffre di diabete, il rischio di sviluppare la malattia è del 30 percento, e se il padre e la madre hanno la malattia, nel 60 percento dei casi il diabete viene ereditato dal bambino. Se l'eredità è presente, può iniziare a manifestarsi nell'infanzia o nell'adolescenza.

Pertanto, è necessario monitorare la salute di un bambino con una predisposizione genetica il più vicino possibile al fine di prevenire lo sviluppo della malattia nel tempo. Prima si identifica il diabete, minore è la possibilità che la malattia venga trasmessa ai nipoti. Puoi resistere alla malattia, seguendo una certa dieta.

Eccesso di peso corporeo. Secondo le statistiche, questa è la seconda ragione che porta allo sviluppo del diabete. Questo è particolarmente vero per il diabete di tipo 2. Con la pienezza o addirittura l'obesità, il corpo del paziente ha una grande quantità di tessuto adiposo, specialmente nella zona addominale.

Tali indicatori portano al fatto che una persona ha una diminuzione della sensibilità agli effetti dell'insulina sui tessuti cellulari del corpo. Questo è il motivo per cui il diabete mellito si sviluppa più spesso nei pazienti in sovrappeso. Pertanto, coloro che hanno una predisposizione genetica alla comparsa della malattia, è importante monitorare attentamente la loro dieta e mangiare solo cibi sani.

Nutrizione impropria Se una quantità significativa di carboidrati è inclusa nella dieta del paziente e la fibra non viene osservata, questo porta all'obesità, che aumenta il rischio di diabete negli esseri umani.

Stress frequente e prolungato. Nota qui i modelli:

  • A causa di frequenti stress ed esperienze psicologiche nel sangue di una persona, vi è un accumulo di sostanze come le catecolamine, i glucocorticoidi, che provocano l'insorgenza del diabete in un paziente.
  • Soprattutto il rischio di sviluppare la malattia è in quelle persone che hanno un aumento del peso corporeo e una predisposizione genetica.
  • Se non ci sono fattori per l'eccitazione dovuta all'ereditarietà, allora un grave collasso emotivo può scatenare il diabete mellito, che scatenerà diverse malattie contemporaneamente.
  • Ciò può eventualmente portare ad una diminuzione della sensibilità all'insulina dei tessuti cellulari del corpo. Pertanto, i medici raccomandano in ogni situazione di osservare la massima tranquillità e di non preoccuparsi delle piccole cose.

La presenza di aterosclerosi prolungata, ipertensione arteriosa, cardiopatia ischemica. Le malattie a lungo termine portano ad una diminuzione della sensibilità dei tessuti cellulari all'insulina ormonale.

Droga. Alcuni farmaci possono innescare lo sviluppo del diabete. Tra questi ci sono:

  1. farmaci diuretici,
  2. ormoni sintetici glucocorticoidi,
  3. specialmente i diuretici tiazidici,
  4. alcuni farmaci antipertensivi
  5. farmaci antitumorali.

Inoltre, l'uso a lungo termine di qualsiasi farmaco, in particolare di antibiotici, porta a un utilizzo compromesso dello zucchero nel sangue, il cosiddetto diabete mellito steroideo.

La presenza di malattie. Tali malattie autoimmuni come l'insufficienza cronica della corteccia surrenale o la tiroidite autoimmune possono provocare l'insorgenza del diabete. Le malattie infettive diventano la causa principale della malattia, specialmente tra gli scolari e i bambini in età prescolare che spesso si ammalano.

La causa dello sviluppo del diabete mellito sullo sfondo dell'infezione è, di regola, una predisposizione genetica dei bambini. Per questo motivo, i genitori, sapendo che qualcuno in famiglia soffre di diabete, dovrebbero fare molta attenzione alla salute del bambino, non iniziare il trattamento di malattie infettive e condurre regolarmente test per i livelli di glucosio nel sangue.

Periodo di gestazione Questo fattore può anche causare lo sviluppo del diabete mellito se le necessarie misure preventive e il trattamento non vengono presi in tempo. La gravidanza come tale non può provocare il diabete, mentre la nutrizione squilibrata e la predisposizione genetica possono fare il loro insidioso affare.

Nonostante l'arrivo di donne durante la gravidanza, è necessario monitorare attentamente la dieta e non permettere eccessivamente trasportare via cibi grassi. È anche importante non dimenticare di condurre uno stile di vita attivo e fare esercizi speciali per le donne incinte.

Dipendenza da alcol e fumo. Le cattive abitudini possono anche giocare uno scherzo crudele con il paziente e provocare lo sviluppo del diabete. Le bevande contenenti alcol uccidono le cellule beta del pancreas, il che porta alla comparsa della malattia.

Il diabete si sviluppa con deficit di ormone

Quali ormoni causano iperglicemia: colpevoli inaspettati

Per il trattamento della tiroide, i nostri lettori usano con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Ormoni che causano iperglicemia - quanti di loro, e quali sono? Tutti sanno che tutto è strettamente interconnesso nel sistema endocrino, quindi si può presumere che il livello di glucosio aumenti non solo a causa di una diminuzione della produzione di insulina.

Ci sono alcuni fattori che causano l'iperglicemia, esattamente così come ci sono fattori che causano l'ipoglicemia.

È importante comprendere la condizione di quali organi devono essere monitorati in primo luogo al fine di prevenire un eccesso di offerta o la mancanza di glucosio.

Fattori di rischio

Il metabolismo dei carboidrati è importante per lo sviluppo e il funzionamento di praticamente tutti i sistemi del corpo.

I disturbi più comuni degli esperti di metabolismo dei carboidrati sono l'iperglicemia e l'ipoglicemia, in cui il livello di glucosio raggiunge i livelli critici superiori o inferiori.

Parlando di ciò che causa l'iperglicemia, ci sono diversi fattori:

  • malattie del sistema endocrino;
  • problemi neurologici;
  • l'eccesso di cibo.

Ad ogni modo, tutti e 3 i fattori sono associati a cambiamenti nella produzione di ormoni, quindi in misura maggiore, parlando delle cause dello sviluppo di problemi con i livelli di zucchero nel sangue, lo squilibrio ormonale è considerato il colpevole.

Gli ormoni che causano l'ipoglicemia causano anche iperglicemia.

Insulina e glucogon - i primi provocatori di iperglicemia

Lo scopo dell'insulina nel corpo è controllare il livello di zucchero nel sangue. Pertanto, quando una piccola o alta produzione di questo ormone può apparire iperglicemia o ipoglicemia.

Se il pancreas non funziona correttamente, le sue cellule beta cessano di produrre abbastanza insulina e nel tempo il corpo cessa di percepire l'insulina e il livello di glucosio aumenta.

Nel diabete usare l'insulina sintetica per mantenere il normale stato degli ormoni.

Se una persona dimentica un'iniezione ormonale o fa una dose più bassa, l'iperglicemia si trasformerà in una nuova forma chiamata sindrome iperglicemica.

A causa dell'eccessiva produzione di insulina (ad esempio durante la formazione di insulinoma), al contrario, può svilupparsi ipoglicemia e conseguente sviluppo di coma ipoglicemico.

Un altro ormone pancreatico (prodotto dalle sue altre cellule, le isole di Langergar) è glucogon. Questa sostanza ha l'effetto opposto all'insulina, cioè aiuta nella formazione di un amminoacido in glucosio controllando la sua quantità nel plasma sanguigno.

La produzione di Glucogon aumenta i livelli di zucchero nel sangue al ritmo richiesto. Quando il pancreas non funziona correttamente, inizia la produzione eccessiva di glucogon e diminuiscono i livelli di insulina, con conseguente iperglicemia.

Nell'ipoglicemia causata da un'eccessiva produzione di insulina, l'iniezione di glucogon viene utilizzata come terapia, quindi, se il risultato non viene raggiunto, viene iniettato glucosio.

Ormoni tiroidei

Gli ormoni tiroidei possono anche influenzare i livelli di zucchero. Gli ormoni tiroidei, quando sono sovrasaturi con il corpo (ipertiroidismo), possono causare un aumento del glucosio plasmatico, cioè lo sviluppo dell'iperglicemia.

Inoltre, al contrario, in caso di diabete mellito, una persona è suscettibile allo sviluppo di ipertiroidismo e ipotiroidismo.

Poiché la funzione tiroidea influenza la funzione pancreatica, la sofferenza del diabete può danneggiare le malattie della tiroide.

Malattie che causano una diminuzione della funzione tiroidea, causano ipoglicemia, spesso i pazienti con diabete e ipotiroidismo riducono il dosaggio di insulina.

Con lo sviluppo dell'ipertiroidismo nei diabetici aumenta la percentuale della probabilità di coma diabetico, poiché tutti i processi metabolici sono accelerati.

Di solito, quando queste due malattie vengono rilevate, il paziente viene prima normalizzato con ormoni tiroidei, e quindi viene scelto il trattamento per il diabete.

Ormoni surrenali

Ghiandole accoppiate, ghiandole surrenali, sono direttamente correlate all'iperglicemia.

Le ghiandole surrenali, corticali e midollari producono i seguenti tipi di ormoni che possono causare iperglicemia:

Gli ormoni sessuali (androgeno, progesterone, estrogeno) oltre alla funzione principale, agiscono anche come intermediari nel metabolismo delle proteine, aumentando il numero di aminoacidi nelle molecole proteiche.

Con un eccesso di aminoacidi, da cui viene prodotto il glucosio, aumenta il rischio di iperglicemia.

I glucocorticoidi sono spesso chiamati antagonisti dell'insulina, accelerano i processi metabolici, aumentano la quantità di zuccheri nel plasma sanguigno e, quindi, quando la distruzione ormonale può portare allo sviluppo dell'iperglicemia.

L'adrenalina - il principale ormone delle ghiandole surrenali, controlla la produzione di glucocorticoidi, e quindi può influenzare l'aumento di zucchero nel sangue. Accelera la degradazione del glicogeno nel glucosio nel fegato.

In uno stato di ipoglicemia, l'ipotalamo invia segnali specifici per la produzione di adrenalina, in modo che aiuti a regolare i livelli di zucchero.

Un eccesso di adrenalina causa iperglicemia.

Il sistema endocrino controlla l'intero corpo. Sono gli ormoni prodotti dalle ghiandole endocrine che contribuiscono all'umore buono o cattivo, alla formazione della fame o alla mancanza di appetito, nonché allo sviluppo di malattie e condizioni patologiche.

Autore dell'articolo: Vera Pavlyshin

Ogni anno sempre più persone soffrono di problemi alla ghiandola tiroidea. Lei, nonostante le dimensioni ridotte e l'affascinante forma a farfalla, svolge una delle funzioni principali del corpo. La diagnosi di una malattia della tiroide è complicata dal fatto che i primi sintomi sono piuttosto scarsi. Possono essere facilmente confusi con le malattie catarrali, ed è difficile determinare il gonfiore del gozzo in una fase precoce.

Questi sintomi suggeriscono possibili problemi:

  • forte aumento di peso;
  • diminuzione dell'attività fisica;
  • scarsa tolleranza al freddo;
  • gonfiore della pelle, desquamazione;
  • interruzioni del ritmo cardiaco;
  • sudore abbondante;
  • differenze nella temperatura corporea;
  • dolore al collo;
  • insonnia, sonnolenza.

Se una persona ha sperimentato segni di patologia tiroidea, allora è meglio contattare l'ufficio di un endocrinologo come misura preventiva. Come mostra la pratica, prima un paziente vede un medico, più veloce, più efficace e conveniente sarà il trattamento.

I principali tipi di malattia della tiroide ↑

Nel funzionamento del corpo, tutto è soggetto a un attento equilibrio. La mancanza o l'abbondanza di qualsiasi ormone può facilmente causare anomalie nel lavoro dell'intero organismo e causare disturbi nella ghiandola tiroidea. Oggi, uno dei problemi principali è la carenza di iodio o il suo eccesso. Un punto molto importante è quello di non perdere i segnali del corpo, rispondere a loro in tempo.
Ogni malattia si manifesta a suo modo, influenzando il sistema immunitario e l'intero corpo nel suo complesso.

ipotiroidismo ↑

Quando il corpo manca di ormoni - questo è l'ipotiroidismo. Accade solitamente quando la funzione tiroidea diminuisce o cade. Esistono due tipi di ipotiroidismo, primario, secondario.
L'ipotiroidismo è uno dei tipi più comuni di malattia della tiroide nelle donne - 10% e negli uomini - 3%. L'ipotiroidismo congenito è pari all'1% del numero totale di neonati. La terioidite autoimmune è un frequente risultato di ipotiroidismo primario o sindrome tireotossicosi. A volte la causa è un risultato inaspettato da gozzo tossico diffuso.

Una delle cause comuni di ipotiroidismo alla nascita sono queste malattie della tiroide nei genitori:

  • displasia;
  • aplasia;
  • Enzimopatie con alterata sintesi di ormoni tiroidei.

Con una forte carenza di iodio (20 μg / die) si sviluppa ipotiroidismo da carenza di iodio. Questo è particolarmente pericoloso per le coppie che pianificano un bambino, per le donne incinte. I disturbi della ghiandola tiroide nelle donne colpiscono, non influenzano il concepimento, ma hanno un forte effetto sul corso della gravidanza e del neonato. Se le deviazioni sono critiche, è possibile una interruzione artificiale della gravidanza. Anche le azioni di preparati farmaceutici appartengono a disordini della tiroide. È caratterizzato da un rallentamento del tasso di reazione allo scambio di ossidazione, dal processo del metabolismo, dalla mancanza di ossigeno e dall'inibizione del processo di sintesi. Una mancanza di ormone tiroideo nei neonati provoca ritardo mentale e fisico.

Considero le seguenti manifestazioni cliniche come sintomi classici dell'ipotiroidismo:

1. Sindrome da scambio ipotermico. Sovrappeso, bassa temperatura corporea, alti trigliceridi. Nonostante un significativo aumento di peso, si osserva che il paziente ha uno scarso appetito, che, in combinazione con disturbi nervosi, dà obesità. Ad uno stadio avanzato, l'aterosclerosi viene aggiunta al bouquet dei segni di ipotiroidismo primario.

2. Sindrome da disordine ectodermico. Gonfiore della pelle del viso, estremità superiore e inferiore, tono della pelle giallo pallido. L'ipercarotemia progressivamente attiva contribuisce alla caduta dei capelli, alla separazione e alle unghie fragili, alla distruzione dello smalto e alla perdita dei denti, alla calvizie nella zona del sopracciglio, alla comparsa della calvizie.

3. Sindrome da lesione degli organi dell'olfatto. Funzione respiratoria compromessa da irritazione e aumento della mucosa nasale. Possibile gonfiore dell'orecchio, perdita dell'udito parziale e visione offuscata durante la notte.

4. Disturbi della sindrome dei sistemi nervoso e centrale. Si esprime in nervosismo, sonnolenza, inibizione, disattenzione.

5. Violazione della sindrome del sistema cardiovascolare. È espresso nei sintomi di insufficienza cardiaca, cambiamenti nell'ECG, alti livelli di CPK, ACT e LDH, ipertensione arteriosa, ecc.

Per il trattamento della tiroide, i nostri lettori usano con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

6. Sindrome del sistema nervoso. Manifestata sotto forma di stitichezza, infiammazione della cistifellea, perdita di appetito.

La diagnosi per chiarire la presenza di problemi con la ghiandola tiroidea viene eseguita su ultrasuoni, utilizzando la scintigrafia e la biopsia tiroidea, un esame del sangue dettagliato per la rilevazione di anticorpi.

Gozzo endemico (cretinismo) ↑

Il gozzo endemico è un ingrossamento della ghiandola tiroidea, che deforma il collo e si pone sullo sfondo della carenza di iodio nel corpo. Lo iodio è l'elemento costitutivo principale degli ormoni e la causa dei problemi della tiroide negli uomini e nelle donne. Il corpo è saturo di esso dall'ambiente, cibo e bevande. È possibile fornire una quantità sufficiente di iodio con l'aiuto di una dieta bilanciata: frutti di mare, cavoli di mare e capesante, latte fermentato, sale iodato, acqua minerale, farina d'avena, legumi, lattuga, burak, uva, cioccolato al latte, patate, uova.

L'aumento del gozzo è classificato per fasi:

  • una malattia nel primordio, quando è difficile determinarla senza intervento medico, perché la ghiandola tiroidea non è così ingrandita e visibile;
  • un aumento del gozzo non è evidente, ma è palpabile durante la deglutizione;
  • il gozzo allargato è evidente, palpabile durante la deglutizione e senza, ma cambia la forma del collo;
  • l'apparenza di "collo grosso", il gozzo aumenta e cresce;
  • la ghiandola tiroidea cambia forma dopo l'ispezione e deforma il collo;
  • il gozzo allargato porta al pizzicamento della trachea, dell'esofago e dei vasi sanguigni.

Il gozzo endemico è:

  • Diffuso - la ghiandola tiroidea aumenta in modo uniforme;
  • Nodulare - l'aspetto dei noduli nella ghiandola tiroidea;
  • Misto - aumento diffuso con la formazione di noduli.

Per posizione, sono suddivisi in un lato (1 azione è interessata) e bilaterali (2 parti sono interessate). Se l'esordio del gozzo non viene trattato e si sviluppa in una forma cronica, può deformare e spremere gli organi vicini. Si verifica una spremuta, i vasi sanguigni. Questo porta all'espansione delle vene del collo e del torace, una sensazione di pesantezza alla testa, durante l'inclinazione e il gonfiore del viso. La spremitura dei vasi sanguigni porta alla stagnazione del sangue nel piccolo cerchio, contribuendo allo sviluppo del "cuore del gozzo".

La pressione di un gozzo allargato può causare raucedine, allargamento della pupilla, riduzione delle fessure palpebrali e sudorazione profusa.

La ghiandola pituitaria, che viene attivata durante la carenza cronica di iodio, stimola le funzioni della ghiandola tiroidea, che porta allo sviluppo eccessivo, la formazione di cisti che si sviluppano in oncologia.

I principali fattori del gozzo endemico e della carenza di iodio sono:

  • predisposizione genetica;
  • anomalie genetiche e formazione di ormoni tiroidei che non sono in grado di svolgere la funzione prevista;
  • bere acqua non filtrata e compromettere l'assorbimento di iodio da parte dell'organismo;
  • farmaci che bloccano il trasporto di iodio alla tiroide;
  • processi infettivi, infezioni intestinali, vermi, cattive condizioni igieniche e standard.

Le complicazioni dovute a problemi nella ghiandola tiroidea in uomini, bambini e donne si manifestano nello stesso modo:

  • spremere l'esofago, i nervi, i vasi, la trachea associati;
  • la formazione di un "cuore di gozzo" a causa della spremitura dei vasi cardiaci e dell'aumento della motilità cardiaca;
  • emorragia nella ghiandola tiroidea;
  • comparsa di lesioni maligne.

La diagnosi di gozzo endemico viene eseguita manualmente con l'aiuto del sondaggio. Nella fase iniziale, quando la palpazione è impossibile, la malattia viene determinata mediante ultrasuoni, escrezione, analisi del livello di ormoni nel sangue, fluoroscopia dell'esofago.

Gozzo sporadico (non tossico) ↑

Il gozzo non tossico diffuso è una malattia che si verifica in un luogo in cui non c'è gozzo endemico. La sua eziologia è associata a fattori che impediscono la sintesi e l'uso degli ormoni tiroidei. Indicano le deviazioni causate dalla nascita di un bambino a causa della mancanza di iodio. Il gozzo sporadico è diffuso, nodulare e misto. È diffuso nei paesi in cui sono presenti problemi ambientali, un'alimentazione scorretta e altre condizioni sociali inaccettabili. Ad esempio, paesi e stati che fanno parte degli Stati Uniti.

Cause del gozzo sporadico:

1. preparati medicinali e chimici:

  • composti contenenti iodio e sostanze radioopatiche, preparati per la tosse;
  • farmaci ormonali;
  • vitamina A;
  • farmaci per la tubercolosi.

I suddetti farmaci sono in grado di bloccare il trasporto e la comunicazione di iodio con la tiroide. Qualsiasi violazione della tiroide negli uomini è associata a problemi nel sistema riproduttivo. Questo può manifestarsi in assenza di erezione, infertilità, impotenza.

2. Cause naturali e antropiche formate dall'attività umana: raggi radioattivi, antiossidanti, pesticidi, disolfuri di carbonio, ecc.

3. Eredità I segni della malattia della tiroide sono principalmente di natura familiare e possono essere ereditati a causa della carenza di iodio.

Disturbi e anomalie nello sviluppo della tiroide nei bambini o negli adulti non possono essere diagnosticati con precisione usando metodi esistenti. Utilizzare esami del sangue di laboratorio, TSH, T3, T4. Il decorso della malattia può essere definito indolore e benigno, ma se non curato, può trasformarsi in cancro.

Gozzo tossico diffuso ↑

Le patologie tiroidee sorgono quando c'è confusione nel corpo e inizia a produrre anticorpi per se stessa. Ad esempio, nella produzione di anticorpi contro gli ormoni teriotropici, una persona riceve un gozzo tossico diffuso (Grave's disease, Gravis disease). A differenza degli uomini, questa malattia della tiroide nelle donne si sviluppa in modo leggermente diverso. DTZ (gozzo tossico diffuso) attiva la produzione di ormoni aggiuntivi, che provoca l'intossicazione del corpo con i suoi ormoni e la deviazione in un numero di strutture.

I medici ritengono che ciò sia dovuto principalmente all'eredità e all'ambiente sfavorevole. Fattori che stimolano lo sviluppo del DTZ - cattive abitudini, nervosismo e stress eccessivo, presenza di malattie autoimmuni simili. In questo caso, a differenza di quanto sopra, la carenza di iodio non ha importanza.

Segni e manifestazioni di DTZ:

  • aumento notevole della tiroide;
  • violazione dei ritmi cardiaci, tachicardia;
  • oftalmopatia;
  • grave perdita di peso con buon appetito;
  • cadute di temperatura;
  • membra tremanti e tutto il corpo;
  • aggressività ingiustificata, irritabilità, depressione;
  • disturbi digestivi e tratto intestinale;
  • guasto muscolare.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata agli occhi. Se si gonfiano, sono arrotondati, non si chiudono fino alla fine, sono costantemente disturbati dalla congiuntivite, quindi questo è il primo segnale per la diagnosi della ghiandola tiroidea.

Processi infiammatori nella ghiandola tiroidea ↑

1. La tioidite acuta si sviluppa a seguito di malattie infettive croniche. Ad esempio, tonsillite, sepsi, polmonite.

È caratterizzato da foche nell'area della ghiandola tiroidea, il verificarsi di ascessi purulenti. Di conseguenza, la produzione di ormoni è compromessa nell'area dell'infiammazione. Non copre immediatamente l'intera ghiandola o le singole zone. Sintomi iniziali - un brusco salto di temperatura a 40 gradi. C'è un forte brivido, debolezza, spesso il cuore batte, ci sono manifestazioni dolorose nell'area della tiroide. Le condizioni del paziente sono estremamente difficili. Diagnostica i problemi con la tiroide sia negli adulti che nei bambini con palpazione. A volte tutto è complicato da piaghe purulente in gola, gonfiore e pelle bordeaux sul collo, linfonodi ingrossati.

2. La therioidite subacuta è un'infiammazione virale della ghiandola tiroidea più comune nelle donne. In questo caso, gli assalti acuti di dolore sono assenti, anche con gonfiore della gola. In contrasto con le terioiditi acute, i sintomi di subacuta sono meno dolorosi, ma durano più a lungo e possono diventare cronici. Tali malattie della tiroide nei rappresentanti del sesso più forte sono estremamente rare. Per lo più soffre la popolazione femminile. E 12 volte di più degli uomini. Le cause dei medici della malattia non sono ancora state chiarite, ma emettono infezioni virali, infiammazioni nel rinofaringe. Molto spesso, le terioiditi subacute si manifestano con tempo caldo, ma possono verificarsi nel gelo.

3. La tiroidite cronica autoimmune è più comune, specialmente negli ultimi anni. Soffri dalla patologia di uomini e donne. Terioidite Hashimoto, prende anche il nome dallo scienziato Hashimoto, che descrisse questa malattia nel 1912 per la prima volta. Promuove la produzione di anticorpi contro i vari elementi della ghiandola tiroidea e alla fine procede agevolmente nell'ipertiroidismo, a causa del grande afflusso di ormoni sintetizzati.

La ragione può essere ereditaria, diabete, infezioni virali respiratorie acute, malattie dentali, infiammazione delle tonsille.

I sintomi della malattia in donne e uomini:

  • ingrandimento della tiroide;
  • la ghiandola acquista una consistenza irregolare e densa;
  • violazione del sistema respiratorio.

I pazienti lamentano dolori nella deglutizione, dolori e gonfiore al collo, sudorazione, palpitazioni.

4. Malattie infiammatorie rare - tubercolosi, sifilide, HIV, AIDS, echinococco, actinomicosi.

Nel 1961, nell'ambito del congresso internazionale dei paesi della CSI dedicato al gozzo endemico, furono identificati e risolti i seguenti tipi di malattie della tiroide:

1. Anomalie congenite della tiroide:

  • aplasia, ipoplasia;
  • ectopia di tessuti ghiandolari;
  • non unione della tiroide - dotto linguale.

2. Gozzo endemico.

3. Gozzo sporadico.

4. Gozzo tossico diffuso.

5. Danni aperti e chiusi.

6. Tumori, tumori, ecc.

I singoli adenomi sono "ampiamente diffusi" tra i tumori benigni della tiroide. Sono divisi per caratteristiche microscopiche in:

Nessuno dei due causa sintomi acuti e lamentele, ma nel tempo il tumore sta opprimendo gli organi localizzati a breve distanza. Con l'aiuto della palpazione, puoi sentire un tumore mobile nelle donne e negli uomini, una consistenza densa, quando premuto, è doloroso. Casi risolti con numerosi adenomi. I rimanenti tumori benigni sono fibromi, angiomi e teratomi.

Diabete mellito - sintomi, cause e trattamento

Il diabete mellito è una malattia endocrina causata dalla mancanza dell'insulina ormonale o dalla sua bassa attività biologica. È caratterizzato dalla violazione di tutti i tipi di metabolismo, danni ai vasi sanguigni grandi e piccoli e si manifesta con iperglicemia.

Il primo che diede il nome alla malattia - "diabete" fu un dottor Aretius, che visse a Roma nel II secolo d.C. e. Molto più tardi, nel 1776, il medico Dobson (un inglese di nascita), esaminando l'urina dei pazienti con diabete, scoprì che aveva un sapore dolciastro che parlava della presenza di zucchero in esso. Quindi, il diabete ha cominciato a essere chiamato "zucchero".

In qualsiasi tipo di diabete, il controllo della glicemia diventa uno dei compiti principali del paziente e del suo medico. Più il livello di zucchero si avvicina ai limiti della norma, meno i sintomi del diabete e meno il rischio di complicanze

Perché il diabete e cos'è?

Il diabete mellito è una malattia metabolica che si verifica a causa dell'insufficiente formazione nel corpo del paziente della propria insulina (malattia di tipo 1) oa causa di una violazione degli effetti di questa insulina sui tessuti (tipo 2). L'insulina è prodotta nel pancreas e quindi i pazienti con diabete sono spesso tra coloro che hanno varie disabilità nel lavoro di questo organo.

I pazienti con diabete di tipo 1 sono chiamati "insulino-dipendenti" - hanno bisogno di iniezioni regolari di insulina e molto spesso hanno una malattia congenita. Tipicamente, la malattia di tipo 1 si manifesta già nell'infanzia o nell'adolescenza e questo tipo di malattia si verifica nel 10-15% dei casi.

Il diabete di tipo 2 si sviluppa gradualmente ed è considerato "diabete anziano". Questo tipo di bambini non si verifica quasi mai e di solito è caratteristico di persone di oltre 40 anni, che soffrono di sovrappeso. Questo tipo di diabete si verifica nell'80-90% dei casi e viene ereditato in quasi il 90-95% dei casi.

classificazione

Cos'è? Il diabete mellito può essere di due tipi: insulino-dipendente e insulino-indipendente.

  1. Il diabete di tipo 1 si manifesta in un contesto di carenza di insulina, motivo per cui è chiamato insulino-dipendente. Con questo tipo di malattia, il pancreas non funziona correttamente: non produce affatto insulina o lo produce in un volume insufficiente per elaborare anche la quantità minima di glucosio in entrata. Di conseguenza, si verifica un aumento del livello di glucosio nel sangue. Di regola, le persone magre di età inferiore ai 30 anni si ammalano di diabete di tipo 1. In questi casi, ai pazienti vengono somministrate dosi aggiuntive di insulina per prevenire la chetoacidosi e mantenere un normale tenore di vita.
  2. Il diabete mellito di tipo 2 colpisce fino all'85% di tutti i pazienti con diabete mellito, principalmente quelli sopra i 50 anni (in particolare le donne). Per i pazienti con diabete di questo tipo, il sovrappeso è caratteristico: oltre il 70% di questi pazienti è obeso. È accompagnato dalla produzione di una quantità sufficiente di insulina, a cui i tessuti perdono gradualmente la sensibilità.

Le cause del diabete di tipo I e II sono fondamentalmente diverse. Nelle persone con diabete di tipo 1, le cellule beta che producono insulina si disgregano a causa dell'infezione virale o dell'aggressività autoimmune, che causa la sua carenza con tutte le drammatiche conseguenze. Nei pazienti con diabete di tipo 2, le cellule beta producono una quantità sufficiente o addirittura maggiore di insulina, ma i tessuti perdono la capacità di percepire il proprio segnale specifico.

cause di

Il diabete è uno dei più comuni disturbi endocrini con un costante aumento della prevalenza (specialmente nei paesi sviluppati). Questo è il risultato di uno stile di vita moderno e un aumento del numero di fattori eziologici esterni, tra cui spicca l'obesità.

Le cause principali del diabete includono:

  1. L'eccesso di cibo (aumento dell'appetito) che porta all'obesità è uno dei principali fattori nello sviluppo del diabete di tipo 2. Se tra le persone con peso corporeo normale, l'incidenza del diabete è del 7,8%, quindi con un eccesso di peso corporeo del 20%, la frequenza del diabete è del 25% e con un eccesso di peso corporeo del 50%, la frequenza è del 60%.
  2. Malattie autoimmuni (un attacco del sistema immunitario del corpo sui tessuti del corpo) - glomerulonefrite, tiroidite autoimmune, epatite, lupus, ecc., Possono anche essere complicate dal diabete.
  3. Fattore ereditario Di norma, il diabete è parecchie volte più comune nei parenti dei pazienti con diabete. Se entrambi i genitori sono malati di diabete, il rischio di avere il diabete per i loro figli è del 100% per tutta la vita, un genitore ha mangiato il 50% e il 25% nel caso del diabete con un fratello o una sorella.
  4. Infezioni virali che distruggono le cellule pancreatiche che producono insulina. Tra le infezioni virali che possono causare lo sviluppo del diabete possono essere elencati: rosolia, parotite virale (parotite), varicella, epatite virale, ecc.

Una persona che ha una predisposizione ereditaria al diabete può non diventare diabetica per tutta la sua vita se controlla se stesso, conducendo uno stile di vita sano: una corretta alimentazione, attività fisica, supervisione medica, ecc. Tipicamente, il diabete di tipo 1 si verifica nei bambini e negli adolescenti.

Come risultato della ricerca, i medici sono giunti alla conclusione che le cause del diabete mellito nel 5% dipendono dalla linea della madre, il 10% da parte del padre e se entrambi i genitori hanno il diabete, quindi la probabilità di trasmettere una predisposizione al diabete sale a quasi il 70%.

Segni di diabete nelle donne e negli uomini

Esistono numerosi segni di diabete, caratteristici della malattia di tipo 1 e di tipo 2. Questi includono:

  1. La sensazione di sete inestinguibile e minzione frequente, che portano alla disidratazione;
  2. Anche uno dei segni è la bocca secca;
  3. Stanchezza aumentata;
  4. Sonnolenza sbadigliando;
  5. la debolezza;
  6. Ferite e tagli guariscono molto lentamente;
  7. Nausea, possibilmente vomito;
  8. La respirazione è frequente (possibilmente con l'odore di acetone);
  9. Palpitazioni cardiache;
  10. Prurito genitale e prurito della pelle;
  11. Perdita di peso;
  12. Minzione aumentata;
  13. Danno visivo.

Se si dispone dei suddetti segni di diabete, è necessario misurare il livello di zucchero nel sangue.

Sintomi del diabete

Nel diabete, la gravità dei sintomi dipende dal grado di diminuzione della secrezione di insulina, dalla durata della malattia e dalle caratteristiche individuali del paziente.

Di regola, i sintomi del diabete di tipo 1 sono acuti, la malattia inizia improvvisamente. Nel diabete di tipo 2, lo stato di salute peggiora gradualmente, e nella fase iniziale i sintomi sono scarsi.

  1. Sete eccessiva e minzione frequente sono segni e sintomi classici del diabete. Con la malattia, lo zucchero in eccesso (glucosio) si accumula nel sangue. I tuoi reni sono costretti a lavorare intensamente per filtrare e assorbire lo zucchero in eccesso. Se i reni falliscono, lo zucchero in eccesso viene escreto nelle urine con il liquido dei tessuti. Ciò causa una minzione più frequente, che può portare alla disidratazione. Avrai voglia di bere più liquido per placare la sete, che di nuovo porta a minzione frequente.
  2. L'affaticamento può essere causato da molti fattori. Può anche essere causato da disidratazione, minzione frequente e incapacità del corpo a funzionare correttamente, perché meno zucchero può essere utilizzato per l'energia.
  3. Il terzo sintomo del diabete è la polifagia. È anche una sete, tuttavia, non per l'acqua, ma per il cibo. Una persona mangia e allo stesso tempo non prova sazietà, ma riempiendo lo stomaco di cibo, che poi si trasforma rapidamente in una nuova fame.
  4. Perdita di peso intensiva. Questo sintomo è principalmente inerente al diabete di tipo I (insulino-dipendente) ed è spesso all'inizio che le ragazze ne sono felici. Tuttavia, la loro gioia passa quando scoprono la vera causa della perdita di peso. Vale la pena notare che la perdita di peso si svolge in un contesto di maggiore appetito e nutrizione abbondante, che non può che allarmare. Abbastanza spesso, la perdita di peso porta all'esaurimento.
  5. I sintomi del diabete possono a volte includere problemi di visione.
  6. Guarigione lenta delle ferite o infezioni frequenti.
  7. Formicolio alle braccia e alle gambe.
  8. Gengive rosse, gonfie, sensibili.

Se ai primi sintomi del diabete non si interviene, nel tempo ci sono complicazioni associate alla malnutrizione dei tessuti - ulcere trofiche, malattie vascolari, cambiamenti di sensibilità, visione ridotta. Una grave complicazione del diabete mellito è il coma diabetico, che si verifica più spesso con diabete insulino-dipendente in assenza di un trattamento insulinico sufficiente.

Gradi di gravità

Una rubrica molto importante nella classificazione del diabete è la sua gravità.

  1. Caratterizza il decorso più favorevole della malattia a cui ogni trattamento dovrebbe sforzarsi. Con questo grado di processo, è completamente compensato, il livello di glucosio non supera i 6-7 mmol / l, la glicosuria è assente (escrezione urinaria di glucosio), gli indici di emoglobina glicata e di proteinuria non vanno oltre i valori normali.
  2. Questa fase del processo indica una compensazione parziale. Vi sono segni di complicanze del diabete e danni ai tipici organi bersaglio: occhi, reni, cuore, vasi sanguigni, nervi, arti inferiori. Il livello di glucosio è leggermente aumentato e ammonta a 7-10 mmol / l.
  3. Un tale corso del processo indica la sua progressione costante e l'impossibilità del controllo della droga. Allo stesso tempo, il livello di glucosio varia tra 13-14 mmol / l, glicosuria persistente (escrezione di glucosio nelle urine), alta proteinuria (presenza di proteine ​​nelle urine), sono evidenti manifestazioni dispiegate di danno d'organo bersaglio nel diabete mellito. L'acuità visiva diminuisce progressivamente, l'ipertensione grave persiste, la sensibilità diminuisce con la comparsa di forti dolori e intorpidimento degli arti inferiori.
  4. Questo grado caratterizza l'assoluto scompenso del processo e lo sviluppo di gravi complicanze. Allo stesso tempo, il livello di glicemia sale a numeri critici (15-25 o più mmol / l), è difficile da correggere con qualsiasi mezzo. Lo sviluppo di un'insufficienza renale, ulcere diabetiche e cancrena di estremità è caratteristico. Un altro criterio per il diabete di grado 4 è la propensione a sviluppare pazienti diabetici frequenti.

Inoltre, ci sono tre stati di compensazione dei disturbi del metabolismo dei carboidrati: compensati, subcompensati e scompensati.

diagnostica

Se i seguenti segni coincidono, viene stabilita la diagnosi "diabete":

  1. La concentrazione di glucosio nel sangue (a stomaco vuoto) ha superato la norma di 6,1 millimoli per litro (mol / l). Dopo aver mangiato due ore dopo - superiore a 11,1 mmol / l;
  2. Se la diagnosi è in dubbio, il test di tolleranza al glucosio viene eseguito nella ripetizione standard e mostra un eccesso di 11,1 mmol / l;
  3. Livello di emoglobina glicata in eccesso - superiore al 6,5%;
  4. La presenza di zucchero nelle urine;
  5. La presenza di acetone nelle urine, sebbene l'acetonuria non sia sempre un indicatore del diabete.

Quali indicatori di zucchero sono considerati la norma?

  • 3,3 - 5,5 mmol / l è la norma dello zucchero nel sangue, indipendentemente dalla tua età.
  • 5,5 - 6 mmol / l è prediabete, ridotta tolleranza al glucosio.

Se il livello di zucchero ha mostrato un segno di 5,5 - 6 mmol / l - questo è un segnale dal tuo corpo che una violazione del metabolismo dei carboidrati è iniziata, tutto questo significa che sei entrato nella zona di pericolo. La prima cosa che devi fare è ridurre i livelli di zucchero nel sangue, eliminare il peso in eccesso (se hai un eccesso di peso). Limiti a 1800 kcal al giorno, includi alimenti per diabetici nella tua dieta, scarti dolci, cucina per una coppia.

Conseguenze e complicazioni del diabete

Le complicazioni acute sono condizioni che si sviluppano in pochi giorni o addirittura in ore, in presenza di diabete.

  1. La chetoacidosi diabetica è una condizione grave che si sviluppa a causa dell'accumulo di prodotti intermedi nel metabolismo dei grassi nel sangue (corpi chetonici).
  2. Ipoglicemia: una diminuzione del livello di glucosio nel sangue al di sotto del valore normale (solitamente inferiore a 3,3 mmol / l) si verifica a causa di un sovradosaggio di farmaci ipoglicemizzanti, malattie concomitanti, esercizio insolito o malnutrizione e forte consumo di alcol.
  3. Coma iperosmolare. Si manifesta principalmente in pazienti anziani con diabete di tipo 2 con o senza storia di diabete ed è sempre associato a grave disidratazione.
  4. Il coma acido lattico nei pazienti con diabete mellito è causato dall'accumulo di acido lattico nel sangue e più spesso si verifica in pazienti di età superiore ai 50 anni sullo sfondo di insufficienza cardiovascolare, epatica e renale, ridotto apporto di ossigeno ai tessuti e, di conseguenza, accumulo di acido lattico nei tessuti.

Le conseguenze tardive sono un gruppo di complicazioni, il cui sviluppo richiede mesi e, nella maggior parte dei casi, gli anni della malattia.

  1. Retinopatia diabetica - lesione retinica sotto forma di microaneurismi, punteggiate e emorragie maculate, essudati rigidi, edema, formazione di nuovi vasi sanguigni. Termina con emorragie nel fondo, può portare al distacco della retina.
  2. Micro e macroangiopatia diabetica - una violazione della permeabilità vascolare, aumentando la loro fragilità, una tendenza alla trombosi e lo sviluppo di aterosclerosi (si verifica precocemente, colpisce principalmente le piccole navi).
  3. Polineuropatia diabetica - il più delle volte nella forma di neuropatia periferica bilaterale del tipo "guanti e calze", a partire dalle parti inferiori delle estremità.
  4. Nefropatia diabetica - danno renale, prima sotto forma di microalbuminuria (scarico di albumina dalle urine), quindi proteinuria. Porta allo sviluppo di insufficienza renale cronica.
  5. Artropatia diabetica - dolore articolare, "scricchiolio", limitazione della mobilità, riduzione della quantità di liquido sinoviale e aumento della sua viscosità.
  6. L'oftalmopatia diabetica, oltre alla retinopatia, include lo sviluppo precoce della cataratta (opacità del cristallino).
  7. Encefalopatia diabetica - alterazioni della psiche e dell'umore, labilità emotiva o depressione.
  8. Piede diabetico - la sconfitta dei piedi di un paziente con diabete mellito sotto forma di processi purulento-necrotici, ulcere e lesioni osteo-articolari, che si verificano sullo sfondo di cambiamenti nei nervi periferici, vasi, pelle e tessuti molli, ossa e articolazioni. È la principale causa di amputazione nei pazienti diabetici.

Inoltre, il diabete aumenta il rischio di sviluppare disturbi mentali - depressione, disturbi d'ansia e disturbi alimentari.

Come trattare il diabete

Attualmente, il trattamento del diabete nella stragrande maggioranza dei casi è sintomatico e mira a eliminare i sintomi esistenti senza eliminare la causa della malattia, poiché non è ancora stato sviluppato un trattamento efficace del diabete.

I compiti principali del medico nel trattamento del diabete sono:

  1. Compensazione del metabolismo dei carboidrati.
  2. Prevenzione e trattamento delle complicanze.
  3. Normalizzazione del peso corporeo.
  4. Educazione del paziente

A seconda del tipo di diabete, ai pazienti viene prescritta la somministrazione di insulina o l'ingestione di farmaci con un effetto di riduzione dello zucchero. I pazienti devono seguire una dieta, la cui composizione qualitativa e quantitativa dipende anche dal tipo di diabete.

  • Nel diabete mellito di tipo 2 prescrivono una dieta e farmaci che riducono il livello di glucosio nel sangue: glibenclamide, glurenorm, gliclazide, glibutid, metformina. Sono presi per via orale dopo una selezione individuale di un particolare farmaco e il suo dosaggio da un medico.
  • Nel diabete mellito di tipo 1, sono prescritte la terapia insulinica e la dieta. La dose e il tipo di insulina (a breve, media o lunga durata d'azione) vengono selezionati individualmente in ospedale, sotto il controllo del contenuto di zucchero nel sangue e nelle urine.

Diabete mellito deve essere trattato senza fallo, altrimenti è irto di conseguenze molto gravi, che sono state elencate sopra. Il diabete precedente viene diagnosticato, maggiore è la possibilità che le conseguenze negative possano essere completamente evitate e vivere una vita normale e soddisfacente.

dieta

La dieta per il diabete è una parte necessaria del trattamento, così come l'uso di farmaci che riducono il glucosio o di insulina. Senza il rispetto della dieta non è possibile compensare il metabolismo dei carboidrati. Va notato che in alcuni casi con diabete di tipo 2, solo una dieta è sufficiente per compensare il metabolismo dei carboidrati, specialmente nelle prime fasi della malattia. Con il diabete di tipo 1, la dieta è di vitale importanza per il paziente, interrompere la dieta può portare al coma ipo-o iperglicemico e in alcuni casi alla morte del paziente.

Il compito della terapia dietetica nel diabete mellito è quello di garantire uno sforzo uniforme e adeguato dell'assunzione di carboidrati nel corpo del paziente. La dieta dovrebbe essere equilibrata in proteine, grassi e calorie. I carboidrati facilmente digeribili devono essere completamente esclusi dalla dieta, tranne nei casi di ipoglicemia. Con il diabete di tipo 2, è spesso necessario correggere il peso corporeo.

Il concetto base nella dieta del diabete è l'unità del pane. Un'unità di pane è una misura condizionale pari a 10-12 g di carboidrati o 20-25 g di pane. Ci sono tabelle che indicano il numero di unità di pane in vari alimenti. Durante il giorno, il numero di unità di pane consumate dal paziente deve rimanere costante; in media vengono consumate 12-25 unità di pane al giorno, a seconda del peso corporeo e dell'attività fisica. Per un pasto, si sconsiglia di utilizzare più di 7 unità di pane, è preferibile organizzare l'assunzione di cibo in modo che il numero di unità di pane nelle diverse prese di cibo sia all'incirca lo stesso. Va anche notato che bere alcolici può portare a ipoglicemia a distanza, compreso il coma ipoglicemico.

Una condizione importante per il successo della terapia dietetica è che il paziente tenga un diario alimentare, che tutto il cibo consumato durante il giorno venga immesso in esso e che venga calcolato il numero di unità di pane consumate in ciascun pasto e in generale al giorno. Mantenere un diario alimentare di questo tipo consente nella maggior parte dei casi di identificare la causa degli episodi di ipo e iperglicemia, aiuta a educare il paziente, aiuta il medico a selezionare una dose adeguata di farmaci ipoglicemici o di insulina.

Autocontrollo

L'auto-monitoraggio dei livelli di glucosio nel sangue è una delle principali misure che consentono di ottenere un'efficace compensazione a lungo termine del metabolismo dei carboidrati. A causa del fatto che al livello tecnologico attuale è impossibile imitare completamente l'attività secretoria del pancreas, i livelli di glucosio nel sangue oscillano durante il giorno. Questo è influenzato da molti fattori, i principali includono lo stress fisico ed emotivo, il livello di carboidrati consumati, malattie e condizioni concomitanti.

Dal momento che è impossibile mantenere il paziente in ospedale per tutto il tempo, il monitoraggio della condizione e una leggera correzione delle dosi di insulina ad azione rapida è posto sul paziente. L'autocontrollo della glicemia può essere fatto in due modi. Il primo è approssimativo con l'aiuto di strisce reattive, che determinano il livello di glucosio nelle urine con l'aiuto di una reazione qualitativa, se c'è il glucosio nelle urine, l'urina deve essere controllata per il contenuto di acetone. L'acetonuria è un'indicazione per il ricovero in ospedale e l'evidenza di chetoacidosi. Questo metodo di valutazione della glicemia è abbastanza approssimativo e non consente di monitorare completamente lo stato del metabolismo dei carboidrati.

Un metodo più moderno e adeguato per valutare lo stato è l'uso dei glucometri. Glucometro è un dispositivo per misurare il livello di glucosio nei liquidi organici (sangue, liquido cerebrospinale, ecc.). Esistono diverse tecniche di misurazione. Recentemente, i glucometri portatili per uso domestico sono stati ampiamente distribuiti. È sufficiente posizionare una goccia di sangue su una piastra indicatore monouso attaccata all'apparato biosensore di glucosio ossidasi e dopo alcuni secondi è noto il livello di glucosio nel sangue (glicemia).

Va notato che le letture di due misuratori di glucosio ematico da società diverse possono differire, e il livello di glicemia indicato dal glucometro, di regola, è di 1-2 unità superiore al valore effettivo. Pertanto, è auspicabile confrontare le letture del contatore con i dati ottenuti durante l'esame in clinica o in ospedale.

Terapia insulinica

Il trattamento con insulina ha lo scopo di compensare al massimo il metabolismo dei carboidrati, prevenire l'ipo e l'iperglicemia e quindi prevenire le complicanze del diabete. Il trattamento con insulina è di vitale importanza per le persone con diabete di tipo 1 e può essere utilizzato in una serie di situazioni per le persone con diabete di tipo 2.

Indicazioni per la nomina della terapia insulinica:

  1. Diabete di tipo 1
  2. Chetoacidosi, iperosmolare diabetico, coma iperlipidico.
  3. Gravidanza e parto con diabete.
  4. Decompensazione significativa del diabete di tipo 2.
  5. La mancanza di effetto del trattamento con altri metodi di diabete mellito di tipo 2.
  6. Perdita di peso significativa nel diabete.
  7. Nefropatia diabetica.

Attualmente, ci sono un gran numero di preparati insulinici, che differiscono per durata d'azione (ultracorti, brevi, medi, estesi), nel grado di purificazione (monopaziente, monocomponente), specificità delle specie (umano, maiale, bovino, geneticamente modificato, ecc.)

In assenza di obesità e forte stress emotivo, l'insulina viene somministrata ad una dose di 0,5-1 unità per 1 chilogrammo di peso corporeo al giorno. L'introduzione di insulina è progettata per imitare la secrezione fisiologica in relazione ai seguenti requisiti:

  1. La dose di insulina dovrebbe essere sufficiente per utilizzare il glucosio che entra nel corpo.
  2. Le insuline iniettate dovrebbero imitare la secrezione basale del pancreas.
  3. Le insuline iniettate dovrebbero mimare i picchi di secrezione insulinica postprandiale.

A questo proposito, c'è la cosiddetta terapia insulinica intensificata. La dose giornaliera di insulina è suddivisa tra insulina estesa e a breve durata d'azione. L'insulina estesa viene generalmente somministrata al mattino e alla sera e riproduce la secrezione basale del pancreas. Le insuline a breve durata d'azione vengono somministrate dopo ogni pasto contenente carboidrati, la dose può variare a seconda delle unità di pane consumate in un dato pasto.

L'insulina viene iniettata per via sottocutanea, usando una siringa per insulina, una penna a siringa o uno speciale erogatore di pompe. Attualmente in Russia, il metodo più comune di somministrazione di insulina con una penna a siringa. Ciò è dovuto alla maggiore praticità, al disagio meno pronunciato e alla facilità di somministrazione rispetto alle siringhe per insulina convenzionali. La penna consente di inserire rapidamente e quasi senza dolore la dose necessaria di insulina.

Droghe che riducono lo zucchero

Le compresse riducenti lo zucchero sono prescritte per il diabete mellito non insulino dipendente oltre alla dieta. Secondo il meccanismo di riduzione della glicemia, si distinguono i seguenti gruppi di farmaci ipoglicemizzanti:

  1. Le biguanidi (metformina, buformina, ecc.) - riducono l'assorbimento del glucosio nell'intestino e contribuiscono alla saturazione dei tessuti periferici. Le biguanidi possono aumentare il livello di acido urico nel sangue e causare lo sviluppo di una condizione grave: l'acidosi lattica nei pazienti di età superiore a 60 anni, nonché quelli che soffrono di insufficienza epatica e renale, infezioni croniche. Le biguanidi sono più comunemente prescritte per il diabete mellito non insulino dipendente in pazienti obesi giovani.
  2. I farmaci sulfonilurea (glicidone, glibenclamide, clorpropamide, carbutamide) - stimolano la produzione di insulina da parte delle cellule β pancreatiche e favoriscono la penetrazione del glucosio nei tessuti. Il dosaggio ottimale di farmaci in questo gruppo mantiene un livello di glucosio non> 8 mmol / l. In caso di sovradosaggio, possono svilupparsi ipoglicemia e coma.
  3. Inibitori di alfa-glucosidasi (miglitolo, acarbosio) - rallentano l'aumento della glicemia bloccando gli enzimi coinvolti nell'assorbimento dell'amido. Effetti collaterali - flatulenza e diarrea.
  4. Meglitinidi (nateglinide, repaglinide) - causano una diminuzione dei livelli di zucchero, stimolando il pancreas alla secrezione di insulina. L'azione di questi farmaci dipende dal contenuto di zucchero nel sangue e non causa ipoglicemia.
  5. Tiazolidinedioni: ridurre la quantità di zucchero liberato dal fegato, aumentare la suscettibilità delle cellule adipose all'insulina. Controindicato nell'insufficienza cardiaca.

Anche un effetto terapeutico benefico nel diabete ha una perdita di peso e un esercizio moderato individuale. A causa dello sforzo muscolare, l'ossidazione del glucosio aumenta e il suo contenuto nel sangue diminuisce.

prospettiva

Attualmente, la prognosi per tutti i tipi di diabete mellito è condizionatamente favorevole, con trattamento adeguato e conformità con la dieta, la capacità di lavoro rimane. La progressione delle complicanze rallenta significativamente o si ferma completamente. Tuttavia, va notato che nella maggior parte dei casi, a causa del trattamento, la causa della malattia non viene eliminata e la terapia è solo sintomatica.

Carenza di vitamina D negli adulti e nei bambini

Ci liberiamo dei tacchi secchi a casa