Preparazioni antispasmodiche per pancreatite

Il trattamento per pancreatite è un complesso di misure. Uno degli stadi importanti è il sollievo del dolore che si verifica durante la fase acuta e durante il decorso cronico della malattia. Una misura efficace in tali situazioni è di assumere antispastici, che rilassano la muscolatura liscia del tubo digerente, senza interferire con l'identificazione della fonte del dolore.

Quali sono gli antispastici?

I farmaci sono progettati per rilassare gli organi muscolari lisci del tratto gastrointestinale, spasmed nell'area locale della cavità addominale, testa, cuore, ecc. Espandono i bronchi, i vasi sanguigni, stimolano il cuore, aumentano la pressione, ecc. Nello spettro delle loro azioni:

  • aumento della pressione;
  • disturbi circolatori nel cervello;
  • infiammazione, febbre, febbre;
  • dolori di stomaco, emicrania, colecistite, pancreatite;
  • colica renale, intestinale, ecc.

Ogni antispasmodico ha uno speciale meccanismo d'azione. Le composizioni miotropiche, che agiscono localmente, bloccano il trasporto di pacchetti di impulsi di controllo nervoso che vanno a lisciare i muscoli degli organi interni, come ad esempio Trimedat. Neurotropico: modifica il passaggio degli impulsi nervosi attraverso il cervello, influenzando i recettori m-colinergici. Comprendono il potenziale degli agenti miotropici e, inoltre, riducono il rilascio di acido cloridrico, riducono l'attività escretoria degli organi ghiandolari interni, ecc.

Azione antispasmodica nella pancreatite cronica

In questa fase, di solito, ci sono dolore doloroso e opaco. La loro amplificazione si verifica dopo aver mangiato. La condizione di solito non è accompagnata da vomito e nausea, ma il "brontolio" nello stomaco è chiaramente udibile.

Con il primo attacco, può iniziare lo sviluppo della pancreatite cronica. Gli antispastici con pancreatite in questa forma rimuovono lo spasmo dai muscoli dello sfintere di Oddi, aprendo la strada alla bile e al succo pancreatico nel duodeno. Il blocco delle valvole diventa spesso la causa iniziale della malattia pancreatica. L'uso a lungo termine di antispasmodico allevia l'ostruzione e il dolore.

L'azione degli antispastici in caso di pancreatite acuta

Lo stato quando la pancreatite acuta si manifesta spesso dopo un pasto pesante. Quando il pancreas è infiammato, compaiono i dolori acuti e intensi della natura incurvante, appare un vomito abbondante, la temperatura sale, il paziente tira le gambe all'altezza dello stomaco. Per non sviluppare uno shock doloroso, gli spasmolitici sono nominati con urgenza, che può alleviare gli spasmi per un lungo periodo di tempo.

I farmaci hanno un effetto accelerato quando entrano nel corpo del paziente come un'iniezione (vomito). In assenza di esso, i farmaci sono prescritti sotto forma di pillola. L'azione dei farmaci più potenti somministrati per iniezione, dura fino a 12 ore. I preparati con la loro azione selettiva rilassano efficacemente i muscoli lisci della cavità addominale.

Popolare antispasmodico per pancreatite

Il rilassamento del sistema della muscolatura liscia del tubo digerente è assicurato da preparazioni mediche in grado di fornire una modalità di risparmio del pancreas. Tali farmaci utilizzati sotto la supervisione di medici includono "Platyphyllin", "Trimedat", "Papaverin", "Drotaverin", "Atropine", "Meteospazmil", ecc.

"Drotaverinum"

È considerato un antispasmodico efficace. Sulla base dello stesso nome del suo principio attivo è stata sviluppata una vasta gamma di farmaci. Elimina la spasticità dei muscoli dell'apparato digerente, che ha causato dolore. Le iniezioni intramuscolari agiscono in un paio di minuti, le compresse (in assenza di vomito) sono in ritardo. Il dosaggio giornaliero è di 240 mg e la dose singola massima è di 80 mg. Con controindicazioni i fondi di destinazione includono:

    Uno dei farmaci efficaci per alleviare lo spasmo.

insufficienza cardiaca;

  • insufficienza renale ed epatica grave;
  • ricevimento da parte di bambini fino a 6 anni e mamme durante l'allattamento al seno;
  • intolleranza ai componenti del farmaco.
  • Torna al sommario

    "Papaverine"

    Affronta il dolore causato dalla pancreatite, rimuovendo lo spasmo dai muscoli lisci dell'apparato digerente e dallo sfintere di Oddi. Di conseguenza, la bile e il succo pancreatico riprendono il deflusso, la pressione nell'organo diminuisce e la sindrome del dolore scompare. Forme di rilascio di farmaci - supposte, compresse, soluzioni di iniezione.

    Può essere preso dai bambini. Le iniezioni con una soluzione al 2% possono essere fatte per via sottocutanea ed endovenosa (contagocce). Lo strumento è combinato con altri farmaci (diuretici, antiallergici, antinfiammatori, ecc.). Non compatibile con etanolo.

    "L'atropina"

    Antispasmodico, anticolinergico. Sostanza terapeutica - l'alcaloide (velenoso) blocca il lavoro dei recettori m-colinergici situati negli organi con muscoli lisci, organi ghiandolari, muscoli cardiaci, ecc. Sotto la sua azione, viene rimosso l'aumento del tono muscolare dell'apparato digerente, ecc.

    Spesso somministrato insieme ad analgesici, ad esempio, con analgin. L'elenco delle indicazioni per l'uso di "atropina" è abbastanza ampio, comprende anche spasmo delle vie biliari, gli organi muscolari lisci dell'apparato digerente, pancreatite acuta, ecc. La composizione ha pronunciato effetti collaterali.

    "Platifillin"

    Questo è m-holinoblokator, che appartiene al gruppo di sostanze simili a atropina. Forme di rilascio - compressa e soluzione. Quest'ultimo è utilizzato come mezzo di ambulanza sotto la supervisione del personale medico durante gli attacchi acuti di dolore.

    Lo strumento rimuove lo spasmo dagli organi muscolari lisci del sistema digestivo. Un'iniezione fino a 2 mg elimina la sindrome del dolore fino a 12 ore. Il ciclo di iniezioni è da 10 a 20 giorni. Il farmaco ha una lunga lista di effetti collaterali gravi.

    altro

    La preparazione medica "Trimedat" regola la peristalsi, colpisce efficacemente il rivestimento della muscolatura liscia delle pareti intestinali, è un antispasmodico. L'azione di "Trimedat" si manifesta su tutta la lunghezza del sistema digestivo. Rimuove l'ipertonio dagli sfinteri, aumenta la velocità di rilascio dello stomaco, aumenta la peristalsi, aiuta a ripristinare la normale fisiologia dei muscoli intestinali.

    "Trimedat" include il numero principale e significativo di sostanze aggiuntive. 2 ore dopo la somministrazione orale nel sangue si accumula la concentrazione massima della sostanza. I resti di "Trimedat" fino al 70% sono escreti nei primi giorni nelle urine.

    Preparazione medica "Spazmalgon" ha una spiccata attività antispasmodica, essendo un analgesico combinato, i cui componenti migliorano l'azione l'uno dell'altro. Lo strumento esibisce effetti antinfiammatori, antipiretici, analgesici. La sua azione a base di papaverina riduce il tono e rilassa la muscolatura liscia degli organi (intestino, tratto urinario e biliare, stomaco), aiuta ad eliminare il dolore.

    Un massimo di "Spasmalgone" nel sangue si forma 30-120 minuti dopo l'ingestione sotto forma di compresse. La soluzione per l'iniezione inizia a funzionare quasi immediatamente dopo l'iniezione. La sostanza è quasi completamente trasformata dal corpo ed escreta nelle urine. I farmaci hanno una lunga lista di indicazioni per l'uso, compresa la pancreatite. L'elenco dei farmaci antispastici include anche "Iberogast", "Baralgin", "Azulan", "Tempalgin", "Prospan", "Spazgan", "Maksigan", "Altaleks", "Skopololamin", "No-Spa", "Tanacekhol" "," Butylscopolamin "," Buscopan ", ecc.

    Antispastici per la pancreatite

    La sindrome principale nella pancreatite acuta è, ovviamente, il dolore. Se questo è un attacco per la prima volta, può essere molto difficile determinare la fonte del dolore. Per tali casi, c'è una diagnosi di "addome acuto" e lo standard di cura per questo - fino a quando le cause di questa condizione sono chiarite. Per non perdere una catastrofe nella cavità addominale come l'ulcera gastrica perforata, l'appendicite acuta o, peggio ancora, la peritonite in via di sviluppo, ci sono farmaci del gruppo di antispastici che aiuteranno ad alleviare il dolore e non offuscare l'immagine della malattia.

    La fonte di impulsi del dolore per la pancreatite, o "cosa fa male"

    Il meccanismo di sviluppo del dolore nella pancreatite acuta ha molte componenti. Questo è un gonfiore della ghiandola e un allungamento eccessivo della sua capsula, è uno spasmo dello sfintere di Oddi, è uno spasmo riflesso dei dotti biliari e della cistifellea, sono dolori spastici nell'intestino tenue. Questa è una reazione vegetativa in risposta a un potente rilascio di cortisolo e adrenalina - ormoni della paura e dello stress - che è accompagnato da un attacco. Praticamente ovunque c'è uno spasmo dei muscoli lisci degli organi addominali, il che significa che agendo su di esso con l'aiuto di specifici farmaci (antispastici), le condizioni del paziente possono essere notevolmente alleviate.

    Quali farmaci appartengono al gruppo di antispastici?

    • Duspatalin (mebeverin)
    • papaverina
    • platifillin
    • No-spa (Drotaverinum)
    • atropina
    • Halidorum
    • aprofen

    Tutti questi farmaci hanno un'azione diretta miotropica e vasodilatatrice. Tuttavia, in realtà, No-shpa, platifillina, papaverina e duspatalina (per la pancreatite cronica non complicata) vengono utilizzati per alleviare il dolore pancreatico.

    Come funziona un antispasmodico nella pancreatite cronica?

    Come sapete, la causa dello sviluppo della pancreatite è più spesso il blocco del dotto pancreatico principale a causa di uno spasmo dello sfintere di Oddi - il foro attraverso il quale il succo pancreatico e la bile entrano nel duodeno. Rimozione dello spasmo e ulteriore normalizzazione del tono dello sfintere - questo problema è risolto con successo dalla duspatalina nella pancreatite cronica. Questo farmaco è usato solo in forma orale - compresse e capsule, quindi non è adatto per le cure di emergenza. Tuttavia, il suo uso a lungo termine (fino a 24 settimane) nella pancreatite cronica consente di ottenere una remissione stabile.

    L'azione degli antispastici in caso di pancreatite acuta

    La pancreatite acuta è talvolta accompagnata da dolore di tale intensità che può causare lo sviluppo di shock da dolore e portare alla morte del paziente. Pertanto, è impossibile ritardare qui: solo gli antispasmodici iniettabili apportano un rapido sollievo. Questi sono ben provati no-shpa, platifillina e papaverina. In assenza di vomito in un paziente, un silo può essere applicato in compresse, ma quando somministrato per via endovenosa, la sua azione inizia già nel secondo minuto. Ciò che è importante per lo stato psicologico del paziente - perché ogni minuto, pieno di dolore, per lui diventa un'ora.

    Nella sua azione sul non-mash assomiglia alla papaverina, è una droga con una minima quantità di effetti collaterali e un effetto selettivo sulla muscolatura liscia della cavità addominale. I suoi svantaggi sono, forse, includono un periodo di azione relativamente breve - circa quattro ore, dopo le quali l'iniezione deve essere ripetuta.

    Il rimedio più efficace per eliminare in modo permanente gli spasmi della muscolatura liscia degli organi interni è la platifillina, che viene somministrata ogni 12 ore alla dose di 1-2 mg, per via sottocutanea o intramuscolare. Tuttavia, i sintomi degli effetti collaterali nella platifillina sono più frequenti e più gravi rispetto ad altri antispastici. Pertanto, l'uso del farmaco è raccomandato solo sotto controllo medico.

    Ho curato i pazienti dal 1988. Compreso, e con pancreatite. Parlo della malattia, dei suoi sintomi, dei metodi di diagnosi e trattamento, prevenzione, dieta e regime.

    Commenti

    Per qualche ragione Trimedat non è specificato - è stato lui a aiutarmi. 1 compressa, 3 volte al giorno. Berrò fino alla fine - ci sono stati ben 3 blister nella scatola, ma già 2 compresse ciascuno.

    Per poter lasciare commenti, si prega di registrarsi o accedere.

    Farmaci per pancreatite - caratteristiche del loro ricevimento

    Grave dolore nella parte superiore dell'addome, vomito di bile, nausea può indicare pancreatite - infiammazione del pancreas. In questa malattia, gli enzimi digestivi prodotti dall'organismo, invece di entrare nel duodeno, rimangono nella ghiandola e iniziano a digerirli. Questo porta al rilascio di tossine che vengono rilasciate nel sangue, raggiungono i reni, il cuore, i polmoni, il cervello e distruggono i loro tessuti. Farmaci tempestivi per la pancreatite contribuiranno ad evitare tali effetti, normalizzare il pancreas.

    I sintomi della pancreatite

    Il pancreas sintetizza gli enzimi digestivi e gli ormoni che regolano gli scambi di proteine, grassi e carboidrati: insulina, glucagone, somatostatina. L'organo ha una forma oblunga e si trova nella parte superiore dell'addome, dietro lo stomaco, a stretto contatto con il duodeno. Il ferro pesa circa 70 g, la lunghezza varia da 14 a 22 cm, la larghezza - da 3 a 9 cm, lo spessore - 2-3 cm.

    L'infiammazione del pancreas può verificarsi in forme acute e croniche, le cui manifestazioni cliniche sono diverse. La pancreatite acuta è letale, poiché le tossine possono provocare necrosi dei tessuti della ghiandola e di altri organi, infezioni e processi purulenti. Anche con un trattamento tempestivo con mezzi moderni, la mortalità è del 15%.

    Non esiste un quadro clinico chiaramente espresso nella pancreatite acuta, pertanto sono necessari ulteriori esami per una diagnosi accurata. Nella forma acuta della malattia, nel pancreas si formano spesso delle false cisti che causano dolore in altri organi e interrompono il movimento del cibo attraverso lo stomaco e l'intestino. Inoltre, la patologia si manifesta con i seguenti sintomi:

    • dolore acuto nella parte superiore dell'addome, che si estende verso il lato sinistro, indietro;
    • nausea;
    • vomito con la bile, non portare sollievo;
    • gonfiore;
    • la disidratazione;
    • si può sviluppare ittero, accompagnato da ingiallimento della pelle, urina scura, feci leggere;
    • in alcuni casi, macchie bluastre appaiono vicino all'ombelico o sul lato sinistro dell'addome, a volte con una sfumatura gialla.

    Con infiammazione cronica nel pancreas si verificano cambiamenti irreversibili. Si restringe, i dotti si restringono, le cellule vengono sostituite dal tessuto connettivo, a causa del quale il corpo smette di svolgere le sue funzioni, c'è una diminuzione nella sintesi degli enzimi digestivi e degli ormoni. La pancreatite cronica è caratterizzata da un quadro clinico sbiadito, i suoi sintomi possono facilmente essere confusi con altre malattie dell'apparato digerente.

    La malattia si sviluppa gradualmente e non si avverte da molto tempo. La patologia si manifesta come un dolore costante o intermittente nell'addome, vicino all'ipocondrio sinistro, può essere dato alla parte bassa della schiena. La malattia è accompagnata da nausea, vomito, eruttazione, bruciore di stomaco, spiacevole sapore aspro in bocca. La diarrea può alternarsi a costipazione, insieme alle feci lasciare particelle alimentari non digerite. Perdita di peso acuta, comparsa di macchie vascolari. Poiché il pancreas sintetizza l'insulina, la pancreatite cronica è spesso accompagnata dal diabete.

    Trattamento farmacologico della pancreatite negli adulti

    Avendo trovato sintomi tipici per l'infiammazione del pancreas, è necessario consultare immediatamente un medico e sottoporsi a una ricerca. Quindi, in base ai risultati dei test ottenuti, il medico prescriverà un regime di trattamento. Prevede azioni volte a:

    • sollievo dal dolore;
    • rimozione dell'infiammazione nel pancreas e negli organi circostanti;
    • eliminazione dei sintomi che accompagnano l'insufficienza di enzimi pancreatici;
    • prevenzione delle complicanze.

    Prima si inizia il trattamento, maggiori sono le possibilità di successo. Tutti i farmaci per la pancreatite negli adulti devono essere usati come indicato dal medico nel dosaggio prescritto. Per il trattamento di pancreas, antispasmodici, antiacidi, preparazioni antienzimatiche, vengono prescritti bloccanti H-2. Bene aiutare i fondi contenenti il ​​polipeptide Aprotinina. In parallelo con il farmaco prescritto procedure per la pulizia del corpo dagli enzimi pancreatici, dieta.

    Antispastici per la pancreatite

    Per eliminare il dolore durante i processi infiammatori, vengono utilizzati gli antispastici. Hanno un effetto rilassante sulla muscolatura liscia, che facilita la rimozione degli enzimi lungo i dotti dal pancreas. Gli antispastici sono una misura temporanea: non appena termina la loro azione, il dolore tornerà, quindi la terapia principale dovrebbe mirare a normalizzare il lavoro dell'organo. Durante un'esacerbazione, il medico prescrive iniezioni intramuscolari o endovenose, meno spesso - sottocutanee. Per l'infiammazione cronica, vengono utilizzate le compresse.

    Per eliminare il dolore è spesso nominato No-Spa (Ungheria) o il suo analogo Drotaverinum. Il principio attivo di questi farmaci è la drotaverina cloridrato. Lo strumento allevia gli spasmi muscolari del tratto digestivo, del sistema urinario, delle vie biliari, della cistifellea, dei vasi cerebrali. L'effetto del farmaco dopo somministrazione orale arriva in un quarto d'ora, dopo l'iniezione - nel secondo minuto. Nell'infiammazione acuta della ghiandola è prescritto:

    • per iniezioni intramuscolari: 2 ml di soluzione alla volta;
    • con un'iniezione endovenosa, 2 ml del prodotto vengono diluiti con 8-10 ml di soluzione fisiologica di cloruro di sodio, iniettati lentamente per 5 minuti;
    • compresse: la dose giornaliera media è di 80 mg, la dose massima giornaliera è di 240 mg.

    Elimina efficacemente il dolore della papaverina, la cui sostanza attiva è simile al nome del farmaco. La medicina rilassa i muscoli lisci dell'apparato urogenitale e dell'apparato respiratorio, elimina lo spasmo della valvola, che è responsabile del deflusso del succo dal pancreas. Lascia fuori significa sotto forma di compresse, candele, iniezioni diversi produttori. Farmaci di dosaggio per adulti:

    • compresse: 40-60 mg 3-4 volte al giorno, la dose massima giornaliera è di 0,6 g;
    • iniezioni sottocutanee e intramuscolari per pancreatite: 0,5-2 ml di una soluzione al due per cento, la dose singola massima - 5 ml, al giorno - 15 ml.

    La platifillina riduce gli spasmi muscolari della cavità addominale, abbassa il tono dei muscoli lisci dei dotti biliari e della cistifellea. Rilasciare antispasmodico sotto forma di compresse o iniezioni di diversi produttori. Per il sollievo dal dolore acuto vengono prescritte iniezioni: la soluzione viene iniettata per via sottocutanea con 1-2 ml due o tre volte al giorno, la dose massima giornaliera è di 15 ml, una singola dose non più di 5 ml.

    L'atropina rilassa i muscoli lisci dell'apparato digerente, blocca la sensibilità all'acetilcolina, un neurotrasmettitore che esegue la segnalazione neuromuscolare. Prodotto sotto forma di compresse e iniezioni di diversi produttori. Per alleviare il dolore acuto, 1 ml di soluzione di atropina solfato allo 0,1% viene iniettato per via sottocutanea due o tre volte al giorno. Il farmaco stimola il sistema nervoso, il cuore, quindi dovrebbe essere usato con attenzione sotto la supervisione di un medico.

    Enzimi e farmaci anti-enzimatici per la pancreatite

    Per normalizzare l'acidità del succo gastrico, il medico prescrive farmaci contenenti sostanze che sostituiscono gli enzimi digestivi prodotti dal pancreas. Questi sono amilasi, che promuove il processamento dell'amido in zuccheri, così come la proteasi e la lipasi (la prima scompone i composti tra gli aminoacidi nelle proteine, i secondi grassi). I preparati enzimatici per la pancreatite supportano il lavoro del pancreas, aiutano a evitare il suo esaurimento, digeriscono qualitativamente il cibo, liberano diarrea, nausea, distensione addominale, flatulenza.

    Per il trattamento degli enzimi pancreatici vengono prescritti farmaci contenenti pancreatina. Elimina grassi, proteine ​​e carboidrati, sostituendo l'amilasi, la lipasi, la proteasi:

    • Di festa. Oltre alla pancreatina nella composizione - emicellulosa, estratto di bile bovino. Il farmaco contribuisce non solo alla digestione e all'assorbimento del cibo, ma anche alla rottura della fibra, per migliorare la secrezione della bile, attiva la lipasi. Dose: 1 compressa dopo un giorno o durante un pasto.
    • Creonte. Rilascio di forma - capsule 150, 300, 400 mg di pancreatina. Il dosaggio dipende dal quadro clinico della malattia, assunto durante o dopo il pasto.
    • Panzinorm 10.000 e 20.000: rilasciare in capsule, bere 1 compressa con i pasti tre volte al giorno.
    • Digestal. Forma di rilascio - dragee. Prendi dopo o durante il pasto 1-2 pezzi. tre volte al giorno.
    • Mezim 10.000 e 20.000. Disponibile in compresse, capsule, confetti. Prendi prima o dopo un pasto per 1-2 pezzi. da una a tre volte al giorno.

    Quando il gonfiore del pancreas dovrebbe sopprimere la sua attività. Per fare questo, il medico prescrive farmaci anti-enzimatici per via endovenosa. Tra questi, Kontrykal o la sua Aprotinina analoga dovrebbero essere evidenziati. Disattivano la proteinasi, hanno un effetto inibitorio sul sistema callicreina-chinina - un gruppo di proteine ​​che partecipano attivamente ai processi infiammatori, alla coagulazione del sangue e al dolore.

    antiacidi

    Un pancreas infiammato fa sì che lo stomaco rilasci una grande quantità di acido cloridrico. L'acidità aumentata erode il tessuto circostante, causa un forte dolore, neutralizza il lavoro degli enzimi digestivi. Per migliorare l'effetto dei preparati enzimatici e prevenire danni alle pareti dello stomaco, i medici prescrivono antiacidi, il cui compito è quello di neutralizzare l'acido cloridrico. I farmaci di questo gruppo sono caratterizzati da un effetto avvolgente, proteggono dagli effetti dannosi, migliorano la sintesi degli idrocarburi e prevengono la flatulenza.

    I principali ingredienti attivi degli antiacidi, che sono usati nel trattamento di un pancreas infiammato, sono composti di magnesio e alluminio. Tali farmaci riducono il livello di acido cloridrico, hanno un effetto anestetico locale coleretico, hanno un effetto lassativo, migliorano la secrezione biliare, eliminano la formazione di gas. I farmaci sotto forma di compresse devono essere schiacciati o masticati prima dell'uso. Per stabilizzare l'equilibrio acido-base si prescrivono i seguenti strumenti:

    • Gel Almagel. Gli adulti sono prescritti per prendere 1-2 cucchiaini. un giorno mezz'ora prima dei pasti e prima di andare a dormire. Dose massima giornaliera - 16 cucchiaini. Il corso del trattamento è di 2-3 settimane.
    • Sospensione e compresse Maalox. Ha un effetto analgesico, alleviando il dolore nel tratto gastrointestinale superiore. Dosaggio: 2-3 compresse o 15 ml di sospensione un'ora dopo i pasti e prima di coricarsi. Il corso del trattamento è di 2-3 mesi.
    • Compresse gastratsid. Dosaggio: 1-2 compresse 4 volte al giorno dopo i pasti e prima di coricarsi. Il corso della terapia non è più lungo di tre settimane.
    • Compresse Alumag. Bere 1,5 ore dopo i pasti. Il corso del trattamento è di un mese.
    • Palmagel gel e compresse. Dosaggio: 2-3 compresse o 5-10 ml di sospensione in un'ora e mezza dopo i pasti. Il corso della terapia è di 2-3 mesi.

    H2 bloccanti

    Nel trattamento della pancreatite contemporaneamente agli antiacidi, devono essere prescritti inibitori della secrezione - bloccanti del recettore H2-istamina. Questi farmaci rendono insensibili ai recettori dell'istamina delle cellule dello stomaco, che producono acido cloridrico. Questo riduce la sua sintesi e l'ingresso nel lume dello stomaco, che contribuisce al trattamento della pancreatite. L'effetto dei bloccanti sul corpo non è limitato a questo: gli inibitori della secrezione rendono la mucosa gastrica più resistente ai fattori aggressivi, favoriscono la sua guarigione.

    Gli anti-H2 devono essere presi con attenzione, in un dosaggio strettamente prescritto, perché possono causare molti effetti collaterali. La maggior parte di tutte le complicanze sono droghe della 1a generazione. I seguenti farmaci sono prescritti per il trattamento del pancreas infiammato:

    • Cimetidina. Lo strumento è preso prima o durante i pasti. La massima concentrazione nel sangue si osserva dopo 2 ore. Questo è un farmaco di prima generazione, quindi può provocare molti effetti collaterali da vari organi. Tra questi ci sono diarrea, flatulenza, mal di testa, lesioni del sistema nervoso centrale, cambiamenti nella composizione del sangue, ridotta immunità. Dopo un giorno, il 48% della sostanza attiva viene escreto dal corpo.
    • Ranitidina. Il farmaco appartiene alla seconda generazione. La sua attività è 60 volte maggiore rispetto all'azione della Zimetidina. La medicina è presa indipendentemente dal cibo. Lo strumento dà meno complicazioni, è caratterizzato da una maggiore durata d'azione. Rapidamente assorbito nel flusso sanguigno, la massima concentrazione si osserva dopo 2 ore. Il 40% della sostanza attiva lascia il corpo dopo un giorno.
    • Compresse di famotidina Il farmaco di terza generazione, quindi, è molto più efficace della ranitidina, ha un minor numero di effetti collaterali ed è ben tollerato. Lo strumento può essere preso indipendentemente dal pasto. Il livello massimo si osserva in un'ora, l'emivita è di 3,5 ore, l'efficacia dura 12 ore.

    Recenti studi hanno dimostrato che i bloccanti del recettore H2-istamina hanno molti svantaggi. Non sono in grado di mantenere il livello desiderato di acidità per più di 18 ore, dopo il trattamento si verificano molte ricadute, il corpo si abitua rapidamente al farmaco ed è in grado di resistere e la dipendenza si verifica per il farmaco. Il più grande svantaggio dei bloccanti è che il loro uso può innescare lo sviluppo di pancreatite o il suo peggioramento.

    Inibitori della pompa protonica

    Recentemente, i bloccanti del recettore H2-istamina hanno iniziato a scovare farmaci più efficaci e sicuri - inibitori della pompa protonica (PPI). La loro azione è finalizzata a bloccare il lavoro degli enzimi, noti come "pompa protonica", che sono direttamente coinvolti nella sintesi dell'acido cloridrico. Il vantaggio di IPP è che non vi è alcuna dipendenza da loro dopo il ritiro, non sono in grado di provocare lo sviluppo di pancreatite, causando un piccolo numero di reazioni avverse.

    Tutti gli inibitori della pompa protonica sono derivati ​​del benzimidazolo, pertanto sono caratterizzati dallo stesso meccanismo di azione. Il principio attivo dei farmaci si accumula selettivamente nei tubuli secretori, dove sotto l'influenza di un'elevata acidità viene trasformato e attivato, bloccando il lavoro dell'enzima. L'IPP è in grado di controllare la sintesi di acido cloridrico per tutto il giorno, indipendentemente da ciò che stimola il suo rilascio.

    Il mezzo più studiato di questo gruppo è l'Omeprozolo, una singola dose che fornisce una rapida inibizione della sintesi dell'acido cloridrico. Nell'infiammazione acuta del pancreas il farmaco viene prescritto alla dose di 20 mg una volta al giorno, con una dose ricorrente di 40 mg / die, cronica - 60 mg / die. Dopo l'uso di omeprozolo, la produzione di acido cloridrico è ridotta del 50%. La diminuzione dell'acidità inizia dopo 2 ore, l'effetto massimo si osserva il quarto giorno.

    Il pantoprazolo è una cura efficace per la pancreatite, che viene venduta con i nomi Nolpaz, Sanpraz, Ulsepan. Pantap. Il farmaco è efficace indipendentemente dal pasto, ma è meglio prendere 10 minuti prima del pasto. La concentrazione massima del farmaco nel sangue si osserva dopo 2, 5 ore, l'effetto dura un giorno. La durata del corso del trattamento è determinata dal medico.

    Quali spasmolitici dovrebbero essere presi per la pancreatite

    Gli antispastici per la pancreatite sono usati per alleviare il dolore durante una esacerbazione della malattia. Quando una tale condizione si verifica per la prima volta, è piuttosto difficile determinare la fonte del dolore. Per tali casi, ci sono alcuni farmaci dal gruppo di antispastici, sono in grado di ridurre il dolore e non "lubrificare" le manifestazioni cliniche della malattia.

    Come fanno i farmaci antispastici

    Le cause del dolore nella pancreatite possono essere molti fattori, ad esempio:

    • gonfiore del pancreas;
    • spasmo della cistifellea;
    • spasmo nell'intestino tenue;
    • quasi sempre - uno spasmo di muscoli lisci.

    Lo scopo principale dei farmaci antispastici (in gastroenterologia) è quello di ridurre lo spasmo della muscolatura liscia nel complesso trattamento del dolore addominale di intensità variabile. Una volta nel corpo, il principio attivo espande i vasi sanguigni e ha un effetto miotropico.

    Attenzione! Tutti i farmaci antispasmodici dovrebbero essere prescritti da un medico, l'autotrattamento può portare a deterioramento e cancellare il quadro clinico della malattia, il che rende molto difficile fare una diagnosi corretta.

    Nel complesso trattamento della pancreatite, vengono usati diversi tipi di farmaci per alleviare il dolore di uno spasmo di muscoli lisci. Questi includono:

    • Nosh-pa (o Drotaverine);
    • papaverina;
    • atropina;
    • Niaspam;
    • Duspatalin.

    Questo è uno dei farmaci più comunemente usati.

    Popolare Nosh-pa

    Una medicina molto comune per il dolore addominale, che si è affermata come un rimedio efficace. Drotaverinum è un ingrediente attivo di Nosh-py - è una sostanza miotropa dell'azione antispasmodica. Questo farmaco esiste in compresse e fiale per iniezione. Per alleviare il dolore durante un attacco di pancreatite, utilizzare entrambe le forme di farmaco. Le iniezioni vengono utilizzate per alleviare il dolore intenso, poiché l'effetto arriva più rapidamente (quasi immediatamente dopo la somministrazione della sostanza) che dopo aver assunto le pillole. Le compresse iniziano ad agire entro 20-30 minuti dopo la somministrazione. La dose massima giornaliera del farmaco è di 240 mg.

    Questo medicinale viene venduto senza prescrizione medica, ma dal momento che ha una serie di controindicazioni, si consiglia di consultare uno specialista prima di acquistare Nosh-py.

    Controindicazioni all'uso del farmaco:

    • intolleranza individuale ai componenti;
    • insufficienza renale;
    • insufficienza cardiaca;
    • periodo di allattamento;
    • forme gravi di insufficienza epatica;
    • età da bambini fino a 6 anni.

    Questo rimedio ha gravi effetti collaterali:

    • palpitazioni cardiache;
    • vertigini;
    • abbassare la pressione sanguigna;
    • reazioni allergiche (prurito, arrossamento ed eritema cutaneo);
    • Raramente, le iniezioni possono causare la paralisi del centro respiratorio.

    Considerati i possibili effetti collaterali, è meglio usare il farmaco dopo un esame medico completo del corpo.

    papaverina

    Uno dei forti antispastici è la papaverina. Lo stesso principio attivo ha un effetto rilassante sulle fibre muscolari lisce. In questa malattia, allevia il dolore spasmodico direttamente dallo sfintere di Oddi.

    Il farmaco è disponibile sotto forma di supposte, compresse e soluzione iniettabile. Per bloccare il dolore della pancreatite viene utilizzata principalmente la soluzione al 2% di papaverina, che viene iniettata per via intramuscolare, ma viene aggiunta anche al contagocce. Nel corpo, il principio attivo normalizza il deflusso della bile, il succo pancreatico, riducendo la pressione al suo interno e alleviando così il dolore.

    Controindicazioni al suo utilizzo sono:

    • blocco atrioventricolare (un tipo di aritmia);
    • malattia del fegato;
    • il glaucoma;
    • intolleranza individuale;
    • pressione ridotta.

    Con cura e dopo l'esame clinico prescritto per le donne in gravidanza e in allattamento, così come i bambini di età inferiore a 1 anno. Ma c'è una percezione che per questo gruppo di persone il farmaco non è raccomandato.

    • reazioni allergiche;
    • nausea, vomito;
    • diminuzione della pressione sanguigna;
    • disturbo del ritmo cardiaco;
    • eosinofilia;
    • sudorazione eccessiva.

    Alcaloide atropina

    Questo farmaco è un alcaloide vegetale anticolinergico. È usato principalmente in combinazione con anestetici. L'atropina iniettata nel corpo blocca i recettori M-colinergici, riduce la secrezione del pancreas e riduce anche il tono degli organi della muscolatura liscia.

    Disponibile sotto forma di compresse, soluzione all'1%. C'è un unguento all'1% e un collirio. Il farmaco deve essere utilizzato sotto controllo medico, in quanto ha una serie di gravi effetti collaterali e controindicazioni.

    L'atropina è controindicata nelle persone che hanno:

    • ipersensibilità alla sostanza principale;
    • con glaucoma ad angolo chiuso e ad angolo aperto.

    È vietato portarlo a bambini sotto i 7 anni e pazienti con paralisi cerebrale. Con cura - con sindrome di Down, acalasia dell'esofago, malattia coronarica, ipertensione arteriosa.

    • mal di testa e vertigini;
    • violazione della sedia;
    • aumento della pressione oculare;
    • bocca secca;
    • tachicardia;
    • difficoltà a respirare;
    • fotofobia.

    Se ci sono segni di effetti collaterali, è necessario contattare urgentemente il medico.

    Niaspam antispasmodico

    Un altro antispasmodico miotropico è il Niaspam. Come altri farmaci, ha un effetto sulle fibre muscolari lisce, non ha azione anticolinergica. La sostanza principale - mebeverin, è disponibile sotto forma di capsule in un dosaggio di 200 mg.

    Importante: nelle farmacie, il farmaco viene rilasciato su prescrizione medica. Questo antispasmodico ha una serie di gravi effetti collaterali, come ad esempio:

    • angioedema;
    • orticaria;
    • rash cutaneo;
    • prurito e arrossamento della pelle;
    • gonfiore della faccia.

    Questi segni sono molto pericolosi per la salute umana, quindi è imperativo che prima di assumere il farmaco, è necessario superare i test e sottoporsi a un esame completo del corpo per prevenire il loro verificarsi.

    Il rimedio è controindicato nei bambini fino a 12 anni, con intolleranza individuale della sostanza principale, è prescritto con cautela a donne e donne in stato di gravidanza durante l'allattamento.

    Duspatalin

    Il farmaco viene utilizzato per alleviare il dolore nella pancreatite cronica. Nella maggior parte dei casi di pancreatite cronica con ricadute periodiche - è il risultato di una disfunzione dello sfintere di Oddi. La duspatalina ha un effetto su questa muscolatura liscia, allevia l'ostruzione e allevia la condizione. Disponibile in forma di capsule in una dose di 200 mg e compresse in una dose di 135 mg. Questo medicinale ha alcune controindicazioni:

    • ipersensibilità ai componenti;
    • reazioni allergiche;
    • età da bambini fino a 12 anni.

    Attenzione speciale: il farmaco influenza la capacità di guidare.

    Duspatalin considerato un farmaco che praticamente nessun effetto collaterale, ma alcuni sintomi possono verificarsi in forma di:

    • feci alterate;
    • mal di testa;
    • prurito;
    • orticaria;
    • gonfiore del viso;
    • nausea e vomito.

    Si noti che la Duspatalina non può essere combinata con l'alcol, poiché quest'ultimo ha un effetto irritante sul tratto gastrointestinale e aumenta gli spasmi. A questo proposito, il farmaco potrebbe non avere l'effetto desiderato o sarà inutile.

    L'uso di farmaci antispastici è necessario per il trattamento complesso della pancreatite, per alleviare le condizioni del paziente. Ma è necessario prescrivere questi farmaci, tenendo conto del quadro clinico completo della malattia, delle caratteristiche individuali del corpo, del verificarsi di reazioni avverse indesiderate. E soprattutto: per non danneggiare il tuo stesso corpo, non devi auto-medicare e acquisire antispastici senza la prescrizione del medico.

    Eliminare il dolore pancreatico spasmodico nella pancreatite

    Gli antispastici per la pancreatite acuta o cronica sono farmaci essenziali. Allevia il dolore severo causato dallo spasmo (contrazione involontaria) delle fibre muscolari nei tessuti pancreatici. La sindrome del dolore nell'infiammazione acuta della ghiandola è pericolosa per lo sviluppo di una condizione di shock con alto rischio di morte del paziente. Pertanto, per rimuovere le contrazioni spastiche nell'organo e quindi ridurre l'intensità del dolore con l'aiuto di antispastici è uno degli obiettivi importanti della terapia.

    Cos'è l'antispasmodico?

    Gli antispastici sono farmaci con uno specifico meccanismo d'azione mirato a rilassare le microfibre muscolari nelle pareti dei vasi sanguigni e gli eventuali organi interni con una struttura muscolare liscia.

    Gli agenti antispastici usati in gastroenterologia sono progettati per alleviare lo spasmo della muscolatura liscia degli organi addominali, incluso il pancreas, così come le pareti dei vasi sanguigni nei focolai dello spasmo.

    Le proprietà terapeutiche di questi agenti farmacologici includono:

    • rilassamento dei muscoli dell'apparato digerente, compresi i dotti pancreatici e le vie biliari;
    • eliminazione della sindrome del dolore causata dalla contrazione convulsiva delle fibre muscolari degli organi dell'apparato digerente;
    • riduzione dell'attività escretoria pancreatica;
    • diminuzione della secrezione di acido cloridrico;
    • dilatazione dei vasi sanguigni, bronchi, stimolazione del cuore, riduzione della pressione.

    Gli antispastici non solo allevia il dolore, ma attivano anche la circolazione del sangue negli organi. Inoltre, l'uso di questi farmaci non influenza direttamente il meccanismo della sensibilità al dolore e quindi non complica la diagnosi.

    Caratteristiche di azione con pancreatite

    Uno dei sintomi di base dell'infiammazione pancreatica è il dolore. Le ragioni per il suo verificarsi sono diversi fattori principali:

    • ostruzione del dotto escretore principale della ghiandola a causa dello spasmo del cosiddetto sfintere di Oddi - l'anello muscolare con un'apertura attraverso la quale si verifica il deflusso del succo pancreatico e della bile nel 12-duodeno;
    • stiramento anormale della capsula dell'organo infiammato;
    • spasmo riflesso dei dotti biliari e della cistifellea;
    • contrazioni spasmodiche nell'intestino tenue.

    Negli attacchi acuti di pancreatite, il taglio, spesso insopportabile, del fuoco di Sant'Antonio può portare il paziente a uno stato doloroso di shock e morte. Per alleviare l'intensità del dolore e prevenire lo shock, gli spasmolitici sono immediatamente utilizzati per rilassare l'anello muscolare di Oddi, eliminare l'ostruzione dei dotti escretori e aprire la strada per il succo e la bile all'intestino tenue. Un attacco acuto di pancreatite richiede l'iniezione di soluzioni medicinali, che hanno un effetto terapeutico potente e accelerato.

    Gli antispastici sono progettati per rilassare gli organi della muscolatura liscia del tratto gastrointestinale, spasmodici nell'area locale della cavità addominale, della testa, del cuore, ecc.

    Con lievi dolori sordi e l'assenza di vomito, preparazioni mediche per il rilassamento della muscolatura liscia degli organi addominali e l'eliminazione della sindrome del dolore sono prescritti antispastici in forma di compresse.

    Efficaci farmaci antispastici

    Il grado di azione terapeutica degli antispastici è in gran parte determinato dalla gravità delle manifestazioni di pancreatite, dal decorso della malattia (acuta o cronica), dalla forma medicinale del farmaco (compresse o iniezioni), dall'età e da altre malattie interne che complicano l'infiammazione nel pancreas.

    Considera un elenco dei principali farmaci antispastici prescritti per la pancreatite.

    Drotaverinum

    La drotaverina per la pancreatite è uno degli agenti antispastici più comuni, efficaci ed economici. Il farmaco ha un effetto rilassante lungo e pronunciato sulla muscolatura liscia degli organi interni e dei vasi. È sulla base della Drotaverina che un farmaco così conosciuto è stato sviluppato come No-shpa, che elimina le contrazioni spastiche dei muscoli degli organi addominali, inclusi i dotti pancreatici. Le compresse di drotaverina iniziano ad agire dopo 25-40 minuti dalla somministrazione, quindi vengono utilizzate in assenza di forti dolori e vomito in un paziente. L'iniezione intramuscolare di Drotaverina o No-shpy ha un effetto terapeutico in 5-7 minuti.

    Le controindicazioni all'uso di farmaci a base di drotaverina includono:

    • cardiopatia grave, incluso shock cardiogeno;
    • bassa pressione sanguigna;
    • grave disfunzione renale e epatica;
    • accoglienza da parte di bambini sotto i 7 anni;
    • intolleranza individuale.

    Durante la gravidanza e l'allattamento al seno prescritti con cautela.

    papaverina

    La papaverina con pancreatite elimina il dolore, riduce la pressione nel corpo causata da uno spasmo dei dotti ghiandolari e ripristina il deflusso della bile e del succo pancreatico. Il farmaco viene utilizzato sotto forma di candele, compresse e iniezione al 2%. La papaverina è più efficace se somministrata per via sottocutanea o per flebo endovenoso.

    In pediatria, la papaverina viene somministrata anche ai bambini. In targhe e candele - a partire dall'età di 6 mesi, nella forma di iniezioni - da 1 anno. Il dosaggio viene selezionato dal medico in base all'età e alla gravità delle manifestazioni di pancreatite.

    Controindicazioni per Papaverine sono gli stessi di Drotaverin e No-shpy. Ma la papaverina in aggiunta non viene utilizzata nei pazienti con glaucoma, ipotiroidismo.

    atropina

    L'atropina nella pancreatite viene assegnata come antispasmodico, sotto l'azione di cui vengono rimossi il tono aumentato e le contrazioni spastiche nel pancreas. In pratica, l'atropina viene utilizzata solo nella fase acuta della patologia.

    A causa del meccanismo d'azione universale e della rapida comparsa dell'effetto terapeutico, gli antispastici sono spesso prescritti per eliminare il dolore nella pancreatite.

    Negli attacchi acuti di pancreatite, l'atropina viene prescritta sotto forma di iniezioni per bloccare il dolore solo in base a rigorose indicazioni e con la supervisione obbligatoria del personale medico.

    La peculiarità dell'effetto terapeutico dell'Atropina è dovuta alla sua capacità di potenziare l'effetto analgesico degli analgesici - Analgin, Baralgin. Pertanto, con dolori spastici sullo sfondo della pancreatite, la soluzione di atropina viene spesso somministrata in combinazione con antidolorifici. Questo può ridurre significativamente la durata di un attacco acuto.

    L'atropina riduce la gravità delle reazioni avverse da farmaci, come la morfina, a cui è necessario ricorrere allo shock del dolore.

    Va tenuto presente che la sostanza medica in atropina è un alcaloide, che è contenuto nelle fibre delle piante velenose - giusquiamo, belladonna, droga. Pertanto, il farmaco ha gravi controindicazioni e pronuncia effetti indesiderati. A questo proposito, in pediatria, si evita che Atropine venga prescritta ai bambini o utilizzata, calcolando il dosaggio rigorosamente in base al peso del bambino.

    platifillin

    La platifillina è un farmaco del gruppo di sostanze simili a atropina, che, oltre all'azione antispasmodica contro i tessuti muscolari lisci della ghiandola, ha un debole effetto sedativo.

    Una soluzione dello 0,2% viene utilizzata per le iniezioni sottocutanee come aiuto di emergenza per il sollievo degli attacchi acuti di dolore. Il farmaco ha una lunga lista di gravi effetti collaterali, quindi, come l'atropina, viene usato solo sotto controllo medico, specialmente nei bambini.

    Duspatalin

    Antispasmodico, disponibile in compresse e capsule con il principio attivo mebeverin. Il farmaco ha diverse caratteristiche positive in esacerbazione acuta della pancreatite:

    • riduce lo spasmo del dotto pancreatico principale;
    • colpisce il tono dello sfintere muscolare di Oddi;
    • migliora il funzionamento del pancreas, prevenendo il ristagno del succo pancreatico;
    • l'uso a lungo termine mostra un minimo di effetti indesiderati gravi.

    Per le cure di emergenza durante un attacco acuto al dolore, la duspatalina non viene utilizzata. Ma il trattamento a lungo termine (fino a 6 mesi) in un processo cronico consente di ottenere con esso il persistente indebolimento delle manifestazioni di pancreatite.

    La duspatalina rimuove solo la motilità patologicamente migliorata, senza ridurre la normale, e non causa una delle complicazioni comuni nell'applicazione della terapia antispasmodica ─ atonia intestinale.

    Altri farmaci utilizzati nelle patologie del pancreas, che sono accompagnati da spasmo delle cellule muscolari lisce:

    1. Niaspam, Spareks. Mezzi efficaci sulla base di mebeverin, ma meno costosi, a differenza della Duspatalin.
    2. Riabal (bromuro di prifinia). Antispasmodico sotto forma di sciroppo, che viene utilizzato in pediatria nei neonati a partire dai 3 mesi di età. Elimina il dolore durante l'infiammazione della ghiandola, i crampi intestinali (coliche), la distensione addominale nei neonati.
    3. Ditsetel (pinaverina bromuro).
    4. Halidor (in compresse e iniezioni).
    5. Buscopan. Incluso nella gamma di mezzi efficaci per alleviare il dolore spastico nella pancreatite cronica. Previene lo sviluppo di un attacco acuto, rilassa lo sfintere ed elimina il ristagno della bile e del succo pancreatico. Allo stesso tempo elimina il dolore da spasmo di muscoli lisci di tutti gli organi del tratto gastrointestinale, nausea, gonfiore addominale, diarrea.
    6. Spazmoangetik Spazmalgon (compresse e iniezioni). A causa dell'interazione dei tre principi attivi, ha un effetto terapeutico pronunciato nella pancreatite. La composizione dello spasmalgone contiene due tipi di antispastici (fenpiverinio bromuro, pitofenon) e il metamizolo sodico analgesico (analgin), che potenzia l'azione l'uno dell'altro. In compresse usate per il dolore spastico moderato. Le iniezioni hanno un effetto più forte nel dolore acuto. Inoltre agisce come agente antinfiammatorio e antipiretico.
    7. Altri farmaci combinati: Took, Revalgin (iniezioni), Spazgan (in compresse e iniezioni), Maksigan, Spazmalin.

    Controindicazioni ed effetti collaterali

    Nonostante il pronunciato effetto terapeutico degli antispastici, questi farmaci hanno un certo numero di controindicazioni e causano ulteriori effetti indesiderati. Le reazioni avverse meno pronunciate si osservano quando si utilizzano Drotaverina, No-shpy, Spazgan, Duspatalin, Ditsetel, tuttavia, l'uso a lungo termine dell'antispasmodico in compresse e capsule può anche portare a conseguenze spiacevoli.

    L'elenco di controindicazioni generali per diversi gruppi di smezmolitikov includono:

    • intolleranza ai principi attivi e ai componenti ausiliari del farmaco;
    • il periodo di attesa per il bambino e l'allattamento al seno;
    • età fino a 2 anni (a volte fino a 10-12 anni);
    • glaucoma, miastenia grave;
    • tumori della prostata, ostruzione delle vie urinarie e intestino;
    • bassa pressione sanguigna;
    • malattie ulcerative del tratto gastrointestinale;
    • pronunciata aterosclerosi del cervello;
    • insufficienza cardiaca grave, aritmie cardiache, blocco atrioventricolare;
    • grave insufficienza epatica.

    Oltre a queste controindicazioni, ciascun agente antispastico ha una lista caratteristica di condizioni e malattie per le quali è vietato l'uso. Pertanto, prima dell'uso (anche dopo la prescrizione del medico), è necessario acquisire familiarità con le istruzioni. Ad esempio, non è consentito prescrivere atropina, platifillin in caso di tossicosi tardiva, danni cerebrali e paralisi cerebrale nei bambini, sindrome di Down. Pertanto, l'autotrattamento non controllato da un medico può portare a gravi complicazioni.

    La gamma generale di eventi avversi per gli antispastici:

    • aumento della frequenza cardiaca a causa della bassa pressione sanguigna;
    • bocca secca, pelle;
    • angoscia respiratoria, mancanza di respiro;
    • ritenzione urinaria, atonia intestinale;
    • attacchi di mal di testa e vertigini;
    • convulsioni convulsive;
    • fotofobia;
    • eruzione cutanea, prurito, arrossamento;
    • reazioni anafilattiche - edema laringeo, mancanza di respiro, perdita di carico.

    In caso di sviluppo acuto di uno o un altro effetto collaterale, è necessario consultare urgentemente uno specialista e, in caso di insufficienza respiratoria, chiamare urgentemente l'ambulanza.

    Antispastici per farmaci per pancreatite

    Il trattamento dell'infiammazione della membrana pancreatica dovrebbe essere complesso, ma uno dei momenti più importanti della terapia è la rimozione dell'intensità del dolore. Tale sintomo è accompagnato sia dalla progressione acuta della malattia, sia cronica. Gli antispastici con pancreatite influenzano la rimozione degli spasmi dalla muscolatura liscia dell'organo interessato, il che facilita notevolmente le condizioni generali del paziente.

    • Drotaverinum
    • papaverina
    • platifillin
    • Duspatalin
    • atropina

    Diventare causa di crampi dolorosi in questa malattia può:

    • gonfiore del pancreas;
    • allungando le sue capsule;
    • spasmo dello sfintere di Oddi;
    • spasmo dei dotti biliari e della cistifellea, natura riflessa;
    • tenerezza spastica nell'intestino tenue.

    In realtà, l'apparenza di un tale sintomo è la risposta del corpo alla più potente liberazione di ormoni della paura e dello stress, che in tutti i casi è accompagnata da un attacco doloroso.

    In caso di malattia acuta, si verificano crampi dolorosi dopo aver consumato grandi quantità di cibo e avere una tale forza che una persona è costretta a prendere una postura specifica per ridurre leggermente il dolore. In tali casi, la probabilità dell'insorgenza di shock da dolore. Per evitare che ciò accada, viene mostrata una tecnica antispasmodica. Spesso vengono utilizzati sotto forma di compresse e capsule, ma è possibile ottenere un effetto accelerato se tali sostanze vengono somministrate iniezioni endovenose o sottocutanee. L'effetto di tali farmaci dura dodici ore.

    Con il corso della forma cronica della malattia, i pazienti sono preoccupati da dolori costanti e opachi. L'aumento della loro intensità è una conseguenza dell'assunzione di cibo. Oltre a questo sintomo, altri sintomi sono piuttosto miti. In questa forma, l'effetto antispasmodico dei farmaci apre la strada ai succhi biliari e pancreatici nel duodeno. L'uso prolungato di tali farmaci allevia non solo gli spasmi, ma anche l'ostruzione dell'organo interessato.

    Drotaverinum

    Si è dimostrato uno degli antispastici più efficaci nell'infiammazione della mucosa pancreatica. Questa sostanza elimina gli spasmi muscolari del sistema digestivo.

    L'azione del farmaco, con la sua iniezione intramuscolare, inizia dopo pochi minuti dal momento dell'introduzione. Assumerlo come pillola è possibile solo in assenza di vomito, in tali casi l'effetto medicinale si verifica dopo un periodo più lungo.

    La dose giornaliera di questa sostanza non supera i 240 grammi e solo 80 grammi possono essere assunti contemporaneamente.

    Inoltre, ci sono diverse controindicazioni relative al suo consumo:

    • il paziente ha insufficienza cardiaca;
    • insufficienza renale o epatica grave;
    • periodo di allattamento al seno;
    • età paziente fino a sei anni;
    • intolleranza individuale ad alcuni componenti di questo farmaco.

    papaverina

    La papaverina con pancreatite rimuove lo spasmo dai muscoli dell'apparato digerente e dallo sfintere di Oddi. In questo contesto, vi è un recupero del deflusso della bile e dei succhi pancreatici, causando una diminuzione della pressione nell'organo interessato e una neutralizzazione degli spasmi dolorosi.

    Esistono diverse forme di rilascio di Papaverine:

    • soluzioni di iniezione;
    • supposte;
    • compresse.

    Nei casi di diagnosi di una tale malattia, ai pazienti viene spesso mostrato l'uso di questo farmaco sotto forma di una soluzione al 2%, che viene iniettata sia sottocutanea che intramuscolare, utilizzando i contagocce. Nell'ultima forma, tale sostanza può essere combinata con altri farmaci, ad eccezione dell'etanolo.

    Gli specialisti non prescrivono la papaverina nei seguenti casi:

    • in alcuni tipi di aritmia, per esempio, nel blocco atrioventricolare;
    • grave insufficienza epatica;
    • con glaucoma;
    • bassa pressione sanguigna;
    • intolleranza.

    Inoltre, non ci sono dati sulla sicurezza dell'uso di questa sostanza da parte dei bambini, così come da parte delle donne durante il periodo di gestazione o l'allattamento al seno.

    platifillin

    La platifillina per la pancreatite è un potente farmaco che può essere usato come sostanza per le cure d'emergenza o in un ospedale sotto la supervisione di specialisti. Ciò significa che questo farmaco in nessun caso non può essere preso indipendentemente, perché il suo effetto sul corpo non è limitato all'azione antispasmodica.

    Come altre droghe di un gruppo simile, questo farmaco ha lo scopo di alleviare gli spasmi dalla muscolatura liscia del tubo digerente. Per fare questo, i pazienti vengono somministrati per via sottocutanea non più di due millilitri di una soluzione allo 0,2%. L'intervallo di iniezione è di dodici ore.

    In caso di superamento del dosaggio, la platifillina con pancreatite provoca le seguenti conseguenze:

    • palpitazioni cardiache su uno sfondo di bassa pressione sanguigna;
    • secchezza in bocca;
    • raucedine;
    • atonia intestinale;
    • violazione del processo di emissione di urina;
    • attacchi di forte mal di testa e vertigini;
    • convulsioni;
    • fotofobia.

    Inoltre, quando prescrive questo medicinale, i gastroenterologi considerano tali controindicazioni come:

    • il glaucoma;
    • atonia intestinale;
    • debolezza muscolare;
    • battito cardiaco irregolare;
    • insufficienza renale ed epatica;
    • colite ulcerativa.

    Il corso del trattamento della malattia con questo farmaco è da dieci a venti giorni.

    Duspatalin

    La duspatalina con pancreatite è usata per il decorso cronico di questo disturbo.

    Il farmaco ha diverse caratteristiche positive, in particolare:

    • possibilità minima di gravi effetti collaterali con il suo uso a lungo termine;
    • è conveniente in ricevimento - è necessario accettarlo su una capsula da 200 grammi due volte al giorno - di mattina e di sera prima dell'uso di cibo;
    • mantiene costantemente il tono ottimale del grande dotto pancreatico;
    • normalizza il funzionamento dello sfintere;
    • prevenzione del ristagno del succo pancreatico;
    • contribuire allo stabilirsi di una remissione stabile del decorso cronico della malattia;
    • migliorare la funzione del pancreas.

    Bisogna fare attenzione alla Duspatalina durante la guida, così come durante la gravidanza.

    atropina

    Durante la terapia, l'atropina viene spesso somministrata come anestetico nel complesso. Questo farmaco è usato solo sotto severe indicazioni e supervisione obbligatoria di specialisti. Ciò è dovuto al fatto che può causare una serie di effetti collaterali, tra cui:

    • aumento della frequenza cardiaca;
    • forti capogiri e mal di testa;
    • violazione della sedia sotto forma di stitichezza;
    • ridurre il numero di impulsi per l'emissione di urina;
    • aumento del tono intraoculare.

    A causa del fatto che quasi tutti gli antispastici hanno gravi effetti collaterali, il medico curante individualmente per ciascun paziente decide come assumere tali medicinali.

    Come fanno i farmaci antispastici

    Le cause del dolore nella pancreatite possono essere molti fattori, ad esempio:

    • gonfiore del pancreas;
    • spasmo della cistifellea;
    • spasmo nell'intestino tenue;
    • quasi sempre - uno spasmo di muscoli lisci.

    Lo scopo principale dei farmaci antispastici (in gastroenterologia) è quello di ridurre lo spasmo della muscolatura liscia nel complesso trattamento del dolore addominale di intensità variabile. Una volta nel corpo, il principio attivo espande i vasi sanguigni e ha un effetto miotropico.

    Attenzione! Tutti i farmaci antispasmodici dovrebbero essere prescritti da un medico, l'autotrattamento può portare a deterioramento e cancellare il quadro clinico della malattia, il che rende molto difficile fare una diagnosi corretta.

    Nel complesso trattamento della pancreatite, vengono usati diversi tipi di farmaci per alleviare il dolore di uno spasmo di muscoli lisci. Questi includono:

    • Nosh-pa (o Drotaverine);
    • papaverina;
    • atropina;
    • Niaspam;
    • Duspatalin.

    Questo è uno dei farmaci più comunemente usati.

    Popolare Nosh-pa

    Una medicina molto comune per il dolore addominale, che si è affermata come un rimedio efficace. Drotaverinum è un ingrediente attivo di Nosh-py - è una sostanza miotropa dell'azione antispasmodica. Questo farmaco esiste in compresse e fiale per iniezione. Per alleviare il dolore durante un attacco di pancreatite, utilizzare entrambe le forme di farmaco. Le iniezioni vengono utilizzate per alleviare il dolore intenso, poiché l'effetto arriva più rapidamente (quasi immediatamente dopo la somministrazione della sostanza) che dopo aver assunto le pillole. Le compresse iniziano ad agire entro 20-30 minuti dopo la somministrazione. La dose massima giornaliera del farmaco è di 240 mg.

    Questo medicinale viene venduto senza prescrizione medica, ma dal momento che ha una serie di controindicazioni, si consiglia di consultare uno specialista prima di acquistare Nosh-py.

    Controindicazioni all'uso del farmaco:

    • intolleranza individuale ai componenti;
    • insufficienza renale;
    • insufficienza cardiaca;
    • periodo di allattamento;
    • forme gravi di insufficienza epatica;
    • età da bambini fino a 6 anni.

    Questo rimedio ha gravi effetti collaterali:

    • palpitazioni cardiache;
    • vertigini;
    • abbassare la pressione sanguigna;
    • reazioni allergiche (prurito, arrossamento ed eritema cutaneo);
    • Raramente, le iniezioni possono causare la paralisi del centro respiratorio.

    Considerati i possibili effetti collaterali, è meglio usare il farmaco dopo un esame medico completo del corpo.

    papaverina

    Uno dei forti antispastici è la papaverina. Lo stesso principio attivo ha un effetto rilassante sulle fibre muscolari lisce. In questa malattia, allevia il dolore spasmodico direttamente dallo sfintere di Oddi.

    Il farmaco è disponibile sotto forma di supposte, compresse e soluzione iniettabile. Per bloccare il dolore della pancreatite viene utilizzata principalmente la soluzione al 2% di papaverina, che viene iniettata per via intramuscolare, ma viene aggiunta anche al contagocce. Nel corpo, il principio attivo normalizza il deflusso della bile, il succo pancreatico, riducendo la pressione al suo interno e alleviando così il dolore.

    Controindicazioni al suo utilizzo sono:

    • blocco atrioventricolare (un tipo di aritmia);
    • malattia del fegato;
    • il glaucoma;
    • intolleranza individuale;
    • pressione ridotta.

    Con cura e dopo l'esame clinico prescritto per le donne in gravidanza e in allattamento, così come i bambini di età inferiore a 1 anno. Ma c'è una percezione che per questo gruppo di persone il farmaco non è raccomandato.

    • reazioni allergiche;
    • nausea, vomito;
    • diminuzione della pressione sanguigna;
    • disturbo del ritmo cardiaco;
    • eosinofilia;
    • sudorazione eccessiva.

    Alcaloide atropina

    Questo farmaco è un alcaloide vegetale anticolinergico. È usato principalmente in combinazione con anestetici. L'atropina iniettata nel corpo blocca i recettori M-colinergici, riduce la secrezione del pancreas e riduce anche il tono degli organi della muscolatura liscia.

    Disponibile sotto forma di compresse, soluzione all'1%. C'è un unguento all'1% e un collirio. Il farmaco deve essere utilizzato sotto controllo medico, in quanto ha una serie di gravi effetti collaterali e controindicazioni.

    L'atropina è controindicata nelle persone che hanno:

    • ipersensibilità alla sostanza principale;
    • con glaucoma ad angolo chiuso e ad angolo aperto.

    È vietato portarlo a bambini sotto i 7 anni e pazienti con paralisi cerebrale. Con cura - con sindrome di Down, acalasia dell'esofago, malattia coronarica, ipertensione arteriosa.

    • mal di testa e vertigini;
    • violazione della sedia;
    • aumento della pressione oculare;
    • bocca secca;
    • tachicardia;
    • difficoltà a respirare;
    • fotofobia.

    Se ci sono segni di effetti collaterali, è necessario contattare urgentemente il medico.

    Niaspam antispasmodico

    Un altro antispasmodico miotropico è il Niaspam. Come altri farmaci, ha un effetto sulle fibre muscolari lisce, non ha azione anticolinergica. La sostanza principale - mebeverin, è disponibile sotto forma di capsule in un dosaggio di 200 mg.

    Importante: nelle farmacie, il farmaco viene rilasciato su prescrizione medica. Questo antispasmodico ha una serie di gravi effetti collaterali, come ad esempio:

    • angioedema;
    • orticaria;
    • rash cutaneo;
    • prurito e arrossamento della pelle;
    • gonfiore della faccia.

    Questi segni sono molto pericolosi per la salute umana, quindi è imperativo che prima di assumere il farmaco, è necessario superare i test e sottoporsi a un esame completo del corpo per prevenire il loro verificarsi.

    Il rimedio è controindicato nei bambini fino a 12 anni, con intolleranza individuale della sostanza principale, è prescritto con cautela a donne e donne in stato di gravidanza durante l'allattamento.

    Quali sono gli antispastici?

    I farmaci sono progettati per rilassare gli organi muscolari lisci del tratto gastrointestinale, spasmed nell'area locale della cavità addominale, testa, cuore, ecc. Espandono i bronchi, i vasi sanguigni, stimolano il cuore, aumentano la pressione, ecc. Nello spettro delle loro azioni:

    • aumento della pressione;
    • disturbi circolatori nel cervello;
    • infiammazione, febbre, febbre;
    • dolori di stomaco, emicrania, colecistite, pancreatite;
    • colica renale, intestinale, ecc.

    Ogni antispasmodico ha uno speciale meccanismo d'azione. Le composizioni miotropiche, che agiscono localmente, bloccano il trasporto di pacchetti di impulsi di controllo nervoso che vanno a lisciare i muscoli degli organi interni, come ad esempio Trimedat. Neurotropico: modifica il passaggio degli impulsi nervosi attraverso il cervello, influenzando i recettori m-colinergici. Comprendono il potenziale degli agenti miotropici e, inoltre, riducono il rilascio di acido cloridrico, riducono l'attività escretoria degli organi ghiandolari interni, ecc.

    Torna al sommario

    Azione antispasmodica nella pancreatite cronica

    In questa fase, di solito, ci sono dolore doloroso e opaco. La loro amplificazione si verifica dopo aver mangiato. La condizione di solito non è accompagnata da vomito e nausea, ma il "brontolio" nello stomaco è chiaramente udibile.

    Con il primo attacco, può iniziare lo sviluppo della pancreatite cronica. Gli antispastici con pancreatite in questa forma rimuovono lo spasmo dai muscoli dello sfintere di Oddi, aprendo la strada alla bile e al succo pancreatico nel duodeno. Il blocco delle valvole diventa spesso la causa iniziale della malattia pancreatica. L'uso a lungo termine di antispasmodico allevia l'ostruzione e il dolore.

    Torna al sommario

    L'azione degli antispastici in caso di pancreatite acuta

    Lo stato quando la pancreatite acuta si manifesta spesso dopo un pasto pesante. Quando il pancreas è infiammato, compaiono i dolori acuti e intensi della natura incurvante, appare un vomito abbondante, la temperatura sale, il paziente tira le gambe all'altezza dello stomaco. Per non sviluppare uno shock doloroso, gli spasmolitici sono nominati con urgenza, che può alleviare gli spasmi per un lungo periodo di tempo.

    I farmaci hanno un effetto accelerato quando entrano nel corpo del paziente come un'iniezione (vomito). In assenza di esso, i farmaci sono prescritti sotto forma di pillola. L'azione dei farmaci più potenti somministrati per iniezione, dura fino a 12 ore. I preparati con la loro azione selettiva rilassano efficacemente i muscoli lisci della cavità addominale.

    Torna al sommario

    Popolare antispasmodico per pancreatite

    Il rilassamento del sistema della muscolatura liscia del tubo digerente è assicurato da preparazioni mediche in grado di fornire una modalità di risparmio del pancreas. Tali farmaci utilizzati sotto la supervisione di medici includono "Platyphyllin", "Trimedat", "Papaverin", "Drotaverin", "Atropine", "Meteospazmil", ecc.

    Torna al sommario

    "Drotaverinum"

    È considerato un antispasmodico efficace. Sulla base dello stesso nome del suo principio attivo è stata sviluppata una vasta gamma di farmaci. Elimina la spasticità dei muscoli dell'apparato digerente, che ha causato dolore. Le iniezioni intramuscolari agiscono in un paio di minuti, le compresse (in assenza di vomito) sono in ritardo. Il dosaggio giornaliero è di 240 mg e la dose singola massima è di 80 mg. Con controindicazioni i fondi di destinazione includono:

      Uno dei farmaci efficaci per alleviare lo spasmo.

    insufficienza cardiaca;

  • insufficienza renale ed epatica grave;
  • ricevimento da parte di bambini fino a 6 anni e mamme durante l'allattamento al seno;
  • intolleranza ai componenti del farmaco.
  • Torna al sommario

    "Papaverine"

    Affronta il dolore causato dalla pancreatite, rimuovendo lo spasmo dai muscoli lisci dell'apparato digerente e dallo sfintere di Oddi. Di conseguenza, la bile e il succo pancreatico riprendono il deflusso, la pressione nell'organo diminuisce e la sindrome del dolore scompare. Forme di rilascio di farmaci - supposte, compresse, soluzioni di iniezione.

    Può essere preso dai bambini. Le iniezioni con una soluzione al 2% possono essere fatte per via sottocutanea ed endovenosa (contagocce). Lo strumento è combinato con altri farmaci (diuretici, antiallergici, antinfiammatori, ecc.). Non compatibile con etanolo.

    Torna al sommario

    "L'atropina"

    Antispasmodico, anticolinergico. Sostanza terapeutica - l'alcaloide (velenoso) blocca il lavoro dei recettori m-colinergici situati negli organi con muscoli lisci, organi ghiandolari, muscoli cardiaci, ecc. Sotto la sua azione, viene rimosso l'aumento del tono muscolare dell'apparato digerente, ecc.

    Spesso somministrato insieme ad analgesici, ad esempio, con analgin. L'elenco delle indicazioni per l'uso di "atropina" è abbastanza ampio, comprende anche spasmo delle vie biliari, gli organi muscolari lisci dell'apparato digerente, pancreatite acuta, ecc. La composizione ha pronunciato effetti collaterali.

    Torna al sommario

    "Platifillin"

    Questo è m-holinoblokator, che appartiene al gruppo di sostanze simili a atropina. Forme di rilascio - compressa e soluzione. Quest'ultimo è utilizzato come mezzo di ambulanza sotto la supervisione del personale medico durante gli attacchi acuti di dolore.

    Lo strumento rimuove lo spasmo dagli organi muscolari lisci del sistema digestivo. Un'iniezione fino a 2 mg elimina la sindrome del dolore fino a 12 ore. Il ciclo di iniezioni è da 10 a 20 giorni. Il farmaco ha una lunga lista di effetti collaterali gravi.

    Torna al sommario

    altro

    La preparazione medica "Trimedat" regola la peristalsi, colpisce efficacemente il rivestimento della muscolatura liscia delle pareti intestinali, è un antispasmodico. L'azione di "Trimedat" si manifesta su tutta la lunghezza del sistema digestivo. Rimuove l'ipertonio dagli sfinteri, aumenta la velocità di rilascio dello stomaco, aumenta la peristalsi, aiuta a ripristinare la normale fisiologia dei muscoli intestinali.

    "Trimedat" include il numero principale e significativo di sostanze aggiuntive. 2 ore dopo la somministrazione orale nel sangue si accumula la concentrazione massima della sostanza. I resti di "Trimedat" fino al 70% sono escreti nei primi giorni nelle urine.

    Preparazione medica "Spazmalgon" ha una spiccata attività antispasmodica, essendo un analgesico combinato, i cui componenti migliorano l'azione l'uno dell'altro. Lo strumento esibisce effetti antinfiammatori, antipiretici, analgesici. La sua azione a base di papaverina riduce il tono e rilassa la muscolatura liscia degli organi (intestino, tratto urinario e biliare, stomaco), aiuta ad eliminare il dolore.

    Un massimo di "Spasmalgone" nel sangue si forma 30-120 minuti dopo l'ingestione sotto forma di compresse. La soluzione per l'iniezione inizia a funzionare quasi immediatamente dopo l'iniezione. La sostanza è quasi completamente trasformata dal corpo ed escreta nelle urine. I farmaci hanno una lunga lista di indicazioni per l'uso, compresa la pancreatite. L'elenco dei farmaci antispastici include anche "Iberogast", "Baralgin", "Azulan", "Tempalgin", "Prospan", "Spazgan", "Maksigan", "Altaleks", "Skopololamin", "No-Spa", "Tanacekhol" "," Butylscopolamin "," Buscopan ", ecc.

    Elenco di farmaci per il pancreas

    Prima di capire come intorpidire il pancreas, dovresti determinare il tipo di processo patologico.

    Se i fenomeni ostruttivi nei dotti biliari diventano la causa del dolore nell'organo, allora aiuta a sbarazzarsi del disagio:

    • stenting;
    • lithoextraction;
    • antispastici;
    • analgesici;
    • litotripsia intraduttale.

    Per la pancreatite di natura autoimmune, è più efficiente usare droghe:

    • sulla base di acido ursodesossicolico;
    • dal gruppo di corticosteroidi.

    In alcuni casi, viene eseguito lo stent a condotto.

    Se la sindrome del dolore deriva da pancreatite biliare, è meglio usare:

    • farmaci a base di acido ursodesossicolico;
    • alti dosaggi di enzimi pancreatici;
    • antispastici.

    Sintomi spiacevoli nella pancreatite cronica del pancreas senza la presenza di tumori, ostruzione e altri processi patologici possono essere rimossi utilizzando:

    • antispastici;
    • preparati enzimatici;
    • neyrolizisa.

    Quale metodo di trattamento utilizzare, decide solo il medico sulla base del quadro clinico, il decorso della malattia e l'età del paziente.

    Farmaci analgesici

    La sindrome del dolore di qualsiasi natura può essere fermata con analgesici. Se il decorso della malattia è acuto, il medico selezionerà un altro rimedio. Poiché questo gruppo di farmaci ha molte controindicazioni, è necessario tener conto di come la pancreatite cronica del pancreas procede e se vi siano altri processi patologici. Ad esempio, i farmaci anti-infiammatori non steroidei non sono raccomandati se ci sono problemi con il tratto digestivo.

    Per sbarazzarsi del disagio, i medici consigliano di combinare le medicine, che includono gli inibitori per normalizzare la separazione del succo gastrico con grandi dosi di polienzimi.

    Il ruolo principale è svolto dallo sfintere disfunzionale e dalla disfunzione del tratto intestinale di natura discinetica. In questi casi, è meglio usare analgesici.

    Quando si sceglie antidolorifici per il dolore nel pancreas, è necessario prestare attenzione a diversi requisiti nella forma:

    • alta efficienza;
    • esposizione prolungata;
    • senza effetti collaterali.

    Il gruppo di analgesici include:

    Diclofenac si adatta meglio ai problemi. Il farmaco è disponibile in diverse forme.

    antispasmodico


    La causa principale della sensazione dolorosa è il crampo nelle strutture muscolari lisce. Pertanto, l'effetto degli antidolorifici per il pancreas dovrebbe essere finalizzato all'eliminazione degli spasmi e all'arresto dell'ulteriore sviluppo del processo infiammatorio.

    Tali farmaci sono solitamente divisi in 2 gruppi principali:

    La prima categoria dovrebbe includere Duspatalin o Mebeverin. Il loro impatto è volto a eliminare gli spasmi, riducendo la permeabilità delle strutture cellulari, riducendo il calcio e riducendo il deflusso di potassio dalle strutture muscolari lisce.

    L'effetto terapeutico si verifica in 30-40 minuti. L'effetto analgesico dura fino a 12 ore.

    Buscopan appartiene a questo gruppo. Dopo l'uso del farmaco, c'è una diminuzione della secrezione delle ghiandole alimentari. Non influisce sul lavoro del sistema nervoso centrale.

    La seconda categoria di farmaci comprende i seguenti farmaci.

    1. No shpa. Questo tipo di antispasmodico è considerato il più popolare, ma irragionevolmente costoso. Allevia rapidamente il dolore, ma è necessario prendere più di 3 giorni.
    2. Drotaverinum. Analogico No-shpy, ma molto più economico. Non meno efficace.
    3. Papaverina. Disponibile sotto forma di soluzione per la produzione di iniezioni, supposte e compresse.

    Non alleviare la causa del dolore, ma agisci solo come aiuto. Non può essere usato per molto tempo.

    Preparati enzimatici


    Gli antidolorifici per la pancreatite del pancreas non sono sempre in grado di far fronte efficacemente al dolore. Il fatto è che analgesici e antispastici eliminano solo temporaneamente il sintomo sgradevole, ma non combattono la causa dell'infiammazione.

    Per prevenire l'esacerbazione della pancreatite cronica del pancreas e una complicazione sotto forma di stenosi o necrosi, gli enzimi sono prescritti dai medici.

    Il miglior farmaco di questo gruppo è Creonte. Ma non può essere usato in tutti i casi. Il farmaco viene prescritto solo dopo che i risultati dei test e della diagnostica sono noti.

    Oltre a Creon, al paziente possono essere assegnati i seguenti mezzi.

    1. Panzinorm. È usato in caso di insufficienza della funzionalità esocrina. Disponibile in forma di capsule.
    2. Pancreatina. Analogo russo di Creonte. È economico. Ma non è efficace in tutti i casi. Può influire negativamente sulle pareti dello stomaco.
    3. Di festa. Preparazione a base di erbe multicomponente Include non solo enzimi, ma anche componenti di bile ed emicellulosa. Nominato per adulti e bambini oltre 3 anni.

    Il trattamento con gli enzimi dura da 2 settimane a 1,5 mesi, a seconda della gravità della malattia, della natura della sindrome del dolore e dell'età del paziente.

    Terapia adiuvante

    Nell'infiammazione del pancreas, è importante non solo alleviare correttamente la sindrome del dolore, ma anche eliminare la causa della patologia. Il ricevimento di farmaci non fornirà un trattamento completo e di qualità. Se una persona non aderisce alle raccomandazioni del medico, allora un risultato positivo sarà assente.

    La terapia conservativa prevede l'uso non solo di metodi per alleviare il dolore, ma anche di altri tipi di strumenti:

    • sedativi. Efficace con lo stress costante. Migliorare la qualità del sonno e proteggere il sistema nervoso da influenze ambientali aggressive;
    • antistaminici. Eliminare il prurito, i rossori e le eruzioni cutanee causate da una reazione allergica durante l'assunzione di determinati alimenti;
    • integratori di calcio. Il calcio è peggio assorbito nella pancreatite. È lavato dalle ossa, che porta alla loro fragilità;
    • complessi vitaminici. La loro composizione dovrebbe includere vitamine del gruppo B, acido ascorbico, retinolo, tocoferolo, omega 3-6-9 acidi grassi;
    • droghe di rivestimento. Proteggere lo stomaco, il pancreas e il canale intestinale dagli effetti di fattori avversi;
    • farmaci ormonali. Sono indicati quando la funzione endocrina inizia a soffrire nel pancreas;
    • antiemetici. Usato solo quando il fastidio e la nausea spesso disturbano;
    • farmaci antidiarroici. Normalizzare le feci e il processo di svuotamento del canale intestinale;
    • adsorbenti. Rimuovi le tossine, i batteri morti e i loro prodotti di scarto. Normalizza la sedia. Ma può causare costipazione.

    Il trattamento per la sindrome del dolore dura da 10 a 20 giorni.

    In rari casi, la pancreatite è caratterizzata da una lesione infettiva. Per liberarsi della flora patogena, i medici prescrivono antibiotici con una vasta gamma di effetti. I più comunemente usati sono Tobramicina, Carbenicillina e Ampicillina. Il gruppo di medicine in ogni caso è selezionato individualmente da un medico.

    Affinché la terapia del dolore sia di maggior beneficio, devono essere seguite alcune regole importanti.

    1. Aderire alla corretta alimentazione. È necessario abbandonare i prodotti pesanti sotto forma di cibi fritti, carni grasse e pesce, maionese, salse, cibi pronti, fast food.
    2. Per escludere l'uso di bevande contenenti alcol: birra, vino, champagne, cocktail.
    3. Non mangiare di notte. L'ultimo pasto dovrebbe essere entro e non oltre le 7 di sera.
    4. Cucinare solo al vapore, bollito o in umido.

    Se la sindrome del dolore non permette di addormentarsi e rovina la vita, allora vale la pena organizzare il digiuno per alcuni giorni. Qualsiasi cibo è escluso dal menu. È possibile bere solo minerali non gassati o acqua filtrata. A questo punto, puoi applicare un raffreddore a sinistra. Per fare questo, prendi un pezzo di ghiaccio e avvolgilo in un tessuto sottile.

    I principali antidolorifici per pancreatite acuta

    Con i dolori al pancreas, i mediatori dell'infiammazione vengono rilasciati, interessando distruttivamente altri organi dell'apparato digerente: il sintomo aumenta, può durare diversi giorni, se non fornire cure di emergenza. Gli antidolorifici sono prescritti il ​​più rapidamente possibile, dal momento che non è solo la salute fisica del paziente che soffre, ma anche il suo stato psicologico.

    In caso di necessità di anestesia, al fine di alleviare rapidamente le condizioni del paziente, viene utilizzato qualsiasi farmaco dei seguenti gruppi:

    • spasmolitico miotropico;
    • farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS);
    • analgesico non narcotico o narcotico;
    • anestetico.

    Il sollievo dal dolore prima dell'arrivo di un'ambulanza è consentito assumendo un antispastico. Un tal farmaco allevia parzialmente il dolore e non lubrificerà il quadro clinico generale della malattia.

    Un anestetico adatto per il pancreas è No-shpa (Drotaverinum): un adulto può fare un'iniezione da solo. Bere una pillola in questo stato non ha senso, dal momento che il sintomo doloroso pronunciato è accompagnato da nausea e vomito.

    Gli analgesici e gli anestetici narcotici sono prescritti esclusivamente in condizioni stazionarie sotto la supervisione di un medico. Sono utilizzati in un tentativo infruttuoso di fermare il dolore con antispastici e FANS, che sono anestetici non narcotici.

    Phentamyl o Promedol sono prescritti in caso di complicanze gravi (ad esempio, necrosi) e aumento del dolore. La presenza di prove e condizioni stazionarie consente l'anestesia antidolorifici narcotici.

    L'anestesia comporta l'uso di farmaci Novocainic (Novocaina, Lidocaina). Questo viene eseguito da specialisti medici, la cui condizione è quella di tenere il paziente nel reparto chirurgico o nel reparto di terapia intensiva. A volte i blocchi di novocaina del plesso solare sono eseguiti in termini di gastroenterologia.

    L'infiammazione acuta con dolore severo deve essere eliminata con la somministrazione parenterale di sostanze medicinali: con questo metodo di somministrazione, agiscono quasi immediatamente. Gli antidolorifici con dolore pancreatico sono usati per esacerbazioni inespresse o per il decorso cronico della malattia.

    Antidolorifici per pancreatite cronica

    La pancreatite cronica è anche caratterizzata dal dolore. Ma nella maggior parte dei casi dipende da quanto è pronunciato il processo infiammatorio. L'intensità del dolore è inferiore a quella accompagnata da pancreatite acuta. L'alta temperatura può essere assente, il vomito non è sempre il caso. Pertanto, in alcuni casi è possibile prendere qualsiasi strumento in forma di pillola:

    1. No-spa, papaverina, Duspatalin (Meteospazmil) - il sollievo dal dolore con questi antispastici è efficace anche se sono coinvolti altri organi digestivi vicini - stomaco, colecisti, fegato e gastrite e colecistite diventano più acuti.
    2. Analgin, Baralgin - analgesici, il cui uso è permesso se la malattia è cronica, con un lieve sintomo doloroso.
    3. Indometacina, Movalis, Ketanov - I FANS, la loro accoglienza domiciliare può alleviare bene, anche se non si fa un'iniezione, e prendere una pillola.

    Se la compressa non causa il risultato desiderato, il farmaco viene somministrato sotto forma di iniezione o infusione endovenosa per via intramuscolare. Questo metodo di somministrazione ha dei vantaggi: è possibile alleviare rapidamente e efficacemente il dolore di qualsiasi intensità.

    Dopo aver rimosso il dolore acuto, vengono prescritti preparati a base di enzimi: Pancreatina, Creonte, Panzinorm.

    Pillole analgesiche per pancreatite negli adulti

    Se l'esacerbazione della pancreatite non viene eseguita in un ospedale, allora negli adulti è consentita la somministrazione a domicilio di medicinali in compresse e capsule. Il farmaco in questa forma ha un buon effetto analgesico con moderata sensazione di dolore. Per ottenere il risultato, i farmaci dovrebbero essere assunti solo su prescrizione medica. Il dosaggio e la durata della somministrazione devono essere concordati con lui. È necessario attenersi scrupolosamente alle raccomandazioni di uno specialista per evitare complicazioni.

    paracetamolo

    Inoltre, non tutti i farmaci dei gruppi sopra indicati sono adatti per il trattamento della pancreatite. Ad esempio, il paracetamolo, che è ampiamente utilizzato a casa e persino approvato per l'uso in un bambino, non è adatto per il trattamento della pancreatite. Il farmaco appartiene al gruppo dei FANS, riduce bene la temperatura, a volte riduce la sensazione di dolore. Ciò è dovuto al meccanismo di azione:

    • influenza le zone di termoregolazione, controllando così il trasferimento di calore del pancreas;
    • blocca la sintesi di sostanze nel sistema nervoso centrale, causando dolore.

    Ma quando viene applicato, la ghiandola può infiammarsi ancora di più, e il sintomo doloroso, che è di natura diversa durante la pancreatite, non può essere soppresso dal farmaco.

    È noto che durante il processo infiammatorio, a seconda delle sue cause, il succo pancreatico, che ha un'enorme quantità di enzimi, non può essere evacuato dall'organo interessato a causa di disturbi del deflusso. La ghiandola si gonfia, si auto-digerisce e in seguito si manifesta una necrosi tissutale, un'alterazione dell'afflusso di sangue e dell'ossigeno (ischemia). Questo è accompagnato da un intenso dolore. Il paracetamolo non può influenzare il gonfiore, che causa l'allungamento della capsula e il dolore, oltre a ridurre la produzione di enzimi attivi.

    ketonal

    Dei FANS spesso assegnati a Ketonal. Il principio attivo è il ketoprofene. Il farmaco ha un vantaggio rispetto ad altri farmaci in questo gruppo:

    • allevia efficacemente il dolore di qualsiasi origine;
    • normalizza la temperatura;
    • riduce significativamente l'infiammazione.

    Ma quando esacerbazione di pancreatite non è sempre nominato. Oltre al pancreas, l'infiammazione si estende ad altri organi digestivi. Il farmaco è controindicato in gastrite o ulcera peptica: può causare esacerbazione, formazione di erosioni o ulcere nello stomaco. Più di 3 giorni Ketonal non può essere preso.

    Altri FANS

    Non è consigliato usare per dolore anche alcuni rappresentanti del gruppo di FANS: Diclofenac, Nise, Ibuprofen:

    • molti effetti collaterali;
    • un sintomo doloroso pronunciato in ipocondria con una singola applicazione non influisce.

    I medici non sono nominati per la pancreatite: si usano antispastici e analgesici, che sono convenienti da portare a casa. La scelta degli antidolorifici rimane con lo specialista.

    Caratteristiche degli analgesici

    L'uso di analgesici non narcotici è autorizzato a casa su prescrizione medica. Uno dei migliori è Baralgin. È uno strumento combinato, ha una composizione complessa:

    Pertanto, allevia lo spasmo e allevia rapidamente il dolore, soprattutto se usato per via parenterale. Anche se l'iniezione non può essere fatta e il farmaco è assente nella pillola, puoi bere la soluzione dall'ampolla: l'azione arriverà tra 10-20 minuti.

    Maksigan agisce in modo simile. Applicare 1-2 compresse tre volte al giorno a seconda della gravità del sintomo doloroso.

    Mivalgan ha caratteristiche simili, ma è controindicato nell'agranulocitosi, poiché esso stesso provoca tali cambiamenti nel sangue, specialmente se assunto senza controllo.

    Nospaz è un altro farmaco combinato che allevia il dolore per molto tempo. Nella composizione - analgesico e antispasmodico. Controindicato nelle persone con asma e una tendenza alle reazioni allergiche.

    Il tramadolo è un analgesico oppioide non narcotico con un meccanismo d'azione misto. Ha un effetto analgesico potente e istantaneo, paragonabile al narcotico, ha un effetto centrale e colpisce il midollo spinale. Si riferisce all'elenco n. 1 delle sostanze potenti del comitato permanente per il controllo della droga del Ministero della salute. Prescrizione con due sigilli.

    Narcotici

    Questi farmaci sono presi per ultimi. Nonostante l'effetto immediato, hanno molti gravi effetti collaterali, il più difficile è la dipendenza (sindrome da astinenza). Pertanto, nominato a breve in condizioni stazionarie. Il meccanismo di azione è quello di bloccare i recettori del dolore e rilasciare endorfine e encefaline.

    Dei farmaci in questo gruppo, non si usa solo la morfina: provoca uno spasmo dei muscoli lisci dei dotti pancreatici e della cistifellea, inizia a ferire ancora di più, il processo infiammatorio è aggravato.

    Usato: Promedol, Fentanil.

    antispastici

    Preparativi per la prima linea di dolore a causa di:

    • rilassamento dei muscoli lisci dei dotti pancreatici;
    • espansione del loro lume;
    • ridurre l'ipertensione e l'edema.

    Particolarmente efficace nel bloccare il calcolo del dotto biliare comune, che causa l'infiammazione. Sotto l'influenza degli antispastici, la sua bocca si apre, la pietra entra nel lume del duodeno, il dolore si ferma.

    Ma-shpa allevia perfettamente lo spasmo e l'attacco doloroso, ma agisce brevemente. Pertanto, in ospedale utilizzando farmaci con un'emivita più lunga.

    La papaverina ha un effetto simile a But-Spée, a breve durata d'azione. Pertanto, in ambito ospedaliero, è prescritto 4 volte al giorno come iniezione.

    Il platifillin è il più efficace e duraturo tra gli antispastici. La durata della sua circolazione nel sangue - 12 ore. Nominato due volte al giorno sotto la supervisione del personale medico, perché ha molti effetti collaterali.

    La duspatalina è un agente antispastico a bassa tossicità che agisce in modo rilassante sullo sfintere di Oddi e normalizza il deflusso del succo pancreatico. Ben allevia il dolore, adatto per l'uso a casa. Viene assunto 30 minuti prima dei pasti due volte al giorno, 1 compressa (200 mg). Non masticato, annaffiato con abbondante acqua. Controindicato nelle donne in gravidanza e in allattamento, durante la guida. Non influenza i livelli di pressione sanguigna, a differenza di altri antispastici.

    Metodi non farmacologici per alleviare il dolore

    Durante l'esacerbazione della pancreatite con la sindrome del dolore, vengono utilizzati metodi di esposizione non farmacologici: freddo, fame e riposo:

    1. Prima dell'arrivo del medico, assicurati un riposo completo: sdraiati o nella posizione del ginocchio-gomito (sdraiati, il dolore aumenta). Il dolore diminuirà riducendo la pressione del pancreas edematoso sul plesso solare. È impossibile spostare o mostrare altre attività fisiche.
    2. Attaccare una bottiglia di acqua calda allo stomaco.
    3. Rifiuta di mangiare (fame per 3 giorni). È permesso solo bere acqua pura non gassata.

    L'uso di rimedi contro il dolore non ha sempre un risultato positivo. Il trattamento in tutti i casi deve avvenire sotto la supervisione di uno specialista.

    Come e cosa trattare la pancreatite cronica

    Perché le dita dei piedi si intorpidiscono sul mio piede destro - cosa fare, come trattare il torpore?