Statistiche della pancreatite cronica

Chirurgo della più alta categoria, dottore di ricerca, dottore in ecografia, specialista in procedure chirurgiche minimamente invasive sotto il controllo degli ultrasuoni, Istituto di ricerca scientifica intitolato a N. Sklifosovsky SP, Mosca

- PRINCIPALE CONSULENTE DEL SITO: Tutti i tipi di procedure chirurgiche percutanee minimamente invasive sotto controllo ecografico. Diagnosi ecografica Assistenza consultiva Assistenza e addestramento metodico.

STANDARD DI PANCREATITE

Il grande problema medico, sociale ed economico della pancreatite acuta è dovuto all'elevata incidenza di morbilità, soprattutto tra la popolazione abile, un'alta percentuale di disabilità e mortalità in forme distruttive di pancreatite.

Secondo le statistiche estensive, ma molto confuse, l'incidenza di pancreatite acuta in Russia è di 36-40 casi per 100.000 abitanti.

Nel 15-25% dei casi, la pancreatite acuta è di natura fortemente distruttiva ed è accompagnata da varie complicazioni che sono la principale causa di morte.

La mortalità nella necrosi pancreatica rimane estremamente elevata e, secondo vari autori, varia dal 15 al 90%.

Con calcoli semplici, si scopre che ogni anno nel paese la pancreatite acuta da 52.200 a 58.000 persone si ammala.

Di conseguenza, la pancreatonecrosi si sviluppa da 7.830 a 18.125 persone.

Un risultato fatale si verifica da 1.175 a 16.313 persone.

Considerando la "precisione" delle nostre statistiche, penso che non mi sbaglio molto se presumo che ogni anno muoiano più di 20.000 persone nel paese da tutte le forme di pancreatite acuta e pancreatonecrosi. Inoltre, questi sono per lo più giovani PERSONE.

Il trucco delle statistiche è che la "pancreatonecrosi" è assente dalle statistiche ufficiali, c'è solo "pancreatite acuta".

Un altro trucco è che anche più pazienti muoiono nei primi o nei tardi periodi dopo la dimissione dall'ospedale da complicazioni o complicanze chirurgiche associate a disturbi del sistema cardiovascolare danneggiati durante una lunga malattia acuta. Il paziente muore per insufficienza cardiaca, infarto, ictus e la sua causa risiede nella riabilitazione e nel trattamento inadeguati dopo acuta malattia chirurgica acuta, infezione a lungo termine, peritonite, ecc. Questa morte sarà nascosta nelle statistiche delle malattie del sistema cardiovascolare, non del pancreas.

Sembrerebbe su scala nazionale con 145 milioni di persone - i numeri sono insignificanti, non causano un ampio interesse pubblico, non sono un problema sociale. Anche se, come vedere e contare !? Le nostre statistiche mediche nazionali sono una cosa molto complicata, ma anche con un calcolo generale, la scala è paragonabile alle perdite derivanti dagli incidenti stradali (e con le conseguenze a lungo termine che supera). E ora abbiamo un'attenzione particolare agli incidenti, si stanno costruendo centri per traumi, si stanno creando divisioni per evacuare i feriti con l'aiuto di aviazione e veicoli a motore, l'intero programma sanitario federale è dedicato all'equipaggiamento delle attrezzature mediche e all'organizzazione dell'assistenza in caso di incidenti.

Uomini e donne di età comparabile soffrono e muoiono per incidenti stradali e pancreatite acuta / necrosi pancreatica - gruppi sociali molto simili della popolazione (attivi, mobili, con lavoro e reddito, un'auto e l'opportunità di organizzare riposo attivo, viaggi con eccesso di peso, pressione alta, - malattia della pietra e spesso eccesso di cibo e abuso di alcol).

Anche se da questo gruppo a rischio, tutti con lo stesso "successo" possono finire a letto in reparto, in terapia intensiva, in sala operatoria con infarto, ictus e trauma.

Con tutto questo, non si applicano pancreatite acuta e necrosi pancreatica a malattie socialmente significative (come malattie cardiovascolari, oncologia, ferite, tubercolosi, tossicodipendenza, HIV, epatite, ecc.).

Il trattamento della necrosi pancreatica non è economicamente vantaggioso per le strutture sanitarie, poiché il costo del trattamento supera in modo significativo i finanziamenti per CHI ed è impossibile curare la pancreatonecrosi rimanendo nel MEA.

Pazienti felicemente curati diventano clienti abituali di un gastroenterologo (insufficienza pancreatica esocrina, sindrome del dolore cronico), un endocrinologo (diabete mellito), un chirurgo (cisti, fistole, ernia, aderenze) con capacità di lavoro significativamente ridotta o resistenza perdente (disabilità).

Alcuni pazienti, sopravvissuti alla pancreatite acuta / pancreatonecrosi, si stanno spostando in un "gruppo sociale" o "gruppo Internet in rete" che soffre di vera pancreatite cronica o che soffre di una paura ossessiva della pancreatite cronica o di un nuovo attacco di pancreatite acuta / pancreatonecrosi.

Questo gruppo molto difficile di pazienti è affiancato da un altro gruppo molto ampio di pazienti con una diagnosi generale di pancreatite cronica. In realtà, questa categoria di pazienti veramente sofferenti non ha alcuna pancreatite cronica, ma i medici, seguendo il minimo sforzo e il pensiero, li sottopongono a una diagnosi di CP (insieme a sindrome dell'intestino irritabile, discinesia, colecistite cronica, ecc. Ecc. Ecc.)...), in base a ciò che non è chiaro. Più precisamente sulle "fantasie letterarie" dei medici ultrasuoni, CT, RM. Che, in assenza di desiderio, abilità, forza, comprensione e ciò che non è ancora noto (anche se a volte è ben noto cosa e da cosa), descrivono inesistenti "cambiamenti diffusi, bande lineari, inclusioni iperecogene, sigilli, fibrosi e altri" cambiamenti ". ". E già sulla base di tali dati "oggettivi" di imaging medico di "specialisti" soggettivi, i medici di destra e sinistra scrivono la diagnosi di CP.

Questo "stigma" permanente per il paziente viene messo sulla mappa e proprio "nel cervello". Con lui, come in una croce, i pazienti soffrono da un medico all'altro, dall'ecografia all'ecografia, dalla TC alla TC, dalla risonanza magnetica alla risonanza magnetica, dal coprogramma ai bloccanti della pompa protonica, dalla terapia biorisonante allo psicologo..... e nessuno può aiutarli, trovare il vero problema, cancellare la diagnosi mitica di HP e affrontare i problemi reali delle persone sofferenti. Le cliniche di medici per questo non hanno il tempo, la forza, il desiderio, le conoscenze, le abilità (con rare eccezioni felici). E gli specialisti ristretti e altamente qualificati negli ospedali sono sempre troppo stretti e altamente specializzati. Raramente ha esperienza nelle aree di confine della medicina, la capacità di riconoscere la patologia all'incrocio delle specialità.

I pazienti diventano inutili, incomprensibili, abbandonati a se stessi e si precipitano su Internet alla ricerca di una panacea e dei loro stessi malati. Hanno una comprensione e un consiglio da parte loro, diventano interessanti per qualcuno, trovano persone che la pensano, sono impegnati nell'aiuto reciproco psicologico e nell'autorealizzazione.

  • Novikov S.V.
  • KMN, chirurgo della più alta categoria, medico ecografico,
  • specialista in interventi a controllo ultrasuoni minimamente invasivi
  • NII SP intitolato N. V. Sklifosovsky, Mosca

Qual è la statistica dell'incidenza della pancreatite cronica?

La pancreatite cronica è molto ringiovanita. Ad oggi, in tutto il mondo, l'età media dell'incidenza della pancreatite cronica è scesa da 50 a 39 anni. E, soprattutto, la frequenza di comparsa di pancreatite cronica nell'infanzia è già di 9-12 casi per 100.000 abitanti. Stiamo parlando della Russia ora.

Tra gli adulti, tra 27,5 e 50 casi ogni 100.000 abitanti. Vorrei dire che negli ultimi 30 anni l'aumento dell'incidenza del cancro del pancreas è aumentato di 2 volte. Cioè, il numero di casi di pancreatite cronica è aumentato di 2 volte negli ultimi 30 anni. Questa è principalmente un'età giovane, attivamente lavorativa.

Come risultato della malattia, un quarto di questi pazienti non può adempiere ai propri doveri professionali, circa il 40% ha una disabilità temporanea o di lungo periodo. Questo, a sua volta, non può che influenzare gli indicatori economici, poiché, ripeto, questa è una giovane età, cioè, coloro che lavorano. Ne vale davvero la pena parlarne, discuterne, condividere informazioni e conoscenze con quegli ascoltatori che ci vedono e ascoltano.

Qual è il meccanismo del danno al pancreas con l'alcol?

Oggi non riveleremo il problema della pancreatite autoimmune. Fino al 70% di tutti i casi di pancreatite hanno un'eziologia alcolica. E se aggiungete di più e fumate, sarà circa l'80% delle cause delle lesioni. leggere oltre

Quali sono le caratteristiche del dolore pancreatico?

Il sintomo principale della pancreatite è il dolore addominale. Se proviamo a caratterizzare questo dolore, allora bisogna dire che dal momento che il pancreas, come abbiamo già detto, ha una testa, un corpo e una coda, così è il dolore. leggere oltre

Come sospettare la pancreatite? Come iniziare la diagnosi e il trattamento della pancreatite?

Vorrei sottolineare che i nostri spettatori hanno un po 'di ritardo, il che non è sempre un dolore intenso. Il dolore non si attorciglia sempre, fa sedere, va oltre la sensibilità al dolore. Di solito lo è. leggere oltre

Quale aiuto può essere fornito a un paziente con pancreatite in fase ambulatoriale?

La pancreatite cronica rappresenta circa il 6-8% di tutti i problemi gastroenterologici. Questa è una coorte di quei pazienti che verranno in clinica. Una visita allo stesso terapeuta deve essere fatta. leggere oltre

Statistiche di pancreatite

Le statistiche sulla pancreatite indicano un'alta incidenza della malattia. Secondo gli esperti, forme acute della malattia si verificano in 35-40 casi per 100.000 abitanti. Pertanto, circa 52 mila persone nella Federazione Russa sono diagnosticate ogni anno con pancreatite acuta.

Secondo le statistiche mondiali, ogni anno da 200 a 800 persone per milione di popolazione si ammalano di questa malattia. Inoltre, gli esperti dicono che la stragrande maggioranza dei pazienti sono uomini. A seconda della causa della malattia, l'età media dei pazienti varia. Se la pancreatite acuta si sviluppa sullo sfondo dell'abuso di alcol, questa cifra è di 39 anni, e se dovuta a malattia del calcoli biliari - 69-70 anni.

Le statistiche sulla malattia indicano chiaramente un alto livello di mortalità. Secondo vari dati, è mantenuto al confine del 20-25%. La principale causa di mortalità sono le complicazioni della malattia, che si verificano durante il suo decorso distruttivo.

Di solito, il calcolo dei dati sulla forma acuta della malattia e la necrosi pancreatica non differiscono. Nelle fonti ufficiali non ci sono informazioni su ciascuno di questi disturbi separatamente. Ma i ricercatori come risultato della loro analisi hanno scoperto che l'oncrosi si verifica nel 25% dei pazienti. Sono questi i pazienti che rappresentano la maggioranza delle morti.

Allo stesso tempo, le statistiche non tengono conto dei casi di mortalità associati a disturbi nel sistema cardiovascolare. L'infarto, l'ictus e l'insufficienza cardiaca sono spesso il risultato di un lungo decorso di pancreatite acuta.

Le statistiche sulla pancreatite indicano anche un alto tasso di incidenza. Secondo gli esperti, la forma acuta di questa malattia è prima di tutti gli altri disturbi della cavità addominale. Ciò è dovuto ai motivi principali del suo sviluppo, poiché è solitamente il risultato dell'alcolismo, ma anche qui le statistiche dimostrano chiaramente un aumento del numero di pazienti.

Come accennato in precedenza, ci sono due principali cause della malattia: l'abuso di alcol e la malattia del calcoli biliari. Quest'ultimo è il prerequisito più comune per lo sviluppo di questa malattia ed è osservato nel 45% dei pazienti. L'alcolismo cronico e lo sviluppo di esacerbazioni sullo sfondo di eccessi di alcol sono stati rilevati nel 35% dei pazienti.

Un punto positivo è l'alta percentuale di verifica della pancreatite acuta. Le statistiche dicono circa il 75-80% dei casi.

Statistiche della pancreatite cronica in Russia

Tipi di pancreatite

  1. PANCREATITE ALCOLICA Leggi anche l'argomento: Alcol con pancreatite
  2. PANCREATITE BILIARE
  3. PANCREATITE DISTRUTTIVA
  4. PANCREATITE ACUTA
  5. Pancreatite parenchimale
  6. Pseudotroma pancreatite
  7. PANCREATITE DROGA
  8. Pancreatite cronica cronica
  9. PANCREATITE REATTIVA
  • Pancreatite reattiva in un bambino

Tipi di pancreatite. Classificazione internazionale delle malattie pancreatiche.

Malattie del pancreas (ICD-10)

  • K 85 pancreatite acuta

- Ascesso al pancreas
- Necrosi pancreatica (acuta, infettiva)
- Pancreatite (acuta, ricorrente, emorragica, subacuta, purulenta).

  • K 86 Altre malattie pancreatiche
  • K 86.0. Pancreatite cronica alcolica
  • K 86.1. Altre forme di pancreatite cronica
  • K 86.2. Cisti pancreatica
  • Per 83,3. Pseudocisti di pancreas
  • K 86,8. Altre malattie del pancreas
  • Per 90.1. Steatorrhea pancreatica

La base della moderna classificazione di pancreatite prevista la classificazione internazionale di Marsiglia, che individua cinque gruppi principali di pancreatite: acuta, acuta ricorrente (con recupero clinico e biologico del pancreas), cronica recidivante (pancreatite cronica con attacchi taglienti, simili a pancreatite acuta con recupero incompleto del tessuto pancreatico), ostruttiva (con presenza di pietre, stenosi, occlusione ed estensioni nel sistema duttale della ghiandola) e cronica non ostruttiva (con ana lesioni tomical e funzionali del pancreas) e, come un tipo di pancreatite cronica non ostruttiva, calcificante con calcificazione in posti di pancreatonecrosis piccolo precedente.

Al II Simposio Internazionale sul problema della pancreatite, tenutosi a Marsiglia nel 1983, sono state identificate due varianti cliniche e morfologiche di pancreatite cronica.

  1. La pancreatite cronica non ostruttiva è caratterizzata da necrosi locale con fibrosi segmentaria o diffusa, distruzione del tessuto esocrino, espansione dei dotti pancreatici, infiltrazione infiammatoria delle cellule, spesso con formazione di pseudocisti. Le isole pancreatiche in questa forma di pancreatite cronica sono colpite meno dalla parte acinosa. I cambiamenti descritti nel pancreas portano ad una diminuzione progressiva delle funzioni eso- e talvolta endocrine, che possono verificarsi dopo che i fattori eziologici della malattia sono stati rimossi.
  2. La pancreatite cronica ostruttiva è caratterizzata dalla presenza di calcoli nel sistema duttale e / o dall'espansione dei dotti pancreatici prossimali al sito di occlusione in combinazione con atrofia, fibrosi diffusa.

Come forma indipendente della 1a variante della pancreatite cronica non ostruttiva, è stata isolata la pancreatite calcifica cronica, la cui patogenesi è associata alla distruzione, più spesso alla necrosi pancreatica e alla successiva calcificazione del parenchima pancreatico. Questo tipo di pancreatite non è ostruttiva, poiché i calcinati si trovano al di fuori dei dotti pancreatici, a differenza della pancreatite cronica ostruttiva (calcifica), quando le pietre si trovano nei dotti pancreatici.

I principali fattori eziologici della pancreatite cronica calcificante (non ostruttiva) sono l'abuso di alcol o l'adenomatosi paratiroidea, accompagnato da un aumento dei livelli ematici di ormone paratiroideo e calcio.

Considerando i fattori eziologici che di solito accompagnano questa forma di pancreatite, il medico ha un problema nella scelta delle tattiche terapeutiche del paziente: resezione chirurgica della testa pancreatica con conseguente sviluppo di insufficienza esocrina o tattiche in attesa, che possono essere molto rischiose, poiché questa forma della malattia è soggetta a esacerbazione e complicanze (necrosi pancreatica), paziente che mette in pericolo la vita.

La differenza tra pancreatite acuta, ricorrente e cronica ricorrente ricorrente (attacco acuto di pancreatite cronica) è che dopo la pancreatite acuta c'è un completo restauro del tessuto pancreatico. La pancreatite cronica ricorrente è accompagnata da alterazioni strutturali e funzionali residue. Pertanto, tutte le forme di pancreatite cronica causano cambiamenti irreversibili.

Nel 1988, al congresso dei gastroenterologi a Roma, fu chiarita la classificazione di Marsiglia, che divenne nota come Marsiglia-romana. Durante l'anno, questa classificazione è stata modificata da un gruppo di importanti pancreatologi del mondo, dopo di che è stata pubblicata. La differenza tra questa classificazione e Marsiglia è l'assenza delle nozioni di pancreatite ricorrente ricorrente acuta e cronica. Allo stesso tempo, gli scienziati di pancreatologia provenivano dal fatto che l'eziologia, patogenesi, patomorfologia, quadro clinico, diagnosi e trattamento della pancreatite ricorrente acuta e acuta sono simili, vale a dire Non è necessario assegnare una pancreatite acuta ricorrente come versione indipendente della malattia. Pancreatite cronica ricorrente e cronica sono combinate in un unico concetto di "pancreatite cronica", in quanto fasi di un singolo processo.

Le principali forme di pancreatite cronica. Modern Marseille-Roman classification (1989)

  1. Pancreatite cronica calcifica: questa forma della malattia rappresenta il 45-90% di tutti i casi. È caratterizzato da una distribuzione morfologicamente irregolare della lesione, diversa per intensità nei lobuli adiacenti, atrofia e stenosi del dotto. La patogenesi è in gran parte associata alla mancanza di litostina (proteina del pancreas pancreatico - PSP), che impedisce la formazione di cristalli di sali di calcio.
  2. La pancreatite cronica ostruttiva è il risultato dell'ostruzione del dotto pancreatico principale. La lesione si sviluppa in posizione distale rispetto al sito di ostruzione ed è uniforme (al contrario della calcificazione). Atrofia diffusa e fibrosi del pancreas esocrino con epitelio duttale conservato nel sito di ostruzione, l'assenza di calcificazioni e calcoli pancreatici sono caratteristici. Sottoposto a trattamento chirurgico.
  3. La pancreatite infiammatoria cronica è caratterizzata da atrofia del parenchima pancreatico, che viene sostituita da aree di fibrosi infiltrate con cellule mononucleate (pancreatite da fibrosi cronica).
  4. Fibrosi pancreatica - diffusa (peri e intralobulare), accompagnata dalla perdita di una parte significativa del parenchima. È caratterizzato da progressiva insufficienza esterna e intra secretoria del pancreas ed è il risultato di altre forme di pancreatite cronica. Se la fibrosi perilobulare, a volte associata a quella intralobulare, non è accompagnata dall'atrofia del parenchima esocrino, non deve essere considerata un segno di pancreatite cronica.

Nella classificazione, le cisti di ritenzione e le pseudocisti del pancreas, così come gli ascessi di organi, sono state identificate come forme indipendenti di pancreatite cronica, sebbene siano più spesso interpretate in letteratura come complicanze della pancreatite.

La formulazione della diagnosi di pancreatite secondo la classificazione marsigliese-romana nella revisione del 1989 richiede uno studio morfologico del pancreas, ERCP. Questi metodi, in particolare il primo, non sono ampiamente disponibili nella pratica. Pertanto, nonostante gli evidenti vantaggi di questa classificazione, nel seguito verrà utilizzata la terminologia della Classificazione di Marsiglia del 1983: pancreatite ricorrente acuta, acuta ricorrente, cronica e cronica. La diagnosi è possibile per il professionista nell'analisi della clinica e i risultati degli studi di laboratorio e strumentali disponibili. È di fondamentale importanza che la scelta del trattamento farmacologico sia determinata più spesso dalla diagnosi della classificazione di Marsiglia.

Sotto pancreatite acuta può essere intesa la lesione necrotica infiammatoria del pancreas, che si sviluppa a seguito di autolisi enzimatica del suo tessuto.

La classificazione delle forme acute di pancreatite proposta dai chirurghi non è sempre accettabile per la pratica terapeutica, poiché i chirurghi spesso stabiliscono una diagnosi che definisce la forma di pancreatite distruttiva dopo l'intervento chirurgico. Per medici e gastroenterologi, medici di specialità correlate, è consigliabile classificare la pancreatite acuta in base alla gravità.

La pancreatite acuta protratta è isolata, che è simile a grave pancreatite persistente o subacuta.

Classificazione della pancreatite acuta per gravità.

Tipi di pancreatite in severità e segni clinici:

Statistiche della pancreatite cronica in Russia

Modi per trattare efficacemente la pancreatite cronica

Per molti anni, lottando senza successo con gastrite e ulcere?

Il capo dell'Istituto: "Sarai stupito di quanto sia facile curare la gastrite e le ulcere semplicemente assumendolo ogni giorno.

La pancreatite cronica è un'infiammazione a lungo termine del pancreas, che si manifesta con periodi di esacerbazione e remissione. Il trattamento della pancreatite cronica è un compito difficile per il medico e il paziente.

Per il trattamento della gastrite e delle ulcere, i nostri lettori hanno utilizzato con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Le statistiche mostrano che la metà dei pazienti ospedalizzati ricoverati con esacerbazione di pancreatite cronica non ha seguito la dieta. E 1/10 dei pazienti si rivolgono alle cure mediche in uno stato di abbandono, quando ci sono gravi cambiamenti nella violazione della funzione dell'organo. Si scopre che solo per il medico è importante pensare a come curare la pancreatite cronica.

Il 70% dei pazienti con infiammazione cronica del pancreas soffre di alcolismo. Le tattiche mediche richiedono un cambiamento nelle priorità della vita. Pochi riescono a liberarsi di questa abitudine per sempre. Pertanto, oggi è possibile curare una riacutizzazione, ma la durata della remissione dipende dal paziente.

Compiti in trattamento:

  • sollievo dal dolore;
  • scarico del pancreas;
  • recupero della funzione secretoria;
  • sostenere il processo di digestione;
  • normalizzazione della composizione elettrolitica, bilancio vitaminico per garantire il recupero.

C'è una differenza nei metodi di terapia usati nei periodi di esacerbazioni della pancreatite cronica e nella remissione.

Terapia di esacerbazione

Per esacerbazione acuta di pancreatite, dolore addominale parossistico, vomito, grave intossicazione sono caratteristici. I pazienti entrano nell'ospedale, dove vengono prese le stesse misure urgenti come nella pancreatite acuta.

  • Per fermare l'ipersecrezione degli enzimi, la fame viene prescritta per un massimo di 10 giorni, una sonda sottile viene inserita attraverso il naso e l'aspirazione del succo gastrico e viene eseguito il contenuto del duodeno.
  • Per sopprimere la funzione esocrina, vengono somministrate grandi dosi di preparati enzimatici specifici.
  • Una sacca di ghiaccio è posta sulla regione epigastrica. Questa misura riduce i vasi regionali e impedisce l'assorbimento dei prodotti di decadimento della ghiandola nel sangue.
  • Per alleviare la sindrome del dolore, per via intramuscolare e endovenosa, i farmaci analgesici vengono somministrati insieme agli antispastici più volte al giorno. Con dolori persistenti, viene fatto il blocco novocainico del plesso solare.
  • Gli agenti diuretici sono usati contro l'edema pancreatico.
  • Per rimuovere intossicazione gocciolamento iniettato per via endovenosa fluido, costituito da soluzione salina e glucosio con l'aggiunta di vitamine.
  • Al fine di prevenire l'infezione versata, viene prescritto un ciclo di antibiotici.

Di solito dopo una settimana di tale trattamento, i sintomi regrediscono. Alcuni ritengono un miglioramento significativo il terzo giorno. Si ritiene che con l'aiuto di farmaci e una dieta rigorosa si possa ottenere nel 70% dei pazienti.

A seconda del decorso clinico e della risposta alle misure di trattamento, inizia una graduale espansione della nutrizione: in primo luogo, la dieta 5p viene utilizzata con una forte restrizione proteica e quasi senza grassi, quindi vengono gradualmente introdotti prodotti con un contenuto proteico sufficiente, ma i grassi nella dieta rimangono ridotti. La quantità di carboidrati è coordinata tenendo conto del danno alla funzione endocrina del pancreas. Se il paziente ha un diabete mellito secondario, i carboidrati vengono combinati con agenti antidiabetici.

Terapia in remissione

Il trattamento della pancreatite cronica in fase di remissione si adatta ai sintomi della malattia e ai risultati dell'esame di controllo (esami del sangue e delle urine per gli enzimi, analisi delle feci). Parlano dell'attività di infiammazione, del grado di violazione dell'assimilazione del cibo.

Il pugnalamento ripetuto e il dolore epigastrico opaco possono essere associati a un'infiammazione concomitante nello stomaco e nella cistifellea, discinesia biliare. Pertanto, è possibile applicare con successo gli effetti farmacologici degli antispastici: all'interno e per via intramuscolare applicare Papaverine, No-spa. Le pillole all'interno dovrebbero essere bevute in mezz'ora dopo il cibo.

Per la soppressione dell'attività secretoria raccomandata Almagel A, Fosfalyugel.

Viene attivamente utilizzato un gruppo di bloccanti del recettore del dolore.

Il trattamento con enzimi sullo sfondo dell'ipersecrezione pancreatica solleva sempre dubbi e domande. Il meccanismo d'azione degli enzimi somministrati con farmaci (amilasi, proteasi, lipasi) si basa sull'effetto opposto. Il pancreas inizia a produrre il suo segreto e mancano nel duodeno. Con l'introduzione di enzimi nel sistema digestivo, la produzione della propria secrezione viene inibita, alla ghiandola viene data l'opportunità di riprendersi dall'infiammazione. Il dosaggio dei preparati enzimatici calcola correttamente solo un medico. Kreon farmaco consigliato, come il più adatto per la sostituzione. Il trattamento degli enzimi nella pancreatite cronica dura per anni. Si ritiene che occorrano da 6 mesi a un anno per ripristinare la ghiandola dalla prossima esacerbazione.

L'uso della terapia antimicrobica è possibile su base ambulatoriale quando rilevato in analisi di clamidia, elminti.

Un terzo dei pazienti con pancreatite cronica presenta disturbi del sistema nervoso. Pertanto, applicare sedativi, vitamine.

Metodi di trattamento chirurgico

I medici ritengono che il trattamento chirurgico per la pancreatite cronica possa essere offerto solo a una persona veramente sintonizzata con una cura. Non ti costerà nulla quando torni all'ubriachezza e ad abbandonare la dieta.

Ci sono chiare indicazioni per la chirurgia:

  • sindrome del dolore pronunciata, inevitabile con metodi conservativi;
  • vomito prolungato, che causa un notevole ispessimento del sangue a causa della perdita di liquidi, perdita di peso significativa;
  • sospetto di un'altra malattia (il più delle volte un tumore);
  • ostruzione del dotto biliare comune o di piccoli dotti pancreatici con formazione di formazioni simili a cisti (pseudocisti).

Durante l'operazione, le pietre vengono rimosse, i canali raddrizzati e una parte del pancreas viene asportata. Spesso il metodo finale viene scelto già sul tavolo operatorio mediante ispezione visiva della ghiandola.

Separatamente considerato tattiche chirurgiche con pseudocisti. Sono chiaramente visibili sull'ecografia. La rottura della parete della cisti causa una grave complicanza - peritonite o emorragia interna. Pertanto, viene sollevata la questione dell'intervento chirurgico tempestivo. Le cisti con un diametro di 4 cm possono essere osservate. A volte cadono e si risolvono. Il pericolo è crescere le cisti. L'operazione in questi casi si riduce alla resezione delle cisti, se si trovano nella coda della ghiandola.

Il drenaggio di una cisti è possibile attraverso la pelle con l'aiuto di un laparoscopio o direttamente nello stomaco, il duodeno. Tali operazioni vengono eseguite utilizzando complesse tecniche endoscopiche. Formazione aggiuntiva (anastomosi) per il contenuto della cisti.

Come valutare l'efficacia del trattamento?

Un trattamento efficace è: nessun dolore, cessazione o riduzione della diarrea, aumento di peso. La presenza di steatorrea (grasso nelle feci) non è considerata un segno di terapia inefficace.

Con l'aiuto di metodi conservativi e operativi, è possibile ottenere risultati positivi nell'80% dei casi di malattia.

Le ragioni per la mancanza di effetto nel 20% di pazienti con pancreatite cronica sono:

  • grave deformazione complessa della struttura anatomica del dotto pancreatico;
  • il verificarsi di infiammazione attorno alla ghiandola (peripancreatite);
  • compressione del plesso nervoso, che regola l'attività della ghiandola;
  • aumento della pressione nella vena porta al livello "subpatico".

I metodi di trattamento esistenti ci permettono di sperare che si possa ottenere un miglioramento significativo nel corso della malattia, anche se non è ancora possibile curare in modo permanente la pancreatite cronica.

Statistiche di pancreatite

Pubblicato: 16 marzo 2015 alle 16:37

Le statistiche sulla pancreatite indicano un'alta incidenza della malattia. Secondo gli esperti, forme acute della malattia si verificano in 35-40 casi per 100.000 abitanti. Pertanto, circa 52 mila persone nella Federazione Russa sono diagnosticate ogni anno con pancreatite acuta.

Secondo le statistiche mondiali, ogni anno da 200 a 800 persone per milione di popolazione si ammalano di questa malattia. Inoltre, gli esperti dicono che la stragrande maggioranza dei pazienti sono uomini. A seconda della causa della malattia, l'età media dei pazienti varia. Se la pancreatite acuta si sviluppa sullo sfondo dell'abuso di alcol, questa cifra è di 39 anni, e se dovuta a malattia del calcoli biliari - 69-70 anni.

Le statistiche sulla malattia indicano chiaramente un alto livello di mortalità. Secondo vari dati, è mantenuto al confine del 20-25%. La principale causa di mortalità sono le complicazioni della malattia, che si verificano durante il suo decorso distruttivo.

Di solito, il calcolo dei dati sulla forma acuta della malattia e la necrosi pancreatica non differiscono. Nelle fonti ufficiali non ci sono informazioni su ciascuno di questi disturbi separatamente. Ma i ricercatori come risultato della loro analisi hanno scoperto che l'oncrosi si verifica nel 25% dei pazienti. Sono questi i pazienti che rappresentano la maggioranza delle morti.

Allo stesso tempo, le statistiche non tengono conto dei casi di mortalità associati a disturbi nel sistema cardiovascolare. L'infarto, l'ictus e l'insufficienza cardiaca sono spesso il risultato di un lungo decorso di pancreatite acuta.

Le statistiche sulla pancreatite indicano anche un alto tasso di incidenza. Secondo gli esperti, la forma acuta di questa malattia è prima di tutti gli altri disturbi della cavità addominale. Ciò è dovuto ai motivi principali del suo sviluppo, poiché è solitamente il risultato dell'alcolismo, ma anche qui le statistiche dimostrano chiaramente un aumento del numero di pazienti.

Come accennato in precedenza, ci sono due principali cause della malattia: l'abuso di alcol e la malattia del calcoli biliari. Quest'ultimo è il prerequisito più comune per lo sviluppo di questa malattia ed è osservato nel 45% dei pazienti. L'alcolismo cronico e lo sviluppo di esacerbazioni sullo sfondo di eccessi di alcol sono stati rilevati nel 35% dei pazienti.

Un punto positivo è l'alta percentuale di verifica della pancreatite acuta. Le statistiche dicono circa il 75-80% dei casi.

Caratteristiche di trattamento complesso di pancreatite e gastrite con la loro manifestazione simultanea

Il sistema digestivo è la principale "arteria" attraverso la quale ogni persona riceve naturalmente tutti i mezzi necessari per la capacità e il funzionamento dell'organismo nel suo complesso. Le complicazioni con il tubo digerente sono le più gravi per il corpo umano, dal momento che interruzioni nel suo lavoro portano a interruzioni nel rifornimento di vitamine e oligoelementi importanti per la vita, che influisce in modo significativo sul benessere di una persona e porta anche una minaccia diretta alla sua vita.

Cosa fare se contemporaneamente gastrite e pancreatite si sviluppano contemporaneamente?

I problemi più comuni del sistema digestivo oggi sono gastrite e pancreatite, che si verificano più spesso a causa di un'alimentazione scorretta, situazioni stressanti, l'uso di bevande alcoliche e il fumo. Più della metà degli abitanti del paese soffre di questi disturbi. In precedenza, queste malattie si manifestavano più spesso separatamente, tuttavia, ultimamente, i medici hanno maggiori probabilità di diagnosticare loro simultaneamente. Considerare come trattare le malattie quando sono espresse in modo sincrono in un paziente.

  • 1 eziologia della manifestazione simultanea di gastrite e pancreatite
  • 2 segni di manifestazione parallela di pancreatite e gastrite
  • 3 metodi per trattare le malattie
    • 3.1 Regole generali per i pazienti con gastrite e pancreatite
    • 3.2 Trattamento farmacologico di pancreatite e gastrite
    • 3.3 Pancreatina nel trattamento della gastrite e pancreatite
  • 4 Per riassumere

Eziologia della manifestazione simultanea di gastrite e pancreatite

Gastrite e pancreatite sono patologie del tratto gastrointestinale, la cui simbiosi si verifica molto spesso nella vita di una persona moderna. Lo sviluppo del dolore è accompagnato da molti fattori, come nutrizione irrazionale, eccesso di cibo o malnutrizione, intercettazioni al volo, pane secco, stress e angoscia, nonché infezioni da batteri fungini a causa della scarsa igiene.

I medici hanno dimostrato che allo stesso tempo non si sviluppano entrambe queste malattie, tuttavia possono manifestarsi insieme a causa di diversi motivi.

Prima di tutto, se ci sono indicatori concomitanti, si sviluppa la gastrite, che, con il trattamento sbagliato o la sua completa assenza, si trasforma in una forma cronica. A volte una persona che soffre di gastrite non sa nemmeno della sua presenza. C'è una cosiddetta gastrite cronica antrale, che è pericolosa in quanto il suo decorso non può inizialmente causare a una persona un serio disagio. Si verifica sulla base dell'infezione dello stomaco con agenti patogeni nocivi e si evolve nell'antro dello stomaco, situato tra esso e il duodeno.

Per qualche tempo nella sezione dello stomaco infettata da un bastone, l'acidità viene disturbata, a causa della quale il cibo non viene digerito per intero. Poi inizia a marcire nel duodeno, con il quale il contenuto, a causa di una digestione impropria, viene rilasciato nel pancreas e si sviluppa la pancreatite. Il pericolo sta nel fatto che il decorso della gastrite antrale a volte non è accompagnato da un forte dolore o da un grave disagio, e non tutti attirano l'attenzione sulle manifestazioni minori della malattia sotto forma di malessere dopo aver mangiato. Sullo sfondo di questi eventi, il paziente apprende le malattie anche quando ha sviluppato completamente la gastrite cronica, la pancreatite cronica e le loro manifestazioni sono acute.

Per il trattamento della gastrite e delle ulcere, i nostri lettori hanno utilizzato con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Così come la fonte della genesi delle due malattie alla volta può essere l'atteggiamento inappropriato del paziente per la loro salute, ignorando la gastrite nelle sue manifestazioni, a seguito della quale progredisce anche la pancreatite, che è caratterizzata da infiammazione del pancreas.

Di conseguenza, la pancreatite si manifesta il più delle volte sullo sfondo di una gastrite cronica trascurata di varia origine.

Segni di manifestazione parallela di pancreatite e gastrite

L'infiammazione sincrona dello stomaco e del pancreas è molto pericolosa per la salute umana. È possibile determinare la malattia per alcuni sintomi comuni, tuttavia, è consigliabile consultare un medico per la diagnosi e la nomina del trattamento corretto. Il medico deve essere informato su tutti i segni e le manifestazioni della malattia e deve sottoporsi a un esame speciale in modo da poter fare una diagnosi inconfondibile.

I segni di infiammazione dello stomaco e del pancreas sono:

  1. Dolore che colpisce nello stomaco, che può alternarsi con un dolore acuto, che si estende nella regione lombare.
  2. L'alternanza della bocca secca con una salivazione forte.
  3. Apatia prolungata, sullo sfondo di cui si manifestano nervosismo e ansia irragionevole.
  4. Perdita di forza e debolezza, con frequenti sonnolenza e vertigini.
  5. Stitichezza alternata a feci liquide con un odore sgradevole.
  6. Nausea, che spesso si trasforma in vomito.

Se si ignorano queste malattie, può verificarsi l'autodistruzione degli organi, che porterà alla morte di una persona, perché è importante diagnosticare la malattia in tempo e iniziare immediatamente un trattamento razionale.

Metodi per trattare le malattie

La tecnologia per trattare la gastrite e la pancreatite con la loro riacutizzazione parallela dipende da alcuni fattori che si basano sull'eziologia e sullo sviluppo delle malattie. Il trattamento tattico varia a seconda che l'acidità nello stomaco sia aumentata o diminuita, e anche tenendo conto della fase del danno al pancreas. La pancreatite può essere nella fase iniziale, quando la ghiandola è infiammata, tuttavia, non ci sono processi irrecuperabili. Lo stadio della malattia è considerato più grave quando il pancreas, a causa di un funzionamento anormale, viene assunto per digerire se stesso.

Molto spesso, quando si diagnostica queste malattie, viene prescritto un trattamento che ha due aree chiave: la terapia e l'aderenza alla dieta corretta.

Oltre ai metodi ufficiali di trattamento del tratto digestivo, vengono utilizzati anche rimedi popolari, che vengono spesso prescritti o raccomandati dai medici. Il trattamento popolare della pancreatite è molto popolare e spesso dà una dinamica positiva alla guarigione quando è combinata con metodi ufficiali. Anche nelle farmacie di oggi vengono vendute tinture di erbe speciali e erbe raccomandate per il trattamento degli organi dell'apparato digerente. Tra i componenti popolari del trattamento si possono distinguere propoli, rosa selvatica, assenzio, decotti di iperico, camomilla, calendula e baffi dorati, che si trovano in varie ricette della medicina tradizionale.

I medici sono spesso nominati alla reception "Il tè monastico", che ha un effetto antinfiammatorio, sedativo e antispasmodico, è indicato per pancreatite e gastrite di varie eziologie. Tuttavia, i medici non raccomandano di abusare delle prescrizioni della "nonna", dal momento che non tutte le prescrizioni di medicina tradizionale sono sicure, il loro uso e il sovradosaggio possono causare non solo una ricaduta della malattia, ma anche un esito letale.

Regole generali per i pazienti con gastrite e pancreatite

Indipendentemente dallo stadio della malattia, così come dal loro corso, ci sono requisiti comuni per i pazienti, la cui realizzazione accompagna il recupero:

  1. Rifiuto di cattive abitudini, come alcol e fumo, che sono dannose per lo stato del corpo umano, compresi gli organi del sistema digestivo.
  2. Esclusione dalla dieta di cibi acuti, acidi e grassi, nel periodo di esacerbazione, rispetto di una dieta rigorosa specifica prescritta dai professionisti medici.
  3. Pasti in piccole porzioni, con un aumento del numero di pasti da cinque a otto volte al giorno.
  4. Aumentare l'assunzione di liquidi sotto forma di acqua o tè a un litro e mezzo al giorno, che devono essere consumati durante il giorno in piccole porzioni.
  5. Il primo giorno di esacerbazione delle malattie, rifiuta completamente di assumere cibo, lasciando solo acqua e tè caldi nella dieta, che dovrebbero essere bevuti lentamente in piccole dosi. Così, il carico sullo stomaco e sul pancreas viene alleviato, il che accompagna la riduzione dei sintomi del dolore.

Una corretta alimentazione con l'infiammazione dell'apparato digerente è uno degli aspetti principali nel trattamento delle malattie. Vale la pena notare che i pazienti con manifestazioni croniche della malattia dovranno aderire al paziente per tutta la vita per evitare ricadute. La prima settimana è seguita da una dieta speciale rigorosa, che si chiama "Tabella trattamento numero 1". Quindi il paziente può andare al menu avanzato, in cui ci sono piatti dai prodotti ammessi per le malattie. Oltre alla dieta terapeutica, al paziente vengono prescritti farmaci.

Trattamento farmacologico di pancreatite e gastrite

È severamente vietato prescrivere farmaci di automedicazione nel trattamento di malattie come la gastrite e la pancreatite, poiché il loro scopo varia a seconda dello sviluppo della patologia. L'uso improprio di farmaci può non solo alleviare le condizioni del paziente, ma anche accompagnare ancora più irritazione delle mucose delle pareti degli organi digestivi, che aumenterà l'infiammazione. Il trattamento irrazionale può causare lo sviluppo di ulcere, così come il cancro allo stomaco o al pancreas, che è irto di morte.

Ricorda, non ci sono medicine universali per il trattamento della gastrite e della pancreatite, ogni paziente ha bisogno di un approccio individuale e di una terapia prescrittiva secondo la diagnosi stabilita sulla base della ricerca medica.

Per il trattamento della gastrite e della pancreatite in forma acuta, i medici spesso prescrivono una terapia antibiotica, che è accompagnata da una diminuzione della tossicità nel tratto gastrointestinale. Allo stesso tempo, vengono prescritti antispastici o analgesici per ridurre le sindromi dolorose.

In caso di gastrite ad elevata acidità, il trattamento complesso comprende farmaci che bloccano o riducono il rilascio di acido cloridrico, che accompagna il restauro della microflora, nonché il gruppo antiacido, neutralizzando la sua azione. La ranitidina è un farmaco frequentemente prescritto per i pazienti con gastrite ad elevata acidità, che aiuta a ridurre l'acido cloridrico e il livello di infiammazione negli organi digestivi.

Con una ridotta secrezione dello stomaco, si consiglia di assumere farmaci che migliorano la produzione di acido cloridrico, che stabilizzano l'acidità e accompagnano il miglioramento del processo digestivo. Spesso i farmaci prescritti sono Pancreatina o Festal.

Per ridurre le sindromi dolorose nelle manifestazioni periodiche, puoi assumere il farmaco No-spa, che al più presto allevia gli spasmi e aiuta anche a ridurre i processi infiammatori. Il farmaco è disponibile in commercio, caratterizzato da un piccolo numero di controindicazioni ed è considerato il più sicuro tra gli antispastici. Tuttavia, i medici raccomandano di prenderlo in rari casi, in una situazione con una ripetizione sistematica delle esacerbazioni, contattare le istituzioni mediche, dove il medico curante sarà in grado di prescrivere un trattamento razionale.

Pancreatina nel trattamento della gastrite e pancreatite

La pancreatina è una droga medica relativamente sicura la cui formulazione include estratti dal pancreas degli animali. Prendendo il farmaco "Pancreatin" consente di facilitare il lavoro dello stomaco e del pancreas con difficoltà di digestione e assimilazione del cibo.

La pancreatina è prescritta in questi casi:

  • pancreatite cronica;
  • nel trattamento della gastrite cronica;
  • prima di prendere cibo spazzatura;
  • con stitichezza, indigestione, eruttazioni frequenti e disturbi addominali;
  • migliorare la funzione della digestione come misura preventiva.

Lo strumento è indicato per l'uso in gastrite cronica con bassa acidità e con aumento. Le sue proprietà contribuiscono al miglioramento della digestione, che ne consente l'utilizzo anche ai fini della prevenzione prima delle grandi feste.

Riassumiamo

La manifestazione sincrona di malattie come la pancreatite e la gastrite cronica non è rara oggi. Tuttavia, è quasi impossibile identificare le malattie e diagnosticarle solo con i sintomi a casa, poiché le malattie hanno manifestazioni simili e localizzazione simile del dolore.

Per il trattamento razionale delle malattie, è meglio rivolgersi immediatamente agli specialisti che possono fare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento efficace. Gastrite e pancreatite sono malattie che sono pericolose anche nelle loro manifestazioni separate. In simbiosi, se non trattati, possono persino essere la causa della morte. Non rimandare il dottore per domani.

Pancreatite - sintomi, cause, tipi, dieta e trattamento della pancreatite

Cos'è la pancreatite?

La pancreatite è una malattia infiammatoria del pancreas. La principale causa di pancreatite è una violazione del flusso di succo digestivo e di altri enzimi prodotti dal pancreas nell'intestino tenue (duodeno). Tali enzimi possono distruggere non solo tutti i tessuti della ghiandola stessa, ma anche i vasi sanguigni e altri organi adiacenti. Il risultato di questa malattia può persino essere fatale. La violazione del deflusso della bile, spesso contribuisce a pietre e tumori che si sovrappongono al dotto pancreatico. Le vittime di pancreatite sono principalmente - le persone inclini a mangiare troppo, l'abuso di bevande alcoliche, così come gli amanti di cibi grassi, piccanti, fritti e altri malsani.

Lo sviluppo della pancreatite

Per comprendere i processi di sviluppo della pancreatite, è necessario penetrare un po 'nei processi vitali del pancreas.

Pancreas (lat. Pancreas, PZHZH) - un organo vitale coinvolto nei processi di digestione del cibo, compresa la digestione di proteine, grassi e carboidrati. PZHZh si trova nella regione retroperitoneale, dietro lo stomaco, nella posizione sdraiata di una persona - sotto lo stomaco, da cui prende il nome. PZhZh produce sostanze come amilasi, lipasi, proteasi, polipeptide pancreatico, nonché insulina, glucagone, somatostatina, grelina e altri. Quando il cibo entra nel corpo, PZHZH inizia a produrre queste sostanze, che attraverso il condotto, direttamente collegato all'inizio del duodeno, entrano in questa sezione dell'intestino tenue. Queste sostanze contribuiscono alla trasformazione del cibo, all'assorbimento intestinale dei nutrienti che entrano nell'organismo, al metabolismo e ad altri processi importanti.

Quando una persona, a causa di vari disturbi (sabbia, sassi, tumori, sviluppo anormale, spostamento della posizione della ghiandola o della colecisti, lesioni e altri motivi), il dotto pancreatico, i suoi enzimi e talvolta il succo della cistifellea si sovrappongono quando entra nel corpo il cibo, rimane in esso, e i processi di digestione sono "attivati" nella stessa ghiandola. Spesso, l'attivazione della produzione della ghiandola si verifica prematuramente. Pertanto, le loro stesse sostanze "digeriscono" il tessuto pancreatico.

Ad esempio, poiché alcune sostanze prodotte da PZHZH, durante il ristagno, influenzano questo organo:

Lipasi (ricicla i grassi) - quando ritardata in PZHZH porta alla degenerazione grassa delle cellule del corpo. La tripsina (ricicla le proteine) - porta al gonfiore delle cellule del pancreas, alla loro infiammazione e alla morte.

Inoltre, quando la pancreatite sta avvelenando il corpo, un aumento del pancreas nelle dimensioni, la morte delle cellule della ghiandola, nel tempo, un'infezione può unirsi al processo infiammatorio, che di solito contribuisce allo sviluppo di necrosi purulenta.

Va inoltre notato che esiste un alimento che contribuisce allo sviluppo del succo pancreatico e degli enzimi PZHZh in quantità ancora maggiore - alcol, grassi, speziati, fritti, affumicati e altri tipi simili di cibo, per cui, una dose ancora maggiore di enzimi inizia ad "attaccare" il pancreas. ghiandola, causando dolore severo e altri sintomi di pancreatite.

Le complicanze della pancreatite causano anche un parziale assorbimento degli enzimi pancreatici da parte del sistema circolatorio, dopo di che il sangue li trasporta in tutto il corpo, colpendo il cuore, il fegato e altri organi, causando lo sviluppo di sintomi di avvelenamento del corpo.

Infine, nello sviluppo della pancreatite, è necessario dire che questa malattia del pancreas può essere fatale. Ciò è dovuto al fatto che questo organo si trova vicino all'aorta e ad altri organi vitali. E quindi, il processo infiammatorio, in condizioni avverse, può spostarsi verso gli organi vicini. Inoltre, la pancreatite può sviluppare il cancro del pancreas.

Statistiche di pancreatite

Secondo le statistiche, la pancreatite si sviluppa più spesso nelle seguenti persone:

40% - persone che abusano di alcol, in alcune regioni - fino al 70%;
30% - persone che hanno una complicazione della colelitiasi (JCB);
Il 20% delle persone con obesità;
5% - patologia nello sviluppo degli organi digestivi, loro collocazione impropria;
4% - prendendo in modo incontrollato vari farmaci, poisonings e altri motivi, che saranno discussi più avanti nell'articolo;
1% - motivi non identificati.

Se parliamo di domande generali, possiamo dire che, secondo Yandex, la pancreatite della malattia richiede più di 500.000 persone al mese, il che indica la sua alta prevalenza.

La percentuale di decessi per questa malattia, secondo varie fonti, va dal 15 al 90% dei pazienti.

I sintomi della pancreatite

Come si manifesta la pancreatite? I principali sintomi della pancreatite sono dolore severo e segni di intossicazione. Tuttavia, è necessario distinguere i sintomi della pancreatite acuta e la forma cronica di questa malattia, la cui principale differenza è il dolore e il decorso.

Sintomi di pancreatite acuta e cronica

Dolore nella pancreatite acuta. Dolore opaco o tagliente, intenso, permanente. Localizzazione del dolore - nell'ipocondrio sinistro o destro (a seconda del sito di infiammazione dell'organo), sotto il cucchiaio o l'herpes zoster (con completa infiammazione della ghiandola). Il dolore può anche essere dato alla scapola, al torace, alla schiena. L'esacerbazione del dolore nella pancreatite si verifica quando si bevono alcolici, cibi piccanti, grassi, fritti e altri alimenti che aumentano la secrezione di succo pancreatico. Se il paziente non riesce a fornire il primo soccorso, il paziente può sviluppare uno shock doloroso, può perdere conoscenza. Con lo shock del dolore, anche la morte del paziente è possibile.

Dolore nella pancreatite cronica. Il dolore di Pristupoobraznoe in pancreatite cronica può accompagnare una persona durante parecchi anni, e perfino decenni, particolarmente aumentando, 15-20 minuti dopo aver mangiato, piccante, fritto, grasso, fumato, alcool, e perfino caffè con cioccolato. Con l'uso simultaneo di tali piatti, il dolore è incredibilmente peggiore. La durata del dolore può variare da 1 ora a diversi giorni. Localizzazione, come nella forma acuta della malattia. L'intensità del dolore diminuisce con la flessione e l'accovacciamento.

Cambia il colore della pelle e altre parti del corpo. La pelle del viso con pancreatite diventa pallida e col tempo diventa tinta grigio-terrosa. Nella regione lombare e nell'ombelico, la pelle assume spesso una tinta bluastra, come se fosse di marmo. Nell'inguine, la pelle diventa blu-verde. Il cambiamento delle tonalità della pelle è dovuto a disturbi del flusso sanguigno durante l'infiammazione del pancreas, in cui il sangue è in grado di penetrare nella pelle.

Ingiallimento della pelle e della sclera. Questi cambiamenti possono indicare la presenza di pancreatite sclerosante, che di solito si sviluppa quando la ghiandola allargata del dotto biliare comune viene schiacciata. A volte il giallo della pelle, ad esempio, nella forma cronica della malattia scompare, tuttavia, il bianco degli occhi rimane giallastro.

Tra i principali sintomi della pancreatite acuta si possono anche distinguere:

singhiozzo;
Nausea, a volte con vomito (il vomito di solito inizia con particelle di cibo, quindi contiene la bile);
Distensione addominale (flatulenza), eruttazione;
bruciori di stomaco;
Aumento e temperatura corporea elevata;
Sudorazione eccessiva con sudore appiccicoso;
Bassa o alta pressione sanguigna;
Secchezza nella cavità orale, e una sfumatura giallastra appare sulla lingua;
Diarrea o stitichezza, spesso con particelle di cibo crudo;
Indurimento dei muscoli addominali;
Mancanza di respiro;
Possibile rapida perdita di peso.

È importante! Con i sintomi sopra, chiamare immediatamente un'ambulanza, perché ogni minuto può complicare le condizioni del paziente.

Cos'altro succede nella pancreatite cronica?

Nella pancreatite cronica, in contrasto con la forma acuta, iniziano a verificarsi cambiamenti distruttivi nei tessuti del pancreas. Sfortunatamente, anche quando allevia il processo infiammatorio, questi cambiamenti nel pancreas richiedono al paziente di continuare a seguire una dieta, oltre a varie misure preventive, per prevenire il ritorno della fase acuta della pancreatite.

Inoltre, con i cambiamenti strutturali del pancreas, alcune funzioni di questo organo sono disturbate, ad esempio, la produzione dell'insulina ormonale, che è responsabile per il trattamento dei carboidrati, è disturbata. Quando è carente, aumenta il livello di glucosio nel sangue, che nel tempo può portare allo sviluppo del diabete.

È molto importante che il paziente, in caso di attacchi acuti di pancreatite, si rivolga al medico curante per evitare che la forma acuta di questa malattia diventi cronica.

È importante! Spesso, la pancreatite cronica è asintomatica o con sintomi minimi.

Complicazioni di pancreatite

Le complicanze della pancreatite possono essere:

Ghiandola ascessuale;
Pancreatonecrosi (necrosi del tessuto pancreatico);
False formazione di cisti;
Ascite pancreatogena;
Complicazioni polmonari;
Diabete mellito;
Risultato letale.

Cause della pancreatite

La pancreatite si sviluppa a causa della violazione del deflusso del succo con enzimi prodotti dal pancreas nell'intestino tenue.

Cause di pancreatite, o fattori che portano a questi disturbi:

Abuso di alcol, compresi prodotti a bassa gradazione alcolica;

Uso incontrollato di farmaci, ad esempio: Azatioprina, Aspirina e altri FANS, glucocorticosteroidi, inibitori delle colinesterasi, metronidazolo, tetraciclina, diuretici tiazidici, sulfonamidi, furosemide, estrogeni;

Avvelenamento con cibo, alcol, prodotti chimici;

Eccesso di cibo, soprattutto con una predominanza di grassi alimentari, carattere speziato, fritto, affumicato e speziato;

L'uso di prodotti trattati con pesticidi e alimenti nocivi che contengono un gran numero di additivi chimici E ***;

Lesioni al sistema digestivo;

Operazioni sugli organi digestivi;

Malattie della colecisti e delle vie biliari, tra cui ostruzione delle vie biliari;

Malattie dello stomaco e del duodeno (gastrite, ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale, deficit dello sfintere di Oddi e altri);

Malattie del sistema cardiovascolare: aterosclerosi, ipertensione, malattia coronarica;

Malattie infettive: tonsillite, varicella, epatite, dissenteria e sepsi intestinale, infiammazione purulenta, parotite;

La presenza di vermi nel corpo;

La classificazione della pancreatite comprende i seguenti tipi di questa malattia.

1. Pancreatite acuta.

2. Pancreatite acuta ricorrente. È caratterizzato da esacerbazione o comparsa di segni della malattia, fino a 6 mesi, dai suoi primi sintomi.

3. Pancreatite cronica. Il più spesso è un'eredità di pancreatite affilata.

4. Esacerbazione della pancreatite cronica. È caratterizzato da esacerbazione o comparsa di segni della malattia, dopo 6 mesi, dai suoi ultimi sintomi.

Dalla natura della lesione della ghiandola:

1. Edematoso
2. Distruttivo (pancreatonecrosi)
2.1. piccola necrosi pancreatica focale;
2.2. necrosi pancreatica mediamente focale;
2.3. necrosi pancreatica macrofocale;
2.4. necrosi pancreatica totale parziale totale (danno distruttivo simultaneo a tutte le parti della ghiandola - testa, corpo e coda).

Nella fase della malattia:

1. La fase enzimatica (i primi 3-5 giorni).
2. Fase reattiva (arriva tra 6 e 14 giorni).
3. La fase di sequestro (si verifica dopo il 15 ° giorno).
4. La fase dei risultati (arriva dopo 6 mesi dall'esordio della malattia).

Diagnosi di pancreatite

La diagnosi di pancreatite comprende i seguenti metodi di esame del corpo:

Emocromo completo (vi è un aumento della VES, il numero di leucociti e altri segni del processo infiammatorio, incluso il test per il glucosio);

Analisi biochimica del sangue (determinata dal livello di attività di amilasi, lipasi, tripsina e altri enzimi pancreatici);

Ultrasuoni degli organi addominali;

Radiografia della cavità addominale;

Colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP);

Tomografia computerizzata secondo le indicazioni.

Trattamento di pancreatite

Dolori severi con pancreatite spesso accompagnano un paziente affetto da questa malattia e talvolta questi dolori possono persino causare uno shock doloroso. L'assistenza non qualificata in esacerbazione di pancreatite può provocare la morte del paziente, quindi, prima dei principali metodi di trattamento, consideriamo il primo soccorso per la pancreatite.

È importante! Prima di usare la droga, assicurati di consultare il tuo medico!

Pronto soccorso per pancreatite

Cosa fare se si ha un attacco di pancreatite?

1. Il paziente deve essere messo a letto, puoi spingere le ginocchia al petto, questo aiuta a ridurre il dolore. Abbiamo bisogno di completa pace e minima attività fisica.

2. Per la regione epigastrica, è necessario collegare qualcosa di freddo - una bottiglia di acqua calda con acqua fredda, una bottiglia. Il freddo aiuta anche a ridurre il dolore e aiuta anche a ridurre leggermente l'infiammazione e il gonfiore.

3. Per alleviare spasmi e dolore, puoi assumere i seguenti farmaci: "Drotaverin", "Maksigan", "No-shpa", "Spazmalgon".

4. Chiama la brigata di ambulanza.

5. Nel periodo di esacerbazione del dolore, è necessario abbandonare completamente il pasto, tranne che per l'uso di acqua naturale - senza additivi e gas, che contribuirà a ridurre la secrezione del pancreas.

Riposo, freddo e fame sono le tre regole basilari del primo soccorso per gli attacchi di pancreatite.

Trattamento di pancreatite primaria

Il trattamento della pancreatite inizia con una visita obbligatoria dal medico e comprende:

1. Riposo e riposo (durante gli attacchi);
2. Trattamento farmacologico;
2.1. Sollievo dal dolore;
2.2. Terapia anti-enzimatica;
2.3. Ricezione di enzimi pancreatici;
2.4. Normalizzazione dell'equilibrio acido-base;
2.5. Terapia vitaminica;
2.6. Migliorare le attività del tratto digestivo;
2.7. Nutrizione parenterale
3. Dieta
4. Trattamento chirurgico (se necessario).
5. Trattamento di sanatorio.

Il trattamento di pancreatite affilata è effettuato all'ospedale.

2. Trattamento farmacologico di pancreatite (farmaci per pancreatite)

È importante! I farmaci per la pancreatite sono prescritti individualmente dal medico, in base alla diagnosi di questa malattia. Ciò è dovuto a una vasta gamma di fattori e alla patogenesi della pancreatite, che, se non presa in considerazione, riduce al minimo la possibilità di un completo recupero.

2.1. Sollievo dal dolore (antispastici)

Per alleviare il dolore durante la pancreatite, il medico di solito prescrive:

Antispastici: Drotaverina, Duspatalina, Maksigan, No-shpa, Spazmalgon, Spareks, Fenikaberan.

M-cholinolytics: "Atropine", "Gastotsepin", "Metapin", "Chlorosyl".

In caso di sindrome dolorosa persistente, vengono prescritti H2-bloccanti: ranitidina, famotidina.

2.2. Terapia anti-enzimatica

La terapia anti-enzimatica è mirata a fermare i processi che distruggono il pancreas.

I farmaci antisecretori sono finalizzati a bloccare tali enzimi come tripsina, trasilolo, orgoglio, kontikal, panthripin e altri, nonché l'inibizione della sintesi proteica nella ghiandola, che aiuta a ridurre il dolore, l'edema, i disturbi del microcircolo e altri segni di infiammazione del pancreas.

Tra i farmaci antisecretori si possono distinguere: citostatici ("Ribonuclease", "Ftorafur", "5-fluorouracile"), "Gordox", "Contrycal", "Panthripin". Trasilolo, acido Epsilo-aminocaproico (E-AKK), Amidopirina, nonché bloccanti della pompa protonica (Nexium, Omez, Omeprazole, Rabelok).

Va notato che gli inibitori della pompa protonica (bloccanti) aiutano a ridurre il livello di acido cloridrico nel tratto gastrointestinale, che aiuta anche ad alleviare il dolore durante la pancreatite.

Quando la forma edematosa di pancreatite, insieme ai farmaci antisecretori viene assegnata a "Asparkam".

Per sopprimere la produzione di ormoni da parte del pancreas, in condizioni stazionarie può essere assegnato - "Octreotide".

2.3. Accettazione degli enzimi pancreatici

Per ridurre il carico sul pancreas infiammato, così come, se si nota la sua insufficienza secretoria, vengono prescritti enzimi pancreatici. Questi farmaci sono un complesso degli stessi enzimi che il pancreas produce per la digestione e l'assimilazione del cibo, ma aiutano anche la scomposizione di proteine, grassi e carboidrati. Quindi, l'attività della ghiandola è minima quando il cibo viene ingerito.

Tra i farmaci con enzimi pancreatici si possono distinguere: "Festal", Pancreatin ("Biozim", "Vigeratin", "Gastinorm", "Creon", "Mezim", "Pancreatin", "Penzital", "Hermital").

Questi gruppi di farmaci sono meglio consumati dopo un pasto e lavati con acque minerali alcaline.

L'assunzione aggiuntiva di enzimi pancreatici allevia anche sintomi quali nausea, distensione addominale, feci alterate, rapida perdita di peso.

2.4. Normalizzazione dell'equilibrio acido-base (pH)

Con la pancreatite, i cambiamenti di equilibrio acido-base negli organi digestivi - al lato acido. Pertanto, con questa malattia del pancreas, oltre all'assunzione di istamina bloccanti e alcuni gruppi di antispastici (anticolinergici), vengono prescritti farmaci che riducono l'acidità nello stomaco e altri organi digestivi.

Farmaci che normalizzano l'equilibrio acido-base (pH) nel tratto gastrointestinale: "Almagel", "Gastal", "Maalox", "Famotidin", "Fosfalyugel", "Cimetidina".

2.5. Terapia vitaminica

Nel trattamento della pancreatite cronica, un ulteriore apporto di vitamine - vitamine A, E, C, D, K e B.

Inoltre, l'appuntamento è assegnato - acido lipoico, cocarboxylase

2.6. Migliorare le attività del tratto digestivo

In alcuni casi, per stimolare la normale attività (motilità) degli organi digestivi, il medico può prescrivere procinetici: ITOPRID, Motilium e TSerukal.

2.7. Nutrizione parenterale

Nei disturbi digestivi gravi e il cattivo assorbimento del cibo da parte dell'intestino, viene prescritta una nutrizione parenterale.

Come nutrizione parenterale, per flebo endovenoso, di solito vengono introdotti:

  • Una miscela di aminoacidi essenziali (250-400 ml): "Alveein", "Alvezin", "Aminosol";
  • Soluzioni elettrolitiche: soluzione al 10% di cloruro di potassio (10-15 ml) e soluzione al 10% di gluconato di calcio (10 ml).

3. Dieta per pancreatite

Il trattamento della pancreatite acuta e cronica è impossibile senza dieta. Inoltre, la forma cronica della malattia richiede che una persona segua una dieta per tutta la vita.

In caso di pancreatite acuta, nei primi 2-3 giorni è necessario abbandonare completamente il pasto, è permesso bere solo abbondantemente - acqua minerale, brodo di rosa canina o in caso di emergenza.

Cosa puoi mangiare con la pancreatite?

Il menu per la pancreatite dovrebbe contenere quante più proteine ​​e vitamine possibile e meno grassi e carboidrati possibile.

Dai prodotti con pancreatite che possono essere mangiati si possono distinguere:

  • Primi piatti: le minestre vegetariane, a base di cereali, verdure e carni magre, possono essere preparate con il latte.
  • Secondi piatti: carni magre (carne di manzo, pollo) e pesce, frittata di uova di gallina.
  • Prodotti di grano: cereali (riso, farina d'avena, semola, grano saraceno e orzo), pasta, cracker, pane di ieri, olio vegetale (limitato).
  • Latticini: prodotti caseari freschi a basso contenuto di acidità (formaggio fresco, kefir, yogurt), formaggio (leggermente salato, non grasso e non piccante), latte senza grassi (limitato), burro.
  • Ortaggi e frutta: patate, barbabietole, carote, zucche, zucchine, zucchine, varietà di mele non acide.
  • Bevande: succhi di frutta e verdura, composta di frutta secca, decotto di rosa canina, tè con latte, sottaceto (limitato).
  • Dessert: miele, marmellata e cioccolato (limitato), gelatina di bacche dolci, zucchero.

Metodo di cottura: tutti i piatti devono essere finemente tritati, quindi cucinati, cotti al forno o al vapore.

Il cibo dovrebbe essere frazionario, in piccole porzioni, 5-6 volte al giorno.

È anche necessario cercare di non mescolare diversi tipi di proteine, grassi e carboidrati a un pasto.

I pasti possono essere consumati solo caldi (non superiori ai 60 ° C), i piatti caldi e freddi dovrebbero essere esclusi.

Il valore energetico del cibo è 2480 (per pancreatite acuta), 2690 (per chilocalorie) chilocalorie al giorno.

Cosa non mangiare con pancreatite?

Quando la pancreatite non può mangiare cibi grassi, fritti, piccanti, salati, piccanti e affumicati, cibi da fast food, cibi contenenti fibre grossolane e altri alimenti che aumentano la secrezione di succo gastrico o formazione di gas. L'uso di alcolici, incluse bevande a bassa gradazione alcolica, è severamente vietato.

Da prodotti che non possono essere mangiati si possono distinguere: kebab, funghi, cioccolato, creme grasse, muffin, maiale, lardo, agnello, oca, anatra, grasso animale, uova intere, panna acida, sottaceti, marinate, aglio, cipolle, acetosa, spinaci, ravanello, legumi, condimenti, aceto, margarina, cacao, caffè, cannella, uva e succo d'uva, datteri, fichi, banane, gelati.

È anche auspicabile escludere l'uso del latte. Il latte può essere aggiunto ai cereali, ma tali piatti dovrebbero essere ridotti al minimo nella dieta.

4. Trattamento chirurgico della pancreatite

Trattamento di pancreatite chirurgicamente, vale a dire attraverso la chirurgia, di solito utilizzato in forma grave o avanzata della malattia. Di solito, l'operazione viene eseguita utilizzando la laparoscopia, in cui l'installazione di scarichi.

Dopo la chirurgia, al paziente viene prescritta una terapia antibatterica e altri farmaci mirati a fermare i processi infiammatori nel pancreas.

Inoltre, può essere prescritta la terapia di disidratazione e l'uso di preparati enzimatici.

5. Trattamento di sanatorio di pancreatite

È molto utile in caso di pancreatite cronica, almeno 1-2 volte all'anno, per visitare resort e sanatori specializzati che si concentrano sul trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale.

Uno dei tipi di terapia nei sanatori è il trattamento con acque minerali, senza gas.

Zheleznovodsk, Kislovodsk, Morshin, Pyatigorsk, Truskavets sono sanatori popolari per le malattie del tratto gastrointestinale (GIT).

Trattamento popolare di pancreatite

È importante! Prima di usare i rimedi casalinghi tradizionali, dovresti consultare il tuo dottore!

Tintura di cipolla, noce e polsino. Questo strumento contribuisce alla normalizzazione del pancreas e dell'insulina. Per prepararti, devi prima preparare 3 tipi di tintura: mettere in tre diversi contenitori, separatamente: 100 g di cipolle, 100 g di foglie di noce schiacciate e 60 g di erba polsino. Ciascuna delle piante versa 600 ml di vodka. Lasciare tutte le 3 infusioni in un luogo buio per 7 giorni per insistere. Dopo di ciò, filtrare 3 tinture e fare una tintura nella seguente proporzione: 150 ml di cipolla, 60 ml di noce e 40 ml di polsino. L'infusione preparata deve essere assunta 2 volte al giorno, 1 cucchiaio. cucchiaio, 20 minuti prima del pasto del mattino e di sera, prima di andare a dormire.

Kvas sulla celidonia di Bolotov. Aggiungere circa 2,7 litri di siero (o acqua depurata), 1 ora di panna acida (non più del 15% di grasso), 1 tazza di zucchero nel barattolo da 3 litri e mettere l'erba avvolta in una busta di garza (4 strati di garza) sul fondo della lattina celidonia, che è qualcosa da collegare, che non ha alzato le banche. Anche le gole si attaccano alla garza. Il vaso con il futuro kvas deve essere messo per 14 giorni in un luogo caldo e buio, ogni giorno per raccogliere la muffa dalla sua superficie, per mescolare. Il giorno 5, un precipitato dovrebbe apparire sul fondo del vaso. Ci uniamo da questo barattolo al livello di sedimento, lo strato superiore di kvas in un altro barattolo e con esso trasferiamo il sacchetto con celidonia nel nuovo contenitore, aggiungendo acqua al nuovo barattolo al livello precedente. Il fango delle banche precedenti getta. Il giorno 11, il liquido dovrebbe iniziare a schiuma, questo è un processo normale. Il quindicesimo giorno, 1 litro di kvas viene versato dal barattolo e posto in un luogo fresco per il consumo, e il siero o l'acqua vengono aggiunti nuovamente al barattolo da tre litri. Dopo 15 giorni, il kvas può essere diluito aggiungendo acqua fresca, solo 4 volte, dopodiché viene preparato di nuovo.

Prendere kvas cotto con pancreatite bisogno di 1 cucchiaio. cucchiaio 30 minuti prima dei pasti, 3 volte al giorno. Se, entro 7 giorni, non sono stati identificati effetti collaterali (nausea, allergie), una dose singola viene aumentata a 100 ml e continuare a bere nelle 7 settimane successive. Il corso generale di trattamento è di 2 mesi.

Il succo di cavolo, carote e lattuga. Cavolo con pancreatite, o meglio il suo succo, specialmente in combinazione con succo di carota e foglie di insalata, può essere usato non solo per il trattamento della pancreatite a casa, ma anche per il diabete e il ripristino della normale attività pancreatica.

Per la preparazione del succo terapeutico con pancreatite, è necessario saltare attraverso l'equalizzatore in quantità uguali - cavoletti di Bruxelles, carote e foglie di lattuga. Il succo fresco deve essere preparato al mattino, 20 minuti prima dei pasti. In questo caso, è necessario osservare una dieta a basso contenuto di carboidrati e pulire periodicamente l'intestino. Il corso del trattamento è di 1 mese, dopo di che viene presa una pausa di due settimane e si ripete il consumo mensile di succo.

Len. In serata, versare in un thermos 3 cucchiai. cucchiai di semi di lino e riempirli con 1 litro di acqua bollente, chiudere e posizionare una notte per infusione. Al mattino, scuotere il contenuto del thermos, filtrarlo e prendere 100 ml 3 volte al giorno, 30 minuti prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 2 mesi.

Avena. Kissel di avena è usato nel trattamento di quasi tutte le malattie del tratto gastrointestinale. Inoltre, l'avena ha una quantità enorme di vitamine e oligoelementi che aiutano a ripristinare i tessuti degli organi digestivi dopo la malattia.

Per preparare il kissel secondo la ricetta di Izotov, versare 3,5 litri di acqua bollita pulita in un barattolo da 5 litri. Quindi, attendere che l'acqua si raffreddi a 30-40 ° C e versare 500 g di farina d'avena, aggiungendo 100 ml di kefir. Mescolare il tutto accuratamente, chiudere con un coperchio ben chiuso e porre per 2 giorni a fermentare in un luogo caldo e buio, avvolgendo ulteriormente il contenitore. Il 2 ° giorno in banca dovrebbe apparire bolle. Il terzo giorno, colare il contenuto del barattolo in una pentola da 5 litri e versare la farina d'avena gonfia in un barattolo di vetro da 3 litri. Nel contenuto del barattolo di fiocchi, aggiungere 2/3 di acqua bollita, scuotere bene i fiocchi e scolarli nuovamente in una casseruola da 5 litri. Ora lavate bene il barattolo da 5 litri, in cui il nostro prodotto è originariamente fermentato, e versate il contenuto della padella su di esso - il prodotto filtrato. Chiudi il barattolo e di nuovo mettilo in un luogo caldo e buio, ma questa volta per circa 18 ore. Dopo questo tempo, il nostro strumento si separerà - nella parte inferiore ci sarà uno strato bianco con sedimenti, e nella parte superiore - uno strato trasparente. Scolare il liquido trasparente e può essere usato come kvas. Versare uno strato bianco con sedimenti in lattina e conservare in frigorifero, ma non più di 21 giorni, lo useremo per preparare la gelatina di farina d'avena.

Kissel con pancreatite di farina d'avena per preparare come segue: aggiungere 5-10 cucchiai. cucchiai di concentrato bianco in una piccola casseruola smaltata e versateli 2 tazze di acqua fredda. Cuocere il kissel a fuoco basso, mescolando continuamente, alla consistenza che è conveniente per te. Quindi togli la gelatina dalla stufa, lasciala raffreddare, per migliorare il gusto, puoi aggiungere un po 'di sale, olio e puoi berla con il pane. Inoltre, il concentrato di avena bianca può essere utilizzato per preparare vari piatti, ad esempio il purè di patate, che aggiungerà altre proprietà utili al cibo.

Dente di leone. 50 g di radici di dente di leone schiacciato versare 300 ml di acqua bollente, coprire il prodotto e lasciarlo per 2 ore in infuso e raffreddare. Filtrare l'infusione e prendere 100 ml prima dei pasti, 3 volte al giorno.

Raccolta di erbe 1. Miscelare in proporzioni uguali le seguenti piante: calendula, seta di mais, menta piperita, camomilla di campo e, se l'acidità si abbassa, piantaggine. 4 cucchiaini di questa raccolta versare 800 ml di acqua bollente, quindi mettere lo strumento in un bagno d'acqua per 15 minuti e mettere da parte i mezzi per raffreddare e infondere per 50 minuti.Poi, filtrare l'infusione e prendere ¼ tazza diluita in tazze di acqua calda, 3 volte al giorno, 15 minuti prima dei pasti. Conservare la necessità di infusione nel frigorifero, ma non più di 5 giorni.

Raccolta di erbe 2. Miscelare in parti uguali le seguenti piante: erba di San Giovanni, erba madre e menta piperita. 2 cucchiai. cucchiai della miscela, versare 500 ml di acqua bollente e lasciare agire per 45 minuti per infondere e raffreddare. Filtrare il prodotto e prendere ¾ tazza prima dei pasti, 3 volte al giorno.

Prevenzione della pancreatite

La prevenzione della pancreatite include la conformità con le seguenti raccomandazioni:

- Abbandona l'alcol e fuma, completamente!

- Quando i sintomi di pancreatite acuta, consultare un medico, non lasciare questo argomento per dopo, in modo che la malattia, se esiste, non si trasforma in una forma cronica;

- Non permettere che varie malattie, specialmente degli organi digestivi, entrino alla deriva, in modo che non diventino croniche e diventino un compagno costante della tua vita;

- Pratichi sport? Grande, tuttavia, non esagerare, perché l'esercizio eccessivo esacerba la pancreatite;

- Se la sabbia viene trovata nel tratto gallico, rimuoverla dal corpo in modo che non raggiunga la formazione di pietre nel corpo;

- Mangia correttamente, in modo frazionale, in piccole porzioni, evitando di unire proteine ​​e carboidrati in un unico pasto;

- Provare la dieta per concentrarsi su alimenti arricchiti con vitamine e microelementi, ed è meglio abbandonare gli alimenti inutili e nocivi, o almeno limitare il loro numero;

- Limita l'uso di cibi grassi, fritti, piccanti, salati, affumicati e piccanti, e ancora meglio, scartalo. Cucinare meglio cotto a vapore, cotto o cotto.

- Limitare te stesso al consumo di caffè - non più di 1 tazza di caffè al giorno, e solo naturale, insolubile.

Osservando le raccomandazioni sopra riportate dei nutrizionisti, del pancreas e degli altri organi digestivi, e di tutto il corpo, sicuramente te lo dirò - grazie!

Elevata bilirubina nel sangue di un neonato: cause, sintomi (segni), effetti

C'è la possibilità di evitare il servizio militare con pancreatite