e n e le n

materie prime per fruttosio

• un sostituto per l'amido e lo zucchero nel diabete

• ricambio di carboidrati nel carciofo

• polisaccaride formato da residui di frutozy

• chimica, carboidrati di origine vegetale

• carboidrati di origine vegetale

• Quali carboidrati si trovano maggiormente nel carciofo?

• sostituto dello zucchero per il diabete

• ottenere fruttosio da esso

• riserva le piante di polisaccaridi

• proteine ​​nelle radici del dente di leone

• polisaccaride per diabetici

• carboidrati dai polisaccaridi

• sostituzione di zucchero nel diabete

• Polisaccaride formato da residui di fruttosio (amido e sostituto dello zucchero per il diabete)

Materie prime per fruttosio., 6 lettere, skanvord

La parola è di 6 lettere, la prima lettera è "I", la seconda lettera è "H", la terza lettera è "U", la quarta è "L", la quinta è "I", la sesta lettera è "H", parola per lettera "E", l'ultima "H". Se non conosci una parola da un cruciverba o da un cruciverba, il nostro sito ti aiuterà a trovare le parole più complesse e sconosciute.

Indovina l'indovinello:

Da dove vieni, da dove vieni, Krasnogrudy? - Ho volato in tutta la Siberia. - Come ti chiami? Mostra risposta >>

Ti ricordi un po ', diventerà duro come una patata. Mostra risposta >>

Ti ricordi un po ', diventerà duro come le patate. Mostra risposta >>

Altri significati della parola:

Indovinello casuale:

Perché gli uccelli depongono le uova?

Scherzo casuale:

Ciclope all'oculista:
- Quindi, fissiamo un occhio e guardiamo qui!

Cruciverba, cruciverba, sudoku, parole chiave online

Materie prime per fruttosio

Fruttosio cristallino [8]

Il fruttosio (levulosio) appartiene alle chetoesosi. Il fruttosio rispetto al glucosio è più labili sotto l'azione di acidi e basi.

In base al grado di dolcezza e all'effetto fisiologico, il fruttosio supera glucosio e saccarosio (Sezione 15.6) [139]. Il metabolismo del fruttosio nel corpo umano, a differenza del glucosio, viene effettuato da un meccanismo diverso, che consente di consumarlo in quantità moderate anche dai diabetici.

Esistono diversi modi per produrre fruttosio [54]: idrolisi del saccarosio, isomerizzazione del glucosio, idrolisi dei polimeri contenenti fruttosio.

Da soluzioni contenenti altri carboidrati, il fruttosio può essere isolato in vari modi [140].

In condizioni industriali, il fruttosio cristallino è ottenuto da idrolizzati di saccarosio o sciroppo di glucosio-fruttosio ottenuti per isomerizzazione di idrolizzati di amido.

La più promettente è la produzione di fruttosio da saccarosio o amido utilizzando la tecnologia a scambio ionico. Secondo questo metodo, il saccarosio viene idrolizzato usando una resina a scambio ionico. L'amido è idrolizzato e il glucosio isomerizzato utilizzando enzimi. La separazione dell'isomerizzato in singoli componenti viene quindi effettuata mediante il metodo cromatografico su uno scambiatore di cationi di polistirene solfonato in forma di Ca.

Un diagramma schematico della produzione di fruttosio e glucosio da saccarosio e amido è mostrato in fig. 06.15.54.

Fig. 06.15.54. Schema per la produzione di fruttosio e glucosio [54]

Secondo lo schema di cui sopra, la soluzione zuccherina al 50% di concentrazione viene prima sottoposta a purificazione a scambio ionico per rimuovere principalmente nonsugar minerali. La soluzione purificata viene quindi sottoposta a inversione e separazione cromatografica. Per queste operazioni, è consigliabile utilizzare una colonna cromatografica con una resina scambiatrice di cationi, che non è completamente satura di Ca 2+. Se l'inversione viene eseguita separatamente, la separazione cromatografica viene effettuata su uno scambiatore di cationi, completamente convertito nella forma Ca. La selezione delle frazioni di glucosio e fruttosio dalla colonna viene effettuata in modo che abbiano una purezza del 95%.

La frazione mista media viene utilizzata per preparare una soluzione di saccarosio. Dopo filtrazione e scolorimento, le soluzioni di glucosio e fruttosio sono concentrate per ottenere sciroppi con una concentrazione di CB del 50-70%. Dalla frazione di fruttosio si ottengono sciroppi di fruttosio con un contenuto di 90 e 95% di fruttosio su CB. La cristallizzazione da sciroppo di fruttosio può produrre il 50% di fruttosio cristallino. Se la cristallizzazione viene effettuata utilizzando metanolo, la resa di fruttosio cristallino aumenta all'80%. Per aumentare la resa di fruttosio, lo sciroppo di glucosio può essere isomerizzato per produrre isosirop. Questo sciroppo, a differenza del glucosio, ha la stessa dolcezza del saccarosio e può essere usato come sostituto oppure può essere sottoposto a separazione cromatografica.

Per ottenere 1 kg di fruttosio con contenuto di CB al 100%, sono necessari 2,1 kg di saccarosio, se non si esegue l'isomerizzazione del glucosio e, se lo si fa, 1,5 kg.

L'uso di fruttosio, ottenuto da saccarosio come dolcificante, consente di sostituire 3/4 di saccarosio. Oltre al fruttosio, il saccarosio produce anche glucosio con una resa del 50%. Il glucosio può essere utilizzato, ad esempio, per la produzione di vitamina C.

L'elaborazione dell'amido per la produzione di soluzioni contenenti fruttosio è discussa di seguito.

Sciroppi di glucosio-fruttosio [17, 141]

Sciroppi di glucosio-fruttosio (GFS) sono ampiamente usati come sostituto completo del saccarosio nell'industria alimentare. Sono ottenuti dall'amido mediante un processo enzimatico a più stadi che utilizza l'α-amilasi, l'amiloglucosidasi e la glucoisomerasi. Produrre GFS con 42, 55 e 90% di fruttosio.

Come substrato per l'isomerizzazione, vengono utilizzate soluzioni di glucosio con una concentrazione del 35-50%. Ogni preparazione enzimatica ha il proprio pH ottimale, determinato sperimentalmente, principalmente nell'intervallo 7,5-8,2. La temperatura ottimale per la maggior parte dei farmaci è compresa nell'intervallo 58-65 ° C.

Isomerizzazione del glucosio a fruttosio è una reazione reversibile. Lo stato di equilibrio è caratterizzato da un contenuto di fruttosio del 48-52% e dipende dalla temperatura di reazione (Tabella 15.6.63).

Tabella 15.6.63

L'effetto della temperatura sul processo di isomerizzazione del glucosio [134]

Il processo per ottenere prodotti contenenti fruttosio dall'amido è presentato sotto forma di un diagramma in fig. 06.15.55. Include i passaggi di idrolisi dell'amido, isomerizzazione del glucosio, rilascio di fruttosio.

Fig. 06.15.55. Lo schema tecnologico di base della produzione dall'amido
sciroppo di glucosio-fruttosio [17]

Conformemente alla tecnologia sviluppata, una sospensione del 38-40% di amido di mais viene miscelata con la parte ricircolante dell'amido liquefatto e una diluizione a due stadi di amido con un preparato enzimatico (l'enzima principale è l'a-amilasi) viene effettuata ad una velocità di 0,02 massa. % del farmaco in peso CB. Il latte di amido viene pompato da un collettore mediante una pompa a vite ad un iniettore destinato al riscaldamento rapido della sospensione con vapore vivo. La pasta di amido riscaldato (110 ° C) viene alimentata a un miscelatore, dove viene mantenuta una pressione di 0,3-0,4 MPa, quindi in un serbatoio di diluizione, dove si verifica la distruzione dell'amido in seguito all'ebollizione. Il tempo di ritenzione in un diluente è di 15-30 minuti (100 ° С). Il grado di idrolisi nel primo stadio è del 2-3% PB. L'amido parzialmente idrolizzato viene alimentato all'iniettore, nel quale lo sciroppo viene riscaldato a 140 ° C e iniettato nell'evaporatore. La temperatura nell'evaporatore è impostata a 85-90 ° С, e da lì lo sciroppo viene alimentato al secondo stadio di liquefazione, a volte chiamato stadio di destrinizzazione. Nello sciroppo dopo che l'evaporatore è stato alimentato dall'enzima α-amilasi; di solito i 2/3 dell'intera norma dell'enzima vengono somministrati in questa fase. Alla fine della seconda fase di liquefazione (1,5-3 ore), il grado di saccarificazione raggiunge il 14-17% di PB.

Dopo la diluizione dell'amido, l'idrolizzato contiene il 34-35% di CB, non dà un colore blu con iodio, il suo equivalente di glucosio è 18-20%, la viscosità è 20-25 MPa × s. La saccarificazione con amiloglucosidasi (0,3% in massa del preparato in base al peso del DM) viene effettuata a 50-60 ° C, pH = 4,5 (4,2-4,7), 48-72 ore.La saccarificazione dello sciroppo viene effettuata fino al raggiungimento del PB 97-98 %, che corrisponde al contenuto di glucosio nello sciroppo del 93-94%. Al raggiungimento di un equivalente di glucosio del 97-98% (contenuto di glucosio 96-97%), la saccarificazione dell'amido viene interrotta, riscaldando lo sciroppo a 90 ° C.

Lo sciroppo saccarificato viene inviato alla stazione di filtrazione meccanica per rimuovere le impurità insolubili.

Da impurità solubili, la soluzione viene pulita con carbone e pulizia a scambio ionico. La pulizia del carbone viene di solito effettuata in due fasi. Il consumo totale di carbone in polvere è di 10-15 kg / 1 tonnellata di ST. Nella fase di purificazione degli idrolizzati di glucosio viene utilizzato circa il 40% della quantità totale di carbone per la purificazione degli sciroppi contenenti fruttosio al 60%. Quando si utilizza carbone granulato, il sorbente può essere rigenerato con vapore acqueo a 600-800 ° С e riutilizzato.

Purificato dai coloranti e da una parte di impurità solubili, lo sciroppo di glucosio viene alimentato per la purificazione a scambio ionico. Gli scambiatori cationici solfonati e gli scambiatori anionici debolmente basici, ad esempio KU-2-8 e ANT-E21, sono comunemente usati. Le colonne con scambiatori di ioni di solito lavorano a coppie - lo sciroppo passa successivamente con gli scambiatori di anioni e cationi.

L'operazione principale della produzione di GFS è l'isomerizzazione del glucosio a fruttosio, che viene effettuata utilizzando preparazioni enzimatiche di glucosomerasi fissate (immobilizzate) su una base solida, ad esempio [143]: ossido di titanio - 30%, cellulosa DEAE - 30%, polistirolo - 40%. Le condizioni ottimali per l'isomerizzazione sono: 55-57 ° С, pH = 7,5 ÷ 7,8. Gli inibitori della glucocerasi sono ossigeno, calcio, rame, nichel, zinco e alcune altre impurità. Sali di magnesio e sodio idrosolfito vengono aggiunti per stabilizzare l'enzima. Di solito viene fornito lo sciroppo di CB al 40-45% per isomerizzazione.

La durata del contatto dello sciroppo con l'enzima è di 20-24 ore, il consumo dell'enzima è 0,07-0,1 di massa. % in peso di CB Per attivare l'enzima, MgSO viene aggiunto allo sciroppo prima dell'isomerizzazione.4 (0,025-0,015 mol / l) o CoSO4 (0,0003-0,003 mol / l), e per sopprimere la microflora, bisolfito di sodio o di potassio (0,008-0,016% in peso della massa di CB).

A causa della reversibilità della reazione, l'equilibrio è stabilito con un rapporto equimolare di glucosio e fruttosio; in pratica, la reazione viene arrestata quando viene raggiunta una concentrazione di fruttosio del 40-42% in peso della CB. La glucosomerasi viene utilizzata per 28-30 giorni, dopo di che perde la sua attività e viene rimossa dalla produzione. Dopo isomerizzazione, lo sciroppo viene purificato dagli scambiatori di ioni (scambiatore di cationi scambiatore anionico) dai sali di durezza e decolorato con carbone attivo; quindi la soluzione viene filtrata, concentrata a 70-74% CB sotto vuoto e raffreddata a 25-30 ° C.

L'uso di GFS-42 in alcuni casi è ostacolato dalla formazione di un precipitato di glucosio. Per prevenire la cristallizzazione del glucosio, lo sciroppo è arricchito nella frazione di fruttosio e si ottiene GFS-55. La dolcezza di GFS-55 è leggermente superiore al saccarosio e la formazione di sedimenti di glucosio in esso durante lo stoccaggio in condizioni normali non si verifica.

La separazione cromatografica di glucosio e fruttosio viene effettuata in una colonna riempita di resina con una dimensione delle particelle di 0,3-0,35 mm. GFS-42 viene iniettato nella parte superiore della colonna, che è spostata dall'acqua. Per la separazione viene usata una resina di polistirene, per la reticolazione di cui si usa il 4-6% di divinilbenzene. I gruppi di acido solfonico contengono ioni di calcio. Il fruttosio, formando complessi con ioni di calcio, passa più lentamente attraverso lo strato assorbente rispetto al glucosio. Pertanto, il glucosio viene lavato via dalla colonna e inviato per isomerizzazione; quindi viene visualizzata la frazione arricchita con fruttosio. La separazione viene effettuata a 60 ° C, la concentrazione dello sciroppo è del 40-60%. La frazione di fruttosio con un contenuto di fruttosio di circa il 90% (GFS-90) viene aggiunta a GFS-42 per produrre GFS-55. Lo sciroppo arricchito con sciroppo viene ulteriormente purificato su scambiatori di ioni e carbone attivo, si concentra al 75-77% DM e viene inviato ai consumatori come prodotto di GFS-55. GFS-42 è chiamato sciroppo di prima generazione, GFS-55 è chiamato sciroppo di seconda generazione.

Una piccola parte di GFS-90 viene utilizzata per la preparazione di prodotti dietetici e nell'industria farmaceutica. Nella tab. 15.6.64 mostra le caratteristiche e la composizione di GFS con diversi contenuti di fruttosio.

Materie prime per fruttosio.

Buona sera! Ciao, cari signore e signori! Venerdì! Nella trasmissione spettacolo capitale "Field of Dreams"! E come al solito, tra gli applausi dell'auditorium, invito tre giocatori allo studio. Ecco il compito di questo tour:

Analizzando la risposta:

  • Prima lettera: e
  • Seconda lettera: n
  • Terza lettera: y
  • Quarta lettera: l
  • Quinta lettera: e
  • Sesta lettera: n

Idrolisi del fruttosio, sua produzione, sintesi, materie prime

MINISTERO DELLA SALUTE DELLA FEDERAZIONE RUSSA: "Butta via il misuratore e le strisce reattive. Non più Metformina, Diabeton, Siofor, Glucophage e Januvia! Tratta con questo. "

zucchero della frutta, come viene spesso chiamato, è un prodotto con qualità uniche, ricco di sapore dolce, piacevole retrogusto, oltre consentito anche per i diabetici dieta. È un componente del saccarosio, si trova in molti frutti e bacche e fa anche parte del miele.

Tuttavia, selezionarlo nella sua forma pura non è facile. Nella maggior parte dei casi, le molecole di saccarosio sono in uno stato legato, che è l'ostacolo principale alla sintesi del fruttosio. Una domanda naturale sorge spontanea: da cosa viene prodotto il fruttosio e come viene prodotto?

Puoi incontrarla in forma pura solo in alcuni frutti, per esempio, nel topinambur e nei tuberi di dalia. Sono usati per produrre fruttosio in laboratorio. Per fare ciò, i tuberi vengono pre-bolliti in acqua con l'aggiunta di una piccola quantità di acido solforico, quindi l'acqua viene completamente evaporata dal brodo risultante. Lo sciroppo risultante viene trattato con alcol etilico, dando come risultato una polvere cristallina bianca. Questo è il prodotto desiderato, chiamato anche levulose.

Un altro modo per sintetizzare lo zucchero della frutta si basa sull'uso del saccarosio. Va notato che i tentativi di ottenerlo dallo zucchero ordinario sono stati intrapresi dalla scoperta della composizione chimica di queste sostanze. Sembrerebbe che sia più facile dividere la molecola di saccarosio in due parti e ottenere due sostanze nella sua forma pura, fruttosio e glucosio. In effetti, l'ottenimento del levulosio è diventato possibile solo come risultato dello sviluppo della tecnologia di scambio ionico, grazie al quale è stato possibile stabilire una produzione industriale da qualsiasi sciroppo di zucchero.

Le farmacie ancora una volta vogliono incassare i diabetici. Esiste una ragionevole droga europea moderna, ma non ne fanno caso. Lo è.

Oggi, quasi tutti i paesi sviluppati lo fanno, utilizzando diverse tecnologie per questo, vale a dire:

  • Idrolisi del saccarosio
  • Idrolisi di polimeri contenenti molecole di levulosio
  • Conversione di una molecola di glucosio in una molecola di fruttosio attraverso la sua isomerizzazione

Il più accessibile ed efficace è la sua sintesi da saccarosio, precedentemente idrolizzato. In questo caso, la materia prima è lo zucchero ordinario. Tuttavia, questo non è il prodotto più economico e, pertanto, tale produzione non è sempre redditizia.

È più proficuo sintetizzare il loro amido sulla base dei processi di scambio ionico, durante i quali il saccarosio viene prodotto per la prima volta e quindi idrolizzato. In ogni caso, per la produzione di fruttosio vengono utilizzate materie prime naturali che sono sicure per la salute. Questa è la risposta alla domanda su che cosa sia lo zucchero della frutta: il saccarosio o il loro amido.

Ho sofferto di diabete per 31 anni. Ora in salute Ma queste capsule sono inaccessibili alle persone comuni, le farmacie non vogliono venderle, non è redditizio per loro.

Feedback e commenti

Ho il diabete di tipo 2 - insulino-indipendente. Un amico mi ha consigliato di abbassare la glicemia con DiabeNot. Ordinato tramite Internet. Inizia la ricezione. Seguo una dieta lassa, ho iniziato a camminare per 2-3 chilometri a piedi ogni mattina. Nelle ultime due settimane, ho notato un calo regolare dello zucchero al mattino sul contatore prima della colazione da 9,3 a 7,1 e ieri anche a 6,1! Continuo il corso preventivo. A proposito di realizzazioni raggiungere il tuo obiettivo.

Margarita Pavlovna, ora sono seduta anche su Diabenot. SD 2. In realtà non ho tempo per seguire la dieta e camminare, ma non abusare di carboidrati e dolci, penso XE, ma a causa dell'età, lo zucchero è ancora elevato. I risultati non sono buoni come i tuoi, ma per 7.0 lo zucchero non è uscito per una settimana. Come si misura lo zucchero con un glucometro? Ti mostra nel plasma o nel sangue intero? Voglio confrontare i risultati ottenuti con il farmaco.

Dicci, è possibile ottenere fruttosio da frutta e meloni?

Come ottenere il fruttosio?

Come ottenere il fruttosio?

    Nel mondo ci sono più di 20 imprese per la produzione di fruttosio, la maggior parte di esse si trova in Europa e in Cina. La produzione mondiale di fruttosio cristallino è di circa 150 mila tonnellate all'anno.

Il fruttosio (levulosio) si trova nel miele e in molti frutti. Per puro fruttosio comunemente usato inulina, un polisaccaride di origine vegetale, che è contenuta in un sacco di carciofo (topinambur) in tuberi di dalia e che in ebollizione con acido solforico debole, o anche solo una soluzione acquosa, passa in fruttosio elementi. Quando la soluzione acquosa viene evaporata sotto vuoto su acido solforico, si ottiene uno sciroppo che, dopo il lavaggio con alcool assoluto, si trasforma in una massa cristallina; fruttosio fonde a 95 e inizia a decomporsi a 100. Dalla soluzione alcolica, con conseguente trasformazione del glucosio zucchero di canna invertito, fruttosio può essere isolato mediante polvere di calce idrata, con il quale forma un composto difficilmente solubile S6N12O6.Sa (OH) 2; quest'ultimo, dopo il lavaggio, viene decomposto con acido ossalico o anidride carbonica.

Attualmente, la materia prima per il fruttosio è una soluzione di zucchero, fruttosio, glucosio e sciroppi soprattutto fruttosio (SFP) ottenuto per idrolisi di materie prime contenenti amido.

Verso la metà del secolo scorso furono fatti tentativi per ottenere il fruttosio cristallino direttamente dal saccarosio, ma ciò non andò oltre gli esperimenti di laboratorio. La produzione di fruttosio per idrolisi del saccarosio su scala industriale è stata resa possibile grazie all'utilizzo della tecnologia di scambio ionico sviluppata dalla società finlandese Suomen Sökeri. A seconda dello schema tecnologico, per ottenere 1 kg di fruttosio cristallino usando questo metodo, sono necessari 2,1 o 1,5 kg di saccarosio.

Gli studi hanno dimostrato che il fruttosio accelera il metabolismo dell'alcool nel corpo umano. Viene utilizzato, ad esempio, nel trattamento dell'avvelenamento da alcool umano, nel qual caso il fruttosio viene somministrato per via endovenosa.

La placca gialla formata sui denti è meno intensa e si rimuove più facilmente quando si utilizza il fruttosio nei cibi rispetto al saccarosio. Il rivestimento di fruttosio contiene Levan e destrano di saccarosio. L'uso di zucchero della frutta invece del solito riduce il rischio di carie dentaria del 30-40%.

Grazie alla speciale scambio di fruttosio aiuta il corpo ad adattarsi allo stato di lungo periodo di tensione:.. guida, sport, ecc Dopo l'adozione di fruttosio si osserva un rapido aumento e quindi la conseguente diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue, che è caratteristica del glucosio e saccarosio.

Fruttosio: beneficio e danno

Tra il variegato assortimento di prodotti dietetici sugli scaffali dei negozi oggi è possibile vedere sacchi di fruttosio naturale. Cos'è questo "frutto"?

Immediatamente è necessario chiarire che il fruttosio non è chiamato nient'altro che zucchero di frutta, cioè una sostanza dolce contenuta in tutte le gustose bacche, frutta e anche alcune verdure (per esempio nei pomodori, nel topinambur e nella paprica dolce).

Cosa e come preparare il fruttosio

Ottenere il fruttosio puro è un processo molto difficile, dal momento che può essere distinto dagli stessi frutti in cui è contenuto in quantità sufficienti, così come dallo zucchero semplice - una combinazione di glucosio e fruttosio.

Nel primo caso, il rilascio di sostanze pure è difficile a causa del fatto che le molecole di fruttosio si trovano in uno stato legato e la loro separazione non è possibile. Il fruttosio libero è presente solo nei tuberi di topinambur e dalia.

Viene evaporato da loro, osservando un complesso processo chimico-tecnologico, che comporta l'uso di una piccola quantità di acido solforico e attrezzature speciali.

Era ancora più difficile isolare il fruttosio dallo zucchero. Gli scienziati hanno lavorato sul compito fin dalla creazione della composizione chimica del saccarosio, e i loro sforzi sono stati coronati da successo solo dopo aver padroneggiato la tecnologia dello scambio ionico.

Lo sviluppo ha permesso commercialmente di produrre fruttosio dallo sciroppo di zucchero.

Oggi la sintesi del fruttosio è il campo di attività di tutti i paesi sviluppati del mondo. È prodotto secondo tre tecnologie principali:

  • Dal glucosio mediante isomerizzazione molecolare.
  • Per idrolisi dello zucchero.
  • Per idrolisi di composti polimerici in cui è presente fruttosio.

La materia prima più comune per la produzione di zucchero della frutta è il saccarosio e l'amido.

Perché ha iniziato la produzione di fruttosio

Qual era il prerequisito per un così attivo interesse per lo zucchero della frutta?

La portata e le dinamiche deludenti dell'incidenza del diabete e l'interruzione di altri processi metabolici nella popolazione negli Stati Uniti, così come nei paesi dell'Europa occidentale e orientale, hanno portato gli scienziati a cercare le radici del problema, a cercare modi per risolverlo.

La divulgazione dei risultati della ricerca, che ha rivelato che lo zucchero è una delle ragioni della triste tendenza (e non è stato definito molto tempo fa come un veleno), ha richiesto la ricerca di "fonti energetiche" alternative.

Lo zucchero è un fornitore di carburante per il corpo umano, ma la sua presenza incontrollata nel 90% del cibo ha portato a un aumento di molte volte della norma umana richiesta. Da qui la malattia, l'intossicazione.

La principale differenza tra fruttosio e saccarosio (cioè zucchero) è l'assorbimento a lungo termine e la rapida disgregazione senza l'insulina ormonale pancreatica.

Questa proprietà ha prodotto una volta il fruttosio n. 1 prodotto per le persone con diabete e il prodotto desiderato sugli scaffali di tutti i negozi.

Benefici e danni del fruttosio

Qualche decennio fa, uno studio sugli effetti del fruttosio sul corpo umano ha provocato una vera e propria ondata di feedback positivo - dolcezza, per l'assimilazione di cui l'insulina non è necessaria!

Ma il tempo passò e tutto si rivelò non tanto magico. Un esame più approfondito ha rivelato che lo zucchero della frutta può causare una serie di reazioni chimiche pericolose a catena nel corpo.

Medici e scienziati stanno ancora discutendo se sia possibile usare il fruttosio per i diabetici, o è una strada verso il nulla.

Se si tenta di riassumere oggettivamente informazioni sulla simbiosi di fruttosio e diabete, allora possiamo dire che questa sostanza è consentita per l'uso in quantità molto piccole.

Inoltre, dovrebbe essere usato con cautela per tutte le persone sane. Il fruttosio è molto più dolce dello zucchero, rispettivamente, e deve essere due o tre volte meno - è necessario adeguare la propria comprensione a questo.

I benefici del fruttosio

1. Il fruttosio è una fonte di energia per la lavorazione che richiede un'insulina cinque volte inferiore a quella per la divisione dello zucchero. Per mantenere la forza fisica e mentale, consumare questo carboidrato con moderazione.

2. A differenza del saccarosio, il fruttosio non causa la carie.

3. Il prodotto è completamente ipoallergenico.

4. Riduce la possibilità di sviluppare processi infiammatori nella cavità orale.

5. Entrare nel corpo nella composizione di prodotti naturali (frutti) porta con sé la sostanza (fibre, vitamine, ecc.), Che aiuta a neutralizzare il suo eccesso e il possibile danno.

6. Come agente tonico e rigenerante, il fruttosio è consigliato in quantità limitata agli atleti.

7. Il carboidrato è amato dai cuochi perché è un ottimo conservante e aiuta a preservare il colore dei piatti cucinati.

Danno al fruttosio

A proposito dei pericoli del prodotto, puoi trarre alcune conclusioni dall'intero materiale dell'articolo e aggiungere:

1) Il fruttosio dolce, anche se meno calorico dello zucchero, spesso diventa la causa dell'obesità, perché si trasforma in glucosio e grasso.

2) L'eccessivo consumo di succhi di frutta e fruttosio può portare allo sviluppo dell'oncologia.

3) L'eccesso di carboidrati porta alla degenerazione grassa del fegato.

4) Il prodotto non è raccomandato per i bambini sotto i 6 mesi a causa della possibilità di interruzione del processo di assimilazione dei carboidrati.

5) L'uso per le persone con diabete è dubbio.

6) Il carboidrato inibisce l'ormone leptina, che segnala una sensazione di pienezza. Cioè, mangiando cibi a base di fruttosio, non si sente senso di sazietà e si mangia più del tasso richiesto.

7) Il fruttosio è controindicato per intolleranza personale - questa malattia è molto rara, ma esiste.

Se controlli la tua salute, non dovresti correre da un estremo all'altro e cambiare lo zucchero dannoso per il fruttosio dubbio.

È meglio evitare prodotti con zucchero nascosto: cibi pronti, fast food, pasticcini di fabbrica, salse e altri benefici della civiltà. Cerca di ottenere energia dai prodotti naturali: frutta, bacche.

Una tazza di tè con miele è molto meglio di un secchio di succo con fruttosio. Sii sano

Ottenere sciroppo di glucosio-fruttosio e fruttosio

Ottenere sciroppi di glucosio-fruttosio

Negli ultimi anni, il mondo sta crescendo la domanda di sostituti dello zucchero, tra cui glucosio, fruttosio, sciroppo di glucosio-fruttosio (HFS).

La scoperta di R. Marshall e N. Cowie nel 1957 della droga xilosio isomerasi, e nel 1960 - il processo di isomerizzazione enzimatica del glucosio in fruttosio ha dato inizio alla produzione di un nuovo prodotto zuccherino - sciroppo di glucosio-fruttosio contenente quantità approssimativamente uguali di glucosio e fruttosio. quindi, la sua dolcezza è identica a quella dello zucchero. Si producono anche sciroppi di fruttosio ad alto contenuto di fruttosio. Un grande contributo allo sviluppo e alla tecnologia del GFS è stato fatto dagli scienziati giapponesi I. Takazaki e K. Yamanaka e altri, che hanno sviluppato un modo economico per ottenere questo enzima.

Gli sciroppi di glucosio-fruttosio hanno un gusto piacevole, la dolcezza desiderata, a seconda del rapporto tra glucosio e fruttosio, si scioglie bene in acqua e viene assorbita dal corpo umano senza manifestazioni avverse. GFS contiene monosaccaride di fruttosio, che ha la più alta dolcezza - 173% rispetto al saccarosio. La dolcezza del glucosio è circa il 74% del saccarosio.

Ad esempio, l'uso di zucchero nell'ottenimento di prodotti da forno ha un importante svantaggio: il lievito deve invertirlo prima di smaltire il saccarosio.

La sostituzione dello zucchero con sciroppi invertiti in questo caso intensifica la formazione di gas, aumenta la forza di sollevamento del lievito, crea i presupposti per ridurre il consumo di lievito nella produzione di pane. Allo stesso tempo, gli indicatori di qualità del pane sono migliorati: volume specifico, porosità, gusto e aroma, il processo di staling viene rallentato.

Quando si sostituisce una parte dello zucchero, i prodotti da forno rimangono freschi più a lungo, le loro proprietà del consumatore (gusto, aroma, colore della crosta, porosità della briciola) sono migliorate. Ciò è spiegato dal fatto che il fruttosio, essendo una sostanza igroscopica, colpisce l'idrofilia dei colloidi di mollica. Di conseguenza, i prodotti sono morbidi, allentati e induriti più lentamente. Con la sostituzione completa dello zucchero con l'invertito, si riducono le proprietà fisiche dell'impasto, che influisce negativamente sulla formazione e sulla qualità dei prodotti. I prodotti di migliore qualità si ottengono sostituendo incompleto lo zucchero con l'invertito.

HFS può essere maggiore concentrazione (77%) rispetto alla soluzione di saccarosio (67%). La viscosità del GFS saturo è inferiore del 20-40% rispetto alla viscosità degli sciroppi di zucchero saturi. Pertanto, GFS è più facile da trasportare e archiviare. L'HPS non cristallizza, quindi non si formano sedimenti sulle pareti dei serbatoi.

L'elevata pressione osmotica dell'HFS impedisce la possibilità di infezione microbica di cibi e bevande. L'uso di prodotti con GFS è meno associato allo sviluppo della carie dentale.

GFS è utilizzato nell'industria dolciaria, ad esempio nella produzione di marmellata, gelatina, nella panetteria, nella produzione di succhi, bevande alla frutta, liquori.

Gli sciroppi di glucosio-fruttosio hanno monosaccaridi instabili nella loro composizione, pertanto vengono conservati in condizioni speciali. Per escludere la cristallizzazione del glucosio, la temperatura di conservazione dell'HFS dovrebbe essere 29-35 o C.

HPS attualmente prodotto contenente 60-90% di fruttosio, che si ottiene con il ritiro del glucosio dallo sciroppo mediante la sua cristallizzazione.

Conformemente ai requisiti della TU-18-8-52 GFS è uno sciroppo giallo chiaro, dal gusto dolce, contenente CB non inferiore al 71% in peso, di cui il fruttosio non è inferiore al 42%, la cenere non superiore allo 0,1%, il colore non è più di 0,1 unità densità ottica, pH 4,0 - 5,0 in assenza di acidi minerali liberi.

La tecnologia GFS si basa sulla conversione enzimatica (isomerizzazione) del glucosio a fruttosio sotto l'azione dell'enzima glucoisomerasi. La glucoomerasi è prodotta da diversi tipi di microrganismi. È interessante notare che durante la reazione di isomerizzazione non vengono rilevati sottoprodotti (Figura 1).

Figura 1 - Isomerizzazione del glucosio in fruttosio

Isomerizzazione del glucosio a fruttosio è una reazione reversibile. Lo stato di equilibrio è caratterizzato dal contenuto di 48 - 52% di fruttosio e dipende dalla temperatura di reazione (tabella 1).

Tabella 1 - Effetto della temperatura sull'isomerizzazione di equilibrio del glucosio in fruttosio

Quando la temperatura aumenta, l'equilibrio si sposta a destra. Questa circostanza viene utilizzata per produrre sciroppi con un alto contenuto di fruttosio.

L'isomerasi glicemica è un enzima metallico, cioè contiene cationi di vari metalli nel centro attivo, pertanto i cationi di magnesio hanno un effetto attivante su di esso e i cationi di cobalto hanno un effetto stabilizzante.

Per ottenere HFS ad alto contenuto di fruttosio, una condizione necessaria è l'elevata purezza dello sciroppo di glucosio iniziale - 97-98% con un contenuto di glucosio del 95-97% in peso. Tali sciroppi possono essere ottenuti dall'amido di mais solo quando si usano enzimi in fase di liquefazione e saccarificazione.

La tecnologia di produzione di GFS si basa sull'uso ripetuto dell'enzima glucosio isomerasi dovuto alla sua fissazione (immobilizzazione) su alcune sostanze inorganiche e polimeri di origine naturale e sintetica. Questi vettori dell'enzima devono essere resistenti al calore, avere sufficiente resistenza meccanica, avere un'affinità per l'acqua (idrofilia) e una superficie specifica sviluppata.

L'enzima in forma immobilizzata dovrebbe avere elevata stabilità e attività, assicurando la fattibilità economica del suo uso ripetuto. L'attività dell'enzima glucosio isomerasi deve essere mantenuta al livello richiesto a temperature superiori a 60 ° C (per la sterilizzazione termica degli sciroppi di glucosio), in soluzioni di glucosio con una concentrazione di CB di almeno 80% in peso, a pH inferiore a 6,5 ​​(per ridurre l'isomerizzazione alcalina del glucosio). Inoltre, l'enzima non deve isomerizzare altri monosaccaridi presenti nella composizione di carboidrati dell'idrolizzato.

Tecnologia di produzione GFS

Sospensione di amido contenente 35 - 40% in peso. CB, sotto l'azione dell'enzima α-amilasi, viene diluito, a 60 ° C, acidificato a pH 4,5, saccarificato dall'enzima glucoamilasi fino a quando il contenuto di PB 97 è del 98% in peso. L'idrolizzato risultante per separare le impurezze solubili in olio e i composti azotati viene filtrato su filtri da vuoto con strato alluvionale.

Per rimuovere le impurità residue sotto forma di coloranti, vari cationi e anioni, amminoacidi, sciroppi sono sottoposti a decolorazione con carbone attivo, vengono filtrati e trattati con resine a scambio ionico, di solito secondo lo schema cationico-scambiatore di anioni.

Sciroppo purificato con un contenuto di CB di circa il 35% in peso. condensa sull'evaporatore a CB 40 - 45% in peso. Lo sciroppo risultante viene riscaldato a 65 ° C, neutralizzato ad un pH di 6,5 - 8,5, attivato mediante aggiunta di sali (magnesio di solfato di cobalto), sterilizzato mediante l'aggiunta di idrosolfito di sodio e inviato ad uno stadio di isomerizzazione.

L'isomerizzazione enzimatica può essere eseguita in modalità batch e continua. Con isomerizzazione continua, il contenuto di fruttosio nello sciroppo è regolato cambiando la sua velocità di flusso attraverso il reattore.

Un processo periodico viene eseguito in reattori di grande capacità (50 - 125 m 3), che hanno un dispositivo di miscelazione e un sistema per mantenere una data temperatura. Lo sciroppo di glucosio viene isomerizzato immettendo la dose stimata dell'enzima entro 20-24 ore prima che il contenuto di fruttosio sia del 42%. Per escludere il contatto dell'enzima con l'ossigeno, che riduce l'attività dell'isomerasi, l'azoto viene alimentato nella parte superiore del reattore.

Dopo l'isomerizzazione, lo sciroppo viene depositato, l'enzima nella forma immobilizzata precipita e viene quindi utilizzato nel ciclo di isomerizzazione successivo. L'enzima viene riutilizzato per 20 a 24 giorni. Riducendo l'attività dell'enzima al 30% della sua produzione iniziale dal reattore.

Lo sciroppo di glucosio-fruttosio liquido risultante viene acidificato con acido cloridrico a pH 4,5 ed è purificato secondo lo scambiatore cationico di schema - scambiatore anionico - carbone attivo, seguito da filtrazione a due stadi. Lo sciroppo purificato viene fatto bollire nell'apparecchio sottovuoto fino a quando il contenuto di CB è 71 - 74% in peso.

È stata inoltre sviluppata una tecnologia per l'ottenimento di HPS dal topinambur, a base di idrolisi acida di inulina contenuta nei tuberi. Tuttavia, nonostante l'alta qualità e il valore biologico, il prezzo di costo dello sciroppo di carciofo di Gerusalemme rimane molto alto. Inoltre, il topinambur non viene coltivato su larga scala.

Ottenere fruttosio

Ai nostri giorni, la materia prima più promettente per la produzione di prodotti di pasticceria antidiabetica è il fruttosio. Il fruttosio è stato inizialmente ottenuto dal miele ed è stato inizialmente chiamato "glucosio sinistro".

Il fruttosio, o levulosio, frutta o zucchero della frutta, appartiene al gruppo dei monosaccaridi, che sono chiamati chetosi. Il fruttosio si trova in molti frutti e frutti (mele, pere, pomodori), è parte del miele, oligosaccaridi, raffinosio, saccarosio, stachiosio, polisaccaride naturale - inulina e polisaccaride batterico - levana.

Il fruttosio è molto ben assorbito, ma, a differenza del glucosio, non ha bisogno della presenza di insulina ed è quindi raccomandato per i pazienti con diabete nella quantità di 0,5 - 1,0 g per 1 kg di peso corporeo. L'indice glicemico del fruttosio è 4,6 volte inferiore a quello del glucosio e 2,8 volte inferiore a quello del saccarosio. Il fruttosio viene utilizzato per la preparazione di un certo numero di medicinali e prodotti per l'infanzia, destinati, in particolare, ai bambini il cui corpo non percepisce il glucosio e il galattosio.

Mangiare grandi quantità di fruttosio non influisce negativamente sulla salute umana. Il fruttosio non causa la carie.

Il fruttosio ha la più grande dolcezza rispetto ad altri sostituti dello zucchero. In confronto al saccarosio, la dolcezza del fruttosio è 1,3-1,5 volte maggiore; con glucosio - quasi il doppio. Inoltre, il fruttosio è più labili all'azione degli acidi, degli alcali e della temperatura rispetto al glucosio e al saccarosio. Si arrende rapidamente alla distruzione. L'acidità del mezzo (cioè il valore del pH) ha una grande influenza sull'accumulo di prodotti di degradazione del fruttosio, specialmente se riscaldato. Studi hanno dimostrato che in soluzioni di fruttosio con pH = 7,1 ad una lunghezza d'onda di 270 - 300, si nota un aumento della densità ottica, a pH = 3,2, il valore degli indici di densità ottica è molte volte maggiore. Ciò indica che sotto la condizione del trattamento termico delle soluzioni di fruttosio si ottengono prodotti di decomposizione secondari e nel mezzo acido la quantità di prodotti di decomposizione secondaria aumenta quasi di due volte. La solubilità del fruttosio in acqua è superiore a quella del glucosio e del saccarosio, e da soluzioni sature il fruttosio cristallizza molto lentamente.

Il fruttosio ha un'elevata igroscopicità e ben assorbe l'umidità dall'aria circostante.

Nel processo di sviluppo di prodotti dolciari sul fruttosio, è necessario tener conto delle proprietà del fruttosio, in particolare, riguarda la sua instabilità termica e igroscopicità. Sotto la condizione di alta igroscopicità, non può essere utilizzato nella produzione di caramello, tuttavia, questa proprietà ha grandi vantaggi nella produzione di marmellata, caramelle, pan di zenzero, dal momento che il fruttosio ritarda il processo di staling.

Il lavoro di KNTEU ha scoperto che il fruttosio aiuta a ridurre il processo di trattamento termico di biscotti, pan di spezie, muffin e biscotti. Esperimenti condotti presso la National University of Food Technologies (NUFT, Ucraina) hanno dimostrato che durante la produzione di gelatina antidiabetica su gelatina di agar, fruttosio e fruttosio, la shelf life dei prodotti aumenta, poiché il fruttosio ritarda la cristallizzazione degli zuccheri sulla superficie. È dimostrato che il fruttosio rafforza la struttura della marmellata di gelatina sulla pectina, - ciò consente di ridurre il costo della pectina del 30-50%. Ma nella produzione di marmellata su agar, carragenina, gelatina, la forza della gelatina diminuisce, quindi aumentano i costi dell'agente gelatinoso. Per il trattamento termico delle masse di confetteria sul fruttosio, è necessario tener conto della sua labilità sotto l'azione delle temperature, pertanto è necessario eseguire il processo di masse bollenti il ​​prima possibile, preferibilmente sotto vuoto.

Gli esperimenti condotti in NUPT hanno dimostrato che l'uso del fruttosio nella produzione di cioccolato e prodotti a base di cioccolato consente di risparmiare il 3% di burro e grassi di cacao. Condotto presso l'Università Nazionale del Commercio e dell'Economia di Kiev (KNTEU) studi per stabilire la possibilità di utilizzare il fruttosio nella produzione di biscotti, pan di zenzero, muffin hanno rivelato alti indicatori organolettici di prodotti dolciari antidiabetici a base di farina. Inoltre, si determina che l'uso del fruttosio contribuisce a ridurre del 5-10% la durata del trattamento termico, come il processo di cottura del pan di zenzero, della torta, del biscotto e dell'essiccazione al forno (biscotti).

La confetteria sul fruttosio è consigliabile non solo per i pazienti diabetici, ma anche per le persone sane, poiché l'assorbimento del fruttosio non ha bisogno dell'insulina ormonale, che non sovraccarichi il lavoro del pancreas, cioè migliora la salute umana.

In Finlandia, la società Soumen Power, per la prima volta al mondo, ha iniziato a produrre fruttosio cristallino puro. Questa tecnologia si basa sul metodo di distribuzione dello sciroppo invertito in frazioni di fruttosio e glucosio usando il metodo cromatografico. Questa tecnologia negli Stati Uniti ha costruito l'impianto più grande del mondo "Xyurofin".

Ora nella maggior parte dei paesi del mondo, il fruttosio viene prodotto da materie prime contenenti amido ottenendo sciroppo di glucosio e quindi viene effettuata l'isomerizzazione del glucosio in fruttosio.

La separazione cromatografica di glucosio e fruttosio viene effettuata in una colonna riempita di resina con una dimensione delle particelle di 0,3-0,35 mm. GFS-42 viene iniettato nella parte superiore della colonna, che è spostata dall'acqua. Per la separazione viene utilizzata una resina di polistirene, per la reticolazione di cui si usa il 4 - 6% di divinilbenzene. I gruppi di acido solfonico contengono ioni di calcio. Il fruttosio, formando complessi con ioni di calcio, passa più lentamente attraverso lo strato assorbente rispetto al glucosio. Pertanto, il glucosio viene lavato via dalla colonna e inviato per isomerizzazione; quindi viene visualizzata la frazione arricchita con fruttosio. La separazione viene effettuata a 60 ° C, la concentrazione dello sciroppo 40 - 60% in peso. La frazione di fruttosio con un contenuto di fruttosio di circa il 90% (GFS-90) viene aggiunta a GFS-42 per produrre GFS-55. Lo sciroppo arricchito con fruttosio viene inoltre purificato su ioniti e carbone attivo, concentrato a 75-77% CB in peso. e sotto forma di prodotto GFS-55 viene inviato ai consumatori. GFS-42 è chiamato sciroppi di prima generazione, GFS 55 è chiamato sciroppi di seconda generazione.

Manuale di farmacista 21

Chimica e tecnologia chimica

Produzione di fruttosio

L'acido mannonico attraverso un certo numero di reazioni a noi note può essere trasformato in vari zuccheri naturali, il restauro del suo lattone porta a) mannosio, e quando l'acido stesso viene riscaldato con piridina, si verifica l'inverso a-a e si forma l'acido D-gluconico, il lattone di cui dà D-glucosio, ottenuto in questo modo) -glucosio e D-mannosio possono essere convertiti in D-fruttosio attraverso la mania e l'ozono [p.438]

Lo zucchero invertito è più dolce del saccarosio, perché contiene fruttosio. È spesso messo in caramelle - è redditizio, perché puoi mettere meno zucchero invertito in ogni caramella rispetto al saccarosio da cui è derivato. Potresti chiedere: perché abbiamo bisogno di saccarosio, perché non sostituirlo dappertutto con zucchero invertito o anche solo fruttosio, quindi ci vorrebbe meno, e gli alimenti dolci, che rimangono altrettanto dolci, non causerebbero così tanto l'obesità. [C.144]

Dei metodi noti per la produzione di fruttosio, la seguente idrolisi di saccarosio, digestione enzimatica del glucosio e idrolisi di fruttani sono della massima importanza. Un metodo comune per la sintesi della chetosi è l'ossidazione di uno degli idrossili secondari di polioli al gruppo carbonile con anidride cromica in piridina o rutenio di tetrossido. L'applicazione pratica diffusa è il metodo di ossidazione microbiologica dei polioli da parte dei batteri. [C.127]

Ottenere metil-a-O-fruttofuranoside da D-fruttosio e etil-O-glucopiranoside da D-glucosio. I composti ottenuti mutarotazione [c.102]

L'inulina è ottenuta dalle radici delle piante lavando, macinando, estraendo con acqua calda, congelando l'estratto o facendo precipitare con l'alcol. È facilmente assorbito dall'uomo e dagli animali. Utilizzato come materia prima per la produzione di fruttosio, in medicina, nella fermentazione e nell'industria alimentare. [C.38]

La prima sezione del Workshop dovrebbe aiutare gli studenti a padroneggiare le tecniche metodologiche e le basi della biochimica analitica. Contiene una descrizione dei principi di base e dei metodi di analisi della concentrazione adottati in biochimica (spettrofotometrica, colorimetrica, gauge), in particolare per la determinazione quantitativa di glicogeno, glucosio, fosfato inorganico, esteri fosforici di carboidrati, acidi lattici e piruvici. La sezione comprende lavori sulla trasformazione anaerobica dei carboidrati. Ogni compito svolto da uno studente comporta l'analisi della purezza della preparazione originale di carboidrati o del suo etere fosforico, l'ottenimento di un preparato enzimatico (omogenato o estratto di tessuto), l'impostazione di un esperimento biochimico e la quantificazione dei risultati. La determinazione quantitativa delle sostanze viene effettuata con diversi metodi, i risultati vengono confrontati. Quindi, svolgendo un compito sul tema della trasformazione del fruttosio-1,6-difosfato in acido lattico, uno studente analizza il fruttosio-1,6-difosfato di fruttosio e fosfato, l'acido lattico è determinato mediante metodi spettrofotometrici e colorimetrici. Allo stesso modo, il lavoro viene eseguito in relazione alla conversione di altri esteri fosfatici di carboidrati, glicogeno e glucosio. [C.5]


Il sorbitolo (D-glucite) fu scoperto per la prima volta nel 1872 in succo fresco di bacche di sorbo. Ampiamente distribuito in natura - trovato in frutta (mele, prugne, pere, ciliegie, datteri, pesche, albicocche, ecc.), In alghe rosse. In precedenza, il sorbitolo veniva prodotto nell'industria dalla riduzione elettrolitica del glucosio, al momento il metodo viene sostituito dall'idrogenazione catalitica del glucosio sotto pressione. La riduzione chimica del glucosio in sorbitolo viene effettuata con amalgama di sodio, nonché con cicloesanolo o alcool tetraidrofurilico in presenza di nichel Raney. Il sorbitolo, insieme al mannitolo, è formato dall'idrogenazione del fruttosio, dello zucchero invertito e dall'idrogenazione idrolitica del saccarosio. Il sorbitolo può essere ottenuto per idrogenazione idrolitica di amido e cellulosa [12], inoltre, quando si riducono la / ktons di acido o-glucoico e, mediante la reazione di Cannizzaro (2 molecole di glucosio in presenza di catalizzatore di alcali e idrogenazione, sproporzionate rispetto al sorbitolo e all'acido gluconico). acido [13]). [C.12]

Più promettente è la produzione di mannitolo mediante l'idrogenazione degli esosi. Quando il mannosio è idrogenato, la resa di mannitolo è quantitativa, il 50% di mannitolo e il 50% di sorbitolo sono ottenuti dal fruttosio. Tuttavia, questi monosaccaridi sono costosi e non possono essere una materia prima per la produzione industriale di mannitolo. La materia prima più adatta per la produzione industriale di mannitolo è il saccarosio. [C.172]

Insieme ai metodi di produzione del mannitolo mediante idrogenazione catalitica (oltre a questo metodo di ottenimento del mannitolo dalle alghe), la sua preparazione dalle paraffine viene sviluppata biosinteticamente utilizzando il lievito [39], nonché la riduzione microbiologica del fruttosio [40]. Gli svantaggi di questi metodi rispetto al catalizzatore sono la durata [c.174]

In fruttosio La massa risultante (mosto) viene fermentata, mentre il fruttosio viene convertito in alcol, che viene quindi distillato dalla massa su una colonna di bragoperegone. Il residuo dopo la separazione dell'alcol viene lavorato in mulini a palle, dove avviene la macinazione e l'agglomerazione della gomma. Quest'ultimo è separato dal legno dalla classificazione del setaccio. Il prodotto catturato sul setaccio viene lavato sui rulli, fatto scorrere e asciugato. [C.81]

Altre sostanze simili all'amido sono anche idrolizzate e forme di glicogeno.- / -glucosio, inulina - th -fruttosio. L'idrolisi acida è alla base della produzione di melassa dall'amido di patata. [C.537]


L'angolo di rotazione limite (finale) ottenuto a sarà così negativo, poiché il glucosio e il fruttosio sono in soluzione, causando la rotazione sinistra. Ogni angolo di rotazione intermedio è determinato dal fatto che tutte e tre le sostanze sono contenute nella soluzione. [C.252]

Il saccarosio disaccaride non riducente si forma combinando o-glucosio e o-fruttosio ed è lo zucchero più comune e una parte importante del cibo umano. Le materie prime per la produzione industriale di saccarosio sono barbabietole da zucchero e canna da zucchero. Durante l'idrolisi del saccarosio si forma una miscela di o-glucosio e o-fruttosio, che si chiama zucchero invertito, poiché è caratterizzata da una rotazione negativa dovuta alla presenza di o-fruttosio fortemente levogiro. Lo zucchero invertito produce o-glucosio molto puro, che viene utilizzato in medicina (ad esempio, per la nutrizione artificiale). Con l'aiuto dei microbi del saccarosio si ottiene l'amminoacido lisina, che viene aggiunto all'alimentazione del mais (contenente quantità insufficienti), migliorando significativamente il loro valore nutrizionale. [C.212]

Va tenuto presente che, a differenza di O-glucosio, così come gli altri aldoesosi di cui sopra (O-mannosio e O-galattosio), lo zucchero naturale di frutta, O-fruttosio, devia il piano di polarizzazione a sinistra, quindi è più accurato chiamare questo monose 0 ( -) - fruttosio (pagina 203). L'isomero specchio corrispondente prodotto sinteticamente rigetta il piano di polarizzazione a destra e viene chiamato (+) - fruttosio. [C.226]

A 120 g di una soluzione di fruttosio con una frazione di massa del 14% versato 180 ml di acqua. Qual è la frazione di massa (%) di fruttosio nella soluzione risultante [176]

La migliore materia prima per la produzione di inulina di fruttosio è costituita da tuberi di dahlia e radici di kok-sagyz. La resa in inulina da tuberi di topinambur e radici di cicoria è di solito piccola. L'inulina viene rilasciata quando i succhi caldi (estratti) ottenuti dalle materie prime macinate vengono raffreddati. [C.38]

Il liquido madre viene iniettato seme sotto forma di cristalli di fruttosio e cristallizza la maggior parte del fruttosio. La massa viene centrifugata, i cristalli vengono lavati e asciugati. Parte della madre liquore viene restituita alla linea di lavorazione e parte viene emessa sotto forma di zucchero invertito. Questo metodo di ottenimento del fruttosio è semplice e consente di automatizzare i processi il più possibile. [C.130]

Una maggiore resa di fruttosio può essere ottenuta aggiungendo alla miscela di reazione all'inizio della reazione o all'inizio di un equilibrio di composti di boro sotto forma di borati di potassio idrosolubili o borati di magnesio scarsamente solubili, bario, stronzio, calcio, manganese. [C.135]

La cristallizzazione di massa I viene fatta bollire nell'apparecchio sotto vuoto dallo sciroppo dopo l'evaporazione, la cristallizzazione dello zucchero II di klerovka e il secondo liquido madre (bianco) ottenuto mediante centrifugazione della cristallizzazione di massa. In connessione con il contenuto aumentato nel glucosio di massa e fruttosio co [c.160]

Lo sciroppo di glucosio-fruttosio ottenuto dal sorgo zuccherino secondo lo schema tecnologico descritto può contenere il 40-60% di glucosio e il 30-40% di fruttosio in peso di sostanze secche. Se gli sciroppi sono ottenuti dal sorgo senza idrolisi dei succhi, gli sciroppi avranno un elevato contenuto di saccarosio (fino al 70%) e durante la conservazione ci sarà il pericolo di formazione di cristalli. [C.162]

Il valore nutrizionale dell'inserto di carciofo di Gerusalemme ottenuto da 1 ettaro è di 20-30 mila unità. Ci sono tuberi bianchi, gialli e rossi. I tuberi gialli più produttivi del topinambur. Il topinambur può produrre sciroppi e polveri contenenti fruttosio, fruttosio e inulina e produrre alcol etilico, vino, aceto, lievito per foraggio, carburante per autotrazione. [C.28]

La miscela risultante di glucosio e fruttosio ha una rotazione sinistra (-39,5 °), mentre il prodotto di partenza, saccarosio, è caratterizzato dall'angolo di rotazione opposto (-1-66,5). Tale cambiamento nel segno è dovuto al fatto che durante l'idrolisi si forma il fruttosio, con un angolo di rotazione di -92 °, e il glucosio che ruota a destra di 52,5 °. La differenza tra questi valori sarà l'angolo di rotazione della miscela di glucosio e fruttosio. Il cambiamento nell'angolo di rotazione sotto l'influenza dell'idrolisi è chiamato inversione (dal Lat. Shueg5a è inversione), e la miscela di glucosio e fruttosio ottenuta in questo caso è chiamata zucchero invertito o miele artificiale. [C.246]

I valori del contenuto di acqua per zuccheri e pectina sono stati ottenuti con mezz'ora di campioni con metanolo a 60 A per un tempo più lungo di estrazione dell'acqua (fino a 24 ore) non ha avuto un notevole effetto sulla quantità di acqua estratta e i valori trovati differiscono di meno dello 0,1% sopra.. Un valore leggermente superiore per il fruttosio, ottenuto per essiccamento in un forno sotto vuoto, è probabilmente dovuto alla decomposizione, indicata dall'oscuramento del campione e dalla perdita di peso continua con essiccazione prolungata. Questo fenomeno non è osservato per altri zuccheri [43]. Confrontando i valori del contenuto di acqua rilevato per titolazione con i valori ottenuti con il metodo di essiccazione in un armadio di essiccazione, Olmi con collaboratori [52] [c.205]

Quando aldosi viene idrogenato in condizioni che precludono la loro isomerizzazione dalla reazione di Lobri de Bruigne e Van-Ekestein, si deve ottenere solo un poliolo, corrispondente al monosaccaride iniziale. A volte, le condizioni sono specificatamente scelte per il verificarsi di isomerizzazione più significativa durante l'idrogenazione. Ad esempio, per aumentare la resa di mannitolo da saccarosio invertito (idrolizzato) (una miscela di glucosio e fruttosio), l'idrogenazione viene effettuata in un mezzo alcalino, quando il glucosio, insieme al sorbitolo, produce più del 20% di mannitolo. L'idrogenazione della chetosi (fruttosio, sorbosio) porta alla comparsa di un nuovo atomo di carbonio asimmetrico e, di conseguenza, alla produzione di due polioli isomerici [p.73]

Il meccanismo proposto spiega l'aumento della resa di glicole etilenico e tetrite durante l'idrogenolisi del galattosio, in cui i legami 2,3 e 4,5 vengono attaccati, mentre nel glucosio il legame 4,5 con idrossili non è influenzato nella posizione eritro. L'alto tasso di idrogeiolisi del glucosio a 3,4 a glicerolo in glucosio, il collegamento a 3,4 con idrossili nella posizione tho è attaccato da un catione e gli idrossili nel galattosio sono nella posizione eritro, e non è indebolito dal catione (tuttavia indebolito a causa di altri motivi sopra citati, che porta alla sua idrogenolisi, anche se più lento). La resa massima di glicerolo e il minimo di glicole etilenico dovrebbero dare mannosio e mannitolo, avendo tre tireossidi solo nella posizione di 3,4 (la loro idrogenolisi non è ancora stata descritta in letteratura). Una conferma indiretta di ciò è la produzione del 48% di glicerina e solo il 6% di glicole etilenico da fruttosio nelle condizioni indicate in Tabella 2 in 20 minuti. 3.3 [34]. [C.90]

Secondo Kainum e Sutsuki [29], durante il trattamento di una soluzione di glucosio a un pH di 10,6-10,7 e 97 ° C per 10 minuti, il 30-33% di glucosio viene convertito in fruttosio. Tuttavia, l'isomerizzazione del glucosio da saccarosio in presenza di fruttosio porta ad una parziale decomposizione di quest'ultimo. Pertanto, al fine di aumentare la resa di mannitolo da saccarosio invertito, vengono combinati processi di isomerizzazione e idrogenazione. Secondo il brevetto svizzero [30], l'idrogenazione del saccarosio invertito viene effettuata in tre fasi. In primo luogo, l'idrogenazione viene effettuata a 50-80 ° C e una pressione di 3,5-21 MPa in presenza di un catalizzatore di nickel sospeso (0,9-b -6,0% per i carboidrati) per 0,25-2 ore. Allo stesso tempo, il fruttosio si trasforma in una miscela di sorbitolo e mannitolo. 0,25-1,5% in massa del carboidrato di idrossido di calcio viene aggiunto alla miscela di reazione e il secondo stadio di idrogenazione viene condotto alla stessa temperatura del primo stadio, ma per 1,5-3,5 ore In un mezzo alcalino (pH 8 - I) il glucosio è parzialmente isomerizzato in fruttosio e idrogenato a sorbitolo e mannitolo. Successivamente viene effettuata la terza fase consistente nell'acidificazione della miscela idrata con acido minerale (solforico, cloridrico o fosforico) a pH 4,5, seguita da idrogenazione in una soluzione di saccarosio residuo (pressione di idrogeno 3,5-21 MPa, 150-180 ° C, 0,25-1 h). Il prodotto risultante contiene il 36% di mannitolo, circa il 64% di sorbitolo e meno dello 0,2% di carboidrati residui. [C.173]

La miscela equimolare di glucosio e fruttosio risultante dall'idrolisi del saccarosio si chiama zucchero invertito. Il processo di idrolisi del saccarosio è chiamato inversione (dal francese inverso - inverso), poiché la soluzione di saccarosio, che aveva idrolisi a destra ([a] d -1-66,5 °), dopo l'idrolisi cambia la rotazione a sinistra (il glucosio ha [a] d + 52,5 °, fruttosio [a] d -92,4 °). [C.88]

Secondo uno schema sviluppato dagli scienziati cecoslovacchi [33], parte del glucosio si cristallizza dal saccarosio invertito. Il liquido madre derivante dalla separazione dei cristalli di glucosio, il cosiddetto sciroppo di fruttosio, contiene il 60% di fruttosio e il 40% di glucosio per 100 parti di sostanza secca. Per ottenere mannitolo, uno sciroppo di fruttosio contenente il 78% di carboidrati riducenti viene posto in un'autoclave ad alta pressione, viene aggiunto il 150% (in peso di sciroppo) di acqua distillata e il pH della soluzione viene regolato a 7,5 usando idrossido di calcio. Dopo l'aggiunta della sospensione acquosa di Raney nichel, la soluzione viene idrogenata ad una pressione di 7-8 MPa e ad una temperatura di 80-120 ° C per 4-6 ore. La resa di mannitolo su una sostanza secca di sciroppo di fruttosio è di circa il 20%. È stato anche brevettato un metodo di idrogenazione di soluzioni acquose al 40-60% di saccarosio e glucosio invertito in presenza di nichel su kieselgur e idrossido di calcio (in ragione di 0,25-1,5% di CaO in carboidrati) [34]. Il risultato è una miscela di 33,8% di mannitolo e 46,4% di sorbitolo. [C.173]

In primo luogo. Classificazione. Monosaccaridi. Struttura. Glucosio e fruttosio Stereoisomerismo di monosaccaridi. Ricevuta e proprietà chimiche. Disaccaridi saccarosio, lattosio e maltosio. Struttura. Zuccheri riducenti e non riducenti Polisaccaridi non zuccherini amido e cellulosa. Struttura e differenza di struttura. Idrolisi a rahmal e cellulosa. Eteri ed esteri di cellulosa. Paper. Birra di lievito solfito. L'uso di eteri di cellulosa e SDB nella costruzione. [C.170]

Quando si ricevono caramelle fondente, è consigliabile utilizzare un enzima che idrolizza il saccarosio - invertasi. Il rossetto è un sistema eterogeneo costituito da una fase solida - piccoli cristalli di saccarosio e una soluzione di saccarosio liquido saturo. Quando il rossetto si asciuga, il suo contenuto di liquidi diminuisce e i cristalli di saccarosio diventano più grandi. Il rossetto diventa duro e sgradevole al gusto. Il ruolo di invertasi è che sotto la sua influenza nel rossetto c'è la lenta idrolisi del saccarosio con la formazione di fruttosio e glucosio. Il fruttosio è una sostanza altamente igroscopica, mantiene l'umidità nel prodotto e addirittura lo assorbe dall'aria, impedendo così l'essiccazione e la colorazione del rossetto. [C.113]

L'uso di una tripla miscela nel processo di essiccazione di un liquido (alcool etilico), descritto a pagina 105, può essere illustrato utilizzando l'esempio del drenaggio del fruttosio. Il fruttosio viene sciolto in etanolo caldo e assoluto, viene aggiunto Gzol e la miscela viene frazionata. In primo luogo, una miscela tripla di alcool benzene-acqua (punto di ebollizione 64,85 °) viene distillata, quindi una doppia miscela di alcol - benzene (68.24) viene trasferita dal residuo ottenuto - una soluzione alcolica secca viene distillata [p.43]

Se il pH dello sciroppo è superiore a 8,5, allora la sua concentrazione sull'apparecchio a vuoto diventa difficile, la schiuma di massa. Con l'ebollizione prolungata dello sciroppo, la caramellizzazione del saccarosio viene aumentata. Quando il pH è inferiore a 7, si forma un alto contenuto di glucosio e fruttosio. La violazione del pH impostato degli sciroppi porta ad un aumento del contenuto di composti di ferro nei cristalli, ottenendo uno zucchero granulato di nuova cromaticità. [C.66]

Per la separazione di glucosio e fruttosio, viene utilizzata anche la capacità del glucosio di formare un doppio composto con CaCl a pH 8,5. Dopo aver agitato la miscela, essa viene evaporata sotto vuoto a 78 ° C di CB e il doppio sale viene cristallizzato, che viene quindi separato per filtrazione. Il doppio sale di glucosio con Na 1 viene sciolto in acqua e fatto passare attraverso una colonna di scambio ionico o dializzatore con una membrana a scambio ionico. La soluzione di glucosio risultante viene evaporata. Nel filtrato dopo la separazione del doppio composto, oltre al fruttosio, è contenuto cloruro di sodio, che può essere separato passando attraverso [c.128]

Sciroppi di mais ad alto contenuto di fruttosio. Nel 1976, per la prima volta in condizioni industriali all'estero, è stato ottenuto uno sciroppo ad alto contenuto di fruttosio contenente il 60% di fruttosio, il 36% di glucosio e il 4% di oligosaccaridi. Allo stato attuale, lo sciroppo è prodotto negli Stati Uniti, in cui il fruttosio si trova nel 90-95% (sciroppi della terza generazione). [C.143]

Lo sviluppo della tecnologia per la produzione di sciroppi ad alto contenuto di fruttosio con un contenuto di fruttosio fino al 90% amplierà significativamente la gamma di prodotti dell'industria alimentare. Oltre al suo uso per la completa sostituzione del saccarosio in bevande, marmellate, gelatine, prodotti in scatola, lo sciroppo può essere usato in combinazione con la saccarina. Ciò fornirà contenuto a basso contenuto calorico e migliorerà il gusto dei prodotti. [C.148]

La reazione procede attraverso una serie di stadi, le destrine vengono prima formate dall'amido, poi il maltosio (C, 2H220c-HjO) e, infine, il glucosio. (L'idrolisi della Pdn dello zucchero di barbabietola produce una miscela di glucosio e fruttosio). L'idrolisi viene effettuata fino alla completa conversione dell'amido in glucosio. La soluzione risultante viene neutralizzata con gesso, il filtrato viene decolorato con carbone animale e concentrato sotto vuoto per cristallizzazione. [C.530]

Metodi di padronanza per la determinazione del fruttosio-1,6-difosfato, è utile determinare la purezza della preparazione del suo sale di bario. Una porzione corrispondente a 30 μmol, sciolta in 5 ml di 0,1 n. Soluzione di HCl. Si preleva 1 ml della soluzione per determinare il fruttosio-1,6-difosfato mediante fruttosio. I restanti 4 ml di soluzione di acido cloridrico del sale di bario di difosfato di fruttosio vengono utilizzati per ottenere il sale di sodio, ben solubile in acqua (vedi sotto). Una soluzione di sale di sodio fruttosio-1,6-difosfato viene neutralizzata, portata a 15 ml con acqua. Nella soluzione risultante, il contenuto di fruttosio-1,6-difosfato è determinato dal fruttosio e dal fosfato in micromoli, la purezza del preparato è calcolata dal fruttosio e dal fosfato, i dati vengono confrontati. Determinare la perdita percentuale di fruco-tozo-1,6-difosfato quando si converte il sale di bario in sodio. [C.43]

Vedi le pagine in cui è menzionato il termine ricevuta del fruttosio: [c.268] [p.502] [c.12] [c.13] [c.173] [p.448] [p.452] [c.568] [c.576] [c.144] Gli inizi principali della chimica organica Volume 1 Edizione 6 (1954) - [c.549, c.550, c.551, c.567, c.570, c.597, c.601]

Apparecchi di fisioterapia Vitafon - recensioni

Quanti carboidrati, proteine ​​e grassi veloci e lenti sono in una banana?