Quali alimenti contengono carboidrati?

Sicuramente hai ripetutamente sentito molte informazioni sui carboidrati. Sono parte integrante della dieta di ognuno di noi. I carboidrati sono la fonte di energia più importante per il corpo umano.

Ma perché un tipo di carboidrati aiuterà a guadagnare massa muscolare, e l'altro contribuirà a depositi di grasso? Scopriamolo!

Cosa sono i carboidrati

I carboidrati sono elementi organici costituiti da zuccheri complessi e semplici. Sono contenuti nel cibo e sono una delle principali fonti di energia.

Esistono due tipi di carboidrati: semplice (veloce) e complesso (lento). La principale differenza tra loro è nella struttura molecolare e nella velocità di assorbimento da parte del corpo.

I carboidrati semplici comprendono fruttosio e glucosio (monosaccaridi e disaccaridi). Pertanto, i prodotti contenenti tali carboidrati hanno un sapore dolce. Un indice glicemico (GI) viene utilizzato per valutare il contenuto di carboidrati degli alimenti. Questo indicatore determina l'effetto degli alimenti sui livelli di zucchero nel sangue. Quindi, il cibo con IG alto non porta molto beneficio al corpo, dovrebbe essere consumato il meno possibile. Perché un regolare aumento dei livelli di glucosio nel sangue causa picchi di insulina. Ciò può influire sulla produzione indipendente di questo ormone da parte dell'organismo, che porta all'insorgenza del diabete di tipo I.

I carboidrati complessi sono polisaccaridi. E, nonostante il loro compito principale sia di fornire energia al corpo, hanno un principio d'azione leggermente diverso. Sono basati su pectine, fibre e amidi. Stimolano il processo digestivo, soddisfano la fame e saturano il corpo per un lungo periodo di tempo. Inoltre, la loro digestione richiede più tempo ed energia, quindi lo zucchero nel sangue aumenta in modo uniforme.

I benefici dei carboidrati per il corpo

I carboidrati svolgono funzioni vitali:

- ricostituire le riserve energetiche del corpo;

- promuovere il lavoro cerebrale produttivo;

- ridurre il rischio di coaguli di sangue.

I carboidrati semplici contribuiscono all'aumento di peso?

I carboidrati, che sono facilmente digeribili, contribuiscono alla produzione di insulina, inibendo i processi di scissione del grasso. Se l'attività fisica è trascurabile, i grassi vengono depositati nel corpo. Ma se si utilizzano carboidrati semplici e si praticano sport, la massa muscolare si formerà aumentando il livello di glicogeno nel tessuto muscolare. Quindi, se i muscoli o l'addome crescono dipende da te.

Il rapporto tra carboidrati e un insieme di massa muscolare

Nel processo di formazione, è necessario monitorare la dieta e, come consigliato dai nutrizionisti sportivi, i carboidrati complessi dovrebbero essere consumati fino all'esercizio fisico, e i carboidrati semplici lasciati per dopo.

Coloro che hanno deciso di perdere peso non dovrebbero superare la norma di 50-60 g di prodotti contenenti carboidrati. Per mantenere il peso sullo stesso livello sono consentiti 200 g al giorno. Il superamento di questa velocità promuoverà l'aumento di peso.

Prodotti base di carboidrati

Se il prodotto contiene zucchero e / o farina, può essere attribuito a carboidrati veloci.

Le fonti di carboidrati veloci sono frutti dolci e bacche, frutta secca (uva passa, fichi, datteri, ananas), zucchero, miele, torte, pasticcini, biscotti, dolci, halva, latte condensato, marmellata e sciroppi, bevande dolci (specialmente gassate), prodotti di cioccolata, semola, pasta di grano di prima scelta, pane bianco.



Prodotti a base di carboidrati: elenco di perdita di peso

Glucosio lento (basso GI) - utile. Mangia questi carboidrati ogni giorno, anche con la dieta più severa.
Dimentica il conteggio delle calorie! Consenti a prodotti "sani" senza riguardo per il riempimento ad alto contenuto calorico.

L'energia per l'attività e il vigore del corpo di una persona sana viene sempre dal cibo. I prodotti alimentari ricchi di carboidrati soddisfano gran parte del fabbisogno energetico. I carboidrati sono tradizionalmente divisi in veloci e lenti. Sono anche chiamati semplici e complessi (o complessi). La perdita di peso si verifica se si esclude dalla dieta un massimo di semplici carboidrati "nocivi", lasciando il menu "buono" di carboidrati.

Grassi, proteine ​​e carboidrati - ciò che è combinato con cosa

I nutrizionisti hanno diviso a lungo tutti i prodotti sul tavolo da pranzo di una persona in tre gruppi generali:

Il primo include carne e pesce in qualsiasi forma, uova di tutti i tipi di uccelli, legumi e varie noci. La fonte energetica più potente e allo stesso tempo pericolosa in termini di contenuto calorico sono i grassi animali pesanti e gli oli vegetali (compresi quelli raffinati). Il grasso entra nel corpo con pesce e latticini, carne e uova. Infine, gli alimenti contenenti carboidrati sono tutti i tipi di prodotti a base di farina, zucchero e un'intera varietà di dolci, patate e cereali. I carboidrati non sono in alcun modo compatibili con le proteine ​​e viceversa.

La principale differenza dal primo secondo - per la corretta digestione del prodotto proteico nello stomaco e la sua scissione qualità del tratto gastrointestinale deve avere un ambiente acido, e digerito qualitativamente specie alimentari carboidrati, l'ambiente deve diventare alcalino nello stomaco. Così, quando si collega nel piatto questi gruppi disparati di prodotti o ignorare lo stomaco nella digestione del primo o del secondo assimila. Minaccia disturbi digestivi regolari, disfunzioni del tratto gastrointestinale, diminuzione tasso metabolico, la comparsa del diabete e negativo fluttuazioni di peso.

Ma il terzo gruppo - grassi - è compatibile sia con il primo che con il secondo, ma non è raccomandato per perdere peso. È vero, solo in alcune delle sue varianti di prodotto. Nonostante l'associazione persistente con fritture grasso fritte e hamburger, e come conseguenza di eccesso di peso e fianchi sfocate, il grasso "giusto" (che è l'acido grasso insaturo) è in grado di bruciare il grasso corporeo in più senza speranza. Le fonti utili di grassi insaturi includono: avocado, pesce e carne bianca, noci e oli vegetali naturali (prima e seconda rotazione).

Cosa sono i carboidrati buoni e buoni

I carboidrati sono composti organici di carbonio e acqua. Il corpo umano non funzionerà completamente senza alimentazione regolare con carboidrati. Senza ricevere carboidrati organi interni non saranno in grado di elaborare sia grassi o proteine, e cessano di funzionare correttamente il fegato - l'organo più importante per l'arricchimento dei globuli sostanze necessarie.

I carboidrati sono il principale fornitore di cibo per la mente - glucosio per il cervello.

La divisione in carboidrati lenti / veloci è direttamente correlata alla velocità della loro ripartizione da parte dell'organismo e al tempo in cui si trasforma in glucosio nutritivo. A proposito, il glucosio è la principale fonte di energia indispensabile per il corpo.

Per misurare la velocità di un veicolo, viene utilizzato l'indicatore di chilometraggio, diviso per l'unità di tempo, ora / chilometri all'ora. Per indicare il tasso di scissione del glucosio, viene introdotto un valore di misurazione altrettanto interessante: l'indice glicemico.

Elenco dei prodotti con carboidrati sani (e indice glicemico inferiore a 40):

  • riso lungo marrone e colorato
  • riso crudo
  • prodotti di pane integrale
  • tagliatelle integrali
  • tutti i tipi di cereali, eccetto la manna
  • zucchine fresche o surgelate
  • spinaci verdi e altre verdure dal giardino
  • tutti i tipi di cavolo
  • frutti aspri (kiwi freschi e pompelmo, arancia e mela verde)
  • lenticchie rosse e verdi bollite
  • tutti i tipi di soia
  • fagioli, fagioli
  • porridge d'orzo
  • albicocche secche
  • prugne con pesche
  • avocado maturo
  • peperoni freschi e bulgari
  • Tutti i tipi di cipolle: giallo, rosso, porro e altri
  • funghi commestibili elaborati
  • succosi pomodori freschi

Come fanno i carboidrati "giusti"

Una volta nel corpo con il cibo, vengono assorbiti nelle pareti del tratto gastrointestinale e lentamente aumentano i livelli di zucchero nel sangue. Gli aumenti di glucosio nel corpo non si verificano, l'umore e le condizioni nell'uomo rimangono stabili e uniformi. In generale, non vuoi passare per una persona nervosa e pignola? Regola la tua dieta nella direzione dei carboidrati "lenti" più utili.

È interessante notare che una persona inizia a digerire questo tipo di carboidrati dal primo pezzo del prodotto che è entrato nella sua bocca. Questo è facilitato da un enzima speciale prodotto dalla saliva umana. Pertanto, no - stress, sì - perdita di peso e pace!

Carboidrati "sbagliati"

Come risulta dalla spiegazione dell'efficacia dei carboidrati con un occhio alla velocità della loro assimilazione, i carboidrati veloci (o "morte per una dieta") sono quelli che hanno un alto indice glicemico. Naturalmente, sono anche saturi di un certo numero di vitamine e in essi sono presenti oligoelementi. Ma c'è meno beneficio in loro rispetto ai carboidrati a basso indice. Pertanto, coloro che vogliono perdere peso ogni giorno per permetterseli non è raccomandato. A proposito, questo tipo di carboidrati include l'alcol non amato dai nutrizionisti in tutte le sue varianti.

Ma se non puoi fare a meno dei carboidrati "sbagliati", concediti deliziosi dessert, deliziosi pasticcini e relax con un bicchiere almeno nel formato di una "vacanza" molto rara. Ricorda che le concessioni più frequenti al tuo "voglio e farò" fanno più danni non alla larghezza della vita, ma alla salute in generale. Quindi, il pancreas, che è responsabile della produzione e della fornitura di insulina, inizia a lavorare ai suoi limiti, vale la pena di sovraccaricare il corpo con tali cibi "sbagliati" di carboidrati. Di conseguenza, lo zucchero salta nel sangue, l'umore cambia da allegro a lacrimoso, il cervello sprofonda nello sconforto, e lo stato stressante e la triste tensione non scompaiono nemmeno dopo il "trattamento" con ciambelle glassate al cioccolato.

La stimolazione della serotonina (l'ormone della felicità) dal consumo di cibi a base di carboidrati non può portare al punto di assurdità, se si segue il consiglio dei medici. Acclamati (occasionalmente) con i seguenti prodotti.

Elenco degli alimenti con indice glicemico superiore a 60:

  • miele, propoli, prodotti di scarto delle api
  • ananas canditi freschi e in scatola
  • uvetta secca
  • anguria
  • banana gialla
  • melone zuccherato
  • date dolci
  • frittelle, anche acquistate
  • cracker
  • bastoncini di farina di mais dolce
  • corn flakes, compresi i bambini
  • porridge istantaneo (farina d'avena, ecc.)
  • patate al forno in forno o nella brace del fuoco
  • purè di patate fatto in casa / istantaneo
  • carote bollite
  • rapa
  • tutti i tipi di frutta zucca e dessert
  • riso bianco
  • grano e pane bianco
  • pasta
  • cous cous, comprese le semole di grano integrale
  • semolino
  • cibo secco pronto all'uso (la produzione industriale negli alimenti già trasformati aggiunge carboidrati nella sua forma pura: zucchero / glucosio e amido).

Come perdere peso con carboidrati, proteine, grassi

La conoscenza è potere e un'alimentazione separata è potente, fiduciosi sono le folle di uomini e donne che hanno raggiunto le prestazioni ideali sulle scale grazie al sistema di alimentazione separato. Il principale vantaggio di un alimentatore separato è l'assenza di divieti rigorosi e, conseguentemente, guasti. Il creatore del sistema è il dottor Herbert Shelton, conosciuto nel XX secolo.

Quindi, le regole della nutrizione separata (o diete con carboidrati e proteine):

  1. Mai mangiare proteine ​​insieme ai carboidrati. Il secondo deve essere inviato alla bocca non prima di tre o quattro ore dopo aver mangiato un pasto proteico.
  2. Il carboidrato è considerato quello che contiene almeno il 20% di carboidrati. Il prodotto proteico comprende un tale prodotto, che contiene oltre il 10% di proteine.
  3. Un pasto dovrebbe contenere solo 3-4 alimenti, proteine ​​o carboidrati. Riuniti per mangiare un'insalata di verdure dietetiche? E dovrebbe essere cucinato con non più di 2-3 ingredienti!
  4. Previsto un pranzo o una cena proteica? Complementare con insalata di verdure tritata fresca senza amido nella composizione (per esempio, cavolo cinese, cetriolo fresco, ravanello succoso, pomodoro rosso-lato).
  5. Eliminare la combinazione di prodotti a base di carboidrati con IG superiore a 60 con prodotti contenenti acidi (limone, mela, pompelmo, pomodoro).
  6. I cibi acidi sono anche incompatibili con le travi (fiocchi di latte, pesce, ecc.).
  7. Se rifiuti lo zucchero è molto difficile, sostituiscilo con i prodotti delle api. Non è necessario dissimulare e comprare cibo con "invisibile" nella composizione degli zuccheri.
  8. No monodiet! Nessuna dieta uniforme, altrimenti c'è un alto rischio di danni alla salute. In un giorno il più possibile alterna il cibo in diversi ricevimenti.
  9. Vuoi del pane? Mangia! Ma non nel morso di brodo di pollo o insalata di verdure, ma come un prodotto indipendente separato - un pasto autonomo.
  10. Incinta da qualsiasi esperimento e dieta alimentare - sotto un divieto totale. Le restrizioni sulla correzione del cibo e della dieta in una futura madre che allatta dovrebbero essere sotto la stretta supervisione del medico curante.

Razione giornaliera approssimativa per la separazione degli alimenti

  • Colazione "Cibo carboidrato" più verdure fresche
  • Pranzo "Protein" più insalata di verdure "
  • Cena "Mono-carboidrati"

Truismo perdere peso

  • Elimina qualsiasi zucchero dalla dieta.
  • Dimentica farina e farina da forno di altissima qualità.
  • Gettare nella spazzatura tutti i prodotti semilavorati acquistati.
  • A quali barrette energetiche per gli atleti, vengono facilmente sostituiti dai naturali prodotti "giusti" di carboidrati.
  • Monitora i livelli ematici di insulina. Il suo basso livello attiva il processo di combustione dei grassi.
  • Carboidrati - per colazione, per energia, attività, sport.
  • Se c'è una scelta, proteine ​​o carboidrati per la cena, prendere le proteine ​​(pesce, fiocchi di latte, uova). Quindi l'insulina rimarrà al livello precedente (non c'è nessun dolce nel menu della cena), e il processo di perdita di peso continuerà anche in un sogno!

È interessante notare che durante il cibo separato non deve cercare di superare la costante sensazione di fame. Mangerete abbastanza familiare e mangerete quanto basta per saturare. Non avverti oscillazioni dell'umore, desiderio di schiacciare un pisolino, irritabilità e affaticamento.

Senza sacrifici, costi finanziari, guasti psicologici e, cosa più importante, praticamente senza sforzi, inizierai a perdere peso e diventi più attivo e più allegro!

Quali alimenti contengono carboidrati?

Perché la vita del corpo richiede energia dal cibo. Circa la metà del fabbisogno energetico è fornita da alimenti contenenti carboidrati. Per perdere peso, è necessario monitorare l'assunzione equilibrata e il consumo di calorie.

Perché il corpo ha bisogno di carboidrati

I carboidrati bruciano più velocemente proteine ​​e più grassi, sono necessari per mantenere l'immunità, fanno parte delle cellule coinvolte nella regolazione del metabolismo, la sintesi di acidi nucleici che trasmettono informazioni ereditarie.

Per perdere peso, non mangiare cibi contenenti carboidrati nel pomeriggio.

Il sangue di un adulto contiene circa 6 g di glucosio. Queste scorte sono sufficienti a fornire energia al corpo per 15 minuti. Per mantenere i livelli di zucchero nel sangue, il corpo produce gli ormoni insulina e glucagone:

  • L'insulina riduce il livello di glucosio nel sangue, lo converte in glicogeno o grasso, che è particolarmente necessario dopo un pasto.
  • Il glucagone aumenta i livelli di zucchero nel sangue.

Il corpo consuma depositi di glicogeno dai muscoli e dal fegato. Queste riserve sono sufficienti per la fornitura di energia del corpo per 10-15 ore. Quando il livello di zucchero scende in modo significativo, c'è una sensazione di fame.

I carboidrati variano nel grado di complessità della molecola. In ordine crescente di complessità, possono essere ordinati come segue: monosaccaridi, disaccaridi, polisaccaridi.

I prodotti che contengono carboidrati complessi, quando digeriti nello stomaco, sono suddivisi in monosaccaridi (glucosio), che attraverso il sangue entra per nutrire le cellule.

Alcuni prodotti contengono carboidrati indigeribili, che comprendono fibre (fibre alimentari, pectina), necessarie per la motilità intestinale, la rimozione di sostanze nocive dal corpo, il legame al colesterolo, stimolando l'attività della microflora benefica.

Il glucosio viene assorbito più rapidamente e il fruttosio è inferiore in termini di velocità di assorbimento. Sotto l'azione dell'acido gastrico, gli enzimi, il lattosio e il maltosio vengono assorbiti rapidamente.

Gli alimenti contenenti carboidrati complessi, come l'amido, vengono scomposti in zuccheri semplici solo nell'intestino tenue, dopo essere stati nello stomaco. Il processo è piuttosto lento, il che rallenta la fibra, impedendo l'assorbimento degli zuccheri.

Con abbastanza alimenti ricchi di carboidrati, il corpo immagazzina glicogeno (amido animale) nel fegato e nei muscoli. Al ricevimento di un eccesso di zuccheri e di riserve sufficienti di glicogeno, i carboidrati iniziano a trasformarsi in grasso.

Prodotti per la perdita di peso contenenti carboidrati

Una parte significativa dei carboidrati proviene da cereali e legumi. Questa dieta è ricca di proteine ​​vegetali, vitamine e minerali.

Il massimo di sostanze utili è contenuto nell'embrione e nel guscio dei cereali, pertanto, maggiore è il grado di elaborazione del prodotto, meno è utile.

Nella massa di proteine ​​del fagiolo, ma sono assorbiti solo del 70%. Inoltre, i legumi possono bloccare l'azione dei singoli enzimi digestivi, che in alcuni casi interferiscono con la digestione, possono danneggiare le pareti dell'intestino tenue.

Il più alto valore nutritivo in prodotti a base di cereali integrali contenenti crusca, nonché in una varietà di cereali.

Il riso è facilmente digeribile, ma ha poche vitamine, minerali, fibre. In miglio e fibra di orzo perlato c'è molto di più. In grano saraceno molto ferro. La farina d'avena è ricca di calorie, ricca di potassio, magnesio e zinco.

Si scopre che è difficile ottenere alimenti che consumano troppo carboidrati, in condizioni normali, non aumentano la quantità di riserve di grasso.

L'aumento del peso corporeo è erroneamente associato al consumo di quantità significative di carboidrati. Infatti, vengono assorbiti più velocemente di proteine ​​e grassi, motivo per cui il corpo riduce significativamente la necessità di ossidare i grassi che sono arrivati ​​con il cibo e formano depositi.

Inoltre, alcuni alimenti che contengono carboidrati, un sacco di grassi. Ad esempio, nel cioccolato è fino al 45%, in crema fino al 55%. Per il corpo per far fronte all'ossidazione dei grassi, è sufficiente ridurre il consumo di cibi grassi. Di conseguenza, essere in grado di perdere peso o lasciare il peso allo stesso livello.

Tabella (elenco) di prodotti per la perdita di peso

I carboidrati si trovano in prodotti dolci, farina, cereali, frutta, succhi di frutta, frutti di bosco, latticini.

Per perdere peso, vale la pena mangiare un giorno non più di 50-60 g di alimenti contenenti carboidrati. Per mantenere il peso a un livello stabile, è consentito aumentare il loro numero a 200 g al giorno. Quando consumato più di 300 g di peso di carboidrati inizierà ad aumentare.

I benefici e i danni dei carboidrati: un elenco di prodotti con contenuti alti e bassi

I carboidrati sono parte integrante della buona alimentazione di una persona. Il cibo ricco di loro non solo fornisce energia al corpo, ma svolge anche un ruolo significativo in molti processi vitali interni. Spesso, le persone che cercano di perdere peso, prendono la decisione sbagliata di escludere il cibo a base di carboidrati dalla loro dieta. Non sanno quanti danni causano al corpo.

La passione per tali diete ha causato malattie del fegato e del pancreas in molte persone. Inoltre, eliminando completamente i prodotti a base di carboidrati dal menu, è possibile interrompere il metabolismo del corpo così tanto che è necessario restituire l'equilibrio perduto sotto la supervisione di un medico per un lungo periodo di tempo.

Come trattare l'opinione comune che i carboidrati nel cibo sono un modo diretto per aumentare di peso? In realtà, tutto non è così difficile! Qualsiasi nutrizionista competente dirà sulla necessità di distinguere tra carboidrati utili e sani e quelli nocivi, che sono calorie vuote e non portano nulla di positivo per il corpo.

  • I carboidrati semplici (monosaccaridi) sono solo gli ultimi.
  • I carboidrati di media complessità (disaccaridi) e complessi (polisaccaridi) sono contenuti in alimenti sani.

Carboidrati "veloci" e "lenti"

Per praticità, è consuetudine determinare il grado di "utilità" di un prodotto contenente carboidrati per il livello dell'indice glicemico. Più basso è il suo indice, più è preferibile questo cibo per le persone che si prendono cura della loro salute e si prendono cura del loro aspetto. Più alto è l'indice glicemico, più semplici sono i carboidrati contenuti nel prodotto. Pertanto, è meglio mangiare il cibo il più raramente possibile o rifiutarlo del tutto.

Gli alimenti che contengono carboidrati complessi si disgregano lentamente durante la digestione, mantenendo un livello di zucchero nel sangue stabile, evitando gocce acuminate. Forniscono al corpo la quantità necessaria di energia per un periodo piuttosto lungo.

I carboidrati semplici vengono assorbiti quasi istantaneamente, poiché il livello di zucchero nel sangue aumenta rapidamente. Senza la capacità di spendere un'enorme quantità di energia alla velocità della luce, il corpo converte il glucosio in grasso e l'accumulo di peso in eccesso inizia a guadagnare rapidamente slancio.

Carboidrato ricco di alimenti

Quali alimenti sono legati ai carboidrati? Se inizi a elencarli tutti, questa lista sarà molto lunga. Riassumendo, puoi facilmente ricordare che i carboidrati sono presenti in grandi quantità nei dolci, nella farina da forno, nei cereali e nelle patate, nelle bacche e nei frutti. Nei prodotti lattiero-caseari sono contenuti sotto forma di lattosio (zucchero del latte). Ma va ricordato che le varianti di origine animale contengono anche il colesterolo e la loro qualità è discutibile. Per questo motivo, i sostenitori di uno stile di vita e un'alimentazione sani preferiscono creare il proprio menu di alimenti vegetali.

Va notato che quasi tutto il cibo contiene carboidrati. I prodotti differiscono solo nella quantità di queste sostanze e altri componenti nella loro composizione, così come nell'indice glicemico. Anche nella foglia di lattuga ci sono i carboidrati!

Per avere sempre un'idea chiara di ciò che è esattamente nel piatto, molti fanno una tabella dei prodotti che sono abituati a usare. Allo stesso tempo, si nota la quantità di carboidrati per 100 g, ad esempio del pane di cereali preferito o di cereali sani di grano saraceno, miele naturale o bacche fresche. Usando questa tabella, puoi facilmente controllare la quantità di sostanze che entrano nel corpo, dato quanto segue:

  • per perdere peso, devi limitare 60 g di carboidrati al giorno;
  • quando il peso è normale, 200 g di prodotti con contenuto di carboidrati ti permetteranno di rimanere in perfetta forma, se non abuserai dei cibi grassi;
  • mangiando cibi con carboidrati in eccesso di 300 grammi al giorno si può osservare un graduale aumento di peso.

Importante: un piatto di farina d'avena ricco di carboidrati complessi è in grado di dare una sensazione di saturazione per diverse ore, fornendo energia al corpo.

Allo stesso tempo, un panino con farina di zucchero bianco ridurrà la fame per un massimo di mezz'ora, ma a causa del suo alto indice glicemico (carboidrati semplici) si sistemerà molto rapidamente e comodamente sulla vita o sui fianchi sotto forma di depositi di grasso.

Elenco prodotti

La quantità minima di carboidrati (da 2 a 10 g per 100 g) è contenuta in alimenti quali:

  • cipolla, cipolla verde, porro, cipolla rossa;
  • carote, zucca, zucchine, sedano - la radice e gli steli;
  • cavolo bianco, cavolfiore, cavoletti di Bruxelles e broccoli;
  • cetrioli, pomodori, rape e ravanelli;
  • foglie di insalata di qualsiasi tipo e qualsiasi altra verdura;
  • limoni, pompelmi, arance e mandarini;
  • mele acide, pere, prugne, pesche, albicocche e nettarine;
  • cocomeri e meloni;
  • bacche acide;
  • funghi;
  • succhi vegetali naturali.

Una moderata quantità di carboidrati (da 10 a 20 g per 100 g) è presente nei seguenti alimenti:

  • barbabietole, patate;
  • mele dolci e uva;
  • bacche dolci;
  • fichi;
  • naturale (e non da scatole e confezioni) succhi di frutta e bacche senza zucchero aggiunto.

Il contenuto di carboidrati è considerato elevato (da 40 a 60 g per 100 g) nei seguenti prodotti:

  • pane non zuccherato integrale;
  • halva, cioccolato amaro;
  • piselli secchi e piselli freschi, mais;
  • fagioli rossi, rosa, bianco e tutti i legumi.

Il più alto livello di carboidrati (da 65 g per 100 g di prodotto) è osservato in alimenti quali:

  • caramello, cioccolato al latte, dolci e altri dolci;
  • zucchero, zucchero raffinato, caramelle;
  • biscotti, torte, pasticcini, torte dolci e altra pasticceria, fette biscottate dolci;
  • frutta secca - prugne, albicocche secche, uva passa, datteri;
  • miele naturale;
  • conserve, confetture, marmellate, confetture;
  • la pasta;
  • grano saraceno, riso, orzo perlato, miglio, avena e altri cereali.

Come si può vedere da questo elenco, la categoria degli alimenti ricchi di carboidrati comprende non solo i dolci non salutari, che non portano nulla eccetto aumento di peso, ma anche frutta secca e miele e porridge assolutamente sani che sono assolutamente necessari in una dieta sana.

Ogni persona decide quale cibo cucinare e mangiare per colazione, pranzo o cena, perché non solo il suo aspetto dipenderà da questo, ma anche, prima di tutto, dallo stato del corpo, dal lavoro corretto di tutti i suoi organi e sistemi, e, di conseguenza, stato di salute, umore e prestazioni. Hai bisogno di curare te stesso con attenzione, e il primo passo per questo è un'attenta scelta dei piatti.

Dieta equilibrata

I nutrizionisti raccomandano sempre di attenersi a una semplice regola per mantenere il peso sotto controllo. Convenzionalmente, il menu per il giorno dovrebbe essere diviso come segue:

  • quasi i due terzi dei pasti dovrebbero essere ricchi di carboidrati a basso indice glicemico;
  • poco meno di un terzo - cibo proteico;
  • la parte più piccola che rimane è i grassi, senza i quali il corpo non è in grado di fare.

Un altro suggerimento molto importante per elaborare una dieta ottimale: cibi ricchi di carboidrati saranno più utili se si è sul piatto al mattino. Ad esempio, mangiando il porridge di miglio con frutta secca a colazione, non puoi preoccuparti della figura e non ricordarti del cibo fino a pranzo.

A pranzo, zuppa di piselli o fagioli con pane integrale e verdure fresche è perfetto. Puoi anche coccolarti con una tisana o un decotto di rosa canina mentre tieni la frutta secca o un cucchiaio di miele. Ma la cena può consistere in funghi al forno con una goccia di olio vegetale e insalata verde, perché la proteina consumata la sera servirà come materiale per la struttura e il restauro dei tessuti del corpo.

Cattive abitudini

A proposito di cibo, è impossibile non menzionare le cattive abitudini.

L'alcol è calorie liquide. Non solo non porta sentimenti di saturazione, ma, al contrario, porta a mangiare troppo. Inoltre, l'alcol rallenta il metabolismo, quindi il cibo, ingerito con l'alcol, viene assorbito in modo peggiore e, soprattutto, accumula tessuto adiposo.

Fumo. La maggior parte dei fumatori ha problemi di peso. Uno dei motivi è la fame di nicotina, che viene percepita dal cervello umano come una fame normale.
Quando una persona che fuma non può fumare a lungo, inizia a cogliere la fame di nicotina con dolci, salati o pepe - tutto ciò che può causare sensazioni di gusto brillante. Di conseguenza, una persona consuma un sacco di carboidrati inutili, grassi e sostanze nocive. Evitare questo è facile: basta smettere di fumare e le abitudini alimentari cambieranno da sole. Smetterà di "tirare" su dolce, salato, affumicato, vorrete mangiare cibi più sani, verdure e frutta. Sembra incredibile, ma lo è! Se stai pensando di smettere di fumare, scopri come farlo rapidamente e facilmente qui.

Fast food e dolci. Per quanto riguarda i carboidrati "pericolosi", in particolare tutti i tipi di dolci, che contengono anche grassi (torte, dolci con ripieni di crema, ecc.), È meglio rifiutare l'uso di tali prodotti. Non sono solo completamente inutili, ma anche molto dannosi.

Se parliamo di grandi quantità di carboidrati "sbagliati", l'elenco dei prodotti soggetti ad un'esclusione incondizionata può essere coronato da bevande gassate dolci e alimenti a rapida preparazione.

È assolutamente cibo "morto", ricco di zuccheri, grassi e conservanti, tanto che anche un corpo sano non è facile far fronte alle conseguenze di un tale pasto. Inoltre, il cibo a base di carboidrati crea dipendenza. Molte persone, essendosi abituate ad esso, si liberano delle voglie per questi piatti con grande difficoltà. Scegli il migliore! Scegli l'utile!

Carboidrati: tipi, benefici e contenuto nel cibo

Il ritmo della vita moderna, in cui, sfortunatamente, non c'è abbastanza tempo né per un corretto riposo, né per una nutrizione razionale, si fa sentire da interruzioni nel lavoro del corpo.

Ma arriva un momento in cui nella "corsa agli armamenti" facciamo ancora attenzione alla costante stanchezza, all'apatia, al cattivo umore. E questa è solo la punta dell'iceberg.

Ci vuole un po 'più di tempo e iniziamo a disturbare il disagio nell'intestino e nello stomaco. Ma non è tutto: allo specchio, invece di una bellezza tonica e sottile, vediamo una donna stanca che lentamente ma sicuramente inizia a ingrassare.

E la ragione di tali "incredibili trasformazioni" risiede spesso nella dieta sbagliata, vale a dire nella carenza di carboidrati. Su come riempire questo deficit, e cosa esattamente carboidrati, e parliamo ulteriormente.

carboidrati

I carboidrati sono i principali fornitori di energia per il corpo: forniscono al corpo dal 50 al 60 percento dell'energia. Il nostro cervello ha soprattutto bisogno di carboidrati.

È anche importante che i carboidrati siano parte integrante delle molecole di alcuni amminoacidi coinvolti nella formazione di enzimi e acidi nucleici.

I carboidrati sono divisi in due gruppi:

  • complessi (o complessi) - polisaccaridi contenuti in prodotti naturali;
  • semplici (sono anche chiamati facilmente digeribili) - monosaccaridi e disaccaridi, così come i carboidrati isolati presenti nel latte, alcuni frutti e prodotti che hanno subito un trattamento chimico (inoltre, i carboidrati di questo gruppo sono contenuti nello zucchero raffinato, così come i dolci).

Va detto che il corpo umano nel suo insieme e il cervello in particolare per la maggior parte sono utili carboidrati complessi provenienti da alimenti proteici. Tali carboidrati hanno lunghe catene molecolari, quindi per la loro assimilazione richiede molto tempo. Di conseguenza, i carboidrati non entrano nel sangue in grandi quantità, eliminando così il forte rilascio di insulina, che porta ad una diminuzione della concentrazione di zucchero nel sangue.

Esistono tre tipi di carboidrati:

I principali monosaccaridi sono glucosio e fruttosio, costituiti da una molecola, in modo che questi carboidrati vengano rapidamente separati, entrando istantaneamente nel sangue.

Le cellule cerebrali vengono "alimentate" con energia a causa del glucosio: ad esempio, la quantità giornaliera di glucosio richiesta per il cervello è di 150 g, che rappresenta un quarto del volume totale di un dato carboidrato ricevuto ogni giorno dal cibo.

La particolarità dei carboidrati semplici è che non si trasformano facilmente in grassi, rapidamente trasformati, mentre i carboidrati complessi (se consumati eccessivamente) possono essere immagazzinati nel corpo sotto forma di grasso.

I monosaccaridi sono presenti in grandi quantità in molti frutti e verdure, oltre che nel miele.

Questi carboidrati, che comprendono saccarosio, lattosio e maltosio, non possono essere chiamati complessi, poiché la loro composizione include residui di due monosaccaridi. La digestione dei disaccaridi richiede più tempo dei monosaccaridi.

Un fatto interessante! È stato dimostrato che bambini e adolescenti reagiscono a un aumento del consumo di carboidrati che fanno parte dei prodotti raffinati (o purificati), il cosiddetto comportamento iperattivo (o iperattivo). In caso di costante esclusione dalla dieta di tali prodotti, che comprendono zucchero, farina bianca, pasta e riso bianco, i disturbi comportamentali si sono ridotti in modo significativo. È importante aumentare il consumo di verdure fresche e frutta, legumi, noci, formaggio.

I disaccaridi sono presenti nei latticini, nella pasta e nei prodotti contenenti zucchero raffinato.

Le molecole di polisaccaridi comprendono dozzine, centinaia e talvolta migliaia di monosaccaridi.

I polisaccaridi (cioè amido, fibra, cellulosa, pectina, inulina, chitina e glicogeno) sono i più importanti per il corpo umano per due motivi:

  • vengono digeriti e assorbiti per lungo tempo (al contrario dei carboidrati semplici);
  • contengono molti nutrienti, tra cui vitamine, minerali e proteine.

Molti polisaccaridi sono presenti nelle fibre delle piante, in conseguenza dei quali un apporto alimentare singolo, a base di verdure crude o bollite, può quasi completamente soddisfare la velocità giornaliera del corpo in sostanze che sono fonti di energia. Grazie ai polisaccaridi, in primo luogo, viene mantenuto il livello necessario di zucchero, in secondo luogo, al cervello viene fornita la nutrizione necessaria, che si manifesta con una maggiore concentrazione di attenzione, una migliore memoria e una maggiore attività mentale.

I polisaccaridi si trovano in verdura, frutta, cereali, carne e fegato animale.

Benefici di carboidrati

  • Stimolazione della motilità gastrointestinale.
  • Assorbimento ed escrezione di sostanze tossiche e colesterolo.
  • Fornire condizioni ottimali per il funzionamento della normale microflora intestinale.
  • Rafforzare l'immunità.
  • Normalizzazione del metabolismo.
  • Garantire il pieno funzionamento del fegato.
  • Fornire un costante apporto di zucchero nel sangue.
  • Prevenzione dello sviluppo di tumori nello stomaco e nell'intestino.
  • Rifornimento di vitamine e minerali.
  • Fornire energia al cervello e al sistema nervoso centrale.
  • Promuovere la produzione di endorfine, che sono chiamate "ormoni della gioia".
  • Il sollievo della sindrome premestruale.

Fabbisogno giornaliero di carboidrati

Il fabbisogno di carboidrati dipende direttamente dall'intensità dello sforzo fisico e mentale, con una media di 300-500 g al giorno, di cui almeno il 20 percento dovrebbe essere carboidrati facilmente digeribili.

Le persone anziane dovrebbero includere nella loro dieta quotidiana non più di 300 grammi di carboidrati, mentre il numero di facilmente digeribili dovrebbe variare tra il 15 e il 20%.

Con l'obesità e altre malattie, è necessario limitare la quantità di carboidrati, e questo dovrebbe essere fatto gradualmente, che consentirà all'organismo di adattarsi al metabolismo alterato senza problemi. Si raccomanda di iniziare la restrizione da 200 a 250 g al giorno durante la settimana, dopodiché la quantità di carboidrati fornita con il cibo viene portata a 100 g al giorno.

È importante! Una forte riduzione dell'apporto di carboidrati per lungo tempo (così come la loro mancanza di nutrimento) porta allo sviluppo dei seguenti disturbi:

  • abbassare la glicemia;
  • una significativa riduzione dell'attività mentale e fisica;
  • la debolezza;
  • perdita di peso;
  • interruzione dei processi metabolici;
  • sonnolenza costante;
  • vertigini;
  • mal di testa;
  • costipazione;
  • sviluppo del cancro del colon;
  • tremore alle mani;
  • La sensazione di fame.

Questi fenomeni scompaiono dopo aver consumato zucchero o altri cibi dolci, ma l'assunzione di tali prodotti dovrebbe essere dosata, il che impedirà all'organismo di guadagnare chili in più.

È importante! Un eccesso di carboidrati (particolarmente facilmente digeribile) nella dieta, contribuendo all'aumento di zucchero, è anche dannoso per l'organismo, a causa del quale alcuni carboidrati non vengono utilizzati, formando grasso, che causa lo sviluppo di aterosclerosi, malattie cardiovascolari, flatulenza, diabete, obesità e carie.

Quali alimenti contengono carboidrati?

Dalla lista dei carboidrati qui sotto, tutti saranno in grado di fare una dieta abbastanza varia (dato che questo non è un elenco completo di prodotti che contengono carboidrati).

I carboidrati si trovano nei prodotti qui sotto:

  • cereali;
  • mele;
  • legumi;
  • le banane;
  • cavolo di diverse varietà;
  • cereali integrali;
  • pub;
  • carote;
  • sedano;
  • mais;
  • cetrioli;
  • frutta secca;
  • melanzane;
  • pane integrale;
  • foglie di insalata;
  • yogurt magro;
  • mais;
  • pasta di grano duro;
  • cipolle;
  • le arance;
  • patate;
  • affondare;
  • spinaci;
  • fragole;
  • pomodori.

Solo una dieta bilanciata fornirà al corpo energia e salute. Ma per questo è necessario organizzare correttamente la dieta. E il primo passo per una dieta sana sarà la colazione, costituita da carboidrati complessi. Quindi una porzione di cereali integrali (senza condimenti, carne e pesce) fornirà energia al corpo per almeno tre ore.

A sua volta, quando si usano carboidrati semplici (stiamo parlando di dolci, vari prodotti raffinati, caffè dolce e tè), proviamo una sensazione immediata di pienezza, ma c'è un forte aumento degli zuccheri nel sangue, seguito da un rapido declino, dopo il quale sensazione di fame. Perché sta succedendo questo? Il fatto è che il pancreas è molto sovraccarico perché deve secernere grandi quantità di insulina per elaborare zuccheri raffinati. Il risultato di tale sovraccarico è una diminuzione del livello di zucchero (a volte al di sotto della norma) e la comparsa di una sensazione di fame.

Per evitare queste violazioni, considereremo ogni carboidrato separatamente, determinandone il beneficio e il ruolo nel fornire energia all'organismo.

glucosio

Il glucosio è giustamente considerato il più importante carboidrato semplice, che è il "mattone" che partecipa alla costruzione della maggior parte dei disaccaridi e dei polisaccaridi alimentari. Questo carboidrato contribuisce al fatto che i grassi nel corpo "bruciano" per intero.

È importante! L'insulina è necessaria perché il glucosio penetri nelle cellule, in assenza delle quali, in primo luogo, aumenta il livello di zucchero nel sangue e, in secondo luogo, le cellule iniziano a manifestare un grave deficit energetico.

Il glucosio è un carburante grazie al quale sono supportati tutti i processi del corpo. Grazie a questo carboidrato, un lavoro a tutti gli effetti del corpo è assicurato da forti carichi fisici, emotivi e anche mentali. Pertanto, è estremamente importante mantenere il suo livello normale nella norma.

Il tasso di glucosio nel sangue varia da 3,3 a 5,5 mmol / l (a seconda dell'età).

  • fornendo energia al corpo;
  • neutralizzazione di sostanze tossiche;
  • eliminazione dei sintomi di intossicazione;
  • promuovere la cura delle malattie del fegato, del tratto gastrointestinale, dei sistemi cardiovascolari e nervosi.

Una carenza o eccesso di glucosio può portare allo sviluppo di tali disturbi e malattie:

  • cambiamento nell'equilibrio acido-base;
  • interruzione del metabolismo dei carboidrati-grassi e delle proteine;
  • abbassando o aumentando la pressione sanguigna;
  • diabete;
  • la debolezza;
  • deterioramento dell'umore.

Quali alimenti contengono glucosio?

Di tutta la varietà di alimenti contenenti carboidrati, la maggiore quantità di glucosio è presente nelle uve (per questo motivo, il glucosio è spesso chiamato "zucchero d'uva").

Inoltre, il glucosio è contenuto in tali prodotti:

  • ciliegio;
  • anguria;
  • dolce ciliegia
  • melone;
  • lampone;
  • fragole;
  • drain;
  • carote;
  • banane;
  • zucca;
  • fichi;
  • cavolo bianco;
  • patate;
  • albicocche secche;
  • cereali e cereali;
  • uva passa;
  • pere;
  • mele.

Inoltre, il glucosio si trova nel miele, ma solo insieme al fruttosio.

fruttosio

Il fruttosio non è solo il più comune, ma anche il più delizioso carboidrato presente in tutti i tipi di frutta e verdura dolce e nel miele.

Il principale vantaggio del fruttosio, il cui contenuto calorico è di 400 kcal per 100 g, è che questo carboidrato è quasi due volte più dolce dello zucchero.

È importante! A differenza del glucosio, il fruttosio non ha bisogno di insulina per entrare nel sangue e quindi nelle cellule dei tessuti: così il fruttosio viene rimosso dal sangue in un periodo piuttosto breve, quindi lo zucchero sale molto meno del consumo di glucosio. Pertanto, il fruttosio può essere consumato senza danni alla salute dei diabetici come fonte di carboidrati.

  • normalizzazione dei livelli di zucchero nel sangue;
  • rafforzamento dell'immunità;
  • ridurre il rischio di carie, così come la diatesi;
  • prevenire l'accumulo di carboidrati;
  • fame sorda;
  • accelerazione del recupero dopo intenso stress fisico e mentale;
  • diminuzione del contenuto calorico del cibo.

L'eccessivo consumo di fruttosio può innescare lo sviluppo di diabete, obesità e fegato grasso. Perché? Questo semplice carboidrato è il minimo (rispetto agli altri carboidrati) stimola la produzione di insulina, che nel tempo può provocare l'immunità a questo ormone, che è una sorta di indicatore che segnala la sazietà. Nel caso in cui l'insulina non venga rilasciata, il corpo non sarà in grado di valutare una quantità sufficiente di energia e, quindi, continuerà a ottenerlo, ma già sotto forma di grasso corporeo.

Quali alimenti contengono fruttosio?

È importante rispettare la dose giornaliera media di consumo di fruttosio, che non supera i 50 g per un adulto.

Il fruttosio si trova nei seguenti prodotti:

  • sciroppo di mais e suoi derivati;
  • mele;
  • uve;
  • Fenicia;
  • anguria;
  • pere;
  • uva passa;
  • fichi secchi;
  • mirtilli;
  • melone;
  • cachi;
  • pomodori;
  • peperone rosso dolce;
  • cipolle dolci;
  • cetrioli;
  • pub;
  • cavolo bianco;
  • miele;
  • succhi di frutta.

Saccarosio (zucchero)

Il saccarosio è un noto zucchero bianco, che è chiamato "carboidrati vuoti", perché non contiene sostanze nutritive come vitamine e minerali.

Oggi le discussioni sui benefici e sui danni di questo disaccaride non diminuiscono. Proviamo a capire questo problema.

  • Garantire il normale funzionamento del cervello.
  • Aumentare le prestazioni.
  • Sollevare l'umore, che è importante per la vita moderna, pieno di stress.
  • Fornire energia al corpo (lo zucchero si divide rapidamente nel tratto digestivo in glucosio e fruttosio, che vengono assorbiti nel sangue).

A sua volta, la mancanza di zucchero nel corpo può causare irritazione, causare vertigini e forti mal di testa.

  • Disturbi metabolici, che portano allo sviluppo di obesità e diabete.
  • La distruzione dello smalto dei denti.
  • Spostamento delle vitamine del gruppo B dal sangue, che può provocare sclerosi, infarto e malattie vascolari.
  • Violazione del sistema muscolo-scheletrico.
  • Fragilità dei capelli e delle unghie
  • La comparsa di acne e eruzioni allergiche.

Inoltre, un eccessivo amore per i dolci nei bambini spesso si trasforma in nevrosi e causa iperattività.

Cosa fare? Rinunciare completamente allo zucchero? Ma i benefici di questo carboidrato sono indiscutibili. C'è una via d'uscita - e questa è la moderazione nell'uso di questo prodotto.

Nel corso della ricerca, è stata determinata la percentuale giornaliera ottimale di zucchero, che per un adulto era di 50-60 g, che corrisponde a 10 cucchiaini.

MA! Sotto la "norma" si intende lo zucchero nella sua forma pura e lo zucchero contenuto in verdure, frutta, succhi, dolciumi e altri prodotti, che includono questo carboidrato. Pertanto, il consumo di zucchero dovrebbe essere responsabile e attento.

È importante! C'è un'alternativa allo zucchero bianco - e questo è lo zucchero di canna, che non subisce alcuna purificazione aggiuntiva dalle materie prime (questo zucchero è anche chiamato non raffinato). Il contenuto calorico dello zucchero di canna è inferiore, mentre il valore biologico è più alto. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che, tuttavia, la differenza tra zucchero raffinato e non raffinato non è molto grande, quindi l'uso di entrambi i tipi dovrebbe essere moderato.

Quali alimenti contengono saccarosio?

Le fonti naturali di saccarosio in forma pura sono le barbabietole da zucchero e la canna da zucchero.

Inoltre, il saccarosio è presente nei dolci frutti, frutta, bacche e verdure.

lattosio

Il lattosio, denominato "zucchero del latte", è un disaccaride che viene scisso dall'enzima lattasi nell'intestino a glucosio, oltre al galattosio, che viene assorbito dall'organismo. Questo carboidrato è contenuto nel latte e nei latticini.

  • fornendo energia al corpo;
  • facilitare l'assorbimento del calcio;
  • normalizzazione della microflora intestinale dovuta allo sviluppo di lattobacilli benefici;
  • stimolazione dei processi di regolazione nervosa;
  • prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Il danno a questo carboidrato può essere causato quando non vi è alcuna (o insufficiente) quantità di enzima lattasi nel corpo umano, che promuove la digeribilità del lattosio. La carenza di lattasi provoca intolleranza al latte e contribuisce allo sviluppo di disturbi intestinali.

È importante! Quando si raccomanda l'intolleranza al lattosio di usare prodotti caseari, in cui la maggior parte di questo carboidrato viene fermentato in acido lattico, che è ben assorbito dal corpo.

Un fatto interessante! Il lattosio puro viene utilizzato nella produzione di vari alimenti, integratori alimentari e medicinali finalizzati alla prevenzione e al trattamento della disbiosi.

Quali alimenti contengono lattosio?

Come accennato in precedenza, latte e latticini sono i più fortificati con il lattosio, contenente fino all'8% di questo carboidrato per 100 ml di prodotto.

Inoltre, il lattosio è presente in tali prodotti preferiti:

  • pane;
  • prodotti per diabetici;
  • dolciaria;
  • latte secco;
  • siero di latte e relative frattaglie;
  • latte condensato;
  • margarina;
  • gelato;
  • crema al caffè (sia secca che liquida);
  • salse e condimenti per insalate (ketchup, senape, maionese);
  • cacao in polvere;
  • esaltatori di sapidità

Il lattosio non è presente nei prodotti elencati di seguito:

  • caffè;
  • pesce;
  • tè;
  • soia e le sue frattaglie;
  • frutta;
  • ortaggi;
  • uova;
  • noci;
  • oli vegetali;
  • legumi e cereali;
  • a base di carne.

maltosio

"Zucchero di malto": questo è il cosiddetto disaccaride naturale del maltosio.

Lo zucchero di malto è un prodotto della fermentazione naturale del malto contenuto nelle colture di cereali germogliati, essiccati e macinati (questo riguarda la segale, il riso, l'avena, il grano e il mais).

Questo zucchero ha un sapore meno stucchevole e dolce (al contrario di canna e barbabietola), motivo per cui viene utilizzato nell'industria alimentare nella produzione di:

  • alimenti per l'infanzia;
  • muesli;
  • birra;
  • dolciaria;
  • prodotti dietetici (ad esempio biscotti e pane);
  • gelato

Inoltre, il maltosio viene utilizzato nella produzione di melassa, che è parte integrante della birra.

Il maltosio non è solo un'ottima fonte di energia, ma anche una sostanza che aiuta l'organismo a ottenere vitamine del gruppo B, fibre, aminoacidi, macro e microelementi.

Danneggiare questo disaccaride può portare in condizioni di consumo eccessivo.

Quali alimenti contengono maltosio?

In grandi quantità, il maltosio è presente nei chicchi germinati.

Inoltre, una piccola quantità di questo carboidrato si trova nei pomodori, arance, lievito, miele, muffe, così come nel polline, nei semi e nel nettare di alcune piante.

amido

L'amido appartiene alla classe dei carboidrati complessi ad alto valore energetico, oltre che alla facile digeribilità. Questo polisaccaride, che passa attraverso il tratto gastrointestinale, viene trasformato in glucosio, che viene assorbito in un massimo di 4 ore. È la quota di amido che rappresenta circa l'80 per cento dei carboidrati consumati con il cibo.

Ma! Per il massimo assorbimento di questo carboidrato, non è consigliabile consumarlo contemporaneamente a prodotti proteici, per la digestione di cui è richiesto l'acido alcalino (è anche necessario per l'assorbimento dell'amido, che provoca la deposizione di grasso nelle cellule). Per assimilare in modo ottimale le verdure amidacee e il corpo riceve la quantità necessaria di vitamine e oligoelementi, il consumo di amido deve essere combinato con l'assunzione di grassi contenuti in olio vegetale, panna e panna acida.

  • ridurre il colesterolo nel siero e nel fegato, che impedisce lo sviluppo della sclerosi;
  • rimozione di acqua in eccesso dal corpo;
  • rimozione di processi infiammatori, che è particolarmente importante per le persone con ulcere;
  • normalizzazione della digestione;
  • normalizzazione del metabolismo;
  • rallentare l'assorbimento dello zucchero, che aiuta a ridurre il suo livello dopo i pasti;
  • riduzione delle irritazioni cutanee.

Gli amidi sono naturali (trovati in prodotti naturali) e raffinati (ottenuti in condizioni di produzione industriale). L'amido raffinato, che aumenta l'inulina nel processo digestivo e promuove lo sviluppo di aterosclerosi, patologia del bulbo oculare, disturbi metabolici e l'equilibrio ormonale, è dannoso.

Pertanto, quando possibile, i prodotti contenenti amido in polvere dovrebbero essere esclusi dalla dieta (uno di questi prodotti è il pane a base di farina di prima scelta).

È importante! L'eccessivo consumo di amido naturale può causare flatulenza, gonfiore e crampi allo stomaco.

Quali alimenti contengono l'amido?

Una grande quantità di amido si trova in cereali e legumi, cereali, pasta, mango, banane, radici e tuberi.

L'amido è presente anche nei prodotti seguenti:

  • taverna;
  • carote;
  • farina di segale, riso, grano e grano;
  • barbabietole;
  • patate;
  • fiocchi d'avena e cereali;
  • soia e le sue frattaglie;
  • pane;
  • rafano;
  • zenzero;
  • aglio;
  • zucca;
  • carciofi;
  • cavolo rapa;
  • cicoria;
  • funghi;
  • peperone dolce;
  • prezzemolo e radice di sedano;
  • ravanelli.

È importante! Per preservare le proprietà nutrizionali e benefiche dell'amido, si consiglia di cuocere a vapore gli alimenti ricchi di amido o di usarli freschi.

È importante! Prodotti trattati termicamente contenenti amido, digerito più duro rispetto al crudo.

Un fatto interessante! Per verificare se un frutto o una frutta contengano amido, è possibile eseguire un semplice test, consistente nel fatto che una goccia di iodio gocciola sulla fetta di una verdura o di un frutto. Se dopo alcuni minuti la goccia diventa blu, significa che il prodotto testato contiene amido.

cellulosa

La cellulosa, appartenente alla classe dei polisaccaridi, è una fibra che costituisce la base delle piante (questo include frutta e verdura, bacche e radici).

È importante! La fibra non viene praticamente assorbita nell'intestino, ma prende una parte attiva nella normalizzazione del tratto digestivo.

  • formazione di masse fecali;
  • miglioramento della funzione motoria intestinale;
  • prevenzione della stitichezza;
  • promuovere l'eliminazione del colesterolo;
  • flusso biliare migliorato;
  • fame sorda;
  • assorbimento e rimozione di scorie e tossine;
  • promuovere la digestione dei carboidrati;
  • prevenzione delle malattie cardiovascolari e del cancro del colon;
  • prevenire la formazione di calcoli biliari;
  • mantenere la normale microflora intestinale;
  • Contribuire alla riduzione degli strati di grasso.

È importante! La fibra previene il rapido assorbimento del glucosio monosaccaride nell'intestino tenue, proteggendo così il corpo da un forte calo dei livelli di zucchero nel sangue.

Quali alimenti contengono fibre?

La quantità giornaliera richiesta di consumo di fibra pura (ovvero senza considerare la massa del prodotto da cui si ottiene questo carboidrato) è di almeno 25 g.

Una grande quantità di fibra è contenuta nei tegumenti esterni di grano, semi e fagioli, nonché nella buccia di verdura e frutta (specialmente agrumi).

Inoltre, questo polisaccaride è contenuto nei seguenti prodotti:

  • crusca;
  • cereali;
  • noci;
  • semi di girasole;
  • frutti di bosco;
  • prodotti da forno ottenuti da farina grossolana;
  • frutta secca;
  • verde;
  • carote;
  • cavolo di diverse varietà;
  • mele verdi;
  • patate;
  • alghe.

È importante! Grassi, zucchero, latticini, formaggi, carne e pesce non contengono fibre.

cellulosa

La cellulosa è il principale materiale da costruzione utilizzato nel mondo vegetale: ad esempio, la parte superiore morbida delle piante contiene principalmente cellulosa, che include elementi come carbonio, ossigeno, idrogeno.

La cellulosa è un tipo di fibra.

È importante! La cellulosa non viene digerita dal corpo umano, ma è estremamente utile per essa come un "roughage".

La cellulosa assorbe perfettamente l'acqua, facilitando così il lavoro del colon, che aiuta a trattare efficacemente tali disturbi e malattie:

  • costipazione;
  • diverticolosi (formazione di protrusioni della parete intestinale a forma di sacculo);
  • colite spasmodica;
  • emorroidi;
  • cancro del colon;
  • vene varicose.

Quali prodotti contengono cellulosa?

Tali prodotti sono arricchiti con cellulosa:

  • mele;
  • barbabietole;
  • noci del Brasile;
  • cavolo;
  • carote;
  • sedano;
  • fagiolini verdi;
  • pera;
  • piselli;
  • cereali non frantumati;
  • crusca;
  • pepe;
  • foglie di lattuga.

pectina

Dalla lingua greca il nome di questo carboidrato, che è uno dei tipi di fibra, è tradotto come "arricciato" o "congelato". La pectina è una sostanza adesiva esclusivamente di origine vegetale.

Quando entra nel corpo, la pectina svolge una duplice funzione: in primo luogo, rimuove il colesterolo dannoso, le tossine e gli agenti cancerogeni; in secondo luogo, fornisce tessuto con glucosio, che riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, diabete e cancro.

  • stabilizzazione del metabolismo;
  • miglioramento della circolazione periferica;
  • normalizzazione della motilità intestinale;
  • eliminazione di manifestazioni di intossicazione cronica;
  • arricchimento del corpo con acidi organici, vitamine e minerali;
  • più lento assorbimento di zucchero dopo aver mangiato, che è estremamente utile per le persone con diabete.

Inoltre, questo carboidrato ha proprietà avvolgenti, astringenti, antinfiammatorie e analgesiche, grazie alle quali viene mostrato a persone con una violazione del tratto gastrointestinale e delle malattie dell'ulcera peptica.

Quando l'uso eccessivo di pectina può causare le seguenti reazioni:

  • una diminuzione dell'assorbimento di minerali utili come ferro, calcio, magnesio e zinco;
  • fermentazione nel colon, accompagnata da flatulenza e diminuzione della digeribilità delle proteine ​​e dei grassi.

È importante! Con prodotti naturali, la pectina entra nel corpo in piccole dosi che non possono portare a un sovradosaggio, mentre questo polisaccaride può essere dannoso per la salute con il consumo illimitato di integratori alimentari.

Quali alimenti contengono pectina?

Il tasso giornaliero di consumo di pectina nella sua forma pura è di circa 20-30 g Se la dieta è arricchita con frutta, verdura e verdura, non è necessario ottenere la pectina dagli additivi sintetici.

Elenco dei prodotti contenenti pectina:

  • mele;
  • agrumi;
  • carote;
  • cavolfiore e cavolo bianco;
  • piselli secchi;
  • fagiolini verdi;
  • patate;
  • verdi;
  • fragole;
  • fragole;
  • ortaggi a radice.

inulina

L'inulina appartiene alla classe dei polisaccaridi naturali. La sua azione è simile a quella di un prebiotico, cioè una sostanza che, quasi senza essere assorbita nell'intestino, attiva il metabolismo e la crescita della microflora benefica.

È importante! L'insulina è costituita dal 95% di fruttosio, una delle funzioni è quella di legare il glucosio e rimuoverlo dal corpo, riducendo così la concentrazione di zucchero nel sangue.

  • eliminazione delle tossine;
  • normalizzazione del tratto digestivo;
  • migliorare l'assorbimento di entrambe le vitamine e minerali;
  • rafforzamento dell'immunità;
  • ridurre il rischio di cancro;
  • eliminazione della stitichezza;
  • miglioramento dell'assorbimento di insulina;
  • prevenire la formazione di coaguli di sangue;
  • normalizzazione della pressione sanguigna;
  • promuovere l'escrezione di bile.

È importante! L'inulina è facilmente assorbita dall'organismo umano, a seguito della quale viene utilizzata nel diabete in medicina come sostituto dell'amido e dello zucchero.

Quali prodotti contengono inulina?

Il leader nel contenuto di inulina è giustamente riconosciuto il topinambur, i cui tuberi commestibili, nel loro gusto, assomigliano al gusto familiare delle patate. Pertanto, il tubero di topinambur contiene circa il 15-20% di inulina.

Inoltre, l'inulina si trova in questi prodotti:

Un fatto interessante! Oggi l'inulina è largamente utilizzata nella produzione di numerosi prodotti alimentari e bevande: gelati, formaggi, prodotti a base di carne, cereali, salse, succhi, alimenti per l'infanzia, prodotti da forno, pasta e dolciumi.

chitina

La chitina (in greco "chitin" significa "abbigliamento") è una sostanza che fa parte dello scheletro esterno di entrambi gli artropodi e insetti.

Un fatto interessante! La chitina è uno dei polisaccaridi più comuni in natura: ad esempio, ogni anno sul pianeta Terra circa 10 gigatoni di questa sostanza si formano e si decompongono negli organismi viventi.

È importante! In tutti gli organismi che producono e usano la chitina, non è presente nella sua forma pura, ma solo in combinazione con altri polisaccaridi.

  • radioprotezione;
  • inibire la crescita delle cellule tumorali neutralizzando l'azione di agenti cancerogeni e radionuclidi;
  • prevenzione di infarti e ictus aumentando l'effetto dei farmaci che contribuiscono al diradamento del sangue;
  • rafforzamento dell'immunità;
  • abbassamento dei livelli di colesterolo nel sangue, che impedisce lo sviluppo di aterosclerosi e obesità;
  • migliorare la digestione;
  • stimolare la crescita di bifidobatteri benefici, che contribuisce alla normalizzazione del tratto digestivo;
  • eliminazione di processi infiammatori;
  • accelerazione della rigenerazione dei tessuti;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • diminuzione della glicemia.

Quali alimenti contengono chitina?

La chitina pura si trova nello scheletro esterno di granchi, gamberetti e aragoste.

Inoltre, questa sostanza è presente in alcuni tipi di alghe, nei funghi (funghi e funghi ostrica sono i più popolari tra i nostri compatrioti) e nel lievito. Tra l'altro, le ali di farfalla e le coccinelle contengono anche chitina.

Ma non è tutto: nei paesi asiatici, la mancanza di chitina è compensata dal consumo di locuste, grilli, scarafaggi e le loro larve, vermi, cavallette, bruchi e scarafaggi.

glicogeno

Il glicogeno (questo carboidrato è anche chiamato "amido animale") è la principale forma di immagazzinamento del glucosio e questo tipo di "energia in scatola" in un breve periodo di tempo può compensare la carenza di glucosio.

Di cosa stiamo parlando? I carboidrati che entrano nel corpo con il cibo, durante il passaggio del tubo digerente sono suddivisi in glucosio e fruttosio, che forniscono i sistemi e gli organi dell'energia umana. Ma una parte di questi monosaccaridi entra nel fegato, depositandosi in esso sotto forma di glicogeno.

È importante! È il glicogeno, che è "conservato" nel fegato, che svolge un ruolo importante, che è quello di mantenere la concentrazione di glucosio nel sangue allo stesso livello.

È importante! Il glicogeno, concentrato nel fegato, è quasi completamente esaurito da 10 a 17 ore dopo aver mangiato cibo, mentre il contenuto di glicogeno muscolare diminuisce significativamente solo dopo un esercizio prolungato e intenso.

Una diminuzione della concentrazione di glicogeno è indicata dalla comparsa di una sensazione di affaticamento. Di conseguenza, il corpo inizia a ricevere energia dal grasso o dai muscoli, il che è altamente indesiderabile per coloro che costruiscono volutamente la massa muscolare.

Il glicogeno consumato deve essere reintegrato entro una o due ore, il che contribuirà ad evitare uno squilibrio tra grassi, carboidrati e proteine.

Quali alimenti contengono glicogeno?

Il glicogeno è assente nei prodotti nella sua forma pura, ma per ricostituirlo è sufficiente mangiare cibi contenenti carboidrati.

Perché la bilirubina ematica è elevata e cosa significa?

Succo di melograno appena spremuto: i benefici e i danni. Il succo di melograno in bottiglia è utile?