Polineuropatia sensoriale

La polineuropatia sensoriale è una malattia i cui sintomi sono causati da un danno neuronale assonale. Questa pericolosa malattia è molto comune nei pazienti con diabete. Come nel caso di altri tipi di polineuropatia, uno dei fattori decisivi nella scelta del trattamento e dei suoi risultati successivi è il rilevamento tempestivo della malattia.

La polineuropatia sensoriale può apparire a causa di varie cause, tra cui gravi processi autoimmuni, intossicazione, ereditarietà e infezioni, mentre il più pericoloso è il caso in cui la malattia è ereditaria o acquisita a causa di una particolare predisposizione genetica.

I sintomi principali di questa pericolosa polineuropatia sensoriale sono la perdita di sensibilità, sensazioni irragionevoli di bruciore, prurito e prurito, una sensazione di vibrazione negli arti, e il paziente inizia a percepire il caldo e il freddo peggio, la temperatura scende. Con la polineuropatia sensoriale, ci possono essere anche sintomi negativi di un disturbo della sensibilità, una sensazione di "guanti" e "calze", una violazione della sensibilità del basso addome.

A seconda del tipo di neurone danneggiato, si possono distinguere tre forme principali di polineuropatia sensoriale: forma iperalgesica, forma atattica e forma mista. Nella forma atattica della malattia, si notano sintomi quali alterazione della coordinazione motoria, parestesia, intorpidimento e instabilità (specialmente con gli occhi chiusi). La forza dei muscoli di solito rimane invariata, tuttavia, se esaminata da un medico e controllando la forza associata alla perdita di sensibilità profonda, può diminuire significativamente.

La forma iperalgesica implica sintomi come disfunzione vegetativa, dolore (più spesso bruciore o postrelive), diminuzione della sensibilità al dolore, diminuzione della sensibilità alla temperatura. La forma mista di polineuropatia sensoriale include i sintomi caratteristici delle suddette forme della malattia.

Nella polineuropatia sensoriale, i sintomi principali sono più spesso asimmetrici, specialmente all'inizio della malattia. Ad esempio, la malattia può iniziare con una gamba, mentre la seconda rimarrà completamente sana per un lungo periodo, ma con il progredire della malattia i sintomi diventano più simmetrici. Spesso, nelle prime fasi della malattia, non sono colpite solo le gambe, ma anche gli arti superiori e talvolta anche il corpo e il viso. I sintomi possono svilupparsi entro pochi giorni e 1 - 2 mesi.

Raggiungendo un certo punto, per così dire, al massimo, molti sintomi si stabilizzano più spesso a lungo. È spesso il caso che i sintomi diminuiscono, ma il più delle volte, specialmente con la malattia monofasica, rimangono allo stesso livello, che di solito è piuttosto alto, o continuano ad aumentare. A differenza della sindrome di Guillain-Barre, la malattia della polineuropatia sensoriale è caratterizzata da un scarso recupero di funzioni.

La sensibilità alterata può variare da lieve intorpidimento a anestesia più profonda con artropatia e ulcere. In questa malattia, si osservano spesso parestesie e dolore insopportabile spontaneo. Al momento non è stata trovata una spiegazione completa per questa unica malattia, che combina la mancanza di sensibilità degli stimoli dolorosi e il dolore spontaneo grave.

La diagnosi di polineuropatia sensoriale richiede una storia di identificazione accurata di altre malattie, abitudini alimentari, un elenco di farmaci che il paziente ha consumato, descrizioni di ereditarietà, precedenti malattie infettive che potrebbero influenzare lo sviluppo della polineuropatia, valutazione dei luoghi di lavoro del paziente per determinare se sono in contatto con sostanze tossiche., Risultati ENMG, nonché risultati specifici della biopsia del nervo cutaneo, ecc.

Oggi il trattamento della polineuropatia sensoriale è piuttosto poco sviluppato. Il trattamento più spesso utilizza corticosteroidi, citostatici, plasmaferesi e immunoglobuline, tuttavia, troppo spesso, i tentativi di trattamento non hanno successo. Sullo sfondo dell'immunoterapia, si osservano regressione parziale dei sintomi e stabilizzazione della condizione, ma le ragioni di questo risultato non sono completamente comprese, tuttavia, in ogni caso, la terapia tempestiva svolge il ruolo principale.

Inoltre, come in tutti gli altri tipi di polineuropatia, la diagnosi tempestiva e l'inizio del trattamento contribuisce, se non al recupero, alla stabilizzazione delle condizioni del paziente. Nel caso della polineuropatia sensoriale, se la malattia non si trova in una fase precoce, quindi, dopo che una parte significativa dei neuroni è morta, una sostanziale guarigione è impossibile, ma si può sperare di fermare il progresso della malattia e stabilizzare le condizioni del paziente.

Redattore esperto: Pavel Alexandrovich Mochalov | d. m. n. medico di famiglia

Istruzione: Istituto medico di Mosca. I.M. Sechenov, specialità - "Medicina generale" nel 1991, nel 1993 "Malattie professionali", nel 1996 "Terapia".

Polineuropatia sensoriale degli arti inferiori

La polineuropatia è un complesso di sintomi che si sviluppano in molte malattie che comportano una compromissione della funzionalità del sistema nervoso periferico. Spesso il processo patologico colpisce i nervi degli arti inferiori e superiori. Muscoli delle prestazioni simmetricamente ridotti, deterioramento della circolazione sanguigna nell'area interessata, ridotta sensibilità.

Se questi sintomi sono presenti, i neurologi dell'Ospedale Yusupov conducono un esame completo dei pazienti. I metodi di ricerca strumentale vengono eseguiti utilizzando le più moderne attrezzature dei principali produttori europei e americani.

Avendo scoperto la causa, il tipo di polineuropatia, il grado di danno alle fibre nervose, i medici prescrivono il trattamento, che mira a eliminare il fattore eziologico, influenza i meccanismi della malattia e riduce la gravità dei sintomi. Casi gravi di polineuropatia sensoriale sono discussi in una riunione del Consiglio di esperti, a cui prendono parte docenti e medici della più alta categoria. Esperti di spicco nel trattamento delle malattie del sistema nervoso periferico selezionano collettivamente i farmaci e le loro dosi. I neurologi dell'ospedale Yusupov utilizzano farmaci registrati nella Federazione Russa per trattare i pazienti con polineuropatia. Hanno alta efficienza e spettro minimo di effetti collaterali.

Tipi e sintomi di polineuropatia degli arti inferiori

Tutte le fibre nervose sono divise in 3 tipi: sensoriale, motorio e vegetativo. Con la sconfitta di ognuno di loro ci sono diversi sintomi. La polineuropatia sensoriale degli arti inferiori si sviluppa quando le fibre nervose sensoriali sono colpite. Si manifesta dolorose sensazioni lancinanti, aumentata sensibilità, anche con un leggero tocco al piede. In alcuni pazienti, la sensibilità diminuisce.

La polineuropatia motoria, causata da un processo patologico nelle fibre nervose motorie, è caratterizzata da debolezza nei muscoli, che si diffonde dal basso verso l'alto e può portare a una completa perdita di capacità di movimento. Lo stato normale dei muscoli peggiora, non funzionano e si possono verificare spasmi convulsivi delle singole fibre nervose.

La polineuropatia vegetativa si manifesta con i seguenti sintomi:

  • sudorazione profusa;
  • l'impotenza;
  • un cambiamento nella frequenza cardiaca e disturbi del ritmo cardiaco;
  • problemi con la minzione e le feci.

La polineuropatia sensomotoria degli arti inferiori si sviluppa con la sconfitta dei nervi sensoriali e motori. Il quadro clinico della malattia combina disturbi sensoriali e motori.

La fibra nervosa è costituita da assoni (lunghi processi cilindrici della cellula nervosa) e guaine mieliniche che si avvolgono attorno a loro. Nel caso della distruzione delle guaine mieliniche degli assoni, il processo patologico progredisce più velocemente. In questo tipo di malattia si sviluppa la polineuropatia sensomotoria degli arti inferiori. La polineuropatia assonale è associata a danni ai nervi motori, sensoriali o autonomi. Nei pazienti, la sensibilità è disturbata, si sviluppano paralisi e disturbi autonomici.

Secondo la localizzazione del processo patologico, la polineuropatia distale e prossimale è isolata. Nella forma distale della malattia, sono interessate le parti degli arti inferiori che si trovano più lontano dal corpo (piede, dita dei piedi). La polineuropatia prossimale è caratterizzata da una lesione degli arti inferiori localizzati più vicino al bacino (parte inferiore della gamba e cosce).

A seconda della causa del danno ai nervi periferici, si distinguono i seguenti tipi di polineuropatia degli arti inferiori:

  • dismetabolico - si sviluppa come conseguenza di disturbi metabolici nei tessuti nervosi;
  • tossico - si verifica quando si avvelena con sostanze tossiche (mercurio, piombo, arsenico);
  • alcolizzato - si sviluppa in alcolisti;
  • diabetico - è una complicanza del diabete.

La polineuropatia primaria comprende malattie ereditarie e idiopatiche. La polineuropatia derivante da disordini metabolici, avvelenamento e malattie infettive è secondaria.

Cause di polineuropatia sensoriale degli arti inferiori

Nella maggior parte dei casi, la poli neuropatia sensoriale degli arti inferiori si sviluppa per i seguenti motivi:

  • ereditarietà gravata;
  • malattie autoimmuni;
  • abuso di alcol;
  • vari tipi di tumori;
  • l'uso di droghe senza il bisogno o meno secondo le istruzioni;
  • rottura delle ghiandole endocrine;
  • insufficienza renale e fegato;
  • malattie infettive;
  • intossicazione tossica;
  • diabete mellito.

La chiave per un trattamento efficace della polineuropatia sensoriale è l'identificazione dei fattori eziologici e l'eliminazione delle cause della funzione compromessa dei nervi periferici.

Sintomi di polineuropatia sensoriale

I segni sensoriali della polineuropatia dipendono dal coinvolgimento delle fibre nervose sensoriali nel processo patologico. Con la sconfitta di grandi nervi periferici, diminuisce la sensibilità propriocettiva a un tocco leggero. I pazienti hanno un'andatura atactic instabile, debolezza dei muscoli profondi delle braccia e delle gambe. La sconfitta delle piccole fibre è accompagnata da una diminuzione del dolore e della sensibilità alla temperatura. Questa è la causa di maggiori lesioni, ustioni ai piedi e alle mani.

Il disagio spontaneo o la parestesia da contatto può essere il risultato di danni a fibre nervose sia grandi che piccole. La mancanza sensoriale si manifesta nelle parti distali degli arti inferiori. Nel processo di progressione della malattia, è localizzato sotto forma di "calzini". Nel caso di lesioni pronunciate, quando la fine dei nervi più corti del corpo sono coinvolti nel processo patologico, appaiono strisce verticali di deficit sensoriale nel torace o nell'addome.

A volte i pazienti lamentano dolore acuto, profondo, opaco o lacerante, che è spesso peggiore durante la notte. Con la sconfitta di piccole fibre il dolore polineuropatico diventa insopportabile, portando alla disabilità del paziente. Al fine di ridurre la gravità del dolore, i pazienti sono costretti ad alzarsi dal letto la notte, a camminare, ad affondare i piedi in acqua fredda. Questa è la differenza tra dolore neuropatico e dolore ischemico, che sono aggravati dallo sforzo fisico.

La polineuropatia sensoriale diabetica acuta si sviluppa dopo un periodo di marcata destabilizzazione del metabolismo dei carboidrati o rapida compensazione dell'iperglicemia alta con insulina. Nonostante il fatto che i sintomi della malattia siano pronunciati, la prognosi è buona. I disturbi sensoriali scompaiono completamente dopo alcune settimane o mesi.

In alcuni pazienti, i neurologi osservano una combinazione paradossale di sintomi dolorosi di polineuropatia sensoriale. I pazienti lamentano dolore pronunciato spontaneo o parestesia, ma con un esame neurologico, il medico rivela una significativa perdita di sensibilità. Questa condizione è descritta come "arti inferiori, dolorose con perdita di sensibilità al dolore". La causa della sindrome delle gambe senza dolore è una profonda lesione dei nervi sensoriali, che non sono in grado di condurre stimoli nervosi. I dolori spontanei sono associati alla persistente attività elettrica spontanea degli assoni periferici.

In molti pazienti con evidenti manifestazioni di polineuropatia simmetrica distale degli arti inferiori, non vi è alcun disagio pronunciato. Tra i pazienti con polineuropatia sensoriale, solo il 50% dei casi ha sensazioni sgradevoli e solo il 10-20% dei pazienti è così pronunciato da richiedere un trattamento speciale. Un attento esame delle lamentele sui sentimenti di intorpidimento, raffreddamento o "morte" delle gambe aiuta i neurologi a identificare minimi segni soggettivi di polineuropatia sensoriale.

La dinamica delle manifestazioni della polineuropatia sensoriale

Nei pazienti che soffrono di polineuropatia sensoriale degli arti inferiori, i sintomi sensoriali positivi (sensazione di bruciore e altre parestesie) compaiono prima nella zona dei piedi, più spesso nella punta delle dita. Nel tempo, i sintomi sensoriali negativi si uniscono (intorpidimento e diminuzione della sensibilità). Poiché le fibre nervose sempre più corte sono interessate, si diffondono gradualmente nella direzione prossimale (stinco e anca).

Dopo che i sintomi nelle gambe salgono al centro delle gambe, appare una violazione della sensibilità della superficie sulle mani. Questo porta all'apparizione delle classiche "calze e guanti". Se il disturbo della sensibilità è aumentato a metà coscia sulle gambe e al livello del gomito sulle braccia, possiamo aspettarci l'apparizione di una zona di sensibilità ridotta nella parte inferiore dell'addome anteriore. È causato da una lesione dei nervi del tronco più lunghi e ha la forma di un semicerchio irregolare con l'apice diretto verso lo sterno. In contrasto con il livello di danno nelle malattie del midollo spinale, i disturbi della sensibilità nella polineuropatia sensoriale sono rilevati solo sulla superficie anteriore del corpo e assenti sul retro. Il loro bordo superiore è curvo, non orizzontale.

Nella polineuropatia porfirica, i disturbi della sensibilità non sono determinati sui piedi e sulle mani. E nelle estremità prossimali e sul corpo. Se le fibre di sensibilità profonda sono coinvolte nel processo patologico, si sviluppa un'atassia sensibile, un disturbo della percezione sensoriale della pressione, della vibrazione e della posizione del corpo nello spazio. Porta alla disordinazione e ai disturbi del movimento. Manifestata da un disturbo di coordinazione e andatura, una diminuzione del tono dei muscoli scheletrici e delle estremità distali. I pazienti hanno ipercinesia permanente simile a verme degli arti superiori (movimenti lenti delle dita) con le braccia distese, che vengono amplificate con gli occhi chiusi.

Diagnosi di polineuropatia sensoriale

La diagnosi di polineuropatia sensomotoria degli arti inferiori viene effettuata sulla base della storia della malattia, dell'esame clinico, della valutazione dello stato neurologico e dei dati provenienti da ulteriori studi. I medici prescrivono esami del sangue per determinare il livello di glucosio nel sangue, le concentrazioni di ormoni tiroidei e le carenze nutrizionali. Vengono effettuati test tossicologici.

Il neurologo controlla i riflessi, la forza muscolare, la sensibilità alla temperatura, la pressione e gli stimoli del dolore, la coordinazione dei movimenti. Per identificare la polineuropatia sensoriale degli arti inferiori, i medici usano i seguenti metodi di ricerca:

  • elettroneuromiografia: consente di misurare l'attività elettrica nei muscoli e nei nervi, la velocità dell'impulso nervoso, per rilevare il luogo e il grado di danneggiamento delle fibre nervose;
  • risonanza magnetica o tomografia computerizzata - aiuta a rilevare tumori, ernia del disco intervertebrale o altre anomalie che possono influenzare la funzione del nervo periferico;
  • biopsia: rimozione di una piccola parte del nervo o prelievo di un campione di pelle per l'esame istologico.

Trattamento di polineuropatia sensoriale degli arti inferiori

Ad oggi, il trattamento della polineuropatia sensoriale degli arti inferiori si è sviluppato abbastanza male. Gli sforzi dei medici mirano ad eliminare la causa della malattia, normalizzando i livelli di glucosio nel sangue, rimuovendo le tossine dal corpo del paziente. Nell'ospedale di Yusupov, i pazienti che soffrono di polineuropatia sensitiva grave degli arti inferiori, eseguono la plasmaferesi, iniettati per via endovenosa con immunoglobulina umana. Tra l'immunoterapia, la regressione parziale dei sintomi e la stabilizzazione delle condizioni del paziente sono osservate.

Il trattamento completo della neuropatia sensoriale-motoria degli arti inferiori comprende:

  • analgesici non narcotici e oppioidi;
  • Vitamine del gruppo B;
  • droghe di acido alfa lipoico;
  • farmaci vascolari e neurotropici che migliorano i processi trofici delle fibre nervose;
  • farmaci ormonali;
  • antidepressivi e anticonvulsivanti.

La stimolazione elettrica dei nervi con una corrente debole riduce il dolore e normalizza la sensibilità. La terapia fisica viene eseguita con pazienti con debolezza muscolare o coordinazione compromessa. Gli apparecchi ortopedici (bastoni da passeggio, pedoni e sedie a rotelle) forniscono supporto e facilità al dolore per i pazienti con polineuropatia degli arti inferiori. È possibile consultare un neurologo per la diagnosi e il trattamento della polineuropatia sensomotoria degli arti inferiori stabilendo un appuntamento per telefono all'ospedale di Yusupov.

Tutto sulla polineuropatia sensoriale

La polineuropatia sensoriale è una malattia sistemica del tessuto nervoso di eziologia sconosciuta. Si manifesta come un disturbo dell'attività motoria e una violazione della sensibilità. Nei casi avanzati, è coinvolta una sindrome del dolore forte.

Il successo del trattamento dipende interamente dall'identificazione della causa che ha dato origine a questa patologia, nonché dalla tempestività del rinvio a uno specialista.

Le cause della malattia

Non esiste un'opinione unanime degli specialisti che rivelerebbero pienamente la causa dell'origine della polineuropatia di tipo sensoriale. Ma ci sono le più comuni malattie e fattori che, secondo le osservazioni mediche, possono causare lo sviluppo della malattia:

  1. Processi autoimmuni - quando, a causa di disturbi nel sistema immunitario, le cellule nervose del corpo cominciano a essere percepite come estranee e vengono attaccate dai macrofagi (cellule "divoratrici" del sistema immunitario). Altrimenti, possiamo dire che la reazione di autodistruzione del tessuto nervoso si innesca e, di conseguenza, si forma la polineuropatia.
  2. Avvelenamento con tossine - possono essere trovate sia nei veleni che nei prodotti alimentari: alcool e conservanti di bassa qualità. Questo può anche essere attribuito ad avvelenamento da metalli pesanti, che provoca immediatamente l'insorgenza di sintomi di neuropatia.
  3. Diabete mellito - quando aumenta il livello di glucosio nel sangue, la permeabilità capillare e l'apporto di sangue ai tessuti periferici sono disturbati. Ciò porta ad una mancanza di corretta alimentazione e alla morte naturale delle cellule del sistema nervoso.
  4. L'avitaminosi è la causa più "innocua" e facilmente correggibile della polineuropatia. La correzione dell'assunzione di vitamine B1 e B12, che sono responsabili in misura maggiore per la conduzione attiva dei segnali nervosi ai muscoli, è necessaria.
  5. Oncologia: i tumori del cancro, in alcuni casi crescono a grandi volumi, comprimono le fibre nervose e parzialmente si sovrappongono alla conduzione degli impulsi nervosi nelle regioni periferiche. La polineuropatia sintomatica si verifica e non può essere curata fino alla rimozione del tumore.
  6. Fattore ereditario - riconosciuto come il più pericoloso. Se la causa dello sviluppo dei sintomi della polineuropatia è associata ad essa, allora il trattamento sarà in gran parte inefficace, perché non c'è modo di eliminare la causa alla radice dello sviluppo della patologia - i disordini genetici in questa area non sono ancora stati studiati

Nel caso della polineuropatia tossica, la causa dell'avvelenamento deve prima essere chiarita, cioè la sostanza che ha provocato il verificarsi di alterazioni patologiche nel corpo.

Irina Martynova. Laureato presso l'Università medica statale di Voronezh. NN Burdenko. Residente clinico e neurologo BUZU VO "Policlinico di Mosca" Fai una domanda >>

Il trattamento senza preventiva neutralizzazione sarà inefficace.

patogenesi

Polineuropatia sensomotoria - una malattia in cui sono presenti lesioni strutturali delle cellule nervose.

Queste cellule, di regola, sono responsabili dell'attività motoria (motoria). Quando la loro struttura è disturbata, la conduzione di un impulso nervoso viene disturbata insieme ad essa. Di conseguenza, l'attività fisica è compromessa e potrebbe esserci una perdita parziale o completa della sensibilità della pelle.

I danni alle cellule nervose possono essere di duplice natura: le guaine mieliniche (le membrane attraverso le quali vengono eseguiti gli impulsi nervosi) e gli assoni, i nuclei delle cellule nervose, possono essere danneggiati.

Il recupero dei nuclei è molto più lento e per ottenere risultati minimi è necessario un trattamento a lungo termine.

sintomi

In questa malattia, i sintomi appariranno gradualmente (lo stato può peggiorare bruscamente solo nella forma tossica acuta - vedi sotto). La polineuropatia sensoriale inizia a manifestarsi come bruciore e formicolio (con sintomi locali di compromissione degli impulsi nervosi e della circolazione sanguigna), e successivamente può raggiungere lo sviluppo di paralisi e paresi, che è già molto più difficile da trattare.

Tutte queste manifestazioni sono dovute alla sconfitta dell'innervazione muscolare, cioè alla mancanza di impulso attraverso i nervi ai muscoli e alla violazione della loro attività fisica.

E in assenza di contrazione e movimento, il flusso sanguigno si ferma istantaneamente, si verifica la stagnazione e le navi perdono nutrimento e ossigeno.

Quindi, quando la polineuropatia sensoriale sviluppa i seguenti sintomi:

  1. Prurito, bruciore, formicolio nei muscoli;
  2. Intorpidimento dei muscoli o degli arti (con lesioni delle fibre nervose periferiche);
  3. Perdita della sensibilità della pelle (sindrome del guanto e del calzino);
  4. Perdita di forza muscolare (sindrome dei "cotoni di cotone" - quando i muscoli non affrontano l'esercizio a cui sono sottoposti quando camminano e le loro gambe si indeboliscono), che si manifesta più spesso con un carico aggiuntivo: camminare in salita, alzare gradini, ecc.;
  5. Taglio di dolori muscolari derivanti dalla contrazione spontanea;
  6. Manifestazioni vegeto-vascolari: desquamazione e secchezza della pelle, formazione di ulcere e ferite da pianto, ecc.

Questi sintomi possono anche verificarsi con uno stile di vita sedentario e senza movimento.

La normalizzazione dello stile di vita e l'inclusione di carichi giornalieri adeguati aiuteranno a eliminare completamente i sintomi negativi e a tornare in buone condizioni.

forma

Questa malattia è classificata sulla base di molti fattori: la natura e la localizzazione del danno, l'intensità dello sviluppo dei sintomi, ecc. Consideriamo più in dettaglio ogni classificazione della polineuropatia sensoriale.

A seconda della profondità del danno al tessuto nervoso, la polineuropatia è classificata in:

  • Demielinizzante (membrane delle cellule nervose prevalentemente danneggiate - le loro guaine mieliniche);
  • Assonale (danno al nucleo centrale della cellula nervosa - assone).

La forma demielinizzante è molto più facile da trattare e la terapia richiede meno tempo.

Secondo l'intensità dello sviluppo dei sintomi, la polineuropatia è divisa in:

  • Acuta (i sintomi si sviluppano progressivamente, in 2-3 giorni, e raggiungono il loro massimo già il quarto giorno);
  • Subacuto (il periodo di sviluppo dei sintomi produttivi dura diverse settimane);
  • Cronico (lento con un decorso lento progressivo - facilmente curabile).

La natura acuta dello sviluppo della malattia si verifica più spesso quando la forma tossica della malattia - avvelenamento da metalli pesanti o alcool di qualità inadeguata. L'immagine subacuta è tipica per i pazienti con diabete. Si sviluppa con un forte aumento della glicemia. I sintomi possono tornare al loro stato originale quando si prescrivono farmaci ipoglicemizzanti.

La polineuropatia cronica è più comune nelle persone con patologia ereditaria. Lei dura una vita, manifestandosi moderatamente. La malattia può essere attivata con l'influenza attiva di fattori avversi dall'esterno.

Un'altra classificazione della polineuropatia sensoriale si basa sulla natura dei sintomi presenti:

  • Iperalgesico - manifestato dal dolore, dolore acuto al minimo contatto, diminuzione della sensibilità, intorpidimento dei muscoli, ecc.;
  • Atattico - manifestato da debolezza muscolare, mancanza di coordinazione dei movimenti, intorpidimento e incapacità di mantenere l'equilibrio;
  • Misto - caratterizzato dalla manifestazione di vari sintomi.

A seconda della natura della manifestazione della malattia e della causa che ha dato origine ad essa, verrà assegnato un regime terapeutico individuale adatto a te.

diagnostica

La polineuropatia sensoriale degli arti superiori e inferiori viene diagnosticata in vari modi, a seconda della natura e della posizione del danno. Considera i metodi diagnostici più comunemente usati.

Metodi clinici

La diagnosi clinica della neuropatia sensoriale è quella di determinare il livello di sensibilità della pelle in un paziente. Gli strumenti pratici possono essere utilizzati:

Il medico preme delicatamente sulla pelle con la punta dell'ago e attende che il paziente risponda.

Un segno caratteristico dello sviluppo della polineuropatia sensoriale sarà la mancanza di sensibilità. Il paziente semplicemente non sente di essere stato punzecchiato e ha tenuto un ago sulla pelle.

Inoltre, i metodi diagnostici clinici comprendono la raccolta della storia clinica della malattia del paziente. I dati sulle condizioni di lavoro (la sua nocività), la dieta, gli alimenti prevalenti nella dieta, la tendenza all'alcol, il fumo e molti altri fattori che potrebbero provocare lo sviluppo di questa patologia sono stati studiati.

Le analisi specifiche vengono sempre assegnate al paziente desiderato: emocromo completo, test della glicemia, immunogramma, se necessario. Più informazioni su una persona sono nelle mani di uno specialista, più sarà oggettivamente in grado di valutare le manifestazioni di disturbo della malattia e di fare la diagnosi corretta.

Lo studio della sensibilità al dolore

Nel condurre questo studio, i medici della clinica vogliono innanzitutto scoprire il livello di danno delle cosiddette fibre C (del tipo non mielinizzato). In contrasto con la diagnosi clinica generale del livello di sensibilità, esiste una certa tecnica che consente di identificare la natura del danno a un determinato segmento del sistema nervoso.

Per cominciare, il medico scopre intervistando se il paziente è preoccupato per il dolore al posto del presunto danno. Se sì, al paziente viene chiesto di descrivere la natura del dolore: opaco, tagliente, tagliente, ecc. Dopo aver chiarito questa circostanza, procedere alla procedura stessa. Due oggetti sono presi dallo stesso materiale: opaco e tagliente. In alternativa, senza una certa sequenza, l'uno o l'altro oggetto si appoggia contro la pelle di un paziente. In questo caso, al paziente viene chiesto di determinare quando appoggiarsi a uno smusso e quando è acuto.

Le forature con un oggetto appuntito non dovrebbero essere acuminate, forti e profonde. Basta una leggera pressione e una piccola puntura, così che le sensazioni erano appena percettibili. Altrimenti sarà difficile determinare il danno alla capacità superficiale di sentire.

Per ottenere dati accurati e affidabili, gli effetti sulla pelle vengono effettuati non solo nella parte "malata" del corpo, ma anche in quella sana.

Il più delle volte inizia ad esplorare la sensibilità della pelle sulla zona danneggiata, passando gradualmente ad una sana e notando la differenza nella natura delle sensazioni.

Sensibilità alla temperatura

La determinazione della sensibilità alla temperatura ha lo scopo di diagnosticare lesioni di fibre sottili, debolmente mielinizzate del sistema nervoso periferico. Sono responsabili della soglia del dolore e sono ben definiti dalla diagnosi di sensibilità alla temperatura.

Per la procedura sono più spesso utilizzati tubi medici. Attingono acqua con temperature diverse: + 5 ° C e + 25 ° C.

In alternativa, il piede del paziente (o altra area interessata) viene toccato con diverse provette, suggerendo che determina se ha toccato: freddo o caldo?

Sensibilità tattile

La determinazione della sensibilità tattile viene effettuata utilizzando l'apparato di Frey e crine di diverso spessore. Le fibre A spesse mielinizzate sono responsabili della sensibilità della pelle ai leggeri tocchi. È il loro stato che viene determinato durante questa procedura.

Sensibilità profonda

Viene valutato il lavoro delle fibre mieliniche profonde. Esistono diversi metodi diagnostici:

  1. Valutazione della sensibilità alle vibrazioni - viene effettuata con l'aiuto di speciali forcelle per la sintonizzazione medica. Sono calibrati su una specifica frequenza e durata della vibrazione. Il dispositivo è installato sulla superficie della cavità ossea del paziente (a seconda del sito del danno osseo, possono essere utilizzati diversi), e al paziente viene chiesto di determinare il momento dell'inizio della vibrazione e la sua conclusione. Di solito la vibrazione dura circa 9-12 secondi. Una norma viene presa in considerazione se il paziente ha rilevato almeno un terzo dell'intera durata della continuazione della vibrazione.
  2. EMG: l'elettromiografia è lo strumento principale per diagnosticare lo stato dei segmenti del sistema nervoso responsabile della contrazione muscolare. Viene eseguito con l'aiuto di un elettromiografo - un dispositivo speciale che segna il livello di attivazione dei riflessi tendinei muscolari. L'oggetto dello studio di EMG - è l'unità motoria (DE). Rappresenta l'intero complesso della conduzione neuromuscolare: i motoneuroni dei segmenti anteriori del midollo spinale, il sistema per condurre gli impulsi nervosi (assoni e fibre), così come il muscolo stesso, che è innervato dai frammenti sopra del sistema nervoso. Un EMG valuta lo stato del muscolo, l'intensità della sua contrazione e, se viene rilevata una patologia, il dispositivo determina anche il livello e la posizione del danno al DE.

Ago EMG

Con l'aiuto dell'ago EMG, viene studiata l'attività motoria spontanea delle fibre muscolari durante il riposo (senza carico). Se si verifica un tale effetto, questo indica profondi disturbi nella conduzione nervosa.

Molto spesso, questo metodo viene utilizzato nella polineuropatia sensoriale degli arti inferiori.

Considerare i principali indicatori che si manifestano in questo studio e i livelli di danno delle fibre nervose, che indicano.

  1. Onde acustiche positive (DOM) - contrazioni muscolari spontanee e acuminate che si verificano involontariamente. Questo indicatore indica danni irreversibili alla fibra nervosa o al gruppo di fibre (con la magnitudine della CEL).
  2. Il potenziale di fibrillazione (PF) - un indicatore per una singola fibra muscolare. Valuta un TL e danneggia il sito in caso di deviazioni.
  3. I potenziali di fascicolazione (PFz) - una brusca riduzione irragionevole di tutto l'ED, l'apparizione della sua attività spontanea. Si verifica con disturbi del sistema nervoso centrale, richiede ulteriori misure di diagnosi.
  4. Risposta M: viene valutato lo stato di una singola fibra muscolare e, se vi sono deviazioni, viene esaminato l'intero DE e il sito di danno è localizzato.

Il metodo è molto popolare e consente alla diagnosi di determinare con precisione il grado di danneggiamento della fibra nervosa e la sua localizzazione.

Fenomeni tardometrici: onda F e riflesso H

Utilizzando lo studio dell'onda F, è possibile determinare l'intensità del lavoro dei motoneuroni delle corna centrali del midollo spinale, cioè la localizzazione iniziale dell'unità motoria (ED). Questa onda è marcata sul dispositivo e significa l'impulso inviato dai neuroni del midollo spinale alle fibre muscolari periferiche. Se l'intensità e il tempo dell'attivazione dell'onda coincidono con i confini della norma, allora questo significa che il problema, se esiste, non è nei collegamenti iniziali del DE, ma si trova al di sotto - negli assoni o nelle guaine mieliniche. L'onda F non è un riflesso.

L'N-riflesso è un riflesso monosinaptico, in un adulto è causato dalla riduzione del muscolo gastrocnemio. Questo indicatore (rispetto alla risposta M) può rivelare la localizzazione della lesione nell'arco riflesso. L'arco riflesso è un meccanismo per condurre un impulso nervoso, che si traduce in una riduzione del muscolo gastrocnemio. Inizia con la stimolazione della fibra del nervo tibiale, che viene successivamente trasmessa alle corna posteriori del midollo spinale, attraverso di esse verso l'anteriore, e lungo la fibra nervosa, l'impulso entra nel muscolo. Quando l'impulso passa verso l'alto, verso le corna posteriori del midollo spinale, va lungo i tessuti dei nervi sensoriali, e verso il basso lungo i motori.

Il rapporto calcolato tra il N-riflesso e la risposta M fornirà informazioni sul luogo del danno all'arco riflesso - la sezione sensibile o il motore.

Studio del potenziale d'azione nervosa

Questo metodo di diagnosi rivela lesioni strutturali delle fibre sensoriali. Sono diagnosticati usando un parametro chiamato potenziali evocati somatosensoriali (SSVP). È determinato dall'uso di effetti intensi sul dolore e sulla temperatura. Dopo aver ricevuto i dati, vengono confrontati con le norme della norma e uno specialista prende una conclusione sullo stato delle fibre sensoriali del paziente.

La diagnosi può essere difficile a causa della terapia parallela con antidolorifici.

biopsia

La biopsia consiste nell'assunzione di dosi microscopiche di materiale tissutale, che viene principalmente utilizzato per diagnosticare lesioni strutturali. Con l'aiuto di una biopsia, è possibile valutare la profondità del danno alle fibre nervose e anche determinare quale parte strutturale di esse sia danneggiata: l'assone o la guaina mielinica.

Spesso è il caso della diagnosi di neuropatia sensoriale superficiale della pelle, quando il campione viene prelevato per la ricerca.

Microscopia confocale

La microscopia confocale è uno dei modi moderni per diagnosticare il danno strutturale alle fibre C senza intervento esterno. Il metodo è assolutamente indolore e grazie a questo, oltre al danno al tessuto nervoso, è possibile diagnosticare lo stato di conduzione della cornea. Il metodo non ha analoghi nello studio dei difetti della fibra del nervo sottile esterno nei diabetici.

trattamento

Il trattamento della polineuropatia del tipo sensoriale di diverse localizzazioni è sempre uno schema a più stadi, che comprende le seguenti aree:

  1. Terapia farmacologica;
  2. Metodi di fisioterapia;
  3. Intervento chirurgico (per neuropatia tumorale).

Dovrebbero essere eseguiti in modo complesso e a lungo termine, al fine di evitare spiacevoli conseguenze della malattia.

Quali medici sono impegnati nel trattamento?

Il trattamento della polineuropatia viene effettuato principalmente da un neurologo, ma il paziente dovrà comunque visitare altri medici. E quali dipenderanno da quale gruppo di malattie ha causato questo sintomo.

Se la polineuropatia è causata dal diabete mellito, sarà richiesto un endocrinologo, che condurrà il trattamento principale della malattia di base. Con la poliradicoloneuropatia, quando i disturbi sono localizzati nei neuroni del midollo spinale e la poliradicoloneuropatia, in cui la trasmissione degli impulsi nervosi lungo i nervi dell'arco riflesso soffre, il chirurgo osserverà il paziente.

In ogni caso, dovrai visitare diversi specialisti contemporaneamente e trattare la malattia con tutti i metodi possibili, altrimenti c'è il rischio di complicazioni.

farmaci

Il trattamento farmacologico è oggi la parte principale della terapia con polineuropatia. Diversi gruppi di farmaci vengono utilizzati contemporaneamente, elenchiamo i più frequentemente prescritti:

Corticosteroidi - Terapia ormonale. Se le malattie autoimmuni sono la causa della polineuropatia, vengono prescritti ormoni steroidei per sopprimere l'immunità. Inoltre, hanno un potente effetto anti-infiammatorio, che è necessario nel trattamento dell'infiammazione del tessuto nervoso.I seguenti farmaci sono più spesso prescritti:

Farmaci citotossici - farmaci che inibiscono la crescita e distruggono le cellule tumorali.

Inoltre ostacolano la loro divisione.

Le più comunemente prescritte sono:

Le immunoglobuline sono anticorpi umani naturali che vengono ottenuti artificialmente e posti in una soluzione. Sono potenti stimolanti della propria immunità e aiutano nella lotta contro gli antigeni (inclusioni straniere). Con la polineuropatia, sono efficaci nel periodo di esacerbazione, ma il meccanismo d'azione non è ancora chiaro. Le immunoglobuline gamma sono utilizzate nella forma demielinizzante della polineuropatia sensoriale, così come nella polineuropatia causata dai bacilli della difterite. In questo caso viene utilizzata l'immunoglobulina anti-difterite.

fisioterapia

I metodi fisioterapeutici migliorano l'effetto dei farmaci e vengono sempre prescritti come trattamento aggiuntivo. Tra questi sono i più popolari:

  1. Esercizio terapeutico - aiuta a ripristinare l'attività muscolare e la struttura stessa delle cellule nervose aumentando il flusso sanguigno e la nutrizione.
  2. Il massaggio è prescritto nelle prime fasi della terapia della neuropatia della forma vegetativa-vascolare, in cui il tessuto trofico è disturbato e sulla pelle compaiono ulcere e ferite non cicatrizzanti. A causa dell'aumento del flusso sanguigno durante il massaggio, l'apporto di sangue ai piccoli vasi della pelle aumenta e viene ripristinato.
  3. Terapia magnetica - agisce selettivamente sulle fibre nervose, promuovendo la loro auto-guarigione.
  4. Elettroforesi - stimolazione dell'impulso nervoso e dell'afflusso di sangue con l'aiuto di una corrente di potere debole.

Scambio di plasma

Questo è un metodo moderno per pulire il sangue da impurità e tossine. Viene effettuato con l'aiuto di attrezzature speciali costose. Efficace contro la polineuropatia sensoriale causata da processi autoimmuni e infettivi.

Il metodo viene utilizzato solo come ultima risorsa strettamente per lo scopo dello specialista.

Rimedi popolari

I metodi tradizionali di trattamento per la polineuropatia dovrebbero essere usati solo dopo aver consultato uno specialista, perché questo è un metodo di trattamento aggiuntivo e non il principale. Ecco quelli più frequentemente usati:

  1. L'olio d'oliva e il tuorlo crudo vengono montati insieme, e il succo di carota e 2 cucchiaini vengono aggiunti a questa miscela. miele. La soluzione viene agitata fino a formare una massa omogenea e viene bevuta due volte al giorno, 20 minuti prima dei pasti.
  2. Polvere di alloro in polvere, preso 1 cucchiaino. di questa polvere e mescolato con 3 cucchiai. l. polvere di fieno greco secco. La miscela viene trasferita in un thermos e riempita con un litro di acqua calda. Dopo 2 ore, può essere preso all'interno. Bevande in piccole quantità durante il giorno.
  3. Soluzione di sale Per mezzo secchio di acqua tiepida, aggiungi un bicchiere di sale e 2/3 di tazza di aceto. Solleva le gambe per 20 minuti ogni giorno per un mese (con una malattia degli arti).

Prognosi del trattamento

I principali fattori che determinano l'esito del trattamento di questa malattia sono:

  1. Accesso immediato a un medico quando compaiono i primi sintomi;
  2. Trattamento finito e disciplinato.

In ogni caso, la polineuropatia sensoriale richiede una terapia a lungo termine e il più delle volte il risultato positivo è una remissione temporanea.

Un ritorno completo della sensibilità iniziale è possibile solo all'inizio del trattamento nei primi stadi della malattia, e il recupero delle funzioni vegetative-vascolari avrà successo solo con terapia fisica a lungo termine e massaggio.

Complicazioni e conseguenze

Le complicanze più comuni della polineuropatia sensoriale saranno la paralisi e la paresi, che si sviluppano a seguito della completa perdita dell'innervazione delle fibre muscolari. Due fattori - l'assenza di un impulso nervoso e l'attività motoria - fanno sì che i muscoli si atrofizzino e si "riducano", in alcuni casi i cambiamenti sono irreversibili.

Tutti questi processi sono il risultato di una visita prematura a un medico. La terapia iniziata tempestivamente è garantita per proteggere una persona da tali conseguenze.

Nella polineuropatia diabetica di tipo sensoriale, la complicazione più frequente è la necrosi tessutale, le ulcere, la cancrena e la sepsi. La pelle di un diabetico e i tessuti circostanti sono inclini allo sviluppo di disordini vegetativo-vascolari.

Ci sono ulcere, ferite di tipo non curativo, e questo è pericoloso per la penetrazione di batteri e altri tipi di infezioni.

Ulteriore profilassi

Per eliminare completamente la probabilità di ricorrenza della malattia, è necessario seguire alcune regole:

  1. Portare la terapia iniziata con i farmaci fino alla fine;
  2. Completamente passare il corso di fisioterapia;
  3. Impegnarsi in terapia fisica e automassaggio su base continuativa;
  4. Assumere costantemente vitamine B (in una dose giornaliera adeguata).

Guarda un video su questo argomento.

conclusione

La polineuropatia sensoriale è una malattia pericolosa che può causare gravi complicanze. L'unico modo per prevenirli è cercare aiuto da uno specialista nel tempo e sottoporsi a un ciclo di trattamento fino alla fine.

Polineuropatia degli arti superiori / inferiori - che cos'è, trattamento e sintomi

Gli effetti patologici su tutto il corpo, a causa della larghissima lesione della vasta rete di radici nervose periferiche, gangli spinali intervertebrali e plessi nervosi, causano un certo numero di malattie eterogenee (diverse nella genesi) sotto il nome generico di polineuropatia (PNP).

È caratterizzato da una lesione simmetrica delle funzioni motorio-sensoriali con localizzazione distale con progressiva diffusione prossimale.

Polineuropatia - che cos'è?

Si manifesta con disturbi nutrizionali, vascolari e paralisi periferica sotto forma di perdita di sensibilità - PNP degli arti inferiori e superiori (come "guanti, calze, golf, ecc., Ascendente").

Transizione rapida sulla pagina

A seconda delle funzioni specifiche delle lesioni nervose, la malattia si manifesta in diverse varietà:

  • Se, ad esempio, i neuroni responsabili delle funzioni motorie erano influenzati, questo si manifesta nel paziente con una difficoltà, o una capacità persa di muoversi. Questa polineuropatia è chiamata motore.
  • La forma sensoriale è causata dal danneggiamento delle fibre nervose che controllano la sensibilità.
  • Gli effetti patologici sui neuroni vegetativi (dovuti a ipotermia, atonia), causano una mancanza di regolazione nervosa delle funzioni degli organi interni.

Fattore causale

I disturbi in questa patologia sono causati da due tipi di danni ai nervi - demielinizzante (la guaina del nervo è interessata) e assonale (disturbi nel cilindro assiale del nervo).

Il tipo assonale di patologia è notato in tutte le forme della malattia con una differenza nella prevalenza di disturbi motori, o sensibili. Con questo tipo di malattia, la neuropatia alcolica viene spesso diagnosticata.

È provocata non solo dalla durata dell'alcol, ma anche dalla sua qualità, poiché si tratta di bevande di bassa qualità che contengono molte sostanze tossiche dannose per l'organismo.

La genesi delle influenze patologiche che possono causare estese lesioni nei nervi periferici è causata da molti fattori.

  1. Questi possono essere certi disordini genetici ereditari che innescano lo sviluppo dell'ANP;
  2. Malfunzionamenti nei processi metabolici. Questi includono l'uremia e il diabete, caratterizzati da un alto livello di prodotti del metabolismo proteico nel sangue.
  3. Disturbi delle funzioni immunitarie, manifestati dall'aumentata produzione di anticorpi che attaccano il proprio sistema nervoso.
  4. Patologie sistemiche che provocano lo sviluppo di polineuropatia vegetativa.
  5. Infezioni batteriche o virali pericolose.
  6. Intossicazione da avvelenamento (droghe, alcol, solventi industriali, ecc.).

A seconda del fattore provocatorio, la polineuropatia si manifesta in molte forme:

  • tossico, fungino e diabetico;
  • infiammatorio, traumatico o allergico;
  • difterite, vegetativa o siero.

Va notato che la polineuropatia diabetica, come complicazione del diabete, è molto più comune di altre forme della malattia.

Sintomi della polineuropatia degli arti superiori

I sintomi più caratteristici della malattia sono dovuti a disturbi periferici agli arti (superiore e inferiore). Allo stesso tempo, una lesione neurale può essere localizzata solo nelle mani, o solo nelle gambe, o manifestarsi come una estesa lesione di tutti i tessuti nervosi degli arti allo stesso tempo.

I sintomi di polineuropatia degli arti superiori sono piuttosto caratteristici - secondo la genesi dello sviluppo, questo tipo di patologia può essere dovuta a lesioni assonali e demielinizzanti. Secondo il decorso clinico, manifesta segni di alterazioni delle funzioni vegetative, sensoriali e motorie. In ogni forma di violazione sono rare, spesso osservate variazioni di diversi tipi di sintomi, manifestandosi:

  • La sindrome del dolore dei rami del nervo mediano, ulnare o radiale, in base alla lunghezza della sua localizzazione. Spesso il dolore risale dalle parti distali distanti - a partire dal dolore delle mani e dei palmi delle mani, che gradualmente risalgono al polso nell'area dell'avambraccio e della spalla. La sconfitta dei neuroni provoca patologie muscolari che sono innervate da loro.
  • Lo sviluppo della debolezza muscolare, le loro contrazioni convulsive o la degenerazione delle fibre muscolari, con una diminuzione della massa del tessuto muscolare o della loro necrosi.
  • La debolezza muscolare contribuisce alla violazione delle capacità motorie delle dita, causando problemi associati all'attuazione del solito sforzo fisico.
  • Distrofia muscolare, che può manifestarsi accorciando e riducendo l'estensibilità, che si manifesta in funzioni di estensione compromesse in alcune parti dell'arto.
  • Intorpidimento della pelle sulle mani, sensazione di "gattonare pelle d'oca" o perdita completa di qualsiasi sensibilità.
  • Mani calvizie e disfunzione dell'idrosi (sudorazione).

Sintomi di polineuropatia degli arti inferiori

La sintomatologia della polineuropatia degli arti inferiori è causata dall'effetto del diabete, intossicazione da alcol, carenza vitaminica ("B1" e "B12"), malattie del sangue, infezioni e altra genesi patologica.

Fondamentalmente, questo PNP si riferisce alle manifestazioni delle forme assonali della malattia. A seconda della tendenza del decorso clinico, i sintomi delle varie forme di questa patologia possono essere forme acute, subacute, croniche e ricorrenti di manifestazione.

I sintomi della forma acuta si sviluppano entro 2, 4 giorni. Dopo un paio di settimane, i sintomi aumentano, passando allo stadio del corso subacuto.

La natura lunga e progressiva della malattia è dovuta allo sviluppo di patologie croniche. La natura ricorrente della malattia si manifesta con gravi disfunzioni agli arti inferiori.

  • I segni iniziali sono una perdita di sensibilità della pelle sui piedi. I pazienti potrebbero non avvertire il dolore di piccole abrasioni e ferite causate da scarpe scomode.
  • Su un corso nervoso "la pelle d'oca" e il torpore sono sentiti.
  • Con lo sviluppo del processo, si osserva una perdita di sensibilità della pelle sull'intera superficie delle gambe.
  • Si notano sintomi di disturbi muscolari, manifestati dallo sviluppo di segni di contrattura di piccoli muscoli plantari e una diminuzione della forza muscolare nei muscoli grandi.
  • La patologia funzionale nei muscoli di grandi dimensioni, provoca una drastica riduzione della forza fisica del paziente, a causa dell'incapacità delle gambe di sopportare il peso del paziente.
  • La "vegetazione" scompare sulla pelle delle gambe, l'idrosi è disturbata e il dolore si manifesta in varie aree delle estremità.

Oltre a questi sintomi, il colore della pelle delle gambe può cambiare, il gonfiore può comparire nelle zone distali e la temperatura delle gambe può variare. Con la polineuropatia alcolica, i sintomi di cui sopra possono aumentare nel corso di settimane e mesi, durando per molti anni. Fino ad allora, finché non smetti di bere alcolici, la malattia non può farcela.

Sebbene i segni di un EGD degli arti superiori siano leggermente diversi dai sintomi della polineuropatia degli arti inferiori, il trattamento della patologia è identico. E quanto prima è avviato, tanto più efficace sarà.

Trattamento di polineuropatia - farmaci e tecniche

Il trattamento della polineuropatia degli arti superiori e inferiori è complesso, complesso e duraturo. Il fattore principale è il ripristino delle funzioni disturbate dei neuroni interessati e l'eliminazione del fattore causale.

Ad esempio, durante il trattamento della polineuropatia diabetica, è necessario normalizzare i livelli di zucchero nel sangue, con alcol e PNP tossico - per eliminare l'effetto dannoso, con malattie infettive - per curare l'infezione di fondo.

I farmaci usati per trattare il PNP sono dovuti a un diverso meccanismo di influenza sull'eliminazione della patologia.

  1. Per stimolare i processi rigenerativi nei neuroni e ridurre la sindrome del dolore, vengono prescritti farmaci a base di acido allipolico - Thiogamma o Berlition e vitamine - Kombilipena, Milgamma, Kompligamma e Neurobion.
  2. La correzione del dolore agli arti, con la malattia, gli analgesici convenzionali, i farmaci antinfiammatori e non steroidei non dà risultati positivi. Per il suo sollievo, usano anti-convulsivi, che inibiscono la diffusione degli impulsi del dolore dai neuroni danneggiati - Pregabalin, Finlepsin o Gabapentin.
  3. Gli antidepressivi che inibiscono gli impulsi del dolore sono Amitriptilina, Duloxetina o Venlafaxina.
  4. Anestetici locali, sotto forma di un unguento, piastre o gel con base di lidocaina, intonaci di crema e pepe contenenti capsaicina. Per evitare scottature, mezz'ora prima di applicare il cerotto, il punto di fissaggio è pre-lubrificato con crema a base di lidocaina.
  5. In caso di sintomi dolorosi gravi e prolungati, l'azione dell'analgesico oppioide "Tramadol" aiuta bene. Uno strumento di combinazione molto efficace "Zoldiar" - una combinazione di "Tramadol" con "Paracetamolo".
  6. Per ridurre l'aumento del tono muscolare, viene utilizzato un farmaco con proprietà narcotiche - "Baclofen" e suoi analoghi in dosaggi rigorosamente prescritti e un corso specifico di trattamento.

Oltre alla terapia farmacologica, viene prescritto un trattamento fisioterapico - terapia magnetica, che ha un effetto terapeutico sul tessuto nervoso, sulla stimolazione elettrica, sui metodi di terapia riflessa e sul massaggio terapeutico. Per mantenere il tono muscolare prescritto corso di terapia fisica.

Il paziente viene selezionato una dieta speciale che esclude i carboidrati e gli alimenti ricchi di grassi. Per l'intero periodo di guarigione e di recupero, è necessario escludere l'uso di stimolanti e stimolanti e smettere di fumare.

Predizione per PNP

A seconda dell'origine e delle manifestazioni cliniche, la polineuropatia è in grado di mettere a letto il paziente per un lungo periodo di tempo. La prognosi favorevole è possibile con un trattamento completo e tempestivo.

Un'eccezione può essere la polineuropatia della genesi ereditaria. Non può essere completamente guarito, è possibile solo alleviare la gravità e la gravità dei sintomi.

Grassi sani per la perdita di peso: quali alimenti hai e quanti grammi hai bisogno al giorno?

Quale dottore va con il pancreas