Vitamina C

L'acido ascorbico ha un doppio nome. È difficile dire quale sia scientifico e quale no. Entrambi i nomi: vitamina C o acido ascorbico sono ampiamente noti a quasi tutti. Vitamina C: il colore è bianco, il sapore è aspro, la consistenza è polvere altamente solubile in acqua, l'odore non lo è. Nell'uomo, l'acido ascorbico non è sintetizzato in modo indipendente (formato). Pertanto, possiamo solo ottenerlo dall'esterno: mangiare cibi ricchi di vitamina C o assumere farmaci acquistati da una farmacia. La maggior quantità di acido ascorbico si trova nelle verdure fresche, frutta e bacche. Tra questi, il primo posto è occupato da: olivello spinoso, ribes nero, rosa canina, sorbo, fragola, tutti gli agrumi, pepe e cavolo.

Proprietà farmacologiche

L'acido ascorbico è un potente antiossidante, normalizza i processi redox del corpo. Accelera il metabolismo, aiuta la coagulazione del sangue e la cicatrizzazione delle ferite. È un agente immunomodulatore, aiuta il corpo a combattere le malattie infettive, riduce la necessità di alcune vitamine e aiuta il corpo ad assorbirne meglio: il magnesio, il calcio. Riduce la possibilità di reazioni allergiche. Rallenta il processo di invecchiamento di tutto il corpo e aiuta il corpo a riprendersi dallo stress. L'acido ascorbico è utilizzato nell'industria alimentare come additivo per aumentare la durata di conservazione dei prodotti ed è etichettato come E315.

Indicazioni per l'uso

Trattamento di raffreddori o malattie infettive, carenza di vitamine, prevenzione e protezione durante epidemie di influenza (specialmente in inverno e in primavera). È bene aggiungere anche vitamina C a un corpo in crescita, donne in gravidanza e in allattamento, persone impegnate in uno sforzo fisico intenso. L'acido ascorbico è necessario durante i periodi di stress e superlavoro, con aumento della sonnolenza e della debolezza, nel periodo di recupero dopo una grave malattia. A causa della capacità della vitamina C di coagulare il sangue, è spesso usato per il sanguinamento. Le persone con malattie del fegato hanno soprattutto bisogno di acido ascorbico. Inoltre contribuisce perfettamente all'intossicazione del corpo, aiuta con vari avvelenamenti (alcol, nicotina, cibo, ecc.). Forme di dosaggio in cui viene prodotta la vitamina C: soluzione, confetto, polvere, compresse effervescenti o masticabili, integratore alimentare.

Controindicazioni

Ipersensibilità alla vitamina. Non raccomandato per persone con malattie dello stomaco, in presenza di calcoli renali, con diabete.

Effetti collaterali

Eruzione cutanea, irritazione allo stomaco, vertigini, danni allo smalto dei denti (se si utilizza un gran numero di compresse masticabili).

Breve descrizione delle vitamine

Le vitamine svolgono un ruolo molto importante nei processi di assimilazione dei nutrienti e in molte reazioni biochimiche del corpo. La maggior parte delle vitamine proviene dal cibo, alcune sono sintetizzate dalla flora microbica intestinale e assorbite nel sangue, quindi anche in assenza di tali vitamine, il corpo non ne sente il bisogno. Una deficienza nella dieta di qualsiasi vitamina (non sintetizzata nell'intestino) causa una condizione dolorosa chiamata ipovitaminosi. In caso di violazione dell'assorbimento di vitamine nell'intestino con una particolare malattia, l'ipovitaminosi può verificarsi anche con una quantità sufficiente di vitamine nel cibo.

L'assunzione di vitamine nell'organismo può essere insufficiente a causa di alimenti inadeguati: riscaldamento, inscatolamento, fumo, essiccazione, congelamento o a causa di un'alimentazione irrazionale a senso unico. Pertanto, il cibo prevalentemente a base di carboidrati porta alla carenza di vitamina B; con una dieta che contiene pochissime proteine, può mancare la riboflavina (vitamina B2).

Molte vitamine vengono rapidamente distrutte e non si accumulano nel corpo nelle giuste quantità, quindi una persona ha bisogno di assumerle costantemente con il cibo. Ciò è particolarmente vero per le vitamine A, D, B1 e B2, PP e C. Forniamo brevi informazioni sulle principali vitamine.

La vitamina A (retinolo) è di grande importanza per il normale funzionamento del corpo umano, in quanto prende parte a una serie di processi redox, garantendo la funzione della vista, favorisce la crescita dei bambini, aumenta la resistenza del corpo alle malattie infettive.

La mancanza di vitamina A nel corpo provoca ipovitaminosi, il cui primo segno è la cosiddetta cecità notturna - menomazione visiva in condizioni di scarsa illuminazione (al tramonto). Ciò è dovuto alla mancanza di educazione nella retina del pigmento rodopsina, per la sintesi di cui è necessaria la vitamina A. L'ulteriore sviluppo dell'ipovitaminosi A si manifesta con la secchezza della cornea dell'occhio e la loro frequente infezione. Inoltre, con la mancanza di retinolo, si osserva una degenerazione delle cellule epiteliali delle mucose delle vie respiratorie, digestive e urinarie. Questo contribuisce allo sviluppo di malattie infiammatorie degli organi interni.

Uno dei segni caratteristici della carenza di vitamina A è anche pelle secca e capelli, pallore e desquamazione della pelle, una tendenza alla formazione di acne, bolle, fragilità e striature delle unghie, diminuzione dell'appetito e aumento della fatica.

Non solo la carenza è dannosa, ma anche l'eccesso di vitamina A. Le grandi dosi di vitamina A sono tossiche. Con l'introduzione di più di 50 mg di retinolo al giorno per un lungo periodo di tempo, si può sviluppare ipervitaminosi - prurito, perdita di capelli, irritabilità generale, letargia, sonnolenza, mal di testa ed esacerbazione della malattia del calcoli biliari e pancreatite cronica.

Il retinolo è usato per la prevenzione e il trattamento di malattie infettive e raffreddori (morbillo, dissenteria, polmonite, bronchite), malattie dell'apparato digerente (gastrite cronica, colite, epatite) e alcune malattie dell'occhio.

La vitamina A nella sua forma finale viene fornita al corpo umano solo con prodotti di origine animale. Sono i più ricchi di grassi del fegato di pesce (merluzzo, cernia, passera, halibut) e fegato di manzo. In piccole quantità, si trova in latte, panna acida, panna, burro, tuorlo d'uovo. I cibi vegetali contengono provitamina A - carotene, che nella parete dell'intestino tenue e nel fegato si trasforma in vitamina A. La fonte di carotene sono verdure e verdure; carote, zucca, prezzemolo, peperone rosso, aneto, pomodori, acetosa, spinaci, cipolle verdi, così come frutta e bacche - albicocche, mandarini, arance, limoni, pesche, sorbo, cinorrodi, albicocca, lampone, ribes nero. Per un migliore assorbimento del carotene, i cibi appropriati devono essere consumati in combinazione con olio vegetale o panna acida.

Il fabbisogno fisiologico giornaliero di vitamina A in una persona sana è 1,5 mg, in carotene - 3 mg.

La vitamina B1 (tiamina) svolge un ruolo importante nella regolazione del metabolismo dei carboidrati, dei grassi, dei minerali e dell'acqua. Ha un effetto benefico sulla respirazione cellulare, sui sistemi nervoso e cardiovascolare e sugli organi digestivi. Nell'uomo, la tiamina si forma nell'intestino, ma in quantità insufficiente, quindi è necessario aggiungerla anche con il cibo.

Con una carenza di vitamina B1 nel cibo, l'ossidazione dei carboidrati non raggiunge la fine e i prodotti intermedi, gli acidi piruvico e lattico si accumulano nei tessuti, causando una trasmissione disturbata degli impulsi nervosi.

Lieve ipovitaminosi B1 porta a compromissione della funzione del sistema nervoso centrale sotto forma di depressione mentale, malessere generale, aumento della fatica, mal di testa, insonnia, indebolimento dell'attenzione.

Una significativa carenza di vitamina B1 nel corpo porta allo sviluppo di una grave malattia chiamata beri-beri. È accompagnato da polineurite, disturbi della sensibilità delle estremità, ridotta attività cardiaca (battito cardiaco, debolezza cardiaca), una diminuzione della resistenza del corpo alle infezioni.

Fabbisogno giornaliero di vitamina B1 - 2 mg. Il fabbisogno di tiamina aumenta con un alto contenuto di carboidrati negli alimenti, così come con condizioni febbrili, malattie intestinali, aumento della funzionalità tiroidea (tireotossicosi), neurite e radicolite.

La vitamina B1 si trova nel pane di segale, grano saraceno e farina d'avena, fegato e reni di bovini e suini e prosciutto. Le migliori fonti di tiamina sono cereali integrali di vari cereali, frutti di leguminose e noci (arachidi, nocciole, noci). Per la prevenzione della carenza di tiamina, si consiglia di utilizzare bevande a base di lievito e kvas di pane, oltre a chicchi di frumento e segale precedentemente impregnati.

La vitamina B2 (riboflavina) ha un effetto significativo sulla funzione visiva - aumenta la nitidezza della discriminazione cromatica e migliora la visione notturna. Questa vitamina fa parte di un numero di enzimi coinvolti nel metabolismo dei carboidrati, la sintesi di proteine ​​e grassi.

La riboflavina ottenuta dal cibo è combinata nel corpo con acido fosforico (fosforilato). Insieme alle proteine, questo acido fa parte degli enzimi necessari per la respirazione cellulare. La vitamina B2 ha un effetto regolatore sulla funzione del sistema nervoso centrale e del fegato, stimola la formazione dei globuli rossi.

Quando c'è insufficienza nel corpo della riboflavina, la sintesi proteica si deteriora, l'ossidazione dell'acido lattico è disturbata, il glicogeno scompare dal fegato, la formazione viene inibita, gli amminoacidi si sviluppano e si sviluppano disturbi cardiovascolari e circolatori. I segni caratteristici del deficit di riboflavina sono le fessure agli angoli della bocca. Ulteriore sviluppo di ipovitaminosi provoca una diminuzione dell'appetito, perdita di peso, debolezza, apatia, mal di testa, sensazione di bruciore della pelle, prurito o dolore agli occhi, visione crepuscolare compromessa, congiuntivite. Le crepe del capezzolo del seno nelle donne che allattano possono essere dovute a una mancanza di vitamina B2, poiché il bisogno del corpo di questa vitamina aumenta significativamente durante l'allattamento.

Il fabbisogno umano medio giornaliero di riboflavina è di 2,5-3 mg.

Le fonti più importanti di riboflavina sono: latte intero, in particolare yogurt, acidophilus, kefir, formaggio, carne magra, fegato, rognone, cuore, tuorlo d'uovo, funghi, lievito e lievito di birra. La vitamina B2 è stabile quando si cucina il cibo.

La vitamina B5 (acido pantotenico) è un componente di molti enzimi coinvolti nel metabolismo di proteine, carboidrati e grassi, stimola la formazione di ormoni surrenali.

I più ricchi di acido pantotenico sono fegato, rene, tuorlo d'uovo, carne magra, latte, pesce, piselli, crusca di frumento e lievito. Durante la cottura, si perde il 25% della vitamina B5. Viene prodotto in quantità sufficiente dai microbi che vivono nel colon, quindi di solito non c'è carenza di acido pantotenico (la necessità è di 10-12 mg al giorno).

La vitamina B6 (piridossina) fa parte dei numerosi enzimi coinvolti nel metabolismo degli amminoacidi, degli acidi grassi insaturi e del colesterolo. La piridossina migliora il metabolismo dei grassi nell'aterosclerosi. È accertato che la vitamina B6 aumenta la minzione e aumenta l'effetto dei diuretici.

Un quadro pronunciato della carenza di vitamina B6 è raro, in quanto è prodotto dai microbi nell'intestino. A volte si osserva nei bambini piccoli che vengono nutriti con latte in autoclave. Questo è espresso in ritardo di crescita, disturbi gastrointestinali, aumento dell'eccitabilità nervosa e convulsioni convulsive.

La dose giornaliera media di piridossina è 2-2,5 mg. Si trova nelle piante, specialmente nei cereali non raffinati (grano, segale), nelle verdure, nella carne, nel pesce, nel latte, nel fegato bovino, nel tuorlo d'uovo e c'è molto vitamina B6 nel lievito. Questa vitamina è resistente al calore, ma si decompone se esposta alla luce (specialmente i raggi ultravioletti).

La vitamina B12 (cianocobalamina) ha una struttura complessa, le sue molecole contengono un atomo di cobalto e un gruppo ciano.

Nell'uomo questa vitamina è necessaria per la formazione di acidi nucleici e alcuni aminoacidi (colina). La vitamina B12 ha un'alta attività biologica. Stimola la crescita, la normale formazione del sangue e la maturazione dei globuli rossi, normalizza la funzionalità epatica e lo stato del sistema nervoso. Inoltre, essa attiva il sistema di coagulazione del sangue (aumenta l'attività della protrombina), ha un effetto benefico sul metabolismo dei carboidrati e grassi - nell'aterosclerosi che abbassa il colesterolo nel sangue, aumenta la quantità di lecitina, ha una capacità pronunciata per ridurre i depositi di grasso negli organi interni.

La mancanza di vitamina B12 si verifica più frequentemente in connessione con malattie dello stomaco o nell'intestino, così violato l'estrazione degli alimenti e l'assorbimento della vitamina B12 contenuta, che si manifesta sotto forma di grave anemia a causa di distorsioni di ematopoiesi nel midollo osseo.

Negli esseri umani, la vitamina B12 si forma nell'intestino in piccole quantità, inoltre, viene fornito con prodotti di origine animale. La vitamina B12 si trova nel fegato, nella carne, nelle uova, nel pesce, nel lievito e nelle preparazioni medicinali derivate dal fegato degli animali. La sua fonte importante è il latte, particolarmente acido, perché è sintetizzato da alcuni batteri dell'acido lattico. È resistente al calore, ma sensibile alla luce.

Vitamina B9 (acido folico) è un componente del gruppo di vitamine del complesso B insieme alla vitamina B12, acido folico è coinvolto nella regolazione del sangue, formazione di eritrociti, leucociti e trombociti, nonché nella regolazione del metabolismo proteico, stimola la crescita, riduce deposizione di grasso in organi interni.

L'acido folico si trova nelle verdure fresche e verdi - pomodori, fagioli, carote, cavolfiori, spinaci, foglie verdi di prezzemolo, sedano, così come nel fegato, nei reni e nei cervelli degli animali. Nel processo di cottura del cibo a causa dell'instabilità dell'acido folico per riscaldare la sua perdita raggiunge il 50-90%. Nell'intestino umano, viene sintetizzato dalla microflora in quantità sufficienti per soddisfare i bisogni del corpo.

A questo proposito, la corrispondente carenza vitaminica può verificarsi solo come eccezione. L'ipovitaminosi si sviluppa con l'introduzione di grandi dosi di sulfonamidi o antibiotici, che distruggono la microflora intestinale e bloccano in tal modo la formazione di acido folico. La carenza di vitamina può anche verificarsi quando l'assorbimento dell'acido folico è compromesso a causa di malattie dell'intestino tenue. Poiché la vitamina B12 è necessaria per l'assorbimento di acido folico, con la sua mancanza di assorbimento di acido folico è compromessa. Il fabbisogno giornaliero giornaliero di acido folico è di 0,2-0,3 mg.

La vitamina B15 (pangamate calcio) migliora il metabolismo lipidico, aumenta l'assorbimento di aumenti contenuti di ossigeno dei tessuti nel cuore, muscolo scheletrico e nel fegato di sostanze di alta energia (glicogeno e creatina fosfato). La vitamina B15 si trova nei semi delle piante (in greco "pan" è ovunque, "din" è seme), lievito di birra, crusca di riso e fegato. È ampiamente usato nel trattamento di malattie del cuore e del fegato.

La vitamina B17 (nitriloside) è stata scoperta relativamente di recente. Migliora il metabolismo, previene lo sviluppo di tumori. Contenuto in grandi quantità nei frutti, soprattutto in cereali (segale, grano) e semi - noccioli di mele, pere, uva.

La vitamina C (acido ascorbico) è una delle vitamine più importanti nella dieta umana. Il significato fisiologico dell'acido ascorbico nel corpo è molto vario,

L'acido ascorbico attiva un numero di enzimi, contribuisce ad un migliore assorbimento del ferro e quindi rinforza! formazione di emoglobina e maturazione dei globuli rossi. La vitamina C stimola la formazione di una proteina molto importante - il collagene. Questa proteina lega le singole cellule in un singolo tessuto. Con la sua mancanza di guarigione delle ferite notevolmente rallentato. L'acido ascorbico influisce sulla sintesi di un'altra proteina, la cui mancanza causa una violazione della plasticità e della permeabilità dei vasi sanguigni, a seguito della quale vi sono numerose emorragie e gengive sanguinanti.

La vitamina C ha un effetto antitossico pronunciato contro molte sostanze tossiche. Pertanto, è stato stabilito l'effetto neutralizzante dell'acido ascorbico su difterite, tubercolosi, dissenteria e altri veleni microbici.

L'acido ascorbico ha un'altra capacità estremamente importante. Aumenta la resistenza immunobiologica naturale del corpo alle malattie infettive e catarrali e ha un effetto pronunciato sull'attività dei macrofagi che catturano e digeriscono i microbi patogeni che sono stati introdotti nel corpo.

Attualmente, la vitamina C è ampiamente utilizzata nella pratica medica nel trattamento di così tante malattie.

L'elaborazione termica impropria del cibo e la conservazione a lungo termine di cibi finiti causano l'ossidazione e la perdita di grandi quantità di acido ascorbico. Ipovitaminosi C può verificarsi nelle malattie zhedochno tratto viola assorbimento di acido ascorbico (per esempio, si osserva nella gastrite cronica gipatsidnyh, enterocolite), e anche la carenza di vitamina B1 e B2 e dopo l'uso prolungato di alcuni farmaci come salicilati e sulfamidici.

La carenza a lungo termine di vitamina C, a seconda della sua gravità, può causare lo sviluppo di scorbuto, che è caratterizzato da danni ai vasi sanguigni, in particolare i capillari. Ciò si riflette in una maggiore permeabilità e fragilità delle pareti dei capillari. Il sanguinamento dei capillari porta alla comparsa di emorragie nella pelle, nei muscoli, nelle articolazioni. Le gengive si infiammano, i denti si allentano e cadono, l'anemia si sviluppa, la pressione arteriosa diminuisce. Labbra, naso, orecchie, unghie diventano bluastre. Ci sono dolori nelle ossa e nelle articolazioni, letargia generale, rapida affaticabilità, pallore della pelle, diminuzione della temperatura corporea, resistenza a varie malattie, principalmente del tratto gastrointestinale e degli organi respiratori, diminuzione.

Il fabbisogno giornaliero di un adulto per la vitamina C è 70-100 mg. Questo standard è aumentato per le persone che lavorano nei negozi caldi che vivono in zone con clima caldo o nell'estremo nord, così come per le persone impegnate in lavori fisici duri e sport. Le donne in gravidanza e in allattamento hanno bisogno di una quantità di vitamina C doppia rispetto alla norma.Gli anziani hanno bisogno di una maggiore quantità di acido ascorbico, poiché questa vitamina ha la capacità di prevenire lo sviluppo di aterosclerosi.

Nel corpo umano, la vitamina C non si forma, quindi è necessario un consumo costante di esso con il cibo.

Le fonti più ricche di acido ascorbico sono le parti verdi delle piante, la maggior parte delle verdure e dei frutti. Soprattutto un sacco di vitamina C nei frutti di rosa selvatica, chokeberry nero, ribes nero, limoni e frutti di noce acerba. La patata contiene soprattutto vitamina C in autunno, a dicembre la sua quantità è dimezzata, e in marzo - 4 volte.

Nei fianchi, oltre all'acido ascorbico, sono state trovate le vitamine B2, P, K e carotene (provitamina A). I cinorrodi differiscono per il fatto che non contengono l'enzima ascorbinasi, che distrugge l'acido ascorbico. Pertanto, nei fianchi maturi, il processo di distruzione della vitamina C è molto più lento rispetto alle piante contenenti ascorbinasi. I cinorrodi secchi possono mantenere la loro attività vitaminica per diversi anni. L'ascorbinasi è anche assente in limone, arancia e ribes nero.

I cinorrodi sono i più ricchi di vitamina C e hanno il colore arancione e resti delle sepali sporgenti; nella bassa vitamina A specie di rosa selvatica, i resti dei sepali sono strettamente premuti contro le pareti del feto. Un sacco di vitamina C in chicchi germinati di segale, grano, piselli.

Quando si cucina il cibo, si perde circa il 50-60% di acido ascorbico. Alla vitamina C distrutto il meno possibile dagli effetti di ossigeno atmosferico, il cibo deve essere cotto in un contenitore non ossidante (smalto), il coperchio non digerisce e non ha mantenuto, poiché la ri-riscaldare piatti pronti perdita di vitamina C è in rapida crescita. Da questo punto di vista, verdure crude, frutta e bacche sono di grande valore.

Le vitamine del gruppo D sono coinvolte nel metabolismo del calcio e del fosforo: attivano l'assorbimento del calcio dal tratto digestivo, così come la deposizione di calcio nel tessuto osseo e nella dentina; stimolare lo scambio di acido fosforico, che svolge un ruolo importante nell'attività del sistema nervoso centrale e l'energia complessiva del corpo. Inoltre, la vitamina D stimola la crescita, influisce sullo stato funzionale della tiroide, del gozzo, della paratiroide e delle ghiandole sessuali. Una grande quantità di vitamina D si trova nel fegato dei pesci marini (insieme alla vitamina A), un po 'meno nel burro, latte, tuorlo d'uovo e uova di pesce. Nelle piante, la vitamina D è in una forma biologicamente inattiva. Sono particolarmente ricchi di lievito. Nei prodotti di origine animale, la vitamina D è anche biologicamente inattiva, trasformandosi in una forma attiva presente nella pelle sotto l'influenza della luce solare o mediante irraggiamento artificiale con raggi ultravioletti. Pertanto, nel periodo autunno-inverno, si consiglia una lampada al quarzo. L'olio di pesce fortificato è anche usato come fonte di vitamina D. Con una mancanza di vitamina D nel corpo del bambino si sviluppa il rachitismo, in cui i processi di ossificazione sono disturbati (le ossa diventano molli, la struttura dei denti cambia). Cambiamenti simili possono verificarsi nel corpo di donne in gravidanza e in allattamento, il cui fabbisogno di vitamina D è drammaticamente aumentato.

Un consumo eccessivo di vitamina D ha sugli effetti tossici umani - contribuisce allo sviluppo di aterosclerosi, che porta alla deposizione di calcio negli organi interni, disturbi digestivi.

Il fabbisogno giornaliero di bambini, donne incinte e madri che allattano la vitamina D è di 500 unità internazionali (ME). L'olio di pesce medicinale venduto nelle farmacie contiene circa 1000 ME in un cucchiaino.

La vitamina P si trova in agrumi, fianchi, bacche di ribes nero, peperone rosso.

L'effetto biologico dell'impasto di vitamina P è correlato alla presenza di acido ascorbico. Promuove l'assorbimento della vitamina C e la protegge dall'ossidazione. Pertanto, in presenza di vitamina P, la necessità di acido ascorbico è ridotta.

Nelle piante alimentari ricche di vitamina C, c'è sempre vitamina R. Questo spiega la maggiore efficacia della vitamina C contenuta nei prodotti a base di erbe, rispetto alle droghe sintetiche.

Con la mancanza di vitamina P, i capillari diventano fragili, la loro fragilità aumenta e si evidenziano le emorragie.

Si usano due preparazioni di vitamina P: dalle foglie dell'albero del tè e dalla massa verde della rutina di grano saraceno. Il fabbisogno giornaliero di un adulto sano in vitamina P è 35-50 mg.

La vitamina K ha la capacità di aumentare la coagulazione del sangue. Se ipovitaminosi K, con una riduzione di coagulazione del sangue, riduce la resistenza dei capillari, che può essere ripristinata solo in un apporto sistematico di vitamina K. L'uso di vitamina E in questi casi non ha alcun effetto, nonché per la carenza di P-vitamina non aiuta somministrazione di vitamina K.

La vitamina K accelera la guarigione delle ferite, ha un effetto analgesico. È anche notato il suo effetto antibatterico.

La vitamina K è sintetizzata dai batteri nel colon. L'ipovitaminosi K può verificarsi quando i processi di assorbimento nell'intestino crasso sono disturbati, così come a causa di malattie del fegato e delle vie biliari, poiché la presenza di acidi biliari è necessaria per l'assorbimento della vitamina K.

Il fabbisogno giornaliero di vitamine adulte per la vitamina K è di circa 1-2 mg. La vitamina K si trova in lattuga verde, spinaci, cavolo bianco e cavolfiore, così come in carote, pomodori e bacche di sorbo. La vitamina K naturale è resistente alle alte temperature, insolubile nell'ode, altamente solubile nei grassi.

La vitamina PP (acido nicotinico) fa parte di una serie di sistemi enzimatici che controllano la respirazione dei tessuti. La vitamina PP è coinvolta nella regolazione del metabolismo di carboidrati, proteine ​​e sali d'acqua, normalizza il livello di colesterolo nel sangue.

L'acido nicotinico ha la capacità di espandere il lume dei capillari e delle arteriole, a seguito del quale gli spasmi vascolari possono scomparire. La vitamina PP aumenta l'acidità del succo gastrico, regola l'attività motoria dello stomaco, favorisce un migliore assorbimento e assorbimento dei nutrienti, ha un effetto positivo sulla funzione epatica.

La mancanza di acido nicotinico nella dieta viola la formazione di enzimi che svolgono reazioni redox e respirazione cellulare. La mancanza di vitamina PP nel cibo porta a una grave malattia - la pellagra (dall'italiano "pellà agra" - pelle ruvida). Nei pazienti con pellagra compaiono pigmentazione, desquamazione e ulcerazione della pelle in aree aperte del corpo esposte alla radiazione solare, la funzionalità intestinale è compromessa. Nei casi più gravi, ci sono disturbi mentali con allucinazioni visive e uditive.

Poiché la vitamina PP è abbastanza diffusa in natura, la pellagra è estremamente rara con il solito tipo di cibo misto. Nel corpo umano, questa vitamina viene sintetizzata dall'amminoacido triptofano. Questa è la vitamina più stabile, viene immagazzinata con ebollizione e asciugatura a lungo termine, non cambia sotto l'azione della luce e dell'ossigeno. Le migliori fonti di acido nicotinico sono ricchi di lievito, fegato, carne magra, legumi, grano saraceno, patate e noci. Il fabbisogno giornaliero di un adulto per la vitamina PP è di 15-20 mg, per le donne in gravidanza e in allattamento, 20-25 mg, per i bambini, 5-15 mg.

La vitamina E è necessaria per il normale corso della gravidanza e l'alimentazione della prole. Il sintomo più importante della carenza di vitamina E nel corpo di una donna è la perdita della capacità di trasportare un feto normale: una gravidanza viene interrotta da un aborto spontaneo.

L'e-avitaminosi sperimentale nei ratti maschi interrompe la formazione di spermatozoi: gli spermatozoi appaiono senza flagelli, perdendo la capacità di muoversi e concimare. Poi la produzione di spermatozoi si ferma, l'istinto sessuale svanisce, si verifica lo sviluppo inverso delle caratteristiche sessuali esterne, i maschi assomigliano a animali castrati. Hanno alterazioni degenerative nel muscolo scheletrico e nel muscolo cardiaco, distruggono il sistema nervoso e il fegato.

Un altro aspetto molto importante della vitamina E va notato: è un eccellente antiossidante fisiologico (antiossidante). Ciò è di grande importanza per la prevenzione dell'invecchiamento precoce, poiché si presume che una delle cause dell'invecchiamento sia l'intasamento degli spazi intercellulari da parte dei prodotti di ossidazione. La vitamina E blocca questo processo.

La vitamina E è altamente resistente al calore e non collassa in normali condizioni di cottura. Si trova in alimenti vegetali, in particolare negli oli vegetali (girasole, mais, cotone, lino), in fianchi, tuorli d'uovo, piselli, fagioli, lenticchie, così come in grani di segale e frumento è aumentato. La dose giornaliera di vitamina E è 20-30 mg.

Ha un effetto positivo sul tessuto nervoso, è coinvolto nel metabolismo dei carboidrati e dei grassi. La carenza di biotina si verifica negli esseri umani con dermatite seborroica.

La biotina si trova nel tuorlo d'uovo, fegato, rene, lievito, cereali e legumi e verdure fresche. Resistente alle alte temperature. Il fabbisogno giornaliero di biotina è approssimativamente determinato in 0,15-0,2 mg.

VitaMint.ru

Tutto quello che volevi sapere sulle vitamine

Menu di navigazione principale

Breve descrizione della vitamina C (acido ascorbico)

Home »Vitamine» Breve caratteristiche della vitamina C (acido ascorbico)

Breve descrizione della vitamina C (acido ascorbico)

Nome, abbreviazioni, altri nomi: acido ascorbico, vitamina C, ascorbato, vitamina citrica

Gruppo: vitamine idrosolubili

Nome latino: Vitamina C, Ascorbico Asid

Cosa (chi) è utile per:

  • Per l'immunità: protezione del corpo da virus, lesioni batteriche e sviluppo dell'oncologia. Inoltre previene la comparsa di molte allergie e combatte i radicali liberi.
  • Per la pelle e le mucose: necessarie per la formazione di tessuti connettivi, per la rigenerazione della pelle con lesioni.
  • Per il sistema circolatorio: è coinvolto nel mantenimento delle pareti dei vasi sanguigni in buone condizioni, e aiuta anche a una più efficiente formazione del sangue.
  • Per il fegato: aiuta a far fronte meglio alla rimozione (e allo smaltimento) di metalli pesanti e sostanze radioattive.
  • Per il sistema nervoso: supporta il suo normale funzionamento e protegge anche contro gli effetti nocivi dello stress.
  • Per il metabolismo: partecipazione a molte reazioni redox, alla formazione di proteine, a determinati ormoni, al metabolismo energetico (trasferimento di glucosio), al metabolismo di B9, ferro e calcio.

Cosa è dannoso per:

  • Per i pazienti con le seguenti malattie: quelli che presentano deficit enzimatico di glucosio-6-fosfato, diabete, trombosi, aumento della coagulazione del sangue.

Indicazioni per l'uso:

Ipovitaminosi C, avitaminosi, scorbuto, epatite, cirrosi epatica, danno alla pelle per lungo tempo non guarigione, diatesi, astenia, grave emorragia di diversa eziologia, gravidanza (con deficit), con mestruazioni irregolari e problematiche.

Mancato (carenza) lungo:

La principale malattia con carenza è lo scorbuto.

Guarigione a lungo termine di lesioni cutanee, gengive sanguinanti, lividi, raffreddori frequenti, laminazione delle unghie, fragilità e grave perdita di capelli, affaticamento, sonnolenza, nervosismo, apatia, dolore al braccio, gambe e braccia (più forte), aumento di peso.

I bambini fino a 18 anni (con attenzione), i pazienti con deficit di glucosio-6-fosfato, l'intolleranza C, tromboflebite, trombosi, aumento della coagulazione del sangue.

È possibile applicare, ma con grande cura: diabete, emocromatosi, anemia, talassemia, iperossaluria, ossalosi, malattie renali.

Emicrania, disturbi del sonno, diarrea, nausea, ipertensione, eruzioni cutanee, febbre.

Indennità giornaliera richiesta dal corpo:

90 mg. vitamina C al giorno Per le donne -

75 mg / giorno. Per i bambini (da 0 a 1 anno) -

40 - 50 mg / giorno. Per i bambini (da 1 a 8 anni) -

50 mg / giorno. Per gli adolescenti (dai 9 ai 13 anni) -

55 mg / giorno. Per le donne incinte -

90 mg / giorno. Per l'assistenza infermieristica -

Il limite di tolleranza superiore è di 2000 mg / giorno.

Il tasso di vitamina nel sangue:

Possibile (con grandi dosi e uso a lungo termine).

bruciore di stomaco, diarrea, minzione frequente, flatulenza, insonnia, nervosismo, calcoli renali, formicolio alle dita, anemia.

Nei neonati: si può verificare uno scorbuto.

Nelle donne in gravidanza: aumenta la probabilità di aborto spontaneo.

Rosa, ciliegia, peperone rosso, kiwi, bacche di olivello spinoso, cavolo, aneto, prezzemolo, agrumi, mele, pomodori, piselli, ribes.

Quanto tempo puoi prendere:

Se assunto in grandi dosi, non più di un mese.

Compresse effervescenti, compresse masticabili, gocce, gocce per la somministrazione orale, soluzioni per iniezione, polvere e liofilizzato.

A proposito di acido ascorbico

La vitamina C è altamente solubile in acqua e alcol, insolubile nel grasso, scarsamente tollerante alla luce, alta temperatura - si decompone.

Usato come integratore alimentare - E300-305 come antiossidanti. L'additivo E315 è acido ascorbico sintetizzato artificialmente.

L'acido ascorbico è usato nell'avvelenamento da monossido di carbonio.

Nel corpo, la vitamina C, purtroppo, non si accumula da nessuna parte (né nel fegato né altrove), quindi deve essere costantemente reintegrata e il deficit si manifesta abbastanza rapidamente.

Grandi dosi di vitamina C portano ad una carenza di B12 (cianocobalamina) - l'assorbimento si deteriora. Inoltre, in oncologia, le dosi aumentate (in eccesso) di ascorbico possono interferire con l'efficacia dell'effetto sulle cellule tumorali durante la radioterapia.

La vitamina C non è compatibile con l'aspirina, prendendo contraccettivi, con farmaci contenenti alluminio, alcool e fumo (l'ascorbina viene espulsa più rapidamente dal corpo), succhi di frutta freschi e soluzioni alcaline.

Acido ascorbico e glucosio

La vitamina C e il glucosio sono strettamente correlati. È grazie all'ascorbato che il glucosio viene consegnato alle cellule e il corpo mantiene un normale metabolismo energetico.

Come prendere (per scopi medicinali)

Prendono farmaci sia all'interno che sotto forma di iniezioni per via intramuscolare, per via endovenosa.

Di solito le compresse sono prese dopo un pasto una o due volte al giorno.

Le iniezioni vengono solitamente somministrate una volta al giorno.

Nuova ricerca

Oggi, nuovi studi dimostrano che dosi più elevate di acido ascorbico sono richieste dai fumatori passivi. La vitamina C allevia gli effetti negativi dell'esposizione alla nicotina e riduce il rischio di aterosclerosi.

Sono inoltre in corso ricerche sugli effetti della vitamina C sulle cellule tumorali e ci sono risultati positivi. Pertanto, la somministrazione endovenosa di dosi elevate di ascorbato nell'organismo dei topi ha provocato una crescita tumorale più lenta e in violazione dello sviluppo delle cellule tumorali.

Vitamina C (acido ascorbico)

Caratteristiche generali della vitamina C (acido ascorbico)

A Edimburgo nel 18 ° secolo, uno studente di medicina scoprì che gli agrumi curavano efficacemente lo scorbuto. Solo 2 secoli dopo, hanno scoperto che la sostanza trattante una malattia dolorosa è l'acido ascorbico o vitamina C. È stato possibile sintetizzarlo solo nel 1928 dal succo di limone.

La vitamina C (acido ascorbico) è una vitamina idrosolubile. La vitamina C è importante per la crescita e la riparazione di cellule dei tessuti, gengive, vasi sanguigni, ossa e denti, favorisce l'assorbimento del ferro da parte del corpo e accelera la guarigione (calorico). La sua utilità e il valore è molto grande per la protezione contro le infezioni. Agisce come stimolante per innescare processi immunitari.

Come integratore alimentare, viene indicato come E300.

Proprietà fisiche e chimiche della vitamina C.

L'acido ascorbico è un composto organico correlato al glucosio, sotto forma di una polvere cristallina bianca dal sapore acido. Svolge le funzioni biologiche di un agente riducente e un coenzima di alcuni processi metabolici, è un antiossidante.

La vitamina C viene facilmente distrutta dal trattamento termico di prodotti, luce e smog.

La perdita di vitamina C può verificarsi quando il cibo viene lavorato in modo improprio e la conservazione a lungo termine degli alimenti finiti. La sicurezza della vitamina C fornisce la corretta elaborazione culinaria di frutta e verdura. Le verdure non devono essere lasciate all'aria pulite e tagliate a lungo, quando si cuociono devono essere messe in acqua bollente subito dopo la pulizia. Le verdure surgelate devono essere immerse in acqua bollente, poiché il lento scongelamento aumenta la perdita di vitamina C.

Fonti alimentari di vitamina C

Inoltre, la vitamina C può essere acquistata nel negozio sotto forma di pillola.

Fabbisogno giornaliero di vitamina C

Il bisogno umano quotidiano di vitamina C dipende da una serie di ragioni: età, sesso, gravidanza, condizioni climatiche, cattive abitudini. La dose giornaliera media di vitamina C è 70-100 mg.

I fumatori e gli anziani hanno un aumentato bisogno di vitamina C (una sigaretta che fuma distrugge 25 mg C).

Proprietà utili di vitamina C

L'acido ascorbico è un potente antiossidante. La vitamina C rafforza il sistema immunitario umano, oltre a proteggerlo da virus e batteri, accelera la guarigione delle ferite, influisce sulla sintesi di numerosi ormoni, regola la formazione del sangue e normalizza la permeabilità capillare, partecipa alla sintesi della proteina del collagene, necessaria per la crescita delle cellule tissutali, delle ossa e cartilagine del corpo, regola il metabolismo, rimuove le tossine, migliora la secrezione biliare, ripristina la funzione escretoria del pancreas e della tiroide.

La vitamina C rallenta il processo di invecchiamento del corpo, riduce l'intossicazione del corpo negli alcolizzati e nei tossicodipendenti.

L'acido ascorbico è usato come un tonico generale in varie malattie.

Le proprietà nocive della vitamina C

La vitamina C è sicura. Ma con l'uso di acido ascorbico in grandi quantità, si può sviluppare una reazione allergica sotto forma di prurito e una piccola eruzione cutanea. Quelle persone che hanno problemi di stomaco, come gastrite o ulcera, una grande quantità di questa vitamina può causare una serie di complicazioni. Il sovradosaggio può causare disturbi allo stomaco, dolori addominali, diarrea o convulsioni.

Assorbimento della vitamina C.

La vitamina C è meglio assorbita in combinazione con calcio e magnesio.

Carenza di vitamina C nel corpo

Con ipovitaminosi (carenza) C, compaiono i seguenti sintomi: debolezza cardiaca, affaticamento, respiro affannoso, diminuzione della resistenza a varie malattie (calorico). Nell'infanzia, i processi di ossificazione sono ritardati.

Con una mancanza acuta di vitamina C, si sviluppa lo scorbuto.

Per lo scorbuto sono caratterizzati da: gonfiore e gengive sanguinanti, perdita dei denti, frequenti raffreddori, vene varicose, emorroidi, sovrappeso, affaticamento, irritabilità, scarsa concentrazione, depressione, insonnia, formazione precoce di rughe, perdita di capelli, perdita della vista, emorragia nei muscoli, pelle, articolazioni.

Eccesso di vitamina C nel corpo

La vitamina C è considerata sicura anche in grandi quantità, poiché il corpo rimuove prontamente i residui di vitamine inutilizzati.

Ma il consumo eccessivo di vitamina C può portare a:

  • diarrea;
  • nausea;
  • vomito;
  • bruciori di stomaco;
  • distensione addominale e crampi;
  • mal di testa;
  • insonnia;
  • calcoli renali.

L'uso della vitamina C in cosmetologia

La vitamina C è ampiamente utilizzata nei preparati cosmetici per rallentare l'invecchiamento, curare e ripristinare le funzioni protettive della pelle, aiuta a ripristinare l'idratazione e l'elasticità della pelle dopo l'esposizione alla luce solare.

L'interazione di vitamina C (acido ascorbico) con altre sostanze

Le proprietà terapeutiche della vitamina C sono notevolmente migliorate se combinate con le vitamine A ed E.

La vitamina C riduce la necessità di vitamine B1, B2, B9, A, E, acido pantotenico.

L'acido ascorbico non deve essere usato in combinazione con farmaci che contengono grandi quantità di ferro, caffeina, vitamina B12, acido folico.

Per ulteriori informazioni sulla vitamina C, vedere il video Chimica organica. Vitamina C

Vitamina C

Oggi poche persone non sanno che la vitamina C (acido ascorbico) è un potente antiossidante. Questo elemento è vitale per il normale funzionamento degli organi e dei sistemi del corpo umano.

Un po 'di storia

L'acido ascorbico puro fu isolato nel 1928, e quattro anni dopo fu dimostrato che la carenza cronica di questa sostanza nel corpo umano provoca una condizione pericolosa per la vita - lo scorbuto.

Breve descrizione della vitamina C

L'acido L-ascorbico, che si chiama vitamina C, possiede proprietà biologicamente attive e, a seconda delle sue caratteristiche fisiche, l'acido ascorbico è una polvere cristallina bianca dal sapore aspro. Questa sostanza è facilmente sciolta in acqua e alcol.

Fonti di vitamina C

La vitamina C nel nostro corpo non è sintetizzata in modo indipendente - viene solo dal cibo (il gene responsabile della formazione dell'enzima per la sintesi dell'acido ascorbico non funziona nel corpo umano).

In campo medico, l'acido ascorbico è derivato dal glucosio. Le piante lo formano da glucosio e galattosio. Negli animali (ad eccezione dei primati, delle cavie e di altri rappresentanti del mondo animale), la vitamina C viene sintetizzata dal galattosio.

Una persona riceve acido ascorbico principalmente da alimenti di origine vegetale. I cinorrodi, il peperone rosso, il ribes nero, l'olivello spinoso, le mele, il prezzemolo, l'aneto, l'aglio selvatico, i cavoletti di Bruxelles, le fragole da giardino, gli agrumi, i frutti di noce acerbo e gli aghi di pino e pino sono ricchi.

Assunzione giornaliera di vitamina C

Il fabbisogno fisiologico di vitamina C per una popolazione adulta è di 90 mg / giorno. Si consiglia alle donne incinte di aumentare la dose a 100 mg / die e le madri che allattano al seno dovrebbero essere assunte fino a 120 mg / die.

I bambini, a seconda dell'età e del peso corporeo, devono assumere quotidianamente con cibo 30-90 mg di vitamina C. La soglia massima consentita per l'uso di acido ascorbico è di 2000 mg / giorno.

Carenza di vitamina C

In grave carenza di vitamina C, si osservano i seguenti sintomi:
• Immunità indebolita
• gengive sanguinanti
• Unghie fragili
• Pelle secca e pallida
• Rigenerazione tissutale rallentata
• opacità e perdita di capelli
• Flaccidità e fatica
• tono muscolare indebolito
• Dolore agli arti e all'osso sacro
• Cattive condizioni dentali (allentamento, cadute)
• Aumento della fragilità dei vasi sanguigni

Gli scienziati moderni contestano il fatto che una quantità insufficiente di una vitamina può portare allo sviluppo di tutti i suddetti sintomi - manifestazioni negative sono osservate solo nel caso di una lunga e cronica assenza di acido ascorbico (in questo caso, lo scorbuto si sviluppa).

Eccesso di vitamina C

Si ritiene che con l'uso prolungato di grandi dosi di vitamina C si possano sviluppare diarrea, prurito e irritazione delle vie urinarie.

Vantaggi della vitamina C

La vitamina C è responsabile della formazione di collagene, serotonina e corticosteroidi. L'acido ascorbico è coinvolto nella trasformazione del colesterolo in eccesso negli acidi biliari.

La vitamina C neutralizza i radicali liberi, ripristina la vitamina E e l'ubichinone, stimola la produzione di interferone, migliorando così notevolmente il sistema immunitario (dosi "shock" di vitamina C sono prescritte per raffreddori e malattie virali).

L'acido ascorbico è coinvolto nella regolazione dei processi redox, migliora l'assorbimento dei sali di ferro dal cibo, normalizza la coagulazione del sangue e la permeabilità capillare e contribuisce anche all'accumulo di glicogeno nel fegato. La vitamina C riduce il bisogno del corpo di vitamine B1, B2, E, A e inibisce anche la formazione di mediatori di reazioni allergiche e infiammazioni.

Vitamina C nell'industria alimentare

Nell'industria alimentare, l'acido ascorbico e i suoi sali (sodio, potassio e calcio) sono usati come antiossidanti per prevenire l'ossidazione del prodotto (additivi alimentari E300-E305).

Interazione della vitamina C con altre sostanze

La vitamina C aumenta la concentrazione di tetracicline ed etinilestradiolo e migliora anche l'assorbimento dei preparati di ferro. Con l'assunzione simultanea di vitamina C e aspirina, l'eliminazione di questo farmaco dal corpo viene rallentata.

L'acido ascorbico riduce l'escrezione degli acidi dai reni, riduce l'effetto terapeutico dei neurolettici e degli antidepressivi e riduce anche la concentrazione di contraccettivi orali nel sangue.

La vitamina C svolge un ruolo estremamente importante nel nostro organismo, ma ciò non significa che sia necessario aumentare il più possibile le norme del suo uso - sebbene ciò non comporterà conseguenze disastrose, non porterà alcun beneficio.

Tutto sulla vitamina C

Se chiedi a qualcuno perché hai bisogno di vitamina C, la maggior parte sicuramente risponderà che è necessario per l'immunità. Questo è vero, ma l'effetto della vitamina non è limitato alla capacità di rafforzare il sistema immunitario. Ha una gamma completa di proprietà grazie alle quali è utile per migliorare la condizione della pelle, per mantenere la salute di sangue, vasi sanguigni, articolazioni, ossa, ecc.

Contenuto di vitamina C nei prodotti (per 100 g)

Barbados ciliegia 1000 mg
Rosa canina 650 mg
Olivello spinoso 200 mg
Ribes nero 200 mg
Dill 100 mg
Kiwi 90 mg
Citrus 40-60 mg
Mele 10-50 mg

Cos'è la vitamina C?

La vitamina C, o acido ascorbico, è una vitamina vitale idrosolubile.

Un certo numero di organismi viventi ha la capacità di produrlo da soli, ma noi non apparteniamo a questi "fortunati", ed è molto importante per noi riceverlo ogni giorno dai prodotti.

La vitamina C pura è un cristallo bianco dal sapore aspro.

Alimenti ricchi di vitamina C

La vitamina C è nella composizione di alimenti vegetali - verdure, frutta, bacche. Si è sempre pensato che i più alti dosaggi di vitamina C siano contenuti negli agrumi, inoltre, l'agrume è più acido, più "ascorbinka" contiene. Questo è completamente sbagliato!

In primo luogo, c'è una volta e mezzo meno vitamina in limone amaro rispetto all'arancio dolce, e in secondo luogo, c'è poco di esso in questo e in altri frutti - più o meno come nelle mele. Molto più vitamina in aneto, noce, rosa canina, olivello spinoso. Sono qualcosa che dovrebbe essere intensivamente consumato in caso di malattie virali, invece di bere all'infinito tè al limone.

Fabbisogno giornaliero di vitamina C

L'uso della vitamina C nella composizione degli integratori alimentari è necessario solo quando non è possibile soddisfare la necessità di questa vitamina. Al giorno, un adulto ha bisogno di 70-100 mg di questa sostanza.

Aumento del bisogno di vitamina C

Nelle donne in gravidanza, la necessità di aumentare di circa 10 mg, e in allattamento - di quasi la metà. Inoltre, i fumatori e coloro che sono esposti a fattori produttivi nocivi sono necessari quantità elevate di vitamina C.

Durante il periodo di malattie acute, è consentito utilizzare fino a 10 norme giornaliere alla volta! Quando si recupera da varie malattie, con carichi elevati, nella stagione fredda, anche la vitamina C è più necessaria del solito.

Nonostante il fatto che molte situazioni richiedono un maggiore uso di vitamina C e l'uso dei suoi alti dosaggi, non è consigliabile aumentare la dose indefinitamente. Quando una sostanza viene consumata oltre 2 g al giorno, si osserva l'effetto tossico dell'acido ascorbico sul tessuto renale.

Assorbimento di vitamina C dal cibo

L'assorbimento della vitamina C dai prodotti è buono. Altri micronutrienti del cibo non sono in grado di impedirne l'assorbimento e aiutano l'assorbimento di molti nutrienti e ne migliorano l'impatto sulla salute umana.

Il ruolo biologico della vitamina C

Le funzioni della vitamina C sono numerose e rendono molto importante mantenere e migliorare la salute. Il valore dell'acido ascorbico è il seguente:

• È un antiossidante. Ciò significa che la sostanza resiste al processo distruttivo della perossidazione lipidica nei tessuti, protegge il corpo dalle malattie e dall'invecchiamento.
• Rafforza il sistema immunitario, aumenta la sua "prontezza" contro i microrganismi nocivi, in particolare i virus.
• Promuove la piena formazione del tessuto connettivo, rinforza le ossa, le articolazioni.
• "Aiuta" l'acido folico, la vitamina A, E, la ghiandola viene assorbita e per mostrare la loro azione.
• Migliora le condizioni della pelle. Grazie al suo effetto antinfiammatorio indipendente, riduce la gravità dell'infiammazione nell'acne e nell'acne.
• Riduce il sanguinamento, rafforza i vasi sanguigni.
• Previene il rapido sviluppo dell'aterosclerosi, inibisce la crescita delle placche di colesterolo nei vasi.
• Riduce la tossicità dell'alcol, migliora la disintossicazione, la neutralizzazione di molte sostanze tossiche e nocive: componenti del fumo di tabacco, sostanze che inquinano acqua e aria, metaboliti di droghe, ecc.
• Riduce gli effetti negativi dello stress sulla salute.
• Accelera il recupero di vari tessuti quando sono danneggiati.
• Ha un effetto schiarente sulla pelle.

Segni di carenza di vitamina C.

La mancanza di vitamina C è un fenomeno comune e i suoi sintomi sono noti a moltissime persone. Tra i segni di ipovitaminosi C, tali fenomeni come la tendenza al sanguinamento gengivale, lievi ecchimosi sul corpo, frequente incidenza di raffreddori, predisposizione a esacerbazioni di malattie croniche esistenti, lenta guarigione di ferite e recupero ritardato, disagio alle articolazioni, problemi di pelle, perdita di capelli, sanguinamento nasale sono possibili e così via

Con una carenza vitaminica critica, si sviluppa una malattia nota come lo scorbuto. Nel mondo moderno è raro, ma prima era estremamente comune. I pazienti hanno avuto frequenti emorragie, i denti sono caduti, sono state osservate lesioni gravi delle articolazioni e delle ossa.

Segni di eccesso di vitamina C

L'eccesso di vitamina C è possibile solo se si prende deliberatamente una grande dose di vitamina o se si beve costantemente acido ascorbico a dosaggi più elevati. Con l'assunzione eccessiva di vitamina C, sono possibili sintomi come mal di testa, vomito, nausea, disturbi ai reni, diarrea, dolore addominale, ecc.

Fattori che influenzano il contenuto di vitamina C

L'acido ascorbico è una vitamina "fragile". A contatto con l'aria, si ossida, causando una perdita delle sue proprietà. Per questo motivo, gli alimenti contenenti vitamina C non sono raccomandati per un lungo periodo di conservazione. Succhi di frutta e verdura hanno bisogno di bere appena spremuto.

Inoltre, la vitamina viene distrutta quando esposta ad alte temperature, la cottura porta a quasi il 100% di perdita di questa sostanza. Pertanto, frutta e verdura dovrebbero essere consumate fresche.

Una parte dell'acido ascorbico viene immagazzinata nei prodotti durante il congelamento, la quantità minima di "sopravvive" durante l'essiccazione. La distruzione della vitamina è anche osservata nella luce. Ciò significa che è necessario utilizzare luoghi bui e freddi per conservare le verdure.

Un fatto importante Il contenuto di vitamina C nella composizione di diversi prodotti dipende fortemente dal tempo di conservazione. La quantità massima di acido ascorbico è presente nei frutti maturi e freschi. Nel frattempo, kiwi, arance, limoni, che "arrivano" nel nostro paese, sono stati raccolti molto prima che raggiungessero la massima maturità, e potrebbero passare più di 2 mesi dalla raccolta al consumo. Di conseguenza, perdono la maggior parte delle proprietà benefiche e della vitamina C.

Di conseguenza, al fine di soddisfare la necessità giornaliera di acido ascorbico, una persona ha bisogno di mangiare diversi chilogrammi di cibo vegetale ogni giorno. È impossibile E questo è precisamente ciò che porta al fatto che molti di noi vivono in condizioni di ipovitaminosi cronica e hanno bisogno di ricevere ulteriori dosi di vitamina C.

Perché si verifica una carenza di vitamina C?

Menù erroneamente compilato, attitudine formale alla nutrizione, mancanza di cibo vegetale nella dieta - tutto questo è la causa della carenza di vitamina C.

Vitamina C: prezzo e vendita

Se vuoi assumere la vitamina C, puoi acquistare farmaci che lo contengono sul nostro sito web. "Ascorbinka" dalla farmacia è una cattiva fonte di questa vitamina, le condizioni di produzione e la qualità del farmaco non consentono di essere considerato un fornitore affidabile di questo farmaco per il corpo.

Scopri la nostra gamma: nel nostro negozio sono solo le migliori vitamine di alta qualità di produttori nazionali ed esteri. Prezzi ragionevoli per la Vitamina C, la possibilità di acquistarlo nella sua forma pura e in combinazione con altre sostanze utili, pronta consegna e convenienza dei metodi di pagamento faranno di te un cliente abituale!

Aggiungi il farmaco selezionato al carrello o chiamaci per telefono.

Per le regioni, il numero verde è 8 800 550-52-96.

© 2009-2016 Transfaktory.Ru Tutti i diritti riservati.
Mappa del sito
Mosca, st. Verkhnyaya Radischevskaya d.7 bld.1 di. 205
Tel: 8 (495) 642-52-96

© 2009-2018. Hypermarket-Health.RF Tutti i diritti riservati. Mappa del sito

Mosca, st. Verkhnyaya Radischevskaya d.7 bld.1 di. 205 Tel: 8 (495) 642-52-96

Mirtillo rosso - proprietà e controindicazioni utili

Cosa sostituire la crusca d'avena nella ricetta