Vitamine: tabella e nomi di vitamine. Tutto sulle vitamine

Il retinolo o vitamina A è chiamato "la vitamina della giovinezza" perché è questa vitamina che contribuisce alla preservazione della salute della nostra pelle (permettendole di rimanere elastica più a lungo), i capelli e il corpo nel suo insieme. Inoltre, la vitamina A ha un effetto positivo sulla visione. Il normale contenuto di questa vitamina nel nostro corpo fornisce al sistema immunitario, che protegge il corpo da virus, batteri e altre sostanze estranee che vi entrano.

La vitamina B1 o tiamina è chiamata "antinevreticheskim" perché è stata scoperta come risultato di studi sulla malattia come l'affaticamento cronico. Svolge un ruolo importante nel funzionamento del sistema nervoso, nell'attività cardiovascolare e nella trasmissione degli impulsi nervosi. Di conseguenza, è una vitamina estremamente importante per il normale funzionamento del cervello e del sistema immunitario.

La tiamina svolge un ruolo importante nel processo di rinnovamento della struttura cellulare del corpo e nel mantenimento dell'equilibrio acido.

La vitamina B2 appartiene al gruppo di flavoni - sostanze contenenti pigmento giallo. È resistente al trattamento termico, ben conservato nell'ambiente, pur essendo vulnerabile alla luce solare, perdendo le sue proprietà.

La riboflavina svolge importanti funzioni nel corpo umano. Partecipa alla formazione dei globuli rossi, agli ormoni, protegge la retina dai raggi UV, colpisce la percezione del colore e l'acutezza visiva.

I nomi e le funzioni di questa vitamina sono molti: nicotinamide, acido nicotinico, vitamina PP.

La vitamina B3 colpisce il livello di colesterolo nel sangue, aiuta a pulire i vasi sanguigni dalle placche aterosclerotiche, prevenendo l'aterosclerosi. La nicotinammide supporta il processo energetico nel corpo, poiché promuove la produzione di nuovi tessuti e cellule, è coinvolto nella sintesi di proteine, carboidrati e grassi. Le proprietà di disintossicazione di questa vitamina aiutano a neutralizzare veleni e tossine nelle cellule.

La colina ha un impatto diretto sul sistema nervoso, quindi il suo contenuto è significativamente ridotto durante gli shock nervosi e lo sforzo mentale.

Colina (vitamina B4) dovuta al fatto che partecipa al metabolismo dei grassi nel corpo, promuove la formazione di lecitina, che a sua volta rimuove i grassi dal fegato, e partecipa anche al metabolismo del colesterolo e rimuove il colesterolo "cattivo" dal fegato. Questa vitamina protegge il nostro fegato dagli effetti dannosi di cibi grassi e alcol. Una quantità sufficiente di questa vitamina riduce il rischio di aterosclerosi, malattie del sistema nervoso, diabete e calcoli biliari.

L'acido pantotenico (vitamina B5) è coinvolto nella sintesi e nel metabolismo di tutti gli organi e sistemi del nostro corpo. Controlla l'attività delle ghiandole surrenali e la produzione di ormoni surrenali. È una parte importante del sistema nervoso e impedisce lo sviluppo di molte malattie. Partecipa alla sintesi degli acidi grassi e del metabolismo del colesterolo.

La vitamina B6 ha diversi nomi: adermin, piridossina, piridossamina, piridossale. Svolge un ruolo cruciale nella costruzione di molecole proteiche e nella trasformazione di aminoacidi in tutto il corpo. La piridossina è parte integrante della sintesi degli enzimi necessari per il normale funzionamento del fegato.

Questa vitamina è raccomandata per le persone il cui lavoro è pieno di situazioni stressanti, contribuirà ad evitare rotture nervose e stanchezza, poiché la vitamina B6 garantisce il corretto funzionamento del sistema nervoso.

La vitamina B8 o inositolo è spesso chiamata la "vitamina della giovinezza", poiché questa vitamina è responsabile della struttura della nostra pelle, così come i sistemi muscolari e ossei. Garantisce il normale funzionamento del cervello, della tiroide, del pancreas e dei reni. La sostanza partecipa anche ai processi metabolici del corpo, è coinvolta nella formazione degli enzimi. Svolge un ruolo cruciale nella funzione riproduttiva del corpo.

L'acido folico (vitamina B9) è spesso chiamato "vitamina foglia" perché è stato isolato per la prima volta dalle foglie di spinaci. Secondo le statistiche, circa l'85% della popolazione mondiale soffre di carenza di questa vitamina. L'acido folico è una parte indispensabile del processo di formazione del sangue, metabolismo delle proteine, trasmissione e conservazione delle informazioni ereditarie. Inoltre, il suo ruolo è fondamentale nel funzionamento del cervello e del midollo spinale.

La vitamina B12 o cianocobalamina è una vitamina idrosolubile che ha la capacità di accumularsi nel corpo. Svolge importanti funzioni nel corpo, come: la formazione del sangue (partecipa alla formazione dei globuli bianchi e dei globuli rossi), la funzione lipotropica (previene l'obesità epatica), aiuta a memorizzare le informazioni. La cobalamina influenza la crescita e l'abilità riproduttiva.

L'acido orotico è una sostanza simile alla vitamina, poiché non tutte le proprietà di una vitamina sono intrinseche a questo. Le sue proprietà principali sono la partecipazione al metabolismo. Inoltre, la vitamina B13 influenza la crescita e lo sviluppo del feto. Aiuta a rigenerare le cellule del fegato e regola il metabolismo del colesterolo.

La vitamina B15 è una sostanza simile alla vitamina che ha un effetto lipotropico, è coinvolta nella biosintesi di adrenalina, colina, creatina, creatina fosfato, ormoni steroidei e altri ormoni. Ha molte proprietà benefiche: ha proprietà anti-tossiche, riduce i livelli di colesterolo e accelera i processi ossidativi nei tessuti.

La vitamina C o l'acido ascorbico non ha la capacità di accumularsi nel corpo. Ha una varietà di effetti sul corpo. Aiuta a rafforzare il sistema immunitario, neutralizzando le tossine e i virus che sono entrati nel nostro corpo. Partecipa alla formazione di collagene e tessuto connettivo, rinforza il tessuto osseo, le articolazioni, i tendini, i denti e le gengive.

La vitamina D o l'ergocalciferolo è una vitamina liposolubile essenziale. Contribuisce alla normalizzazione dello scambio di fosforo e calcio nel sangue, che influisce sulla correttezza della formazione dello scheletro e del sistema scheletrico nel suo complesso. Mostra anche l'azione dell'ormone, è coinvolto nel funzionamento della ghiandola tiroidea e delle ghiandole surrenali.

Si chiama "vitamina del sole", perché con l'eccezione del cibo può essere sintetizzato sotto l'influenza della luce solare.

La vitamina E o il tocoferolo non sono sintetizzati dal corpo umano, quindi devono essere forniti al nostro corpo con il cibo. È responsabile della formazione di collagene (rispettivamente, per l'elasticità dei tessuti) e dell'emoglobina (per la composizione del sangue e della pressione sanguigna). Mostra azione antiossidante e anti-ipossica. Partecipa alla rigenerazione dei tessuti ed è una sostanza importante per il corretto funzionamento del sistema riproduttivo degli uomini. Per quanto riguarda le donne, riduce il rischio di disturbi patologici nello sviluppo del feto e l'insorgenza di aborti spontanei.

La biotina o la vitamina H sono spesso indicate come microvitamin, perché il nostro corpo ne ha bisogno in dosi molto piccole. Il numero di funzioni da lui eseguite non è grande, ma molto significativo.

La vitamina svolge un ruolo importante nello scambio energetico di grassi, carboidrati e proteine. Partecipa alla sintesi del glucosio e alla formazione del DNA. È responsabile del normale funzionamento del sistema nervoso e immunitario, degli organi gastrointestinali e dei polmoni.

La vitamina H1 o l'acido para-amminobenzoico ha un effetto di protezione solare e previene l'invecchiamento della pelle. Inoltre, la vitamina H1 è coinvolta nel sangue e nel metabolismo. Ha la capacità di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e di conseguenza riduce il rischio di malattie cardiovascolari.

È una vitamina necessaria per la microflora intestinale, in quanto favorisce la crescita di microrganismi benefici nell'intestino.

La vitamina K prevede la combinazione di 2 sostanze liposolubili: fillochinone (K1) e menahion (K2). K2 è in grado di produrre una microflora intestinale sana e K1 entra nel nostro corpo con alimenti di origine vegetale.

Nel nostro corpo partecipa a molti processi: assorbimento di calcio, protegge e ripristina i vasi sanguigni danneggiati, colpisce la coagulazione del sangue.

La L-carnitina o vitamina B11 è un'importante sostanza simile alla vitamina che può entrare nel nostro corpo con entrambi i cibi e sintetizzare da sola.

La L-carnitina è coinvolta nello scambio e nel dispendio energetico, aumenta la resistenza e il periodo di recupero del corpo dopo uno sforzo fisico intenso. Ha un effetto anabolico e un effetto antiipoxico.

La vitamina N o l'acido lipoico è una sostanza simile alla vitamina. Ha un effetto simile all'insulina, agisce come antiossidante. Aumenta la concentrazione, protegge e ripara le cellule epatiche danneggiate. Regola il metabolismo di grassi, proteine ​​e carboidrati.

Ha la capacità di regolare il livello di colesterolo nel sangue, impedendo in tal modo lo sviluppo di aterosclerosi.

vitamine

Tabella delle caratteristiche delle vitamine

È pericoloso?

Vitamina A (retinolo, "vitamina di bellezza")

Stimola la proliferazione cellulare, regola lo spessore dello strato corneo della pelle, leviga le rughe superficiali

Fegato, carne, pesce. Nei prodotti vegetali c'è solo la provitamina A (carotene) - per i suoi grassi di assimilazione sono necessari: burro, panna acida

Coarsement della pelle dei gomiti e delle ginocchia, desquamazione della pelle del viso. Cambia piastre unghie - diventano irregolari, ondulate

Pericoloso! Appaiono sulle fessure delle labbra, gonfiore, aumento dell'eccitabilità nervosa, la vista si deteriora al tramonto ("cecità notturna")

Vitamina C (acido ascorbico)

Migliora l'esfoliazione delle cellule morte, crea protezione dai radicali liberi e aumenta le funzioni protettive del corpo in generale e della pelle in particolare.

Soprattutto vitamina C in bacche di rosa selvatica, mirtilli rossi, olivello spinoso, ribes nero, agrumi, peperoni, aneto e prezzemolo

Disturbi della pigmentazione della pelle, letargia, spossatezza, aumento della suscettibilità alle malattie infettive

No.
La vitamina C è naturalmente escreta dal corpo.

Per la pelle, è più importante e più utile - normalizza il metabolismo, il lavoro delle ghiandole sebacee, aiuta nel trasporto di ossigeno

Carne, pesce, formaggio, uova, noci, mais, cavolfiore, verdure.
L'assunzione giornaliera è in 1 litro di latte intero.

I capelli diventano unti, appare la forfora, lo smalto dei denti si scurisce e si incrina, le rughe si formano intorno agli occhi e alle labbra, gli angoli della bocca si spezzano e sanguinano. Quando si assumono antibiotici, tranquillanti, contraccettivi orali, aumenta la necessità

No.
L'eccesso può essere facilmente rimosso dal corpo insieme al fluido.

Vitamina B5 (acido pantotenico, "Vitamina per dimagrire")

Stimola il metabolismo di grassi, proteine ​​e carboidrati, ha effetto anti-infiammatorio, aiuta a combattere lo stress

Cereali, legumi, funghi, lievito, patate, carne, pesce, uova

Debolezza, stanchezza. disturbi neuropsichici, ridotta resistenza alle infezioni del tratto respiratorio

No.
L'eccesso può essere facilmente rimosso dal corpo insieme al fluido.

Aiuta ad aumentare l'olio vegetale, la microcircolazione epidermica e l'ossidazione della melanina, ferma il processo di invecchiamento, aiuta l'accumulo di retinolo

Olio vegetale, verdure verdi, avocado, mango

Grassi scarsamente digeriti

Sì.
Porta a indigestione, vertigini

Migliora la formazione di energia nelle cellule, così che iniziano a lavorare in modo più efficiente, contribuisce all'ossidazione dei grassi nel corpo

Il corpo può produrlo da solo, ma nel corso degli anni questa capacità diminuisce gradualmente.

Il deterioramento delle cellule, che porta all'invecchiamento non solo la pelle, ma tutto il corpo

La pelle giovane non ha bisogno di ulteriore supporto, ha abbastanza risorse interne

Ferro (la sua deficienza spesso sorpassa gli amanti delle diete affamate)

Responsabile della saturazione di ossigeno nel sangue, carnagione sana. Esso digerirà meglio se ci sono alimenti ricchi di vitamina C allo stesso tempo.

Caviale nero, albicocche secche, vitello, fegato di manzo e albicocche, noci, grano saraceno, mele verdi, cachi

Pelle pallida e talvolta grigiastro, unghie e capelli diventano fragili e fragili.

Sì!
Porta a malattie cardiovascolari, influisce negativamente sul funzionamento del fegato, dei reni e della milza.

Calcio (la sua carenza può provocare eruzioni cutanee allergiche)

Indispensabile per tessuto osseo, denti forti e capelli sani.

Latticini (formaggio, ricotta, yogurt naturale, panna acida, ryazhenka), melanzane, prezzemolo, cipolle verdi, fagioli, crescione, spinaci

Crampi alle gambe, insonnia, salti di pressione, problemi dentali, segni di osteoporosi

È pericoloso, ma se non prendi integratori di calcio, non devi preoccuparti - non è facile prenderlo dal cibo da solo

Zinco (la sua carenza accelera la formazione di rughe)

Anti-infiammatorio e asciugatura. Partecipa alla formazione del tessuto osseo, normalizzazione del metabolismo, è utile per pelle, capelli, unghie e denti, favorisce la produzione di collagene

Ostriche, semi, mandorle, noci, pesce, funghi, fegato di manzo, cioccolato, calamari, lievito, mele, pesche, barbabietole, ravanelli e sedano

I capelli perdono luminosità, si "staccano", le unghie diventano fragili, si sovrappongono. Il primo segnale è macchie bianche sulle unghie. La sua mancanza di vitamina C provoca l'acne.

È estremamente raro, come la vitamina C è facilmente escreta dal corpo.

Ferita di guarigione e antinfiammatoria. Stimola i processi di rigenerazione della pelle, è responsabile del normale svolgimento dei processi del metabolismo intercellulare

Oli vegetali - girasole, soia, ovaia di grano, così come mandorle, noci, arachidi, semi

Malattie della pelle tenera (eczema, acne, problemi dermatologici della pelle)

È estremamente raro. Può causare problemi alla pelle.

Rafforza le pareti dei vasi sanguigni, normalizza il sangue, migliora la sua coagulazione

Oli vegetali, verdure verdi - spinaci, lattuga, cipolle, prezzemolo, aneto, ecc.

Cerchi sotto gli occhi, non è chiaro da dove provengono i lividi, sporgenti vasi sanguigni

Sì! Può portare a importanti cambiamenti nei processi metabolici.

Supporta il livello di calcio nel corpo, aumenta l'effetto della vitamina A

Olio di pesce, caviale, tuorlo, burro

Carie, fragili, sottili unghie e capelli

Sì! Può causare un serio avvelenamento

Bioflavonoid Rutin (Vitamina P)

Antiossidante. Rafforza le pareti dei vasi sanguigni, particolarmente efficace in combinazione con vitamina C

Rosa canina, agrumi, noci, ribes, cenere di montagna, chokeberry e tè verde

Tono cianotico della pelle, sviluppo di acne, perdita di capelli, gengive sanguinanti

No! È facilmente eliminato dal corpo.

Vitamina PP (acido nicotinico)

Migliora il metabolismo dei carboidrati, dilata i vasi sanguigni, migliora il flusso sanguigno, favorisce la guarigione di ferite e ulcere

Carne, pesce, pane, cereali

Fotodermatite, peeling e riduzione dell'elasticità della pelle, perdita di capelli

No! È facilmente eliminato dal corpo.

Migliora il metabolismo di carboidrati, grassi e amminoacidi

Lievito, noci, fagioli, fegato, rognoni, tuorlo d'uovo

Perdita di capelli, desquamazione della pelle, crepe nei glutei della bocca, secchezza degli occhi, insonnia

Le principali fonti di vitamine - importanti per la salute umana

Le vitamine sono estremamente importanti per il corpo: la vitamina A fa bene agli occhi, C rafforza il sistema immunitario, D aiuta la formazione delle ossa e la trasmissione dei segnali nervosi, e questo è solo l'inizio!

Esamina tutte le funzioni delle varie vitamine, ricorda in quali prodotti trovarle e qual è la dose giornaliera corretta per ogni vitamina, quindi eviterai molti problemi di salute.

Cosa sono le vitamine? Classificazione

Le vitamine sono le sostanze contenute nel cibo che sono necessarie per il corpo umano per eseguire correttamente tutti i processi metabolici e fisiologici.

La maggior parte delle vitamine proviene dal cibo, perché il corpo umano non è in grado di produrle da solo (ad eccezione di piccole quantità di vitamina K e vitamina D), quindi un'alimentazione corretta ed equilibrata è molto importante.

Le vitamine non contengono calorie, quindi non partecipano al metabolismo energetico del corpo, il loro ruolo è associato alle reazioni enzimatiche che fanno parte del metabolismo energetico.

Le vitamine sono cofattori di enzimi, cioè aiutano gli enzimi a funzionare correttamente e rapidamente. Inoltre, alcune vitamine svolgono un ruolo protettivo, poiché hanno proprietà antiossidanti.

Le vitamine possono essere divise in due grandi gruppi, a seconda delle loro caratteristiche chimiche:

  • Grasso solubile: queste vitamine si dissolvono nei grassi, che, tra l'altro, contribuiscono al loro assorbimento. Tali vitamine, di regola, hanno la capacità di accumularsi nel corpo a livello del tessuto adiposo e del fegato. Le vitamine liposolubili includono A, D, E e K.
  • Solubile in acqua: sono vitamine idrosolubili, hanno bassa resistenza al calore (cioè sono distrutte dalle alte temperature) e sono sensibili alla luce. Non può accumularsi nel corpo. Qui puoi evidenziare le vitamine del gruppo B e la vitamina C.

Ci sono altri elementi che non rientrano nella classificazione standard delle vitamine, ma che, ovviamente, appartengono alla categoria delle vitamine:

  • vitamina Q, Chiamato anche coenzima Q o ubichinone, che agisce come un potente antiossidante nel corpo.
  • vitamina F o acido linolenico, che fa parte degli acidi grassi essenziali della serie omega-3 e che ha funzioni protettive per tutto il corpo.

Funzioni di tutte le vitamine e presenza nel cibo

Come accennato in precedenza, le vitamine svolgono un ruolo importante come cofattori di enzimi, ma ogni vitamina ha una certa utilità a livello del corpo umano.

Inoltre, ogni vitamina è contenuta solo in un determinato alimento o gruppo alimentare e ognuno ha il proprio livello di assunzione giornaliera raccomandata.

Vitamine liposolubili

Vitamina A: chiamata anche retinolo ed è uno dei pigmenti necessari per la visione. Il suo ruolo è quello di partecipare alla sintesi di bastoncini visivi per purpura, elementi che formano la retina e che sono responsabili della visione crepuscolare. Ha anche un ruolo importante per la crescita, in particolare, regola il corretto sviluppo del tessuto epiteliale, compresa la pelle, è importante per la formazione dei denti e per la protezione contro le infezioni.

Questa vitamina è contenuta nel grasso del fegato di pesce, da dove è stato ottenuto, da altri prodotti dovrebbe essere evidenziato:

  • prodotti animali: fegato, uova, latte intero, burro
  • verdure: zucca, pepe, carota, spinaci, ravanello verde, pomodori (soprattutto maturi)
  • frutti: albicocche, nespolo e loto

Alcuni di questi prodotti, in particolare il giallo-arancio, non contengono vitamina A, ma contengono il beta-carotene, un potente antiossidante, che quindi produce vitamina A.

Vitamina D: il diidrossicolecalciferolo è l'unica vitamina che può essere sintetizzata nel corpo usando una reazione fotochimica sotto l'azione della luce solare. Viene prodotto a livello dei reni e viene convertito nella forma attiva a livello della pelle. Svolge un ruolo importante nell'assorbimento del calcio nell'intestino e nella regolazione dell'equilibrio tra deposizione e rilascio di calcio nelle ossa ed è quindi importante per i bambini.

Questa vitamina è presente in prodotti di origine animale come uova, pesce grasso, olio, fegato, pesce, carne (specialmente fegato). Nelle piante presenti in concentrazioni estremamente basse.

Vitamina E: il tocoferolo è un antiossidante organico. Grazie alla sua struttura chimica contenente anelli aromatici, reagisce e distrugge i radicali liberi e le specie reattive dell'ossigeno che causano danni alle membrane cellulari.

  • prodotti di origine vegetale: germe di grano, oli vegetali (olio d'oliva), noci, mandorle, avocado
  • prodotti animali: burro, olio di fegato di merluzzo

Vitamina K: il suo ruolo è espresso a livello dei processi di coagulazione del sangue. Contiene anelli aromatici, che hanno una reazione redox, è coinvolto nella formazione di protrombina attiva, necessaria per la coagulazione del sangue e la formazione di coaguli di sangue. Una piccola quantità di vitamina K è prodotta da batteri della flora intestinale (vitamina K2).

La classica vitamina K contenuta nel cibo (vitamina K1), troviamo in:

  • Prodotti vegetali: verdure a foglia verde, spinaci, broccoli, lattuga e cavoli, e in piccole quantità in legumi, come piselli o verdure, come le carote,
  • prodotti animali: frattaglie

Vitamine idrosolubili

Vitamina B1: la tiamina è utilizzata nel corpo come cofattore di enzimi nelle reazioni che servono a formare zuccheri contenuti nei nucleotidi coinvolti nel metabolismo degli zuccheri e delle proteine ​​e reazioni correlate alla sintesi lipidica. Sensibile all'azione del bicarbonato di sodio e alla temperatura, quindi non è consigliabile preparare troppi prodotti che lo contengono.

  • Prodotti di origine vegetale: germe di grano, legumi secchi, come soia o lenticchie
  • prodotti animali: uova, pollo, maiale, fegato e pesce

Vitamina B2: La riboflavina è un componente importante per la formazione di due coenzimi (FMN e FAD), che sono coinvolti in numerose reazioni enzimatiche che sono vitali per il corpo, come la respirazione cellulare.

La vitamina B2 contiene quasi tutti i prodotti di origine animale, come latte, formaggi, lievito di birra e fegato, da prodotti di origine vegetale si distinguono funghi, noci, farina d'avena e mais.

Vitamina B6: la piridossina è utilizzata nel corpo per il metabolismo degli amminoacidi e, in aggiunta, nella forma attiva, la vitamina B6 è coinvolta nelle reazioni di sintesi dell'emoglobina.

Questa vitamina è presente nei prodotti:

  • origine animale: uova, pesce, latte e carne, per esempio, nel fegato di pollo e nel petto di pollo
  • Origine vegetale: banane, patate, spinaci, farina, riso e piselli

Vitamine B9: meglio conosciuto come acido folico - questa è una vitamina necessaria durante la gravidanza per la corretta formazione del tubo neurale fetale. Colpisce anche la sintesi di acidi nucleici, emoglobina, metionina e acido glutammico.

La vitamina B9 si trova nei prodotti:

  • Origine vegetale: verdure a foglia verde, crescione e spinaci, zucca, legumi come lenticchie, fagioli e fagioli bianchi e alcuni frutti, come il melone. Presente anche in alcuni tipi di noci, come noci e nocciole
  • origine animale: fegato di pollo, formaggio e uova

Vitamina B12: la cobalamina è coinvolta nella formazione delle purine, vale a dire basi azotate da cui si formano gli acidi nucleici. È quindi necessario per la sintesi dei nucleotidi e la crescita cellulare del corpo.

La vitamina B12 si trova esclusivamente in prodotti di origine animale come uova, formaggio, frutti di mare (polpo, sgombro, tonno) e carne come fegato di bovini, pollo e coniglio.

Vitamina C: nota anche come acido ascorbico, è una vitamina molto importante perché aumenta la resistenza alle infezioni, rafforza il sistema immunitario ed è anche un potente antiossidante ed è necessaria per la sintesi del collagene e per mantenere l'integrità delle strutture che contengono collagene, come la cartilagine, tessuto connettivo, tendini e matrice ossea. È anche importante per il corretto metabolismo del ferro, in quanto contribuisce al suo assorbimento. Sensibile al calore: la cottura risulta nella perdita della maggior parte della vitamina C.

Questa vitamina è presente in:

  • prodotti di origine vegetale: uva, arance, limoni, ribes nero, pompelmo, fragole, kiwi e verdure, come pepe, spinaci, pomodori, rucola
  • prodotti animali: trovati principalmente in frattaglie, come milza bovina, polmoni bovini e fegato di cavallo

Tabella riassuntiva delle vitamine e dei prodotti in cui sono contenuti

vitamine

Prodotti (quantità per 100 g)

Vitamina B

  • Olio di fegato di pesce (18000 mcg).
  • Prodotti di origine animale: fegato (fegato di pollo 36600 mcg, fegato bovino 16500 mcg), uova (tuorlo 640 mcg), latte intero (295 mcg), burro (930 mcg)
  • Verdure: zucca (599 mcg), peperone dolce (494 mcg), carote (1148 mcg), spinaci (485 mcg), ravanello verde (542 mcg), pomodori maturi (610 mcg)
  • Frutta: albicocche (360 mcg), nespola (170) e loto (237 mcg)

Vitamina D

  • Prodotti di origine animale: uova (1,75 μg), pesce grasso (25 μg) e olio di fegato di pesce (210 μg), carne (in particolare fegato - 0,5 μg)
  • In verdure presenti in piccole quantità.

Vitamina E

  • Prodotti di origine vegetale: germe di grano (133 mg), oli vegetali come l'olio d'oliva (18,5 mg), noci (3 mg), mandorle (26 mg), avocado (6,4 mg).
  • Prodotti di origine animale: burro (2,4 mg), olio di fegato di merluzzo (19,8 mg).

Vitamina K

  • Verdure: verdure a foglia verde, come spinaci (482,9 mcg), broccoli (101,6 mcg), lattuga (173,6 mcg) e cavolo rapa (510,8 mcg).
  • In piccole quantità nei legumi, ad esempio, piselli (25 μg) o in verdure, come le carote (13,2 μg).
  • Alcuni prodotti di origine animale: frattaglie.

vitamina

Prodotti (quantità per 100 g)

Vitamina B1

  • Prodotti di origine vegetale: germe di grano (2,44 mg), legumi secchi, come soia (0,99 mg) e lenticchie (0,12 mg).
  • prodotti animali: uova (0,09 mg), pollo (0,08 mg), maiale (1,35 mg), fegato (0,4 mg) e pesce (0,08 mg).

Vitamina B2

  • Prodotti di origine animale: latte (1,8 mg), formaggio (0,18 mg), lievito di birra (1,65 mg), fegato (3,3 mg).
  • Prodotti di origine vegetale: funghi (0,31 mg), noci (0,17 mg), farina d'avena (0,17 mg), mais (0,18 mg).

Vitamina B6

  • Prodotti animali come uova (0,17 mg), pesce (0,615 mg), latte (0,036 mg) e carne, ad esempio, nel fegato di pollo (0,853 mg) e petto di pollo (0,6 mg).
  • Prodotti di origine vegetale: banane (0,367 mg), patate (0,311 mg), spinaci (0,242 mg), farina di riso integrale (0,736 mg) e piselli (0,169 mg).

Vitamina B9

  • Prodotti vegetali: verdure a foglia verde, come crescione (214 mcg) e spinaci (190 mcg), zucca (160 mcg), legumi, come lenticchie (70 mcg), fagioli (60-100 mcg) e in alcuni tipi di frutta come il melone (100 μg). Si trova anche in alcuni tipi di noci, come noci (155 μg) e nocciole (110 μg).
  • Prodotti di origine animale: fegato di pollo (670 mcg), formaggio (140-150 mcg) e uova (60-80 mcg).

Vitamina B12

Esclusivamente in prodotti animali come uova (1,95 μg), formaggi (1,46 μg), frutti di mare (polpo (20 μg), sgombro (19 μg) e tonno (10,88 μg)), e carne, come fegato di bovino (59,85 μg), pollo (12,95 μg) e coniglio (7,16 μg).

Vitamina C

  • Prodotti vegetali: uva (in particolare succo d'uva, 340 mg), arance (50 mg), limoni (50 mg), ribes nero (200 mg), pompelmo (40 mg), fragole (54 mg), kiwi (85 mg) e verdure, come pepe (166 mg), spinaci (54 mg), pomodori (25 mg), rucola (110 mg).
  • Prodotti di origine animale: trovati prevalentemente in sottoprodotti come la milza bovina (46 mg), i polmoni bovini (40 mg) e il fegato di cavallo (30 mg).

Livelli di assunzione di vitamina raccomandati

Come abbiamo visto, le vitamine sono presenti in numerosi prodotti della nostra dieta quotidiana, ma, in realtà, il fabbisogno giornaliero di questi nutrienti è limitato.

In particolare, sono stabilite le seguenti norme per l'assunzione di vitamine:

  • Vitamina A: 700 mcg per un uomo e 600 mcg per una donna. Durante la gravidanza, la necessità aumenta fino a 700 mcg per le donne e fino a 1000 mcg nel periodo di allattamento. Nei bambini e negli adolescenti, il range di necessità varia da 450 a 600 microgrammi.
  • Vitamina D: il livello di riferimento per gli adulti varia da 15 a 20 microgrammi, mentre nei bambini e negli adolescenti la necessità è di 5 microgrammi.
  • Vitamina E: da 4 a 12 microgrammi. Per gli adulti, la necessità è di 13 mcg per gli uomini e di 12 mg per le donne. Durante la gravidanza, il valore rimane a 12 mcg, e durante l'allattamento si ha un aumento di 15 mcg.
  • Vitamina K: la necessità di questa vitamina per gli adulti, uomini e donne, varia da 140 a 170 microgrammi, e per bambini e adolescenti, i valori vanno da 60 a 140 microgrammi. Durante la gravidanza e l'allattamento la necessità è di 140 mcg.
  • Vitamina B1: 1,2 mg per gli uomini e 1,1 mg per le donne. Questo valore aumenta durante la gravidanza e l'allattamento a 1,4 mg. Il fabbisogno di bambini e adolescenti compreso tra 0,5 e 1,2 mg.
  • Vitamina B2: 1,6 mg per gli uomini e 1,3 per le donne. Il valore aumenta a 1,7 mg durante la gravidanza ea 1,8 mg durante l'allattamento. Il fabbisogno di bambini e adolescenti è compreso tra 0,6 e 1,6 mg.
  • Vitamina B6: 1,3-1,7 mg per gli uomini e 1,3-1,5 mg per le donne. Durante la gravidanza, questi valori aumentano a 1,9 mg e nel periodo di lattazione a 2 mg. Nei bambini e negli adolescenti, i valori variano tra 0,5 e 1,3 mg.
  • Vitamina B9: il valore di riferimento è di 400 mcg al giorno per gli adulti, che aumenta a 600 mcg per le donne durante la gravidanza e fino a 500 mcg per le donne durante l'allattamento. Nei bambini e negli adolescenti, la necessità è nell'intervallo tra 150 e 400 microgrammi.
  • Vitamina B12: 2,4 microgrammi al giorno dovrebbero essere forniti e il valore è lo stesso per uomini e donne. Durante la gravidanza, questo valore sale a 2,6 mcg e per quelli in lattazione fino a 2,8 mcg. Per quanto riguarda bambini e adolescenti, il fabbisogno è compreso tra 0,9 e 2,4 μg.
  • Vitamina C: 105 mg per gli uomini e 85 mg per le donne. Durante la gravidanza, la necessità aumenta fino a 100 mg e nel periodo di allattamento a 135 mg. Il fabbisogno di bambini e adolescenti è compreso tra 40 e 105 mg.

Manifestazioni di una mancanza o eccesso di vitamine

Ora vediamo quali sintomi manifestano la mancanza di ciascuna delle vitamine:

  • Vitamina A: la carenza di vitamina A può portare a una riduzione della vista, compresa la cecità notturna, la degenerazione delle cellule epiteliali con distruzione dell'epitelio e nei bambini fino all'arresto brusco dello sviluppo scheletrico.
  • Vitamina D: carenza di vitamina D provoca rachitismo, vale a dire mancanza di sviluppo osseo nei bambini, che rimangono, quindi, di bassa statura e sono caratterizzati da fragili ossa con tendenza alla frattura. Inoltre, ci può essere osteomalacia negli adulti, la distruzione dello smalto dei denti.
  • Vitamina E: la sua carenza è rara e non ben compresa. Si noti che la mancanza di vitamina Y porta ad un assorbimento alterato dei lipidi.
  • Vitamina K: la deficienza può causare emorragie sottocutanee, intestinali o gengivali e, in generale, una diminuzione della capacità di coagulazione del sangue. Tuttavia, la sua carenza è abbastanza rara.
  • Vitamina B1: la carenza di Tamina causa una malattia nota come beri-beri e può anche portare a disturbi del sistema nervoso, dell'apparato digerente e delle funzioni cardiache.
  • Vitamina B2: carenza di riboflavina può causare danni ai denti e alla bocca, come stomatite e labbra screpolate, problemi agli occhi come congiuntivite e cambiamenti corneali.
  • Vitamina B6: carenza di vitamina B6, anche se rara, può causare irritabilità e convulsioni, soprattutto nei bambini, e dermatite seborroica.
  • Vitamina B9: carenza di acido folico durante la gravidanza porta a difetti nello sviluppo del tubo neurale nel feto, e in un adulto può portare all'anemia.
  • Vitamina B12: la manifestazione più nota di carenza di vitamina B12 è l'anemia. Tuttavia, questa patologia non è direttamente correlata alla carenza di vitamine, ma più a causa dell'impossibilità del suo uso nel corpo. Questo perché non è necessario alcun fattore intrinseco per l'assorbimento della vitamina B12.
  • Vitamina C: carenza di vitamina C causa malattie come lo scorbuto, aumenta la probabilità di contrarre infezioni e causa anche fragilità capillare.

Tuttavia, se si assumono vitamine a dosi eccessive, possono essere tossiche:

  • Vitamina A: un eccesso di vitamina A può causare problemi alla bocca, come gengiviti e stomatiti, problemi al fegato e unghie e capelli fragili.
  • Vitamina D: un'assunzione eccessiva di vitamina D può portare a ipercalcemia, ad es. alti livelli di calcio nel sangue.
  • Vitamina K: gli effetti esatti non sono descritti, tuttavia, in alcuni casi, ad esempio, la terapia con anticoagulanti, si dovrebbe interrompere il consumo di alimenti che contengono vitamina K, in quanto ciò potrebbe influenzare negativamente l'azione degli anticoagulanti.

Sebbene questa affermazione non abbia ricevuto una giustificazione scientifica, sembra che alte dosi di vitamina C comportino un aumento del rischio di calcoli renali e aumentino la distruzione della vitamina B12. Inoltre, sembra che alte concentrazioni di vitamina C possano interrompere l'attività degli anticoagulanti.

Tabella delle vitamine essenziali e dei loro effetti sul corpo umano

Le vitamine sono elementi in traccia essenziali per il corpo, producendo vari miglioramenti nelle sue funzioni vitali e agendo su tutto il corpo umano. Le vitamine, prima di tutto, sono divise in 2 gruppi principali: il primo è vitamine idrosolubili (gruppi B e C), e il secondo gruppo (A, D, E e K) sono vitamine liposolubili.

A differenza delle vitamine idrosolubili, che richiedono una regolare sostituzione nel corpo, le vitamine liposolubili si accumulano nei tessuti grassi di una persona e del suo fegato e vengono eliminate molto più lentamente delle vitamine idrosolubili.

Tabella delle vitamine essenziali e dei loro effetti sul corpo

È noto che i capelli ricevono una frazione della sua nutrizione dalla pelle, quindi una dieta equilibrata aiuterà a ripristinare l'equilibrio delle sostanze nel corpo. Le fonti sono intese.

Cosa è benefico per la vitamina C? Per il pieno funzionamento e il mantenimento della salute - il corpo ha bisogno di vitamina C (noto anche come acido ascorbico). La vitamina.

La storia della scoperta delle vitamine del gruppo B Nel 1912 Casimir Funk, uno scienziato polacco, scoprì la vitamina B, che previene molte malattie. Nel corso del tempo, gli scienziati hanno stabilito.

Se approfondisci la fisiologia umana, vedremo che le cheratine elastiche fanno parte delle unghie. Pertanto, le vitamine per loro hanno bisogno delle stesse: le vitamine del gruppo.

Vitamina A - una potente vitamina antiossidante La vitamina A, la custode della giovinezza, è l'antiossidante più potente che favorisce la guarigione e il recupero.

  • La vitamina A per i capelli I commenti sono disabilitati

È noto che i capelli ricevono una frazione della sua nutrizione dalla pelle, quindi una dieta equilibrata aiuterà a ripristinare l'equilibrio delle sostanze nel corpo. Le fonti sono intese.

5 consigli per i genitori - come scegliere un multivitaminico per i bambini? 1) Multivitaminici con un ampio set di nutrienti derivati ​​da varie fonti - di solito ne danno di più.

Vitamine, così come i farmaci e la fisioterapia, sono molto importanti per i bambini con autismo. Senza supplementi vitaminici e minerali accuratamente selezionati - efficienza.

Riassunto delle vitamine liposolubili. In piccole quantità, le vitamine A, D, E e K sono semplicemente essenziali per mantenere una buona salute. Grasso solubile.

Riassunto delle vitamine idrosolubili. Le vitamine B e le vitamine C sono vitamine idrosolubili che non sono immagazzinate nel corpo e devono essere reintegrate.

Le vitamine sono sostanze alimentari organiche che si trovano in prodotti di origine animale e vegetale. Vitamine di tutti i gruppi - svolgono un ruolo enorme nel mantenimento.

I bisogni nutrizionali di uomini e donne sono in qualche modo diversi. Gli uomini hanno bisogno di certe vitamine più delle donne e viceversa. Proviamo a capirlo.

Riempi il tavolo "Vitamine":

Nome di vitamine; prodotti; Avitaminosi ricca di vitamine; Il valore delle vitamine; Tariffa giornaliera
Vitamine: A, B (B1, B2, B12), C, D

  • Chiedi ulteriori spiegazioni
  • Tieni traccia di
  • Contrassegna la violazione
Kirta 06.02.2017

Risparmia tempo e non vedi annunci con Knowledge Plus

Risparmia tempo e non vedi annunci con Knowledge Plus

La risposta

Verificato da un esperto

La risposta è data

Vencid

Connetti Knowledge Plus per accedere a tutte le risposte. Rapidamente, senza pubblicità e pause!

Non perdere l'importante - connetti Knowledge Plus per vedere la risposta adesso.

Guarda il video per accedere alla risposta

Oh no!
Le visualizzazioni di risposta sono finite

Connetti Knowledge Plus per accedere a tutte le risposte. Rapidamente, senza pubblicità e pause!

Non perdere l'importante - connetti Knowledge Plus per vedere la risposta adesso.

vitamine

Cos'è?

Le vitamine non sono sintetizzate dalle cellule e entrano nel corpo con il cibo. Le eccezioni sono le vitamine D, K e B3. La vitamina D viene sintetizzata nella pelle dai raggi ultravioletti e K e B3 sono sintetizzati dai batteri intestinali.

Le vitamine sono catalizzatori dei processi metabolici, non fanno parte dei tessuti e non sono una fonte di energia. Le vitamine non includono oligoelementi e amminoacidi essenziali.

In breve, le vitamine possono essere suddivise in diversi punti:

  • denotato da lettere latine, seguito dai nomi delle sostanze organiche;
  • con deficit si sviluppa ipovitaminosi;
  • con eccesso, si sviluppa l'ipervitaminosi;
  • la mancanza lunga di vitamine causa la mancanza di vitamina;
  • il fabbisogno giornaliero varia da 1,5 μg a 600 mg a seconda della vitamina;
  • bambini e adolescenti, alcune vitamine sono richieste in eccesso, perché la crescita e lo sviluppo dell'organismo sono intensi;
  • sono richiesti per tutta la vita.

Fig. 1. Segni di beriberi.

Diversi cibi contengono diverse vitamine, quindi, più varia la dieta, maggiore è la possibilità di ottenere tutte le sostanze necessarie nella tariffa giornaliera. Il cibo monotono (solo porridge o solo carne) porta all'ipovitaminosi.

Alcune vitamine si perdono durante la cottura. Ad esempio, la vitamina C viene distrutta a 60 ° C. Tuttavia, alcune vitamine non vengono assorbite senza trattamento termico.

Vitamine "naturali", ad es. derivato dal cibo, assolutamente identico al sintetico.

Tipi e azione

Le vitamine sono divise in due tipi:

  • solubile in acqua - non si accumula, l'eccesso viene lavato con acqua (C, gruppo B);
  • liposolubile - può accumularsi nel corpo nel tessuto adiposo (K, A, E, D).

L'effetto generale, la norma e la presenza nei prodotti sono presentati nella tabella "Vitamine".

nome

effetto

Tariffa giornaliera

Dove sono

Forma il sistema immunitario, influisce sulla crescita di capelli, artigli, favorisce l'elasticità della pelle

Fegato, latticini, tuorlo d'uovo

Aiuta a estrarre energia dai carboidrati, favorisce lo sviluppo del sistema nervoso

Legumi, nocciole, maiale

Partecipa al metabolismo, fa parte delle mucose

Fegato di pollo, latticini

Colpisce il colesterolo, migliora la memoria

Verdure verdi, pollo, noci, frattaglie

Promuove il metabolismo dei grassi, il passaggio degli impulsi nervosi, regola il livello di insulina e colesterolo

Riso, farina d'avena, chicchi di grano germogliato, spinaci, fegato, latte

Vitamine - una lista completa di nomi con una caratteristica comune, la frequenza giornaliera della loro ricezione

Storia della scoperta e caratteristiche generali

Le vitamine sono composti organici che sono direttamente coinvolti nei processi metabolici del corpo. Agendo principalmente con il cibo, queste sostanze diventano componenti dei centri attivi dei catalizzatori. Ma cosa significa?! Tutto è estremamente semplice! Qualsiasi reazione che si verifica all'interno del corpo umano, che si tratti della digestione del cibo o della trasmissione di impulsi nervosi attraverso i neuroni, avviene con l'aiuto di speciali proteine ​​enzimatiche, chiamate anche catalizzatori. Quindi, a causa del fatto che le vitamine fanno parte degli enzimi proteici, con la loro presenza in esse rendono possibile il processo del metabolismo (queste sono le reazioni chimiche che avvengono nel corpo e servono allo scopo di mantenere la vita in esso).

In generale, le vitamine sono sostanze della più diversa natura di origine, che sono necessarie per il pieno sviluppo e funzionamento del corpo umano, perché, per loro natura e compiti, sono attivatori di molti processi vitali.

Per quanto riguarda la storia dello studio delle vitamine, risale alla fine del diciannovesimo secolo. Ad esempio, lo scienziato russo Lunin ha studiato l'effetto dei sali minerali sullo stato dei topi da laboratorio. Durante lo studio, un gruppo di topi seguiva una dieta delle parti costituenti del latte (caseina, grassi, sale e zucchero venivano introdotti nella loro dieta), mentre l'altro gruppo di topi riceveva latte naturale. Di conseguenza, nel primo caso, gli animali erano significativamente svuotati e morti, mentre nel secondo caso la condizione dei roditori era abbastanza soddisfacente. Così, lo scienziato è giunto alla conclusione che ci sono ancora alcune sostanze nei prodotti che sono necessari per il normale funzionamento di un organismo vivente.

Tuttavia, vale la pena notare che la comunità scientifica non ha preso sul serio la scoperta di Lunin. Ma nel 1889 la sua teoria fu comunque confermata. Un medico olandese Aikman, esaminando la misteriosa malattia del beriberi, ha scoperto che è in grado di fermare la sostituzione nella razione di grano purificato con il "grezzo" non pulito. Così, si è scoperto che il guscio contiene una certa sostanza, il cui consumo rende la misteriosa malattia ritirarsi. La sostanza è vitamina B1.

Negli anni successivi, nella prima metà del XX secolo, tutte le altre vitamine conosciute oggi sono state scoperte.

Per la prima volta, il concetto di "vitamine" fu usato nel 1912 dallo scienziato polacco Kazimir Funk, che con l'aiuto della sua ricerca riuscì a estrarre sostanze dai cibi vegetali, aiutarono i colombi sperimentali a riprendersi dalla polineurite. Nella classificazione moderna, queste sostanze sono note come tiamina (B6) e acido nicotinico (B3). Per la prima volta, ha proposto di chiamare tutte le sostanze di questa zona con la parola "Vitamine" (in latino Vit - life e Amines - il nome del gruppo a cui appartengono le vitamine). Furono questi scienziati a introdurre per primi il concetto di avitaminosi, nonché la dottrina su come curarla.

Sappiamo tutti che i nomi delle vitamine, di norma, sono contenuti in una singola lettera dell'alfabeto latino. Questa tendenza ha senso nel senso che le vitamine erano in questo ordine e erano aperte, cioè, avevano ricevuto nomi in base a lettere alternative.

Tipi di vitamine

I tipi di vitamine più spesso si secernono solo in base alla loro solubilità. Pertanto, possiamo distinguere le seguenti varietà:

  • Vitamine liposolubili: questo gruppo può essere assorbito dall'organismo solo quando è associato ai grassi che devono essere presenti nell'alimento umano. Questo gruppo include vitamine come A, D, E, K.
  • Vitamine idrosolubili - queste vitamine, come suggerisce il nome, possono essere sciolte usando l'acqua normale, il che significa che non ci sono condizioni speciali per il loro assorbimento, perché c'è molta acqua nel corpo umano. Inoltre, queste sostanze sono chiamate vitamine enzimatiche perché accompagnano costantemente gli enzimi (enzimi) e contribuiscono alla loro piena azione. Questo gruppo comprende vitamine come B1, B2, B6, B12, C, PP, acido folico, acido pantotenico, biotina.

Queste sono le vitamine di base che esistono in natura e sono necessarie per il pieno funzionamento di un organismo vivente.

Fonti: quali prodotti sono contenuti?

Le vitamine si trovano in molti cibi che abbiamo usato per mangiare come cibo. Ma allo stesso tempo, le vitamine sono in realtà un mistero per gli scienziati, perché alcune di esse possono produrre il corpo umano da sole, altre in nessuna circostanza possono essere formate indipendentemente ed entrare nel corpo dall'esterno. Inoltre, ci sono tali varietà che possono essere pienamente assimilate solo a determinate condizioni, e la ragione di ciò non è ancora chiara.

Le principali fonti di ottenere vitamine dal cibo possono essere trovate nella tabella qui sotto.

Tabella 1 - Elenco delle vitamine e delle loro fonti

Quali alimenti specifici contengono vitamine?

Durante la ricerca sono state identificate le principali vitamine, la cui mancanza porta a un significativo deterioramento del benessere. La familiarizzazione con le proprietà e le caratteristiche della ricezione di prodotti ricchi di minerali preziosi creerà condizioni favorevoli per il normale funzionamento dei sistemi vitali.

Riguardo a quali alimenti sono contenute le vitamine e in quale quantità, come influenzano il corpo e molto altro diremo oltre.

Tabella generale dei prodotti:

Vitamina A (Retinolo)

Si riferisce al tipo liposolubile di oligoelementi. Per aumentare la qualità della digeribilità, si consiglia di utilizzare con una certa quantità di prodotti contenenti grassi al ritmo di: 1 kg di peso - 0,7 -1 grammo di grasso.

L'effetto dell'elemento traccia sul corpo:

  1. Un effetto positivo sul lavoro dell'organo visivo.
  2. Normalizza la produzione di proteine.
  3. Rallenta il processo di invecchiamento.
  4. Partecipa alla formazione del tessuto osseo e dei denti.
  5. Aumenta l'immunità, uccide i batteri infettivi.
  6. Normalizza le funzioni di scambio.
  7. Colpisce la produzione di ormoni steroidei.
  8. Colpisce la riparazione del tessuto epiteliale.
  9. Crea condizioni per lo sviluppo dell'embrione, contribuisce al guadagno di peso fetale.

Il minerale prezioso in quantità sufficienti contiene i prodotti più comuni:

  • carote;
  • albicocca;
  • zucca;
  • spinaci;
  • prezzemolo (verdi);
  • fegato di merluzzo;
  • olio di pesce;
  • latte (intero);
  • crema;
  • burro (crema);
  • uova (tuorli);

L'assunzione giornaliera di vitamina è:

  • per le donne 700 mcg;
  • per gli uomini, 900 microgrammi;

Carenza di vitamina porta ai seguenti disturbi nel corpo:

  1. Compromissione visiva a causa della bassa generazione di lacrime, come lubrificante.
  2. Distruzione dello strato epiteliale, creando protezione per i singoli organi.
  3. Crescita lenta
  4. Immunità ridotta.

Vitamine del gruppo B

Il gruppo B comprende i seguenti microelementi benefici:

  • tiamina (B1);
  • riboflavina (B2);
  • acido nicotinico (B3);
  • Acido pantotenico (B5);
  • piridossina (B6);
  • Biotina (B7);
  • acido folico (B9);
  • cobalamina (B12);

Gli elementi traccia del gruppo B sono di grande importanza per il corpo, poiché quasi nessun processo può fare a meno di questi composti organici.

Tra i principali:

  1. Il lavoro del sistema nervoso è normalizzato come risultato della formazione di carboidrati di glucosio ad alto peso molecolare con la partecipazione della vitamina B.
  2. Migliorare il funzionamento del tratto gastrointestinale.
  3. Ottimizzazione del metabolismo.
  4. Effetti positivi sulla vista e sulla funzionalità epatica.

I composti organici del gruppo B sono contenuti nei prodotti:

  • germogliato grano, fegato, farina d'avena, fagioli, patate, frutta secca (B1);
  • grano saraceno, riso, farina d'avena, noci, verdure verdi (B2);
  • formaggio a pasta dura, datteri, pomodori, noci, acetosa, prezzemolo (B3);
  • funghi, piselli, noci, crusca, cavolfiore, broccoli (B5);
  • banane, ciliegie, fragole, pesce, carne, tuorli (B6);
  • cavoli, fagioli, barbabietole, foglie verdi, lievito (B9);
  • carne di animali e uccelli;

Il tasso giornaliero di utilizzo dei microelementi del gruppo B è determinato dallo scopo:

  1. Per normalizzare il sistema nervoso 1,7 mg B1.
  2. Per il processo metabolico delle cellule 2 mg B2.
  3. Per migliorare le prestazioni del sistema digestivo 20 mg B3.
  4. Al fine di rafforzare il sistema immunitario 2 mg B6.
  5. Per le cellule del midollo osseo 3 μg B12.

La mancanza di elementi in traccia può influire negativamente sul lavoro:

  • sistema nervoso centrale;
  • psiche;
  • funzioni di scambio;
  • sistema digestivo;
  • organi visivi;

Con una carenza di minerali del gruppo B, compaiono i sintomi:

  • vertigini;
  • irritabilità;
  • disturbo del sonno;
  • perdita di controllo del peso;
  • difficoltà di respirazione, ecc.;

Vitamina C

Anche i bambini hanno familiarità con l'acido ascorbico. Durante la diagnosi di un piccolo raffreddore, la prima cosa che fanno è consumare più agrumi che sono ricchi di contenuto di minerali. Non sarai in grado di rifornirti di vitamine, il tuo corpo non è in grado di accumularlo.

Pertanto, si raccomanda il consumo regolare di alimenti contenenti un microcella di guarigione.

Le funzioni dei composti organici nel corpo sono multiforme:

  1. Come l'antiossidante più efficace, promuove il rinnovamento cellulare e inibisce l'invecchiamento.
  2. Normalizza la quantità di colesterolo nel sangue.
  3. Migliora le condizioni delle navi.
  4. Rafforza il sistema immunitario.
  5. Si riempie di energia, dà forza.
  6. In combinazione con altri elementi, normalizza la coagulazione del sangue.
  7. Promuove un migliore assorbimento di ferro e calcio.
  8. Allevia lo stress durante lo stress.

Le fonti di minerale curativo possono essere:

  • peperoncino rosso;
  • ribes nero;
  • fragole;
  • agrumi;
  • rosa canina;
  • sorbo;
  • ortiche;
  • menta;
  • aghi di pino;
  • olivello spinoso e altri;

La quantità giornaliera di composti organici è 90-100 mg. La dose massima per esacerbazioni di malattie arriva a 200 mg / die.

La carenza di microelementi nel corpo può causare:

  • funzioni protettive ridotte;
  • lo scorbuto;
  • abbassando il tono;
  • deterioramento della memoria;
  • emorragia;
  • una significativa diminuzione dell'appetito, drastica perdita di peso;
  • lo sviluppo dell'anemia;
  • gonfiore delle articolazioni, ecc.;

Vitamina D (colecalciferolo)

L'unica vitamina che ha un duplice effetto. Ha un effetto sul corpo come minerale e come ormone. Formata nei tessuti degli organismi viventi sotto l'influenza della radiazione ultravioletta.

Con la partecipazione di colecalciferolo, si verificano i seguenti processi:

  1. Controlla il livello di fosforo e calcio (elementi inorganici).
  2. Con la partecipazione attiva della vitamina aumenta l'assorbimento di calcio.
  3. Stimola la crescita e lo sviluppo del sistema scheletrico.
  4. Partecipa ai processi metabolici.
  5. Previene lo sviluppo di malattie trasmesse per via ereditaria.
  6. Aiuta l'assorbimento del magnesio.
  7. È uno dei componenti del complesso utilizzato nelle misure preventive in oncologia.
  8. Normalizza la pressione sanguigna.

Per reintegrare il corpo con un minerale prezioso, si raccomanda di mangiare regolarmente cibi ricchi di vitamina D:

  • latte e derivati;
  • uova;
  • fegato di merluzzo, manzo;
  • olio di pesce;
  • ortiche;
  • prezzemolo (verdi);
  • lievito di birra;
  • funghi;

La frequenza giornaliera dell'elemento in traccia:

  • per gli adulti 3-5 mcg;
  • per bambini 2-10 mcg;
  • per le donne in gravidanza e in allattamento 10 mcg;

La mancanza di oligoelementi nel corpo può causare gravi malattie: rammollimento del tessuto osseo, rachitismo.

Se si verificano i seguenti sintomi, consultare il proprio medico per un consiglio:

  • bruciando nella laringe e nella bocca;
  • visione ridotta;
  • disturbi del sonno;
  • perdita di peso improvvisa, non giustificata dall'uso di diete;

Vitamina E (tocoferolo acetato)

Il minerale appartiene al gruppo di antiossidanti. È liposolubile, che comporta una combinazione con prodotti contenenti grassi. In una dieta sana viene usato cibo ricco di tocoferolo.

Le funzioni della vitamina E nell'uomo:

  1. Influisce sull'attività riproduttiva.
  2. Migliora la circolazione sanguigna.
  3. Allevia il dolore della sindrome premestruale.
  4. Previene l'anemia.
  5. Migliora le condizioni delle navi.
  6. Inibisce la formazione di radicali liberi.
  7. Previene i coaguli di sangue.
  8. Crea protezione dagli altri minerali dalla distruzione, migliora il loro assorbimento.

L'effetto di un prezioso elemento traccia non può essere concluso da determinate funzioni. È davvero coinvolto in quasi tutti i processi biologici.

Le fonti di tocoferolo sono i seguenti prodotti:

  • verdure verdi;
  • noci;
  • oli vegetali (non raffinati);
  • tuorlo d'uovo;
  • carne, fegato;
  • formaggio a pasta dura;
  • fagioli;
  • kiwi;
  • farina d'avena, ecc;

L'assunzione giornaliera di tocoferolo è di 10-15 mg. La dose di madri in gravidanza e in allattamento è aumentata di 2 volte.

La mancanza di vitamina E nel corpo può innescare una serie di disturbi:

  • diminuzione dell'emoglobina nel sangue;
  • distrofia muscolare;
  • infertilità;
  • necrosi epatica;
  • degenerazione del midollo spinale, ecc.;

Le vitamine sono composti organici a basso peso molecolare che assicurano la normalizzazione delle funzioni metaboliche del corpo, la biosintesi della flora intestinale, lo sviluppo degli organi e altri processi chimici altrettanto importanti.

Gli oligoelementi più preziosi si trovano negli alimenti freschi. Gli ingredienti naturali aumentano significativamente l'assorbimento dei nutrienti. La quantità giornaliera di una particolare vitamina o complesso è facile da trovare nel cibo sano e colmare il deficit.

Acido lipoico

Semi di girasole: beneficio o danno con il colesterolo alto