Come trattare l'infiammazione del pancreas a casa

Il ruolo del pancreas coinvolge la regolazione dello scambio di energia e altri processi biochimici che si verificano nel corpo umano.

Produce un complesso di enzimi digestivi che sono coinvolti nella scomposizione di proteine, carboidrati e grassi dal cibo, inoltre forma glucagone e insulino-regolatori del glucosio nel corpo.

L'infiammazione del pancreas, i sintomi e il trattamento di cui consideriamo, è stata chiamata pancreatite, dal latino pancreas parola.

La malattia può manifestarsi in forma acuta o seguire un corso cronico. La pancreatite acuta è caratterizzata da un forte attacco improvviso, salute pericolosa e vita. Nelle crisi di pancreatite cronica sono meno pronunciate e possono essere ripetute nel corso degli anni.

cause di

Per provocare lo sviluppo di infiammazione del pancreas può:

  • mangiare cibi grassi, piccanti e fritti;
  • eccesso di cibo;
  • uso sistematico di alcol;
  • farmaci ormonali;
  • shock nervosi;
  • trauma addominale.

L'infiammazione della ghiandola può verificarsi sullo sfondo di altre malattie del tratto gastrointestinale (pancreatite reattiva):

I medici dicono di essere malati e inclini alla corpulenza e agli anziani. Le donne più spesso degli uomini soffrono di questa malattia.

Sintomi di infiammazione del pancreas

In caso di infiammazione del pancreas, uno dei sintomi è una tipica sindrome del dolore che si presenta in forma acuta. Il paziente sta vivendo un forte dolore circostante, leggermente sfuggente in determinate posizioni. Il sollievo porta una postura seduta con il corpo piegato in avanti.

I principali sintomi di infiammazione acuta del pancreas:

  • dolore acuto sotto le costole del fuoco di Sant'Antonio;
  • nausea e vomito (un sollievo temporaneo viene dopo il vomito);
  • tensione della parete addominale anteriore;
  • pallore della pelle;
  • debolezza e sudorazione;
  • aumento della temperatura corporea.

I primi segni possono manifestarsi come gravità nella regione epigastrica da 1,5 a 2 ore dopo un pasto. Spesso questo prodroma in piedi è accompagnato da una forte riduzione dell'appetito e frequenti mal di testa e vertigini. In questo momento, nella ghiandola stanno già avvenendo cambiamenti patologici negativi.

Inoltre, nella maggior parte dei casi, la localizzazione del dolore può determinare quale parte della ghiandola è infiammata:

  1. Quindi, un sintomo di infiammazione della coda del pancreas si sentirà dolore nell'ipocondrio sinistro. Questo dolore può diffondersi nell'area tra le vertebre IV toraciche e I lombari.
  2. Nell'infiammazione della testa pancreatica, il sintomo doloroso appare più spesso sul lato destro sotto le costole, occupando l'area tra le vertebre VI e XI.
  3. Il corpo infiammato del pancreas può causare dolore nella regione epigastrica.

È caratteristico che durante la remissione una persona possa sentirsi completamente in salute e sperimentare solo debolezza temporanea, a volte disturbi digestivi e diarrea. Dopo lo stress, la temperatura corporea a volte sale agli indicatori subfebrilla

Forma cronica

Gli esperti ritengono che lo sviluppo della pancreatite cronica porti ad un'eccessiva fascinazione per i cibi grassi, il fumo e l'abuso di alcool. Non è determinato con precisione in che modo l'alcol colpisce il pancreas. Presumibilmente, può impedire il rilascio di succo digestivo dal pancreas o alterare notevolmente la loro composizione chimica, così i succhi digestivi iniziano a causare un processo infiammatorio.

Sintomi della malattia pancreatica cronica:

  • avversione ai cibi grassi;
  • dolore nell'ipocondrio durante l'esercizio;
  • violazione della sedia;
  • grave perdita di peso;
  • perdita di appetito.

A seconda dei sintomi, i medici distinguono diverse forme di malattia pancreatica cronica: asintomatica, dolorosa, ricorrente e pseudo-tumorale.

diagnostica

Per capire perché il pancreas fa male, durante l'esame il medico ascolterà tutti i tuoi reclami, raccoglierà un'anamnesi, ti esaminerà, prescriverà gli esami strumentali e di laboratorio necessari:

  1. Esami del sangue biochimici: aumenta il livello di amilasi, lipasi e tripsina. La forma necrotica sarà accompagnata da una diminuzione dei livelli di calcio nel siero. Aumento di ALT e AST. I livelli di bilirubina possono aumentare. Se l'intero organo è interessato, la produzione di insulina è disturbata, seguita da iperglicemia. Nell'urina apparirà amilasi.
  2. Esami strumentali: ultrasuoni, fibrogastroduodenoscopia, radiografia degli organi del torace, angiografia dei vasi degli organi, tomografia, esame laparoscopico della cavità addominale.

Il medico deve prestare attenzione al proprio aspetto, al colore delle mucose e della pelle. Lo specialista sa come controllare il pancreas per distinguere i dolori causati dalla sconfitta del pancreas da quelli provocati dalle malattie del colon trasverso.

Trattamento dell'infiammazione del pancreas

Il trattamento della pancreatite acuta non può essere posticipato - è in pericolo di vita. Se il tempo non ferma il flusso di enzimi dal pancreas, sono in grado di distruggere tutti i tessuti e anche di provocare un così drammatico rilassamento dei vasi sanguigni e l'avvelenamento del sangue da prodotti di decomposizione tissutale che, se non trattati, possono essere fatali.

Per iniziare, al paziente vengono prescritti fluidi per via endovenosa per sostituire la perdita di liquidi e normalizzare la pressione sanguigna. Per eliminare l'infiammazione, i farmaci per il dolore sono prescritti fino a quando non viene completamente rimosso. Durante questo periodo, da tre giorni a una settimana, viene prescritta una dieta rigorosa.

L'esacerbazione di una malattia cronica viene trattata in regime ambulatoriale. Al paziente viene prescritta una dieta che risparmia termicamente con i piatti al vapore. Una corretta alimentazione è combinata con l'assunzione di farmaci che bloccano gli enzimi attivi della ghiandola. Con una forte esacerbazione dell'infiammazione, il "pancreas" nominò anche antidolorifici, antispasmodici, farmaci enzimatici e vitamine.

Trattamento farmacologico

Per un trattamento efficace dell'infiammazione del pancreas, i farmaci vengono selezionati e prescritti dal medico singolarmente. Potrebbe essere prescritto:

  1. Farmaci antispasmodici (per alleviare lo spasmo muscolare): Drotaverin (si presenta sotto forma di compresse diverse: Spasmol, No-shpa, Spazmalgon), Papaverina.
  2. Farmaci per indebolire la secrezione di succo gastrico: Omeprazolo (Zerocide Orta-nol, Gastrozol, Otsid, Promezol, Omepar Losek e altri). Ranitidina (Acidex, Histak, Ulcuran, Rantak, Acilok-Ei altri). Famotidina (Antodin, Histodil, Belomet, Atsipep, Primamet, Blokatsid, Ulkuzal, Gasterogen).
  3. Preparati enzimatici: Gimekromon, Allohol, Pancreatina (Creon, Digestal Pankral, Mezim, Pantsitrat, Penzistal).
  4. Sostanze che inibiscono la produzione di enzimi pancreatici: Aprotinina (Iniprol, Antagozan, Tra-silol Gordox, Kontrikal).

Se l'insorgenza del diabete è una complicazione della pancreatite, il trattamento viene effettuato secondo la prescrizione dell'endocrinologo. Complicazioni di pancreatite cronica possono anche diventare cisti e tumori maligni del pancreas. Dal momento che sono neoplasmi ormone-attivi, il loro aspetto può essere diagnosticato oltre agli esami ecografici e RM, nonché a secernere una quantità eccessiva di ormoni.

dieta

Perché il trattamento sia efficace, i pazienti con pancreatite devono seguire rigorosamente una dieta per un anno. Mangiare spesso e non mangiare troppo. Cibo preso sotto forma di calore. In generale, ogni paziente cerca di scegliere da sé una tale dieta che non causi ricadute, perché siamo tutti diversi e ognuno reagisce in modo diverso agli stessi prodotti.

Quando l'esacerbazione dell'infiammazione del pancreas durante il primo giorno non dovrebbe mangiare affatto, bere acqua minerale senza gas - qualche sorso ogni 15 minuti. Un decotto di fianchi, tè debole, ma succhi, bevande alla frutta - no.

Quindi puoi iniziare a mangiare, anche e spesso un po '. Carne e pesce sotto forma di soufflé e cotolette di vapore, porridge sull'acqua, uova strapazzate, purè di verdure bollite - per iniziare. Poi saranno uniti da ricotta, latticini, frutta e bacche sotto forma di composte e gelatina, mele cotte e pere.

Quando esacerbare la malattia del pancreas dovrebbe sempre essere escluso dalla dieta:

  • alcol;
  • spezie, condimenti;
  • grasso, fritto;
  • salsicce, carni affumicate;
  • sottaceti, cibo in scatola;
  • confetteria, cioccolato, succhi di frutta.

A casa, il trattamento dietetico per l'infiammazione del pancreas implica l'esclusione categorica di un certo numero di alimenti in quel momento fino alla cessazione del periodo acuto della malattia, così come il periodo di riabilitazione. Con lo sviluppo della pancreatite cronica, rimane anche la restrizione dei prodotti.

Anche nel caso in cui la malattia sia guarita con successo, il fatto stesso che fosse, ha causato gravi danni alla salute, e quindi in futuro è necessario diffidare della dieta e della dieta per evitare possibili ricadute.

Prevenzione di nuove esacerbazioni

Nell'infiammazione cronica, al fine di prevenire possibili riacutizzazioni, è necessaria un'attenta osservanza della dieta n. 5 o n. 5P. Gli alimenti con un alto contenuto di carboidrati dovrebbero essere limitati il ​​più possibile, anche se non dovresti eliminarli completamente dalla dieta.

I carboidrati sono parte integrante della dieta di una persona sana e sono necessari per mantenere il normale funzionamento. Tuttavia, i pazienti con pancreatite dovrebbero limitare il loro uso. Particolarmente ricco di dolci a base di carboidrati: torte, biscotti, gelati, caramelle, torte e altri dolci.

Cause, sintomi, trattamento dell'infiammazione del pancreas

Il pancreas è un organo interno che è necessario per l'assorbimento del glucosio, che entra nel corpo umano con il cibo. La ghiandola secerne ormoni come glucagone e insulina, così come gli enzimi necessari per una corretta digestione del cibo. L'infiammazione di questo organo è chiamata pancreatite. Se gli enzimi ristagnano nel pancreas stesso e non entrano nell'intestino, possono causare irritazione e gonfiore della mucosa che riveste la superficie interna di questo importante organo dell'apparato digerente. L'infiammazione può svilupparsi improvvisamente e può trascinarsi per anni. E col passare del tempo, il pancreas viene gradualmente distrutto.

Cause di infiammazione del pancreas

I fattori provocatori più frequenti che portano alla pancreatite sono l'abuso di alcol e le pietre che si formano nella cistifellea. Inoltre, questa malattia può svilupparsi a seguito di lesioni, infezioni e uso incontrollato di alcuni farmaci. A volte capita che le cause che hanno portato all'infiammazione nel pancreas rimangono idiopatiche (inspiegabili). Nello stato normale, il pancreas e i suoi dotti non consentono agli enzimi di liberarsi delle cellule della mucosa. Ma a volte c'è un fallimento del deflusso di enzimi nell'intestino tenue, e i succhi digestivi iniziano ad avere un effetto distruttivo sui tessuti della ghiandola stessa.

Pancreatite acuta

Molto spesso, un blocco dei calcoli biliari del dotto pancreatico o un'assunzione eccessiva di alcol porta ad un attacco acuto di dolore. Un improvviso attacco di pancreatite causa abbuffate prolungate.

Altri motivi includono:

Trigliceridi elevati nel sangue;

Alcuni farmaci (steroidi, antibiotici, farmaci per il trattamento dell'ipertensione).

Pancreatite cronica

Gli esperti ritengono che lo sviluppo della pancreatite cronica porti ad un'eccessiva fascinazione per i cibi grassi, il fumo e l'abuso di alcool. Non è determinato con precisione in che modo l'alcol colpisce il pancreas. Presumibilmente, può impedire il rilascio di succhi digestivi dal pancreas o cambia notevolmente la loro composizione chimica, quindi iniziano a causare un processo infiammatorio.

Sintomi di infiammazione del pancreas

Il sintomo più evidente di infiammazione del pancreas è un dolore piuttosto grave nell'ipocondrio sinistro o nell'addome superiore. A volte il dolore dà nella parte posteriore e fa fuoco di Sant'Antonio. Quando si prende una posizione seduta o leggermente inclinato in avanti, il dolore gradualmente si attenua e diventa insignificante.

Inoltre i sintomi includono:

Ingiallimento del bianco degli occhi e della pelle;

Mal di schiena, tuttavia, questo sintomo è a volte provocato da malattie come l'ulcera peptica, l'appendicite, la colecistite, l'ostruzione intestinale e la diverticolosi.

Cosa succede con l'infiammazione del pancreas?

Pancreatite acuta

La pancreatite può essere lieve o grave. La pancreatite leggera acuta è più comunemente diagnosticata. Tale malattia non influisce sugli organi vicini e viene curata abbastanza rapidamente. Quando si prescrive la terapia corretta, i sintomi della malattia scompaiono una settimana dopo l'inizio del trattamento.

La terapia viene eseguita direttamente nell'ospedale sotto la supervisione di un medico che, a seconda delle caratteristiche individuali del corpo umano, prescrive antidolorifici e farmaci antinfiammatori e sviluppa un sistema per assumerli. Non appena l'infiammazione viene eliminata, il paziente si riprenderà immediatamente.

Ma a volte può verificarsi la necrotizzazione del tessuto pancreatico o un grave danno alle sue cellule. In questo caso, c'è il pericolo di un completo fallimento del corpo. Nel caso avanzato, i processi infiammatori nel pancreas possono essere fatali.

Pancreatite cronica

Di solito, la malattia diventa cronica dopo una serie di attacchi di pancreatite acuta e in assenza di un trattamento adeguato. Gli esperti dicono che la causa più probabile di infiammazione cronica è il costante abuso di bevande alcoliche.

Questa forma della malattia procede in modi diversi. Spesso la pancreatite cronica è accompagnata da dolore regolare e complicanze correlate. Includono le manifestazioni ricorrenti di tutti i sintomi della pancreatite, il blocco dei vasi sanguigni, l'intestino tenue, i dotti biliari, l'accumulo di aria e fluido.

Quando la maggior parte del tessuto pancreatico muore, si verificano carenze nutrizionali quando il corpo smette di produrre gli enzimi necessari per la digestione, che aiutano a digerire proteine ​​e grassi. Il corpo non può assorbire i grassi e sono semplicemente escreti con le feci. Diventa liquido, pallido e fetido a causa dello sviluppo di steatorrea.

Il danno alle cellule responsabili della produzione di insulina (insulacytes), porta all'impossibilità di assimilare carboidrati e zuccheri dal cibo, che minaccia lo sviluppo del diabete. La forma cronica del processo infiammatorio del pancreas aumenta il rischio di cancro. Si verifica in circa 4 casi su 100 in soggetti con pancreatite cronica.

Fattori di rischio

I seguenti fattori aumentano significativamente il rischio di pancreatite:

Abuso di alcol Tutto dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo. La quantità di alcol che può portare alla distruzione delle cellule pancreatiche è diversa per ogni persona. In media, i medici specialisti suggeriscono che gli uomini non possono bere più di due bicchieri di alcol forte al giorno, e per le donne questa regola non dovrebbe superare un bicchiere;

Pietre nella cistifellea. La malattia da calcoli biliari può portare al blocco del dotto pancreatico e, di conseguenza, il deflusso dei succhi digestivi sarà disturbato;

Trigliceridi elevati nel sangue;

Deviazione nella struttura dei dotti biliari o pancreatici e patologia congenita, quando il pancreas è diviso e ha due canali principali.

Importante sapere! Per le cure mediche necessarie a ricorrere immediatamente se grave dolore addominale, in presenza di vomito entro poche ore o un po 'di dolore per un paio di giorni. Non è necessario che questi sintomi indichino malattie del pancreas, ma per escludere la diagnosi è necessario condurre una serie di test. Non dovresti tollerare a lungo e aspettare che i sintomi passino da soli. Ciò è particolarmente vero per il dolore addominale grave, poiché questa condizione può seriamente minacciare la vita di una persona.

Diagnosi di infiammazione del pancreas

Se si sospetta un'infiammazione del pancreas, i seguenti medici specialisti possono prendere parte alla diagnosi di questa malattia: terapista, chirurgo, medico di famiglia, gastroenterologo. Viene condotto un esame visivo, viene assegnato un esame del sangue, che può indicare la presenza di ostruzione del dotto o infezione. Successivamente vengono prescritti anche altri esami, inclusi gli ultrasuoni, che è la procedura diagnostica indolore più comune.

Esame primario Per cominciare, il medico esegue un'ispezione visiva e chiede dei sintomi. Inoltre scopre tutte le malattie che hanno preceduto questo problema di salute. Se vi è il sospetto di malattia del calcoli biliari, il medico attira l'attenzione sulla tinta giallastra della pelle e sul bianco degli occhi, conducendo un esame digitale dell'addome. Se ci sono periodi di nausea o vomito, è necessario scoprire le loro cause. Per fare questo, il più accuratamente possibile per descrivere i tuoi sentimenti al medico. È necessario specificare il numero di attacchi e la loro durata. Per uno studio più approfondito può essere assegnato a test dettagliati di sangue, urina e raggi x.

Analisi. Per iniziare a nominare uno studio del livello degli enzimi nel sangue. In base ai risultati dei dati ottenuti, il medico diagnostica la malattia e decide sulla nomina del trattamento per l'infiammazione del pancreas.

Per fare un quadro più chiaro, sono prescritte due analisi del sangue di base:

Livello di lipasi Un aumento dei livelli ematici può indicare un attacco acuto di pancreatite;

Livello di amilasi Un alto livello di amilasi è un segno di infiammazione.

Inoltre, oltre ai suddetti test possono essere inoltre prescritti:

Analisi per la bilirubina. Un aumento del livello di questa proteina si verifica quando i dotti biliari sono bloccati;

Emocromo completo Se il pancreas è infiammato, nel sangue sarà presente un numero elevato di globuli bianchi;

Esami del sangue per gli enzimi epatici. Nella pancreatite acuta, causata da calcoli biliari, aumenta l'attività dell'alanino aminotransferasi e della fosfatasi alcalina.

Vengono utilizzate le seguenti tecniche hardware:

Esame ecografico della cavità addominale. Può essere usato per scoprire quanto è bloccato il condotto e dove si trovano i calcoli biliari;

CT con contrasto. Utilizzando la tomografia computerizzata con l'aggiunta di un agente di contrasto, vengono eliminate altre cause di dolore addominale. Inoltre, questa procedura consente di evitare l'ostruzione intestinale, trovare complicazioni, identificare i tessuti morti (pancreas), vedere il blocco delle vene;

MRHT (colangiopancreatografia a risonanza magnetica). Condotto per identificare i calcoli biliari nel dotto biliare comune;

ERCP. Colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Permette allo specialista di vedere la struttura del dotto pancreatico principale. Questo è l'unico test diagnostico che può essere utilizzato simultaneamente per rimuovere le pietre dal dotto biliare comune e per trattare i dotti biliari ristretti;

MR. Questa procedura viene utilizzata per rilevare l'infiammazione e integrare le informazioni ottenute utilizzando la tomografia computerizzata;

Ecografia endoscopica Questa procedura viene eseguita utilizzando un endoscopio appositamente progettato, che viene inserito attraverso l'esofago direttamente nello stomaco. Con l'aiuto di questo studio ha rivelato la presenza nei dotti biliari dei calcoli biliari;

Foratura. Una procedura simile è prescritta nei casi in cui uno specialista non è sicuro se vi sia un processo di infezione del tessuto pancreatico. Puntura prelevata dall'area infiammata del corpo. Quindi un campione di tessuto o fluido viene esaminato in laboratorio per la presenza di microrganismi patogeni che causano l'infiammazione. Se la pancreatite si verifica in una forma cronica complessa, è necessario fare un'analisi delle feci per la presenza di grasso in esso. Se sono presenti, ciò indicherà che i grassi non vengono digeriti e assorbiti dal corpo. Ciò significa che il pancreas non rilascia abbastanza enzimi digestivi.

Trattamento dell'infiammazione del pancreas

Il più delle volte, il trattamento viene eseguito in un ospedale. Gli antidolorifici sono prescritti a chi è malato e si sta sviluppando uno speciale regime farmacologico per eliminare l'infiammazione. Con la pancreatite, l'aria e il fluido a volte si accumulano nello stomaco, il che può causare attacchi di vomito grave. Per eliminare questo sintomo, un tubo viene inserito nello stomaco attraverso il naso, che porta aria e fluido verso l'esterno.

La scelta della terapia per la pancreatite dipenderà dalla natura della malattia: un attacco acuto o un decorso cronico. Il trattamento iniziale per la pancreatite acuta deve essere effettuato in ambiente ospedaliero. Al paziente vengono prescritti fluidi per via endovenosa per reintegrare la perdita di liquidi e normalizzare la pressione sanguigna. Per eliminare l'infiammazione vengono prescritti i FANS. Durante questo periodo, una dieta rigorosa viene mantenuta da tre giorni a una settimana.

In presenza di calcoli biliari che provocano attacchi di infiammazione del pancreas, viene prescritto ERCP (colangiopancreatografia retrograda endoscopica) per rimuoverli dal dotto biliare. Dopo l'eliminazione dei processi infiammatori, a volte la cistifellea viene rimossa chirurgicamente.

Nel decorso cronico della malattia, quando compaiono attacchi acuti di pancreatite, viene prescritto un trattamento simile. Se necessario, l'espansione dei dotti pancreatici, la rimozione di pietre o cisti, è necessario ricorrere all'intervento chirurgico. Dopo questa procedura, una persona per circa sei mesi dovrebbe essere costantemente monitorata dal medico curante al fine di evitare complicazioni. A casa, si dovrebbe seguire costantemente una dieta appropriata, evitare l'eccesso di cibo e bevande alcoliche.

Farmaci per il trattamento dell'infiammazione cronica del pancreas

Nel trattamento della pancreatite cronica, sono prescritti antidolorifici, enzimi che migliorano la digestione e, se necessario, i farmaci contenenti insulina.

I principali tipi di farmaci per il trattamento della pancreatite:

Antidolorifici. Se gli attacchi di dolore sono tollerabili, possono essere fermati con ibuprofene o acetaminofene. Con dolori più intensi e acuti prescritti da un medico, usare antidolorifici più forti;

Insulina. Se l'infiammazione porta alla morte delle cellule pancreatiche responsabili della produzione di insulina, al paziente vengono somministrate iniezioni di insulina per tutta la vita;

Enzimi. Nei gravi processi infiammatori del pancreas, questo organo può fermare la produzione di enzimi digestivi, che sono vitali per la digestione e il corretto assorbimento di grassi, carboidrati e proteine. In questo caso, al paziente viene prescritto l'uso di enzimi. Entrando nel corpo, aiutano il cibo a digerire completamente.

L'uso di enzimi per il trattamento della pancreatite cronica può causare effetti collaterali. Ad esempio, dolore all'ano o alla bocca. La maggior parte degli enzimi è costituita da proteine ​​suine, quindi non dovrebbero essere assunte in caso di allergia al maiale.

Con cautela e sotto la supervisione diretta di un medico dovrebbe prendere gli enzimi durante l'infanzia, dal momento che il loro numero elevato può portare all'ostruzione intestinale.

Quando è necessario un intervento chirurgico?

Il pancreas è un organo molto tenero che è abbastanza facile da danneggiare durante un'operazione chirurgica, i medici preferiscono non prescrivere gli interventi il ​​più possibile. Tuttavia, a volte la chirurgia è semplicemente necessaria, poiché il rischio di complicanze dovute al tessuto pancreatico necrotico è molto più alto del rischio di complicanze del trattamento chirurgico.

Se la pancreatite è causata dalla presenza di calcoli biliari, di solito è scelta tra due tipi di operazioni:

Chirurgia della cistifellea aperta.

In presenza di calcoli biliari, viene utilizzata la colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Viene anche usato se è necessario espandere o drenare il condotto pancreatico stretto.

Vari metodi sono usati per eliminare il tessuto pancreatico morto:

La necrotomia laparoscopica, che viene eseguita con necrosi limitata del tessuto pancreatico. Tale operazione è importante per preservare la vita del paziente, anche se dopo di esso il volume degli enzimi e degli ormoni secreti dall'organismo diminuisce;

Necrotomia aperta. È dimostrato con la vasta diffusione di processi necrotici nei tessuti pancreatici. Viene eseguita un'asportazione delle cellule necrotiche, seguita dalla rimozione dell'essudato infiammatorio, dal drenaggio del tessuto retroperitoneale e dal lavaggio delle cavità purulente.

La necrotomia del pancreas è un'operazione che preserva l'organo e comporta la rimozione di tutti i tessuti morti.

Cosa fare se iniziano le complicanze del processo infiammatorio?

Gli attacchi di pancreatite non vanno senza lasciare traccia e sono spesso accompagnati da complicazioni. Questi includono:

Necrotizzazione del tessuto pancreatico;

A volte è necessario un intervento chirurgico per rimuovere le pietre dalla cistifellea o dalla resezione della parte danneggiata del pancreas. Se i disturbi sono critici, il paziente dovrà probabilmente assumere l'insulina per regolare i livelli di zucchero nel sangue. E per la normale digestione di proteine ​​e grassi farmaci prescritti, che contengono enzimi digestivi.

Se l'infiammazione del pancreas è cronica, allora una persona malata richiede l'aderenza a una dieta permanente, che elimina completamente il consumo di bevande alcoliche, compreso il basso contenuto alcolico. È anche necessario assumere costantemente antidolorifici. Il paziente deve sviluppare un sistema di alimentazione in collaborazione con il medico curante. Cambiare le abitudini di gusto è piuttosto difficile, soprattutto per le persone con una volontà debole, ma con il giusto approccio, una buona pianificazione e con il sostegno della famiglia, tutto questo diventa possibile.

Le complicanze della pancreatite cronica includono:

Accumulo di liquido in eccesso attorno al pancreas;

Blocco dei vasi sanguigni;

Attacchi costanti di dolore;

Stenosi del dotto biliare e dell'intestino tenue;

Trattamento con un paziente in peggioramento

Il risultato di una lunga infiammazione cronica del pancreas è una diminuzione del numero di enzimi digestivi secreti da esso. Pertanto, il corpo non può digerire completamente i grassi. La sintesi enzimatica ridotta comporta la steatorrea. Questa selezione di feci liquide e oleose.

Poiché il cibo non viene assorbito da proteine ​​e grassi, la persona inizia a perdere peso. Risolvi questo problema con l'aiuto di farmaci contenenti enzimi. Se la pancreatite ha portato alla cessazione del rilascio dell'insulina ormonale da parte del pancreas, viene somministrata un'iniezione appropriata alla persona malata.

Durante il trattamento nello sviluppo di un processo infiammatorio infettivo, il paziente viene prescritto antibiotici o rimosso il tessuto pancreatico malato necrotico da un intervento chirurgico. Tuttavia, i medici cercano di trattare questo organo senza ricorrere alla chirurgia, dal momento che il pancreas è molto tenero e vulnerabile.

Prevenzione dell'infiammazione del pancreas

Garantito per prevenire l'infiammazione del pancreas, come qualsiasi altra malattia, è impossibile.

Tuttavia, è possibile ridurre i fattori di rischio e, quindi, ridurre al minimo la probabilità di nuovi attacchi:

Poiché gli attacchi più comuni di pancreatite si verificano sullo sfondo dell'abuso di alcol, quindi in presenza di una tale malattia, l'alcol dovrebbe essere completamente escluso dalla tua vita. Anche una piccola quantità di esso può scatenare un attacco di dolore o complicazioni. Grandi dosi di alcol possono essere pericolose per la vita di una persona con pancreatite;

Poiché la pancreatite cronica è accompagnata da attacchi di dolore, vengono prescritti farmaci per il dolore e enzimi digestivi;

I cibi grassi, fritti, affumicati e piccanti sono limitati, poiché irritano il pancreas e causano dolore;

Se la pancreatite è scatenata da calcoli biliari, allora dovresti osservare la tua dieta e condurre uno stile di vita sano e mobile;

Fumare provoca anche lo sviluppo di malattie pancreatiche, quindi dovresti pensare a smettere di fumare;

Nel cibo è necessario mangiare più frutta e verdura fresca, carni magre, prodotti da forno a base di farina grossa, porridge, acqua bollita.

Solo un trattamento tempestivo al medico in presenza dei primi sintomi di pancreatite, il rispetto di tutte le sue raccomandazioni per il trattamento e la prevenzione della malattia, contribuirà a mantenere le normali funzioni di un organo indispensabile di digestione come il pancreas.

Chi dovrei contattare un medico?

Per diagnosticare l'infiammazione e trattare l'infiammazione del pancreas può:

Gastroenterologo (specialista in malattie del tratto gastrointestinale);

Autore dell'articolo: Gorshenina Elena Ivanovna | gastroenterologo

Istruzione: Un diploma nella specialità "Medicina" è stato ricevuto all'Università Medica Statale Russa. N.I Pirogov (2005). Scuola di specializzazione in "Gastroenterologia" - centro medico educativo e scientifico.

Pancreas malato primi segni e sintomi di pancreatite

Dal nostro articolo, imparerai i segni di pancreatite, i sintomi dove fa male, il trattamento. La pancreatite è un gruppo di malattie pancreatiche di natura infiammatoria e degenerativa. Secondo le statistiche mondiali, la patologia si manifesta in 200-800 persone per 1 milione. popolazione. Per lo più gli uomini soffrono di infiammazione della ghiandola e l'età dei pazienti dipende dalle cause della malattia.

Ad esempio, nella fascia di età di 35-39 anni, la causa principale della patologia è l'intossicazione da alcol e, nella fascia di età superiore a 65 anni, la colelitiasi. L'elevata mortalità dovuta a malattia (20-25%) è dovuta a gravi complicazioni che si verificano durante il decorso necrotizzante.

Quindi, iniziamo - in modo più dettagliato che cos'è la pancreatite, i sintomi del processo infiammatorio acuto e cronico della ghiandola, i metodi di trattamento e le misure preventive!

Le cause, i sintomi e il trattamento della pancreatite

Il pancreas è un organo dell'apparato digerente, che è coinvolto nel funzionamento del corpo in due modi: esecretorio e increcretorio. La secrezione esterna (esocrina) è lo sviluppo della sua parte acinale degli enzimi coinvolti nel processo digestivo.

Le sostanze nella cavità della ghiandola sono inattive (sotto forma di zimogeni), e solo entrando nel duodeno, vengono attivate dall'enterokinase, che è contenuta nel muco parietale e quindi gli enzimi iniziano a svolgere le loro funzioni di trasformazione del cibo.

Il segreto della ghiandola contiene una parte inorganica, in cui predominano gli ioni sodio bicarbonato e sodio cloruro, che neutralizzano l'ambiente acido della porzione di cibo che entra nello stomaco dall'intestino. La composizione organica - costituita principalmente da globuline, ma la parte principale del succo pancreatico sono gli enzimi. Inoltre, alcuni di essi sono guariti in attivo (amilasi, lipasi) e alcuni in stato inattivo (tripsina e chemotripsina).

L'esistenza di proenzimi e inibitori enzimatici che il corpo produce impedisce agli enzimi di danneggiare il tessuto pancreatico. L'infiammazione impedisce il rilascio di zimogeni nell'intestino e la loro attivazione avviene nella ghiandola, i cui tessuti cominciano a scoppiare sotto l'azione degli enzimi. Di conseguenza, penetrando nella circolazione sistemica, gli enzimi e le tossine rilasciati durante la disgregazione dei tessuti vengono trasportati ad altri organi, danneggiando la loro struttura.

Dalla natura del decorso della pancreatite è classificato come acuto e cronico.

Pancreatite acuta: sintomi e trattamento, dieta

La forma acuta si verifica quando il contenuto del duodeno, delle vie biliari e dell'agente infettivo (batteri) entra nel dotto pancreatico.

segni di sintomi di pancreatite

Le cause della malattia sono:

  • malattie delle vie biliari, in particolare la colelitiasi (ICD);
  • colecistite;
  • l'obesità;
  • l'alcolismo;
  • infestazione da vermi;
  • ulcera peptica;
  • avvelenamento;
  • traumi;
  • trombosi nei vasi;
  • La malattia di Botkin;
  • malattie infettive, ecc.

Recentemente, un fattore allergico è diventato sempre più importante nel verificarsi della forma acuta della malattia.

La penetrazione della bile nel dotto pancreatico attiva i protofermen nel succo, che iniziano ad agire nella cavità della ghiandola, causando l'autolisi delle pareti dell'organo.

Gli enzimi attivi distruggono le cellule acinose della ghiandola e causano il rilascio di enzimi che contengono queste cellule secretorie.

Prima di tutto, la penetrazione di enzimi e tossine nella circolazione sistemica influenza il sistema circolatorio. Nei casi più gravi, la patologia può causare collasso - una caduta della pressione sanguigna, una violazione del flusso di sangue agli organi, che minaccia la vita del paziente.

Inoltre, nella pancreatite acuta, viene attivato il sistema kinin-kalekriinovaya - si verifica la produzione di bradichinina e kallidina, che controllano l'infiammazione, la pressione arteriosa e l'insorgenza di dolore.

Gli enzimi penetrano nella cavità addominale, causando necrosi, che sono accompagnate dallo sviluppo di peritonite. Sul sistema linfatico e sul sistema circolatorio, l'enzima viene trasportato agli organi vicini e al fegato e attraverso il diaframma alla cavità pleurica sinistra.

Il contenuto della ghiandola si diffonde dal sangue agli organi distanti, portando alla comparsa di processi necrotici in essi, grave intossicazione generale, che causa lo shock, che è la causa del dolore acuto. In questo caso, le condizioni del paziente sono aggravate dalla perdita di liquidi, alterato metabolismo minerale, acidosi, insufficienza renale, fegato, ghiandole surrenali, sistema cardiovascolare.

A volte la causa di un caso acuto di pancreatite è un meccanismo di autoaggressività, quando il sistema di difesa produce anticorpi contro le cellule del proprio organo.

Un numero così elevato di cause e fattori della malattia ha causato la divisione della pancreatite acuta:

  1. istituzionale (forma edematosa);
  2. purulenta;
  3. emorragico (pancreatonecrosi).

Ogni forma del processo acuto patologico ha le sue manifestazioni caratteristiche.

In uno stadio precoce della malattia, si sviluppa un edema sparso o localizzato della ghiandola, l'iperemia dei suoi tessuti è combinata con piccole infiammazioni e focolai di necrosi. Nel corso della malattia, aumenta la gravità e la qualità delle modifiche. Nei vasi e fuori di essi compaiono necrosi emorragica, grasso, edema e infiammazione, poi si verifica atrofia, sostituzione dei tessuti ghiandolari del tessuto connettivo e deposizione di sali nelle pareti della ghiandola.

Con la necrosi grassa sull'omento e sulla ghiandola compaiono macchie grigiastre come le gocce di stearina. Il tessuto, confinante con aree di necrosi, si gonfia, contiene versamento infiammatorio e stravaso.

Con la necrosi emorragica, l'organo aumenta di dimensioni, i tessuti diventano atonici. A causa di piccole o abbondanti emorragie, i tessuti si gonfiano di sangue e questo può portare a un'ulteriore suppurazione e al passaggio della malattia alla forma successiva.

La forma purulenta della pancreatite acuta è accompagnata non solo dall'infiammazione, ma dalla formazione di ulcere di dimensioni diverse e dalla rottura dei tessuti ghiandolari. Nel migliore dei casi, si sviluppa una degenerazione fibrosa del tessuto e completa perdita della funzione degli organi.

Se il decorso della malattia è polmonare, i cambiamenti strutturali sono accompagnati solo dalla formazione di edema e iperemia, mentre l'infiammazione è lieve.

I primi segni di pancreatite acuta in uomini e donne

L'insorgenza della malattia, di regola, è caratterizzata da un inizio violento, accompagnato da un attacco di dolore acuto, costante o crescente. Il dolore a volte raggiunge una tale intensità che è difficile per il paziente determinare la sua posizione. Molto spesso, il dolore è localizzato nella regione epigastrica, nella parte sinistra dell'addome, spesso con un carattere di herpes zoster. Il dolore dà al sacro, parte bassa della schiena, colonna vertebrale. Allo stesso tempo, il paziente è inquieto e può svilupparsi uno shock doloroso.

Quali sono i sintomi del dolore con pancreatite, i segni che accompagnano l'infiammazione? La natura del dolore può variare in modo significativo. Sono stati condotti studi per studiare il dolore nella pancreatite. Ad esempio, alcuni pazienti percepiscono soggettivamente dolore nella pancreatite come cuore o dolore causato da colica renale o epatica.

Il dolore continuo nella pancreatite acuta ricorda il dolore nella colecistite acuta, mentre l'insorgenza del dolore è simile al dolore causato dalla colelitiasi o dai calcoli renali.

Si osserva ripetuto vomito copioso, che non allevia il dolore e una sensazione di pesantezza, distensione. Nel vomito possono comparire sangue o bile, che è un segno diagnostico di patologia. A stomaco vuoto, c'è un doloroso bisogno di vomitare, prolungato singhiozzo atroce. Nei casi più gravi, può verificarsi sanguinamento gastrointestinale, che ha una prognosi sfavorevole, e profezia e morte.

Con un dolore severo in un paziente, la parete addominale, tuttavia, rimane morbida, si nota una leggera tensione muscolare nell'ipocondrio. Tale discrepanza tra la gravità del dolore soggettivo e i risultati dell'esame manuale è un segno diagnostico di pancreatite acuta.

Lo shock, che si verifica a causa di intossicazione, è accompagnato da un aumento della pressione sanguigna, tachicardia, il polso diventa debole, insufficiente riempimento, si sviluppa il collasso. Il risultato di tali manifestazioni di patologia può essere la morte del paziente.

A causa del danno renale, la patologia può essere accompagnata da una ridotta escrezione di urina, che porta a anuria e uremia, ed è anche la causa di un esito letale. Le forme meno gravi della malattia sono accompagnate da perdita di liquidi dall'organismo a causa di vomito, formazione di edema. La sconfitta delle vie biliari porta all'itterizia.

Forme gravi di pancreatite acuta possono essere accompagnate da versamento nella cavità pleurica addominale e sinistra. Gli enzimi pancreatici si trovano nell'effusione.

Una caratteristica diagnostica caratteristica nella forma emorragica della patologia è l'aspetto di un modello "marmo" sulla pelle nella regione ombelicale. Le petecchie bluastre, le emorragie sulle superfici laterali dell'addome sono segni di ascite emorragica.

La temperatura, di regola, è sottofibrilla, il suo aumento è marcato con necrosi, processo purulento nell'organo, infezione del sangue, polmonite, ecc. A volte la pancreatite acuta si verifica durante una malattia infettiva, quindi la temperatura può salire agli indici di fibrilla.

Nella pancreatite acuta, le letture EEG cambiano. Sul cardiogramma, l'immagine ricorda i cambiamenti caratteristici dell'infarto del miocardio: si possono identificare foci patologici nel cuore.

Anche la funzione intestinale è compromessa, che è accompagnata da un disturbo della deformazione.

Nello studio di laboratorio del sangue ci sono un certo numero di cambiamenti:

  • aumento dei livelli di amilasi e lipasi nel sangue e nelle urine;
  • diminuzione dei livelli di calcio nel sangue, che indica un'ampia necrosi d'organo.

Per fare una diagnosi corretta di pancreatite acuta, è necessario escludere malattie che hanno sintomi e manifestazioni simili. Per fare ciò, condurre una serie di ricerche di laboratorio e hardware.

Quali metodi diagnostici confermano i sintomi della pancreatite acuta?

Oltre ai test di laboratorio su sangue e urine, esami fisici e anamnesi, sono prescritti i seguenti strumenti diagnostici:

  1. Raggi X;
  2. ultrasuoni;
  3. Scansione TC;
  4. MRHPZ;
  5. endoscopia superiore.

La radiografia e la tomografia computerizzata con un mezzo di contrasto possono essere eseguite solo dopo le procedure per la normalizzazione dell'idratazione, dell'infusione fluida. Altrimenti, la necrosi può svilupparsi in aree con ischemia.

Un esame radiografico rivela una peristalsi compromessa, accumulo di gas nell'intestino tenue, compromissione della mobilità del diaframma a sinistra, presenza di essudato nella cavità pleurica sinistra, ecc. Ma queste manifestazioni non sono patognomiche per un processo infiammatorio acuto, pertanto può essere necessaria una ricerca aggiuntiva con gli ultrasuoni. La diagnosi ecografica è determinata dalla obliterazione dei dotti biliari, gonfiore della ghiandola.

L'utilizzo del metodo moderno di risonanza magnetica del pancreas (MRHP) consente di ottenere un risultato completo più informativo dello studio.

Se si sospetta una natura infettiva della malattia, viene prelevata una puntura dell'essudato, il contenuto di cisti o la zona di necrosi, seguita dalla semina e dalla determinazione del tipo di agente infettivo. Inoltre nel fluido risultante possono essere rilevati enzimi pancreatici.

Sulla base dei risultati dei test funzionali, degli studi strumentali e clinici, viene stabilita o confermata una diagnosi e viene sviluppato un regime di trattamento.

Sintomi e trattamento della pancreatite acuta

I pazienti con diagnosi di infiammazione acuta devono essere ospedalizzati per il monitoraggio dinamico della condizione, metodo conservativo o chirurgico di recupero.

La terapia conservativa ha lo scopo di combattere il dolore e lo shock, creando un riposo fisiologico per il paziente e prevenendo l'infezione secondaria.

Al fine di alleviare il dolore, vengono utilizzati antidolorifici e farmaci antispastici. Gli anestetici oppiacei potenti devono essere usati con cautela, in quanto possono causare spasmo dello sfintere di Oddi e aumentare la nausea e il vomito. Inoltre, la terapia intensiva implica:

  1. l'uso del digiuno terapeutico;
  2. aspirazione del contenuto dello stomaco con una sonda;
  3. applicazione di ghiaccio al pancreas;
  4. restauro del corpo dopo disidratazione, terapia infusionale.

Se il paziente è in uno stato di shock, allora si raccomanda di condurre una terapia di mantenimento: soluzione di glucosio, sangue intero, plasma, caffeina, canfora, efedrina per via sottocutanea, ecc.

Al fine di migliorare gli effetti del trattamento, è necessario integrare la terapia di base con la terapia anti-enzimatica e anti-secretoria. Molti farmaci che inibiscono la sintesi degli enzimi hanno anche effetti anti-infiammatori e anti-edema sulla ghiandola.

Nel trattamento di casi complessi di pancreatite acuta, la somministrazione di farmaci steroidei è prescritta per un breve periodo, sotto controllo statale.

Nei primi giorni, per evitare il vomito, il paziente mangia parenteralmente, viene introdotta una sonda nel suo stomaco, attraverso la quale il contenuto dello stomaco viene costantemente risucchiato. Per mantenere il metabolismo del sale dell'acqua, la somministrazione per infusione di soluzione salina e calcio gluconato viene somministrata per via endovenosa.

Il paziente viene iniettato con acqua attraverso la sonda con albume, succhi diluiti, latte. Il cibo attraverso la sonda viene mantenuto fino alla cessazione della nausea e del vomito. Quindi il paziente viene trasferito a una dieta altamente digeribile, con un alto contenuto di carboidrati leggeri, una ridotta quantità di proteine ​​e l'esclusione del grasso. Dopo che è stato raggiunto un miglioramento delle condizioni del paziente, la dieta viene gradualmente estesa.

Il trattamento chirurgico della pancreatite acuta è prescritto nel caso di:

  • deterioramento delle condizioni generali del paziente;
  • con la progressione della patologia, accompagnata da intossicazione e fenomeni peritoneali;
  • in caso di suppurazione del pancreas, ecc.

Con l'aiuto di metodi chirurgici classici e pochi invasivi producono:

  • ripristino della pervietà dei dotti biliari;
  • pulizia da essudato, pus e installazione di drenaggio nella cavità addominale, omento, ecc.;
  • rimozione del pancreas, pancreatectomia, sequestrectomia, ecc.

Se si sospetta un'infezione, il trattamento è integrato con l'uso di antibiotici ad ampio spettro.

Pancreatite cronica: sintomi negli uomini e nelle donne

La pancreatite cronica è più comune di quella acuta, a causa del fatto che la patologia cronica può essere una conseguenza di un processo acuto e di altri processi patologici. Tra le cause della pancreatite cronica sono importanti:

  1. malattie infettive;
  2. avvelenamento con sostanze velenose;
  3. disturbi alimentari;
  4. vene varicose di organi interni;
  5. malattie del fegato e delle vie biliari, ecc.

Una delle cause più frequentemente identificate di pancreatite cronica è l'alcolismo. Secondo le statistiche, al 60-80% degli alcolisti viene diagnosticata una forma cronica di patologia.

La violazione della scarica della bile dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea, provoca lo sviluppo di patologia. La sconfitta del pancreas è stata osservata nel 30% dei pazienti dopo colecistectomia.

Inoltre, la causa della patologia può essere l'infiammazione dell'intestino, le ulcere che penetrano nella ghiandola.

Il meccanismo del processo patologico ha molto in comune con la pancreatite acuta. Come risultato del danno ai tessuti della ghiandola da parte di enzimi attivi, si verificano indurimento e indebolimento delle sue funzioni. La predisposizione alla comparsa del processo patologico è l'accumulo di secrezioni dovute al blocco dei dotti escretori e complicate dall'introduzione dell'infezione.

L'infiammazione può essere versata nell'intera ghiandola o localizzata in una delle sue parti. Quando si verifica l'infiammazione, ad esempio, nella testa della ghiandola, aumenta di dimensioni, facendo pressione sul dotto biliare e causando ittero ostruttivo.

Nella pancreatite cronica si riscontrano continue alterazioni infiammatorie-degenerative e necrotiche nel tessuto ghiandolare e ipertrofia del tessuto connettivo dell'organo localizzato in alcune parti della ghiandola o, come è molto più spesso osservato. Insieme con i processi di degenerazione, i segni riparatori sono noti sotto forma di aree di iperplasia.

Nelle fasi iniziali del decorso cronico della pancreatite, vi è un aumento della ghiandola, un cambiamento nella sua densità, emorragia ed edema. Con un lungo decorso della malattia, ci sono cicatrici, depositi di sale e restringimento dei dotti. Il corpo è di dimensioni ridotte.

Nel valutare lo stato dei tessuti dell'organo, vi sono focolai marcati di infiammazione acuta, processi necrotici, apoptosi del tessuto connettivo, sviluppo di cavità a grana fine, a causa di dotti sovrapposti. Le cellule ghiandolari continuano a funzionare a lungo, ma cambiano anche nel tempo.

Tutto sulla pancreatite: classificazione dell'infiammazione pancreatica cronica

La medicina moderna offre varie forme di classificazione della pancreatite cronica:

  • ricorrenti;
  • primaria:
  • alcol;
  • medica;
  • sullo sfondo dei disordini metabolici;
  • idiopatica;
  • secondaria:
  • colangiogenico, causando vari cambiamenti patologici negli organi digestivi e causato dalla sovrapposizione del dotto biliare con il calcolo;
  • post-traumatico ecc.

Questa classificazione, sebbene tenga conto del numero massimo di forme di patologia, è condizionata. Poiché nella fase iniziale della malattia non riflettono le forme del processo patologico, ma piuttosto fasi, con l'eventuale transizione della malattia da una all'altra.

Sintomi e trattamento della pancreatite cronica, dieta

I sintomi della malattia sono polimorfici e assomigliano alle manifestazioni di altre malattie croniche dell'apparato digerente. I sintomi più comuni sono dolore addominale e manifestazioni dispeptiche.

A differenza dei dolori da herpes insopportabili nella pancreatite acuta, qui il dolore può variare. Ad esempio, oltre al dolore epigastrico, può essere osservato irradiare alla colonna vertebrale, coccige, lombare, dolore simile a manifestazioni di infarto. Si diffonde dal cuore all'arto superiore, collo, scapola, causando un attacco di angina. A volte, i dolori scendono dall'organo lungo il colon discendente, dando all'inguine, testicolo e la testa del pene.

Dolore e accompagnato da un cambiamento nella sensibilità della pelle. Inoltre, la loro area può migrare, aumentare con la comparsa di forti dolori.

Di grande importanza nel complesso dei sintomi della malattia sono i fenomeni di dispepsia. Non sono caratteristici solo della pancreatite, ma in combinazione con altri sintomi possono essere un segno per una diagnosi accurata. Ad esempio, la triade pseudo diabetica:

  1. sentimento di fame indomabile;
  2. la sete;
  3. perdita di peso e perversione del gusto.

A volte c'è una saliva abbondante. La progressione della malattia colpisce la funzione digestiva - una violazione dell'atto di defecazione, una cattiva digestione del cibo, un aumento del volume delle feci.

Inoltre, la consistenza, l'aspetto e l'odore delle feci sono peculiari. È di colore grigiastro, con una lucentezza grassa e una consistenza grumosa. Odore fetido Nelle feci c'è una grande quantità di grasso (steatorrea) e fibre muscolari non digerite.

Le fasi tardive di sviluppo del processo patologico sono caratterizzate, di regola, da una violazione del metabolismo dei carboidrati, che si manifesta con iperglicemia e glicosuria.

Gli studi di laboratorio e hardware sono simili a quelli eseguiti nella pancreatite acuta. La differenza è fatta da test speciali condotti per studiare i disturbi digestivi causati dalla mancanza di funzione enzimatica.

Terapia farmacologica per segni di pancreatite

Il regime di trattamento implica:

  • eliminazione dei fattori che hanno causato la patologia;
  • soppressione del processo infiammatorio;
  • ripristino delle funzioni della ghiandola;
  • sintomatica;
  • trattamento riparativo

Per sopprimere il processo infiammatorio, vengono utilizzati antibiotici e FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei).

Un passo importante nel trattamento conservativo è l'adesione a una dieta speciale. Il menu del paziente include piatti che stimolano la secrezione di enzimi poco, sono facilmente digeribili e sono ricchi di sostanze nutritive - vitamine e microelementi. Nel periodo iniziale, proteine ​​e grassi sono limitati. Se il trattamento dà un risultato positivo, la dieta viene espansa. Introduce prodotti come:

  1. carboidrati: zucchero, patate, prodotti a base di farina;
  2. proteine ​​- ricotta a basso contenuto di grassi, carne magra, pesce;
  3. grassi - latte, panna, uova, ecc.

Per facilitare la digestione, viene mostrato un consumo costante di preparati contenenti enzimi: Pancreatina, Biozim, Creonte, Mezim, Panzenorm, ecc.

Se il metabolismo dei carboidrati è disturbato, potrebbe essere necessario usare l'insulina. Ma con la pancreatite, il bisogno di insulina cambia troppo rapidamente, il che può portare all'ipoglicemia.

Al fine di ridurre la funzione secretoria della ghiandola, viene utilizzata la terapia farmacologica con Cimetidina, Omeprazolo, Obsidan, Inderal, ecc.

Il trattamento sintomatico è mirato principalmente ad alleviare il dolore. A tale scopo vengono utilizzati antispastici e analgesici.

Il trattamento chirurgico della pancreatite cronica viene utilizzato in assenza di un risultato positivo del trattamento conservativo o dell'insorgenza di complicanze, che si manifestano sotto forma di cisti, ascessi, calcificazione di ampie aree della ghiandola, formazione di calcoli nei condotti, ecc.

La medicina moderna offre non solo il metodo classico aperto, ma anche metodi minimamente invasivi.

Ovviamente, la pancreatite è una malattia grave, la cui terapia presenta alcune difficoltà, quindi, per prevenire l'insorgenza della patologia e la progressione della malattia, è necessario prendere un certo numero di misure preventive.

Prevenire i sintomi della pancreatite

Per escludere lo sviluppo di pancreatite è necessario:

  • condurre uno stile di vita sano;
  • mangiare cibi sani, evitare l'eccesso di cibo;
  • rinunciare a cattive abitudini (alcol, tabacco);
  • aumentare l'attività fisica;
  • normalizzare il peso;
  • evitare gli effetti dello stress, ecc.

L'uso di semplici regole di prevenzione aiuterà ad evitare una malattia così grave e pericolosa. Ora sai, pancreatite, che cos'è, sintomi e cause, metodi di trattamento, tipi di infiammazione e molto altro ancora. Si prega di leggere le informazioni sui baffi, contattare immediatamente il medico se si nota qualsiasi manifestazione della malattia e fare tutto il necessario per prevenire la malattia o la sua recidiva. Ti benedica!

Farmaci per l'infiammazione del pancreas

Quali alimenti contengono fibre