Cos'è il metabolismo in un linguaggio semplice: definizione e descrizione

Molte persone pensano che il metabolismo e la velocità della digestione siano sinonimi, ma questo è sbagliato. Diamo la definizione corretta del metabolismo e comprendiamo cosa determina la sua velocità e cosa può causare problemi e insuccessi.

Il metabolismo (chiamato anche metabolismo) è la base dei processi vitali nel corpo. Il metabolismo è inteso come tutti i processi biochimici che si verificano all'interno delle cellule. Il corpo si prende costantemente cura di se stesso, usando (o depositando in un deposito di riserva) i nutrienti, le vitamine, i minerali e gli oligoelementi ottenuti per garantire tutte le funzioni del corpo.

Per il metabolismo, che è controllato, compresi i sistemi endocrinologici e nervosi, gli ormoni e gli enzimi (enzimi) sono di fondamentale importanza. Tradizionalmente, il fegato è l'organo più importante nel metabolismo.

Per soddisfare tutte le sue funzioni, il corpo ha bisogno di energia, che attinge da proteine, grassi e carboidrati, ottenuti con il cibo. Pertanto, il processo di assimilazione del cibo può essere considerato una delle condizioni necessarie per il metabolismo.

Il metabolismo si verifica automaticamente. È questo che consente alle cellule, agli organi e ai tessuti di riprendersi in modo indipendente dopo l'influenza di determinati fattori esterni o guasti interni.

Qual è l'essenza del metabolismo?

Il metabolismo è il cambiamento, la trasformazione, l'elaborazione di sostanze chimiche e l'energia. Questo processo consiste in 2 fasi principali interconnesse:

  • Catabolismo (dalla parola greca per "distruzione"). Il catabolismo comporta la rottura di sostanze organiche complesse che entrano nel corpo, a quelle più semplici. Questo è un metabolismo energetico speciale che si verifica durante l'ossidazione o la decomposizione di una determinata sostanza chimica o organica. Di conseguenza, l'energia viene rilasciata nel corpo (la maggior parte viene dissipata sotto forma di calore, il resto viene successivamente utilizzato nelle reazioni anaboliche e nella formazione di ATP);
  • Anabolismo (dalla parola greca "ascesa"). Durante questa fase, la formazione di sostanze importanti per il corpo - aminoacidi, zuccheri e proteine. Questo scambio di plastica richiede grandi costi energetici.

In termini semplici, il catabolismo e l'anabolismo sono due processi uguali nel metabolismo, successivamente e ciclicamente sostituendosi l'un l'altro.

Cosa influenza la velocità dei processi metabolici

Una delle possibili cause del metabolismo lento è un difetto genetico. Si presume che la velocità del processo di combustione di energia dipenda non solo dall'età (ne parleremo più avanti) e dalla struttura del corpo, ma anche dalla presenza di un particolare gene individuale.

Nel 2013 è stato condotto uno studio durante il quale è emerso chiaramente che la causa del metabolismo lento potrebbe essere la mutazione KSR2, il gene responsabile del metabolismo. Se contiene un difetto, la sua carriera o al portatore note non solo aumento dell'appetito, ma anche più lento (confrontati con persone sane), il metabolismo basale (circa Ed:.. Al cambio principale implica una quantità minima di energia necessaria al corpo la mattina per la vita normale in posizione prona e lo stato di veglia prima del primo pasto). Tuttavia, dato che questo difetto genetico è presente in meno dell'1% degli adulti e in meno del 2% dei bambini sovrappeso, questa ipotesi difficilmente può essere definita l'unica vera.

Con molta più sicurezza, gli scienziati dicono che il tasso metabolico dipende dal sesso della persona.

Quindi, i ricercatori olandesi hanno scoperto che gli uomini hanno un metabolismo più attivo rispetto alle donne. Essi spiegano questo fenomeno con il fatto che gli uomini tendono ad avere più massa muscolare, ossea più pesanti, e la percentuale di grasso corporeo è di meno, in modo che a riposo (discorso sul cambio principale), mentre si muove, che consumano più energia.

Inoltre, il metabolismo rallenta con l'età e gli ormoni sono da biasimare. Quindi, più una donna è anziana, meno estrogeni produce il suo corpo: questo provoca l'apparizione (o l'aumento di esistenti) di depositi di grasso nella zona addominale. Negli uomini, i livelli di testosterone diminuiscono, il che porta ad una diminuzione della massa muscolare. Inoltre - e questa volta stiamo parlando di persone di entrambi i sessi - alla fine il corpo comincia a produrre meno ormone della crescita somatotropina progettato tra cui stimolare la lipolisi.

Rispondi a 5 domande per scoprire quanto è veloce il tuo metabolismo!

Ti senti spesso caldo? Le persone con un buon metabolismo tendono ad essere più calde rispetto alle persone con un metabolismo cattivo (lento), sono molto meno fredde. Se non hai avuto un periodo di pre-menopausa, allora una risposta positiva a questa domanda può essere considerata uno dei segni che il tuo metabolismo è in ordine.

Quanto sei veloce? Se sei incline a un rapido aumento di peso, allora possiamo supporre che il tuo metabolismo non funzioni abbastanza correttamente. Con il giusto metabolismo, l'energia ricevuta viene spesa quasi immediatamente e non viene depositata come grasso nel deposito.

Ti senti spesso allegro ed energico? Le persone con metabolismo più lento spesso si sentono stanche e sopraffatte.

Digerisci il cibo in fretta? Le persone con un buon metabolismo possono di solito vantare una buona digestione. La stitichezza frequente è spesso un segnale che qualcosa non va nel metabolismo.

Quanto spesso e quanto mangi? Ti senti spesso affamato e mangi molto? Un buon appetito di solito indica che il cibo viene rapidamente assorbito dall'organismo, e questo è un segno di rapido metabolismo. Ma, naturalmente, questo non è un motivo per abbandonare una corretta alimentazione e uno stile di vita attivo.

Si noti che il metabolismo troppo veloce, che molti sognano, è anche irto di problemi: può portare a insonnia, nervosismo, mancanza di peso e persino problemi al cuore e ai vasi sanguigni.

Come fare scambi con il cibo?

C'è molto cibo che può influire positivamente sul metabolismo, ad esempio:

  • verdure ricche di fibre grossolane (barbabietole, sedano, cavoli, carote);
  • carne magra (filetto di pollo senza pelle, vitello);
  • tè verde, agrumi, zenzero;
  • pesce ricco di fosforo (specialmente acqua salata);
  • frutta esotica (avocado, noci di cocco, banane);
  • verdi (aneto, prezzemolo, basilico).

Controlla se commetti errori nel comportamento alimentare che portano a un rallentamento non necessario del metabolismo!

Errore numero 1. La tua dieta ha troppo poco grasso sano.

Ti interessano i prodotti etichettati con la luce? Assicurati di consumare abbastanza acidi grassi insaturi che si trovano nello stesso salmone o avocado. Aiutano anche a mantenere i livelli di insulina nel range di normalità e a prevenire il rallentamento del metabolismo.

Errore numero 2. Ci sono un sacco di cibi pronti e pasti pronti nella vostra dieta.

Leggi attentamente le etichette, molto probabilmente scoprirai che lo zucchero fa parte anche di quei prodotti dove non dovrebbe essere affatto. È lui che è responsabile dei salti nel glucosio nel sangue. Non organizzare le montagne russe del cibo per il corpo. Dopo tutto, il corpo considera tali gocce come un segnale che è ora di fare più grasso.

Errore numero 3. Spesso ignori gli attacchi di fame e salti i pasti

È importante non solo quello che mangi, ma quando lo fai (devi mangiare regolarmente e allo stesso tempo). Chiunque aspetta fino a quando lo stomaco inizia a distorcere gli spasmi affamati (o ignora del tutto i segnali del corpo) rischia di influenzare negativamente il tasso metabolico. Non ci si può aspettare nulla di buono in questo caso. Almeno, i periodi brutali della fame nelle serate, che non possono essere evitati, nella categoria del "bene", semplicemente non cadono.

Cause ed effetti dei fallimenti metabolici

Tra le cause del fallimento dei processi metabolici si possono chiamare cambiamenti patologici nelle ghiandole surrenali, nella ghiandola pituitaria e nella tiroide.

Inoltre, per la sede di fallimenti includono il mancato rispetto della dieta (cibo secco, l'eccesso di cibo frequente, dolorosa passione dieta rigida) e cattivo ereditarietà.

Esistono numerosi segni esterni grazie ai quali è possibile imparare autonomamente a riconoscere i problemi del catabolismo e dell'anabolismo:

  1. peso corporeo insufficiente o eccessivo;
  2. affaticamento somatico e gonfiore degli arti superiori e inferiori;
  3. placche ungueali indebolite e capelli fragili;
  4. eruzioni cutanee, acne, desquamazione, pallore o arrossamento della pelle.

Se il metabolismo è eccellente, il corpo sarà magro, i capelli e le unghie - forte, pelle - senza difetti estetici e benessere - buono.

Cos'è il metabolismo

Metabolismo nel dizionario enciclopedico:

Il metabolismo è una tendenza in architettura e urbanistica che si stava sviluppando negli anni '60. (architetti giapponese Kenzo Tange, Kienori Kikutake, ecc.) In uno sforzo per superare la crisi delle città moderne, il metabolismo vydvigaetprintsip la variabilità dinamica di crescita organica, come le sistemrasseleniya e architettonici complessi e strutture strutture sochetaniyadolgovremennyh con elementi sostituibili di breve durata (progetti "città galleggiante", " tower city "," capsule house ").

(dal greco metabole - change - transformation), 1) lo stesso dello scambio di sostanze.2) In un senso più stretto, il metabolismo è uno scambio intermedio, cioè la trasformazione di alcune sostanze all'interno delle cellule dal momento in cui arrivano fino alla formazione dei prodotti finali (ad esempio, metabolismo delle proteine, metabolismo del glucosio, metabolismo dei farmaci).

Il significato della parola metabolismo nel dizionario di termini medici:

metabolismo (cambiamento del metabolo greco, trasformazione) - vedi il metabolismo.

La definizione della parola "Metabolismo" di TSB:

Metabolismo (dal greco Metabolo: cambiamento, trasformazione)
un insieme di reazioni chimiche che avvengono nelle cellule viventi e forniscono al corpo sostanze ed energia per la sua attività vitale, la crescita, la riproduzione. Nel senso più comune, il termine "M." equivale al metabolismo e all'energia. in un senso più preciso e stretto
"M." significa metabolismo interstiziale (intermedio), cioè la trasformazione delle sostanze all'interno delle cellule dal momento in cui arrivano fino alla formazione dei prodotti finali. In questo senso, il termine "M." si riferisce a una classe separata di composti o una sostanza specifica (ad esempio, M. proteine, M. glucosio). Una volta all'interno delle cellule, il nutriente è metabolizzato - subisce una serie di trasformazioni chimiche catalizzate da enzimi (sequenza definita di tali variazioni sono chiamato la via metabolica, ed i risultanti prodotti intermedi - metaboliti). Ci sono 2 lati M. - Anabolismo e Catabolismo. Le reazioni anaboliche sono finalizzate alla formazione e all'aggiornamento degli elementi strutturali di cellule e tessuti e consistono nella sintesi di molecole complesse da quelle più semplici. queste reazioni, principalmente riduttive, sono accompagnate dal dispendio di energia chimica libera (reazioni endergoniche).
Le trasformazioni cataboliche sono i processi di scissione di molecole complesse, sia quelle che provengono dal cibo e fanno parte della cellula, sia componenti semplici. queste reazioni, solitamente ossidative, sono accompagnate dal rilascio di energia chimica libera (reazioni exergoniche). Entrambi i lati di M. sono strettamente correlati nel tempo e nello spazio. La chiarificazione delle singole unità di M. in diverse classi di piante, animali e microrganismi ha rivelato una fondamentale comunanza dei percorsi delle trasformazioni biochimiche nella natura vivente. Vedi anche Assimilazione e Dissimilazione.
Lett.: Mahler G., Cordes Y., Nozioni di base di chimica biologica, trans. con inglese, M., 1970. Dagley S., Nicolson D., Metabolic pathways, trans. dall'inglese, M., 1973: Bing F. S., La storia della parola "metabolismo", "Journal of the History of the Medicine"
1971, v. 26, n. 2.

Dì ai tuoi amici che cos'è il metabolismo. Condividi questo nella tua pagina.

metabolismo

Moderna enciclopedia Del 2000.

Scopri cosa "METABOLISM" è in altri dizionari:

METABOLISMO - (dal greco: trasformazione del metabolo), 1) uguale al metabolismo.2) In un senso più stretto, metabolismo intermedio del metabolismo, cioè la trasformazione di alcune sostanze all'interno delle cellule dal momento in cui arrivano fino alla formazione dei prodotti finali (es.,...... Dizionario enciclopedico di grandi dimensioni

Metabolismo - (dal cambiamento della metabola greca, trasformazione), 1) lo stesso del metabolismo. 2) In un senso più stretto, il metabolismo intermedio del metabolismo, ad es. la trasformazione di alcune sostanze all'interno delle cellule dal momento in cui arrivano fino alla formazione dei prodotti finali...... Dizionario Enciclopedico Illustrato

Metabolismo - (dal greco cambiamento di metabolo), metabolismo, un insieme di processi biochimici. trasformazioni di sostanze ed energia negli organismi viventi. Il metabolismo consiste in due processi opposti di assimilazione e dissimilazione. Ecologico...... Dizionario ecologico

metabolismo - (dal greco cambiamento di metabolo), metabolismo, un insieme di processi biochimici. trasformazioni di sostanze ed energia negli organismi viventi. Il metabolismo consiste in due processi opposti di assimilazione e dissimilazione. Ecologico...... Dizionario ecologico

Il METABOLISMO è una tendenza in architettura e urbanistica che si è sviluppata sin dagli anni '60. (Architetti giapponesi Kenzo Tange, Kienori Kikutake, ecc.). Nel tentativo di superare la crisi delle città moderne, il metabolismo propone il principio della variabilità dinamica,...... Dizionario enciclopedico di grandi dimensioni

METABOLISMO - (metabolismo), processi e cambiamenti chimici e fisici che si verificano costantemente in un organismo vivente. Includono la scissione della materia organica (CATABOLISMO), che porta al rilascio di energia, e la sintesi di composti organici (ANABOLISMO)... Dizionario Enciclopedico Scientifico e Tecnico

metabolismo - metabolismo Dizionario di russo Sinonimi. metabolism n., numero di sinonimi: 3 • exchange (55) •... Dizionario di sinonimi

METABOLISMO - (dal greco cambiamento di metabolo, trasformazione), 1) lo stesso del metabolismo. 2) In un senso più stretto, M. scambio intermedio, che copre l'intera serie di reazioni, cap. arr. enzimatico, che si verificano nelle cellule e fornendo come una scissione di complesso... Dizionario enciclopedico biologico

metabolismo - scambio di sostanze - un insieme di processi di catabolismo e anabolismo, che assicurano lo sviluppo, il sostentamento e l'auto-riproduzione degli organismi, la loro connessione con l'ambiente esterno. (Fonte: "Microbiologia: Glossario dei termini", N. Firsov, M: Drofa, 2006... Dizionario di Microbiologia

METABOLISMO - 1. Termine che ha 2 significati in geologia: a) il processo di scomparsa della struttura ottaedrica e l'aspetto di una struttura granulare in meteoriti di ferro sottoposti a riscaldamento prolungato (Berwerth, 1905); c) la ridistribuzione del materiale (mobilitazione... Enciclopedia geologica

metabolismo

Il significato della parola metabolismo

Gli inizi della scienza moderna. dizionario

(dal greco metabole - cambiamento, trasformazione)

metabolismo, un insieme di processi di assimilazione e dissimilazione in piante, animali, microrganismi.

Dizionario architettonico

direzione nell'architettura e nella pianificazione urbana, sviluppandosi dagli anni '60. (Architetti giapponesi Kenzo Tanga, Kiyonori Kikutake, ecc.). Nel tentativo di superare la crisi delle città moderne, il metabolismo aumenta il principio di variabilità dinamica di crescita organica, come i sistemi di regolamento e complessi architettonici e strutture, una combinazione di strutture a lungo termine con elementi sostituibili di breve durata (progetti "città galleggiante", "città delle torri", "casa capsule").

Metabolismo di parola

La parola metabolismo in lettere inglesi (traslitterazione) - metabolizm

La parola metabolismo consiste di 10 lettere: a b e z e l m m o t

  • La lettera a si verifica 1 volta. Parole con 1 lettera a
  • La lettera b è stata trovata 1 volta. Parole con 1 lettera b
  • La lettera e viene trovata 1 volta. Parole con 1 lettera e
  • La lettera s si presenta 1 volta. Parole con 1 lettera h
  • La lettera e si verifica 1 volta. Parole con 1 lettera e
  • La lettera l si presenta 1 volta. Parole con 1 lettera l
  • La lettera m si verifica 2 volte. Parole con 2 lettere m
  • La lettera viene trovata 1 volta. Parole con 1 lettera o
  • La lettera T viene trovata 1 volta. Parole con 1 T

Il significato della parola metabolismo. Cos'è il metabolismo?

Il metabolismo (da Métabolisme dal greco μεταβολή - "trasformazione, cambiamento") è una tendenza dell'architettura e dell'urbanistica della metà del XX secolo, che rappresenta un'alternativa all'ideologia funzionalista del tempo.

METABOLISMO DI BASE, la quantità minima di energia necessaria all'organismo per eseguire i processi vitali di base, tra cui la respirazione, la circolazione del sangue e la riparazione dei tessuti.

Dizionario enciclopedico scientifico e tecnico

Metabolismo secondario - Lo sviluppo di organismi viventi di sostanze che non sono essenziali per le funzioni metaboliche o fisiologiche primarie. I metaboliti secondari svolgono un ruolo nel garantire l'interazione con l'ambiente, ad esempio...

Zaid A. Glossario delle biotecnologie

BASAMENTO DEL METABOLISMO, SCAMBIO DI BASE

METABOLISMO DI BASE, SCAMBIO DI BASE (metabolismo basale) - la quantità minima di energia spesa dal corpo umano per mantenere la propria vita nella falciatura (questa energia viene spesa per la respirazione, la circolazione sanguigna e la digestione del cibo).

Metabolismo Il metabolismo basale di base (metabolismo basale) è la quantità minima di energia spesa dal corpo umano per mantenere la propria vita nella falciatura (questa energia viene spesa per la respirazione, la circolazione sanguigna e la digestione del cibo).

Termini medici. - 2000

Il metabolismo informativo - oltre al metabolismo cellulare, costruito sulla buona nutrizione del corpo, serve a strutturare e mantenere la coscienza individuale di ogni persona come membro della società.

Glossario dei termini filosofici. - 2006

SCAMBIO DI SOSTANZE, metabolismo

SCAMBIO DI SOSTANZE, metabolismo, un insieme di sostanze chimiche presenti negli organismi viventi. trasformazioni che assicurano la loro crescita, sostentamento, riproduzione, contatto costante e scambio con l'ambiente.

REGOLA "METABOLISMO E DIMENSIONI DI SPECIALE"

REGOLA "METABOLISMO E DIMENSIONI DELLE CARATTERISTICHE SPECIALI" è una regola formulata da Y. Odum, secondo cui le dimensioni della coltura di biomassa eretta (espressa in peso secco totale o contenuto calorico totale di tutti gli organismi presenti nell'ecosistema)...

CONCETTO "METABOLISMO E SPECIE DIMENSIONALI"

CONCETTO "METABOLISMO E DIMENSIONI DI CARATTERISTICHE SPECIALI" concetto, secondo cui la dimensione della coltura di biomassa in piedi (espressa in peso secco totale o contenuto calorico totale di tutti gli organismi attualmente e in una data località)...

Dizionario di ortografia Morpheme. - 2002

Esempi dell'uso del metabolismo della parola

Il cortisolo riduce l'efficienza del sistema immunitario e aumenta il metabolismo.

Di solito è responsabile della crescita, della funzione riproduttiva e del metabolismo.

Questo attiva il metabolismo e induce lo stomaco a lavorare.

Inoltre, questo olio curativo accelera il metabolismo.

È stato riferito che gli esperimenti sono stati condotti sull'ipotalamo, che è responsabile della crescita, della funzione riproduttiva e del metabolismo.

Il significato della parola metabolismo

Metabolismo nel dizionario cruciverba

metabolismo

Dizionario dei termini medici

Nomi, frasi e frasi contenenti "metabolismo":

Dizionario enciclopedico, 1998

direzione nell'architettura e nella pianificazione urbana, sviluppandosi dagli anni '60. (Architetti giapponesi Kenzo Tange, Kienori Kikutake, ecc.). Nel tentativo di superare la crisi delle città moderne, il metabolismo propone il principio della variabilità dinamica, la crescita organica di entrambi i sistemi insediativi e insiemi architettonici e strutture, la combinazione di strutture a lungo termine con elementi sostituibili di breve durata (progetti di "città galleggiante", "città torre", "casa capsula").

METABOLISMO (dal greco Metabolo: cambiamento, trasformazione)

In un senso più stretto, il metabolismo intermedio, vale a dire la trasformazione di alcune sostanze all'interno delle cellule dal momento in cui arrivano fino alla formazione dei prodotti finali (ad esempio, metabolismo delle proteine, metabolismo del glucosio, metabolismo dei farmaci).

Grande Enciclopedia Sovietica

(dal greco metabole - cambiamento, trasformazione), un insieme di reazioni chimiche che avvengono nelle cellule viventi e forniscono al corpo sostanze ed energia per la sua attività vitale, la crescita, la riproduzione. Nel senso più comune, il termine "M." equivale al metabolismo e all'energia; in un senso più preciso e stretto, "M." significa scambio interstiziale (intermedio), cioè trasformazione delle sostanze all'interno delle cellule dal momento in cui arrivano fino alla formazione dei prodotti finali. In questo senso, il termine "M." si riferisce a una classe separata di composti o una sostanza specifica (ad esempio, M. proteine, M. glucosio). Una volta all'interno della cellula, il nutriente viene metabolizzato - subisce una serie di cambiamenti chimici catalizzati da enzimi (una certa sequenza di tali cambiamenti è chiamata la via metabolica, ei prodotti intermedi risultanti sono metaboliti). Ci sono 2 lati M. - anabolismo e catabolismo. Le reazioni anaboliche sono finalizzate alla formazione e all'aggiornamento degli elementi strutturali di cellule e tessuti e consistono nella sintesi di molecole complesse da quelle più semplici; queste reazioni, principalmente riduttive, sono accompagnate dal dispendio di energia chimica libera (reazioni endergoniche). Trasformazioni cataboliche - questi sono i processi di scissione di molecole complesse - sia quelle ingerite con il cibo che quelle che compongono la cellula - a componenti semplici; queste reazioni, solitamente ossidative, sono accompagnate dal rilascio di energia chimica libera (reazioni exergoniche). Entrambi i lati di M. sono strettamente correlati nel tempo e nello spazio. La chiarificazione delle singole unità di M. in diverse classi di piante, animali e microrganismi ha rivelato una fondamentale comunanza dei percorsi delle trasformazioni biochimiche nella natura vivente. Vedi anche Assimilazione e Dissimilazione.

Lett.: Mahler G., Cordes Y., Nozioni di base di chimica biologica, trans. dall'inglese, M., 1970; Dagley S., Nicholson D., Metabolic pathways, trans. dall'inglese., M., 1973: Bing F. S., La storia della parola "metabolismo", "Journal of the Medicine of Allied Sciences", 1971, v. 26, ╧ 2.

Wikipedia

metabolismo:

  • Metabolismo - metabolismo ed energia negli organismi viventi.
  • Il metabolismo è una tendenza in architettura che ha avuto origine in Giappone.

ref = "Nakagin Capsule Tower"> Torre Nakagin, architetto K. Kurokawa

Le peculiarità del linguaggio architettonico dei metabolisti sono l'incompletezza, "understatement", la relativa "distruttività" e l'apertura della struttura degli edifici per il "dialogo" con il mutevole contesto architettonico, culturale e tecnologico dell'ambiente urbano. Il metodo di focalizzare l'attenzione sulla vacuità è molto diffuso, con l'obiettivo di creare l'effetto di "materializzare l'attenzione", la fissazione visiva di spazi non sviluppati e non sviluppati con l'aiuto di strutture spaziali simboliche. Allo stesso tempo, viene creato un certo spazio intermedio (altrimenti, mesospace), che, secondo la teoria del metabolismo, è il collegamento mancante tra l'architettura e il caos circostante di un ambiente urbano instabile o il "vuoto" del paesaggio naturale. Nella struttura dei singoli edifici e dei loro complessi, e anche intere città, sviluppate sotto l'influenza delle idee del metabolismo, il tempo e le componenti costanti sono sempre chiaramente visibili. Un altro segno di tale architettura è la sua modularità, la cellularità, che è illustrata più vividamente dall'esempio della Nakagin Capsule Tower (architetto K. Kurokawa).

Tuttavia, va notato che gli algoritmi incorporati nei progetti di metaboliti, in pratica, non sono sempre riprodotti e funzionano correttamente. Tuttavia, questi "scenari" pre-progettati sulla vita degli edifici e delle città giocano un ruolo significativo nel sostenere le decisioni di progettazione e la loro rappresentazione visiva sotto forma di video, ecc. funge da aggiunta spettacolare alla visualizzazione architettonica del progetto.

Esempi dell'uso della parola metabolismo in letteratura.

Nei loro organismi, l'amminoacido ha ricreato le molecole proteiche, che, entrando nelle cellule e utilizzate come combustibile, hanno bruciato in un processo complesso metabolismo, ri-scissione in amminoacidi.

Ad esempio, mi sono interessato a aerobica e anaerobica metabolismo sistema muscolare di un purosangue.

Creazione di ulteriori percorsi di drenaggio L'irudoterapia aiuta a pulire la regione dei prodotti metabolismo e ha un effetto ipotensivo nei pazienti con glaucoma.

I muscoli dei giganti della fortezza non erano inferiori alla ghiandola, i cavalieri di Raj Ahten avevano i doni della forza muscolare, metabolismo e resilienza.

Il desiderio di aiutarmi, di partecipare, di ricordare, di analizzare è stato combinato con una sorta di cambiamento, coinvolgimento in una danza di vita aliena, nell'Inca metabolismo.

Non appena la temperatura è scesa, il suo metabolismo aumentato, e Dreen ha portato la sua velocità di crociera a metà dell'unità convenzionale in tatto.

Cinque rune di forza muscolare, tre rune di carisma, una di vitalità, una di mente, una metabolismo, un udito e due vista.

Girando sul tratto di Kolokolchikov, Gabor ha dato libero sfogo al suo cavallo e le rune sono state impresse sul collo del possente stallone. metabolismo, forza muscolare, grazia e mente.

Un altro ha parlato di Olimpo e Calvario, il quarto - su eritrocitosi patologica e caratteristiche metabolismo quelli che vivono in montagna.

Due anestesisti e anestesisti sostenevano la ventilazione dei polmoni e il suo intero metabolismo, controllato da un intero gruppo di sensori impiantati nel tessuto, inseriti nelle arterie dell'apparato e messi sulle dita.

Stabilire modelli di cambiamento metabolismo in un ambiente tossico contribuisce a risolvere il problema della previsione della produttività degli ecosistemi in condizioni di inquinamento antropogenico.

La seconda forma è piccola - esseri viventi molto piccoli, dalla pelle levigata, flessibili e abbastanza mobili da vivere dentro o tra giganti, senza essere influenzati dai processi digestivi di quest'ultima, i cui movimenti e metabolismo molto lento.

Di certo non le ha nascosto che Borinson è dotato del dono metabolismo, - questo era indicato dall'accelerazione delle sue reazioni e dall'apparente incapacità di rimanere in completa immobilità.

Erano guerrieri potenti e risoluti, ognuno dei quali possedeva almeno un dono metabolismo.

Questi piccoli scudi sono solitamente usati solo da persone che possiedono il dono. metabolismo.

Fonte: biblioteca Maxim Moshkov

Traslitterazione: metabolizm
Tornando al fronte, si legge: mzilobaty
Il metabolismo consiste di 10 lettere.

Cos'è il metabolismo? Significato e interpretazione della parola metabolizm, definizione del termine

o metabolismo, trasformazioni chimiche, che si verificano dal momento del ricevimento di nutrienti in un organismo vivente fino al momento in cui i prodotti finali di queste trasformazioni vengono rilasciati nell'ambiente esterno. Il metabolismo include tutte le reazioni, a seguito delle quali vengono costruiti gli elementi strutturali delle cellule e dei tessuti, e i processi in cui l'energia viene estratta dalle sostanze contenute nelle cellule. A volte, per convenienza, i due lati del metabolismo sono considerati separatamente - anabolismo e catabolismo, vale a dire. i processi di creazione di sostanze organiche e i processi della loro distruzione. processi anabolici tipicamente legati alla spesa energetica e causare la formazione di molecole più complesse dal semplice catabolico anche accompagnata dal rilascio di energia e terminare la formazione del prodotto finale (scarto) metabolismo come urea, anidride carbonica, acqua e ammoniaca.

Il termine "metabolismo" è entrato nella vita di tutti i giorni da quando i medici hanno iniziato ad associare sovrappeso o sottopeso, nervosismo eccessivo o, al contrario, letargia di un paziente con un aumento o diminuzione del metabolismo. Per i giudizi sull'intensità del metabolismo mettere il test per il "metabolismo basale". Il metabolismo basale è un indicatore della capacità del corpo di produrre energia. Il test viene eseguito a stomaco vuoto a riposo; misurare l'assorbimento di ossigeno (O2) e il rilascio di anidride carbonica (CO2). Confrontando questi valori, determina in che misura il corpo utilizza ("brucia") i nutrienti. Gli ormoni della ghiandola tiroidea influenzano l'intensità del metabolismo, pertanto, quando diagnosticano malattie associate a disturbi metabolici, i medici misurano sempre più il livello di questi ormoni nel sangue. Vedi anche GHIANDOLA TIROIDE
.

Metodi di ricerca Quando si studia il metabolismo di una qualsiasi delle sostanze nutritive, tutte le sue trasformazioni sono tracciate dalla forma in cui entra nel corpo fino ai prodotti finali rimossi dal corpo. In tali studi, viene utilizzato un insieme estremamente diversificato di metodi biochimici.

Uso di animali o organi intatti. Il composto studiato viene somministrato all'animale e quindi i possibili prodotti di conversione (metaboliti) di questa sostanza sono determinati nelle sue urine e negli escrementi. Informazioni più specifiche possono essere ottenute esaminando il metabolismo di un particolare organo, come il fegato o il cervello. In questi casi, la sostanza viene iniettata nel corrispondente vaso sanguigno e i metaboliti sono determinati nel sangue che scorre dall'organo.

Poiché questo tipo di procedura è molto difficile, spesso vengono utilizzate sezioni sottili di organi per la ricerca. Sono incubati a temperatura ambiente o a temperatura corporea in soluzioni con aggiunta della sostanza, il cui metabolismo è studiato. Le cellule in tali preparazioni non sono danneggiate, e poiché le sezioni sono molto sottili, la sostanza penetra facilmente nelle cellule e le lascia facilmente. A volte sorgono difficoltà perché la sostanza passa attraverso le membrane cellulari troppo lentamente. In questi casi, i tessuti vengono schiacciati per distruggere le membrane e la poltiglia cellulare viene incubata con la sostanza in esame. Fu in tali esperimenti che fu dimostrato che tutte le cellule viventi ossidano il glucosio a CO2 e acqua e che solo il tessuto epatico è in grado di sintetizzare l'urea.

Uso di cellule Anche le cellule sono sistemi molto complessi. Hanno un nucleo e nel citoplasma circostante ci sono corpi più piccoli, i cosiddetti. organelli di varie dimensioni e trame. Usando la tecnica appropriata, il tessuto può essere "omogeneizzato" e quindi sottoposto a centrifugazione differenziale (separazione) e ottenere preparati contenenti solo mitocondri, solo microsomi o un liquido trasparente - il citoplasma. Questi farmaci possono essere separatamente incubati con il composto il cui metabolismo è studiato, e in questo modo si può determinare quali particolari strutture subcellulari sono coinvolte nelle sue successive trasformazioni. Ci sono casi in cui la reazione iniziale ha luogo nel citoplasma, il suo prodotto subisce la trasformazione in microsomi e il prodotto di questa trasformazione entra in una nuova reazione già nei mitocondri. L'incubazione della sostanza studiata con cellule viventi o con un omogenato tissutale di solito non rivela le singole fasi del suo metabolismo, e solo gli esperimenti sequenziali in cui l'una o l'altra struttura subcellulare vengono utilizzate per l'incubazione ci permettono di comprendere l'intera catena di eventi.

L'uso di isotopi radioattivi. Per studiare il metabolismo di una sostanza, è necessario: 1) metodi analitici appropriati per determinare questa sostanza e i suoi metaboliti; e 2) metodi per distinguere la sostanza aggiunta dalla stessa sostanza già presente nella preparazione biologica. Questi requisiti sono stati il ​​principale ostacolo allo studio del metabolismo fino a quando non sono stati scoperti isotopi radioattivi degli elementi, principalmente il carbonio radioattivo 14C. Con l'avvento di composti marcati con 14C, così come gli strumenti per misurare la radioattività debole, queste difficoltà furono superate. Se l'acido grasso marcato con 14C viene aggiunto a una preparazione biologica, ad esempio a una sospensione di mitocondri, non sono necessarie analisi speciali per determinare i prodotti delle sue trasformazioni; per stimare il tasso di utilizzo, è sufficiente misurare semplicemente la radioattività delle frazioni mitocondriali prodotte successivamente. La stessa tecnica rende facile distinguere le molecole di acido grasso radioattivo introdotte dallo sperimentatore dalle molecole di acidi grassi già presenti nei mitocondri all'inizio dell'esperimento.

Cromatografia ed elettroforesi. Oltre ai requisiti di cui sopra, un biochimico ha anche bisogno di metodi per separare le miscele costituite da piccole quantità di sostanze organiche. La più importante di esse - la cromatografia, che si basa sul fenomeno dell'adsorbimento. La separazione dei componenti della miscela viene effettuata su carta o mediante adsorbimento sul sorbente, che è costituito da colonne riempite (lunghi tubi di vetro), seguito da una graduale eluizione (lisciviazione) di ciascuno dei componenti.

La separazione per elettroforesi dipende dal segno e dal numero di cariche delle molecole ionizzate. L'elettroforesi viene effettuata su carta o su un supporto inerte (inattivo), come l'amido, la cellulosa o la gomma.

Un metodo di separazione altamente sensibile ed efficiente è la gascromatografia. Viene utilizzato nei casi in cui le sostanze da separare sono allo stato gassoso o possono essere trasferite su di esso.

Isolamento enzimatico L'animale, l'organo, la sezione tissutale, l'omogenato e la frazione di organelli cellulari occupano l'ultimo posto della serie - un enzima capace di catalizzare una certa reazione chimica. L'isolamento degli enzimi in forma purificata è una sezione importante nello studio del metabolismo.

La combinazione di questi metodi ci ha permesso di tracciare le principali vie metaboliche nella maggior parte degli organismi (compresi gli umani), per stabilire esattamente dove questi vari processi avvengono e per scoprire le fasi successive delle principali vie metaboliche. Ad oggi sono note migliaia di singole reazioni biochimiche e sono stati studiati gli enzimi coinvolti.

Metabolismo cellulare Una cellula vivente è un sistema altamente organizzato. Ha varie strutture, così come enzimi che possono distruggerli. Contiene anche macromolecole di grandi dimensioni che possono rompersi in componenti più piccoli a causa dell'idrolisi (scissione sotto l'azione dell'acqua). La cellula di solito contiene molto potassio e pochissimo sodio, anche se la cellula esiste in un ambiente dove c'è molto sodio e relativamente poco potassio e la membrana cellulare è facilmente permeabile ad entrambi gli ioni. Di conseguenza, una cellula è un sistema chimico, molto lontano dall'equilibrio. L'equilibrio si verifica solo nel processo dell'autolisi post-mortem (auto-digestione sotto l'azione dei suoi stessi enzimi).

Il bisogno di energia. Per mantenere il sistema in uno stato lontano dall'equilibrio chimico, è necessario eseguire il lavoro, e con questo scopo è richiesta energia. Ottenere questa energia e fare questo lavoro è una condizione indispensabile affinché la cellula rimanga nello stato stazionario (normale), lontano dall'equilibrio. Allo stesso tempo, esegue anche altri lavori relativi all'interazione con l'ambiente, ad esempio: nelle cellule muscolari, contrazione; nelle cellule nervose - conducendo impulsi nervosi; nelle cellule dei reni - la formazione di urina, significativamente diversa nella composizione dal plasma sanguigno; in cellule specializzate del tratto gastrointestinale - la sintesi e la secrezione di enzimi digestivi; nelle cellule delle ghiandole endocrine - la secrezione di ormoni; nelle cellule delle lucciole - bagliore; nelle cellule di alcuni pesci - la generazione di scariche elettriche, ecc.

Fonti di energia In nessuno dei precedenti esempi, la fonte diretta di energia che la cellula utilizza per produrre lavoro è l'energia contenuta nella struttura di adenosina trifosfato (ATP). A causa della natura della sua struttura, questo composto è ricco di energia e la rottura dei legami tra i suoi gruppi fosfato può avvenire in modo tale che l'energia rilasciata viene utilizzata per la produzione di lavoro. Tuttavia, l'energia non può essere resa disponibile alla cellula con una semplice rottura idrolitica dei legami fosfatici di ATP: in questo caso, viene sprecata, essendo rilasciata sotto forma di calore. Il processo dovrebbe consistere in due fasi consecutive, ognuna delle quali implica un prodotto intermedio, indicato qui come X-Ф (nelle equazioni precedenti X e Y si intendono due diverse sostanze organiche: Ф - fosfato; ADP - adenosina difosfato):

Poiché l'ATP è necessario per quasi ogni manifestazione dell'attività cellulare, non sorprende che l'attività metabolica delle cellule viventi sia principalmente rivolta alla sintesi di ATP. Varie sequenze complesse di reazioni che utilizzano la potenziale energia chimica contenuta nelle molecole di carboidrati e grassi (lipidi) servono a questo scopo.

o metabolismo, trasformazioni chimiche, che si verificano dal momento del ricevimento di nutrienti in un organismo vivente fino al momento in cui i prodotti finali di queste trasformazioni vengono rilasciati nell'ambiente esterno. Il metabolismo include tutte le reazioni, a seguito delle quali vengono costruiti gli elementi strutturali delle cellule e dei tessuti, e i processi in cui l'energia viene estratta dalle sostanze contenute nelle cellule. A volte, per convenienza, i due lati del metabolismo sono considerati separatamente - anabolismo e catabolismo, vale a dire. i processi di creazione di sostanze organiche e i processi della loro distruzione. processi anabolici tipicamente legati alla spesa energetica e causare la formazione di molecole più complesse dal semplice catabolico anche accompagnata dal rilascio di energia e terminare la formazione del prodotto finale (scarto) metabolismo come urea, anidride carbonica, acqua e ammoniaca. Il termine "metabolismo" è entrato nella vita di tutti i giorni da quando i medici hanno iniziato ad associare sovrappeso o sottopeso, nervosismo eccessivo o, al contrario, letargia di un paziente con un aumento o diminuzione del metabolismo. Per i giudizi sull'intensità del metabolismo mettere il test per il "metabolismo basale". Il metabolismo basale è un indicatore della capacità del corpo di produrre energia. Il test viene eseguito a stomaco vuoto a riposo; misurare l'assorbimento di ossigeno (O2) e il rilascio di anidride carbonica (CO2). Confrontando questi valori, determina in che misura il corpo utilizza ("brucia") i nutrienti. Gli ormoni della ghiandola tiroidea influenzano l'intensità del metabolismo, pertanto, quando diagnosticano malattie associate a disturbi metabolici, i medici misurano sempre più il livello di questi ormoni nel sangue. Vedi anche GHIANDOLA TIROIDE. Metodi di ricerca Quando si studia il metabolismo di una qualsiasi delle sostanze nutritive, tutte le sue trasformazioni sono tracciate dalla forma in cui entra nel corpo fino ai prodotti finali rimossi dal corpo. In tali studi, viene utilizzato un insieme estremamente diversificato di metodi biochimici. Uso di animali o organi intatti. Il composto studiato viene somministrato all'animale e quindi i possibili prodotti di conversione (metaboliti) di questa sostanza sono determinati nelle sue urine e negli escrementi. Informazioni più specifiche possono essere ottenute esaminando il metabolismo di un particolare organo, come il fegato o il cervello. In questi casi, la sostanza viene iniettata nel corrispondente vaso sanguigno e i metaboliti sono determinati nel sangue che scorre dall'organo. Poiché questo tipo di procedura è molto difficile, spesso vengono utilizzate sezioni sottili di organi per la ricerca. Sono incubati a temperatura ambiente o a temperatura corporea in soluzioni con aggiunta della sostanza, il cui metabolismo è studiato. Le cellule in tali preparazioni non sono danneggiate, e poiché le sezioni sono molto sottili, la sostanza penetra facilmente nelle cellule e le lascia facilmente. A volte sorgono difficoltà perché la sostanza passa attraverso le membrane cellulari troppo lentamente. In questi casi, i tessuti vengono schiacciati per distruggere le membrane e la poltiglia cellulare viene incubata con la sostanza in esame. Fu in tali esperimenti che fu dimostrato che tutte le cellule viventi ossidano il glucosio a CO2 e acqua e che solo il tessuto epatico è in grado di sintetizzare l'urea. Uso di cellule Anche le cellule sono sistemi molto complessi. Hanno un nucleo e nel citoplasma circostante ci sono corpi più piccoli, i cosiddetti. organelli di varie dimensioni e trame. Usando la tecnica appropriata, il tessuto può essere "omogeneizzato" e quindi sottoposto a centrifugazione differenziale (separazione) e ottenere preparati contenenti solo mitocondri, solo microsomi o un liquido trasparente - il citoplasma. Questi farmaci possono essere separatamente incubati con il composto il cui metabolismo è studiato, e in questo modo si può determinare quali particolari strutture subcellulari sono coinvolte nelle sue successive trasformazioni. Ci sono casi in cui la reazione iniziale ha luogo nel citoplasma, il suo prodotto subisce la trasformazione in microsomi e il prodotto di questa trasformazione entra in una nuova reazione già nei mitocondri. L'incubazione della sostanza studiata con cellule viventi o con un omogenato tissutale di solito non rivela le singole fasi del suo metabolismo, e solo gli esperimenti sequenziali in cui l'una o l'altra struttura subcellulare vengono utilizzate per l'incubazione ci permettono di comprendere l'intera catena di eventi. L'uso di isotopi radioattivi. Per studiare il metabolismo di una sostanza, è necessario: 1) metodi analitici appropriati per determinare questa sostanza e i suoi metaboliti; e 2) metodi per distinguere la sostanza aggiunta dalla stessa sostanza già presente nella preparazione biologica. Questi requisiti sono stati il ​​principale ostacolo allo studio del metabolismo fino a quando non sono stati scoperti isotopi radioattivi degli elementi, principalmente il carbonio radioattivo 14C. Con l'avvento di composti marcati con 14C, così come gli strumenti per misurare la radioattività debole, queste difficoltà furono superate. Se l'acido grasso marcato con 14C viene aggiunto a una preparazione biologica, ad esempio a una sospensione di mitocondri, non sono necessarie analisi speciali per determinare i prodotti delle sue trasformazioni; per stimare il tasso di utilizzo, è sufficiente misurare semplicemente la radioattività delle frazioni mitocondriali prodotte successivamente. La stessa tecnica rende facile distinguere le molecole di acido grasso radioattivo introdotte dallo sperimentatore dalle molecole di acidi grassi già presenti nei mitocondri all'inizio dell'esperimento. Cromatografia ed elettroforesi. Oltre ai requisiti di cui sopra, un biochimico ha anche bisogno di metodi per separare le miscele costituite da piccole quantità di sostanze organiche. La più importante di esse - la cromatografia, che si basa sul fenomeno dell'adsorbimento. La separazione dei componenti della miscela viene effettuata su carta o mediante adsorbimento sul sorbente, che è costituito da colonne riempite (lunghi tubi di vetro), seguito da una graduale eluizione (lisciviazione) di ciascuno dei componenti. La separazione per elettroforesi dipende dal segno e dal numero di cariche delle molecole ionizzate. L'elettroforesi viene effettuata su carta o su un supporto inerte (inattivo), come l'amido, la cellulosa o la gomma. Un metodo di separazione altamente sensibile ed efficiente è la gascromatografia. Viene utilizzato nei casi in cui le sostanze da separare sono allo stato gassoso o possono essere trasferite su di esso. Isolamento enzimatico L'animale, l'organo, la sezione tissutale, l'omogenato e la frazione di organelli cellulari occupano l'ultimo posto della serie - un enzima capace di catalizzare una certa reazione chimica. L'isolamento degli enzimi in forma purificata è una sezione importante nello studio del metabolismo. La combinazione di questi metodi ci ha permesso di tracciare le principali vie metaboliche nella maggior parte degli organismi (compresi gli umani), per stabilire esattamente dove questi vari processi avvengono e per scoprire le fasi successive delle principali vie metaboliche. Ad oggi sono note migliaia di singole reazioni biochimiche e sono stati studiati gli enzimi coinvolti. Metabolismo cellulare Una cellula vivente è un sistema altamente organizzato. Ha varie strutture, così come enzimi che possono distruggerli. Contiene anche macromolecole di grandi dimensioni che possono rompersi in componenti più piccoli a causa dell'idrolisi (scissione sotto l'azione dell'acqua). La cellula di solito contiene molto potassio e pochissimo sodio, anche se la cellula esiste in un ambiente dove c'è molto sodio e relativamente poco potassio e la membrana cellulare è facilmente permeabile ad entrambi gli ioni. Di conseguenza, una cellula è un sistema chimico, molto lontano dall'equilibrio. L'equilibrio si verifica solo nel processo dell'autolisi post-mortem (auto-digestione sotto l'azione dei suoi stessi enzimi). Il bisogno di energia. Per mantenere il sistema in uno stato lontano dall'equilibrio chimico, è necessario eseguire il lavoro, e con questo scopo è richiesta energia. Ottenere questa energia e fare questo lavoro è una condizione indispensabile affinché la cellula rimanga nello stato stazionario (normale), lontano dall'equilibrio. Allo stesso tempo, esegue anche altri lavori relativi all'interazione con l'ambiente, ad esempio: nelle cellule muscolari, contrazione; nelle cellule nervose - conducendo impulsi nervosi; nelle cellule dei reni - la formazione di urina, significativamente diversa nella composizione dal plasma sanguigno; in cellule specializzate del tratto gastrointestinale - la sintesi e la secrezione di enzimi digestivi; nelle cellule delle ghiandole endocrine - la secrezione di ormoni; nelle cellule delle lucciole - bagliore; nelle cellule di alcuni pesci - la generazione di scariche elettriche, ecc. Fonti di energia In nessuno dei precedenti esempi, la fonte diretta di energia che la cellula utilizza per produrre lavoro è l'energia contenuta nella struttura di adenosina trifosfato (ATP). A causa della natura della sua struttura, questo composto è ricco di energia e la rottura dei legami tra i suoi gruppi fosfato può avvenire in modo tale che l'energia rilasciata viene utilizzata per la produzione di lavoro. Tuttavia, l'energia non può essere resa disponibile alla cellula con una semplice rottura idrolitica dei legami fosfatici di ATP: in questo caso, viene sprecata, essendo rilasciata sotto forma di calore. Il processo dovrebbe consistere in due fasi consecutive, ognuna delle quali coinvolge un prodotto intermedio, qui indicato X-F (nelle equazioni precedenti, X e Y significano due diverse sostanze organiche: F-fosfato, ADP-adenosina difosfato): Perché per quasi tutte le manifestazioni di attività cellulare L'ATP è necessario, non sorprende che l'attività metabolica delle cellule viventi sia principalmente finalizzata alla sintesi di ATP. Varie sequenze complesse di reazioni che utilizzano la potenziale energia chimica contenuta nelle molecole di carboidrati e grassi (lipidi) servono a questo scopo.

metabolismo

Metabolismo nel dizionario enciclopedico:
Il metabolismo è una tendenza in architettura e urbanistica che si stava sviluppando negli anni '60. (Gli architetti giapponesi Kenzo Tange, Kienori Kikutake e altri.) Nel tentativo di superare la crisi delle città moderne, il metabolismo propone il principio della variabilità dinamica, la crescita organica nel sistema insediativo e gli insiemi architettonici e le strutture, combinando strutture di lunga durata con elementi di breve durata sostituibili (progetti galleggianti con strutture galleggianti (progetti galleggianti con strutture galleggianti), "città-torri", "casa capsulare"). (dal greco metabole - change - transformation), 1) lo stesso dello scambio di sostanze.2) In un senso più stretto, il metabolismo è uno scambio intermedio, cioè la trasformazione di alcune sostanze all'interno delle cellule dal momento in cui arrivano fino alla formazione dei prodotti finali (ad esempio, metabolismo delle proteine, metabolismo del glucosio, metabolismo dei farmaci).

Il significato della parola metabolismo nel dizionario di termini medici:
metabolismo (cambiamento del metabolo greco, trasformazione) - vedi il metabolismo.

La definizione della parola "Metabolismo" di TSB:
Metabolismo (dal greco Metabolo: cambiamento, trasformazione)
un insieme di reazioni chimiche che avvengono nelle cellule viventi e forniscono al corpo sostanze ed energia per la sua attività vitale, la crescita, la riproduzione. Nel senso più comune, il termine "M." equivale al metabolismo e all'energia; in un senso più preciso e stretto
"M." significa metabolismo interstiziale (intermedio), cioè la trasformazione delle sostanze all'interno delle cellule dal momento in cui arrivano fino alla formazione dei prodotti finali. In questo senso, il termine "M." si riferisce a una classe separata di composti o una sostanza specifica (ad esempio, M. proteine, M. glucosio). Una volta all'interno della cellula, il nutriente viene metabolizzato - subisce una serie di cambiamenti chimici catalizzati da enzimi (una sequenza specifica di tali cambiamenti è chiamata la via metabolica, ei prodotti intermedi risultanti sono metaboliti). Ci sono 2 lati M. - Anabolismo e Catabolismo. Le reazioni anaboliche sono finalizzate alla formazione e all'aggiornamento degli elementi strutturali di cellule e tessuti e consistono nella sintesi di molecole complesse da quelle più semplici; queste reazioni, principalmente riduttive, sono accompagnate dal dispendio di energia chimica libera (reazioni endergoniche).
Le trasformazioni cataboliche sono i processi di scissione di molecole complesse, sia quelle che provengono dal cibo e fanno parte della cellula, sia componenti semplici; queste reazioni, solitamente ossidative, sono accompagnate dal rilascio di energia chimica libera (reazioni exergoniche). Entrambi i lati di M. sono strettamente correlati nel tempo e nello spazio. La chiarificazione delle singole unità di M. in diverse classi di piante, animali e microrganismi ha rivelato una fondamentale comunanza dei percorsi delle trasformazioni biochimiche nella natura vivente. Vedi anche Assimilazione e Dissimilazione.
Lett.: Mahler G., Cordes Y., Nozioni di base di chimica biologica, trans. dall'inglese, M., 1970; Dagley S., Nicholson D., Metabolic pathways, trans. dall'inglese, M., 1973: Bing F. S., La storia della parola "metabolismo", "Journal of the History of the Medicine"
1971, v. 26, n. 2.

metabolismo

1. Biol. La combinazione di reazioni chimiche in una cellula vivente, che determinano l'assorbimento di energia solare o alimentare, la scissione di sostanze nutritive in macromolecole, la sintesi di macromolecole di proteine, grassi, acidi nucleici, carboidrati e altre sostanze, la scissione di sostanze organiche organizzate nel metabolismo finale inorganico.

Metabolismo delle piante Fasi del metabolismo Cambiamento del tasso metabolico. Prodotti metabolici secondari. Caratteristiche del metabolismo delle cellule batteriche. Il ruolo più importante nel metabolismo del carbonio appartiene agli enzimi.

Dati da altri dizionari

Ed. S.A. Kuznetsova

metabolismo

[dal greco metabolē: cambiamento, trasformazione]

1. Biol. Il set di trasformazioni chimiche di sostanze ed energia nel corpo; metabolismo.

Thioctacid 600 T - official * istruzioni per l'uso

Cause di perdita di peso negli uomini con una nutrizione normale