STILE DI VITA BELLISSIMA E SANA PER TE EI TUOI BAMBINI

La vitamina C si riferisce alle vitamine idrosolubili. In realtà, sotto questo nome generale si combinano diverse forme di questa sostanza - ascorbigene, acido isascascico, ascorbil palmitato, ascorbato di calcio, ecc.

Ai vecchi tempi, durante i lunghi viaggi con una carenza di vitamina C nella dieta, la gente sviluppava una malattia che veniva chiamata scorbuto e tradotta in latino: "scorbuto". Il nome "acido ascorbico" deriva proprio da questa parola, che significa "anti-scing".

La vitamina C è altamente solubile in acqua, le soluzioni alcoliche, in mezzi alcalini e neutri sono inattivati, piuttosto stabili in terreni debolmente acidi. In generale, è una sostanza molto instabile, che collassa rapidamente a temperature elevate, a contatto con metalli. L'inzuppamento prolungato dei prodotti porta al trasferimento della maggior parte dell'acido ascorbico nell'acqua, e dopo 2-3 mesi di conservazione delle verdure e dei frutti freschi, la metà della vitamina contenuta in essi viene distrutta.

Contenuto di vitamina C negli alimenti

La vitamina C si trova soprattutto nei prodotti a base di erbe: frutta, bacche, verdure ed erbe. In essi può essere contenuto in forme ossidate, libere e legate. Nello stato legato, l'acido ascorbico viene assorbito molto peggio, e nella forma ossidata la sua attività è la stessa di quella libera.

Il contenuto di vitamina C in alcuni prodotti (mg / 100 g):

  • Cavoletti di Bruxelles - 120;
  • Peperone verde dolce - 150;
  • Pomodori macinati - 100;
  • Arancione - 60;
  • Rosa canina fresca - 470;
  • Ribes nero - 200;
  • Rafano - 55;
  • Mirtilli rossi - 15;
  • Olivello spinoso - 200;
  • Spinaci - 55;
  • Verdi di prezzemolo - 150;
  • Crauti - 30;
  • Fragole da giardino - 60;
  • Cavolo bianco - 45;
  • Mele Antonovka - 30;
  • Limone - 40;
  • Mandarino - 38;
  • Radice di prezzemolo - 35;
  • Finferli freschi - 34;
  • Swede - 30;
  • Cherry - 15;
  • Uva spina - 30;
  • Ravanello - 29;
  • Grasso Kefir - 0,7;
  • Piselli freschi - 25;
  • Malina - 25;
  • Ravanelli - 25;
  • Cotogna - 23;
  • Patate - 20;
  • Baccelli di fagioli - 20;
  • Mirtillo rosso - 15;
  • Insalata -15;
  • Albicocche - 10;
  • Banane - 10;
  • Cipolla - 10;
  • Anguria - 7.

Il trattamento termico distrugge fino al 90% di vitamina C negli alimenti. Con il trasporto a lungo termine di frutta e verdura dal luogo della loro crescita, diminuisce anche il contenuto di vitamina C. Ciò non si verifica se i prodotti sono soggetti a congelamento rapido prima del trasporto. Per preservare l'acido ascorbico in essi il più a lungo possibile, devono essere conservati in un luogo fresco e buio.

Tassi di assunzione di vitamina C

La necessità di acido ascorbico in diversi periodi della vita è diversa, è più elevata nelle condizioni di vita nell'estremo nord durante la gravidanza e l'allattamento al seno, sotto stress e attività fisica, e in presenza di cattive abitudini.

Neonati primo dimezzamento richiedono acido ascorbico 30 mg / die, da 6 mesi a 12 - 35 mg / giorno, da 1 a 3 anni - 40 mg / die, da 4 a 10 anni - 45 mg / giorno.

I ragazzi dagli 11 ai 14 anni hanno bisogno di 50 mg di acido ascorbico al giorno, gli uomini sotto i 50 anni hanno bisogno di 60 mg / die, oltre 50 anni - 70 mg / giorno.

Le ragazze di età compresa tra 11-14 anni abbastanza acido ascorbico 50 mg / die, le donne fino a 60 anni a 60 mg / giorno di gravidanza la necessità aumenta a 100 mg / die di lattazione a 120 mg / die.

Il ruolo dell'acido ascorbico nel corpo

Il ruolo della vitamina C nel corpo non può essere sopravvalutato, è coinvolto in molti importanti processi del corpo:

  • Partecipa alla formazione del collagene - il componente principale del tessuto connettivo;
  • Rende più forti le pareti dei vasi sanguigni;
  • Aumenta la difesa immunitaria;
  • Abbassa il colesterolo;
  • Partecipa alla sintesi di adrenalina, nel metabolismo dell'acido folico;
  • Protegge il corpo dai radicali liberi dell'ossigeno;
  • Riduce gli effetti nocivi dello zucchero in eccesso;
  • Migliora la rigenerazione dei tessuti;
  • Aumenta la resistenza allo stress;
  • Stimola la conversione del ferro bivalente in ferrico, che è meglio assorbito dall'organismo.

Segni di carenza di vitamina C.

Nel caso di ipovitaminosi ridotta resistenza alle malattie infettive, deteriorando l'aspetto dei capelli e la pelle - pelle diventa eccessivamente secca, cedimenti, rughe, emorragie melkotochechnye nei follicoli piliferi, i capelli è facile cadere e diventare opaco.

La carenza di vitamina C può essere riconosciuta dai seguenti sintomi:

  • Aumento delle gengive sanguinanti, sanguinamento nel tessuto sottocutaneo ("lividi");
  • Dolore alle articolazioni e ai muscoli;
  • Apatia, irritabilità, stanchezza;
  • Scarsa guarigione di ferite e tagli;
  • Pressione ridotta

L'ipovitaminosi predispone all'obesità.

Segni di eccesso di vitamina C

L'ingestione di grandi dosi di acido ascorbico all'interno provoca il suo sovradosaggio, che si manifesta nel deterioramento della trasmissione neuromuscolare, e quindi un aumento dell'affaticamento. La coordinazione dei movimenti e la loro coerenza con l'analizzatore visivo sono compromesse. Ci sono fallimenti nel pancreas, fegato, che provoca disturbi digestivi. L'eccesso di acido ascorbico acidifica l'urina e può causare la precipitazione di urati e ossalati nel sedimento.

L'uso della vitamina C a scopo terapeutico

L'acido ascorbico è utilizzato negli schemi di trattamento delle malattie allergiche, la SARS e raffreddore, herpes, l'obesità, la depressione, l'aumento di ansia, sindrome da iperattività, l'aterosclerosi, l'artrosi, osteoartrosi, l'anemia, l'alcool e gli altri.

È noto che la mancanza di vitamina C provoca lo sviluppo del cancro. Vitamina presa per migliorare la stabilità fisica ed emotiva. Dosi del suo individuo, a seconda dell'età e della malattia. Per la prevenzione, gli adulti assumono 50-100 mg di acido ascorbico dopo i pasti 1 volta al giorno. La dose terapeutica in media è di 50-100 mg 3-5 volte al giorno. Farmaci creati sulla base di acido ascorbico per somministrazione orale e soluzioni per la somministrazione endovenosa e intramuscolare.

Controindicazioni alla vitamina C.

Non è raccomandata l'integrazione supplementare di vitamina C in forme di dosaggio con tendenza a trombosi, tromboflebite, aumento della coagulazione del sangue e diabete.

Qual è il valore della vitamina C per una persona - il contenuto del cibo

Studiamo le funzioni della vitamina C, le sue proprietà e controindicazioni, nonché quali alimenti sono ricchi di acido ascorbico.

Funzioni della vitamina C nell'uomo

Vitamina C svolge una funzione importante all'interno del nostro corpo e influenza in modo decisivo vari processi biologici.

La vitamina C è quasi completamente assorbita dalla mucosa gastrica e il suo eccesso viene escreto nelle urine. Tuttavia, quando si assumono dosi eccessivamente elevate, la percentuale di vitamina assorbita viene ridotta.

L'assimilazione dell'acido ascorbico viene effettuata da una reazione redox, infatti, viene assorbita sotto forma di acido deidroascorbico, per poi essere nuovamente ossidata all'interno della cellula.

L'acido ascorbico è coinvolto in enzimi chiave per l'uomo:

  • la formazione di collagene, il componente principale del tessuto connettivo;
  • produzione di anticorpi necessari per proteggere il corpo dagli agenti stranieri;
  • la formazione di adrenalina, un ormone che regola la frequenza cardiaca e il livello di glucosio nel sangue;
  • lotta contro i radicali liberi, molecole che distruggono i componenti delle cellule, portando così all'infiammazione e all'invecchiamento cutaneo;
  • trasporto di ossigeno ed elettroni necessari per la produzione di energia a livello di muscoli e acidi grassi attraverso le membrane mitocondriali;
  • assorbimento di ferro, necessario per la formazione di emoglobina;
  • protezione dagli effetti tossici della nicotina e delle radiazioni ionizzanti;
  • rimozione dell'acido urico, una sostanza che si forma durante il metabolismo degli amminoacidi e delle purine.

Acido ascorbico - Alleato della nostra salute

Le proprietà della vitamina C sono numerose e tutte sono importanti per la nostra salute.

Tra i più famosi ci sono, senza dubbio, la capacità di affrontare i sintomi della parainfluenza, come il comune raffreddore e mal di gola, ma ce ne sono molti altri:

  • Azione antimicrobica: La vitamina C diluisce le secrezioni, che semplifica la penetrazione delle cellule del sistema immunitario nel sito di infezione; supporta i fattori immunitari che agiscono localmente, aumentando la produzione di citochine; stimola la produzione di cellule fagocitiche che assorbono gruppi di cellule potenzialmente pericolose; rende permeabile la membrana dei batteri, rendendo vulnerabili i batteri.
  • Effetti antitumorali: Esiste una forte evidenza dell'effetto anti-tumorale dell'acido ascorbico. Il National Institutes of Health ha mostrato come le iniezioni di grandi dosi di vitamina C a topi malati riducessero, di circa la metà, la crescita del tumore. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che, somministrata in grandi quantità e per via endovenosa, la vitamina C può aumentare il livello di perossido di idrogeno nelle cellule tumorali e ucciderle.
  • Opposizione a Helicobacter Pylori: è un batterio responsabile dello sviluppo di gastrite e ulcera gastrica. La ricerca presso il Medical Center di San Francisco ha dimostrato che una grande quantità di acido ascorbico non è solo un buon mezzo di protezione contro le infezioni, ma può anche essere usata nel trattamento di persone già infette.
  • Ossa e muscoli: per aumentare la massa muscolare, si raccomanda l'uso di integratori ricchi di vitamina C, che non solo aiuta nel metabolismo delle proteine ​​ed è coinvolto nella costruzione del tessuto connettivo, ma aiuta anche a trasportare il ferro e previene l'osteoporosi.
  • Qualità del sonno: L'acido ascorbico è responsabile della conversione del triptofano in serotonina, questo neurotrasmettitore blocca le cellule nervose, permettendoti di dormire. Quindi, una piccola dose di vitamina C può aiutarti ad addormentarti. Tuttavia, se assunto in eccesso, questa vitamina può essere la causa dell'insonnia.

Alimenti che contengono vitamina C

La vitamina C si trova principalmente nelle verdure e frutta, lattuga, mandarini, melograno, zucca e zucchine.

Tabella degli alimenti ricchi di vitamina C:

Vitamina C - proprietà benefiche

La vitamina C (acido ascorbico) è una vitamina anti-scorpore idrosolubile, che svolge un ruolo importante nei processi redox del corpo, partecipa alla sintesi del collagene, degli ormoni steroidei, migliora la formazione del sangue. La vitamina C non è sintetizzata dal corpo, quindi dovrebbe essere somministrata quotidianamente alla persona con cibo o droghe. L'acido ascorbico viene distrutto dalle alte temperature, la cottura, la trasformazione, è la principale vitamina contenuta in frutta e verdura, che deve essere consumata nella sua forma grezza.

Il ruolo e l'importanza della vitamina C

La vitamina C è essenziale per il corpo umano, partecipa a più di trecento processi biologicamente attivi che aiutano il corpo a funzionare correttamente. L'acido ascorbico migliora l'immunità, protegge il corpo da batteri e virus, ha effetto anti-infiammatorio e anti-allergico, accelera il processo di guarigione delle ferite. Inoltre, la vitamina C ha un effetto positivo su un numero di ormoni, regola i processi di formazione del sangue, partecipa alla sintesi del collagene, che è necessaria per la crescita di ossa, cellule, tessuti. Migliora l'assorbimento del calcio, rimuove le tossine, regola i processi metabolici. Inoltre, la vitamina possiede proprietà antitumorali, rallenta il processo di invecchiamento del corpo, normalizza il sistema nervoso, la vitamina C ha un effetto benefico sul fegato, è coinvolta nella produzione di colesterolo, normalizza il pancreas.

Fabbisogno giornaliero di vitamina C

La dose raccomandata nella vitamina C è:

  1. adulti, fino a 70,0 mg;
  2. donne incinte - 90,0 mg;
  3. bambini, in conformità con il rendimento da 30,0 a 50,0 mg.

Durante il periodo di malattia o una soglia aumentata per l'incidenza di malattie respiratorie acute, aumenta la necessità di vitamina C.

Fonti di vitamina C

La vitamina C si trova in quantità elevate negli alimenti di origine vegetale. Il più alto contenuto di questa vitamina è nei seguenti prodotti:

- rosa selvatica, ribes nero, olivello spinoso;

- prezzemolo, aneto, cipolle verdi, cavoli, acetosella, patate, peperoni dolci e verdi, pomodori;

- agrumi, fragole, mele, cenere di montagna;

Ricco di vitamina C ed erbe: radice di bardana, semi di finocchio, menta piperita, ortica, achillea, piantaggine e altri.

Una quantità limitata di vitamina C si trova nei prodotti di origine animale. Solo il fegato degli animali può essere una fonte di questa vitamina.

Indicazioni per l'uso

La vitamina C deve essere somministrata quotidianamente al corpo umano, ma in alcuni casi la sua dose deve essere aumentata:

  1. prevenzione e cura dell'avitaminosi;
  2. periodo di crescita e sviluppo;
  3. gravidanza e allattamento;
  4. sforzo fisico, superlavoro;
  5. il periodo di recupero dopo la malattia;
  6. stagione invernale con una maggiore incidenza di malattie infettive;
  7. diatesi emorragica;
  8. sanguinamento nasale, polmonare, uterino;
  9. malattia del fegato;
  10. scarsa guarigione delle ferite;
  11. distrofia di una diversa eziologia.

Carenza di vitamina C

L'assunzione insufficiente di vitamina per lungo tempo può portare a carenze vitaminiche e altri disturbi:

  1. ipersensibilità al sanguinamento;
  2. perdita dei denti;
  3. letargia, stanchezza cronica;
  4. suscettibilità alle malattie infettive e virali;
  5. scarsa guarigione delle ferite;
  6. pelle secca, perdita di capelli, unghie fragili;
  7. depressione.

Dato che la vitamina C è attivamente coinvolta in quasi tutti i processi del corpo, la sua carenza può portare ad altre malattie che richiedono un trattamento a lungo termine.

Con una carenza di acido ascorbico nel corpo, il medico può prescrivere farmaci che garantiscano i bisogni del corpo. Nel mercato farmacologico, la vitamina C viene somministrata in compresse da 500 mg o in fiale da 2 mil No. 10 per la somministrazione intramuscolare.

Vitamina C (acido ascorbico) - il ruolo nel corpo umano, in particolare l'uso nelle donne in gravidanza, nei bambini, per vari scopi (per la salute di capelli e pelle, per gli occhi), recensioni, prezzo; quali alimenti sono ricchi di vitamina C.

Caratteristiche generali della vitamina C

L'acido ascorbico nella sua forma pura fu isolato nel 1923-1927 dallo scienziato S.S. Zilva dal succo di limone. I prodotti alimentari contengono vitamina C in forma disciolta e, spesso, in connessione con altri composti. Cioè, la vitamina è dissolta in acqua, che è parte integrante delle piante e degli animali usati come cibo.

Nell'uomo, l'acido ascorbico può essere presente in tre forme, come:

  • Acido L-ascorbico - forma ridotta;
  • Acido deidroascorbico - la forma ossidata;
  • Ascorbigen è una forma vegetale.

Sotto forma di acido L-ascorbico, la sostanza ha l'attività vitaminica più pronunciata. Nella forma di ascorbigen, la vitamina si trova in connessione con proteine, acidi nucleici del DNA e flavonoidi. E l'acido deidroascorbico è un tipo di riserva, perché da questa forma può essere ripristinato in acido L-ascorbico o ascorbigeno e utilizzato per le esigenze delle cellule di vari organi e sistemi.

Questa vitamina non è resistente alla temperatura, per cui il processo di cottura (trattamento termico, ad esempio cottura, stufatura, frittura, ecc.) Porta alla sua distruzione totale o parziale, a seconda della durata e dell'aggressività del trattamento termico applicato ai prodotti. Pertanto, i prodotti sottoposti a trattamento termico contengono molta meno vitamina C che fresca.

La vitamina C è una sostanza indispensabile per gli esseri umani, le scimmie, i porcellini d'India e i pipistrelli, poiché queste specie di organismi viventi non possono sintetizzarla da sole, per cui devono riceverla con il cibo in quantità sufficiente. Altri animali sono in grado di sintetizzare l'acido ascorbico dal glucosio e pertanto questa sostanza non è indispensabile per loro.

La vitamina C non è in grado di accumularsi nel corpo e tutta la quantità in eccesso che proviene da integratori alimentari o vitaminici viene escreta nelle urine e nelle feci per un breve periodo di tempo. Questo è il motivo per cui il corpo umano non crea nemmeno un deposito minimo ("scorta") di vitamina C, a seguito della quale è necessaria l'assunzione giornaliera di cibo.

L'acido ascorbico aumenta la resistenza del corpo a varie malattie infettive, normalizza il grado di permeabilità della parete vascolare delle vene e delle arterie e ha anche un effetto detossificante. Gli effetti dell'acido ascorbico sono più pronunciati se combinati con altre vitamine.

Con una carenza (ipovitaminosi) di acido ascorbico, una persona può sviluppare i seguenti sintomi:

  • Gengive sanguinanti;
  • Gonfiore del viso;
  • Emorragie nella struttura dell'occhio;
  • Guarigione delle ferite prolungata;
  • Bassa resistenza alle malattie infettive;
  • Perdita di capelli;
  • Sanguinamento dal naso.

Con la quasi totale assenza di acido ascorbico nel corpo, una persona sviluppa lo scorbuto (scorbuto), manifestato da gravi emorragie dalle gengive, perdita di denti, depressione, anoressia e anemia.

Il ruolo biologico della vitamina C

La vitamina C è un cofattore di molti enzimi che assicurano il flusso di una serie di reazioni biochimiche, durante le quali avvengono la sintesi e l'attivazione di varie sostanze biologicamente attive. Per comprendere il ruolo della vitamina C, è necessario sapere quali sono gli enzimi e qual è la loro funzione nel corpo umano.

Quindi, gli enzimi sono sostanze di natura proteica, in possesso della proprietà per garantire il flusso di varie reazioni biochimiche nel corpo. Inoltre, ogni enzima fornisce una serie di reazioni strettamente definite. Cioè, per la cascata di reazioni biochimiche, sono necessari diversi enzimi, ognuno dei quali garantisce il flusso di una qualsiasi reazione. E poiché qualsiasi processo nel corpo (ad esempio digestione del cibo, sintesi di proteine, DNA, cellule del sangue, così come la formazione di amminoacidi essenziali, assorbimento di ferro, rilascio di adrenalina, ecc.) È fornito da una cascata di reazioni biochimiche, il ruolo degli enzimi non può essere sovrastimato. In altre parole, senza la presenza di enzimi attivi di alto grado, il corpo umano non può funzionare normalmente.

Ogni enzima consiste di due parti strutturali: il cofattore e le proteine. La proteina è la parte inattiva dell'enzima necessaria per essere unita da un cofattore e sostanze coinvolte nella reazione biochimica. Un cofattore (coenzima) è, al contrario, la parte attiva dell'enzima, che in realtà fornisce la reazione. I cofattori di vari enzimi sono vitamine e oligoelementi. Di conseguenza, la vitamina C è anche un cofattore di determinati enzimi che consentono di ottenere una serie di reazioni biochimiche. Ed è nel garantire il lavoro degli enzimi ed è il ruolo biologico dell'acido ascorbico.

Benefici dell'acido ascorbico

Inoltre, la vitamina C migliora l'assorbimento di calcio e ferro dal tratto digestivo e rimuove rame, piombo e mercurio dal corpo.

Grazie al suo effetto antiossidante, la vitamina C blocca l'ossidazione del colesterolo e delle lipoproteine ​​a bassa densità (LDL), che a loro volta impediscono lo sviluppo o la progressione dell'aterosclerosi.

Poiché l'acido ascorbico è coinvolto nell'ossidazione degli aminoacidi fenilalanina e tirosina, così come nella sintesi della serotonina dalla triptamina, è necessario per il normale funzionamento del cervello e della corteccia surrenale. Dopotutto, questi organi per il loro lavoro hanno bisogno di serotonina, fenilalanina e tirosina.

Inoltre, l'acido ascorbico è coinvolto nella sintesi del collagene, che fornisce non solo l'elasticità, la levigatezza e l'elasticità della pelle, ma anche la normale permeabilità della parete vascolare. Con una carenza di vitamina C, il collagene diventa difettoso, il che, a sua volta, porta a danneggiare le pareti dei vasi sanguigni e manifesta la sindrome emorragica (sanguinamento dalle mucose delle gengive, naso, ecc.).

Una maggiore resistenza alle malattie infettive è fornita dall'aumentata attività dei linfociti T.

Inoltre, va notato separatamente che l'acido ascorbico assicura la penetrazione del glucosio nelle cellule del fegato e, di conseguenza, la sua deposizione. Grazie alla vitamina C, nel fegato viene creata una riserva di glucosio che può essere consumata se necessario, ad esempio sotto stress, fame, ecc.

Inoltre, la vitamina C inattiva le nitrosammine contenute nel cibo, riducendo così il rischio di sviluppare il cancro allo stomaco e all'intestino. In generale, ci sono attualmente un gran numero di articoli scientifici che dimostrano la fattibilità dell'uso di acido ascorbico per la prevenzione del cancro.

Vitamina C: benefici, ruolo nel corpo; confronto della quantità di vitamina C in diversi alimenti - video

Quanto acido ascorbico è richiesto al giorno

Allo stato attuale, è impossibile rispondere inequivocabilmente alla domanda di quanto acido ascorbico una persona ha bisogno al giorno, dal momento che scienziati e professionisti non hanno raggiunto un consenso su questo problema. Alcuni esperti ritengono che una persona abbia bisogno di una quantità relativamente piccola di vitamina C al giorno, mentre altri, al contrario, credono che richieda molto.

Di conseguenza, il primo gruppo di esperti raccomanda l'uso della vitamina C in piccole dosi, che sono attualmente considerate generalmente accettate e in una certa misura sono standard. Il secondo gruppo di esperti, al contrario, ritiene che una persona debba consumare più volte acido ascorbico rispetto a quanto raccomandato dalle norme standard. In relazione a tali disaccordi tra scienziati ed esperti, presenteremo le raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità in merito al bisogno quotidiano di vitamina C, che consideriamo la più razionale, sicura e corretta.

Pertanto, secondo le raccomandazioni ufficiali dell'Organizzazione mondiale della sanità, la necessità di vitamina C negli adulti di entrambi i sessi (uomini e donne) è di 60-100 mg al giorno. Tuttavia, il livello massimo accettabile di sicurezza del consumo di acido ascorbico è di 700 mg al giorno. Cioè, l'OMS raccomanda l'uso quotidiano di 70-100 mg di acido ascorbico. Ma se una persona consuma più di 100 mg di vitamina al giorno, allora deve assicurarsi che il suo dosaggio non superi un massimo di 700 mg.

I bambini di età diverse, secondo le raccomandazioni dell'OMS, dovrebbero consumare le seguenti quantità di vitamina C al giorno:

  • Bambini dalla nascita a sei mesi - 30 - 40 mg al giorno;
  • Bambini 6 - 12 mesi - 40 - 50 mg al giorno;
  • Bambini 1 - 15 anni - 50 - 60 mg al giorno;
  • Adolescenti sopra i 15 anni e adulti di entrambi i sessi - 60 - 70 mg al giorno.

Si consiglia alle donne in gravidanza e in allattamento di consumare almeno 70 mg di acido ascorbico al giorno.

Le raccomandazioni sopra dell'OMS relative alla quantità di vitamina C necessaria a una persona al giorno sono considerate errate da molti vitaminologi. Gli esperti nel campo della vitaminologia credono che, al fine di garantire una salute ottimale, una persona ha bisogno di consumare almeno 2 o 3 volte più vitamina C al giorno rispetto alla quantità raccomandata dall'OMS. Pertanto, questo gruppo di esperti raccomanda che gli adulti utilizzino da 100 a 200 mg al giorno, assumendo che in questo caso tutti i tessuti del corpo saranno completamente saturi di vitamina C, e il suo eccesso sarà eliminato con le urine.

Il premio Nobel Linus Polling raccomandava l'uso della vitamina C per gli adulti nella quantità di 3000-4000 mg al giorno. Ha ricevuto questo dosaggio sulla base di dati sul contenuto di vitamina C nei tessuti degli animali, che sintetizzano in modo indipendente. Per fare ciò, Polling ha prima calcolato la concentrazione di vitamina C nei tessuti animali. Quindi calcolò la quantità di vitamina C che una persona dovrebbe consumare giornalmente per ottenere la stessa concentrazione nei suoi stessi tessuti. È stato sulla base di questi calcoli che Polling raccomandava da 3000 a 4000 mg di vitamina C al giorno per gli adulti con peso normale, e per il sovrappeso portasse la quantità di acido ascorbico tra 18.000 e 20.000 mg al giorno.

Nonostante le differenze riguardanti la quantità ottimale di acido ascorbico necessaria per una persona al giorno, tutti gli esperti e gli scienziati concordano sul fatto che la necessità di questa vitamina aumenta da 1,5 a 4 volte la norma per qualsiasi malattia, stress, febbre o esposizione a sostanze tossiche per esempio, fumo di sigaretta, ecc. Questo fatto deve sempre essere preso in considerazione, e con lo sviluppo di qualsiasi malattia o stress, assumere la vitamina C in dosaggi più alti del solito.

Sintomi di carenza di vitamina C nel corpo

Attualmente, ci sono due varianti di carenza di vitamina C nel corpo - è ipovitaminosi e carenza di vitamine. In realtà, l'ipovitaminosi e l'avitaminosi possono essere fasi diverse dello stesso processo, vale a dire, assunzione insufficiente di vitamina C nel corpo. E in questo caso si sviluppa prima l'ipovitaminosi e poi, se la dieta non cambia, dopo 4-6 mesi si forma già il beriberi.

Quando l'ipovitaminosi nel corpo umano riceve quotidianamente una certa quantità di vitamina C, che, tuttavia, non è sufficiente per soddisfare tutti i suoi bisogni. Cioè, una persona non riceve la quantità di vitamina C di cui ha bisogno, a causa della quale è costantemente carente. In questa situazione, una persona ha un numero di sintomi non specifici, che, di norma, sono presi per i segni di un raffreddore, stanchezza sul lavoro, gli effetti di stress, malnutrizione, ecc. In questo stato di ipovitaminosi dell'acido ascorbico, una persona può essere per anni. L'ipovitaminosi è molto diffusa tra la popolazione dei paesi della CSI, che è dovuta principalmente a motivi quali la mancanza di cibo nella dieta di verdure fresche, frutta e bacche durante tutto l'anno, così come il trattamento termico dei prodotti durante la preparazione di vari piatti, durante i quali la maggior parte La vitamina C viene distrutta.

Con la carenza di vitamine l'assunzione di acido ascorbico nel corpo è quasi completamente assente, cioè una persona riceve una quantità di vitamina palatable o non la riceve affatto. Ed è proprio questo che la carenza di vitamine differisce dall'ipovitaminosi. I sintomi del beriberi si sviluppano e appaiono gradualmente, non immediatamente, perché il corpo usa l'acido ascorbico nei suoi stessi tessuti per i suoi bisogni. Quando il contenuto di vitamina C nei tessuti di vari organi diminuisce fino a quasi zero, si verifica una fase dispiegata di beriberi, che è una malattia chiamata scorbuto (scorbuto). Dal momento dell'esordio del beriberi allo sviluppo dello scorbuto, di solito occorrono da 4 a 6 mesi. Ciò significa che la quantità di vitamina C presente nei tessuti del corpo umano dura solo per 4-6 mesi.

L'ipovitaminosi e l'avitaminosi dell'acido ascorbico si manifestano con i seguenti sintomi:

  • Gengive sanguinanti;
  • Gonfiore delle papille delle gengive localizzate tra i denti adiacenti;
  • Bobina e perdita di denti;
  • La formazione di lividi, anche con ferite lievi (ad esempio, un colpo accidentale con la mano o il piede sui mobili, con una borsa che pesa più di 2 kg sull'avambraccio o sulla spalla, ecc.);
  • Eruzione emorragica sulla pelle (piccole macchie rosse, che sono emorragie puntiformi);
  • Ipercheratosi con papule con un alone di sangue (scaglie asciutte e grossolane che coprono varie aree cutanee, combinate con noduli piccoli, densi e prominenti che hanno un bordo rosso attorno al perimetro);
  • Emorragia ripetuta dal naso o tratto genitale di varia gravità e frequenza;
  • Emorragie nella pelle, muscoli, articolazioni e organi interni;
  • Guarigione delle ferite prolungata;
  • Frequenti raffreddori;
  • l'anemia;
  • Bassa temperatura corporea (ipotermia);
  • Labbra pallide e asciutte, di colore bluastro;
  • Perdita di capelli;
  • Pelle secca;
  • letargia;
  • sonnolenza;
  • irritabilità;
  • Basse prestazioni;
  • Sensazione di disagio;
  • Dolore articolare (artralgia);
  • Sensazione di disagio in diverse parti del corpo;
  • Depressione.

Se un bambino soffre di ipovitaminosi C per qualche tempo, allora le ossa delle gambe sono piegate e il petto è deformato.

Tutti questi sintomi sono caratteristici sia dell'ipovitaminosi che dell'avitaminosi dell'acido ascorbico. Tuttavia, con carenza di vitamine nell'uomo, tutti questi sintomi sono presenti e con ipovitaminosi, solo alcuni. Inoltre, in caso di ipovitaminosi, compaiono prima alcuni sintomi, poi quando la vitamina C presente nei tessuti viene consumata, altri si uniscono a loro. Durante i periodi di maggiore assunzione di vitamina C nel corpo, alcuni dei sintomi dell'ipovitaminosi scompaiono, quindi quando la qualità della dieta si deteriora, ritornano di nuovo. Inoltre, quando l'ipovitaminosi, a differenza del beriberi, può variare la gravità dei sintomi clinici, ad esempio, le gengive sanguinano solo con una forte pressione con uno spazzolino rigido o con un leggero tocco di prodotti densi (mele, pere, ecc.), Ecc. Naturalmente, la gravità dei sintomi di ipovitaminosi è più forte, maggiore è la carenza di vitamine negli esseri umani.

Sovradosaggio di acido ascorbico (se c'è molta vitamina C)

Di solito, quando si prende una grande quantità di acido ascorbico periodicamente, non si sviluppa un sovradosaggio, dal momento che la vitamina in eccesso ricevuta non viene assorbita, ma viene semplicemente espulsa dal corpo attraverso l'urina. Ciò significa che se una persona assume una grande quantità di acido ascorbico di volta in volta, allora non svilupperà un sovradosaggio di vitamina.

Nonostante la buona tollerabilità dell'acido ascorbico, anche con il consumo periodico (irregolare) di dosi elevate di vitamine, si possono sviluppare i seguenti effetti negativi:

  • Irritazione della mucosa gastrica (quando si assumono alte dosi di acido ascorbico contemporaneamente all'Aspirina);
  • Quando si prende l'acido ascorbico simultaneamente con farmaci contenenti composti di alluminio (ad esempio, Almagel, Maalox, ecc.), Lo sviluppo dell'avvelenamento è possibile, poiché la vitamina C aumenta l'assorbimento di alluminio tossico per l'organismo nel sangue;
  • Carenza di vitamina B12. Quando si assumono alte dosi di acido ascorbico, il grado di assorbimento della cianocobalamina diminuisce, a seguito del quale si può formare una carenza di vitamina B12;
  • L'uso di acido ascorbico sotto forma di caramelle masticabili può provocare danni allo smalto dei denti (per minimizzare il rischio di smalto dei denti, subito dopo aver ingerito la caramella masticatoria con vitamina C, sciacquare la cavità orale con acqua);
  • Inibizione della produzione di insulina da parte del pancreas.

Se durante un certo periodo di tempo consuma regolarmente una grande quantità di vitamina C, allora la persona, oltre agli effetti negativi sopra riportati, può sviluppare un sovradosaggio, che si manifesta con i seguenti sintomi:
  • Minzione frequente;
  • nausea;
  • Mal di testa;
  • vomito;
  • Diarrea lieve o lieve;
  • Colica nello stomaco;
  • Arrossamento della pelle;
  • Emolisi di eritrociti (distruzione) in persone che soffrono di carenza dell'enzima glucosio-6-fosfato deidrogenasi.

Per eliminare il sovradosaggio, è necessario interrompere l'assunzione di vitamina C in dosi elevate finché lo stato non si normalizza.

Inoltre, con l'uso prolungato di acido ascorbico in dosi elevate, il rischio di formazione di calcoli renali aumenta significativamente. Ciò è dovuto al fatto che un eccesso di acido ascorbico dal sangue viene escreto dai reni solo dopo essere stato convertito in acido ossalico. Così, con un apporto eccessivo di vitamina C, una grande quantità di acido ossalico passa attraverso i reni, la cui presenza favorisce la formazione di calcoli.

Come identificare l'ipovitaminosi, la carenza di vitamine o l'eccesso di acido ascorbico nel corpo

Attualmente, un metodo di laboratorio per determinare la concentrazione di acido ascorbico nel sangue viene utilizzato per rilevare una carenza o eccesso di vitamina C nel corpo. Durante l'analisi, il medico determina la concentrazione di acido ascorbico nel sangue periferico, nelle urine o nel latte materno. Se la concentrazione della vitamina è al di sopra della norma, allora c'è l'assunzione in eccesso. Se la concentrazione della vitamina è inferiore al normale, allora stiamo parlando di ipovitaminosi o avitaminosi.

Oggi una concentrazione compresa tra 23 e 85 μmol / L è considerata il normale contenuto di acido ascorbico nel sangue. Se il contenuto di vitamina C nel sangue rientra nei limiti specificati, allora la persona non ha né ipovitaminosi né ipervitaminosi. L'ipovitaminosi viene diagnosticata quando la concentrazione di acido ascorbico nel sangue è inferiore a 11 μmol / L e l'ipervitaminosi è superiore a 100 μmol / L.

L'uso della vitamina C per vari scopi

Vitamina C per capelli

Applicato esternamente in breve tempo, l'acido ascorbico rende i capelli lucenti, setosi, elastici e docili. La vitamina C sotto forma di soluzione iniettabile pura, venduta in farmacia in fiale, può essere applicata sul cuoio capelluto e sui capelli o aggiunta ad altri prodotti cosmetici per la cura dei capelli già pronti (ad esempio, maschere, shampoo, ecc.).

La soluzione iniettabile pura viene applicata sui capelli 2 o 3 volte alla settimana e lasciata per 20-30 minuti, quindi lavata via con uno shampoo normale. Per l'applicazione più conveniente, si consiglia di estrarre la soluzione dall'ampolla in una siringa e versarla con cura sulla parte con piccole gocce. Quando una partizione è completamente inumidita con una soluzione di acido ascorbico, è necessario farne un'altra, allontanandosi dalla prima di 1,5-2 cm. Così viene trattata l'intera superficie del cuoio capelluto, quindi i capelli vengono pettinati finemente con un pettine piccolo o medio per distribuire la soluzione per tutta la loro lunghezza. Capelli avvolti con un panno caldo e lasciato per 20 - 30 minuti, quindi lavati con lo shampoo. Pertanto, l'acido ascorbico può essere usato non più di 2 - 3 volte a settimana.

Inoltre, una soluzione di acido ascorbico può essere aggiunta a shampoo, maschere, creme e altri cosmetici pronti per capelli. In questo caso, l'acido ascorbico arricchisce i cosmetici e li rende più efficaci. Si consiglia di aggiungere 3-4 gocce di una soluzione al 5% di acido ascorbico a 5 ml di cosmetici. Se è impossibile misurare con precisione 5 ml del prodotto, è ottimale aggiungere da 3 a 4 gocce di una soluzione al 5% di vitamina C a un lotto di prodotto cosmetico utilizzato contemporaneamente. L'acido ascorbico può essere utilizzato continuamente per arricchire i cosmetici.

Vitamina C per il viso

L'acido ascorbico è ampiamente utilizzato nei cosmetici (creme, maschere, lozioni, ecc.), Perché rallenta l'invecchiamento, ammorbidisce la pelle, rimuove le macchie senili e accelera anche la guarigione e il ripristino della normale struttura della pelle. Inoltre, la vitamina C ripristina l'elasticità della pelle e mantiene la sua normale quantità di umidità quando esposta a luce solare intensa. Grazie a queste proprietà, l'acido ascorbico ringiovanisce efficacemente la pelle e uniforma la carnagione, donandole lucentezza ed eliminando l'ottusità.

L'acido ascorbico è una parte di molti prodotti cosmetici di vari produttori. Tuttavia, la vitamina C può essere utilizzata come prodotto cosmetico da sola, acquistando fiale con una soluzione del 5% o del 10% nelle farmacie. La scelta dell'applicazione dell'acido ascorbico per il viso - sotto forma di creme preconfezionate di diversi produttori o sotto forma di soluzione iniettabile in fiale - dipende interamente dalle preferenze personali di ogni donna o uomo. Se per una persona è più conveniente acquistare prodotti cosmetici già pronti, per lui è ottimale scegliere una serie di prodotti contenenti acido ascorbico. Se una persona preferisce preparare autonomamente cosmetici, allora è meglio acquistare acido ascorbico come soluzione per iniezione e iniettarla in creme, lozioni, bucce, ecc.

La soluzione iniettabile di acido ascorbico è disponibile in concentrazioni del 5% e del 10%. Per il viso è meglio usare una soluzione al 5%. Con una soluzione, puoi semplicemente pulire la pelle del viso anziché la lozione e aggiungerla a una crema o un tonico. Per ottenere il massimo effetto dall'uso di acido ascorbico, è necessario applicarlo sulla pelle dopo un'accurata pulizia e peeling delle squame cornee.

Il modo più semplice per pulire con una soluzione di pelle di vitamina C durante la notte per 1 a 2 settimane al giorno. Dopo aver completato il ciclo di applicazione dell'acido ascorbico, la pelle diventerà più elastica, liscia, idratata e sbiancata, e apparirà una radiosità e una carnagione bella, uniforme e sana. I corsi ripetuti di applicazione di acido ascorbico possono esser fatti solo dopo 4 - 6 settimane.

Inoltre, una soluzione di acido ascorbico può essere applicata al viso 1 volta alla settimana dopo la maschera o peeling. In questa modalità, la vitamina C può essere utilizzata per un lungo periodo.

Inoltre, l'acido ascorbico può essere aggiunto a una normale crema giorno o notte e applicato sul viso. Di solito si consiglia di aggiungere 2-3 gocce di una soluzione di vitamina C a una porzione di crema utilizzata per una singola applicazione sul viso.

Vitamina C per gli occhi

L'acido ascorbico protegge il tessuto oculare dai danni provocati dai radicali liberi, mantenendo e mantenendo la loro normale struttura e funzione, oltre a prevenire lo sviluppo di cataratta, glaucoma e aumento della pressione intraoculare. Inoltre, la vitamina C migliora la rigenerazione della cornea dell'occhio, prevenendo il deterioramento della vista correlato all'età.

Rafforzando le pareti dei vasi sanguigni, la vitamina C riduce il rischio di emorragia nel tessuto oculare. Inoltre, con il consumo regolare di vitamina C, gli occhi sono meno stanchi e non arrossiscono anche con un lavoro intenso e prolungato.

Con la mancanza di vitamina C, gli occhi umani iniziano a stancarsi molto rapidamente e diventano rossi da qualsiasi lavoro, e anche il tono dei muscoli oculari diminuisce, portando a visione offuscata.

La vitamina C per gli occhi deve essere assunta per via orale alle usuali dosi giornaliere raccomandate dall'OMS, cioè 60-100 mg al giorno.

Vitamina C per i bambini

Il ruolo e i benefici biologici della vitamina C nei bambini sono esattamente gli stessi degli adulti. Tuttavia, i genitori devono attuare attentamente la dieta del bambino, assicurandosi rigorosamente che abbia ricevuto tutte le vitamine in quantità sufficiente. In effetti, la carenza di vitamine nell'infanzia porta a vari svantaggi dello sviluppo mentale e fisico, che non possono essere corretti in futuro.

La vitamina C se usata nei bambini ha i seguenti effetti benefici:

  • Rafforza l'immunità e accelera il recupero da varie infezioni respiratorie fredde e acute;
  • Accelera la guarigione delle ferite;
  • Contribuisce alla distruzione di virus;
  • Migliora le proprietà del sangue;
  • Accelera il recupero dopo l'intervento chirurgico.

Pertanto, la vitamina C in dosi di età può essere somministrata ai bambini sia profilatticamente, sullo sfondo della salute completa, sia come parte di un trattamento completo.

Acido ascorbico durante la gravidanza

Con una gravidanza normale, si raccomanda di assumere la vitamina C in modo continuo, nelle dosi giornaliere raccomandate dall'OMS (80-100 mg al giorno), perché l'acido ascorbico riduce il rischio di raffreddori e altre infezioni, aiuta a eliminare le sostanze tossiche e previene anche vene varicose e smagliature (" smagliature ") sulla pelle. L'acido ascorbico non è raccomandato nei dosaggi più alti con una gravidanza normale, dal momento che nel feto si può formare una dipendenza.

Si raccomanda vivamente di bere acido ascorbico alla dose di 80-90 mg per le donne in gravidanza che assumono integratori di ferro, poiché la vitamina C migliora la loro digeribilità.

Inoltre, l'acido ascorbico è incluso nella complessa terapia della minaccia di aborto, tossicosi, vomito, insufficienza feto-placentare e alcune altre complicanze della gravidanza.

L'acido ascorbico causa mensile

Attualmente, è opinione diffusa che l'acido ascorbico possa causare le mestruazioni con un ritardo. Tuttavia, questa opinione è errata, poiché la vitamina C non partecipa in alcun modo e non influenza i processi di contrazione uterina e il rigetto endometriale.

L'idea che le mestruazioni possano scatenarsi assumendo grandi dosi di acido ascorbico si basa sulla capacità di questa vitamina di aumentare il sanguinamento già esistente. Cioè, se durante il periodo delle mestruazioni si prende una grande dose di vitamina C, allora il sanguinamento aumenterà in modo significativo, il che significa che le mestruazioni diventeranno abbondanti. Tuttavia, se le mestruazioni sono assenti, l'acido ascorbico non causerà sanguinamento mensile, cioè sarà completamente inutile.

Pertanto, l'assunzione di acido ascorbico per provocare le mestruazioni è per lo meno inefficace e il più pericolosa possibile, poiché oltre alla mancanza dell'effetto atteso, grandi dosi di vitamina C possono causare aggravamento della gastrite, erosione della mucosa o persino ulcera gastrica.

Vitamina C: fabbisogno giornaliero, indicazioni e istruzioni per l'uso, dosaggio, interazione con altri farmaci, controindicazioni, sintomi di sovradosaggio, effetti collaterali - video

Forme di rilascio e tipi di preparati di vitamina C

Caratteristiche generali Attualmente l'industria farmaceutica produce due tipi di vitamina C:
1. Integratori alimentari (integratori alimentari) contenenti vitamina C;
2. Preparazioni medicinali di acido ascorbico.

Gli integratori alimentari sono destinati esclusivamente all'assunzione di profilassi da parte di persone praticamente sane. E i farmaci sono usati sia per lo scopo del trattamento come prescritto da un medico, sia per la prevenzione (come gli integratori alimentari). Cioè, l'ambito di applicazione dei farmaci dell'acido ascorbico è molto più ampio di quello degli integratori alimentari.

I supplementi e le medicine dell'acido ascorbico sono disponibili nelle seguenti forme farmaceutiche:

  • Soluzione iniettabile;
  • Gocce per somministrazione orale;
  • Compresse masticabili;
  • Compresse effervescenti;
  • Polvere per la preparazione della soluzione orale.

La vitamina C in fiale (soluzione iniettabile) è disponibile con i seguenti nomi:
  • Acido ascorbico;
  • Bufus acido ascorbico;
  • Fiala acido ascorbico;
  • Vitamina C-injectopas.

Pillole e compresse di vitamina C per somministrazione orale sono disponibili con i seguenti nomi:
  • Acido ascorbico;
  • Acido ascorbico UBF;
  • Seteb 500;
  • Zevikap (gocce per somministrazione orale).

Le compresse masticabili acido ascorbico sono disponibili con i seguenti nomi:
  • Asvitol;
  • Vitamina C 500;
  • Acido ascorbico;
  • Rostvit.

La vitamina C effervescente è disponibile con i seguenti nomi:
  • Vitamina C additiva;
  • Multiprodotto Ascovit;
  • Vitamina C;
  • Celascon Vitamin C;
  • Tsitravit.

La polvere di acido ascorbico è disponibile in sacchi con il nome di "acido ascorbico" o "vitamina c". La polvere è progettata per preparare una soluzione per la somministrazione orale.

La migliore vitamina C

Contenuto di vitamina C negli alimenti

Verdure in Vitamina C

La più grande quantità di vitamina C si trova nelle seguenti verdure fresche:

  • Cavolo bianco;
  • Pepe bulgaro;
  • broccoli;
  • Cavoletti di Bruxelles;
  • piselli;
  • patate;
  • Crauti;
  • Cavolo rosso;
  • Crescione;
  • cavolo;
  • Cipolle verdi;
  • carote;
  • cetrioli;
  • Pepe amaro;
  • prezzemolo;
  • ravanello;
  • ravanello;
  • barbabietole;
  • di pomodoro;
  • aneto;
  • rafano;
  • cavolfiore;
  • ramson;
  • spinaci;
  • Sorrel.

Soprattutto la vitamina C contiene bulgari e peperoncini piccanti, prezzemolo, aneto, aglio selvatico, oltre a colore, cavoletti di Bruxelles, cavolo bianco e cavolo rosso.

Va ricordato che nei piatti finiti di queste verdure conterrà meno vitamina C, poiché il trattamento termico porta ad una perdita di acido ascorbico del 20 - 80%, perché si decompone sotto l'azione di alte temperature. La maggior quantità di acido ascorbico si perde durante la tempra e l'ebollizione delle verdure sbucciate. Per ridurre la perdita di vitamina C, si consiglia di gettare le verdure in acqua bollente, non fredda e per ridurre al minimo il tempo di cottura.

Frutta con vitamina C

Prodotti animali

Segni e sintomi di carenza di vitamina C e scorbuto; prodotti raccomandati per carenza di vitamina C, contenuto di vitamine in essi - video

Vitamina C - recensioni

La stragrande maggioranza delle recensioni di vitamina C sono positive, a causa dell'effetto ben definito che si verifica dopo l'uso. L'acido ascorbico è più spesso usato per la prevenzione o il trattamento di raffreddori o infezioni respiratorie acute. Quando viene presa sullo sfondo di queste malattie, la vitamina C accelera il recupero e facilita significativamente il loro decorso.

Inoltre, esiste una categoria separata di recensioni positive sulla vitamina C, utilizzate per la pelle del viso come cosmetico. L'acido ascorbico, se usato nei cosmetici, migliora l'incarnato, dona lucentezza alla pelle ed elimina l'ottusità, che, ovviamente, come le donne, rispettivamente, lascia un feedback positivo sul farmaco.

Recensioni negative di vitamina C sono letteralmente isolate e di solito sono causate da reazioni allergiche al farmaco usato o al supplemento dietetico.

Prezzo delle droghe

Autore: Nasedkina AK Specialista nella conduzione di ricerche su problemi biomedici.

Dieta 5 tavolo Pevzner

Metformina per la perdita di peso